ChaCha denuncia HTC

Il nome è l'oggetto del contendere. Sono finiti quelli disponibili o le grandi aziende non fanno una minima ricerca di mercato prima di sceglierne uno?

Roma – HTC è stata denunciata dal servizio di domande e risposte ChaCha per violazione di marchio commerciale.

L’azienda taiwanese, d’altronde, ha chiamato il suo nuovo dispositivo integrato con Facebook proprio ChaCha. Il dispositivo è atteso sui mercati europei ed asiatici per il secondo quarto 2011 e successivamente negli Stati Uniti in collaborazione con AT&T.

L’azienda accusatrice ha depositato il marchio nel 2007 e ne ha ottenuto la registrazione nel 2008 per la categoria merceologica che attiene ai servizi tecnologici e scientifici.

Come nel caso quasi contemporaneo della denuncia di Xoom.com contro Motorola e il suo tablet omonimo, un rischio di confusione per l’utente finale c’è: ChaCha offre una serie di servizi mobile e ha delle app dedicate sia su dispositivi iOS che BlackBerry che Android.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    L'antivirus bacato
    f33ko, usare i buchi dell'antivirus per infettare il sistema... certo che alla Microsoft ne sanno una più del diavolo!Certo che dovrebbero iniziare a fare anche i coperchi, oltre le pentole :p
    • macho scrive:
      Re: L'antivirus bacato
      - Scritto da: Funz
      f33ko, usare i buchi dell'antivirus per infettare
      il sistema... certo che alla Microsoft ne sanno
      una più del
      diavolo!sappi che gli altri antivirus sono ancora più bacati di questo, oltre ad essere dei macigni
      • Uniformi Pancotto scrive:
        Re: L'antivirus bacato
        - Scritto da: macho
        - Scritto da: Funz

        f33ko, usare i buchi dell'antivirus per
        infettare

        il sistema... certo che alla Microsoft ne sanno

        una più del

        diavolo!

        sappi che gli altri antivirus sono ancora più
        bacati di questo, oltre ad essere dei
        macigniOttima argomentazione tecnica, mi hai convinto.
  • ruppolo scrive:
    La soluzione definitiva
    Mac OS X Lion, con Migration Assistant per migrare automaticamente i dati dal vecchio PC al nuovo Mac, via cavo di rete.http://www.appleinsider.com/articles/11/02/26/mac_os_x_lion_to_aid_windows_pc_switchers_with_new_migration_assistant.htmlPazientate ancora qualche mese e potrete vivere l'informatica come un'esperienza felice :D
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: La soluzione definitiva
      Se questo commento non venisse da te, l'avremmo considerato spam puro e semplice.
      • ruppolo scrive:
        Re: La soluzione definitiva
        - Scritto da: uno qualsiasi
        Se questo commento non venisse da te, l'avremmo
        considerato spam puro e
        semplice.Quoto un commento postato l'altro ieri di un utente su un forum dove qualche anno fa si ingaggiavano furiose battaglie: Wow è una vita che non faccio un salto su questo forum. Ormai dall'ultima volta sono cambiate un bel po' di cose: anche grazie ai vostri litigiosi dibattiti mi convinsi che un Mac era una buona scelta, e lo presi con convinzione. A distanza di quasi 4 anni devo dire che fu un'ottima scelta, ancora mi accompagna fedelmente e funziona come fosse nuovo. Quando uscì presi anche un iPhone 3Gs, e poco dopo c'è stato il boom anche in Italia. Diciamo che in questi anni Apple ha saputo ritagliarsi un gran posto nella scena informatica, e credo che nei prossimi anni ne vedremo delle belle: il vecchio avversario, seppur al 90% dei sistemi operativi da computer, è ormai moribondo. Però credo che la sfida iOS vs Android si sposterà con gli stessi contendenti, seppur con prodotti dal nome diverso, anche sui computer. E Google è un degno avversario di Apple, non come Microsoft che produce (in ritardo) solo brutte copie delle features di Mac OsX
        • Rover scrive:
          Re: La soluzione definitiva
          Ma è uno dei tuoi "sodali" di forum!
          • ruppolo scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: Rover
            Ma è uno dei tuoi "sodali" di forum!È uno che è passato a Mac. Uno dei tanti.
          • panda rossa scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Rover

            Ma è uno dei tuoi "sodali" di forum!

            È uno che è passato a Mac. Uno dei tanti.A me sembra un post scritto da tale ruppolo, sotto mentite spoglie.
    • Certo certo scrive:
      Re: La soluzione definitiva
      Fra qualche mese (per non dire settimana) di Apple resterà solo il nome. Pare che tiri una brutta aria sullo stato di salute di Steve Jobs.[img]http://static.businessinsider.com/image/4bb9e2ba7f8b9a4730cb0200/steve-jobs-shadow-apple.jpg[/img]
    • pippo75 scrive:
      Re: La soluzione definitiva


      Pazientate ancora qualche mese e potrete vivere
      l'informatica come un'esperienza felice
      :Dsenza virus mai, dopo tutto: Come sarebbe la vita senza un po di rischio?
      • Certo certo scrive:
        Re: La soluzione definitiva
        Basta essere fermamente convinti di essere immuni dai virus perchè qualcuno in cui riponi fiducia ti dice che sei immune dai virus.
        • ruppolo scrive:
          Re: La soluzione definitiva
          - Scritto da: Certo certo
          Basta essere fermamente convinti di essere immuni
          dai virus perchè qualcuno in cui riponi fiducia
          ti dice che sei immune dai
          virus.Oppure basta usare per 2 decenni i Mac senza antivirus, server compresi, senza rimanere infettati.
          • Rover scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            2 decenni!!!Con i soldi buttati avresti comprato una casetta al mare.
          • ruppolo scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: Rover
            2 decenni!!!
            Con i soldi buttati avresti comprato una casetta
            al
            mare.Preferisco i Mac. La casetta al mare la usi pochi giorni all'anno, e sempre nello stesso posto. I Mac li uso ogni giorno, con grande soddisfazione.
          • Mobutu scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Rover

            2 decenni!!!

            Con i soldi buttati avresti comprato una casetta

            al

            mare.

            Preferisco i Mac. La casetta al mare la usi pochi
            giorni all'anno, e sempre nello stesso posto. I
            Mac li uso ogni giorno, con grande
            soddisfazione.In quale posto(newbie) Uno alla volta o anche due contemporaneamente?
          • Steve Robinson Hakkabee scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            non diciamo c4zzate OsClassic era ben infettato...
          • Certo certo scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            Appunto. Basta essere fermamente convinti di essere immuni dai virus perchè qualcuno in cui riponi fiducia ti dice che sei immune dai virus. Microsoft diceva che Xp era sicurissimo quando è uscito. Su quello mi sono basato. Certo, ho il browser che dirotta da solo sui siti XXXXX, ma quella è una feature. Il mio sistema è sicuro.[img]http://i39.tinypic.com/sz75as.jpg[/img]
          • ruppolo scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
            non diciamo c4zzate OsClassic era ben infettato...Non ho scritto 2 decenni per nulla: I virus per Mac, 36 in tutto, sono esistiti tra il 1987 e il 1991.Il più virulento è stato nVir:http://en.wikipedia.org/wiki/NVIRMa bastò un antivirus come Disinfectant per eliminare tutti i virus presenti e futuri:http://en.wikipedia.org/wiki/Disinfectant_(software)Questo grazie alle caratteristiche intrinseche di Mac OS classico: per replicarsi il virus doveva passare per il Resource Manager del sistema operativo. Fu sufficiente mettere un "vigile" a tale manager chiedendo all'utente l'autorizzazione a installare risorse. Dal momento che l'installazione di risorse non avveniva mai durante il normale utilizzo delle applicazioni, questo sistema fu sufficiente a mettere la parola FINE ai virus per Mac.Su Windows, invece, le cose sono andate diversamente: qualche milionata tra virus e malware in genere. E la stessa sorte toccherà ad Android, dato che è già sulla buona strada.
          • Darwin scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: ruppolo
            Su Windows, invece, le cose sono andate
            diversamente: qualche milionata tra virus e
            malware in genere.Windows è infetto perchè è architetturalmente sbagliato. Togli il registro, metti una gestione di permessi in kernel mode, riduci i privilegi di ogni account ed il gioco è fatto. Hai reso Windows un sistema operativo molto più sicuro di come lo è ora.
            E la stessa sorte toccherà ad
            Android, dato che è già sulla buona
            strada.È più vicina per iOS questa sorte. Android è un software open source. È concettualmente più sicuro di qualsiasi software closed.
          • Steve Robinson Hakkabee scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            solo se constantemente aggiornato
          • krane scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: Darwin
            - Scritto da: ruppolo

            Su Windows, invece, le cose sono andate

            diversamente: qualche milionata tra virus e

            malware in genere.
            Windows è infetto perchè è architetturalmente
            sbagliato. Togli il registro, metti una gestione
            di permessi in kernel mode, riduci i privilegi di
            ogni account ed il gioco è fatto. Hai reso
            Windows un sistema operativo molto più sicuro di
            come lo è ora.E riscrivi l'installer in modo che i software si installino obbligatoriamente attraverso di esso invece che a capocchia...

            E la stessa sorte toccherà ad

            Android, dato che è già sulla buona

            strada.
            È più vicina per iOS questa sorte. Android è un
            software open source. È concettualmente più
            sicuro di qualsiasi software closed.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: La soluzione definitiva

            Windows è infetto perchè è architetturalmente
            sbagliato. Togli il registro, metti una gestione
            di permessi in kernel mode, riduci i privilegi di
            ogni account ed il gioco è fatto. Hai reso
            Windows un sistema operativo molto più sicuro di
            come lo è
            ora.Insomma, linux+wine e ottieni qualcosa di simile a quello che hai descritto.Una parvenza di registro va lasciata, a meno che tu non voglia modificare tutte le applicazioni esistenti.
          • Darwin scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: uno qualsiasi
            Insomma, linux+wine e ottieni qualcosa di simile
            a quello che hai
            descritto.Beh si sà che l'infrastruttura UNIX è attualmente la più sicura. Basti pensare a OpenBSD.
            Una parvenza di registro va lasciata, a meno che
            tu non voglia modificare tutte le applicazioni
            esistenti.Naturalmente. Tutte le applicazioni si dovrebbero adattare all'infrastruttura del sistema operativo. Niente più installer che lasciano software dappertutto.Due sono le soluzioni:- Bundle per i software proprietari in stile GNU/Linux (file *.run che installa il contenuto in /opt/ )- Binario monolitico in stile Mac OS X.
          • Steve Robinson Hakkabee scrive:
            Re: La soluzione definitiva

            Non ho scritto 2 decenni per nulla: I virus per
            Mac, 36 in tutto, sono esistiti tra il 1987 e il
            1991. Discovered: October 29, 1998 http://www.symantec.com/security_response/writeup.jsp?docid=2000-122112-5959-99http://en.wikipedia.org/wiki/SevenDust_%28computer_virus%29
          • zuzzurro scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            Su iOs ci sono un fottio di programmi che rendono il XXXXXXX credenziali e dati (che ti ricordo SONO IN CHIARO :D ) dal tuo iPhone.Vuoi la lista?No, non sono patchati.
          • ruppolo scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: zuzzurro
            Su iOs ci sono un fottio di programmi che rendono
            il XXXXXXX credenziali e dati (che ti ricordo
            SONO IN CHIARO :D ) dal tuo
            iPhone.

            Vuoi la lista?Certo, fai pure la lista.
            No, non sono patchati.Embé?
          • zuzzurro scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            Prego:http://www.exploit-db.com/search/?action=search&filter_page=1&filter_description=iPhone&filter_exploit_text=&filter_author=&filter_platform=0&filter_type=0&filter_lang_id=0&filter_port=&filter_osvdb=&filter_cve=
          • Darwin scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: ruppolo
            Oppure basta usare per 2 decenni i Mac senza
            antivirus, server compresi, senza rimanere
            infettati.Bisogna essere idioti per usare Mac OS X in ambito server....
          • Gianni III il ghirlandai o scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: Darwin
            - Scritto da: ruppolo

            Oppure basta usare per 2 decenni i Mac senza

            antivirus, server compresi, senza rimanere

            infettati.
            Bisogna essere idioti per usare Mac OS X in
            ambito
            server....Secondo me in alcuni ambiti ci può anche stare, così come in alcuni ambiti ci può stare un server Windows.Ma per la stragrande maggioranza degli ambiti anche io opterei per un linux.
          • Darwin scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: Gianni III il ghirlandai o
            Secondo me in alcuni ambiti ci può anche stare,
            così come in alcuni ambiti ci può stare un server
            Windows.
            Ma per la stragrande maggioranza degli ambiti
            anche io opterei per un
            linux.Il problema è che un server Mac o un Windows Server non solo flessibili e scalabili. Ergo, non si adattano alle esigenze enterprise.
          • MacBoy scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: Darwin
            - Scritto da: Gianni III il ghirlandai o

            Secondo me in alcuni ambiti ci può anche stare,
            Il problema è che un server Mac o un Windows
            Server non solo flessibili e scalabili. Ergo, non
            si adattano alle esigenze
            enterprise.Quante "enterprise" ci sono in Italia? E quante piccole-medie imprese?I server Mac hanno più che senso. Anzi sono ingiustamente poco presi in considerazione. Sono estremamente più semplici da gestire di un server Linux e il costo maggiore del setup in quei casi diventa abbastanza irrilevante (visto che pagare un system administrator costa enormemente di più).Con Lion la versione server sarà inclusa con quella "client". Un motivo in più per NON ignorarla.
          • zuzzurro scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: MacBoy
            - Scritto da: Darwin

            - Scritto da: Gianni III il ghirlandai o


            Secondo me in alcuni ambiti ci può anche
            stare,

            Il problema è che un server Mac o un Windows

            Server non solo flessibili e scalabili. Ergo,
            non

            si adattano alle esigenze

            enterprise.

            Quante "enterprise" ci sono in Italia? E quante
            piccole-medie
            imprese?Molte piccole medie imprese.
            I server Mac hanno più che senso. No.
            Anzi sono
            ingiustamente poco presi in considerazione. No, sono inutili per il 90% delle PMI.Quali PMI ci sono in Italia? QUali esigenze hanno?Quale ERP fai girare su OSX?
            Sono
            estremamente più semplici da gestire di un server
            Linux e il costo maggiore del setup in quei casi
            diventa abbastanza irrilevante (visto che pagare
            un system administrator costa enormemente di
            più).I sysadmin servono anche nelle PMI perchè le cose si rompono.Anche i Mac.
            Con Lion la versione server sarà inclusa con
            quella "client". Un motivo in più per NON
            ignorarla.E cosa ci fai su un osx server per un'azienda che produce, per esempio, bulloni?
          • MacBoy scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            Vabbè parliamo lingue diverse, è inutile continuare.Tu rimani con il tuo Linux da "Enterprise", ma con tools da medioevo (per scoraggiarne l'uso ai comuni mortali e vendere le costose consulenze dei "sistemisti") e io continuerò con soddisfazione ai usare i miei piacevolissimi ed efficientissimi Mac ;)Ti lascio un paio di letture, perché penso che un server OS X non l'hai mai neanche visto da lontano.http://www.appleinsider.com/articles/07/10/22/road_to_mac_os_x_leopard_server_collaborative_info_sharing_services.html&page=3http://www.appleinsider.com/articles/09/10/14/inside_mac_os_x_snow_leopard_server_apples_server_strategy.htmlAh, e questo un piccolo preview di Lion Server:http://www.appleinsider.com/articles/11/02/28/inside_mac_os_x_10_7_lion_server_remote_lock_disk_wipe_and_administration.html
          • Darwin scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: MacBoy
            Vabbè parliamo lingue diverse, è inutile
            continuare.Infatti...
            Tu rimani con il tuo Linux da "Enterprise", ma
            con tools da medioevoQuesto lo dici tu. Linux ha tools che sono tutt'ora efficienti più di qualsiasi inutile fronzolo fornito da Aqua. E le aziende serie lo sanno e lo preferiscono.
            (per scoraggiarne l'uso ai
            comuni mortaliOvvero la gente che non vuole imparare, perchè ci sono comuni mortali che vogliono imparare e lo fanno...
            e vendere le costose consulenze
            dei "sistemisti")Che sono spesati fatti da tutte le aziende. A meno di assistenze a pagamento oppure a meno di masoschismo.
            e io continuerò con
            soddisfazione ai usare i miei piacevolissimi ed
            efficientissimi Mac
            ;)Libero di farlo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 marzo 2011 18.10-----------------------------------------------------------
          • MacBoy scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            Aggiungo una piccola citazione del mitico Alan Kay:"Simple things should be simple, complex things should be possible"... che descrive perfettamente OS X Server (non certo Linux!!!) ;)
          • MacBoy scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            E anche una di Einstein..."make it as simple as possible, but not simpler"(in italiano viene male):)
          • Darwin scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: MacBoy
            E anche una di Einstein...

            "make it as simple as possible, but not simpler"
            (in italiano viene male)

            :)KISS= Keep It Simple, Stupid
          • Darwin scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: MacBoy
            "Simple things should be simple, complex things
            should be
            possible"Giusto.
            ... che descrive perfettamente OS X Server (non
            certo Linux!!!)
            ;)Sia perchè ti ho detto se sapevi qualcosa a proposito della filosofia BSD KISS?http://it.wikipedia.org/wiki/KISS_(informatica)https://wiki.archlinux.org/index.php/The_Arch_Way_(Italiano)Mac OS X non è affatto semplice. È facile. Ma facile e semplice non sono la stessa cosa. Anzi, tendono ad essere l'opposto
          • MacBoy scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: Darwin
            Sia perchè ti ho detto se sapevi qualcosa a
            proposito della filosofia BSD
            KISS?
            http://it.wikipedia.org/wiki/KISS_(informatica)
            https://wiki.archlinux.org/index.php/The_Arch_Way_Kiss è una cosa più specifica della programmazione (dalla definizione di wikipedia).I pensieri di Kay e Einstein sono universali. Kay in particolare si riferisce con all'approccio che deve avere la tecnologia verso i suoi utilizzatori (è quello che ha inventato l'interfaccia grafica alla Xerox, tra le altre cose).
            Mac OS X non è affatto semplice. È facile. Ma
            facile e semplice non sono la stessa cosa. Anzi,
            tendono ad essere l'oppostoNo, non è semplice. Un OS moderno è quanto di più complesso ci sia. Ma l'abilità di Apple è proprio rendere semplici per gli utenti cose complesse.Guarda l'iPhone. Qualcuno avrebbe mai pensato solo 5 anni fà che si sarebbe potuto mettere uno Unix in un cellulare, e che sarebbe stato in grado di usarlo anche un b... una donna? :PLinux è altrettanto complesso di OS X, la tecnologia sotto non è tanto diversa. Ma è molto più DIFFICILE di OS X per l'utilizzatore normale. Anche in ambito server. Ci sono "utilizzatori" anche lì.
          • krane scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: MacBoy
            - Scritto da: Darwin
            Per motivi storici Apple non è mai stata
            nell'enterprise.Ma... Allora...Questi non erano Ipad :'( :|[img]http://www.geeky-gadgets.com/wp-content/uploads/2010/05/Star-Trek-TNG-DS9-PADD-Replica_1.jpg[/img]
          • MacBoy scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: panda rossa
            Il fine dei computer e' quello di fare calcoli ed
            elaborare i dati.... per L'UTILIZZATORE.
            Il sistemista che cosa ne sa di quello che devi
            fare tu?
            Il sistemista sa far funzionare il sistema.Appunto, se il sistema riesco a farmelo funzionare da solo non mi serve. Perché è un costo e gli devo anche stare a spiegare cosa voglio.
            Il meccanico o il carrozziere non sono tenuti a
            sapere la strada per dove devi andare tu: loro
            riparano l'auto.Quella è l'assistenza. Altra figura ancora... E' quando le cose si rompono.
            Non e' un costo. Fa parte della struttura.
            Il pilota di un aereo e' forse un costo?
            Eppure l'aereo passa la maggior parte del tempo
            col pilota automatico inserito!Infatti un giorno, quando riusciranno a fare dei tools sufficientemente sofisticati ed affidabili, li toglieranno. Hanno iniziato con i droni militari e con gli autisti delle metro... ;)
            vi e' uno strumento per programmatori.
            L'utonto usa uord (piratato) per tutto, anche per
            aprire le immagini.
            Altro che editor di testo.Anche BBEdit e TextMate sono tools per i programmatori. Ma del XXI secolo, non di quello scorso.

            E' come dire che è meglio programmare in

            assembler invece che in Python perché è più

            efficiente.

            Se ci sono dei circuiti da programmare in
            assembler che cosa
            facciamo?Usiamo un cross compiler! ;)Non ho detto che non hanno più il loro spazio. Solo che è ridotto. E molte cose Apple è andata avanti, Linux invece è rimasta là nel medioevo.
          • Darwin scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: MacBoy
            Perché pensi che i mac li usano per giocare?Non ho detto questo.
            I server sono
            cose stupide che stanno in uno stanzino a fare
            cose di basso livello necessarie per poter fare
            quello di più alto livello sul
            computer.I server non sono cose stupide. I server sono macchine di alto livello di importanza, che ti permettono di fare quello che tu fai ogni giorno.
            Il fatto che fare cose stupide debba essere anche
            COMPLESSO è un controsenso.La complessità è data dai workaround che i sistemi user-friendly impongono. Chi impone una logica d'uso lo rende complesso.
            Certo ha studiato per usare quelle tecnologie. Ma
            a se quelle tecnologie applichi interfacce di
            livello superiore che permetto all'UTENTE FINALE
            di utilizzarle anche chi non ha "studiato" ed è
            "stato certificato", allora queste persone
            diventano superflue, almeno a certi
            livelli.Non puoi imporre lo user-friendly in un server o in un ambito di produzione. Non si tratta di gestire foto ecc. Non lo capisci, eh? Tra l'altro vorresti sostituire il sistemista con un utonto, bene......
            Poi "qualcuno" ha reso popolari le interfacce a
            finestra e da allora i manuali non te li danno
            più (perché non servono) e i computer li possono
            usare quasi tutti.Informatica per tutti != User-friendly
            Come detto, con Linux, siete rimasti alla
            generazione passata. Quella dei kg di manuali
            anche per un texteditor o per attivare un
            filesharing tra i 10 computer
            dell'ufficio.Davvero? Fai un esempio...
            Ahah. No. Ha le premesse sbagliate. Linux è un
            clone di UNIX. Un OS per programmatori e
            sistemisti... dell'altro
            secolo.È l'idea di poter usare un qualcosa senza conoscerlo che è sbagliata. E i risultati si vedono. Windows docet.
            Per OS X Unix è stata solo la base per costruire
            un OS user friendly
            sopra.Per OS X, UNIX è stato quello che l'ha reso com'è oggi.
            Comunque è abbastanza noto che molti "sistemisti"
            linux utilizzano Mac (e TextMate) per gestire i
            loro server. Ci sarà un
            motivo.Davvero? Ma guarda.....Io sapevo che il sistemista usa lo shell scripting con VI per la gestione, visto l'universalità negli UNIX di quest'editor.
            Ma come? NOn hai detto che serviva un sistemista
            per farlo fino a poco fa?
            AhahCi mancherebbe.Ho detto che la procedura di un LAMP è molto più veloce e produttiva quando viene eseguita da shell.
            Nessuna fantasia, i server Apple funzionano e
            funzionano bene. Anche senza
            sistemista.In ambiti non mission-critical...
            Basta provarli. Ma non l'hai mai fatto. E come te
            tutti i "sistemisti certificati" con la puzza
            sotto il naso che rischierebbero di vedere molto
            ridimensionate le loro competenze (e
            guadagni).Te lo ripeto, sei troppo giovane per capirlo...
            No, è ad un livello di astrazione inferiore.
            Perché anche su OS X ho il C, se voglio. Ma poi
            ho anche i tools di astrazione
            superiore.Anche noi. Con la differenza che noi possiamo scegliere di non usarli, voi no.
            I microkernel sono più sicuri perché se ti crasha
            un driver lo riavvi e il kernel neanche se ne
            accorge. Su un monolitico ti crasha
            tutto.Chi te l'ha detto? Dipende da come viene compilato il kernel.
            Che poi si riescano a fare kernel monolitici
            affidabili, non lo metto in dubbio, ma è molto
            più difficile perché basta un driver scritto male
            e tutta l'affidabilità
            crolla.Come sopra...
            Su, non difendere l'indifendibile.Lo stai facendo tu, visto che tra Linux e Mac, nell'enterprise, si sceglie il primo proprio perchè è più affidabile....
            Ahahah. Sei spiritoso ;)Hai capito benissimo. Lo userland GNU è attualmente il migliore userland esistente. Tant'è che viene usato anche in parte nei sistemi BSD e su Mac OS X.
            Certo che ne abbiamo già parlato. Sarà sempre il
            5% di BSD.... Se ci arriva.freebsd+parti di gnu. Se ti sembra il 5%.Forse voi pensate che l'OS si basi sull'interfaccia grafica. Ma non è osì.....
            Ha dei mercati verticali, spesso molto
            prestazionali (come dicevo). Come la post
            produzione. Oppure le università. Per quello gli
            servivano quelle macchine. Ma non è mai stata
            nei Fortune 100 (le enterprise), se non in
            piccoli reparti specifici (es.
            marketing).Forse perchè erano sconvenienti sia a livello di prezzo sia a livello di gestione?
            Ancora con i miliardi per le macchine apple?
            Guarda che i server Mac non sono mai stati più
            costosi di quelli di marca x86, tipo HP, Sun,
            ecc.Che rimangono più affidabili e scalabili, anche grazie agli OS che vengono installati...
            E, come ho già detto, il costo dell'hardware
            ormai è abbastanza irrilevante. Quello che costa
            è la GESTIONE dello stesso. I sistemisti.Te l'ho già detto, un sistemista è come un medico di un ospedale.
            Elimina
            sistemisti,
            RISPARMIA.Elimina i medici e risparmia sulla sanità. Non ti lamentare però se non vieni curato a dovere...
            Quell'offerta è a forfeit: 500$ per 5
            utenti/anno. Buona, cattiva? Non so, non è il mio
            campo.Non è il tuo campo perchè sei giovane. Quando inizierai a studiare informatica, allora mi darai ragione...
            Ma penso in generale sia buona. Hanno
            tolto i 500$ dalla versione server di OS X e con
            la stessa cifra ti offrono un
            servizio.Che puoi avere con un sistemista e con un sistema operativo meglio gestibile, trasparente e più sicuro.
            Un ripristino dal backup di TimeMachine è alla
            portata di una segretaria. Ci vorrano 30' di
            orologio (se avevi l'HD pieno). Neanche il tempo
            di far venire il tecnico che ti chiederebbe ...
            quanto??Il sistemista tu lo paghi a ore o a seconda del lavoro? Veramentesi fanno i contratti...
            Dimmelo tu per un server
            Linux.I server Linux non hanno neanche bisogno di backup...La modularità prevede proprio questo.Infatti i server Linux hanno uptime di anni.Per ogni problema comunque ci sono server alternativi per il test degli aggiornamenti e per l'uso sostitutivo in caso di problemi.
            E non si sono persi più di 1 ora di lavoro (il
            backup).Neanche su Linux.Con la differenza di non aver speso altro per quella ca**ata di Time Capsule o roba simile.te lo ripeto: fattene una ragione. Non si può avere un OS tutto fare. Non con i vostri modi di fare. Ci sono ambiti dove il vostro user-friendly e la vostra magica rivoluzione non serve a nulla. È solo uno spreco di risorse, che si potrebbero sfruttare per produrre di più.E non lo dico io. Lo dice il mercato. Nessuno nell'enteprise sceglie Apple, perchè non serve. Che senso ha usare un OS che si definisce evoluto perchè usa un framework sullo user-space, quando l'utilizzo non lo richiede. Ne decade il vantaggio. Aumenta invece quello di GNU/Linux che si dimostra più flessibile, stabile e sicuro.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 marzo 2011 17.36-----------------------------------------------------------
          • MacBoy scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: Darwin
            Non puoi imporre lo user-friendly in un server o
            in un ambito di produzione. Non si tratta di
            gestire foto ecc. Non lo capisci, eh? Tra l'altro
            vorresti sostituire il sistemista con un utonto,
            bene......Non mi va di rispondere a tutto ma ti faccio un esempio qui.Cosa gestisce un tipico server in un ufficio?Gestisce i documenti da condividere, come devono essere organizzati e chi deve avere acXXXXX. E si occupa che i dati siano al sicuro (backuppati, se uno non è incosciente).E chi decide queste cose?Te lo dico io: il BOSS, non certo il "sistemista".Il sistemista sta lì perché il boss in pratica non è in grado di impostare il sistema per queste cose. Almeno... non è in grado nei sistemi del medioevo. Quelli in cui ci sono 10 programmi da impostare ognuno con 100 parametri differenti con una terminologia tecnica complessa e dove magari bisogna scrivere comandi imparati a memoria su un "terminale".Un tipico sistema Linux, quindi.Ma se avesse una sistema di gestione con un sistema di astrazione superiore, in cui SEMPLICEMENTE è in grado di assegnare queste cose come le pensa lui in testa, se le farebbe da solo senza l'aiuto del '"sistemista".Se poi questo sistema di astrazione superiore gestisse da solo (senza che il boss se ne debba preoccupare) le politiche di backup, magari facendole ogni ora con un sistema di history (dove si può tornare indietro nel tempo sulle modifiche effettuate sui files) su un HD esterno. MEGLIO. I dati sono al SICURO. Meglio che al sicuro, se un mio dipendente ha fatto una XXXXXXX sul documento dove sta lavorando, può riprendere il file di 2 ore prima, o giorno prima. O del mese prima.Ecco quest'ultimo è OS X Server.I sistemisti si occupino della Vodafone, per la quale Apple non ha ancora fatto tool a portata di manager (o segretaria). Avere l'arcaico e complesso Linux su un server di una medio-piccola azienda non ha senso, è solo un costo e una perdita di tempo. Una inutile complessità che può solo causare problemi (o quanto meno mal di testa). Come non ha più senso usare i computer con il DOS da quando hanno inventato le interfacce grafiche.
          • Funz scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            Non so quand'è stata l'ultima volta che hai visto Linux, ma io sono secoli che non tocco un cfg di testo.Comunque per un utente avanzato meglio editare un file di testo che andare a ravanare tra incomprensibili chiavi di registro...
          • ruppolo scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: Darwin
            - Scritto da: ruppolo

            Oppure basta usare per 2 decenni i Mac senza

            antivirus, server compresi, senza rimanere

            infettati.
            Bisogna essere idioti per usare Mac OS X in
            ambito
            server....Oppure decidere di non manutenzionare il server per anni, con conseguente risparmio di denaro.
          • Darwin scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            - Scritto da: ruppolo
            Oppure decidere di non manutenzionare il server
            per anni, con conseguente risparmio di
            denaro.Ci sono già i sistemi UNIX tradizionali per questo...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 febbraio 2011 12.39-----------------------------------------------------------
          • pippo75 scrive:
            Re: La soluzione definitiva


            Oppure basta usare per 2 decenni i Mac senza
            antivirus, server compresi, senza rimanere
            infettati.non sarà ai livelli di windows però:http://www.setteb.it/il-malware-sinfila-nella-tastiera-apple-6949al posto di antivirus basta chiamarlo antimalewarehttp://punto-informatico.it/2919845/PI/News/osx-ha-un-antimalware-aggiornato.aspxOsx vs Win: 5-10000000000 palla al centro ( addio al cappotto )-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 febbraio 2011 12.57-----------------------------------------------------------
          • zuzzurro scrive:
            Re: La soluzione definitiva
            Ci sono sistemi più semplici.C'era un exploi che girava per i posessori di webcam "Evo" (evocam?), dove veniva dettagliato per benino il proXXXXX utilizzato per exploitare la cosa.Grado di difficoltà: analogo a quello di un windows XP SP3 ...
    • Funz scrive:
      Re: La soluzione definitiva
      - Scritto da: ruppolo
      Mac OS X Lion, con Migration Assistant per
      migrare automaticamente i dati dal vecchio PC al
      nuovo Mac, via cavo di
      rete.E perché dovrei?E me lo compri tu il méc?E che me ne fotte del méc?
      http://www.appleinsider.com/articles/11/02/26/mac_

      Pazientate ancora qualche mese e potrete vivere
      l'informatica come un'esperienza felice
      :DSi fa prima e si spende meno a darsi all'eroina, perché non provi? :p
      • panda rossa scrive:
        Re: La soluzione definitiva
        - Scritto da: Funz
        - Scritto da: ruppolo

        Mac OS X Lion, con Migration Assistant per

        migrare automaticamente i dati dal vecchio PC al

        nuovo Mac, via cavo di

        rete.

        E perché dovrei?
        E me lo compri tu il méc?
        E che me ne fotte del méc?



        http://www.appleinsider.com/articles/11/02/26/mac_



        Pazientate ancora qualche mese e potrete vivere

        l'informatica come un'esperienza felice

        :D

        Si fa prima e si spende meno a darsi all'eroina,
        perché non provi?
        :pForse perche' non da' dipendenza come il mac. (rotfl)
  • Claudio G. scrive:
    Qualcuno mi spiega?
    Come mai un articolo dove si parla di una falla di sicurezza tamponata in Linux viene intitolato "Falsa partenza per Linux" (quindi con una connotazione evidentemente negativa) mentre poche ore dopo un'altro articolo (casualmente dello stesso autore) dove si parla di una falla nella sicurezza tamponata in Windows viene intitolato "Windows è più al sicuro dai malware" (quindi con una connotazione evidentemente positiva) ?Solito "giornalismo" (le virgolette sono obbligatorie in questo caso) all'IitaGliana?Cordiali Salutip.s. erano mesi che non leggevo P.I. e questo mi ha immediatamente fatto tornare in mente perchè avevo smesso...
    • Claudio G. scrive:
      Re: Qualcuno mi spiega?
      Svista, l'articolo su linux era di qualche giorno prima, ma tant'è...
    • Ito scrive:
      Re: Qualcuno mi spiega?
      Forse la spiegazione sta semplicemente nel fatto che gli autori non si fanno questi film mentali quando cercano il titolo per un nuovo articolo...
      • rover scrive:
        Re: Qualcuno mi spiega?
        Penso anch'io.E inoltre Linux passa per un sistema sicuro, Windows per un sistema insicuro
        • Darwin scrive:
          Re: Qualcuno mi spiega?
          - Scritto da: rover
          Penso anch'io.
          E inoltre Linux passa per un sistema sicuro,
          Windows per un sistema
          insicuroQuella è la realtà, non una bugia..
      • Roberto Pulito scrive:
        Re: Qualcuno mi spiega?
        Quando seguivo PI da lettore non ho mai visto del marcio nei titoli d'effetto. Servono solo a rendere l'argomento più frizzante (come le bizzarre GIF nella home) per differenziarci da un piatto comunicato stampa.Poi è chiaro che certi titoli escono meglio di altri.
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: Qualcuno mi spiega?
          - Scritto da: Roberto Pulito
          Quando seguivo PI da lettore non ho mai visto del
          marcio nei titoli d'effetto. Servono solo a
          rendere l'argomento più frizzante (come le
          bizzarre GIF nella home) per differenziarci da un
          piatto comunicato
          stampa.

          Poi è chiaro che certi titoli escono meglio di
          altri.Beh quelli per windows escono meglio e in positivo quelli per linux escono peggio e in negativo.Poi arriva Annunziata che ci fa un pippotto sulla vostra correttezza, sul fatto che non prendete soldi da nessuno, che se non la smettiamo di criticare ci denuncia tutti e che voi della redazione non sbagliate mai.Quindi è pure inutile fare le nostre osservazioni, tanto a che serve, se critichiamo quelli in malafede, brutti sporchi e cattivi siamo noi.Continuate così, tanto alla fine qui vengono sempremeno persone a leggere e sempre + trolloni a farvi compagnia.
    • Darwin scrive:
      Re: Qualcuno mi spiega?
      - Scritto da: Claudio G.
      Come mai un articolo dove si parla di una falla
      di sicurezza tamponata in Linux viene intitolato
      "Falsa partenza per Linux" (quindi con una
      connotazione evidentemente negativa) mentre poche
      ore dopo un'altro articolo (casualmente dello
      stesso autore) dove si parla di una falla nella
      sicurezza tamponata in Windows viene intitolato
      "Windows è più al sicuro dai malware" (quindi con
      una connotazione evidentemente positiva)
      ?
      Solito "giornalismo" (le virgolette sono
      obbligatorie in questo caso)
      all'IitaGliana?Hai centrato il problema. Chi scrive è troppo di parte per fare articoli obiettivi.
      p.s. erano mesi che non leggevo P.I. e questo mi
      ha immediatamente fatto tornare in mente perchè
      avevo
      smesso...Non sei il solo...
    • Emoticon e video scrive:
      Re: Qualcuno mi spiega?
      Penso che se non reputi un sito (gratuito tra l'altro) attendibile, sei libero di non leggerlo.Essendo io poco incline ad una parte politica, evito di comprare/leggere "lotta comunista", se non per farci 4 risate.
    • pippo75 scrive:
      Re: Qualcuno mi spiega?

      Solito "giornalismo" (le virgolette sono
      obbligatorie in questo caso)
      all'IitaGliana?Si, prima si guarda all'impatto poi al contenuto.Ti suggerisco di non limitarti a leggere il titolo e dopo aver letto l'articolo chiediti cosa c'è scritto e cosa vuole dire.Google e Bing sono sempre amici nostri.
      • collione scrive:
        Re: Qualcuno mi spiega?
        maddai bing, fai sul serio? :Dbing al massimo lo puoi usare per capire come dovrebbe funzionare un google serp scraper :D
    • Roberto Pulito scrive:
      Re: Qualcuno mi spiega?
      Qui mi dicono che tifo troppo per MShttp://punto-informatico.it/3046045/PI/News/ie9-una-beta-migliore.aspxQui che sono vergognosamente pro Applehttp://punto-informatico.it/3063526/PI/News/un-amiga-500-tasca.aspxMentre qui tifo troppo Moonlight (Linux) rispetto a Silverlighthttp://punto-informatico.it/3044846/PI/News/moonlight-runtime-competizione.aspxEppure sono sempre io. Incredibile.
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: Qualcuno mi spiega?
        - Scritto da: Roberto Pulito
        Qui mi dicono che tifo troppo per MS
        http://punto-informatico.it/3046045/PI/News/ie9-un

        Qui che sono vergognosamente pro Apple
        http://punto-informatico.it/3063526/PI/News/un-ami

        Mentre qui tifo troppo Moonlight (Linux) rispetto
        a
        Silverlight
        http://punto-informatico.it/3044846/PI/News/moonli

        Eppure sono sempre io. Incredibile.Incredibile, quale che sia l'argomento, non riesci ad essere autorevole.Pero' la colpa è di chi legge, non di ch iscrive.
        • Rover scrive:
          Re: Qualcuno mi spiega?
          Con i tifosi non ci si piglia mai....
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Qualcuno mi spiega?
            - Scritto da: Rover
            Con i tifosi non ci si piglia mai....CVD
        • Roberto Pulito scrive:
          Re: Qualcuno mi spiega?
          Come ho detto, cerchiamo semplicemente di andare oltre la fredda news riportata con lo stampino. A volte trattiamo argomenti pesanti (come gli infiniti elenchi dei bollettini patch tuesday...) quindi se togli la possibilità di aprire con una considerazione o chiudere con una battuta diventa tutto più barboso.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Qualcuno mi spiega?
            - Scritto da: Roberto Pulito
            Come ho detto, cerchiamo semplicemente di andare
            oltre la fredda news riportata con lo stampino. A
            volte trattiamo argomenti pesanti (come gli
            infiniti elenchi dei bollettini patch tuesday...)
            quindi se togli la possibilità di aprire con una
            considerazione o chiudere con una battuta diventa
            tutto più
            barboso.Roberto, guarda, non ho voglia di fare polemica.Ben vengano battute, considerazioni personali e titoli ad effetto.Certo è che tanto + "personale" diventa un "articolo" tanto + si espone il fianco a critiche.Leggerle e cercare di comprenderle forse potrebbe essere utile a tutti. Io dico solo questo.
        • trunk scrive:
          Re: Qualcuno mi spiega?

          Pero' la colpa è di chi legge, non di ch iscrive.ma LOL, una nuova teoria ! :DAllora in quell'altro sito dove fra le news che danno l'imbeccata, e i commenti che scatenano i flame, sembra di essere in una sezione del Partito Comunista, la colpa di chi e' ? Di chi passa per la strada ? :D
    • trunk scrive:
      Re: Qualcuno mi spiega?
      - Scritto da: Claudio G.
      Come mai un articolo dove si parla di una falla
      di sicurezza tamponata in Linux viene intitolato
      "Falsa partenza per Linux" (quindi con una
      connotazione evidentemente negativa) mentre poche
      ore dopo un'altro articolo (casualmente dello
      stesso autore) dove si parla di una falla nella
      sicurezza tamponata in Windows viene intitolato
      "Windows è più al sicuro dai malware" (quindi con
      una connotazione evidentemente positiva)
      ?
      Solito "giornalismo" (le virgolette sono
      obbligatorie in questo caso)
      all'IitaGliana?
      Cordiali Saluti

      p.s. erano mesi che non leggevo P.I. e questo mi
      ha immediatamente fatto tornare in mente perchè
      avevo
      smesso...Su', e' evidente la piccola provocazione: l'autore Roberto Pulito sa come tutti noi che linux e' sicuro, quindi deve provocare un po' i lettori dicendo che e' poco sicuro. E sa che invece Windows e' altamente insicuro, quindi ci dice che e' sicuro. :D :D :DPoi riguardo a P.I., tutto considerato mi sembra il meno peggio... meglio un flame Linux VS Windows VS Apple, che i flame di politica come su altri siti... illeggibili...
    • Picchiatell o scrive:
      Re: Qualcuno mi spiega?
      - Scritto da: Claudio G.

      p.s. erano mesi che non leggevo P.I. e questo mi
      ha immediatamente fatto tornare in mente perchè
      avevo
      smesso...fossi in loro farei un articolo sul sp di vista I & II e sul perche' non si rigiuta di installarsi su molti desktop e notebook....
  • Zulio scrive:
    ah ah ah.....
    iniziamo un flame!!WINDOWS AL TAPPETOOOOOOOO!! Ma tanto non se ne curerà nessuno....perchè in pochi leggono ormai questo giornaletto scolastico!! eh eh...:D
    • Francesco_Holy87 scrive:
      Re: ah ah ah.....
      Più che altro, mi è passata la voglia di commentare... Questo sito è diventato il covo di gente che commenta solo per fare flame, che sia Apple, Windows, Linux ecc...e io spero vivamente per loro che lo facciano con l'intento di rompere le boccie a qualcuno, perchè se credono sul serio a molte cose che dicono, è meglio che vadano a farsi curare
      • Trollallero scrive:
        Re: ah ah ah.....
        Io lo faccio con l'intento di rompere le boccie a ruppolo. Solo che una volta ci si divertiva di più. Diciamo quando Steve godeva di buona salute e, di riflesso, pure il fanatismo macaco. ;)Comunque la cosa sarà sempre meno frequente, visto che PI non è più PI. Fra poco, quando adotteranno le nuove policy, il vecchio PI sarà solo un lontano ricordo.E a quel punto (informatico), i commenti si faranno ancora più risicati.[img]http://3.bp.blogspot.com/_ixRMNOAoays/TMWi918cw7I/AAAAAAAAKNI/KqiIQKwc2CA/s1600/WFD+street.jpg[/img]
        • Funz scrive:
          Re: ah ah ah.....
          - Scritto da: Trollallero
          Comunque la cosa sarà sempre meno frequente,
          visto che PI non è più PI. Fra poco, quando
          adotteranno le nuove policy, il vecchio PI sarà
          solo un lontano
          ricordo.Quai nuove policy? (newbie)
  • Sia in tema scrive:
    Windows è più al sicuro
    Windows chiude una pericolosa vulnerabilità che poteva permettere al malware di compromettere il computer. La vulnerabilità era contenuta nel programma antimalware.Brindiamo tutti ai grandi passi avanti che Microsoft sta facendo nella sicurezza[img]http://www.iphonesavior.com/images/2008/02/29/windows_vista_fail.jpg[/img]
    • collione scrive:
      Re: Windows è più al sicuro
      cavolo però non è durata nemmeno un giornonon vorrei fare il solito melagrano ma http://www.net-security.org/secworld.php?id=10664&utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+HelpNetSecurity+%28Help+Net+Security%29
Chiudi i commenti