Chipmaker: WinXP mangia poca RAM

La crisi non passa ed il prezzo delle memorie continua la sua caduta libera. I produttori hanno trovato un capro espiatorio: WinXP


Roma – Sono molti i produttori di memorie RAM a lamentare il fatto che né il Pentium 4 né Windows XP abbiano avuto sul mercato delle memorie quel benefico effetto in cui un po’ tutta l’industria dei microchip sperava.

La brusca frenata dell’economia mondiale, e soprattutto di quella legata all’IT, ha costretto e ancora sta costringendo molti chipmaker a vendere i propri prodotti sotto costo, una situazione che nel settore delle memorie per PC si è fatta ancora più drammatica e, in questi mesi, ha costretto alla chiusura parecchi produttori di SDRAM, soprattutto quelli di piccole e medie dimensioni.

Secondo il quotidiano taiwanese DigiTimes.com, molti fabbricanti asiatici sostengono che a tradire le loro speranze siano state le modeste richieste di sistema di Windows XP: a loro dire, inferiori alle aspettative.

Il nuovo sistemone di Microsoft richiede almeno 128 MB di RAM ma, per ottenere prestazioni ottimali, Microsoft consiglia una quantità di silicio almeno doppia. Evidentemente i produttori di memoria avrebbero desiderato che Windows XP necessitasse delle stesse risorse di sistema di una workstation grafica (traguardo dal quale, a sentire l’opinione di molti lettori, non si sarebbe neppure troppo lontani).

Secondo alcuni analisti, il problema sollevato dai produttori sta nel fatto che, con il crollo dei prezzi delle memorie in atto ormai da quasi un anno, la maggior parte degli utenti avrebbe già fatto l’upgrade del proprio PC a 128 o 256 MB di RAM: pertanto, a parere degli osservatori, non si può pretendere che Windows XP faccia miracoli.

La situazione del mercato si è poi fatta ancora più cupa dopo gli attacchi terroristici in USA e la guerra in Afganistan e, almeno per i prossimi mesi, nessuno sembra prevedere una ripresa della domanda.

Questa situazione, secondo la webzine taiwanese, avrebbe creato condizioni economiche ancor più sfavorevoli a Taiwan, dove i produttori non possono contare sulle stesse economie di scala dei colossi internazionali e dipendono, per la tecnologia, dalle aziende straniere.

Questa crisi per i consumatori si traduce invece in un’allettante occasione per caricare di RAM i propri computer: presso alcuni retailer un modulo di memoria SDRAM PC133 da 256 MB è sceso addirittura intorno alle 50.000 lire, IVA inclusa!

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Linux è ancora sano
    Mi sembra che questa volta i windowari non abbiano capito bene: il fatto che sia stato prodotto un software che si chiama "ServerProtect per Linux 1.0" non vuol dire che Linux stesso sia l'oggetto di attacchi di virus, è un prodotto per File Server che effettua vari tipi di scansioni su tutti i file messi in condivisione da quel server Linux e sui quali lavorano gli utonti con le varie versioni di Windows. Anche nella mia azienda sul file server NT4 c'è un software antivirus, ciò non vuol dire che quel server sia stato infettato. Forse qualcuno non ha ancora capito cosa vuol dire condividere o esportare, prima studiate poi parlate.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux è ancora sano
      Beh, meno male che siamo in due... cominciavo a credere di essere io quello che aveva capito male...
  • Anonimo scrive:
    come volevasi dimostrare
    come più volte da me predetto più un so diventa di publico dominio (e linuz lo sta diventando non per merito vista la sua paleolitica vecchiaia, ma a causa delle coglionate di zio bill) più le aziende che sui virus di winvirus vivevano cominciano ad interessarsi. A raga vedrete che divertimento tra qualche mese quando i laboratori segreti ti tali societa cominceranno a sfornare viruzlinuz, altro che root e rut.
    • Anonimo scrive:
      Re: come volevasi dimostrare
      - Scritto da: microstroz
      come più volte da me predetto più un so
      diventa di publico dominio (e linuz lo sta
      diventando non per merito vista la sua
      paleolitica vecchiaia, ma a causa delle
      coglionate di zio bill) più le aziende che
      sui virus di winvirus vivevano cominciano ad
      interessarsi.
      A raga vedrete che divertimento tra qualche
      mese quando i laboratori segreti ti tali
      societa cominceranno a sfornare viruzlinuz,
      altro che root e rut.Se e quando ne parleremo.Ma almeno non sara' stato il primo lamerone che sa usare VisualBasic.
      • Anonimo scrive:
        Re: come volevasi dimostrare
        Concordo con quello detto da GrayLord, dubito che il primo lamerone possa inserire codice "maligno" in un binario di tipo .rpm o .tgz o .deb oppure divertirsi col kernel...Ma soprattutto,su cosa si baserebbe questo antivirus? Controlla che in ogni file non ci sia "rm -rf /" o chmod 777... ?Pur di far soldi....
        • Anonimo scrive:
          Re: come volevasi dimostrare
          linux è sano non in quanto non ci siano virus, ma in quanto il software wareio, i kernel e in generale le distribuzioni sono continuamente aggiornate e il software viene nauralmente corretto in modo da eliminare vulnerabilità ecc. Questa è la differenza con windows che fa una realease ogni 3 anni e francamente da win95 a winme non è cambiato mica tanto
  • Anonimo scrive:
    Perchè qui non scrive nessuno?
    Commenti sull'utilizzo della ram di xp = 28Commenti sull'antivirus per linux = 3Non credo che una società come TM sia tanto sadomasochista da sviluppare un sw che mai venderà... quindi vuol dire che virus per linux ce ne sono stati, ci sono e ci saranno. Che magari poi siano pochi è un'altra cosa... ma nessuno è al sicuro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè qui non scrive nessuno?
      - Scritto da: Andrea
      Commenti sull'utilizzo della ram di xp = 28
      Commenti sull'antivirus per linux = 3
      Non credo che una società come TM sia tanto
      sadomasochista da sviluppare un sw che mai
      venderà... quindi vuol dire che virus per
      linux ce ne sono stati, ci sono e ci
      saranno. Che magari poi siano pochi è
      un'altra cosa... ma nessuno è al sicuro.Vabbe', ma qualcuno e' piu' al sicuro degli altri.Mi incuriosisce la tua curiosita': Qual e' il problema sul fatto che nessuno scrive qui ??? Forse chi ha linux non e' (ancora) un utonto, quindi sa che non deve aprire attacment sconosciuti da root; il problema sara' peggiore quando ci sara' un parcu utonti anche per linux, tale che la gente si chiedera' (come peraltro ho gia' letto su P.I.) " - O ma perche' devo entrare da user che poi mi chiede la password di root per fare le cose. "Credo che si stiano preparando a questo :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè qui non scrive nessuno?
      Un antivirus su di un file server previene che si infettino altre macchine.Cioè l'antivirus cerca di eliminare virus che potrebbere infettare altri PC, quindi si tratta principalmente di virus per Windows.Linux è solo un mezzo di prevenzione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè qui non scrive nessuno?
        - Scritto da: Pepso
        Un antivirus su di un file server previene
        che si infettino altre macchine.
        Cioè l'antivirus cerca di eliminare virus
        che potrebbere infettare altri PC, quindi si
        tratta principalmente di virus per Windows.
        Linux è solo un mezzo di prevenzione.Mezzo di prevenzione?!?!?!?!Ma la senti la puzza delle stronzate che dici?!?
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè qui non scrive nessuno?

      Commenti sull'utilizzo della ram di xp = 28
      Commenti sull'antivirus per linux = 3

      Non credo che una società come TM sia tanto
      sadomasochista da sviluppare un sw che mai
      venderà... di pazzi e pieno il mondo...purtroppo...
      quindi vuol dire che virus per
      linux ce ne sono stati, ci sono e ci
      saranno. Che magari poi siano pochi è
      un'altra cosa... ma nessuno è al sicuro.fare un virus per linux efficace richiede una conoscenza piu approfondita...e di solito chi ha quel tipo di conoscenze preferisce sprecare il tempo in modi migliori...che poi l'invasione degli utonti e cominciata anche su linux, questo resta sempre e comunque un fatto innevitabile...vabbe...
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè qui non scrive nessuno?
      CiaoTe lo spiego io il perché...Gli utenti Linux sono fatti cosi', purtroppo sono fatti in questo modo.Rompono sempre il cazzo agli utenti Microsoft perché sanno che il loro sistema operativo verra' spazzato via in brevissimo tempo (solo il 6% del mercato) un po' come è accaduto con BeOS e OS2.Cmq... è un loro modo di arrampicarsi sugli specchi. Gli utenti microsoft essendo non comunisti, non se ne fottono proprio di linux e sorvolano ad occhi chiusi
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè qui non scrive nessuno?
        - Scritto da: dasdas
        Rompono sempre il cazzo agli utenti
        Microsoft perché sanno che il loro sistema
        operativo verra' spazzato via in brevissimo
        tempo (solo il 6% del mercato) un po' come è
        accaduto con BeOS e OS2.
        Cmq... è un loro modo di arrampicarsi sugli
        specchi. Hahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahaha
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè qui non scrive nessuno?
          Ridi ridi....ti resta solo quello!HahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaHahahahahahadas
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè qui non scrive nessuno?
            - Scritto da: dasdsa
            Ridi ridi....
            ti resta solo quello!

            HahahahahahaHahahahahahaHahahahahahaSai, di fronte ad affermazioni tanto deliranti : si vede che i windowari se non hanno l'iconina che gli fa fare le cose non son capaci neanche di pensare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè qui non scrive nessuno?
        - Scritto da: dasdas
        Gli utenti microsoft essendo non comunisti,
        non se ne fottono proprio di linux e
        sorvolano ad occhi chiusiazz!! ho due amici nelle liste civiche del mio comune di Alleanza Nazionale che usano esclusivamentelinux per loro scelta !Li debbo denunziare al loro partito? :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè qui non scrive nessuno?
          - Scritto da: nam
          - Scritto da: dasdas

          Gli utenti microsoft essendo non

          comunisti, non se ne fottono proprio di

          linux e sorvolano ad occhi chiusi
          azz!! ho due amici nelle liste civiche del
          mio comune di Alleanza Nazionale che usano
          esclusivamente
          linux per loro scelta !E' bellissimo chi mischia informatica e politica: si copre cosi' tanto di ridicolo da solo che non serve neanche insultarlo :)))
          Li debbo denunziare al loro partito? :-)Io ho visto una sede di rifondazione in cui c'erano solo windows ???? Forse da questo si potrebbe dedurre che erano una cellula di dissidenti, forse anche quelli che conosci tu sono in realta' infiltrati :)))
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè qui non scrive nessuno?
        - Scritto da: dasdas
        Ciao
        Te lo spiego io il perché...
        Gli utenti Linux sono fatti cosi', purtroppo
        sono fatti in questo modo.

        Rompono sempre il ****** agli utenti
        Microsoft perché sanno che il loro sistema
        operativo verra' spazzato via in brevissimo
        tempo (solo il 6% del mercato) un po' come è
        accaduto con BeOS e OS2.
        Cmq... è un loro modo di arrampicarsi sugli
        specchi.

        Gli utenti microsoft essendo non comunisti,
        non se ne fottono proprio di linux e
        sorvolano ad occhi chiusiECCOLO!!!Raga, attenzione! Eccolo il windusiano tipo!Sei un mito! Sei proprio il tipo giusto per ilmarketing di TUO zio Billy!Bravo! Gli darai tantissime soddisfazioni!
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè qui non scrive nessuno?

        Gli utenti microsoft essendo non comunisti,...conosco linuxiani utenti linux di Forza NUova, ma se per te sono comunisti, saprai quello che dici... altrimenti non parleresti, giusto?
        non se ne fottono proprio di linux e
        sorvolano ad occhi chiusie infatti non vedono quanto faccia schifo windows,e i merti di Linux.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè qui non scrive nessuno?
        - Scritto da: dasdas[...grande massa di cazzate...]Tutti i concetti inutili che hai cercato di esporre prima sono solo aria fritta.
        Gli utenti microsoft essendo non comunisti,
        non se ne fottono proprio di linux e
        sorvolano ad occhi chiusiOra spiegami perche' il tuo piccolo e unico neurone ti fa pensare che l'utente linux sia comunista...BeRToZ
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè qui non scrive nessuno?
          - Scritto da: BeRToZ
          [...grande massa di cazzate...]

          Tutti i concetti inutili che hai cercato di
          esporre prima sono solo aria fritta.


          Gli utenti microsoft essendo non

          comunisti, non se ne fottono proprio

          di linux e sorvolano ad occhi chiusi
          Ora spiegami perche' il tuo piccolo e unico
          neurone ti fa pensare che l'utente linux sia
          comunista...(Sono assolutamente daccordo con te, il tipo e' un idiota, ma adesso starto un flame:)I COMUNISTI USANO LUINUX PERCHE I COMUNISTI SONO PIU' FIGHI :))))E' OVVIO CHE UN FASCIO NON CI ARRIVA: SE NON HA IL PARTITO CHE LO STARTA COME UN'ICONINA NON SA CHE FARE DI SE.(Ecco, ora io vado a casa, voi scannatevi pure tutta la notte a fare Comunisti vs fasci - linux vs winzoz. :)(Kaz, spero che non riempite gli hd di P.I.)
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè qui non scrive nessuno?
        MA COSA C@Z*O STAI DICENDO????Chi ti permette di attribuirmi ideologie politiche?Io ho i miei bei pezzi di carta con scritto MCSE ecc... lavoro tantissimo su Ms, e non sono di DX (ne di SX...).E faccio del mio meglio per imparare a conoscere Linux (anche se per ora più che un serverino di posta non sono stato capace di fare) e lo trovo molto interessante. È più "macchinoso" ma già questo ti può dare un'idea del tempo che ci possa volere per provare ad attaccarlo.Hai mai provato a STUDIARE Linux? O se solo capace di USARE Windows?
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè qui non scrive nessuno?
          Non so da quanto Linux-impelagato :-), ma:Ci sono un sacco di mailing list con tanta, ma veramente tanta gente disposta a darti una mano e oltre tutto vige la regole che chi sa la risposta al tuo problema parla e tutti gli altri stanno zitti !!!!Il bello di linux e' proprio che non esistendo un vero e proprio centro di assistenza si e' formata una comunita' di presone disposta ad aiutarsi l'un l'altro.Che distribuzione usi??Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè qui non scrive nessuno?
            Sono rimasto piuttosto indietro... uso la 2.2 di Caldera, lavoro in questo new posto da 3 mesi ed ho trovato la scatola con manualetti e cd... eheheh perchè non sfuttarla??? Tu che distribuzione preferisci?
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè qui non scrive nessuno?
          - Scritto da: tabboz
          MA COSA C@Z*O STAI DICENDO????
          Chi ti permette di attribuirmi ideologie
          politiche?
          Io ho i miei bei pezzi di carta con scritto
          MCSE ecc... lavoro tantissimo su Ms, e non
          sono di DX (ne di SX...).
          E faccio del mio meglio per imparare a
          conoscere Linux (anche se per ora più che un
          serverino di posta non sono stato capace di
          fare) e lo trovo molto interessante.
          È più "macchinoso" ma già questo ti può dare
          un'idea del tempo che ci possa volere per
          provare ad attaccarlo.
          Hai mai provato a STUDIARE Linux? O se solo
          capace di USARE Windows?Ma torna a lavorare barbone!
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè qui non scrive nessuno?
        Ti senti intelligente a scrivere di queste cose??
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè qui non scrive nessuno?
      - Scritto da: Andrea
      Non credo che una società come TM sia tanto
      sadomasochista da sviluppare un sw che mai
      venderà... quindi vuol dire che virus per
      linux ce ne sono stati, ci sono e ci
      saranno. Che magari poi siano pochi è
      un'altra cosa... ma nessuno è al sicuro.Adesso cerco di spiegarti perche` virus per Linux non possono esistere.In Linux ogni processo ha un proprio spazio di indirizzamento, quindi se un virus viene attaccato a un eseguibile non ha nessuna possibilita` di infettare altri eseguibili in memoria perche` provoca uno degli errori piu` "famosi" di Linux (e di Unix), il Segmentation Fault (provocato dal kernel per un processo che tenta di uscire dalla sua area di memoria.Rimane la possibilita` per un eseguibile di infettare i file sull'HD, ma visti i permessi di scrittura (controllati dal kernel), un eseguibile puo` infettare solo i file su cui puo` scrivere, che solitamente non comprendono eseguibili o, se li comprendono (e se la macchina e` amministrata con un po' di testa) possono essere lanciati SOLO dall'utente che li ha creati in modo automatico, mentre gli altri utenti devono specificare il path completo che, sempre se la macchina e` amministrata bene, deve essere all'interno della home dell'utente. E questo in una macchina multiutente con un minimo di esigenza di privacy deve essere vietato dall'amministratore (altrimenti chiunque puo` leggere file di altri utenti...)Sono esistiti, per Linux, 3 virus, di cui uno sfruttava un bug del formato a.out degli eseguibili per Linux, ora sostituito (da ormai oltre 6 anni) dall'ELF, e gli altri due che per far danni dovevano essere LANCIATI (quindi non potevano attaccarsi da soli agli eseguibili) da ROOT (e questo presume un amministratore incosciente).Esistono, per Linux, worms e trojan, che sono molto diversi dai virus. I trojan devono essere lanciati da qualcuno e ricadono nella descrizione che ti ho fatto sopra.I worms sfruttano bug nel software ma (sempre nel caso di amministratore attento) hanno vita breve per via del sistema di sviluppo Open Source, per cui se qualcuno trova un errore in un software e si mette a scrivere un worm per sfruttarlo, molto probabilmente ci saranno centinaia di altre persone nel mondo che l'hanno trovato e hanno interesse a segnalarlo perche` venga corrette (spesso fornendo direttamente una patch all'autore), quindi solitamente dalla scoperta del bug all'uscita della versione corretta passano da pochi minuti a un paio di giorni. A questo punto e` compito dell'amministratore di sistema aggiornare il software (spesso pacchettizzato dai manutentori di distribuzioni 1 o 2 giorni dopo l'uscita, soprattutto se si tratta di software "famoso")Questo e` anche il motivo per cui i "Linuxari" aborrono il software "closed source" (di cui Windows e` l'esemplare piu` in vista, perche` notoriamente pieno di bug che, essendo Sistema Operativo, fanno molti piu` danni che in un applicativo).In definitiva, come avrai capito, quello che fa la differenza in un sistema Linux e` l'amministratore. Se e` un incapace, un sistema Linux sara` bucato e bucabile in pochi minuti. Se e` una persona preparata sara` difficilmente bucabile e quando anche lo fosse, lo rimarrebbe per un paio di giorni al massimo.In un sistema Windows, essendo closed source, e` magari piu` difficile trovare un bug e quasi nessuno ha interesse a segnalarlo, quanto piuttosto a sfruttarlo, quindi il sistema e` molto piu` colpito da virus, worms e trojan (e sono i trojan i "virus" di cui si parla molto in questo periodo, quelli allegati alla posta, non sono virus veri e propri).Spero di non esserti sembrato eccessivamente di parte con questi miei "pensieri della sera" :) ma volevo solo farti capire il punto di vista di chi usa Linux e perche` si sente piu` al sicuro che con Windows.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè qui non scrive nessuno?
      - Scritto da: Andrea
      Commenti sull'utilizzo della ram di xp = 28
      Commenti sull'antivirus per linux = 3e questo che significa? fammi capire
      Non credo che una società come TM sia tanto
      sadomasochista da sviluppare un sw che mai
      venderà... quindi vuol dire che virus per
      linux ce ne sono stati, ci sono e ci
      saranno. Che magari poi siano pochi è
      un'altra cosa... ma nessuno è al sicuro.allora, AFAIK l'unico 'virus' scritto finora per linux non produceva nessun danno: si trattava di un worm che dava solo una dimostrazione che anche su piattaforma linux è possibile scrivere codice virale.il che non mi stupisce: so benissimo che nessun sistema operativo è sicuro al 100% (a parte, forse, OpenBSD :) ); comunque, informati meglio prima di scrivere.inoltre, se mi si permette un po' di "fantainformatica", nel momento in cui il futuro virus farà danni, dovrà farlo o bypassando i permessi utente, o forzando un login di root. il che, con i meccanismi di sicurezza di cui gode Linux mi pare per lo meno poco probabile. Quand'anche l'attacco riuscisse, dove dovrebbe colpire il vermetto? Sul kernel, immagino. Ma dato che esistono svariate versioni dello stesso kernel, chi scrive il virus dovrebbe sapere esattamente cosa sta attaccando. Oppure si potrebbe progettare in maniera da eliminare tutto il contenuto di /bin, o di /etc, o di /home... insomma le possibilità sono infinite. e se su quel sistema c'è un filesystem criptato? come fa a riconoscerlo? eccetera eccetera eccetera...meditate, gente, meditate...p.s.: molti di quelli che una volta scrivevano virus (e li scrivevano bene) ora lavorano su linux. gli script-kiddies non hanno mai fatto paura a nessuno che abbia un minimo di preparazione, anche senza bisogno di usare sistemi UNIX o *BSD.ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè qui non scrive nessuno?
      - Scritto da: Andrea
      [snip]penso che si sia gia detto di tutto (forse anche troppo) sull'argomento; volevo solo far notare che curiosamente (?) chi usa linux usa e conosce bene anche windows, mentre chi si accanisce contro linux troppo spesso non sa nemmeno che cosa sia (e' facile evincere tutto ciò dai vari post);la cosa si commenta da se;
  • Anonimo scrive:
    Quando arriva l'antivirus...
    qualcuno si preoccupa anche di fare arrivare i virus.Considerando la scarsa vulnerabilità di Linux mi domando se TrendMicro sa qualcosa che noi non sappiamo. Boh!
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando arriva l'antivirus...
      - Scritto da: Hix
      qualcuno si preoccupa anche di fare arrivare
      i virus.
      Considerando la scarsa vulnerabilità di
      Linux mi domando se TrendMicro sa qualcosa
      che noi non sappiamo. Boh!scarsa ma non nulla. Diciamo che TM sta puntando anche alle nicchie di mercato (ovvero a chi ha _poco_ bisogno dei suoi prodotti, che avevate capito?)
      • Anonimo scrive:
        Re: Quando arriva l'antivirus...
        Semplicemente si sono detti: quali sono i file servers attualmente in uso ?Windows NT /2000NetwareLinux/SambaPer i primi 2 il prodotto già esisteva, per Linux l'hanno fatto uscire.Faccio notare che Linux era già coperto da altri prodotti della Trend Micro, come il viruswall, filtro SMTP, HTTP e FTP da mettere sui gateway verso internet (e che funziona alla grande!!!)Francesco
Chiudi i commenti