Cina, jam session con Baidu e Qtrax

Il search engine annuncia accordi con il controverso servizio di downloading musicale gratuito. Il primo indirizzerà utenti, il secondo guadagnerà con l'advertising. Intanto, Pechino ricorda che la pirateria blocca l'innovazione

Roma – Si tratterebbe di una mossa mirata, per tentare di spegnere il fuoco delle proteste accese dalle grandi etichette intorno ai suoi link verso brani protetti dal diritto d’autore. Baidu , motore anti-Google che domina il search cinese, ha recentemente annunciato un accordo con Qtrax , il discusso servizio di downloading musicale gratuito approvato dalle major del disco. Stando ai patti , Baidu indirizzerà gli utenti verso la piattaforma di P2P legalizzato , nel momento in cui viene cercato un brano presente nel suo vasto catalogo.

L’accordo sarà operativo a partire dal prossimo 17 dicembre, scatenando particolare fibrillazione nelle prospettive future di Qtrax: il CEO Allan Klepfisz si è mostrato elettrizzato all’idea di usufruire dei milioni di contatti quotidiani generati dai siti che orbitano intorno a Baidu. Le ricerche sulla main page del motore cinese, infatti, non forniranno alcun link al jukebox celestiale Qtrax. Clausola che non ha creato problemi all’azienda statunitense, certamente ansiosa di collaborare con il dominatore asiatico del mercato del search.

Per Baidu, una nuova occasione nella competizione con Google , anche se resta da vedere come funzionerà esattamente il modello di business proposto da Qtrax, la cui struttura era già stata testata con risultati non esattamente incoraggianti. La piattaforma deve pagare le royalty ogni volta che un brano viene scaricato, ma le sue uniche entrate rimangono quelle provenienti dall’advertising . Klepfisz si è mostrato fiducioso, con il motore di ricerca cinese pronto a riscattarsi dopo le accuse di corresponsabilità di downloading illegale, nell’eterna lotta di Pechino per un maggiore controllo del traffico Internet.

Il quotidiano di stato China Daily ha infatti riportato le solite grandi preoccupazioni del governo relative alla diffusione di false informazioni e nuovi crimini elettronici . Nell’ottica di quello che è stato soprannominata Grande Muraglia digitale, il ministero della pubblica sicurezza Meng Jianzhu ha parlato di nuove sfide per una vera stabilità sociale, derivanti dal veloce sviluppo di Internet. L’obiettivo è un grande sistema di sicurezza informatica e controllo di quella che è la più grande popolazione online del mondo, con più di 300 milioni di netizen. Un massiccio meccanismo di prevenzione a partire dal nodo della pornografia sul web, per arrivare a quello del file sharing non autorizzato.

“La Cina deve ripulire Internet dalla pirateria – ha dichiarato Charles Zhang, a capo del search engine Sohu.com – altrimenti si ritroverà ad affrontare un rallentamento nella sua spinta all’innovazione”. Per Zhang, proteggere la proprietà intellettuale sarebbe una questione vitale in un preciso ed intenso stadio di sviluppo a cui è giunto il paese asiatico. “Se non risolviamo il problema del file sharing selvaggio – ha continuato – nessuno comprerà più film o guarderà serie TV. Si riverseranno tutti su Internet, infliggendo un duro colpo alla capacità propulsiva dell’innovazione cinese”.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Mettiuz scrive:
    Per la redazione...
    Non vorrei sbagliarmi ma credo che questo non sia un'evoluzione dell'X3, infatti Rechael X3 è il nome che circolava sulle indiscrezioni in rete per questo terminale che poi sono risultate sbagliate in quanto si chiama X10
    • il signor rossi scrive:
      Re: Per la redazione...
      - Scritto da: Mettiuz
      Non vorrei sbagliarmi ma credo che questo non sia
      un'evoluzione dell'X3, infatti Rechael X3 è il
      nome che circolava sulle indiscrezioni in rete
      per questo terminale che poi sono risultate
      sbagliate in quanto si chiama
      X10esatto, questo è il primo Android di sonyericsson!
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: Per la redazione...
      ...e Gio' lo ben sa! :D"Denominato XPERIA X10, questo modello sembra derivare direttamente dal Rachael X3, il primo cellulare SE a montare Google Android: il design appare simile e per alcuni si tratta solo di un aggiornamento per far sentire il fiato sul collo alla concorrenza."Forse non è chiarissimo, ma interpellato l'interessato conviene con voi. ;)L
      • ullala scrive:
        Re: Per la redazione...
        - Scritto da: Luca Annunziata
        ...e Gio' lo ben sa! :D

        "Denominato XPERIA X10, questo modello sembra
        derivare direttamente dal Rachael X3, il primo
        cellulare SE a montare Google Android: il design
        appare simile e per alcuni si tratta solo di un
        aggiornamento per far sentire il fiato sul collo
        alla
        concorrenza."

        Forse non è chiarissimo, ma interpellato
        l'interessato conviene con voi.
        ;)

        LNo non è chiarissimo... chissà magari col tempo e la paglia... si riescono persino a far maturare le mele in trentino!
  • non so scrive:
    multitouch
    PI
    unica nota negativa, l'assenza della funzione multitouch. perchè negativa? i telefoni multitouch sono in vendita e fanno felici i fan di questa tecnologiaperchè deve essere negativo un telefono che si offre per chi invece trova il multitouch scomodo?
    • Pippo Pluto scrive:
      Re: multitouch
      Che domanda ...! Il multitouch e' comodissimo, almeno quello sull'iPhone, ed anche precisissimo. Non posso dire lo stesso di quello sull'HD2, che ho infatti venduto subito, che lascia parecchio a desiderare, ma se ben implementato e' ottimo!
  • Feliciaus scrive:
    Ma perchè esce con il "vecchio" Android
    Non capisco perchè uscirà dopo il motorola Milestone con una versione più datata di Android, quando le novità della 2.0 sono sicuramente interessanti, ad iniziare dal multitasking.Rendono il cellulare meno appetibile.
    • imki scrive:
      Re: Ma perchè esce con il "vecchio" Android
      Il multitasking è presente sin dalla prima versione di android...
    • quota scrive:
      Re: Ma perchè esce con il "vecchio" Android
      - Scritto da: Feliciaus
      Non capisco perchè uscirà dopo il motorola
      Milestone con una versione più datata di Android,
      quando le novità della 2.0 sono sicuramente
      interessanti, ad iniziare dal
      multitasking.

      Rendono il cellulare meno appetibile.A SonyEricsson non è mai piaciuto cavalcare l'onda dell'innovazione quanto più quella della stabilità e usabilità.Immagino che partano con la 1.6 perché è completamente compatibile con la pc suite, e quindi con tutti i target SE, poi passeranno alla 2 quando anche questa sarà completamente compatibile.Purtroppo molti "innovatori" si sono fermati sulla possibilità di avere una pc suite compatibile con android perche partiti secoli addietro e puntando più sull'effetto novità, e se per molti questo non è un problema, io personalmente un backup su PC dei miei dati lo farei volentieri anche perche i programmi di backup dello store non sono un granche.Questo giusto per citarne una, poi si può andare avanti sull'impossibilità di scrivere un sms direttamente da pc e via discorrendo.Ovvio a molti non frega niente, io vivo in simbiosi con il pc e il cellulare a me risulta utile, e sinora SE mi ha sempre dato quella qualità e certezza (ora però da innovatore che sono uso un samsung e scrivo gli sms su una tastiera virtuale perche non c'è uno straccio di programma che parli con il mio cell sul pc) :(
      • Francesco_Holy87 scrive:
        Re: Ma perchè esce con il "vecchio" Android
        Comunque sia, sarà un GRANDE telefono. Chissà se un povero cristiano potrà permettersi un gioiello del genere :(
    • Mettiuz scrive:
      Re: Ma perchè esce con il "vecchio" Android
      Il cellulare è di per se l'android meno appetibile secondo me.A parte la versione che non si sa se e quando verrà aggiornata, poi interfaccia veramente troppo pesante e invasiva, spremerà lo snapdragon al massimo e questo unito ai 4" di display (troppo secondo me) darà alla batteria una surata simile a una pila stilo.Secondo punto a sfavore dettato sempre dall'interfaccia: durante la presentazione andava paurosamente a scatti, ennesima dimostrazione che l'interfaccia base android è la migliore per questi terminali, può essere arricchita con una marea di widget senza intaccare minimamente le prestazioni. Se Google continua a rilasciare aggiornamenti a questo ritmo, presto le personalizzazioni dei produttori (come HTC che comunque ha fatto un ottimo lavoro con Sense) saranno inutili.
Chiudi i commenti