Codacons: si revochi la licenza a Wind

L'associazione chiede all'Authority di aprire un procedimento contro la compagnia, valutando anche l'opportunità di revocarne la licenza di operatore telefonico

Roma – Dopo le lagnanze espresse da Wind , e la replica piccata del Ministro Bersani, ecco arrivare l’intervento del Codacons , intenzionato a chiedere la revoca della licenza all’operatore.

Naguib Sawiris, numero uno di Orascom (l’operatore egiziano che controlla Wind, ndr) aveva dichiarato che le nuove regole tariffarie imposte dalla legge Bersani hanno danneggiato l’azienda, indebolendola e mettendo a rischio il postO di lavoro dei suoi dipendenti. “Sta ai cittadini valutare chi fa i loro interessi e dall’entrata in vigore del decreto Bersani, che ha abolito i costi di ricarica, i prezzi della telefonia mobile sono diminuiti del 14,2 per cento” ha replicato il Ministro per lo Sviluppo Economico.

Categorica la critica del Codacons: “Le dichiarazioni del presidente di Wind, Naguib Sawiris, sono del tutto assurde e inaccettabili”. Obiettivo del decreto Bersani, sottolinea l’associazione, era la diminuzione dei costi sostenuti dai consumatori e non un un aumento tariffario. “A fronte di questo atteggiamento e nell’interesse dei consumatori italiani siamo costretti – dichiara Codacons – a chiedere alla magistratura di accertare un eventuale tentativo di non ottemperare agli ordini dell’autorità, e sollecitiamo l’ Agcom ad aprire un procedimento contro Wind, valutando anche l’opportunità di revocare la licenza al gestore telefonico”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • iwbakh scrive:
    Giusto se...
    in caso di possibile diffamazione, cioè dichiarazioni "pesanti", la persona oggetto di tali affermazioni:1. è informata di tali affermazioni in tempo utile2. gli è dato diritto di replica sullo stesso sito che l'ha "colpito"Solo a queste condizioni elimineri il reato di opinione sul web.Se le 2 condizioni sono soddisfatte allora niente tribunali in caso contrario decide il giudice.La diffamazione è una cosa seria...
    • aniceweb scrive:
      Re: Giusto se...
      - Scritto da: iwbakh
      in caso di possibile diffamazione, cioè
      dichiarazioni "pesanti", la persona oggetto di
      tali
      affermazioni:
      1. è informata di tali affermazioni in tempo utile
      2. gli è dato diritto di replica sullo stesso
      sito che l'ha
      "colpito"
      Solo a queste condizioni elimineri il reato di
      opinione sul
      web.
      Se le 2 condizioni sono soddisfatte allora niente
      tribunali in caso contrario decide il
      giudice.
      La diffamazione è una cosa seria...Nessuno nega che sia una cosa seria! Difatti nessuno vuole eliminare i tribunali, si vuole solo evitare che determinati contenuti vengano oscurati PRIMA della decisione del giudice. Le questioni che sollevi sono pertinenti e da voce alla mia richiesta di modificare la legge sul reato d'opinione.Pero' un conto è oscurare/bloccare e poi affermare che i contenuti sono illegali, ben altro conto è oscurare/bloccare preventivamente...
      • aniceweb scrive:
        Re: Giusto se...
        - Scritto da: aniceweb
        Le questioni che sollevi sono pertinenti e da voce
        alla mia richiesta di modificare la legge sul
        reato
        d'opinione.DANNO ... non da .. :)
      • xenon2 scrive:
        Re: Giusto se...
        - Scritto da: aniceweb
        - Scritto da: iwbakh

        in caso di possibile diffamazione, cioè

        dichiarazioni "pesanti", la persona oggetto di

        tali

        affermazioni:

        1. è informata di tali affermazioni in tempo
        utile

        2. gli è dato diritto di replica sullo stesso

        sito che l'ha

        "colpito"

        Solo a queste condizioni elimineri il reato di

        opinione sul

        web.

        Se le 2 condizioni sono soddisfatte allora
        niente

        tribunali in caso contrario decide il

        giudice.

        La diffamazione è una cosa seria...

        Nessuno nega che sia una cosa seria! Difatti
        nessuno vuole eliminare i tribunali, si vuole
        solo evitare che determinati contenuti vengano
        oscurati PRIMA della decisione del giudice. Le
        questioni che sollevi sono pertinenti e da voce
        alla mia richiesta di modificare la legge sul
        reato
        d'opinione.

        Pero' un conto è oscurare/bloccare e poi
        affermare che i contenuti sono illegali, ben
        altro conto è oscurare/bloccare
        preventivamente...in caso di verificata diffamazione però obbligherei il possessore del sito ad indicare nella pagina che prima conteneva la diffamazione, la verità accertata in sede giudiziaria e con un minimo di permanenza di quella pagina di 5 anni.in caso di verificata VERITA' del sito, invece, vorrei che fosse fornito uno strumento ufficiale di convalida giudiziaria. Ovvero, dato che ti sei sciroppato un processo, perlomeno che ti resti un "bollino" da appiccicare come "questa pagina è stata sottoposta a verifica dietro querela di tiziocaio per diffamazione. Il fatto è stato accertato in sede giudiziara come VERO".questo sarebbe eccellente, in modo che chi ha paura dei fatti ci pensi 2 volte prima , sia di sparare cazzate, sia di querelare uno che dice la verità.
        • aniceweb scrive:
          Re: Giusto se...
          - Scritto da: xenon2

          in caso di verificata diffamazione però
          obbligherei il possessore del sito ad indicare
          nella pagina che prima conteneva la diffamazione,
          la verità accertata in sede giudiziaria e
          con un minimo di permanenza di quella pagina di 5
          anni.

          in caso di verificata VERITA' del sito, invece,
          vorrei che fosse fornito uno strumento ufficiale
          di convalida giudiziaria. Ovvero, dato che ti sei
          sciroppato un processo, perlomeno che ti resti un
          "bollino" da appiccicare come "questa pagina è
          stata sottoposta a verifica dietro querela di
          tiziocaio per diffamazione. Il fatto è stato
          accertato in sede giudiziara come
          VERO".

          questo sarebbe eccellente, in modo che chi ha
          paura dei fatti ci pensi 2 volte prima , sia di
          sparare cazzate, sia di querelare uno che dice la
          verità.La reputo davvero una buona idea!Ehi! Ma qui si sta delineando un disegno di legge :D
          • nome cognome scrive:
            Re: Giusto se...


            La reputo davvero una buona idea!

            Ehi! Ma qui si sta delineando un disegno di legge
            :Ddi buone idee buttate lì così te ne faccio quante vuoi quando vado al bagno.ma vi fa schifo la parola LIBERTA'?la libertà è LIBERA, al 100%, altimenti è diritto.E' idiota dire "sei libero di dire quello che vuoi tranne offendere", è un totale controsenso.dovremmo dire in quel caso "hai il diritto di dire questo e quello ma non x e y"reati come quello di opinione, di diffamazione e simili semplicemente non dovrebbero esistere.Che skifo.. la legge sempre tra le palle , fra un po' ci sarà pure da temere le manette per scaccolamento sul posto di lavoro.
          • iwbakh scrive:
            Re: Giusto se...
            Al mondo ci sono opinioni diverse ed è giusto così, però non si può ammazzare una persona socialmente e nella reputazione perchè ti sta antipatica o per secondi fini.La parola LIBERTA', che chiami in causa, ha senso solo nelle società civili e la diffamazione non fa parte della società civile, anche se ormai è diffusa a tutti i livelli.
          • Peppino 'o meccanico scrive:
            Re: Giusto se...
            - Scritto da: nome cognome............
            E' idiota dire "sei libero di dire quello che
            vuoi tranne offendere", è un totale
            controsenso..............
            Che skifo.. la legge sempre tra le palle , fra un
            po' ci sarà pure da temere le manette per
            scaccolamento sul posto di
            lavoro.Guarda che la TUA liberta' di dire quello che vuoi finisce dove comincia il MIO diritto di non essere offeso-diffamato.
        • iwbakh scrive:
          Re: Giusto se...
          Sono completamente d'accordo sui concetti che esprimi però pensa che occorrono anni prima di avere sentenze passate in giudicato e la diffamazione ha bisogno di molto meno tempo per colpire.Purtroppo è uno di quei casi in cui la teoria si scontra con la pratica :-(-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 luglio 2007 12.46-----------------------------------------------------------
          • Alessio scrive:
            Re: Giusto se...
            se servono anni per una sentenza il sequestro preventivo è tanto potenzialmente benefico per un diffamato quanto malefico per chi è stato denunciato solo per ripicca
          • iwbakh scrive:
            Re: Giusto se...

            se servono anni per una sentenza il sequestro
            preventivo è tanto potenzialmente benefico per un
            diffamato quanto malefico per chi è stato
            denunciato solo per ripiccaPenso che la seconda eventualità prospettata da te abbia una incidenza numerica di molto inferiore alla prima, anche se per avere dati precisi bisognerebbe fare una ricerca presso le procure italiane.Il vero problema è che a beneficiare del sequestro preventivo sono solo i "soliti privilegiati" e non i cittadini comuni che magari sono bersagliati nella reputazione da:- spasimanti respinti- squilibrati- ragazzini viziati- vicini rancorosi- eccetera eccetera-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 31 luglio 2007 10.37-----------------------------------------------------------
        • Ospite scrive:
          Re: Giusto se...
          - Scritto da: xenon2

          in caso di verificata VERITA' del sito, invece,
          vorrei che fosse fornito uno strumento ufficiale
          di convalida giudiziaria. Ovvero, dato che ti sei
          sciroppato un processo, perlomeno che ti resti un
          "bollino" da appiccicare come "questa pagina è
          stata sottoposta a verifica dietro querela di
          tiziocaio per diffamazione. Il fatto è stato
          accertato in sede giudiziara come VERO".Purtroppo quando offendi l'onore di qualcuno per la legge hai comunque commesso un reato di diffamazione, che tu dica il vero oppure no!!Diffamare non significa affermare il falso su di una persona... informatevi un po' prima di scrivere eresie:http://it.wikipedia.org/wiki/Diffamazione
  • aniceweb scrive:
    Grazie per l'appoggio
    Un ringraziamento a Punto Informatico che ha raccolto la segnalazione ed un grazie a chi darà voce alla petizione!
  • Marco Buccini scrive:
    Giustissimo!
    Hai perfettamente ragione :)Ho firmato tra l'altro
  • stako scrive:
    Reato d'opinione??
    Ma siamo fuori??Da quando la libertà di opinione è penalizzabile???Noi dobbiamo firmare una petizione per depenalizzare una cosa che non rappresenta reato???L'Italia..
    • Alex scrive:
      Re: Reato d'opinione??
      Che vergogna, l'Italia è ridotta al livello della Cina.Reato d'opinione? La mia opinione è che se c'è un reato come questo, l'Italia è una merda.Hey mettetemi dentro ora.
    • Macello scrive:
      Re: Reato d'opinione??

      Da quando la libertà di opinione è
      penalizzabile???In Italia da DECENNI
      Noi dobbiamo firmare una petizione per
      depenalizzare una cosa che non rappresenta
      reato???Non hai chiara la norma :(
    • nome cognome scrive:
      Re: Reato d'opinione??
      - Scritto da: stako
      Ma siamo fuori??

      Da quando la libertà di opinione è
      penalizzabile???

      Noi dobbiamo firmare una petizione per
      depenalizzare una cosa che non rappresenta
      reato???

      L'Italia..http://www.altalex.com/index.php?idnot=10386
Chiudi i commenti