Contrappunti/ I dobloni di Vodafone

di M. Mantellini - Il piano anti-digital divide dell'operatore concorrente è promosso. Anche se, a volergli fare le pulci, non si può non notare che...

Roma – In una conferenza stampa annunciata all’ultimo momento la settimana scorsa, Vodafone ha presentato il suo piano 1.000 Comuni per l’Italia . Si tratta di una iniziativa importante che si propone di ridurre il digital divide nel paese, estendendo la banda larga nei prossimi tre anni a 1.000 dei circa 1.800 comuni non ancora coperti dal servizio. Il progetto di Vodafone si sviluppa, per forza di cose, utilizzando la rete mobile, forti del fatto che i più recenti protocolli di comunicazione (HSPA+ e il prossimo LTE) consentono velocità teoriche simili a quelle delle ADSL via doppino telefonico.

Si tratta di un progetto costoso (si parla di circa 1 miliardo di euro investiti nei prossimi tre anni) e meritoriamente orientato alla copertura di quella parte del paese nel quale i servizi di Internet veloce non sono ancora (anno domini 2010) disponibili.

Valga a tale proposito sottolineare che, con qualche malizia, quando parliamo di copertura in banda larga ci si riferisce sempre alla popolazione raggiunta e mai ai luoghi raggiunti dal servizio. Così, a fronte di un 90 per cento e oltre di popolazione che è oggi in Italia tecnicamente in grado di ricevere collegamenti a Internet veloce, l’iniziativa di Vodafone serve intanto a farci prendere coscienza del fatto che, su 8.100 comuni italiani, circa 1.800 non sono ancora raggiunti dalla banda larga. Esiste quindi un digital divide dei luoghi geografici che è più ampio di quello delle persone, e che colpisce circa il 22 per cento del territorio italiano.

Una volta sottolineati i meriti dell’iniziativa vi devo dire anche di quelli meno convincenti.

Intanto il progetto unisce inscindibilmente, e senza nessuna consistente ragione, collegamenti casalinghi e collegamenti in mobilità. Le offerte di Vodafone per i cittadini digital-divisi uniscono l’indispensabile (un collegamento residenziale decente) al superfluo (l’accesso a Internet in mobilità); il valore aggiunto, certamente gradito dell’accesso mobile, giustifica un prezzo consistente (circa il doppio di un accesso residenziale ADSL) e una serie di limitazioni da sottolineare.

Intanto i cittadini del progetto 1.000 Comuni vengono avvicinati a Internet ma tenuti lontani dall’ always-on , vale a dire da una delle principali caratteristiche che rendono interessante un accesso ADSL alla Rete. Il tempo, su Internet, vale molto di più della velocità. In entrambe le offerte tariffarie per la clientela privata (ma anche per quella professionale è lo stesso) viene considerato un accesso giornaliero massimo di 10 ore senza immaginare alcun tipo di tariffa flat. Questa scelta commerciale è in contraddizione con gli intenti anti digital divide del progetto che tutta l’iniziativa sposa, a parole, con grande decisione.

La larga banda a tempo (che non è una esclusiva italiana ma è venduta da molti operatori anche in altri paesi) è un po’ come la Formula 1 col freno a mano tirato: certamente può rispondere in maniera adeguata alle esigenze di molti cittadini, ma riduce di molto quei benefici indotti dei quali spesso quegli stessi cittadini nulla sanno e che la lungimiranza dell’ISP potrebbe fargli scoprire.

Il secondo aspetto, magari marginale, ma che trovo difficile da condividere è quello, al quale le compagnie telefoniche ci hanno ormai abituato da anni, della inflessibilità della pena. Se il cliente sfora il monte-ore previsto dal contratto lo attendono salassi da 2 euro per ora di collegamento, che consigliano il cittadino geograficamente restituito alla Rete ad una continua e ansiosa analisi dei propri collegamenti, pena il pagamento di bollette salatissime. Anche questa scelta è francamente discutibile (a meno che l’intento non sia esattamente quello di far cassa spillando quattrini ai più distratti fra i propri clienti), specie in tempi nei quali molti contratti in mobilità prevedono, allo scadere delle opzioni contrattuali, un semplice decremento delle prestazioni di collegamento e nessun ulteriore esborso.

Personalmente sono convinto che simili difetti di gioventù, che marciano un po’ troppo nella direzione conosciuta di una offerta commerciale gravata da qualche piccola o grande ambiguità, potranno essere in futuro risolti, restituendo a Vodafone la possibilità di inserirsi a pieno titolo nella narrazione della propria partecipazione allo sviluppo della rete Internet italiana. Un racconto spesso dai toni cavallereschi ma di fatto, fino ad oggi, scarsamente abitato da iniziative concrete degli operatori.

1.000 Comuni è un progetto significativo con una connotazione sociale importante, in aperta contrapposizione con il luogo comune secondo il quale gli operatori concorrenti di Telecom Italia non investono abbastanza sull’accesso alla rete. Si dovrebbe solo fare uno sforzo supplementare perché questi aspetti, che sono davvero importanti per il paese, emergano con maggiore chiarezza.

Massimo Mantellini
Manteblog

Tutti gli editoriali di M.M. sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Paolo scrive:
    Nulla di nuovo...
    A partire dal 1994 in Italia si lavora, ed anche ad alti livelli, sull'argomento: http://vislab.it/static_pages/view/161Sarebbe bello qualche volta guardare in casa nostra prima di esaltare chi non ne ha bisogno... (tralasciando la questione "meriti")
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: Nulla di nuovo...
      http://punto-informatico.it/cerca.aspx?s=vislab&t=4
      • Paolo scrive:
        Re: Nulla di nuovo...
        E bhè ... sarebbe bello però che queste cose non rimangano solo "in storico" e che quando si fa un articolo nuovo (di data) si tenga a mente il contesto ...Non credo che una persona non informata sull'argomento faccia una ricerca nello storico per verificare se effettivamente è una "innovazione" quella trattata nell'articolo.
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: Nulla di nuovo...
          ah beh certoma così facendo l'n-simo articolo sarebbe infinitamente lungose non l'avessi notato, tra i link inseriti c'è quello al Darpa Urban Challenge, competizione in cui concorreva anche il modello italiano...
          • Paolo scrive:
            Re: Nulla di nuovo...
            No certo concordo sulla "successione che tende all'infinito"... Però tenendo conto del contesto si potrebbe dare meno "enfasi" all'aspetto innovativo della cosa ... Almeno una citazione XD
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Nulla di nuovo...
            la citazione c'è col link a darpa challengepoteva essere più esplicito? potevama stiamo parlando di dettagli, no? ;)
        • Paolo scrive:
          Re: Nulla di nuovo...
          Chiedo scusa ma volevo precisare che le cose che scrivo sono solo un parere... non voglio far polemiche o criticare gratuitamente. Anzi, vi ringrazio per il lavoro che fate e per la passione che ci mettete. L'articolo mi ha solo un po' rammaricato ...
  • Una fan siciliana scrive:
    Così mi rifaccio il trucco!
    Quanto costerà un aggeggino del genere?Potrò rifarmi il trucco mentre vado a lavoro, fumare la prima sigaretta del mattino in macchina dopo aver sorseggiato un cappuccino, chiacchierare con le amiche e guardare tutte le puntate di Cristina di Rivombrosa in dvd nel traffico cittadino.Soprattutto non avrò bisogno di imparare a guidare...Interessante..
  • Frigghenaue i scrive:
    Finalmente...
    ...David Hasselhoof può chiamare l'auto e farla venire dove sta.KITT vieni a prendermi!
    • sentinel scrive:
      Re: Finalmente...
      - Scritto da: Frigghenaue i
      ...David Hasselhoof può chiamare l'auto e farla
      venire dove
      sta.
      KITT vieni a prendermi!KITT: "Vatti a fare un po di strada a piedi che mi sono rotto!"
  • The Dude scrive:
    Dubbio
    E se poi durante la notte mi va a fare un giro da sola?
  • Frigghenaue i scrive:
    W la sicurezza
    Otto auto senza piloti in mezzo a strade urbane ed interurbane, traffico, semafori, pedoni. Sono stati fortunati che non hanno creato danni a persone o cose. Questi esperimenti vanno fatti in sicurezza, non in mezzo alla gente. Spero abbiano avuto l'autorizzazione a fare un tale esperimento.
    • krane scrive:
      Re: W la sicurezza
      - Scritto da: Frigghenaue i
      Otto auto senza piloti in mezzo a strade urbane
      ed interurbane, traffico, semafori, pedoni. Sono
      stati fortunati che non hanno creato danni a
      persone o cose. Questi esperimenti vanno fatti in
      sicurezza, non in mezzo alla gente. Spero abbiano
      avuto l'autorizzazione a fare un tale esperimento.Probabilmente hanno un'incidenza di incidenti inferiore loro degli esseri umani.
      • Frigghenaue i scrive:
        Re: W la sicurezza
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: Frigghenaue i

        Otto auto senza piloti in mezzo a strade urbane

        ed interurbane, traffico, semafori, pedoni. Sono

        stati fortunati che non hanno creato danni a

        persone o cose. Questi esperimenti vanno fatti
        in

        sicurezza, non in mezzo alla gente. Spero
        abbiano

        avuto l'autorizzazione a fare un tale
        esperimento.

        Probabilmente hanno un'incidenza di incidenti
        inferiore loro degli esseri
        umani.Il problema è che non si sa come si possa comportare un software AI nelle miriadi di imprevisti che possano capitare su strada.Es. deviazioni su altre corsie, semafori rotti, autisti scellerati, animali non al guinzaglio......vabbé che ste cose succedono in Italia, e non a Frisco :D
        • krane scrive:
          Re: W la sicurezza
          - Scritto da: Frigghenaue i
          - Scritto da: krane

          - Scritto da: Frigghenaue i


          Otto auto senza piloti in mezzo a


          strade urbane ed interurbane, traffico,


          semafori, pedoni. Sono stati fortunati


          che non hanno creato danni a persone o


          cose. Questi esperimenti vanno fatti


          in sicurezza, non in mezzo alla gente.


          Spero abbiano avuto l'autorizzazione a


          fare un tale esperimento.

          Probabilmente hanno un'incidenza di

          incidenti inferiore loro degli esseri

          umani.
          Il problema è che non si sa come si possa
          comportare un software AI nelle miriadi di
          imprevisti che possano capitare su strada.Probabilmente meglio di un essere umano: elabora dati piu' in fretta, con maggior precisione e con pazienza infinita.
          Es. deviazioni su altre corsie, semafori rotti,
          autisti scellerati, animali non al guinzaglio...E perche' un essere umano dovrebbe essere meglio ? Vedi gli autisti scellerati.
          ...vabbé che ste cose succedono in Italia, e non
          a Frisco
          :D
        • sentinel scrive:
          Re: W la sicurezza
          - Scritto da: Frigghenaue i
          - Scritto da: krane

          - Scritto da: Frigghenaue i


          Otto auto senza piloti in mezzo a strade
          urbane


          ed interurbane, traffico, semafori, pedoni.
          Sono


          stati fortunati che non hanno creato danni a


          persone o cose. Questi esperimenti vanno fatti

          in


          sicurezza, non in mezzo alla gente. Spero

          abbiano


          avuto l'autorizzazione a fare un tale

          esperimento.



          Probabilmente hanno un'incidenza di incidenti

          inferiore loro degli esseri

          umani.

          Il problema è che non si sa come si possa
          comportare un software AI nelle miriadi di
          imprevisti che possano capitare su
          strada.
          Es. deviazioni su altre corsie, semafori rotti,
          autisti scellerati, animali non al
          guinzaglio...Forse impazziscono come HAL9000
          • Frigghenaue i scrive:
            Re: W la sicurezza
            - Scritto da: sentinel
            - Scritto da: Frigghenaue i

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: Frigghenaue i



            Otto auto senza piloti in mezzo a strade

            urbane



            ed interurbane, traffico, semafori, pedoni.

            Sono



            stati fortunati che non hanno creato danni a



            persone o cose. Questi esperimenti vanno
            fatti


            in



            sicurezza, non in mezzo alla gente. Spero


            abbiano



            avuto l'autorizzazione a fare un tale


            esperimento.





            Probabilmente hanno un'incidenza di incidenti


            inferiore loro degli esseri


            umani.



            Il problema è che non si sa come si possa

            comportare un software AI nelle miriadi di

            imprevisti che possano capitare su

            strada.

            Es. deviazioni su altre corsie, semafori rotti,

            autisti scellerati, animali non al

            guinzaglio...

            Forse impazziscono come HAL9000Basta che non gli carichi carmageddon!
    • Lan scrive:
      Re: W la sicurezza
      Beh il guidatore c'era e anche ben attento, quindi non era molto piu'pericoloso di una macchina che fa scuola guida...Secondo me pero' non e' nemmeno in grado di fare uno stop da sola. Probabilmente ha solo seguito il percorso previsto col gps e fatto gli stop memorizzati, controllando solo la distanza dalle altre macchine.Esattamente il contrario di mia zia, che fa tutti gli stop ma sono gli altriche devono mantenersi a distanza di sicurezza ;-)
    • pippuz scrive:
      Re: W la sicurezza
      - Scritto da: Frigghenaue i
      Otto auto senza piloti in mezzo a strade urbane
      ed interurbane, traffico, semafori, pedoni. Sono
      stati fortunati che non hanno creato danni a
      persone o cose. Questi esperimenti vanno fatti in
      sicurezza, non in mezzo alla gente. Spero abbiano
      avuto l'autorizzazione a fare un tale
      esperimento." Our cars are never unmanned. We always have a trained safety driver behind the wheel who can take over as easily as one disengages cruise control.""And weve briefed local police on our work."In più, se collabori con l'ARPA, hai tutte le strade aperte.
    • panda rossa scrive:
      Re: W la sicurezza
      - Scritto da: Frigghenaue i
      Otto auto senza piloti in mezzo a strade urbane
      ed interurbane, traffico, semafori, pedoni. Sono
      stati fortunati che non hanno creato danni a
      persone o cose. Questi esperimenti vanno fatti in
      sicurezza, non in mezzo alla gente. Spero abbiano
      avuto l'autorizzazione a fare un tale
      esperimento.Windows fa danni da anni e la gente paga pure per partecipare ai beta test.Un'auto che rispetta il codice della strada non puo' fare danni.
  • Scquolacuid a rampante scrive:
    E' tutto un flop
    MA cuale auto e auto! La cuida automatica non funzia! E' tutto un flop! Non serve a niente!!!Molto meglio sella gente viene da noi delle scquole cuide a imparare... ecchecavolo!Stai a vedere che adesso dobbiamo chiudere le scquolecuide per colpa di questi qua di gogol.
    • Vigile urbano rampante scrive:
      Re: E' tutto un flop
      - Scritto da: Scquolacuid a rampante
      MA cuale auto e auto! La cuida automatica non
      funzia!

      E' tutto un flop! Non serve a niente!!!
      Molto meglio sella gente viene da noi delle
      scquole cuide a imparare...
      ecchecavolo!
      Stai a vedere che adesso dobbiamo chiudere le
      scquolecuide per colpa di questi qua di
      gogol.Concordo e quoto in toto.
    • Comune rampante scrive:
      Re: E' tutto un flop
      - Scritto da: Scquolacuid a rampante
      MA cuale auto e auto! La cuida automatica non
      funzia!

      E' tutto un flop! Non serve a niente!!!
      Molto meglio sella gente viene da noi delle
      scquole cuide a imparare...
      ecchecavolo!
      Stai a vedere che adesso dobbiamo chiudere le
      scquolecuide per colpa di questi qua di
      gogol.Ecchecavolo, e poi noi a chille mettiamo le multe eh? :@
      • krane scrive:
        Re: E' tutto un flop
        - Scritto da: Comune rampante
        - Scritto da: Scquolacuid a rampante

        MA cuale auto e auto! La cuida automatica non

        funzia!

        E' tutto un flop! Non serve a niente!!!

        Molto meglio sella gente viene da noi delle

        scquole cuide a imparare...

        ecchecavolo!

        Stai a vedere che adesso dobbiamo chiudere le

        scquolecuide per colpa di questi qua di

        gogol.
        Ecchecavolo, e poi noi a chille mettiamo le multe
        eh?
        :@Tranq, mettiamo l'equo compenso sulle auto automatiche per rimborsare le multe.
    • little magpie scrive:
      Re: E' tutto un flop
      Guarda che non é colpa di Google, in tutto il mondo si fanno ricerche in merito, anche in Italia (UniPr - VisLab); anzi gli italiani li stanno studiando da anni e nei challenge della Darpa hanno sempre raggiunto ottime posizioni, recentemente hanno compiuto un viaggio insieme a Overland.http://www.gazzettadiparma.it/ricerca/ricerca_risultati.php?q=vislab&dove=sito&cx=partner-pub-6882244760285643%3Ahww88m-2b3i&ie=ISO-8859-1 Solo che Google ha una maggiore potenza di fuoco mediatica pubblicitaria...
    • luca scrive:
      Re: E' tutto un flop
      - Scritto da: Scquolacuid a rampante
      Stai a vedere che adesso dobbiamo chiudere le
      scquolecuide per colpa di questi qua di
      gogol.potresti sempre chiudere la scquolaguida e andare a fare il videotecaro :-)
    • vac scrive:
      Re: E' tutto un flop
      Tu pero' torna a scuola ed impara l'italiano.
  • guast scrive:
    Illusi
    Il software ci può cambiare, migliorare, affinare. La testa dei nostri legislatori no.Magari tra dieci anni o meno sarà pronta una versione fatta così bene che una macchina robotizzata sarà in grado di muoversi nel traffico e affrontare tutti gli imprevisti meglio degli umani. Ma ce ne vorrebbero molti di più per aggiornare la legge e riuscire ad omologarla. E comunque per sicurezza rimarrebbe l'obbligo di tenere le mani sul volante, di non parlare al telefono e di essere sobri.
    • ThEnOra scrive:
      Re: Illusi
      - Scritto da: guast
      Il software ci può cambiare, migliorare,
      affinare. La testa dei nostri legislatori
      no.
      Magari tra dieci anni o meno sarà pronta una
      versione fatta così bene che una macchina
      robotizzata sarà in grado di muoversi nel
      traffico e affrontare tutti gli imprevisti meglio
      degli umani. Ma ce ne vorrebbero molti di più per
      aggiornare la legge e riuscire ad omologarla. E
      comunque per sicurezza rimarrebbe l'obbligo di
      tenere le mani sul volante, di non parlare al
      telefono e di essere
      sobri.Stavo pensado anch'io ad una cosa simile... poi dovrà esistere una sorta di patente per i "robot", anch'esso da rinnovare periodicamente e, forse, anche più spesso di quelli nostri.
    • djechelon scrive:
      Re: Illusi
      Beh la verità è un'altra. Se ci guidano i robot, essi rispetteranno sempre i limiti di velocità e i comuni non potranno più far cassa con l'autovelox a trabocchetto!
      • Aletheia scrive:
        Re: Illusi
        ottimo motivo per cui questa invenzione e' morta gia' sul nascere !
        • sentinel scrive:
          Re: Illusi
          - Scritto da: Aletheia
          ottimo motivo per cui questa invenzione e' morta
          gia' sul nascere
          !Grande!Sicuramente insabbieranno tutto proprio per questo...
      • pippuz scrive:
        Re: Illusi
        - Scritto da: djechelon
        Beh la verità è un'altra. Se ci guidano i robot,
        essi rispetteranno sempre i limiti di velocità e
        i comuni non potranno più far cassa con
        l'autovelox a trabocchetto!Si fanno dare soldi dalle regioni che ne risparmiano un sacco, visto che non dovranno curare i moltissimi feriti, fare i corsi ai Sert e così via.
      • Teo_ scrive:
        Re: Illusi
        - Scritto da: djechelon
        Beh la verità è un'altra. Se ci guidano i robot,
        essi rispetteranno sempre i limiti di velocità e
        i comuni non potranno più far cassa con
        l'autovelox a
        trabocchetto!Quindi chi togli il limitatore di velocità degli scooter avrà un nuovo business?
  • markeclaudio scrive:
    Non vedo l'ora
    ... di poter guidare ubriaco!! ahahha
  • Filuz scrive:
    prima di Google l'uni Parma...
    prima di Google è già partita da un pezzo l'auto che si guida da sola dell'Università di Parma.era in viaggio verso Shangai, non so se è già arrivata.è brutto vedere come i media italiani esaltino questa e non quella nostrana
    • guast scrive:
      Re: prima di Google l'uni Parma...
      E' giusto farglielo notare, ma è inutile che te la prendi.L'avevo già scritto commentando un articolo l'altra settimana. I giornalisti si svegliano se c'è qualcuno che strilla, gli americani sono più bravi a farsi notare
      • Mauro Benedetti scrive:
        Re: prima di Google l'uni Parma...
        Leggi qui:www.malainformazione.itSe non fosse tragico, verrebbe anche da ridere...- Scritto da: guast
        E' giusto farglielo notare, ma è inutile che te
        la
        prendi.
        L'avevo già scritto commentando un articolo
        l'altra settimana. I giornalisti si svegliano se
        c'è qualcuno che strilla, gli americani sono più
        bravi a farsi
        notare
    • Lord Kap scrive:
      Re: prima di Google l'uni Parma...
      - Scritto da: Filuz
      prima di Google è già partita da un pezzo l'auto
      che si guida da sola dell'Università di Parma.Stavo per fare la stessa osservazione. Per l'impresa italiana nessun impatto? Nel caso serva approfodire:http://www.unipr.it/taxonomy/term/967-- Saluti, Kap-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 ottobre 2010 11.16-----------------------------------------------------------
    • sentinel scrive:
      Re: prima di Google l'uni Parma...
      - Scritto da: Filuz
      prima di Google è già partita da un pezzo l'auto
      che si guida da sola dell'Università di
      Parma.
      era in viaggio verso Shangai, non so se è già
      arrivata.Beh per partire è partita... Poi se si è fermatadopo soli 50 km. nessuno lo saprà mai veramente...;-)
      • krane scrive:
        Re: prima di Google l'uni Parma...
        - Scritto da: sentinel
        - Scritto da: Filuz

        prima di Google è già partita da un pezzo

        l'auto che si guida da sola dell'Università

        di Parma. era in viaggio verso Shangai, non

        so se è già arrivata.
        Beh per partire è partita... Poi se si è fermata
        dopo soli 50 km. nessuno lo saprà mai veramente...

        ;-)E' arrivata in Cina: http://www.universita.it/cina-ospita-autorobot-vislab-universita-parma/Dopo 3 mesi e facendo 13.000kmhttp://vislab.it/Projects/view/32/VisLab%27s_new_adventure_on_the_Silk_road
  • Esprit scrive:
    Il "robo"mondo
    E dopo la "robo"auto avremo:- i robo ingorghi- le robo multe- il robo leasing- i robo tamponamenti- le robo assicurazioni (con i relativi robocosti e roboaumenti)- il robo inquinamento- le robo auto in robo seconda fila:)
    • collione scrive:
      Re: Il "robo"mondo
      e i robothotel, altrimenti Bender dove dormirà? :D
      • Pazuzu scrive:
        Re: Il "robo"mondo
        - Scritto da: collione
        e i robothotel, altrimenti Bender dove dormirà? :D...non dimenticatevi delle Fembot!
    • guast scrive:
      Re: Il "robo"mondo
      Sei andato troppo oltre. Torniamo un po' indietro.Esto es un robo
    • sentinel scrive:
      Re: Il "robo"mondo
      - Scritto da: Esprit
      E dopo la "robo"auto avremo:

      - i robo ingorghi
      - le robo multe
      - il robo leasing
      - i robo tamponamenti
      - le robo assicurazioni (con i relativi robocosti
      e
      roboaumenti)
      - il robo inquinamento
      - le robo auto in robo seconda fila

      :)Sbagliato! Arriverà "The Matrix" che ingloberàtutto e tutti!;-)
  • bertuccia scrive:
    tamponamento
    sarà stata una Microsoft Car :D"...quelle hanno sempre problemi!"a parte gli scherzi, se si è fermata a un semaforo,sarà colpa della macchina dietro!
    • panda rossa scrive:
      Re: tamponamento
      - Scritto da: bertuccia
      sarà stata una Microsoft Car :D
      "...quelle hanno sempre problemi!"

      a parte gli scherzi, se si è fermata a un
      semaforo,
      sarà colpa della macchina dietro!Un articolo in rete diceva che e' stata colpa della macchina davanti, che fermandosi appena oltre la linea di arresto ha ingranato la retro, e' arretrata di un metro ed e' finita contro la GCar.
      • Anonimo scrive:
        Re: tamponamento
        Se nell'urto si sono danneggiati i radar non oso immaginare il costo che dovrà sborsare il tamponatore (o l'assicuratore) a Google...
      • bertuccia scrive:
        Re: tamponamento
        - Scritto da: panda rossa

        Un articolo in rete diceva che e' stata colpa
        della macchina davanti, che fermandosi appena
        oltre la linea di arresto ha ingranato la retro,
        e' arretrata di un metro ed e' finita contro la
        GCar.colpa del tizio allora...immagino il computer della google car.."oh XXXXX.. oh XXXXX.. fermati! beeeep! beeeeeee..... SBAM!" :D
    • MeX scrive:
      Re: tamponamento
      se tamponi HAI SEMPRE TORTOPerchè DEVI sempre mantenere la distanza di sicurezza.
      • collione scrive:
        Re: tamponamento
        non è sempre veromicrosoft tamponò apple nel lontano 1985 e le diedero pure ragione :D
      • jfk scrive:
        Re: tamponamento
        - Scritto da: MeX
        se tamponi HAI SEMPRE TORTO

        Perchè DEVI sempre mantenere la distanza di
        sicurezza.Si come no? E se quello davanti non frena, ma semplicemente rallenta per svoltare senza indicatori di direzione (frecce) su una strada a scorrimento veloce? Gli arrivi su senza sapere che diavolo e' sucXXXXX. E se un'altro ti sorpassa e si rimette subito in corsia frenando per non tanponare quello che lo precede?Via, via...
        • Joliet Jake scrive:
          Re: tamponamento
          - Scritto da: jfk
          - Scritto da: MeX

          se tamponi HAI SEMPRE TORTO



          Perchè DEVI sempre mantenere la distanza di

          sicurezza.

          Si come no? E se quello davanti non frena, ma
          semplicemente rallenta per svoltare senza
          indicatori di direzione (frecce) su una strada a
          scorrimento veloce? Gli arrivi su senza sapere
          che diavolo e' sucXXXXX. E se un'altro ti
          sorpassa e si rimette subito in corsia frenando
          per non tanponare quello che lo
          precede?
          Via, via...Continua ad essere valida l'affermazione di cui sopra. Mantieni la distanza di sicurezza e non ti accade nulla.Hai tutto il tempo di renderti conto di cosa succede e eprendere provvedimenti.
          • ... scrive:
            Re: tamponamento

            Continua ad essere valida l'affermazione di cui
            sopra. Mantieni la distanza di sicurezza e non ti
            accade
            nulla.
            Hai tutto il tempo di renderti conto di cosa
            succede e eprendere
            provvedimenti.Prova a guidare mantenendo la distanza di sicurezza in città. Nello spazio che crei ci si infila una macchina e 2 motorini. A quel punto tu devi dare spazio per lasciare la distanza di sicurezza... e in quello spazio ci si infila un'altra macchina e 2 motirini... tu lasci spazio per rispettare la distanza di sicurezza... e dai un'altra macchina e 2 motorini....Risultato... esci alle 7 di mattina e alle 10 stai ancora sotto casa tua. :D
          • sentinel scrive:
            Re: tamponamento
            Super-LOL(rotfl)
        • Frigghenaue i scrive:
          Re: tamponamento
          - Scritto da: jfk
          Si come no? E se quello davanti non frena, ma
          semplicemente rallenta per svoltare senza
          indicatori di direzione (frecce) su una strada a
          scorrimento veloce? Gli arrivi su senza sapere
          che diavolo e' sucXXXXX. E se un'altro ti
          sorpassa e si rimette subito in corsia frenando
          per non tanponare quello che lo
          precede?
          Via, via...Semplicemente non hai rispettato la distanza di sicurezza.P.S. - Un altro si scrive senza apostrofo- Tamponare si scrive con la m
      • zuzzurro scrive:
        Re: tamponamento
        Se uno fa retro e ti salta addosso non hai torto. Logico che devi provarlo.Altrimenti devi usare metodi diversi per fare confessare chi ha commesso il maltolto...
        • MeX scrive:
          Re: tamponamento
          Ovvio!
        • sentinel scrive:
          Re: tamponamento
          - Scritto da: zuzzurro
          Se uno fa retro e ti salta addosso non hai torto.
          Logico che devi
          provarlo.Infatti adesso metteranno una webcam montata sulparabrezza delle macchine proprio per documentarein tempo reale tutto quello che succede... Propriocome le macchine dei poliziotti americani...;-)
      • The Dude scrive:
        Re: tamponamento
        - Scritto da: MeX
        se tamponi HAI SEMPRE TORTO

        Perchè DEVI sempre mantenere la distanza di
        sicurezza.Si vede che guidi poco.E' impossibile mantenere la distanza di sicurezza perchè se lo fai ti sorpassa qualche cre--no che vede una marea di spazio tra te e la macchina che ti precede e automaticamente la tua distanza di sicurezza non esiste più. La ripristini e ne arriva un altro. Ti ricordo che a 50 all'ora dovresti tenere 25 metri tra te e quello davanti. Se davanti a te c'è un trattore che fa i 20 all'ora devi tenere 8 metri. Secondo te non ti si infila nessuno?Con questo non voglio dire che bisogna stare nel baule dell'auto che ti precede, ma che non c'è civiltà nemmeno in queste piccole cose.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 ottobre 2010 09.43-----------------------------------------------------------
        • gerry scrive:
          Re: tamponamento
          - Scritto da: The Dude
          Si vede che guidi poco.

          E' impossibile mantenere la distanza di sicurezza
          perchè se lo fai ti sorpassa qualche cre--no che
          vede una marea di spazio tra te e la macchina che
          ti precede e automaticamente la tua distanza di
          sicurezza non esiste più. La ripristini e ne
          arriva un altro.Non fa niente, scegli tu se farti sorpassare o correre il rischio.Ma tamponi, hai torto.
          • The Dude scrive:
            Re: tamponamento
            - Scritto da: gerry
            - Scritto da: The Dude


            Si vede che guidi poco.



            E' impossibile mantenere la distanza di
            sicurezza

            perchè se lo fai ti sorpassa qualche cre--no che

            vede una marea di spazio tra te e la macchina
            che

            ti precede e automaticamente la tua distanza di

            sicurezza non esiste più. La ripristini e ne

            arriva un altro.

            Non fa niente, scegli tu se farti sorpassare o
            correre il
            rischio.
            Ma tamponi, hai torto.Sembra che qua nessuno guidi la macchina.Io mi faccio sorpassare volentieri, ma in quel modo non ho più la distanza di sicurezza.Dai ragazzi, non è complicato da capire....
          • krane scrive:
            Re: tamponamento
            - Scritto da: The Dude
            - Scritto da: gerry

            - Scritto da: The Dude


            Si vede che guidi poco.


            E' impossibile mantenere la distanza


            di sicurezza perchè se lo fai ti


            sorpassa qualche cre--no che


            vede una marea di spazio tra te e la


            macchina cheti precede e automaticamente


            la tua distanza di sicurezza non esiste


            più. La ripristini e ne arriva un altro.

            Non fa niente, scegli tu se farti sorpassare

            o correre il rischio.

            Ma tamponi, hai torto.
            Sembra che qua nessuno guidi la macchina.
            Io mi faccio sorpassare volentieri, ma in
            quel modo non ho più la distanza di
            sicurezza.Rallenti e la riprendi, dai non e' complicato da capire.
            Dai ragazzi, non è complicato da capire....
          • ... scrive:
            Re: tamponamento

            Rallenti e la riprendi, dai non e' complicato da
            capire.ok... o guidi poco o guidi fuori città, dai non e' complicato da capire.
          • krane scrive:
            Re: tamponamento
            - Scritto da: ...

            Rallenti e la riprendi, dai non e' complicato

            da capire.
            ok... o guidi poco o guidi fuori città, dai non
            e' complicato da capire.Guidi nevroticamente, sei sclerato non e' difficile.
          • panda rossa scrive:
            Re: tamponamento
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: ...


            Rallenti e la riprendi, dai non e' complicato


            da capire.


            ok... o guidi poco o guidi fuori città, dai non

            e' complicato da capire.

            Guidi nevroticamente, sei sclerato non e'
            difficile.Io li tengo d'occhio i guidatori sclerati.Ogni tanto qualcuno mi sorpassa sgasando per inchiodarmi davanti illudendosi di aver guadagnato chissa' quanti secondi.Tanto poi c'e' un semaforo 20 metri dopo, quello tiene rigorosamente la sinistra perche' siamo su file parallele, io sto normalmente a destra.Al semaforo c'e' quello che deve svoltare a sinistra, bloccando tutta la fila di sinistra, e io proseguo tranquillamente, ripassando davanti al nevrotico di cui sopra.Morale: in citta' non ha senso guidare a scatti.Se andassero tutti a 35, il piu' costantemente possibile invece di sorpassare per guadagnare una inutile posizione in griglia al prossimo semaforo, il traffico sarebbe molto piu' fluido.
          • pippO scrive:
            Re: tamponamento

            Morale: in citta' non ha senso guidare a scatti.
            Se andassero tutti a 35, il piu' costantemente
            possibile invece di sorpassare per guadagnare una
            inutile posizione in griglia al prossimo
            semaforo, il traffico sarebbe molto piu'
            fluido.Per quella velocità basta e avanza la bici ;)
          • panda rossa scrive:
            Re: tamponamento
            - Scritto da: pippO

            Morale: in citta' non ha senso guidare a scatti.

            Se andassero tutti a 35, il piu' costantemente

            possibile invece di sorpassare per guadagnare
            una

            inutile posizione in griglia al prossimo

            semaforo, il traffico sarebbe molto piu'

            fluido.
            Per quella velocità basta e avanza la bici ;)Se sei solo e senza bagaglio si'! ;)
          • ... scrive:
            Re: tamponamento

            Guidi nevroticamente, sei sclerato non e'
            difficile.Al giorno d'oggi tutti quelli che si alzano all'alba per infilarsi nel traffico a respirare da 1 a 2 ore di smog per recarsi in un ufficio dove passare 9 ore a farsi il mazzo e tornare a casa passando altre 1 o 2 ore nello smog sono sclerati.Se non sei sclerato:o non stai 1 o 2 ore nel traffico la mattina e la serao non lavori in ufficio ma lavori a casao passi 1 o 2 ore nel traffico, lavori in ufficio ma non fai un XXXXX.e nevrotico ci diventi tu andando in mezzo al traffico cittadino convinto di poter mantenere la distanza di sicurezza.
          • krane scrive:
            Re: tamponamento
            - Scritto da: ...

            Guidi nevroticamente, sei sclerato non e'

            difficile.
            Al giorno d'oggi tutti quelli che si alzano
            all'alba per infilarsi nel traffico a respirare
            da 1 a 2 ore di smog per recarsi in un ufficio
            dove passare 9 ore a farsi il mazzo e tornare a
            casa passando altre 1 o 2 ore nello smog sono
            sclerati.
            Se non sei sclerato:
            o non stai 1 o 2 ore nel traffico la mattina e
            la sera o non lavori in ufficio ma lavori a
            casa o passi 1 o 2 ore nel traffico, lavori
            in ufficio ma non fai un XXXXX.Oppure sei una macchina, appunto come in questo caso.
            e nevrotico ci diventi tu andando in mezzo al
            traffico cittadino convinto di poter mantenere la
            distanza di sicurezza.A meno che tu non sia una macchina, appunto come in questo caso.
          • The Dude scrive:
            Re: tamponamento


            Rallenti e la riprendi, dai non e' complicato da
            capire.
            Poi mi sorpassa un altro...ok, rallento e la riprendo...poi mi sorpassa un altro...ok, rallento e la riprendo...Non c'è che dire, il tuo metodo è fenomenale...quasi geniale! Grazie per avermelo svelato!
          • krane scrive:
            Re: tamponamento
            - Scritto da: The Dude

            Rallenti e la riprendi, dai non e' complicato da

            capire.
            Poi mi sorpassa un altro...ok, rallento e la
            riprendo...poi mi sorpassa un altro...ok,
            rallento e la riprendo...
            Non c'è che dire, il tuo metodo è
            fenomenale...quasi geniale! Grazie per
            avermelo svelato!E' cosi' che ragionano le macchine, o pensi che questa macchina si mette a fare brum brum al semaforo ? Forse con il mod tamarro.
          • The Dude scrive:
            Re: tamponamento
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: The Dude


            Rallenti e la riprendi, dai non e' complicato
            da


            capire.


            Poi mi sorpassa un altro...ok, rallento e la

            riprendo...poi mi sorpassa un altro...ok,

            rallento e la riprendo...


            Non c'è che dire, il tuo metodo è

            fenomenale...quasi geniale! Grazie per

            avermelo svelato!

            E' cosi' che ragionano le macchine, o pensi che
            questa macchina si mette a fare brum brum al
            semaforo ? Forse con il mod
            tamarro.Mi auguro che l'algoritmo sia un pò diverso, altrimenti se la metti sulla milano bologna si ferma in una piazzola e non si muove più :)Per questo io fare delle diverse modalità da selezionare:- normale- ignorante- vecchietto- XXXXXXXtomagari poi con la possibilità di combinarle.Io sceglierei sempre le modalità "vecchietto+ignorante" :D
      • Tetsuia scrive:
        Re: tamponamento
        in movimento si, se tamponi hai sempre torto perchè devi tenere la distanza di sicurezza e prestare attenzione a cosa fa quello/i davanti. in questo caso se la Google Car era ferma e la macchina davanti prima ha fermato oltre la linea di stop e poi è arretrata, il discorso cambia. Infatti era la macchina davanti che si muoveva in retromarcia mentre la G Car era ferma. Ha tamponato quello davanti, se poi si vuole discutere della distanza da tenere al semaforo gli si può dare un concorso in colpa.
  • Funz scrive:
    Spero che arrivi in fretta...
    ...l'epoca delle auto senza guidatore umano.Mi fido molto di più di un'automobile che si guida da sola in mezzo a un traffico completamente automatizzato, della situazione attuale con tutti gli incoscienti, gli incapaci, i drogati / alcoolizzati, gli anziani oramai inadeguati, e in generale tutte le persone con un tempo di reazione superiore a quello di una macchina (cioè il 100% della popolazione umana).Con il non secondario vantaggio di risparmiare alcune migliaia di morti e centinaia di migliaia di feriti, all'anno e solo in Italia. Non tutti per colpa propria, ma degli scriteriati di cui sopra.In quanto a tutti i disastri che fanno vedere nella fantascienza, beh, è solo fantascienza.Prego astenersi troll e fanatici del "piacere della guida"... potrete sempre andare a fare bruum bruum in circuiti appositi e ben segregati :p
    • qwa aqw scrive:
      Re: Spero che arrivi in fretta...
      E speriamo che non le vendano con il loro tipico software in versione beta!
    • il signor rossi scrive:
      Re: Spero che arrivi in fretta...
      Quoto tutto!!!!
    • bertuccia scrive:
      Re: Spero che arrivi in fretta...
      - Scritto da: Funz

      ...l'epoca delle auto senza guidatore umano.a quel punto si applicheranno alle stradegli stessi criteri delle reti di comunicazione :)sai che divertimento per un highway-cracker?? :D
    • Guybrush Fuorisede scrive:
      Re: Spero che arrivi in fretta...
      - Scritto da: Funz
      ...l'epoca delle auto senza guidatore umano.Sarebbe auspicabile, così finalmente tutta quella massa di stro=nzi che guida mentre parla al cellulare potrà conversare senza nuocere al prossimo (me).
      Mi fido molto di più di un'automobile che si
      guida da sola in mezzo a un traffico
      completamente automatizzato,Tutto sommato anche io. Sebbene qualche piccolo dubbio sul software (da programmatore, qual sono) mi rimane.
      della situazione
      attuale con tutti gli incoscienti, gli incapaci,[...]
      umana).Basterebbe guidare con prudenza.
      Con il non secondario vantaggio di risparmiare
      alcune migliaia di morti e centinaia di migliaia
      di feriti, all'anno e solo in Italia. Non tutti
      per colpa propria, ma degli scriteriati di cui
      sopra.
      In quanto a tutti i disastri che fanno vedere
      nella fantascienza, beh, è solo
      fantascienza.O una tempesta solare.Una è prevista in arrivo per il 2012.
      Prego astenersi troll e fanatici del "piacere
      della guida"... potrete sempre andare a fare
      bruum bruum in circuiti appositi e ben segregati
      :pCiao, sono un fanatico del "piacere della guida" e concordo al 99% su quello che dici. Non scherzo: mi piace guidare, mi piace il ron-ron del motore che ronfa soddisfatto e funziona come un orologio. Mi piace sentire l'automobile che risponde docilmente ai miei ordini e adoro girovagare qua e la' per scoprire posti nuovi e angoli d'italia sconosciuti.Dal basso dei quasi 3000km / mese che percorro mi sento di dire però che i km che percorro in questo modo sono forse il 10%, il restante 90% sono code, smoccolamenti dovuti a vecchi/alcoolizzati/telefonisti, curiosi che guardano un incidente (magari causato da uno di/quelli/sopra ) e dunque potrei benissimo dedicarmi alla guida solo in quei momenti in cui mi trovo in un tratto di strada sconnessa e lontano dalla civiltà e tenermi la guida automatica mentre la macchina si sciroppa il traffico cittadino.Ci guadagnerei in salute e potrei dedicarmi alla lettura.CiaoGTFS
      • sigsegv scrive:
        Re: Spero che arrivi in fretta...
        - Scritto da: Guybrush Fuorisede
        Tutto sommato anche io. Sebbene qualche piccolo
        dubbio sul software (da programmatore, qual sono)
        mi
        rimane.Il software può essere reso abbastanza sicuro. Ovviamente un sistema di questo genere deve essere sviluppo con i principi che si usano per sviluppare l'avionica di un aeroplano, non con i principi di chi sviluppa il sistema di intrattenimento di bordo o la gestione della climatizzazione.Comunque l'auto che guida da sola è il sogno di tanti, da tanto tempo.
      • Sborone di Rubikiana memoria scrive:
        Re: Spero che arrivi in fretta...
        Amen.
    • Francesco scrive:
      Re: Spero che arrivi in fretta...
      Mercoledì scorso ero dinnanzi alla casa della mia fidanzata corrente a spingere un idiota particolarmente idiota che seguendo il navigatore si era infilato in un viottolo di campagna che si perde nei campi, e nel cercare di fare inversione aveva infilato una ruota in un fossato.Il giorno che una Gcar riuscirà a gestire tale situazione... me la comprerò anch'io.bye
      • gerry scrive:
        Re: Spero che arrivi in fretta...
        - Scritto da: Francesco
        Il giorno che una Gcar riuscirà a gestire tale
        situazione... me la comprerò
        anch'io.Perchè la dovrebbe gestire? Nella maggior parte dei casi guiderà l'automatico, per i casi limite il manuale.
      • Freud scrive:
        Re: Spero che arrivi in fretta...
        - Scritto da: Francesco
        Mercoledì scorso ero dinnanzi alla casa della mia
        fidanzata corrente a Urka. Chissà che contenta lei di sentirsi chiamare così....
        • rippone scrive:
          Re: Spero che arrivi in fretta...
          haha l'avevo pensato anche io.. secondo me voleva dire che ha una fidanzata robot che in quel momento era in carica XD
    • il solito bene informato scrive:
      Re: Spero che arrivi in fretta...
      - Scritto da: Funz
      Prego astenersi troll e fanatici del "piacere
      della guida"... potrete sempre andare a fare
      bruum bruum in circuiti appositi e ben segregati
      :pQuoto tutto. Lavoro a 50 km da casa e preferisco farla nel doppio del tempo, ma rilassato nei mezzi pubblici, piuttosto che restare inscatolato e inchiodato al sedile senza permettermi un secondo di relax (oltre al "dettaglio" dei 5,80 euro di autostrada al giorno)Ma ci sarà sempre il tamarro con la Punto con le minigonne a 2 mm da terra, i neon sotto scocca e il "PSFHT!" ogni volta che cambia la marcia che in mezzo al traffico gode a partire come un missile per inchiodare 10 metri dopo...
      • iii scrive:
        Re: Spero che arrivi in fretta...
        "rilassato nei mezzi pubblici"Se riesci a rilassarti sui mezzi pubblici sei fortunato. Probabilmente non somigliano a carri bestiame e non devi cambiare più mezzi, se no come faresti a rilassarti?
        • il solito bene informato scrive:
          Re: Spero che arrivi in fretta...
          - Scritto da: iii
          "rilassato nei mezzi pubblici"

          Se riesci a rilassarti sui mezzi pubblici sei
          fortunato. Probabilmente non somigliano a carri
          bestiame e non devi cambiare più mezzi, se no
          come faresti a
          rilassarti?treno + bici :-P
        • Lord Kap scrive:
          Re: Spero che arrivi in fretta...
          - Scritto da: iii
          Se riesci a rilassarti sui mezzi pubblici sei
          fortunato.Ti dirò: dalle mie parti i treni per i pendolari fanno abbastanza schifo e sono spesso (anzi, sempre) in ritardo. La comodità di poter salire, dormire, leggere o fare dell'altro e non rischiare il traffico, però, è impagabile. E sono uno a cui piace guidare.-- Saluti, Kap
          • iii scrive:
            Re: Spero che arrivi in fretta...
            "dormire, leggere o fare dell'altro"vuol dire che hai la possibilità di sederti, quindi sei fortunato.Sul fatto di evitare il traffico, sono d'accordo
          • Lord Kap scrive:
            Re: Spero che arrivi in fretta...
            - Scritto da: iii
            "dormire, leggere o fare dell'altro"
            vuol dire che hai la possibilità di sederti,
            quindi sei fortunato.Beh, anche in piedi si può leggere, eventualmente, però capisco che su altre tratte le cose siano molto più pesanti che sulla mia.-- Saluti, Kap
    • jfk scrive:
      Re: Spero che arrivi in fretta...
      - Scritto da: Funz
      ...l'epoca delle auto senza guidatore umano.
      Mi fido molto di più di un'automobile che si
      guida da sola in mezzo a un traffico
      completamente automatizzato, della situazione
      attuale con tutti gli incoscienti, gli incapaci,
      i drogati / alcoolizzati, gli anziani oramai
      inadeguati, E sempre la solita storia, ci saranno piu' benefici o no?Io se permetti preferisco ammazzarmi con le mie mani piuttosto che farmi ammazzare da un computer. E' per questo che la barba preferisco farmela da solo e non dal barbiere. Almeno se mi taglio la gola so di essere stato io e non in un attimo di follia il mio barbiere :-))Scherzi a parte, prima di affidare la mia e la tua vita ad un'auto computerizzata, bisogna essere sicuro al 100% che il software realizzato per cio' non abbia bug gravi, come ad esempio frenare di botto in autostrada mentre si va a 160 km (se non piu a questo punto), perche' un sensore e' andato a puttane per un fogliolina...
      • panda rossa scrive:
        Re: Spero che arrivi in fretta...
        - Scritto da: jfk
        come ad esempio
        frenare di botto in autostrada mentre si va a 160
        km (se non piu a questo punto), perche' un
        sensore e' andato a puttane per un
        fogliolina...Forse non hai capito: la guida automatica non ti fa andare a 160 in autostrada.Al massimo ti fa andare al limite consentito, tenendo la distanza di sicurezza prevista, misurata con estrema precisione dal rilevatore.Se il rilevatore va a puttane, la macchina probabilmente rallenta e accosta, lanciando piu' di un allarme acustico: non resta inchiodata sui 130 facendoti andare a sbattere.
      • Funz scrive:
        Re: Spero che arrivi in fretta...
        - Scritto da: jfk
        - Scritto da: Funz
        Io se permetti preferisco ammazzarmi con le mie
        mani piuttosto che farmi ammazzare da un
        computer. E' per questo che la barba preferisco
        farmela da solo e non dal barbiere. Almeno se mi
        taglio la gola so di essere stato io e non in un
        attimo di follia il mio barbiere
        :-))Il fatto è che se guidi tu hai una certa probabilità di ammazzarti, mentre su un'auto automatica ne hai una di gran lunga inferiore, a meno che non vivi in un film di fantascienza ovviamente :D
        Scherzi a parte, prima di affidare la mia e la
        tua vita ad un'auto computerizzata, bisogna
        essere sicuro al 100% che il software realizzato
        per cio' non abbia bug gravi, come ad esempio
        frenare di botto in autostrada mentre si va a 160
        km (se non piu a questo punto), perche' un
        sensore e' andato a puttane per un
        fogliolina...Mi sembra ovvio che il sistema non funzionerebbe così, in caso di guasto ai sensori accosterebbe e si fermerebbe. E i sensori saranno comunque ridondati.Tu, piuttosto, sei sicuro che la persona sull'altro senso di marcia non avrà un malore o un attimo di distrazione, e non invaderà dalla tua parte mentre stai arrivando tu?
      • JosaFat scrive:
        Re: Spero che arrivi in fretta...
        Però non credo che un'operazione al cuore, o allo stomaco, o un chiodo in un osso te lo metteresti da solo, no? O fosse anche solo steccarti una gamba. Ci sono professionisti che possono fare le cose meglio di come facciamo noi. Esistono già mezzi che si guidano da soli, i metrò a Torino non hanno pilota.
    • Michele scrive:
      Re: Spero che arrivi in fretta...
      ahahah quoto in pieno
Chiudi i commenti