Convegni, Mobile Music Forum

A Milano industria della musica e della telefonia mobile parleranno del business di settore

Milano – Si terrà al Palazzo Affari ai Giureconsulti (Sala Colonna – Piazza Mercanti 2, Milano) il convegno Mobile Music Forum: il mercato della musica e della telefonia mobile in Italia che, nell’ambito di InnovationCircus , farà il punto su uno dei business più promettenti per operatori TLC e discografici.

Suonerie, ma anche nuovi modelli di distribuzione, dunque, nell’appuntamento promosso da FIMI in collaborazione con la società di ricerca M:Metrics “che per l’occasione – recita una nota – presenterà una ricerca sul rapporto tra musica e telefonia mobile in Italia”.

“L’evento – continua la nota – ha l’obiettivo di fotografare i nuovi modelli business del mercato musicale italiano ed europeo, con particolare attenzione alla musica scaricata ed ascoltata attraverso il telefonino. Rappresentati di case discografiche, operatori di telefonia mobile, aggregatori di contenuti musicali, si confronteranno su queste tematiche commentando i dati” M:Metrics.

Parteciperanno, tra gli altri:
– Andrea Rosi, Vice President Digital Business Development Souther Europe di SonyBMG
– Fabio Riveruzzi, Digital Mobile Manager di Universal Music Italia
– Claudia Lisa, Business Development and Digital Distribution Director di EMI Music Italy
– Salvatore Monteleone, European Supply Chain Director di Warner Music International
– Gianluca Perelli, CEO di Kiver srl
– Marco Argenti, Managing Director di Dada.net
– Carlo Portioli, Product Manager Marketing Multimedia, Direzione Consumer di Vodafone Italia
– Maria Vittoria Giancola, Product Manager di TIM.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • layos scrive:
    Macchè risolta!
    http://www.lanuovastagione.it/gw/producer/index.aspx?t=/gw/producer/index.aspx.Vbguardate il codice.Hanno fatto uno string matching sulle estensioni e i nomi dei files, con il piccolo problema che mentre lo string matching è case sensitive, NTFS non lo è.Basta scrivere Web.Config con un qualsiasi carattere maiuscolo per fottere il controllo.Fra l'altro sono diversi i siti fatti da DOL con quel CMS fallato. Io ho provato a scrivere all'indirizzo mail che ho trovato in HP per dirglielo, a quanto pare senza esisto.
  • Qux scrive:
    Questa più che è una falla
    E' probabilmente il frutto dell'ennesimo lamerone che fa i siti dinamici ciucciando script gratuiti dalla rete, senza capirci una mazza.E' impossibile che chi è in grando di creare da solo uno script per leggere il contenuto di un file, non si renda conto di quanto questo metodo sia pericoloso per la sicurezza dei dati.
    • Andrea Giammarchi scrive:
      Re: Questa più che è una falla
      in Italia? ... è possibile, è possibile!
    • leeooo scrive:
      Re: Questa più che è una falla
      - Scritto da: Qux
      E' impossibile che chi è in grando di creare da
      solo uno script per leggere il contenuto di un
      file, non si renda conto di quanto questo metodo
      sia pericoloso per la sicurezza dei
      dati.Cmq chissà se ce n'è un altro che ti fa modificare le password e il database scrivendo tutto nel get della url.Sicurezza, questo sconosciuto!
      • gggghhh scrive:
        Re: Questa più che è una falla
        - Scritto da: leeooo
        - Scritto da: Qux

        E' impossibile che chi è in grando di creare da

        solo uno script per leggere il contenuto di un

        file, non si renda conto di quanto questo metodo

        sia pericoloso per la sicurezza dei

        dati.

        Cmq chissà se ce n'è un altro che ti fa
        modificare le password e il database scrivendo
        tutto nel get della
        url.

        Sicurezza, questo sconosciuto!sul sito DOL"Il web ai massimi livelli:una costante evoluzione, un continuo divenire."ah ah ah
    • A O scrive:
      Re: Questa più che è una falla
      eheheehh...- Scritto da: Qux
      E' probabilmente il frutto dell'ennesimo lameroneveltroni in persona?
      che fa i siti dinamici ciucciando script gratuiti
      dalla rete, senza capirci una
      mazza.si si... e' lui... si allena per il futuro politico...eheheheheh...
      E' impossibile che chi è in grando di creare da
      solo uno script per leggere il contenuto di un
      file, non si renda conto di quanto questo metodo
      sia pericoloso per la sicurezza dei
      dati.noooo... possibilissimo invece... come i contentuti "politici" deel lamerone suddetto...eheheh...PS: per chi non l'avesse capito (non si sa mai...), naturalmente scherzo eh! e' satira politica eh!
Chiudi i commenti