Cozzando contro Intel, ATI si perde Apple

Un inizio d'anno non proprio fortunato quello di ATI: costretta ad un accordo extra-giudiziale con Intel, perde il monopolio del mercato Mac e, dulcis in fundo, annuncia un primo trimestre sotto le aspettative


Ottawa (Canada) – Decisamente non è un inizio d’anno particolarmente fortunato per ATI che, in un sol colpo deve annunciare un primo trimestre in ripresa ma sotto le aspettative, deve scendere a compromessi con Intel per una vecchia causa in corso e, come se non bastasse, deve subire l’onta di vedersi scavalcata da Nvidia nell’accordo con Apple per la fornitura di chip grafici sui Power Mac di fascia alta.

L’accordo extra-giudiziale portato a termine con Microsoft, e riguardante una causa del ’99, stabilisce che ATI può sviluppare chipset che supportano le CPU Intel – e presumibilmente utilizzati per PC low-end integrati e net appliance -, mentre il big di Santa Clara può accedere alla tecnologia grafica e multimediale di ATI.

Non è difficile immaginarsi come l’ago della bilancia in questo accordo punti decisamente a favore di Intel che, attraverso il know how di ATI, si trova così in grado di sviluppare prodotti per lo streaming di contenuti on-line, per il gioco interattivo, per la codifica video e per la creazione di contenuti Internet.

Questo scambio di brevetti consentirà ad Intel anche lo sviluppo di nuovi chipset integrati che contengano la tecnologia 3D avanzata di ATI, un fattore questo che va ad annullare il vantaggio che Via aveva acquisito in questo campo dopo essere stata rilevata da S3.

La vera doccia fredda per ATI è però il recente accordo che Apple ha stipulato con Nvidia, accordo reso noto durante il corrente MacWorld e che in pratica fa perdere alla casa canadese lo storico ruolo di monopolista da lungo tempo ricoperto nel mercato dei Mac.

In seguito all’accordo con la Mela, Nvidia sarà infatti la nuova fornitrice di chipset 3D per tutti i nuovi Power Mac tranne che per quelli di fascia bassa, che manterranno il chip Rage 128 Pro di ATI. Il nuovo Radeon sarà fornito solo come opzione al chip standard, il GeForce2 MX.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Fabio Liotta scrive:
    http://www.myspace.com/liottafabio1977
    http://fabioliotta.altervista.org/index.htmlhttp://www.myspace.com/liottafabio1977
  • Fabio Liotta scrive:
    http://www.myspace.com/liottafabio1977
    http://fabioliotta.altervista.org/index.htmlhttp://www,myspace.com/liottafabio1977
  • Fabio Liotta scrive:
    http://www.myspace.com/liottafabio1977
    http://fabioliotta.altervista.org/index.html
  • Anonimo scrive:
    M$ e' una garanzia
    da un messaggio sul'altro thread:
    Non sappiamo le altr aziende, però Microsoft non
    si comporta proprio così:
    http://www.microsoft.com/technet/security/current.asp
    Questa è già una garanzia.Bella garanzia:la pagina che ti dice quando sono stati risolti i bachi e' bacata!Se vai su:http://www.microsoft.com/technet/security/current.aspLeggi le date e vedrai che hanno gia' rilasciato delle patch per tutto il 2001, nel futuro!Continua a fidarti
  • Anonimo scrive:
    Per le backdoor e' meglio il close source ):-)
    E' chissa quante ce ne sono negli altri.Nulla di strano che vogliano rendere boicottare l'opensource
    • Anonimo scrive:
      Re: Per le backdoor e' meglio il close source ):-)
      Ti stai sbagliando: se questo programma fosse stato fin da subito open source, allora la backdoor sarebbe stata scoperta prestissimo e rattoppata prima che il prog. si diffondesse.
  • Anonimo scrive:
    Tanto per rimarcare...
    che il software open-source e` piu` sicuro e, soprattutto, piu` controllabile, se mai ce ne fosse ancora bisogno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tanto per rimarcare...
      Leggi l'ottimo articolo sull'argomento di John Viega su www.earthweb.com... tanto per rimarcare
      • Anonimo scrive:
        Re: Tanto per rimarcare...
        Ho letto l'articolo, e mi sembra una enorma st******a.... E' vero, i programmi open sembrano avere + bachi, ma solo percè spesso le aziende non rivelano i bachi dei loro software propietari!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Tanto per rimarcare...
          Non sappiamo le altr aziende, però Microsoft non si comporta proprio così: http://www.microsoft.com/technet/security/current.aspPer un'organizzazione simile sulla sicurezza ci vogliono soldi, ahimé. E soprattutto bisogna essere costantemente sotto tiro.Questa è già una garanzia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tanto per rimarcare...
            Non e' che per caso ti illudi che li ci siano tutti i problemi di sicurezza dei prodotti M$?
          • Anonimo scrive:
            Re: Tanto per rimarcare...

            Non sappiamo le altr aziende, però Microsoft non
            si comporta proprio così:
            http://www.microsoft.com/technet/security/current
            .asp
            Questa è già una garanzia.Bell'ingenuo!Quelli sono i buchi che la gente trova, sonoobbligati a segnalarli.Qui si parla di altre cose, i buchi/backdorr che che loro sanno ma che non rendono di pubblico dominio perche' nessuno se ne e' ancora accorto.Tu credi che il codice degli easter-eggs sia"validato" dal comitato di sicurezza?Fatti un giro su:http://www.eeggs.come divertiti con tutto quello che hai installato sul tuo calcolatore e non sapevi neppure di avere.Per esempio un flight simulator gratis con Excel! Garantito che ha passato tutti i test previsti per la backdoor!E a proposito di garanzie rileggiti quella allegata ad un qualsiasi SW M$.Tu paghi ma non possiedi nulla e non e' garantitoche quello che hai pagato faccia quello chedovrebbe fare. Belle garanzie da Microsoft.Svegliati!
          • Anonimo scrive:
            Re: Tanto per rimarcare...
            Ben detto.Date anche un'occhiata a questo: http://www.punto-informatico.it/p.asp?i=34519C'e' da credere al Grande Fratello (quello di Orwell, non quello di Marina).Al di la' di tutto credo che il problema stia soprattutto nella professionalita' di chi produce il software. L'open source in questo senso ha una coscienza collettiva e trasparente.- Scritto da: Andrea


            Non sappiamo le altr aziende, però
            Microsoft non
            si comporta proprio così:

            http://www.microsoft.com/technet/security/cu

            Questa è già una garanzia.

            Bell'ingenuo!
            Quelli sono i buchi che la gente trova, sono
            obbligati a segnalarli.

            Qui si parla di altre cose, i buchi/backdorr
            che che loro sanno ma che non rendono di
            pubblico dominio perche' nessuno se ne e'
            ancora accorto.

            Tu credi che il codice degli easter-eggs sia
            "validato" dal comitato di sicurezza?
            Fatti un giro su:
            http://www.eeggs.com
            e divertiti con tutto quello che hai
            installato sul tuo calcolatore e non sapevi
            neppure di avere.
            Per esempio un flight simulator gratis con
            Excel!
            Garantito che ha passato tutti i test
            previsti
            per la backdoor!

            E a proposito di garanzie rileggiti quella
            allegata ad un qualsiasi SW M$.
            Tu paghi ma non possiedi nulla e non e'
            garantito
            che quello che hai pagato faccia quello che
            dovrebbe fare. Belle garanzie da Microsoft.

            Svegliati!
    • Anonimo scrive:
      Re: Tanto per rimarcare...
      Tanto per rimarcare per i poveri admin di NTche non tutti erano stupidi, quando glibruciavano il server :)(PS io uso Novell Netware)
Chiudi i commenti