Criptovalute: Dubai rilascia nuove licenze, la notizia è bullish

Criptovalute: Dubai rilascia nuove licenze, la notizia è bullish

Dubai è diventato un centro importante per il mondo delle criptovalute e degli asset virtuali tanto che sono state rilasciate nuove licenze.
Dubai è diventato un centro importante per il mondo delle criptovalute e degli asset virtuali tanto che sono state rilasciate nuove licenze.

Sono molti gli exchange che stanno puntando a Dubai come mercato interessante per le criptovalute. Che si tratti di crypto o asset virtuali, molte società sono alla ricerca di una licenza, anche provvisoria, per operare nel Paese. Tra queste è comparsa anche Fintonia Group che, imitando altri leader nel settore, ha voluto assicurarsene una.

Quello degli Emirati Arabi è uno spazio importante che Binance sta cercando di conquistare. Recentemente, infatti, l’exchange è stato approvato come brocker-dialer crypto proprio ad Abu Dhabi. Puoi aprire un conto gratuito su questa piattaforma in modo semplice, veloce e gratuito. Avrai così accesso a tantissime funzionalità.

Oltre a Binance, ora anche Fintonia Group, gestore di fondi crittografici con sede a Singapore, ha voluto assicurarsi una licenza provvisoria dalla Dubai Virtual Assets Regulatory. Una tappa nella scalata agli Emirati Arabi che sta interessando diverse società del settore, alcune delle quali in pausa a causa dell’inverno crittografico in corso.

Ma cosa permetterà di fare a Fintonia Group questo “documento”? Ricordiamo che la società opera da quasi una decina di anni nel settore ed è regolamentata dall’Autorità Monetaria di Singapore dal 2016, circa due anni dopo la sua nascita. Dubai resta comunque una meta ambita per chi opera con gli asset virtuali.

Criptovalute e Dubai: Fintonia Group ottiene una licenza crypto provvisoria

Grazie a questa tanto attesa licenza crypto, rilasciata dalla Dubai Virtual Assets Regulatory, Fintonia Group potrà offrire prodotti e servizi crittografici a clienti istituzionali nel territorio di Dubai, ottenendo così un punto di lancio per entrare nel mercato emergente delle criptovalute negli Emirati Arabi.

Il fondatore e presidente di Fintonia Group, Adrian Chang, si è detto entusiasta di questo traguardo raggiunto con tanto lavoro e sacrifici. Un obiettivo solamente iniziale che, secondo la società, è da vedere come spartiacque per raggiungere il prima possibile tutto il mercato crittografico degli Emirati Arabi.

Concludiamo con quanto Adrian Chang, in merito a questo importante risultato, ha detto e dichiarato martedì 19 luglio 2022 ai microfoni di CoinDesk:

Il nostro obiettivo è far crescere la nostra attività a Singapore e Dubai, dove vediamo lo sviluppo di forti ecosistemi di risorse digitali insieme alla domanda per i servizi regolamentati di livello istituzionale forniti da Fintonia.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 19 lug 2022
Link copiato negli appunti