Dell porterà i PC Ubuntu fuori dagli USA

Il celebre produttore conferma l'intenzione di sbarcare sui mercati internazionali, ma la roadmap è ancora top secret. Nei piani dell'azienda c'è anche l'offerta Ubuntu per utenti business
Il celebre produttore conferma l'intenzione di sbarcare sui mercati internazionali, ma la roadmap è ancora top secret. Nei piani dell'azienda c'è anche l'offerta Ubuntu per utenti business

Dallas (USA) – Con la volontà di chiarire le proprie strategie relative a Linux, e quietare gli utenti più smaniosi, Dell ha confermato l’intenzione di estendere la propria offerta di PC con Ubuntu anche al di fuori degli Stati Uniti.

Lionel Menchaca, digital media manager di Dell, ha inoltre svelato in questo post che la propria azienda ha già pianificato il lancio, nel prossimo futuro, di PC Ubuntu dedicati ai piccoli utenti business . Dell vende già da anni PC Linux destinati a professionisti e aziende, ma gli attuali modelli utilizzano esclusivamente le distribuzioni enterprise di Red Hat e Novell .

Attualmente Dell commercializza i suoi desktop e notebook con Ubuntu esclusivamente negli Stati Uniti e limitatamente agli utenti consumer. Fin da quando ha deciso di abbracciare Linux, l’azienda si è detta interessata ad estendere la propria offerta ai clienti esteri, ma ciò non prima di aver saggiato la reazione del mercato locale. Menchaca non ha fornito alcuna tempistica sulle prossime mosse di Dell in ambito Linux, ma ha promesso che verranno rivelate maggiori informazioni verso la fine dell’estate.

Che l’iniziativa di Dell si possa trasformare in un successo commerciale sono ben pochi a crederlo , persino tra i fan del Pinguino: i circa 50 dollari di differenza fra il prezzo di un sistema Windows ed uno Linux non sarebbero infatti sufficienti, a detta di molti analisti, per attrarre l’interesse dei consumatori verso i PC con Ubuntu. In fondo, sostengono in molti, agli utenti conviene acquistare la versione con Windows Vista e installarvi in seguito Ubuntu in configurazione dual-boot: ciò consente di godere dei vantaggi offerti da entrambe le piattaforme.

I più maliziosi sostengono che Dell è ben conscia del fatto che Linux non è ancora pronto per il mercato consumer, ma desidera sfruttarne il grande ritorno pubblicitario .

Di seguito un video ironico (in inglese) sulla “Linux mania” realizzato dalla stessa Dell.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

10 07 2007
Link copiato negli appunti