DivX 5 incontra Linux, seduce Sony

DivX Networks ha rilasciato il decoder per Linux del DivX 5 e ha annunciato l'adozione del suo formato da parte di Sony Pictures


San Diego (USA) – Dopo il debutto della versione 5.0 del DivX sulle piattaforme Windows e Mac OS (quest’ultima ancora in versione alpha), la scorsa settimana DivXNetworks ha rilasciato anche l’attesa versione definitiva per Linux.

Per il momento gli utenti di Linux e Mac devono però accontentarsi del solo decoder: questo significa che non è ancora possibile, sotto queste due piattaforme, realizzare video in formato DivX 5.

Sebbene attualmente impegnati a tappare alcuni spifferi scoperti nel codec per Windows, gli sviluppatori promettono il rilascio, in tempi brevi, anche della versione Linux e Mac OS dell’encoder e, più avanti, della versione Pro del pacchetto.

DivX 5 per Linux può essere scaricato qui sotto forma di file tgz della dimensione di 106 KB.

Recentemente DivXNetworks ha poi annunciato che Sony Pictures ha rilasciato un trailer in formato DivX del suo nuovo film “xXx”, una pellicola girata dallo stessa regista di “The Fast and the Furious” che uscirà in USA per l’estate.

“Questo è un evento significativo nella storia del DivX – ha commentato DivXNetworks in un comunicato – perché è la prima volta che uno studio di Hollywood rilascia i propri contenuti in formato DivX”.

Prima di oggi DivXNetworks aveva stretto accordi con un piccolo distributore di Broadway ed uno di Hollywood per fornire servizi di video-on-demand attraverso Internet basati sulla piattaforma DivX.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Basta sparare cazzate
    Adesso su punto informatico ci stanno i super programmatoridella EA sports che fanno gli engine della madonna in c.hahahha ma fatemi il piacere si vede lontano un miglio che ragionatecome i coglioncelli delle grandi case software.JAVA sta facendo il botto sui sistemi wireless e il compartodi javagaming va che è una meraviglia.quake è stato riscritto in java cosi come unreal.la virtual machine 1.5 nome in codice tiger supporta la shared vmche in sostanza delega parte del codice direttamente in nativocpu.ci sono kili e kili di documentazione per fare dei buoni giochi su java l'unico punto è che per fare un gioco ci vogliono come minimo 500.000,00 Euri e 18 mesi di sviluppo30-40 persone di staff e un distributore con i controcazzi che ti supporti.IMHO imparate a ragionare con la vostra testa una volta tanto.sara' un caso che solo in italia e spagna java viene snobbatoquando invece in mezza europa america e india i programmatorijava trovano lavoro tanto facilmente ? io credo di no,visto e considerato che l'italia negli ultimi 10 anniha sfornato un popolo di windows dipendenti.si si che bello lavorare con le directx (hahahhahahah ) ma fatemi il piacere....
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta sparare cazzate
      APPUNTO COMINCIA TU!
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta sparare cazzate
        - Scritto da: Anonimo

        APPUNTO COMINCIA TU!argomenta figliuolo argomenta....liquidare un post con 2 semplici righe è troppo superficiale.
        • Anonimo scrive:
          Re: Basta sparare cazzate
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          APPUNTO COMINCIA TU!

          argomenta figliuolo argomenta....
          liquidare un post con 2 semplici righe è
          troppo superficiale.Tre righe; IL JAVA NON E' QUELLA PIATTAFORMA CHE LA SUN CI RACCONTA, BASTA VEDERE IL LAVORO FATTO SULLA JAVA VIRTUAL MACHINE QUINDI IL JAVA VE LO DOVETE DARE SULLA FACCIA
  • Anonimo scrive:
    java e' free
    anche se non e' freepotenza del software free
  • Anonimo scrive:
    Re: SDL, Python, PyGame
    E - per restare col mio amato Python - che dire di Blender (www.blender3d.com)?
  • Anonimo scrive:
    È già una realtà!!!
    Guardate questo giocone. È scritto tutto in Java! Neanche una riga di C[++]!http://www.eco-networks.net/1slime.html
    • Anonimo scrive:
      Re: È già una realtà!!!
      Questo potrebbe essere un ottimo esempio di qualità contro quantità di poligono al secondo...ma temo che un ragazzo di 15 anni voglia ben altro.
    • Anonimo scrive:
      Re: È già una realtà!!!
      bellissimo.. ci ho passato una buona mezz'ora! di + del tempo medio ke passo con i videogame moderni!!
    • Anonimo scrive:
      Re: È già una realtà!!!
      Questo gioco è semplicemente geniale!!!Sarebbe fantastico su console, con due pad (senza pulsanti, tanto non servono), a fare tornei con gli amici.E guardate che dico sul serio, non sto scherzando!E' spassosissimo.P.S. = se poi lo vogliono modernizzare, possono sempre metterci la telecronaca costruita al volo come su FIFA ;-)
  • Anonimo scrive:
    aahhahahah!!!!!!!!!!!
    Non ci credo, ma quanto sono storditi? Prima Staroffice a pagamento e ora java per i videogiochi. Mi sa che gira roba tagliata male da quelle parti.OpenGL c'è già ed è perfetto.
    • Anonimo scrive:
      Re: aahhahahah!!!!!!!!!!!
      - Scritto da: mi
      Non ci credo, ma quanto sono storditi? Prima
      Staroffice a pagamento e ora java per i
      videogiochi. Mi sa che gira roba tagliata
      male da quelle parti.


      OpenGL c'è già ed è perfetto.Hai le idee alquanto confuse....
  • Anonimo scrive:
    evvai (?)
    Evvai, finalmente abbiamo trovato un motivo valido per comprare CPU a 100+ GHz!Sennò i giochini non girano bene!W il progresso.(NDA. tutto ciò che ho detto prima di QUESTA riga è puramente amaro sarcasmo)
  • Anonimo scrive:
    Dipende..
    Nel confronto java contro c,c++, brute force, puro codice otteniamo che se il C va a 100, Java va a 60-80, tranne alcuni specifici casi in cui Java puo' superare il C++. Stiamo parlando di velocita', non di occupazione memoria runtime, dove qui il Java e' abbastanza svantaggiato.Se programmiamo in C ma facciamo accesso low-level allo hardware della macchina, mettiamo per il rendering di una scena 3D, allora non ci sono paragoni. Rendiamoci conto che non si tratta piu' di confronto C vs Java, ma di Hardware vs Java.Se da Java accediamo allo hardware come si fa in C, le prestazioni si equivalgono... E i tempi di sviluppo si riducono.Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Dipende..
      - Scritto da: LookOut
      Se da Java accediamo allo hardware come si
      fa in C, le prestazioni si equivalgono... E
      i tempi di sviluppo si riducono.Il problema e' che se in Java si accede all'hardware non si ha piu' il vantaggio della compatibilita', e a quel punto tanto vale usare Ccomunque facendo giochi con meno "effetti speciali" di quelli odierni, ma mooolta piu' attenzione alla storia e alla giocabilita' si potrebbe risolvere il problema della minor efficenza realizzando prodotti decisamente migliori...(no, quake non sara' mai scritto in java, pero' potrebbero scriverci il successore di Ultima VII)
      • Anonimo scrive:
        Re: Dipende..
        Semmai di Ultima IX ...Gano
        • Anonimo scrive:
          problemi tecnici con i link
          - Scritto da: Gano
          Semmai di Ultima IX ...no, in Ultima IX si e' puntato un po' troppo agli effetti speciali piuttosto che alla giocabilita', il capolavoro rimane Ultima VII
          • Anonimo scrive:
            Re: problemi tecnici con i link
            Volevi dire il "vero" successore di Ultima VII.In questo caso sono d'accordo con te.
  • Anonimo scrive:
    "Jump"
    Qualche tempo fa era disponibile un'applet on line di uno splendido gioco 3D chiamato Jump. Aveva poco da invidiare a giochi scritti in C e Assembler. se qualcuno ha idea di dive sia finito risponda a questo post... grazie.p.s. sui motori di ricerca mi linkano qui http://www.litecom.net/java/jump/ ...link morto
  • Anonimo scrive:
    Java ed i giochi
    Java -purtroppo- è già lento per scrivere applicazioni general-purpose, figurarsi a scrivere giochi.Il linguaggio di per sè è ottimo, ma la tecnologia basata necessariamente su una VM frena completamente la sua adozione in contesti dove la velocità è un fattore determinante quale quello dei giochi.Altro fattore limitante sono i requisiti in termini di risorse impiegate e delle inutili allocazioni/riallocazioni/deallocazioni di memoria che tipicamente debbono essere fatte quando si lavora con texture e modelli 3D complessi (quali quelli impiegati nei giochi).Java, così com'è, potrebbe andare bene solo se utilizzato come linguaggio di definizione comportamento/stati di gioco all'interno di un framework per un gioco specifico (=poco di innovativo/originale) dipendente dalla piattaforma (ad esempio uno pseudo-Quake o un flight simulator o un platform game) che ha già tutta la gestione della memoria/texture incorporata e gestibile via API (probabilmente il JGP sarà qualcosa del genere ...).Altrimenti, se Java fosse compilabile ed alcune sezioni fossero facilmente implementabili in C utilizzando codice nativo (=più originalità nei giochi), potrebbe divenire adatto per simili applicazioni, come lo è invece già adesso .NET (il quale -a breve- la farà vedere veramente brutta a Java anche -e soprattutto- in questa direzione ...)Cmq, quella di Sun sembra una semplice manovra commerciale iniziata già da qualche tempo fa per ostacolare le iniziative della concorrenza (es. ritardare l'acquisto dell'ecsbocs), quindi se si sviluppa professionalmente giochi -a meno che non si abbia da scrivere un solitario, un breakwall o un ennesimo clone fattibile con JGP- non resta che semplicemente ignorare la cosa.Del resto Sun non ha la benchè minima esperienza in fatto di sviluppo videogiochi e prodotti consumer in genere ... e questo fa in modo che non capisca neppure le reali esigenze di chi lavora in questo settore (a differenza della sua agguerrita ed attenta concorrenza) ...Gano
    • Anonimo scrive:
      Re: Java ed i giochi
      Grazie per la tua opinione Gano.Salutami tutti in M$ Italia.
      • Anonimo scrive:
        Re: Java ed i giochi
        - Scritto da: LookOut
        Grazie per la tua opinione Gano.

        Salutami tutti in M$ Italia.Conosco molto bene Java (è dal JDK 1.0.2 che ho a che farci) e un po' meno bene .NET Non sono ne' pro, ne' contro M$ come non sono ne' pro ne' contro SunInoltre, credo di avere fatto un'analisi completamente neutra.Porta i miei saluti a McNealyGano
        • Anonimo scrive:
          Re: Java ed i giochi
          Tu mi scrivi:
          ".. come lo è invece già adesso .NET (il quale -a breve- la farà vedere veramente brutta a Java anche -e soprattutto- in questa direzione ...)"Molto opinabile. I fatti dimostrano il contrario.
          "..quindi se si sviluppa professionalmente giochi -a meno che non si abbia da scrivere un solitario, un breakwall o un ennesimo clone fattibile con JGP- non resta che semplicemente ignorare la cosa.Del resto Sun non ha la benchè minima esperienza in fatto di sviluppo videogiochi ..""A parte il fatto che non e' vero (leggiti la storia di Java), DEVVERO ritieni di essere in una posizione cosi' neutra come dici ?? Da quello che scrivi non sembra.Mi pare lampante una certa tendenza nel raccontate concetti preconfezionati dall'ufficio propaganda di mamma M$
          • Anonimo scrive:
            Re: Java ed i giochi
            - Scritto da: LookOut
            Tu mi scrivi:


            ".. come lo è invece già adesso .NET (il
            quale -a breve- la farà vedere veramente
            brutta a Java anche -e soprattutto- in
            questa direzione ...)"

            Molto opinabile. I fatti dimostrano il
            contrario.I fatti di tendenza attuale di mercato e di propaganda Sun, dicono quello che dici tu.Ma i test e le valutazioni effettuate da me, dicono il contrario.Te ne vuoi rendere conto anche tu ?Prova l'unmanaged code ed i meccanismi di inserzione del codice nativo di .NET, poi (se vuoi) ne posiamo riparlare su questi forum.Quando chi sviluppa si renderà conto di questo ci sarà la migrazione da codice nativo puro a .NETE ciò sarà quasi trasparente, quanto passare dalla precedente versione del tool di sviluppo alla successiva.


            "..quindi se si sviluppa professionalmente
            giochi -a meno che non si abbia da scrivere
            un solitario, un breakwall o un ennesimo
            clone fattibile con JGP- non resta che
            semplicemente ignorare la cosa.Del resto Sun
            non ha la benchè minima esperienza in fatto
            di sviluppo videogiochi ..""

            A parte il fatto che non e' vero (leggiti la
            storia di Java), DEVVERO ritieni di essere
            in una posizione cosi' neutra come dici ??
            Da quello che scrivi non sembra.
            Io non ho bisogno di leggermi la storia di Java: l'ho vissuta e correntemente sviluppo -non giochi- principalmente con Java (ed è da poco meno di 7 anni che lo stò facendo)Evidentemente, a differenza di tua, ho vissuto anche le tante promesse non mantenute e le delusioni che questo linguaggio/tool mi ha portato.E ti ripeto che sono in una posizione NEUTRA.DAVVERO DAVVERO.Sun non ha esperienza nello sviluppo di videogiochi.Mai avuta.Proprio mai.Mai mai.Io, nel passato, ho sviluppato giochi e ti dico che Java non và bene.Proprio per niente.Il settore consumer per il quale Java fu concepito è qualcosa di diametralmente opposto ... vai sul sito della Sun e documentati: è inutile che te lo spieghi io.
            Mi pare lampante una certa tendenza nel
            raccontate concetti preconfezionati
            dall'ufficio propaganda di mamma M$
            Quali sono i concetti preconfezionati ?Che con Java, senza reimplementare il codice nativo si manca di originalità nei giochi ?Tu sei sicuro del contrario ? Spiegami perchè e quali sono le tue esperienze che ti fanno ritenere il contrario.O che con Java senza codice nativo si possono fare solo piccoli giochi ?Io mi sono accorto che neppure con Java 3D si fa qualcosa, tu sei convinto del contrario ? Spiegami perchè.Che Sun non ha esperienza di sviluppo videogiochi ?Qui ti rispondo io e la risposta è NO, non ha mai avuto la minima esperienza ...Gano
          • Anonimo scrive:
            Re: Java ed i giochi: precisazione
            - Scritto da: Gano
            Io, nel passato, ho sviluppato giochi e ti
            dico che Java non và bene.
            Proprio per niente.A scanso equivoci (casomai non si fosse capito) voglio precisare:Java inteso come "la tecnologia della JVM attuale" è ciò che non và bene.Il linguaggio di per se è un'altro discorso.Gano
          • Anonimo scrive:
            Re: Java ed i giochi

            Che Sun non ha esperienza di sviluppo
            videogiochi ?
            Qui ti rispondo io e la risposta è NO, non
            ha mai avuto la minima esperienza ...Tu cosa intendi quando leggi "handheld home-entertainment device" ?Ecco le origini di java.E dato che un link vale piu' di mille parole:http://java.sun.com/features/1998/05/birthday.htmlSaluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Java ed i giochi
            Vedi che sei di parte ?Forse eri troppo piccolo e non hai vissuto il periodo storico.Sun manco sapeva che cosa era l'entertaiment (tant'è che, come vedi, anche nel tuo articolo si parla di set-top-box per navigare il web & co.)Ma se si torna indietro qualche anno proprio perchè non era proprio nella loro cultura e neppure in quella dei loro commerciali, con i quali agli inizi degli anni '90 avevo molto a che fare ...... in Sun si sono sempre rifatti ai giochi stile rogue, breawall, ping-pong ecc.Sono d'accordo con te che rogue è un gioco eccezionale (una volta, dopo mesi di gioco, sono riuscito a prendere anche l'amuleto di Yendor), però non è adatto ad un proprio "entartainment" generale (per esempio, il mio capo -responsabile dei sistemi unix della ditta dove lavoravo- guardando il mio schermo, manco si accorgeva che giocavo ...).CiaoGano
          • Anonimo scrive:
            Re: Java ed i giochi
            Parliamoci chiarin chiaretto.. java potrebbe anche andare bene per i giochi se avesse una VM scritta come dio comanda con un bel compilatore JIT e la velocita' rispetto al nativo non sarebbe poi cosi' diversa.. ovvio che l'impegno di sun sarebbe scrivere diverse JIT per i vari OS. Se Java fornisce delle api ogl che vengono nella VM wrappate sui driver della macchina ospite l'overhead e' limitato.. diversa cosa e' implementare le api in toto nella Vm.Un gioco che usa effettivamente una VM e' Unreal..Il gioco possiede un interprete di un linguaggio propietario(unrealscript) con il quale buona parte del gioco stesso e' stato scritto..
          • Anonimo scrive:
            Re: Java ed i giochi
            Mi sembra di riconoscermi al 100% nel tuo discorso.Questo è uno degli usi nei quali Java può essere utilizzato con successo.Con ogni probabilità il JGP sarà qualcosa che funzionerà così/permetterà questo (vedremo e giudicheremo ...).Però la macchina del gioco determina (tra le altre cose) l'originalità (o, se preferisci, conformità ad una tipologia "standard") dello stesso.La macchina di Quake, genera giochi Quake-style ecc.Nel passato ho realizzato/ho partecipato alla realizzazione di alcuni game engine e questo lo sò molto bene.Sistemi che permettono un accesso più diretto alle risorse della macchina (lasciando agli sviluppatori del game engine libertà di implementare le proprie API) possono permettere giochi più -scusami il termine- "innovativi" (o, se preferisci, che non ricadono nelle tipologie "standard").Gano
    • Anonimo scrive:
      Re: Java ed i giochi

      [...] se Java fosse compilabile ed alcune sezioni fossero
      facilmente implementabili in C utilizzando codice nativo [...]Solo per informare: Java può veramente dialogare con codice già compilato (C, ASM...), quindi alcune routine possono essere scritte con linguaggi diversi, questo risolverebbe l'indovinello.- IMHO -Ovviamente si riduce la portabilità dell'applicazione, ma in questo caso fare il porting di poche linee di codice in C++ (ad esempio) risulterebbe comunque abbastanza veloce.- IMHO -Design
  • Anonimo scrive:
    Java e velocità
    Sono assolutamente convinto che i giochi i Java riusciranno un giorno ad avere le prestazioni degli attuali giochi "compilati".Solo che quel giorno i giochi compilati andranno 100 volte più veloci di quanto vanno adesso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Java e velocità
      Totalmente d'accordo, un linguaggio come il C dal punto di vista delle prestazioni e' irraggiungibile..
      • Anonimo scrive:
        Re: Java e velocità
        - Scritto da: Javac
        Totalmente d'accordo, un linguaggio come il
        C dal punto di vista delle prestazioni e'
        irraggiungibile..Aspetta le cpu che interpretano il pcode
        • Anonimo scrive:
          Re: Java e velocità
          A parità di transistors, le CPU "normali" saranno 100 volte più veloci di quelle che interpretano il pcode.
          • Anonimo scrive:
            Re: Java e velocità
            e comunque le cpu del futuro saranno probabilmente risc, mentre quelle per p-code avranno un numero enorme di istruzioni...
      • Anonimo scrive:
        Re: Java e velocità
        - Scritto da: Javac
        Totalmente d'accordo, un linguaggio come il
        C dal punto di vista delle prestazioni e'
        irraggiungibile..non solo e` irraggiungibile ma e` superato dall'assembler.Visto che siete cosi` convinti rispondete a questadomanda? Perche` oggi non si sviluppano i giochiin assembler ma in C?Vi siete risposti? Per lo stesso motivo domani nonsi svilupperanno piu` in C ma in Java o in un altrolinguaggio piu` evoluto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Java e velocità
          - Scritto da: Giggio

          non solo e` irraggiungibile ma e` superato
          dall'assembler.totalmente daccordo.. se il C e' una ferrari l'assemblerva alla velocita' della luce.
          Visto che siete cosi` convinti rispondete a
          questa
          domanda? Perche` oggi non si sviluppano i
          giochi
          in assembler ma in C?

          Vi siete risposti? Per lo stesso motivo
          domani non
          si svilupperanno piu` in C ma in Java o in
          un altro
          linguaggio piu` evoluto.hehehe.. mi dispiace ma il Java c'ha troppilimiti.. va bene per tantissime cose.. male scorciatoie che ti da il C se le sogna(programmo in entrambi). Ovviamente non parlodi scorciatoie in termini di tempi di sviluppo.Il paragone con l'assembler non regge.. il Cnon e' cosi' complicato rispetto a Java, mentrese dovessi scrivere tutto un gioco(di quelliattuali) in assembler diventeresti matto credo.E poi c'e' un altro vantaggio.. in C puoicreare "l'infrastuttura" del gioco o del programmae poi realizzare solo le funzioni critiche inassembler per abbinare prestazioni stratosferiche e tempi di sviluppo rapidi.. Java a quanto mi risulta non lo permette.Macs
          • Anonimo scrive:
            Re: Java e velocità
            - Scritto da: Macs
            - Scritto da: Giggio

            non solo e` irraggiungibile ma e` superato

            dall'assembler.
            totalmente daccordo..
            se il C e' una ferrari l'assembler
            va alla velocita' della luce.Anche il compilatore più cesso che esiste scrive Assembly più ottimizzato di quello che può scrivere un essere umano - salvo condizioni *PARTICOLARI*.
          • Anonimo scrive:
            Re: Java e velocità
            [dimenticavo...]- Scritto da: Macs
            E poi c'e' un altro vantaggio.. in C puoi
            creare "l'infrastuttura" del gioco o del
            programma
            e poi realizzare solo le funzioni critiche in
            assembler per abbinare prestazioni
            stratosferiche e tempi di sviluppo rapidi..
            Java a quanto mi
            risulta non lo permette.Certo, si chiamano metodi nativi
    • Anonimo scrive:
      Re: Java e velocità
      - Scritto da: Ci basta e Javanza
      Sono assolutamente convinto che i giochi i
      Java riusciranno un giorno ad avere le
      prestazioni degli attuali giochi
      "compilati".Con Java le preatazioni avveniristiche ce lepossiamo scordare........che sia la volta buona che i programmatori si concentrino di nuovo sulla giocabilità invece che sugli effetti speciali?
    • Anonimo scrive:
      Re: Java e velocità
      Il problema sussite, ma in parte.Le interfacce 3D di Java si basano infatti su un kernel scritto in C ... e in parte su kernel scritto in Java .. quindi e' possibile arrivare a performance decenti.Se l'industria del videogioco valutera' che, scrivendo in Java si abbia maggiore portabilita', probabilmente verra' scelto come piattaforma di riferimento.Il problema semmai sara' quello di creare delle apposite protezioni o evitare il reverse engineering che, anche se applicato su programmi offuscati, e' comunque possibile
      • Anonimo scrive:
        Re: Java e velocità
        - Scritto da: mark lenders
        Il problema sussite, ma in parte.
        Le interfacce 3D di Java si basano infatti
        su un kernel scritto in C ... e in parte su
        kernel scritto in Java .. quindi e'
        possibile arrivare a performance decenti.
        Cavoli, decenti perchè c'è la parte in C, cheriporta la "velocità" media su livelli accettabili.
        Se l'industria del videogioco valutera' che,
        scrivendo in Java si abbia maggiore
        portabilita', probabilmente verra' scelto
        come piattaforma di riferimento.
        Bene, per risparmiare loro, faranno spendere di più il giocatore che per giocare allo stesso giocoscritto in java avrà bisogno di un pc molto più potente. EVVIVA! :)La filosofia improntata alla portabilità di Java mi piace, ma cavoli, ci sono campi dove la portabilità non è vitale, non me ne frega molto di giocare su VMS o Unix.
        Il problema semmai sara' quello di creare
        delle apposite protezioni o evitare il
        reverse engineering che, anche se applicato
        su programmi offuscati, e' comunque
        possibile
        • Anonimo scrive:
          Re: Java e velocità
          - Scritto da: Ce


          - Scritto da: mark lenders

          Il problema sussite, ma in parte.

          Le interfacce 3D di Java si basano infatti

          su un kernel scritto in C ... e in parte
          su

          kernel scritto in Java .. quindi e'

          possibile arrivare a performance decenti.


          Cavoli, decenti perchè c'è la parte in C, che
          riporta la "velocità" media su livelli
          accettabili.Vero. Cmq. il problema e' sempre lo stesso quando aggiungi dei livelli di astrazione. Peraltro una polemica simile era venuta fuori quando erano nate le DirectX......oppure quando sono passati a scrivere in C piuttosto che in ASM...Qualcuno ricorda Monkey Island 1.0?!?E l'hw su cui girava?!?E il primo wolfenstain?!? Sul mio 286 a 16MHz funzionava meravigliosamente :)

          Se l'industria del videogioco valutera'
          che,

          scrivendo in Java si abbia maggiore

          portabilita', probabilmente verra' scelto

          come piattaforma di riferimento.



          Bene, per risparmiare loro, faranno spendere
          di più il giocatore che per giocare allo
          stesso gioco
          scritto in java avrà bisogno di un pc molto
          più potente. EVVIVA! :)

          La filosofia improntata alla portabilità di
          Java mi piace, ma cavoli, ci sono campi dove
          la portabilità non è vitale, non me ne frega
          molto di giocare su VMS o Unix.La "portabilita'" in questione non e' per poter giocare su PC Win piu'ttosto che su OS/390 ma per poter giocare (con lo stesso bytecode) su PSX2 piuttosto che su PC o X-Box o Gamecube...In quest'ottica, se non fanno cose "strane" (come CD neri e simili....) l'utente potrebbe (in teoria) usare lo stesso CD sul PC o sulla PSX... invece che comprare due giochi diversi!
          • Anonimo scrive:
            Re: Java e velocità

            In quest'ottica, se non fanno cose "strane"
            (come CD neri e simili....) l'utente
            potrebbe (in teoria) usare lo stesso CD sul
            PC o sulla PSX... invece che comprare due
            giochi diversi!e proprio per questo che verra boicottata da tutte le parti...;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Java e velocità
            - Scritto da: blah

            In quest'ottica, se non fanno cose
            "strane"

            (come CD neri e simili....) l'utente

            potrebbe (in teoria) usare lo stesso CD
            sul

            PC o sulla PSX... invece che comprare due

            giochi diversi!
            e proprio per questo che verra boicottata da
            tutte le parti...
            ;-)Chissa'... ma quanta gente c'e' che compra *lo stesso gioco* in versione PC, PSX, X-Box e quant'altro? Non mi sembra un grosso mercato!...se invece si parla di copiare le cose sono diverse...
          • Anonimo scrive:
            Re: Java e velocità

            Chissa'... ma quanta gente c'e' che compra
            *lo stesso gioco* in versione PC, PSX, X-Box
            e quant'altro? Non mi sembra un grosso
            mercato!anche perche raramente un gioco viene svillupato per multipiattaforma...l'idea di fondo e proprio questa...paghi di piu, piu ti diverti...se ci fosse il java paghi once e ti diverti di piu...e questo sta tranquillo che non va bene...;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Java e velocità
            Ragazzi temo che a voi sfugga il principio base:scrivo sw per fare soldi, e questo e' un "tool"nuovo che mi permette("ra?") di scrivere meno e avere piu' possibilita' di fare soldi.Questo perche' una bella mattina potrei trovarmi di fare un videogame per pc e poterlo vendere anche a chi ha la ps2.
          • Anonimo scrive:
            Re: Java e velocità

            Ragazzi temo che a voi sfugga il principio
            base:
            scrivo sw per fare soldi, e questo e' un
            "tool"
            nuovo che mi permette("ra?") di scrivere
            meno e avere piu' possibilita' di fare
            soldi.

            Questo perche' una bella mattina potrei
            trovarmi di fare un videogame per pc e
            poterlo vendere anche a chi ha la ps2.allora spiegami perche nessuno c'ha mai pensato prima...il bussiness non va cosi...purtroppo ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Java e velocità
            Non e' che nessuno ci ha mai pensato, e' che in alcune software house lo fanno.Quando uno stesso gioco esce a poca distanza per piu' piattaforme vuol dire che c'e' qualcosa di comune nell'infrastruttura del gioco che lo permette.A parte le immagini, i font, etc i motori 3d sono astratti e si basano su un layer diverso da piattaforma a piattaforma.Pensa ad un gioco java scritto al 95% in java e al 5% in codice nativo .. risulterebbe non portabile al volo = non lo puoi copiare, ma la casa che lo produce in pochissimo tempo puo' fare piu' versioni dello stesso gioco e farlo pagare come se fossero due cose divrese
          • Anonimo scrive:
            Re: Java e velocità
            - Scritto da: blah

            Chissa'... ma quanta gente c'e' che compra

            *lo stesso gioco* in versione PC, PSX,
            X-Box

            e quant'altro? Non mi sembra un grosso

            mercato!
            anche perche raramente un gioco viene
            svillupato per multipiattaforma...
            l'idea di fondo e proprio questa...paghi di
            piu, piu ti diverti...se ci fosse il java
            paghi once e ti diverti di piu...e questo
            sta tranquillo che non va bene...In effetti da come e' presentata sembra piu' un vantaggio per le softwarehouse che per gli utenti (sigh!) che riescono cosi' a minimizzare i costi di sviluppo... ma continueranno a vendere i giochi allo stesso prezzo :'(
          • Anonimo scrive:
            Re: Java e velocità

            In effetti da come e' presentata sembra piu'
            un vantaggio per le softwarehouse che per
            gli utenti (sigh!) che riescono cosi' a
            minimizzare i costi di sviluppo... ma
            continueranno a vendere i giochi allo stesso
            prezzo :'(questo era ovvio...;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Java e velocità
            - Scritto da: blah
            anche perche raramente un gioco viene
            svillupato per multipiattaforma...
            l'idea di fondo e proprio questa...paghi di
            piu, piu ti diverti...se ci fosse il java
            paghi once e ti diverti di piu...e questo
            sta tranquillo che non va bene...L'idea di fondo e` far risparmiare alle softwarehouse l'onere di sviluppare due o piu` volte lo stesso gioco. Il fatto che poi ci sara` comunqueun CD che gira solo su PC e un altro su PS/2 e`un fatto commerciale.In poche parole farebbe risparmiare chi deve sviluppare (e quindi chi decide che linguaggio utilizzare) mentre per gli utenti penso che cambierebbe poco (purtroppo??)
        • Anonimo scrive:
          Re: Java e velocità
          - Scritto da: Ce
          La filosofia improntata alla portabilità di
          Java mi piace, ma cavoli, ci sono campi dove
          la portabilità non è vitale, non me ne frega
          molto di giocare su VMS o Unix.Ma su BeOS si, ma su Linux si, ma su futuri SO si.
    • Anonimo scrive:
      Re: Java e velocità

      Sono assolutamente convinto che i giochi i
      Java riusciranno un giorno ad avere le
      prestazioni degli attuali giochi
      "compilati".
      Solo che quel giorno i giochi compilati
      andranno 100 volte più veloci di quanto
      vanno adesso.si peccato che il 100 volte piu veloce significa che andra alla velocita della luce...e tu umano, anzi super-umano, naturalmente riuscirai a stargli dietro...ma se oltre un 500 megahertz e 128 di ram non si sente neanche java...
    • Anonimo scrive:
      Re: Java e velocità
      sinceramente non vedo Java nel mondo dei videogiochi, ma non tanto per la velocità: hotspot garantisce prestazioni da C e una flessibilità ... da Java. Purtroppo, con la grafica non ci siamo.ciao
  • Anonimo scrive:
    domanda ai programmatori...
    Java e openGL... si puo'?
    • Anonimo scrive:
      Re: domanda ai programmatori...
      - Scritto da: Skaven
      Java e openGL... si puo'?Come no:http://java.sun.com/products/java-media/3D/index.html(chiamate native DirectX o OpenGL a scelta)però il vero problema sono le risorse richieste e la lentezza implicita della soluzione, tanto che Sun -prima del download- richiede come accordo di licenza che non sia fatta la disclosure dei benchmarks, dei quali -appunto- non ti dò l'ordine di grandezza (quindi scarica e prova in prima persona).Gano
      • Anonimo scrive:
        Re: domanda ai programmatori...
        Non sono un programmatore, ma con le schede video dalla Geforce in avanti il lavoro di calcolo grafico non dovrebbe dipendere più dalla scheda che dalla potenza di calcolo della CPU e/o del linguaggio di programmazione ?
        • Anonimo scrive:
          Re: domanda ai programmatori...
          - Scritto da: Fabio
          Non sono un programmatore, ma con le schede
          video dalla Geforce in avanti il lavoro di
          calcolo grafico non dovrebbe dipendere più
          dalla scheda che dalla potenza di calcolo
          della CPU e/o del linguaggio di
          programmazione ? Penso che per sfruttare la potenza della scheda bisogna scrivere codice o usare librerie appositeche accedano all'HW della scheda , sacrificando la portabilità del gioco... mi pare.
    • Anonimo scrive:
      Re: domanda ai programmatori...
      Non sono un esperto, ma mi pare proprio che esista un package apposito...vado a vedere su java.sun.com...
    • Anonimo scrive:
      Re: domanda ai programmatori...
      - Scritto da: Skaven
      Java e openGL... si puo'?si'... c'e' java3d della sun ma e' piuttosto pesante mentre gl4java e' un semplice "wrapper" delle chiamate opengl (l'ho usato tempo fa e' se conosci opengl impieghi veramente poco a cominciare a scrivere codice).
      • Anonimo scrive:
        Re: domanda ai programmatori...
        - Scritto da: dee


        - Scritto da: Skaven

        Java e openGL... si puo'?

        si'... c'e' java3d della sun ma e' piuttosto
        pesante mentre gl4java e' un semplice
        "wrapper" delle chiamate opengl (l'ho usato
        tempo fa e' se conosci opengl impieghi
        veramente poco a cominciare a scrivere
        codice).
        Sì, però -a differenza di java3d- non sono API standard ...Gano
Chiudi i commenti