Download/ I magnifici sette

Sette programmi per tutti i gusti, dai siti animati a Flash sulla scrivania, e qualcosa per rendere allegra la suocera. Almeno in foto








a cura di Luca Schiavoni

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Alessandrox scrive:
    Re: il solito cafone arricchito
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Alessandrox

    - Scritto da: Akaalwww.cnn.com/2000/SHOWBIZ/Movies/05/23/g.rated




    Google is your friend ;)




    P.S. Ammazza che faccia da
    mafioso...



    E questo sarebbe un rappresentante
    degli USA?

    Ammazza...

    Meglio Bush
    non e' un rappresentante degli USA. e' il
    rappresentate di una lobby industriale degli
    USA. una cosa molto diversa.Rappresenta un volto dell' America; nemmeno la nostra nazionale di calcio non e' un' organo ufficiale di rappresentanza del nostro paese ma ci rappresenta in qualche modo.
  • Straha scrive:
    Re: ma lo volete capire?
    - Scritto da: Anonimo

    vero, e proprio perchè NON
    essenziali

    io scarico, mica compro :D



    e quando non esistevano nè
    Napster

    nè i suoi fratellini, beh, non

    compravo..... io boicotto da circa 13
    anni

    una categoria che reputo arraffona al

    massimo e manipolatrice come poche....



    poi che ogniuno faccia quello che crede

    più opportuno, ma che nessuno si

    permetta di darmi del ladro, tantomeno

    questi "signori"......

    Perché sei un dilettante, io le
    cassettine dal vinile le copiavo già
    una ventina d'anni fa, altro che boicottare
    ;)hehehehe...... ma quando pensi che sia nato ??mica ieri sai ?? ;)
  • allanon scrive:
    Re: Riflessioni (2
    - Scritto da: TPK
    Complimenti.
    Perche' non correggi gli inevitabili errori
    di ortografia e chiedi a PI se te lo
    pubblica come articolo?Rispondo in ritardo, cmq ovviamente mi farebbe piacere se PI lo publicasse, non c'è nemmeno bisogno che sotto ci sia la mia firma... Per gli errori scrivo in ufficio per lo più di fretta, quindi se qualcuno publicasse queste righe gli sarei grato se ci desse prima una controllatina :$
  • allanon scrive:
    Re: Riflessioni (1
    Non so se è tardi per risponderti, ma non ho internet a casa, posto solo dall'ufficio. Posso solo dirti che a parer mio non è stato il copyright a segnare un impennata nello sviluppo tecnologico, ma il calo dei costi di copia. Maggiore informazione = maggiore crescita, sempre.Se poi mi citi la russia posso solo dirti che il primo uomo nello spazio era russo, se poi la russia è crollata deve ringraziare la censura che blocca la diffusione della cultura, quindi in un certo senzo una forma estrema di copyright.Quello che ora la Cina fa invece le sta consentendo una rapidissima crescita economica, e se riuscisse a scrollarsi di dosso gli ultimi brandelli di medioevale censura potrebbe persino diventare la nuova America.L'America invece è diventata arida di idee nuove, spera di barricarsi dietro vecchi brevetti per mantenere il suo pottere acquisito, ma questo sta segnando solo il suo declino, lento ma inesorabile.Non nego che il copyright ha avuto la sua utilità , ripeto, in passato come forma di finanziamento, ma con l'abbassarsi dei costi di copia perde di valore e si trasforma sempre di più in un'inutile fardello, soprattutto nelle sue forme più rigide (brevetti software per esempio)A dirla tutta le tue riflessioni mi semprano superficiali, leghi lo sviluppo dell'umanita alla nascita del diritto di copia, arrivi quasi ad affermare che prima non c'è stato nessun vero sviluppo... Diritto romano è la base del nostro diritto, l'iliade e l'odissea sono sempre fonti di ispirazione, shakespeare, la bibbia, la ruota, la scrittura... Quanto è stato creato prima del copyright? La copia, non il copyright ha accellerato la diffusione della cultura semmai. Ora che si abbassano i costi di copia nascono nuove possibilità di sviluppo per quei paesi che saranno in grado di non arenarsi nel nuovo medioevo.- Scritto da: Ekleptical
    A queste riflessioni superficiali pare
    sempre sfuggire un particolare.
    Posso farti una domanda: secondo te si
    è più evoluta culturalmente,
    socialmente ed economicamente
    l'umanità da quando esiste il
    copyright, brevetti e simili o nei secoli
    precedenti? Hai mai provato a paragonare
    mentalmente gli ultimi 200 anni con i
    precedenti 6000?

    Secondo te è un puro caso che il boom
    sia arrivato dopo i suddetti brevetti e
    copyright? Secondo te è un caso che
    molte basilari invenzioni siano partite da
    Edison che era un avaro arraffasoldi da
    paura, ma proprio grazie a lui, che si
    spremeva le meningi da mane a sera per
    inventare qualcosa da cui ricavare altri
    dollari, ci ritroviamo con tante cose utili,
    fra cui la lampadina? Secondo te è un
    caso che in Unione Sovietica dove il
    copyright e i brevetti non esistevano e
    tutto era cultura diffusa non abbiano
    inventato virtualmente un cacchio di nulla e
    abbiano passato i 70 anni del comunismo a
    scopiazzare le invenzioni del brevettato
    mondo occidentale? Cosa che, ancora
    casualmente, fa ora la Cina?

    Secondo te è un caso che, studiando
    qualsiasi materia tecnica a partire dalla
    Fisica delle medie, non troverai altro che
    nomi dall'800 in poi, un paio di antichi
    greci random e per il resto il vuoto
    pneumatico?

    Secondo te è un caso che di musica ne
    esistesse pochissima in tutti i 6000 anni
    precedenti ed era la stessa menata che
    girava per secoli? Che l'unica zona del
    mondo nel quale abbia avuto uno sviluppo
    autoriale con cambiamenti ed evoluzioni
    artistiche sia stata l'Europa, nella quale
    è sempre esistito una specie di
    proto-copyright, legato ai libretti delle
    opere, oltre al semplice mecenatismo diffuso
    in tutto il mondo? Che negli altri paesi
    dove questo mancava ed il concetto di autore
    era anche piuttosto ignoto, con conoscenza
    diffusa e tramandata, sia invece rimasta
    uguale ed immutata per l'eternità,
    finchè non sono arrivati i
    colonizzatori occidentali? Che anche culture
    musicalmente evolute come quella indiana
    ripetano da oltre 2000 anni gli stessi 100
    canovacci musicali, che sono gli unici
    "brani" che esistono? (anche belli, ma che 2
    coglioni)

    Tutto un caso, secondo te? O forse devi
    tutto quello che hai oggi, compreso il
    computer pieno dei brevetti che stai usando
    alla "proprietà intellettuale"?

    Se per te questo è niente sei libero
    di tornare nei favolosi anni del medioevo a
    morire letteralmente di fame e ad essere
    bruciato vivo perchè eretico o
    perchè osi dire che il Sole era al
    centro. Vai avanti tu, io non ti seguo di
    certo!

    ==================================
    Modificato dall'autore il 12/06/2004 15.41.21
  • Anonimo scrive:
    Re: Gli stipendi dei dirigenti SIAE
    - Scritto da: Anonimo
    ..e dei loro sottoposti, dipendenti
    collaboratori.
    Poi ancora i legami familiari e di
    perentela, la redistibuzione, i fondi e
    l'utilizzo del denaro ( tantissimo )
    amministrato dall'ente.Poi anche le norme
    interne, lo status giuridico, i legami con i
    vari potentati economici e politici.....
    Cosa volete, non è colpa mia se in
    Italia non esiste ( ammesso che sia mai
    esistito)un giornalismo degno di questo
    nome.
    Voi ve lo immaginate, un titolo di apertura
    dell'Espresso o di Panorama così
    formulato "I giovani ed il p2p : indagine
    sulle lobby che controllano in Italia e
    all'estero la musica ed il cinema"...
    Non lo immaginate vero...e fate bene
    perchè una seria indagine al
    vetriolo, senza peli sulla lingua, non la
    leggerete mai, i giornalisti prezzolati ci
    tengono alla loro carriera.....Premesso che NON sono un fan di RAI3 e di Reporte che ritengo che alcune loro inchieste, per esempioquelle sui limiti di velocità e sulle emissioni elettromagnetichesiano inquinate da un atteggiamento "eco-demagogico"(non che non ci debbano essere limiti, ma trovavo ridicoloche Bordon fosse voluto scendere sotto i limiti più bassi delmondo), l'inchiesta di Report sulla SIAE dà molto da pensarehttp://www.report.rai.it/2liv.asp?s=82
  • Anonimo scrive:
    Re: Interessanti riflessioni dagli Eagle
    - Scritto da: Anonimo
    Hai qualche link/info in più da
    proporre?
    Sono interessato anche ad altri gruppi oltre
    che agli Scorpions :DTe le darei volentieri, ma purtroppo non sono io ad essermi occupato dell'ordine. Non era su Internet, cmq, ma se cerchi in giro anche in rete si trovano ottime offerte.Per esempio su play.com mi sembra ci siano ottimi prezzi... in home page adesso campeggia il dvd di Mystic River a 10.99, tanto per dirne una. E non è affatto un film vecchio, tra l'altro...
  • Anonimo scrive:
    Re: Riflessioni (1

    Mai detto che sia stata una brava persona.
    So bene non era uno stinco di santo. Ma,
    ripeto, per la sua smania monetaria, sua e
    di altri come lui, l'occidente in 200 anni
    è progredito più rapidamente
    che negli 8000 anni di storia precedenti.
    E devi a lui se la notte puoi accendere la
    lampadina.

    Questo è il fatto. Ma forse preferivi
    le torce del medioevo che, come le
    invenzioni di Edison, servivano anche per
    fare flambè la gente... io no.Non si possono fare questi ragionamenti semplificando tutto quanto come fai tu.La scienza stava progredendo per conto suo, ed una scoperta simile se non ci fosse stato Edison l'avrebbe fatta qualcun'altro nel giro al massimo di un decennio, non di secoli.
  • Anonimo scrive:
    Re: Sono stufo di farmi mungere
    guarda che è proprio questa la forza del nanoriesce a parlare in maniera molto semplice, anche facendo una serie di ragionamenti ultra-semplificati, al popolo bovecosa c'é di sbagliato in quello che ha detto?nulla, ha solo omesso un centinaio di cose, ma quello che ha detto funziona e non sarei così sicuro del fatto che il popolino non sia daccordo con una visione così semplificata della storiaanche le altre forse politiche dovrebbero imparare a parlare alla gente
  • Anonimo scrive:
    Re: Riflessioni (1

    Secondo te è un caso che, studiando
    qualsiasi materia tecnica a partire dalla
    Fisica delle medie, non troverai altro che
    nomi dall'800 in poi, un paio di antichi
    greci random e per il resto il vuoto
    pneumatico?Sei impazzito!?!?!?L'uomo ha sempre fatto scoperte, compatibili con le conoscenze che aveva nel periodo in cui faceva la ricerca.Eh già.... se avessero introdotto il (C) gli antichi egizi oggi i viaggi su alpha centauri sarebbero già una realtà....ma per piacere!
  • Anonimo scrive:
    Re: Sto Valenti e' un folle.....

    Ti consiglio di farti un bel giretto a
    qualche mercato dei paesi dell'Est, con
    kilate di CD piratati Russi e poi ne
    riparliamo. Mi dicono sia fornitissimo
    quello di Varsavia.
    Più scala industriale di così
    mi pare difficile. I napoletani sono dei
    piccoli dilettanti in confronto...ciò nonostante si tratta di un solo prodottotra i beni contraffatti che sono migliaiaergo: non sono i CD ed i DVD che fanno ilmercato della contraffazione
  • Kremmerz scrive:
    Re: Riflessioni (1
    (apple)(apple)(apple)==================================Modificato dall'autore il 13/06/2004 12.26.54
  • Anonimo scrive:
    Re: Interessanti riflessioni dagli Eagle
    - Scritto da: Akaal
    Proprio ieri ho ordinato insieme ad amici,
    tramite catalogo, una serie di cd/dvd presso
    un distributore straniero: tra qualche
    giorno, mi arrivano due cd degli Scorpions.

    Prezzo: 4,60 ciascuno. E si, sono
    originali, anche se molto vecchi.Fermo restando che sono d'accordo con il tuo punto di vista...lo so non c'entra niente con il discorso p2p ma... complimenti per la scelta, gli Scorpions sono grandissimi ;)
    Considerato che erano due album che mi
    piacevano molto, e che il prezzo basso,
    motivato sopratutto dal fatto che erano
    album molto vecchi, era più che
    onesto, li ho acquistati tutti e due. Due
    album degli Scorpions (non di PincoPallo)
    per 9.20 ? + 50c di spedizione (erano 2? in
    4 persone)Hai qualche link/info in più da proporre?Sono interessato anche ad altri gruppi oltre che agli Scorpions :D
    Domanda: in un megastore italiano li avrei
    trovati a quei prezzi?

    No, perchè loro non avrebbero
    vantaggio a vendermelo a quelle condizioni.
    L'artista si.La risposta corretta è: NO perchè i discografici non avrebbero RUBATO ABBASTANZA. :@
    Quindi per stare alle regole del gioco delle
    major e dei megastore, dove il prezzo del
    prodotto si gonfia in maniera innaturale
    perchè passa di mano a troppo
    persone, ci rimette l'artista e ci rimette
    il consumatore. Che sono poi l'anello
    iniziale e quello finale della catena.Già ma a loro cosa importa? sono li per far più $$$ possibile (e ciò è normale...il discorso cambia quando si sente certa "musica" uscire dalle loro bocche fameliche) mica per farci contenti :p
    Così non può essere, e da qui
    non se ne esce più continuando
    così.Invece si, basta fucilare tutti i discografici :pSaluti,byUlix Amiga lover since 1985Amiga... and justice for all!P.S. sono sempre più convinto che ci voglia un atto di forza (vera, bruta) per far capire a certe persone (cfr. i discografici) che i clienti *qualche* volta andrebbero magari anche ascoltati (e non solo spremuti)
  • Anonimo scrive:
    Re: Riflessioni (1
    E cosa dimostrerebbe che il copyright ha un qualunque legame con i progressi dall'800 in poi?Se due fenomeni si verificano contemporaneamente non vuol dire che uno sia conseguenza dell'altro,anzi,possono non esserci dei legami di sorta.Ad esempio: quando viene l'estate le persone vanno in vacanza.Se prendessi come basi solo il fatto che le persone vanno in vacanza e il fatto che il periodo delle vacanze sia l'estate,senza avere nessun altro dato,potrei anche arrivare a dire che viene l'estate perchè le persone vanno in vacanza.Tra l'altro si è arrivati a moltissime invenzioni perchè si erano già inventati gli strumenti che hanno poi portato a quelle ulteriori scoperte.
  • Anonimo scrive:
    Re: Riflessioni (2
    Mia opinione:Secondo me il copyright serve, e pure a molto. Pensate ad un mondo senza copyright, senza problemi nel copiare qualunque cosa .... sarebbe un mondo statico, senza nuove idee e innovazioni ... Questo perchè grazie al "diritto di copia" è possibile evolversi, cioè se qualcuno ha già inventato e registrato o brevettato qualche cosa, questo qualche cosa non potrà essere copiato da nessun altro (escludendo le concessioni, etc) e quindi spinge le persone che volevano copiarlo (intendo artisti, programmatori, inventori, etc) a realizzarne un altro migliore e più funzionale, bello, innovativo!Un pensiero molto semplice ma che, se ci fate caso, fila perfettamente.Il copyright come censura non credo sia vero. Ci sono in giro tantissimi artisti e scrittori che scrivono e cantano quello che vogliono e come lo vogliono senza censura... semmai il vero problema è il perchè un cantante come Michael Jackson debba guadagnare milioni e milioni di dollari al mese mentre un lavoratore o un dipendente qualunque guadagna al massimo i suoi miseri 1000-2000 euro al mese che non bastano a far nulla in questo periodo.C'è troppa differenza. Capisco che una canzone come Thriller o Billie Jean ti da qualche emozione etc, ma capisco pure che puoi vivere anche senza... .invece se il tuo panificio o il supermercato dove vai di solito chiude te muori di fame.C'è troppa disparità ... sembra di leggere un libro di storia dove si parla di chi ha il feudo più grande ed è più nobile .. Siamo tutti uguali, siamo fatti tutti allo stesso modo ed abbiamo tutti sete di potere.Sarebbe bello avere un mondo senza tutti questi problemi dove i soldi non contano niente e dove tutti rispettiano tutti.A lungo andare avremo poche soluzioni, se andiamo nelle peggiori delle ipotesi, o una guerra civile o una terza guerra mondiale, ma per la seconda opzione credo che si dovrà ricominciare tutto da zero, e non credo sia una brutta idea.Buona notte a tutticiao
  • Anonimo scrive:
    Re: Jack Valenti: Tipico nome da Mafioso
    ok paccdrino.agliordini jack!Tu ordina e noi essegguiamo!ma fammo o' piacere......
  • Anonimo scrive:
    Valenti e' un mafioso ignorante
    Citando fonti dell'Interpol, Valenti ha anche sottolineato i crescenti legami tra pirati e terrorismo in diverse aree. "Difficile dire - ha affermato - quanto del flusso economico arrivi ai terroristi ma di certo arriva".Ma a quale rapa puo' venire in mente di essere creduto dicendo che i terroristi integralisti (che proibiscono perfino l'uso della radio) andrebbero poi a vedere i film tarocchi di mafiollywood .... disgustoramaEffettivamente la sua faccia e' quella tipica del mafioso italoamericano, e anche la rozzezza e la crassa ignoranza che si evincono dalle sue parole, lo sono. Un degno rappresentante per quei rapinatori che ti chiedono 40 euro per un DVD.
  • Anonimo scrive:
    Jack Valenti andrebbe controllato da FBI
    Una bella visitina seria da parte di gente che non accetti alcun "regalino" di sorta a queste persone che sanno solo piangere miseria e che tengono prezzi sui prodotti da frode, ed una bella visitina a tutte queste associazioni spuntate come funghi da quando è iniziata la stupidità della lotta alla pirateria, un espediente che in 15 anni è servito SOLO ed ESCLUSIVAMENTE a far impennare i prezzi !Se BSA, MPAA, RIAA, SIAE e compagnia bella non esistessero scommetiamo che avremmo ora prezzi onesti , e nel peggiore dei casi gli stessi di 15 anni fa ? Visto e considerato che i costi di produzione sono crollati di decine/centinaia di volte rispetto a 15 anni fa... !
  • Ekleptical scrive:
    Re: Riflessioni (1

    Gia' che citi Edison, vai a leggerti questo:

    Proprio una brava persona!Mai detto che sia stata una brava persona. So bene non era uno stinco di santo. Ma, ripeto, per la sua smania monetaria, sua e di altri come lui, l'occidente in 200 anni è progredito più rapidamente che negli 8000 anni di storia precedenti.E devi a lui se la notte puoi accendere la lampadina.Questo è il fatto. Ma forse preferivi le torce del medioevo che, come le invenzioni di Edison, servivano anche per fare flambè la gente... io no.==================================Modificato dall'autore il 12/06/2004 17.01.51
  • TPK scrive:
    Re: Riflessioni (1
    - Scritto da: Ekleptical
    Secondo te è un caso che
    molte basilari invenzioni siano partite da
    Edison che era un avaro arraffasoldi da
    paura, ma proprio grazie a lui, che si
    spremeva le meningi da mane a sera per
    inventare qualcosa da cui ricavare altri
    dollari, ci ritroviamo con tante cose utili,
    fra cui la lampadina?Gia' che citi Edison, vai a leggerti questo:http://www.magnaromagna.it/leggende/edison.phpo questo:http://www.raidue.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,121%5E2619,00.htmled ancora questo:http://www.filiarmonici.org/sediaelettrica.htmlProprio una brava persona!Il tentativo di boicottaggio della corrente alternata mi ricorda molto le affermazioni di Jack Valenti sui legami pirateria/terrorismo: sfruttare la paura della popolazione per il proprio tornaconto personale.
  • Ekleptical scrive:
    Interessanti riflessioni dagli Eagles
    Ce n'è un po' per tutti, p2pari compresi! :Phttp://www.recordingartistscoalition.com/wp042704.html
    • Anonimo scrive:
      Re: Interessanti riflessioni dagli Eagle
      - Scritto da: Ekleptical
      Ce n'è un po' per tutti, p2pari
      compresi! :p

      www.recordingartistscoalition.com/wp042704.htL'ho letto e mi è sembrato un punto di vista equilibrato, al di là del fatto che ho simpatia per gli Eagles.Mi sembra un'altra storia rispetto a "sfatiamo i miti, etc" di pro-music della fimi.In quell'articolo si parla con equilibrio dell'eccessivo scambio sui circuiti p2p e del cartello delle major dell'intrattenimento, della radio e degli emergenti.Tu se non sbaglio sei quello che pronostica presto la fine del p2p, ma io penso ti sfugga un concetto: non tutti vorrebbero avere tutto e aggratis, come ad un supermarket dello scrocco, molti sono appassionati che però sono stufi di farsi prendere per il collo.Proprio ieri ho ordinato insieme ad amici, tramite catalogo, una serie di cd/dvd presso un distributore straniero: tra qualche giorno, mi arrivano due cd degli Scorpions.Prezzo: 4,60 ciascuno. E si, sono originali , anche se molto vecchi.Considerato che erano due album che mi piacevano molto, e che il prezzo basso, motivato sopratutto dal fatto che erano album molto vecchi, era più che onesto, li ho acquistati tutti e due. Due album degli Scorpions (non di PincoPallo) per 9.20 ? + 50c di spedizione (erano 2? in 4 persone)Domanda: in un megastore italiano li avrei trovati a quei prezzi? No, perchè loro non avrebbero vantaggio a vendermelo a quelle condizioni. L'artista si.Quindi per stare alle regole del gioco delle major e dei megastore, dove il prezzo del prodotto si gonfia in maniera innaturale perchè passa di mano a troppo persone, ci rimette l'artista e ci rimette il consumatore. Che sono poi l'anello iniziale e quello finale della catena.Così non può essere, e da qui non se ne esce più continuando così.
  • Ekleptical scrive:
    Re: Riflessioni (1

    La copia era ciò che gli
    uomini primitivi facevano all'interno delle
    caverne con colori primitivi, cercando di
    copiare le scene di caccia... La copia era
    il fondamento della cultura Romana che ha
    attinto a piene mani da quella Greca. La
    copia era l'arte degli amanuensi, grazie ai
    quali tante opere sono arrivare ai nostri
    giorni...
    Copiare è sempre stato una parte
    fondamentale dell'apprendimento umano... Ma
    ad un certo punto nella storia è nato
    il "diritto di copiare" (copyright). Come
    mai? Piano piano ho trovato la risposta.A queste riflessioni superficiali pare sempre sfuggire un particolare.Posso farti una domanda: secondo te si è più evoluta culturalmente, socialmente ed economicamente l'umanità da quando esiste il copyright, brevetti e simili o nei secoli precedenti? Hai mai provato a paragonare mentalmente gli ultimi 200 anni con i precedenti 6000?Secondo te è un puro caso che il boom sia arrivato dopo i suddetti brevetti e copyright? Secondo te è un caso che molte basilari invenzioni siano partite da Edison che era un avaro arraffasoldi da paura, ma proprio grazie a lui, che si spremeva le meningi da mane a sera per inventare qualcosa da cui ricavare altri dollari, ci ritroviamo con tante cose utili, fra cui la lampadina? Secondo te è un caso che in Unione Sovietica dove il copyright e i brevetti non esistevano e tutto era cultura diffusa non abbiano inventato virtualmente un cacchio di nulla e abbiano passato i 70 anni del comunismo a scopiazzare le invenzioni del brevettato mondo occidentale? Cosa che, ancora casualmente, fa ora la Cina?Secondo te è un caso che, studiando qualsiasi materia tecnica a partire dalla Fisica delle medie, non troverai altro che nomi dall'800 in poi, un paio di antichi greci random e per il resto il vuoto pneumatico?Secondo te è un caso che di musica ne esistesse pochissima in tutti i 6000 anni precedenti ed era la stessa menata che girava per secoli? Che l'unica zona del mondo nel quale abbia avuto uno sviluppo autoriale con cambiamenti ed evoluzioni artistiche sia stata l'Europa, nella quale è sempre esistito una specie di proto-copyright, legato ai libretti delle opere, oltre al semplice mecenatismo diffuso in tutto il mondo? Che negli altri paesi dove questo mancava ed il concetto di autore era anche piuttosto ignoto, con conoscenza diffusa e tramandata, sia invece rimasta uguale ed immutata per l'eternità, finchè non sono arrivati i colonizzatori occidentali? Che anche culture musicalmente evolute come quella indiana ripetano da oltre 2000 anni gli stessi 100 canovacci musicali, che sono gli unici "brani" che esistono? (anche belli, ma che 2 coglioni)Tutto un caso, secondo te? O forse devi tutto quello che hai oggi, compreso il computer pieno dei brevetti che stai usando alla "proprietà intellettuale"?Se per te questo è niente sei libero di tornare nei favolosi anni del medioevo a morire letteralmente di fame e ad essere bruciato vivo perchè eretico o perchè osi dire che il Sole era al centro. Vai avanti tu, io non ti seguo di certo!==================================Modificato dall'autore il 12/06/2004 15.41.21
  • Ekleptical scrive:
    Re: Sto Valenti e' un folle.....

    ma quanto sei bello figliolo... parliamo un
    pò di Levis, Prada, Cartier e mi
    fermo per
    non elencare quelle 10000 firme che vengono
    contraffate su scala quasi industriale da
    molte
    dozzine di anniTi consiglio di farti un bel giretto a qualche mercato dei paesi dell'Est, con kilate di CD piratati Russi e poi ne riparliamo. Mi dicono sia fornitissimo quello di Varsavia.Più scala industriale di così mi pare difficile. I napoletani sono dei piccoli dilettanti in confronto...
  • Anonimo scrive:
    Al di la' di tutto
    chiaramente i soldi li devono guadagnare. Se non ne guadagnassero, loro non farebbero altri film.E forse nemmeno altri, dato che fare un film SERIO non costa poco (milioni di euro..anni di lavoro..e soprattutto talento e professionalita'). Dubito che qualcuno lo farebbe per gloria.Si ok magari potrebbero nascere fondazioni o lo stato potrebbe finanziare i film: putroppo vedo la triste esperienza del cinema italiano, lo stato finanzia il settore e il settore produce immondizia. E siccome sono soldi pubblici, è uno spreco.Piuttosto preferisco spendere 2 euro per noleggiare un film ogni tanto, o 7 per andare al cinema ogni 2 mesi, o comprare un DVD all'anno (tanto i film che valgono saranno al max 3 all'anno),sicuramente è una spesa sostenibile, e i miei soldi vanno a chi se lo merita.
  • Anonimo scrive:
    ah questi comuinisti!! ;))
    ...adesso oltre che a mangiare i bambini (a discapito della discendenza) si mettono pure a rubare i segreti dell'america!!!oh, ma so' proprio degli impuniti eh!!!:D :D :D...mi domando com'è che nessuno gli ha riso in faccia, a 'sto signore qui...che l'america arrivi a fare guerra oltre che per conquistare il petrolio, anche per difendere i propri filmaggi (detto tra noi, niente ma proprio niente di speciale eh!!!!)? hmmm...urbani, gliel'hai proprio spalancato il sedere a questo qui eh?...
  • Anonimo scrive:
    Re: ma lo volete capire?
    Certamente e' cosi' : pero' c'è l'attenuante che rubare ai furfanti e' sicuramente meno grave che rubare ad un poveraccio.Furto sempre e' ma la gravita' della cosa e' diversa
  • Dark-Angel scrive:
    Re: Riflessioni (2
    - Scritto da: TPK
    Complimenti.
    Perche' non correggi gli inevitabili errori
    di ortografia e chiedi a PI se te lo
    pubblica come articolo?concordo!
  • Anonimo scrive:
    Re: Gli stipendi dei dirigenti SIAE
    D'altronde nel mondo siamo settantaquattresimi per quanto riguarda la liberta' di stampa mica per un ca**o.Questo si chiama regime.http://www.freedomhouse.org/research/pressurvey/allscore2004.pdfIn dettaglio,http://www.freedomhouse.org/research/pressurvey/italy2004.pdf
  • TPK scrive:
    Re: Riflessioni (2
    Complimenti.Perche' non correggi gli inevitabili errori di ortografia e chiedi a PI se te lo pubblica come articolo?
  • Anonimo scrive:
    Re: Proibizionismo = malavita


    la palla passerà alla
    malavità

    che si arricchirà vendendo DVD a
    10

    euro e CD a 5.
    DVD a 5 e CD a 3.
    O almeno questi sono i prezzi qui a Napoli :DMa la banda la paghi o hai il cavo volanteattaccato al vicino? ;-)
  • Anonimo scrive:
    Re: dovrebbrero farne un film

    Mi viene in mente "Le Iene(r)"... ^^ahahahahahha pensa a quando sarannoriusciti a regolamentare ogni buco e citroveremo qui nel forum a dire banalitàcensurate dovendo mettere (c) e (r)ovunque :-D
  • Anonimo scrive:
    Re: Solo terroristi, pedofili, comunisti

    ..........fascisti, talebani e ladri.

    Dio mio che gran brutto posto è
    diventata internet!

    Azz... dimenticavo! Ce stanno pure i mafiosi!



    VIA VIA SCAPPAREEEE.....................no, no rimani pure tanto la metà degliutenti sono dei selvaggi e tempo un paiod'anni la facciamo diventare un bel postose siamo riusciti a propinargli svariateedizioni del grande fratello, e se si sciroppanoda un ventennio il costanzo sciò, figurati quantoci mettiamo e circuirli
  • Anonimo scrive:
    Re: compratevi meno ville

    .. e vivete la vita reale!!!Oddio, è OT, ma io lo estenderei anche alpopolo italico che sta buttando tutti i soldinel mattone ed ormai stanno facendo colatedi cemento ovunque....
  • Anonimo scrive:
    Re: Sono stufo di farmi mungere

    (Dicono anche di averlo visto spacciare
    screener ai bambini delle elementari)Si ma ho sentito che erano i bambini delBronx e gli hanno fatto un buco in testa.D'altra parte cosa vuoi è tutta brava gente,gli mettono i metal detector alle elementariper non farli entrare armati, ma nessuno sisogna di copiare via P2P
  • Anonimo scrive:
    Re: Sono stufo di farmi mungere

    ma scusate chi di voi scarica tramite p2p? e
    chi di voi è colluso con
    organizzazioni criminali?Io scarico vecchi caroselli e cose vecchie edintrovabili ala carosello.Sono colluso con un noto gruppo di vecchisentimentali con la sindrome di Peter Pan.Siamo *pericolosissimi*! Qua si parla diincontri segreti con buon vino, grana eproiezione pubblica di materiale riciclatoche a nessuno interesserebbe più.
  • Anonimo scrive:
    Re: Uh ?

    Vorrei vederle queste "fonti
    dell'interpool". Probabilmente le fonti sono
    le medesime dei rapporti sulle armi di
    distruzione di massa in Iraq :)Eccolo il solito ignorantone, le hanno trovate!Hanno trovato una centrale che controllavail P2P di tutto il medio oriente ;-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Copyright eterno e su tutto è giusto

    Il disegno invece è chiaro. Estendere
    il copyright su tutto ed allungarlo all'
    infinito e convincere che è cosa
    buona e giusta.ehehehhe esatto, sono talmente a corto diidee e creatività, ma per contro ingordi didanari, che vorrebbero continuare ad ingrassarecome maiali all'infinito con quattro cose trite,ritrite e riproposte fino alla nausea
  • Anonimo scrive:
    Re: Sono stufo di farmi mungere

    IO!
    Scarico di tutto e sono anche il capo della
    S.P.E.C.T.R.E.attenzione perché gli 007 della SIAEsono così ignoranti da non sapere cosasia la spectre e passano una paio dimesetti a fare indagini (a spese delcontribuente ovvio) per determinare chesi tratta di un nuovo gruppo di pira-terroristiche controllano il racket del pittupì :|
  • Anonimo scrive:
    Re: Copyright eterno e su tutto è giusto

    Non credo proprio che nessuno ci noti:

    punto-informatico.it/p.asp?i=48476

    .....Secondo i grandi del settore, infatti,
    nel corso del 2004 le vendite si sono
    contratte del 20 per cento, contro il 15 per
    cento dell'anno scorso......ahahahah mitica quella notizia..."Piove, P2P ladro!"
  • Anonimo scrive:
    Re: Let's bomb China!

    Intervento in Iraq? Caxxatine! La guerra va
    fatta contro Russia e Cina! Sono questi i
    veri Imperi del Male, con le loro armi di
    distruzione del copyright.seee con tutta la grana che si beccherannodietro le luci del palcoscenico un pò perpresunti accordi commerciali (ROTFL) unpò per collusione con associazioni a delinquereche spadroneggiano
    God save the USA.si ma davvero però
  • Anonimo scrive:
    Re: Sto Valenti e' un folle.....
    ma che bel discorsetto del cavolo è ekle?come al solito direi che cerchi di piegare tutto verso le tue opinioniparliamo di prodotti contraffatti?e questo sarebbero i DVD e gli MP3?ma quanto sei bello figliolo... parliamo unpò di Levis, Prada, Cartier e mi fermo pernon elencare quelle 10000 firme che vengonocontraffate su scala quasi industriale da moltedozzine di annicerca qualche argomento va perché non èche qui sono tutti fessi e li raggiri come deipischelli
  • Anonimo scrive:
    Re: ma lo volete capire?

    vero, e proprio perchè NON essenziali
    io scarico, mica compro :D

    e quando non esistevano nè Napster
    nè i suoi fratellini, beh, non
    compravo..... io boicotto da circa 13 anni
    una categoria che reputo arraffona al
    massimo e manipolatrice come poche....

    poi che ogniuno faccia quello che crede
    più opportuno, ma che nessuno si
    permetta di darmi del ladro, tantomeno
    questi "signori"......Perché sei un dilettante, io le cassettine dal vinile le copiavo già una ventina d'anni fa, altro che boicottare ;-)
  • Anonimo scrive:
    Re: domanda leggermente OT
    Si, e domani andiamo ad arrestare quelle migliaia di persone che pubblicano su http://www.acm.org perché dopo tutto se non avessero pubblicato tutte quelle robe i terroristi sarebbero ancora lì a cercare di comunicare con le rune (ed i cittadini sarebbero ancora schiavi solo della buona vecchia tivvù che è molto più facile da controllare)
  • Anonimo scrive:
    Re: crescenti legami tra pirati e terror

    Citando fonti dell'Interpol, Valenti ha
    anche sottolineato i crescenti legami tra
    pirati e terrorismo in diverse aree.
    "Difficile dire - ha affermato - quanto del
    flusso economico arrivi ai terroristi ma di
    certo arriva".Visto che con le nuove leggi è ormai bollata come pirata una fetta ben cosnistente della popolazione mondiale, direi che il terrorismo potrebbe anche fondare un paese sovrano ;-)
  • cico scrive:
    Re: Sono stufo di farmi mungere

    e tu ti vuoi ficcare in testa che questo
    parla solo per dare aria alla bocca ?? :D :D

    basta smettere di rispondere, prima o poi la
    smette.....:-)mi da veramente sui nervi... non dice sempre stupidate, ma quando salta fuori con ste salomoniche certezze mi fà veramente inc*zzare
  • cico scrive:
    Re: Riflessioni (2
    Alannon, ti meriti un sonoro applauso.Credo che tu abbia centrato in pieno tuttii punti legati alla dilagante censura checi impongono e ci vogliono imporre sempredi più.Sono solo molto meno ottimista di te sucome andrà a finire, specialmente se mimetto a parlare con amici e conoscentidell'argomento...
  • Anonimo scrive:
    Re: Gli stipendi dei dirigenti SIAE
    anfatti!e se anche un giornalista temerario si azzarda a proporre unasimile cosa gli direbbero "che è impazzito e deve prendersidelle ferie (a vita)"!ah! l'informazione questa (ormai) sconosciuta...
  • Anonimo scrive:
    Re: Sto Valenti e' un folle.....
    Jack Valenti che accusa di "terrorismo" Cina e Russiaovveroil bue che dice cornuto all'asino
  • Anonimo scrive:
    Re: continuo sempre con la stessa idea
    Tutto giusto anche se dipende dal tipo di musica che ascolti....Ti dò pienamente ragione se si tratta di musica classica dove suona un orchestra sinfonica......Se ascolti musica da discoteca o simile, va bene pure un mp3 codificato a 64 Kb...
  • Anonimo scrive:
    Re: Sta nel Kansas
    IDP www.theidp.org a quanto pare e' in un server di Kansas City
  • Anonimo scrive:
    Sputano su USA e poi ne vedono film
    Bell'esempio sti paesi ... primi a sputare sui modelli culturali occidentali ed in particolare americani ... e poi tutti in fila a piratare film e musica ... ahahahhahah ... buffoni ;-)
  • Anonimo scrive:
    Jack Valenti: Tipico nome da Mafioso
    Tipica Faccia da Mafiosohttp://www.mpaa.org/jack/jack/index.htme viene a fare il predicozzo a noi ??? :D :D :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Sono stufo di farmi mungere
    - Scritto da: cico

    'sto giornale sembra sempre di
    più

    l'equivalente di una "gazzetta" di un
    centro

    sociale invasato, dove tutti la pensano
    allo

    stesso modo. Peccato che poi il resto
    della

    popolazione la pensi abbastanza
    diversamente

    e che Bertinotti non abbia mai neanche

    lontanamente raggiunto il 100%... ma i

    frequentatori si incazzano e se la
    prendono

    se le leggi, lo stato e la
    società

    non li seguono, perchè ovviamente

    sono gli unici nel giusto e gli altri

    idioti.

    Ardaje, ogni volta mi fai salire il sangue
    al cervello...

    Ti vuoi ficcare in testa che ci sono un bel
    pò di persone che detestano i centri
    sociali, Bertinotti ed in genere quasi tutta
    la sinistra eppure hanno un'opinione ben
    diversa dalla tua su questo argomento?
    :@:@e tu ti vuoi ficcare in testa che questo parla solo per dare aria alla bocca ?? :D :Dbasta smettere di rispondere, prima o poi la smette.....
  • Anonimo scrive:
    Re: Sto Valenti e' un folle.....
    Non è difficile trovare connessioni fra chi LUCRA illegalmente sulla vendita di CD contraffatti e la criminalità organizzata o il terrorismo.Il problema è che questi signori pretendono di trovare collegamenti fra il terrorismo e lo scambio A TITOLO GRATUITO di file attraverso le reti p2p... probabilmente pensano che i terroristi si finanzino con i mojo :D
  • Anonimo scrive:
    Gli stipendi dei dirigenti SIAE
    ..e dei loro sottoposti, dipendenti collaboratori.Poi ancora i legami familiari e di perentela, la redistibuzione, i fondi e l'utilizzo del denaro ( tantissimo ) amministrato dall'ente.Poi anche le norme interne, lo status giuridico, i legami con i vari potentati economici e politici.....Cosa volete, non è colpa mia se in Italia non esiste ( ammesso che sia mai esistito)un giornalismo degno di questo nome.Voi ve lo immaginate, un titolo di apertura dell'Espresso o di Panorama così formulato "I giovani ed il p2p : indagine sulle lobby che controllano in Italia e all'estero la musica ed il cinema"...Non lo immaginate vero...e fate bene perchè una seria indagine al vetriolo, senza peli sulla lingua, non la leggerete mai, i giornalisti prezzolati ci tengono alla loro carriera.....
  • Anonimo scrive:
    Re: crescenti legami tra pirati e terror
    Citando fonti dell'Interpol, Valenti ha anche sottolineato i crescenti legami tra pirati e terrorismo in diverse aree. "Difficile dire - ha affermato - quanto del flusso economico arrivi ai terroristi ma di certo arriva".A dir la verità dà una certa enfasi al discorso. Non so come stan messi ad informatica i senatori del "Congresso americano", tuttavia vuoi che sentendosi parlare di terrorismo non intervengano ? Sarebbe spettacolare se gli venga in mente di bombardare un qualche paese perchè colpevole di favorire i "pirati" in quanto finanziatori del terrorismo.
  • Anonimo scrive:
    Re:proviamo a estendere il concetto
    - Scritto da: munehiro
    il signor X sviluppa una libreria software
    (sostituite a piacere "una pubblicazione
    scientifica") per fare calcoli, e la mette a
    disposizione per il download (la pubblica su
    una rivista scientifica)
    Un gruppo terroristico prende questa
    libreria e inizia a fare calcoli balistici
    per fare un'azione terroristica.
    L'azione terroristica viene eseguita,
    migliaia di morti, ma c'e' una traccia che
    porta ad indentificare i terroristi e il
    covo.
    Durante la perquisizione viene trovata
    questa libreria nel materiale informatico
    usato per svolgere l'attentato.

    X e' un terrorista?Supponiamo che X sia bollato come un terrorista. Allora dovrebbero essere considerati terroristi anche:_ i produttori di armi_ i produttori di coltelli da cucina_ i produttori di esplosivi...... e così via
  • Straha scrive:
    Re: ma lo volete capire?
    - Scritto da: massim69
    purtroppo le leggi economiche si applicano
    bene solo in teoria...

    ma quando si scontrano col mondo
    "corrotto"...verissimo, ma sta anche a noi far tornare tutto nell'ambito della giusta teoria.... non compro da circa 13 anni proprio nella speranza che altri si sveglino e boicottino pure loro, dato che questa è l'unica arma che ci resta.....ora forse c'è una speranza......
  • Straha scrive:
    Re: ma lo volete capire?
    - Scritto da: Tecnomaya
    - Scritto da: Straha

    io invece no, e considerando che loro
    fanno

    il gioco sporco, eliminando una salutare

    concorrenza, allora mi sento in diritto
    di

    giocare sporco pure io.... considerando

    anche che lo "stato" NON mi tutela
    contro

    questo genere di porcate, anzi.....

    Hai ragione, ma proprio perchè non
    siamo tutelati non possiamo permetterci di
    giocare sporco, l'unica soluzione e un
    "consumo etico e consapevole", sarebbe bello
    risvegliare la "creatività
    individuale" invece di appoggiarci a bisogni
    voluttuari che cercano di spacciarci come
    essenziali........vero, e proprio perchè NON essenziali io scarico, mica compro :De quando non esistevano nè Napster nè i suoi fratellini, beh, non compravo..... io boicotto da circa 13 anni una categoria che reputo arraffona al massimo e manipolatrice come poche....poi che ogniuno faccia quello che crede più opportuno, ma che nessuno si permetta di darmi del ladro, tantomeno questi "signori"......
  • Anonimo scrive:
    Anche il voto alle donne era illegale
    Il fatto che sia illegale condividere opere protette dal "sopruso d'autore" non significa che sia giusto. Viviamo in un mondo dove chi ha ingegno e lo usa lo può mettere a disposione del mondo. Così sarà in futuro perché il mondo cambia e la tecnologia lo cambia. Non sono certo obbligato a vedere un film o ad ascoltare una canzone. Ma posso aver bisogno di utilizzare un software per lo studio allora è mio diritto poterlo utilizzare come chi ha i soldi per acquistare la licenza. Ho diritto di scaricare le informazioni sui prodotti che uso, e di condividerle con il mondo. Poi se duplico non sottraggo. Chi non si rende conto di ciò è rimasto al millennio scorso.
  • Anonimo scrive:
    Hollywood * e' * il Pianeta che ruba
    Come da oggetto.Avete sbagliato titolo, modificate. :)
  • LordBison scrive:
    crescenti legami tra pirati e terrorismo
    è vero infatti Bin Laden prima dell'attentato alle torri gemelle vendeva i cd per la strada :
  • Anonimo scrive:
    Re: Riflessioni (2
    beh se guardi a 20 anni fa come hanno fatto a far tacere le radio libere..... tasse ... e pian piano sono morte tutte.... (beh radio popolare ha resistito ma traballa tutti gli anni)e le tv libere che ci sono adesso le "tv di quartiere" a quelle è andata pure peggio prima di nascere c'era già la legge pronta.....baci e abbracci
  • Anonimo scrive:
    Ridicolo
    Ma Al Qaeda (si scrive così?) non conta ricchissimi petrolieri sauditi?E il traffico di eroina proveniente da Afghanistan e Pakistan rende così poco?Io sono convinto che chi compra DVD piratati o scarica DivXillegali non sarebbe andato al cinema comunque o per ragioni economiche o di tempo.Probabilmente l'effetto sostituzione potrebbe avvenire a livello di noleggio ma un DVD pirata è venduto su tutte le strade di Roma a 5 euro mentre il noleggio costa sui tre...Infatti, per amore di verità, non ho ancora sentito nessuna lamentela contro il P2P dal gestore del mio videonoleggio.Ma perchè non diciamo la verità? Lo scontro è di poterepiù che economico.E' ovvio che una distribuzione digitale e legale su larga scalafarebbe perdere potere alla distribuzione tradizionale che è il nodo chiave per soffocare le creazioni di non appartiene alla conventicola giusta.Max
  • cico scrive:
    Re: Sono stufo di farmi mungere

    'sto giornale sembra sempre di più
    l'equivalente di una "gazzetta" di un centro
    sociale invasato, dove tutti la pensano allo
    stesso modo. Peccato che poi il resto della
    popolazione la pensi abbastanza diversamente
    e che Bertinotti non abbia mai neanche
    lontanamente raggiunto il 100%... ma i
    frequentatori si incazzano e se la prendono
    se le leggi, lo stato e la società
    non li seguono, perchè ovviamente
    sono gli unici nel giusto e gli altri
    idioti.Ardaje, ogni volta mi fai salire il sangue al cervello...Ti vuoi ficcare in testa che ci sono un bel pò di persone che detestano i centri sociali, Bertinotti ed in genere quasi tutta la sinistra eppure hanno un'opinione ben diversa dalla tua su questo argomento?:@:@
  • Anonimo scrive:
    Re: ma lo volete capire?

    le leggi di mercato da te citate non tengono
    in considerazione dell'esistenza di
    cartelli.se esiste un cartello i prezzi verrano tenuti volutamente alti, sia che si compri poco che si compri molto...
  • allanon scrive:
    Riflessioni (2
    Cosa accade dunque oggi? Semplice, i costi di copia sono scesi ancora! Gli editori, queste "grandi banche del pensiero umano" cominciano ad avvertire il pericolo. Non è il p2p a danneggiarli, non per ora almeno... Il problema è invece il controllo della copia, l'origine stessa del copyright. La tecnologia ha reso possibile la copia a prezzi fino a poco tempo fa inimmaginabili (non dirò prezzo 0, corrente elettrica, internet, PC, ecc. hanno comunque un costo) e questo chiaramente mette fine alla loro utilità.E' questa la conclusione a cui sono giunto dopo molto vagare. E questa risposta ha fatto nascere altre domande: come mai la censura non mi ha negato l'accesso a queste informazioni? Semplice, internet è il divoratore di censura per eccellenza, una pagina, un link su un sito ed il gioco è fatto... E quando quella pagina muore, mille altre sue copie sono già nate... Cosa non vera per giornali e TV per esempio.Come mai le major resistono nonostante tutto? Anche qui semplice, questo mondo non si è fatto certo scrupolo di far fuori i ferratori di cavalli quando la loro utilità è cessata, ma le major sono ancora utili a chi vuole tenersi stretto gli ultimi brandelli della censura, fino a quanto questa necessità le terrà in vita le major saranno salve.Una volta appurate queste piccole ma sacrosante verità tutto comincia ad avere più senso: come mai l'abbassarsi dei costi di copia nella prima rivoluzione industriale ha consentito agli autori di cominciare a guadagnare di più col loro lavoro, ed un ulteriore calo dei costi avvenuto ai nostri giorni dovrebbe portarli sul lastrico? Non esiste nessuna valida ragione, è soltanto quello che vogliono farci credere...Come mai i governi continuano ad appoggiare leggi impopolari, con l'unico scopo di favorire le major? (mazzette a parte si intende :)) Perchè le major rappresentano l'ultima loro speranza di tenere viva la censura.Aggiungeteci nel calderone anche questo: se vendo 1.000 copie di un CD e 10.000 persone scaricano l'mp3, non è vero che ho venduto 10.000 CD in meno, anzi probabilmente è vero che sono riuscito a vendere quelle 1.000 copie anche grazie alla publicità fatta dall'mp3 (per non contare dei maggiori guadagni su concerti comparse e quant'altro)... Chi compra, nella maggior parte dei casi, lo fa per collezionismo più che per necessità, soprattutto perchè si parla di film, musica e libri, che non sono necessità legate alla sopravvivenza... Quindi tutto questo assalto ingiustificato nei confronti della clientela sta facendo un vero e proprio danno al mercato: io per primo mi rifiuto di comprare da chi mi minaccia di denunce un giorno si e l'altro pure, tanto più che inorridisco all'idea che sto finanziando i miei futuri accusatori...L'esistenza stessa delle major è diventata un danno per autori e clienti. Dopo aver a lungo divagato torno quindi alla domanda iniziale: dove potrebbe andare a parare il p2p?Esistono due possibilità a mio modo di vedere: con il tempo il concetto di copyright cambierà, consentendo un più rapido sviluppo della cultura umana. Le invenzioni precedenti torneranno ad assere pietre miliari su cui costruire le invenzioni future, e non insormontabili ostacoli ad ogni forma di sviluppo. Le idee torneranno ad essere idee, libere di circolare indipendentemente dal mezzo fisico usato, una canzone tornerà ad essere una canzone per esempio, e non sarà possibile vietare di cantarla o codificarla sotto forma di bit.Ma esiste anche un altra possibilità: la relativa libertà di informazione raggiunta ad oggi tramite internet potrebbe diventare una chimera in futuro. Quante volte abbiamo sentito parole come pirati-pedofili-terroristi accostate fra loro a sproposito all'interno di uno stesso discorso? L'intento è chiaro, censurare la rete con futili pretesti. Giustificare la censura con l'intento di oscurare immaggini pedopornografiche per esempio, è solo una scusa: internet è solo un mezzo di informazione, le immaggini spariranno da internet solo quando spariranno dal mondo reale. Colpire una vetrina per fingere di aver danneggiato un negozio, e poi lasciare quel negozio aperto è soltato ipocrisia. Quello che più spaventa poi, sono le soluzioni tecnologiche ipotizzabili per applicare l'odiata censura: a mio modo di vedere per esempio, l'unico modo per evitare che un file mp3 viaggi per una rete criptata è monitorare costantemente ogni PC di detta rete. Quanddo freenet sarà una realtà (come lo è adesso in Giappone grazie all'alta velocità della rete e a winny) non esisterà altro modo per controllare l'informazione che monitorare il contenuto di ogni PC. Mi correggo, peggio, il concetto stesso di PC sta cambiando, un cellulare, un televisore, ma anche un frigorifero o una telecamera collegata all'antifurto stanno diventando nel loro piccolo PC ... Davvero vogliamo che le major siano autorizzate un domani a frugare nel contenuto della telecamera di casa nostra alla ricerca di file "pirati"?Ipotesi 1 o 2 quindi? Molto dipende da quello che accadrà in questi anni. Se riusciremo a svegliarci da questa spece di ipnosi a cui ci hanno portato i media tradizionali, se riusciremo a dare il giusto peso alla nostra innata voglia di conoscenza, allora forse per il mondo ci sarà ancora speranza.PS: queste poche righe sono copiabili, distribuibili, linkabili da chiunque abbia voglia di farlo
  • allanon scrive:
    Riflessioni (1
    E' da tempo che mi chiedo dove potrebbe andare a parare il p2p...Siamo sommersi ogni giorno da notizie contrastanti: da un lato le major (o editori di vario tipo che dir si voglia) che spingono per ottenere leggi più repressive di giorno in giorno. Dall'altro la costante, inarrestabile crescita del p2p. Nei forum trovo spesso scritta una domanda rivolta agli utilizzatori di software di file sharing: "ma davvero credete di poter scoccare in eterno?".Devo dire la verità, quando la prima volta ho postato la mia opinione su un fomum ho ricevuto un meritato commento che mi dava del troll. Il motivo era molto semplice, sostenevo che l'abitudine di "piratare", per quando diffusa, era comunque illegale, quindi, per quanto le tecniche repressive stessero diventando sproporzionate, colpivano comunque un atto in se sbagliato. Quel "troll" mi diede da pensare. Di solito il nomignolo viene appioppato a chi si ostina a ripetere cocciutamente dei falsi postulati, e ne trae di conseguenza false tesi (anche se non di rado sono i più grandi troll ad usare a spoposito il nomignolo, ma questo è OT :)). Come era possibile che la gente difendesse il furto pur di continuare a rubare impunemente? Si, qulche volto avevo "rubato" anche io, ed in effetti tutti i miei amici e parenti erano soliti "rubare", ma poteva l'abitudine giustificare un atto illecito?Ho cominciato a leggere le opinioni altrui, ad ascoltare in silenzio in un certo senzo...Ho seguito migliaia di link che mi hanno portato verso giornali on line, blog e semlici "fogli" html sparsi per la rete...Solo allora ho cominciato a vedere le cose sotto una luce diversa. Termini come "proprietà intelleffuale" e "pirateria" hanno cominciato ad acquistare un altro significato...Ho provato su me stesso quanto forti fossero i preconcetti che mi erano stati inculcati. Cominciamo col termine "pirateria": chi sono storicamente i pirati? Razziatori, depredatori, forse a modo loro anche un pò affascinanti, ma indubbiamente dei fuorilegge. Un termine in origine quasi simpatico coniato per quei ragazzini che giocavano con la tecnologia per piegarla ai loro usi... Col passare del tempo la parola "pirata" ha acquistato un accezione sempre più negativa, nei TG i pirati sono diventati craker, terroristi senza scupoli, pedofili, e tutto il peggio che c'è in giro per la rete (o per il modo di cui la rete è solo uno specchio?... Ma è OT).L'accezione "pirata" si è andata via via allagrando, fino ad abbracciare chiunque violi il copyright... Ma cosè il copyright? Qui in Italia traduciamo con "proprietà intelleffuale", ma tradotto letteralmente significa "diritto di copia".Diritto di copia, non diritto di furto. Ed è proprio questo che ho scoperto dopo tanto vagare, che la copia non è un furto. La copia era ciò che gli uomini primitivi facevano all'interno delle caverne con colori primitivi, cercando di copiare le scene di caccia... La copia era il fondamento della cultura Romana che ha attinto a piene mani da quella Greca. La copia era l'arte degli amanuensi, grazie ai quali tante opere sono arrivare ai nostri giorni...Copiare è sempre stato una parte fondamentale dell'apprendimento umano... Ma ad un certo punto nella storia è nato il "diritto di copiare" (copyright). Come mai? Piano piano ho trovato la risposta. Vi risparmio i dettagli, ho più volte linkato articoli che ne parlavano, ma per farla breve ho scoperto che il copyright nasce più o meno contemporaneamente all'invenzione della macchina per stampare. L'abbassamento dei costi della copia era un grande pericolo per qunati desideravano evitare la diffusione di certe idee, nella fattispecie sotto forma di carta stampata. Ebbene si, il copyright nasce come forma di censura.Come è potuto sopravvivere allora fino ad i nostri giorni? Come a fatto a tenersi a galla attraverso tutti i periodi storici, senza che nessuno ne denunciasse la natura censorea? Una idea me la sono fatta anche su questo: in primo luogo ogni epoca ha avuto le sue forme di censura, quindi il copyright non ha dovuto far altro che adattarsi al periodo, consentendo "la copia" di quei prodootti che promuovevano le idee di questo o quel gruppo. In secondo luogo è sepravvisuto perchè era un sistema che funzionava: l'invenzione della stampa meccanica aveva abbassato i costi, ma un autore aveva ancora bisogno di chi finanziasse "la copia" dei suoi libri, che rimaneva comunque un processo per lui troppo costoso.In tutti questi anni gli editori hanno svolto in un certo senso il lavoro delle banche, prestando dei capitali ad un autore ottenedo in cambio un ipoteca sul suo lavoro dell'autore, ed il sistema ha funzionato tutto sommato bene... fino ai giorni nostri...
  • Anonimo scrive:
    Re: ma lo volete capire?
    Ecco, ora hai dato aria alla lingua... sei contento?- Scritto da: Anonimo
    nessuno vi costringe a vedere un film,
    ascoltare un disco o giocare... voi non
    comprate più i prodotti in questione
    e vedrete che i prezzi scenderanno, è
    la legge del mercato.
  • Ekleptical scrive:
    Re: Sto Valenti e' un folle.....

    "Connessioni tra pirateria e
    terrorismo?!?!?!"

    Per favore..ricnchiudetelo!!!!In cella col capo dell'Interpol?http://www.elpais.com.uy/03/07/16/ultmo_49726.asp Per chi è cosi de coccio da non capire lo spagnolo, traduco il passaggio:"Noble [il Segretario Generale dell'Interpol] ha presentato alla Commissione delle Relazioni Estere della Camera dei Deuptati un documento che dimostra che alcuni gruppi -come Al Qaeda, gli Hezbollah, i separatisti Ceceni, gli estremisti paramilitari albanesi(?) e dell'irlanda del Nord- abbiano ricevuto fondi derivanti dalla vendita di prodotti contraffatti"==================================Modificato dall'autore il 11/06/2004 15.36.14
  • Ekleptical scrive:
    Re: Sono stufo di farmi mungere

    Spero che la gente non si faccia imbelinare
    la testa da queste
    stronzateGuarda che non l'ha detto Jack Valenti: l'ha detto il capo dell'Interpol! Ma i nerd di un Forum nerd ne sanno sicuramente di più di loro!http://www.elpais.com.uy/03/07/16/ultmo_49726.asp'sto giornale sembra sempre di più l'equivalente di una "gazzetta" di un centro sociale invasato, dove tutti la pensano allo stesso modo. Peccato che poi il resto della popolazione la pensi abbastanza diversamente e che Bertinotti non abbia mai neanche lontanamente raggiunto il 100%... ma i frequentatori si incazzano e se la prendono se le leggi, lo stato e la società non li seguono, perchè ovviamente sono gli unici nel giusto e gli altri idioti.Divertitevi nella vostra riserva indiana virtuale...
  • Anonimo scrive:
    Re: il solito cafone arricchito
    - Scritto da: Alessandrox

    - Scritto da: Akaal



    www.cnn.com/2000/SHOWBIZ/Movies/05/23/g.rated


    Google is your friend ;)


    P.S. Ammazza che faccia da mafioso...

    E questo sarebbe un rappresentante degli USA?
    Ammazza...
    Meglio Bushnon e' un rappresentante degli USA. e' il rappresentate di una lobby industriale degli USA. una cosa molto diversa.
  • Anonimo scrive:
    Re: Secondo voi chi finanzia il terrorismo..
    - Scritto da: Anonimo
    Me lo chiedo in qulaità di "Pirata
    Domestico", ovvero utente p2p....diciamo che
    io i miei sudati risparmi mensilmente ne do
    una parte alla Telecom (per la connessione)
    ed una parte alla Princo (per i dvd e cd
    vergini), e quindi indirattemente pure alla
    Siae (grazie alla tassa).....allora mi
    chiedo chi fra Telecom, Princo e Siae sia il
    maggior finanziatore di Bin Laden....COn i 9 milioni di dollari pagati dal Governo Italiano (e quindi anche da te e da me) ai rapitori dei 3 ostaggi.....beh..sembra chiaro chi finanzia il terrorismo...e non c'e' da stupirsi...visto che il sistema cresce sulla guerra che e' proprio quello che vogliono
  • Ekleptical scrive:
    Re: Ma l'avete letta la notizia?

    Embè? Al massimo la pirateria
    organizzata (poi bisogna vedere quanto lo
    è: in certi casi lo è, in
    altri molto meno) alimenta al massimo la
    mafia, non certo il terrorismo.Veramente l'Interpol ha detto esattamente il contrario. Ma tu sei senz'altro più informato di loro, ovviamente.http://www.elpais.com.uy/03/07/16/ultmo_49726.asp(l'ho trovata in spagnolo, non ho voglia di trovarla in Italiano... era uscita sui giornali qualche mese fa... se ogni tanto li leggeste...)
  • Anonimo scrive:
    Sto Valenti e' un folle.....
    Ma non si puo' rinchiudere subito?!?!"Connessioni tra pirateria e terrorismo?!?!?!"Per favore..ricnchiudetelo!!!!
  • Stephan scrive:
    [OT] Re: ma lo volete capire?
    Avve... preferivo il corvo... ma perchè hai cambiato avatar?
  • Anonimo scrive:
    Re: Guardate qui...Bittorrent users
    Ma...hanno il bittorrent ke c'era prima su raulken.it:|Grazie mille8)
  • Anonimo scrive:
    Re: Let's bomb China!
    non è impensabile che lo facciano data la soglia di disperazione cui è giunta l'economia di zio sam... useranno l'unica arma che hanno a disposizione, le armi appunto.
  • JRoger scrive:
    Re: Sono stufo di farmi mungere
    - Scritto da: massim69
    stai attenta agli 007 del ministero:)Provino solo ad abbordarmi... :@
  • Anonimo scrive:
    Re: Raulken era molto meglio...
    Idp spacca invece. Adesso non vedo l'ora di vedere qualche bel file online :p
  • CioDu scrive:
    Re: Errore nel titolo...
    si, mi sembra doveroso da parte della redazionecorreggere il grave errore :D:D:D
  • Anonimo scrive:
    Re: Raulken era molto meglio...
    Bittorrent è un programmino sempre p2p, però nn ha menù di ricerche come kazaa. Ti servono i file .torrent, tu cerchi per esempio "ILmioalbum.torrent", e devi cercarlo su internet, io per esempio su Raulken.:)Scarichi il torrent e poi lo avvi, si apre una gui di download e scarichi. Vai velocissimo con bittorrent. Scusa per la penosa spiegazione.Cmq anch'io ero un vecchio user di Idp.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: Copyright eterno e su tutto è giusto
    - Scritto da: CioDu
    lo sai qual'è il problema? il
    problema è che tu la pensi
    così, io la penso come te,
    qualcun'altro la pensa come noi, ma
    rimaniamo mosche bianche in un mondo
    dove la differenza la fanno i numeri grossi.
    forse riuscirò a comprare il meno
    possibile (comprar niente è
    impossibile purtroppo), forse tu farai lo
    stesso, e così faranno le altre
    mosche albine, ma rimarremo sempre pochi,
    troppo pochi per essere notati...
    Non credo proprio che nessuno ci noti:http://punto-informatico.it/p.asp?i=48476.....Secondo i grandi del settore, infatti, nel corso del 2004 le vendite si sono contratte del 20 per cento, contro il 15 per cento dell'anno scorso......
  • CioDu scrive:
    Re: Ma l'avete letta la notizia?

    E' vero, ma se in uno stesso discorso ci
    metti terrorismo e P2P, anche se non
    direttamente collegati, c'è una
    notevole fetta di gente che percepisce tutto
    l'insieme come un minestrone, e si fa
    spaventare. Credo sia questo il senso della
    contestazione di alcuni, qui, e lo è
    anche della mia (qualche post più
    sopra).

    ciao
    JKse uno mette nello stesso discorso p2p e terrorismo non sono io che mi spavento, è lui che sbaglia a mettere insieme due cose che non c'entrano nulla l'una con l'altra
  • Anonimo scrive:
    Re: Guardate qui...Bittorrent users
    AHHHHHHHHHHHIdp è di nuovo online!!!!!:o:o:p:p:p:p:p:p:p:p:p:p
  • Anonimo scrive:
    continuo sempre con la stessa idea
    Io romango sempre dell' opinione che se un cd costasse 5 euro... come sarebbe giusto... lo comprerei volentieri. anche perchè:la compressione mp3 taglia tutti i transienti sotto un determinato picco, quindi mi scarnifica il suono.e io dovrei comprare dalla telecom una canzone scarnificata a 1 euro?quindi?se comprassi brano per brano il cd x cha ha 15 brani... spenderei 15 euro?30000 lire per un cd di mp3?che schifo!
  • Anonimo scrive:
    Re: Raulken era molto meglio...
    Ma il bittorrent cos è? Ne ho senti parlare spesso...è tipo kazaa?
  • Anonimo scrive:
    Re: domanda leggermente OT
    torture multietniche???
  • Tecnomaya scrive:
    Re: ma lo volete capire?
    - Scritto da: Straha
    io invece no, e considerando che loro fanno
    il gioco sporco, eliminando una salutare
    concorrenza, allora mi sento in diritto di
    giocare sporco pure io.... considerando
    anche che lo "stato" NON mi tutela contro
    questo genere di porcate, anzi.....Hai ragione, ma proprio perchè non siamo tutelati non possiamo permetterci di giocare sporco, l'unica soluzione e un "consumo etico e consapevole", sarebbe bello risvegliare la "creatività individuale" invece di appoggiarci a bisogni voluttuari che cercano di spacciarci come essenziali........
  • Anonimo scrive:
    Re: Guardate qui...Bittorrent users
    :|:|:| Credevo stessi scherzando!! Io ero un vecchio fan, era la mia tana , adesso che c è pure il bit è una figata!:D
  • Anonimo scrive:
    Guardate qui...Bittorrent users
    Ma lo sapevate che Raulken adesso non ha più il bittorrent?C***o, ho visto però che c è sto sito di cui ne ho sentito parlare molto, www.theidp.org, che tempo fa nn aveva solo bittorrent...adesso è ritornato up ma mancano ancora i download...spero che provvedano subito.Ciao :)
  • avvelenato scrive:
    Re: ma lo volete capire?
    - Scritto da: Anonimo

    nessuno vi costringe a vedere un film,

    ascoltare un disco o giocare... voi non

    comprate più i prodotti in
    questione

    e vedrete che i prezzi scenderanno,
    è

    la legge del mercato.

    veramente la legge di mercato prevede che ad
    una maggior domanda risponda una diminuzione
    dei prezzi...chi te l'ha insegnata
    l'economia? topo gigio?
    le leggi di mercato da te citate non tengono in considerazione dell'esistenza di cartelli.
  • massim69 scrive:
    Re: ma lo volete capire?
    purtroppo le leggi economiche si applicano bene solo in teoria... ma quando si scontrano col mondo "corrotto"...
  • Anonimo scrive:
    Re: Copyright eterno e su tutto è giusto
    boh vabbè, almeno ci risparmio :)la mosca bianca
  • CioDu scrive:
    Re: Copyright eterno e su tutto è giusto
    lo sai qual'è il problema? il problema è che tu la pensi così, io la penso come te, qualcun'altro la pensa come noi, ma rimaniamo mosche bianche in un mondo dove la differenza la fanno i numeri grossi. forse riuscirò a comprare il meno possibile (comprar niente è impossibile purtroppo), forse tu farai lo stesso, e così faranno le altre mosche albine, ma rimarremo sempre pochi, troppo pochi per essere notati...:(
  • Straha scrive:
    Re: ma lo volete capire?
    - Scritto da: Tecnomaya
    - Scritto da: Anonimo


    veramente la legge di mercato prevede
    che ad

    una maggior domanda risponda una
    diminuzione

    dei prezzi...

    ma quandomai:|molto in sintesi, di solito funziona così:quando la domanda sale, si possono verificare 3 ipotesi1) i mezzi di produzione consentono di soddisfare la domanda crescente, i costi si ripartiscono su un maggior numero di pezzi prodotti e il prezzo di vendita scende;2) i mezzi di produzione NON consentono di soddisfare la domanda crescente, di conseguenza i prezzi salgono;3) i mezzi di produzione consentono di soddisfare la domanda crescente, ma l'industria decide di NON aumentare la produzione (o di aumentarla di una quota molto bassa) e quindi di mantenere artificialmente alto il prezzo del bene prodotto (vedi per esempio il prezzo del petrolio, regolato e mantenuto alto dal cartello dei produttori)nel caso dell'industria dell'entertainment direi che si verifica una via di mezzo tra il primo e il terzo caso, nel senso che ci sarebbe la possibilità di abbassare i prezzi stante la produzione già elevata (o comunque facilmente elevabile), ma i prezzi vengono artificialmente tenuti alti dal cartello dei produttori.tu probabilmente ritieni che sia giusto così.io invece no, e considerando che loro fanno il gioco sporco, eliminando una salutare concorrenza, allora mi sento in diritto di giocare sporco pure io.... considerando anche che lo "stato" NON mi tutela contro questo genere di porcate, anzi.....
  • Anonimo scrive:
    Re: Copyright eterno e su tutto è giusto
    - Scritto da: Anonimo
    Purtroppo hai ragione. Questi signori hanno
    i soldi che
    gli escono dalle orecchie ma piu ne hanno e
    piu ne vogliono.
    Bisogna colpirli la dove fa piu male, sui
    soldi!Sai cosa penso? (non sono quello che ha aperto il thread)Che non e' una questione di soldi, o almeno non direttamente.E' una questione di potere.A questi interessa avere il potere, i soldi arrivano di conseguenza.
  • Tecnomaya scrive:
    Re: Uh ?
    - Scritto da: Anonimo
    Cito:

    "
    Citando fonti dell'Interpol, Valenti ha
    anche sottolineato i crescenti legami tra
    pirati e terrorismo in diverse aree.
    "

    Al giorno d'oggi se non hai legami con il
    terrorismo, su questo mondo non sei nessuno
    :)

    Vorrei vederle queste "fonti
    dell'interpool". Probabilmente le fonti sono
    le medesime dei rapporti sulle armi di
    distruzione di massa in Iraq :)Ultimamente il terrorismo ha fatto comodo a più di un governante ;)
  • Tecnomaya scrive:
    Re: ma lo volete capire?
    - Scritto da: Anonimo
    veramente la legge di mercato prevede che ad
    una maggior domanda risponda una diminuzione
    dei prezzi... ma quandomai:|
  • Anonimo scrive:
    Re: ma lo volete capire?
    forse a te l'ha insegnata Paperino
  • Anonimo scrive:
    Re: ma lo volete capire?

    nessuno vi costringe a vedere un film,
    ascoltare un disco o giocare... voi non
    comprate più i prodotti in questione
    e vedrete che i prezzi scenderanno, è
    la legge del mercato.veramente la legge di mercato prevede che ad una maggior domanda risponda una diminuzione dei prezzi...chi te l'ha insegnata l'economia? topo gigio?
  • massim69 scrive:
    Re: Sono stufo di farmi mungere
    stai attenta agli 007 del ministero:)
  • Anonimo scrive:
    Ma chi sono i VERI pirati?
    Ho già postato questo link ma lo ripropongo, secondo me vale la pena leggere cosa ne pensa Courtney Love:http://www.hitparadeitalia.it/a_courtneyit1.htmè un po' lungo (diviso in 6 parti) ma è tradotto in italiano..ILLUMINANTE.
  • Anonimo scrive:
    Urbani denuncia.
    pare che il nostro abbia denunciato note case farmaceuticheper la produzione di potenti lassativi:si scarica abbbestia!!:$
  • Anonimo scrive:
    Re: domanda leggermente OT
    Ovvio che è un terrorista! Infatti a seguito delle perquisizioni motivate da questi avvenimenti, sul suo PC sono state rinvenute copie piratate di tutte le puntate di Candy Candy.A CASA MIA QUESTO SI CHIAMA TERRORISMO SPUDORATO E VIGLIACCO! Poveri bambini! Rabbrividisco al solo pensiero... Candy Candy... orribile!- Scritto da: munehiro
    il signor X sviluppa una libreria software
    (sostituite a piacere "una pubblicazione
    scientifica") per fare calcoli, e la mette a
    disposizione per il download (la pubblica su
    una rivista scientifica)
    Un gruppo terroristico prende questa
    libreria e inizia a fare calcoli balistici
    per fare un'azione terroristica.
    L'azione terroristica viene eseguita,
    migliaia di morti, ma c'e' una traccia che
    porta ad indentificare i terroristi e il
    covo.
    Durante la perquisizione viene trovata
    questa libreria nel materiale informatico
    usato per svolgere l'attentato.

    X e' un terrorista?
  • Anonimo scrive:
    Re: Sono stufo di farmi mungere
    IO!Scarico di tutto e sono anche il capo della S.P.E.C.T.R.E.- Scritto da: warrior666
    ma scusate chi di voi scarica tramite p2p? e
    chi di voi è colluso con
    organizzazioni criminali?
  • Anonimo scrive:
    ma lo volete capire?
    copiare e distribuire opere protette da copyright (che si tratti di film, di cd musicali o di giochi) è illegale.nessuno vi costringe a vedere un film, ascoltare un disco o giocare... voi non comprate più i prodotti in questione e vedrete che i prezzi scenderanno, è la legge del mercato.se poi volete dirmi che preferite non pagare è unaltro discorso... anche i furfanti preferiscono rapinare le banche piuttosto che lavorare!
  • warrior666 scrive:
    Re: Ma l'avete letta la notizia?
    isole cayman = falso in bilancio ma mica per questo ci tiramo un'atomica sopra...e se tu fossi su quell'isoletta solo per farti un pò di vacanze?
  • warrior666 scrive:
    Re: Ma l'avete letta la notizia?
    ma scusa senza fare polemiche, che bisogno ha del p2p la pirateria organizzata? Cioè per me è come dire che siccome le autostrade sono usate anche dai mafiosi per spostarsi bisogna controllarle ed eventualmente chiuderle..Guarda che qui tutti vogliono trovare pretesti che facciano colpo sulla massa (disinformata) per dire che il p2p è troppo pericoloso e quindi vietarlo.Il fatto è che se qualcuno ci guadagna nell'infrangere il copyright non lo fa certo tramite il p2p, bensì utilizza la bassa manovalanza per spacciare queste opere per la strada..e lì si che si paga.
  • Anonimo scrive:
    Re: Copyright eterno e su tutto è giusto
    Purtroppo hai ragione. Questi signori hanno i soldi chegli escono dalle orecchie ma piu ne hanno e piu ne vogliono.Bisogna colpirli la dove fa piu male, sui soldi!Recentemente ho comprato un paio di DVD originali, e devodire che mi sono sentito un pò in colpa a finanziarequesta gente che vuole uccidere la libertà e il progressocon motivazioni ridicole:"La pirateria che finanzia il terrorismo".... ma LOL!
  • Anonimo scrive:
    Re: domanda leggermente OT
    Si, e pure terrorista pirla.
  • warrior666 scrive:
    Re: Sono stufo di farmi mungere
    ma scusate chi di voi scarica tramite p2p? e chi di voi è colluso con organizzazioni criminali?
  • Anonimo scrive:
    Copyright eterno e su tutto è giusto.
    Ieri la notizia di una possibile estensione del copyright sulle trasmissioni televisive. Oggi questa. In passato, molti altri segnali.Queste sono le risposte a chi ci voleva dare a bere che le major sono buone e ci amano e proteggono gli artisti e fanno fiorire la musica e l' arte. Il disegno invece è chiaro. Estendere il copyright su tutto ed allungarlo all' infinito e convincere che è cosa buona e giusta. Eliminare con la rovina economica o la galera qualsiasi possibile alternativa. Se poche multinazionali controllano già l' 80% della proprietà intellettuale il loro scopo è di arrivare a controllare tutto e per sempre in modo che nessuno possa più creare nulla al di fuori del loro benestare.Svegliatevi. Non serve comprare all' estero, comprare meno, con questa gente non si viene a patti, fino a che non saranno a gambe all' aria. Se gli scrocconi sono strumentali allo scopo, ben vengano gli scrocconi. Tra due ladri preferisco quello più povero.NON COMPRATE NE CONSUMATE PRODOTTI DELL' INDUSTRIA DELL' INTRATTENIMENTO.SENSIBILIZZATE I VOSTRI CONOSCENTIAL LIMITE COMPRATE SOLO USATO (ci sono decine di stores di cd usati in rete) O DA PICCOLE ETICHETTE INDIPENDENTI (sicuramente più meritevoli)
  • Anonimo scrive:
    Re: Basta! Paolo ha detto no!
    - Scritto da: Anonimo

    Ha detto cosi' anche Arsenio Lupin... :DNon ha detto comincia a rubare, ha detto solo smetti di comprare. Spero che molti pseudo-artisti finiscano alla fame. Si ho detto ARTISTI, cioè quelli che si vendono per un contrattino (e pure vessatorio) ad una major invece di coalizzarsi per cambiare le cose, e poi fanno dichiarazioni pungolati dai propri manager e pretendono di venire a farci la predica sulla musica che muore. Se la vostra musica muore andategli dietro.
  • avvelenato scrive:
    Re: domanda leggermente OT
    - Scritto da: munehiro
    il signor X sviluppa una libreria software
    (sostituite a piacere "una pubblicazione
    scientifica") per fare calcoli, e la mette a
    disposizione per il download (la pubblica su
    una rivista scientifica)
    Un gruppo terroristico prende questa
    libreria e inizia a fare calcoli balistici
    per fare un'azione terroristica.
    L'azione terroristica viene eseguita,
    migliaia di morti, ma c'e' una traccia che
    porta ad indentificare i terroristi e il
    covo.
    Durante la perquisizione viene trovata
    questa libreria nel materiale informatico
    usato per svolgere l'attentato.

    X e' un terrorista?se X è di sinistra, allora sì.
  • Anonimo scrive:
    Re: Basta! Paolo ha detto no!
    - Scritto da: Anonimo
    Chi dice che per divertirsi bisogna comprare?

    Paolo ha detto no al copyright.

    Qualcuno che vuol far soldi sulla tua
    pelle...

    Combatti anche tu il copyright, smetti di
    comprare, Paolo ce l'ha fatta!
    Puoi farcela anche tu!

    Pubblicità ProgressoHa detto cosi' anche Arsenio Lupin... :D
  • massim69 scrive:
    Re: Sono stufo di farmi mungere
    Citando fonti dell'Interpol, Valenti ha anche sottolineato i crescenti legami tra pirati e terrorismo in diverse aree. "Difficile dire - ha affermato - quanto del flusso economico arrivi ai terroristi ma di certo arriva".____________________________-Ecco fatto!Adesso bombarderanno la Russia, la Cina, il Brasile... a tappeto e con bombe intelligenti in grado di colpire solo i pirati :'(:'(:'(
  • Anonimo scrive:
    domanda leggermente OT
    il signor X sviluppa una libreria software (sostituite a piacere "una pubblicazione scientifica") per fare calcoli, e la mette a disposizione per il download (la pubblica su una rivista scientifica)Un gruppo terroristico prende questa libreria e inizia a fare calcoli balistici per fare un'azione terroristica.L'azione terroristica viene eseguita, migliaia di morti, ma c'e' una traccia che porta ad indentificare i terroristi e il covo.Durante la perquisizione viene trovata questa libreria nel materiale informatico usato per svolgere l'attentato.X e' un terrorista?
  • Anonimo scrive:
    Re: dovrebbrero farne un film
    Mi viene in mente "Le Iene(r)"...
  • Anonimo scrive:
    Povera America :(
    "Pirateria internazionale della proprietà intellettuale: il furto dei segreti dell'America"Ahaha!!! Certo che ce l'hanno il senso dell'umorismo. Ma non erano gli USA che utilizzavano e usano ancora il sistemone Echelon per rubare informazioni e segreti industriali alle aziende europee ?
  • Akiro scrive:
    Re: Pirateria -
    Terrorismo

    bahhhhhhhhhhhhhhh :@ :@ :@ :@ :@

    questi legano tutto al terrorismo! :@kiaramente vogliono far leva sull'opinione pubblica...(linux)
  • Anonimo scrive:
    Uh ?
    Cito:"Citando fonti dell'Interpol, Valenti ha anche sottolineato i crescenti legami tra pirati e terrorismo in diverse aree."Al giorno d'oggi se non hai legami con il terrorismo, su questo mondo non sei nessuno :-)Vorrei vederle queste "fonti dell'interpool". Probabilmente le fonti sono le medesime dei rapporti sulle armi di distruzione di massa in Iraq :)
  • Joker0 scrive:
    Re: Ma l'avete letta la notizia?

    e allora scrivete che la pirateria
    organizata non c'entra con terrorismo...
    l'equazione p2p ad uso personale=terrorismo
    non l'ha deto nessuno neanche i discutibili
    personaggi della MPAAE' vero, ma se in uno stesso discorso ci metti terrorismo e P2P, anche se non direttamente collegati, c'è una notevole fetta di gente che percepisce tutto l'insieme come un minestrone, e si fa spaventare. Credo sia questo il senso della contestazione di alcuni, qui, e lo è anche della mia (qualche post più sopra).ciaoJK
  • Anonimo scrive:
    Re: Errore nel titolo...
    - Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: Akaal

    Nel titolo c'è una "e" di troppo.

    Direi che il titolo corretto è:



    Hollywood il pianeta che ruba


    ESATTO.
    Ottima osservazione. Mi unisco a Akaal e
    chiedo alla redazione la RETTIFICA :DQuoto in pieno!8)
  • Anonimo scrive:
    scarsa memoria
    tutti i remake dei films italiani e francesi di successo (soliti ignoti, 3 uomini e una culla, poveri ma belli ecc) tutta l'appropriazione di invenzioni (telefono, motore a scoppio per esempio)tutti i brevetti su materiale preesistente anche genetico , brevetti sulle metafore (es: tasto con porta semiaperta e freccia fuori per "esci")musei in florida pieni di riproduzioni di opere d'arte (david di michelangelo ecc.) con indicazioni fuorvianti che ne attestano l' "originalità"...
  • gerry scrive:
    Re: Pirateria -
    Terrorismo
    - Scritto da: Dark-Angel


    bahhhhhhhhhhhhhhh :@ :@ :@ :@ :@



    questi legano tutto al terrorismo! :@


    e se non è terrorismo è
    pedofilia :Che alla fine è sempre legata al terrorismo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma l'avete letta la notizia?

    Embè? Al massimo la pirateria
    organizzata (poi bisogna vedere quanto lo
    è: in certi casi lo è, in
    altri molto meno) alimenta al massimo la
    mafia, non certo il terrorismo.e allora scrivete che la pirateria organizata non c'entra con terrorismo...l'equazione p2p ad uso personale=terrorismo non l'ha deto nessuno neanche i discutibili personaggi della MPAA
  • Anonimo scrive:
    Re: dovrebbrero farne un film
    - Scritto da: Radames
    se facessero un film con le loro stronzate
    vicerebbero l'oscar, ma in fondo è
    questa l'inteligenza da rubare?

    ... non vedo l'ora di vedere i segreti di
    stato di spiderman due, se la cina lo
    vedesse ci sarebbero un miliardo di
    spiderman che invadono il mondo... forse
    è a questo che si riferiscono.

    ragazzi basta col p2p se no da qui a poco ci
    potremo impadronire dei segreti più
    sconvolgenti degli stati uniti... che ci
    sarà nei retroscena di troy, forse
    Bin laden che fa l'aiuto regista?!Vedrei bene Joe Pesci nella parte di Jack Valente........
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma l'avete letta la notizia?
    - Scritto da: Anonimo
    Tutti a bestemmiare sul fatto che si siano
    inventti un link fra p2p è
    terrorismo.
    In realtà se uno sa leggere
    noterò che in questo caso si parlava
    di pirateria organizzata e non del file
    sharing ad uso personale.Embè? Al massimo la pirateria organizzata (poi bisogna vedere quanto lo è: in certi casi lo è, in altri molto meno) alimenta al massimo la mafia, non certo il terrorismo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Pirateria -
    Terrorismo
    - Scritto da: Dark-Angel


    bahhhhhhhhhhhhhhh :@ :@ :@ :@ :@



    questi legano tutto al terrorismo! :@


    e se non è terrorismo è
    pedofilia :Quoto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Proibizionismo = malavita
    - Scritto da: Anonimo
    la palla passerà alla malavità
    che si arricchirà vendendo DVD a 10
    euro e CD a 5. DVD a 5 e CD a 3.O almeno questi sono i prezzi qui a Napoli :D
  • Anonimo scrive:
    Eddai che mo bush scatena la 3
    Eddai che mo bush scatena la 3 guerra mondiale si mette a bombardare tutti i paesi che hanno la pirateria si si abbasso il terrorismo che si alimenta con i guadnagni del p2p (em scusate ma a voi quanto vi pagano per scaricare un file musicale da winmx)e la pirateria.
  • Anonimo scrive:
    Re: Errore nel titolo...
    Forse hanno solo dimenticato l'accento ulla e ..."Hollywood è il Pianeta che ruba"
  • Anonimo scrive:
    compratevi meno ville
    .. e vivete la vita reale!!!
  • Anonimo scrive:
    Ma l'avete letta la notizia?
    Tutti a bestemmiare sul fatto che si siano inventti un link fra p2p è terrorismo.In realtà se uno sa leggere noterò che in questo caso si parlava di pirateria organizzata e non del file sharing ad uso personale.Il termine p2p non è manco citato, cerchiamo di ragionare su ciò che realmente i dice non leggendo solo il tittolo
  • Anonimo scrive:
    Basta! Paolo ha detto no!
    Chi dice che per divertirsi bisogna comprare?Paolo ha detto no al copyright.Qualcuno che vuol far soldi sulla tua pelle...Combatti anche tu il copyright, smetti di comprare, Paolo ce l'ha fatta! Puoi farcela anche tu!Pubblicità Progresso
  • Anonimo scrive:
    Solo terroristi, pedofili, comunisti....
    ..........fascisti, talebani e ladri.Dio mio che gran brutto posto è diventata internet!Azz... dimenticavo! Ce stanno pure i mafiosi!VIA VIA SCAPPAREEEE.....................(troll)
  • Anonimo scrive:
    Ce l'ha con la Cina e la Russia xchè....
    ............da loro è consentito il reverse engineering.Altro che minkionate di film e segreti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Errore nel titolo...
    - Scritto da: Akaal
    Nel titolo c'è una "e" di troppo.
    Direi che il titolo corretto è:

    Hollywood il pianeta che rubaESATTO.Ottima osservazione. Mi unisco a Akaal e chiedo alla redazione la RETTIFICA :D
  • Anonimo scrive:
    ecchissene...
  • Anonimo scrive:
    Re: A look at Jack Valenti
    Azz!Non è per essere razzisti, ma questo mafioso c'è proprio di brutto...e dal cognome traspare una vaga discendenza italiana...altro che intercettazioni e perquisizioni: questo manda a casa di chi fa p2p direttamente i picciotti che piazzano una bella bomba incendiaria...se non paghi il pizzo alla major del disco.
  • Anonimo scrive:
    Let's bomb China!
    Intervento in Iraq? Caxxatine! La guerra va fatta contro Russia e Cina! Sono questi i veri Imperi del Male, con le loro armi di distruzione del copyright.God save the USA.
  • Radames scrive:
    dovrebbrero farne un film
    se facessero un film con le loro stronzate vicerebbero l'oscar, ma in fondo è questa l'inteligenza da rubare?... non vedo l'ora di vedere i segreti di stato di spiderman due, se la cina lo vedesse ci sarebbero un miliardo di spiderman che invadono il mondo... forse è a questo che si riferiscono. ragazzi basta col p2p se no da qui a poco ci potremo impadronire dei segreti più sconvolgenti degli stati uniti... che ci sarà nei retroscena di troy, forse Bin laden che fa l'aiuto regista?!
  • Anonimo scrive:
    A look at Jack Valenti
    http://www.mpaa.org/jack/jack/index.htm Texas born, Harvard educated, Jack Valenti has led several lives: a wartime bomber pilot [cut]Passerà a volo radente su chi fa p2p :D :D :D
  • Alessandrox scrive:
    Re: il solito cafone arricchito
    - Scritto da: Akaal
    www.cnn.com/2000/SHOWBIZ/Movies/05/23/g.rated
    Google is your friend ;)
    P.S. Ammazza che faccia da mafioso...E questo sarebbe un rappresentante degli USA?Ammazza...Meglio Bush
  • Anonimo scrive:
    Re: il solito cafone arricchito
    Che zombi !Saluti,Piwi
  • Anonimo scrive:
    Re: Proibizionismo = malavita
    w EFFquoto tutto... volevo dirtelo!
  • Anonimo scrive:
    Ho capito tutto!!
    Meno male che me l'ha spiegato Jack!! Chi usa i programmi pittupi' sono:- i pedofili- i terroristi- i comunistied io mi chiedo........ anche i drogati?
  • Anonimo scrive:
    Re: il solito cafone arricchito
    - Scritto da: Anonimo
    Questo tipo sembra, dalle sue dichiarazioni
    uno che veste con la giacca rossa i
    pantaloni a scacchi e porta una collezione
    completa di anelli e collane d'oro pari 27
    Kg di materiale.
    Fuma un sigarone puzzolente e si attornia di
    donne e si accende il sigarone con 10 $,
    magari davanti a un mendicante.
    Peccato, che lui non sappia che in gergo
    quelli come lui li chiamamo: "magnaccia";)http://www.cnn.com/2000/SHOWBIZ/Movies/05/23/g.rated.violence/link.jack.valenti.jpgGoogle is your friend ;)P.S. Ammazza che faccia da mafioso...
  • Anonimo scrive:
    Proibizionismo = malavita
    "Difficile dire - ha affermato - quanto del flusso economico arrivi ai terroristi ma di certo arriva".Ma se è difficile dirlo allora perchè lo dice? Se non può dimostrarlo perchè sparare queste bufale cosmiche? All'interno dei sistemi P2P non circola denaro (ed é proprio per questo che non gli piacciono) quindi come fanno a finanziare il terrorismo? Per assurdo sono proprio le loro politiche proibizioniste che alla fine finiscono per finanziare la malavita, basta fare il parallelo con il proibizionismo anni trenta: la malavita non è stata mai cosi' fiorente come in quel periodo e questo perchè era severamente fatto divieto ai comuni cittadini di "maneggiare" un genere di largo consumo. E' quello che accadrà ora se passeranno misure come il decreto Urbani: gli utenti smetteranno di condividere liberamente e gratuitamente del materiale e la palla passerà alla malavità che si arricchirà vendendo DVD a 10 euro e CD a 5. Le major fanno di ogni erba un fascio equiparando file sharing e pirateria a scopo di lucro, la libera condivisione ai CD venduti sulle bancarelle che finanziano la malavita e naturalmente richiedono per TUTTE queste fattispecie, così diverse per tipologia e conseguenze, il medesimo pugno di ferro. I nostri governi sono già finanziariamente consumati dalla lotta agli stupefacenti (i nostri carceri e i nostri tribunali sono pieni di piccoli spacciatori) ma questi pensano veramente di poter scatenare una guerra santa di eguali dimensioni contro.... la copia dei DVD? Questa gente si è veramente bevuta il cervello. Avete veramente paura che la pirateria finanzi il terrorismo?? Temete veramente che la pirateria sia connessa alle stragi di Madrid e avete paura per il futuro dei nostri Paesi? Allora fate i patrioti. Dimostrate quanto siete responsabili. Accettate la proposta della EFF, 10 euro mensili per ogni connessione ADSL e ognuno scarica cio' che vuole e vedrete che la pirateria industriale verrà COMPLETAMENTE ABBATTUTA.Ma non è questo ciò che volete, vero? In realtà il terrorismo è solo una scusa, una scusa per giustificare leggi repressive che vadano a tutto vantaggio dei vostri oligopoli.Alberto Scala
  • Anonimo scrive:
    Errore nel titolo...
    Nel titolo c'è una "e" di troppo. Direi che il titolo corretto è: Hollywood il pianeta che ruba
  • Anonimo scrive:
    il solito cafone arricchito
    Questo tipo sembra, dalle sue dichiarazioni uno che veste con la giacca rossa i pantaloni a scacchi e porta una collezione completa di anelli e collane d'oro pari 27 Kg di materiale.Fuma un sigarone puzzolente e si attornia di donne e si accende il sigarone con 10 $, magari davanti a un mendicante.Peccato, che lui non sappia che in gergo quelli come lui li chiamamo: "magnaccia";)
  • Anonimo scrive:
    Re: Quante stronzate in un solo discorso...
    ..infatti i Servizi ci informano che 'er Barbanera', nome in codice di Osama Bin Laden, abbia potuto resistere nascosto tra i monti afgani guardandosi a palla i nostri film scaricati da p2p, e che da questi abbia potuto sporcamente carpire segreti che gli hanno permesso di organizzare la guerriglia irakena..;)
  • Dark-Angel scrive:
    Re: Pirateria -
    Terrorismo

    bahhhhhhhhhhhhhhh :@ :@ :@ :@ :@

    questi legano tutto al terrorismo! :@e se non è terrorismo è pedofilia :
  • Anonimo scrive:
    Re: Secondo voi chi finanzia il terrorismo..
    ..e infatti..ormai il terrorismo viene citato a dritta e a manca, e 99% delle volte per beceri interessi commerciali..ancora 1 po' e, se dalle parti dello zio Sam si vorrà stroncare qualcosa/qualcuno, x aggiungere quel pizzico di sensazione mediatica in più, lo si associerà al 'terrorismo'..il Chianti lo fanno 'meglio' a Pasadena? CERTO!Mica come quello italiano che viene usato come ipnoinducente dai terroristi!..José Saramago-mica mio cuggino!-si scaglia contro la politica estera dell'Amministrazione Bush?..ovviamente è 1 criptoterrorista!..e via così, verso il baratro..illuminante a proposito è 1 libello di Luttwak, "Teoria di un colpo di stato", capitolo "Coartazione dei mezzi d'informazione"..
  • Anonimo scrive:
    Re: Quante stronzate in un solo discorso...
    - Scritto da: Anonimo
    Nessun commento eccetto:
    "Pirateria internazionale della
    proprietà intellettuale: il furto dei
    __segreti__ dell'America"
    e "ha sottolineato i crescenti legami tra
    pirateria e terrorismo"

    Se lo sapevo gli inviavo alcuni hint: "la
    pirateria è causa delle stragi
    dell'11 settembre" - "la crisi della borsa
    è da attribuirsi integralmente al
    file sharing" - "se annichilissimo la
    pirateria, Bin Laden salterebbe fuori" -
    "chiudendo kazaa risolveremmo ogni problema
    in Iraq"Hai dimenticato che eliminando il P2P si chiuderebbe il buco nell'ozono e quello del bilancio, si risolverebbe il prb dell'effetto serra e quello della fame nel mondo, il disboscamento sarebbe un ricordo così come la guerra, e Dio stesso non sarebbe più così incazzato con noi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Pirateria -
    Terrorismo
    - Scritto da: Anonimo
    ---------------------------------------------
    Valenti ha anche sottolineato i crescenti
    legami tra pirati e terrorismo in diverse
    aree. "Difficile dire - ha affermato -
    quanto del flusso economico arrivi ai
    terroristi ma di certo arriva".
    ---------------------------------------------

    bahhhhhhhhhhhhhhh :@ :@ :@ :@ :@

    questi legano tutto al terrorismo! :@Perché in nome della lotta al terrorismo ormai ogni più bieca repressione sembra divenuta improvvisamente lecita.Schifosi!
  • Anonimo scrive:
    Secondo voi chi finanzia il terrorismo..
    Me lo chiedo in qulaità di "Pirata Domestico", ovvero utente p2p....diciamo che io i miei sudati risparmi mensilmente ne do una parte alla Telecom (per la connessione) ed una parte alla Princo (per i dvd e cd vergini), e quindi indirattemente pure alla Siae (grazie alla tassa).....allora mi chiedo chi fra Telecom, Princo e Siae sia il maggior finanziatore di Bin Laden....
  • Anonimo scrive:
    Re: Quante stronzate in un solo discorso...
    "Il livello attuale di pirateria è peggiore di quanto sia stato dal 1995, quando la percentuale era del 100 per cento"cioè adesso hanno le versioni pirata delle versioni pirata?
  • Anonimo scrive:
    Re: Quante stronzate in un solo discorso...
    Ma infatti mi deve spiegare come fa il p2p ad avere legami con la criminalità e il terrorismo,è tutto gratis,come si finanziano?Tra l'altro i criminali che mettono in rete i film dalle sale o da proiezioni private li hanno in casa,non sono di certo gli utenti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Pirateria -
    Terrorismo
    ha ragione !!!!!!se si volesse impedire questo sarebbe da legalizzare il p2ptra i mali si prende il minoree' piu pericoloso bush o bin laden ?ha fatto piu danni di bin ladenha fatto piu morti1500 in afganistan e 1500 in iraq (circa) e 900 soldati USAovviamente jack non ci sta, quindila rete entro breve passera a sistemi a cifratura fortela vendita dei dvd pirata aumenta (ovvio se porti a casa il cde non ti vede nessuno la fai franca), e non rischi e la cosa puo durare meno di 1 minutoinvece nel p2p la cosa non dura un minito ma settimaneeliminate il p2p e avrete piu pirateriase non volete la pirareria avete 4 soluzionila prima e' usare le creative commonsla seconda e' rendere anticonveniente la copiala 3a acettare la proposta EFFla 4 fare gli struzzi e acettare il tipo con la mazza che ve la sbatte nel.... immaginare la scena :-))))
  • Anonimo scrive:
    Quante stronzate in un solo discorso...
    Nessun commento eccetto: "Pirateria internazionale della proprietà intellettuale: il furto dei __segreti__ dell'America"e "ha sottolineato i crescenti legami tra pirateria e terrorismo"Se lo sapevo gli inviavo alcuni hint: "la pirateria è causa delle stragi dell'11 settembre" - "la crisi della borsa è da attribuirsi integralmente al file sharing" - "se annichilissimo la pirateria, Bin Laden salterebbe fuori" - "chiudendo kazaa risolveremmo ogni problema in Iraq"
  • Anonimo scrive:
    Pirateria -
    Terrorismo
    -----------------------------------------------------------------------------------Valenti ha anche sottolineato i crescenti legami tra pirati e terrorismo in diverse aree. "Difficile dire - ha affermato - quanto del flusso economico arrivi ai terroristi ma di certo arriva".-----------------------------------------------------------------------------------bahhhhhhhhhhhhhhh :@ :@ :@ :@ :@questi legano tutto al terrorismo! :@
Chiudi i commenti