DVD war, Microsoft si schiera con il DVD+RW

L'azienda sembra decisa a dare una svolta alla guerra dei formati DVD riscrivibili scegliendo di incorporare, nelle future versioni di Windows, il supporto al DVD+RW


Redmond (USA) – Il maggiore freno al mercato dei DVD riscrivibili è dato, come noto, dalla sanguinosa battaglia fra formati che vede schierati DVD-RAM, DVD-RW e DVD+RW, una battaglia che, secondo gli analisti, limiterà la crescita del mercato fino a che non emergerà, su tutti, un vincitore.

Microsoft, che fino ad oggi aveva fatto da semplice spettatrice a questa guerra di mercato, sembra ora intenzionata ad influenzare in modo diretto l’esito della disputa scegliendo, come formato nativamente supportato dalle prossime versioni di Windows, il DVD+RW.

Presso l’imminente Windows Hardware Engineering Conference ( WinHEC ), il big di Redmond prevede infatti di mostrare software e documentazione tecnica in merito all’integrazione del formato DVD+RW in Windows e farne, di conseguenza, uno standard per il mercato dei PC.

Una scelta, quella di Microsoft, che va a contrapporsi a quella di Apple, che ha invece da tempo adottato il formato concorrente DVD-RW promosso dal DVD Forum (di cui Apple fa parte). Il grave problema derivante dalla spaccatura in due del mercato è dato dal fatto che normalmente i drive DVD-RW non leggono i dischi DVD+RW e viceversa.

Secondo gli analisti, l’appoggio di Microsoft ad un solo formato DVD riscrivibile potrebbe essere determinante per decidere un vincitore: molti produttori di hardware, infatti, potrebbero trovare molto più semplice ed economico costruire PC che seguano i dettami del big di Redmond piuttosto che sobbarcarsi il supporto di un formato non incluso in Windows e, di conseguenza, potenzialmente destinato a fallire.

Andy Marken, portavoce del DVD Forum, sostiene che Microsoft non può imporre ai consumatori quali tecnologie utilizzare ma, al contrario, il suo compito dovrebbe essere quello di assumere una posizione neutrale che garantisca apertura verso ogni standard presente sul mercato.

Secondo alcuni, Microsoft avrebbe dato la sua preferenza al formato DVD+RW perché quest’ultimo è promosso, fra gli altri, da due dei suoi maggiori partner: HP e Dell. E pur vero, però, che un altro grosso partner di Microsoft, Compaq, ha invece scelto di montare, sui propri PC, drive DVD-RW.

Almeno per il momento la battaglia, al di là delle scelte di Microsoft, sembra ancora aperta.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    FlashZine
    Ho trovato dei bellissimi fumetti e cartoni fatti in flash su http://www.flashzine.it
  • Anonimo scrive:
    una mia prima opera...
    ....nonché un pallido tentativo di fumetto online, pagina orrenda, lack of voglia di metterlo a posto, ma se siete interessati potrebbe piacervi parecchio, è già successo ^_^La VERA storia di Cappuccetto Rosso:http://digilander.iol.it/clem131e seguite il piccolo flash verso Cappuccetto Rosso.Buon divertimento!;)
    • Anonimo scrive:
      Re: una mia prima opera...
      Ahhhhhhh, io l'ho letto è bellissimo, secondo me è il nuovo Hugo Pratt!(per i sldi ci accordiamo poi, non c'è fretta...)
  • Anonimo scrive:
    Uno dei tantissimi fumetti online
    Potete cercarne tantissimi nell'apposita categoria di www.dmoz.org, ne indico uno a caso (mica perché gli gestisco il sito.. sia mai ^_^)http://dmoz.org/World/Italiano/Arte/Fumetti_e_Cartoni/Titoli/J/Jappilas/Secondo me il più bello è http://www.megatokyo.com =)
    • Anonimo scrive:
      Re: Uno dei tantissimi fumetti online
      - Scritto da: Lapo
      Potete cercarne tantissimi nell'apposita
      categoria di www.dmoz.org, ne indico uno a
      caso (mica perché gli gestisco il sito.. sia
      mai ^_^)

      http://dmoz.org/World/Italiano/Arte/Fumetti_eCiao ^_^So bene che non si esaurisce qua il panorama 'globale', io parlo della scena italiana, da qua il titolo, ed inoltre essendo la prima parte del dossier saro' ben piu' che felice di dare spazio anche ad altre iniziative dello stesso genere. Contattami per mail :-)Antonio Mannoni
      • Anonimo scrive:
        Re: Uno dei tantissimi fumetti online
        - Scritto da: amannoni
        Ciao ^_^
        So bene che non si esaurisce qua il panorama
        'globale', io parlo della scena italiana, da
        qua il titolo, ed inoltre essendo la prima
        parte del dossier saro' ben piu' che felice
        di dare spazio anche ad altre iniziative
        dello stesso genere. ma usare shockwave ed altri pesanti e lenti vettori per trojan e virus vari è proprio necessario?Non basta l'html?
        • Anonimo scrive:
          Re: Uno dei tantissimi fumetti online

          ma usare shockwave ed altri pesanti e lenti
          vettori per trojan e virus vari è proprio
          necessario?
          Non basta l'html?Secondo me shockwave in se' non e' pesante, quello che qualche volta lo rende tale e' l'uso, questo si', pesante, che alcuni ne fanno. Poi come sistema che tratta oggetti vettorialmente e' molto comodo per realizzare spostamenti od animazioni che non occupino lo spazio di un animazione vera e propria. Inoltre da' molta liberta' nella composizione delle scene e nel layouting ai creativi, senza considerare che essendo un plugin ormai standard da' la possibilita' di comporre, ed anche velocemente, parti o piu' di una pagina senza testarla per piu' browser. Infine, last but not least, una volta realizzato il tutto si puo' 'pubblicare' su diversi media, quali ad esempio cd-rom, od altri supporti di massa ancora, senza alterare la struttura della produzione e rendendolo immediatamente fruibile.Poi comunque resta sempre ed esclusiva prerogativa degli autori adoperare i mezzi che reputano piu' adatti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Uno dei tantissimi fumetti online
      Megatokyo è carino, ma penny arcade (http://www.penny-arcade.com/view.php3) è decisamente più divertente!Anche RPG World (http://rpgworldcomic.com/) è molto simpatico!E dallo stesso autore non posso che indicare Ian comix (http://ianj.keenspace.com/)..Tutti in inglese, ma assolutamente da leggere!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Uno dei tantissimi fumetti online

        Megatokyo è carino, ma penny arcade
        (http://www.penny-arcade.com/view.php3) è
        decisamente più divertente!De gustibus, i miei voti relativi sono:www.MegaTokyo.com 9www.ExploitationNow.com 8www.Penny-Arcade.com 7
    • Anonimo scrive:
      Re: Uno dei tantissimi fumetti online
      - Scritto da: Lapo
      Potete cercarne tantissimi nell'apposita
      categoria di www.dmoz.org, ne indico uno a
      caso (mica perché gli gestisco il sito.. sia
      mai ^_^)
      Beh siamo daccordo che e' un fumetto come altri... il punto su cui piu' o meno tutti gli intervistati sono concordi e' che si tratta di un esporazione in un "ulteriore" modo di vedere la rete.... (e, come amante dei fumetti aggiungo, di un ulteriore modo di evolvere il fumetto).E questa mi sembra una cosa positiva... positivissima :)Certo la copia cartacea riesco tranquillamente a sfogliarla in metropolitana :P
      • Anonimo scrive:
        Flash o no
        Io su questo punto sono un po' diviso... della fisicità della carta non mi interessa molto... ma preferisco fumetti in pure immagini PGN/JPG su pagina HTML pura che non l'uso di flash.Spesso viene "abusato" e si esceun po' dal concetto di fumetto.Ad esempio uno (peraltro MOLTO bello) che ho visto in rete aveva una pausa di 5 secondi prima di poter "girare pagina".. e le pagine contenevano 2 sole vignette. è stato FRUSTRANTE... ho passato oltre il 60% del tempo ad annoiarmi per aspettare quella freccia.Inoltre un flash è troppo "un film" e tropop poco "un fumetto", insomma secondo me è più sconodo da leggere (il classico "uhm, fammi vedere un attimo ceh era successo 5 pagine fa")... ma queste sono solo piccolezze di una delle prime prove di uso di nuove tecnologie... sono convinto che presto sarà un plus e non un minus 0=)
        • Anonimo scrive:
          Re: Flash o no
          Dipende tutto da come viene realizzato il filmato, se in piu' parti richiamate man mano (ed e' ben studiato) si puo' vedere in real-time, altrimenti sarebbe anche giusto predisporre una sezione per scaricare il filmato e vederlo offline, per non 'subire' i preloading loaders.Quindi, sta tutto alle intenzioni di chi realizza il filmato ed a come viene realizzato.
        • Anonimo scrive:
          Re: Flash o no
          - Scritto da: Lapo
          Io su questo punto sono un po' diviso...
          della fisicità della carta non mi interessa
          molto... ma preferisco fumetti in pure
          immagini PGN/JPG su pagina HTML pura che non
          l'uso di flash.Beh il discorso di fisicita' era piu' un modo pratico per impegare il tempo...su flash sono perfettamente daccordo anche se anche quello in effetti permette di "esplorare" nuove situazioni, il problema e' che avolte le persone si lasciano "prendere la mano"...
          Spesso viene "abusato" e si esceun po' dal
          concetto di fumetto....appunto ;)
          Ad esempio uno (peraltro MOLTO bello) che ho
          visto in rete aveva una pausa di 5 secondi
          prima di poter "girare pagina".. e le pagine
          contenevano 2 sole vignette. è stato
          FRUSTRANTE... ho passato oltre il 60% del
          tempo ad annoiarmi per aspettare quella
          freccia.Si.. e ringrazia che non ti sono arrivate le vignette con gli effetti speciali e le scritte rotanti :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Flash o no
            Sul disorso dell'utilizzo di Flash o menosul sito www.komix.it se ne è parlato più volte e si è arrivati ad una parziale conclusione:i fumetti online hanno una loro struttura e un modo di lettura diversa dal fumetto tradizionale.Da questo assunto deriva che il fumetto online ha delle sue regole che gli permettono di creare e stravolgere le vecchie strutture del fumetto cartaceo.Quindi noi non parliamo più di semplice fumetto, ma di un nuovo linguaggio che deve ancora svilupparsi con un nuovo paradigma.Così noi apprezziamo gli esperimenti con il software Flash, ma non li consideriamo, prima di tutto, definitivi, ed inoltre nell'utilizzo del programma vanno sfruttate le sue potenzialità, ma anche resi al minimo gli inconvenienti derivanti da alcuni difetti strutturali, esempio lampante la carenza di larghezza di banda.Così se ci sono da rispettare delle norme di carattere tipografico nel fumetto stampato, così il fumetto online deve per forza di cosa adeguarsi alle strutture esistenti in internet.Spero di essere stato esauriente, ma nel caso nonm lo fossi stato inviatemi un'email oppure andate sul sito.E-mail:
            Emanuele Di Giorgi
            oppure
            Sito:
            Komix fumetti @ 360°
          • Anonimo scrive:
            Re: Flash o no
            Sig. di Giorgi, un solo appunto che non vuole assolutamente essere polemico (abbiamo gia' troppi conflitti in essere al mondo). Molti degli aspetti da lei eviscerati sono venuti fuori anche dall'intervista a quattro su cui si basano le argomentazioni dell'articolo. Sono lieto che vi sia comunione di vedute rispetto alle prime conclusioni del pezzo, ma illustrato il tutto come lei ha fatto sembra quasi che non abbia neanche letto l'articolo per ribadirne dopo alcuni elementi gia' accentuati nell'articolo stesso, e' una cosa quantomeno singolare :-)Trovo molto interessante il suo punto di vista e lo spunto sull'"adeguarsi alle regole di internet" per quanto riguarda Flash, penso sia di giovamento per tutti i lettori sentire anche quello che ha da dire sull'argomento, nell'interesse di favorire la discussione su questo argomento ancora in 'nuce'.Parliamone, e mi scusi ancora se posso essere sembrato polemico.Saluti.
Chiudi i commenti