eBay succhia mezza VeriSign

eBay succhia mezza VeriSign

Con 370 milioni di dollari si assicura la divisione pagamenti del colosso californiano, dando così nuovo fiato a PayPal e assicurandosi commissioni a cascata su tutte le transazioni. Un giochino già premiato in Borsa
Con 370 milioni di dollari si assicura la divisione pagamenti del colosso californiano, dando così nuovo fiato a PayPal e assicurandosi commissioni a cascata su tutte le transazioni. Un giochino già premiato in Borsa


San Francisco (USA) – Giornata di grandi affari ieri a Silicon Valley: eBay ha annunciato che entro la fine dell’anno acquisterà la divisione payment processing di VeriSign , il colosso delle infrastrutture business e dei domini internet. L’offerta dovrebbe raggiungere quota 370 milioni di dollari: un’inezia se confrontati con gli 1,5 miliardi di dollari bruciati da eBay per l’acquisizione di PayPal .

Il noto sito di aste si avvia questo punto a disporre della più grande e completa piattaforma di pagamenti online. Già, perché se da una parte PayPal si occupa delle transazioni consumer, Verisign è una delle soluzioni online di riferimento a livello business. Ciò significa che da domani un singolo acquisto su eBay si trasformerà quasi in “una catena di pagamenti” con un unico destinatario. Una transazione scaturita da Paypal tramite carta di credito porterà una triplice commissione ad eBay: per l’acquisto sul sito delle aste, per la transazione via Paypal e per la commissione sull’infrastruttura di sicurezza e di processo di VeriSign, insomma tripla dama in una mossa, anzi acquisto.

Secondo Scott Devitt, analista presso Legg Mason , questa acquisizione permetterà a Paypal di affermarsi ancora di più visto che diventerà il riferimento per una galassia di siti small business che fin qui hanno fatto capo a Verisign per i loro servizi, e si parla di circa 100 mila clienti. “Strategicamente la mossa si è rivelata vincente, anche sotto il profilo borsistico”, ha dichiarato Devitt.

La piattaforma software di Verisign, che nel solo 2004 ha gestito transazioni finanziarie per un valore di 40 miliardi di dollari, catalizzerà la crescita di ebay/Paypal, a detta di Mason. Le previsioni sono di raggiungere nel 2006 i 100 miliardi di dollari complessivi. Stando ai dati del secondo trimestre 2005, il 60% delle transazioni PayPal – circa 6,5 miliardi di dollari – sono avvenute su eBay; l’obiettivo è quello di espandere il restante nel settore dei servizi commerciali.

“Quasi il 22% delle transazioni online statunitensi ha sfruttato la tecnologia Verisign nel 2004; i pagamenti PayPal rappresentano il 9% dell’intero volume dei pagamenti online”, ha dichiarato Amanda Pires, portavoce Ebay, per completare il quadro finanziario. Le prospettive sono dunque rosee per i dirigenti statunitensi, che nemmeno mettono in conto gli introiti che potrebbero giungere da Skype, fresca acquisizione di settembre e facilmente abbinabile ad entrambi i sistemi di transazione finanziaria.

Da non dimenticare, inoltre, che si tratta di un matrimonio programmatico. Perché VeriSign si è impegnata anche a fornire a eBay/PayPal un sistema di autenticazione a due fattori , una soluzione avanzata basata su password e certificati digitali sincronizzati con server centrale. Anche qui si gioca in casa, dunque.

Dario d’Elia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

11 10 2005
Link copiato negli appunti