Ebook, amore dei lettori

Chi legge digitale legge di più, e su più formati
Chi legge digitale legge di più, e su più formati

Secondo un sondaggio condotto da Pew Research Center’s Internet & American Life Project il 21 per cento degli adulti americani ha letto almeno un ebook nel corso dell’anno passato.

Si tratta di un dato in crescita: anche se il formato cartaceo resta sicuramente quello preponderante, a metà dicembre le statistiche per quanto riguarda i lettori di ebook si fermavano al 17 per cento degli adulti (contro il 71 dei formato cartaceo), mentre già a febbraio 2012 coloro che avevano letto almeno un ebook crescevano fino a raggiungere il 21 per cento del totale.

Ad aiutare è certamente la sempre maggiore disponibilità di contenuti digitali e di e-reader, tablet e dispositivi come Nook Color e Kindle Fire, i cui prezzi si sono abbassati e che sono anche al centro di offerte speciali, nonché preferiti come regali sotto le ultime feste.

Per quanto riguarda la disponibilità maggiore di contenuti, i consumatori statunitensi di e-content riferiscono di trovare sempre più agevolmente ciò che desiderano, il 50 per cento “nella maggior parte dei casi”, il 20 addirittura “sempre”.

Un altro sondaggio dicembrino di Pew Research Center evidenzia poi come allargando la definizione di contenuto digitale il dato sia ancora più rilevante: il 43 per cento degli americani maggiori di 16 anni ha letto o un ebook o un altro lungo contenuto editoriale (giornale, rivista) in formato digitale .

I lettori di ebook si dimostrano poi molto attivi indipendentemente dal formato del libro: l’88 per cento ha letto anche un libro in cartaceo. E anche in comparazione leggono di più: in media si parla di 24 libri letti all’anno, contro i 15 di quelli che non si staccano dal formato tradizionale cartaceo.

Altri numeri rilevanti sottolineano come il 30 per cento di chi ha scoperto i contenuti digitali con essi legga più di prima. Non si rileva una grande differenza di ritmo di lettura tra chi lo fa con e-reader (il 41 per cento del totale) e chi a mezzo tablet (il 23 per cento).

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti