Ecco gli iMac tigrati

Apple ha lanciato i primi modelli di iMac che includono il nuovo Mac OS Tiger. Sono anche i primi a montare, sul top di gamma, un processore G5 a 2 GHz
Apple ha lanciato i primi modelli di iMac che includono il nuovo Mac OS Tiger. Sono anche i primi a montare, sul top di gamma, un processore G5 a 2 GHz


Cupertino (USA) – Dopo il recente aggiornamento della propria linea di Power Mac G5, Apple ha annunciato ieri tre nuovi modelli di iMac G5 con processori più veloci e il nuovo sistema operativo Mac OS X 10.4 “Tiger”.

Come noto, la famiglia di personal computer iMac si contraddistingue per il design all-in-one, che racchiude nel sottile monitor LCD (dallo spessore di 5 cm) alimentatore e unità ottica a scomparsa. I nuovi iMac G5 includono schede grafiche più veloci, una nuova unità ottica SuperDrive 8X con supporto ai dischi DVD+R double-layer, scheda Gigabit Ethernet e 512 MB di memoria in tutta la linea. La connettività wireless è affidata ad un modulo AirPort Extreme 802.11g e ad uno Bluetooth 2.0+EDR (Enhanced Data Rate).

La dimensione dello schermo widescreen varia dai 17 pollici dei modelli entry-level, con risoluzione di 1.440 x 900 pixel, ai 20 pollici del top di gamma, che ha invece una risoluzione di 1.680 x 1.050. Dotati di processori Power PC G5 a 1,8 o 2 GHz con bus di sistema a 667 MHz, i nuovi iMac includono memoria DDR400 espandibile a 2 GB e hard disk con capacità fino a 400 GB. La sezione grafica è rappresentata da una scheda ATI Radeon 9600 con 128 MB di memoria video dedicata in grado di sfruttare il nuovo motore grafico di Tiger.

Tutti gli iMac G5 sono corredati dalla suite di applicazioni consumer iLife ’05, che comprende iPhoto, iMovie, iDVD, GarageBand e iTunes.

Il prezzo al pubblico dei nuovi computer parte da 1.299 euro e arriva a 1.799 euro. Le configurazioni hardware dettagliate si trovano sul negozio on-line di Apple .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

03 05 2005
Link copiato negli appunti