Email private ma piene di pubblicità

Le propone Reva Networks, che offre un sistema che consente di infilare spot personalizzati nell'email degli utenti internet
Le propone Reva Networks, che offre un sistema che consente di infilare spot personalizzati nell'email degli utenti internet


Melbourne (Australia) – Piazzare un messaggio pubblicitario nell’email che arriva all’utente, indipendentemente dall’origine del messaggio stesso: questa la “soluzione” trovata dalla società australiana Reva Networks per aggirare il rifiuto delle email pubblicitarie non gradite.

Una tecnologia dell’azienda consente ai provider di infilare “spot promozionali” dentro le email che arrivano ai propri utenti, con la possibilità di personalizzare gli spot in modo che rispondano ai “gusti” o ai “bisogni” dell’utente stesso. In questo modo, afferma Reva, la pubblicità si potrà mandare via email agli utenti senza necessariamente inviare email separate da quelle personali che arrivano in mailbox.

La tecnologia si chiama Admail e punta a “confezionare” i messaggi in arrivo. Secondo Reva, i partner dell’azienda che si stanno interessando al progetto sono i fornitori di servizi gratuiti di posta elettronica online e altri servizi email nei quali la posta dell’utente viene gestita e archiviata sul server del fornitore.

Secondo Reva, naturalmente, Admail rappresenta un veicolo di sponsorizzazione molto più efficace dell’advertising tradizionale: “Poiché la pubblicità non arriva in messaggi separati dal resto dell’email, gli utenti aprono più probabilmente il messaggio e dunque leggono l’offerta pubblicitaria”.

Se è vero che i servizi di posta elettronica gratuita online già inseriscono in coda ai messaggi propri spot o veri e propri banner, l’idea di Admail è di accedere con gli spot alla porzione più desiderata dell’email in arrivo, ottenendo maggiore “visibilità”. Inoltre il sistema consentirebbe una selezione automatica degli spot da inviare a seconda degli interessi dichiarati dall’utente all’atto della registrazione al servizio.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

25 06 2001
Link copiato negli appunti