Emilia Romagna, 50 milioni di risparmio. Via VoIP

Il piano telematico varato dalla regione consentirà risparmi considerevoli nelle spese per le comunicazioni e offrirà servizi innovativi in tutto il territorio

Bologna – Il VoiP taglia le spese alla Regione Emilia Romagna , con numeri molto interessanti, tra cui spiccano risparmi per 50 milioni di euro nei servizi di comunicazione utilizzati dai 120 mila dipendenti di Regione, enti locali e strutture sanitarie dell’Emilia-Romagna che usano la tecnologia Voip attraverso la rete Lepida e nuovi servizi grazie alla telefonia digitale diffusa nel territorio.

Sono questi i risultati della gara indetta dall’Agenzia Intercent-ER per la fornitura dei servizi di telefonia fissa e trasmissione dati a tutte le amministrazioni e enti del territorio regionale (strutture sanitarie comprese), che – spiega una nota diffusa dalla regione – consentirà di telefonare e trasmettere informazioni a tariffe inferiori rispetto a quanto precedentemente pagato per le utenze telefoniche e trasmissioni dati.

“La gara – si legge nella nota – consentirà tariffe più basse del 23% rispetto a quelle praticate dalla convenzione Consip, del 39% per 17 aziende sanitarie mentre sarà inferiore del 20% per la trasmissione dati”. Il tutto si traduce in un risparmio quantificato in 50 milioni di euro per la durata dell’intero contratto (quattro anni). L’assessore alle Attività produttive Duccio Campagnoli, nel corso del convegno La community network per le pubbliche amministrazioni dell’Emilia-Romagnà ha spiegato che questo risultato “conferma le previsioni per le quali i risparmi di spesa realizzabili con la nuova rete ripagheranno in 7/8 anni l’investimento realizzato dalla Regione per la costruzione di Lepida. Entro l’anno, il 70% delle linee telefoniche pubbliche migrerà sulla tecnologia Voice over Ip che garantirà il traffico telefonico fisso a costo zero tra tutte le amministrazioni collegate alla rete Lepida e a costi ridotti per tutte le altre comunicazioni”.

“Siamo di fronte a un percorso assolutamente virtuoso della pubblica amministrazione iniziato diversi anni fa, accettando la sfida dell’innovazione e interpretando la rete in modo comunitario”, ha sottolineato il presidente della Regione Vasco Errani. “I risultati dal punto di vista del risparmio, dell’efficacia e efficienza sono di grandissimo valore. Si costruisce una community che investe insieme sui servizi, avendo selezionato, attraverso una gara, un grande partner industriale come Telecom Italia. Le nuove tecnologie non sono qualcosa di astratto, ma incrociano le esigenze dell’Emilia-Romagna, la sua volontà di essere sistema. Avere una infrastruttura di rete capace di superare le barriere fisiche, in grado di far viaggiare servizi, professionalità e conoscenze è un risultato di grande valore, all’altezza della miglior storia della nostra regione e che avrà una ricaduta di grande significato per il nostro futuro”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Every scrive:
    Re: Ma basta ...
    Solo una cosa resta dopo questo intervento:lode: ... ;)
  • ALE scrive:
    MA A QUANDO LA VERA CONCORRENZA
    MA SI AVRA LA VERA CONCORRENZA TUTTI I GESTORI SULLO STESSO PIANO E CON GLI STESSI DIRITTI E TECNICISIAMO GLI ULTIMI IN EUROPA PURE LA TUNISIA CI HA SUPERATOSPERIAMO TELECOM FALLISCA QUI IN ITALIA BASTA CON STO MONOPOLIO SCHIFOSO
    • info please scrive:
      Re: MA A QUANDO LA VERA CONCORRENZA
      ed ecco a voi di nuovo il Vito Catozzo delle tlc!!!! Se Telecom fallisce allo stato attuale te telefoni col piccione viaggiatore e navighi con la barchetta di carta. Ma smettila di fumare crack e cambia spacciatore...
    • martinasco scrive:
      Re: MA A QUANDO LA VERA CONCORRENZA
      SIAMO GLI ULTIMI IN EUROPA PURE LA TUNISIA CI HA SUPERATO.Solo la Tunisia?Beh, allora non stiamo tanto mal messi.
      • ALE scrive:
        Re: MA A QUANDO LA VERA CONCORRENZA
        HO DETTO CHE SIAMO ULTIMI IN TUTTA EUROPA
        • polini marco scrive:
          Re: MA A QUANDO LA VERA CONCORRENZA
          Purtroppo gli splendidi manager che si sono alternati in Telecom rimangono mentre a breve taglieranno 15000 posti di lavoro per risanare le loro magagne invece che investire nelle nuove reti.....
  • YellowT scrive:
    Si parla delle nuove reti? E allora...
    QUalche giorno fa c'è stato l'accordo telecom - fastweb sulla rete fissa di nuova generazione ( probabilmente FTTB e FTTH, roba che comunque fastweb faceva già nel 2002 o prima ).Di che si lamentano? se tutti devono farsi la rete nuova allora che investano e si creino la loro nuova rete. Così non dovranno più passare da telecom.Certo è più facile continuare a piangere chiedendo di usare gratis le cose delle altre aziende e non investendo un euro in infrastrutture, dando per giunta un servizio spesso peggiore di quello dell'ex monopolista tanto denigrato
    • piesio scrive:
      Re: Si parla delle nuove reti? E allora...
      si peccato che "le cose delle altre aziende" fossero statali prima di essere privatizzate con un atto che definire terroristico è poco
  • Nilok scrive:
    Le Azioni Telecom
    Augh,la Telecom fa questo, la Telecom fa quello, dice un mucchio di cose e gli altri dicono un mucchio di cose su di lei, risultato????Il valore delle azioni della Telecom sono in discesa da oltre 5 anni...e prima di allora valevano circa più DI SEI VOLTE della quotazione odierna!!!!La vogliamo smettere o no?Gli unici che ci stanno perdendo sono le centinaia di migliaia di piccoli risparmiatori...I grandi squali ci fanno MUCCHI di soldi alle loro spalle, da moti molti anni.Bisgona CAMBIARE il Management, fino a che non verrà RECUPERATO il valore ORIGINALE: anche 100 volte se necessario.Ho parlatoNilok
    • proskilled scrive:
      Re: Le Azioni Telecom
      io spero con tutto il cuore che la telecom fallisca il prima possibile per il bene dell'italia...Sono ladri esperti nel creare truffe legali per fregarci. Con me sono riusciti addirittura a disdire i miei contratti con gli altri operatori dicendo di aver ricevuto una lettera scritta e firmata da me... roba da fargli causa, ma ovviamente sarebbe un inutile perdita di tempo e di denaro perche si sa che alla fine vincono sempre loro grazie alle loro legioni di avvocati.ma che vadino tutti all'infernopaese di ladri!
    • Tripla_A scrive:
      Re: Le Azioni Telecom
      Si, cambiamo i manager così i risparmiatori saranno ancora più @^ @^ @^ @^ :@ :@ :@ :@ nel vedere sparire altri soldi in buon'uscite varie!Come al solito si vedono le pagliuzze (i manager da cambiare) e non le travi (buon'uscite e nuovi stipendi maggiorati rispeto ai precedenti)! @^ @^ @^
  • Marco Marcoaldi scrive:
    ADSL in Italia e Server Dedicati ....
    all'estero !I costi dei monopoli Telecom si fanno sentire molto pesantemente sui prezzi finali dei server dedicati !!!!Non siamo competitivi in Italia riguardo al mercato di Server Dedicati !!!!Tutti in Germania !!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    • Linario scrive:
      Re: ADSL in Italia e Server Dedicati ....
      E vedrai,Poi anche a banda siamo messi malissimo...Li facciamo all'estero si vedrai :D
  • emmeesse scrive:
    Eutelia, Retelit e AriaDSL invece...
    Sembrano tacere. Forse perche' hanno fibra e WiMax? (eutelia ha solo gli accessi, lo so)mi sa che se ne potrebbero vedere delle belle in Italia...
Chiudi i commenti