Epson, lo spreco di inchiostro è compreso nel prezzo

Le stampanti professionali prodotte dalla corporation avrebbero la poco piacevole tendenza a sprecare una notevole quantità di inchiostro, indicando come esaurite cartucce ancora adatte alla stampa

Roma – La stampante Epson 9900 , un prodotto professionale dal costo di oltre 6mila euro, è soggetta a uno spreco di inchiostro notevole. A lanciare l’accusa è Bellevue Fine Art, azienda di Seattle che ha voluto misurare il contenuto ancora presente nelle cartucce segnalate dalla stampante come oramai vuote e non più adatte alla stampa.

Le cartucce aperte per l’ispezione venivano descritte dalla stampante Epson 9900 come quasi vuote, sostiene l’azienda americana in un video che in questi giorni ha macinato click e visualizzazioni, ovvero contenenti meno dell’1 per cento di capacità e quindi non più utilizzabili per i lavori di stampa.

Dopo aver aperto più e più volte le cartucce presumibilmente esaurite, e aver svuotato una quantità di inchiostro niente affatto trascurabile, Bellevue Fine Art è invece sicura del fatto che la stampante professionale in oggetto contribuisce a sprecarne tra il 14 e il 22 per cento: il livello di materiale ancora presente varia da 14-21 per cento delle cartucce da 700 millilitri al 17-22 per cento di quelle da 350 ml.

Il motivo per cui la stampante Epson 9900 tenda a sprecare un tale quantitativo di inchiostro non è noto, mentre è certo l’impatto sulle finanze dei proprietari visto l’alto costo delle cartucce e la necessità di cambiarle di frequente per i lavoro di stampa professionali.

Bellevue Fine Art dice di aver contattato la corporation giapponese più volte, in passato, e di essere sempre stata ignorata; la speranza dell’azienda americana è che la crescente popolarità del video pubblicato su YouTube spinga Epson a rispondere in via ufficiale alle lamentele.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Emmo emmo te voio bene scrive:
    Ma non era sicuro?
    Ma IOT non era sicuro? :-oMa non ci avevano detto che erano solo paranoie da mentecatti? :pEppure io queste cose le avevo sentite dette dalle aziende stesse! (cylon)E perché allora tutte queste figure da fessi delle aziende che perdono dati e si fanno hackerare a destra e a manca? p)E perché 'ste zozzerie? :@
    • bubba scrive:
      Re: Ma non era sicuro?
      - Scritto da: Emmo emmo te voio bene
      Ma IOT non era sicuro? :-o

      Ma non ci avevano detto che erano solo paranoie
      da mentecatti?
      :p

      Eppure io queste cose le avevo sentite dette
      dalle aziende stesse!
      (cylon)

      E perché allora tutte queste figure da fessi
      delle aziende che perdono dati e si fanno
      hackerare a destra e a manca?
      p)

      E perché 'ste zozzerie? :@ma la patonza attraverso il baby monitor o la webcam della tv la vuoi vedere si o no? :D se si, piantala di lamentarti e divertiti :D
  • macacaro scrive:
    Apple? rischio garantito
    ahia http://thehackernews.com/2015/09/hack-ios-airdrop.htmlahia ahia ahia http://arstechnica.com/security/2015/09/apple-mitigates-but-doesnt-fully-fix-critical-ios-airdrop-vulnerability/a macacolandia ricominciano con i calci sulle gengive (rotfl)
  • lia scrive:
    ios 9
    e del fatto che leguleio sia un piddino convinto non dice niente nessuno?!
    • ... scrive:
      Re: ios 9
      - Scritto da: lia
      e del fatto che leguleio sia un piddino convinto
      non dice niente
      nessuno?!ma diocristodiunaXXXXXXX!!! lo avevo rimosso! ora me lo citi?!!?! noo!
  • Penocchio de Penis scrive:
    Sei un IdIoT
    Ma che caxxo sono sti Iot? Una riga per spiegarlo troppa fatica?
  • Zucca Vuota scrive:
    Lontano da internet?
    La I di IoT sta per Internet. Come si fa a tenere lontano da internet un dispositivo IoT?
    • hhhh scrive:
      Re: Lontano da internet?
      - Scritto da: Zucca Vuota
      La I di IoT sta per Internet. Come si fa a tenere
      lontano da internet un dispositivo
      IoT?Non connettendolo.Presto non avrai altra scelta che comprare un dispositivo connettibile (es: oggi vendono praticamente solo smart TV, in futuro non potrai scegliere una TV senza connessione).In tal caso il device non va connesso né con cavo né con credenziali wireless.
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: Lontano da internet?
        - Scritto da: hhhh
        Non connettendolo.Questo è ovvio ma così rinunci ai servizi che danno valore al fatto che è IoT. Non è una soluzione al problema ma solo un palliativo.In ogni caso le SmartTV non sono uno degli esempi più felici. Quasi tutti parlano di IoT come se fosse un fatto legato all'home automation (e alle auto) ma invece si dovrebbe pensare alle connessioni a sistemi di infrastruttura e impianti industriali.
        • panda rossa scrive:
          Re: Lontano da internet?
          - Scritto da: Zucca Vuota
          - Scritto da: hhhh


          Non connettendolo.

          Questo è ovvio ma così rinunci ai servizi che
          danno valore al fatto che è IoT. Non è una
          soluzione al problema ma solo un
          palliativo.

          In ogni caso le SmartTV non sono uno degli esempi
          più felici. Quasi tutti parlano di IoT come se
          fosse un fatto legato all'home automation (e alle
          auto) ma invece si dovrebbe pensare alle
          connessioni a sistemi di infrastruttura e
          impianti
          industriali.No. Quelli non sono mica un problema sociale.Gli impianti industriali stanno nei luoghi di lavoro e sono soggetti alle legislazioni in materia.Le smart tv e oggetti affini, invece, entrano nelle case, dove ci sono anche figli minori, con telecamenre connesse a internet, e quello e' un problema sociale, e' un potenziale strumento per commettere violazioni di privacy e crimini.
          • Hop scrive:
            Re: Lontano da internet?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Zucca Vuota

            - Scritto da: hhhh




            Non connettendolo.



            Questo è ovvio ma così rinunci ai servizi che

            danno valore al fatto che è IoT. Non è una

            soluzione al problema ma solo un

            palliativo.



            In ogni caso le SmartTV non sono uno degli
            esempi

            più felici. Quasi tutti parlano di IoT come
            se

            fosse un fatto legato all'home automation (e
            alle

            auto) ma invece si dovrebbe pensare alle

            connessioni a sistemi di infrastruttura e

            impianti

            industriali.

            No. Quelli non sono mica un problema sociale.
            Gli impianti industriali stanno nei luoghi di
            lavoro e sono soggetti alle legislazioni in
            materia.
            Spiegalo agli autori di stuxnet...
          • Skywalker scrive:
            Re: Lontano da internet?
            Googla "SCADA"....
    • Zucchina che non Legge scrive:
      Re: Lontano da internet?
      Scegli: tieni la pompa di insulina staccata da Internet oppure corri il rischio di farti iniettare il triplo della dose massima da un lamer che si diverte a farti uno scherzetto da remoto.Dato che raziocinare non è il tuo forte fatti un favore e leggiti gli articoli prima di commentare, le risposte sono quasi sempre davanti ai tuoi occhi.
      • aphex_twin scrive:
        Re: Lontano da internet?
        - Scritto da: Zucchina che non Legge
        Scegli: tieni la pompa di insulina staccata da
        Internet oppure corri il rischio di farti
        iniettare il triplo della dose massima da un
        lamer che si diverte a farti uno scherzetto da
        remoto.

        Dato che raziocinare non è il tuo forte fatti un
        favore e leggiti gli articoli prima di
        commentare, le risposte sono quasi sempre davanti
        ai tuoi
        occhi.Il raziocinio sta nel pesare e distinguere cosa puó essere messo in rete (quindi in possibile balia di tutti) senza alcun problema (leggi ad esempio la mia libreria musicale) e cosa é meglio tenerne fuori (documenti privati e personali).
        • panda rossa scrive:
          Re: Lontano da internet?
          - Scritto da: aphex_twin
          - Scritto da: Zucchina che non Legge

          Scegli: tieni la pompa di insulina staccata
          da

          Internet oppure corri il rischio di farti

          iniettare il triplo della dose massima da un

          lamer che si diverte a farti uno scherzetto
          da

          remoto.



          Dato che raziocinare non è il tuo forte
          fatti
          un

          favore e leggiti gli articoli prima di

          commentare, le risposte sono quasi sempre
          davanti

          ai tuoi

          occhi.

          Il raziocinio sta nel pesare e distinguere cosa
          puó essere messo in rete (quindi in
          possibile balia di tutti) senza alcun problema
          (leggi ad esempio la mia libreria musicale) e
          cosa é meglio tenerne fuori (documenti privati e
          personali).Detto da uno che ha messo su iCloud (quindi a disposizione di cani&porci) sia la propria libreria musicale, sia i propri documenti privati, compresi i selfies sotto la doccia, fa molto ridere la cosa.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Lontano da internet?
            - Scritto da: panda rossa
            Detto da uno che ha messo su iCloud (quindi a
            disposizione di cani&porci) sia la propria
            libreria musicale, sia i propri documenti
            privati, compresi i selfies sotto la doccia, fa
            molto ridere la
            cosa.Per fortuna , a differenza tua, so cosa posso tranquillamente mettere nel cloud e cosa no.Chiaramente bisogna usare un minimo di buonsenso che a te , visto che per te o é bianco o é nero, manca.
          • ... scrive:
            Re: Lontano da internet?
            Il semplice atto di "mettere le cose" sul cloud è un problema, fosse soltanto un file vuoto, questo è quello che non hai ancora capito.
        • ... scrive:
          Re: Lontano da internet?
          - Scritto da: aphex_twin
          - Scritto da: Zucchina che non Legge

          Scegli: tieni la pompa di insulina staccata
          da

          Internet oppure corri il rischio di farti

          iniettare il triplo della dose massima da un

          lamer che si diverte a farti uno scherzetto
          da

          remoto.



          Dato che raziocinare non è il tuo forte
          fatti
          un

          favore e leggiti gli articoli prima di

          commentare, le risposte sono quasi sempre
          davanti

          ai tuoi

          occhi.

          Il raziocinio sta nel pesare e distinguere cosa
          puó essere messo in rete (quindi in
          possibile balia di tutti) senza alcun problema
          (leggi ad esempio la mia libreria musicale) e
          cosa é meglio tenerne fuori (documenti privati e
          personali).disse qeullo che tiene tutta la sua vita sull'iphone....
        • Zucchina Appliana scrive:
          Re: Lontano da internet?
          - Scritto da: aphex_twin
          - Scritto da: Zucchina che non Legge

          Scegli: tieni la pompa di insulina staccata
          da

          Internet oppure corri il rischio di farti

          iniettare il triplo della dose massima da un

          lamer che si diverte a farti uno scherzetto
          da

          remoto.



          Dato che raziocinare non è il tuo forte
          fatti
          un

          favore e leggiti gli articoli prima di

          commentare, le risposte sono quasi sempre
          davanti

          ai tuoi

          occhi.

          Il raziocinio sta nel pesare e distinguere cosa
          puó essere messo in rete (quindi in
          possibile balia di tutti) senza alcun problema
          (leggi ad esempio la mia libreria musicale) e
          cosa é meglio tenerne fuori (documenti privati e
          personali).Qualsiasi condivisione espone ad un rischio, rischiare per condividere una cosa inutile come una libreria musicale è da stolti.Le condivisioni/connessioni vanno fatte solo se è necessario, ove possibile farle per un periodo di tempo limitato al minimo indispensabile.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Lontano da internet?
            - Scritto da: Zucchina Appliana
            Qualsiasi condivisione espone ad un rischio,
            rischiare per condividere una cosa inutile come
            una libreria musicale è da
            stolti.
            E cosa rischio a mettere la musica nel cloud ? Raccontaci dai. :)
            Le condivisioni/connessioni vanno fatte solo se è
            necessario, ... per cose importanti sono d'accordo , per il resto me ne sbatto.
            ove possibile farle per un periodo di
            tempo limitato al minimo
            indispensabile.... per cose importanti sono d'accordo , per il resto me ne sbatto.
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: Lontano da internet?
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: Zucchina Appliana

            Qualsiasi condivisione espone ad un rischio,

            rischiare per condividere una cosa inutile
            come

            una libreria musicale è da

            stolti.



            E cosa rischio a mettere la musica nel cloud ?

            Raccontaci dai. :)


            Le condivisioni/connessioni vanno fatte solo
            se
            è

            necessario,

            ... per cose importanti sono d'accordo , per il
            resto me ne
            sbatto.


            ove possibile farle per un periodo di

            tempo limitato al minimo

            indispensabile.

            ... per cose importanti sono d'accordo , per il
            resto me ne
            sbatto.se c'è la tipa che non sa distinguere le cyano, perchè mai non dovrebbe esserci il tipo che non distingue cosa si può tenere in cloud e cosa no?
          • Zucchina Appliana scrive:
            Re: Lontano da internet?
            Avessi aperto ilink nella notizia e invece te ne sbatti, figurati quanto me ne sbatto io della tua sorte...Apri una connessione con un protocollo bucato (UPnP) magari da un device farlocco (IoT Junk)?! Ti sei già XXXXXXX, hai una lan potenzialmente alla mercè di cani e porci, non c' è bisogno d' altro. Sono sicuro che nemmeno così sei capace di capire il problema.
        • Rabarbaro Barbaro Zucca scrive:
          Re: Lontano da internet?
          - Scritto da: aphex_twin
          Il raziocinio sta nel pesare e distinguere cosa
          puó essere messo in rete (quindi in
          possibile balia di tutti) senza alcun problema
          (leggi ad esempio la mia libreria musicale) e
          cosa é meglio tenerne fuori (documenti privati e
          personali).Ah, quei file che di default il tuo ifogn mette in balia di tutti.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Lontano da internet?
            - Scritto da: Rabarbaro Barbaro Zucca
            - Scritto da: aphex_twin


            Il raziocinio sta nel pesare e distinguere
            cosa

            puó essere messo in rete (quindi in

            possibile balia di tutti) senza alcun
            problema

            (leggi ad esempio la mia libreria musicale) e

            cosa é meglio tenerne fuori (documenti
            privati
            e

            personali).

            Ah, quei file che di default il tuo ifogn mette
            in balia di
            tutti.Come dicono spesso qui dentro i fan del pinguino , se hai attivato il cloud e non sai come usarlo sono razzi tuoi.
          • Rabarbaro Barbaro Zucca scrive:
            Re: Lontano da internet?
            - Scritto da: aphex_twin
            Come dicono spesso qui dentro i fan del pinguino
            , se hai attivato il cloud e non sai come usarlo
            sono razzi
            tuoi.Ma non eri tu quello che diceva che non ha senso fare un OS che bisogna imparare ad usare? Che tutto deve essere semplice?
        • MicroShit Supporter scrive:
          Re: Lontano da internet?
          Parlare di raziocinio quando in giro brancolano un botto di adepti della Chiesa Di Cupertologi eà un tantinello esagerato eh... :D-- Inviato dal diunaltro iFognThe Ultimate Devide for Youtont
        • Zucca Vuota scrive:
          Re: Lontano da internet?
          - Scritto da: aphex_twin
          Il raziocinio sta nel pesare e distinguere cosa
          puó essere messo in rete (quindi in
          possibile balia di tutti) senza alcun problema
          (leggi ad esempio la mia libreria musicale) e
          cosa é meglio tenerne fuori (documenti privati e
          personali).Però qui il problema è un po' più complesso che la semplice condivisione di file. Il punto che voglio dire è che certi sistemi hanno senso solo se collegati in rete (la I di IoT). Quindi togliere la connettività a Internet non è una opzione percorribile.
          • hhhh scrive:
            Re: Lontano da internet?
            - Scritto da: Zucca Vuota
            Il punto che voglio dire è che certi sistemi
            hanno senso solo se collegati in rete il business dell'IoT è rendere connessa qualunque XXXXXXX: frigoriferi, forni a micro-onde, ...Francamente di cose che necessitino davvero la rete ne vedo poche.
          • Zucchina IoT scrive:
            Re: Lontano da internet?
            - Scritto da: Zucca Vuota
            - Scritto da: aphex_twin


            Il raziocinio sta nel pesare e distinguere
            cosa

            puó essere messo in rete (quindi in

            possibile balia di tutti) senza alcun
            problema

            (leggi ad esempio la mia libreria musicale) e

            cosa é meglio tenerne fuori (documenti
            privati
            e

            personali).

            Però qui il problema è un po' più complesso che
            la semplice condivisione di file.Il problema è che fanno l' upload dei razzi tuoi verso il server del produttore, capisci a me.

            Il punto che voglio dire è che certi sistemi
            hanno senso solo se collegati in rete (la I di
            IoT).La I di IoT è una marketta che ha senso soltanto per chi vende.
            Quindi togliere la connettività a Internet
            non è una opzione
            percorribile.Come no?! A me servono il frigo, il tostapane, il tv, la pompa di insulina (speriamo di no), il circuito di videosorveglianza, il cellulare ecc... ecc... <b
            FUORI </b
            dalla I di IoT
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: Lontano da internet?
            - Scritto da: Zucchina IoT
            Come no?! A me servono il frigo, il tostapane, il
            tv, la pompa di insulina (speriamo di no), il
            circuito di videosorveglianza, il cellulare
            ecc... ecc... <b
            FUORI </b
            dalla
            I di
            IoTLa pompa di insulina potrebbe mandare i dati al medico. Non è necessariamente male.
          • panda rossa scrive:
            Re: Lontano da internet?
            - Scritto da: Zucca Vuota
            - Scritto da: Zucchina IoT



            Come no?! A me servono il frigo, il
            tostapane,
            il

            tv, la pompa di insulina (speriamo di no), il

            circuito di videosorveglianza, il cellulare

            ecc... ecc... <b
            FUORI </b

            dalla

            I di

            IoT

            La pompa di insulina potrebbe mandare i dati al
            medico. Non è necessariamente
            male.Nel momento in cui qualcuno riesce ad intromettersi ed alterare quella trasmissione di dati, diventa un male.
        • macacaro scrive:
          Re: Lontano da internet?
          - Scritto da: aphex_twin
          Il raziocinio sta nel pesare e distinguere cosa
          puó essere messo in rete (quindi in
          possibile balia di tutti) senza alcun problema
          (leggi ad esempio la mia libreria musicale) e
          cosa é meglio tenerne fuori (documenti privati e
          personali).e allora ci vuole l'open, perchè in caso contrario glielo dici tu a Fiat, Mercedes, BMW, ecc... che la tua auto dev'essere sì collegata alla rete, ma l'impianto frenante ne deve restare fuori
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: Lontano da internet?
        Ma hai capito cosa ho scritto?
        • Zucchina IoT scrive:
          Re: Lontano da internet?
          Si ma è totalmente fuori contesto sia rispetto alla necessità di chi compra sia rispetto all' articolo.
    • Mark Zucchember g scrive:
      Re: Lontano da internet?
      La I sta Inc***ti?
  • hhhh scrive:
    soluzione
    Il problema si risolve rifiutando seccamente e sgarbatamente chiunque ti proponga idiozie connesse, facendogli capire che solo un minorato mentale mette la sua vita in mano a sconosciuti.
    • panda rossa scrive:
      Re: soluzione
      - Scritto da: hhhh
      Il problema si risolve rifiutando seccamente e
      sgarbatamente chiunque ti proponga idiozie
      connesse, facendogli capire che solo un minorato
      mentale mette la sua vita in mano a
      sconosciuti.Ma io mi chiedo: e' un problema?Se tu colleghi il tuo nuovo TV alla rete, non devi lamentarti se poi il tv, tramite la stessa rete va a raccontare gli affari tuoi al suo vero padrone.Del resto si parlava anche di quella funzionalita' per cui il tv, tramite telecamera integrata, verifica che le persone che stanno guardando il film sia proprio quello giusto, e se c'e' qualcuno in piu' a scrocco, ti fa pagare un extra.E poi la stessa telecamera e' in grado di riconoscere chi guarda la tv per mandare pubblicita' mirata: se c'e' una donna, manda pubblicita' di profumi e assorbenti, se c'e' un uomo, di auto e di birra, se c'e' un bambino, di giocattoli e merendine...E la cosa divertente e' che per avere tutto questo, tu paghi!!!
      • hhhh scrive:
        Re: soluzione
        - Scritto da: panda rossa
        Ma io mi chiedo: e' un problema?
        Se tu colleghi il tuo nuovo TV alla rete, non
        devi lamentarti se poi il tv, tramite la stessa
        rete va a raccontare gli affari tuoi al suo vero
        padrone.Esatto.Ma metti che i signori ti infilano di nascosto ANCHE una SIM (come fanno con le automobili)? Ti tocca smontare ogni parte di ogni cosa per verificare...
        Del resto si parlava anche di quella
        funzionalita' per cui il tv, tramite telecamera
        integrata, verifica che le persone che stanno
        guardando il film sia proprio quello giustobrevetto Microsoft basato sul Kinect (per ora irrealizzato, come il 99% dei brevetti).
        • panda rossa scrive:
          Re: soluzione
          - Scritto da: hhhh
          - Scritto da: panda rossa


          Ma io mi chiedo: e' un problema?

          Se tu colleghi il tuo nuovo TV alla rete, non

          devi lamentarti se poi il tv, tramite la
          stessa

          rete va a raccontare gli affari tuoi al suo
          vero

          padrone.

          Esatto.
          Ma metti che i signori ti infilano di nascosto
          ANCHE una SIM (come fanno con le automobili)? Ti
          tocca smontare ogni parte di ogni cosa per
          verificare...Pero' quando poi la trovi, la usi tu! (rotfl)E basta che uno solo la trovi e racconti come ha fatto e tutti avranno una sim pagata nel loro cellulare!

          Del resto si parlava anche di quella

          funzionalita' per cui il tv, tramite
          telecamera

          integrata, verifica che le persone che stanno

          guardando il film sia proprio quello giusto

          brevetto Microsoft basato sul Kinect (per ora
          irrealizzato, come il 99% dei
          brevetti).Che ne sai che e' irrealizzato?Tu attacca il kinect alla rete, e poi analizza il traffico. ;)
          • hhhh scrive:
            Re: soluzione
            - Scritto da: panda rossa
            Pero' quando poi la trovi, la usi tu! (rotfl)non sono riusciti a farlo su quella del Kindle... probabilmente gli accordi con le compagnie telefoniche prevedono una whitelist di numeri chiamabili.
            Che ne sai che e' irrealizzato?
            Tu attacca il kinect alla rete, e poi analizza il
            traffico.
            ;)no beh, che faccia il conto delle persone può anche essere ma il brevetto prevede di far pagare le trasmissioni in base al numero di spettatori.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: soluzione
            - Scritto da: hhhh
            non sono riusciti a farlo su quella del Kindle...
            probabilmente gli accordi con le compagnie
            telefoniche prevedono una whitelist di numeri
            chiamabili.Piuttosto un APN dedicato e SIM abilitate solo per quell'APN. Si chiama M2M (machine 2 machine), lo vendono praticamente tutte le compagnie telefoniche, si fa da anni, non è vero IoT.
          • hhhh scrive:
            Re: soluzione
            - Scritto da: Zucca Vuota
            Piuttosto un APN dedicato e SIM abilitate solo
            per quell'APN. Si chiama M2M (machine 2 machine),
            lo vendono praticamente tutte le compagnie
            telefoniche, si fa da anni, non è vero
            IoT.IoT è una filosofia non è un sistema di comunicazione.Se la SIM comunica dati e riceve comandi per il device in cui è montata, allora è IoT.
          • panda rossa scrive:
            Re: soluzione
            - Scritto da: hhhh
            - Scritto da: Zucca Vuota


            Piuttosto un APN dedicato e SIM abilitate
            solo

            per quell'APN. Si chiama M2M (machine 2
            machine),

            lo vendono praticamente tutte le compagnie

            telefoniche, si fa da anni, non è vero

            IoT.

            IoT è una filosofia non è un sistema di
            comunicazione.
            Se la SIM comunica dati e riceve comandi per il
            device in cui è montata, allora è
            IoT.Dipende se la sim usa i dati o la fonia (SMS).Se non comunica attraverso dati non c'e' la I di IoS.Per esempio il mio termostato non e' IoS ma e' controllabile da remoto via SMS.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: soluzione
            IoT è un'altra cosa.
          • Zucchina Iraconda scrive:
            Re: soluzione
            - Scritto da: Zucca Vuota
            IoT è un'altra cosa. Concordo, è una presa per il <b
            c </b
            i <b
            u </b
            fo <b
            lo </b
            .
    • Skywalker scrive:
      Re: soluzione
      Da aprile 2018 questo te lo troverai installato su ogni nuova auto venduta in EU:http://ec.europa.eu/digital-agenda/ecall-time-saved-lives-savedDi default fa ricerca delle reti disponibili, ma non si connette a nessuna.Ora metti che il bus dati sia in comune con quello dell'autoradio, come già è per le auto in commercio. Metti che si scopra che con pacchetto DAB malformato si possa istruire il bus di inoltrare un pacchetto (vulnerabilità di cui c'è già almeno un precedente) che lo fa connettere alla rete ed inviare il pacchetto ad un fino centro di assistenza.Dato che il sistema non è conesso, vuol dire anche difficilmente aggiornabile (chiedi a FIAT...)Una vulnerabilità scoperta nel 2025 affliggerà per tutta la loro vita le auto prodotte dal 2018 al 2025.Ed il bello è che la maggior parte degli acquirenti di auto ad aprile 2018, manco sapranno di avere questo dispositivo sull'auto. Ed anche se lo sanno, non possono farci niente perché è una dotazione obbligatoria.
      • hhhh scrive:
        Re: soluzione
        - Scritto da: Skywalker
        Ed anche
        se lo sanno, non possono farci niente perché è
        una dotazione
        obbligatoria.il magnete della morte non è d'accordo
        • Barella scrive:
          Re: soluzione
          Si, e la centralina segnalerà il guasto immediatamente al centro assistenza eCall e tu sarai obbligato a ripararlo, pena l'impossibilità a circolare.Per la tua sicurezza e per quella altrui, è ovvio.Non puoi sfuggire al totalitarismo che avanza a passi da gigante.E probabilmente i tuoi figli nemmeno lo vorranno.
Chiudi i commenti