Equliber.org/ Elogio del non-ware

di Gigi Tagliapietra - C'è una risorsa per lo sviluppo delle nuove tecnologie che in Italia abbonda: l'esperienza e la conoscenza. Una materia prima di gran valore ma troppo spesso trascurata


Abstract
Difficoltà economiche e ?finanza creativa? mettono a dura prova la fiducia nell?informatica come comparto credibile. Per ricreare un rapporto di fiducia e di qualità apprezzata, riconosciuta e quindi remunerata equamente dal mercato, bisogna ritrovare una condizione di ?normalità? in cui crescita e sviluppo tengano il passo con la capacità degli uomini e delle organizzazioni di comprendere e governare il cambiamento. Riportare l?attenzione sulla funzione primaria della tecnologia dell?informazione come strumento per il raggiungimento degli obiettivi di competitività e di efficienza delle aziende e non come terreno di pura speculazione finanziaria, significa restituire uno scopo più alto al lavoro di migliaia di addetti del settore. Riaffermare il valore della conoscenza e dell?esperienza come fattori decisivi nella costruzione del valore dei prodotti e dei servizi, significa anche sostenere il peso determinante della componente culturale e umana all?interno delle soluzioni informatiche. Esaltare la componente di ?non-ware? (né hardware, né software, ma un insieme di esperienza, cultura, intelligenza e valori etici) significa anche dare una grande opportunità all?economia nostro paese che dispone di giacimenti ricchissimi di questa nuova materia prima.

La rottura dell?incantesimo
Qualsiasi prodotto o servizio promette una visione o meglio un sogno al proprio compratore: un bucato più bianco, un viaggio più sicuro, un fisico più sano, una vecchiaia più serena.

L?informatica, fin dal suo nascere ha amplificato enormemente questo meccanismo di promessa alterando le due dimensioni del tempo e del beneficio in modo esponenziale: ottieni in brevissimo tempo molto di più e a costi sempre più bassi.

La promessa è diventata via via così fantastica da assumere quasi un alone di magia (?il mago del computer?) e di ricchezza fiabesca: Cenerentola diventa principessa e l?occhialuto studente di Seattle diventa ipermiliardario.

Quando gli scandali finanziari hanno colpito non solo le aziende tradizionali ma anche il settore tecnologico e della new economy, si è rotto un incantesimo ed è iniziato un processo di caduta della credibilità che ha fatto dire a molti “sì però anche loro sono dei furbastri che si arrabattano, se truccano i bilanci figuriamoci che bidoni ci rifilano poi nei prodotti…”

E? stato un colpo gravissimo per tutti, per i risparmiatori, per le aziende, soprattutto quelle sane, per migliaia di lavoratori del settore che sono passati da una condizione di quasi privilegio alla espulsione dal sistema.

E’ giusto ammettere: “Ebbene sì anche noi siamo come tutti gli altri!”
oppure dobbiamo dire “Gli scandali fanno pulizia di quelli che hanno cercato di approfittare di un momento e l’informatica deve tornare ad essere promessa di futuro alle aziende”?.

Il doping in Economia
Tra le tante bugie dette in questi anni, credo che la più grave sia stata quella di affermare che la “new-economy” non solo cambiava le regole del gioco ma cambiava un assetto fondamentale della vita delle imprese: la crescita non era più funzione di un ciclo naturale e fisiologico espresso in percentuali ad una cifra anno su anno, ma il raddoppio era il minimo accettabile.

Non si è tenuto conto del fatto che in un mercato nuovo e in crescita è possibile e anche fisiologico avere tassi di crescita straordinari, ma la fisiologia porta poi naturalmente a valori più equilibrati.
E’ come se, osservando i nostri figli crescere in modo fantastico nei primi mesi di vita, pretendessimo un eguale e costante tasso di crescita: se così fosse avremmo bambini che a 4 anni sarebbero alti 2 metri!

Ovviamente nessuno ha avuto il coraggio di dire che tassi di crescita fisiologici erano più che giustificabili in condizioni “normali” e che non esistono solo i fattori di reddito e crescita per misurare le aziende e la bontà di un investimento, per cui alle prime difficoltà si è ricorsi al “doping”.

Bilanci creativi, capitalizzazioni discutibili, attualizzazioni di ricavi sono diventati il nandrolone, l’epa e gli steroidi delle aziende.

Ma quando l’eccezione diventa la regola, come abbiamo visto nel ciclismo, il risultato non è solo la “tragedia” di un atleta è una grave macchia che danneggia l’intero comparto e porta con sè un effetto boomerang devastante: la disaffezione del pubblico.

La diversità necessaria
L?informatica ha bisogno più di altri settori di stabilire un rapporto fiduciario e di ?promessa?, un bisogno fisiologico: l’informatica non è infatti una scienza (altrimenti tutto funzionerebbe e non ci sarebbe bisogno degli informatici) ma è piuttosto un’arte e l’arte ha bisogno dell’utopia.

Certo, le aziende di informatica stanno nel mercato, seguono le regole di base dell’economia ma, hanno bisogno di una speciale condizione per esistere: la capacità di guardare al futuro e di trainare gli altri settori.

L’informatica infatti, come dice Hammer, è “Il fattore abilitante” del cambiamento, senza tecnologia non è possibile operare cambiamenti strutturali nelle aziende e reingegnerizzarne i processi.

L’innovazione è la condizione di esistenza dell’informatica, e l’innovazione guarda necessariamente al futuro con ottimismo; se non esiste fiducia, se non esiste, sogno, se non esiste rischio, se non esiste volontà di creazione di un mondo nuovo non esiste nemmeno l’imprenditore.

In un bellissimo libro “La comunicazione people-oriented” (ed. Guarini e Associati 2002), Alberto de Martini, dice “La marca è un’ideologia costruita da una visione della realtà e dall’ambizione di modificarla”, e cioè afferma che l’impresa (o l’imprenditore) vede una “imperfezione” nel mondo e desidera creare un mondo migliore e la marca è la bandiera, l’ideologia che esprime questa missione.

Se questo è vero per un’azienda di scarpe come Nike (“Just do it”) allora è tanto più vero per un’azienda di
informatica come HP (“invent”) per cui il cambiamento non è solo promessa è bensì la condizione di esistenza.

Ma sull?altare della diversità non tutto può essere sacrificato, il prezzo da pagare non può essere la perdita di contatto con la realtà.


Il diritto alla normalità
Anche l’informatica ha diritto alla normalità, in fondo le aziende sono simili e sottostanno alle stesse regole e agli stessi condizionamenti del mercato.

Non c’è nulla di che vergognarsi nell’ammettere di essere normali, un venditore di informatica non è meglio di un venditore di surgelati solo perchè il suo prodotto (ma sarà vero?) ha un più alto contenuto tecnologico, e un softwarista non è detto che abbia un talento necessariamente maggiore di un carburatorista.

Se le aziende di informatica vogliono avere un futuro devono accettare la normalità dell’economica che implica ammettere cose che sappiamo ma che è scomodo accettare, del tipo:

– Gli utili non sono “utili” sono “indispensabili”
– L’etica è un valore del commercio
– I clienti vanno deliziati
– La concorrenza è feroce e perdere un cliente è un danno enorme
– Una buona idea è facile averla, farne un business è un lavoro duro
– Perdere oggi nella speranza di guadagnare domani porta le aziende al cimitero e così via

Le aziende clienti non sono tutte uguali, se lo fossero sarebbero frutto di una clonazione genetica, sono invece tutte diverse e per questo normali.

La omogeneizzazione è un bisogno dell?industria di massa, anche di quella del software pacchettizzato che risponde a una visione monopolistica e quindi a-normale del mercato, se una piccola azienda del bellunese fosse identica a quella del Baden Wuttenberg potrebbe tranquillamente usare lo stesso software ERP di concezione teutonica per il successo della relativa software house.

Accettare questa normalità porta a una ?illuminazione? semplice: gli uomini e le loro aggregazioni, aziende o istituzioni che siano, sono ?normalmente? lenti, ?normalmente? hanno dei difetti, ?normalmente? traggono dal loro ambiente linfa che non è solo economica, cioè cibo o denaro, è fatta anche di cultura e relazioni con altri uomini e donne altrettanto ?normali?.

E? questa normalità di emozioni e di valori che ci rende diversi dalle macchine e straordinariamente affascinanti.

Il potere del non-ware
Riscoprire l?umanesimo che sottende l?informatica non significa rinnegarne le origini ma anzi esaltarne l?essenza, tutti i grandi hacker nel senso più classico del termine hanno espresso forti valori etici fino a sintetizzare la loro motivazione personale nella formula di Wozniak: H=F3 Happiness= Food, Fun and Friends (felicità= cibo, divertimento e amici).

Se guardiamo all?evoluzione del peso economico delle componenti classiche dell?informatica è evidente il passaggio di valore dalle componenti fisiche a quelle più immateriali, dall?hardware al software per capirci. Ma il processo non è ancora concluso.

I monopolisti del software, ma non fanno eccezione quelli dei media o delle telecomunicazioni, sostengono che ?la rivoluzione è finita?, il potere è passato dall?hardware al software e siamo nel migliore dei mondi possibili: ?Dove vuoi andare oggi? Ti ci porto io!? con il sottinteso ?Guai a te se ci vai con qualcun altro?.

Il prezzo da pagare a questo ?migliore dei mondi possibili? è la omogeneizzazione linguistica e tecnico-culturale, la separazione della funzione creativa da quella esecutiva (io creo, tu usi, al massimo rivendi o ?personalizzi?).

C?è però un altro insieme di elementi non catalogabili come hardware o software verso i quali lo spostamento di valore deve proseguire, sono, per citarne i principali, la conoscenza, l?esperienza, la cultura, la comprensione delle relazioni, la fiducia, i valori etici, un insieme che per comodità chiameremo ?non-ware? che costituisce il fattore differenziante e di successo dei progetti informatici.

Riconoscere questo non-ware, ascoltare e condividere quello dei clienti, riportarlo all?interno dei sistemi ai quali gli utenti devono poi sedersi per svolgere il proprio lavoro significa generare un valore molto alto.

Significa mantenere ed esaltare una risorsa di cui il nostro paese dispone in giacimenti molto ricchi, le migliaia di imprese dell?informatica che sì sono piccole ma che sono ben radicate nel loro territorio e con solide relazioni con le imprese a cui forniscono i propri prodotti e servizi.

Per un paese povero di materie prime e di tecnologie come il nostro si tratta di una scelta di grande respiro che ci porta da un livello di sudditanza a un livello paritario in termini di generazione di valore.

I detrattori dell?open-source dicono che sia la morte del software perché in effetti ne mina le basi economiche di tipo proprietario, ma in realtà non vogliono vedere che l?open-source consente di valorizzare al massimo il nonware di cui nessuno potrà mai essere monopolista.

Gigi Tagliapietra
Equiliber.org

dello stesso autore:
Equiliber.org/ Siamo tutti portatori di handicap

This work is licensed under the Creative Commons Attribution-NonCommercial License. To view a copy of this license, visit http://creativecommons.org/licenses/by-nc/1.0/ or send a letter to Creative Commons, 559 Nathan Abbott Way, Stanford, California 94305, USA.

EQUILIBER
L’associazione Equiliber si dedica alla ricerca sulle conseguenze ambientali, sociali e culturali dell’innovazione tecnologica, grazie alla collaborazione di ricercatori, scienziati, intellettuali e giornalisti che contribuiscono alla creazione di un “motore della cultura equilibrata”.
La risorsa principale che Equiliber intende attivare per raggiungere questo scopo è la collaborazione di ricercatori, scienziati, intellettuali e giornalisti che condividano la coscienza del bisogno di migliorare le conoscenze sulle conseguenze dello sviluppo e che vogliano contribuire con estratti del loro pensiero e delle loro competenze alla creazione di un “motore della cultura” online e offline.
In tale senso chiediamo di inviarci contributi, opinioni ed esperienze sul tema della “Intelligenza distribuita” all’indirizzo di posta elettronica redazione@equiliber.org.
I contributi verranno vagliati dal comitato redazionale ed i più interessanti verranno divulgati da Equiliber.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • saiuz scrive:
    Unioni...
    Ho letto con molto interesse questa intervista. Da un lato sono contento a che questa "sperimentazione" si avveri ma dall'altro sono perplesso. La mia contentezza nasce dall'idea che finalmente i grandi dell'open source lavorino insieme in modo che possiamo avere sempre più prodotti compatibili.La mia perplessità nasce invece dalla paura che queste alleanze tendino a fare in modo che si creino degli stardard che con il passar del temp diventino "chiusi".Vorrei che mi fosse garantito che queste grandi fondazioni non diventino come Microsoft...Oggi abbiamo bisogno sempre di più, un massiccia penetrazione, di prodotti che siano sempre più facili da utilizzare. Ancora oggi, anche se si sono raggiunti traguardi lodevoli, non siamo ancora riusciti ad ottenere un sistema operativo amichevole che tutti, ma proprio tutti, possano installare e utilizzare nel più breve tempo possibile. La miriadi di "release" di linux mi spaventa! Personalmente sto usando Knoppix (unico che mi abbia visto tutto l'hardware senza battere ciglio!) sul desktop e sul notebook invece sto sperimentando Fedora Core 3.Non sono un grande esperto ma se leggo informazioni e readme su come installare del software credo di capirci un pochino. Ma possibile mai che, una volta installato il sistema operativo, se, e dico se devo installare un programma diventa tutto così complicato? Possibile che ancora non si è pensato di facilitare l'utente finale con delle installazioni che fanno tutto da solo?Faccio un piccolissomo esempio: uso Firefox come browser ma ho grandi difficiolltà ad installare pluggins che mi permettono di visualizzare per bene le varie pagine web. Firefox all'interno ha un riconoscitore che, quando incontra un pluggins che manca, mi dice se voglio installarlo ma...immancabilmente mi arriva alla fine che dice "non riesco ad installalrlo" e quindi mi toccare fare manualmente. Non dico poi i guai che passo per installare manualmente!!!Ecco con questo discorso volevo proprio dire che:VOGLIO UN SISTEMA AMICHEVOLE CHE NON MI MANDI IN TILT QUANDO DEVO INSTALLARE UN SEMPLICE PROGRAMMA!Allora il mio accoraro appello a Gnome, Mozilla e quanti altri lavorano nell'open source è:QUANDO DISCUTETE, OPERATE E SCRIVETE PROGRAMMI PENSATE A ME MISERO MORTALE CHE HA FATTO LA SCELTA DELL'OPEN SOURCE PER NON ESSERE SCHIAVO DI MOCROSOFT.CordialmenteRosario Moreno==================================Modificato dall'autore il 12/03/2005 13.03.15
  • Anonimo scrive:
    Re: Qualcosa di buono..
    - Scritto da: Anonimo
    Da felice utente GNU/Linux(linux)/GNOME ho
    trovato un'altra cosa, ovviamente copiata,
    che però mi piacerebbe vedere anche
    su Nautilus (File manager di GNOME):'(, si
    tratta della possibilità di accedere
    alle cartelle superiori con un solo click;
    sarà anche banale ma io la trovo
    comodissima!

    Attualmente è implementata nel
    fileselector di GNOME 2.6
    assente.altervista.org/images/fileselector.pn

    Ho detto "copiato" perchè il primo FM
    ad avercelo è stato quell'obrobrio
    del FM di CDE:s

    Personalmente credo che la reinterpretazione
    di Explorer sia la più
    intuitiva,semplice,.. anche perchè le
    cartelle superiori non sono pulsanti ma
    combox che ti fanno vedere le cartelle a
    quel livello.

    Che ne pensate?
  • Anonimo scrive:
    Re: Io direi...Sì, ma pensaci meglio
    - Scritto da: Anonimo



    microft ha un monopolio

    .....che è stato costruito con
    prodotti validi e markenting valido, non
    è piovuto giù dal cielo.rimane un monopolioin quanto tale non può che avere effetti nefasti sul mercatoLe condanne ai processi e azioni anti-trust lo dimostrano
  • Anonimo scrive:
    Re: Io direi...Sì, ma pensaci meglio

    Windows ha stracciato subito tutti gli altri
    OS nell'ambito desktop, perchè
    l'utenza vuole quello.l'utenza media e' troppo stupida:1) per usare qualcosa di piu' complicato2) per capire che gliela stanno mettendo nel c....queste sono - essenzialmente - le due ragioni principali del monopolio microsofta dire il vero c'e' una terza ragione: 3) microsoft ha sempre giocato sporco con azioni di concorrenza sleale
  • Anonimo scrive:
    Re: Siamo seri
  • Anonimo scrive:
    Re: Sempre a copiare...
    e indovina da dove vengono i transistor copiati da tutti? dalla bell, e indovina da dove viene il vetro copiato da tutti? dai fenicicerto che sono tutti copioni eh, è meglio reinventare ogni volta la ruota giusto(tra l'altro longhorn e avalon e tutto il resto esistono e sono operativi, il fatto che non vengono distribuiti è puro marketing)
  • Anonimo scrive:
    Re: Siamo seri
    - Scritto da: Anonimo
    ti assicuro che se tu fossi un utente di
    linux capiresti davvero che cosa è:Ehm.... _sono_ un utente Linux.... dicendo che nulla è cambiato da Win 95 e Explorer 4 mi riferivo infatti all'interfaccia di Windows e a Explorer.
  • Anonimo scrive:
    Re: Siamo seri
    ti assicuro che se tu fossi un utente di linux capiresti davvero che cosa è: è un mondo molto migliore di windows, non c'è paragone! e se pensi che tutto ciò (in questo momento sono dal mio slackware 9.1 aggiornatissimo e scaricato GRATUITAMENTE dal web!) è stato fatto solo con volontariato capisci che ciò è una delle ultime (sigh) poche cose che viene fatto ancora per passione, e non per guadagnare soldi! basta con questa avidità! guardate cosa possono fare gli uomini con il loro solo entusiasmo e amore per la programmazione!
  • Anonimo scrive:
    Re: grafica pacchiana...

    Quoto anche tutto il resto, ma questo
    tengo proprio a sottolinearlo visto che
    in MS ne hanno fatti una tonellata di
    studi sull'usabilità per tirare fuori
    LUNA.

    Mentre quello che ha scritto il trollone
    al massimo è una sua opinione.E su KDE e GNOME ci sono anni di utilizzo e di feedback da parte degli utenti...Ma come ragioni?
  • Anonimo scrive:
    Re: Da che mondo è mondo...

    Gnome non ha bisogno di nessun ossigeno, sta
    benissimo.E allora perchè la maggior parte degli utenti linux (soprattutto i nuovi arrivati) usano KDE?
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che paura !!!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    Dai invece un occhiata a Firefox
    0.8 e


    Thunderbird 0.6


    sono realizzati usando la
    "piattaforma

    base"


    di Mozilla


    sono veloci e leggeri, hanno un
    sacco di


    funzionalita


    e nonostante ufficialmente siano

    entrambi


    delle beta


    sono parecchio piu robusti di
    Internet


    Explorer e di Outlook.



    Palle! Sto usando Firefox da un paio di

    mesetti e devo dire che con tutte le

    patch degli ultimi anni IE non mi si

    impalla mai, Firefox ogni tanto si.

    quoto!
    Chissà perchè sempre a
    scrivere panzane....
    (win)Però i dialer a sorpresa entrano in IE, non in firefox o in mozilla...e poi firefox è ancora alla beta, ci sta che ogni tanto abbia dei bug!(linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che paura !!!

    Guarda da fans di linux ti posso dire che
    questo abbinamento e' perdente in partenza e
    ci vuole poco per capirloIl problema sono i requisiti hw o cos'altro?Non capisco una cosa... di longhorn diciamo che è la versione alpha e quindi che non si può ancora giudicare, questo progetto di gnome+mozilla manco è iniziato e già diciamo che non funzionerà mai, ma non siamo un po' troppo affrettati?
  • Anonimo scrive:
    Re: Io direi...Sì, ma pensaci meglio

    .....che è stato costruito con
    prodotti validi e markenting valido, non
    è piovuto giù dal cielo.

    Windows ha stracciato subito tutti gli altri
    OS nell'ambito desktop, perchè
    l'utenza vuole quello.No. Il monopolio Microsoft è nato perchè i primi prodotti Microsoft sono apparsi sul mercato quando ancora non ESISTEVA concorrenza (Linux è del 91 tanto per intenderci), quindi ha trovato strada spianata indipendentemente dalla qualità dei prodotti.Attualmente Microsoft ha il 95% circa dei computer desktop contro appena il 4,2% di Linux, che però in un anno ha quasi raddoppiato il dato. Il fatto è che Linux è nato quando Windows aveva già da tempo un predominio assoluto sul mercato e non era quindi facile farsi spazio, anche perchè molti utenti non sono esperti e quindi vuoi per la fatica di dover imparare ad usare un altro sistema operativo, vuoi perchè neanche sanno che Linix esiste, non pensano neanche all'ipotesi di installarlo.Il fatto poi che quando acquisti un PC sei praticamente costretto a trovarci Windows installato (in particolare il discorso è valido per i portatili, ma spesso anche per i desktop succede lo stesso) di certo non aiuta Linux a diffondersi.Quello che mi chiedo sempre di fronte a questo tipo di discussioni è: se non fosse in nessun modo possibile procurarsi software illegalmente (cioè scaricandolo dalla rete o facendoselo copiare da un amico), davvero Windows continuerebbe ad avere una fetta di mercato così grande?
  • Anonimo scrive:
    Re: Sempre a copiare...

    non serve a niente. La gente vuole
    microsoft. Anche se linux fosse piu' facile
    piu' valido piu' tutto, la gente
    continuerebbe a volere microsoft.

    perche'? perche' e' microsoft.
    No, perchè si può scaricare tutto il software che vuole a gratis. Il giorno che dovrà comprarselo (se mai arriverà) vedrai come correranno tutti a installare linux.Ma poi chi se ne frega di chi ha copiato chi, l'importante è che alla fine il prodotto funziona. Io uso linux e non mi si blocca MAI, indipendentemente da cosa ci installo, quanto lo tengo acceso e con quanti processi avviati... windows invece tende ad avere problemi ogni giorno che passa.Ho visto anch'io la demo di longhorn e mi sembra assolutamente un progetto appena nato, che per il momento non aggiunge niente a quanto già esistente. Non è che un sistema operativo E' la sua interfaccia grafica, ci sono tante altre cose che più importanti (prima tra tutte la stabilità).L'unico problema veramente grave che attualmente ha linux (che comunque io uso regolarmente, anzi è l'unico OS che ho) è la scarsità di driver per supportare hardware, il che è dovuto principalmente al fatto che molti produttori lo snobbano, anche se sembra che la tendenza stia cambiando.Marco
  • Funz scrive:
    Re: Possessori di Mozilla Firefox a me
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Funz

    Con Flashblock poi elimini pure quelli
    in

    Flash

    Non c'e' bisogno: l'ultimo adblock filtra
    tranquillamente anche le pubblicita' flash
    (con una comoda linguetta semitrasparente da
    usare per cliccare, visto che di solito sui
    flash col tasto destro si apre il menu di
    flash, appunto.)Questo non lo sapevo, grazie :)
    E altro vantaggio: le pubblicita' bloccate
    da adblock (che vengono comunque scaricate,
    occhio) sicuro? :s
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che paura !!!
    - Scritto da: Anonimo

    Dai invece un occhiata a Firefox 0.8 e

    Thunderbird 0.6

    sono realizzati usando la "piattaforma
    base"

    di Mozilla

    sono veloci e leggeri, hanno un sacco di

    funzionalita

    e nonostante ufficialmente siano
    entrambi

    delle beta

    sono parecchio piu robusti di Internet

    Explorer e di Outlook.

    Palle! Sto usando Firefox da un paio di
    mesetti e devo dire che con tutte le
    patch degli ultimi anni IE non mi si
    impalla mai, Firefox ogni tanto si.quoto!Chissà perchè sempre a scrivere panzane....(win)
  • Anonimo scrive:
    Re: grafica pacchiana...
    - Scritto da: Anonimo
    tengo proprio a sottolinearlo visto che
    in MS ne hanno fatti una tonellata di
    studi sull'usabilità per tirare fuori
    LUNA.ma ci credi davvero alle stratosteriche ca@@ate che hai scritto?certo che voi wintont vi bevete tutto il marketing di M$.
  • higgybaby scrive:
    Re: grafica pacchiana...

    Quoto anche tutto il resto, ma questo
    tengo proprio a sottolinearlo visto che
    in MS ne hanno fatti una tonellata di
    studi sull'usabilità per tirare fuori
    LUNA.[ironia mode on]allora complimenti![ironia mode off]ciaoigorps: si vede proprio che siete abituati male!
  • Anonimo scrive:
    Re: Firefox non deve "fondersi" con GNOME
    sono daccordo, fondere firefox con gnome è solo rovinare firefox
  • higgybaby scrive:
    Re: grafica pacchiana...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Io comunque a casa ho una sbahaus 2000
    e una

    sbahaus 2004 sulle quali gira
    GNU/SfinguX

    1.4 e come desktop manger uso Gnocca
    2.6 !

    Non ti dico che spettacolo !!! E
    soprattutto

    nessuno osa dirmi di avere un tema piu'

    bello del mio :)
    Huu, hai la Gnocca skinnabile??? La voglio
    anch'io!
    :)ragazzi cambiate pusher oppure smettete!:Danzi no! penso che sia ormai troppo tardi:)ciaoigor
  • Anonimo scrive:
    Re: Io direi...Sì, ma pensaci meglio

    microft ha un monopolio.....che è stato costruito con prodotti validi e markenting valido, non è piovuto giù dal cielo.Windows ha stracciato subito tutti gli altri OS nell'ambito desktop, perchè l'utenza vuole quello.
  • Anonimo scrive:
    Re: grafica pacchiana...

    www.menuetos.org/070C.png

    la "M" che apre il menù (start in
    windows) invece è sobria...ahahahahahahahah mancome ne ero accorto...fa veramente paura, altro che buongusto ROTFL
  • Anonimo scrive:
    Re: grafica pacchiana...
    - Scritto da: Anonimo
    funzionale, veloce, leggera? Guardate questo
    progetto www.menuetos.org /, si può
    fare.. è il buon gusto che manca nel
    mondo open!

    (linux)(linux)(linux)http://www.menuetos.org/070C.pngla "M" che apre il menù (start in windows) invece è sobria...
  • Anonimo scrive:
    Re: grafica pacchiana...


    Luna e' FATTO MALE (i colori sono

    completamente contrari a qualunque
    studio

    sull'usabilita', sono vistosi e
    stancano la

    vista. un pugno nell'occhio).

    I colori sono modificabili, e che sono
    contrari a qualunque studio
    sull'usabilità è un'altra tua
    grossolana cazzata!Quoto anche tutto il resto, ma questotengo proprio a sottolinearlo visto chein MS ne hanno fatti una tonellata distudi sull'usabilità per tirare fuori LUNA.Mentre quello che ha scritto il trolloneal massimo è una sua opinione.
  • Anonimo scrive:
    Re: grafica pacchiana...

    Per l'amor di dio, quella schifezza sul mio
    schermo non la metterei neanche se mi
    pagassero.Ma dai perché!Non ti piacciono i bottoncini rossi everdi per le finestre?Sono una figata dai ;-)
  • Anonimo scrive:
    Re: grafica pacchiana...


    Guardate questo

    progetto www.menuetos.org /, si

    può

    fare.. è il buon gusto che

    manca nel

    mondo open!

    Spartano, il progettino... :DSpartano !?!?!Io direi orrendo! alla faccia del buongusto ROTFL
    Alla fine avevano ragione i latini, quando
    dicevano:
    De gustibus... ;)si, si, mi sa proprio :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che paura !!!

    Dai invece un occhiata a Firefox 0.8 e
    Thunderbird 0.6
    sono realizzati usando la "piattaforma base"
    di Mozilla
    sono veloci e leggeri, hanno un sacco di
    funzionalita
    e nonostante ufficialmente siano entrambi
    delle beta
    sono parecchio piu robusti di Internet
    Explorer e di Outlook.Palle! Sto usando Firefox da un paio dimesetti e devo dire che con tutte lepatch degli ultimi anni IE non mi siimpalla mai, Firefox ogni tanto si.
  • Anonimo scrive:
    Re: Sempre a copiare...

    O di OLE (una schifezza che poi ha generato
    COM/DCOM e COM+ e che hanno tentato di
    copiare)? O del DDE? OLE viene da Wang a quanto ne so io(che lessi le specifiche di allora edavevano il marchio Wang)
  • Anonimo scrive:
    Re: grafica pacchiana...
    - Scritto da: Anonimo
    Io comunque a casa ho una sbahaus 2000 e una
    sbahaus 2004 sulle quali gira GNU/SfinguX
    1.4 e come desktop manger uso Gnocca 2.6 !
    Non ti dico che spettacolo !!! E soprattutto
    nessuno osa dirmi di avere un tema piu'
    bello del mio :)Huu, hai la Gnocca skinnabile??? La voglio anch'io!:)
  • cico scrive:
    Re: Sempre a copiare...

    Io questo lo dico perchè ho fatto delle
    prove.già, sei riuscito pure a venire scriverequi ;-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Io direi...
    Hai ragione in parte, infatti è chiaro che windows è un sistema valido (non sublime ma valido), ma Linux inizialmente era un sistema operativo indirizzato ad un altro targhet non è nato come sistema desktop. Quando sono state implementate quelle caratteristiche che lo rendono appetibile per il desktop Linux ha dovuto fare i conti con un ostacolo molto serio, i PC in vendita sia portatili che da scrivania vengono venduti con windows preinstallato e non vi si può rinunciare se ci fosse questa possibilità e se all'atto della vendita i negozianti offrissero l'alternativa facendo notare anche consistente risparmio del costo della licenza, Linux avrebbe una diffusione migliore. Non tiriamo poi in ballo la cazzata che se gli utonti non vedono il menù start vanno nel pallone, amici e amiche sentendo parlare di questo Linux, mi hanno chiesto che cosa fosse esattamente gli ho dato una dimostrazione di quello che può fare, e ci hanno fatto amicizia subito, nonostante la loro scarsa attitudine all'uso del computer. (linux) (powered by sfingus)
  • Anonimo scrive:
    Re: Da che mondo è mondo...
    Ma non è la stessa cosa! Guarda windows, comè integrato il browser. E kde? Lo stesso. Probabilmente anche con gnome vogliono farlo, e siccome epiphany altro non è che un frontend per mozilla, non va bene. Bisogna andare direttamente a metter le mani a mozillone.DjMix
  • Anonimo scrive:
    Re: Io direi...Sì, ma pensaci meglio
    - Scritto da: VULTUS
    ...che è abitudine degli amanti di
    Linux e dell'open source criticare
    aspramente Windows e Microsoft ma, secondo
    me, da una pura osservazione dei fatti, pare
    che la comunità open source si dia
    parecchio da fare per tener testa a
    Microsoftmicroft ha un monopolio, come è notorio dalla conoscenza dei fatti giudiziari.Se quindi si vuol combattere gli effetti nefasti del monopolio è ovvio che si debba prevenire l'attività negativa dello stesso
    (ne è una prova l'articolo
    stesso, al quale si collega questo forum).un articolo non è una "prova"
    Ecco, se Linux deve dar battaglia a Windows,
    significa che Windows non è affatto maleper niente. Se Linux deve dar battaglia a Windows (sui sistemi desktop) è solo perché Microsoft detiene un monopolio di fatto (sempre sui sistemi desktop). La battaglia si svolge sui sistemi desktop, ormai, visto che sui server Linux sta battendo Microsoft (a numeri di server venduti, non a fatturato)
  • Anonimo scrive:
    Re: Java Looking Glass e Finestre 3D
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    Falso: Microsoft Research lavora
    sulle

    GUI


    3D sin dall'anno 2001,



    forse persino qualcosina prima. A quei
    tempi

    (tra il 2000 ed il 2001) uscì un

    video relativo ad esperimenti di M$
    sulle

    GUI 3D, però da quello che mi
    Michael Crichton
    "Rivelazioni"
    1994implementazionehttp://www.cs.chalmers.se/~elm/projects/3dwm/3dwm, anno 1999
  • Anonimo scrive:
    Re: Java Looking Glass e Finestre 3D
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Falso: Microsoft Research lavora sulle
    GUI

    3D sin dall'anno 2001,

    forse persino qualcosina prima. A quei tempi
    (tra il 2000 ed il 2001) uscì un
    video relativo ad esperimenti di M$ sulle
    GUI 3D, però da quello che mi posso
    ricordare il modello di interazione era un
    po' diverso da quello che si può
    vedere ora. Quello di adesso è una
    specie di estensione della scrivania nel 3d,
    quello volta invece era una specie di
    ufficio, potevi appendere le finestre dei
    programmi a dei muri virtuali, navigavi
    all'interno di uno spazio 3d e cose del
    genere. Cmq chi vivrà vedrà...Michael Crichton"Rivelazioni"1994È molto istruttivo quando descrive una tecnologia 3D per l'interazione uomo macchina...Oltre ad essere un buon libro per divagare e rilassarsi....(C'è anche il film, con Michael Douglas)Franz
  • VULTUS scrive:
    Io direi...
    ...che è abitudine degli amanti di Linux e dell'open source criticare aspramente Windows e Microsoft ma, secondo me, da una pura osservazione dei fatti, pare che la comunità open source si dia parecchio da fare per tener testa a Microsoft (ne è una prova l'articolo stesso, al quale si collega questo forum).Ecco, se Linux deve dar battaglia a Windows, significa che Windows non è affatto male perchè, se davvero Windows facesse schifo, allora, fin dall'inizio, non avrebbe retto il confronto col pinguino.Lo stesso, però, vale per Bill che deve darsi sempre più da fare per fronteggiare la scalata di Linux.Alla fine fra due litiganti (gli sviluppatori) i terzi godranno (gli utenti), perchè quest'ultimi vedranno i due contendenti migliorare sempre di più il proprio software per non cedere di fronte all'altro.Magari persino Windows, a causa di questo processo, diventerà molto affidabile.
  • Anonimo scrive:
    Re: ...ovvero...
    Tutti gli utenti di qualsiasi s.o, cellulare, elettrodomestico e squadra calcistica pensano in questo modo.Limiti della razza umana.
  • sathia scrive:
    Re: ma che paura !!!

    La MS puo' dormire sonni tranquillisì, infatti molto svegli non mi sembrano.
  • Anonimo scrive:
    Re: grafica pacchiana...


    Io sono felicissimo del mio sfingus
    201, va

    che e' una meraviglia e non mi ha mai
    dato

    nessun problema.



    Ciao.


    Pensavo che sfingus potesse essere montato
    solo su workstation sparagnaus.
    Tu architettura usi?No, lo sfingus 201 e' una architettura rivoluzionaria a 65 bit (il bit in piu' fa si che sia avanti rispetto alla concorrenza) che puo' essere montata sia su workstation sparagnaus che sulle piu' vecchie della famiglia ciaps.In entrambi i casi il clock a 25Km/h fa si che i dati viaggino molto velocemente all'interno del bus, anche se il limite teorico rimane quello dei 110Km/h.Io comunque a casa ho una sbahaus 2000 e una sbahaus 2004 sulle quali gira GNU/SfinguX 1.4 e come desktop manger uso Gnocca 2.6 ! Non ti dico che spettacolo !!! E soprattutto nessuno osa dirmi di avere un tema piu' bello del mio :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Aqua look & fell
    - Scritto da: Anonimo

    E adesso fila a letto che è tardi è il babbo ha bisogno del ^Anche tu hai bisogno di una lezione di Italiano,a no dirai che è stato un "typo", lo vedi allora che sei in mala fede ?(apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: Aqua look & fell
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    c'è da aggiungere altro

    win/lin/ari



    Si. C'è da aggiungere che un po'
    di

    inglese non farebbe male neppure ai

    mac-troll...

    Aqua look & fell (voto: 0) del 01/06/04 16:44
    Re: Aqua look & feel (voto: 0) del 01/06/04
    16:45
    &nb
    punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=645926
    ho subito corretto il typo.

    Re: Aqua look & fell (voto: 0) del 01/06/04
    16:50
    ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^Ciò non toglie che resti un troll... che l'inglese ti farebbe comunque bene, così non avresti bisogno di 'correggere il typo' subito...
    shit fuck your mothere soprattutto avresti anche bisogno di un po' di educazione per non far vedere subito che sei una gran testa di melaE adesso fila a letto che è tardi è il babbo ha bisogno del suo prezioso PC... pardon Mac....
  • Anonimo scrive:
    Re: microZoz non fa + paura
    come no . . hanno le gambe che fanno giacomo giacomo,ma per cortesia basata dire cazzate
  • Anonimo scrive:
    Qualcosa di buono..
    Da felice utente GNU/Linux(linux)/GNOME ho trovato un'altra cosa, ovviamente copiata, che però mi piacerebbe vedere anche su Nautilus (File manager di GNOME):'(, si tratta della possibilità di accedere alle cartelle superiori con un solo click; sarà anche banale ma io la trovo comodissima!Attualmente è implementata nel fileselector di GNOME 2.6 http://assente.altervista.org/images/fileselector.pngHo detto "copiato" perchè il primo FM ad avercelo è stato quell'obrobrio del FM di CDE:sPersonalmente credo che la reinterpretazione di Explorer sia la più intuitiva,semplice,.. anche perchè le cartelle superiori non sono pulsanti ma combox che ti fanno vedere le cartelle a quel livello.Che ne pensate?
  • Anonimo scrive:
    Re: microZoz non fa + paura
    - Scritto da: Anonimo


    Mi sembrava di averti visto nei paraggisi ma tu hai winzozz
  • Anonimo scrive:
    Re: Java Looking Glass e Finestre 3D
    - Scritto da: Anonimo
    Falso: Microsoft Research lavora sulle GUI
    3D sin dall'anno 2001, forse persino qualcosina prima. A quei tempi (tra il 2000 ed il 2001) uscì un video relativo ad esperimenti di M$ sulle GUI 3D, però da quello che mi posso ricordare il modello di interazione era un po' diverso da quello che si può vedere ora. Quello di adesso è una specie di estensione della scrivania nel 3d, quello volta invece era una specie di ufficio, potevi appendere le finestre dei programmi a dei muri virtuali, navigavi all'interno di uno spazio 3d e cose del genere. Cmq chi vivrà vedrà...
  • Anonimo scrive:
    Re: ...ovvero...
    - Scritto da: Anonimo
    del perché linux non andrà mai
    da nessuna parte, se questi sono i suoi
    utenti!immagino siano le stesse cose che dici da 10 anni a questa parte.non sono i tuoi pregiudizi a guidare la "strada di Linux"
  • Anonimo scrive:
    Re: microZoz non fa + paura
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    Mmmm... sembra interessante.... E
    tradotto

    in italiano ?

    Sei analfabeta?No... semplicemente italiano.
  • Anonimo scrive:
    Re: Sempre a copiare...

    Ora abbi il coraggio di saltare fuori e
    nomina almeno DUE tecnologie (utili) IDEATE
    da Microsoft che non siano copiate o
    acquistate in blocco da qualcun altro.
    SOAP, COM
  • Anonimo scrive:
    Re: Java Looking Glass e Finestre 3D

    Peccato che Microsoft innovatrice abbia
    pensato bene di aggiungere pure questa cosa
    a
    longhorn:www.windowsdevcenter.com/pub/a/windoFalso: Microsoft Research lavora sulle GUI 3D sin dall'anno 2001, e per qualche tempo sul sito di MSR potevi scaricare dei video che mostravano alcune feature. Si vociferava anche che MS potesse includerla in XP, ma MS negò e, pur ammettendo l'interesse per la tematica, disse che era ancora presto. Un consiglio: ogni tanto fai un giretto sul sito di Microsoft Research, ti servirà (anni dopo) a non dire "hanno copiato" :-D
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che paura !!!
    - Scritto da: Anonimo

    Mozilla e GNOME sfidano Longhorn

    immagino il terrore a Redmond,
    un'interfaccia che e' l'opposto di quello
    che si dice user-friendly e un pachiderma di
    browser, chissa' quale temibile desktop ne
    uscira'.See! Tu fai il confronto con roba tipo Internet Explorerche si fa caricare per tre quarti all'avvio facendofinta di essere parte integrante del S.O.Dai invece un occhiata a Firefox 0.8 e Thunderbird 0.6sono realizzati usando la "piattaforma base" di Mozillasono veloci e leggeri, hanno un sacco di funzionalitae nonostante ufficialmente siano entrambi delle betasono parecchio piu robusti di Internet Explorer e di Outlook.
  • Anonimo scrive:
    Re: grafica pacchiana...


    A me della portabilità non
    è

    che interessi più di tanto,

    l'importante è che un sistema

    funzioni sul mio computer e non sulle

    workstation sparagnaus con i processori

    sfingus!

    Premesso che non lavoro e non ho nessun
    contatto con la sparagnaus, ma vorrei sapere
    cosa c'e' che non va nei processori sfingus.

    Io sono felicissimo del mio sfingus 201, va
    che e' una meraviglia e non mi ha mai dato
    nessun problema.

    Ciao.Pensavo che sfingus potesse essere montato solo su workstation sparagnaus.Tu architettura usi?ciaoProt
  • Anonimo scrive:
    Re: microZoz non fa + paura
    - Scritto da: Anonimo

    mah...non c'è molto da argomentare
    con chi non ha niente da dire (e da fare
    vista l'ora in cui posti.Sei rientrato dalla
    scuola media?)Mi sembrava di averti visto nei paraggi
  • Anonimo scrive:
    Re: Sempre a copiare...
    - Scritto da: Anonimo
    Comunque il valore di Microsoft (o di Apple)
    è quello di rendere tecnologie valide
    per la massa. Linux ne ha strada da farenon serve a niente. La gente vuole microsoft. Anche se linux fosse piu' facile piu' valido piu' tutto, la gente continuerebbe a volere microsoft.perche'? perche' e' microsoft.
  • Anonimo scrive:
    Re: Sempre a copiare...
    - Scritto da: Anonimo
    però mi raccomando eh! giù
    tutti a buttare m***a sullo sviluppo di
    longhorn... tanto per "non seguire la moda".Ma buttare m***a su Longhorn è la moda da queste parti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Aqua look & fell
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    c'è da aggiungere altro
    win/lin/ari

    Si. C'è da aggiungere che un po' di
    inglese non farebbe male neppure ai
    mac-troll...Aqua look & fell (voto: 0) del 01/06/04 16:44Re: Aqua look & feel (voto: 0) del 01/06/04 16:45 ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=645926 ho subito corretto il typo. Re: Aqua look & fell (voto: 0) del 01/06/04 16:50^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^shit fuck your mother(apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: Da che mondo è mondo...
    - Scritto da: Anonimo
    E' uno dei due migliori Desktop. Io mi trovo
    meglio con KDE quindi per me (e posso anche
    aver torto) GN è rimasto un po'
    indietro rispetto a KDE per chiarezza
    nell'usabilitàChiarezza e usabilita' sono due termini che fanno a cazzotti con KDE...
  • Elendil scrive:
    XAML è la copia di XUL...
    - Scritto da: Anonimo
    però mi raccomando eh! giù
    tutti a buttare m***a sullo sviluppo di
    longhorn... tanto per "non seguire la moda".

    bahBisognerebbe informarsi prima di esprimere certe considerazioni, se non altro per il fatto che una delle principali "novità" di longhorn sarà XAML, che guarda caso è proprio la copia di XUL, implementato in Mozilla ormai da anni anche se semisconosciuto. Se ti servono info più precise fai una ricerchina in google su XUL XAML e troverai documentazione a bizzeffeChissà perché quando Microsoft copia si parla di Innovazione, mentre quando l'innovazione la fa l'open source non se ne parla proprio.Sono disgustato.
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che paura !!!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    LOL !

    Ma li hai letti i requisiti HW
    consigliati

    per Longhorn ?

    E' ancora in pre-alfa ignoranteAppunto... immagina tra qualche anno che aborto che viene fuori
  • Anonimo scrive:
    Re: microZoz non fa + paura


    Siete sempre più privi di
    argomentazioni cari linari?mah...non c'è molto da argomentare con chi non ha niente da dire (e da fare vista l'ora in cui posti.Sei rientrato dalla scuola media?)
  • Anonimo scrive:
    Re: Possessori di Mozilla Firefox a me
    - Scritto da: Akaal

    Con il banner di Aruba o del signor Bramson
    (quello dei 2000 desktop aggiornati con il
    Sasser) ... cut:D :D :DBellissima !! 8)
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che paura !!!
    - Scritto da: Anonimo

    LOL !
    Ma li hai letti i requisiti HW consigliati
    per Longhorn ?E' ancora in pre-alfa ignorante
  • Anonimo scrive:
    Re: microZoz non fa + paura
    - Scritto da: Anonimo

    Ritorna nel tuo centro sociale, talebano...Siete sempre più privi di argomentazioni cari linari?
  • Anonimo scrive:
    Re: grafica pacchiana...

    Mah, io ho i miei dubbi. Il 70% dei server
    web gira con software compilato nella
    stragrande maggioranza dei casi con gcc e
    senza mettere le mani nell'assembler (parlo
    di apache, linux e bsd ovviamente) e mi
    pare sia assodato che e' la soluzione "state
    of the art" al momento.A me risulta che alcune parti critiche di linux e windows (nell'ordine dei alcune decine di punti percentuali sul peso totale) siano state scritte in assembler.Per quanto riguarda i pacchetti compilati dagli amministratori di server, è prassi inserire (sempre SE serve alle prestazione E SE non è possibile ottimizzare "quello che la macchina fa realmente" attraverso l'astrazione del linguaggio scelto) codice assembler che il compilatore metterà nel modo giusto nel codice, quindi non è affatto detto che quello che compili con il linguaggio "pippo" sia in raltà stato scritto e pensato in linguaggio "pippo"; ovviamente in questo caso avrai sorgenti diversi per le varie macchine o anche un controllo nel codice o a livello di direttive al compilatore per capire quale è la macchina bersaglio e quindi quale versione delle linee in assembler usare, quindi senza particolare pregiudizio sulla portabilità (fino a quando non esce una architettura nuova, ma si spera che nel frattempo siano usciti anche n aggiornamenti del pacchetto!).
    Bisogna solo decidere quando fermarsi: i
    sistemi operativi moderni operano tutti piu'
    o meno con un Hardware Abstraction Layer e
    sono scritti in c (linux e bsd) o c++
    (windows), o c + ObjectC (OSX).la famiglia C è ed è stata un ottimo compromesso, certo che guardando avanti non si può fare a meno di pensare che sia molto più razionale pensare ad una architettura completa (ed aperta!), realizzabile ed ottimizzabile tanto in hw quanto in sw quanto in modo intermedio in cui la portabilità sia un paradigma e non sia invece lasciata alla confacenza agli standard del dialetto usato o alla sensibilità del programmatore (ad es. è assolutamente facile lavorando a progetti di un certo tipo fare l'errore di scrivere del codice, anche usando i migliori strumenti del mondo, che giri diversamente su macchine big endian o little endian).Inoltre un sistema operativo non si scrive dall'oggi al domani, è ovvio che siano tutti progetti che vanno parecchio indietro nel tempo e che si interfacciano a radici che vanno ancora più indietro, quindi buttare al vento 30 anni di c e relativa esperienza e qualità dei programmatori per rifare tutto da capo sarebbe quantomeno azzardato... e pensare che in campo accademico ancora tantissime cose sono scritte in fortran e magari sarebbero anche meno complesse da tradurre che un os di qualche milione di righe di codice che deve lavorare con qualche milione di applicativi preesistenti...probabilmente l'unico modo ragionevole di affrontare una transizione del genere è, come comincia a diffondersi oggi, sviluppare su framework di sviluppo integrati in cui sia ragionevolmente semplice fare lavorare insieme linguaggi e modi di lavorare/ragionare diversi, così da facilitare la gestione del software e dei programmatori!
    Ciao, Renatowriteln('Ciao!');
  • Anonimo scrive:
    Re: Aqua look & fell
    - Scritto da: Anonimo
    c'è da aggiungere altro win/lin/ariSi. C'è da aggiungere che un po' di inglese non farebbe male neppure ai mac-troll...
  • Anonimo scrive:
    Re: microZoz non fa + paura
    - Scritto da: Anonimo
    No sei te che sei incapace. Sa dito se me
    meto a scrivar cosita mi an? Zerca de
    scrivar in modo comprensibile. Ovvero in
    italiano corretto!!Ritorna nel tuo centro sociale, talebano...
  • Anonimo scrive:
    Re: Aqua look & feel
    - Scritto da: Anonimo
    c'è da aggiungere altro win/lin/ari

    (apple)correggo e ribadisco(apple)
  • Anonimo scrive:
    Aqua look & fell
    c'è da aggiungere altro win/lin/ari(apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: Possessori di Mozilla Firefox a me
    - Scritto da: Akaal
    - Scritto da: Anonimo

    stanchi di quegli odiosi banner ? :D

    ecco una guida


    www.mozillaitalia.org/firefox/extensions/#adb

    Altro giro, altra trollata? :D :D :D

    Scherzi a parte, ma vi danno davvero
    così fastidio quei banner a lato,
    tipo quelli di PI? Capisco quelli che hanno
    il 56k... ma se hai l'adsl ci puoi stare,
    su.e una bella autodifesa dal lavaggio del cervello pubblicitario?io direi che ci sta benissimose TU vuoi sorbirti la pubblicità, affogaci TU,
    Con il banner di Aruba o del signor Bramson
    (quello dei 2000 desktop aggiornati con il
    Sasser) ci campano quelli di PI, ti
    forniscono un servizio, ti permettono di
    stare qui a scrivere (anche le tue
    trollate).i servizi me li scelgo io
    E poi Adblock è meno pratico di
    quello che si dice, i banner pubblicitari
    con il tempo cambiano, e tu devi
    riaggiornare la lista... uno sforzo minimo che viene SEMPRE premiato
    ma dai, fai prima a
    tenerteli, e a far campare tranquilli quelli
    che vivono con gli sponsor.piuttosto dovranno dare una tangente anche a me (e agli utenti cui sto istallando a rumore adblock, flashblock,...)
  • Anonimo scrive:
    Re: grafica pacchiana...

    Li hai installati i Bitstream Vera Fonts?

    Possono fare la differenza, fidati.

    Ciao, Renatograzie per la segnalazione, li provero' senz'altro.
  • Anonimo scrive:
    Re: Da che mondo è mondo...
    - Scritto da: Anonimo
    umh... credo che, dal momento che kde ha
    già il suo browser strettamente
    integrato (konqueror), windows ha IE, apple
    non lo so, anche gnome vorrebbe averlo. E
    dato che c'è mozilla... perchè
    non integrare quello?Epiphany?
  • Anonimo scrive:
    Re: Possessori di Mozilla Firefox a me
    - Scritto da: Anonimo

    (che vengono comunque scaricate, occhio)vengono scaricate solo se nel "Adblock Preferences"viene selezionato "Hide ads"mentre se viene selezionato "Remove ads" gli "elementi"* che devono essere filtrati, non verranno scaricati, l'ho verificato guardando la cache del browser"elementi" perchè qualsiasi oggetto, il cui url viene "matched"con i filtri non verrà scaricatoper farlo prova a cancellare tutta la cache nel menù "Privacy"poi apri una pagina che sai contenga dei bannera questo punto vai a vedere cosa c'è nella cache, sulla barra indirizzi digitaabout:cacheper configurare le variabili del browserabout:config
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che paura !!!
    - Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo

    LOL !

    Ma li hai letti i requisiti HW
    consigliati

    per Longhorn ?

    Scommetto che sara' la meta' di quelli
    richiesti per girare un'interfaccia grafica
    completamente basata su XUL scommetti ?quello che vuoi ! Anche perche' se sono la meta', ci vorra' una macchina a 4 processori :)))
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che paura !!!
    - Scritto da: Anonimo

    bauhaha... sì dai, diamo forza al bug
    vivente di IE...Guarda da fans di linux ti posso dire che questo abbinamento e' perdente in partenza e ci vuole poco per capirlo
    come dico sempre: se non sai stai zitto che
    fai più bella figura
    infatti mi chiedo perche' parli ancora
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che paura !!!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo
    LOL !
    Ma li hai letti i requisiti HW consigliati
    per Longhorn ?Scommetto che sara' la meta' di quelli richiesti per girare un'interfaccia grafica completamente basata su XUL scommetti ?
  • Anonimo scrive:
    Re: microZoz non fa + paura
    No sei te che sei incapace. Sa dito se me meto a scrivar cosita mi an? Zerca de scrivar in modo comprensibile. Ovvero in italiano corretto!!
  • Anonimo scrive:
    ...ovvero...
    del perché linux non andrà mai da nessuna parte, se questi sono i suoi utenti!
  • KerNivore scrive:
    Re: grafica pacchiana...

    interfacce ma rimane in fatto che Linux non
    ha nessuna interfaccia che possa competere
    con quella di OSX.http://ftp.gnome.org/pub/GNOME/teams/marketing/en/2004/two-six-screenshots/html/index.htmlOk, non dico che sia piu' bello... pero' sicuramente puo' competere :)
    Inoltre devo precisare
    che non ho segnalato menuetos per la
    bellezza della sua interfaccia, ma per le
    capacità degli sviluppatori di creare
    un OS dotato con una GUI che sta
    tranquillamente su floppy, chi lo prova poi
    può rendersi conto della leggerezza
    di quel sistema e di come funzionino bene
    font e finestre.Si, ma Gnome e KDE non sono solo le finestre che vedi appiccicate sullo schermo. Dietro c'e' tutto un mondo di servizi e infrastrutture che e' quello che poi li "appesantisce".
  • KerNivore scrive:
    Re: Da che mondo è mondo...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: KerNivore

    Indietro ? Rispetto a chi/cosa ? Gnome
    e' un

    DE modernissimo e avanzatissimo.

    E' uno dei due migliori Desktop. Io mi trovo
    meglio con KDE quindi per me (e posso anche
    aver torto) GN è rimasto un po'
    indietro rispetto a KDE per chiarezza
    nell'usabilitàMah, queste sono opinioni personali, ma penso esattamente la cosa opposta :)KDE e' molto ricco di features, troppe features, troppi menu' e troppi pulsanti. trovo molto piu' semplice e "pulito" gnome.
    Tutto è chiaro quello che è
    stato pianificato ma gli scazzi tra i vari
    gruppi di sviluppo e le storie vecchie con
    RedHat sono storia nota. Si, ma bene o male non hanno mai compromesso piu' di tanto lo sviluppo. A meno che tu non sia uno sviluppatore, non dovrebbero preoccuparti troppo gli scazzi dei vari team :)
    Sta benissimo sì, è una gran
    bella GUI! con una enorme base utenti
    fedelissimi MA...
    ...non voglio scatenare flame ma SECONDO ME
    se GN stesse benissimo non avrebbe la
    necessità di integrare le basi di
    sviluppo con il Mozilla group.Mah, io non ci vedo tutta questa "necessita'". E' semplicemente una proposta !
    Io
    personalmente credo che Chi sta sviluppando
    Gnome dal punto di vista strategico abbia
    capito che occorre svoltare per non perdere
    utenza, per cui sta cercando di allargare la
    base user con questi accordi (inmho un po'
    posticci). Non so, mi sembra un po troppo "retrologia".
    D'altrocanto se tutti fossero
    d'accordo sul fatto che GN stia OK questo
    thread sarebbe vuoto invece si sta
    discutendo (ed è un bene!).Beh, fortunatamente non si sta discutendo "solo" della salute di gnome :)Lunga vita a Gnome ! Ciao !
  • Anonimo scrive:
    kde gli fa il culo
    altro che gnomekde zitta zitta sta prendendo moltissimi exutenti gnomegrazie sopratutto ai vari parrucconi che orbitano sulmondo di gnome uno su tutti havoc pennington ( cheha pure una faccetta da stronzo ) che si crede di essereil dio dell'usabilità....
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che paura !!!
    - Scritto da: Anonimo

    Mozilla e GNOME sfidano Longhorn

    immagino il terrore a Redmond,
    un'interfaccia che e' l'opposto di quello
    che si dice user-friendlyah?
    e un pachiderma di
    browser, chissa' quale temibile desktop ne
    uscira'.bauhaha... sì dai, diamo forza al bug vivente di IE...come dico sempre: se non sai stai zitto che fai più bella figura

    La MS puo' dormire sonni tranquilliarrivederglielo.
  • Anonimo scrive:
    Re: grafica pacchiana...


    Luna e' INFANTILE (tutti quelli cui e'
    stato

    cambiato 98 con xp nell'ente dove
    lavoravo

    mi hanno fatto commenti sul fatto che

    sembrava fatto per i bambini... come
    infatti

    e').

    Ma dai, non aggrappiamoci alle cazzate, a me
    lo stile "infantile" piace! Per il breve
    periodo in cui ho cercato di farmi piacere
    KDE utilizzavo le icone "kids"


    Luna e' FATTO MALE (i colori sono

    completamente contrari a qualunque
    studio

    sull'usabilita', sono vistosi e
    stancano la

    vista. un pugno nell'occhio).

    I colori sono modificabili, e che sono
    contrari a qualunque studio
    sull'usabilità è un'altra tua
    grossolana cazzata!Quoto: da quando sono passato a WinXP non riesco a capacitarmi di quanto fossero brutti i colori tendenti al grigiore totale tipici dei vecchi Win9x,ME,2000....Segno che questi design "infantili" in fondo in fondo aiutano a rendere il sistema operativo "simpatico" alla nostra mente..Inoltre, non ritengo i colori default di XP un pugno in un occhio: anzi, non stancano la vista e le barre grosse sono almeno ben visibili anche a chi ha problemi di vista (astigmatismo su tutti).Inoltre, non stancano mai nel senso letterale, cioè a due anni di distanza non mi sono trovato a voler cambiare combinazione di colori.
  • Anonimo scrive:
    Re: Da che mondo è mondo...
    umh... credo che, dal momento che kde ha già il suo browser strettamente integrato (konqueror), windows ha IE, apple non lo so, anche gnome vorrebbe averlo. E dato che c'è mozilla... perchè non integrare quello?DjMix
  • Anonimo scrive:
    Re: Da che mondo è mondo...
    - Scritto da: KerNivore
    FALSO ! Ci sono dozzine di GUI perfettamente
    funzionanti nel mondo GNU/Linux ! Hai ragionr, infatti ho detto "in linea generale", però solo GN e KDE hanno la completezza e la flessibilità per poter contrastare la gui di M$
    Indietro ? Rispetto a chi/cosa ? Gnome e' un
    DE modernissimo e avanzatissimo.E' uno dei due migliori Desktop. Io mi trovo meglio con KDE quindi per me (e posso anche aver torto) GN è rimasto un po' indietro rispetto a KDE per chiarezza nell'usabilità
    Ma di cosa parli ? Nell sviluppo di Gnome
    tutto e' chiaro e pianificato. Dalle date
    dei rilasci, a tutte le linee guida dello
    sviluppo e dell'interfaccia.Tutto è chiaro quello che è stato pianificato ma gli scazzi tra i vari gruppi di sviluppo e le storie vecchie con RedHat sono storia nota.


    Sospetto che questa pensata voglia
    servire

    più a dare ossigeno a Gnome che a

    fornire una valida alternativa a M$.

    Gnome non ha bisogno di nessun ossigeno, sta
    benissimo.Sta benissimo sì, è una gran bella GUI! con una enorme base utenti fedelissimi MA......non voglio scatenare flame ma SECONDO ME se GN stesse benissimo non avrebbe la necessità di integrare le basi di sviluppo con il Mozilla group. Io personalmente credo che Chi sta sviluppando Gnome dal punto di vista strategico abbia capito che occorre svoltare per non perdere utenza, per cui sta cercando di allargare la base user con questi accordi (inmho un po' posticci). D'altrocanto se tutti fossero d'accordo sul fatto che GN stia OK questo thread sarebbe vuoto invece si sta discutendo (ed è un bene!).
  • Anonimo scrive:
    Re: Firefox non deve "fondersi" con GNOM
    - Scritto da: Anonimo
    fusione del browser Firefox (a mio parere il
    migliore su questo pianeta) con i canoni del
    desktop GNOME. C'è da dire che non
    è chiara cosa questo possa
    significare, [snip]
    Non vorrei che questioni di
    alleanze e affini rovinassero questo
    fantastico prodotto.:sTra le feature per la versione 1.0 (bloccanti, nel senso che finche' non ci saranno NON verra' rilasciato) di FireFox c'e' l'integrazione con gnome, che significa usare la finestra di apertura/salvataggio file di gnome, le funzionalita' di stampa di gnome, e probabilmente anche il vfs (per aprire e salvare anche su share di rete).Ma questo non significa mica rinunciare alla versione windows!FireFox per windows continuera' a funzionare esattamente come adesso (anzi, meglio).Ciao, Renato
  • Anonimo scrive:
    Re: grafica pacchiana...

    peccato poi che per rendere praticamente
    usabile qualunque sistema operativo o
    applicazione di un certo calibro o in cui la
    velocità sia critica vada analizzato
    con assoluta attenzione il codice assembler
    che risulta dalla programmazione ad alto
    livello e che spesso questo richieda una
    riscrittura di diverse parti direttamente
    nell'assembler specifico per la macchina...Mah, io ho i miei dubbi. Il 70% dei server web gira con software compilato nella stragrande maggioranza dei casi con gcc e senza mettere le mani nell'assembler (parlo di apache, linux e bsd ovviamente) e mi pare sia assodato che e' la soluzione "state of the art" al momento.Puo' darsi che alcuni progetti molto high-end siano lavorati cosi' (forse oracle, ma non ci giurerei, visto quanto e' lento).
    e non mi dire che tanto le prestazioni sono
    già più che sufficienti...
    allora potrei risponderti che è
    più razionale virtualizzare tutta
    l'architettura e non solo alcuni livelli e
    lavorare in java (o altro ad libitum)Bisogna solo decidere quando fermarsi: i sistemi operativi moderni operano tutti piu' o meno con un Hardware Abstraction Layer e sono scritti in c (linux e bsd) o c++ (windows), o c + ObjectC (OSX).
    ottimizzando in assembler per ciascuna
    architettura solo l'interprete o il jit
    compiler... tanto le prestazioni sono
    già più che sufficienti, con
    buona pace di una maggiore
    tranquillità del programmatore
    riguardo alla matematicamente certa
    portabilità del codice, ed inoltre in
    questo modo tutto il lavoro girerebbe
    attraverso qualciosa che è stato
    completamente ottimizzato.Bah, ad ogni cosa il suo strumento: i codec di compressione video hanno bisogno di esecuzione veloce ed efficiente, le piccole applicazioni hanno molto piu' bisogno di sviluppo veloce e affidabile.(leggi python... perfino java e .net, volendo)Ciao, Renato
  • Anonimo scrive:
    Re: grafica pacchiana...
    - Scritto da: Anonimo
    A me della portabilità non è
    che interessi più di tanto,
    l'importante è che un sistema
    funzioni sul mio computer e non sulle
    workstation sparagnaus con i processori
    sfingus!Premesso che non lavoro e non ho nessun contatto con la sparagnaus, ma vorrei sapere cosa c'e' che non va nei processori sfingus.Io sono felicissimo del mio sfingus 201, va che e' una meraviglia e non mi ha mai dato nessun problema.Ciao.
  • Anonimo scrive:
    Re: ma che paura !!!
    - Scritto da: Anonimo

    Mozilla e GNOME sfidano Longhorn

    immagino il terrore a Redmond,
    un'interfaccia che e' l'opposto di quello
    che si dice user-friendly e un pachiderma di
    browser, chissa' quale temibile desktop ne
    uscira'.

    La MS puo' dormire sonni tranquilliLOL !Ma li hai letti i requisiti HW consigliati per Longhorn ?
  • Anonimo scrive:
    ma che paura !!!

    Mozilla e GNOME sfidano Longhornimmagino il terrore a Redmond, un'interfaccia che e' l'opposto di quello che si dice user-friendly e un pachiderma di browser, chissa' quale temibile desktop ne uscira'.La MS puo' dormire sonni tranquilli
  • KerNivore scrive:
    Re: Da che mondo è mondo...
    - Scritto da: Anonimo
    ...gli standard ricercati o imposti
    funzionano poco.
    KDE o GNOME invece, si sono imposti cos'
    come sono e sono (in linea generale
    s'intende) le uniche GUI che funzionano.FALSO ! Ci sono dozzine di GUI perfettamente funzionanti nel mondo GNU/Linux !
    Gnome, pur essendo ottima, è rimasta
    un pò indietroIndietro ? Rispetto a chi/cosa ? Gnome e' un DE modernissimo e avanzatissimo.
    e mostra tutte le
    non-chiarezze a livello di strategia di
    progetto.Ma di cosa parli ? Nell sviluppo di Gnome tutto e' chiaro e pianificato. Dalle date dei rilasci, a tutte le linee guida dello sviluppo e dell'interfaccia.
    Sospetto che questa pensata voglia servire
    più a dare ossigeno a Gnome che a
    fornire una valida alternativa a M$.Gnome non ha bisogno di nessun ossigeno, sta benissimo.
  • Anonimo scrive:
    Da che mondo è mondo...
    ...gli standard ricercati o imposti funzionano poco.KDE o GNOME invece, si sono imposti cos' come sono e sono (in linea generale s'intende) le uniche GUI che funzionano. Gnome, pur essendo ottima, è rimasta un pò indietro e mostra tutte le non-chiarezze a livello di strategia di progetto.Sospetto che questa pensata voglia servire più a dare ossigeno a Gnome che a fornire una valida alternativa a M$.Quindi non potrà funzionare e si sarà perso ancora tempo.Geo
  • Anonimo scrive:
    Re: Possessori di Mozilla Firefox a me
    - Scritto da: Akaal
    Scherzi a parte, ma vi danno davvero
    così fastidio quei banner a lato,
    tipo quelli di PI? Capisco quelli che hanno
    il 56k... ma se hai l'adsl ci puoi stare,
    su.Onestamente, SI mi danno molto fastidio, specialmente quelli di PI ma non per i tempi di caricamento delle pagine. Il fatto è che la maggior parte dei banner di PI sono animati, grandi e colorati, tanto che non riesco a leggere una notizia per più di 10 sec senza che la vista sia attirata da un banner. Infatti al momento sto navigando con opera senza fargli caricare le immagini...
    Con il banner di Aruba o del signor Bramson
    (quello dei 2000 desktop aggiornati con il
    Sasser) ci campano quelli di PI, ti
    forniscono un servizio, ti permettono di
    stare qui a scrivere (anche le tue
    trollate).Su questo sono perfettamente d'accordo, ma se i banner mi rendono "impossibile" la navigazione del sito...Bye
  • Anonimo scrive:
    Re: Sempre a copiare...

    l'utente medio winzozz
    e' talmente rimbambito che non e' in grado
    di usare niente che sia leggermente diverso.Già in questo pezzo di frase un po' sbagli. Il fatto è che la gente non ha nessun interesse a perdersi in manuali e roba tecnica super noiosa. Ma credimi, già ora alcune distribuzioni (tipo suse) possono essere utilizzate senza nessun problema da una persona il cui livello di conoscenza di un pc è molto basso. Io questo lo dico perchè ho fatto delle prove.
  • Anonimo scrive:
    Re: grafica pacchiana...

    Mi pare di vedere che menuet e' scritto in
    assembler giusto? Complimenti per la
    portabilita': Ritchie e Thompson hanno
    imparato questa lezione negli anni
    settanta...peccato poi che per rendere praticamente usabile qualunque sistema operativo o applicazione di un certo calibro o in cui la velocità sia critica vada analizzato con assoluta attenzione il codice assembler che risulta dalla programmazione ad alto livello e che spesso questo richieda una riscrittura di diverse parti direttamente nell'assembler specifico per la macchina...e non mi dire che tanto le prestazioni sono già più che sufficienti... allora potrei risponderti che è più razionale virtualizzare tutta l'architettura e non solo alcuni livelli e lavorare in java (o altro ad libitum) ottimizzando in assembler per ciascuna architettura solo l'interprete o il jit compiler... tanto le prestazioni sono già più che sufficienti, con buona pace di una maggiore tranquillità del programmatore riguardo alla matematicamente certa portabilità del codice, ed inoltre in questo modo tutto il lavoro girerebbe attraverso qualciosa che è stato completamente ottimizzato.
  • Anonimo scrive:
    Re: Possessori di Mozilla Firefox a me
    - Scritto da: Funz
    Con Flashblock poi elimini pure quelli in
    FlashNon c'e' bisogno: l'ultimo adblock filtra tranquillamente anche le pubblicita' flash (con una comoda linguetta semitrasparente da usare per cliccare, visto che di solito sui flash col tasto destro si apre il menu di flash, appunto.)E altro vantaggio: le pubblicita' bloccate da adblock (che vengono comunque scaricate, occhio) possono essere fatte SPARIRE dal layout, collassando lo spazio che occupavano. Basta con i banneroni quadrati a meta' degli articoli!Ah, e adblock filtra anche javascript malevoli e pubblicita' in html dentro IFRAME.Ciao, Renato
  • Anonimo scrive:
    Re: Possessori di Mozilla Firefox a me
    Qui spiega cos'èhttp://www.linuxdesktop.it/modules.php?name=News&file=article&sid=1288(linux)(linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: grafica pacchiana...
    - Scritto da: Anonimo
    Se per bello intendi l'interfaccia di XP,
    come cavolo sichiama ? . . LUNA, allora i
    nostri concetti di bellezza sono molto
    differenti. Reputo il tema LUNA uno degli
    abomini piu' riuscitiLUNA è brutto, ma non è pacchiano, per quanto se ne possa dire male il desktop di windows è ordinato, è "coerente" e cmq non è copiato, KDE invece è una brutta copia di ciò che già è brutto e keramik è il tema più orrendo che sia mai stato concepito da mente umana. E' vero che posso scegliermi (come in effetti faccio), altre interfacce ma rimane in fatto che Linux non ha nessuna interfaccia che possa competere con quella di OSX. Inoltre devo precisare che non ho segnalato menuetos per la bellezza della sua interfaccia, ma per le capacità degli sviluppatori di creare un OS dotato con una GUI che sta tranquillamente su floppy, chi lo prova poi può rendersi conto della leggerezza di quel sistema e di come funzionino bene font e finestre.
  • Anonimo scrive:
    Re: microZoz non fa + paura
    - Scritto da: Anonimo

    Mmmm... sembra interessante.... E tradotto
    in italiano ?Sei analfabeta?
  • Anonimo scrive:
    Re: microZoz non fa + paura
    - Scritto da: Anonimo
    ....
    Senza la Microsoft il tuo caro bel Linux
    sarebbe colo che una meteora :DMmmm... sembra interessante.... E tradotto in italiano ?
  • Funz scrive:
    Re: Possessori di Mozilla Firefox a me


    E poi Adblock è meno pratico di
    quello che si dice, i banner pubblicitari
    con il tempo cambiano, e tu devi
    riaggiornare la lista... ma dai, fai prima a
    tenerteli, e a far campare tranquilli quelli
    che vivono con gli sponsor.Scherzi? Con un filtro di questo tipo (riporto le prime righe del mio, ovvero i filtri "tgenerali") blocchi la maggioranza dei banner, anche sui siti mai visitati prima. Bloccando poi i maggiori siti da cui provengono i banner elimini la stragrande maggioranza dei rimanenti.Con Flashblock poi elimini pure quelli in Flash*/ad/**/adult/**/adv/**/adverts/**/sponsor/**/vetrine/**ads**akamai**bandeaux**banner**clickxchange**doubleclick*
  • Anonimo scrive:
    Re: grafica pacchiana...
    Se per bello intendi l'interfaccia di XP, come cavolo sichiama ? . . LUNA, allora i nostri concetti di bellezza sono molto differenti. Reputo il tema LUNA uno degli abomini piu' riusciti
  • Anonimo scrive:
    Re: Sempre a copiare...
    - Scritto da: astroboy

    Anche se avessimo una

    piattaforma iperintegrata e superfiga,
    la

    gente non userebbe linux comunque,
    perche'
    iperfiga come questa?! ;)
    wwws.sun.com/software/looking_glass/details.hlooking glass e' una versione rivista e pompata agli enzimi (3d) dell'interfaccia del mac. La praticita' di un'interfaccia simile e' relativa a certi power user, quelli che non si spaventano di avere piu' di 2 finestre sul desktop. Tieni conto che, inoltre, l'interazione con questo sistema non si accorda con gli attuali paradigmi di interazione. occorre fornire altre funzionalita'.Inoltre, come gia' sai purtroppo anche se si rivelasse molto bella ed efficiente, ed anche se fosse il paradigma del nuovo millennio, diventera' innovativo e per tutti solo quando uscira', 5 o 6 anni dopo, da redmond.
  • Anonimo scrive:
    Re: grafica pacchiana...
    - Scritto da: Anonimo
    Ditemi quello che volete, lapidatemi se
    quello che dico vi urta, ma quello che dico
    per molti è verità... sia
    gnome che kde sono due wm con una grafica
    pacchiana e che concettualmente cercano di
    imitare win e mac! Ma non esistono dei
    designer capaci di dire l'ultima parola
    creando un'interfaccia grafica bella,
    funzionale, veloce, leggera? Guardate questo
    progetto www.menuetos.org /, si può
    fare.. è il buon gusto che manca nel
    mondo open!

    (linux)(linux)(linux)interfaccia bella vloce e leggera ? usa windowmaker.... in fondo la differenza è proprio questa... con win ti tieni l'interfaccia che ti danno, con linux puoi scegliere tra molte a seconda delle tue esigienze...
  • Anonimo scrive:
    Re: grafica pacchiana...
    - Scritto da: Anonimo
    a me kde piace,
    avrei da ridire qualcosa circa i font,
    spesso veramente orrendi
    che deturpano molto la grafica del desktop.Li hai installati i Bitstream Vera Fonts?Possono fare la differenza, fidati.(poi personalmente preferisco il rendering dei caratteri in gnome, che non e' esattamente uguale... ma son dettagli, tutto sommato. Sempre meglio del rendering urendo di windows...)Ciao, Renato
  • Anonimo scrive:
    Re: microZoz non fa + paura
    - Scritto da: Anonimo
    è microZoz che deve stare attenta
    all' URAGANO che è diventato ormai il
    movimento Open Source.
    microZoz è destinata a fallire con
    tutto quello che ha rappresentato sin'
    ora......(troll)Senza la Microsoft il tuo caro bel Linux sarebbe colo che una meteora :-D
  • Anonimo scrive:
    Re: Sempre a copiare...
    o come questahttp://desk3d.sourceforge.net/screenshots.php
  • astroboy scrive:
    Re: Sempre a copiare...

    Anche se avessimo una
    piattaforma iperintegrata e superfiga, la
    gente non userebbe linux comunque, perche'iperfiga come questa?! ;-)http://wwws.sun.com/software/looking_glass/details.html
  • Anonimo scrive:
    Re: grafica pacchiana...

    Ditemi quello che volete, lapidatemi se
    quello che dico vi urta, ma quello che dico
    per molti è verità... sia
    gnome che kde sono due wm con una grafica
    pacchiana a me kde piace, avrei da ridire qualcosa circa i font, spesso veramente orrendi che deturpano molto la grafica del desktop. (linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: Sempre a copiare...
    - Scritto da: Anonimo
    Ma basta... sarebbe ora che la comunita OS
    cominciasse a fare qualcosa per i fatti
    propri se vuole competere.
    è questa la grande innovazione di
    linux?
    c'è qualcos'altro, a parte
    scopiazzare lavoro altrui, che la
    comunità OS è in grado di
    fare?beh... abbiamo creato internet, abbiamo creato il web, abbiamo creato xml, abbiamo creato xul (che e' l'idea di xaml) e ben prima che microsoft li "inventasse". posso continuare la lista ad libitum, se vuoi.Mi dispiace, ma gli unici che producono innovazione sono i piccoli, l'opensource ed apple. Microsoft prende le idee degli altri e le integra solamente nello stesso posto, poi le da' in pasto al popolo bue che le accoglie come le grandi innovazioni del secolo. Consapevoli di questo, e consapevoli del fatto che nonostante xul esista da anni non ci sono proclami commerciali che fanno girare la testa per sviluppare per xul (nonostante sia cross platform), l'evidenza di sviluppare qualcosa di innovativo ma non essere cagati dal mondo perche' non e' fatto a redmond ti pesa, e quindi che puoi fare se non andargli dietro? Anche se avessimo una piattaforma iperintegrata e superfiga, la gente non userebbe linux comunque, perche' il lavaggio del cervello e' arrivato a livelli troppo alti.che vi piaccia o no, la _ricerca_scientifica_ (perche' di questo si tratta, quando si parla di opensource e gpl) viene meglio quando non hai paletti legislativi e stronzate prezzolate, e la ricerca scientifica la facciamo noi. Ma si sa, quando arriva l'industria, la scienza deve sempre farsi da parte. Galileo sentitamente ringrazia.
  • Anonimo scrive:
    Re: i giganti chiacchierano intanto...
    - Scritto da: Anonimo
    gnome e mozilla sono mastodontiche,
    lentissime a svilupparsiPerche?
    intanto, i piccoletti di kde corrono
    velocissimiROTFL
  • Anonimo scrive:
    Re: microZoz non fa + paura
    - Scritto da: Anonimo
    è microZoz che deve stare attenta
    all' URAGANO che è diventato ormai il
    movimento Open Source.
    microZoz è destinata a fallire con
    tutto quello che ha rappresentato sin'
    ora......Intanto a te è già fallito il cervello :D
  • Anonimo scrive:
    Re: microZoz non fa + paura
    - Scritto da: Anonimo
    è microZoz che deve stare attenta
    all' URAGANO che è diventato ormai il
    movimento Open Source.
    microZoz è destinata a fallire con
    tutto quello che ha rappresentato sin'
    ora......(troll)Hai detto la tua cavolata ed ora fila a studiare. Ringrazia la MS che tu puoi scrivere simili corbellerie su Punto Informatico. (ricordi il loro banner pubblicitario? )
  • paulatz scrive:
    Re: grafica pacchiana...
    - Scritto da: Anonimo
    Guardate questo
    progetto www.menuetos.org /, si può
    fare.. è il buon gusto che manca nel
    mondo open!Per l'amor di dio, quella schifezza sul mio schermo non la metterei neanche se mi pagassero.Come vedi è questione di gusti...
  • Anonimo scrive:
    Re: grafica pacchiana...
    - Scritto da: Anonimo
    Ditemi quello che volete, lapidatemi se
    quello che dico vi urta, ma quello che dico
    per molti è verità... sia
    gnome che kde sono due wm con una grafica
    pacchiana e che concettualmente cercano di
    imitare win e mac! Ma non esistono dei
    designer capaci di dire l'ultima parola
    creando un'interfaccia grafica bella,
    funzionale, veloce, leggera? Guardate questo
    progetto www.menuetos.org /, si può
    fare.. è il buon gusto che manca nel
    mondo open!

    (linux)(linux)(linux)Il concetto guida, bene o male, di tutti i desktop è quello di scrivania, dove uno appoggia e cerca di avere a portata di mano quello che più gli serve. Difficile uscire da questa ottica, bene o male, con qualche lustrino in più o in meno siamo tutti lì.
  • TeX scrive:
    Re: Possessori di Mozilla Firefox a me
    - Scritto da: Akaal....
    Scherzi a parte, ma vi danno davvero
    così fastidio quei banner a lato,
    tipo quelli di PI? Capisco quelli che hanno
    il 56k... ma se hai l'adsl ci puoi stare,
    su.

    Con il banner di Aruba o del signor Bramson
    (quello dei 2000 desktop aggiornati con il
    Sasser) ci campano quelli di PI, ti
    forniscono un servizio, ti permettono di
    stare qui a scrivere (anche le tue
    trollate).Beh, in generale hai ragione, ed infatti normalmente io mi tengo i banner. Comunque a volte esagerano un po'... A parte che molti si collegano ancora con il 56k, ma una volta è capitato su un sito che visitavo frequentemente che venisse messo un banner con una complicata animazione in flash che quasi bloccava il mio vecchio PC, tanto ne abbassava la velocità. Allora avevo bisogno di flash e ho risolto con un sistema di blocco dei banner. A volte ad esagerare si ottiene l'effetto opposto...
  • Anonimo scrive:
    Re: microZoz non fa + paura
    - Scritto da: Anonimo
    ...
    non fa paura? per ora continuano a
    copiarlo^H^He.. fai te.
  • Africano scrive:
    Re: Sempre a copiare...
    - Scritto da: Anonimo...

    è questa la grande innovazione di
    linux?
    c'è qualcos'altro, a parte
    scopiazzare lavoro altrui, che la
    comunità OS è in grado di
    fare?
    ...be' la gpl ad esempio non mi pare molto somigliante alle eula. :pE di questo che si tratta giusto? è la licenza che ad alcuni fa perdere il senno e tu ne sai qualcosa. :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Sempre a copiare...
    - Scritto da: Anonimo
    Ma basta... sarebbe ora che la comunita OS
    cominciasse a fare qualcosa per i fatti
    propri se vuole competere.Se si vuole competere con winzozz bisogna creare interfacce utente piu' simili possibile, visto che l'utente medio winzozz e' talmente rimbambito che non e' in grado di usare niente che sia leggermente diverso.
  • Anonimo scrive:
    Re: Sempre a copiare...
    AHAHAHAHAH ma vatti a nascondere!!!E con questo termina il mio interesse verso uno che o è matto, quindi inutile discutere o è troll....quindi inutlile discutere
  • Anonimo scrive:
    Re: microZoz non fa + paura
    - Scritto da: Anonimo
    è microZoz che deve stare attenta
    all' URAGANO che è diventato ormai il
    movimento Open Source.
    microZoz è destinata a fallire con
    tutto quello che ha rappresentato sin'
    ora......(troll)non fa paura? per ora continuano a copiarlo.. fai te.
  • Anonimo scrive:
    Re: grafica pacchiana...
    - Scritto da: Anonimo
    Ditemi quello che volete, lapidatemi se
    quello che dico vi urta, ma quello che dico
    per molti è verità... Tu sei bello e ti tirano le pietre...Tu sei brutto e ti tirano le pietre...:D
    sia gnome che kde sono due wm con una grafica
    pacchiana e che concettualmente cercano di
    imitare win e mac! SE veramente cercano di imitare Win, _devono_ avere una grafica pacchiana! *opinione personale (vagamente (troll)osa)* Per quanto riguarda il Mac, ho provato l'OS X Jaguar per una mezzoretta e sono rimasto tutta la giornata con il sopracciglio sollevato come lo Sting dei bei tempi in certi poster... :D
    Ma non esistono dei
    designer capaci di dire l'ultima parola
    creando un'interfaccia grafica bella,
    funzionale, veloce, leggera?Uhm... se non sbaglio, la massima che ogni designer di oggi deve tenere a mente è: "se credi di avere un'idea veramente buona, molto probabilmente è sbagliata". Vedi tu. Comunque mi chiedo spesso anch'io se sia possibile creare un'interfaccia grafica efficace che vada oltre l'onnipresente barre+finestre+icone+menù...
    Guardate questo
    progetto www.menuetos.org /, si può
    fare.. è il buon gusto che manca nel
    mondo open!Spartano, il progettino... :DAlla fine avevano ragione i latini, quando dicevano:De gustibus... ;)
  • Anonimo scrive:
    Sempre a copiare...
    Ma basta... sarebbe ora che la comunita OS cominciasse a fare qualcosa per i fatti propri se vuole competere.Su, non è possibile:[quote]un cammino comune verso la creazione di strumenti e applicazioni più coerenti che permettano a Linux di competere direttamente con la piattaforma Avalon/XAML. Per far questo c'è chi ha suggerito di unire GTK+, il toolkit di sviluppo utilizzato da GNOME, con XUL, il linguaggio per la creazione di applicazioni Web-based utilizzato da Mozilla,[/quote]e ancora[quote]Bisogna cercare di vedere le cose nelle loro reali dimensioni: XAML e Avalon sono tecnologie che potrebbero esserci utili nel raggiungimento dei nostri obiettivi, ma non sono indispensabili o inevitabili. (...) in ogni caso il mondo del free software deve fare il possibile perché questo non accada.[/quote]è questa la grande innovazione di linux?c'è qualcos'altro, a parte scopiazzare lavoro altrui, che la comunità OS è in grado di fare?però mi raccomando eh! giù tutti a buttare m***a sullo sviluppo di longhorn... tanto per "non seguire la moda".bah
  • Anonimo scrive:
    Re: Possessori di Mozilla Firefox a me
    - Scritto da: carbonio

    - Scritto da: Akaal

    - Scritto da: Anonimo


    stanchi di quegli odiosi banner ?
    :D


    ecco una guida





    www.mozillaitalia.org/firefox/extensions/#adb



    Altro giro, altra trollata? :D :D :D



    Scherzi a parte, ma vi danno davvero

    così fastidio quei banner a lato,

    tipo quelli di PI? Capisco quelli che
    hanno

    il 56k... ma se hai l'adsl ci puoi
    stare,

    su.



    Con il banner di Aruba o del signor
    Bramson

    (quello dei 2000 desktop aggiornati con
    il

    Sasser) ci campano quelli di PI, ti

    forniscono un servizio, ti permettono di

    stare qui a scrivere (anche le tue

    trollate).



    E poi Adblock è meno pratico di

    quello che si dice, i banner
    pubblicitari

    con il tempo cambiano, e tu devi

    riaggiornare la lista... ma dai, fai
    prima a

    tenerteli, e a far campare tranquilli
    quelli

    che vivono con gli sponsor.

    io uso firefox ma non uso adblok, ma sul
    fatto che si possa
    aggiungere e utilizzare, non vedo il dolo,
    quando esistevano
    solo mosaic e netscape erano dotati del
    tasto "non visualizzare le immagini" molto
    comodo per chi come me era interessato solo
    a leggere i contenuti senza fronzoli.
    ora io non so il motivo, ma se il forum di
    PI fosse accessibile anche con un 56K non
    sarebbe cosi male. non si potrebbero mettere
    i banner solo in alto senza ricaricarli ad
    ogni pagina?
    con il portatile è uno strazio.la soluzionewww.mozillaitalia.org/firefox/extensions/#adblock
  • Anonimo scrive:
    grafica pacchiana...
    Ditemi quello che volete, lapidatemi se quello che dico vi urta, ma quello che dico per molti è verità... sia gnome che kde sono due wm con una grafica pacchiana e che concettualmente cercano di imitare win e mac! Ma non esistono dei designer capaci di dire l'ultima parola creando un'interfaccia grafica bella, funzionale, veloce, leggera? Guardate questo progetto http://www.menuetos.org/, si può fare.. è il buon gusto che manca nel mondo open!(linux)(linux)(linux)
  • carbonio scrive:
    Re: Possessori di Mozilla Firefox a me
    - Scritto da: Akaal
    - Scritto da: Anonimo

    stanchi di quegli odiosi banner ? :D

    ecco una guida


    www.mozillaitalia.org/firefox/extensions/#adb

    Altro giro, altra trollata? :D :D :D

    Scherzi a parte, ma vi danno davvero
    così fastidio quei banner a lato,
    tipo quelli di PI? Capisco quelli che hanno
    il 56k... ma se hai l'adsl ci puoi stare,
    su.

    Con il banner di Aruba o del signor Bramson
    (quello dei 2000 desktop aggiornati con il
    Sasser) ci campano quelli di PI, ti
    forniscono un servizio, ti permettono di
    stare qui a scrivere (anche le tue
    trollate).

    E poi Adblock è meno pratico di
    quello che si dice, i banner pubblicitari
    con il tempo cambiano, e tu devi
    riaggiornare la lista... ma dai, fai prima a
    tenerteli, e a far campare tranquilli quelli
    che vivono con gli sponsor.io uso firefox ma non uso adblok, ma sul fatto che si possaaggiungere e utilizzare, non vedo il dolo, quando esistevanosolo mosaic e netscape erano dotati del tasto "non visualizzare le immagini" molto comodo per chi come me era interessato solo a leggere i contenuti senza fronzoli.ora io non so il motivo, ma se il forum di PI fosse accessibile anche con un 56K non sarebbe cosi male. non si potrebbero mettere i banner solo in alto senza ricaricarli ad ogni pagina?con il portatile è uno strazio.
  • Anonimo scrive:
    i giganti chiacchierano intanto...
    gnome e mozilla sono mastodontiche, lentissime a svilupparsi, con dei team che non voglio manco immaginare come faranno a collaborare tra loro.intanto, i piccoletti di kde corrono velocissimi, e l'integrazione browser desktop è una realtà ormai da molto tempo, al punto che su kde è impossibile dividere il browser dal desktop e l'integrazione di tutto con internet è completa.comunque buona fortuna al progetto... anche se mi spiace pensare che ne uscirà la morte di epiphany, il miglior browser web mai concepito... grande marco!
  • Anonimo scrive:
    Re: Possessori di Mozilla Firefox a me
    - Scritto da: Anonimo
    stanchi di quegli odiosi banner ? :D
    ecco una guida
    www.mozillaitalia.org/firefox/extensions/#adbAltro giro, altra trollata? :D :D :DScherzi a parte, ma vi danno davvero così fastidio quei banner a lato, tipo quelli di PI? Capisco quelli che hanno il 56k... ma se hai l'adsl ci puoi stare, su.Con il banner di Aruba o del signor Bramson (quello dei 2000 desktop aggiornati con il Sasser) ci campano quelli di PI, ti forniscono un servizio, ti permettono di stare qui a scrivere (anche le tue trollate).E poi Adblock è meno pratico di quello che si dice, i banner pubblicitari con il tempo cambiano, e tu devi riaggiornare la lista... ma dai, fai prima a tenerteli, e a far campare tranquilli quelli che vivono con gli sponsor.
  • Anonimo scrive:
    Re: Possessori di Mozilla Firefox a me
    - Scritto da: Anonimo
    stanchi di quegli odiosi banner ? :D
    ecco una guida
    www.mozillaitalia.org/firefox/extensions/#adbAnche Privoxy (www.privoxy.org) funziona molto bene, anche se concettualmente è completamente un'altra cosa. Ha il pregio di funzionare su tutti i browser (Konqueror, Internet Exploder, Safari, Opera, Mosaic...).(linux)
  • Anonimo scrive:
    Possessori di Mozilla Firefox a me
    stanchi di quegli odiosi banner ? :Decco una guidahttp://www.mozillaitalia.org/firefox/extensions/#adblock
  • Anonimo scrive:
    microZoz non fa + paura
    è microZoz che deve stare attenta all' URAGANO che è diventato ormai il movimento Open Source.microZoz è destinata a fallire con tutto quello che ha rappresentato sin' ora......(troll)
Chiudi i commenti