Fedora 4 all'arrembaggio

Il progetto open source sponsorizzato da Red Hat ha rilasciato una nuova release della distribuzione Fedora, la Core 4, che porta con sé una vagonata di nuove applicazioni open source e il supporto ai processori PowerPC


Roma – Ad un anno e mezzo di distanza dalla sua nascita, il progetto open source Fedora ha partorito la quarta major release della propria distribuzione Linux. Fedora Core 4 è la prima versione di questo sistema operativo ad integrare il software di virtualizzazione Xen e il pacchetto Extras , che contiene funzionalità e strumenti creati o selezionati dagli sviluppatori volontari al di fuori di Red Hat .

Come noto Fedora è nata dalle ceneri della versione consumer di Red Hat Linux, una distribuzione di cui l’azienda dal cappello rosso abbandonò lo sviluppo per focalizzarsi sulle edizioni enterprise a pagamento. Da allora, tardo 2003, Red Hat ha sponsorizzato e guidato lo sviluppo di Fedora facendone un banco di prova per nuove funzionalità e tecnologie da inserire poi in Red Hat Enteprise Linux.

Di recente, rispondendo alle richieste della comunità, Red Hat ha deciso di giocare un ruolo più neutrale nel progetto annunciando la costituzione , entro la fine dell’estate, di una fondazione che erediterà tutte le proprietà intellettuali legate a Fedora e guiderà autonomamente lo sviluppo della popolare distribuzione.

Fedora Core 4 arriva con circa un mese di ritardo rispetto ai piani di rilascio iniziali, e a 7 mesi di distanza dall’uscita dell’ultima versione stabile. In questo arco di tempo, inframmezzato da 3 release di test, gli sviluppatori hanno aggiunto alla distribuzione il già citato supporto a Xen, utilizzabile per far girare più sistemi operativi sulla stessa macchina, al Global File System (GFS) di Red Hat e ai processori PowerPC: quest’ultima caratteristica fa di Fedora una rivale del famoso sistema operativo Yellow-Dog Linux.

Per ironia della sorte il matrimonio di Fedora con le CPU di IBM e FreeScale arriva proprio a ridosso della decisione , da parte di Apple, di abbandonare la tecnologia PowerPC per passare ai chip di Intel. I processori PowerPC sembrano tuttavia destinati a giocare un ruolo sempre più importante nel settore dei dispositivi di rete, dei server e delle appliance domestiche: un esempio è dato dalla prossima generazione di console da gioco. Fedora Core 4 è anche in grado di sfruttare le istruzioni estese a 64 bit dei più giovani processori di Intel e AMD, quali i Pentium D e gli Athlon 64.

Al cuore della nuova release di Fedora c’è una versione ottimizzata per i processori di classe Pentium 4 del kernel Linux 2.6.11, il giovanissimo compilatore GNU GCC 4, e le ultime versioni dei desktop environment GNOME (2.10) e KDE (3.4). GNOME, che è l’interfaccia predefinita, è accompagnato da un nuovo tema grafico, chiamato Clearlooks , che rinnova il precedente Bluecurve creato nel 2002 da Red Hat.

Fedora Core 4 include un’anteprima della suite di applicazioni per la produttività OpenOffice 2.0, un nuovo visualizzatore di file PDF chiamato Evince , il browser Firefox 1.0.4, la piattaforma di rete Samba 3.0.14a, il server web Apache 2.0.54 e l’ambiente di sviluppo universale Eclipse. Da segnalare poi come Fedora adotti uno stack Java completamente open source basato sul compilatore GNU GCJ.

Le immagini ISO di Fedora Core 4 possono essere scaricate via FTP, HTTP o BitTorrent da qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    E le altre religioni ?
    Allora connettiamo anche la chiesa Ortodossa e quella Ebrea ! Anche loro hanno valanghe di documenti pubblici di grande interesse nazionale ;)Bè capisco che in Italia tutto ciò che non è cristiano è "moralmente sbagliato" !
    • Anonimo scrive:
      Re: E le altre religioni ?
      - Scritto da: Anonimo
      Allora connettiamo anche la chiesa Ortodossa e
      quella Ebrea ! Anche loro hanno valanghe di
      documenti pubblici di grande interesse nazionale
      ;)

      Bè capisco che in Italia tutto ciò che non è
      cristiano è "moralmente sbagliato" !ehi, guarda che gli ortodossi sono pure cristiani...
    • DKDIB scrive:
      Re: E le altre religioni ?
      Anonimo wrote:
      E le altre religioni ?Perche', in Italia ci sono altre religioni? :oSarebbe una piacevole novita' per tutti quei mussulmani che crepano in ospedale col crocifisso davanti agli occhi...... :(
      • Anonimo scrive:
        Re: E le altre religioni ?
        - Scritto da: DKDIB
        Anonimo wrote:

        E le altre religioni ?

        Perche', in Italia ci sono altre religioni? :o

        Sarebbe una piacevole novita' per tutti quei
        mussulmani che crepano in ospedale col crocifisso
        davanti agli occhi...... :(1. Ma da quanto tempo non ci entri in un ospedale?Crocifissi in ospedale?2. Un musulmano, di solito, non e' disturbato dalla visione di un crocifisso. Sono solo una piccola minoranza i musulmani che lo vorrebbero togliere dal muro.3. Se mi trovo in Arabia Saudita per lavoro, mi sento male e mi portano in ospedale per curarmi, mentre sto crepando non penso al muezzin che sta invitando i fedeli alla preghiera che si sente dalla finestra e non penso al Corano che mi han messo sul comodino.Al contrario: una copia del Corano sul comodino mentre sto tirando le cuoia la ritengo preferibile a morire in mezzo a dottori e personale paramedico ateo.
  • Anonimo scrive:
    beh, che c'è di male..
    Dopo tutto siamo l'unico paese europeo dovei preti ficcano il naso anche nel cesso (e a loronon fa schifo nulla). Fa parte del tanto peggio,tanto meglio: le migliaia di miliari di 0.0.8 emeccanismi vari vanno investiti in cultura, no ?
    • Anonimo scrive:
      Re: beh, che c'è di male..
      - Scritto da: Anonimo
      Dopo tutto siamo l'unico paese europeo dove
      i preti ficcano il naso anche nel cesso (e a loro
      non fa schifo nulla). Fa parte del tanto peggio,
      tanto meglio: le migliaia di miliari di 0.0.8 e
      meccanismi vari vanno investiti in cultura, no ?Sei mica la stessa persona che tira fuori il "buio medioevo" per parlare della Chiesa? Che devono fare 'sti poveri preti? Aggiornarsi e stare al passo con i tempi oppure no?
      • Anonimo scrive:
        Re: beh, che c'è di male..
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Dopo tutto siamo l'unico paese europeo dove

        i preti ficcano il naso anche nel cesso (e a
        loro

        non fa schifo nulla). Fa parte del tanto peggio,

        tanto meglio: le migliaia di miliari di 0.0.8 e

        meccanismi vari vanno investiti in cultura, no ?

        Sei mica la stessa persona che tira fuori il
        "buio medioevo" per parlare della Chiesa? Che
        devono fare 'sti poveri preti? Aggiornarsi e
        stare al passo con i tempi oppure no?Ma si, un bel colpo di spugna e cancelliamo tutto, dalla Santa Inquisizione alla condanna di Galileo come eretico.
        • Anonimo scrive:
          Re: beh, che c'è di male..
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Dopo tutto siamo l'unico paese europeo dove


          i preti ficcano il naso anche nel cesso (e a

          loro


          non fa schifo nulla). Fa parte del tanto
          peggio,


          tanto meglio: le migliaia di miliari di 0.0.8
          e


          meccanismi vari vanno investiti in cultura,
          no ?



          Sei mica la stessa persona che tira fuori il

          "buio medioevo" per parlare della Chiesa? Che

          devono fare 'sti poveri preti? Aggiornarsi e

          stare al passo con i tempi oppure no?

          Ma si, un bel colpo di spugna e cancelliamo
          tutto, dalla Santa Inquisizione alla condanna di
          Galileo come eretico.Quindi, vuoi dire che i preti devono restare al "buio medioevo" (gia' terminato da mo' ai tempi di Galileo) senza possibilita' di evolversi?Sei poco lungimirante.Direi invece che sarebbe oradi perdonare le malefatte dei secoli passati, anche perche' la Chiesa ha ammesso di avere sbagliato.Sarebbe anche ora che gli anticlericali preconcetti, come te, usassero argomenti piu attuali.Seguendo il tuo ragionamento l'Europa unita non la dovremmo fare con i tedeschi per via dei campi di concentramento, neppure con i francesi perche' Napoleone ci ha preso a calci nel didietro, l'Austria meno che mai, abbiamo dovuto fare 4 guerre per farci restituire la Lombardia e le Venezie, E gli Spagnoli? Miii hai mai letto del povero Lorenzo Tramaglino?OK, L'europa Unita tu la faresti con la sola contrada dell'Oca di Siena, evitando accuratamente di aggiungerci quelli della Torre, si capisce.Il mondo va avanti e tutti hanno fatto cazzate che devono essere perdonate, altrimenti si resta fermi al palo.Ti faccio un altro esempio:Le opere di Voltaire, che investiva i suoi soldi in navi che portavano gli schiavi dall'Africa all'America andrebbero buttate nel cesso solo per questo?
          • DKDIB scrive:
            Re: beh, che c'è di male..
            Anonimo wrote:
            Direi invece che sarebbe oradi perdonare le
            malefatte dei secoli passati, anche perche' la Chiesa
            ha ammesso di avere sbagliato.Quoto in pieno.Il rancore e' solo fonte di logorio ed impedisce la costruzione di qualunque societa' civile, tanto piu' se protatto per cosi' lungo tempo.A questi livelli infatti si tende a dimenticare persino le cause che l'hanno scatenato e rimangono solo preconcetti.
      • DKDIB scrive:
        Re: beh, che c'è di male..
        Anonimo wrote:
        Che devono fare 'sti poveri preti?Limitarsi a fare comizi dall'altare sarebbe un buon inizio (ma anche una buona fine, visto che personalmente sarei felicissimo anche solo con quest'unico cambiamento). ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: beh, che c'è di male..
      - Scritto da: Anonimo
      Dopo tutto siamo l'unico paese europeo dove
      i preti ficcano il naso anche nel cessoDovrebbero mettersi in testa di essere cittadini di serie b?50 milioni di mister della nazionale, 50 milioni di esperti di politica, 50 milioni di esperti di finanza basta che non lo facciano dei cittadini che hanno fatto alcune scelte diverse dalle tue?In sto paese basta gridare al complotto contro la democrazia (terroristi, complotto comunista, preti cattivi) che hai sempre qualcuno che ti da man forte...
  • martinmystere scrive:
    Evangelizzazione digitale...
    mica male come idea........ci mancava proprio....dopo le mega antenne di radio maria (apro il frigo ed e' un tripudio di ave marie e cori) il monopolio della televisione (la presenza nelle trasmissioni della tv pubblica di ecclesiastici nell'anno 2004 e' stata superiore rispetto a qualsiasi partito politico o altra confessione) adesso la mega connessione.....mah
    • Super_Treje scrive:
      Re: Evangelizzazione digitale...
      Meglio su internet che su etere !!!!!In quanto su etere prendi lo stesso le radiazioni sia che senti radio maria che no, mentre su internet se non la vuoi vedere basta che apri un'altra pagina :)Che continuino su internet cio' che fanno sull'etere e soprattutto speriamo che traslochino tutto cio' che hanno su etere verso internet cosi' sicuramente la nostra salute ne avra' sicuramente beneficio ( meno radiazioni di radio maria !!! ).Che ne pensate ? :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Evangelizzazione digitale...
        - Scritto da: Super_Treje
        Che ne pensate ? :DSe ricordo bene il problema che descrivete riguardava la Radio Vaticana, e non Radio Maria.Se poi per diffondere il crisianesimo usano la radio, internet o qualsiasi altro mezzo a me sta bene, basta che lo facciano rispettando la legge.
        • Anonimo scrive:
          Re: Evangelizzazione digitale...
          E bé... e se non dovessero rispettare la legge, basta modificarla! In fondo è così che si fa... o no?Se sei più ricco Dio chiude un occhio.Lo sapete che se non firmate per l'8 per mille, di default fa comunque a rimpinguare le casse vaticane? Bello no? Che senso di giustizia prevade nelle vene, che senso di benessere dà il sapere di avere contanti Ministri di Dio. Evviva la Chiesa!Ahio! Non è che sapete dove si ritirano i moduli per diventare buddista? O, meglio, satanista?
          • Anonimo scrive:
            Re: Evangelizzazione digitale...
            - Scritto da: Anonimo
            E bé... e se non dovessero rispettare la legge,
            basta modificarla! In fondo è così che si fa... o
            no?Intendi l'uomo pelato e piccolo che ci troviamo a capo in italia? Guarda che le leggi per compiacere i potenti le hanno inventate prima ancora del codice di Hammurabi .

            Se sei più ricco Dio chiude un occhio.Vallo a dire (il piu' tardi possibile) a S. Giovanni Battista e via via fino a don Puglisi o al cardinale Romero ....

            Lo sapete che se non firmate per l'8 per mille,
            di default fa comunque a rimpinguare le casse
            vaticane? Bello no? Che senso di giustizia
            prevade nelle vene, che senso di benessere dà il
            sapere di avere contanti Ministri di Dio. Evviva
            la Chiesa!l'8 per mille di chi non si esprime viene ripartito proporzionalmente alle preferenze espresse degli italiani. Dato che lo Stato ha deciso di """regalare""" questi soldi, a me sembra uno dei sistemi piu' democratici per destinare il denaro di chi non ha lasciato indicazioni.Se hai altre proposte che ti sembrano piu' democratiche raccontamele, che sono curioso.

            Ahio! Non è che sapete dove si ritirano i moduli
            per diventare buddista? O, meglio, satanista?Fai cosa ti pare, ma diventare satanista per far dispetto ai preti e' come (cito un proverbio ligure) tagliarsi il belino per far dispetto alla moglie.
          • Anonimo scrive:
            Re: Evangelizzazione digitale...
            - Scritto da: Anonimo
            l'8 per mille di chi non si esprime viene
            ripartito proporzionalmente alle preferenze
            espresse degli italiani. Dato che lo Stato ha
            deciso di """regalare""" questi soldi, a me
            sembra uno dei sistemi piu' democratici per
            destinare il denaro di chi non ha lasciato
            indicazioni.
            Se hai altre proposte che ti sembrano piu'
            democratiche raccontamele, che sono curioso.Quasi il 64% degli italiani non esprime una scelta nella dichiarazione dei redditi, per cui il loro otto per mille viene ripartito in base alle scelte degli altri. E siccome l?87% di chi firma sceglie la Chiesa cattolica, allora l?87% del tuo otto per mille finisce alla Chiesa cattolica.Anche se tu firmi per lo Stato, l?87% dei tuoi soldi andrà alla CEI .La percentuale di contribuenti che firma a favore della Chiesa cattolica è in costante crescita grazie al fatto che essa spende milioni di euro ogni anno per massicce campagne pubblicitarie sui media mentre le altre chiese non hanno un tale budget, e grazie alla rinuncia sistematica da parte del Governo italiano di informare i cittadini e fare anch?esso pubblicità.I fondi erogati in favore della Chiesa cattolica sono cosi quintuplicati dal 1990 ad oggi, passando da 200 milioni di euro a 1 miliardo di euro, e l?aumento è stato impiegato principalmente per scopi religiosi (nuove chiese, sostentamento del clero, attività della Conferenza episcopale italiana, ma anche per i Tribunali della Sacra Rota, promozione delle associazioni cattoliche, propaganda) anziché per scopi caritativi e per la fame nel mondo.Il sistema dell?8 per 1000 non garantisce la libertà religiosa dei cittadini, in quanto:1) il versamento di denaro a favore delle confessioni religiose è obbligatorio per tutti i contribuenti, indipendentemente dalla loro volontà;2) le preferenze religiose degli altri cittadini prevalgono sulle proprie scelte religiose, essendo peraltro previsto che anche i soldi di chi non firma per nessuno o firma per altri vadano distribuiti tra tutte le chiese.È un sistema che viene tenuto nascosto ai cittadini perché troppo impresentabile per consentire che sia conosciuto. Ma finché esiste, meglio decidere da soli a chi dare i soldi, o no?Per ulteriori informazioni vedi su http://www.anticlericale.net
          • Anonimo scrive:
            Re: Evangelizzazione digitale...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            l'8 per mille di chi non si esprime viene

            ripartito proporzionalmente alle preferenze

            espresse degli italiani. Dato che lo Stato ha

            deciso di """regalare""" questi soldi, a me

            sembra uno dei sistemi piu' democratici per

            destinare il denaro di chi non ha lasciato

            indicazioni.

            Se hai altre proposte che ti sembrano piu'

            democratiche raccontamele, che sono curioso.

            Quasi il 64% degli italiani non esprime una
            scelta nella dichiarazione dei redditi, per cui
            il loro otto per mille viene ripartito in base
            alle scelte degli altri. E siccome l?87% di chi
            firma sceglie la Chiesa cattolica, allora l?87%
            del tuo otto per mille finisce alla Chiesa
            cattolica.

            Anche se tu firmi per lo Stato, l?87% dei tuoi
            soldi andrà alla CEI .

            La percentuale di contribuenti che firma a favore
            della Chiesa cattolica è in costante crescita
            grazie al fatto che essa spende milioni di euro
            ogni anno per massicce campagne pubblicitarie sui
            media mentre le altre chiese non hanno un tale
            budget, e grazie alla rinuncia sistematica da
            parte del Governo italiano di informare i
            cittadini e fare anch?esso pubblicità.

            I fondi erogati in favore della Chiesa cattolica
            sono cosi quintuplicati dal 1990 ad oggi,
            passando da 200 milioni di euro a 1 miliardo di
            euro, e l?aumento è stato impiegato
            principalmente per scopi religiosi (nuove chiese,
            sostentamento del clero, attività della
            Conferenza episcopale italiana, ma anche per i
            Tribunali della Sacra Rota, promozione delle
            associazioni cattoliche, propaganda) anziché per
            scopi caritativi e per la fame nel mondo.

            Il sistema dell?8 per 1000 non garantisce la
            libertà religiosa dei cittadini, in quanto:

            1) il versamento di denaro a favore delle
            confessioni religiose è obbligatorio per tutti i
            contribuenti, indipendentemente dalla loro
            volontà;
            2) le preferenze religiose degli altri cittadini
            prevalgono sulle proprie scelte religiose,
            essendo peraltro previsto che anche i soldi di
            chi non firma per nessuno o firma per altri
            vadano distribuiti tra tutte le chiese.

            È un sistema che viene tenuto nascosto ai
            cittadini perché troppo impresentabile per
            consentire che sia conosciuto. Ma finché esiste,
            meglio decidere da soli a chi dare i soldi, o no?

            Per ulteriori informazioni vedi su
            http://www.anticlericale.netuna fonte imparziale come Radio Maria ;-)Scherzi a parte, avevo chiesto una proposta sulla ripartizione dell'8per mille e mi ritrovo la descrizione di una delle tante fregature alla quale si sono assuefatti gli italiani.Sono d'accordo con te che lo stato deve informare meglio sui meccanismi con il quale vengono ripartiti i soldi, posso convenire che dovrebbe diventare una ripartizione "personale" (nel senso che il MIO 8per mille vada a chi ho deciso IO), ma se poi quasi due terzi degli italiani non si esprime, questi soldi a chi li diamo? A chi si sforza di trovare le prove della non esistenza storica di Gesu'?Preferirei un po' per uno in base a qualche criterio condivisibile.
          • Anonimo scrive:
            Re: Evangelizzazione digitale...
            Ciao,tanto per aggiungere qualche altra informazione, la Chiesa Valdese devolve il 100% del ricavato dell'8x1000, come da Report del 15 Maggio 2005Qui ci sono i dati della loro pagina:http://www.chiesavaldese.org/pages/finanze/otto_mille.phpPer inciso non voglio fare pubblicità a nessuna confessione relegiosa in quanto sono ateo.Ciao, Carlo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Evangelizzazione digitale...

            Ahio! Non è che sapete dove si ritirano i moduli
            per diventare buddista? O, meglio, satanista?No, però questo è più utilehttp://www.uaar.it/
  • Anonimo scrive:
    Bene...
    Così dopo il referendum, faranno fallire anche la ricerca tramite l'accesso privilegiato a 100 Mbps :@
    • leonardo() scrive:
      Re: Bene...
      - Scritto da: Anonimo
      Così dopo il referendum, faranno fallire anche la
      ricerca tramite l'accesso privilegiato a 100 Mbps
      :@si, e come fanno, con un esorcismo alla backbone? Ma per piacere...
      • Anonimo scrive:
        Re: Bene...


        Così dopo il referendum, faranno fallire anche
        la

        ricerca tramite l'accesso privilegiato a 100
        Mbps

        :@
        si, e come fanno, con un esorcismo alla backbone?
        Ma per piacere...se fosse una battuta prima dell'esito del referendum ... con un esorcismo al cervello della gente ...Ma per piacere, studiate e capite basta con i misteri oscurantisti, viva chi vi pare ma cercate di comprenderlo non di subirlo... boh :) :( :)
    • Super_Treje scrive:
      Re: Bene...
      Se chi gestisce radio maria un giorno mi dicesse : togliamo tutte le antenne e passiamo tutto su web che ci costa meno in gestione e raggiungiamo ancora + persone, beh signori una connessione da 1 gbit gliela pagherei di tasca mia con beneficio di tutti !!!Poi vedete un po' voi!Se questi signori togliessero le antenne e si spostassero su internet, quasi quasi, il governo dovrebbe dargliela a gratis la banda che cosi' inquinano di meno i cittadini!.Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bene...
        - Scritto da: Super_Treje
        Se chi gestisce radio maria un giorno mi dicesse
        : togliamo tutte le antenne e passiamo tutto su
        web che ci costa meno in gestione e raggiungiamo
        ancora + persone, beh signori una connessione da
        1 gbit gliela pagherei di tasca mia con beneficio
        di tutti !!!
        Poi vedete un po' voi!
        Se questi signori togliessero le antenne e si
        spostassero su internet, quasi quasi, il governo
        dovrebbe dargliela a gratis la banda che cosi'
        inquinano di meno i cittadini!.
        Ciao.Perche', nell'etere esiste solo Radio Maria? Hai mai girato la manopola della radio ultimamente?Mi dai l'impressione che parli cosi' solo perche' non ti sta bene quello che dicono a Radio Maria, e non per i mezzi che usano.Per inciso a me Radio Maria piace, comunque fai come me: quando ascolto Radio Radicale e mi accorgo che le stanno sparando troppo grosse cambio la sintonia del mio ricevitore. Una operazione molto piu' comoda e democratica che andare in giro per i monti a spegnerene i ripetitori.
        • DKDIB scrive:
          Re: Bene...
          Anonimo wrote:
          [...]
          Una operazione molto piu' comoda e democratica
          che andare in giro per i monti a spegnerene i
          ripetitori.Quoto in pieno quello che hai scritto... pero' Treje stava facendo riferimento ad un fatto di cronaca giudiziaria ben preciso. ;)Tempo fa, infatti, Radio Maria era stata denunciata perche' usava ripetitori troppo potenti, in aperta violazione con la legge sull'elettrosmog.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene...
            - Scritto da: DKDIB
            Tempo fa, infatti, Radio Maria era stata
            denunciata perche' usava ripetitori troppo
            potenti, in aperta violazione con la legge
            sull'elettrosmog.Avevate ragione, p.es. ho trovato questo:http://www.codacons.it/articolo.asp?id=355E' giusto che abbiano "zittito" Radio Maria, cosi' come sarebbe stato altrettanto giusto che avessero zittito qualsiasi altra radio, indipendentemente dal "colore" della emittente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene...
      - Scritto da: Anonimo
      Così dopo il referendum, faranno fallire anche la
      ricerca tramite l'accesso privilegiato a 100 Mbps
      :@Secondo te tre quarti degli italiani sono stati radiocomandati dai preti? Non ci credo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bene...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Così dopo il referendum, faranno fallire anche
        la

        ricerca tramite l'accesso privilegiato a 100
        Mbps

        :@
        Secondo te tre quarti degli italiani sono stati
        radiocomandati dai preti? Non ci credo.Infatti non è credibile, però il Vaticano ha giocato sporco entrando in politica a tutti gli effetti. Una cosa è dare indicazioni di carattere morale (es: l'embrione è una persona, non fategli del male!), un'altra è invitare la gente a non recarsi alle urne. Quindi tra astensione fisiologica del 30%, scarsa cultura scientifica degli italiani, scarsa informazione, cittadini italiani all'estero che hanno più che altro fatto salire il quorum, non poteva che andare così. Io dico che se siamo ancora nel medioevo ce lo meritiamo. Ognuno pensa ai fatti suoi, c'è poca coscienza civile e molto qualunquismo e menefreghismo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Bene...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Così dopo il referendum, faranno fallire anche

          la


          ricerca tramite l'accesso privilegiato a 100

          Mbps


          :@

          Secondo te tre quarti degli italiani sono stati

          radiocomandati dai preti? Non ci credo.

          Infatti non è credibile, però il Vaticano ha
          giocato sporco entrando in politica a tutti gli
          effetti. Una cosa è dare indicazioni di carattere
          morale (es: l'embrione è una persona, non fategli
          del male!), un'altra è invitare la gente a non
          recarsi alle urne.Se vedi un abuso hai il dovere morale di intervenire.La morale io la intendo con ricadute immediate sul mio comportamento, altrimenti potrei dire che e' immorale rubare e poi andare a rubare lo stesso....
          Quindi tra astensione
          fisiologica del 30%, scarsa cultura scientifica
          degli italiani, scarsa informazione, cittadini
          italiani all'estero che hanno più che altro fatto
          salire il quorum, non poteva che andare così. Io
          dico che se siamo ancora nel medioevo ce lo
          meritiamo.
          Ognuno pensa ai fatti suoi, c'è poca
          coscienza civile e molto qualunquismo e
          menefreghismo.Vedi che la coscienza civile impone di alzare le chiappe dalla sedia e di operare? La Morale idem.Qualunquismo e menefreghismo, quelli si' che sono dei problemi, non i preti.
          • DKDIB scrive:
            Re: Bene...
            Anonimo wrote:
            La morale io la intendo [...]Io invece la morale la intendo come una cagata supersonica, di quelle che ti sentono fino a Citta' del Capo e che emanano un fetore di morte da far rivoltare tuo nonno nella bara.___La morale e' un gioiello da tirare in ballo solo quando si e' certi di farlo correttamente.In questo caso hanno vinto solo il disperezzo verso la vita degli altri e l'ignoranza.Sarei felice se si dimostrasse che le cellule staminali embrionali sono migliori delle staminali adulte e chi avrebbe voluto votare no, ma si e' astenuto per timore del quorum, si prendesse un tumore o avesse bisogno d'un trapianto d'organo.Me la riderei dalla mattina alla sera e lo manderei a curarsi dal prete.Cio' che temo e' semmai di prendermi un tumore o di aver bisogno d'un trapianto prima di lui.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bene...
            - Scritto da: DKDIB
            Anonimo wrote:

            La morale io la intendo [...]

            Io invece la morale la intendo come una cagata
            supersonica, di quelle che ti sentono fino a
            Citta' del Capo e che emanano un fetore di morte
            da far rivoltare tuo nonno nella bara.
            ?? non capisco cosa vuoi dire.Secondo te ha senso parlare di legge morale (cattolica, atea, buddista che sia) oppure no?Ha senso per un essere umano darsi dei principi morali da seguire oppure no?
            La morale e' un gioiello da tirare in ballo solo
            quando si e' certi di farlo correttamente.
            Secondo te, dunque, chi, in base alla legge morale che ha scelto di seguire, e' convinto che gli embrioni abbiano la stessa dignita' di un essere umano e' in malafede?
            In questo caso hanno vinto solo il disperezzo
            verso la vita degli altri e l'ignoranza.Disprezzo per la vita potrebbe anche averlo chi usa e uccide altri esseri umani (che siano o no allo stato di embrioni fa lo stesso) per salvare la sua vita.Se per ignoranza intendi il principio di precauzione (non e' dimostrabile che gli embrioni hanno un'anima o qualche altra caratteristicha che li puo' far equiparare a pieno titolo ad un essere umano maturo come te e me) , allora sono ignoranti anche i verdi quando, per precauzione, non vogliono usare OGM.Oggi ho scoperto che sono doppiamente ignorante.

            Sarei felice se si dimostrasse che le cellule
            staminali embrionali sono migliori delle
            staminali adulte Per ora e' vero l'esatto contrario
            e chi avrebbe voluto votare no,
            ma si e' astenuto per timore del quorum, si
            prendesse un tumore o avesse bisogno d'un
            trapianto d'organo.Non ti credo, di solito i tuoi post sono molto piu' pacati ed equilibrati.
      • DKDIB scrive:
        Re: Bene...
        Anonimo wrote:
        Secondo te tre quarti degli italiani sono stati
        radiocomandati dai preti? Non ci credo.Infatti non e' credibile.C*j*ni si nasce, non lo si diventa certo a bacchetta. ;)In questo caso la chiesa ha semplicemente fatto finta d'usare la bacchetta, giusto per far vedere che almeno in Italia c'e' qualcuno che la caga.All'estero infatti la prendono sempre a pesci in faccia (chi si ricorda l'ultima visita ufficiale del vecchio papa in Svizzera, in occasione d'una festa della gioventu'?)... escludendo ovviamente i paesi poveri.
        • Anonimo scrive:
          Re: Bene...

          All'estero infatti la prendono sempre a pesci in
          faccia (chi si ricorda l'ultima visita ufficiale
          del vecchio papa in Svizzera, in occasione d'una
          festa della gioventu'?)... escludendo ovviamente
          i paesi poveri.Sono capitato per caso a Parigi durante la festa della gioventu', ti posso assicurare che i ricchi e laici francesi non lo hanno preso a pesci in faccia.
Chiudi i commenti