Formula 1 e NFT: i token di Alfa Romeo finiti in meno di 30 secondi

Formula 1 e NFT: i token di Alfa Romeo finiti in meno di 30 secondi

Alfa Romeo ha messo a disposizione i suoi primi NFT durante il primo Gran Premio di Formula 1 2022: sono andati esauriti in mezzo minuto!
Alfa Romeo ha messo a disposizione i suoi primi NFT durante il primo Gran Premio di Formula 1 2022: sono andati esauriti in mezzo minuto!

In un precedente articolo avevamo parlato di quanto gli NFT, le criptovalute e relative  piattaforme come Binance fossero entrate con decisione anche nel dorato mondo della Formula 1. E ora abbiamo la conferma che la cosa coinvolge anche i suoi fan.

Lo scorso weekend, nel corso del primo Gran Premio della stagione che si è tenuto in Bahrain e vinto dalla Ferrari di LeClerc, l’Alfa Romeo ha messo a disposizione i suoi primi token. Come era prevedibile, sono andati esauriti in nemmeno 20 secondi. Ora bisognerà attendere la seconda tornata, che si terrà in occasione di un altro GP ancora da definire.

Gli NFT di Alfa Romeo a ruba: la Formula 1 abbraccia l’universo Crypto

Alfa Romeo ha dato l’opportunità di aggiudicarsi ben 100 token. Obiettivo della scuderia è quello di dare la possibilità alla community di riscattarli in occasione di quattro gare della stagione di Formula 1, composta da 23 tappe.

La prima non poteva che essere il GP inaugurale: l’iniziativa era riservata a coloro che possedessero nel loro portafoglio digitale almeno 50 fan token Alfa Romeo. In questo modo si poteva accedere all’offerta che consisteva in un prezzo di 2500 punti esperienza (SSU) allo scopo di riscattare ogni NFT. Neanche il tempo di metterli a disposizione, tuttavia, che tutti e 100 i token sono andati esauriti. Ci sono voluti all’incirca venti secondi, lasciando a bocca asciutta tutti gli altri.

Socios Motorsport, la piattaforma con cui Alfa Romeo ha stretto un accordo per la gestione dei suoi NFT, ne ha dato subito notizia su Twitter nella giornata di ieri. Per consolare chi non è riuscito ad aggiudicarsi neanche un token, la società fa sapere che questo è stato solo l’inizio e invita a rimanere sintonizzati per ulteriori aggiornamenti.

La Formula 1 guarda con attenzione al mercato delle criptovalute, non solo in termini di prospettive future, ma anche per il sostentamento economico che può fornire a livello di introiti pubblicitari. Tutte le scuderie del circus, a parte Haas e Williams, mostrano sulla loro livrea almeno uno sponsor legato al settore crypto. E la stessa Crypto.com non solo è tra i marchi principali della Formula Uno, ma è anche il nome con cui è stato chiamato il primo Gran Premio di Miami, che si terrà nel mese di maggio.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 22 mar 2022
Link copiato negli appunti