Foxconn sbarca in Brasile?

Voci non ufficiali descrivono una Foxconn interessata a fare business nello stato sudamericano. Con un investimento non indifferente e la possibilità di invadere il potenzialmente ricco mercato locale a prezzi calmierati

Roma – Foxconn , il colosso taiwanese responsabile della produzione degli iGadget di Apple e di altri dispositivi tecnologici evoluti, sarebbe pronto a investire 12 miliardi di dollari nella realizzazione di impianti produttivi in Brasile. Le voci non sono confermate, mentre si specula sugli eventuali interessi dell’azienda nel portare a termine un simile investimento.

Negli ultimi anni Foxconn è finito sulla graticola per le condizioni di lavoro proibitive ai limiti dello schiavismo imposte ai lavoratori, e tra i contraccolpi della pubblicità negativa subita per queste vicende c’è appunto la ventilata possibilità di spostare la produzione in Sudamerica.

Ora quella possibilità sembra acquistare consistenza con il presunto interessamento del nuovo presidente del Brasile Dilma Rousseff, a quanto pare interessato ai tablet come strumento di navigazione ideale e “a basso costo” per la diffusione dell’accesso alla rete nelle classi meno abbienti del paese carioca.

iPad a basso costo per i paesi emergenti? Al momento le indiscrezioni sono difficili da verificare , ma tra le possibili spiegazioni di un investimento Foxconn in Brasile ci sarebbe la volontà dell’azienda – e quindi di Apple che ne usa estensivamente le filiere produttive – di entrare nel potenziale mercato locale senza l’ostacolo della tassazione salata che al momento interessa i prodotti tecnologici importati.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • michele j scrive:
    ubuntu e family
    Cento volte meglio windows che linux. Grafica e funzionalita' per non parlare della compatibilita' che con linux diventa critica.Aspetto volentieri quei secondi in piu' pur di avere un sistema totalmente gestibile con windows.
  • banca scrive:
    trimslice+xbmc
    con 3 watt fai tutto (ammesso sia stato implementato)sulla pandaboard dovrebbe esserci qualcosa di simile già implementatohttp://pandaboard.org/content/xbmc
    • banca scrive:
      Re: trimslice+xbmc
      - Scritto da: banca
      con 3 watt fai tutto (ammesso sia stato
      implementato)

      sulla pandaboard dovrebbe esserci qualcosa di
      simile già
      implementato
      http://pandaboard.org/content/xbmcessendo piattaforma arm c'è il problemadello streaming flash :(
  • markoer scrive:
    Voto sei meno
    1) Boot time. Sui laptop - laptop!!! - Asus, esistono progetti per fare il boot di Ubuntu in meno di tre secondi. 12 secondi di boot sono TANTISSIMI.2) Scelta dell'OS. Come è stato fatto notare, Linux supporta pienamente i dischi SSD da prima di Windows. Inoltre, con Linux non devo dimenarmi tra tre programmi per avere un media centre misero dal punto di vista software, come quello che è stato assemblato in questo articolo per un costo assurdo. Basti vedere a cosa viene fornito in sistemi come Xtreamer, basati su Linux.3) Prestazioni audio. Manca una delle cose più importanti, ovvero un test *audio* degno di questo nome, con file con audio in Dolby/Dolby True-HD/THX.È assolutamente indispensabile che la parte di guadagno audio sia isolata dal punto di vista della messa a terra, soprattutto se voglio avere dei bassi degni di questo nome. Questo significa con gran probabilità che devo utilizzare un home theatre separato per l'audio; a questo punto, tanto vale usare un home theatre di fascia media, che integra due alimentatori separati, ed allo stesso prezzo (o inferiore) di questo assemblato posso avere un sistema in grado anche di connettersi alla rete e supportare molte delle funzionalità di un HTPC, con prestazioni audio degne di tal nome.Il mio approccio: con molti, molti meno soldi mi sono procurato:1) un home theatre usato (ebay va bene per procurarsi un Onkyo di un paio di anni fa)2) un paio di apparecchietti xtreamer (www.xtreamer.net); il player in salotto (rumorosità ZERO decibel) e dischi da 1 TB installati in un'altra stanza e connessi via ethernet (o WiFi) 3) ho ottenuto più funzionalità di questo sistema, migliore resa audio/video, minore rumorosità, zero costi di licenze software.Cordiali saluti
    • suggeriment o scrive:
      Re: Voto sei meno
      Concordo in gran parte con quanto hai scritto, però avrei dato un voto più altino :D- Scritto da: markoer
      1) Boot time. Sui laptop - laptop!!! - Asus,
      esistono progetti per fare il boot di Ubuntu in
      meno di tre secondi. 12 secondi di boot sono
      TANTISSIMI.Fino a 45 secondi è accettabile, non muore nessuno se aspetti un pochino, l'importante è che ci siano tutte le funzionalità richieste.Pensa che il mio primo htpc aveva tempi di 30 secondi, dopo 10 anni le cose sono solo peggiorate... :(
      2) Scelta dell'OS. Come è stato fatto notare,
      Linux supporta pienamente i dischi SSD da prima
      di Windows. Inoltre, con Linux non devo dimenarmi
      tra tre programmi per avere un media centre
      misero dal punto di vista software, come quello
      che è stato assemblato in questo articolo per un
      costo assurdo. Basti vedere a cosa viene fornito
      in sistemi come Xtreamer, basati su
      Linux.Sfondi una porta aperta :D
      3) Prestazioni audio. Manca una delle cose più
      importanti, ovvero un test *audio* degno di
      questo nome, con file con audio in Dolby/Dolby
      True-HD/THX.Io sono ancora fermo al DTS come massimo sistema per l'audio, tutto il resto non mi convince oppure è troppo di nicchia.Ben vengano però le recensioni.
      Il mio approccio: con molti, molti meno soldi mi
      sono
      procurato:

      1) un home theatre usato (ebay va bene per
      procurarsi un Onkyo di un paio di anni
      fa)Ampli e sinto non costano così tanto, e ti durano parecchio. Il costo è dato dalle casse ma qui si va a gusti. I sistemi medio-buoni come Marantz hanno prezzi ben sotto i 1000 euro, mentre casse valide sono tutte sopra i 1000 euro (frontali) od oltre (sub). Sui canali posteriori si può invece risparmiare parecchio.
      2) un paio di apparecchietti xtreamer
      (www.xtreamer.net); il player in salotto
      (rumorosità ZERO decibel) e dischi da 1 TB
      installati in un'altra stanza e connessi via
      ethernet (o WiFi)Vado a controllare, non lo conoscevo.
      3) ho ottenuto più funzionalità di questo
      sistema, migliore resa audio/video, minore
      rumorosità, zero costi di licenze
      software.Io al momento ho un sistema MythTV derivato da un LinuxMCE, ma la configurazione ha richiesto MESI interi e notti insonni.Adesso va molto ma molto bene per fortuna.
      • markoer scrive:
        Re: Voto sei meno
        - Scritto da: suggeriment o[...]
        Fino a 45 secondi è accettabile, non muore
        nessuno se aspetti un pochino, l'importante è che
        ci siano tutte le funzionalità
        richieste.
        Pensa che il mio primo htpc aveva tempi di 30
        secondi, dopo 10 anni le cose sono solo
        peggiorate...
        :(Capisco, ma per me sarebbe inaccettabile già aspettare 15 secondi, considerando che un Onkyo con DLMA o un Xtreamer fanno il boot in tre secondi, e stai usando una SSD.[...]
        Io sono ancora fermo al DTS come massimo sistema
        per l'audio, tutto il resto non mi convince
        oppure è troppo di
        nicchia.
        Ben vengano però le recensioni.Personalmente ascolto classica (stereo) e mi piacciono i film come quelli di Kubrik (spesso in mono :-)). Però non disdegno un film di azione. Ho provato 5.1 e 7.1 ed ho notato la differenza su questi ultimi. In ogni caso se ti basta un 5.1, in molti sistemi HT puoi configurare una seconda stanza della casa. Non mi sembra una brutta idea - tutte features che ho incluse allo stesso costo di questo sistema...
        Ampli e sinto non costano così tanto, e ti durano
        parecchio.Beh, si fa presto a spendere 700 :-)
        Il costo è dato dalle casse ma qui si
        va a gusti. I sistemi medio-buoni come Marantz
        hanno prezzi ben sotto i 1000 euro, mentre casse
        valide sono tutte sopra i 1000 euro (frontali) od
        oltre (sub). Sui canali posteriori si può invece
        risparmiare parecchio.Quoto. Io ho scelto una marca tedesca, Elac, che oltre ad essere nel paese in cui vivo (in Germania) ha un buon rapporto qualità/prezzo ed offre diffusori particolari come quelli integrati a parete, con una buona tecnologia.[...]
        Io al momento ho un sistema MythTV derivato da un
        LinuxMCE, ma la configurazione ha richiesto MESI
        interi e notti insonni.
        Adesso va molto ma molto bene per fortuna.Per questo mi piaccioni scatolotti come gli Xtreamer, perché tutto è già risolto: codecs, decoding, e compagnia bella :-)Cordiali saluti
  • simone bruno scrive:
    windows 7 ahahahahahah
    siete dei folli... un Atom ION2 con XBMC è la vera soluzione
  • Dinox PC scrive:
    Torno sull'argomento SSD
    Torno sull'argomento SSD in quanto stiamo testando un nuovo prodotto basato sì su una piattaforma più potente ma dotato di disco rigido tradizionale. I tempi di attesa quando si richiede l'avvio di applicazioni con il telecomando a volte sono troppo elevati per far si che anche l'utente che "crede di essere davanti ad un dispositivo di elettronica di consumo" sia soddisfatto del prodotto.Con un PC si tratta sempre di raggiungere dei compromessi in nome della flessibilità. Altrimenti meglio optare per un prodotto dedicato.
  • Nico scrive:
    re james
    grazie, risposta molto utile.
  • xWolverinex scrive:
    Ottimo.. e ora tocca al CarPuter :D
    Interessante articolo, sto pensando da tempo di farmi un HTPC, anche se personalmente cercherei di puntare su qualcosa di piu' economico anche se, magari, piu' lento al boot... ma sono pareri personali :) Ora aspetto un articolo come questo per un CarPuter.. magari basato su pc104 ;)
    • suggeriment o scrive:
      Re: Ottimo.. e ora tocca al CarPuter :D
      Il carputer lo aspetto anche io!!!!E' ancora troppo caro ma sto già comprando qualche pezzo per assemblarmelo e montarlo nascosto nel baule.
      • xWolverinex scrive:
        Re: Ottimo.. e ora tocca al CarPuter :D
        - Scritto da: suggeriment o
        Il carputer lo aspetto anche io!!!!

        E' ancora troppo caro ma sto già comprando
        qualche pezzo per assemblarmelo e montarlo
        nascosto nel
        baule.Ai tempi avevo pensato ad una configurazione simile :Computer:MB: SAPPHIRE IPC-AM3DD785GCPU: Athlon II X2 235eRAM: 1Gb DDR3CASE: VoomPC-2 neroHD: 30GB OCZ Agility 2.5in SATA II Solid State DiskDVD: lettore slimALIMENTATORE:da verificareMonitor:Lilliputh GL701-TV/C/TS.O. : TinyXP-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 aprile 2011 22.36-----------------------------------------------------------
    • markoer scrive:
      Re: Ottimo.. e ora tocca al CarPuter :D
      Più lento di cosi?!?! 12 secondi sono un'enormita!
  • stan79 scrive:
    Hybrid Blobbox
    Il nirvana l'ho trovato con Hybrid Blobbox di Tele System http://www.blobbox.tv/it/è decoder FULL HDè videoregistratore ( registra su Hard disk esterno quindi con le registrazioni poi ci fai quello che vuoi)ha la guida TV interattivasi connette a internet sia con cavo che con wifi, ci sono migliaia di web tv gratuite e video on demandci sono le applicazioni TVè media playeril sistema operativo è LINUX!cosa vuoi di più dalla vita?
    • dont feed the troll/dovella scrive:
      Re: Hybrid Blobbox
      In effetti sembra un ottimo prodotto con tutto quello che serve.PEr la gioia di ruppolo è anche client torrent!!!
      • stan79 scrive:
        Re: Hybrid Blobbox
        - Scritto da: dont feed the troll/dovella
        In effetti sembra un ottimo prodotto con tutto
        quello che
        serve.

        PEr la gioia di ruppolo è anche client torrent!!!e c'è megavideo!
    • ginfitz69 scrive:
      Re: Hybrid Blobbox
      codice open source !
    • pietro scrive:
      Re: Hybrid Blobbox
      - Scritto da: stan79
      Il nirvana l'ho trovato con Hybrid Blobbox di
      Tele System
      http://www.blobbox.tv/it/
      è decoder FULL HD
      è videoregistratore ( registra su Hard disk
      esterno quindi con le registrazioni poi ci fai
      quello che
      vuoi)
      ha la guida TV interattiva
      si connette a internet sia con cavo che con wifi,
      ci sono migliaia di web tv gratuite e video on
      demand
      ci sono le applicazioni TV
      è media player
      il sistema operativo è LINUX!

      cosa vuoi di più dalla vita?per essere un buon prodotto per la massa servirebbe anche:decoder satellitarepossibilità di inserire un HD internamenteconnessione wifi incorporata
    • bollito scrive:
      Re: Hybrid Blobbox
      Io ho la blobbox (il modello precedente) e ho buttato via dei soldi.Funziona tutto male. L'unica cosa che un po' funziona e' la registrazione da digitale terrestre.Hanno abbandonato lo sviluppo perche' l'hardware era obsoleto.La ditta non e' seria per nulla.
  • ... scrive:
    XBMC forever!!!
    Come da oggetto!!!
    • James Kirk scrive:
      Re: XBMC forever!!!
      Concordo, da qualche anno uso una vecchia XBOX (comprata usata) con XBMC e sono ancora soddisfattissimo. E' facile da usare da tutta la famiglia, è robusto e non c'è da diventare pazzi a configurarlo.Ovviamente devo rinunciare all'alta definizione e per questo volevo sostituire con il Boxee Box, che ha il software derivato da XBMC, ma l'hardware dello scatolotto non mi convince (pare che con il prossimo modello vogliano passare da Atom ad ARM)Ho provato invece (poco meno di un anno fa) ad installare XBMC sul PC e mi ha dato seri problemi di stabilità che, credo, dipendano da una scarsa ottimizzazione per il 64bit.
  • audiophile scrive:
    dato che ci sono molti esperti ...
    ... incluso DinoxPC, sapreste darmi qualche consiglio?posto che il requisito essenziale per me è la qualità audio (lo userei principalmente come sorgente lossless per Hi-Fi), cosa mi consigliate?considerazioni al contorno: le uscite spdif in quanto audio digitale con tanto di protocollo standard, sono tutte uguali? c'è differenza tra un wdtv da 100 euro ed un htpc con scheda creative dedicata?inoltre: per essere davvero audiofilo il sistema deve essere rigorosamente fanless, e possibilmente senza HDD (solo SSD? streaming via network?).Poi: la accoppiata display+telecomando è necessaria/utile/inutile?consigli?
    • suggeriment o scrive:
      Re: dato che ci sono molti esperti ...
      Non sono così specializzato, ma qualche consiglio se vuoi te lo do io:Fanless a tutti i costi: se proprio non riesci, investi il denaro in mobili che riducono il rumore, anche se l'elettronica in quel caso non si vedrebbe)Porta via tutto dalla stanza in cui sei: se puoi fai tutto via rete, dove il server rumoroso sta in un'altra stanza e non disturba l'ascolto o visione.SSD è molto meglio di un disco meccanico, ma se quello meccanico è isolato (vendono kit da 50-100 euro) va bene ugualmente. Certo la spesa sale un pochino, ma per grandi capacità (3TB) non puoi comprarti un SSD.
    • Dinox PC scrive:
      Re: dato che ci sono molti esperti ...
      Io credo che ancor oggi se vuoi davvero la qualità che cerca un audiofilo non puoi rivolgerti al digitale (qualcuno di voi ha mai colto la differenza in termini di dinamica che riesce a garantire un impianto professionale o Hi-Fi quando utilizzato con un giradischi dotato di buona testina e lo stesso quando usato con un MP3 anche con un elevato bitrate?). Ma comunque, visto che questo è quel che passa il convento e non ci sono di certo solo svantaggi, direi che una scheda audio esterna di buona qualità è indispensabile.
    • markoer scrive:
      Re: dato che ci sono molti esperti ...
      Per avere "una buona qualità audio" devi prima definire buona qualità "di cosa".Parli di musica? che tipo? di film? che film? film di azione?A parte i commenti scontati di chi ti dice che un sistema "digitale" è intrinsecamente inferiore (ma poi inferiore a cosa? ad un giradischi? ma avete mai sentito la quinta di Beethoven su un giradischi? un silenzio è importante che sia un silenzio!!!), semplicemente da un sistema come quello di questo articolo non puoi pretenderlo, perché non ha niente che riesca a pilotare un sub-woofer (e probabilmente non è davvero in grado, con Windows, di pilotare appropriatamente anche gli altri canali... soprattutto considerando che necessita di tre software diversi per funzionare! diventerebbe una complicazione assurda).Ti servirebbe comunque un home teather "vero" esterno, che riesca ad accettare in ingresso l'uscita digitale dell'HTPC. Io ho un Onkyo di due anni fa che prende in ingresso l'uscita ottica del mio lettore DVD, ed è superbo sia nella riproduzione di CD che di DVD, inclusi film di azione.Cordiali saluti
      • Dinox PC scrive:
        Re: dato che ci sono molti esperti ...
        Ti chiederei la cortesia, comunque, di leggere tutto fino in fondo: come vedi, quando parlo di digitale mi riferisco agli MP3 non a DVD o a SACD. In aggiunta ho visto che citi continuamente "HTPC veri" e su quel che dici sono ovviamente d'accordo. L'articolo, però, non voleva essere dedicato agli audiofili (a mio avviso un audiofilo che usa un PC non può essere definito tale): si è invece voluto provare (e sottolineo provare) a realizzare un sistema facile da usare, flessibile, silenzioso e con consumi contenuti, da collegare al TV di casa. Nessuna pretesa di portarlo in una sala d'ascolto o in una sala demo ;) Tutto qui.
        • markoer scrive:
          Re: dato che ci sono molti esperti ...
          - Scritto da: Dinox PC
          Ti chiederei la cortesia, comunque, di leggere
          tutto fino in fondo: come vedi, quando parlo di
          digitale mi riferisco agli MP3 non a DVD o a
          SACD.Beh è totalmente arbitrario
          In aggiunta ho visto che citi continuamente "HTPC
          veri" e su quel che dici sono ovviamente
          d'accordo. L'articolo, però, non voleva essere
          dedicato agli audiofili (a mio avviso un
          audiofilo che usa un PC non può essere definito
          tale): si è invece voluto provare (e sottolineo
          provare) a realizzare un sistema facile da usare,
          flessibile, silenzioso e con consumi contenuti,
          da collegare al TV di casa. Nessuna pretesa di
          portarlo in una sala d'ascolto o in una sala demo
          ;) Tutto qui.Anche questo è arbitrario, e devi caso mai specificarlo nell'articolo.Il tuo problema è che hai l'errata concezione che solo un audiofilo possa apprezzare certe differenze. Questo è il problema di fondo.Non puoi creare un HTPC e semplicemente fregartene della parte audio (che è quello che hai fatto nell'articolo) giustificandoti a posteriori. Un sistema "per audiofili" come dici tu, non richiede soltanto un sistema da qualche migliaia di Euro (ma come detto si può risparmiare con l'usato), ma anche una stanza appositamente concepita. Il tuo sistema dovrebbe per lo meno soddisfare chi si guarda un film d'azione scaricato con BitTorrent - ma non fa nemmeno questo. Come vedi, da qua a preoccuparsi per gli "audiofili" ci sono un sacco di gradazioni intermedie che sono totalmente ignorate nel tuo sistema.Almeno questa è la mia opinione. Non si può creare un HTPC e nemmeno considerare la parte audio o darla per scontata, quando dovrebbe probabilmente essere il 50% delle tue preoccupazioni.Cordiali saluti
          • Dinox PC scrive:
            Re: dato che ci sono molti esperti ...
            Si questa è una giusta considerazione e stai pur certo che ne abbiamo preso nota per i futuri articoli.Grazie!
  • Darth Vader scrive:
    E la videoregistrazione?
    Manca la cosa più importante: una device che consenta di registrare i programmi TV. Che me ne faccio di un HD enorme sotto la TV se poi non posso registrare i miei telefilm preferiti?
    • mura scrive:
      Re: E la videoregistrazione?
      - Scritto da: Darth Vader
      Manca la cosa più importante: una device che
      consenta di registrare i programmi TV. Che me ne
      faccio di un HD enorme sotto la TV se poi non
      posso registrare i miei telefilm
      preferiti?Aggiungi una scheda tv usb da 30 euro e ci puoi fare tutto quello che chiedi.
      • Darth Vader scrive:
        Re: E la videoregistrazione?
        - Scritto da: mura
        - Scritto da: Darth Vader

        Manca la cosa più importante: una device che

        consenta di registrare i programmi TV. Che me ne

        faccio di un HD enorme sotto la TV se poi non

        posso registrare i miei telefilm

        preferiti?

        Aggiungi una scheda tv usb da 30 euro e ci puoi
        fare tutto quello che
        chiedi.Scheda TV USB? Perché USB e non interna?E poi: come si integra con il software di gestione? Windows Media Center mi permette di navigare e gestire una scheda video con la CAMM Digitale Terrestre oppure ho bisogno di un software a parte?Sono queste le info che mi aspettavo che l'articolo mi desse, oltre a quelle che ci sono già (che comunque si trovano anche su altri siti anche in inglese).
        • Dinox PC scrive:
          Re: E la videoregistrazione?
          Ovviamente potevamo includere in questo articolo tante altre cose ma essere esaustivi in questo campo è davvero complicato. In generale le schede TV sono gestite direttamente da WMC che permette di configurarle e ricercare i canali. Se poi hai necessità di sapere cosa accade con una scheda specifica allora occorre "tornare sul banco di prova".Io l'ho testato, comunque, con una Hauppage WinTV HVR-4000 che dispone di ricevitore analogico, DVB-T e DVB-S/S2 e sono riuscito a gestire tutti i canali (se non ricordo male ho solo una limitazione fra analogico e DVB-T ma credo dipenda dalla scheda TV).
        • Joe Tornado scrive:
          Re: E la videoregistrazione?
          Io utilizzo, tra le altre, una Asus MyCinema PE6300 (DVB-T), che è venduta con il software ArcSoft Total Media, il quale ha un'interfaccia molto semplice con la quale gestire tanto la scheda TV quanto i vari files audio/video.
  • marcin scrive:
    Alternative economiche
    Bel sistema, ma un tantino costoso... Ho preso un Asus S1-AT5NM10E - atom D525 nvidia ion2, 2GB ram 1TB HD. Ha quasi tutte le caratteristiche esposte, compreso infrarossi, bluetooth, wifi integrati; è presente un lettore/masterizzatore DVD, appena posso meterò il blu-ray; la predisposizione nvidia 3DVision, usb3 etc... non rende obsoleto quest'oggettino.La cosa importante è il prezzo: 235 per tutto l'hardware e non manca nulla rispetto alla configurazione proposta. Prodotti assemblati predisposti fanno risparmiare, anche zotac e msi fanno dei buoni nettop; basta cogliere l'occasione giusta!P.S.: col wattometro misuro anch'io 33W in riproduzione fullHD ma solo 1W da spento: come è possibile quel consumo indicato?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 aprile 2011 21.53----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 aprile 2011 21.59-----------------------------------------------------------
    • dipende da chi ti da il film scrive:
      Re: Alternative economiche
      1W da spento, ma qui si parlava di stand-by credo.Comunque il valore aggiunto di uno "scatolone" come htpc è che ci puoi collegare altre periferiche senza problemi (scheda audio, tv, sat, ecc).
  • say no scrive:
    puah...
    - bluray: puah- win7: puah (e divertitevi con i driver eh)- Windows Media Center: mega-super-puah- case con display: inutile- alimentatore: esageratamente sovradimensionato- stand-by 23W: è uno scherzo vero???- wifi: dimenticato?- scheda digitale terrestre: dimenticata?- scheda SAT: dimenticata?e costa pure 852 euro?PUAH
    • markoer scrive:
      Re: puah...
      La parte più impegnativa del modding dovrebbe essere proprio il case e l'alimentatore, qua in effetti si è giocato come veri dilettanti.Altro che display, un vero sistema professionale dovrebbe essere in grado di diventare completamente buio. Io voglio il controllo totale dell'illuminazione nella stanza dove fruisco dei contenuti multimediali.Cordiali saluti
  • Nico scrive:
    maledetti HTPC
    Non so se qualcuno l'ha già discusso ma io invece vorrei attirare l'attenzione al problema codec: una confusione totale nel mondo PC.ho provato varie configurazioni hardware e software e paradossalmente anche con gli stessi componenti ma installazioni e formattazioni successive non si ottengono gli stessi risultati.Io non mi accontento di "vedere un Divx" ma pretendo di vedere fluidamente contenuti in HD e FULLHD e audio multicanale.. (sogno, e resterà tale, invece lo streaming HD in Italia) e ogni 2 settimane compare un problema nuovo: microscatti casuali, audio non supportato, problemi di vsync, problemi di sincronia audio-video... poi quando si scoprono i plugin che permettono di rielaborare in tempo reale i video (ffdshow con avisynt) è finita visto che ci si prova gusto ma i problemi si moltiplicano in modo esponenziale.
    • James Kirk scrive:
      Re: maledetti HTPC
      Magari non è un problema di codec, ma è quella del cattivo encoding della roba piratata che scarichi.
    • dont feed the troll/dovella scrive:
      Re: maledetti HTPC
      Francamente, su macchina ultradatata, di questi problemi non ne ho quasi mai avuti.Certo qualche mkv è scattoso, ma questo dipende dalla potenza molto limitata della macchina.
    • dipende da chi ti da il film scrive:
      Re: maledetti HTPC
      E' un problema che non esiste, nel senso che dipende dal modo in cui codificano alla fonte.Se scarichi materiale pirata, spesso chi crea quei file lo fa utilizzando i parametri standard oppure opzioni tutte sue, se ne infischia degli standard o delle configurazioni altrui (e fa bene... è illegale!!!)Se invece il materiale lo codifichi tu per usarlo nella tua rete, ottieni un lavoro perfetto e privo di imperfezioni, anche se usi differenti client.Purtroppo non è così facile codificare un video, o meglio non lo è se vuoi fare le cose per bene.Ovviamente anche il lettore deve essere ben fatto, altrimenti salta tutto.Io ho messo dei blu-ray e dei dvd nella mia rete locale perchè è più comodo da utilizzare e altrimenti i supporti si deteriorerebbero a forza di leggerli..... chi ha dei figli può capire cosa significa mettere e togliere il dvd con il cartone preferito in continuazione :D
      • Nico scrive:
        Re: maledetti HTPC
        boh, per esempio in questo momento non riesco più a far andare reclock. provato di tutto ma il vsync è fuori controllo. non capisco perchè.un tempo andava.PS: salvarsi i dvd/blu-ray sull'hard disk non è solo una comodità ma anche un obbligo perchè i lettori Samsung mi abbandonano regolarmente dopo 1 anno di utilizzo = mai più.PS2: ma qui soffrono tutti di acidità?
  • ruppolo scrive:
    852 euro
    Sono due anni e mezzo di Sky, con il ricevitore My Sky HD.Una valutazione, secondo me, da fare. Anche perché nel prezzo del HTPC (che diventa obsoleto in un tempo simile) non è compreso il costo dei contenuti, in nessuna forma.Sicuramente meno flessibile, ma estremamente più comodo. Affiancato da un "aggeggio" da 99 euro (o giù di lì) si ha complessivamente una esperienza di gran lunga più soddisfacente.
    • JackRackham scrive:
      Re: 852 euro
      L'unica cosa che potrebbe diventare obsoleta in due anni e mezzo è la sezione video, che va bene fino a quando non si inventano il superXXXXXla-HD... Arrivato a quel punto, apri il PC, togli la vecchia scheda video ne monti una nuova da 50 euro (per quell'epoca nVidia e ATI avranno tirato fuori un chip superXXXXXla-compatibile) e riparti di slancio... per tutto il resto (video SD, audio di ogni tipo, DVD, etc) basta un proXXXXXre Atom...Io ho messo su una piattaforma ION (trovi il link in un altro mio post poco più in alto) con scheda audio semipro con la metà dei soldi e ci vedo/ascolto tutto senza problemi (certo, non faccio il boot in 30 secondi, ma chi se ne frega!)Il discorso vero da fare secondo me è un altro... l'HTPC è roba da smanettoni... lo devi assemblare, configurare, aggiornare, devi litigare coi codec, litigare coi software... Io mi ci diverto come un pazzo, ma l'utente "comune" si sarebbe già rotto le balle all'assemblaggio... In quel caso io consiglio sempre lo scatolotto da 99 euro...Ricordati che uno dei principi fondamentali dell'informatica, come passione e come hobby prima che come lavoro, non è la meta finale, ma il viaggio che fai per arrivarci...--JackRackham- Scritto da: ruppolo
      Sono due anni e mezzo di Sky, con il ricevitore
      My Sky
      HD.

      Una valutazione, secondo me, da fare. Anche
      perché nel prezzo del HTPC (che diventa obsoleto
      in un tempo simile) non è compreso il costo dei
      contenuti, in nessuna
      forma.

      Sicuramente meno flessibile, ma estremamente più
      comodo. Affiancato da un "aggeggio" da 99 euro (o
      giù di lì) si ha complessivamente una esperienza
      di gran lunga più
      soddisfacente.
      • bho scrive:
        Re: 852 euro
        di solito il vantaggio di essere smanettoni, oltre all'ovvio divertimento, è il risparmiare soldi... se devo assemblarmi una cosa che costa il doppio di cose già in commercio... che senso ha???con 99 euro ho comprato un botolo Full-hd con wifi e disco interno (non compreso) uscita hdmi che legge praticamente tutto. Ok non ha lettore ottico...+99 euro pre lettore blu-ray.totale (disco compreso): 250 euro... dirai: 2 telecomandi???? per risparmiare 600 euro tutta la vita! :)
    • il disco non serve nemmeno scrive:
      Re: 852 euro
      Magari spesso è la passione che guida le scelte, io ad esempio non ho mai fatto i conti con l'equivalente spesa in abbonamento Sky, anche perchè altrimenti avrei un abbonamento a vita...E' il modo di pensare che è differente :D
      • ruppolo scrive:
        Re: 852 euro
        - Scritto da: il disco non serve nemmeno
        Magari spesso è la passione che guida le scelte,
        io ad esempio non ho mai fatto i conti con
        l'equivalente spesa in abbonamento Sky, anche
        perchè altrimenti avrei un abbonamento a
        vita...

        E' il modo di pensare che è differente :DMi rendo conto dell'importanza della passione, ma nel sistema proposto tutto si riduce a scegliere mezza dozzina di componenti per una spesa che supera la maggior parte delle soluzioni già pronte. E senza nemmeno la soddisfazione di arrivare a risultati migliori, anzi.Ai miei tempi l'auto costruzione era decisamente più granulare, con decine se non centinaia di parti, a volte usando progetti esistenti a volte integrandoli e volte progettando da zero. Contenitore compreso. Qui invece ci si riduce a comprare un alimentatore sovradimensionato di 10 volte (se non 20) e un case costosissimo di cui non si utilizzano nemmeno le parti di cui è composto. Vuoi mettere la differenza a livello di soddisfazione?
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: 852 euro
      Se vuoi un apparecchio da 99 euro o giù di lì, un comune pvr (vale a dire, un ricevitore digitale terrestre con supporto per la registrazione su USB) va benissimo, e non c'è bisogno di nessun abbonamento.
      • iii scrive:
        Re: 852 euro
        Un ricevitore digitale terrestre che registra su USB l'ho pagato 40 (o 45?) euro
      • Lallo scrive:
        Re: 852 euro
        - Scritto da: uno qualsiasi
        Se vuoi un apparecchio da 99 euro o giù di lì, un
        comune pvr (vale a dire, un ricevitore digitale
        terrestre con supporto per la registrazione su
        USB) va benissimo, e non c'è bisogno di nessun
        abbonamento.Stai dando per scontato che i contenuti poi li pirati, o sbaglio?
  • simonelosi scrive:
    troppo caro e troppo complicato?
    io faccio le stesse identiche cose con un asus eee box 1501p acquistato ad euro 324 senza s.o. collegato al tv con presa hdmi, ubuntu con xbmc come media center, nessuna complicata installazione, giusto il tempo di caricare l'ultima versione di ubuntu, poco spazio di ingombro e linea carina. Se poi voglio vedermi un disco blu-ray utilizzo un semplicissimo lettore samsung da 129 euro. Totale spesa per il mio mediacenter=453 euro.Ciao
    • kaihiwatari scrive:
      Re: troppo caro e troppo complicato?
      Ti do proprio ragione. Considerando anche che tutte le altre periferiche possono essere aggiunte, come un DVB-T Tuner, che generalmente includono un telecomando che più o meno ti fanno quello che vuoi.Bottoncini vari ed il display sul case non li ritengo affatto necessari. Oltretutto, con il dispositivo che hai citato, non infanghi l'estetica perché, secondo il mio parere, ha un buon design.
  • dont feed the troll/dovella scrive:
    Forse OT ma...
    Volendo agganciare un PC all Tv del salotto buono, perchè non pensare a una soluzione che faccia anche da Console da Gioco?Ok i prezzi salgono e pure il rumore, ma questa si che sarebbe una sfida.(E a quel punto nessuno ti contesta + la scelta di Windows7)
    • essepoitene penti scrive:
      Re: Forse OT ma...
      magari...ci ho pensato un sacco di volte...c'è il problema del raffreddamento interno...sia come volumi d'aria che come decibel...per non parlare delle dimensioni delle buone schede video...è un ragionamento un pò lungo e si andrebbe abbondamente otperò sarebbe una bella sfida
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: Forse OT ma...
        Io ci penso perchè è quello che vorrei fare a casa mia, spendere per spendere...
        • essepoitene penti scrive:
          Re: Forse OT ma...
          se sei veramente interessato vai w w w punto pcsilenzioso punto i tio li mi sono fatto guidare per i miei 2 pc e sono venuti uno meglio dell'altro
    • essepoitene penti scrive:
      Re: Forse OT ma...
      forse l'unico case dove si potrebbe fare qualcosa che non stoni con il salotto/sala da pranzo è il raidmax cube...ma è privo di telecomando
    • James Kirk scrive:
      Re: Forse OT ma...
      In effetti se il televisore è uno solo, è inutile avere tanti scatolotti per fare tante cose diverse (Decoder, console, mediaplayer/lettore etc..) quando ognuno di essi ha ormai la possibilità di fare tutto.Succederà cosi, ma non con un PC, bensì con un dispositivo ARM Based dotato di un SO tipo Android od iOS e non Wintel.
      • Pinco Pallino scrive:
        Re: Forse OT ma...
        io faccio gia tutto e dico tutto (tranne la console x' non mi interessa) con un X86
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: Forse OT ma...
          - Scritto da: Pinco Pallino
          io faccio gia tutto e dico tutto (tranne la
          console x' non mi interessa) con un
          X86Come lettore multimediale, in effetti, non è necessaria una paurosa potenza di calcolo, il mio vecchio Athlon Xp (1gb Ram), con la KUbuntu 10.10, assolve egregiamente il compito.Peccato non avere il telecomando.
    • il disco non serve nemmeno scrive:
      Re: Forse OT ma...
      Io l'ho fatto, un "mega" pc che era potente, silenzio, veloce e scheda grafica quasi al top.Per portare fuori l'aria calda ho dovuto mettere 6 ventole: praticamente inudibili, ma quando il 3D entrava in azione quel pc riscaldava l'intero salotto :DNon parliamo del costo totale, decisamente troppo alto. A quel punto meglio affiancarci una vera console da gioco, tipo Wii/Xbox/Play a seconda dei gusti, oppure tutte e tre.
  • Lammy scrive:
    XBMC su XBOX
    Back to step 1. Considerando che a mio parere non mi serve un HTPC ma un media player MOOOLTO versatile.Il media player perfetto (pre-HD) è (era) la vecchia XBOX modificata ove gira XBMC. È ancora incastrata sopra il Denon in salotto e svolge bene il suo lavoro fino a 480p, e soprattutto per ogni tipo di file audio (anche ancora zippato in in formato iso, cue+bin, ecc...), grazie all'integrazione con mplayer, coltellino svizzero dei formati multimediali. Tra l'altro tutto comandabile con il vecchio telecomandone nero/verde di MS. Come ho detto, per ora insostituibile, a parte l'alta definizione.Ultimamente ho considerato popcorn hour e similari, ma non sono ancora convinto al 100%Sporattutto perché sto cercando qualcosa che consenta di navigare musica e podcast anche a televisore SPENTO, quindi con qualche forma di display non preistorico.Comunque bella prova su strada ma con qualche difetto evidente (difficile comunque da eliminare con qualsiasi HTPC):- costo- tempi di boot- la difficoltà di configurare scaricamenti torrent/file download ecc... in automatico, rss feed, youtube, apple trailers ecc... Non saprei da dove cominciare con MSMP.ben fatto, comunque! Leggo sempre le prove DinoPC con interesse.cordialmente
    • marcin scrive:
      Re: XBMC su XBOX
      Non ho interessi particolari in termini di potenza audio, tanto non la potrei sfruttare per via dei vicini... La mia TV philips permettere di spegnere lo schermo e di utilizzare solo l'omplificatore audio, che con i suoi 35W e piccoli woofer integrati non è affatto male: ottimo per il mio htpc!
  • Joe Tornado scrive:
    SSD ?
    L'articolo presenta un buon prodotto, ma a mio parere eccessivamente costoso. Si può montare un alimentatore diverso e un normale disco rigido (i WD Caviar Green sono silenziosissimi) sul quale installare un sistema che, quando non è usato, va in ibernazione.
  • OverBook scrive:
    Sì sì
    «Intendiamoci, anch'io userei Windows ma perchè gestisce meglio di Linux i flussi ed i device multimediali (questa è la mia esperienza), non per il TRIM.Semmai userei Windows 7 Professional, in modo da gestirsi l'HTPC da remoto, cosa molto più comoda che gestirselo usando la TV come console.»Sei stato ad Amsterdam di recente, ci scommetto le palle
  • cecet23 scrive:
    Interlacciato 1080i
    Io avrei fatto un test più serio.. avrei testato il 1080i (che sono tutti i canali hd di sky) e visto come si comportava la vga. Nonchè visualizzato la qualità. Per me quest articolo significa quasi nulla.
  • dont feed the troll/dovella scrive:
    Ma poi HT de che?
    Se mi lasci l'audio integrato?
    • Dinox PC scrive:
      Re: Ma poi HT de che?
      Questo è un bel punto di discussione. In realtà, il controller audio integrato garantisce il rispetto delle specifiche HDCP. La scheda madre utilizzata, comunque, non ha nessun problema ad ospitare una scheda audio esterna PCIe dedicata da collegare magari mediante uscita ottica digitale.
      • essepoitene penti scrive:
        Re: Ma poi HT de che?
        scelta obbligata se si vuole un audio di qualità su un buon impianto ht o hifi
        • Dinox PC scrive:
          Re: Ma poi HT de che?
          Visto che la discussione è nata, voi avete preferenze/esperienze in tal senso?
          • essepoitene penti scrive:
            Re: Ma poi HT de che?
            io al momento ancora no...a giugno compro ampli yamaha e kit boston acoustics 5.1...a quel punto vedo se l'audio integrato soddisfa oppure [cosa quasi certa] passare ad una creative
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Ma poi HT de che?
            - Scritto da: Dinox PC
            Visto che la discussione è nata, voi avete
            preferenze/esperienze in tal
            senso?Non so: X-fi titanium ?Pero' poi iniziamo ad avere problemi se vogliamo utilizzare software non windows...
          • Dinox PC scrive:
            Re: Ma poi HT de che?
            Io nel mio ho una Auzentech ma sempre con chip X-Fi. Anche perché sul mercato non credo ci sia molta scelta al di fuori di questo.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Ma poi HT de che?
            - Scritto da: Dinox PC
            Io nel mio ho una Auzentech ma sempre con chip
            X-Fi. Anche perché sul mercato non credo ci sia
            molta scelta al di fuori di
            questo.Io nel mio ho la realtek integrata :D per questo ti dico che non è il massimo...
          • essepoitene penti scrive:
            Re: Ma poi HT de che?
            pensavo anche io alla titanium...anche modello base...appena faccio il sistema a fine giugno poi valuterò anche in base alle disponibilità economiche
          • lol scrive:
            Re: Ma poi HT de che?
            senza offesa ma le creative sono troppo consumer..io vi consiglio di ascoltare una E-MU, sono dei veri mostri nella conversione.http://www.emu.com/products/product.asp?category=505&subcategory=491&product=19169
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: Ma poi HT de che?
        - Scritto da: Dinox PC
        Questo è un bel punto di discussione. In realtà,
        il controller audio integrato garantisce il
        rispetto delle specifiche HDCP. La scheda madre
        utilizzata, comunque, non ha nessun problema ad
        ospitare una scheda audio esterna PCIe dedicata
        da collegare magari mediante uscita ottica
        digitale.Eh ci mancherebbe, ma visto che sto spendendo 850 euro, mi aspetto un comparto audio che vada un po' oltre una 7.1 realtek integrata, soprattutto se parliamo di un sistema "quasi" perfetto.
      • JackRackham scrive:
        Re: Ma poi HT de che?
        - Scritto da: Dinox PC
        Questo è un bel punto di discussione. In realtà,
        il controller audio integrato garantisce il
        rispetto delle specifiche HDCP. La scheda madre
        utilizzata, comunque, non ha nessun problema ad
        ospitare una scheda audio esterna PCIe dedicata
        da collegare magari mediante uscita ottica
        digitale.Vallo a dire sui forum di alta fedeltà! :)Scherzi a parte, smanetto con gli HTPC da diversi anni, il primo è stato nel 2005 realizzato con componenti di risulta solo per vedere "che succede se attacco il computer alla tv".Da poco mi sono avvicinato all'alta fedeltà (mi ritengo poco più che un principiante), cmq se ti può interessare ho pubblicato su un forum specializzato l'unboxing e l'assemblaggio del mio ultimo HTPC-HIFI.Trovate tutto qui: http://www.tforumhifi.com/t11610-il-mio-htpcNel post non c'è scritto, ma come software utilizzo MediaPortal da sempre (il primissimo esperimento fu con XP Media Center)--JackRackham
      • il disco non serve nemmeno scrive:
        Re: Ma poi HT de che?
        Io avevo comprato tempo fa una Terratek su scheda PCI.C'erano interi forum dedicati alla discussione scheda interna od esterna, poi per "soli" 300 euro ho scelto quella scheda.In effetti si sentiva bene, ma visto che l'obiettivo è quello di usare l'ampli per decodificare il flusso audio non ha molto senso usarla solo per far passare un segnale non amplificato.Secondo me l'uscita ottica della scheda madre è in grado di gestire tutto senza problemi al giorno d'oggi.Con un Marantz hi-end e casse JMLab Cobalt non ho notato differenze apprezzabili (ho usato musica classica, un concerto classico ed un concerto pop).Ma forse è tutto molto soggettivo o magari sono sordo io :D
        • iii scrive:
          Re: Ma poi HT de che?
          - Scritto da: il disco non serve nemmeno
          In effetti si sentiva bene, ma visto che
          l'obiettivo è quello di usare l'ampli per
          decodificare il flusso audio non ha molto senso
          usarla solo per far passare un segnale non
          amplificato.

          Secondo me l'uscita ottica della scheda madre è
          in grado di gestire tutto senza problemi al
          giorno
          d'oggi.È la risposta a quello che mi stavo chiedendo leggendo i post precedenti: ma se collego l'HTPC all'ampli con SPDIF (o anche con HDMI), dell'audio dovrebbe occuparsene solo l'ampli, no? Quindi una qualsiasi integrata con uscita ottica sarebbe più che sufficente, sbaglio? Non sono certo esperto in questo campo
          • Dinox PC scrive:
            Re: Ma poi HT de che?
            Si e no. Anche le uscite digitali, purtroppo, non sono esenti da fenomeni di distorsione e simili. Ma certamente è molto meglio rispetto alle uscite analogiche ove interviene anche la qualità dei convertitori D/A.
          • iii scrive:
            Re: Ma poi HT de che?
            Grazie.Quindi presumo che io non sentirei alcuna differenza, visto che non ho l'orecchio così fino. Inoltre, il mio ampli non è certo confrontabile con il genere di ampli con cui avete a che fare voi
          • Dinox PC scrive:
            Re: Ma poi HT de che?
            Non è che noi abbiamo una sala di ascolto Hi-Fi... Magari! Comunque in linea di massima si, per cominciare ad apprezzare le differenze devi avere un buon impianto (ampli + casse) e un buon orecchio.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 aprile 2011 06.56-----------------------------------------------------------
          • markoer scrive:
            Re: Ma poi HT de che?
            Ma anche no! anche in una stanza scacissima e un orecchio assai poco allenato, sente un ABISSO di differenza tra un PC collegato a due casse e lo stesso audio riprodotto da un Hi-Fi anche di fascia media.Ci puoi scommettere :-)Certo se il contenuto fruìto è un MP3 scaricato da Torrent, posso capire che non si senta la differenza... ma si provi con un film di azione dal suo DVD originale per esempio. È un altro pianeta.Cordiali saluti
          • suggeriment o scrive:
            Re: Ma poi HT de che?
            Quando ho fatto ascoltare un film ad amici, non credevano alle loro orecchie... dicevano che c'era un errore e che il suono non poteva essere così balordo (quello che proveniva dalla tv).Siamo abituati a mp3 e divx, la qualità ce la sognamo...Come si dice: meglio poco ma buono :D
          • Dinox PC scrive:
            Re: Ma poi HT de che?
            Mi riferivo al notare la differenza fra due schede audio. Se colleghi un PC a due casse qualunque, una scheda audio o l'altra non fa molta differenza. Se invece lo colleghi ad un impianto Hi-Fi è importante scegliere bene anche la scheda audio ;)
          • krane scrive:
            Re: Ma poi HT de che?
            - Scritto da: iii
            Grazie.
            Quindi presumo che io non sentirei alcuna
            differenza, visto che non ho l'orecchio così
            fino. Inoltre, il mio ampli non è certo
            confrontabile con il genere di ampli con cui
            avete a che fare voiPensa che io ho la scheda di rete che fishia :O
          • James Kirk scrive:
            Re: Ma poi HT de che?
            - Scritto da: Dinox PC
            Si e no. Anche le uscite digitali, purtroppo, non
            sono esenti da fenomeni di distorsione e simili.
            Ma certamente è molto meglio rispetto alle uscite
            analogiche ove interviene anche la qualità dei
            convertitori D/A.E' vero, il problema delle schede integrate (ma a volte capita anche con schede discrete), è che, se la motherboard non è ben schermata, il chip capta altri segnali e li trasmette all'output, che quindi viene alterato, sia esso digitale o analogico.Ultimamente non mi è più capitato, ma con un paio di vecchie M/B sentivo dei ronzii quando muovevo il mouse o andava la testina dell'Hard Disk!Credo che oggi, oltre alla migliore schermatura, applichino dei filtri (i quali filtrano anche parte del segnale buono).Comunque la qualità dell'audio integrato è più che sufficiente se su usano gli altoparlanti integrati del TV, se invece il PC è collegato ad un impianto Hi-Fi di qualità elevata allora le cose cambiamo.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Ma poi HT de che?
            - Scritto da: James Kirk
            Ultimamente non mi è più capitato, ma con un paio
            di vecchie M/B sentivo dei ronzii quando muovevo
            il mouse o andava la testina dell'Hard
            Disk!
            Si è quello di cui mi lamentavo io.
            Comunque la qualità dell'audio integrato è più
            che sufficiente se su usano gli altoparlanti
            integrati del TV, se invece il PC è collegato ad
            un impianto Hi-Fi di qualità elevata allora le
            cose
            cambiamo.E d'accordo pa se parliamo di "HT"PC immagino che ci sia un minimo di impianto (almeno 5.1) collegato.Altrimenti parleremo di stazione multimediale.
          • markoer scrive:
            Re: Ma poi HT de che?
            Le distorsioni le hai sul tuo HTPC, perché usi un case e un alimentatore economici, o comunque non studiati per gli audiofili.Se compri un HT anche di fascia media, hanno integrati due alimentatori separati, uno per la circuiteria ed uno per l'amplificazione. Per questo insisto sul fatto che un sistema come questo NON potrà mai essere attrattivo per un VERO appassionato di audio. Al massimo è un hobby troppo costoso.PS. un segnale digitale generalmente non ha i contenuti distorti!... al massimo il canale di trasporto disturbato può causare ritrasmissioni o perdita di contenuti. Se si fa hobbistica di questo tipo si dovrebbe per lo meno avere qualche nozione di elettrotecnica di base ;-)Cordiali saluti
        • markoer scrive:
          Re: Ma poi HT de che?
          Scusami tanto, ma tu il subwoofer dove lo attacchi? e quante casse audio attacchi ad un sistema simile?Secondo me ti serve comunque un HT esterno aggiuntivo in grado di decodificare una uscita digitale. A meno di non aggiungere un bel po' di uscite a questo "HTPC"...Per questo ritengo che a questo punto tanto valga investire in un HT *vero* e comprarsi uno scatolotto che faccia da streamer/set top box. Riesci a riprodurre tranquillamente Dolby 9.2 includendoci pure le casse ad un costo inferiore :-)Cordiali saluti
          • suggeriment o scrive:
            Re: Ma poi HT de che?
            - Scritto da: markoer
            Scusami tanto, ma tu il subwoofer dove lo
            attacchi? e quante casse audio attacchi ad un
            sistema
            simile?Ho l'uscita ottica del pc (scheda audio) che va all'ampli, quindi decodifico Dolby e DTS da quello.Ovviamente non potrò mai ascoltare un Dolby 10.2 perchè l'ampli è limitato alle specifiche di qualche anno fa.Facendo decodificare al pc, ottengo un suono meno pulito. Sui film non senti tanto la differenza, nei concerti specialmente di musica classica invece si.
            Per questo ritengo che a questo punto tanto valga
            investire in un HT *vero* e comprarsi uno
            scatolotto che faccia da streamer/set top box.
            Riesci a riprodurre tranquillamente Dolby 9.2
            includendoci pure le casse ad un costo inferiore
            :-)Purtroppo, viste le tante codifiche esistenti oggi, sono limitato a sentire dvd 5.1/dts. Per questo quel sistema non viene usato molto, quindi sono stato costretto a cambiare approccio ed ora mando in streaming via rete.Però la qualità è parecchio inferiore, si vede che il sinfo-ampli aveva una sezione davvero buona per la decodifica.
          • markoer scrive:
            Re: Ma poi HT de che?
            - Scritto da: suggeriment o
            - Scritto da: markoer

            Scusami tanto, ma tu il subwoofer dove lo

            attacchi? e quante casse audio attacchi ad un

            sistema simile?

            Ho l'uscita ottica del pc (scheda audio) che va
            all'ampli, quindi decodifico Dolby e DTS da
            quello.Ecco il conquibus. Oggi posso comprare un ampli con integrato il video, con il DMLA e il media player. Ecco che allo stesso costo di questo "HTPC" ottengo molto di più.Se hai già la parte audio risolta, allora non vedo perché spendere altri 900 per questo sistema...
            Ovviamente non potrò mai ascoltare un Dolby 10.2
            perchè l'ampli è limitato alle specifiche di
            qualche anno fa.Certo - ammesso che un 10.2 serva veramente a qualcosa... :-)
            Facendo decodificare al pc, ottengo un suono meno
            pulito. Sui film non senti tanto la differenza,
            nei concerti specialmente di musica classica
            invece si.Ovvio. Posso immaginarlo, dato che ho usato una cosa simile col Mac in passato. Il Mac supporta l'uscita digitale sul cavo analogico, per cui poteva (può) decodificare il DTS anche senza una uscita digitale. Tuttavia ovviamente le capacità di decodifica di un ampli dedicato non sono paragonabili.Cordiali saluti
          • suggeriment o scrive:
            Re: Ma poi HT de che?
            - Scritto da: markoer
            Scusami tanto, ma tu il subwoofer dove lo
            attacchi? e quante casse audio attacchi ad un
            sistema
            simile?

            Secondo me ti serve comunque un HT esterno
            aggiuntivo in grado di decodificare una uscita
            digitale. A meno di non aggiungere un bel po' di
            uscite a questo
            "HTPC"...

            Per questo ritengo che a questo punto tanto valga
            investire in un HT *vero* e comprarsi uno
            scatolotto che faccia da streamer/set top box.
            Riesci a riprodurre tranquillamente Dolby 9.2
            includendoci pure le casse ad un costo inferiore
            :-)


            Cordiali saluti
  • yashijoe scrive:
    edit
    edit-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 aprile 2011 10.42-----------------------------------------------------------
  • Marco Ravich scrive:
    100% fanless is the way to go !
    http://www.hfx.it/Ma ci sono anche dei progettini DIY in giro, per chi volesse "divertirsi":http://www.forart.it/progetti/ODFAS/index.php?file=kop3.php
    • essepoitene penti scrive:
      Re: 100% fanless is the way to go !
      100% fanless sarebbe uno spettacoloio ci avevo anche pensato ma mi spaventa troppo la resa dei componenti nel tempo, soprattutto l'alialla fine ho sempre optato per soluzioni al limite dell'udibile grazie ad una scelta accurata dei componenti [un altro mio pc ha tutte le ventole noctua ali enermax e case nzxt whisper con pannelli fonoassorbenti e ti posso assicurare che se non fosse per il rumore dell'hd il silenzio sarebbe totale]
  • Pinco Pallino scrive:
    scelte ridciole....
    con la metà del prezzo prendo un htpc che fa 100 cose di +....windows 7 come media center? siete pazzi... inutilizzabile...mai sentito parlare delle schede ION NVIDIA? un ASROCK ION 300 HT piccolissimo compatto non consuma non scalda costa sui 450 con il bluray e sui 300 con DVD ci fate girare una distro linux xbmc e vdr...vi sognate quel XXXXX che questi hanno tirato insieme con 850mi viene ancora da ridere...
    • Dinox PC scrive:
      Re: scelte ridciole....
      Sono d'accordo sul fatto che esistono altri sistemi. Ma non per questo non bisogna parlare di qualcosa di autocostruito.PS: tanto per la cronaca queste due recensione le ho scritte io:http://www.dinoxpc.com/articolo/ASRock+Ion+330+per+chi+cerca+un+vero+nettop_976-1.htmhttp://www.dinoxpc.com/articolo/Sapphire+Mini+PC+EDGE+HD%253A+nettop+piccolo+e+potente_1189.htm
  • bollito scrive:
    Come al solito bisogna fare le marchette
    Tutto molto interessante (apparte il fatto che tantissima roba non serve su un htpc, tipo l'hard disk da 1TB assolutamente inutile visto che uno al massimo ne usa uno esterno usb). Ma diciamo che lato hardware ci siamo.Lato software proprio no. Ubuntu con XBMC e' infinitamente superiore e veloce rispetto a quella chiavica di windows 7, senza licenza e super performante.Proprio non siamo capaci di uscire dal monopolio eh?Oppure i vostri cervelli sono assuefatti alla XXXXX.HTPC con antivirus, anti spam, anti tutto?? Volgiamo continuare a farci del male?Nemmeno ci provate a testare qualcosa di palusibile.Peccato.
    • Dinox PC scrive:
      Re: Come al solito bisogna fare le marchette
      Sinceramente non abbiamo nulla da spartire con Microsoft! Magari me ne venisse qualcosa in tasca!!! E inoltre c'è modo e modo di fare delle richieste. Ciononostante, siamo sempre stati aperti a suggerimenti e critiche e per questo prenderemo in seria considerazione l'ipotesi di fare una prova anche con Ubuntu.L'idea di installare Windows 7 è nata solo per due principali motivi:1. Supporto nativo al TRIM2. Disponibilità di due software (iMedian e PowerDVD) gratuiti in quanto inclusi con il case ed il lettore Blu-ray
      • bollito scrive:
        Re: Come al solito bisogna fare le marchette

        L'idea di installare Windows 7 è nata solo per
        due principali
        motivi:
        1. Supporto nativo al TRIMSupporto nativo al trim??????????????Ma saranno anni che il kernel linux lo supporta!!!
        2. Disponibilità di due software (iMedian e
        PowerDVD) gratuiti in quanto inclusi con il case
        ed il lettore
        Blu-rayParlate di gratuita' del software???? Ma scherzate o dite sul serio?UBUNTU e XBMC sono software FREE altro che gratuiti.Ma forse non sapete di cosa io stia parlando evidentemente.Insomma avete installato windows 7 perche' eveidentemente sapete usare solo quello oppure avete fatto delle marchette.Non si spiega altrimenti.
        • bollito scrive:
          Re: Come al solito bisogna fare le marchette
          Questo thread del forum e' dove alcuni di noi fanno degli esperimenti con gli htpc.http://digitaltek.net/forum/viewtopic.php?f=69&t=1449La piattaforma hardware e' molto diversa dalla vostra.Con la ASUS ASUS AT5ION-T che ha di tutto e di piu' e totalmente fanless.Sul software ognuno ha le sue idee comunque solo in pochi vanno a mettere windows 7 visto che non ha proprio senso.
        • Dinox PC scrive:
          Re: Come al solito bisogna fare le marchette
          Mio caro, non siamo qui per fare flame. Io sono anzitutto uno sviluppatore software ed in ufficio ho 6 computer tutti con Linux (Open SUSE) ed utilizzo Eclipse per sviluppare in JAVA. Configuro ed installo server Linux da anni sui quali girano AS come JBoss e sistemi di database quali PostgreSQL e MySQL. Devo citare ancora altro software Open Source e/o libero? Credo di no.Se avessi letto bene ho scritto "gratuiti in quanto inclusi con il case ed il lettore Blu-ray". Questo significa che chi ha comprato i due suddetti componenti si ritrova un CD/DVD con i software citati senza doverli acquistare.E poi non capisco questa fissa con le marchette. Insopportabile! Basti che uno faccia una scelta per sentirsi chiamare marchettaro. Facciamo così: non scegliamo (tanto anche se avessi scelto Ubutntu e XMBC qualcuno avrebbe gridato allo scandalo) e poi vediamo se si riesce a fare qualcosa ;)
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Come al solito bisogna fare le marchette
            - Scritto da: Dinox PC
            Mio caro, non siamo qui per fare flame. Io sono
            anzitutto uno sviluppatore software ed in ufficio
            ho 6 computer tutti con Linux (Open SUSE) ed
            utilizzo Eclipse per sviluppare in JAVA.
            Configuro ed installo server Linux da anni sui
            quali girano AS come JBoss e sistemi di database
            quali PostgreSQL e MySQL. Devo citare ancora
            altro software Open Source e/o libero? Credo di
            no.
            Ok, ma non farti prendere dalla "lucaannunziatite" non è che devi dimostrarci di averla + lunga degli altri se vieni criticato.D'altronde il tuo nome è straconosciuto in rete e sappiamo che sei tanto competente quanto autorevole.Semmai è proprio per questo che certe scelte perplimono.
            Se avessi letto bene ho scritto "gratuiti in
            quanto inclusi con il case ed il lettore
            Blu-ray". Questo significa che chi ha comprato i
            due suddetti componenti si ritrova un CD/DVD con
            i software citati senza doverli
            acquistare.
            Che però non significa che sono gratuiti, semmai che sono compresi nel prezzo, ed è un po' diverso.
            E poi non capisco questa fissa con le marchette.
            Insopportabile! Basti che uno faccia una scelta
            per sentirsi chiamare marchettaro.Ecco la lucaannunizatite che riesplode.Non è che "basta fare una scelta", basta fare sempre quella scelta, per motivi sempre meno condivisibili che fa venire i dubbi.Poi sono d'accordo con te, questa è dietrologia, ma sarebbe interessante che tu ci spiegassi le motivazioni tecniche della tua scelta.E no: "c'era power dvd omaggio" non è un motivo valido (l'altro software manco l'hai usato).
            Facciamo così:
            non scegliamo (tanto anche se avessi scelto
            Ubutntu e XMBC qualcuno avrebbe gridato allo
            scandalo) e poi vediamo se si riesce a fare
            qualcosa
            ;)No Dino non è così e lo sai bene, appena ho iniziato a leggere l'articolo ho pensato "vuoi vedere che invece di usare una snella soluzione linux si saranno montati quel mostro di Media Center?" poi ho visto che lo avevi scritto tu e mi sono rassicurato ero certo che avresti optato per una scelta + smart...e invece, media center...E' ovvio che chi ne capisce un po' + che meno di un cappero ci sia rimasto male.
          • Dinox PC scrive:
            Re: Come al solito bisogna fare le marchette
            Grazie dei consigli ;). Come già detto proveremo anche qualcosa di diverso!
          • il disco non serve nemmeno scrive:
            Re: Come al solito bisogna fare le marchette
            Anche io in effetti mi aspettavo qualcosa di alternativo.Io mi trovo spesso a consigliare amici/parenti/colleghi e realizzo desktop/htpc/server di continuo, ma Windows l'ho abbandonato ormai da tanti anni.Per chi lo vuole gli dico che costa 150 euro in più, poi sta a lui dirmi se includerlo o meno nel pc che gli assemblo. Con Linux ho meno problemi, posso amministrare i sistemi da remoto con pochissimo sforzo (e banda!) e non devo riavviare di continuo, oltre che avere una scelta di software gigantesca a prezzo zero. Proprio per questo motivo dono regolarmente soldi ai progetti più interessanti.Però con tutto il fuorire di software che c'è in rete, mi sembra miope non fare esperimenti con sistemi alternativi. Se lo dico io nessuno si interessa, se lo dice PI magari la gente ci crede :)Se hai occasione gradirei leggere un prossimo articolo che parli proprio di questi sistemi.
          • western scrive:
            Re: Come al solito bisogna fare le marchette
            opensuse, sempre e comunque!!!!
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Come al solito bisogna fare le marchette
            - Scritto da: western
            opensuse, sempre e comunque!!!!Che la lentezza sia con te.
          • western scrive:
            Re: Come al solito bisogna fare le marchette
            ma se è nettamente più veloce di tutte le ubuntu, compreso netbook remix su un eeepc 900, come fai a dire che è lento? Fatti un giro su phoronix e vedrai se ho ragione..
          • Happy Dreamer scrive:
            Re: Come al solito bisogna fare le marchette
            - Scritto da: western
            opensuse, sempre e comunque!!!!Opensuse, Fedora, Debian, Gentoo, Ubuntu.... purché sia Linux! :D
        • cignale scrive:
          Re: Come al solito bisogna fare le marchette
          - Scritto da: bollito
          Parlate di gratuita' del software???? Ma
          scherzate o dite sul
          serio?
          UBUNTU e XBMC sono software FREE altro che
          gratuiti.
          Ma forse non sapete di cosa io stia parlando
          evidentemente.


          Insomma avete installato windows 7 perche'
          eveidentemente sapete usare solo quello oppure
          avete fatto delle
          marchette.
          Non si spiega altrimenti.Bollito .... userai anche software free ma di certo non sei per lasciare FREE le scelte altrui ... un po' di rispetto. Io il mio htpc me lo faccio come voglio e di sicuro come voglio io è meglio del tuo, ma di certo non pretendo che tu la debba pensare come me. Bisogna essere FREE per adottare software FREE ...
      • James Kirk scrive:
        Re: Come al solito bisogna fare le marchette
        - Scritto da: Dinox PC
        motivi:
        1. Supporto nativo al TRIMEddai con sto TRIM ... Già in vantaggi del trim sono relativi, poi su un disco che serve solo per caricare il SO e le poche applicazioni non è un motivo sufficiente per la sc celta del S.O.Intendiamoci, anch'io userei Windows ma perchè gestisce meglio di Linux i flussi ed i device multimediali (questa è la mia esperienza), non per il TRIM.Semmai userei Windows 7 Professional, in modo da gestirsi l'HTPC da remoto, cosa molto più comoda che gestirselo usando la TV come console.
        2. Disponibilità di due software (iMedian e
        PowerDVD) gratuiti in quanto inclusi con il case
        ed il lettore Blu-rayBeh, se non sbaglio (non ho verificato) con i masterizzatori per il PowerDVD non ti danno quello Full, ma quello castrato.
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: Come al solito bisogna fare le marchette
        - Scritto da: Dinox PC
        Sinceramente non abbiamo nulla da spartire con
        Microsoft! Magari me ne venisse qualcosa in
        tasca!!! Si ma guarda che questa non è una scusante, è una aggravante.
      • Ciccio Pasticcio scrive:
        Re: Come al solito bisogna fare le marchette
        Personalmente ho un Acer Revo con Ubuntu & XBMC.Ubuntu è su una SDHC da 8gb, la cache di XBMC è su disco, e i files via rete lan.Questo fà sì che mentre riproduco un file, il disco và in standby evitando ogni rumore, rendendo imho la spesa di un SSD inutile.C'è da dire che non ho mai quantificato i tempi di boot, lo tengo sempre acceso o al max in sospensione.E c'è da dire che non mi interessa il DVB, al contrario di chi usa MediaPortal o WMC.Inoltre, spenderei due parole su soluzioni alternative al telecomando: Logitech DiNovo, o semplicemente un XBox controller (
        • iii scrive:
          Re: Come al solito bisogna fare le marchette
          Il DiNovo mini è fantastico, grazie della segnalazione. Il prezzo però non è proprio contenuto
      • ruppolo scrive:
        Re: Come al solito bisogna fare le marchette
        - Scritto da: Dinox PC
        Sinceramente non abbiamo nulla da spartire con
        Microsoft! Magari me ne venisse qualcosa in
        tasca!!! E inoltre c'è modo e modo di fare delle
        richieste. Ciononostante, siamo sempre stati
        aperti a suggerimenti e critiche e per questo
        prenderemo in seria considerazione l'ipotesi di
        fare una prova anche con
        Ubuntu.

        L'idea di installare Windows 7 è nata solo per
        due principali
        motivi:
        1. Supporto nativo al TRIMMa il TRIM è così importante in un PC chiamato a fare funzioni da "HT"?
        2. Disponibilità di due software (iMedian e
        PowerDVD) gratuiti in quanto inclusi con il case
        ed il lettore
        Blu-raySecondo me sarebbe molto più interessante e molto più in linea con la filosofia dell'auto costruirsi le cose, scegliere Linux, per questo progetto, affrontando le difficoltà del caso.
        • western scrive:
          Re: Come al solito bisogna fare le marchette
          ma se telecom, nel suo cubovision, ha inserito un s.o. linux, vuol dire che tanti problemi non dovrebbe darne, se no , fra monopolista e monopolista, vuoi che non ci avrebbe buttato un bel windows 98??
    • iper scrive:
      Re: Come al solito bisogna fare le marchette
      - Scritto da: bollito
      Tutto molto interessante (apparte il fatto che
      tantissima roba non serve su un htpc, tipo l'hard
      disk da 1TB assolutamente inutile visto che uno
      al massimo ne usa uno esterno usb). Ma diciamo
      che lato hardware ci
      siamo.
      Lato software proprio no. Ubuntu con XBMC e'
      infinitamente superiore e veloce rispetto a
      quella chiavica di windows 7, senza licenza e
      super
      performante.
      Proprio non siamo capaci di uscire dal monopolio
      eh?
      Oppure i vostri cervelli sono assuefatti alla
      XXXXX.
      HTPC con antivirus, anti spam, anti tutto??
      Volgiamo continuare a farci del
      male?
      Nemmeno ci provate a testare qualcosa di
      palusibile.


      Peccato.voi linari dovete abbassare un po' la cresta. siete antipatici, e forse è questo il motivo per cui a livello "home" il vostro pur buono prodotto non attacca...non è bello per nessuno sentirsi aggredito, sul tipo: se non lo fai sei scemo.spiegatevi pacatamente please
      • bollito scrive:
        Re: Come al solito bisogna fare le marchette

        voi linari dovete abbassare un po' la cresta.
        siete antipatici, e forse è questo il motivo per
        cui a livello "home" il vostro pur buono prodotto
        non
        attacca...
        non è bello per nessuno sentirsi aggredito, sul
        tipo: se non lo fai sei
        scemo.
        spiegatevi pacatamente pleaseVoi linari, voi comunisti, voi fascisti, voi si qui, voi di li.Qui si parla di tecnica o no?Le soluzioni home per gli htpc sono ben altre alro che windows.Vogliamo dare degli incompetenti algli articolisti o gli vogliamo dare il beneficio del dubbio?Bene io gli ho dato il beneficio del dubbio perche' spero che conoscano anche l'altro mondo.
        • Dinox PC scrive:
          Re: Come al solito bisogna fare le marchette
          - Scritto da: bollito
          Bene io gli ho dato il beneficio del dubbio
          perche' spero che conoscano anche l'altro
          mondo.Ho appena risposto ;)
      • essepoitene penti scrive:
        Re: Come al solito bisogna fare le marchette
        -
        non è bello per nessuno sentirsi aggredito, sul
        tipo: se non lo fai sei
        scemo.
        spiegatevi pacatamente pleasecome non quotarti...linux piace tanto anche a me...ma il modo di porsi di alcuni mi ricorda tanto quello dei politici che vedo ad anno zero o a porta a porta...solo zizzania
      • panda rossa scrive:
        Re: Come al solito bisogna fare le marchette
        - Scritto da: iper
        spiegatevi pacatamente pleaseChe cosa c'e' da spiegare?84 euro buttati nel XXXXX solo per avere un supporto TRIM che linux fornisce compreso nello zero che costa!
        • essepoitene penti scrive:
          Re: Come al solito bisogna fare le marchette
          fortunatamente siamo in un mondo libero dove ognuno è libero di fare quello che gli pare [nei limiti della legge] e spendere come gli pare e comprare quello che gli paree fortuntamente molti hanno un educazione civica che gli insegna a non offendere o aggredire o svilire gli altri e le loro scelte siano anche senza sensoio non ti vengo a dire che sei un geek noioso e senza vita sociale solo xkè usi linux [sia chiaro che non lo penso è solo un esempio]non vedo perchè chi sceglie win debba essere umiliato e schernito e demonizzato
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Come al solito bisogna fare le marchette
            - Scritto da: essepoitene penti
            non vedo perchè chi sceglie win debba essere
            umiliato e schernito e
            demonizzatoperchè se lo merita. :D
          • essepoitene penti scrive:
            Re: Come al solito bisogna fare le marchette
            e allora se la pensate così non rompete le palle se poi c'è gente che vi manda a XXXXXX dopo 2-3 postse non avete rispetto per gli altri come lo pretendete, appresso a voi si scredita anche il prodotto [che tra l'altro a me piace e uso(ubuntu in dualboot con xp pro sp3 su pc da lavoro)]mio nipote di 6 anni forse ragione cosìbahsenza parole
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Come al solito bisogna fare le marchette
            Rilassati, era una battuta.
          • essepoitene penti scrive:
            Re: Come al solito bisogna fare le marchette
            sorryma alcuni utenti hanno questo atteggiamento e a me rompe tanto...mi sembrano le discussioni di calcio del lunedì mattina tra vecchietti pensionati e già mezzi brilli di birra
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Come al solito bisogna fare le marchette
            - Scritto da: essepoitene penti
            sorry
            ma alcuni utenti hanno questo atteggiamento e a
            me rompe tanto...mi sembrano le discussioni di
            calcio del lunedì mattina tra vecchietti
            pensionati e già mezzi brilli di
            birraSiamo italiani, il nostro spirito di "guelfighibellinismo" non morirà mai.Ci schieriamo sempre dx contro sx, interisti e amanti del calcio, biaggi o rossi, windows contro linux.Siamo fatti così, andiamo al bar (anche virtuale) ci scanniamo su questioni di poco o nessun conto e poi ci "arrangiamo", senza mai appossionarci a questioni veramente serie.
          • essepoitene penti scrive:
            Re: Come al solito bisogna fare le marchette
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: essepoitene penti

            sorry

            ma alcuni utenti hanno questo atteggiamento e a

            me rompe tanto...mi sembrano le discussioni di

            calcio del lunedì mattina tra vecchietti

            pensionati e già mezzi brilli di

            birra

            Siamo italiani, il nostro spirito di
            "guelfighibellinismo" non morirà
            mai.
            Ci schieriamo sempre dx contro sx, interisti e
            amanti del calcio, biaggi o rossi, windows contro
            linux.
            Siamo fatti così, andiamo al bar (anche virtuale)
            ci scanniamo su questioni di poco o nessun conto
            e poi ci "arrangiamo", senza mai appossionarci a
            questioni veramente
            serie.dio mio che scenario deprimente :)help!!! :D
          • Dinox PC scrive:
            Re: Come al solito bisogna fare le marchette
            Mi piace "interisti vs. amanti del calcio"
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Come al solito bisogna fare le marchette
            - Scritto da: Dinox PC
            Mi piace "interisti vs. amanti del calcio":D :D ci vuole sempre un pizzico di cattiva sincerità, poco politically correct.
          • Dinox PC scrive:
            Re: Come al solito bisogna fare le marchette
            Beh si dai, in questo caso si capiva che era una battuta. Faccina docet :DI love (c64)
        • mura scrive:
          Re: Come al solito bisogna fare le marchette
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: iper


          spiegatevi pacatamente please

          Che cosa c'e' da spiegare?
          84 euro buttati nel XXXXX solo per avere un
          supporto TRIM che linux fornisce compreso nello
          zero che costa!Permette di vedere film in BlueRay senza dover rippare/zappare/comprimere e pregare che tutto vada ?
          • panda rossa scrive:
            Re: Come al solito bisogna fare le marchette
            - Scritto da: mura
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: iper




            spiegatevi pacatamente please



            Che cosa c'e' da spiegare?

            84 euro buttati nel XXXXX solo per avere un

            supporto TRIM che linux fornisce compreso nello

            zero che costa!

            Permette di vedere film in BlueRay senza dover
            rippare/zappare/comprimere e pregare che tutto
            vada
            ?Che c'entra il TRIM con la lettura di un disco blue ray?
          • mura scrive:
            Re: Come al solito bisogna fare le marchette
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: mura

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: iper






            spiegatevi pacatamente please





            Che cosa c'e' da spiegare?


            84 euro buttati nel XXXXX solo per avere un


            supporto TRIM che linux fornisce compreso
            nello


            zero che costa!



            Permette di vedere film in BlueRay senza dover

            rippare/zappare/comprimere e pregare che tutto

            vada

            ?

            Che c'entra il TRIM con la lettura di un disco
            blue ray?Assolutamente nulla la mia era una risposta alla domanda: "cosa puoi fare con windows che non puoi fare anche con linux" e "perchè spendere 84 euro in più se con linux hai le stesse cose gratis"
        • Happy Dreamer scrive:
          Re: Come al solito bisogna fare le marchette
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: iper


          spiegatevi pacatamente please
          Che cosa c'e' da spiegare?
          84 euro buttati nel XXXXX solo per avere un
          supporto TRIM che linux fornisce compreso nello
          zero che
          costa!Guarda che un po' ha ragione: gli ultras non piacciono a nessuno.
          • panda rossa scrive:
            Re: Come al solito bisogna fare le marchette
            - Scritto da: Happy Dreamer
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: iper




            spiegatevi pacatamente please

            Che cosa c'e' da spiegare?

            84 euro buttati nel XXXXX solo per avere un

            supporto TRIM che linux fornisce compreso nello

            zero che

            costa!

            Guarda che un po' ha ragione: gli ultras non
            piacciono a
            nessuno.Ma che discorsi state facendo?L'articolo dice: "ho comprato un fiore dal fioraio perche' profuma", e qui stiamo facendo notare che un altro fiore, di campo, liberamente coglibile, profuma altrettanto, e da prima di quello del fioraio.Se quello che serviva era solo il profumo, allora si sono inutilmente buttati dei soldi.Che c'entrano gli ultras?
    • mura scrive:
      Re: Come al solito bisogna fare le marchette
      Lungi da me difendere MS e sono il primo a dire che XBMC è un software stupendo ma se uno nel suo bel htpc ci mette il lettore BlueRay significa che lo vuole usare per guardarci film su tale supporto cosa che, ad oggi, con Linux non si può fare o almeno non si può semplicemente infilando il disco e schissando play.
      • bollito scrive:
        Re: Come al solito bisogna fare le marchette

        ma se uno nel suo
        bel htpc ci mette il lettore BlueRay significa
        che lo vuole usare per guardarci film su tale
        supporto cosa che, ad oggi, con Linux non si può
        fare o almeno non si può semplicemente infilando
        il disco e schissando
        play.Hai ragione. In questo caso la cosa forse non e' aggirabile.Ma non uso i bluray in genere vado al cinema.Poi non so nemmeno se hanno aggirato i problemi dei bluray , bisogna che mi informi a riguardo.
        • mura scrive:
          Re: Come al solito bisogna fare le marchette
          - Scritto da: bollito
          Hai ragione. In questo caso la cosa forse non e'
          aggirabile.
          Ma non uso i bluray in genere vado al cinema.Se per quello nemmeno io lo uso perchè secondo me è sia obsoleto come business model nonchè da boicottare per tutte le questioni di eccessive protezioni e potenziali kill switch che ci stanno sotto.
          Poi non so nemmeno se hanno aggirato i problemi
          dei bluray , bisogna che mi informi a riguardo.Ci sono dei tool per fare ripping o per guardarseli in streaming attraverso vlc o mplayer ma non è esattamente la stessa cosa che infilare il disco e gustarsi contenuti extra, lingue menò ed eventuali sottotitoli, se decido di usare un bd voglio tutto questo.
    • brunoliegib astonliegi scrive:
      Re: Come al solito bisogna fare le marchette
      Calma calma, a casa mia per scelta personale non c'è una sola macchina microsoft... ma non diciamo XXXXXte.... ubuntu+xbmc+telecomando è una colossale rottura di scatole, ci va una settimana di seghe mentali per trovare la guida giusta dopo aver provato e riformattato almeno 3 o 4 volte, poi la guida ti dice che xbmc col telecomando funziona bene solo con la 10.04, ma la ion2 è supportata meglio dalla 10.10 insomma caliamo le arie dal linux.Io uso linux, userò linux e sono soddisfatto della scelta ma non ditemi che è facile prestante e senza problemi.
  • lolo scrive:
    Bella idea PI!
    Bravi, ottima idea quella di fare un passo avanti e recensire un prodotto costruito da voi.
  • ruppolo scrive:
    HTPC
    È un acronimo così comune da non doverne scrivere il significato? Personalmente è la prima volta che lo incontro. Comunque, se HT sta per Home Theatre, non vedo cos'abbia questo PC di diverso dagli altri per meritarsi questo appellativo. Solo perché il frontale è in alluminio, è silenzioso e ha il telecomando? I Mac sono tutti così da anni, e non si chiamano HTPC.
    • Funz scrive:
      Re: HTPC
      - Scritto da: ruppolo
      È un acronimo così comune da non doverne scrivere
      il significato? Personalmente è la prima volta
      che lo incontro.

      Comunque, se HT sta per Home Theatre, non vedo
      cos'abbia questo PC di diverso dagli altri per
      meritarsi questo appellativo. Solo perché il
      frontale è in alluminio, è silenzioso e ha il
      telecomando? I Mac sono tutti così da anni, e non
      si chiamano
      HTPC.Ma chi se ne frega?
    • Dinox PC scrive:
      Re: HTPC
      Si, significa Home Theater PC e mi scuso per non averlo scritto. Quello che comunque in generale nessuno di voi considera è un aspetto fondamentale di sistemi di questo genere: il posto è nel salotto di casa, dunque il case non può essere uno di quelli che "non c'azzecca niente" ma deve essere in linea con il resto delle cose presenti (chi è sposato/fidanzato/convivente sa di cosa parlo).Rispondendo anche alle varie critiche sul case costoso, nell'articolo abbiamo scritto proprio che quello è stato scelto non solo per le specifiche nude e crude ma anche perché ben si adattava alle cose presenti nel nostro salotto. Ovviamente ognuno di voi sceglierà quello maggiormente adeguato alla propria situazione.Tanto per la cronaca, io personalmente ho realizzato un HTPC diverso tempo fa ed ho utilizzato un case A+ delle stesse dimensioni.
      • essepoitene penti scrive:
        Re: HTPC
        perchè non un nox live 2?
        • Dinox PC scrive:
          Re: HTPC
          - Scritto da: essepoitene penti
          perchè non un nox live 2?Non lo conoscevo. Ora l'ho visto e direi che è davvero molto bello, simile comunque al mio APlus GL2 (che però è molto vecchio).
          • essepoitene penti scrive:
            Re: HTPC
            io ce l'ho da poco...veramente molto bello in casa e soddisfa anche la moglie per l'estetica, solo che dentro lo spazio è molto risicato in altezza e schede video a dissi passive tip ati radeon ultimate non entrano
      • il disco non serve nemmeno scrive:
        Re: HTPC
        Direi che il case è proprio fondamentale, infatti in genere assomigliano alle elettroniche hi-fi per mimetizzarsi meglio in casa.Inoltre quel case puoi riciclarlo in altri pc in futuro.
      • Teo_ scrive:
        Re: HTPC
        - Scritto da: Dinox PC
        dunque il case non
        può essere uno di quelli che "non c'azzecca
        niente" ma deve essere in linea con il resto
        delle cose presenti (chi è
        sposato/fidanzato/convivente sa di cosa
        parlo).Eh, già, è il famoso WAF http://en.wikipedia.org/wiki/Wife_acceptance_factor che mi fa dannare non trovando il modo di collegare proiettore a sorgente e sinto-ampli in wifi senza spendere un capitale :
    • iper scrive:
      Re: HTPC
      - Scritto da: ruppolo
      È un acronimo così comune da non doverne scrivere
      il significato? Personalmente è la prima volta
      che lo incontro.

      Comunque, se HT sta per Home Theatre, non vedo
      cos'abbia questo PC di diverso dagli altri per
      meritarsi questo appellativo. Solo perché il
      frontale è in alluminio, è silenzioso e ha il
      telecomando? I Mac sono tutti così da anni, e non
      si chiamano
      HTPC.e ma niente bluray per i mac...è un "vespaio".riesci a scivere una frase che non contenga la parola "mac"?sembri un maniaco ossessivo compulsivo... forse lo sei
    • JackRackham scrive:
      Re: HTPC
      - Scritto da: ruppolo
      È un acronimo così comune da non doverne scrivere
      il significato? Personalmente è la prima volta
      che lo incontro.

      Comunque, se HT sta per Home Theatre, non vedo
      cos'abbia questo PC di diverso dagli altri per
      meritarsi questo appellativo. Solo perché il
      frontale è in alluminio, è silenzioso e ha il
      telecomando? I Mac sono tutti così da anni, e non
      si chiamano
      HTPC.Chiedo pubblicamente scusa per conto di Dinox PC, inoltre chiedo alla redazione di modificare la parola HTPC in "iHTPC" per non svantaggiare i diversamente informatizzati.--JackRackham
  • essepoitene penti scrive:
    troppa spesa
    io per il mio htpc ho utilizzato un case nox live2, ram kingston ddr2 800mhz, una cpu amd dualcore, scheda madre asus con gpu integrata [nn ricordo il modello preciso],dissi scythe, ali della bequiet, blueray liteon, hd wd caviar green 500gb e 2 ventole della noctua letteralmente INUDIBILI :) ...poi come unità per lo storage dati utilizzo un hd di rete esterno wd da 2tbho speso molto meno ed ho lo stesso ottime prestazioni
  • yashijoe scrive:
    WD HD TV LIVE 1080p - 99€
    Della western digital.Costo 99.Per ascoltare musica (uscita ottica),per visualizzare foto eventualmente con musica di sottofondo,per vedere da hd esterno o via LAN o wifi (con chiavetta) video anche mkv fino a 1080p.Uscita component o HDMI.Youtube, flickr, facebook, twitter, pandora...Grande poco più di un pacchetto di sigarette, senza ventole.Con telecomando, 2 prese USB e possibilità di attaccare una tastiera.Il pc in salotto l'ho già provato e anche già tolto.Cmq bel articolo.Grazie-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 aprile 2011 06.50-----------------------------------------------------------
    • ruppolo scrive:
      Re: WD HD TV LIVE 1080p - 99€
      Oppure Apple TV, con cui posso anche noleggiare un film e mandare in streaming i filmati da iPhone e iPad, oltre che musica e foto. E con un telecomando a 7 tasti, non 50.
      • bollito scrive:
        Re: WD HD TV LIVE 1080p - 99€
        Si si proprio apple TV. Adesso corro a comprarlo.
      • nome e cognome scrive:
        Re: WD HD TV LIVE 1080p - 99€
        - Scritto da: ruppolo
        Oppure Apple TV, con cui posso anche noleggiare
        un film e mandare in streaming i filmati da
        iPhone e iPad, oltre che musica e foto. E con un
        telecomando a 7 tasti, non
        50.Giusto, allo stesso prezzo prendi un prodotto che fa metà delle cose.
      • yashijoe scrive:
        Re: WD HD TV LIVE 1080p - 99€
        Per quanto sia un appassionato come te dei prodotti Apple e anche della da-tanti-odiata filosofia, ritengo la Apple TV superflua nel parco macchine della mia abitazione.La mancanza di un full HD (1080p) e l'impossibilità di vedere mkv non me la rende interessante.Presto le sue funzioni verranno estese all'utilizzo di apps, ma non è quello che questo articolo cercava.Inoltre lo streaming da iphone/ipad di video o foto è possibile anche con il WD HD TV con l'uso dell'app gratuita ZappoTV.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 aprile 2011 10.44-----------------------------------------------------------
        • Dinox PC scrive:
          Re: WD HD TV LIVE 1080p - 99€
          - Scritto da: yashijoe
          Inoltre lo streaming da iphone/ipad di video o
          foto è possibile anche con il WD HD TV con l'uso
          dell'app gratuita
          ZappoTV.E aggiungo da tanti altri dispositivi simili. Da questo punto di vista Apple è stata brava a diffondere "uno standard" al quale tutti si possono rifare con un acXXXXXrio hardware o software per garantirsi un dialogo con i vari iPod/iPad/iPhone.
      • James Kirk scrive:
        Re: WD HD TV LIVE 1080p - 99€
        Mhhhh .. con Apple TV on ci si guardano i video piratati, rippati etc .... non prevedo un gran sucXXXXX, almeno in Italia.
      • sxs scrive:
        Re: WD HD TV LIVE 1080p - 99€
        - Scritto da: ruppolo
        Oppure Apple TV, con cui posso anche noleggiare
        un film e mandare in streaming i filmati da
        iPhone e iPad, oltre che musica e foto. E con un
        telecomando a 7 tasti, non
        50.Accidenti ragazzi, 7 dev'essere il massimo matematico dei macachi.Dei canidi sapevo essere 3(*)(*)"Argo e il suo padrone" - Italo Svevo
      • JackRackham scrive:
        Re: WD HD TV LIVE 1080p - 99€
        - Scritto da: ruppolo
        Oppure Apple TV, con cui posso anche noleggiare
        un film e mandare in streaming i filmati da
        iPhone e iPad, oltre che musica e foto. E con un
        telecomando a 7 tasti, non
        50.Oppure non prendi niente, dai via pure la TV così di tasti non ne hai più neanche uno... Prendi il nulla, ci metti una mela sopra e via ad elogiarne la semplicità d'uso!--JackRackham
      • lol scrive:
        Re: WD HD TV LIVE 1080p - 99€
        7 tasti?! meno male così non ti fai venire l'emicrania per capire quale bottone premere..
        • cignale scrive:
          Re: WD HD TV LIVE 1080p - 99€
          - Scritto da: lol
          7 tasti?! meno male così non ti fai venire
          l'emicrania per capire quale bottone
          premere..Ma forse saranno come quei telecomandi con pochi ed enormi tasti con dei numeroni ....quasi quasi lo prendo alla nonna. Che dite ? Me lo consigliate ?
    • iii scrive:
      Re: WD HD TV LIVE 1080p - 99€
      - Scritto da: yashijoe
      video anche mkv fino a 1080p.MKV anche con audio AAC 5.1? È in grado di effettuare una transcodifica al volo dell'audio AAC 5.1 in AC3 5.1?
      • yashijoe scrive:
        Re: WD HD TV LIVE 1080p - 99€
        Di più non ti so dire:Media Player HD TV Live di WD ( WDBAAN0000NBK)Formati di file supportatiVideo - AVI (Xvid); AVC; MPEG1/2/4); MPG/MPEG; VOB; MKV (h.264; x.264; AVC; MPEG1/2/4; VC-1); TS/TP/M2T (MPEG1/2/4; AVC; VC-1); MP4/MOV (MPEG4; h.264); M2TS; WMV9, FLV (h.264)  Foto - JPEG; GIF; TIF/TIFF; BMP; PNGAudio - MP3; WAV/PCM/LPCM; WMA; AAC; FLAC; MKA; AIF/AIFF; OGG; Dolby Digital; DTSPlaylist - PLS; M3U; WPLSottotitoli - SRT; ASS; SSA; SUB; SMI  Nota:- MPEG2 MP@HL con risoluzione fino a 1920x1080p24, 1920x1080i30 o 1280x720p60.- MPEG4.2 ASP@L5 con risoluzione fino a 1280x720p30 e senza supporto per compensazione a movimento globale.
  • ruppolo scrive:
    Un Mac mini e tanti saluti
    consuma un quarto, occupa un ventesimo dello spazio, rumore zero, esteticamente migliore, funziona bene. E costa meno. Si può controllare con il telecomando o con mouse e tastiera Bluetooth o con un iPhone o iPad o iPod touch. Wi-Fi compreso. Tempi di avvio inferiori. Manca il Bluray? Si, e non credo sia una grave mancanza, ma se uno vuole proprio metterlo, si può. Per me non ha senso, l'era dei supporti fisici a mo' di disco è terminata.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Un Mac mini e tanti saluti
      Guarda che con una frazione della spesa ti porti a casa un decoder con pvr, e un hd a stato solido: telecomando, visione di tutti i canali televisivi, ascolto di tutte le stazioni radio digitali, registrazione di film e di canali radio, riproduzione di file registrati.Massima silenziosità (non ci sono parti in movimento, nè ventilatori), minimo ingombro (più o meno ha le dimensioni di una videocassetta), minimo consumo (consuma quanto un videoregistratore in stand-by), tempo di avvio istantaneo. L'hard disk, essendo collegato con usb, è facilmente staccabile, se vuoi portare le registrazioni altrove.
    • Funz scrive:
      Re: Un Mac mini e tanti saluti
      - Scritto da: ruppolo
      consuma un quarto, occupa un ventesimo dello
      spazio, rumore zero, esteticamente migliore,
      funziona bene. E costa meno. Si può controllare
      con il telecomando o con mouse e tastiera
      Bluetooth o con un iPhone o iPad o iPod touch.
      Wi-Fi compreso. Tempi di avvio inferiori.

      Manca il Bluray? Si, e non credo sia una grave
      mancanza, ma se uno vuole proprio metterlo, si
      può. Per me non ha senso, l'era dei supporti
      fisici a mo' di disco è
      terminata.Piuttosto che mettermi roba Apple in casa, sto senza.
    • mmmm scrive:
      Re: Un Mac mini e tanti saluti
      cioè il peggior prodotto della mela, preso e dopo pochissimo tornato indietro. Il wifi non prende un tubo, il menu interno è talmente brutto che non sembra neanche apple, non ha un hard disk per memorizzarci qualcosa in locale, e il remote è ugualmente schifoso... L'unica cosa interessante è che è piccolo....Ah, già HDMI limitato a 720p via software perchè la apple vende in quel formato, non sia mai che possa gustarmi un fullHD che possiedo a parte...Di fatto l'HW supporta 1080p e infatti l'unico utilizzo valido dello scatolino è XXXXXXXXX e XBMC...
      • mura scrive:
        Re: Un Mac mini e tanti saluti
        - Scritto da: mmmm
        cioè il peggior prodotto della mela, preso e dopo
        pochissimo tornato indietro. Il wifi non prende
        un tubo, il menu interno è talmente brutto che
        non sembra neanche apple, non ha un hard disk per
        memorizzarci qualcosa in locale, e il remote è
        ugualmente schifoso... L'unica cosa interessante
        è che è
        piccolo....
        Ah, già HDMI limitato a 720p via software perchè
        la apple vende in quel formato, non sia mai che
        possa gustarmi un fullHD che possiedo a
        parte...
        Di fatto l'HW supporta 1080p e infatti l'unico
        utilizzo valido dello scatolino è XXXXXXXXX e
        XBMC...guarda che ruppolo parlava di macmini mica di appletv2
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: Un Mac mini e tanti saluti
          - Scritto da: mura
          - Scritto da: mmmm

          cioè il peggior prodotto della mela, preso e
          dopo

          pochissimo tornato indietro. Il wifi non prende

          un tubo, il menu interno è talmente brutto che

          non sembra neanche apple, non ha un hard disk
          per

          memorizzarci qualcosa in locale, e il remote è

          ugualmente schifoso... L'unica cosa interessante

          è che è

          piccolo....

          Ah, già HDMI limitato a 720p via software perchè

          la apple vende in quel formato, non sia mai che

          possa gustarmi un fullHD che possiedo a

          parte...

          Di fatto l'HW supporta 1080p e infatti l'unico

          utilizzo valido dello scatolino è XXXXXXXXX e

          XBMC...

          guarda che ruppolo parlava di macmini mica di
          appletv2circa un migliaio di euri e nessuna espandiblità.Che affarone.
          • mura scrive:
            Re: Un Mac mini e tanti saluti
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            circa un migliaio di euri e nessuna espandiblità.
            Che affarone.D'accordo con te che sia un tantinello sovraprezzato ma se lo paragoni all'htpc della recensione non è che sia poi così più costoso anzi direi che costa uguale per più potenza di calcolo e ingombri minori.Comunque la mia risposta era per chiarire che, secondo me, l'utente mmmm si riferiva ad appletv anzichè al mini come spiegato da ruppolo.
    • JackRackham scrive:
      Re: Un Mac mini e tanti saluti
      Ruppolo, ruppolo... che autogol!Avresti potuto rispondere dicendo di comprare una Apple TV, moddarla e installarci sopra XBMC, per una spesa totale di 119 euro.E invece no... ti sei talmente rimbambito con questi iDispositivi che non ne conosci neanche più le potenzialità...Documentati!--JackRackham- Scritto da: ruppolo
      consuma un quarto, occupa un ventesimo dello
      spazio, rumore zero, esteticamente migliore,
      funziona bene. E costa meno. Si può controllare
      con il telecomando o con mouse e tastiera
      Bluetooth o con un iPhone o iPad o iPod touch.
      Wi-Fi compreso. Tempi di avvio inferiori.

      Manca il Bluray? Si, e non credo sia una grave
      mancanza, ma se uno vuole proprio metterlo, si
      può. Per me non ha senso, l'era dei supporti
      fisici a mo' di disco è
      terminata.
    • kaihiwatari scrive:
      Re: Un Mac mini e tanti saluti
      Costa meno... quanto?No perché, costare meno di un prodotto che costa eccessivamente, non significa che non costi troppo.E poi mi chiedo se abbia un lettore flash, vista la mancanza su iPad.Se non mi permette di vedere i video in streaming da vari siti, allora qualsiasi prezzo superiore a 100 euro è eccessivo, per me: un lettore da tavolo da 30 euro con entrata USB è sufficiente.
      • Dinox PC scrive:
        Re: Un Mac mini e tanti saluti
        Per queste cose abbiamo recensito poco tempo fa un ASUS O!Play. Costo sui 60 euro.http://punto-informatico.it/3113416/PI/News/pi-hardware-asus-oplay-mini.aspx
    • Sergio scrive:
      Re: Un Mac mini e tanti saluti
      Io c'ho speso 600 tra mac mini+espansione ram 2GB(3GB tot.)+tastiera e mouse wireless.Per collegarlo alla tv SONY (40") ho dovuto comprare altri riduttori e lo schermo risultava sempre o troppo piccolo o grande.Alimentatore troppo grosso.Sistema Operativo (per me) poco usabile.Salvo iPhoto; spettacolari presentazioni!Dopo 6 mesi l'ho venduto e ora con un EeeBox 1501 (atom 2core+4GB+250HD) Win7 64bit+FreeCom Network Dual Drive (2TB), mi siedo sul divano premo il tasto "Media Center" si accende il pc e Windows Media Center... Scegli-
      Play-
      e pop corn!Ah! L'EeeBox è collegato al Sony solo con il cavo l'HDMI, senza nessun riduttore.
  • CHKDSK scrive:
    Ancora prezzi e scelta componenti
    Ho letto con molto interesse la recensione, mi trovo in larga misura d'accordo nel complesso.Ottima scelta la scheda madre, anche i 4gb di ram, un disco wd caviar come secondo disco per storage e windows 7 come sistema operativo.- Circa la scelta del disco ssd io sarei in forse, nel senso come alcuni evidenziavano, vale davvero al pena metterci un disco ssd? La risposta è più un "ni", il miglior compresso sarebbe un disco primario si SSD ma di taglio decisamente basso un 40gb sarebbe direi prefetto.. tanto serve solo per tenere il sistema operativo nient'altro!- Ancora la scelta di quell'alimentatore mi trova in disaccordo, a parte che davvero mi chiedo a cosa serve metterci un alimentatore di quel tipo da BEN 650W! Inoltre costa decisamente troppo e fa alzare notevolmente il costo complessivo!- Il lettore blueray.. io non lo metterei.. almeno io.. basta e avanza il lettore dvd, tanto parliamoci chiari.. il blueray non se lo c@ga nessuno.. è un qualcosa nato morto :D i film oramai sono in formato compresso ad alta risoluzione! MKV rulez!- Il case mi sembra decisamente caro.. senza star a controllare più di tanto si trova qualcosa di decisamente più economico in giro!In definitiva direi sicuramente ottimi suggerimenti, ma io avrei cercato soluzioni equivalenti o più "ragionate" per limare notevolmente il prezzo.. 850 sono tanti! Troppi! sistemi del genere non dovrebbero costare più di 500!
    • Picchiatell o scrive:
      Re: Ancora prezzi e scelta componenti
      - Scritto da: CHKDS

      In definitiva direi sicuramente ottimi
      suggerimenti, ma io avrei cercato soluzioni
      equivalenti o più "ragionate" per limare
      notevolmente il prezzo.. 850 sono tanti! Troppi!
      sistemi del genere non dovrebbero costare più di
      500!concordo anche meno trattandosi di materiale fatto in cina con grossa obsolescenza...in queste situazioni il 99% della spesa deve essere fatta sul "video" inteso proprio fisicamente e sull'audio (vicini permettendo)
    • il disco non serve nemmeno scrive:
      Re: Ancora prezzi e scelta componenti
      Il costo di quel sistema non è caro in senso assoluto, solo che basta cambiare alcuni componenti per vederlo dimezzato.Come già detto in altri post, ci sono case che superano il costo di un pc, perchè molto belli o dal design particolare.Io nell'articolo avrei messo più scelte in modo da avere un range di prezzi adatto a tutte le tasche. Dai 500 ai 1500 euro ad esempio.Se proprio vogliamo risparmiare, ci sono sistemi mini-pc/atom/embedded che costano 200-300 euro ed offrono tutto quello che serve.Comunque direi che c'è spazio per un miglioramento complessivo ed il mercato presenta davvero una scelta di componenti enorme.
  • Icestorm scrive:
    Mediaportal
    Per quanto riguarda il software, se uno è molto esperto e con molta pazienza consiglio MediaPortal (è gratuito).E' il più potente di tutti (grazie anche a una marea di plugin, ad esempio per il meteo, email, feed RSS, gestione emulatori, video da siti di streaming e tantissimi altri), ma ovviamente tutto questo porta a una complessità non indifferente per configurarlo ad hoc (e ancora qualche bug di troppo nonostante l'ottimo lavoro svolto in questi anni).Ma è in sviluppo costante e dalle vecchie versioni ha fatto passi da gigante.
    • Dinox PC scrive:
      Re: Mediaportal
      A me piace molto Media Portal. Lo uso sul mio HTPC a casa, ma come hai detto la sua flessibilità è tanto elevata quanto la sua complessità. E non sempre è stabile.
    • Pinco Pallino scrive:
      Re: Mediaportal
      media portal il più potente?? ma smettila XBMC dove lo metti?
      • Icestorm scrive:
        Re: Mediaportal
        XBMC ha diversi vantaggi su MediaPortal, più semplice da usare, probabilmente con meno bug e nel complesso più "coerente" nella sua gestione di skin e plugin, ma come dicevo prima MediaPortal è molto più espandibile (probabilmente per via di una "community" più attiva).Alcuni esempi che mi vengono in mente al momento: - il suo TV-server con supporto per tv analogica, digitale e satellitare (anche doppia registrazione da due canali contemporaneamente se la scheda video lo supporta)- non c'è una lista di codec audio/video supportati perché appoggiandosi a Windows supporta tutti quelli agganciati a DirectShow (e può sfruttare potenzialità di altri software installati sul sistema come il PowerDVD)- non ha limitazioni che derivano dal fatto di essere molti piattaforma (come XBMC invece). MediaPortal è solo ed esclusivamente per Windows (il che ovviamente porta vantaggi e svantaggi).Diciamo che per il momento ha un migliore potenziale ma che deve ancora svilupparsi (per cui se uno vuole impazzire meno è meglio XBMC).
        • Pinco Pallino scrive:
          Re: Mediaportal
          io uso XBMC e VDR fai tutto quello che voi... e non devi imparrize molto... ed oltretutto non sei legato ad una licenza WINDOWS x' esemnpio se tu hai 3 client in casa dovrei (e dico dovresti) pagare 3 licenze windows che non sono proprio prorio regalate...
          • il disco non serve nemmeno scrive:
            Re: Mediaportal
            MediaPortal forse è un po' macchinoso ma se personalizzato va decisamente bene.Io ad esempio ho cambiato alcuni plug-in e la skin di default (inteso come modificati i file) e per esempio ho messo un orologio in overlay in modo da sapere sempre l'ora. Poi, dopo 10 secondi, l'orologio sfuma fino a diventare molto molto discreto e quasi del tutto trasparente.Però lo sviluppo è in corso da anni e va molto a rilento.
  • James Kirk scrive:
    Non sono d'accordo
    Concordo solo sulla CPU+Motherboard e su Windows 7.Per il resto siete andati sul facile ma inutilmente caro.Mi spiego meglio.Case: un case da 200 sarà anche bello (Cough!!) ma è ingombrante e, tutti quei display, manopole etc .. non servono a nulla, tanto si usa il telecomando. Sopra i 100 sono soldi buttati nel XXXXX.Alimentatore: non ci credo che non avevate altro che un alimentatore da 600W per fare andare un sistema che ne assorbe 80-100. 600W vanno bene se hai due Geforce in SLI, non un HTPC !!SSD: un SSD è utile ma non conviene spenderci troppo; 100 e 64Gb bastano ed avanzano, tanto servono solo per velocizzare il boot.Hard Disk: ce ne vogliono almeno 3 in RAID5, altrimenti tanto vale prendere uno scatolotto tipo Emtec/Boxee Box ed un NAS. Un PC si si usa anche per risparmiare sul NAS.E veniamo al software: perchè non provare anche XBMC o Boxee? Intendiamoci, nessun software è perfetto e WMC non è male, ma gli altri sono ben più flessibili. Inoltre con i soldini risparmiati io metterei anche ANYDVD, non per piratare, quanto per abilitare software diversi dal costoso PowerDVD e per poter skippare i trailers e gli avvisi pre-film e, perchè no, per ripparsi i propri DVD sugli Hard Disk.Comunque, per concludere, un HTPC è intrigante per noi geeks, ma ad oggi è una scelta che sta diventando inutilmente costosa. Infatti i media streamer sono integrati nei TV e dei lettori BD, non vanno malaccio e non causano sbattimenti di configurazioni e di manutenzioni. Per non parlare della prossima generazione dei vari AppleTV o Google TV ...
    • il disco non serve nemmeno scrive:
      Re: Non sono d'accordo
      - Scritto da: James Kirk
      Case: un case da 200 sarà anche bello (Cough!!)
      ma è ingombrante e, tutti quei display, manopole
      etc .. non servono a nulla, tanto si usa il
      telecomando. Sopra i 100 sono soldi buttati nel
      XXXXX.Concordo, ma purtroppo il mercato del nuovo ha costi ben superiori.200 euro per un case sono adatti (se piace), e molti arrivano senza il minimo kit fonoassorbenti, quindi anche quello va aggiunto al costo del "cabinet", mediamente 30-80 euro.
      Alimentatore: non ci credo che non avevate altro
      che un alimentatore da 600W per fare andare un
      sistema che ne assorbe 80-100.

      600W vanno bene se hai due Geforce in SLI, non un
      HTPC
      !!Dipende dalla cpu, ma se cerchi un alimentatore silenzioso non c'è grande differenza tra un 500 ed un 650W. Anzi, spesso serve un alimentatore molto grande che assorba la corrente nel giusto range di consumi, altrimenti risulta meno silenzioso o sottodimensionato/insufficiente.Per 100-120W il meglio sono i modelli da 550-600W, ma il risparmio è di 10 euro quindi trascurabile.
      SSD: un SSD è utile ma non conviene spenderci
      troppo; 100 e 64Gb bastano ed avanzano, tanto
      servono solo per velocizzare il
      boot.Forse lo hanno fatto per avere un tempo di caricamento ridotto. Basta aspettare 30 secondi in più e tenersi i 100-200 euro risparmiati.
      Hard Disk: ce ne vogliono almeno 3 in RAID5,
      altrimenti tanto vale prendere uno scatolotto
      tipo Emtec/Boxee Box ed un NAS. Un PC si si usa
      anche per risparmiare sul
      NAS.Io sono della scuola di pensiero che il pc in salotto deve essere piccolo e poco potente. I file sono memorizzati altrove (server) e ci accedi tramite rete. Lì un raid-5 ha senso, ma come htpc aumenti considerevolmente il calore, il rumore e l'ingombro per niente.Con il secondo htpc su un'altra tv hai già "ammortizzato" il server.
      E veniamo al software: perchè non provare anche
      XBMC o Boxee? Intendiamoci, nessun software è
      perfetto e WMC non è male, ma gli altri sono ben
      più flessibili.Una volta andava benissimo anche MediaPlayer Classic opportunamente configurato, oppure MediaCenter anche se un po' vecchiotto.XMBC va benissimo e per chi vuole qualcosa di più completo consiglio MythTV/MythBuntu/Linux MCE. Ci vuole però TANTO tempo per configurarlo.....
      Inoltre con i soldini risparmiati io metterei
      anche ANYDVD, non per piratare, quanto per
      abilitare software diversi dal costoso PowerDVD e
      per poter skippare i trailers e gli avvisi
      pre-film e, perchè no, per ripparsi i propri DVD
      sugli Hard
      Disk.Anche qui io lo farei sul server, poi dall'htpc lo guardi.Se hai un sistema distribuito, usi anche il lettore dell'htpc in cucina per guardare il film in salotto o cose del genere.
      Comunque, per concludere, un HTPC è intrigante
      per noi geeks, ma ad oggi è una scelta che sta
      diventando inutilmente costosa.

      Infatti i media streamer sono integrati nei TV e
      dei lettori BD, non vanno malaccio e non causano
      sbattimenti di configurazioni e di manutenzioni.
      Per non parlare della prossima generazione dei
      vari AppleTV o Google TVIo ho una decina di htpc e sono certamente costosi, ma offrono una libertà non raggiungibile con le altre soluzioni.Quello che ho visto è che pian piano l'htpc sta diventando sempre meno carrozzato fino anche a non avere più il lettore dvd o a fare il boot via rete (es. Ion 2 con gpu integrata per il full hd senza disco fisso).
    • urrrr scrive:
      Re: Non sono d'accordo
      3 hdd in RAID5 in un HTPC?ma che ti sei fumato???- Scritto da: James Kirk
      Concordo solo sulla CPU+Motherboard e su Windows
      7.
      Per il resto siete andati sul facile ma
      inutilmente
      caro.
      Mi spiego meglio.

      Case: un case da 200 sarà anche bello (Cough!!)
      ma è ingombrante e, tutti quei display, manopole
      etc .. non servono a nulla, tanto si usa il
      telecomando. Sopra i 100 sono soldi buttati nel
      XXXXX.

      Alimentatore: non ci credo che non avevate altro
      che un alimentatore da 600W per fare andare un
      sistema che ne assorbe 80-100.

      600W vanno bene se hai due Geforce in SLI, non un
      HTPC
      !!

      SSD: un SSD è utile ma non conviene spenderci
      troppo; 100 e 64Gb bastano ed avanzano, tanto
      servono solo per velocizzare il
      boot.

      Hard Disk: ce ne vogliono almeno 3 in RAID5,
      altrimenti tanto vale prendere uno scatolotto
      tipo Emtec/Boxee Box ed un NAS. Un PC si si usa
      anche per risparmiare sul
      NAS.

      E veniamo al software: perchè non provare anche
      XBMC o Boxee? Intendiamoci, nessun software è
      perfetto e WMC non è male, ma gli altri sono ben
      più flessibili.

      Inoltre con i soldini risparmiati io metterei
      anche ANYDVD, non per piratare, quanto per
      abilitare software diversi dal costoso PowerDVD e
      per poter skippare i trailers e gli avvisi
      pre-film e, perchè no, per ripparsi i propri DVD
      sugli Hard
      Disk.

      Comunque, per concludere, un HTPC è intrigante
      per noi geeks, ma ad oggi è una scelta che sta
      diventando inutilmente costosa.

      Infatti i media streamer sono integrati nei TV e
      dei lettori BD, non vanno malaccio e non causano
      sbattimenti di configurazioni e di manutenzioni.
      Per non parlare della prossima generazione dei
      vari AppleTV o Google TV
      ...
      • James Kirk scrive:
        Re: Non sono d'accordo
        - Scritto da: urrrr
        3 hdd in RAID5 in un HTPC?

        ma che ti sei fumato???
        Per chi deve usare un NAS ma ha un PC tantovale usare il PC che costa meno. Che te ne fai di un HTPC se non hai lo spazio su disco per i filmati.Prima di battere sui tasti meglio collegare prima il cervello no? .... o è l'effetto del il fumo!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 aprile 2011 23.30-----------------------------------------------------------
        • urrrr scrive:
          Re: Non sono d'accordo
          ripeto,un HTPC con 3 hd in raid 5?sei proprio fuori.... e se non capisci perchè non vengo certo a spiegartelo...ossignur...htpc con 3 dischi in raid 5T_T
          • James Kirk scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            Sei proprio un ignorante, e non di quelli che ignorano, ma di quelli che credono di sapere e danno dell'ignorante agli altri! Radi5 con 3 dischi funziona eccome. Non posto neppure un link, cercatelo, magari lo sforzo di leggere ti fa imparare qualcosa.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            - Scritto da: James Kirk
            Sei proprio un ignorante, e non di quelli che
            ignorano, ma di quelli che credono di sapere e
            danno dell'ignorante agli altri!


            Radi5 con 3 dischi funziona eccome. Non posto
            neppure un link, cercatelo, magari lo sforzo di
            leggere ti fa imparare
            qualcosa.Ehm non credo intendesse che il RAID5 non si possa fare con 3 dischi, ma che secondo lui, non aveva senso su un HTPC.E sono d'accordo con lui: per motivi di potenza assorbita, calore, dimensioni e rumorosità non è sull'HTPC che ti devi preoccupare della ridondanza dei dati. Se hai questa necessità meglio avere un NAS, o semplicemente un PC adibito a dataserver cui attingere via rete, no?
          • James Kirk scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            E' chiaro che se usi un sistema mini-ITX allora più dischi non ci stanno proprio.Ma se usi un case un po' furbo e l'unica unità che usi per lo streaming è il PC non vedo perchè non mettere dei dischi in RAID nel case, ed il Raid5 con 3 Dischi è una opzione più sensata che non il Raid1 con 2.Se poi uno deve distribuire i files a più unità in casa allora non discuto che un NAS/Server sia meglio, ma un NAS decente da 4 Dischi costa almeno 200-300 senza dischi.Comunque io, dopo averlo provato (molto) tempo addietro, ho abbandonato l'idea del HTPC; so che con Win7 tutta la gestione multimediale è molto più veloce ed affidabile, ma oggi gli scatolotti quali Boxee/Popcorn/Emtec etc... hanno raggiunto una buona completezza di funzioni e quindi propendo per questi abbinati a Server/NAS.Addirittura la SigmaDesign (che è quasi sempre il chip alla base di questi scatolotti) sta facendo il porting di XBMC sui suoi sistemi ...
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            - Scritto da: James Kirk
            E' chiaro che se usi un sistema mini-ITX allora
            più dischi non ci stanno
            proprio.
            Ma se usi un case un po' furbo e l'unica unità
            che usi per lo streaming è il PC non vedo perchè
            non mettere dei dischi in RAID nel case, ed il
            Raid5 con 3 Dischi è una opzione più sensata che
            non il Raid1 con
            2.
            Continuo a non essere d'accordo. 2 o 3 che siano i dischi, quale che sia il RAID type prescelto, questi non solo consumano spazio, ma assorbono potenza, producono calore e fanno pure rumore.Che senso ha avere un "fornetto ventilato" vicino al tv nel salotto di casa?MA come, abbiamo speso per il case carino, magari abbiamo speso perl'SSD per non avere parti meccaniche in movimento e poi mi piazzo 2/3 frullatori, magari accanto all'impianto hifi?Non lo capisco proprio.D'altronde, è chiaro che chi si fa l'HTPC è un appasisonato di informatica e sicuramente in casa avrà altri PC, che usa per navigare/giocare/lavorare. Magari qualcuno c'ha pure il vecchio desktop che fa da repository o magari da firewall o P2P station.Mi sembra + logico lasciare che dello storage si occupi un dispositivo del genere.
            Comunque io, dopo averlo provato (molto) tempo
            addietro, ho abbandonato l'idea del HTPC; so che
            con Win7 tutta la gestione multimediale è molto
            più veloce ed affidabile,Ma lasciamolo proprio stare stu capper e' sevèn.
            ma oggi gli scatolotti
            quali Boxee/Popcorn/Emtec etc... hanno raggiunto
            una buona completezza di funzioni e quindi
            propendo per questi abbinati a
            Server/NAS.
            Sono d'accordo su questo.Gli scatolotti costano de meno e sono + pratici.Certo sono meno flessibili, ma costando di meno, chissenefrega, magari domani me ne compro un altro e ciccia.Per questo proponevo HTPC anche come gamestation e cose del genere, perchè come mutlimedia box, sono un po' sprecati.
          • James Kirk scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            Che senso ha avere un "fornetto ventilato" vicino
            al tv nel salotto di
            casa?Ed una PS3 o, peggio, una vecchia Xbox 360?Un moderno HTPC (tipo quello della recensione) a confronto è un frigo!
            MA come, abbiamo speso per il case carino, magari
            abbiamo speso perl'SSD per non avere parti
            meccaniche in movimento e poi mi piazzo 2/3
            frullatori, magari accanto all'impianto
            hifi?Se usi i dischi della serie Green di WD o, come sta prendendo piede, dei dischi da 2,5", non li senti nè scaldano.

            D'altronde, è chiaro che chi si fa l'HTPC è un
            appasisonato di informatica e sicuramente in casa
            avrà altri PC,Più che altro per l'HTPC ricicla vecchie macchine e sperimenta :-)
            Gli scatolotti costano de meno e sono + pratici.
            Certo sono meno flessibili, ma costando di meno,
            chissenefrega, magari domani me ne compro un
            altro e ciccia.E' quel che penso pure io, con 200 (o giù di lì) si cambia lo scatolotto e via.Tra l'altro i TV più recenti hanno già il mediastreamer di rete integrato (il mio legge pure gli mkv).In futuro penso anche che vedremo scatolotti ARM/Android/iOS che in una sola unità faranno da mediacenter, console, ed da acXXXXX alla Rete.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            - Scritto da: James Kirk
            Tra l'altro i TV più recenti hanno già il
            mediastreamer di rete integrato (il mio legge
            pure gli
            mkv).Il mio Sony non ha acXXXXX alla rete ma su usb vedo dischi ntfs (anche se sul manuale c'è scritto di no) e mi vede quasi tutti i formati.Mi manda in bestia che non veda gli mkv, tanto + che non ho ancora trovato un metodo soddisfacente di conversione senza perdita di qualità per poterglieli dare in pasto.
          • Deus Ex scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: James Kirk


            Tra l'altro i TV più recenti hanno già il

            mediastreamer di rete integrato (il mio legge

            pure gli

            mkv).

            Il mio Sony non ha acXXXXX alla rete ma su usb
            vedo dischi ntfs (anche se sul manuale c'è
            scritto di no) e mi vede quasi tutti i
            formati.
            Mi manda in bestia che non veda gli mkv, tanto +
            che non ho ancora trovato un metodo soddisfacente
            di conversione senza perdita di qualità per
            poterglieli dare in
            pasto.Il mediaplayer del mio Samsung sembra leggere ogni cosa...o almeno finora non ho trovato un formato di file che non riesca a leggere. I file mkv tra l'altro si vedono veramente molto molto bene. Anche a livello di hd mi rileva correttamente sia pennette che hd ntfs...devo dire che da quel punto di vista è una bomba.
          • attenzione al raid senza ups scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            - Scritto da: James Kirk
            Se poi uno deve distribuire i files a più unità
            in casa allora non discuto che un NAS/Server sia
            meglio, ma un NAS decente da 4 Dischi costa
            almeno 200-300 senza
            dischi.Non proprio... un Nas "decente" costa almeno 2-3 volte tanto, a cui devi aggiungere un UPS, anche lui decente, altrimenti al primo calo di tensione perdi un disco e sei in continuo rebuilding dell'array.Il raid purtroppo va sui server, anche i nas piccolini se non sono collegati ad un ups non valgono nulla, si rompono o hanno problemi.Ho 4 amici che hanno sbattuto la testa su questo problema e non c'è stato verso di convincerli, dato che la pubblicità diceva che il loro nas supportava raid-1 e raid-5.
  • me medesimo scrive:
    tutta questa spesa...
    ... per poi fare i barboni ravanando sul mulo?Bah. Oggi i contenuti di qualità si devono comprare. O si conprano in VOD su iTunes, Netflix eccetera, oppure si fa un abbonamento al satellite o il DTT.Con questo che ci fai?
    • kaihiwatari scrive:
      Re: tutta questa spesa...
      Credo sia uno strumento giusto per chi ha i soldi o è abbastanza fanatico da avere questi gioiellini in casa.Nulla di così diffuso o indispensabile. Personalmente, se ho voglia di stare in salotto a guardare video in streaming con la tv da 40", collego in pochi secondi il mio portatile.Per guardare film esistono lettori che leggono dvd, blu-ray, pen drive, e tantissimi formati, tra cui anche le foto oltre che ai divx e agli mp3. Dal costo veramente irrisorio e dalla praticità d'uso di un videoregistratore.
    • Funz scrive:
      Re: tutta questa spesa...
      - Scritto da: me medesimo
      ... per poi fare i barboni ravanando sul mulo?
      Bah. Oggi i contenuti di qualità si devono
      comprare. O si conprano in VOD su iTunes, Netflix
      eccetera, oppure si fa un abbonamento al
      satellite o il
      DTT.
      Con questo che ci fai?Ti puoi riversare la tua bella collezione di DVD e BR per guardarteli senza pasticciare coi dischi... ci puoi navigare dal televisore e sfruttare i siti in streaming, quindi puoi usare Netflix, itunes, eccetera.
  • mela marcia doc scrive:
    Io ho scelto Medley 3 Evo
    http://www.4geek.it/medley-3-evo/Un meda recorder con 2 tuner DVB-T HD (quindi puoi registrare 2 canali contemporaneamete), tutti gli ingressi di questo mondo, l'acXXXXX a YouTube, Sabma e FTP server, Client Torrent, Lan e WiFi (con chiavetta IEEE 802.11b/g/n) e ci ho messo un HD da 1 Tb.Ha un alimentatore da 12 V, 3 A (quindi un consumo bassissimo).Non ha il lettore DVD, ma montandoci un firmware moddato è possibile collegare un lettore su USB.Tutto alla modica cifra di 260 euro.Appena mi arriva vi faccio sapere, ma se volete delle recensioni in giro ne trovate parecchie.
    • kaihiwatari scrive:
      Re: Io ho scelto Medley 3 Evo
      Ho sentito parlare tantissimo dei vari Medley della 4geek.Molto interessante, si, ma non ti permette di navigare liberamente sui siti che vuoi, magari guardando video anche su altri siti di streaming online (vedi megavideo).I sistemi HTPC superano in libertà d'uso qualsiasi altro dispositivo da salotto.
      • Dinox PC scrive:
        Re: Io ho scelto Medley 3 Evo
        Sono assolutamente d'accordo sui dispositivi dedicati. Costano molto meno e funzionano benissimo. Ma, come dice kaihiwatari la flessibilità non può essere mai quella di un prodotto come quello proposto
        • mela marcia doc scrive:
          Re: Io ho scelto Medley 3 Evo
          Certo dipende dall'utilizzo che se ne deve fare.Personalmente non ho necessità di navigare su internet dall'htpc (ho già un pc ben equipaggiato e se proprio devo fare una consultazione al volo c'è la wii dei bambini) e per quanto riguarda megavideo, lo posso rimpiazzare programmando il download del torrent.Sono anni che accarezzo l'idea di farmi un mediacenter ma vuoi per i costi, vuoi per i consumi ho sempre rimandato.Il Medley mi ha risolto questi 2 problemi.
          • kaihiwatari scrive:
            Re: Io ho scelto Medley 3 Evo
            Ciao, nel mio caso non ho la possibilità di sostituire megavideo (e non mi riferisco soltanto a megavideo, ma a tantissimi altri siti che offrono video in streaming) con i torrent in modo "efficiente". La wii è comunque un oggetto in più, un costo in più, e comunque non credo mi permetta di vedere i video sui vari siti di streaming online (non sono sicuro, che qualcuno me lo faccia sapere se mi sbaglio!)Per dare un piccolo cenno sulle mie abitudini, il mio notebook mi basta ed avanza a fare tutto ciò che desidero senza alcun sacrificio :P
          • mela marcia doc scrive:
            Re: Io ho scelto Medley 3 Evo
            - Scritto da: kaihiwatari
            La wii è comunque un oggetto in
            più, un costo in più, e comunque non credo mi
            permetta di vedere i video sui vari siti di
            streaming online (non sono sicuro, che qualcuno
            me lo faccia sapere se mi
            sbaglio!)Confermo, non ci vedi megavideo, ma navighi su internet.Certo è un costo in più se la devi comprare appositamente ma io l'avevo già. Poi mi accorgo ora che nell'htpc presentato non c'è un tuner DVB-Te se prendi questa scheda http://punto-informatico.it/1324891/Hardware/Brevi/due-tuner-dvb-t-una-sola-scheda.aspx sono altri 120 euro.
          • kaihiwatari scrive:
            Re: Io ho scelto Medley 3 Evo
            Guardando solo ora il tuner di cui parli, tale scheda non mi pare sia più prodotta e, non so se hai notato, l'articolo risale al 2005. A quei tempi ho comprato anche io una Cinergy, se non sbaglio la 1400 DVB-T, dal costo di 40 euro, PCI.Stai certo che i costi sono decisamente più bassi rispetto a 6 anni.Aggiungo: http://www.terratec.it/prodotti/tv/Cinergy_T_Stick_Dual_RC.html60 euro per un TV Tuner Dual DVB-T USB 2.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 aprile 2011 22.12-----------------------------------------------------------
          • mela marcia doc scrive:
            Re: Io ho scelto Medley 3 Evo
            Oops... ho toppato, hai ragione.Questa http://www.terratec.it/prodotti/tv/Cinergy_HT_PCI.html con un solo tuner analogico/digitale costa 60 euro (però è 1 nel Medley sono 2)
          • kaihiwatari scrive:
            Re: Io ho scelto Medley 3 Evo
            Beh, qui i tuner sono comunque due, uno analogico, uno digitale. Come dal mio precedente post, ci sono tuner con due DVB-T da 60 euro :)Poi quella è la Terratec, ci stanno altre soluzioni più economiche!
          • mela marcia doc scrive:
            Re: Io ho scelto Medley 3 Evo
            Sicuramente.Ho preso Terratec per mantenermi in linea con il livello dell'HTPC presentato.
  • iacchi scrive:
    Poco peggio a molto meno
    Se si ricerca la perfezione ok, ma esistono sistemi poco meno perfetti, come l'eeebox eb1501 (versione bluray) o altri (non riesco a ritrovare i link in questo momento) che hanno prestazioni più che sufficienti per far girare un bluray, però con un costo di 450 circa.
    • il disco non serve nemmeno scrive:
      Re: Poco peggio a molto meno
      Forse ti riferisci all'Asrock, che ha fatto dei mini pc con bluray e prezzo sotto i 500 euro (se non ricordo male).
  • kaihiwatari scrive:
    Due settimane..?
    Interessante articolo, sono appassionato da parecchi anni ai sistemi HTPC.Tuttavia, trovo "esagerato" il prezzo, appesantito soprattutto da robe non indispensabili (vedi SSD).Basandomi soltanto sulla foto, quindi potrei sbagliarmi, il case sembra avere le dimensioni pressocché di un middle tower, decisamente ingombrante per un salotto. Elevati, anche, i consumi da spento (lasciamo perdere quelli in stand-by..!).Oltretutto, sulla pagina "7. Performance" è stato scritto: "Connesso alla nostra TV Full HD, lo abbiamo utilizzato per due settimane durante le quali abbiamo aggiunto diversi plugin [..]" ma lo scontrino visualizzato in ultima pagina segna, come data e ora d'acquisto, "07/04/2011 18:39:10".Non so, qualcosa sembra sfuggirmi... voi che dite?Ah! Non si riesce più ad esagerare, come una volta, senza farsi scoprire...! :)
    • iii scrive:
      Re: Due settimane..?
      Non penso sia un vero scontrinoComunque anche io trovo il prezzo esagerato, personalmente cercherei di fare qualcosa di più economico.I consumi da spento (14 W) a cosa sono dovuti? Immagino servano per alimentare la scheda di rete (per wake on lan), il ricevitore del telecomando...e cos'altro? Consumano così tanto?
      • kaihiwatari scrive:
        Re: Due settimane..?
        Credo che sia l'alimentatore.Anche se il PC è "spento", l'alimentatore continua a trasformare la corrente necessaria per l'accensione del PC. Questa è una vera e propria inefficienza. E' anche per questo che molti collegano il PC ad una presa multipla con interrutore, oltre che per evitare di proteggere il PC da eventuali sbalzi di tensione.
      • il disco non serve nemmeno scrive:
        Re: Due settimane..?
        Esatto e dipende dalla scheda madre.Molte lasciano accese le usb per avere l'input da telecomando, altre lasciano accese altre periferiche anche se non utilizzate.14W è poco comunque se paragonato ad altre soluzioni, come ad esempio l'Apple TV che consuma anche se spento ben 50W (misurati con strumento, non inventati.... almeno sul modello con disco fisso)Se tutti avessero un Apple TV in casa servirebbero centrali nucleari solo per tenerli spenti :D
        • Funz scrive:
          Re: Due settimane..?
          - Scritto da: il disco non serve nemmeno
          Esatto e dipende dalla scheda madre.
          Molte lasciano accese le usb per avere l'input da
          telecomando, altre lasciano accese altre
          periferiche anche se non
          utilizzate.
          14W è poco comunque se paragonato ad altre
          soluzioni, come ad esempio l'Apple TV che consuma
          anche se spento ben 50W (misurati con strumento,
          non inventati.... almeno sul modello con disco
          fisso)
          Se tutti avessero un Apple TV in casa
          servirebbero centrali nucleari solo per tenerli
          spenti
          :DSsssst! Non farti sentire da Ruppolo!Fosse per me, ci sarebbe una tassa sul consumo da spento e in standby, i cui proventi andrebbero in incentivi ai dispositivi più risparmiosi.
          • Dinox PC scrive:
            Re: Due settimane..?
            - Scritto da: Funz

            Fosse per me, ci sarebbe una tassa sul consumo da
            spento e in standby, i cui proventi andrebbero in
            incentivi ai dispositivi più
            risparmiosi.Dov'è che devo firmare, che lo faccio subito! :)
          • pippO scrive:
            Re: Due settimane..?
            - Scritto da: Dinox PC
            - Scritto da: Funz



            Fosse per me, ci sarebbe una tassa sul consumo
            da

            spento e in standby, i cui proventi andrebbero
            in

            incentivi ai dispositivi più

            risparmiosi.

            Dov'è che devo firmare, che lo faccio subito! :)Beh, potevi iniziare con un alimentatore più piccolo ;) 650 watt per un consumo max di 40 mi sembra "leggermente" sovradimensionato...P.S. ottimo articolo, grazie
          • kaihiwatari scrive:
            Re: Due settimane..?
            Concordo in pieno. Io ritengo, invece, più appropriato utilizzare un alimentatore passivo, a questo punto, che è molto più limitato di un normale alimentatore. Beh, insomma, la mia idea di HTPC è pressocché di un normale lettore dvd da tavolo. E si può fare, basti guardare i notebook.
        • Teo_ scrive:
          Re: Due settimane..?
          - Scritto da: il disco non serve nemmeno
          Esatto e dipende dalla scheda madre.
          Molte lasciano accese le usb per avere l'input da
          telecomando, altre lasciano accese altre
          periferiche anche se non
          utilizzate.
          14W è poco comunque se paragonato ad altre
          soluzioni, come ad esempio l'Apple TV che consuma
          anche se spento ben 50W (misurati con strumento,
          non inventati.... almeno sul modello con disco
          fisso)
          Se tutti avessero un Apple TV in casa
          servirebbero centrali nucleari solo per tenerli
          spenti
          :DParli della prima Apple TV? È vero che consuma tanto in standby ma non è proprio come il solito standby: continua a scaricare eventuali download in corso, è visibile in rete e sincronizzabile, la ventola gira e il disco scrive in caso di sincronizzazione in corso. Da qullo che ho letto non supera i 13-14W in questo stato, mentre prensentando video arriva a 17-20 W (lalimentatore è da 50 W?). Non dovesse svolgere quelle operazioni, non credo che i consumi sarebbero molto diversi da un Mac Mini in sleep:Off 0,26WSleep 1,42WIdle 9,44WApple TV 2 ha un alimentatore da 6 W e non avendo le esigenze funzionali del vecchio modello consuma davvero poco.
          • il disco non serve nemmeno scrive:
            Re: Due settimane..?
            Si proprio quella.Forse non erano 50W, ma 45 di sicuro si.Si comporta come l'ipad e tutta la roba Mac, ossia non è mai spento sul serio e continua a scaricare e a dialogare sempre. Ho capito che può scaricare il film mentre sono a lavoro, ma mi piacerebbe poterlo scegliere. Invece non è presente ne un tasto per spegnerlo rapidamente ne una funzione a menu. Insomma devo staccare la spina!Poi quando riparte ci mette un paio di minuti, e credo sia per questo che hanno pensato bene di tenerlo sempre acceso.Ho verificato con 2 misuratori, lo scarto era di 0.3W quindi la cifra indicata era corretta. Magari dopo un'ora, quando si accorge che non devo scaricare niente (anche perchè non è connessa a internet!) forse arriva a consumare i famosi 15W tanto sbandierati da Apple.Comunque ormai l'ho "buttata" quindi non me ne preoccupo più :D
    • Dinox PC scrive:
      Re: Due settimane..?
      - Scritto da: kaihiwatari
      Basandomi soltanto sulla foto, quindi potrei
      sbagliarmi, il case sembra avere le dimensioni
      pressocché di un middle tower, decisamente
      ingombrante per un salotto. Elevati, anche, i
      consumi da spento (lasciamo perdere quelli in
      stand-by..!).Il case ha esattamente le stesse dimensioni del nostro sistema home theater Denon.
      Oltretutto, sulla pagina "7. Performance" è stato
      scritto: "Connesso alla nostra TV Full HD, lo
      abbiamo utilizzato per due settimane durante le
      quali abbiamo aggiunto diversi plugin [..]" ma lo
      scontrino visualizzato in ultima pagina segna,
      come data e ora d'acquisto, "07/04/2011
      18:39:10".Ehm... lo scontrino è ovviamente fasullo! Nel senso che lo abbiamo creato noi in redazione tanto per dare una nota di colore ;).
      • kaihiwatari scrive:
        Re: Due settimane..?
        Beh, non che mi aspettassi un vero scontrino..!L'ho detto giusto per scherzare su questa piccola incongruenza :)
        • Dinox PC scrive:
          Re: Due settimane..?
          - Scritto da: kaihiwatari
          Beh, non che mi aspettassi un vero scontrino..!
          L'ho detto giusto per scherzare su questa piccola
          incongruenza
          :):D
      • markoer scrive:
        Re: Due settimane..?
        - Scritto da: Dinox PC[...]
        Il case ha esattamente le stesse dimensioni del
        nostro sistema home theater Denon.Ma infatti i Denon... senza offesa, fanno un po' recere ;-)Cordiali saluti
        • Dinox PC scrive:
          Re: Due settimane..?
          A me piacciono sia come estetica che funzionalità. La qualità non credo sia in discussione (considerando che si tratta comunque di un prodotto commerciale, non di una soluzione da migliaia di euro per soli appassionati).
          • markoer scrive:
            Re: Due settimane..?
            - Scritto da: Dinox PC
            A me piacciono sia come estetica che
            funzionalità.Ok, abbiamo capito che ci capisci di PC, ma un po' meno di Hi-Fi ;-)))
            La qualità non credo sia in
            discussione (considerando che si tratta comunque
            di un prodotto commerciale, non di una soluzione
            da migliaia di euro per soli
            appassionati).Un Onkyo ad esempio, nella stessa fascia costa meno ed è molto migliore. In quanto alla estetica, de gustibus...Cordiali saluti
  • Pinco Pallino scrive:
    Blu Ray ???
    Il Blu Ray e' nato morto, non ha senso.Non ha passato nel senso che non esiste uno "storico" di contenuti su questo supporto, non ha presente perche' gia' oggi costa meno ed e' piu' pratico distribuire un contenuto su una chiavetta USB read-only da 4-8 GB che su un Blu ray (la prima ha costo del "device" nullo e scalablita' pressoche' infinita con l'evoluzione tecnologica: fra X anni la stessa porta potra' leggere la chiavetta a 4TB...), non ha futuro perche' e' legato a un modello di distrubuzione dei contenuti "fisico" che sta estinguendosi.In una casa dove trova ospitalita' un prodotto del genere c'e' sicuramente un computer e una connessione a internet, quindi se al di la dell'esercizio progettuale si vuole vedere qual'e' la dreizone che portera' al futuro HTPC... guardate a una evoluzione di AppleTV.I contenuti ariveranno sul device da rete, probabilmente wireless.PS: Troll e flamer saranno prontamente ignorati.A.
    • iii scrive:
      Re: Blu Ray ???
      Parzialmente d'accordo.Il Blu-Ray offre una qualità molto elevata, con la maggior parte delle connessioni che abbiamo è veramente difficile poter avere la stessa qualità AL GIORNO D'OGGI. Chi vuole avere la maggior qualità attualmente disponibile non può che affidarsi ai Blu-Ray. In futuro le connessioni miglioreranno, ma per il momento la situazione è questa.Il discorso cambia se si è disposti a sacrificare parte della qualità: a questo punto diverrebbe inutile.Personalmente si costruissi un HTPC ora non metterei un Blu-Ray per una questione economica (sono comunque 50 risparmiati se riciclo uno dei lettori DVD che ho già a casa) visto che per ora posso farne a meno. Ovviamente risparmierei anche su SSD e case (altrimenti non avrebbe molto enso risparmiare 50 su un totale di 850.
      • il disco non serve nemmeno scrive:
        Re: Blu Ray ???
        Il risparmio non è eccessivo, specialmente visto il target. Htpc vuol dire spendere, non risparmiare, visto che devi ottenere prestazioni senza rumore, calore, problemi.i 20 euro di un lettore dvd o 50-100 euro di un lettore blu-ray sono trascurabili se consideri che ti durano parecchio e puoi vederci qualsiasi cosa.Piuttosto vedo problemi nel software (specialmente sotto Linux) e spesso non riesci nemmeno a vedere il film anche se hai comprato il supporto.Io spero si diffonda, ma con tutti i limiti del DRM forse non avrà mai lo stesso sucXXXXX di un dvd oggi.
        • iii scrive:
          Re: Blu Ray ???
          Non hai tutti i torti.Io però ho in mente qualcosa di un po' diverso: in pratica vorrei costruire un HTPC partendo da hardware recuperato (non tutto, solo in parte) e riuscire a realizzare qualcosa di economico, sapendo di dover accettare qualche compromesso (non troppi). Se il tutto dovesse funzionare sarei disposto ad un upgrade in un momento successivo per avvicinarlo ad un vero HTPC.Pur parlando di un progetto diverso da quello che ho in mente, ritengo l'articolo rimane comunque interessante e anche utile perchè mi fornisce un'idea di massima
    • kaihiwatari scrive:
      Re: Blu Ray ???
      Avrai senz'altro ragione che il futuro è nella fruizione di contenuti in alta definizione online, ma è, appunto, il futuro. Attualmente, per la vera altà definizione, abbiamo il blu-ray. Per quanto riguarda il confronto costi tra blu-ray e USB drive, non sono sicuro che tu abbia ragione: suppongo che produrre una chiavetta USB della capienza per la fruizione di un video in qualità blu-ray sia superiore e non di poco rispetto alla produzione di un disco blu-ray. Infatti, considerando che, in single layer, un br-d ha una capacità di 25 gb ed un costo di circa 10 euro, una pen drive di soli 16 gb ha un costo di circa 30 euro. Per noi, ovviamente, c'è il costo del lettore, la rumorosità, l'ingombro in un sistema HTPC... Insomma, il blu-ray non è proprio nato morto. E' come nei primi anni dei DVD, che adesso te li tirano dietro mentre prima era un lusso.
      • Pinco Pallino scrive:
        Re: Blu Ray ???
        Beh il punto e' che in pochi giorni l'equilibrio sta gia' cambiando....http://www.tigerdirect.com/applications/SearchTools/item-details.asp?EdpNo=6627133&CatId=3786Prova a calcolare il costo per GB di un anno fa e di oggi di una chiavetta USB e fai lo stesso conto per un supporto ottico.I due fattori da considerare sono di maketing (si fanno molte piu' chiavette USB che BluRay) e tecnologico (aumentare la capacità o la velocita' di un bluray significa cambiare tecnologia, lettore e tutto; aumentare la capacita' di un pendrive e' fattibile in modo totalmente trasparente e la velocita' dell'interfaccia e' stata aumentata piu' volte mantenendo la compatibilita' all'indietro).Se ci pensi bene e' probabile che fra sei mesi un BR costi praticamente uguale a oggi, mentre e' verosimile che ci saranno sul mercato le chiavette da 64 e 128 GB e quelle da 16-32 scenderanno tranquillamente soto al mezzo euro/GB.JMHO,A.
        • kaihiwatari scrive:
          Re: Blu Ray ???
          Non metto in dubbio che le pen drive scenderanno di prezzo. Tuttavia, al momento, abbiamo la situazione di cui ho parlato.Anche i DVD costavano molto. E' vero che non esistevano le pen drive usb in larga scala come oggi, ma io credo che il blu-ray scenderà pure di prezzo, proprio come fecero i DVD, sostituendo totalmente i CD.E' costretto a scendere di prezzo, altrimenti non potrà sopravvivere.Credo che non ci resta nient'altro che sederci ad osservare... :)
  • panda rossa scrive:
    Linux supporta TRIM!
    L'articolo contiene una palese inesattezza.Linux supporta TRIM da molto prima di windows 7.E poi, la faccenda del "dipende dal file system" vale anche per win 7.Provate un po' a formattare FAT e vediamo il TRIM come viene interpretato...
    • Dinox PC scrive:
      Re: Linux supporta TRIM!
      Supporta TRIM ma non lo fa in maniera nativa. Come file system dovresti usare EXT4, ma te la senti di correre il rischio di perdere dati in caso di improvvisa mancanza di tensione? Non so quale sia la situazione con Btrfs: forse in questo caso funziona bene.
      • gion86 scrive:
        Re: Linux supporta TRIM!
        Non c'è alcun rischio di perdere dati dopo una interruzione con ext4. Considerando il journaling e che il bug che era stato riscontrato è stato corretto con la versione 2.6.30 (credo) del kernel linux.... Un inconveniente può sempre capitare nel caso di qualunque file system, ma prova a staccare la spina di un disco NTFS e quasi la metà delle volte ti trovi un FS corrotto.. parlo per esperienza è...
        • urrrr scrive:
          Re: Linux supporta TRIM!
          naaa...baggianata.Non esageriamo. Avro perso la corrente migliaia di volte con i miei PC winzozz e non ho mai perso una cippa....
          • panda rossa scrive:
            Re: Linux supporta TRIM!
            - Scritto da: urrrr
            naaa...baggianata.

            Non esageriamo. Avro perso la corrente migliaia
            di volte con i miei PC winzozz e non ho mai perso
            una
            cippa....Evidentemente non hai dei server che girano, con decine di handle di files aperti, e dozzine di utenti collegati che hanno transazioni in corso, sui tuoi PC winzozz...Pure io, quando va via la corrente mentre sto giocando, l'unico danno che subisco e' che devo ripartire dall'ultimo salvataggio, ma il mio pc non fa certo da server.
          • Gianluca70 scrive:
            Re: Linux supporta TRIM!
            Uff che noia, linuxari che vengono a fare docenza su sistemi MS...Allora, un handle o 10000 handle non fanno differenza, NTFS è un filesystem "transazionale", le scritture sono riconfermate e commitate nell'USN Journal Log e un calo di corrente al massimo causa la perdita dei dati che non sono stati committati, ovvero di quelli ancora nella cache in write back del controller se quest'ultimo gira con le pile scariche.Se usi server seri, e non clonacci di cantina, problemi di perdita di dati o di NTFS corruption li vedi solo quando si guastano i dischi, altro che storie.Se poi le tue applicazioni non sono veramente transazionali e non controverificano i dati inviati in rete, non è un problema di NTFS ma di sviluppo.
          • panda rossa scrive:
            Re: Linux supporta TRIM!
            - Scritto da: Gianluca70
            Uff che noia, linuxari che vengono a fare docenza
            su sistemi
            MS...Fermi tutti! E' arrivato il bill gates dei poveri ad erudirci.
            Allora, un handle o 10000 handle non fanno
            differenza, NTFS è un filesystem "transazionale",
            le scritture sono riconfermate e commitate
            nell'USN Journal Log e un calo di corrente al
            massimo causa la perdita dei dati che non sono
            stati committati, ovvero di quelli ancora nella
            cache in write back del controller se
            quest'ultimo gira con le pile
            scariche.Quindi qui hanno scritto una fraccata di balle.http://www.articlesbase.com/data-recovery-articles/transactional-ntfs-and-data-loss-778234.html
            Se usi server seri, e non clonacci di cantina,
            problemi di perdita di dati o di NTFS corruption
            li vedi solo quando si guastano i dischi, altro
            che storie.Se uso server seri, saranno formattati ext4.
            Se poi le tue applicazioni non sono veramente
            transazionali e non controverificano i dati
            inviati in rete, non è un problema di NTFS ma di
            sviluppo.Quindi il problema e' dotnet, perche' tutto passa per dotnet su windows.
          • urrrr scrive:
            Re: Linux supporta TRIM!
            sui miei server non succederà MAI che rimarrò senza corrente.MAI, MAI, MAI.Non venire a fare il saputello e il bulleto con me, per carità... Gestivo cluster di grand idimensioni mentre ancora dovevi ricompilare il tuo primo kernel.....Se hai una struttura hardware ben pianificata e ridondante non resterai MAI senza corrente o con tutti gli alimentatori ridontanti guasti a meno di una catastrofe....io ho parlato di PC e non di server...
          • panda rossa scrive:
            Re: Linux supporta TRIM!
            - Scritto da: urrrr
            sui miei server non succederà MAI che rimarrò
            senza
            corrente.
            MAI, MAI, MAI.

            Non venire a fare il saputello e il bulleto con
            me, per carità... Gestivo cluster di grand
            idimensioni mentre ancora dovevi ricompilare il
            tuo primo
            kernel.....Quindi erano AS400.
            Se hai una struttura hardware ben pianificata e
            ridondante non resterai MAI senza corrente o con
            tutti gli alimentatori ridontanti guasti a meno
            di una catastrofe....Se hai una struttura hardware ben pianificata e ridondante NON HAI NTFS.
            io ho parlato di PC e non di server...Il backup e' una funzionalita' che esiste anche per i PC.
          • cignale scrive:
            Re: Linux supporta TRIM!


            Evidentemente non hai dei server che girano, con
            decine di handle di files aperti, e dozzine di
            utenti collegati che hanno transazioni in corso,
            sui tuoi PC
            winzozz...O magari ha un semplicissimo UPS ;)
          • markoer scrive:
            Re: Linux supporta TRIM!
            Un UPS quante ore ti tiene la corrente? e quanti server gestisci?Ma per favore. Ho visto Data Centre di tre piani e 4.000 server installati rimanere senza corrente per ore... quando la XXXXX deve succedere, succede.Ditelo a quelli di Fukushima che "da noi non succederà mai"...Cordiali saluti
          • suggeriment o scrive:
            Re: Linux supporta TRIM!
            - Scritto da: markoer
            Un UPS quante ore ti tiene la corrente? e quanti
            server
            gestisci?Molto poco.... esperienza diretta, ho speso un capitale tra ups (tutti di marca buona: APC per non fare nomi...)Il massimo che sono arrivato è un'ora con 2 server e sistemi sotto i 3000 VA. Costo sopra i 1000 euro. Sono ottimi, silenziosi ed affidabili, pesantissimi e costosi. Però tenere un ups in salotto non è proprio il massimo della praticità.E poi anche se hai corrente per il pc magari non ha corrente per accendere la luce... quindi non vale molto. E' invece utilissimo per evitare perdite sui sistemi raid, quindi direi che 30 minuti di autonomia sono fin troppi, ed i sistemi dovrebbero spegnersi passati i 10 minuti senza energia elettrica, visto che anche lo spegnimento porta via minuti preziosi.
          • markoer scrive:
            Re: Linux supporta TRIM!
            - Scritto da: suggeriment o
            - Scritto da: markoer

            Un UPS quante ore ti tiene la corrente? e quanti

            server gestisci?


            Molto poco.... esperienza diretta, ho speso un
            capitale tra ups (tutti di marca buona: APC per
            non fare nomi...)
            Il massimo che sono arrivato è un'ora con 2
            server e sistemi sotto i 3000 VA.È il punto che volevo fare. In Italia mi è capitato spesso, a casa, che la corrente mancasse al mattino per più di un'ora per "lavori alla rete".Mai successa una sola volta da quando vivo in Germania.Tuttavia nei DC, un UPS non può certo risolvere se la corrente manca per più di un'ora... e questo succede eccome.[...]
            Però
            tenere un ups in salotto non è proprio il massimo
            della praticità.
            E poi anche se hai corrente per il pc magari non
            ha corrente per accendere la luce... quindi non
            vale molto.Quello che farò nella nuova casa sarà di installare qualcosa alla griglia della casa stessa, che mi sostenga la corrente in tutta la casa. Ma per allora avrò anche i pannelli solari e gli accumulatori, e due diversi fornitori :-)Cordiali saluti
      • western scrive:
        Re: Linux supporta TRIM!
        si perchè windows 7 , quando va via la corrente i dati li offre temporaneamente a babbo natale, per poi riprenderli quando torna la luce... ma dai!!!Quanto al trim , è supportato dal kernel di linux dalla versione 2.6.33.. prima di windows, e visto che è gestito direttamente dal kernel, non so proprio cosa intendi per "nativo"... Parole al vento direi.. L'utilizzo di un sistema linux avrebbe permesso l'accensione in meno di 10 secondi e il totale controllo sulla pesantezza e sulla dotazione del sistema.. comunque apprezzamenti per l'articolo in generale
        • Dinox PC scrive:
          Re: Linux supporta TRIM!
          - Scritto da: western
          si perchè windows 7 , quando va via la corrente i
          dati li offre temporaneamente a babbo natale, per
          poi riprenderli quando torna la luce... ma
          dai!!!Sinceramente credo tu non conosca a fondo EXT3 ed EXT4 (puoi far riferimentoa quel che dice lo stesso Torvalds:http://www.h-online.com/open/news/item/Kernel-developers-squabble-over-Ext3-and-Ext4-740787.html )
          Quanto al trim , è supportato dal kernel di linux
          dalla versione 2.6.33.. prima di windows, e visto
          che è gestito direttamente dal kernel, non so
          proprio cosa intendi per "nativo"... Parole al
          vento direi..Si è vero, ma il supporto manca nei file system! Dunque è necessario attivarlo manualmente (ad esempio con una riga di crontab). Se mi sto sbagliando, vi pregherei di dirmelo indicandomi la soluzione (che potrebbe essermi molto utile visto che ho già avviato le procedure per un nuovo articolo ;)).
          L'utilizzo di un sistema linux
          avrebbe permesso l'accensione in meno di 10
          secondi e il totale controllo sulla pesantezza e
          sulla dotazione del sistemaBene, siamo qui per verificare. E lo faremo :)
          • western scrive:
            Re: Linux supporta TRIM!
            beh mi hai spiegato che ext3 e 4 si possono rovinare dopo un crash, non che non lo faccia windows.. comunque un ups che garantisca la tranquillità costerebbe quanto il sistema operativo... e io lo ritengo indispensabile..Guardando un po' in giro sugli ssd, che mi interessano, emerge come l'elemento fondamentale che garantisce enormi differenze di prestazioni, non sia il trim quanto l'aggiornamento del firmware da parte dei produttori.
          • maddai scrive:
            Re: Linux supporta TRIM!
            un ups in salotto.... maddaiii !uno va in sbattimento per cercare un case bellino da vedere e tu di fianco ci piazzi uno schifo di mustek da 90 .
          • western scrive:
            Re: Linux supporta TRIM!
            ci sono anche quelli allungati e stretti che puoi piazzare sotto ad un mobile, tanto avrai sempre 200 cavi, tantovale razionalizzarli e collegarli ad un ups, sotto ad un mobile, invece che attaccato al muro
  • jfk scrive:
    Prezzi alti
    Diciamo pure che l'ssd e' perfettamente inutile, soprattutto tenendo conto del costo di 200 euro. Alla luce di cio' diventa perfettamente inutile anche windows 7, quindi diciamo pure 285 euro in meno. Prendiamo per 40 euro un disco per il sistema operativo ed ecco che scendiamo dagli attuali 852 euro a 610.
    • Dinox PC scrive:
      Re: Prezzi alti
      Ovviamente si. Ma prendiamo i 35 secondi di avvio da zero e li portiamo a oltre 60 secondi e prendiamo i tempi di risposta immediati e li rendiamo non immediati. Ti assicuro che la differenza - con e senza SSD - la si sente eccome. Specie quando pretendi di comandare un sistema con un telecomando.Come scritto si potrebbe optare per un SSD più piccolo, anche da 64GB, e credo che il tutto funzionerebbe lo stesso e ti saresti risparmiato 100 euro.
      • panda rossa scrive:
        Re: Prezzi alti
        - Scritto da: Dinox PC
        Ovviamente si. Ma prendiamo i 35 secondi di avvio
        da zero e li portiamo a oltre 60 secondiDi avvio, non di ripartenza da uno stand by.E' un mediacenter, un oggetto destinato a restare SEMPRE ACCESO, e messo in stand by quando non lo usi.
      • il disco non serve nemmeno scrive:
        Re: Prezzi alti
        Sui tempi di attesa dall'avvio direi che non sono importanti, dato che si utilizza lo stand-by.Tempo fa (siamo nel lontanissimo 2001) ho assemblato il mio primo htpc ed ho usato componenti allo stato dell'arte, acquistati all'estero perchè qui in Italia non c'era nemmeno ombra di robe simili.Il risultato è stato 2500 euro di computer che non emetteva alcun suono (e non emette nemmeno ora, visto che ancora funziona).Da ibernazione impiega 32 secondi ad accendersi, da freddo invece sale a quasi 2 minuti. E parlo di disco meccanico da 40GB IDE.Il disco è totalmente inutilizzato in un htpc, se poi abbandoni Windows non lo usi proprio. Infatti imiei htpc di oggi sono tutti terminali senza nemmeno un disco fisso, fanno il boot da rete.
        • Trunk scrive:
          Re: Prezzi alti
          wow 2500 altro che stato della arte...:-) ci sono bei case a 100windows non serve proprio.. baswta mettere xmbc live (usa linux) sui 500 si fa (fatto da un pezzo e ora lo sto aggiornarndo solo per sfizio) e va alla grande altro che lettori mica lettori..vuoi metter guardarti anche i video da youtube al volo? poi ci si puo fare mille cose controllarlo in wifi con iphone android e gestre la musica anche se sei inun altra stanza.. io ormai se c'è un TV ci seve essere l HTPC!
          • il disco non serve nemmeno scrive:
            Re: Prezzi alti
            In effetti oggi i prezzi sono calati, ma quando comprai il cabinet della Nexus (credo, visto che non ha nemmeno la marca scritta fuori) lo pagai 300 euro + 120 euro di spedizione e dogana dagli Stati Uniti.Ovviamente vuoto.
          • iii scrive:
            Re: Prezzi alti
            - Scritto da: Trunk
            windows non serve proprio.. baswta mettere xmbc
            live (usa linux)Supporta l'accelerazione HW di H264?
    • Picchiatell o scrive:
      Re: Prezzi alti
      - Scritto da: jfk
      Diciamo pure che l'ssd e' perfettamente inutile,
      soprattutto tenendo conto del costo di 200 euro.
      Alla luce di cio' diventa perfettamente inutile
      anche windows 7, quindi diciamo pure 285 euro in
      meno. Prendiamo per 40 euro un disco per il
      sistema operativo ed ecco che scendiamo dagli
      attuali 852 euro a
      610.veramente non riesco a capire l'utilizzo di un s.o. che abbisogna di antivirus, firewall a parte su di un sistema che deve utilizzare 4 funzioni....e che dovrebbe essere veloce per l'utilizzatore.altro discorso e' l'utilizzo dei supporti in "plastica" nel 2011...
      • Dinox PC scrive:
        Re: Prezzi alti
        - Scritto da: Picchiatell o
        veramente non riesco a capire l'utilizzo di un
        s.o. che abbisogna di antivirus, firewall a parte
        su di un sistema che deve utilizzare 4
        funzioni....e che dovrebbe essere veloce per
        l'utilizzatore.L'antivirus non serve assolutamente, in questo caso, se tieni attivate le funzioni di controllo utente (a meno che tu non voglia navigare in acque... ehm poco sicure). Il firewall è invece integrato ormai in tutti i SO in circolazione. E comunque, tu cosa avresti messo?
        • Picchiatell o scrive:
          Re: Prezzi alti
          - Scritto da: Dinox PC
          - Scritto da: Picchiatell o

          veramente non riesco a capire l'utilizzo di un

          s.o. che abbisogna di antivirus, firewall a
          parte

          su di un sistema che deve utilizzare 4

          funzioni....e che dovrebbe essere veloce per

          l'utilizzatore.

          L'antivirus non serve assolutamente, in questo
          caso, se tieni attivate le funzioni di controllo
          utente (a meno che tu non voglia navigare in
          acque... ehm poco sicure). Il firewall è invece
          integrato ormai in tutti i SO in circolazione.


          E comunque, tu cosa avresti messo?a quel punto con quei costi? non essendo ruppolo avrei preso un mac mini.... 100% di seccature in meno per tre anni...
          • Twitter scrive:
            Re: Prezzi alti
            infatti io uso un bel mac mini come mediacenter in salotto :) silenzioso e va alla grande
Chiudi i commenti