Francia, Orange perde esclusiva iPhone

Il giudice dà ragione al concorrente e torto a France Telecom. Il melafonino deve essere per tutti. L'operatore transalpino pronto a ricorrere in appello

Roma – Confermata la sentenza di dicembre : Orange, il braccio mobile dell’operatore France Telecom, non potrà più vantare l’esclusiva per iPhone sul territorio transalpino . Per il giudice Didier Pimoulle, l’accordo triennale (rinnovabile per altri due anni) tra il primo operatore di Francia e Apple “priverebbe (i consumatori, ndr) della libertà di scelta dell’operatore nel caso volessero acquistare iPhone”. E questo basta a consentire, almeno per il momento, a tutti i provider di mettere in commercio il cellulare.

Secondo le cifre diffuse negli scorsi giorni da Orange, l’operatore avrebbe investito qualcosa come 100 milioni di euro per lanciare e distribuire il melafonino oltralpe : comprensibile quindi la frustrazione del provider, che in una nota fatta pervenire via email a Bloomberg si definisce “scioccato dalla decisione”, e definisce “riprovevole” la scelta del giudice che sarebbe basata “sulla raccolta di una serie di elementi errati”.

Soddisfazione per la decisione è stata espressa da Bouygues e SFR, rispettivamente terza e seconda forza del mercato mobile francese. Entrambe le aziende si dicono felici che i propri clienti possano acquistare da oggi un iPhone, e si dicono ansiose di allacciare i rapporti necessari a stipulare un accordo di distribuzione e vendita con Apple per avere presto il melafonino sui propri scaffali. La sentenza, tra l’altro, dovrebbe aver annullato anche il diritto di France Telecom a distribuire ad altri operatori le forniture di iPhone per il territorio transalpino.

Orange avrebbe venduto circa 600mila iPhone in Francia dall’epoca del lancio . L’azienda ha già anticipato la sua intenzione di presentare appello alla sentenza. ( L.A. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Bastard Inside scrive:
    Pro e contro.
    Già mi immagino il vecchietto che muore d'infarto quando vede avvicinarsi il serpentone che vorrebbe soccorrerlo. :|(ghost) O) :p Fra le vecchiette, invece, immagino che andrà a ruba! (idea) O) :D :D :D
  • Nicolaus scrive:
    Uno in ogni abitazione...
    Pensano alle guerre e XXXXXXXXX... ma non pensano di quanto sarebbe utile se potesse essere in ogni abitazione vicino la classica cassetta degli attrezzi e che possa essere utilizzato in via occasionale dal dottore all'ospedale mentre l'ambulanza sta arrivando?? così da accertarsi almeno dello stato e della gravità della situazione del paziente? No niente, pensiamo alle bombe...
    • gips scrive:
      Re: Uno in ogni abitazione...
      LORO pensano al militare.... NOI invece, vorremmo averlo naturalmente in casa per, come affermi tu, le prime diagnosi, che nel 99% dei casi sono impossibli da effettuare da parte di un famigliare (respirazione, battito, pressione, etc)sarebbe bello, utile, e sicuramente salverebbe vite.ma siamo nel 2009, purtroppo.
    • Ivan scrive:
      Re: Uno in ogni abitazione...
      potrebbe essere una buona idea, ma il costo mi pare ancora molto proibitivo perchè la sanità pubblica o addirittura il privato, possano permeterselo
    • MegaJock scrive:
      Re: Uno in ogni abitazione...
      Il budget per la Difesa permette di fare R&D dove gli striminziti bilanci civili non basterebbero neanche in mille anni. Senza la ricerca militare non avremmo radar, GPS, visori notturni, termografi e nemmeno internet. Anche l'aeronautica sarebbe rimasta indietro, specie nel campo della propulsione a reazione.Ben venga la ricerca militare, poi le ricadute in ambito civile ci sono e almeno non si devono pagare trilioni in royalties. Sai cos'è il Celox? Sviluppato per i militari, ora disponibile per usi civili. Col cavolo che stavano a inventarlo solo per l'uso nel pronto soccorso.
      • Nicolaus scrive:
        Re: Uno in ogni abitazione...
        No ma quello che contesto io è che se almeno devono difondere la notizia di questa nuova tecnologia che vengano almeno a dirmi a me cittadino che implicazioni avrebbe in un futuro tale tecnologia nell'uso civile, anche io sono favorevole alla ricerca militare, ma cosa me ne frega a me sinceramente del soccorso ai soldati sotto le bombe, con tutta la spiegazione di come poter salvare il commilitone posizionandolo sulla barella... Non è tanto per quale idea potesse essere stato creato sto braccio-serpente, è più che altro la forma con cui viene presentata al pubblico, sarebbe bastato una spiegazione del perchè è stato creato ma con una integrazione sui possibili aspetti che avrebbe a lungo andare. A me non me ne frega niente che posizioni uno sulla barella.. Lo so anche io che per il momento ci vogliono tantissimi soldi, ma in un futuro come sappiamo i costi si abassano e un "Serpente Salvavita Beghelli" ci può stare.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 febbraio 2009 13.21-----------------------------------------------------------
      • Beppe scrive:
        Re: Uno in ogni abitazione...
        - Scritto da: MegaJock
        Il budget per la Difesa permette di fare R&D dove
        gli striminziti bilanci civili non basterebbero
        neanche in mille anni. Senza la ricerca militare
        non avremmo radar, GPS, visori notturni,
        termografi e nemmeno internet. Anche
        l'aeronautica sarebbe rimasta indietro, specie
        nel campo della propulsione a
        reazione.

        Ben venga la ricerca militare, poi le ricadute in
        ambito civile ci sono e almeno non si devono
        pagare trilioni in royalties. Sai cos'è il Celox?
        Sviluppato per i militari, ora disponibile per
        usi civili. Col cavolo che stavano a inventarlo
        solo per l'uso nel pronto
        soccorso.Tutto vero purtroppo, la tristezza sta nel fatto che le ricerche vengano fatte a scopo militare invece che civile, lo stato le dovrebbe finanziare anche solo a scopo di protezione civile, pensate dopo un terremoto o innondazione l'utilità di un simile aggeggio da mandare a scovare i superstiti, tante biscie che vanno nelle macerie e ti avvisano "qui ce ne uno vivo", non voglio essere polemico, ma in questo mondo, più lo conosco più mi faschifo, passando il tempo capisco inoltre che le cose non migliorano nemmeno, che dire....
    • Francesco_Holy87 scrive:
      Re: Uno in ogni abitazione...
      Ma perchè c'è bisogno di un serpente meccanico per avere uno strumento di diagnosi?
      • MegaJock scrive:
        Re: Uno in ogni abitazione...
        Perchè i Cybermen ne hanno già uno.[img]http://www.btinternet.com/~jp1885/who/pic/cybermat2.jpg[/img]E si da il caso che noi non si voglia essere da meno.
  • Casalinga di Voghera scrive:
    usi civili
    "può cambiare forma e posizionarsi sulla parte desiderata della persona". Devo farmelo regalare da mio marito!
    • Ivan scrive:
      Re: usi civili
      le donne, mitico, non gliene sfugge una hahaha ;-))
    • Fily84 scrive:
      Re: usi civili
      haha!furbetta XD
    • Joe Smith scrive:
      Re: usi civili
      In questi giorni mi si è otturato lo scarico del lavandino della cucina, un vermone come questo per liberarlo sarebbe stato fantastico!Altro che acido!...sempre meglio che usarlo per fare la guerra comunque, avrebbe di sicuro un utilizzo più dignitoso nei confronti del genere umano...
      • MegaJock scrive:
        Re: usi civili
        Il genere umano non ha nulla di dignitoso.
        • Sce_Maw scrive:
          Re: usi civili
          - Scritto da: MegaJock
          Il genere umano non ha nulla di dignitoso.ricordarti che ne fai parte :)
          • MegaJock scrive:
            Re: usi civili
            - Scritto da: Sce_Maw
            - Scritto da: MegaJock

            Il genere umano non ha nulla di dignitoso.

            ricordarti che ne fai parte :)E allora? Non nutro alcuna forma di rispetto o riverenza nei confronti dell'animale uomo. Non credo di essere meglio degli altri, anzi mi guardo bene dal pensare qualcosa di simile. Semplicemente non mi faccio illusioni sulla natura umana, con le formiche l'unica altra specie sulla Terra tanto stupida da farsi la guerra, e l'unica idiota al punto dall'ammazzare senza motivo.
Chiudi i commenti