GameCube, debutto senza feste in Giappone

La nuova console di Nintendo debutta in patria e, nonostante non vada malaccio, sembra risentire anch'essa dei fatti negli USA


Tokyo (Giappone) – Debutto sotto tono, lo scorso venerdì, per il GameCube in Giappone. Nonostante il comunicato stampa pubblicato da Nintendo mostri l’immagine di una lunga coda di adolescenti pronti ad accaparrarsi l’ultimo status symbol in fatto di giochi, la realtà dei fatti sembra invece dimostrare che il lancio del GameCube non ha attratto per le strade quelle fiumane di ragazzi che riuscì invece a mobilitare la Playstation 2 di Sony.

Non si può ancora certo parlare di flop, ed anzi Nintendo si è dichiarata soddisfatta della prima giornata di vendite, tuttavia erano molti coloro che si attendevano più entusiasmo, da parte dei fan di “Mario”, per il nuovo gioiellino di Nintendo.

E anche qui, dall’altra parte del globo, non potevano mancare gli accenni alla tragedia di New York e alla possibile influenza che possono aver avuto sui consumatori. Alcuni analisti sostengono che l’attacco terroristico agli USA, e le immagini di distruzione trasmesse negli scorsi giorni da tutte le TV del mondo, hanno sicuramente alterato il desiderio di divertirsi dei consumatori.

Tuttavia, altri sostengono che questo periodo di comprensibile apatia e allontanamento della gente dal mercato ludico è soltanto temporaneo e non inficerà in modo grave i progetti di Nintendo, che per la fine dell’anno conta di vendere 1,1 milioni di GameCube in USA.

Il lancio americano del GameCube avverrà infatti, come previsto, il 18 novembre, data entro la quale Nintendo conta di rendere disponibile per gli States 700.000 unità e 17 titoli di richiamo.

Nella stessa situazione di Nintendo si trova anche Microsoft, che l’8 novembre lancerà sul mercato americano Xbox: un testa a testa ravvicinato che, rispetto alle prospettive, dovrà svolgersi in un clima sicuramente meno festoso e consumistico di quello che tradizionalmente caratterizza il periodo pre-natalizio.

In generale, gli analisti sembrano concordi nel dire che né GameCube né Xbox riusciranno, in USA, a catalizzare l’attenzione dei consumatori così come era riuscita a fare Sony con la PS2. Ma la sfida, quella vera, deve ancora iniziare.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    l'internet
    perchè usi l'articolo che suona malissimo?????
    • Anonimo scrive:
      Re: l'internet
      - Scritto da: accademia della carruba
      perchè usi l'articolo che suona
      malissimo?????Non mi dire che dici "accendo televisore" o "spegno lavatrice":-)Io concordo con Livraghi.
  • Anonimo scrive:
    tecnologia
    La tecnologia ha fallito o l'uomo che la usa? Applicare controlli più severi puo' servire realmente a qualcosa????? mah... abbiamo avuto l'esempio ma gli sciacalli lo stanno già trasformando in altro....
    • Anonimo scrive:
      Re: tecnologia

      La tecnologia ha fallito o l'uomo che la
      usa? Applicare controlli più severi puo'
      servire realmente a qualcosa????? mah...
      abbiamo avuto l'esempio ma gli sciacalli lo
      stanno già trasformando in altro....gia'se il genere di controlli attuati oggi fossero utili, avrebbero dimostrato la loro utilita'.E invece hanno fallito.Ha un senso rafforzarli?non sarebbe il caso di cambiare strategia?Leggevo che la CIA fa scarso uso di uomini infiltrati perche' richiedono molto tempo e ci sono i controlli di tipo elettronico.I terroristi invece, pare avessero una fitta rete di "agenti" inseriti fra i cittadini americani.I risultati dovrebbero farci riflettere.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: tecnologia
        - Scritto da: MaKs
        gia'
        se il genere di controlli attuati oggi
        fossero utili, avrebbero dimostrato la loro
        utilita'.
        E invece hanno fallito.
        Ha un senso rafforzarli?
        non sarebbe il caso di cambiare strategia?
        Leggevo che la CIA fa scarso uso di uomini
        infiltrati perche' richiedono molto tempo e
        ci sono i controlli di tipo elettronico.Questo dimostra che i servizi di sorveglianza elettronica non sono solo stati inutili, ma addirittura pericolosi.Forse qualcuno ha pensato che con una grande, unica rete elettronica mondiale sarebbe stato uno scherzo intercettare i messaggi dei "cattivi". Inchiostri invisibili e codici segreti sono invece sopravvissuti al digitale, purtroppo o per fortuna.E contro questi sistemi, la sorveglianza serve a poco, come servirebbe a poco leggere tutte le lettere scritte nel mondo: chi deve comunicare informazioni riservate riuscira' comunque a far passare il messaggio sotto gli occhi del controllore.Gli unici che potranno essere intralciati da questo controllo saranno coloro che vorranno esprimere liberamente un'opinione a piu' persone possibili, e che per questo dovranno esprimerla in modo da essere immediatamente comprensibile a tutti.
  • Anonimo scrive:
    La sconfitta di Echelon
    Echelon è "sorda" ai messaggi ,non in condice, ma alle milioni di cartoline virtuali e simili che girano sul net , compresi pure file .txt ed altro,che, con programmini per deficenti che si trovano facilissimamente, nascondono in file .bmp e altro ogni msg che interessi, rendendo il lavoro di filtraggio di echelon praticamente impossibile in real time.Una sconfitta per il popolo della rete? Una vittoria?Il net è un pericolo?A voi le considerazioni.
  • Anonimo scrive:
    Diamo a cesare.. quel che e' di Cesare
    Gli Stati Uniti sono stati a lungo i paladini dell'occidente contro la perfida unione sovietica in cui si verificavano atti inverecondi, tra cui - finanziamento agli stati comunisti in guera con gli USA (e quindi con l'occidente) o con stati anticomunisti, vedi Iran - Utilizzo dei servizi segreti e delle intercettazioni per scopi commerciali e/o per controllare gli oppositori al governo. - manipolazione delle informazioni e della verita' per produrre verita' di comodo utili al governo per perpetrare i suoi piani.A vedere l'america di oggi, non mi pare molto differente dal mostro che ha combattuto.Di certo la democrazia americana e' molto piu' libertaria del fu regime sovietico, ma siamo sicuri che non si rischi la deriva?Abbiamo scoperto (ce l'hanno detto a denti molto stretti) che bin laden e' un figlioccio della CIA.Addestrato dei servizi americani a fare tutto cio' che ha fatto (o meglio avrebbe fatto) contro gli USA.Pagato per combattere il comune nemico sovietico, salvo poi, caduto il muro di berlino, abbandonarlo al suo destino per occuparsi di Saddham.Ci hanno fatto sapere che i piloti kamikaze hanno studiato in america, e alcuni avrebbero addirittura la residenza nella base militare di pensa cola (cosi' si pronuncia, scusate se l'ho scritto male).A questo punto mi chiedo, ma e' possibile che autori di un delitto cosi' perfetto, lascino tracce evidenti come una borsa col manuale del 757 nella loro stanza di albergo?A me pare talmente assurdo da essere falso.Non si e' mai visto un pilota che va in giro con un manuale dell'aereo, tantomeno in arabo, se non vuoi farti scoprire.Siamo forse alla manipolazione della verita' per scopi puramente politici?Siamo forse all'inquinamento delle prove?In fondo la CIA deve rifarsi della disfatta che l'ha travolta.Il controllo dei canali classici di comunicazione e' totalmente inutile.Lo so io, lo sa Bush, lo sanno tutti.Perche' chi non vuole essere tracciato non usa canali convenzionali.E' talmente ovvia da sembrare stupida come affermazione.Ma a quanto pare ad un'opinione pubblica pronta alla guerra (contro chi non si sa) si puo' far credere qualsiasi cosa, anche che potenziare i loro sistemi di intercettazione possa aumentare la sicurezza e evitare il ripetersi di tragedie come quella di martedi'.Tutto falso.vi invito a leggere questo lucidissimo articolo di una giornalista americana.http://www.repubblica.it/quotidiano/repubblica/20010917/commenti/01idea.htmlI mezzi di informazione americani sono gli unici ad uscire a testa alta da questa vicenda.Non si sono mai schierati lecchinamente, ci hanno fornito ore e ore di informazioni ed immagini senza mai far trasparire l'orrore che stava accadendo, senza mai far vedere una sola macchia di sangue.Un vero esempio (forse l'unico di questi giorni)per il resto del mondo.saluti
  • Anonimo scrive:
    Asini o Volpi?
    Pur condividendo la sostanza dell'articolonon sono d'accordo sul fatto che chi riproducesu un sito immagini o una piccola sequenzavideo dei fatti sia per forza un asino.Negli uffici dove generalmente i televisorisono banditi, internet e' stato l'unicomezzo che ha potuto fornire immagini achi era al lavoro.E' ovvio che un sito non deve cercare di essere sostitutivo alle televisionima deve comunque dare anchese limitato, un servizio "visivo".
    • Anonimo scrive:
      Re: Asini o Volpi?
      - Scritto da: Andrea
      Pur condividendo la sostanza dell'articolo
      non sono d'accordo sul fatto che chi
      riproduce
      su un sito immagini o una piccola sequenza
      video dei fatti sia per forza un asino.

      Negli uffici dove generalmente i televisori
      sono banditi, internet e' stato l'unico
      mezzo che ha potuto fornire immagini a
      chi era al lavoro.
      E' ovvio che un sito non deve cercare di
      essere sostitutivo alle televisioni
      ma deve comunque dare anche
      se limitato, un servizio "visivo".Personalmente ero molto piu' interessato alle notizie che a vedere il filmato...
      • Anonimo scrive:
        Re: Asini o Volpi?
        - Scritto da: Dixie
        Personalmente ero molto piu' interessato
        alle notizie che a vedere il filmato... Io rispetto il tuo parere, spero che anche tu rispetti quello deglialtri che volevano vedere qualche K di immagini.
        • Anonimo scrive:
          Re: Asini o Volpi?
          - Scritto da: Andrea


          - Scritto da: Dixie


          Personalmente ero molto piu' interessato

          alle notizie che a vedere il filmato...

          Io rispetto il tuo parere,
          spero che anche tu rispetti quello degli
          altri che volevano vedere qualche K di
          immagini.
          certo che lo rispetto.Ma il problema che solevava l'articolo era dovuto allo scopo dei siti di "fornire" delle notizie in tempo reale.L'utilizzo di immagini/filmati/etc. rallentava il servizio in modo incredibile e a volte lo collassava trasformandolo in un disservizio.Ecco perche alcuni siti hanno dato la priorita' alla continuita' eliminando i orpelli grafici mentre altri hanno preferito la spettacolarita' delle immagini. Se le scelte sono state fatte in questo senso mi sta bene, ovvero ognuno fornisce il servizio che gli pare.Se invece chi forniva immagini, banner, avi e via dicendo sperava di avere la continuita' allora ha sbagliato i conti....
    • Anonimo scrive:
      Re: Asini o Volpi?
      - Scritto da: Andrea
      Negli uffici dove generalmente i televisori
      sono banditi, internet e' stato l'unico
      mezzo che ha potuto fornire immagini a
      chi era al lavoro.A parte il fatto che mi pare una figata che qualcuno si possa guardare un bel video scaricato da internet sul posto di lavoro (pochi possono!), la notizia cartacea, l'informazione, sarebbe stata garantita meglio e a più persone, se non ci fossero stati pesanti video (anche una gif animata, si fa sentire, in certi casi).
      E' ovvio che un sito non deve cercare di
      essere sostitutivo alle televisioni
      ma deve comunque dare anche
      se limitato, un servizio "visivo".E chi lo dice?Come nasce? Attraverso quali canali passa?Ovvio che quando puoi puoi. Metti quello che hai, immagini, video, streaming, ricostruzioni vettoriali in 3d... sondaggi, quello che vuoi.Ma quando non regge... tiri gù tutto e dai quello che deve dare il web: informazioni.Questo a mio modesto parere: si sarebbe garantito meglio (meglio, dico, perché io il sito della CNN non l'ho raggiunto affatto!) il fine per cui si dice di aver creato il sito: dare le informazioni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Asini o Volpi?
        - Scritto da: Orpello Filigudi
        A parte il fatto che mi pare una figata che
        qualcuno si possa guardare un bel video
        scaricato da internet sul posto di lavoro
        (pochi possono!), la notizia cartacea,
        l'informazione, sarebbe stata garantita
        meglio e a più persone, se non ci fossero
        stati pesanti videoSiamo d'accordo,infatti io parlavo di video "limitati"
        (anche una gif animata,
        si fa sentire, in certi casi).Non siamo d'accordo, se con gif animataintendi pochi K.

        E' ovvio che un sito non deve cercare di

        essere sostitutivo alle televisioni

        ma deve comunque dare anche

        se limitato, un servizio "visivo".

        E chi lo dice?Io, uno che ha come te ha dirittodi utilizzare la rete.
        Come nasce? Attraverso quali canali passa?
        Ovvio che quando puoi puoi. Metti quello che
        hai, immagini, video, streaming,
        ricostruzioni vettoriali in 3d... sondaggi,
        quello che vuoi.
        Ma quando non regge... tiri gù tutto e dai
        quello che deve dare il web: informazioni.Questa e' la tua opinione che rispettocome tale ma la trovo totalmente errata.http://dns.cs.unitn.it/Blue/blueribbon.html
        Questo a mio modesto parere: si sarebbe
        garantito meglio (meglio, dico, perché io il
        sito della CNN non l'ho raggiunto affatto!)
        il fine per cui si dice di aver creato il
        sito: dare le informazioni.Questo e' lapalissiano.
  • Anonimo scrive:
    Sottoscrivo
    ...e W gli sciacalli 4 zampe
  • Anonimo scrive:
    ABILE E ARRUOLATO
    Vegliare su tutti questi SCIACALLI che tenteranno sempre più voracemente di imbrigliare INTERNET in modo funzionale al mantenimento del loro POTERE.Vegliare e combattere contro questi "signori " e queste "multinazionali" DRAGASACCOCCE per respingere i loro attacchi alla libertà della RETE delle RETI e della STAMPA.
  • Anonimo scrive:
    Per GL: collaborazioni della Micro$oft?!?!?!
    Caro Gianfranco,non ho capito quale tipo di aiutovorrebbe offrire la Micro$oft per la lottaal terrorismo;mi farebbe piacere conoscere possibilmenteanche le fonti di questo che dici.GraziePino Silvestre
    • Anonimo scrive:
      Re: Per GL: collaborazioni della Micro$oft?!?!?!
      io non mi fido molto di uno che dice "l'internet"....
      • Anonimo scrive:
        Re: Per GL: collaborazioni della Micro$oft?!?!?!
        Ha scritto un libro per spiegare perche'.Un libro bellissimo tra l'altro (L'umanita' dell'Internet).C'e' pure una sua intervista su PI dove lo dice.
        • Anonimo scrive:
          Re: Per GL: collaborazioni della Micro$oft?!?!?!
          Gia'. C'e' la faccenda di Carnivore. E non e' una "piccola cosa".Mi scuso di non averla citata nella prima risposta e ringrazio gli altri che l'hanno fatto.Non sono cosi' matto da pensare che a Redmond abbiano fatto festa. Ma e' evidente che (come tanti altri) stanno cercando di approfittare della situazione per tirare acqua al loro mulino.Giancarlo Livraghi
      • Anonimo scrive:
        Re: Per GL: collaborazioni della Micro$oft?!?!?!
        anche a me non piace questa forma... ma ... in realtà non è affatto sbagliato.La rete Internet.In inglese è lo stesso "on the internet".E poi mi sembra un bel po' superficiale, non sei d'accordo anche tu? - Scritto da: io
        io non mi fido molto di uno
        che dice "l'internet"....
    • Anonimo scrive:
      Re: Per GL: collaborazioni della Micro$oft?!?!?!
      - Scritto da: Pino Silvestre
      Caro Gianfranco,
      non ho capito quale tipo di aiuto
      vorrebbe offrire la Micro$oft per la lotta
      al terrorismo;Questo non si è capito...
      mi farebbe piacere conoscere possibilmente
      anche le fonti di questo che dici.Qualunque agenzia di stampa del 12 Settembre ha riportato la notizia...

      Grazie

      Pino SilvestreCiao
    • Anonimo scrive:
      Re: Per GL: collaborazioni della Micro$oft?!?!?!
      - Scritto da: Pino Silvestre
      Caro Gianfranco,
      non ho capito quale tipo di aiuto
      vorrebbe offrire la Micro$oft per la lotta
      al terrorismo;
      mi farebbe piacere conoscere possibilmente
      anche le fonti di questo che dici.

      Grazie

      Pino SilvestreMa come, ancora hai bisogno di prove sui misfatti del DRAGASACCOCCE di REDMOND?
    • Anonimo scrive:
      Re: Per GL: collaborazioni della Micro$oft?!?!?!
      - Scritto da: Pino Silvestre
      Caro Gianfranco,
      non ho capito quale tipo di aiuto
      vorrebbe offrire la Micro$oft per la lotta
      al terrorismo;Gia' fatto.Si tratta dell'installazione del software di monitoraggio denominato "carnivore" su hotmail (proprieta' M$). Se poi ci siano altre cose non lo so (ma sinceramente spero di no!).
      mi farebbe piacere conoscere possibilmente
      anche le fonti di questo che dici.Era anche sul giornale di venerdi (o sbato...)ciao
      • Anonimo scrive:
        documenti, link?
        Scusatemi, ma a parte tre tizi che hanno parafrasato, usato il sarcasmo e basta ... io non ho visto un link sano, un documento, un qualcosa.Siccome l'argomento (avrete forse notato http://www.punto-informatico.it/pol.asp?mid=79258&fid=37270) mi sta a cuore, vorrei anche io sapere se qualcuno ha questa famosa notizia da leggere sul fatto che (e qui non sono generico ma preciso) "Microsoft ha installato Carnivore".E' vero? qualcuno può confermare?Dove? Su hotmail, vero?Ma è vero? Lo sapete?Ve lo chiedo perché non voglio poi parlare con qualcuno e dire cazzate (a parte le mie personali, di cui sono responsabile).______________________________- Scritto da: Dixie


        - Scritto da: Pino Silvestre

        Caro Gianfranco,

        non ho capito quale tipo di aiuto

        vorrebbe offrire la Micro$oft per la lotta

        al terrorismo;

        Gia' fatto.
        Si tratta dell'installazione del software di
        monitoraggio denominato "carnivore" su
        hotmail (proprieta' M$). Se poi ci siano
        altre cose non lo so (ma sinceramente spero
        di no!).


        mi farebbe piacere conoscere possibilmente

        anche le fonti di questo che dici.

        Era anche sul giornale di venerdi (o
        sbato...)

        ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: documenti, link?
          - Scritto da: Cavallo golOso

          E' vero? qualcuno può confermare?
          Dove? Su hotmail, vero?
          Ma è vero? Lo sapete?
          Io lo ho letto sul giornale, mi ricordo che era un trafiletto dove diceva "la paranoia dilagante... "se l'ho letto venerdi era su "Metro" mentre se l'ho letto sabato ra sul "Corriere della sera" o sul "Sole 24 ore" (non e' che abitualmnte compro tutta sta' roba e' che cercavo un'altra notizia!!!!).Se mi ricordo guardo questa sera a casa.
          • Anonimo scrive:
            Re: documenti, link?
            - Scritto da: Dixie


            - Scritto da: Cavallo golOso



            E' vero? qualcuno può confermare?

            Dove? Su hotmail, vero?

            Ma è vero? Lo sapete?



            Io lo ho letto sul giornale, mi ricordo che
            era un trafiletto dove diceva "la paranoia
            dilagante... "
            se l'ho letto venerdi era su "Metro" mentre
            se l'ho letto sabato ra sul "Corriere della
            sera" o sul "Sole 24 ore" (non e' che
            abitualmnte compro tutta sta' roba e' che
            cercavo un'altra notizia!!!!).
            Se mi ricordo guardo questa sera a casa.Trovato.E' in uno dei quotidiani gratuiti che danno a milano all'ingresso della metro."Leggo", venerdi 14, articolo non firmato, pagina 8.
          • Anonimo scrive:
            Re: documenti, link?

            Trovato.
            E' in uno dei quotidiani gratuiti che danno
            a milano all'ingresso della metro.
            "Leggo", venerdi 14, articolo non firmato,
            pagina 8.fonte attendibile ;))Io ho letto sul Manuale delle giovani marmotte che bill gates e' un alieno.Articolo firmato da"Gran Mogol"Ciao ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: documenti, link?
            - Scritto da: GM

            Trovato.

            E' in uno dei quotidiani gratuiti che
            danno

            a milano all'ingresso della metro.

            "Leggo", venerdi 14, articolo non firmato,

            pagina 8.

            fonte attendibile ;))
            Io ho letto sul Manuale delle giovani
            marmotte che bill gates e' un alieno.
            Articolo firmato da
            "Gran Mogol"

            Ciao ;)Tranttandosi di un articolo non firmato si potrebbe tranquillamente passare alle vie legali ai danni del direttore....Questo non capita con il manuale delle GM (ma anche quello sarebbe citabile per diffamazione)
          • Anonimo scrive:
            Re: documenti, link?

            Tranttandosi di un articolo non firmato si
            potrebbe tranquillamente passare alle vie
            legali ai danni del direttore....
            Questo non capita con il manuale delle GM
            (ma anche quello sarebbe citabile per
            diffamazione)
            era solo una risposta ironica..scusa se ti ho offeso ;Pcia
          • Anonimo scrive:
            Re: documenti, link?
            - Scritto da: GM

            Tranttandosi di un articolo non firmato si

            potrebbe tranquillamente passare alle vie

            legali ai danni del direttore....

            Questo non capita con il manuale delle GM

            (ma anche quello sarebbe citabile per

            diffamazione)



            era solo una risposta ironica..
            scusa se ti ho offeso ;P

            ciaNo non mi sono offeso... confesso che anche io ho dubitato dell'attendibilita' della fonte... ma poi ci ho ragionato un po' su ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Per GL: collaborazioni della Micro$oft?!?!?!

        Si tratta dell'installazione del software di
        monitoraggio denominato "carnivore" su
        hotmail (proprieta' M$). Se poi ci siano
        altre cose non lo so (ma sinceramente spero
        di no!).Microsoft si era impegnata, nelle primissime ore (non ho sottomano il link) a donare circa venti milioni di dollari (di cui la meta' in "software e servizi" ma vabbe') a nonsobenechi. Penso che faccia parte del buonismo mecenate di certe aziende americane. Questo non e' rilevante.Carnivore NON e' un programma microsoft. E non si installa su hotmail.Carnivore e' un PC con un programma di filtro che l'NSA installa a sua discrezione presso gli ISP americani. Questo _filtra_ tutta la posta e ne fa una copia "al volo" di quella da/per certi indirizzi, o contenente certe parole chiave. Il provider (che ci mette il server di posta o l'accesso, non nel backbone) e' praticamente obbligato a tenerlo e non puo' manometterlo. Deve rendere disponibile anche una linea separata per il controllo remoto dello "scatolo" da parte dell'NSA. I dati vengono salvati su dischi rimuovibili Jazz da 1G.Attualmente l'unico ISP che lo ha rifiutato e' AOL dichiarando che "facevano gia' loro", non so come interpretare questa dichiarazione.Anche per Hotmail penso che non abbiano troppi scrupoli ad obbedire a richieste da parte della Polizia Federale o superiori.Per quanto riguarda la email crittografata, non vedo il problema: si fa una copia dell'intero messaggio crittato, proveranno a maneggiarlo in altri modi.In Italia la polizia non ha bisogno di installare questi devices facendo troppo rumore, in quanto per le intercettazioni di dati digitali non e' richiesto alcun mandato (a differenza della fonia fissa/mobile) e soprattutto perche' gli ISP sono in posizione succube.Per info su carnivore (tra cui una notevole analisi tecnica) cercatelo su Slashdot.orgodo@paranoici.ELIMINAMI.org
        • Anonimo scrive:
          Re: Per GL: collaborazioni della Micro$oft?!?!?!
          - Scritto da: odo
          "scatolo" da parte dell'NSA. I dati vengono
          salvati su dischi rimuovibili Jazz da 1G.mi puzza un po': dischi jazz da 1giga li riempirebbero in mezz'ora...a me i backup della posta tocca già farli con 4 dat da 2 giga ciascuno...ed è solo la posta che passa in un liceo in 2 giorni...;o)
          • Anonimo scrive:
            Re: Per GL: collaborazioni della Micro$oft?!?!?!
            - Scritto da: Cirio
            - Scritto da: odo

            "scatolo" da parte dell'NSA. I dati
            vengono

            salvati su dischi rimuovibili Jazz da 1G.

            mi puzza un po': dischi jazz da 1giga li
            riempirebbero in mezz'ora...
            a me i backup della posta tocca già farli
            con 4 dat da 2 giga ciascuno...
            ed è solo la posta che passa in un liceo in
            2 giorni...
            ;o)http://www.usdoj.gov:80/jmd/publications/carniv_entry.htmTi aggiungo qualche link, da /.http://slashdot.org/yro/00/08/03/1446240.shtmlhttp://www.securityfocus.com/news/097http://slashdot.org/articles/00/12/04/1339257.shtmlhttp://www.everything2.com/index.pl?node=Freedom%20of%20Information%20Acthttp://www.epic.org/privacy/carnivore/foia_documents.htmlhttp://slashdot.org/yro/00/10/05/0237259.shtmlhttp://slashdot.org/articles/00/12/04/1339257.shtmled anche questa analisi sulla documentazione (di Bellovin, Spafford ed altri):http://www.crypto.com/papers/carnivore_report_comments.htmlInfine, pare che gli abbiano cambiato nome in DC1000 o qualcosa del genere, per dare meno nell'occhio.Buona lettura (anche a lei, marescia', della mia email :-)odo@paranoici.ELIMINAMI.org
    • Anonimo scrive:
      Re: Per GL: collaborazioni della Micro$oft?!?!?!
      - Scritto da: Pino Silvestre
      Caro Gianfranco,
      non ho capito quale tipo di aiuto
      vorrebbe offrire la Micro$oft per la lotta
      al terrorismo;
      mi farebbe piacere conoscere possibilmente
      anche le fonti di questo che dici.

      Grazie

      Pino SilvestreCaro Pino Silvestre,a parte il fatto che continuo a non chiamarmi Gianfranco... la storia e' che qualcuno ha sostenuto che i dirottarori si erano addestrati sui simulatori di volo della Microsoft. E la Microsoft invece di rilevare l'assurdita' di quell'affermazione si e' precipitata a dire che modifichera' i suoi simulatori. Rispetto ai problemi che ci sono e' un dettaglio infinitesimale... ma rivela un atteggiamento e una mentalita'. La fonte e' seria e attendibile. Mi perdoni se in questo momento non ho il tempo di andare a recuperare fonti e link?Giancarlo Livraghi
Chiudi i commenti