GameCube vola alto. Xbox pensa all'Europa

Nintendo si è già dichiarata vincitrice nella sfida con Microsoft, ma quest'ultima si dichiara soddisfatta dei dati di vendita. Xbox pensa allo sbarco europeo

New York (USA) – Nel ravvicinatissimo testa a testa fra Xbox e GameCube lo scatolotto di Nintendo, al momento, sembra avere la meglio.

La mamma di Mario ha infatti dichiarato che durante la prima settimana dal lancio le vendite di GameCube hanno mantenuto un ritmo circa doppio rispetto a quello di Xbox (rilasciata 3 giorni prima) e oltre il 25% superiore rispetto a quello della Playstation 2 di Sony, lanciata lo scorso anno. Oltre a questo, Nintendo ha anche affermato che Luigìs Mansion è diventato il gioco di maggior successo nella storia per il lancio di una console, superando persino i ritmi di vendita che registrò il popolarissimo Super Mario 64.

Peter Main, vice presidente esecutivo per le vendite ed il marketing di Nintendo of America, ha commentato questi dati sostenendo che “si tratta di un risultato considerevole, soprattutto alla luce dell’attuale situazione economica”.

“Sembra vi sia un grandissimo appetito – ha detto Main – di intrattenimento domestico di alta qualità ad un prezzo abbordabile: che è poi l’esatta definizione di GameCube”.

In occasione del lancio di GameCube, avvenuto il 18 novembre, sul mercato nord americano sono sbarcate 740.000 unità, di cui 565.000 destinate agli USA: di queste ultime, Nintendo sostiene che non ne rimangono che pochissimi esemplari; tuttavia sarebbero già state distribuite altre 125.000 console, il primo di uno dei previsti stock che Nintendo consegnerà ai retailer su base settimanale.

Nonostante Microsoft non abbia ancora comunicato i dati ufficiali di vendita di Xbox, il colosso di Redmond si è dichiarato soddisfatto di come stanno andando le cose. Così soddisfatto che ieri Sandy Duncan, vice presidente europeo di Microsoft per Xbox, ha annunciato che il numero di Xbox disponibile per il lancio europeo sarà pari a 1,5 milioni, un lotto che Microsoft conta di smerciare durante i primi tre mesi di vendite.

“Le indicazioni che ci sono pervenute dal lancio avvenuto negli Stati Uniti – ha detto Duncan – sembrano confermare i nostri calcoli e confortarci sul fatto che le stime per l’Europa non risulteranno troppo ottimistiche”.

Proprio in questi giorni la fabbrica ungherese di Sarvar, dislocata in prossimità del confine austriaco, ha iniziato la produzione delle prime Xbox destinate all’Europa. La fabbrica sarà capace di produrre 15.000 console al giorno, ossia 75.000 a settimana: una quantità che, se moltiplicata per il numero di settimane che ancora ci separano dal lancio europeo – fissato per il 14 marzo – dà come risultato 1,35 milioni di unità.

Per il momento non si ha invece nessuna notizia circa la data di lancio europea del GameCube, anche se alcuni voci sostengono che questa avverrà nel tardo autunno del 2002. Nintendo ha comunque promesso di rivelare la data di lancio, nonché il prezzo in euro della console, entro Natale.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • gallo domenico scrive:
    titolo canzone
    beby ash ash
  • Anonimo scrive:
    KissFM - Finland
    La radio finlandese te lo diceva in tempo reale sul sito www.kiss.fi...Da qualche mese però hanno tolto il servizio (perché non si sà)...Per una volta che avevano fatto una cosa utile in quel sito!
  • Anonimo scrive:
    ma da dove avete preso sta notizia?
    fenomenale se fosse possibile, vorrei approfondire l'argomento ma non trovo sul sito philips la notizia, da dove l'avete pescata ?salutiPiero
  • Anonimo scrive:
    LA RADIO SVIZZERA TE LO DICE GIÀ!
    Andando sul sito wap.rtsi.ch si può avere la lista della musica in onda in tempo reale.Idem sul sito www.rtsi.ch, cliccando ReteUno e poi "la musica in onda".
  • Anonimo scrive:
    Chi non sentiva la mancanza di un servizio cosi'?
    ...poi ci meravigliamo se alcune società new economy falliscono!Ma va...
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi non sentiva la mancanza di un servizio cosi'?
      - Scritto da: Blue Hawk
      ...poi ci meravigliamo se alcune società new
      economy falliscono!Vero ! Vero !Pensa che ho passato la notte a chiedermi disperatamente come, ma come diavolo abbia fatto a campare 41 anni senza un servizio del genere... MA ANDATE A CIAPA' I RATT, BARBUN !!!
  • Anonimo scrive:
    figata! ma ...
    sicuramente è una trovata bellissima. legare questo discorso al filesharing è d'obbligo.ho perso 10 mesi a capire di chi cavolo era una certa canzone... anche perché poi alla radio non la mandavano quasi mai ...sarebbe stato bellissimo mandare via midi il motivetto principale a qualche database che mi dicesse di chi era...se lo rendono efficiente e poco costoso e non rompono le palle con l'e-commerce, faranno soldi a palate, come con gli SMS, garantito.
Chiudi i commenti