Gartner: scendono i PC, sale tutto il resto

Previsioni sempre negative per il mercato PC dei prossimi due anni, mentre per gli altri tipi di dispositivi elettronici si parla di crescita ancorché in rallentamento. Tutto considerato, l'intero settore non farà che allargarsi

Roma – Gartner rilascia le sue nuove previsioni sul mercato dei dispositivi elettronici, un mondo nel complesso destinato a crescere del 6,9 per cento da qui alla fine dell’anno 2014. Il discorso si fa ovviamente più complicato prendendo in considerazione le singole tipologie di dispositivi, e per quanto riguarda i PC le previsioni sono come al solito di decrescita.

Gartner sceglie dunque di accorpare i Personal Computer con i gadget mobile come tablet e smartphone, e prevede una riduzione nelle vendite del 6 per cento nel 2014 e di un altro 5 per cento nel 2015: a quel punto i PC commercializzati nei negozi scenderanno ad “appena” 263 milioni di unità.

Due terzi degli utenti di PC (desktop e laptop) hanno sostituito il proprio sistema negli ultimi anni, spiega Gartner, mentre per l’ultimo terzo si parla di sostituire un computer con un gadget (tablet) o di non acquistare un nuovo sistema più al passo coi tempi.

Per Gartner i tablet (dispositivi “ultramobile” con form factor ben definito) cresceranno di popolarità ma rallenteranno leggermente la loro corsa, arrivando a 349,1 milioni di unità entro il 2015 – un risultato comunque molto superiore all’industria dei PC nello steso periodo di tempo.

E gli smartphone? La società di analisi statunitense concorda con gli altri analisti e prevede una crescita in via di saturazione per un settore che sarà in grado – da qui al 2015 – di raggiungere i 2 miliardi di dispositivi.

In totale, dice Gartner, PC, tablet, smartphone e altri dispositivi “ultramobile” come ibridi e convertibili venderanno qualcosa come 2,6 miliardi di unità entro il 2015.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Franky scrive:
    Se Kim vince ne vedremo delle belle!
    C'e' una alta aspettativa dai partiti della rete... fino ad ora non abbiamo visto cambiamente eclatanti nella politica (anche se il fronte per la libertà di espressione si e' rafforzato notevolmente grazie al loro "peso politico"...)...sarebbe interessante se Kim guadagnasse percentuali molto alte di voti... sono sicuro che guarderemmo alla Nuova Zelanda con molto interesse... e che le innovazioni per quella nazione non mancherebbero...Vedremo...lui ha anche una buona dose di carisma... (quindi e' in grado di parlare non solo a nerd, attivisti digitali ed appassionati di informatica)potrebbe conquistare anche il grande pubblico... Slogan come "se tu sei felice anch'io sono felice"... "diventa padre se vuoi conoscere la vera felicità"... sono temi che possono catturare una certa varietà di persone...con molti valori, anche diversi...vedremo...
  • collione scrive:
    no no no
    Dovere correggere l'articolo. All'inizio dev'essere "Il corpulento fondatore di Mega" oppure "Il megafondatore di Mega" :D
Chiudi i commenti