Gates agli studenti: preparatevi, siamo qui

Il fondatore di Microsoft parla a 600 giovani studenti statunitensi e ribadisce la centralità delle tecnologie informatiche nell'economia globale. Alla ricerca di nuovi programmatori di talento: venite pueri
Il fondatore di Microsoft parla a 600 giovani studenti statunitensi e ribadisce la centralità delle tecnologie informatiche nell'economia globale. Alla ricerca di nuovi programmatori di talento: venite pueri


Washington (USA) – Bill Gates parla, il mondo accademico ascolta: il presidente di Microsoft ha nuovamente sollecitato gli universitari degli Stati Uniti ad impegnarsi nello studio dell’informatica : “Il futuro è in questo settore e Microsoft ha bisogno di talenti”, ha annunciato dall’aula magna della prestigiosa Howard University .

Scherzosamente ribattezzato Zio Bill dalla stampa locale, Gates ha così concluso una stagione di conferenze universitarie per entusiasmare e fornire prospettive occupazionali alle giovani leve della ricerca informatica. “Abbiamo bisogno di coinvolgere i giovani più promettenti e volenterosi”, continua il potente ed influente uomo d’affari. Riusciranno le promesse di Gates a contrastare l’avanzata dei programmatori a buon mercato provenienti da India e Cina?

Il fondatore della maggiore softwarehouse del mondo è convinto che Redmond debba diventare il motore dei “prossimi dieci anni”. Un decennio in cui, “ci saranno progressi tecnologici pari a quelli del trentennio precedente”. Un’anticipazione azzardata? Gates è fiducioso ed attinge ai trascorsi personali per dimostrare le sue idee: “Quando ho iniziato a programmare utilizzavo macchine da 4 kilobyte di memoria”.

“Molto presto”, continua Gates, “avere quattro gigabyte di RAM sarà una cosa di tutti i giorni: un progresso ed una crescita di queste proporzioni esistono solo nel campo delle tecnologie digitali, il futuro dell’industria”. Microsoft, additata come “motore dell’innovazione internazionale”, sarebbe la prova del ruolo fondamentale che l’informatizzazione riveste negli equilibri economici globali. Una posizione ulteriormente consolidata dai risultati di uno studio promosso da Prudential : gli investimenti mondiali nell’industria IT sono in crescita costante .

Ed è così che Gates si è lasciato andare ad un turbine di anticipazioni e previsioni: il ventaglio di novità che investirà nei prossimi anni il mondo digitale “sarà senza precedenti” e proporrà numerose sfide che gli informatici di tutto il mondo dovranno saper cogliere. Dall’esplosione del cosiddetto pervasive computing , fino allo sviluppo di nuovi strumenti per la ricerca di informazioni ed il commercio online.

La competizione degli avversari non sembra preoccupare Gates, che ha da tempo inquadrato gli obiettivi a breve termine per far decollare ulteriormente la sua azienda. Due traguardi importanti per il 2006: potenziare il motore di ricerca, MSN Search , e creare numerose applicazioni per la nuova piattaforma videoludica Xbox 360 .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

16 10 2005
Link copiato negli appunti