GBPT: Tether annuncia una stablecoin basata sulla Sterlina

GBPT: Tether annuncia una stablecoin basata sulla Sterlina

Tether si appresta al lancio di una stablecoin pensata per mantenere la parità con la Sterlina inglese: si chiama GBPT ed esordirà entro luglio.
Tether si appresta al lancio di una stablecoin pensata per mantenere la parità con la Sterlina inglese: si chiama GBPT ed esordirà entro luglio.

Nel bel mezzo di una tempesta perfetta che ha scompaginato il mondo delle criptovalute partendo dalla caduta di una stablecoin, ecco che Tether si appresta a scommettere nuovamente su questo fronte. La nuova criptovaluta nascente si chiamerà GBPT e si configura come una stablecoin basata su Ethereum e pensata per mantenere un rapporto 1:1 con la Sterlina.

GBPT

La sensazione è che nel giro di breve tempo si moltiplicheranno le stablecoin progettate sulle valute tradizionali, quasi a ricostruire nella dimensione crypto quello che è il quadro economico delineatosi attorno alle valute che siamo abituati a conoscere nel mondo reale. Così come c’è un Tether basato sul Dollaro, insomma, ce ne sarà uno basato sulla Sterlina e si affiancano a quelli pensati per il Pesos messicano o per lo Yuan cinese.

A presentare la novità è Paolo Ardoino, CTO Tether: “pensiamo che il Regno Unito sia la prossima frontiera dell’innovazione per la blockchain” e la GBPT dovrà incarnare le ambizioni che il regno nutre su questa frontiera. Tether si prepara ora a discutere con gli enti di controllo del Regno Unito per poter approcciare il mercato nel migliore dei modi, offrendo le debite rassicurazioni agli utenti e configurando così una alter-Sterlina che possa supportarne la circolazione in una dimensione parallela.

Per acquistare la nuova valuta sarà presumibilmente sufficiente un wallet su uno degli exchange principali, ove con ogni probabilità arriverà rapido supporto alla nuova proposta ( Binance, Coinbase o simili).

Prove tecniche di metaverso? Il tema è complesso e i progetti di Tether sono al momento limitati alla creazione di nuove valute basate su quelle reali per offrire un ponte più affidabile ed efficiente per uscire dalla valuta fiat e spostare i propri capitali in un corridoio parallelo che in molti casi può consentire trasferimenti di valore più semplici e meno onerosi. In questo caso la GBPT può offrire al Regno Unito un’opportunità per rappresentare i propri interessi e la propria influenza in un settore nel quale ad oggi sono altri gli hub protagonisti: un nuovo inizio, forse, in un momento storico nel quale la Corona sta cercando nuovi territori per ripristinare l’influenza di un regno rimasto sospeso tra una Brexit da completare e malcelate e striscianti ambizioni legate al Commonwealth.

Il lancio ufficiale è previsto entro il mese di luglio.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Tether
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 22 giu 2022
Link copiato negli appunti