Gmail apre le porte a tutti

Gmail apre le porte a tutti

Non più inviti: il servizio webemail di Google rimane in beta ma da qualche ora permette a chiunque, anche senza inviti, di aprire il proprio account
Non più inviti: il servizio webemail di Google rimane in beta ma da qualche ora permette a chiunque, anche senza inviti, di aprire il proprio account

Era stato uno stratagemma efficace per il suo lancio: da quando Gmail è apparso in rete l'accesso al servizio webemail di Google era condizionato dal ricevere un “invito”. In sostanza, qualunque utente Gmail poteva inviare alle email dei propri amici e conoscenti inviti in numero limitato per consentire loro di aprire un nuovo account. Una strategia che si è rivelata vincente per creare “hype” sulla novità e che non a caso è stata poi replicata da molti altri servizi, non solo di Google.

Ora quel limite è stato rimosso e sulla home page del servizio è disponibile il Sign Up che permette di aprire un Google Account e, dunque, una propria casella di posta elettronica.

BetaNews ricorda come in passato potevano aprire nuovi account senza inviti solo coloro che possedevano un numero di telefonia mobile. Si trattava di un requisito pensato per impedire la creazione di account da parte di spammer o robot.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 02 2007
Link copiato negli appunti