Google conferma: Android non tarderà

Ma ammette che la strada verso il rilascio è in salita. I carrier iniziano a posticipare i lanci dei dispositivi

Roma – Sono in pochi a credere che Google possa sferrare la zampata al mondo della telefonia mobile entro pochi mesi: sembra non crederci nemmeno BigG, che conferma le date del rilascio di Android, ma ammette che le difficoltà non mancano nell’affrontare un mercato e un modello di business inesplorato e affollato di attori.

GPhone? Google conferma il lancio del primo device Android nel corso della seconda metà del 2008 , un intervallo di tempo non meglio precisato a cui si era fatto riferimento contestualmente all’annuncio della Open Handset Alliance, ma lascia trapelare la difficoltà di orchestrare un ecosistema complesso , fatto di numerosi partner che rivendicano attenzione e funzioni personalizzate: “In questo frangente sono dolori” spiega al Wall Street Journal Andy Rubin, a capo delle strategie mobile di Mountain View.

A rumoreggiare sono operatori e produttori di telefonini. Sarebbero sempre più sfiduciati, riporta il WSJ : a fronte di telco come T-Mobile e Deutsche Telekom che prevedono di accodarsi alla tabella di marcia stilata da Mountain View e di rilasciare il primo telefonino Android entro la fine dell’anno, c’è chi teme di incorrere in ritardi . Operatori come il colosso cinese della telefonia China Mobile ha dichiarato in via non ufficiale al Journal che non metterà a disposizione della sua platea di 400 milioni di utenti un telefonino Android prima del prossimo anno : i problemi di traduzione sono la fonte dei ritardi. Così sarà per Sprint: fonti vicine all’operatore statunitense temono che il lancio di device Android non potrà essere effettuato entro il 2008.

Il problema che si trovano ad affrontare gli operatori è quello della personalizzazione del prodotto Android : devono declinarlo perché aderisca alle proprie esigenze e ai propri servizi, devono adattarlo, coordinandosi con i produttori, ai terminali su cui sceglieranno di implementare i propri servizi. Se HTC e Samsung sono in prima linea a lavorare su Android per sfornare dispositivi quanto prima, Nokia, a tale proposito, aveva già espresso le proprie perplessità riguardo all’implementazione di un prodotto ancora acerbo, nonostante BigG abbia sfornato roboanti demo e prototipi tra cui un device touchscreen ricalcato sull’iPhone e un dispositivo con tastiera completa più simile ai BlackBerry.

Nonostante i tentativi di Google di animare una community con concorsi e aggiornamenti , sono numerose, racconta il WSJ , le softwarehouse che sostengono che sia più facile lavorare con l’ecosistema monoprodotto Apple , in vantaggio su tempistica e modello di business. Google sta ancora lavorando alla propria piattaforma ed è difficile pensare di poter sviluppare dei prodotti su una base cangiante e ancora poco solida, senza la possibilità di sapere quali device ospiteranno Android. Ma non mancano gli sviluppatori che intendono operare in controtendenza : l’ecosistema totalmente open garantito da Google fa gola a molti.

Gaia Bottà

( fonte immagine )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Piero scrive:
    Futurama Dixit!
    Nella puntata con lucy liu (in inglese "i dated a robot") c'è un filmato che spiega a Fry perchè non è consigliabile innamorarsi di un robot.. porterebbe all'estinzione umana...
  • Lybra1983 scrive:
    Chobits...
    A chi é appassionato di Anime, non ricorda un po' Chobits sta cosa??? Persocom davvero prossimi alla creazione??? =)Beh se ne fanno di portatili sono pure utili... ma da lì ad innamorarsi di una macchina mi pare davvero troppo... non dubito però che alcuni casi disperati possano trovare piacere in questo.
  • Massimo z scrive:
    Non diciamo cacchiate
    chiunque abbia un minimo di conoscenza di come funziona un computer al silicio sa che un robot non può nè pensare nè provare emozioni, ma solo SIMULARE!questa notizia è semplicemente falsa.
    • Bellali scrive:
      Re: Non diciamo cacchiate
      Anche noi simuliamo. Scimmiottiamo chi ci ha creato: sai che risate che si faranno i nostri creatori mentre ci guardano affannarci come formichine e scannarci a vicenda senza conoscere nemmeno lontanamente lo scopo della nostra vita? Un bel gioco LIFE, o una "biosfera artificiale" formato pianeta...
    • Stefi scrive:
      Re: Non diciamo cacchiate
      Chi più o meno consapevolvmente crede nell'anima sostiene, come dici tu, che una macchina di Turing non possa nè pensare nè avere sentimenti. Gli informatici propendono per la tesi opposta.
  • proskilled scrive:
    finalmente!!
    cosi potro' fare sesso con Motoko KusanagiXD
  • mambro scrive:
    eh?
    Impara a scrivere!
  • Sebastiano scrive:
    Meglio senza androidi nel mondo.
    Secondo me gia adesso c'e' poco spazio nella terra per noi,figuriamoci poi se questi robots saranno prodotti in massa, per delle persone che non riescono a trovare un anima gemella in carne ed ossa,e poi ho sempre avuto un po paura che se li faranno cosi intelligenti non vorrei vada a finire come nei film, che ci elimineranno a noi, insomma io penso che se non ne creano e pure meglio,ma siccome per i soldi creano qualsiasi cosa.
    • Skynet scrive:
      Re: Meglio senza androidi nel mondo.
      Gli umani diventeranno presto obsoleti. (cylon)
    • Ebolo scrive:
      Re: Meglio senza androidi nel mondo.
      - Scritto da: Sebastiano
      Secondo me gia adesso c'e' poco spazio nella
      terra per noi,figuriamoci poi se questi robots
      saranno prodotti in massa, per delle persone che
      non riescono a trovare un anima gemella in carne
      ed ossa,e poi ho sempre avuto un po paura che se
      li faranno cosi intelligenti non vorrei vada a
      finire come nei film, che ci elimineranno a noi,
      insomma io penso che se non ne creano e pure
      meglio,ma siccome per i soldi creano qualsiasi
      cosa.E chi ti dice che non sia la giusta evoluzione?Magari vorranno bene alla terra, invece di falcidiarla continuamente, e magari costituiranno la società che noi non siamo riusciti a fondare unita e tutta rivolta verso la sopravvivenza del genere robotico... e non del singolo povero individuo umano.Ebolo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 giugno 2008 02.29-----------------------------------------------------------
    • rockroll scrive:
      Re: Meglio senza androidi nel mondo.
      Ma non ce n'era già d'avanzo delle bambole di gomma riempite di acqua calda?
      • Mike scrive:
        Re: Meglio senza androidi nel mondo.

        La scienza è
        sempre più la ruffiana dei ricchi.. Parliamo di uso della scienza, ovvero tecnologia...la scienza non crea modelli di business
    • Cruel scrive:
      Re: Meglio senza androidi nel mondo.
      Io speriamo che me la cavo.E spero che vengano prodotti robot in grado di scrivere in corretto italiano, che non se ne può più di vedere la nostra lingua violentata e storpiata. Anzi spero che vengano prodotti insegnanti robot come quelli di "Classe 1999", possibilmente uguali nelle funzioni.
    • erpargolo scrive:
      Re: Meglio senza androidi nel mondo.
      vabbè, potevi sforzarti un po' di più e scrivere anche qualche frase in italiano pero' eh....A dirla tutta preferirei sentir parlare un robot piuttosto che leggerti.
    • Troll Master scrive:
      Re: Meglio senza androidi nel mondo.
      - Scritto da: Sebastiano
      Secondo me gia adesso c'e' poco spazio nella
      terra per noi,figuriamoci poi se questi robots
      saranno prodotti in massa, per delle persone che
      non riescono a trovare un anima gemella in carne
      ed ossa,e poi ho sempre avuto un po paura che se
      li faranno cosi intelligenti non vorrei vada a
      finire come nei film, che ci elimineranno a noi,
      insomma io penso che se non ne creano e pure
      meglio,ma siccome per i soldi creano qualsiasi
      cosa.Trollata di medio livello.Però se ti impegni, potresti anche far di meglio.Ci hai provato, comunque.
Chiudi i commenti