Google Earth: la celebrità vien dal cielo

Sempre che non piova o che l'aereo che deve scattare le foto possa sorvolare i fan dei servizi di BigG per consegnare le loro pose alla rete. E' accaduto in Australia. Deluso chi sperava in uno sprazzo di visibilità

Sydney – Tutti pronti, festosi, posizionati ed emozionati, il naso puntato al cielo. Chi indossa rimasugli fluo ripescati dagli anni novanta, chi si circonda di frecce di proporzioni enormi, chi si preoccupa di placare le turbolenze giocose di bambini scalmanati, “ché si rovina la composizione umana che proviamo da giorni”.

Aspettano che l’aeroplano marchiato Google, un bimotore in livrea colorata affittato per l’occasione, sorvoli Sydney scattando foto da seicento metri d’altezza , da integrare in Google Earth . È l’occasione per dare il via ad una serie di manifestazioni capaci di mobilitare la fantasia delle folle con il passaparola e con la promessa di popolarità permanente all’interno dei servizi di BigG.

È l’occasione per migliorare la qualità delle immagini catturate finora. Infatti, se ora Sydney è mappata con una risoluzione che consente di distinguere automobili e poco più, Lars Rasmussen, capo di Google Australia e del team di Google Maps (nonché iniziatore della società Where 2 Technologies, precursore di Google Maps/Earth), ha assicurato che le nuove foto consentiranno tre o quattro livelli di zoom in più. Una gioia per i ” mappomani ” più incalliti, che potranno spulciare le immagini di Sydney alla ricerca di persone ben distinguibili, arroccate nelle formazioni più improbabili o colte in pose imbarazzanti, come accaduto alla donna olandese , divenuta celebre, suo malgrado, per essere stata fotografata nuda, mentre si godeva il sole credendosi protetta da guati indiscreti.

Ma è venerdì mattina e Google sta cercando di districarsi fra permessi negati e una congestione di traffico nei cieli sopra Sydney, situazione che inevitabilmente costringe la compagnia a limitare il percorso, a ridimensionare le aspettative . E, nel frattempo, le nove scivolano nelle dieci, le undici non scoraggiano i gruppi più risoluti, e le tredici fanno scartare i panini del pic-nic. Google tarda, ma è l’ Australia Day , e tanto vale festeggiare.

Il cuoricione C’è qualcuno che però non festeggia: contava sull’inaudita visibilità concessa gratuitamente per lanciare messaggi d’importanza vitale. C’è chi aveva riposto nell’evento la speranza di poter riconquistare una moglie esasperata, con lettere cubitali e un “cuoricione” che si sarebbe visto, e molto bene, su Google Earth (vedi foto). In duecento hanno rischiato un’insolazione mentre si immobilizzavano sulle bianca rena di Bondi Beach, tutto pur di propagandare il loro messaggio a tutela dell’ambiente, un VOTE CLIMATE umano.

C’è anche qualcuno che in questa occasione di visibilità gratuita aveva intravisto un’opportunità di business, investendovi denaro, fatica ed entusiasmo, tentando un’impresa che altri perseguono con strategie differenti . Chi aveva pensato di poter rivendere un dominio appena acquistato giocando al rialzo, facendo leva sulla sua insolita visibilità aerea, e chi , riporta il Sydney Morning Herald , aveva investito diecimila dollari in un’installazione che, impressa sul verde di Queens Park, avrebbe potuto garantire popolarità alla sua software company.

Nulla da fare, per molti di loro. Ci sarà da ritentare in altre occasioni: dopo questo piccolo fallimento, Google ha fatto sapere che tenterà di ripetere l’esperienza il 14 luglio a Parigi o durante il giorno dell’Indipendenza in qualche località non precisata degli Stati Uniti.

Ma le aspiranti celebrità non disperino: le loro installazioni potrebbero essere state immortalate da Microsoft. Con l’iniziativa Look Up and Smile , in collaborazione con National Australia Day Council, Microsoft ha sorvolato i cieli australiani con intenti simili a quelli di Google, ma con una pianificazione forse più accurata.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Dio ti prego fa che la mandino anche qui
    D: Quante copie di Microsoft (R) Windows (C) XP (TM) avete installato in azienda?R: Nessuna, non usiamo quel cesso, usiamo linuxD: Quante copie di Microsoft (R) OFFICE (C) XP (TM) avete installato in azienda?R: HA HA HA HA HAD: Quante macchine sono sprovviste di qualsiasi Licenza MIcrosoft (R) ?R: Tutte, abbiamo linux, alla faccia vostra, e adesso smettetela di rompere il ca22o o vi faccio causa per molestie !!!
    • fenrir scrive:
      Re: Dio ti prego fa che la mandino anche
      - Scritto da:
      D: Quante copie di Microsoft (R) Windows (C) XP
      (TM) avete installato in
      azienda?

      R: Nessuna, non usiamo quel cesso, usiamo linux

      D: Quante copie di Microsoft (R) OFFICE (C) XP
      (TM) avete installato in
      azienda?

      R: HA HA HA HA HA

      D: Quante macchine sono sprovviste di qualsiasi
      Licenza MIcrosoft (R)
      ?

      R: Tutte, abbiamo linux, alla faccia vostra, e
      adesso smettetela di rompere il ca22o o vi faccio
      causa per molestie
      !!!
      Potreste fare un'autodelazione anonima, poi aspettate al varco gli ispettori BSA e al primo passo falso li trascinate in tribunale e gli portate via anche le mutande O)
  • Anonimo scrive:
    Cosa giusta e dovuta
    Non sono i primi a farlo e anzi Microsoft tra i colossi del sw è tra i più permissivi in tal senso.E poi la misura estrema è segnalare possibili violazioni alla BSA. Mica mandare una squadriglia di muratori rumeni armati di chiave inglese.Ma sopratutto: perché c'è chi paga e chi invece può far finta di nulla e non pagare (passando poi per vittima)?
  • Anonimo scrive:
    A quando una mossa così in ITALIA?
    Sarebbe bello se accadesse lo stesso anche in Italia, sarei curioso di sapere quanti italiani sarebbero disposti a pagare per usare i softwarini di casa Microsoft... vanno bene e sono diffusi solo perchè crackati... Si darebbe una bella spinta a GNU/Linux e ad Openoffice... a quando iniziative simili nel nostro belpaese? (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    I prossimi...
    ... saranno gli utenti home... occhio winari piratoni: vi vengono a stanare uno per uno.
  • Anonimo scrive:
    E i costi?
    Mi chiedevo: ma i costi di una simile operazione?Predisponi i questionari, inviali, ricevili, reinviali, esamina i risultati, passa agli avvocati, fai le denunce, ecc...Tutta roba che costa.E chi pagherà? (domanda retorica)
    • Anonimo scrive:
      Re: E i costi?

      E chi pagherà? (domanda retorica)Con le licenze di Vista e Office fanno margine a sufficienza per qualunque pazzia. :$
    • Anonimo scrive:
      Re: E i costi?
      - Scritto da:
      Mi chiedevo: ma i costi di una simile operazione?
      Predisponi i questionari, inviali, ricevili,
      reinviali, esamina i risultati, passa agli
      avvocati, fai le denunce,
      ecc...
      Tutta roba che costa.

      E chi pagherà? (domanda retorica)la domanda è retorica ma la risposta che ti dai da solo è sbagliata. Anzi è l'opposto.se lo fanno è per far pagare a tutti i prezzi delle licenze. Io sono contento che lo facciano, non è giusto che c'è chi paga e chi invece fa finta di niente o pirata. Se volete far passare per vittime quelli che usano sw senza licenza allora scrivetelo chiaro.
  • Anonimo scrive:
    Adesso le DENUCE si fanno alla BSA?
    Andiamo bene!! (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Adesso le DENUCE si fanno alla BSA?
      - Scritto da:
      Andiamo bene!! (rotfl)(rotfl)(rotfl)Be' ma non sai che la BullSh*t Agency New Technology è diventata una forza di Polizia e un'autorità giudiziaria?Un po' come Berlusconi-transformer :-PBSA operaio, BSA cardinale, BSA elettricista, BSA cantiniere, BSA comunista, BSA mucca pazza, BSA vagabondo, BSA bambino frignone ... cose così insomma
      ;
  • TADsince1995 scrive:
    Petulanza
    Cito dall'articolo:" BigM manderà un questionario conoscitivo " e " le aziende che non invieranno entro due settimane il questionario compilato, verranno ri-contattate per un avviso ulteriore. Se non otterrà risposta neanche in quel caso, Microsoft passerà la palla alla Business Software Alliance "Loro ti inviano il questionario, obbligandoti a dedicare loro del tempo, magari tu te lo dimentichi e li mandi a cagare e quelli, non vedendo risposta, ti denunciano? E che sono esattori statali delle tasse?Scusate amici, col rischio di essere monotono, ma come si può difendere un'azienda del genere?TAD
    • Anonimo scrive:
      Re: Petulanza

      Scusate amici, col rischio di essere monotono, ma
      come si può difendere un'azienda del
      genere?

      TADcon la stupidità umanae non ti preoccupare che non manca
    • shezan74 scrive:
      Re: Petulanza
      Se io produco software, e tu non paghi la licenza, io vengo prima gentilmente, poi pressantemente a chiederti il dovuto.Si sa da molto ormai... l'alternativa esiste.Se decidi di usare software MS lo paghi. Se non lo paghi non lo usi. Se lo usi e non lo paghi ti denuncio, visto che non posso staccarti la linea come per la bolletta luca/acqua/gas/telefono.Vale per qualsiasi bene di consumo, perchè non deve valere per MS?
      • Anonimo scrive:
        Re: Petulanza
        Sicuramente hai ragione,se non paghi .... ma qua non si parla di pagare o no, qua si parla di non rispondere ..... se io sono in una democrazia e mi arriva un questionario, sono libero o no di rispondere ..... ma qua se non rispondo mi denunciano?Interessante .... adesso allora dovrò rispondere a tutto lo spam che mi arriva altrimenti domani mi becco una denuncia ... @^
      • TADsince1995 scrive:
        Re: Petulanza
        Stavo per risponderti, poi ho visto che qualcuno ti ha risposto in maniera identica a quello che stavo volevo scriverti:http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1871178&id=1870485&r=PITAD
        • belze scrive:
          Re: Petulanza
          però su una cosa sono d'accordo: se usi windows devi pagare per il suo utilizzo, se non lo fai è giusto che tu venga multato. Io una versione registrata ed in regola ce l'ho, ma quando vedo altra gente che s'incazza perchè è più difficile avere vista non proprio regolare, beh gli dico di farsi furbo.D'altronde basta attendere ancora un poco per avere alternative ancora più valide, infatti (mi stupisco che su PI non sia stata scritta questa notizia) gli sviluppatori del kernel linux hanno deciso di sobbarcarsi il peso dello sviluppo dei driver per linux delle aziende che aderiranno a certe condizioni. Ho appreso il tutto dai blog di pollicocke e ossblog, dove potete rintracciare la versione originale.Detto questo, sempre più utenti migrano a linux, windows viene abbandonato sempre di più.
          • Anonimo scrive:
            Re: Petulanza
            - Scritto da: belze
            però su una cosa sono d'accordo: se usi windows
            devi pagare per il suo utilizzo, se non lo fai è
            giusto che tu venga multato. Io una versione
            registrata ed in regola ce l'ho, ma quando vedo
            altra gente che s'incazza perchè è più difficile
            avere vista non proprio regolare, beh gli dico di
            farsi
            furbo.
            D'altronde basta attendere ancora un poco per
            avere alternative ancora più valide, infatti (mi
            stupisco che su PI non sia stata scritta questa
            notizia) gli sviluppatori del kernel linux hanno
            deciso di sobbarcarsi il peso dello sviluppo dei
            driver per linux delle aziende che aderiranno a
            certe condizioni. Ho appreso il tutto dai blog di
            pollicocke e ossblog, dove potete rintracciare la
            versione
            originale.
            Detto questo, sempre più utenti migrano a linux,
            windows viene abbandonato sempre di
            più.In effetti quello del ridotto supporto hw è una delle poche note dolenti del mondo Linux. Avere a disposizione più driver può essere la chiave di volta per espandere Linux sui desktop più di quanto non lo sia oggi... speriamo bene.
          • Anonimo scrive:
            Re: Petulanza
            - Scritto da:
            - Scritto da: belze

            però su una cosa sono d'accordo: se usi

            windows devi pagare per il suo utilizzo,

            se non lo fai è giusto che tu venga multato.

            Io una versione registrata ed in regola

            ce l'ho, ma quando vedo altra gente che

            s'incazza perchè è più difficile avere

            vista non proprio regolare, beh gli dico

            di farsi furbo.

            D'altronde basta attendere ancora un

            poco per avere alternative ancora più

            valide, infatti (mi stupisco che su PI

            non sia stata scritta questa notizia)

            gli sviluppatori del kernel linux hanno

            deciso di sobbarcarsi il peso dello

            sviluppo dei driver per linux delle

            aziende che aderiranno a certe condizioni.

            Ho appreso il tutto dai blog di

            pollicocke e ossblog, dove potete

            rintracciare la versione originale.

            Detto questo, sempre più utenti migrano

            a linux, windows viene abbandonato sempre di

            più.

            In effetti quello del ridotto supporto hw è
            una delle poche note dolenti del mondo Linux. A me sembra che ci sia moltissimo hw supportato da linux, del resto quando vai a comprare hw non controlli che sia adatto al tuo SO ?
            Avere a disposizione più driver può essere
            la chiave di volta per espandere Linux sui
            desktop più di quanto non lo sia oggi...
            speriamo bene.Ma, come gia' detto piu' volte, e' un problema dei produttori hw, piu' che di linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: Petulanza
            - Scritto da:
            - Scritto da:


            - Scritto da: belze


            però su una cosa sono d'accordo: se usi


            windows devi pagare per il suo utilizzo,


            se non lo fai è giusto che tu venga multato.


            Io una versione registrata ed in regola


            ce l'ho, ma quando vedo altra gente che


            s'incazza perchè è più difficile avere


            vista non proprio regolare, beh gli dico


            di farsi furbo.


            D'altronde basta attendere ancora un


            poco per avere alternative ancora più


            valide, infatti (mi stupisco che su PI


            non sia stata scritta questa notizia)


            gli sviluppatori del kernel linux hanno


            deciso di sobbarcarsi il peso dello


            sviluppo dei driver per linux delle


            aziende che aderiranno a certe condizioni.


            Ho appreso il tutto dai blog di


            pollicocke e ossblog, dove potete


            rintracciare la versione originale.


            Detto questo, sempre più utenti migrano


            a linux, windows viene abbandonato sempre di


            più.



            In effetti quello del ridotto supporto hw è

            una delle poche note dolenti del mondo Linux.

            A me sembra che ci sia moltissimo hw supportato
            da linux, del resto quando vai a comprare hw non
            controlli che sia adatto al tuo SO
            ?
            io si, ma l'utente medio che prende il pc al mediaworld probabilmente non sa nemmeno cosa sia la compatibilità hw/sw...

            Avere a disposizione più driver può essere

            la chiave di volta per espandere Linux sui

            desktop più di quanto non lo sia oggi...

            speriamo bene.

            Ma, come gia' detto piu' volte, e' un problema
            dei produttori hw, piu' che di
            linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: Petulanza
            - Scritto da:



            però su una cosa sono d'accordo: se usi



            windows devi pagare per il suo utilizzo,



            se non lo fai è giusto che tu venga multato.



            Io una versione registrata ed in regola



            ce l'ho, ma quando vedo altra gente che



            s'incazza perchè è più difficile avere



            vista non proprio regolare, beh gli dico



            di farsi furbo.



            D'altronde basta attendere ancora un



            poco per avere alternative ancora più



            valide, infatti (mi stupisco che su PI



            non sia stata scritta questa notizia)



            gli sviluppatori del kernel linux hanno



            deciso di sobbarcarsi il peso dello



            sviluppo dei driver per linux delle



            aziende che aderiranno a certe condizioni.



            Ho appreso il tutto dai blog di



            pollicocke e ossblog, dove potete



            rintracciare la versione originale.



            Detto questo, sempre più utenti migrano



            a linux, windows viene abbandonato sempre di



            più.





            In effetti quello del ridotto supporto hw è


            una delle poche note dolenti del mondo Linux.



            A me sembra che ci sia moltissimo hw supportato

            da linux, del resto quando vai a comprare hw non

            controlli che sia adatto al tuo SO

            ?



            io si, ma l'utente medio che prende il pc al
            mediaworld probabilmente non sa nemmeno cosa
            sia la compatibilità hw/sw...Male, la gente che compra qualcosa dovrebbe informarsi un minimo per evitare di buttarla via nuova; questo vale in tutti i campi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Petulanza
            - Scritto da:
            - Scritto da:





            però su una cosa sono d'accordo: se usi




            windows devi pagare per il suo utilizzo,




            se non lo fai è giusto che tu venga
            multato.




            Io una versione registrata ed in regola




            ce l'ho, ma quando vedo altra gente che




            s'incazza perchè è più difficile avere




            vista non proprio regolare, beh gli dico




            di farsi furbo.




            D'altronde basta attendere ancora un




            poco per avere alternative ancora più




            valide, infatti (mi stupisco che su PI




            non sia stata scritta questa notizia)




            gli sviluppatori del kernel linux hanno




            deciso di sobbarcarsi il peso dello




            sviluppo dei driver per linux delle




            aziende che aderiranno a certe
            condizioni.





            Ho appreso il tutto dai blog di




            pollicocke e ossblog, dove potete




            rintracciare la versione originale.




            Detto questo, sempre più utenti migrano




            a linux, windows viene abbandonato sempre
            di




            più.







            In effetti quello del ridotto supporto hw è



            una delle poche note dolenti del mondo
            Linux.






            A me sembra che ci sia moltissimo hw
            supportato


            da linux, del resto quando vai a comprare hw
            non


            controlli che sia adatto al tuo SO


            ?






            io si, ma l'utente medio che prende il pc al

            mediaworld probabilmente non sa nemmeno cosa

            sia la compatibilità hw/sw...

            Male, la gente che compra qualcosa dovrebbe
            informarsi un minimo per evitare di buttarla via
            nuova; questo vale in tutti i
            campi.Gia, inoltre in tempi meno monopolistici comprare hw per il proprio SO non e' mai stato un problema, non vedo perche' dovrebbe esserlo adesso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Petulanza

            Male, la gente che compra qualcosa dovrebbe
            informarsi un minimo per evitare di buttarla via
            nuova; questo vale in tutti i
            campi.
            E quindi chi acquista windows preinstallato dovrebbe informarsi prima e se non lo fa sono cavoli suoi.
          • belze scrive:
            Re: Petulanza
            sì poi ti trovi in questa situazione:hai comprato un carcassone al supermercato e l'hai usato per le solite cose per un discreto numero di anni, perchè io non dico che windows non funzioni, anzi funziona benissimo per fare le solite 4 cazzatine, giochi, photoshop (ok non ai livelli di apple) e qualche documento. Poi arriva l'ADSL e la mia ragazza incomincia a scoprire le meraviglie di internet, la posta elettronica e tutte quelle cose tipo orari dei treni, cinema, numeri di telefono ecc..fino a che "click" s'è insediato un bel virus che le incasina il PC. Lo porta in assistenza e non ci possono fare nulla, devono formattare. "scusi signorina ci porti ogni CD o floppy che le è stato allegato al PC, serve per la riparazione"...l'unica cosa che aveva era un cd della compaq per fare il boot d'emergenza (un cd...bastava un floppy, l'ho visto io, ci sono 2,3 MB dei quali 1Mb è l'immagine di spalsh della sitta stessa). Ovviamente niente Windows, niente driver della scheda video (una vecchia S3 ed ho dovuto leggerlo sulla scheda stessa per saperlo). I "tecnici" che fanno? Foramattano ugualmente e mettono una copia OEM, e le dicono di disattivare gli aggiornamenti automatici (il negozio dove ha comprato il pc è fallito...).Tempo una settimana e si impalla di nuovo, a lei serve davvero il PC, suo fratello che ci giocava può farne a meno, ma a lei photoshop serve davvero...le dico, perso per perso fammi fare una prova, se non sei soddisfatta la copia OEM la rimettiamo lo stesso.Prima Fedora e poi adesso Ubuntu le permetteono di usare photoshop più o meno come prima (quello che ha perso per il supporto nativo l'ha guadagnato in usabilità del sistema, ed è innegabile) e tutto il resto lo fa come prima, solo che non si impalla più...Ma quante storie simili a queste ci sono?????centinaia, migliaia, o forse a giudicare dagli ultimi numeri di utenti linux, qualche milione...
          • THe_ZiPMaN scrive:
            Re: Petulanza
            -
            In effetti quello del ridotto supporto hw è una
            delle poche note dolenti del mondo Linux. Avere a
            disposizione più driver può essere la chiave di
            volta per espandere Linux sui desktop più di
            quanto non lo sia oggi... speriamo
            bene.Ad oggi è migliore il supporto HW di Linux che non di Vista.
          • TADsince1995 scrive:
            Re: Petulanza

            Ad oggi è migliore il supporto HW di Linux che
            non di
            Vista.Esatto. Per non parlare delle versioni a 64 bit che richiederebbero un riadattamento totale di tutti i driver esistenti per XP e successivo rilascio binario. Possiamo solo immaginare la quantità colossale di lavoro.Coi driver su Vista temo che saranno lacrime e sangue, in particolare pensiamo a chi ha vecchie stampanti o scanner ancora perfettamente funzionanti e soddisfacenti... Voglio vedere se su Vista funzionerà la mia HP840C su porta parallela del 1999...TAD
          • Sgabbio scrive:
            Re: Petulanza
            - Scritto da: TADsince1995sta funzionerà la mia HP840C su porta
            parallela del
            1999...

            TADanche tu hai la mia stessa stampante.... Bhe, se è per questo, dovevi scaricarti i drive di quest'ultimo per win2000.....
          • Anonimo scrive:
            Re: Petulanza
            - Scritto da: belze
            Detto questo, sempre più utenti migrano a linux,
            windows viene abbandonato sempre di
            più.Insomma, il 2007 è finalmente l'anno di Linux? E magari del ritorno di Amiga? E della tastiera decente per Intellivision?Ma smettetela di dire boiate. Il 2007 è l'anno di Vista. Mi dispiace mettervi di fronte alla dura realtà e infrangere i vostri sogni, ma è così.
          • Anonimo scrive:
            Re: Petulanza
            - Scritto da:
            Insomma, il 2007 è finalmente l'anno di Linux? E
            magari del ritorno di Amiga? E della tastiera
            decente per
            Intellivision?

            Ma smettetela di dire boiate. Il 2007 è l'anno di
            Vista. Mi dispiace mettervi di fronte alla dura
            realtà e infrangere i vostri sogni, ma è
            così.
            (troll4)
      • Anonimo scrive:
        Re: Petulanza
        - Scritto da: shezan74
        Se io produco software, e tu non paghi la
        licenza, io vengo prima gentilmente, poi
        pressantemente a chiederti il
        dovuto.
        Se permetti un questionario conoscitivo fa perdereun mucchio di tempo, e all'azienda chi glielopaga? MS? Ma stiamo scherzando???Mandessero un controllo a campione e non scassassero i coglioni...
        Si sa da molto ormai... l'alternativa esiste.
        Se decidi di usare software MS lo paghi. Se non
        lo paghi non lo usi. Se lo usi e non lo paghi ti
        denuncio, visto che non posso staccarti la linea
        come per la bolletta
        luca/acqua/gas/telefono.

        Vale per qualsiasi bene di consumo, perchè non
        deve valere per
        MS?
      • Anonimo scrive:
        Re: Petulanza
        - Scritto da: shezan74
        Se io produco software, e tu non paghi la
        licenza, io vengo prima gentilmente, poi
        pressantemente a chiederti il
        dovuto.si, ma come sai che io uso il sw?
        Si sa da molto ormai... l'alternativa esiste.
        Se decidi di usare software MS lo paghi. Se non
        lo paghi non lo usi. Se lo usi e non lo paghi ti
        denuncio, visto che non posso staccarti la linea
        come per la bolletta
        luca/acqua/gas/telefono.

        Vale per qualsiasi bene di consumo, perchè non
        deve valere per
        MS?non mi risulta che (per fare un nome) quelli di winzip mandino in giro a destra e a manca questionari ed intimidazioni.stesso dicasi per qualsiasi altra società...inoltre, se a me arrivasse qui in ditta (dov'è tutto regolare) quel questionario, lo straccerei: perchè perdere tempo con cose del genere (assolutamente non ufficiali e legali, IMHO) quando ho la coscenza a posto?e poi, abbiamo già dei corpi di polizia, che si mettono a fare gli sceriffi, ora?se a te sembra norm tutto ciò...
  • Anonimo scrive:
    Una società che impone il censimento...
    ...come uno stato... questi stanno fuori
    • Anonimo scrive:
      Re: Una società che impone il censimento
      - Scritto da:
      ...come uno stato... questi stanno fuoriNo MS = Gates = l'uomo piú,(ancora) ricco del mondo = faccio ció che voglio.Piú semplice di cosí
    • Anonimo scrive:
      Re: Una società che impone il censimento
      - Scritto da:
      ...come uno stato... questi stanno fuoriDel resto e' piu' ricco e potente di molti stati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una società che impone il censimento
      IBM lo sta già facendo... anche in Italia.
Chiudi i commenti