Google Video s'aggiorna e sfida YouTube.com

Il servizio di condivisione audiovisiva offerto dal gigante di Mountain View diventa più semplice e più accessibile. Il target questa volta è il popolarissimo YouTube.com

Mountain View (USA) – Tanto per cambiare, tira aria di novità a Mountain View: il colosso californiano della ricerca online, Google , ha aggiornato il proprio servizio Video per trasformarlo in una piattaforma di pubblicazione audiovisiva estremamente semplice, intuitiva e veloce. L’obiettivo dell’azienda, concordano tutti gli osservatori, è raggiungere un buon livello di competitività con YouTube.com , un sito estremamente popolare che permette ai visitatori di condividere i propri filmati personali.

Gli utenti di Google Video non hanno più bisogno di un apposito software per eseguire l’upload del video, ma potranno selezionare i clip da inviare utilizzando una semplice interfaccia web . Ciascun video inviato verrà messo in linea entro poche manciate di minuti. Grazie a questa piccola modifica, il “palinsesto” creato dagli utenti acquista una rinnovata dinamicità e freschezza. Precedentemente, gli utenti erano costretti ad attendere 24 ore prima dell’approvazione dei contenuti spediti.

Google Video diventa così un sistema realmente partecipativo dove gli utenti vestono contemporaneamente il duplice ruolo di consumatori e di produttori dei contenuti messi a disposizione. I server di Google possono ricevere video in formato AVI, ASF, QuickTime, Windows Media, MPEG, H.264, H.263, MPEG-1, MPEG-2, MPEG-4 ed mJPEG. Attraverso il portale del servizio, Google vende inoltre numerosi contenuti commerciali , per un’offerta che va dagli episodi di numerose serie televisive di successo fino alle partite del campionato NBA di pallacanestro.

Negli ultimi tempi, grazie alla diffusione sempre più capillare della connettività a banda larga ed all’interesse che i grandi colossi dell’intrattenimento multimediale hanno iniziato a dimostrare per Internet, il mercato della distribuzione audiovisiva online ha iniziato ad acquisire un’importanza centrale. Anche AOL , tra i più grandi ISP dell’America settentrionale, è recentemente entrata nel mercato con il portale UnCut Video .
Il settore resta comunque dominato da YouTube.com, che ogni mese riceve le visite di oltre 12 milioni d’utenti. Ora, dopo l’ultima mossa di Google, qualcuno si chiede “fino a quando?”

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ML non è a basso consumo!
    Nell'articolo c'è un errore. La classe ML, usata per i turion 64 normali consuma di più degli MT. E' la seconda lettera che conta, e più è alta, meno consuma.I turion dualcore li hanno chiamati TL, e la seconda lettera indica che dovrebbe consumare come un ML. Eventualmente i turion dualcore a basso consumo li dovrebbero chiamare TT.Vedi http://www.amd.com/us-en/Processors/ProductInformation/0,,30_118_12651_12659,00.htmlhttp://www.amd.com/us-en/Processors/ProductInformation/0,,30_118_13909_13912,00.html
  • Anonimo scrive:
    64bit. Ma se il SO non li supporta?
    Ok, tutto molto bello, ma finché MS non si degna a supportare decentemente questi processori, tutti sti bit servono a ben poco.L'unico SO che supporti decentemente i 64bit è Linux. Windows XP 64 è poco più che un aborto.Si fa presto a dare addosso all'open source e a Linux quando mancano i driver per qualcosa (solitamente perché mancano specifiche o driver proprietari decenti). Ma quando una software house decide palesemente di non degnare della dovuta attenzione un'intera famiglia di processori, solamente perché i suoi accordi con Intel (sotto banco) dicono altro, non mi sembra di vedere nessuno stracciarsi le vesti.
    • Anonimo scrive:
      Re: 64bit. Ma se il SO non li supporta?
      Informati sul perchè i 64bit sono una bufala e capirai tante cose! ;)
      • jojob scrive:
        Re: 64bit. Ma se il SO non li supporta?
        - Scritto da:
        Informati sul perchè i 64bit sono una bufala e
        capirai tante cose!
        ;)E un accenno non ce lo puoi dare, cosi' giusto per capire cosa intendi?
        • Anonimo scrive:
          Re: 64bit. Ma se il SO non li supporta?
          - Scritto da: jojob

          - Scritto da:

          Informati sul perchè i 64bit sono una bufala e

          capirai tante cose!

          ;)

          E un accenno non ce lo puoi dare, cosi' giusto
          per capire cosa
          intendi?Niente. E' il solito cacciaballe.
      • Anonimo scrive:
        Re: 64bit. Ma se il SO non li supporta?
        - Scritto da:
        Informati sul perchè i 64bit sono una bufala e
        capirai tante cose!
        ;)il solito fanfarone....ha ancora il brain a 16bit...
      • TADsince1995 scrive:
        Re: 64bit. Ma se il SO non li supporta?
        - Scritto da:
        Informati sul perchè i 64bit sono una bufala e
        capirai tante cose!
        ;)Non mi sembra. Io ho provato sulla stessa mia macchina, Slackware 10.2 e Slamd64 10.2 (cioè praticamente la slack ricompilata a 64bit) e nella seconda c'è un guadagno non indifferente in termini di velocità. La seccatura sono quei pochi software per linux rilasciati solo in forma binaria (Skype, Acrobat Reader, Nero ecc) che ti costringono a installare anche le relative librerie a 32 bit.TAD
        • lorenzot scrive:
          Re: 64bit. Ma se il SO non li supporta?
          Confermo pure io. Non mi sembrano proprio una bufala, almeno sotto linux.
          Non mi sembra. Io ho provato sulla stessa mia
          macchina, Slackware 10.2 e Slamd64 10.2 (cioè
          praticamente la slack ricompilata a 64bit) e
          nella seconda c'è un guadagno non indifferente in
          termini di velocità. La seccatura sono quei pochi
          software per linux rilasciati solo in forma
          binaria (Skype, Acrobat Reader, Nero ecc) che ti
          costringono a installare anche le relative
          librerie a 32
          bit.

          TAD
      • Anonimo scrive:
        Re: 64bit. Ma se il SO non li supporta?

        Informati sul perchè i 64bit sono una bufala e
        capirai tante cose!
        ;)
        Mah, io sapevo che più che i 64 bit il dual core è un po' una sola... nel senso che vengono spacciati per più performanti ma così (in realtà) non è.
        • Anonimo scrive:
          Re: 64bit. Ma se il SO non li supporta?
          - Scritto da:
          Mah, io sapevo che più che i 64 bit il dual core
          è un po' una sola... nel senso che vengono
          spacciati per più performanti ma così (in realtà)
          non
          è.Dipende da cosa fai. Mi capita spesso di lanciare compilazioni anche pesanti.Con il dual core (AMD 3800+) il sistema rimane perfettamente utilizzabile, mentre prima (AMD 3200+) il sistema era appesantito in maniera avvertibile.
          • TaGoH scrive:
            Re: 64bit. Ma se il SO non li supporta?
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            .. il dual core

            è un po' una sola... nel senso che vengono

            spacciati per più performanti ma così (in realtà) nonè.

            Dipende da cosa fai. Mi capita spesso di lanciare
            compilazioni anche
            pesanti.Poverino parla di cose più comuni :)Non tutti hanno Visual studio che compila ogni 5 minuti :) (anche se io si ;) )( o Gcc, o un altro IDE, compilatore a tua scelta ;) )in Sostanza, se tu a parte i servizi di Win non hai niente altro, e normalmente usi 1 programma.il Dual core ti aiuta ben poco.Se come molte persone, hai aperto l'ativirus, il firewall un browser, un player di musica, un software di IM ,magari outlook, e su tutto questo vuoi metterti a giocare un pochinoallora vedrai un bel vantaggio :)Se però sei uno di quelli che usa solo word, e niente altro, lascia perdere! prenditi un bel usato ( a tua scelta) e non pensare a queste cose
          • Anonimo scrive:
            Re: 64bit. Ma se il SO non li supporta?
            - Scritto da: TaGoH...


            .. il dual core


            è un po' una sola... nel senso che vengono


            spacciati per più performanti ma così (in
            realtà)
            nonè.



            Dipende da cosa fai. Mi capita spesso di
            lanciare

            compilazioni anche

            pesanti.

            Poverino parla di cose più comuni :)
            Non tutti hanno Visual studio che compila
            ogni 5
            minuti :) (anche se io si ;)
            )
            ( o Gcc, o un altro IDE, compilatore a tua
            scelta
            ;)
            )

            in Sostanza, se tu a parte i servizi di
            Win non
            hai niente altro, e normalmente usi 1
            programma.
            il Dual core ti aiuta ben poco.

            Se come molte persone, hai aperto
            l'ativirus, il
            firewall un browser, un player di musica, un
            software di IM ,magari outlook, e su
            tutto questo
            vuoi metterti a giocare un
            pochino
            allora vedrai un bel vantaggio :)

            Se però sei uno di quelli che usa solo word, e
            niente altro, lascia perdere! prenditi un bel
            usato ( a tua scelta) e non pensare a queste
            coseCiao a tutti,vorrei chiedervi se un 64 velocizza parecchio la grafica vettoriale openoffice impress o di MS powerpoint. Ovvero, secondo voi i soldi in più sono spesi bene anche usando Win XP?
          • mercurymats scrive:
            Re: 64bit. Ma se il SO non li supporta?


            Dipende da cosa fai. Mi capita spesso di lanciare
            compilazioni anche
            pesanti.
            Con il dual core (AMD 3800+) il sistema rimane
            perfettamente utilizzabile, mentre prima (AMD
            3200+) il sistema era appesantito in maniera
            avvertibile.Ormai tanta gente usa solo i portatili. Specialmente i consulenti. E con i portatili devo fare tutto...ma proprio tutto.Word, Excel, Powerpoint e Outlook.Tutti aperti contemporaneamente.Il vero problema e' la memoria! Mai nessuno che ti dia 1Gb. Costa cosi' poco ormai :(Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: 64bit. Ma se il SO non li supporta?
        - Scritto da:
        Informati sul perchè i 64bit sono una bufala e
        capirai tante cose!
        ;)Bufala? Se ti riferisci alle presatazioni con applicazioni che non necessitino di grandi quantità di memoria, è vero, non ci sono vantaggi prestazionali.Ma i vantaggi sono altri e l'adozione per tempo dei 64bit, se offerti a prezzo non proibitivo, offre un vantaggio aggiuntivo, non doverci arrivare "d'affanno" e carichi di applicazioni legacy, come successe con la legacy a 16bit che appesantiva enormemente il tardivo Win9x
      • Anonimo scrive:
        Re: 64bit. Ma se il SO non li supporta?
        - Scritto da:
        Informati sul perchè i 64bit sono una bufala e
        capirai tante cose!
        ;)La vera bufala è quella ciofeca di winzozz, ciofeca che insistete a chiamare sistema operativo.Il fatto che sia il più diffuso, non basta a nascondere la bassissima qualità di una schifezza incapace, non solo di sfruttare a dovere processori che non siano i soliti 32bit, ma anche incapace di sfruttare a dovere la presenza di multi cpu, o di cpu multi core.Prova invece ad utilizzare un sistema perativo degno di essere definito tale, che sia in grado di sfruttare al 100% l'architettura su cui viene fatto girare, e che sia in grado di sfruttare la presenza di sistemi multi cpu o di cpu multicore, e vedi dove sta realmente la bufala.Non parliamo poi della questione sicurezza, altrimenti più che un post, serve un sito intero.Winzozz avrà pure favorito la diffusione dei PC, ma per farlo ha ucciso l'informatica. E poi se uno il PC non è capace di usarlo, non c'è Winzozz che tenga.
        • Anonimo scrive:
          Re: 64bit. Ma se il SO non li supporta?
          Ogni volta si va a finire sulla solita superiorità del Linux/Unix sul Windows... Perché banalizzare sempre ogni cosa?Windows ha tanti difetti, ma alcuni pregi indiscutibili: è user-friendly, è commerciale e offre a livello di sviluppo una versatilità e potenzialità (soprattutto grafiche, ma non solo) che sugli altri SO te le sogni.Poi, ora che è uscito Vista, ovviamente l'XP ha raggiunto un livello di stabilità, performance e sicurezza non da poco.Saluti nino
    • Anonimo scrive:
      Re: 64bit. Ma se il SO non li supporta?
      - Scritto da:
      Ok, tutto molto bello, ma finché MS non si degna
      a supportare decentemente questi processori,
      tutti sti bit servono a ben
      poco.
      L'unico SO che supporti decentemente i 64bit è
      Linux. Windows XP 64 è poco più che un
      aborto.

      Si fa presto a dare addosso all'open source e a
      Linux quando mancano i driver per qualcosa
      (solitamente perché mancano specifiche o driver
      proprietari decenti). Ma quando una software
      house decide palesemente di non degnare della
      dovuta attenzione un'intera famiglia di
      processori, solamente perché i suoi accordi con
      Intel (sotto banco) dicono altro, non mi sembra
      di vedere nessuno stracciarsi le
      vesti.
      QUOTO Pienamente! (linux)
  • Anonimo scrive:
    Risparmioso è bello.
    Non avete idea di che figata sia consumare e scaldare poco.Un Turion (o un centrino sul desktop) sono dele ottime CPU per chi non gioca alle ultime novità 3D e non fa attività CPU-ungry.Un Centrino o un Turion a riposo sta tra 600 e 800Mhz consumando 5-6watt, e col massimo carico siamo sui 35-37 watt.Questo significa poter avere dissipazioni passive con quei bei dissipatori in rame a heatpipe o dissipatori con ventole grandi lente e silenziose. E questo permette di avere il computer in posti dove normalmente darebbe fastidio e acceso anche la notte o nei momenti in cui non vorresti essere infastidito.E apre la porta a tutte quelle piccole applicazioni di server casalinghi che si possono tenere accesi collegati all'ADSL e tenere siti amatoriali, servizi, accessibilità a nostri archivi da Internet quando siamo fuori al lavoro, ecc.Un server che lavora poco e sta tutto il giorno acceso se ha una CPU di questo tipo consuma 5-6watt contro i 60-70w di un tipico Pentium4/Athlon più potente ma senza queste funzioni di risparmio energetito. Che a conti fatti in un anno fa dai 30 ai 50 euro di energia elettrica risparmiati dalla sola CPU.
  • Anonimo scrive:
    Re: Il cuore di Turion 64 si sdoppia
    con o senza tc (tpm ,tcpa, friz)?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il cuore di Turion 64 si sdoppia
      - Scritto da:
      con o senza tc (tpm ,tcpa, friz)?boh, non sono fessi: mica te lo dicono!
    • Anonimo scrive:
      Re: Il cuore di Turion 64 si sdoppia
      Ormai ce l'avranno tutti. Rassegnatevi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il cuore di Turion 64 si sdoppia
        - Scritto da:
        Ormai ce l'avranno tutti. Rassegnatevi.Rassegnati tu, piagnucolone ...
        • Anonimo scrive:
          Re: Il cuore di Turion 64 si sdoppia
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Ormai ce l'avranno tutti. Rassegnatevi.

          Rassegnati tu, piagnucolone ...Si, ora arrivi tu e le major cambiano tutti i loro piani. Ma rosica che è meglio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il cuore di Turion 64 si sdoppia
      - Scritto da:
      con o senza tc (tpm ,tcpa, friz)?Bè'... diciamo che "Pacifica" è una tecnologia molto interessante dal punto di vista palladium....
  • TaGoH scrive:
    anno interessante anche il prossimo
    E cosi sembra che anche l'amica AMDinsieme al K8L non starà ferma per l'arrivodel Memrom (E fratellini)Adoro vedere la concorrenza fare il suo lavoro :)Migliori prestazione - consumi - costi :)
    • Anonimo scrive:
      Re: anno interessante anche il prossimo

      Migliori prestazione - consumi - costi vero, quasi come con la triplice italopallonara
Chiudi i commenti