Gowalla, chiude il check-in

Ultimo volo per il social network che aveva tentato di insidiare il potere di Foursquare. La piattaforma texana chiude i battenti dopo l'acquisizione da parte di Facebook annunciata alla fine dello scorso anno

Roma – “Grazie per essere usciti con Gowalla. È stato un piacere girare con voi in tutto il mondo. Potrete scaricare presto i vostri check-in, le fotografie, le liste”. È il sintetico messaggio apparso sulla homepage della piattaforma geo-social Gowalla, ad annunciare ufficialmente la fine di un’avventura web durata cinque anni .

Una chiusura annunciata, dopo l’acquisizione da parte di Facebook alla fine dello scorso anno. Finisce qui la personale sfida di Gowalla al gigante Foursquare, che potrà continuare senza particolari patemi a gestire il suo suo dominio nel mercato dei servizi social geolocalizzati. Lanciato nel 2009, Gowalla aveva attirato la curiosità – e soprattutto i milioni – degli investitori.

Il suo team passerà ora al colosso Facebook, a pochi mesi dalle indiscrezioni sull’acquisizione degli asset societari da parte dello stesso sito in blu . Non è ancora chiaro quanto sia costata l’operazione alla società di Mark Zuckerberg. Gowalla ha comunque salutato definitivamente gli utenti, che potranno presto scaricare i dati consegnati alla piattaforma texana. (M.V.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti