Hardware, le brevissime di oggi

Il nuovo freddo di GlacialTech - Il MediaCenter secondo Pinnacle - Maxtor e il backup consumer - EPoX sposa mini barebone e Athlon - Video editing per novizi da TerraTec - CompactFlash maggiorate da Kingston

Nuovi dissipatori per CPU GlacialTech
La taiwanese GlacialTech ha presentato due nuove famiglie di dissipatori attivi per CPU dedicate agli overclocker e a chi necessita di smaltire ingenti quantità di calore: Turbine 4500, per Pentium 4 socket 478 fino a 3,4 GHz, e Limba 2000, per Athlon XP fino al modello 3200+. I due dissipatori si basano sulla tecnologia di refrigerazione heat pipe per ridurre al minimo il numero di giri, e quindi la rumorosità, delle ventole di raffreddamento. Le emissioni acustiche per entrambi i modelli non superano la soglia dei 20 dBA. Entrambe le serie sono disponibili anche in versione “Pro” con ventole da 3.200 rpm. Per gli amanti del modding si segnala poi l’integrazione, sui nuovi dissipatori di GlacialTech, di 4 LED di colore blu. I prezzi sono di 42 euro per le versioni standard e di 48 euro per le versioni Pro.

Pinnacle PCTV MediaCenter
PCTV MediaCenter è il nome di una nuova gamma di prodotti di Pinnacle Systems con cui è possibile trasformare un comune PC in una centro multimediale attraverso cui gestire e riprodurre audio, video, immagini e programmi TV. Queste soluzioni permettono ai possessori di un PC di guardare e registrare i programmi TV preferiti o controllare a distanza i principali formati di file multimediale con il telecomando in dotazione: file mp3, foto digitali, film DVD, video scaricati da Internet o acquisiti da una videocamera. Le soluzioni PCTV MediaCenter sono disponibili in due versioni: PCTV MediaCenter 300i su scheda PCI, la soluzione interna combo in grado di ricevere sia il segnale TV analogico che il nuovo formato digitale terrestre (DVB-T); e il box esterno PCTV MediaCenter 100e per la ricezione dei canali TV analogici. Fra le funzioni TV integrate vi sono timeshifting, guida di programmazione elettronica, teletext, ricerca automatica dei canali e riconoscimento automatico dei nomi dei canali. Pinnacle PCTV MediaCenter 300i e PCTV MediaCenter 100e hanno un prezzo consigliato di 129 euro e saranno disponibili da inizio ottobre.

Un disco esterno OneTouch da Maxtor
Maxtor ha lanciato OneTouch II , una nuova famiglia di hard disk esterni che permettono agli utenti di effettuare il backup e l’archiviazione dei propri dati premendo un solo pulsante. I drive includono una nuova versione del software di backup Dantz Retrospect, che consente di effettuare il backup automatico di tutti i dischi locali e dei file presenti sul computer e l’eventuale ripristino, e la funzionalità di sicurezza DriveLock, per la protezione dei dati tramite password. Grazie alle copie di backup storiche, gli utenti possono ripristinare l’intero sistema allo status del giorno precedente, di due giorni o anche due settimane prima. I OneTouch II integrano anche una nuova interfaccia grafica utente e una funzionalità che consente agli utenti di Mac di creare una copia completa di backup che consente di fare il boot di sistema. Le nuove unità esterne OneTouch II hanno una velocità di 7.200 RPM e una memoria cache da 16 MB e sono disponibili al prezzo di 399 euro con capacità da 300 GB o al prezzo di 359 euro con capacità di 250 GB. Entrambi i modelli dispongono di interfaccia combo FireWire/USB 2.0 per la connessione a Mac e PC. Ulteriori capacità verranno introdotte sul mercato entro la fine dell’anno.

Da EPoX mini barebone Socket A
EPoX Computer ha annunciato l’introduzione della versione basata su piattaforma Socket A di AMD dei suoi mini barebone serie eX5, disponibili nei modelli eX5-300N e eX5-320N con pannello frontale a scomparsa. Entrambi i mini barebone sono dotati della scheda madre Epox EP 8RGF basata su chipset Nforce2-128 IGP. L’eX5 Mini ME include la tecnologia Music On-Now con modulo LCM, che permette di ascoltare la musica senza avviare il sistema operativo, ed è dotato di un lettore di memory card sul pannello frontale. Il sistema di raffreddamento utilizza la tecnologia 3G-Tek di EPoX, basata su un dissipatore di calore in rame, una ventola a basso regime rotazionale e un design ottimizzato per smaltire il calore con più efficienza.

TerraTec Cameo DV 800
TerraTec ha dedicato agli appassionati di video editing alle prime armi Cameo DV 800 , una scheda PCI dotata di tre porte FireWire e quattro porte USB 2.0 attraverso cui è possibile acquisire video da videocamere e fotocamere digitali. Il prodotto include Cool3D SE e la versione completa di VideoStudio 8 di Ulead, un software di video editing amatoriale che supporta i formati 16:9, MPEG4 e DivX e comprende strumenti per l’elaborazione dell’audio, una collezione di effetti e filtri, e una titolatrice migliorata. Cameo DV 800 è disponibile con un prezzo di vendita al dettaglio di 99,99 euro.

Kingston presenta CompactFlash da 2 e 4 GB
Kingston Technology ha annunciato la disponibilità delle schede CompactFlash Elite Pro da 2 e 4 GB. Le nuove memorie appartengono alla famiglia di CF più veloci di Kingston, le stesse basate sulla tecnologia Single Level Cell e in grado di fornire data transfer rate fino a 10 MB/s in lettura e 8 MB/s in scrittura. Il produttore ha spiegato che le schede da 2 GB sono praticamente compatibili con qualsiasi dispositivo digitale, mentre alcune innovazioni tecnologiche possono costituire un ostacolo all’utilizzo completo delle CF da 4 GB su alcune fotocamere, lettori MP3, PDA o altri dispositivi digitali. I nuovi modelli supportano la modalità di risparmio energetico autosleep e le tensioni di 3,3 e 5 volt. La scheda CompactFlash Elite Pro Type I da 2 GB di Kingston (n. di identif. CF/2GB) ha un prezzo di vendita al dettaglio suggerito di 280 euro, mentre la scheda da 4 GB (n. di identif. CF/4GB) di 635 euro. Tutti i prodotti CompactFlash di Kingston sono forniti con una garanzia a vita e assistenza tecnica gratuita.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    driver non necessari per MacOSX!
    ....avevo detto che MacOSX non aveva bisogno di driver per riconoscere una camera DV o una macchinetta digitale e sono stato preso per un troll...Ora (forse) anche M$ (dopo anni di ritardo) è intenzionata a fare lo stesso:http://www.macitynet.it/macity/aA19180/index.shtmlmorale MacOSX è talmente avanti che i trolloni x86 di questo forum non riescono nemmeno a immagginare!(apple)
  • Anonimo scrive:
    Una domanda su airport express
    Ciao, sogno da sempre di potermi un giorno prendere un bel mac, quindi per favore non postate dicendo che sto trollando :oHo cliccato sul link di pi, questo: http://www.apple.com/it/airportexpress/devo dire che è stupendo, molto bello.Ho notato che ha l'uscita audio, che per me farebbe super comodo (potrei ascoltare lo stereo o la radio di shoutcast sullo stereo in camera,il pc ce l'ho in un'altra stanza), visto che è un prodotto certificato wi-fi e successori.Però poi leggo, alla nota 6 della pagina che ho linkato, che "AirPort Extreme e AirPort Express possono esclusivamente ampliare il raggio d?azione di una rete wireless AirPort Extreme o AirPort Express."Questo vuol dire che non sono standard e se uso un airport express con un access point non apple non riesco a trasmettere la musica?Grazie delle risposte
    • Anonimo scrive:
      Re: Una domanda su airport express
      - Scritto da: Anonimo
      Ciao, sogno da sempre di potermi un giorno
      prendere un bel mac, quindi per favore non
      postate dicendo che sto trollando :o
      Ho cliccato sul link di pi, questo:
      www.apple.com/it/airportexpress /
      devo dire che è stupendo, molto bello.
      Ho notato che ha l'uscita audio, che per me
      farebbe super comodo (potrei ascoltare lo
      stereo o la radio di shoutcast sullo stereo
      in camera,il pc ce l'ho in un'altra stanza),
      visto che è un prodotto certificato
      wi-fi e successori.

      Però poi leggo, alla nota 6 della
      pagina che ho linkato, che "AirPort Extreme
      e AirPort Express possono esclusivamente
      ampliare il raggio d?azione di una rete
      wireless AirPort Extreme o AirPort Express."
      Questo vuol dire che non sono standard e se
      uso un airport express con un access point
      non apple non riesco a trasmettere la
      musica?
      Grazie delle risposteriguardo airtunes, in fondo alla pagina si legge quanto segue:AirPort Express e AirPort Extreme si avvalgono dello standard wireless 802.11g. Per accedere alla rete wireless è necessario disporre di un computer abilitato ad AirPort o AirPort Extreme oppure di un computer 802.11g o 802.11b certificato Wi-Fi. Per raggiungere data rate di 54Mbps è necessario che tutti gli utenti dispongano di una Scheda AirPort Extreme o di un computer abilitato a 802.11g certificato Wi-Fi e si colleghino a una Base AirPort Express o AirPort Extreme.Se un utente di un prodotto 802.11b certificato Wi-Fi si collega alla rete, tale utente raggiungerà un data rate massimo di 11Mbps mentre gli utenti AirPort Extreme e 802.11g Wi-Fi otterranno un data rate inferiore a 54Mbps. La velocità effettiva varia a seconda della distanza, della velocità di connessione, del tipo di edificio, delle dimensioni della rete e di altri fattori. Per collegarsi a Internet senza cavi è necessario disporre di un computer abilitato alla connessione wireless, di una Base o altro punto di accesso e di un accesso a Internet (spese a carico del cliente). Alcuni fornitori di servizi Internet potrebbero non essere compatibili con AirPort Express e AirPort Extreme. In Italia l?utilizzo di AirPort fuori da una proprietà prevede la presentazione di una dichiarazione al Ministero delle Comunicazioni e il pagamento del relativo contributo. AirPort Extreme e AirPort Express possono esclusivamente ampliare il raggio d?azione di una rete wireless AirPort Extreme o AirPort Express. -
      significa che sono compatibili solo con una rete wireless costituita da AirPort Extreme o AirPort Express
      • Anonimo scrive:
        Nossignore.
        Significa che devi avere una scheda (o un altro dispositivo) wireless che supporti i suddetti standard. Le schede Airport di Apple lo fanno. I Powerbook ne sono già dotati, per gli iBookG4 è opzionale ecc...STANDARD!!!Tra Mac e Mac "dotati", per collegarsi in rete wireless, non c'è bisogno di alcuna base station. Si fa al volo, con 5-6 click (compresa l'apertura e la chiusura della finestra "System Preferences" e l'attivazione di Airport dal menù).
        • Anonimo scrive:
          Re: Nossignore.
          - Scritto da: Anonimo
          Significa che devi avere una scheda (o un
          altro dispositivo) wireless che supporti i
          suddetti standard. Le schede Airport di
          Apple lo fanno. I Powerbook ne sono
          già dotati, per gli iBookG4 è
          opzionale ecc...

          STANDARD!!!

          Tra Mac e Mac "dotati", per collegarsi in
          rete wireless, non c'è bisogno di
          alcuna base station. Si fa al volo, con 5-6
          click (compresa l'apertura e la chiusura
          della finestra "System Preferences" e
          l'attivazione di Airport dal menù).e questo che c'entra? che c'entra con l'utilizzo di internet in wireless?quale parte di "AirPort Express e AirPort Extreme si avvalgono dello standard wireless 802.11g. Per accedere alla rete wireless è necessario disporre di un computer abilitato ad AirPort o AirPort Extreme oppure di un computer 802.11g o 802.11b certificato Wi-Fi." ti è sfuggita?e quale parte di "AirPort Extreme e AirPort Express possono esclusivamente ampliare il raggio d?azione di una rete wireless AirPort Extreme o AirPort Express." ti è pure sfuggita?la versione inglese indica le stesse cose....ma già l'italiano ti pone problemi di comprensione.se avessi capito ciò che stava scritto avresti evitato di replicare con un "nossignore", visto che sono informazioni ufficiali quelle postate in modalità copy-paste e che hai poi riconfermato tu.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una domanda su airport express
      Dalla pagina che hai linkato:"AirPort Express vi offre non solo tutta la libertà di Internet ma anche quella di ascoltare i vostri brani da qualsiasi punto della casa, sia che utilizzate un Mac che un PC Windows".E, a questo link,http://www.apple.com/it/airportexpress/specs.html"Requisiti di sistema per *AirPort Express*

      Utenti Macintosh Utenti PC
    • Anonimo scrive:
      Re: Una domanda su airport express
      qui c'è un tutorial che magari ti può interessarehttp://www.macitynet.it/immagini/test/airportexpress/
  • Anonimo scrive:
    un Mac è carissimo e poco espandibile
    Mi piacerebbe tanto comprare un .Mac,ma è carissimo e poco espandibile.
    • Anonimo scrive:
      Re: un Mac è carissimo e poco espandibil

      Mi piacerebbe tanto comprare un .Mac,ma
      è carissimo e poco espandibile.Gli imac sono all in one, sono espandibili nè più ne meno che un all in one di qualunque tipoPer il carissimo, in effetti hanno molto hw e molto sw (ottimo, ottimizzato, amichevole, basato sull'open, stabile, sicuro, scalabile), ma prendendo un pc di marca con una analoga offerta hw + sw non si spende molto meno. Certo non esiste il concetto di entry level come per i pc (vorrei un g5 senza schermo wireless e osx, life e compagnia bella, costerebbe veramente poco... poi tanto IO comprerei osx e ilife, ma a qualcuno potrebbe non servire e se la caverebbe con lin+gimp+oo+...)Per i portatili invece... be, il "carissimo" si può tranquillamente rimangiare con tanto di fette di salame (sugli occhi) accluse, in rapporto alla dotazione sono molto più economici dei pc notebook, specialemente gli ultraportatili ti vengono a costare la metà, e poi hanno consumi e tdp da veri portati cosa che anche i centrino faticano ad avere (un nb con centrino (che è 32 bit, non 64!) con 6 ore di autonomia E sk video decente E monitor luminosissimo E tutte quelle periferiche...), quindi a rigor di logica un vero paragone sul "portatile" non si può fare o si può fare solo con modelli top della gamma che costano una esagerazione rispetto agli iboox o pbook.E i nb entry level, non costano molto meno degli ibook, considerata però una dotazione hw totalmente diversa: autonomia dimezzata, finiture scarse, monitor inferiori, tastiere meno ergonomiche, processori O lenti O che scaldano tantissimo, in genere sk video integrata, due sw in croce e tanto altro ancora..
    • Anonimo scrive:
      Re: il banale luogo comune
      - Scritto da: Anonimo
      Mi piacerebbe tanto comprare un .Mac,ma
      è carissimo e poco espandibile.detta così questa frase è un banale luogo comune.un computer all-in-one è per forza di cose poco espandibile.un tower NO che sia pc o mac.se penso al vecchio G3 B&B del 99....tutto quello che ci ho aggiunto (ram, HD, zip, masterizzatore DVD, ethernet supplementare, scheda usb 2 ecc, a parte la scheda video) l'ho comperato o in negozi pc o su shop online di mat x pc.quindi la storiella del "poco espandibile" e del "le componenti costano il doppio" tiene poco
    • Anonimo scrive:
      Re: un Mac è carissimo e poco espandibil
      - Scritto da: Anonimo
      Mi piacerebbe tanto comprare un .Mac,ma
      è carissimo e poco espandibile.Guarda, malgrado la cattiva pubblicità fatta ad Apple dai tanti macachi trolloni e cafoni presenti in questo forum, io prenderò un iMac g5 da 17", che poi tanto caro, a ben guardare, non è.
      • Anonimo scrive:
        Re: un Mac è carissimo e poco espandibil
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Mi piacerebbe tanto comprare un .Mac,ma

        è carissimo e poco espandibile.

        Guarda, malgrado la cattiva
        pubblicità fatta ad Apple dai tanti
        macachi trolloni e cafoni presenti in questo
        forum, io prenderò un iMac g5 da 17",
        che poi tanto caro, a ben guardare, non
        è.fammi capire....i macachi sono trolloniquesti fanno cattiva pubblicitàe tu compri un imac G5?secondo logicaun troll fa disinformazioneun utente mac (chiamalo come ti pare ma macaco è maleducato) dubito faccia cattiva pubblicità ad apple...e se fosse anche attivo in materia farebbe solo un'esagerata pubblicità positiva e magari anche ingiustificata..ma cattiva mi pare contraddittorio...oppure non ti sei spiegato bene che intendevi con quel "cattiva"poi compera quello che vuoi...l'importante è che la scelta faccia il tuo caso
      • Anonimo scrive:
        Re: un Mac è carissimo e poco espandibil

        Guarda, malgrado la cattiva
        pubblicità fatta ad Apple dai tanti
        macachi trolloni e cafoni presenti in questo
        forumCe ne sono dappertutto, anche negli altri SO, quindi non si dovrebbero calcolare fin dal principio.
        • Anonimo scrive:
          Re: un Mac è carissimo e poco espandibil
        • Anonimo scrive:
          Re: un Mac è carissimo e poco espandibil
          • Anonimo scrive:
            Re: un Mac è carissimo e poco espandibil
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Guarda, malgrado la cattiva


            pubblicità fatta ad Apple
            dai

            tanti


            macachi trolloni e cafoni presenti
            in

            questo


            forum

            Ce ne sono dappertutto, anche negli
            altri

            SO, quindi non si dovrebbero calcolare
            fin

            dal principio.


            ecco xke visto un prologo del genere lui

            è da classificare tra le persone
            che

            non esitono in quanto troll

            Tu invece dovi ti cataloghi, tra i macachi
            dementi?
            E proprio vero che l'utilizzo del mouse con
            un tasto solo fa imputridire il poco
            cervello del macaco..... (win)mi catalogo tra quelli che ne hanno piene e OO di interventi osceni e inutili come il tuo.ti serve il wizard di windows per levarti dai piedi e andare a giocare in autostrada o sei troppo limitato anche per questo?PS: per tua informazine uso un mouse a e tasti + rotella che funziona benissimo...dovresti aggiornarti...dopo che lo hai fatto con win cura te stesso
    • Anonimo scrive:
      Re: un Mac è carissimo e poco espandibil
      - Scritto da: Anonimo
      Mi piacerebbe tanto comprare un .Mac,ma
      è carissimo e poco espandibile.I PowerMac sono espandibilissimi, ovviamente costano anche un bilico ma per quello che offrono è comprensibile. Invece gli ultimi iMac, che non si espandono quasi per niente, hanno un prezzo che perfino i PC fanno fatica a reggere perchè un iMac con un video LCD da 20' 16:9 costa poco piu' di 2000 euro: se vai a comprarti SOLO IL MONITOR in ambito PC ne spendi 1400, quindi come vedi il discorso del prezzo non è piu' valido. Possiedo sia il PC che il Mac, ormai al PC riconosco solo la superiorità nell'assortimento di videogame.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: un Mac è carissimo e fa cagarissimo!
        Come da oggetto.....(win)
      • Anonimo scrive:
        Re: un Mac è carissimo e poco espandibil
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Mi piacerebbe tanto comprare un .Mac,ma

        è carissimo e poco espandibile.

        I PowerMac sono espandibilissimi, ovviamente
        costano anche un bilico ma per quello che
        offrono è comprensibile.forse è bene scendere dal mirtillo e rendersi conto che i PMG5 costano come un pari-categoria PC di marca (assemblati e accrocchi da supermercato esclusi) Invece gli
        ultimi iMac, che non si espandono quasi per
        niente, hanno un prezzo che perfino i PC
        fanno fatica a reggere perchè un iMac
        con un video LCD da 20' 16:9 costa poco piu'
        di 2000 euro: se vai a comprarti SOLO IL
        MONITOR in ambito PC ne spendi 1400, quindi
        come vedi il discorso del prezzo non
        è piu' valido. Possiedo sia il PC che
        il Mac, ormai al PC riconosco solo la
        superiorità nell'assortimento di
        videogame.

        ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: un Mac è carissimo e poco espandibile
      quindi?nessuno ti vuole obbligare, stattene col PC e vivi tranquilloBye
    • Anonimo scrive:
      Re: un Mac è carissimo e poco espandibile
      - Scritto da: Anonimo
      Mi piacerebbe tanto comprare un .Mac,ma
      è carissimo e poco espandibile.ti sei dimenticato di dire che non c'è software, non lo usa nessuno ed è più lento dei PC-Win... dopodiché hai completato la lista di luoghi comunibye
      • Anonimo scrive:
        Re: un Mac è carissimo e poco espandibil
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Mi piacerebbe tanto comprare un .Mac,ma

        è carissimo e poco espandibile.

        ti sei dimenticato di dire che non
        c'è software, non lo usa nessuno ed
        è più lento dei PC-Win...
        dopodiché hai completato la lista di
        luoghi comuni

        byeManca l'affermazione che è usato solitamente da un branco trolloni incapaci e frustrati, ma quello non è un luogo comune, bensì un dato di fatto.A lavorare, altro che giocare coi Pokemon!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: un Mac è carissimo e poco espandibil
          - Scritto da: Anonimo
          A lavorare, altro che giocare coi Pokemon!!!!hai mai letto le statistiche in base alla quali chi usa Macintosh è più produttivo?Certo, se per te *lavorare* significa *badare al computer*, tenere lontani virus, litigare con le periferiche, fare attenzione al virus delle JPG mentre sei ancora indeciso se installare o meno il servis-pacco-2 (perché a quanto pare non è tutto rose e fiori)... se per te *lavorare* siognifica tutto questo, continua pure ad usare il tuo Pee-Cee-UinDOSBye
    • Anonimo scrive:
      Re: un Mac è carissimo e poco espandibile
      - Scritto da: Anonimo
      Mi piacerebbe tanto comprare un .Mac,ma
      è carissimo e poco espandibile.un Mac costa grossomodo come un PC di marca di pari dotazioni/prestazioni, ma ha un sisterma operativo migliore, non ha virus ed è più piacevole da usare.poco espandibile? sarà, ma in tutti i computer espandibili che ho sottomano il massimo dell'espansione è stata aggiungere RAM, cambiare HD, mettere una scheda di rete o mettere una scheda firewire... tutte cose che col Mac puoi fare o che hai già.vuoi un compter espandibile? comprai un PowerMacbye
    • Anonimo scrive:
      È già espanso!!!
      Per forza è poco espandibile!!!PSLo sapevate che con MacOSX si può usare FireWire per il collegamento di rete tra computer? Fai passare i servizi sulla porta FW! fico!
    • Anonimo scrive:
      Re: un Mac è carissimo e poco espandibile
      vero... molto meglio un PC da 599 Euri con il nuovo Windows RGhttp://www.deanliou.com/WinRG/WinRG.htmbye
  • Anonimo scrive:
    Apple è cara, lo vuole il cliente
    Io credo che per Apple valga la stessa regola degli altri prodotti, il prezzo è studiato in base alla qualità percepita da parte del cliente. Se la tua immagine presso il cliente è molto buona puoi far pagare un semplice mouse ottico anche 50 euro (100 mila lire per un mouse, non sono poche). Negli anni Apple ha investito moltissimo in immagine e questo ha un ritorno difficile da smontare, anche in presenza di situazioni molto gravi (gli ultimi Powerbook 15 pollici presentavano macchie bianche sul display).Inoltre in presenza di situazioni come quella appena descritta Apple si è mossa bene arrivando ad offrire il rimborso per coloro che avevano già effettuato la riparazione a loro spese.Queste politiche hanno un valore più alto di quanto si creda, ricordiamoci sempre una cosa Apple non intreprende determinate azioni perchè è buona ma perchè valuta costi e benefici! Dopo tutto è sempre un'azienda...La parte meno etica della questione è a parer mio che con gli appassionati d'informatica si può giocare sul "io faccio bene le cose perchè ho passione, proprio come te". Questo però vale per tutti i prodotti che cercano di venderti un'immagine prima di tutto.ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
      - Scritto da: Anonimo
      Negli anni Apple ha investito moltissimo in
      immagine e questo ha un ritorno difficile da
      smontare, anche in presenza di situazioni
      molto gravi (gli ultimi Powerbook 15 pollici
      presentavano macchie bianche sul display).
      Inoltre in presenza di situazioni come
      quella appena descritta Apple si è
      mossa bene arrivando ad offrire il rimborso
      per coloro che avevano già effettuato
      la riparazione a loro spese.
      Queste politiche hanno un valore più
      alto di quanto si creda, ricordiamoci sempre
      una cosa Apple non intreprende determinate
      azioni perchè è buona ma
      perchè valuta costi e benefici! Mah! .. Senza polemica: ma dove hai letto di questa notizia? Era solo per i clienti USA (che hanno tutt'altra capacità contrattuale) o anche in Italia? Perchè la mia (breve e non ripetibile) esperienza con Apple Italia è stata ben diversa: Tre anni fa si sono rifiutati di riconoscere un guasto hardware che si ostinavano a considerare software senza riconoscermi la garanzia e dopo avermi già fatto pagare 250mila lire per 10 min di intervento farlocco.. , anche citando parere a me favorevole di terzo altro laboratorio, con indirizzo, nome e cognome del tecnico. Solo dopo insistenze accettarono di esaminare l'iMac in un altro laboratorio autorizzato.. a loro scelta, in provincia di Milano a 35 Km da dove vivo.. trasporto a mie spese e del rimborso di quanto pagato indebitamente non si parlava..Come diceva De Curtis: ma mi facci il piacere mi facci!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        Negli anni Apple ha investito
        moltissimo in

        immagine e questo ha un ritorno
        difficile da

        smontare, anche in presenza di
        situazioni

        molto gravi (gli ultimi Powerbook 15
        pollici

        presentavano macchie bianche sul
        display).

        Inoltre in presenza di situazioni come

        quella appena descritta Apple si
        è

        mossa bene arrivando ad offrire il
        rimborso

        per coloro che avevano già
        effettuato

        la riparazione a loro spese.

        Queste politiche hanno un valore
        più

        alto di quanto si creda, ricordiamoci
        sempre

        una cosa Apple non intreprende
        determinate

        azioni perchè è buona ma

        perchè valuta costi e benefici!

        Mah! .. Senza polemica: ma dove hai letto di
        questa notizia? Era solo per i clienti USA
        (che hanno tutt'altra capacità
        contrattuale) o anche in Italia?
        Perchè la mia (breve e non
        ripetibile) esperienza con Apple Italia
        è stata ben diversa: Tre anni fa si
        sono rifiutati di riconoscere un guasto
        hardware che si ostinavano a considerare
        software senza riconoscermi la garanzia e
        dopo avermi già fatto pagare 250mila
        lire per 10 min di intervento farlocco.. ,
        anche citando parere a me favorevole di
        terzo altro laboratorio, con indirizzo, nome
        e cognome del tecnico. Solo dopo insistenze
        accettarono di esaminare l'iMac in un altro
        laboratorio autorizzato.. a loro scelta, in
        provincia di Milano a 35 Km da dove vivo..
        trasporto a mie spese e del rimborso di
        quanto pagato indebitamente non si
        parlava..Come diceva De Curtis: ma mi facci
        il piacere mi facci!!!a me invece hanno sostituito gratuitamente l'iBook con uno più potente... non è che magari invece di prendertela con apple dovresti prendertela con qualche impiegato scansafatiche ?p.s.il compratore ha dei diritti ed è bene che se li faccia valere.
        • Anonimo scrive:
          Re: Apple è cara, lo vuole il cliente

          a me invece hanno sostituito gratuitamente
          l'iBook con uno più potente... non
          è che magari invece di prendertela
          con apple dovresti prendertela con qualche
          impiegato scansafatiche ?

          p.s.
          il compratore ha dei diritti ed è
          bene che se li faccia valere.A me, nel 1998, chiesero 100.000 lire per sapermi dire se il mio notebook era riparabile o no.Non ho più voluto avere a che fare con i loro rivenditori e con i loro prodotti per questo...vedo che la situazione non è cambiata da allora....Si tengano le loro ridicole mele che vivo bene lo stesso....(linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
            - Scritto da: Anonimo

            a me invece hanno sostituito
            gratuitamente

            l'iBook con uno più potente...
            non

            è che magari invece di
            prendertela

            con apple dovresti prendertela con
            qualche

            impiegato scansafatiche ?



            p.s.

            il compratore ha dei diritti ed è

            bene che se li faccia valere.

            A me, nel 1998, chiesero 100.000 lire per
            sapermi dire se il mio notebook era
            riparabile o no.
            Non ho più voluto avere a che fare
            con i loro rivenditori e con i loro prodotti
            per questo...vedo che la situazione non
            è cambiata da allora....
            Si tengano le loro ridicole mele che vivo
            bene lo stesso....(linux)e il "ridicole" da dove viene?ce l'hai con l'assistenza o con un prodotto sfortunatamente difettato?xke ragionando così, se dovessi istallare linux e poi non mi funziona, seguendo la tua logica, verrei qui a dire "tieniti il tuo ridicolo linux che con altro vivo bene e meglio lo stesso"nonsense vero?
          • Anonimo scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
          • Anonimo scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
          • Anonimo scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
          • Anonimo scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
          • Anonimo scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
          • Anonimo scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
          • Anonimo scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
          • Anonimo scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
          • Anonimo scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
          • Anonimo scrive:
            MODERATORE!
          • Anonimo scrive:
            Re: MODERATORE!
          • Anonimo scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
          • Anonimo scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
            - A me, nel 1998, chiesero 100.000 lire
            per

            sapermi dire se il mio notebook era

            riparabile o no.

            Non ho più voluto avere a che
            fare

            con i loro rivenditori e con i loro
            prodotti

            per questo...vedo che la situazione non

            è cambiata da allora....

            Si tengano le loro ridicole mele che
            vivo

            bene lo stesso....(linux)
            e il "ridicole" da dove viene?
            ce l'hai con l'assistenza o con un prodotto
            sfortunatamente difettato?

            xke ragionando così, se dovessi
            istallare linux e poi non mi funziona,
            seguendo la tua logica, verrei qui a dire
            "tieniti il tuo ridicolo linux che con altro
            vivo bene e meglio lo stesso"

            nonsense vero?******Premesso che non sono quello di prima, ti faccio presente che non è affatto un "non sense".. la politica di assistenza è qualità integrata di un prodotto, non cosa "altra".. infatte certe garanzie "immateriali" come l'intervento entro tot giorni piuttosto che tot ore, l'assistenza telefonica per tre mesi piuttosto che un anno piuttosto che tutta la vita del prodotto etc possono valere quanto e più dello stesso nudo hardware.. Il brutto è che molti consumatori hanno potuto toccar con mano che Apple (anzi, i laboratori di assistenza riconosciuti- però ricordati che alle mie lamentele in Apple risposero al telefono con un secco "noi abbiamo totale fiducia nei nostri partner") non mantiene nemmeno le garanzie minime e ricorre a ogni mezzuccio per negare le garanzie ed estorcere denaro al consumatore...
          • Anonimo scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
            - Scritto da: Anonimo

            - A me, nel 1998, chiesero 100.000 lire

            per


            sapermi dire se il mio notebook era


            riparabile o no.


            Non ho più voluto avere a
            che

            fare


            con i loro rivenditori e con i loro

            prodotti


            per questo...vedo che la
            situazione non


            è cambiata da allora....


            Si tengano le loro ridicole mele
            che

            vivo


            bene lo stesso....(linux)

            e il "ridicole" da dove viene?

            ce l'hai con l'assistenza o con un
            prodotto

            sfortunatamente difettato?



            xke ragionando così, se dovessi

            istallare linux e poi non mi funziona,

            seguendo la tua logica, verrei qui a
            dire

            "tieniti il tuo ridicolo linux che con
            altro

            vivo bene e meglio lo stesso"



            nonsense vero?
            ******
            Premesso che non sono quello di prima, ti
            faccio presente che non è affatto un
            "non sense"..non hai capito a cosa si riferiva il non sense la politica di assistenza
            è qualità integrata di un
            prodotto,in parte vero, ma non totalmente..in quanto di puoi comprare il prodotto senza assistenza e quella la paghi "a coté"..è un supplemento di costo in quanto è un surplus di valore dle bene acquistato...e per assistenza intendo quello che va oltre alla normale garanzia di 1 o + anni non cosa "altra".. infatte certe
            garanzie "immateriali" come l'intervento
            entro tot giorni piuttosto che tot ore,
            l'assistenza telefonica per tre mesi
            piuttosto che un anno piuttosto che tutta la
            vita del prodotto etc possono valere quanto
            e più dello stesso nudo hardware..scoperta dell'acqua calda....peccato che tali prestazioni le paghi in un contratto di assistenza che non è integrato nel prezzo dell'hw nudo e crudo.Chi ritiene utile e necessario e/o indispensabile l'assistenza, stipula tale contratto, chi no si accontenta dell'hw+sw acquistato. Il
            brutto è che molti consumatori hanno
            potuto toccar con mano che Apple (anzi, i
            laboratori di assistenza riconosciuti-
            però ricordati che alle mie lamentele
            in Apple risposero al telefono con un secco
            "noi abbiamo totale fiducia nei nostri
            partner") non mantiene nemmeno le garanzie
            minime e ricorre a ogni mezzuccio per negare
            le garanzie ed estorcere denaro al
            consumatore...è un problema di tutti i centri assistenza Apple o solo quelli italiani?la mancata assistenza è un problema che era ricorrente nel passato e lo è ancora oggi in modo così eclatante o le cose sono migliorate?queste sono le domande sensate da porsi...non semplicemente "una volta mi è successo che...fa schifo"..."Ora è tutto uguale..fa schifo ancora"xke vi sono testimoniaze anche positive (e soprattutto negli utlimi anni ve ne sono sempre +: - a really nice present from AppleCare - Lionel - 13:27:00 One of our readers has had repeated problem with his G4 Dual 1.25 GHz bought in 2002. despite 2 motherboard exchanges, his computers is still having problems.AppleCare has decided that enough is enough, and has taken a decision to stop his problem. He is going to receive, in exchange to his endless repaired computer, a PMG5 Dual 2.5GHz!! That's a way to reconcile users with AppleCare. http://www.hardmac.com/niouzcontenu.php?date=2004-09-27#2928
        • Anonimo scrive:
          Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo




          Negli anni Apple ha investito

          moltissimo in


          immagine e questo ha un ritorno

          difficile da


          smontare, anche in presenza di

          situazioni


          molto gravi (gli ultimi Powerbook
          15

          pollici


          presentavano macchie bianche sul

          display).


          Inoltre in presenza di situazioni
          come


          quella appena descritta Apple si

          è


          mossa bene arrivando ad offrire il

          rimborso


          per coloro che avevano già

          effettuato


          la riparazione a loro spese.


          Queste politiche hanno un valore

          più


          alto di quanto si creda,
          ricordiamoci

          sempre


          una cosa Apple non intreprende

          determinate


          azioni perchè è
          buona ma


          perchè valuta costi e
          benefici!



          Mah! .. Senza polemica: ma dove hai
          letto di

          questa notizia? Era solo per i clienti
          USA

          (che hanno tutt'altra capacità

          contrattuale) o anche in Italia?

          Perchè la mia (breve e non

          ripetibile) esperienza con Apple Italia

          è stata ben diversa: Tre anni fa
          si

          sono rifiutati di riconoscere un guasto

          hardware che si ostinavano a considerare

          software senza riconoscermi la garanzia
          e

          dopo avermi già fatto pagare
          250mila

          lire per 10 min di intervento
          farlocco.. ,

          anche citando parere a me favorevole di

          terzo altro laboratorio, con indirizzo,
          nome

          e cognome del tecnico. Solo dopo
          insistenze

          accettarono di esaminare l'iMac in un
          altro

          laboratorio autorizzato.. a loro
          scelta, in

          provincia di Milano a 35 Km da dove
          vivo..

          trasporto a mie spese e del rimborso di

          quanto pagato indebitamente non si

          parlava..Come diceva De Curtis: ma mi
          facci

          il piacere mi facci!!!

          a me invece hanno sostituito gratuitamente
          l'iBook con uno più potente... non
          è che magari invece di prendertela
          con apple dovresti prendertela con qualche
          impiegato scansafatiche ?

          p.s.
          il compratore ha dei diritti ed è
          bene che se li faccia valere.questa testimonianza è piuttosto incoraggiante:a really nice present from AppleCare - Lionel - 13:27:00 One of our readers has had repeated problem with his G4 Dual 1.25 GHz bought in 2002. despite 2 motherboard exchanges, his computers is still having problems.AppleCare has decided that enough is enough, and has taken a decision to stop his problem. He is going to receive, in exchange to his endless repaired computer, a PMG5 Dual 2.5GHz!! That's a way to reconcile users with AppleCare. http://www.hardmac.com/niouzcontenu.php?date=2004-9-27
          • Anonimo scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo






            Negli anni Apple ha investito


            moltissimo in



            immagine e questo ha un
            ritorno


            difficile da



            smontare, anche in presenza di


            situazioni



            molto gravi (gli ultimi
            Powerbook

            15


            pollici



            presentavano macchie bianche
            sul


            display).



            Inoltre in presenza di
            situazioni

            come



            quella appena descritta Apple
            si


            è



            mossa bene arrivando ad
            offrire il


            rimborso



            per coloro che avevano
            già


            effettuato



            la riparazione a loro spese.



            Queste politiche hanno un
            valore


            più



            alto di quanto si creda,

            ricordiamoci


            sempre



            una cosa Apple non intreprende


            determinate



            azioni perchè è

            buona ma



            perchè valuta costi e

            benefici!





            Mah! .. Senza polemica: ma dove hai

            letto di


            questa notizia? Era solo per i
            clienti

            USA


            (che hanno tutt'altra
            capacità


            contrattuale) o anche in Italia?


            Perchè la mia (breve e non


            ripetibile) esperienza con Apple
            Italia


            è stata ben diversa: Tre
            anni fa

            si


            sono rifiutati di riconoscere un
            guasto


            hardware che si ostinavano a
            considerare


            software senza riconoscermi la
            garanzia

            e


            dopo avermi già fatto pagare

            250mila


            lire per 10 min di intervento

            farlocco.. ,


            anche citando parere a me
            favorevole di


            terzo altro laboratorio, con
            indirizzo,

            nome


            e cognome del tecnico. Solo dopo

            insistenze


            accettarono di esaminare l'iMac in
            un

            altro


            laboratorio autorizzato.. a loro

            scelta, in


            provincia di Milano a 35 Km da dove

            vivo..


            trasporto a mie spese e del
            rimborso di


            quanto pagato indebitamente non si


            parlava..Come diceva De Curtis:
            ma mi

            facci


            il piacere mi facci!!!



            a me invece hanno sostituito
            gratuitamente

            l'iBook con uno più potente...
            non

            è che magari invece di
            prendertela

            con apple dovresti prendertela con
            qualche

            impiegato scansafatiche ?



            p.s.

            il compratore ha dei diritti ed è

            bene che se li faccia valere.


            questa testimonianza è piuttosto
            incoraggiante:

            a really nice present from AppleCare -
            Lionel - 13:27:00
            One of our readers has had repeated problem
            with his G4 Dual 1.25 GHz bought in 2002.
            despite 2 motherboard exchanges, his
            computers is still having problems.
            AppleCare has decided that enough is enough,
            and has taken a decision to stop his
            problem. He is going to receive, in exchange
            to his endless repaired computer, a PMG5
            Dual 2.5GHz!!
            That's a way to reconcile users with
            AppleCare.

            www.hardmac.com/niouzcontenu.php?date=2004-9-NON FA TESTO!Quel che dimentichi è che nei paesi anglosassoni le associazioni dei consumatori hanno il carattere di vere e proprie lobby, sono in grado di fare cause milionarie (in dollari) alle grandi aziende e di metterle in ginocchio.. mai sentito parlare di "class action"?Lì le associazioni dei consumatori contano più che i sindacati confederali qui da noi.. che siamo comunque considerati dalle multinazionali un paese del terzo mondo, dove in linea di massima si può tentare di negare al consumatore anche di negare le garanzie contrattuali minime e scritte.. tanto il 90% paga comunque senza fiatare...:s
          • Anonimo scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo







            - Scritto da: Anonimo








            Negli anni Apple ha
            investito



            moltissimo in




            immagine e questo ha un

            ritorno



            difficile da




            smontare, anche in
            presenza di



            situazioni




            molto gravi (gli ultimi

            Powerbook


            15



            pollici




            presentavano macchie
            bianche

            sul



            display).




            Inoltre in presenza di

            situazioni


            come




            quella appena descritta
            Apple

            si



            è




            mossa bene arrivando ad

            offrire il



            rimborso




            per coloro che avevano

            già



            effettuato




            la riparazione a loro
            spese.




            Queste politiche hanno un

            valore



            più




            alto di quanto si creda,


            ricordiamoci



            sempre




            una cosa Apple non
            intreprende



            determinate




            azioni perchè
            è


            buona ma




            perchè valuta
            costi e


            benefici!







            Mah! .. Senza polemica: ma
            dove hai


            letto di



            questa notizia? Era solo per i

            clienti


            USA



            (che hanno tutt'altra

            capacità



            contrattuale) o anche in
            Italia?



            Perchè la mia (breve e
            non



            ripetibile) esperienza con
            Apple

            Italia



            è stata ben diversa:
            Tre

            anni fa


            si



            sono rifiutati di riconoscere
            un

            guasto



            hardware che si ostinavano a

            considerare



            software senza riconoscermi la

            garanzia


            e



            dopo avermi già fatto
            pagare


            250mila



            lire per 10 min di intervento


            farlocco.. ,



            anche citando parere a me

            favorevole di



            terzo altro laboratorio, con

            indirizzo,


            nome



            e cognome del tecnico. Solo
            dopo


            insistenze



            accettarono di esaminare
            l'iMac in

            un


            altro



            laboratorio autorizzato.. a
            loro


            scelta, in



            provincia di Milano a 35 Km
            da dove


            vivo..



            trasporto a mie spese e del

            rimborso di



            quanto pagato indebitamente
            non si



            parlava..Come diceva De
            Curtis:

            ma mi


            facci



            il piacere mi facci!!!





            a me invece hanno sostituito

            gratuitamente


            l'iBook con uno più
            potente...

            non


            è che magari invece di

            prendertela


            con apple dovresti prendertela con

            qualche


            impiegato scansafatiche ?





            p.s.


            il compratore ha dei diritti ed
            è


            bene che se li faccia valere.





            questa testimonianza è piuttosto

            incoraggiante:



            a really nice present from AppleCare -

            Lionel - 13:27:00

            One of our readers has had repeated
            problem

            with his G4 Dual 1.25 GHz bought in
            2002.

            despite 2 motherboard exchanges, his

            computers is still having problems.

            AppleCare has decided that enough is
            enough,

            and has taken a decision to stop his

            problem. He is going to receive, in
            exchange

            to his endless repaired computer, a PMG5

            Dual 2.5GHz!!

            That's a way to reconcile users with

            AppleCare.




            www.hardmac.com/niouzcontenu.php?date=2004-9-

            NON FA TESTO!
            Quel che dimentichi è che nei paesi
            anglosassoni le associazioni dei consumatori
            hanno il carattere di vere e proprie lobby,
            sono in grado di fare cause milionarie (in
            dollari) alle grandi aziende e di metterle
            in ginocchio.. mai sentito parlare di "class
            action"?
            Lì le associazioni dei consumatori
            contano più che i sindacati
            confederali qui da noi.. che siamo comunque
            considerati dalle multinazionali un paese
            del terzo mondo, dove in linea di massima si
            può tentare di negare al consumatore
            anche di negare le garanzie contrattuali
            minime e scritte.. tanto il 90% paga
            comunque senza fiatare...:sallora devono far testo i 3 fax inutili del tizio del forum?ma per favore....se hanno provveduto a risolvere tale problema senza nessun intervento di associazioni di consumatori significherà pur che ci sono delle possibilità favorevoli per i clienti scontenti....oppure nulla fa testo ai tuoi occhi?perchè se nulla fa testo allo i consumatori italiani scontenti invece di fare il raduno degli sfigati sui forum di PI dovrebbero fare qualcosa con le associazioni di consumatori per far valere i propri diritti....invece stanno qua a sbraitare e inveire...ma che serve?tanto non fa testo farlo qua....
          • DuDe scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente

            allora devono far testo i 3 fax inutili del
            tizio del forum?
            ma per favore....ZAC[..]In italia per qualunque stronzata che ti spetta, ti devi sbattere tra avvocati, palazzi e menate varie, dimmi te chi ha il tempo ( lavorando) di stare appresso a ste cose, oltre al tempo pure i soldi che devi anticipare , vabbe' le spese legali le paga chi perde, ma dopo quanto tempo succederebbe cio' vista la nostra giustizia lumaca? ( per parecchi ma non per tutti lumaca) In italia non esiste la class action come in usa ( una delle pochissime cose buone che hanno) se 10000 utenti hanno problemi con un'azienda, qui in italia devono fare 10000 cause distinte, in america ti basta assoldare un solo avvocato, con costi e tempi notevolmente ridotti.La verita' e come ha detto qualcuno pocanzi, qui in italia se ne sbattono dei tuioi elemntari diritti, tanto con la giustizia che abbiamo, parecchi si stufano, quei pochissimi che perseverano, vale la pena accontentarli
          • Anonimo scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
            - Scritto da: DuDe


            allora devono far testo i 3 fax inutili
            del

            tizio del forum?

            ma per favore....
            ZAC[..]
            In italia per qualunque stronzata che ti
            spetta, ti devi sbattere tra avvocati,
            palazzi e menate varie, dimmi te chi ha il
            tempo ( lavorando) di stare appresso a ste
            cose, oltre al tempo pure i soldi che devi
            anticipare , vabbe' le spese legali le paga
            chi perde, ma dopo quanto tempo succederebbe
            cio' vista la nostra giustizia lumaca? ( per
            parecchi ma non per tutti lumaca)
            In italia non esiste la class action come in
            usa ( una delle pochissime cose buone che
            hanno) se 10000 utenti hanno problemi con
            un'azienda, qui in italia devono fare 10000
            cause distinte, in america ti basta
            assoldare un solo avvocato, con costi e
            tempi notevolmente ridotti.
            sorry ma in Francia ci sono le associazioni di consumatori che tutelano i loro diritti (vedasi per i casi di pseudo truffa x l'ADSL), in germania anche, in Svi^zzera pure e in altri paesi europei idemche sia l'Italia ad essere arretrata in questo ambito?xke se così fosse chi è fesso è chiaro..quindi inutile prendere come alibi "eh ma gli altri hanno le associazioni di consumatori"....inutile stare a fare la voce grossa sui forum...chi può fa e chi non può ci scrive sopra.
            La verita' e come ha detto qualcuno pocanzi,
            qui in italia se ne sbattono dei tuioi
            elemntari diritti, tanto con la giustizia
            che abbiamo, parecchi si stufano, quei
            pochissimi che perseverano, vale la pena
            accontentarliallora sono gli italiani a dormire...xke in tutti gli altri paesi i diritti dei consumatori sono meglio tutelati....allora sveglia...che si attende per avere delle asssociazioni di consumatori degne di tale nome? così difficile da realizzare?
          • DuDe scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
            Mi sa che ho omesso di dirlo, ma tu mi hai corretto, qui da noi siamo noi a farci fregare, complice pure una certa legislatura che onestamente impedisce qualcosa di concreto.Che peso hanno da noi l'adconsum o associazioni simili? a me pare nullo, o tendente al nullo, qui a Roma, c'e' gente che ha pagato casa ma la casa non e' sua, la cooperativa e' fallita e la o le banche si sono sucate le case gia' pagate, e la gente dorme per strada, nessun diritto per loro, qualcuno sta tentando di fare qualcosa, ma e' come un muro di gomma, quindi e' si in parte vero che la colpa e' pure di noi italiani, ma anche della legislatura Saluti P.S.Per essere bello e' bello, ma io sinceramente non saprei che farmene di un apple
        • Anonimo scrive:
          Re: Apple è cara, lo vuole il cliente


          - Scritto da: Anonimo




          Negli anni Apple ha investito

          moltissimo in


          immagine e questo ha un ritorno

          difficile da


          smontare, anche in presenza di

          situazioni


          molto gravi (gli ultimi Powerbook
          15

          pollici


          presentavano macchie bianche sul

          display).


          Inoltre in presenza di situazioni
          come


          quella appena descritta Apple si

          è


          mossa bene arrivando ad offrire il

          rimborso


          per coloro che avevano già

          effettuato


          la riparazione a loro spese.


          Queste politiche hanno un valore

          più


          alto di quanto si creda,
          ricordiamoci

          sempre


          una cosa Apple non intreprende

          determinate


          azioni perchè è
          buona ma


          perchè valuta costi e
          benefici!



          Mah! .. Senza polemica: ma dove hai
          letto di

          questa notizia? Era solo per i clienti
          USA

          (che hanno tutt'altra capacità

          contrattuale) o anche in Italia?

          Perchè la mia (breve e non

          ripetibile) esperienza con Apple Italia

          è stata ben diversa: Tre anni fa
          si

          sono rifiutati di riconoscere un guasto

          hardware che si ostinavano a considerare

          software senza riconoscermi la garanzia
          e

          dopo avermi già fatto pagare
          250mila

          lire per 10 min di intervento
          farlocco.. ,

          anche citando parere a me favorevole di

          terzo altro laboratorio, con indirizzo,
          nome

          e cognome del tecnico. Solo dopo
          insistenze

          accettarono di esaminare l'iMac in un
          altro

          laboratorio autorizzato.. a loro
          scelta, in

          provincia di Milano a 35 Km da dove
          vivo..

          trasporto a mie spese e del rimborso di

          quanto pagato indebitamente non si

          parlava..Come diceva De Curtis: ma mi
          facci

          il piacere mi facci!!!

          a me invece hanno sostituito gratuitamente
          l'iBook con uno più potente... non
          è che magari invece di prendertela
          con apple dovresti prendertela con qualche
          impiegato scansafatiche ?

          p.s.
          il compratore ha dei diritti ed è
          bene che se li faccia valere.See..Inviai tre fax e una raccomandata alla Apple Italia.. uno dei fax era destinato direttamente a un dirigente. Tutto quello che ottenni era quel che ho detto.Non solo: il venditore (ELDO italia) era disponibile a una sostituzione ma mi mi disse che Apple gliela aveva espressamente vietata.. per fortuna riuscì a farlo risultare per reso con un escamotage...Certo.. poi siamo tutti liberi di andare dal giudice per veder riconosciuti i nostri diritti.. dopo sei mesi, forse, e 1000 euro di parcella per un CTU...
      • Anonimo scrive:
        Avvocato!
        Da Mac user dico che dovevi interpellare un avvocato e fare causa. I giudici, particolarmente in Italia, sono molto benevoli verso l'utente finale. Strano ma vero. Solitamente la causa è vinta ma, ancor più frequentemente, la Grande Azienda, valutando i costi e i benefici, opta per l'accordo extragiudiziale e ti risarcisce. Forse bastava una lettera. Il mio avvocato le scrive e le invia per 30?. Conviene sempre ed è l'unica vera arma che abbiamo noi poveri consumatori. Ti assicuro che quando viene aperta fa un certo effetto...
    • LordMilo scrive:
      Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
      disinformazione bella e buona:i difetti agli schermi erano sui primi modelli di PowerBook 15" aluminium... è notizia di ieri che apple abbia esteso la garanzia su tali difetti proprio per permettere di riparare il danno senza troppi problemi (inoltre risarcisce chi ha già fatto la riparazione a sue spese.)non a caso apple è stata premiata come miglior costumer service in america....
      • Anonimo scrive:
        Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
        - Scritto da: LordMilo
        disinformazione bella e buona:

        i difetti agli schermi erano sui primi
        modelli di PowerBook 15" aluminium...
        è notizia di ieri che apple abbia
        esteso la garanzia su tali difetti proprio
        per permettere di riparare il danno senza
        troppi problemi (inoltre risarcisce chi ha
        già fatto la riparazione a sue
        spese.)

        non a caso apple è stata premiata
        come miglior costumer service in america....***************************Appunto.. In USA!!! Dove le associazioni dei consumatori contano più dei sindacati, sostengono le campagne dei politici e del candidato parlamentare gradito, e soprattutto sono in grado di imbastire e vincere class action miliardarie contro le grandi aziende.. che poi invece "si rifanno" nei paesi del secondo e terzo mondo.. come da noi.. ove "ci provano" a negare anche le garanzie contrattuali e legali! ..la Apple non fa eccezione.. anzi!
        • Anonimo scrive:
          Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: LordMilo

          disinformazione bella e buona:



          i difetti agli schermi erano sui primi

          modelli di PowerBook 15" aluminium...

          è notizia di ieri che apple abbia

          esteso la garanzia su tali difetti
          proprio

          per permettere di riparare il danno
          senza

          troppi problemi (inoltre risarcisce chi
          ha

          già fatto la riparazione a sue

          spese.)



          non a caso apple è stata premiata

          come miglior costumer service in
          america....
          ***************************
          Appunto.. In USA!!!ma va la cahe vi sono anche casi extra-USAlascia perdere la tua teoria della lobby dei consumatori..xke alcuni casi di buon servizio non in USa sono indipendenti dalle lobby dei consumatori. Dove le associazioni dei
          consumatori contano più dei
          sindacati, sostengono le campagne dei
          politici e del candidato parlamentare
          gradito, e soprattutto sono in grado di
          imbastire e vincere class action miliardarie
          contro le grandi aziende.. che poi invece
          "si rifanno" nei paesi del secondo e terzo
          mondo.. come da noi.. ove "ci provano" a
          negare anche le garanzie contrattuali e
          legali! ..la Apple non fa eccezione.. anzi!ma va la troll....le associazioni di consuamtori + potenti delle lobby tradizionali che hanno in pugno il parlamento...l'unico elemento è che un cittadino qualsiasi fa causa ad una ditta in USA puô permettersi di richiedere risarcimenti miliardari...e questo è il sistema giuridico che lo permette.E invece di star qui a raccontare le storielle....renditi attivo per mettere in piedi una associazione di consumatori che difenda i loro diritti...perchè stare a parlare del problema e non provare a risolverlo (se sono le associazioni di consumatori l'elemento decisivo) non serve a nulla.
        • Anonimo scrive:
          Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
          Ma per quale motivo vi accanite cosi' tanto contro Apple? Se non vi va (o non avete i soldi per comprarli) andate avanti a compare PC standard da supermercato .... visto il numero ancora alto di persone che pensa che Word sia un computer.^__^
          • Anonimo scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
            - Scritto da: Anonimo
            Ma per quale motivo vi accanite cosi' tanto
            contro Apple? Se non vi va (o non avete i
            soldi per comprarli) andate avanti a compare
            PC standard da supermercato .... visto il
            numero ancora alto di persone che pensa che
            Word sia un computer.Visto che detiene il 3% del mercato evidentemente accade gia
          • Anonimo scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Ma per quale motivo vi accanite cosi'
            tanto

            contro Apple? Se non vi va (o non avete
            i

            soldi per comprarli) andate avanti a
            compare

            PC standard da supermercato .... visto
            il

            numero ancora alto di persone che pensa
            che

            Word sia un computer.
            Visto che detiene il 3% del mercato
            evidentemente accade giae pensa che la ferrari detiene meno dell'1% del market share automobilistico! pure loro da bancarotta eh ? sogna bbello... sogna...
          • Anonimo scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            Ma per quale motivo vi accanite
            cosi'

            tanto


            contro Apple? Se non vi va (o non
            avete

            i


            soldi per comprarli) andate avanti
            a

            compare


            PC standard da supermercato ....
            visto

            il


            numero ancora alto di persone che
            pensa

            che


            Word sia un computer.

            Visto che detiene il 3% del mercato

            evidentemente accade gia

            e pensa che la ferrari detiene meno dell'1%
            del market share automobilistico! pure loro
            da bancarotta eh ?

            sogna bbello... sogna...Il 5% del mercato, e' verissimo. Ma quale mercato, quello dei PC (o meglio Personal Computer)? Siccome i Mac non sono PC, ma sono appunto Mac, penso che il confronto non sia fattibile. Il confronto fa fatto semmai in base ad altri parametri, uno fondamentale è per quale scopo uno utiliza una macchina specificha: se tale macchina svolge le funzioni per cui e' stata acquistata, allora la scelta e' quella giusta, altrimenti c'e' qualcosa da rivedere o scegliere una macchina di tipo diverso. Comunque l'informatica e' un mercato sempre in movimento e non si sà dove andrà a finire .... puo' anche darsi che fra qualche decennio vi siano più Mac che PC, oppure che il divario sia ancora maggiore oppure che .... Personalmente sono soddisfattismo delle prestazioni di Windows XP e dei PC: molto stabili e molto utili per il lavoro.Ma per le cose serie, ovvero i miei hobby, mi sono subito comprato un bel (apple) Mac che e' cmq più avanti e molto più emozionante.
          • Anonimo scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            Ma per quale motivo vi
            accanite

            cosi'


            tanto



            contro Apple? Se non vi va (o
            non

            avete


            i



            soldi per comprarli) andate
            avanti

            a


            compare



            PC standard da supermercato
            ....

            visto


            il



            numero ancora alto di persone
            che

            pensa


            che



            Word sia un computer.


            Visto che detiene il 3% del mercato


            evidentemente accade gia



            e pensa che la ferrari detiene meno
            dell'1%

            del market share automobilistico! pure
            loro

            da bancarotta eh ?



            sogna bbello... sogna...
            Il 5% del mercato, e' verissimo. Ma quale
            mercato, quello dei PC (o meglio Personal
            Computer)?
            Siccome i Mac non sono PC, ma sono appunto
            Mac, penso che il confronto non sia
            fattibile.
            forse è bene che tu faccia chiarezza sul significato di PCsgi, mac, dell, acer, ecc sono tutti PC e fanno parte dello stesso mercato di personal computer...ha senso invece classificare il mercato per segmenti, pro, home ecc
            Il confronto fa fatto semmai in base ad
            altri parametri, uno fondamentale è
            per quale scopo uno utiliza una macchina
            specificha: se tale macchina svolge le
            funzioni per cui e' stata acquistata, allora
            la scelta e' quella giusta, altrimenti c'e'
            qualcosa da rivedere o scegliere una
            macchina di tipo diverso.
            e questo che ci azzecca col fatto che un pc è un pc indipendentemente dalla marca?la tua osservazione ha senso per il singolo o la ditta...nell'ambito di scegliere razionalmente il materiale informatico che serve per le esigenze.per un'analisi di mercato dei personal computer (PC appunto) la tua visione non ha gran utilità
            Comunque l'informatica e' un mercato sempre
            in movimento e non si sà dove
            andrà a finire .... puo' anche darsi
            che fra qualche decennio vi siano più
            Mac che PC, oppure che il divario sia ancora
            maggiore oppure che ....
            oppure che non sai che vai dicendo....il mercato dell'informatica si sa dove va...tutti i produttori fanno delle roadmap per lo sviluppo dei loro prodotti...la definizione degli standard da anche delle certezze.Sono solo i ritmi eventualmente a subire dei rallentamenti o delle accelerazioni...
            Personalmente sono soddisfattismo delle
            prestazioni di Windows XP e dei PC: molto
            stabili e molto utili per il lavoro.Vi sono persone che non lo sono e per questo motivo hanno scelto altro...ognuno infatti fa le proprie scelte come meglio crede.
            Ma per le cose serie, ovvero i miei hobby,
            mi sono subito comprato un bel (apple) Mac
            che e' cmq più avanti e molto
            più emozionante. ok...la banfata (e te la dico da utente mac) te la potevi risparmiare....se parli di hobby non si tratta di cose serie...che poi siano cose serie per te non significa che siano cose serie in assoluto.Un PMG5 o un PC di ultima generazione sono adatti alle cose serie da Pro....per l'hobby c'è altro e meno caro. Poi sta tutto nelle capacità della gente saperci fare con quello che si ha
          • Anonimo scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente


            Ma per le cose serie, ovvero i miei
            hobby,

            mi sono subito comprato un bel (apple)
            Mac

            che e' cmq più avanti e molto

            più emozionante.
            ok...la banfata (e te la dico da utente mac)
            te la potevi risparmiare....se parli di
            hobby non si tratta di cose serie...che poi
            siano cose serie per te non significa che
            siano cose serie in assoluto.Beh, piu' che una banfata voleva essere una battuta molto ironica, partendo dalla stabilità di Windows all'importanza dell'hobby.
            Un PMG5 o un PC di ultima generazione sono
            adatti alle cose serie da Pro....per l'hobby
            c'è altro e meno caro. Poi sta tutto
            nelle capacità della gente saperci
            fare con quello che si haBeh, questo e' il mondo consumer! :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
            - Scritto da: Anonimo



            Ma per le cose serie, ovvero i miei

            hobby,


            mi sono subito comprato un bel
            (apple)

            Mac


            che e' cmq più avanti e
            molto


            più emozionante.

            ok...la banfata (e te la dico da utente
            mac)

            te la potevi risparmiare....se parli di

            hobby non si tratta di cose serie...che
            poi

            siano cose serie per te non significa
            che

            siano cose serie in assoluto.

            Beh, piu' che una banfata voleva essere una
            battuta molto ironica, partendo dalla
            stabilità di Windows all'importanza
            dell'hobby.
            quanto alla stabilità di win lasciamo la gatta da pelare a chi di dovere...quanto all'hobby fa sicuramente piacere che sia preso in considerazione mettendo a disposizione degli hobbysti strumenti simili a quelli dei pro.

            Un PMG5 o un PC di ultima generazione
            sono

            adatti alle cose serie da Pro....per
            l'hobby

            c'è altro e meno caro. Poi sta
            tutto

            nelle capacità della gente
            saperci

            fare con quello che si ha
            Beh, questo e' il mondo consumer! :p
            e per fortuna che esiste :-D
          • Anonimo scrive:
            Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Ma per quale motivo vi accanite cosi'
            tanto

            contro Apple? Se non vi va (o non avete
            i

            soldi per comprarli) andate avanti a
            compare

            PC standard da supermercato .... visto
            il

            numero ancora alto di persone che pensa
            che

            Word sia un computer.
            Visto che detiene il 3% del mercato
            evidentemente accade giacome se tutti acquistano un pc con windows (e prova a trovarti altro di default con tanta facilità se riesci) per conoscenza di causa e dopo aver scelto tra le alternative....spesso è solo spirito di emulazione per i clienti home...il cuggino ha preso il pc tal dei tali, lo prendo anche io...poi mi passa aggratise tutto il sw che voglioecc
        • Anonimo scrive:
          la proposta è valida anche qui!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: LordMilo

          disinformazione bella e buona:



          non a caso apple è stata premiata

          come miglior costumer service in
          america....
          ***************************
          Appunto.. In USA!!! Dove le associazioni dei
          consumatori contano più dei
          sindacati, [..]
          mondo.. come da noi.. ove "ci provano" a
          negare anche le garanzie contrattuali e
          legali! ..la Apple non fa eccezione.. anzi!disinformazione bella e buona2ma falla finita TROLLONE che la proposta è valida anche qui "nell'ITAGLIA delle bandane"!!!http://www.macitynet.it/macity/aA19110/index.shtml(apple)
    • paulatz scrive:
      Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
      - Scritto da: Anonimo
      Io credo che per Apple valga la stessa
      regola degli altri prodotti, il prezzo
      è studiato in base alla
      qualità percepita da parte del
      cliente.[cut]Nopn ho mai usato un mac in vita mia, ma posso dire una cosa: Apple non è cara.Confronta i suoi prodotti con prodotti equjivalenti Compaq o Acer o IBM e ti accorgerai che il prezzo è all'incirca lo stesso (in alcuni casi un po' meno, in altri un po' di più)Certo, se confronti un mac con il mio assemblato con la scheda madre di cioccolata e il case di nastro adesivo, allora i mac sono cari.
    • Anonimo scrive:
      Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
      - Scritto da: Anonimo
      Io credo che per Apple valga la stessa
      regola degli altri prodotti, il prezzo
      è studiato in base alla
      qualità percepita da parte del
      cliente.prodotti di lusso a parte, gli altri sono confrontati con il prezzo del mercato per prodotti analoghi.La logica economica vuole che in situazione concorrenziale si tenda a garantire una buona qualità ma ad un prezzo accessibile...altrimenti i concorrenti trarranno giovamento e aumenteranno le loro vendite a scapito di colui che pratica prezzi troppo elevati per prodotti simili. Se la tua immagine presso il
      cliente è molto buona puoi far pagare
      un semplice mouse ottico anche 50 euro (100
      mila lire per un mouse, non sono poche). te lo compri al limite per non dover andare in un altro negozio a sceglierne un altro....ma molti se ne impippano dell'immagine presso il cliente...se devono mettere mano al proprio portamonete prendono un altro mouse a prezzo minore...se invece i soldi sono della ditta o dello stato..50 euro x un mouse vanno bene e magari considerano che possano anche essere pochi.
      Negli anni Apple ha investito moltissimo in
      immagine e questo ha un ritorno difficile da
      smontare, anche in presenza di situazioni
      molto gravi (gli ultimi Powerbook 15 pollici
      presentavano macchie bianche sul display).
      Inoltre in presenza di situazioni come
      quella appena descritta Apple si è
      mossa bene arrivando ad offrire il rimborso
      per coloro che avevano già effettuato
      la riparazione a loro spese.è compito del produttore riconoscere difetti di fabbricazione e fare in modo che il servizio post vendita si occupi di regolare questi casi sfortunati.
      Queste politiche hanno un valore più
      alto di quanto si creda, ricordiamoci sempre
      una cosa Apple non intreprende determinate
      azioni perchè è buona ma
      perchè valuta costi e benefici!non sempre Apple ha riconosciuto difetti e ha provveduto a riparazioni e/o sostituzioni a proprio carico e l'immagina di Apple a causa di ciò non è mai precipitata.Hai già visto un'azienda che non valuti le proprie strategie e scelte commerciali? Dopo
      tutto è sempre un'azienda...
      La parte meno etica della questione è
      a parer mio che con gli appassionati
      d'informatica si può giocare sul "io
      faccio bene le cose perchè ho
      passione, proprio come te".e questo che c'entra?la parte etica sta nel fatto che se il prodotto ha dei difetti di fabbrica dovuti ad errori di fabbricazione sta al produttore riparare al danno e non all'acquirente rimetterci di tasca propria. Questo
      però vale per tutti i prodotti che
      cercano di venderti un'immagine prima di
      tutto.
      questo vale per tutti i prodotti...indipendentemente dall'immagine. L'immagine dipende oltre che dalla qualità del prodotto, dalla serietà della dittà produttrice e dalla sua sensibilità a tutelare i propri clienti
      ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Apple è cara, lo vuole il cliente
      ...mmm... deve essere passato doc da queste parti... 8)(apple)
    • Anonimo scrive:
      Re: Apple è cara, lo vuole il macaco....
  • Anonimo scrive:
    C'e' poco da fare shopping natalizio
    Specialmente con le cose griffate che costano un occhio, gia' andare a fare la spesa e' diventato impegnativo per molti (un mio amico che lavora alla caritas ha detto che piu' spesso si vedono persone con giacca e cravatta che vanno a chiedere aiuto perche' con la famiglia e i figli all'universita' non arrivano a fine mese) la gente comprera' pc da 300 euro da supermercato e si masterizzera' qualsiasi cosa possibile dai programmi alla musica, figurati se si vanno a prendere prodotti informatici griffati apple, con il prezzo di un imac una famiglia ci si compra pc nuovo, mp3 player, stampatina, scannerino, playstation, un paio di spindle di cd da 100 e accessori vari...Quest'anno non c'e' trippa per gatti...
    • Anonimo scrive:
      Re: C'e' poco da fare shopping natalizio
      - Scritto da: Anonimo
      Specialmente con le cose griffate che
      costano un occhio, gia' andare a fare la
      spesa e' diventato impegnativo per molti (un
      mio amico che lavora alla caritas ha detto
      che piu' spesso si vedono persone con giacca
      e cravatta che vanno a chiedere aiuto
      perche' con la famiglia e i figli
      all'universita' non arrivano a fine mese) la
      gente comprera' pc da 300 euro da
      supermercato e si masterizzera' qualsiasi
      cosa possibile dai programmi alla musica,
      figurati se si vanno a prendere prodotti
      informatici griffati apple, con il prezzo di
      un imac una famiglia ci si compra pc nuovo,
      mp3 player, stampatina, scannerino,
      playstation, un paio di spindle di cd da 100
      e accessori vari...

      Quest'anno non c'e' trippa per gatti...Con il prezzo di un i-mac quest'anno ai miei figli comprerei libri, scarpe e vestiti, altro che tecnologia...
      • Anonimo scrive:
        Re: C'e' poco da fare shopping natalizio
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Specialmente con le cose griffate che

        costano un occhio, gia' andare a fare la

        spesa e' diventato impegnativo per
        molti (un

        mio amico che lavora alla caritas ha
        detto

        che piu' spesso si vedono persone con
        giacca

        e cravatta che vanno a chiedere aiuto

        perche' con la famiglia e i figli

        all'universita' non arrivano a fine
        mese) la

        gente comprera' pc da 300 euro da

        supermercato e si masterizzera'
        qualsiasi

        cosa possibile dai programmi alla
        musica,

        figurati se si vanno a prendere prodotti

        informatici griffati apple, con il
        prezzo di

        un imac una famiglia ci si compra pc
        nuovo,

        mp3 player, stampatina, scannerino,

        playstation, un paio di spindle di cd
        da 100

        e accessori vari...



        Quest'anno non c'e' trippa per gatti...

        Con il prezzo di un i-mac quest'anno ai miei
        figli comprerei libri, scarpe e vestiti,
        altro che tecnologia...e se invece di perdere il tuo tempo di lavoro a postare nel forum ti dedicassi ancor di + al tuo lavoro, potresti portare ai tuoi figli scarpe vestiti e libri con una soddisfazione maggiore perchè hai dato tutto per il tuo spidendio senza sprecare tempo di lavoro su internet...a meno che tu non sia pagato per far ciò
    • Anonimo scrive:
      Re: C'e' poco da fare shopping natalizio
      - Scritto da: Anonimo
      (un mio amico che lavora alla caritas ha detto
      che piu' spesso si vedono persone con giacca
      e cravatta che vanno a chiedere aiuto
      perche' con la famiglia e i figli
      all'universita' non arrivano a fine mese) Bugia.. l'hai sentito dire ieri sera ad "Otto e mezzo" da un noto esponente di sinistra e stamani riporti la notiziola...Mio cuggino mio cuggino...
      • Anonimo scrive:
        Re: C'e' poco da fare shopping natalizio
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        (un mio amico che lavora alla caritas
        ha detto

        che piu' spesso si vedono persone con
        giacca

        e cravatta che vanno a chiedere aiuto

        perche' con la famiglia e i figli

        all'universita' non arrivano a fine
        mese)

        Bugia..

        l'hai sentito dire ieri sera ad "Otto e
        mezzo" da un noto esponente di sinistra e
        stamani riporti la notiziola...

        Mio cuggino mio cuggino...

        NO .. invece è vero.. li ho visti anch'io in viale monza italiani dall'aspetto "normale" e in età lavorativa.. non è che se una verità diventa un falso solo perchè la dice qualcuno dalle idee politiche diverse dalle tue!!! ((per inciso non ho visto otto e mezzo e non so nemmeno chi fosse)
        • Anonimo scrive:
          Re: C'e' poco da fare shopping natalizio


          NO .. invece è vero.. li ho
          visti anch'io in viale monza italiani
          dall'aspetto "normale" e in età
          lavorativa.. ((per inciso
          non ho visto otto e mezzo e non so nemmeno
          chi fosse)Sarà, ma a me il sospetto che tu l'abbia visto in tv ed il giorno dopo ripetuto pari pari (stesse identiche parole) è venuto. Magari mi sbaglio.
          non è che se una
          verità diventa un falso solo
          perchè la dice qualcuno dalle idee
          politiche diverse dalle tue!!!subito ad attaccare?non potevi esimerti dallo scontato predicozzo pseudomoraleggiante?Se tu non avessi scritto queste parole quasi quasi ti avrei creduto. Comunque il mondo è bello perchè è vario.ciaol.
      • Anonimo scrive:
        Re: C'e' poco da fare shopping natalizio
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        (un mio amico che lavora alla caritas
        ha detto

        che piu' spesso si vedono persone con
        giacca

        e cravatta che vanno a chiedere aiuto

        perche' con la famiglia e i figli

        all'universita' non arrivano a fine
        mese)

        Bugia..

        l'hai sentito dire ieri sera ad "Otto e
        mezzo" da un noto esponente di sinistra e
        stamani riporti la notiziola...

        Mio cuggino mio cuggino...Una cosa del genere veniva scritta su Gente Veneta, giornale cattolico, sei mesi fa, detta dal prete che allora seguiva la caritas:"uno di quelli che un tempo ci davano offerte, é venuto a chiederci una mano".Old Stuff.
        • Anonimo scrive:
          Re: C'e' poco da fare shopping natalizio
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo





          - Scritto da: Anonimo


          (un mio amico che lavora alla
          caritas

          ha detto


          che piu' spesso si vedono persone
          con

          giacca


          e cravatta che vanno a chiedere
          aiuto


          perche' con la famiglia e i figli


          all'universita' non arrivano a fine

          mese)



          Bugia..



          l'hai sentito dire ieri sera ad "Otto e

          mezzo" da un noto esponente di sinistra
          e

          stamani riporti la notiziola...



          Mio cuggino mio cuggino...
          Una cosa del genere veniva scritta su Gente
          Veneta, giornale cattolico, sei mesi fa,
          detta dal prete che allora seguiva la
          caritas:"uno di quelli che un tempo ci
          davano offerte, é venuto a chiederci
          una mano".

          Old Stuff.e comunque non è vero che tutti sono in questa situazione...vi è poi da vedere come mai la persona che citi ora chiede una mano..colpa dell'aumento dei prezzi o ha fatto qualche manovra azzardata col suo patrimonio....facciamo attenzione con questi aneddoti...
    • Anonimo scrive:
      Re: C'e' poco da fare shopping natalizio
      - Scritto da: Anonimo
      Specialmente con le cose griffate che
      costano un occhio, gia' andare a fare la
      spesa e' diventato impegnativo per molti (un
      mio amico che lavora alla caritas ha detto
      che piu' spesso si vedono persone con giacca
      e cravatta che vanno a chiedere aiuto
      perche' con la famiglia e i figli
      all'universita' non arrivano a fine mese) la
      gente comprera' pc da 300 euro da
      supermercato e si masterizzera' qualsiasi
      cosa possibile dai programmi alla musica,
      figurati se si vanno a prendere prodotti
      informatici griffati apple, con il prezzo di
      un imac una famiglia ci si compra pc nuovo,
      mp3 player, stampatina, scannerino,
      playstation, un paio di spindle di cd da 100
      e accessori vari...

      Quest'anno non c'e' trippa per gatti...analisi semplicistica....secondo la tua logica se tutti potessero comprare spendendo anche tanto acquisterebbero Apple...peccato che l'offerta di tali prodotti non può soddisfare la massa...non è un'azienda con capacità produttive illimitate...già spesso fa fatica a consegnare la merce comandata ai propri clienti.E ad ogni modo, perchè molti non se lo possono permettere non significa che nessuno se li possa comprare.Se tu non puoi...bene così...ma fuori luogo dire..se io non posso, nessuno può...a meno che tu non sei il contabile di tutti
      • soulista scrive:
        Re: C'e' poco da fare shopping natalizio

        E ad ogni modo, perchè molti non se
        lo possono permettere non significa che
        nessuno se li possa comprare.
        Se tu non puoi...bene così...ma fuori
        luogo dire..se io non posso, nessuno
        può...a meno che tu non sei il
        contabile di tuttiE poi, al giorno d'oggi, chi comprerebbe un computer in contanti?Debiti!
      • Anonimo scrive:
        Re: C'e' poco da fare shopping natalizio

        analisi semplicistica....secondo la tua
        logica se tutti potessero comprare spendendo
        anche tanto acquisterebbero Apple...peccato
        che l'offerta di tali prodotti non
        può soddisfare la massa...non
        è un'azienda con capacità
        produttive illimitate...già spesso fa
        fatica a consegnare la merce comandata ai
        propri clienti.????Guarda che la Apple non è un'azienda a conduzione familiare (anche se alcune logiche di mercato adottate potrebbero farlo anche pensare), se ci fosse più richiesta potenzierebbero i loro stabilimente, assumerebbero più personale e produrrebbero più pezzi.L'idea che vogliono dare di se che non riescono a produrre nemmeno i pezzi richiesti è una classica strategia di marketing chiamata "scarsità" (mai letto Cialdini?), per la quale un prodotto difficile da trovare nell'immaginario collettivo valga di più...Considera poi che la Apple dagli anni '80 ha sempre diminuito le vendite, quindi significa che prima erano in grado di proddure più pezzi...

        E ad ogni modo, perchè molti non se
        lo possono permettere non significa che
        nessuno se li possa comprare.Sai non penso sia una questione di costo, conosco gente che spinta da amici fanatici Apple, hanno comprato Mac, ma poi tutti son dovuti tornare indietro perché fare le cose che facevano tutti i giorni era complicato, comprare un cd in edicola impossibile, la maggior parte dei software che prima utilizzavano non erano disponibili... Molta gente reputa gli Apple buone macchine perché sono care (altra strategia di marketing: una cosa cara nell'immaginario collettivo ha più valore di una meno cara), ma se li provassero in molti questa idea sparirebbe completamente.
        Se tu non puoi...bene così...ma fuori
        luogo dire..se io non posso, nessuno
        può...a meno che tu non sei il
        contabile di tuttiPersonalmente potrei considerare l'acquisto di un Apple se costasse la metà di un equivalente pc; ma non critico chi compra gli Apple affascinati dal fatto che nei film/telefilm vedi solo Apple, che tutti i personaggi famosi usano Apple.Apro una parentesi vi siete mai chiesti come mai sappiamo che questi personaggi famosi usano Apple? Non sappiamo che auto guidano, che mobili hanno in casa, che sigarette fumano (se fumano), che televisore hanno, con quale hi-fi ascoltano la musica, ma sappiamo quale computer usano... Non è strano?Solo un pensiero.
        • Anonimo scrive:
          Re: C'e' poco da fare shopping natalizio
          - Scritto da: Anonimo

          analisi semplicistica....secondo la tua

          logica se tutti potessero comprare
          spendendo

          anche tanto acquisterebbero
          Apple...peccato

          che l'offerta di tali prodotti non

          può soddisfare la massa...non

          è un'azienda con capacità

          produttive illimitate...già
          spesso fa

          fatica a consegnare la merce comandata
          ai

          propri clienti.

          ????

          Guarda che la Apple non è un'azienda
          a conduzione familiare (anche se alcune
          logiche di mercato adottate potrebbero farlo
          anche pensare), se ci fosse più
          richiesta potenzierebbero i loro
          stabilimente, assumerebbero più
          personale e produrrebbero più pezzi.
          studia un po di economia prima...poi ti accorgerai che adattare la produzione alla domanda non è così immediato e semplice come scrivere su un forum....mai detto che è un'azienda a conduzione familiare...
          L'idea che vogliono dare di se che non
          riescono a produrre nemmeno i pezzi
          richiesti è una classica strategia di
          marketing chiamata "scarsità" (mai
          letto Cialdini?), per la quale un prodotto
          difficile da trovare nell'immaginario
          collettivo valga di più...
          falso....quel teorema non è vero in tutti i casi.Spiegami come mai allora nel deserto l'acqua malgrado la scarsità non ha lo stesso valore dei diamanti.Dovresti rivedere le tue nozioni di economia...a scuola le spiegano queste cose.
          Considera poi che la Apple dagli anni '80 ha
          sempre diminuito le vendite, quindi
          significa che prima erano in grado di
          proddure più pezzi...
          e con questo?il problema è riadattare l'ooferta qualora la domanda subisca impennate...l'adattamento non è immediato per ovvi motivi.E per ovvi motivi a domanda non può attendere mesi e mesi prima che i prodotti arrivino sul mercato...cercano un altro fornitore



          E ad ogni modo, perchè molti non
          se

          lo possono permettere non significa che

          nessuno se li possa comprare.

          Sai non penso sia una questione di costo,
          conosco gente che spinta da amici fanatici
          Apple, hanno comprato Mac, ma poi tutti son
          dovuti tornare indietro perché fare
          le cose che facevano tutti i giorni era
          complicato, comprare un cd in edicola
          impossibile, la maggior parte dei software
          che prima utilizzavano non erano
          disponibili...
          mah semplicistica come analisi...per fare le cose che devi fare tutti i giorni è complicato anche x chi windows non lo ha mai usato...vista la sua mancanza di logica razionale in molti suoi aspettix i sw...se mi parli dei giochini e di quei 4 sw che ti passa aggratise il cuggino....il discorso non vale nenache la pena di essere abbordato.Spiegami cosa manca agli OS non win per fare quelle 4 cose quotidiane come leggere le mail, surfare, scrivere 2 lettere e fare 1 tabella e guardare le immagini delle vacanze da mettere poi su un cdquesti sono falsi alibi che si utilizzano come giustificazioni...mah
          Molta gente reputa gli Apple buone macchine
          perché sono care (altra strategia di
          marketing: una cosa cara nell'immaginario
          collettivo ha più valore di una meno
          cara), ma se li provassero in molti questa
          idea sparirebbe completamente.
          ma tu in che realtà vivi?le macchine apple sono allineate ai prezzi dei PC di marca....smettiamola di alimentare questo falso mito del "piu caro" quando da tempo non è + vero.

          Se tu non puoi...bene così...ma
          fuori

          luogo dire..se io non posso, nessuno

          può...a meno che tu non sei il

          contabile di tutti

          Personalmente potrei considerare l'acquisto
          di un Apple se costasse la metà di un
          equivalente pc; ma non critico chi compra
          gli Apple affascinati dal fatto che nei
          film/telefilm vedi solo Apple, che tutti i
          personaggi famosi usano Apple.
          personalmente se devo acquistrare un pc di marca so che un dell,compaq o apple mi costano + o - uguale...se voglio lo scassone del supermercato lo pago meno ma poi non mi devo lamentare x la qualità, se me lo faccio assemblare poi non mi devo arrabbiare se non so reinstallare il tutto se mi aprte l'hd
          Apro una parentesi vi siete mai chiesti come
          mai sappiamo che questi personaggi famosi
          usano Apple? Non sappiamo che auto guidano,
          che mobili hanno in casa, che sigarette
          fumano (se fumano), che televisore hanno,
          con quale hi-fi ascoltano la musica, ma
          sappiamo quale computer usano... Non
          è strano?

          Solo un pensiero.onestamente non mi interessa nulla di tutto ciò...non compero un prodotto xke lo usa pinco pallino...tantomeno un computer
        • Anonimo scrive:
          Re: C'e' poco da fare shopping natalizio

          Sai non penso sia una questione di costo,
          conosco gente che spinta da amici fanatici
          Apple, hanno comprato Mac, ma poi tutti son
          dovuti tornare indietro perché fare
          le cose che facevano tutti i giorni era
          complicato, comprare un cd in edicola
          impossibile, la maggior parte dei software
          che prima utilizzavano non erano
          disponibili...Ma tu guarda... A me è capitato il contrario: dal 1991 ho convertito più di quindici persone (amici e fidanzate) e sono tutti felici utenti Mac. Se hanno bisogno di qualcosa, i meno esperti chiedono a me. E indietro, a quanto pare, non tornano.Secondo me stai cacciando una gran balla!
    • Anonimo scrive:
      Re: C'e' poco da fare shopping natalizio
      Credo che così sarà per quella fascia di consumatori che, avendo entrate fisse, stipendi o pensioni, ha perso molto potere d'acquisto.Ma io vedo anche molte persone, quasi tutti lavoratori autonomi e simili, che hanno aumentato a dismisura le spese per lo stile di vita - evidentemente le loro entrate non sono affatto diminuite, anzi..........Non voglio cominciare con la solita litania degli aumenti, ma è indubbio che il mio vicino di casa, architetto, ha cambiato auto 3 volte negli ultimi 3 anni, prendendone una sempre più grande, potente e costosa della precedente; che il mio (ex) panettiere, ha chiuso il negozio per 5 settimane e dubito che fosse perchè non si vendeva pane e focacce; che un artigiano mi ha chiesto esattamente il doppio per un intervento rispetto a due anni fa, e le sue "spese fisse" sono una linea telefonica ed una cassetta degli attrezzi; eccetera eccetera............Credo proprio che queste persone non avranno difficoltà a comperarsi una coppia di IPod ed un bel G5 nuovo fiammante...........
    • Anonimo scrive:
      Re: C'e' poco da fare shopping natalizio
  • Anonimo scrive:
    FIKO!!!
    ......adesso serve solo un 6 al superenalotto........a parte gli scherzi, fa piacere vedere un mac che si fa valere, però vorrei sapere i benchmark rispetto non al G4, ma rispetto alla concorrenza Intel/AMD&M$.... quella scheda video continua a non farmi pensare troppo bene!(P.S.: cmq e sempre (apple)... per chi dice che i macuser hanno i paraocchi)
    • Anonimo scrive:
      Re: FIKO!!!
      Io non uso mac ( (linux) ) ma devo dire che apprezzo la scelta di apple di creare dei computer essenziali ed eleganti.Ho sempre detestato avere dei cassoni di plastica buttati in un angolo della casa, magari in aperto contrasto con l'arredamento.Sono un inguaribile affezionato alle tower, allo smanettamento e a cavi, cavetti e schede di ogni tipo (ho un cacciavtie a fianco del video... lo tengo li' non si sa mai...) pero' sinceramente ammiro apple per la scelta coraggiosa e innovativa di concentrarsi anche sull' "oggetto" computer e non solo sulle prestazioni.CoD
      • Anonimo scrive:
        Re: FIKO!!!
        trovi centinaia di case con centinaia di stili differenti... anche similmac se vuoi.cerca e compratene uno :D
        • Anonimo scrive:
          Re: FIKO!!!
          - Scritto da: Anonimo
          trovi centinaia di case con centinaia di
          stili differenti... anche similmac se vuoi.
          cerca e compratene uno :DNon è solo il case che rende simili ma diversi mac e pc ordinaripoi se a qualcuno piace il modding...buon divertimento
  • Anonimo scrive:
    Mi sa che
    che sotto l'albero quest'anno ci sarà poco con i tempi che corrono, magari non ci sarà neanche l'albero
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi sa che
      Tristemente vero. Ci contenteremo delle mele candite.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi sa che
      - Scritto da: Anonimo
      che sotto l'albero quest'anno ci sarà
      poco con i tempi che corrono, magari non ci
      sarà neanche l'alberomah, se solo guardi in strada e conti il numero di SUV che circolano, di negozi di Sky e di telefonini che continuao ad aprire oppure vai in un iper (o trony etc) e guardi la ressa costante ad ogni ora di ogni giorno davanti al banco telefonini non ne sono più sicuro ....
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi sa che

        mah, se solo guardi in strada e conti il
        numero di SUV che circolano, di negozi di
        Sky e di telefonini che continuao ad aprire
        oppure vai in un iper (o trony etc) e guardi
        la ressa costante ad ogni ora di ogni giorno
        davanti al banco telefonini non ne sono
        più sicuro ....Sicuramente c'e' chi riesce ancora a spendere mabada che i centri commerciali sono pieni di genteannoiata che fa la passeggiatina senza impegnarsiin grandi acquisti e purtroppo c'e' chi rinuncia al panettonepur di comprarsi qualche cavolata di telefonino nuovo.Spero che almeno questo periodo di leggera crisirieduchi la gente a ristabilire una scala di priorita'dei consumi piu' intelligente.Mi piace la tecnologia ma applicata ad accessoriettigiocattolosi sempre piu' superflui e invasivi mi sta solo sulle balle.E' l'equivalente per gli uomini di tante cremine e ciabattinecostosissime che tendenzialmente abbindolano di piu' le donne.Io preferisco sempre comprare il prosciutto di qualita' migliore,la musica andarla ad ascoltare dove la suonano dal vivo (mp cosa?!?)e nel tempo libero godermi dei bei paesaggi... ;-)e sono un ingegnere elettronico.Salumi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi sa che
          Sottoscrivo.È rassicurante sentire queste cose da un ingegnere.Aggiungo anche che quella che si vede in giro non è ricchezza: sono debiti. Finanziamenti, prestiti, mutui, fidi... Le persone accendono mutui addirittura per andare in vacanza.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi sa che
        - Scritto da: ishitawa

        - Scritto da: Anonimo

        che sotto l'albero quest'anno ci
        sarà

        poco con i tempi che corrono, magari
        non ci

        sarà neanche l'albero

        mah, se solo guardi in strada e conti il
        numero di SUV che circolano, di negozi di
        Sky e di telefonini che continuao ad aprire
        oppure vai in un iper (o trony etc) e guardi
        la ressa costante ad ogni ora di ogni giorno
        davanti al banco telefonini non ne sono
        più sicuro ....Si, ma la gente ha preso anche la mania del pagare a rate, del mutuo, dei debiti...
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi sa che
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: ishitawa



          - Scritto da: Anonimo


          che sotto l'albero quest'anno ci

          sarà


          poco con i tempi che corrono,
          magari

          non ci


          sarà neanche l'albero



          mah, se solo guardi in strada e conti il

          numero di SUV che circolano, di negozi
          di

          Sky e di telefonini che continuao ad
          aprire

          oppure vai in un iper (o trony etc) e
          guardi

          la ressa costante ad ogni ora di ogni
          giorno

          davanti al banco telefonini non ne sono

          più sicuro ....

          Si, ma la gente ha preso anche la mania del
          pagare a rate, del mutuo, dei debiti...Questo non cambia nulla sul fatto che spendono per beni superlfui...che tu aspetti 4 mesi per avere i soldi e pagare cash un telefonico iperaccessoriato o che te lo prendi subito a rate...non cambia in nulla il fatto che alla fine quel telefonico te lo compri.se non hai i soldi non compri né a rate né tantomeno cash....a meno che non hai buon senso e preferisci spendere maglrado tu non avrai mai i soldi per pagare ciò che comperi
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi sa che
            Dato il rapporto stipendi/costo della vita, il telefonino è l'unico lusso che si possono concedere...seriamente, mantenere un figlio o un mutuo, chi se lo può permettere oggi tra gli under 35 con lavori precari e dopo anni senza guadagni spesi in inutili corsi universitari/post/master/lassapurdiralmurtadela?Questo è il frutto di aver abbattuto la scala mobile, aver lasciato i sindacati in mano ad una lobby di papponi tal quali quelli che dovrebbero contrastare, e lo stesso vale per la confindustria, e i aver abituato la gente a pensare che il cittadino che produce verrà sempre mazziato e tartassato ed invece chi non produce e vive di espedienti troverà sempre il partito o l'associazione o la leggina che lo foraggia e lo difende, che uscirà sempre di galera con la grazia, che avrà sempre l'assegnino di sussidio a fine mese (cosa che un neolaureato o altro neoassunto dell'era VergognaBiagi non avrà mai)... si, solo che questo vale solo fino a quando paga pantalone, dopo si vedrà cosa faranno le istituzioni buoniste e pro-zingari-irregolari-microcriminali-punkabbestia quando dovranno mantenere 56 milioni di Italiani senza casa e senza lavoro... e senza soldi per pagare le tasse!FU all!
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi sa che
            - Scritto da: Anonimo
            Dato il rapporto stipendi/costo della vita,
            il telefonino è l'unico lusso che si
            possono concedere...
            seriamente, mantenere un figlio o un mutuo,
            chi se lo può permettere oggi tra gli
            under 35 con lavori precari e dopo anni
            senza guadagni spesi in inutili corsi
            universitari/post/master/lassapurdiralmurtade
            Questo è il frutto di aver abbattuto
            la scala mobile, aver lasciato i sindacati
            in mano ad una lobby di papponi tal quali
            quelli che dovrebbero contrastare, e lo
            stesso vale per la confindustria, e i aver
            abituato la gente a pensare che il cittadino
            che produce verrà sempre mazziato e
            tartassato ed invece chi non produce e vive
            di espedienti troverà sempre il
            partito o l'associazione o la leggina che lo
            foraggia e lo difende, che uscirà
            sempre di galera con la grazia, che
            avrà sempre l'assegnino di sussidio a
            fine mese (cosa che un neolaureato o altro
            neoassunto dell'era VergognaBiagi non
            avrà mai)... si, solo che questo vale
            solo fino a quando paga pantalone, dopo si
            vedrà cosa faranno le istituzioni
            buoniste e
            pro-zingari-irregolari-microcriminali-punkabb
            FU all!a che serve tale propaganda?non siamo in campagna elettorale
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi sa che
            Non è propaganda, anzi... Sì.L'Italia è l'unico Paese dell'area euro in cui il governo non ha mosso un dito per arrestare l'ascesa dei prezzi.Se hai meno soldi, stai in casa di più. A fare? A guardare la tv o, meglio, LE tv, che sono tutte del Presidente del Consiglio. Infatti gli indici d'ascolto dei programmi sono saliti...Meno soldi=più propaganda.Non credo abbiano volutamente innescato il processo, ma di certo l'hanno cavalcato e lo stanno cavalcando ancora.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi sa che
            - Scritto da: Anonimo
            Non è propaganda, anzi... Sì.
            L'Italia è l'unico Paese dell'area
            euro in cui il governo non ha mosso un dito
            per arrestare l'ascesa dei prezzi.

            Se hai meno soldi, stai in casa di
            più. A fare? A guardare la tv o,
            meglio, LE tv, che sono tutte del Presidente
            del Consiglio. Infatti gli indici d'ascolto
            dei programmi sono saliti...

            Meno soldi=più propaganda.

            Non credo abbiano volutamente innescato il
            processo, ma di certo l'hanno cavalcato e lo
            stanno cavalcando ancora.queste sono tutte illazioni che difficilmente potrai provare....astroturfing puro
Chiudi i commenti