Hello, qui parla il Walkman

Sony Ericsson ha presentato al pubblico il suo primo walkman-telefonino, un dispositivo ibrido con cui fa il suo ingresso sul mercato musicale wireless. Guanto di sfida lanciato ad Apple, Motorola e Nokia

Londra – Annunciato lo scorso mese a Cannes, Sony Ericsson ha ieri presentato il primo membro di una nuova famiglia di walkman-cellulari che avrà il compito di dare l’assalto al fertilissimo mercato della musica digitale mobile.

Il W800 Walkman è un telefono GSM tri-banda che dispone di un ampio display LCD a colori e di una fotocamera da 2 megapixel con autofocus, led per l’illuminazione notturna e protezione attiva delle lenti. Insieme al cellulare viene fornita una scheda Memory Stick Pro da 512 MB, una capacità sufficiente per archiviare fino a 150 canzoni in formato AAC o diverse centinaia di foto alla massima risoluzione. Il player interno, che supporta anche il formato MP3, può essere controllato direttamente dalla tastiera del telefono e può funzionare anche in background, mentre si effettua una chiamata o si scatta una fotografia.

Il software in dotazione per PC, chiamato Disk2Phone, permette di estrarre la propria musica da un CD, convertirla e trasferirla sul telefono. Il neo Walkman non è compatibile con il sistema di digital rights management di iPod, tuttavia la musica convertita in formato AAC potrà essere riprodotta anche su quest’ultimo.

Nonostante le generose proporzioni del suo display, il W800 pesa meno di 100 grammi e garantisce, secondo il produttore, un’autonomia in riproduzione di circa 15 ore con schermo acceso e di 30 ore con schermo spento.

Il nuovo walkman-telefonino verrà lanciato sul mercato il prossimo trimestre ad un prezzo ancora non comunicato.

La speranza del colosso giapponese è quella di rilanciare il proprio servizio di musica on-line Connect partendo proprio dal promettente mercato mobile. Con il nuovo telefono ibrido sarà infatti possibile acquistare musica dal suo negozio on-line direttamente nel formato aperto AAC: fino ad oggi Connect supportava unicamente il formato proprietario ATRAC.

Il W800 andrà a sfidare in modo particolare la futura generazione di cellulari di Motorola con iTunes integrato, il cui debutto avverrà nella seconda metà dell’anno, e quelli di Nokia basati sui player di Loudeye e Microsoft.

Sony Ericsson ha anche svelato altri tre modelli di cellulare: il K750, con fotocamera autofocus da 2 megapixel, bluetooth e slot Memory Stick Pro; e il J300 e K300, due cellulari di fascia entry-level con fotocamera VGA e supporto ai giochi 3D.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ah, aah!!!!
    Vedi Nelson dei Simpson.
  • Anonimo scrive:
    Siete o non siete italiani?
    Non vi sembra un po strana come notizia?Non siete abituati a pensare che, almeno in Italia, le cose non si perdono per caso? :|
  • Anonimo scrive:
    Prendere a calci in culo il responsabile
    Penso che minimo abbiano preso a calci in culo il responsabile!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Prendere a calci in culo il responsa
      - Scritto da: Anonimo
      Penso che minimo abbiano preso a calci in culo il
      responsabile!!!Ma no, impossibile, nel sistema bancario la colpa è in prima istanza del cliente, eventualmente, se risulta assolutamente impossibile incolpare il cliente, la colpa può essere di una congiunzione astrale sfavorevole, del destino cinico e baro, degli alieni, di Andreotti, di Berlusconi o magari di Rutelli (secondo teorema, per i disastri economico-finanziari non si possono incolpare: Ciampi, Fazio, Prodi, De Mita).
  • Anonimo scrive:
    ISTAT, non è che la situazione sia molto
    E' appena il caso di far notare che oggi sono usciti i dati ISTAT senza il valore del PIL (una cosa da nulla....) perché i dischi del server che conteneva i dati si sono distrutti (questa la spiegazione ufficiale)....ma io mi chiedo...ed il backup????!!!!!Ma scherziamo????? Si perdono i dati dell'economia italiana intera dell'ultimo mese e ci stupiamo per quanto successo nella banca?Tristezza....-Zoroastro-
    • Ottav(i)o Nano scrive:
      Re: ISTAT, non è che la situazione sia m

      E' appena il caso di far notare che oggi sono
      usciti i dati ISTAT senza il valore del PIL (una
      cosa da nulla....) perché i dischi del server che
      conteneva i dati si sono distrutti (questa la
      spiegazione ufficiale)....ma io mi chiedo...ed il
      backup????!!!!!I backup ci sono, ci sono...Ma se sono i server con cui ho lavorato io (IBM Risc 6000 della prima metà degli anni 90) sospetto che il problema siano i pezzi di ricambio :-)))
      Ma scherziamo????? Si perdono i dati
      dell'economia italiana intera dell'ultimo mese e
      ci stupiamo per quanto successo nella banca?
      Tristezza....Abbiamo un governo che racconta frottole sulla situazione dell'economia italiana, e tu ti formalizzi sui dati del PIL?Maddaaaaaiiiiiiii........
      • Anonimo scrive:
        Re: ISTAT, non è che la situazione sia m
        Ma proprio per quello, l'ISTAT, per dar man forte al governo ha sparato dei dati allucinanti, tutti rapportati al PIL che però, guardacaso, non c'è....
    • Anonimo scrive:
      Re: ISTAT, non è che la situazione sia m

      E' appena il caso di far notare che oggi sono
      usciti i dati ISTAT senza il valore del PIL e che serve ? Tanto, è già da tempo che l'ISTAT ha ammesso che i dati che pubblica sono comunque di concerto con il governo, nel senso che i numeri sono quelli che il governo ritiene "politicamente accettabile" comunicare. E' materialmente impossibile per loro avere dati aggiornati. Forse, fra due-tre anni sapremo realmente quanto ERA, ad esempio, l'inflazione o il PIL *oggi*. I dati che abbiamo oggi sono solo stime. Già solo il fatto che hanno mobilitato tutta l'Italia per fare il censimento l'altr'anno, e ne fanno uno ogni 10 anni. Come si può pensare che abbiano sempre i dati giusti, se fino all'anno scorso lavoravano con i dati del censimento di 10 anni prima...
      • Anonimo scrive:
        Re: ISTAT, non è che la situazione sia m
        - Scritto da: Anonimo


        E' appena il caso di far notare che oggi sono

        usciti i dati ISTAT senza il valore del PIL

        e che serve ? Tanto, è già da tempo che l'ISTAT
        ha ammesso che i dati che pubblica sono comunque
        di concerto con il governo, nel senso che i
        numeri sono quelli che il governo ritiene
        "politicamente accettabile" comunicare. E'
        materialmente impossibile per loro avere dati
        aggiornati. Forse, fra due-tre anni sapremo
        realmente quanto ERA, ad esempio, l'inflazione o
        il PIL *oggi*. I dati che abbiamo oggi sono solo
        stime. Già solo il fatto che hanno mobilitato
        tutta l'Italia per fare il censimento
        l'altr'anno, e ne fanno uno ogni 10 anni. Come si
        può pensare che abbiano sempre i dati giusti, se
        fino all'anno scorso lavoravano con i dati del
        censimento di 10 anni prima...Questo è uno dei risultati dei vari "commissariamenti" governativi che sono stati fatti e che sono in atto: prima l'ISTAT poi la scuola e la ricerca, ora i giudici... in futuro non mi stupirei del commissariamento della musica, della letteratura e di internet.
  • Anonimo scrive:
    OT Bank of America, fu...
    Bank Of Italy, fondata da un emigrante italiano.
    • Anonimo scrive:
      Re: OT Bank of America, fu...
      - Scritto da: Anonimo
      Bank Of Italy, fondata da un emigrante italiano.E a quei tempi, se non sbaglio, fece fortuna perché trattava con onestà cercatori d'oro e pionieri.
  • awerellwv scrive:
    ok, i sistemisti dormivano?
    Ma io mi chiedo, TU sistemista della Bank of America (so che sono almeno due decine di sistemisti) che hai il compito di fare IL backup cosa cavolo combini!!! ti perdi i nastri? ma stavi dormendo, stavi "fumando", oppure una delle segretarie ti e' saltata addosso per delle prestazioni "particolari" ??? spero che ti sia sucessa la terza ipotesi, non e' una scusante, ma almeno per TE e' stato il modo migliore in assoluto di farti licenziare in tronco!!!
  • Anonimo scrive:
    si è perso dei nastri di backup?
    o si sono persi?
    • Anonimo scrive:
      Re: si è perso dei nastri di backup?
      - Scritto da: Anonimo
      o si sono persi?L'articolo dice "qualcuno si è perso".
  • Anonimo scrive:
    Intanto Provenzano...
    ...va a farsi curare in Francia a spese del servizio sanitario nazionale italiano, spacciandosi per un normale cittadino.Scommetto che se fosse stato realmente il cittadino a cui è stata spazzata l'identità non gli avrebbero rimborsato un centesimo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Intanto Provenzano...
      esatto.... inutile scandalizzarsi troppo degli americani
      • Anonimo scrive:
        Re: Intanto Provenzano...
        http://costofwar.com/
        • Anonimo scrive:
          Re: Intanto Provenzano...
          - Scritto da: Anonimo
          http://costofwar.com/Per fare un conto onesto, bisognerebbe includere i soldi che si risparmieranno in futuro grazie al petrolio che non verrà più acquistato da Saddam.
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto Provenzano...
            i soldi che risparmieranno altre nazioni, certo, ma NON l'italia... o comunque, a noi cittadini costerà sempre uguale
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto Provenzano...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            http://costofwar.com/
            Per fare un conto onesto, bisognerebbe includere
            i soldi che si risparmieranno in futuro grazie al
            petrolio che non verrà più acquistato da Saddam.ehm gli americani praticamente il petrolio lo hanno gratis essendone il pagamento imposto in dollari e assalendo tutti i terroristi e loro compari che provano a venderlo anche in euro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto Provenzano...
            Ma che stai dicendo? I soldi li risparmieranno le sette sorelle, non certo tu, che a te la benzina la regalano?Infatti dalla caduta di Saddam il greggio ha solo triplicato il suo prezzo!
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto Provenzano...
            - Scritto da: Anonimo
            Ma che stai dicendo? I soldi li risparmieranno le
            sette sorelle, non certo tu, che a te la benzina
            la regalano?
            Infatti dalla caduta di Saddam il greggio ha solo
            triplicato il suo prezzo!Ma allora riabilitiamolo, anzi eleggiamolo presidente mondiale, anzi quadrumviro assieme ad altri tre benefattori dell'umanità Milosevic, Karazdic e Kim Jong Il.
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto Provenzano...


            sette sorelle, non certo tu, che a te la benzina

            la regalano?

            Infatti dalla caduta di Saddam il greggio ha
            solo

            triplicato il suo prezzo!
            Ma allora riabilitiamolo, anzi eleggiamolo
            presidente mondiale, anzi quadrumviro assieme ad
            altri tre benefattori dell'umanità Milosevic,
            Karazdic e Kim Jong Il.Sei un povero coglione!
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto Provenzano...

            Per fare un conto onesto, bisognerebbe includere
            i soldi che si risparmieranno in futuro grazie al
            petrolio che non verrà più acquistato da Saddam.cosa intendi esattamente per "futuro" ? 10 anni ? 20 anni ? Il petrolio è una fonte esauribile. Difficile che ce ne possa essere ancora molto, fra 50 anni. Il prezzo, in futuro, non potrà far altro che salire, indipendentemente dall'esistenza o meno di Saddam o chi altri.
Chiudi i commenti