I DVR condizionano la pubblicità

Nielsen Media Research ha confermato che dalla fine del mese le famiglie dotate di videorecorder saranno incluse nel campione per l'analisi dell'audience: i nuovi report comprenderanno il numero di riproduzioni delle registrazioni


New York (USA) – Il successo dei video-recorder negli Stati Uniti ha già messo in allerta società specializzate nelle indagini di mercato e nel rilevamento dell’audience sui media. Nielsen Media Research ha annunciato che sebbene attualmente solo il 7% dei 110 milioni di famiglie statunitensi disponga di un video recorder, entro il 2007 la share raggiungerà il 25%. Questo incremento, secondo recenti studi, stravolgerà notevolmente il settore pubblicitario. Nielsen Media Research, quindi, ha deciso di includere nel suo campione di rilevamento “auditel”, composto da 9 mila famiglie, almeno 100 altri nuclei familiari dotati di DVR (digital video recorder).

“Non sono moltissime, ma gradualmente entro la prossima estate il nostro campione rispecchierà in pieno la dotazione delle famiglie americane. Fino ad ora avevamo escluso i nuclei con DVR perché non rappresentavano un modello di fruizione diffuso. Da qui in poi, alcuni fenomeni correlati all’uso di questa tecnologia diventeranno sempre più importanti”, ha dichiarato Karen Gyimesi, portavoce di Nielsen.

La società di ricerca ha già riscontrato, nei primi test sul campo, una variazione nel comportamento dei telespettatori dotati di DVR. “Le famiglie guardano altri programmi, rimandano la visione ad altri giorni e soprattutto tendono poi a saltare la pubblicità con l’avanzamento rapido”, ha aggiunto Gyimesi.

Potenzialmente, secondo anche altri analisti specializzati, l’utilizzo del DVR potrebbe avere un effetto dirompente sul modello economico pubblicitario. “I nuovi rivelamenti mostreranno non solo i prodotti televisivi più apprezzati, ma anche il numero delle loro riproduzioni”, ha dichiarato David Poltrack, ricercatore per CBS e UPN. I dispositivi forniti alle famiglie per rilevare l’audience, infatti, verranno aggiornati con sistemi in grado di codificare l’avvenuta registrazione di un programma, le sue successive riproduzioni e l’attivazione dell’avanzamento rapido per evitare la pubblicità .

Negli anni, Nielsen ogni settimana ha fornito ai network televisivi, alle concessionarie pubblicitarie e agli inserzionisti un documento che classifica i programmi televisivi in base allo share. Dal 26 dicembre i report diventeranno tre: un ranking che considera i telespettatori che guardano la TV live, un ranking che fa riferimento a quelli che fruiscono live o entro le 24 ore successive, un altro ranking che riguarda la fruizione live o entro i sette giorni successivi. Nielsen sostiene, infatti, che il 90% delle famiglie dotate di DVR guarda una trasmissione registrata, in media, entro un massimo di sette giorni dalla sua programmazione live.

I network si sono dichiarati preoccupati per le previsioni di Nielsen: come se la redazione di nuovi report volesse anticipare una rivoluzione del modello economico, e mettere in allerta gli inserzionisti. La società di ricerca ha dichiarato che, in base ai dati in suo possesso, il 90% dei telespettatori è favorevole all’utilizzo di strumenti che eludano la pubblicità televisiva . Un dato considerato esagerato dai network, e che se fosse confermato, potrebbe abbassare notevolmente, in futuro, le tariffe pubblicitarie. I report di Nielsen, infatti, evidenzieranno anche l’uso dell’avanzamento veloce. Gli inserzionisti, così, potranno disporre di una base dati precisa sull’efficienza delle loro campagne.

“Non vi è alcun elemento che preluda ad un cambiamento così radicale del modello economico. Penso, invece, che la pubblicità continuerà ad alimentare le casse dei network. Il numero di riproduzioni di una trasmissione non potrà che far crescere ulteriormente il mercato”, ha dichiarato Poltrack. Il ricercatore, inoltre, ha confermato di aver già discusso con Nielsen della possibile introduzione di sistemi di rilevazione per i servizi di video on demand. “Anche il VoD diventerà degno di interesse; dalla metà del prossimo anno inizieremo a distribuire i primi report al riguardo”, ha dichiarato Gyimesi

Secondo Nielsen se da una parte il consumo televisivo cambierà nelle sue modalità, dall’altra i network potranno godere di effetti collaterali positivi. E’ stato riscontrato, infatti, non solo un aumento della fruizione televisiva da parte delle famiglie dotate di DVR, ma anche un effetto di “cultizzazione” dei programmi. In pratica, la possibilità di rivedere più volte uno stesso prodotto televisivo tenderebbe ad alimentare la fidelizzazione .

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    per evitare il p2p?
    Secondo me lo fanno per evitare che la gente entri nella sala con un cellulare ipertecnologico e distribuisca tutto in p2p.Se lo fanno adesso riescono ancora a farla passare come misura anticafone; tra due anni non ci riuscirebbero più. E forse tra due anni i cellulari potranno riprendere un intero film.ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: per evitare il p2p?
      - Scritto da: Anonimo
      Secondo me lo fanno per evitare che la gente
      entri nella sala con un cellulare ipertecnologico
      e distribuisca tutto in p2p.(rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)bellissima!!!
    • Di-Gi scrive:
      Re: per evitare il p2p?
      - Scritto da: Anonimo
      Secondo me lo fanno per evitare che la gente
      entri nella sala con un cellulare ipertecnologico
      e distribuisca tutto in p2p.
      Se lo fanno adesso riescono ancora a farla
      passare come misura anticafone; tra due anni non
      ci riuscirebbero più.Non esageriamo :D possono bloccare la connettività dei cellulari, ma non le loro funzioni multimediali.
      E forse tra due anni i
      cellulari potranno riprendere un intero film.

      ciao.Alcuni cellulari già possono riprendere un intero film.Il problema è che la qualità e la risoluzione del video digitale sono basse, quindi non ne vale la pena.
  • Anonimo scrive:
    Quando non c'era il cellulare....
    E non parlo dell'epoca di Garibaldi, parlo di dieci anni fa, i cellulari non c'erano (o erano appannaggio di una minoranza) E NON MI PARE CI FOSSE QUESTO "RISCHIO PER MANCANZA DI COMUNICAZIONE" mannaggia!!!Non c'era il cellulare e la gente al cinema sopravviveva miracolosamente!Perchè adesso deve tutto passare per rischio o emergenza o pericolo o chissà cos'altro?Ben venga l'inibizione dei cellulari nelle sale cinematografiche, che non si trovano nemmeno in mezzo al deserto per rendere necessario avere cellulari per meno di due ore, e che cacchio!!!Taribo West.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando non c'era il cellulare....
      - Scritto da: Anonimo
      E non parlo dell'epoca di Garibaldi, parlo di
      dieci anni fa, i cellulari non c'erano (o erano
      appannaggio di una minoranza)
      E NON MI PARE CI FOSSE QUESTO "RISCHIO PER
      MANCANZA DI COMUNICAZIONE"
      mannaggia!!!
      Non c'era il cellulare e la gente al cinema
      sopravviveva miracolosamente!
      Perchè adesso deve tutto passare per rischio o
      emergenza o pericolo o chissà cos'altro?
      Ben venga l'inibizione dei cellulari nelle sale
      cinematografiche, che non si trovano nemmeno in
      mezzo al deserto per rendere necessario avere
      cellulari per meno di due ore, e che cacchio!!!

      Taribo West.Tornatene a far girare il lazo delle Haribo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quando non c'era il cellulare....
        - Scritto da: Anonimo
        Tornatene a far girare il lazo delle Haribo.E tu non uscire di casa.
  • avvelenato scrive:
    Impedire l'operatività dei cafoni
    Questo bisognerebbe fare. Usi un cellulare al cinema? Sequestrato.Dimentichi la suoneria? Multa.Scrivi sms o fai altro con lo schermo acceso? Richiamo e poi multa.O anche si potrebbe interrompere la visione del film e proiettare l'immagine del cafone, ripreso da lontano, con una scritta in sovraimpressione "abbiamo interrotto momentaneamente il film in quanto la persona inquadrata è impegnata in una conversazione".Direi che come minimo diventerà paonazzo e deciderà di eclissarsi autonomamente e autobandirsi a vita dal cinema; sempre che ce la faccia a nonn essere linciato 8) .E sono già stato fin troppo buono.==================================Modificato dall'autore il 21/12/2005 7.13.51
    • Anonimo scrive:
      Re: Impedire l'operatività dei cafoni
      - Scritto da: avvelenato...
      O anche si potrebbe interrompere la visione del
      film e proiettare l'immagine del cafone, ripreso
      da lontano, con una scritta in sovraimpressione
      "abbiamo interrotto momentaneamente il film in
      quanto la persona inquadrata è impegnata in una
      conversazione"....Ah... i cari vecchi buoni metodi in uso nei cabaret... a me è capitato di vedere interrompere lo spettacolo e dire "Sarà urgente... una telefonata di lavoro... Ma poi che cazzo di lavoro può essere per dover ricevere telefonate alle 11 passate ? Il viados ?"...Inutile dire che la telefonata è stata mooolto rapida...
      • Anonimo scrive:
        Re: Impedire l'operatività dei cafoni
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: avvelenato
        ...

        O anche si potrebbe interrompere la visione del

        film e proiettare l'immagine del cafone, ripreso

        da lontano, con una scritta in sovraimpressione

        "abbiamo interrotto momentaneamente il film in

        quanto la persona inquadrata è impegnata in una

        conversazione".
        ...

        Ah... i cari vecchi buoni metodi in uso nei
        cabaret... a me è capitato di vedere interrompere
        lo spettacolo e dire "Sarà urgente... una
        telefonata di lavoro... Ma poi che cazzo di
        lavoro può essere per dover ricevere telefonate
        alle 11 passate ? Il viados ?"...

        Inutile dire che la telefonata è stata mooolto
        rapida...c'e' pero' il rischio che ragazzini facciano apposta a far squillare il proprio telefonino per vedersi sul grande schermo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Impedire l'operatività dei cafoni
      - Scritto da: avvelenato
      Questo bisognerebbe fare. Usi un cellulare al
      cinema? SequestratoIo propongo:Usi il cellulare? 35 frustate.Dimentichi il la suoneria? 35 cm di Dildo.Sta squillando il telefono? Raggio laser carbonizzante.
      • Anonimo scrive:
        Re: Impedire l'operatività dei cafoni
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: avvelenato

        Questo bisognerebbe fare. Usi un cellulare al

        cinema? Sequestrato

        Io propongo:
        Dimentichi il la suoneria? 35 cm di Dildo.cosi' le donnine fanno apposta a farlo suonare... :)
    • Sgabbio scrive:
      Re: Impedire l'operatività dei cafoni
      - Scritto da: avvelenato
      Scrivi sms o fai altro con lo schermo acceso?
      Richiamo e poi multa.Qui non sono d'accordo!!! Se uno manda un messaggio...usa la vibrazione.. e non rompe le balle agli altri, non vedo dove sta il problema.
      • Anonimo scrive:
        Re: Impedire l'operatività dei cafoni
        - Scritto da: Sgabbio
        - Scritto da: avvelenato

        Scrivi sms o fai altro con lo schermo acceso?

        Richiamo e poi multa.
        Qui non sono d'accordo!!! Se uno manda un
        messaggio...usa la vibrazione.. e non rompe le
        balle agli altri, non vedo dove sta il problema.Ma vai al cinema per guardare il film... se vuoi chattare con gli amici non ci andare, accidenti.Per chi è seduto vicino a te lo schermo luminoso (o peggio, gli schermi luminosi) danno fastidio e non poco, un po' come quelli che sussurrano sottovoce alle spalle.
  • Anonimo scrive:
    una volta...
    una volta quando a qualcuno suonava il cellulare al cinema si affrettava a spegnerlo pieno di vergogna... oggi rispondono e parlano allegramente!
    • Anonimo scrive:
      Re: una volta...
      - Scritto da: Anonimo
      una volta quando a qualcuno suonava il cellulare
      al cinema si affrettava a spegnerlo pieno di
      vergogna... oggi rispondono e parlano
      allegramente!già.ora, non è un fatto di "tirarsela" ma io trasformerei tranquillamente il "mio" cinema (quello che frequento) in un club privato. Fanno la tessera a tutti ecc ecc, ma se rompi il cazzo arriva il buttafuori e ti schianta sul marciapiede di fronte.Se è un cinema, se è un club degli amanti del cinema (non mi importa il genere o la bontà del film, questo è soggettivo) allora tutti non potranno che essere d'accordo se un deficiente viene scaraventato fuori.Oggi questo non si fa; immagino naturalmente per paura di perdere clienti. Questo anche perchè i clienti infastiditi, invece di alzarsi, andarsene e dire che "non torneranno mai più in un cinema dove alla clientela è permesso di comportarsi un un modo simile" restano li... allora quelli del cinema hanno ragione.Ovviamente perderanno sempre più terreno in favore degli home theater.
  • Anonimo scrive:
    Re: cinema
    c'è anche chi ci scopa
    • Anonimo scrive:
      Re: cinema
      grazie al cielo non m'e' mai capitato di assistere a tale squallido fatto
      • Anonimo scrive:
        Re: cinema
        Io l'ho fatto, è stato fantastico. Peccato per l'idiota davanti a me che prima del mio orgasmo ha estratto il cellulare per fare una chiamata, disturbandomi :D
  • Anonimo scrive:
    svegliatemi
    svegliatemi quando USA e israele saranno cancellati dalal faccia della terra... mi hanno stankato.. me ne avdo a dormire
    • Anonimo scrive:
      Re: svegliatemi
      - Scritto da: Anonimo
      svegliatemi quando USA e israele saranno
      cancellati dalal faccia della terra... mi hanno
      stankato.. me ne avdo a dormireNon si preoccupi Presidente Amadinejahd...quando il primo Tomahawk le arriverà in quel posto (dove se lo merita, appunto), la sveglia sarà assicurata...va bene per le 7.00?
    • Anonimo scrive:
      Re: svegliatemi
      - Scritto da: Anonimo
      svegliatemi quando USA e israele saranno
      cancellati dalal faccia della terra... mi hanno
      stankato.. me ne avdo a dormirevai, vai pure
  • Anonimo scrive:
    sms e film schifosi
    Io avevo sentito che la motivazione principale era che dotati di cellulare gli spettatori potevano informare troppo velocemente amici e parenti di film brutti e belli.E quindi vanificare l'effetto sopresa in cui le major sperano per far passare le patacche
    • Anonimo scrive:
      Re: sms e film schifosi
      - Scritto da: Anonimo
      Io avevo sentito che la motivazione principale
      era che dotati di cellulare gli spettatori
      potevano informare troppo velocemente amici e
      parenti di film brutti e belli.
      E quindi vanificare l'effetto sopresa in cui le
      major sperano per far passare le patacchema dai.... in sala ci stai solo due ore.....
    • Anonimo scrive:
      Re: sms e film schifosi
      - Scritto da: Anonimo
      Io avevo sentito che la motivazione principale
      era che dotati di cellulare gli spettatori
      potevano informare troppo velocemente amici e
      parenti di film brutti e belli.
      E quindi vanificare l'effetto sopresa in cui le
      major sperano per far passare le patacchepensa te...basta uscire un attimo, andare in bagno e fare lo stesso
Chiudi i commenti