I MacBook Pro passano al Core 2 Duo

Apple ha aggiornato l'intera linea di notebook ai nuovi processori di Intel, capaci di fornire maggiori performance senza intaccare l'autonomia delle batterie. Migliorata anche la capacità di storage e di memoria RAM

Cupertino (USA) – Con un aggiornamento atteso da settimane, Apple ha rinnovato la propria gamma di notebook professionali MacBook Pro introducendo tre nuovi modelli, tutti dotati dei giovani processori Core 2 Duo di Intel e di una maggiore quantità di memoria RAM e spazio disco.

“Siamo entusiasti del fatto che le vendite dei nostri notebook stiano crescendo ad una velocità doppia rispetto all’intero mercato dei portatili, e speriamo che questi nuovi modelli MacBook Pro continuino con questo successo”, ha affermato Philip Schiller, senior vice president Worldwide Product Marketing di Apple.

I nuovi MacBook Pro utilizzano un Core 2 Duo con 4 MB di cache L2 e frequenza di clock compresa fra 2,16 e 2,33 GHz . Rispetto alla precedente generazione, i nuovi chip supportano le istruzioni a 64 bit e includono una più sofisticata tecnologia per il risparmio energetico.

MacBook Pro Apple afferma che nei benchmark i MacBook con Core 2 Duo hanno sopravanzato fino al 39% le performance del precedente modello MacBook Pro da 2,16 GHz e fino a 7 volte quelle del vecchio PowerBook G4 a 1,67 GHz. Intel sostiene che, a parità di consumi, i Core 2 Duo dovrebbero fornire circa il 20% in più di velocità rispetto ai vecchi chip Core Duo. Apple sembra giustificare questa disparità di risultati con le migliorie introdotte recentemente nei propri sistemi, sia a livello di architettura hardware che a livello di sistema operativo.

Indirizzato soprattutto a professionisti, utenti aziendali e creatori di contenuti multimediali, il MacBook Pro fornisce memoria DDR2 SDRAM a 667 MHz espandibile fino a 3 GB, scheda grafica ATI Mobility Radeon X1600 con 128 o 256 MB di memoria grafica dedicata GDDR3, un’unità ottica SuperDrive double-layer per la masterizzazione di DVD e CD, un hard disk con capacità compresa fra 120 e 160 GB, e un display LCD dichiarato da Apple più luminoso e nitido.

Sul versante della connettività , ogni nuovo MacBook Pro include inoltre un adattatore Gigabit Ethernet 10/100/1000 BASE-T integrato, AirPort Extreme e Bluetooth 2.0+EDR (Enhanced Data Rate), una porta FireWire 800 e una porta FireWire 400, una combinazione di porte per l’input e l’output di audio digitale analogico e ottico, un slot di espansione ExpressCard/34, e un output video DVI per connettere anche il Cinema HD Display 30″ di Apple.

Come si è detto, i modelli disponibili sono tre : due con schermo da 15 pollici e processore a 2,16 GHz (1.999 euro) e 2,33 GHz (2.499 euro), ed uno con schermo da 17 pollici e processore a 2,33 GHz (2.799 euro). I dettagli sulla configurazione hardware di ciascun modello si possono trovare sull’ Apple Store .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti