ICQ indossa il colbacco

Ufficializzata la vendita. Da oggi il servizio diventa russo
Ufficializzata la vendita. Da oggi il servizio diventa russo

Come ci si attendeva da tempo, AOL ha venduto il servizio di messaggistica istantanea ICQ: l’acquirente è Digital Sky Technologies ( DST ), un investitore russo che ha sborsato 187,5 milioni di dollari (AOL l’aveva invece acquistata per 287 milioni di dollari nel 1998).

Le trattative tra le due risalgono a dicembre e non sorprende che il maggior interessato fosse un imprenditore russo: dei 32 milioni di visitatori unici al mese di ICQ, il 25 per cento sono proprio russi (il resto degli utenti si registrano per la maggior parte in Israele – dove il servizio ha avuto origine – Germania e Repubblica Ceca), dove è il numero uno fra i servizi di messaggistica.

Fra i possibili interessati erano dati anche Naspers , Google e Skype.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti