Il boss di Xbox passa a Zynga

Cambio di casacca per quello che da sei anni era il plenipotenziario Xbox a Redmond. Don Mattrick accetta una grossa sfida: si misurerà con un'azienda in contrazione ma con grandi aspettative
Cambio di casacca per quello che da sei anni era il plenipotenziario Xbox a Redmond. Don Mattrick accetta una grossa sfida: si misurerà con un'azienda in contrazione ma con grandi aspettative

Don Mattrick cambia “bandiera” e passa da Microsoft a Zynga, un passaggio che sorprende per le tempistiche e lascia aperti parecchi interrogativi sia su un fronte che sull’altro: quale futuro per Xbox (One), e soprattutto Zynga ha ancora un futuro degno di considerazione?

Mattrick ha passato gli ultimi sei anni a dirigere la divisione Xbox di Microsoft, un successo celebrato con la crescita degli utenti della console videoludica e l’incremento degli abbonamenti a pagamento per Xbox Live ma che ha preso una piega non particolarmente positiva con il debutto di Xbox One. La console “next-gen” di Microsoft non è stata accolta particolarmente bene per via delle sue restrizioni sul gioco offline e l’utilizzo/scambio/compravendita dei giochi usati, e Mattrick è riuscito a conquistarsi le antipatie di un’intera industria con le sue dichiarazioni sulla Xbox 360 come la console per chi non può andare online .

L’annuncio della retromarcia quasi totale a cui Microsoft è stata costretta su Xbox One non avranno certamente aiutato, e così Mattrick ha pensato bene di passare a Zynga: un’azienda che a suo dire non ha ancora espresso tutto il suo potenziale.

Microsoft e Don Mattrick si lasciano in amicizia – almeno in superficie – e in attesa di assegnare nuove responsabilità sarà lo stesso Steve Ballmer (CEO di Microsoft) a gestire temporaneamente la divisione Xbox. Per quanto riguarda Zynga, la corporation di Farmville e dei cloni in serie ora festeggia in Borsa l’acquisizione del nuovo CEO e scommette – al netto dei licenziamenti e dell’ abbandono di Facebook – sulle potenzialità del business del gioco d’azzardo online legalizzato in terra nordamericana.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

02 07 2013
Link copiato negli appunti