Il DivX conquista gli inventori dell'MP3

Fraunhofer, l'istituto in cui è nato l'MP3, collaborerà nei prossimi anni allo sviluppo della tecnologia DivX, di cui ha ottenuto licenza. Balzo in avanti per il formato, la cui notorietà aumenta rapidamente


San Diego (USA) – Dopo aver fatto il suo ingresso a Hollywood e Broadway , il noto codec di compressione video DivX ha ora conquistato il cuore del Fraunhofer Institute, celebre e importante istituto di ricerca europeo a cui si deve la creazione del noto formato audio MP3.

La divisione Computer Graphics del Fraunhofer ha infatti siglato un accordo pluriennale con DivXNetworks per la concessione in licenza e lo sviluppo del codec DivX.

Questo accordo rappresenta per il noto codec un’importante conquista ed un ulteriore passo avanti verso il mercato dello streaming video, un lucroso settore dove già combattono colossi del calibro di Microsoft, RealNetworks ed Apple.

Le due aziende lavoreranno insieme sulla ricerca e lo sviluppo della tecnologia DivX, un formato di cui il Fraunhofer intende avvalersi all’interno di progetti di ricerca focalizzati nello sviluppo di ambienti virtuali 3D per il lavoro di gruppo e l’insegnamento interattivo. L’istituto utilizzerà l’encoder DivX per aggiungere ai propri ambienti collaborativi 3D il supporto allo streaming on-line in tempo reale.

“Abbiamo scelto il DivX – ha spiegato Frank Morbitzer, capo ricerca presso il Fraunhofer Institute for Computer Graphics – a causa della sua eccellente qualità visiva, della sua facile implementazione e della sua ottima compressione, tutte qualità particolarmente adatte alla comunicazione dal vivo”.

Il codec DivX, inizialmente nato come semplice hack dei codec MPEG-4 di Microsoft, è stato totalmente riscritto a partire dalla versione 4, di cui esiste anche la controparte open source chiamata OpenDivX e sviluppata in seno a Project Mayo .

I due codec, commerciale e open source, hanno una diversa base di codice e, secondo quanto dichiarato da DivXNetworks, sono “tecnicamente del tutto differenti”: il codec commerciale, il DivX 4, è infatti ottimizzato per offrire delle prestazioni ed una qualità visiva superiori, inoltre può contare su di un maggior numero di funzionalità rispetto alla versione open, fra cui il supporto allo streaming on-line. Nonostante questo, i due codec generano un formato dei file pienamente compatibile fra loro.

Fino ad oggi il codec DivX è stato scaricato oltre 30 milioni di volte ed è stato classificato da Download.com come una delle quattro applicazioni più popolari in assoluto e la più popolare nella categoria multimedia.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Windows & Linux
    Mi spiegate come si fà a paragonare Windows a Linux?Mi dite che rivalità c'è tra questi due sistemi operativi?Semplice..voi dite..Windows è pieno di bug fà schifo..ma allora: "Chi vi dice di usarlo?" nn siete bravi da farvi un bel sistema operativo tutto vostro?Passate a linux dunque o siete troppo imbranati da utilizzare un Open Source?Linux serve per le reti ed è un ottimo S.O. Windows serve soprattutto negli ufficci e per farvi eccitare con il vostro Max Payne. :-)Quindi prima di dire su agli altri imparate a fare voi ste cose...ah no è vero che voi siete i:Super.prestigibili.super.programmatori.che.sanno.tutto.quanto.e.criticano.la.microsoft.org
  • Anonimo scrive:
    Re: Morte
    Mai provato i *BSD?il 60-70% delle tecnologie impiegate negli o.s. attuali viene dai *BSD dell'univ. di Berkeley.Dal raid al disklabel, dal telnet alle ssh, dal TCP/IP implementato negli o.s., alla maggioranza di altri protocolli, che sono implementati su derivazione dei *BSD.Non parliamo di stabilità: sai cosa vuol dire non crashare?
  • Anonimo scrive:
    Kevin words..
    Kevin Mitnick said: "It's native to assume that just installing a firewall is going to protect you from all potential securitythreat. That assumption creates a false sense of security, and having a false sense of security is worsethan having no security at all." L'affermazione calza a pennello nella discussionewindows/linux sulla sicurezza.Infatti il primo problema non e' quello della sicurezza "assoluta" ma della sicurezza relativa.Mi spiego: nel mercato desktop ci si rivolge all'utente medio (e smettetela di parlare pateticamente di "utonti" vorrei proprio vedere quante cagate ci sono settate male nei VS sistemi linux).Per l'utente medio, la semplicita' di utilizzo, di installazione e di configurazione rappresentano senza dubbio un grande step in termini di livello della sicurezza.Poiche' come gia' detto, non tutti nella vita ambiscono a fare il "sysadmin" e/o l'helpdeske' innegabile che una maggiore (molto maggiore)complessita' delle fasi sopra citate rappresenti un EVIDENTE PERICOLO.Va da se che se sono uno di quei 4 o 5 che ci capiscono veramente (e non parlo certo di molti di quelli che vedo scrivere qui) che hanno dedicato anni a sistemi *IX linux e simili, ALLORA sono in grado di avere un livello di sicurezza senza dubbio piu' alto con linux che con windows.La differenza sta negli anni di apprendimento dedicati a tematiche francamente tristi e comunque sia e' palesemente utopico ambire a popolazioni di sysadmin. Quanti di voi si riparano la televisione?Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Kevin words..

      vorrei proprio
      vedere quante cagate ci sono settate male
      nei VS sistemi linux).certo che ci sono (piu installazioni) ma si usa un sistema sicuro per connetersi alla rete...
      Per l'utente medio, la semplicita' di
      utilizzo, di installazione e di
      configurazione rappresentano senza dubbio un
      grande step in termini di livello della
      sicurezza.??????
      Poiche' come gia' detto, non tutti nella
      vita ambiscono a fare il "sysadmin" e/o
      l'helpdesk
      e' innegabile che una maggiore (molto
      maggiore)complessita' delle fasi sopra
      citate rappresenti un EVIDENTE PERICOLO.non credo proprio...
      La differenza sta negli anni di
      apprendimento dedicati a tematiche
      francamente tristi e comunque sia e'
      palesemente utopico ambire a popolazioni di
      sysadmin.a parte il fatto che ci vogliono 2-3 mesi non anni, si puo essere sysadmin solo se si amministrano 2000000000000 computer ???
      Quanti di voi si riparano la
      televisione?che c'entra ??? a parte il fatto che anche li conosco le basi di funzionamento ecc...
      • Anonimo scrive:
        Re: Kevin words..
        - Scritto da: blah

        Poiche' come gia' detto, non tutti nella

        vita ambiscono a fare il "sysadmin" e/o

        l'helpdesk e' innegabile che una maggiore

        (molto maggiore)complessita' delle fasi

        sopra citate rappresenti un EVIDENTE

        PERICOLO.Tranquillo; tra un po' ci sara' X Box anche in italia e tu non dovrai piu' occuparti di quelle cose CompliCaTiSSiMe, tipo la configurazione della mail.

        La differenza sta negli anni di

        apprendimento dedicati a tematiche

        francamente tristi e comunque sia e'

        palesemente utopico ambire a popolazioni

        di sysadmin.Infatti i governi invece preferiscono il "Popolo Bue", di cui sembri un bell'esemplaren ;)

        Quanti di voi si riparano la

        televisione?
        che c'entra ??? a parte il fatto che anche
        li conosco le basi di funzionamento ecc...Gia', anch'io: si chiama curiosita' per come funzionano le cose, e pultroppo non tutti cel'hanno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Kevin words..
      più che di utente medio io parlerei di "utente consumer"
    • Anonimo scrive:
      Re: Kevin words..
      - Scritto da: asdf
      Poiche' come gia' detto, non tutti nella
      vita ambiscono a fare il "sysadmin" e/o
      l'helpdesk
      e' innegabile che una maggiore (molto
      maggiore)complessita' delle fasi sopra
      citate rappresenti un EVIDENTE PERICOLO.Vero. Molto meglio far si che gli attach delle mail vadano in esecuzione in automatico cosi' nessuno deve preoccuparsi se preme il tasto sbagliato.Perche' poi complicare i computer con queste cose degli utenti e delle password? Hai idea di come e' diffcile ricordare una password?
      • Anonimo scrive:
        Re: Kevin words..
        - Scritto da: Dixie
        - Scritto da: asdf

        Poiche' come gia' detto, non tutti nella

        vita ambiscono a fare il "sysadmin" e/o

        l'helpdesk

        e' innegabile che una maggiore (molto

        maggiore)complessita' delle fasi sopra

        citate rappresenti un EVIDENTE PERICOLO.
        Vero. Molto meglio far si che gli attach
        delle mail vadano in esecuzione in
        automatico cosi' nessuno deve preoccuparsi
        se preme il tasto sbagliato.
        Perche' poi complicare i computer con queste
        cose degli utenti e delle password? Hai idea
        di come e' diffcile ricordare una password? Certo !! Poi mica solo in ambito informatico...Io quando vado via per qualche giorno lascio sempre la casa aperta: ancora mi perdo le chiavi o perdo tempo ad aprire la porta quando devo rientrare :)))
  • Anonimo scrive:
    è il kernel quello che conta
    è inultile contare bug e falle di sicurezza di migliagia di programmi che sono inclusi nelle distribuzioni , mica hanno contato i problemi che puoi avere con vari client (icq , irc , web-cam varie) sotto windows , in fondo non fanno parte del sistema operativo, e poi se io faccio un programmino server che fà schifo e lo avvio come root per far sì cheche mi fottino , contiamo pure quello?!!?
  • Anonimo scrive:
    Secondo me c'è tanta ignoranza....
    Scusate se mi intrometto... ma non riuscivo davvvero a non intervenire!Innanzi tutto, credo che SecurityFocus abbia davvero fatto un grosso errore! Non solo per la modalità di conteggio dei bachi (come evidenziato dal vs articolo); la mera conta dei bugs non può essere unico criterio di giudizio!!! Voglio dire: chi se ne frega di un eventuale bug in Pine, uno dei tantissimi client di posta...Primo, non ha certamente lo stesso peso di un baco di sistema (vedi ad esempio UPNP di Win XP); secondo, al contrario di quanto avviene per i sistemi operativi MS, in Linux difficilmente si è legati ad alcune scelte piuttosto che ad altre: voglio dire, se in windows è probabile che moltissimi useranno Outlook, in Linux c'è molta più variabilità, e quindi un baco ha una "incidenza" molto differente.Queste sono solo le mie banali considerazioni...
  • Anonimo scrive:
    Windows e' piu sicuro di LINUX
    http://defaced.alldas.de/?attacker=Hi-Tech+Hatehttp://defaced.alldas.mirror.widexs.nl/?archives=os17742 time(s) a "Windows" Host has been defaced, which is 60.01 percent of all archived defacements 5999 time(s) a "Linux" Host has been defaced, which is 20.291 percent of all archived defacements 2688 time(s) a "Unknown" Host has been defaced, which is 9.092 percent of all archived defacements 988 time(s) a "Solaris" Host has been defaced, which is 3.342 percent of all archived defacements 778 time(s) a "FreeBSD" Host has been defaced, which is 2.631 percent of all archived defacements 583 time(s) a "Irix" Host has been defaced, which is 1.972 percent of all archived defacements 372 time(s) a "BSDI" Host has been defaced, which is 1.258 percent of all archived defacements 184 time(s) a "AIX" Host has been defaced, which is 0.622 percent of all archived defacements 122 time(s) a "SCO" Host has been defaced, which is 0.413 percent of all archived defacements 30 time(s) a "NetBSD" Host has been defaced, which is 0.101 percent of all archived defacements 19 time(s) a "HP-UX" Host has been defaced, which is 0.064 percent of all archived defacements 18 time(s) a "OpenBSD" Host has been defaced, which is 0.061 percent of all archived defacements 11 time(s) a "Tru64 UNIX" Host has been defaced, which is 0.037 percent of all archived defacements 10 time(s) a "Digital Unix" Host has been defaced, which is 0.034 percent of all archived defacements 3 time(s) a "Novell" Host has been defaced, which is 0.01 percent of all archived defacements 1 time(s) a "Ultrix" Host has been defaced, which is 0.003 percent of all archived defacements 100 % sicuro lo dicono le statistiche e' il primo sulla lista (spero si legga)il 50 % e' win il 50 % *nix
    • Anonimo scrive:
      Re: Windows e' piu sicuro di LINUX
      il fatto e che nel mondo unix lo svilluppo mentale degli admin e piu o meno pari a quello degli "cattivi"...nel mondo uindows invece...;-0)
      il 50 % e' win il 50 % *nixse la matematica non e un'opinione 60 uindows 40 unix...- Scritto da: sicuro come botte piena
      http://defaced.alldas.de/?attacker=Hi-Tech+Ha

      http://defaced.alldas.mirror.widexs.nl/?archi


      17742 time(s) a "Windows" Host has been
      defaced, which is 60.01 percent of all
      archived defacements
      5999 time(s) a "Linux" Host has been
      defaced, which is 20.291 percent of all
      archived defacements
      2688 time(s) a "Unknown" Host has been
      defaced, which is 9.092 percent of all
      archived defacements
      988 time(s) a "Solaris" Host has been
      defaced, which is 3.342 percent of all
      archived defacements
      778 time(s) a "FreeBSD" Host has been
      defaced, which is 2.631 percent of all
      archived defacements
      583 time(s) a "Irix" Host has been
      defaced, which is 1.972 percent of all
      archived defacements
      372 time(s) a "BSDI" Host has been
      defaced, which is 1.258 percent of all
      archived defacements
      184 time(s) a "AIX" Host has been
      defaced, which is 0.622 percent of all
      archived defacements
      122 time(s) a "SCO" Host has been
      defaced, which is 0.413 percent of all
      archived defacements
      30 time(s) a "NetBSD" Host has been
      defaced, which is 0.101 percent of all
      archived defacements
      19 time(s) a "HP-UX" Host has been
      defaced, which is 0.064 percent of all
      archived defacements
      18 time(s) a "OpenBSD" Host has been
      defaced, which is 0.061 percent of all
      archived defacements
      11 time(s) a "Tru64 UNIX" Host has been
      defaced, which is 0.037 percent of all
      archived defacements
      10 time(s) a "Digital Unix" Host has
      been defaced, which is 0.034 percent of all
      archived defacements
      3 time(s) a "Novell" Host has been
      defaced, which is 0.01 percent of all
      archived defacements
      1 time(s) a "Ultrix" Host has been
      defaced, which is 0.003 percent of all
      archived defacements

      100 % sicuro lo dicono le statistiche e' il
      primo sulla lista (spero si legga)
      il 50 % e' win il 50 % *nix
  • Anonimo scrive:
    Slackware Rulez
    Ragazzi miei, guardiamoci negli occhi e ammettiamolo: La Slack è er meglio! Lo si vede anche dai dati inseriti nel sito. Il fatto che Caldera RedHat & co. fossero belle bacate si è sempre saputo, ma i dati inseriti sono senz'altro esagerati... in tali distribuzioni vi sono spesso vari software dello stesso tipo, vale a dire:- Netscape, Mozilla e altri browser web vari.- 45 interfacce grafiche diverse- Miriadi di editor di testo e word-processor- Decine fra client IRC, di posta, ICQ e altre applicazioni di rete.E' ovvio che una persona intelligente nel proprio hd installerà solo i programmi che preferisce e che conosce meglio: è una delle peculiarità di Linux!Comunque a parte tutto ho notato molte cose interessanti nelle statistiche: ad esempio, come ben sapevo, il BeOS è risultato uno dei SO più robusto ma questo si sapeva già. Un bella sorpresa mi è sembrata TurboLinux, ne avevo già sentito parlar bene, so che è molto diffuso in Oriente, credo che lo proverò.byez
    • Anonimo scrive:
      Re: Slackware Rulez
      Io uso sia slack che RH (ed ho cominciato con slack) pero' devo ammettere che pur preferendo slack sotto quasi tutti i punti di vista, dopo aver provato altre distro, tornando a slack mi trovo malissimo non avendo un sistema di packettizzazione 'umano', se ci fosse anche questo la slack IMHO sarebbe perfetta :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Slackware Rulez
        Beh questo e' vero, soprattutto quando si e' abituati ad altre distro la mancanza di una gestione di pacchetti e' una brutta bestia, ma una volta che ci si abitua si scopre che in un certo verso e' un vantaggio :
        Piuttosto in questo momento sto su QNX (la vers. 6 personal edition e' scaricabile gratuitamente) ed e' una vera bomba! Mi ricorda molto il BeOS per quanto riguarda la velocita' grafica e la perfetta gestione del "plug & play". Un'altra cosa rispetto a quello dei Windows, soprannominato appunto "plug & pray"... eheheh. Cmq consiglio a tutti di provarlo, mi sembra strano che non l'abbiano inserito nelle statistiche.byez
  • Anonimo scrive:
    Re: Guinea Pigs
    - Scritto da: Vladimir
    Carissimi,
    non sentitevi come porcellini d'india o
    cavie da laboratorio. L'intento (ed è da più
    di 4 mesi che il mio gruppo di lavoro
    alimenta dibattiti online) della nostra
    azione è stabilire i "confini" della
    comunicazione digitale interattiva.Carino.
    In questo caso ci siamo limitati (scusate se
    semplifico) a gettare il sasso nello stagno
    e aspettare le reazioni. Abbiamo notato che
    una lettera con un tasso di aggressività
    basso e di credibilità medio-basso ha
    sollevato risposte piccate e molto
    aggressive. Terrei in debito conto che vi siete rivoltia una comunita' molto eterogenea e che moltiprobabilmente sono ragazzini (vedi i post di BLAHad esempio, sia in risposta al tuo che al mio "ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda").
    Pochi si sono limitati a
    dibattere nel merito e molti hanno aggredito
    l'autore. Be' questo e' riconducibile all'eristica, e suun forum "aperto" equivale (IMHO) a nulla piu'che ad una implicita ammissione di "inferiorita'".(In mancanza di argomentazioni si aggredisce l'autore, sperando o che risponda per le rime e quindi screditandosi, oppure se questi non risponde si dira' qualcosa del tipo "comunque gliele ho cantate".. scadendo nel patetico.. ma.. cosi' e').
    Abbiamo notato lo stesso comportamento di
    aggressività compulsiva e delirio
    d'onnipotenza tra gli utenti MacIntosh (per
    qualcuno, non fatevi spaventare dai termini
    della Psicologia: spessso "pesano" più del
    reale. Per fare un esempio: un atto normale
    come mangiarsi le unghie è definito
    "fissazione locale alla fase orale
    infantile", e a leggerlo sembra una cosa
    gravissima...). E abbiamo riscontrato in
    queste comunità i tipici atteggiamenti
    psicologici delle minoranze in estinzione,
    dei gruppi politici revanchisti, dei gruppi
    di reduci sconfitti, ecc. Ovviamente, ci sono non poche similitudinitanto e' vero che lo stereotipo dell'utente di pc "smanettone" fa spesso rima con "looser".E noterei che gli hobbisti linuxari che ti hanno risposto sono stundelli al massimo canditati a un posto di help desk.Sarebbe stato IMHO ben piu' gustoso fare questotest con un gruppo di "sysadmin" veri, quellicompletamente alienati da anni e anni di frustrazioni derivanti da una professione "da libro cuore".
    Non prendetevela,
    per favore. I risultati sono questi e non
    significano nulla di male. Anzi, le
    minoranze "morali" sono animate da una
    profonda solidarietà orizzontale e da
    un'incredibile tensione al successo. Spero
    che giovi.A cosa porta una forte tensione al successo non corroborata dai fatti?
    • Anonimo scrive:
      Re: Guinea Pigs
      se un giorno dovessi accorgermi di diventare come te (cosa del tutto esclusa) ma parlando per assurdo, mi suicidero da solo facendo un bene all'umanita...
      • Anonimo scrive:
        Guinea PigZ
        - Scritto da: blah
        se un giorno dovessi accorgermi di diventare
        come te (cosa del tutto esclusa) ma parlando
        per assurdo, mi suicidero da solo facendo un
        bene all'umanita...Ti suiciderai da solo? Interessante..
  • Anonimo scrive:
    Piantatela di dire che Linux non si vende!!!!
    Scusate ragazzi, ma a volte mi sembrate mancare di obiettività, a perte il fatto che per italica deviazione su PI sento solo ed esclusivamente decantare il fatto che Linux sia free (e queso non è necessariamente un bantaggio) e sento ugualmente decantare i pregi di distribuzioni quale la Mandrake e la Red Hat (la Mandrake è la mia preferita!). Ora, non per rompervi le uova nel paniere, ma Mandrake con molta probabilità nel giro di qualche anno diventerà il nuovo behemoth contro cui scagliare le vostre accuse senza senso sul monopolismo e la speculazione. Prima di tutto sul sito di Mandrake fa bella mostra di sé un riquadro in cui, con ostentata fiducia, compaiono le quotazioni di mercato delle loro azioni (e quindi già i Linux-Talebani antiglobal già dovrebbero andarsi tutti a nascondere) e al di là di questo "piccolo" dettaglio rimangono altri ben più importanti problemi: 1) Linux è free se te lo scarichi, ma non ricevi alcun diritto ad alcun tipo di supporto tecnico (alcune distribuzioni ti danno tipo 24h di supporto telefonico gratis, però). Senza contare il fatto che già le ISO che devis caricare sono molto poco user-friendly (ragazzi parliamoci chiaro ma avete mai visto un utente medio che sa come masterizzare correttamente un file .iso raw???), e tra le altre cose non sono neanche compresse, cosa che farebbe molto piacere a utenti che hanno computer di fascia bassa o semplicemente non hanno accesso a connessioni fantasmagoriche in quanto a velocità (ma questi sono solo dettagli secondari).2) Una distribuzione Linux con assistenza tecnica accettabile può arrivare a costare, nel migliore dei casi intorno alle 150-300 mila lire (escludendo le versioni per utente domestico con assistenza limitata ad una settimana o un mese, che neanche le considero).3) Ormai tutte le versioni di Linux vengono distribuite in fantaszillioni di CD, ma vi siete accorti che quando iniziate ad addentrarvi intorno al terzo disco il programma di installazione vi mette in guardia sul fatto che quello che installate non è più software open-source ma versioni perfettamente funzionanti di programmi che se intendete usare in ambito aziendale/commerciale dovete per forza di cose acquistare? Alcune distribuzioni mettono anche in guardia che se usate quel software (che è comunque in versione completa) per scopi commerciali siete penalmente perseguibili!Inoltre vorrei farvi presente un'altra cosa: da quando Linux è diventata una way-of-life per molti utenti (di cui non metto in discussione né la sanità mentale né la vita sessuale, li considero semplicemente persone come me) i prezzi delle distribuzioni nei negozi sono lievitate in maniera allarmante e per cosa poi? Per pacchetti software alcuni validi, alcuni meno che comunque sono del TUTTO GRATUITI! Mandrake per utente non commerciale se acquistata al negozio costa come un videogame (intorno ai 50 euro), un prezzo molto basso ma per cosa? Non c'è neanche una garanzia! Io pago 50 euro per software gratis che, ovviamente, viene fornito senza garanzie, con uno scenografico programma di setup???? 50 euro per un setup grafico e per una pseudo-assistenza tecnica? Faccio presente che sulla mia configurazione hardware per qualche motivo strano se il mio BIOS è configurato con le opzioni per il risparmio energetico customizzato, il setup mandrake mi disattiva per non so quale motivo la ventola di raffreddamento della CPU! Ho buttato un dissi per via del calore generato durante il setup (la ventolina, una volta bloccata si è tostata per il calore). La pseudo assistenza tecnica di Mandrake ha detto che in sostanza se ne lavano le mani del problema, in quanto uno paga solo per il fatto che loro ti inscatolano la distribuzione, ma allora io dico perché 6-7 anni fa (forse anche 10 ormai, gradirei la testimonianza di qualche altro linux-fanatico di vecchia data)andavi in un negozio di computer, trovavi le distribuzioni linux quelle che adesso farebbero ridere (un cd con una copertina quasi artigianale che comunque faceva il suo dovere) a sole 30 mila lire (e già era una specie di esborso, ce n'erano anche di + economiche!).La mia è una situazione limite (e stranamente il bug è presente solo nel setup della 8.1... la 8.0 e le precedenti non davano nessun problema) ma comunque considero un FURTO dover pagare per del software che la gente ha fatto gratis e per puro scopo divertimento con la scusa di stare sborsando solo per le spese di distribuzione del mezzo fisico. La SuSe che è facile trovare anche nelle liberie, qui a roma costa la bellezza di 230 mila lire! (se vi interessa la potrete trovare ancora - penso, questa sconcertante scoperta l'ho fatta intorno alla fine di dicembre- presso il Mel Bookstore quello vicino piazza della Repubblica a Roma).Quindi se veramente volete fare qualcosa di utile per la community di Linux, evitate che la gente faccia queste cose, che fanno male a tutti, e per una volta tanto, non fatevi prendere per il naso, non fatevi usare!E se qualcuno si azzarda a dire che sono un idiota che ho comperato una distribuzione piuttosto che scaricarla, posso benissimo fargli notare che se una distribuzione la comperi, comuqnue ottieni più cose al di là dei CD che puoi trovare per il dl libero, oltre ad una parvenza di asseistenza tecnica (che non ho quasi mai usato ma "rassicura", specie quando vuoi toglierti una curiosità senza dover stare a cercare una soluzione ad un problema di configurazione per giorni e giorni in forum dove la cosa + carina che può succederti è trovare qualche linuz lamer che invece di aiutarti ti insulta in meno di 25 righe - la maggiranza hanno in gusto e perverso di farlo anche per centinaia di righe, sono proprio inarrestabili! - ).Linux costa eccome, se non fosse per queste mere osservazioni pecuniarie costa tempo, e il tempo è denaro, io lo adoro per smanettare, ma non sarà mai il mio SO di punta per il fatto che fornisce molto ma questo "molto" è spesso composto da programmi in perennemente stato di beta-release e manca delle funzionalità necessarie ad un utente terra-terra oppure semplicemente troppo pigro a volte per voler perdere un pomeriggio (ad essere ottimisti) per rimettere a punto il Kernel per poter usare un Joypad USB... Ma dico, siamo scemi?C'è un'enorme senso di soddisfazione nel "far funzionare Linux" ma in alcuni casi c'è anche un enorme spreco di tempo. Per esempio i Window Manager di Linux: G-Nome? Fino a poco tempo fa era incompleto, ora ha finalmente raggiunto un grado di gestibilità accettabile, ma odio un software di importanza fondamentale nel mio PC che pensi più che a essere funzionale ad essere "bello" e che trascuri le prestazioni ad effetti grafici del tutto secondari (anche se notevoli e apprezzabili, lo metto sempre su quando voglio far sbavare qualche amico poco informatizzato eh eh eh). KDE sarebbe un bel software, se i suoi bug fossero risolti tutti. Da quando ho conosciuto Win 2000 e XP pensavo di aver finito con i crash di Explorer (per tutti i linux dotti ch
    • Anonimo scrive:
      Re: Piantatela di dire che Linux non si vende!!!!
      che e' un altro pseudopsicoesperimento?
      • Anonimo scrive:
        Re: Piantatela di dire che Linux non si vende!!!!
        No, a me sembra che il messaggio colga qualche punto interessante, no?
        • Anonimo scrive:
          Re: Piantatela di dire che Linux non si vende!!!!
          lo stile sembra lo stesso del psicodemente anonimo (anche se piu' pacato e con diverse argomentazioni e conclusioni), quindi nel dubbio evito di rispondere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Piantatela di dire che Linux non si vende!!!!
            P.S. mentre scrivevo mi e' venuta in mente una cosa presa dalle FAQ di "how to become a hacker" di Raymond :------------------------Devo necessariamente odiare e combattere Microsoft? No, non è obbligatorio. Non che Microsoft non sia detestabile, ma esisteva una cultura hacker molto prima di Microsoft e ne esisterà una anche dopo che Microsoft sarà consegnata alla storia. L'energia che tu spendi per odiare Microsoft potrebbe essere utilizzate in maniera migliore amando il tuo mestiere di hacker. Scrivi del buon codice - questo darà fastidio a sufficienza a Microsoft senza inquinare il tuo karma. -------------------------------credo proprio che domani mi mettero' a codare (mi rilassa tantissimo:)
          • Anonimo scrive:
            Re: Piantatela di dire che Linux non si vende!!!!
            - Scritto da: z2
            credo proprio che domani mi mettero' a
            codare (mi rilassa tantissimo:)dimmi su cosa... se mi interessa ti do una mano.btw... conosci qualche buon libro sul design ergonomico di interfacce ? ho un programma gia' bell'e pronto ma con un aspetto grafico ignobile. Nella futura versione vorrei renderlo un minimo decente... l'estetica e' donna purtroppo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Piantatela di dire che Linux non si vende!!!!
            - Scritto da: munehiro
            dimmi su cosa... se mi interessa ti do una
            mano.e' un bel po che mi ripropongo di fare un sw per calcolo parallelo su beowulf (per ora vorrei implementare integrali e calcolo matriciale poi si vedra'(forse dopo ci aggiungo pure fft, ho scoperto delle librerie fftw per la fft che sono uno spettacolo:))
            btw... conosci qualche buon libro sul design
            ergonomico di interfacce ? ho un programmasorry :(
            gia' bell'e pronto ma con un aspetto grafico
            ignobile. Nella futura versione vorreiahaha lo dici a me, io faccio tutta roba command line anche se recentemente ho giocato un po con Kdevelop :)
            renderlo un minimo decente... l'estetica e'
            donna purtroppo.
          • Anonimo scrive:
            Re: NON è un esperimento
            Ragazzi non è un esperimento è la mia personale visione di come la comunità di noi Linuxmaniaci venga usata per far soldi in nome di una battaglia ideale per la libertà di pensiero e sviluppo che secondo me non sta in piedi se ci si mettono gruppi economici quotati in borsa, un po' come coi peer to peer fanno tanto i cavalieri della cultura free e della comunicazione globale ma si sa che il loro obiettivo è fare i soldi con la pubblictà la rivendita di informazioni personali e gli hit sulle loro homepage.Solo che sembra che se la gente può avere qualcosa non pagandolo è disposta a perdonare i peggiori peccati...
          • Anonimo scrive:
            Re: NON è un esperimento
            - Scritto da: Z.e.r.o
            Ragazzi non è un esperimento è la mia
            personale visione di come la comunità di noi
            Linuxmaniaci venga usata per far soldi in
            nome di una battaglia ideale per la libertà
            di pensiero e sviluppo che secondo me non
            sta in piedi se ci si mettono gruppi
            economici quotati in borsa, un po' come coi
            peer to peer fanno tanto i cavalieri della
            cultura free e della comunicazione globale
            ma si sa che il loro obiettivo è fare i
            soldi con la pubblictà la rivendita di
            informazioni personali e gli hit sulle loro
            homepage.Le aziende in quanto tali hanno un obiettivo: fare i soldi.In seconda istanza puoi verificare il "come", ovvero se si limitano a fare i soldi senza badare a danni che possono causare piuttosto che preferire fare un poco meno soldi nel nome di un etica...La GPL gli permette anche di vendere il sw sviluppato da altri, dopo sta a te consumatore decidere il da farsi, scegliere se prendere una Mandrake, una RedHat, una Debian oppure altro.
            Solo che sembra che se la gente può avere
            qualcosa non pagandolo è disposta a
            perdonare i peggiori peccati...Questo purtroppo e vero in tutti i campi, non solo nel sw. :'(
    • Anonimo scrive:
      Re: Piantatela di dire che Linux non si vende!!!!
      Mamma mia quanto hai scritto!1. Le iso non sono compresse perche' il processo di decompressione richiederebbe parecchio tempo e anche parecchio posto sull'hd a fronte di una compressione dei file relativamente limitata (qualcuno aveva provato e aveva risparmiato soltanto una ventina di Mb).2. E` vero. Le distribuzioni commerciali costano troppo. Credo che il motivo sia che si devono tutelare dalle installazioni multiple (compri Mandrake e la installi quante volte vuoi). Non faccio paragoni con altro software commerciale noto a tutti visto che ci perderebbe la faccia (niente manuali, garanzia non-ci-fai-niente e se-si-spacca-qualcosa-e`-colpa-tua, installazione legale 1 volta sola, ...).Ti piacciono le distribuzioni a 30mila dei bei tempi andati? Compra la Debian. Pero` poi devi essere capace ad installarla, non ti fa certo tutto come la Mandrake (in fondo non e` poi difficilissimo, ma insomma...)3. Le distribuzioni commerciali contengono anche software non free (tipo licenza non-commerciale). Se non li puoi usare non li installi (oppure li installi violando la legge).4. Mi dispiace per il tuo dissipatore. (piu` o meno e` quello che ti dirrebbero tutte le case produttrici di software).5. L'assistenza tecnica non serve e non la usa nessuno. E` molto piu` facile chiedere su qualche ml di internet.6. gnome (soprattutto le ultime versioni, quelle senza gmc) e KDE sono uno spreco di memoria, di spazio su disco e di tempo-cpu.Secondo me non vale proprio la pena. Wmaker, icewm o qualche altra cosa leggera e facile da usare. 7. Il modo migliore per usare linux e` la shell. E me piace. A molti utenti di linux piace. E siccome e` proprio una parte di utenti linux che scrive i programmi la situazione non e` destinata a cambiare in breve tempo.8. Il cut&paste e` l'unica cosa uguale su tutto linux. Se trascuriamo questa piccola negligenza hai ragione. Ma non e` un problema che mi affligge tanto.9. Il motivo per cui non esiste software con interfaccia di qualita` quanto su WinXP non e` perche' e` troppo difficile da fare. Il motivo l'ho spiegato sopra. Un altro motivo e` che suddividendo il software in tanti piccoli programmi da richiamare tramite linea di comando si progetta software piu` versatile, flessibile e con meno bug inutili.
      • Anonimo scrive:
        Re: Piantatela di dire che Linux non si vende!!!!
        - Scritto da: petardo bastardo
        Questa e` la parte piu` fastidiosa
        dell'advocacy Linux. "Potrei farlo, se
        volessi, ma non mi serve e/o e` inutile"
        (riferito a driver, software e chissa`
        quant'altro). La favola della volpe e
        dell'uva applicata all'informatica.Probabilmente non hai chiara una cosa:La maggior parte dei programmi per linux sono sviluppati da programmatori volontari che lo hanno fatto perche' avevano bisogno di un programma che non c'era su linux (o che c'era ma non era adeguato all'utilizzo che volevano farne). Siccome sono volontari e, spesso, sono anche indipendenti non puoi andare a chiedergli ``fammi il programma con i dialog che a me a linea di comando non mi piace'' perche' tanto lo fanno come piace a loro.Se hai un pezzo di hardware per cui non sono stati scritti i driver li devi scrivere da te, oppure devi aspettare che qualcuno che lo sa fare compri il tuo stesso pezzo di hardware.Questo spiega perche' mancano programmi seri di grafica professionale su linux, che se ne fa un programmatore di photoshop?
    • Anonimo scrive:
      Re: Piantatela di dire che Linux non si vende!!!!
      1) Linux è free se te lo scarichi, 1)Lo trovi allegato alle riviste2)Che volevi che partisse Linus in persona e te lo portasse a casa??
      ma non
      ricevi alcun diritto ad alcun tipo di
      supporto tecnico E aggiungerei nessuna warranty, visto che a loro non hai dato una lira mi sembra anche giusto. Fai tutto a tuo rischio e pericolo.(GPL)
      già le ISO che devis caricare sono molto
      poco user-friendly (ragazzi parliamoci
      chiaro ma avete mai visto un utente medio
      che sa come masterizzare correttamente un
      file .iso raw???)1)Non ho capito?? E quale e' il problema a masterizzare una .iso??Dai tutti hanno pigato almeno una volta "fai immagine iso" di nero e simili.2)Se uno non sa masterizzare una .iso e' meglio che aspetti ancora un po' ad installare linux., e tra le altre cose non
      sono neanche compresseOO???? Ma che stai a di'??Sono .iso di paccehtti compressi... comprimere un file compresso ?? mha..
      3) Ormai tutte le versioni di Linux vengono
      distribuite in fantaszillioni di CD, ma vi
      siete accorti che quando iniziate ad
      addentrarvi intorno al terzo disco il
      programma di installazione vi mette in
      guardia sul fatto che quello che installate
      non è più software open-source ma versioni
      perfettamente funzionanti di programmi che
      se intendete usare in ambito
      aziendale/commerciale dovete per forza di
      cose acquistare? Alcune distribuzioni
      mettono anche in guardia che se usate quel
      software (che è comunque in versione
      completa) per scopi commerciali siete
      penalmente perseguibili!Debian Woody: 7 CD tutti GPL o compatibili.

      Inoltre vorrei farvi presente un'altra cosa:
      da quando Linux è diventata una way-of-life
      per molti utenti (di cui non metto in
      discussione né la sanità mentale né la vita
      sessuale, li considero semplicemente persone
      come me) i prezzi delle distribuzioni nei
      negozi sono lievitate in maniera allarmante
      e per cosa poi? Per pacchetti software
      alcuni validi, alcuni meno che comunque sono
      del TUTTO GRATUITI! Mandrake per utente non
      commerciale se acquistata al negozio costa
      come un videogame (intorno ai 50 euro), un
      prezzo molto basso ma per cosa?Per quel negoziante che si e' preso il disturbo di procurarti i CD, il manuale e la confezione.Se non vuoi spenede compri una rivista e sei a posto. Se ne hai la disponibilita' te lo scarichi da internet.Non ho capito, ma cosa pretendi che uno ti regala pure gli n CD, la confezione e il tempo che ha perso dietro al procurarteli?? Non c'è
      neanche una garanzia! Io pago 50 euro per
      software gratis che, ovviamente, viene
      fornito senza garanzie, con uno scenografico
      programma di setup???? 50 euro per un setup
      grafico e per una pseudo-assistenza tecnica?Nessuno ti obliga a spenderli... continuo a non capire!!!Compra Linux & C e sei a posto.Contata un LUG (ad Esempio http://www.prato.linux.it) e fatti mandare per posta una distribuzione (noi forniamo preferenzialmente Debian, ma non solo). Ovviamente un contributo spese ci vuole. Di certo non mi metto a farti 7 CD e poi te li mando per posta a spese mie!!!
      La mia è una situazione limite (e
      stranamente il bug è presente solo nel setup
      della 8.1... la 8.0 e le precedenti non
      davano nessun problema) ma comunque
      considero un FURTO dover pagare per del
      software che la gente ha fatto gratis e per
      puro scopo divertimento con la scusa di
      stare sborsando solo per le spese di
      distribuzione del mezzo fisico. La SuSe che
      è facile trovare anche nelle liberie, qui a
      roma costa la bellezza di 230 mila lire! La SuSe ha 2 distribuzioni: la commerciale (una vagonata di CD) e la Free (3 Cd, mi pare).230 carte per una vagonata di CD con tanto di licenze non mi sembra poi un furto.
      Quindi se veramente volete fare qualcosa di
      utile per la community di Linux, evitate che
      la gente faccia queste cose, che fanno male
      a tutti, e per una volta tanto, non fatevi
      prendere per il naso, non fatevi usare!Su questo sono d'accordo. Sono fondamentalmente contrario al Linux alla portata di tutti.Comunque come ti ripeto NON sei obbligato a dare 230 carte per SuSe.Procurati una Debian (che e' IL GNU/Linux) e con tre soldi di spes postali e masterizzazione CD stai a posto.
      Linux costa eccome, se non fosse per queste
      mere osservazioni pecuniarie costa tempo, e
      il tempo è denaro, io lo adoro per
      smanettare, ma non sarà mai il mio SO di
      punta per il fatto che fornisce molto ma
      questo "molto" è spesso composto da
      programmi in perennemente stato di
      beta-release e manca delle funzionalità
      necessarie ad un utente terra-terra oppure
      semplicemente troppo pigro a volte per voler
      perdere un pomeriggio (ad essere ottimisti)
      per rimettere a punto il Kernel per poter
      usare un Joypad USB... Ma dico, siamo scemi?No problema... Microsfot Sidewinder:modprobe usbcore; modprobe usb-uhci; modprobe hid; modprobe joydev(se devi fare tutto a mano, se hai la macchina gia' configurata basta che lo infili nella USB)
      C'è un'enorme senso di soddisfazione nel
      "far funzionare Linux" ma in alcuni casi c'è
      anche un enorme spreco di tempo.Fino a quando non e' OK si, poi non ci metti piu' le mani. Per esempio
      i Window Manager di Linux: G-Nome? ehm, Gnome non e' un Window Manager e probabilmente ne puoi fare a meno.Scusami, ma che lavoro fai col PC??

      Un'altro grosso problema di Linux è che
      nessuno si sforza a fornire degli standardGia'... e' un po' un problema di tutti gli UNIX... IMHO, ovvio.
      una semplice opzione (tipo il cut & paste)
      che viene arbitrariamente rivoluzionata dal
      primo programmatore open source che passa.Mi sembri un po' eccessivo.Avete
      mai pensato perché non esiste un software
      Linux che abbia la stessa ergonomia di XP?Personalmente perche' non lo vorrei.La shell offre un sacco di possibilita' in piu' rispetto all'UI.Poi si intende, tutto e' relativo. Se devi fare montaggio video ti serve un interfaccia. Ma se devi montare un server l'interfaccia ti appesantisce solamente la macchina.Usare le espressioni regolari per lavorare sui file e' verametne una pacchia.Non ritengo
      giusto vedere dei "furboni" mettersi in
      mezzo e iniziare a speculare. Nel corso di
      qualche anno penso che Linux sarà diventato
      come i SO di Microsoft: costerà un botto Non fin che ci sara' Debian (www.debian.ORG, ass. non a scopo di lucro)
      tutti noi e le cose + belle saranno tutte
      aggiuntive e a pagamento!Questo pou' anche essere. Ma come prima... dipende a cosa ti serve la macchina.
      Non prendetela come una criticaSe le critiche sono non offensive e parono un dialogo (come il tuo discorso) sono solo Costruttive e positive
      Ragazzi, non voglio vede
      • Anonimo scrive:
        Compro Linux Volentieri
        - Scritto da: Krecker
        Compra Linux & C e sei a posto.
        Contata un LUG (ad Esempio
        http://www.prato.linux.it) e fatti mandare
        per posta una distribuzione (noi forniamo
        preferenzialmente Debian, ma non solo).
        Ovviamente un contributo spese ci vuole. Di
        certo non mi metto a farti 7 CD e poi te li
        mando per posta a spese mie!!!Ah un conterraneo!Orbene, credo che vi contattero' per una DEBIANOK i CD vengo a prendermeli da solo. Dove'e' la sede?
        • Anonimo scrive:
          Re: Compro Linux Volentieri
          - Scritto da: SoSe


          - Scritto da: Krecker


          Compra Linux & C e sei a posto.

          Contata un LUG (ad Esempio

          http://www.prato.linux.it) e fatti mandare

          per posta una distribuzione (noi forniamo

          preferenzialmente Debian, ma non solo).

          Ovviamente un contributo spese ci vuole.
          Di

          certo non mi metto a farti 7 CD e poi te
          li

          mando per posta a spese mie!!!

          Ah un conterraneo!Cavolo... tutto internet e' paese!!
          Orbene, credo che vi contattero' per una
          DEBIAN
          OK i CD vengo a prendermeli da solo. Grande!!
          Dove'e'
          la sede?Per adesso a casa di un socio (:-)) ma tra non molto verra' spostata in via pomeria dove prima cera la segreteria universitaria... vicino le mura.Il comune ha deciso di fare li' un internet point gratuito (aterier multimediale) e ci ha chiesto di tenergli installato linux su quelle macchine in cambio di poter usare lo spazio a nostra piacimento (accordandosi con le altre associazioni, ovvio).Comunque puoi contattare direttamente me... Tanto sono io che sto dietro alla distribuzione :-)krecker@supereva.itFammi sapere che poi ci mettiamo d'accordo su dove trovarsi per spartire il bottino.Ciao, Krecker
    • Anonimo scrive:
      Re: Piantatela di dire che Linux non si vende!!!!
      (riferendosi al post iniziale)beh bello mio.. scommeto che non hai provato ad andare in edicola e comprare una delle 15/20 riviste che ti regalano la distribuzione del mese dove spiegano anche come installarla :)riguardo all'utente medio che non sa masterizzare una iso... beh più che utente medio è un mezzo incompetente...le distribuzioni che si comprano nei negozi...il prezzo è riferito al MANUALE che c'è dentro, non al prezzo della distribuzione :) certo.. bisogna sapere leggere :pnon commento neanche la frase che mette assieme la parola linux e la parola talebani perchè potrebbe finire male :)ossequi
      • Anonimo scrive:
        Re: Piantatela di dire che Linux non si vende!!!!
        - Scritto da: il cepu colpisce ancora!!
        (riferendosi al post iniziale)
        beh bello mio.. scommeto che non hai provato
        ad andare in edicola e comprare una delle
        15/20 riviste che ti regalano la
        distribuzione del mese dove spiegano anche
        come installarla :)

        riguardo all'utente medio che non sa
        masterizzare una iso... beh più che utente
        medio è un mezzo incompetente...

        le distribuzioni che si comprano nei
        negozi...
        il prezzo è riferito al MANUALE che c'è
        dentro, non al prezzo della distribuzione :)
        certo.. bisogna sapere leggere :p

        non commento neanche la frase che mette
        assieme la parola linux e la parola talebani
        perchè potrebbe finire male :)
        concordo troppo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Guinea Pigs
    Sì, sto blàh ha rotto i coglioni.Sarà un ragazzino pustoloso che passa il tempo a farsi le pippe leggendo l'help di Red Hat.Ti chiedo scusa a suo nome. L'idea che non tutto il male venga per nuocere (nel caso di Hitler) è offensiva per qualsiasi ebreo.Signori di Punto Informatico: qualche asterisco rosso lo vogliamo mettere o no?
    • Anonimo scrive:
      Re: Guinea Pigs

      Sì, sto blàh ha rotto i coglioni.senza accento...
      Sarà un ragazzino pustoloso che passa il
      tempo a farsi le pippe leggendo l'help di
      Red Hat.per la verita non uso redhat...
      Ti chiedo scusa a suo nome. bella cazzata...
      L'idea che non tutto il male venga per
      nuocere (nel caso di Hitler) è offensiva per
      qualsiasi ebreo.1) ho molti amici ebrei2) non intendevo di certo questo...non stravolgere il contesto delle mie affermazioni...3) accuccia...
      Signori di Punto Informatico: qualche
      asterisco rosso lo vogliamo mettere o no?magari a te sulla fronte...cosi magari riesci a far ripartire il cervello...
      • Anonimo scrive:
        Re: Guinea Pigs
        - Scritto da: blah

        Sì, sto blàh ha rotto i coglioni.
        senza accento...


        Sarà un ragazzino pustoloso che passa il

        tempo a farsi le pippe leggendo l'help di

        Red Hat.
        per la verita non uso redhat...


        Ti chiedo scusa a suo nome.
        bella cazzata...


        L'idea che non tutto il male venga per

        nuocere (nel caso di Hitler) è offensiva
        per

        qualsiasi ebreo.
        1) ho molti amici ebreiHai molti amici quindi.Immagino, il cane, l'amico invisibile e i pupazzetti.Dai hai materia per dare il meglio di te in altri 60/70 post ora.
        • Anonimo scrive:
          Re: Guinea Pigs

          Hai molti amici quindi.
          Immagino, il cane, l'amico invisibile e i
          pupazzetti.preferisco loro a te come amici...se per quello...e poi le mie amicizie non sono di certo un tuo problema...
  • Anonimo scrive:
    Re: Guinea Pigs
    - Scritto da: TeX


    - Scritto da: Vladimir

    ........Dimenticavo: se tu invece di dire "Abbiamo notato che una lettera con un tasso di aggressività basso" avessi detto "Ho trollato insultando a più non posso in modo da scatenare un flame" oltre ad essere molto più vicino al vero, saresti parso anche più simpatico ....
  • Anonimo scrive:
    Leggete questo! Un po' di saggezza, alfine!!!!!
    Mi permetto di farvi rileggere una cosa intelligente che ho trovato nascosta qui nei thread.--- SE LA SMETTIAMO DI FARE GLI ISTERICI E CAPIAMO CHE LINUX NON E' ATTUALMENTE UN SISTEMA OPERATIVO PER TUTTI E CHE E' FRANCAMENTE PIU' OSTICO, MENO DIFFUSO, CON MENO APPLICAZIONI DI QUALITA', MENO "CONSUMER" (ECCO LA PAROLA) DI WINDOWS, FORSE RIUSCIREMO A CAMBIARLO E FARLO CRESCERE NEL VERSO GIUSTO.SE CONTINUIAMO A PENSARE "LINUX E' IL MASSIMO E IL POPOLO E' BUE, IL POPOLO CE LA METTERA' IN C*L* E CONTINUERA' A USARE I PRODOTTI DI ZIO BILL"LO DICO DA UTENTE INTERESSATO E NON DA DENIGRATORE.SIAMO TUTTI COSì GELOSI E TROPPO POCO APERTI DA CAPIRE CHE M$ SI PUO' BATTERE SOLO RENDENDO LINUX UNA COSA USER FRIENDLY COME UN'ASPIRAPOLVERE?IL GIORNO CHE IN QUESTI FORUM LEGGEREMO LE RISPOSTE DELLA CASALINGA DI VOGHERA E NON DI QUALCHE SMANETTONE INFORMATICO CON LA SCHIENA RICURVA, FORSE AVREMO VINTO. PER ORA SIAMO IN CRESCITA DAL LATO SERVER. NEL MONDO CONSUMER (L'UNICO CHE CONTA ECONOMICAMENTE) NON ESISTIAMO IN PRATICA...----sante parole.Se continuiamo a fare i talebani, facciamo la fine di Bin Laden.Linux: un software "aperto" con gli utenti "chiusi mentalmente" :-)Scherzo, vengo da OS/2 e ora non posso vivere senza il pinguino... Però qui è pieno di sfigati presi male, tipo "blah".Gente come loro fa solo il gioco di Gates e famiglia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Leggete questo! Un po' di saggezza, alfine!!!!!
      Io invece credo che dal punto di vista della semplicita' d'uso una distro come la mandraka sia di poco piu' difficile da usare di un win2k o xp; il vero problema, secondo me, sono alcune applicazioni per uso professionale (ad esempio un grafico con gimp non puo' fare tutto)e me ne sono reso conto parlando con gente che usa per lavoro proprio questo genere di software (io essendo un matematico uso tutt'altro e quel tipo di applicazioni, se le uso, lo faccio amatorialmente, quindi non mi ero mai reso conto di eventuali lacune). La casalinga di voghera IMHO non usa GNU/Linux per diversi motivi tra cui il fatto che non lo conosce, ed anche perche' o le danno il pc preinstallato con windows o glielo danno senza OS e magari chiede aiuto ad un parente/amico che si sara' formato su windows (per via della maggior diffusione dei sistemi MS) e quindi gli installera' un OS MS.Comunque le cose piano piano stanno cambiando, IBM investe pesantemente sul pinguino, le persone che lo usano sono sempre di piu'(anche gli stati, vedi germania, finlandia o norvegia (non ricordo quale delle due), sud africa, ecc...), MS e' passata dall'indifferenza alla paura (lo dimostrano i comunicati sempre piu' frequenti volti a screditare il pinguino),la strada e' lunga e il processo e' lento ma IMHO alla fine si arrivera' alla 'world domination last'; io in ogni modo ho tanta pazienza e aspetto :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Leggete questo! Un po' di saggezza, alfine!!!!!
      Linux e' basato su codice aperto ma palesemente "fuori target" per l'utente medio che non ha settimane da investireper farlo funzionare decentemente.Infatti spopola tra studenti, professori e societa' non profit, insomma ovunque ci sia qualcuno mantenuto per oziare e trastullarsicon questi giochetti.- Scritto da: MaryMary
      Mi permetto di farvi rileggere una cosa
      intelligente che ho trovato nascosta qui nei
      thread.

      ---

      SE LA SMETTIAMO DI FARE GLI ISTERICI E
      CAPIAMO CHE LINUX NON E' ATTUALMENTE UN
      SISTEMA OPERATIVO PER TUTTI E CHE E'
      FRANCAMENTE PIU' OSTICO, MENO DIFFUSO, CON
      MENO APPLICAZIONI DI QUALITA', MENO
      "CONSUMER" (ECCO LA PAROLA) DI WINDOWS,
      FORSE RIUSCIREMO A CAMBIARLO E FARLO
      CRESCERE NEL VERSO GIUSTO.
      SE CONTINUIAMO A PENSARE "LINUX E' IL
      MASSIMO E IL POPOLO E' BUE, IL POPOLO CE LA
      METTERA' IN C*L* E CONTINUERA' A USARE I
      PRODOTTI DI ZIO BILL"
      LO DICO DA UTENTE INTERESSATO E NON DA
      DENIGRATORE.
      SIAMO TUTTI COSì GELOSI E TROPPO POCO APERTI
      DA CAPIRE CHE M$ SI PUO' BATTERE SOLO
      RENDENDO LINUX UNA COSA USER FRIENDLY COME
      UN'ASPIRAPOLVERE?
      IL GIORNO CHE IN QUESTI FORUM LEGGEREMO LE
      RISPOSTE DELLA CASALINGA DI VOGHERA E NON DI
      QUALCHE SMANETTONE INFORMATICO CON LA
      SCHIENA RICURVA, FORSE AVREMO VINTO.
      PER ORA SIAMO IN CRESCITA DAL LATO SERVER.
      NEL MONDO CONSUMER (L'UNICO CHE CONTA
      ECONOMICAMENTE) NON ESISTIAMO IN PRATICA...
      ----

      sante parole.
      Se continuiamo a fare i talebani, facciamo
      la fine di Bin Laden.
      Linux: un software "aperto" con gli utenti
      "chiusi mentalmente" :-)
      Scherzo, vengo da OS/2 e ora non posso
      vivere senza il pinguino... Però qui è pieno
      di sfigati presi male, tipo "blah".
      Gente come loro fa solo il gioco di Gates e
      famiglia.
      • Anonimo scrive:
        Re: Leggete questo! Un po' di saggezza, alfine!!!!!

        Infatti spopola tra studenti, professori e
        societa' non profit, insomma ovunque ci sia
        qualcuno mantenuto per oziare e trastullarsi
        con questi giochetti.rapportiamo tutto ai soldi...che mondo di merda...per colpa di persone come te...
      • Anonimo scrive:
        Re: Leggete questo! Un po' di saggezza, alfine!!!!!
        - Scritto da: asdf
        Linux e' basato su codice aperto ma
        palesemente "fuori target" per l'utente
        medio che non ha settimane da investire
        per farlo funzionare decentemente.Falso.Detto da uno STENDITORE DI CORTINE FUMOGENE, con monta probabilità mandato da Redmond o Segrate.

        Infatti spopola tra studenti, professori e
        societa' non profit, insomma ovunque ci sia
        qualcuno mantenuto per oziare e trastullarsi
        con questi giochetti.La tua è la solita provocazione.LINUX spopola dove ci sono menti umane con tasso QI minimo normale o anche sotto il normale, dove ci sono menti UTONTE, spopola WIN-DRAGA.E' ovviamente inutile specificare il QI delle menti UTONTE per ovvi motivi di decenza e di riservatezza, olre che di educazione.
        • Anonimo scrive:
          Re: Leggete questo! Un po' di saggezza, alfine!!!!!
          - Scritto da: alien


          - Scritto da: asdf

          Linux e' basato su codice aperto ma

          palesemente "fuori target" per l'utente

          medio che non ha settimane da investire

          per farlo funzionare decentemente.

          Falso.
          Detto da uno STENDITORE DI CORTINE FUMOGENE,
          con monta probabilità mandato da Redmond o
          Segrate.ROTFL, un'altro da analizzare.. il grande complotto eh? Argomenta come faccio io o taci.




          Infatti spopola tra studenti, professori e

          societa' non profit, insomma ovunque ci
          sia

          qualcuno mantenuto per oziare e
          trastullarsi

          con questi giochetti.

          La tua è la solita provocazione.
          LINUX spopola dove ci sono menti umane con
          tasso QI minimo normale o anche sotto il
          normale, dove ci sono menti UTONTE, spopola
          WIN-DRAGA.
          E' ovviamente inutile specificare il QI
          delle menti UTONTE per ovvi motivi di
          decenza e di riservatezza, olre che di
          educazione.Totalmente falso. Se mi parli di hobbisti informatici, gente che PER HOBBY spende oreal pc come potrebbe farlo per un acquario o dei francobolli, ok puoi avere ragione.Ma il tempo necessario a chiunque per configurarsi2000 cagate di linux e' indiscutibilmente maggioreche per windows.E il tempo puo' essere denaro se uno con il pc vuole produrre VALORE (elaborare informazioni) e non configurare il tcpip dopo essersi letto 3 manuali per poi scoprire che ha fatto il 5%di quello che gli serve per collegare il suo SO alla rete.Ergo, se uno ha di meglio da fare che essere "un mago nella configurazione di linux" non significaIMHO che e' un demente come dici tu.Anche perche' quelli che lo fanno di professionesi trovano negli help-desk, e se fossero cosi' intelligenti come dite voi, permettimi, ma starebbero da altre parti.Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: Leggete questo! Un po' di saggezza, alfine!!!!!
            - Scritto da: asdf


            - Scritto da: alien





            - Scritto da: asdf


            Linux e' basato su codice aperto ma


            palesemente "fuori target" per
            l'utente


            medio che non ha settimane da investire


            per farlo funzionare decentemente.



            Falso.

            Detto da uno STENDITORE DI CORTINE
            FUMOGENE,

            con monta probabilità mandato da Redmond o

            Segrate.

            ROTFL, un'altro da analizzare.. il grande
            complotto eh? Argomenta come faccio io o
            taci.Le Vostre ARGOMENTAZIONI sono prive di logica imparziale e non meritano spreco di impronte digitali di polpastrelli sui tasti della tastiera.Anche a riscrivere x l' ennesima volta le ragioni, le motivazioni, le argometazioni, non le potete capire x la semplice ragione che non c'è più cieco di chi non vuol vedere nè più sordo di chi non vuol sentire.Voi vi dividete in 2 catergorie:a) PRETORIANI.(Ufficiali al soldo del DRAGA di Redmond)b) UTONTI. (peggio dei TONTI).


            Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: Leggete questo! Un po' di saggezza, alfine!!!!
            - Scritto da: asdf......

            Ma il tempo necessario a chiunque per
            configurarsi
            2000 cagate di linux e' indiscutibilmente
            maggiore
            che per windows.Vero. Windows ci mette un attimo a fare 2000 cagate......
            E il tempo puo' essere denaro se uno con il
            pc vuole produrre VALORE (elaborare
            informazioni) e non configurare il tcpip
            dopo essersi letto 3 manuali per poi
            scoprire che ha fatto il 5%
            di quello che gli serve per collegare il suo
            SO alla rete.Bravo. Hai appena dimostrato di parlare tanto per dare aria ai denti. Se c'è una, solo una, cosa dove Linux è più semplice e veloce di Windows è proprio nella configurazione della rete.
          • Anonimo scrive:
            Re: Leggete questo! Un po' di saggezza, alfine!!!!
            - Scritto da: TeX


            - Scritto da: asdf...
            Vero. Windows ci mette un attimo a fare 2000
            cagate......Anche se fosse, sarebbe sempre piu'evoluto di qulcosa che richiede 2000 smanettamentida parte dell'utente

            E il tempo puo' essere denaro se uno con
            il

            pc vuole produrre VALORE (elaborare

            informazioni) e non configurare il tcpip

            dopo essersi letto 3 manuali per poi

            scoprire che ha fatto il 5%

            di quello che gli serve per collegare il
            suo

            SO alla rete.

            Bravo. Hai appena dimostrato di parlare
            tanto per dare aria ai denti. Se c'è una,
            solo una, cosa dove Linux è più semplice e
            veloce di Windows è proprio nella
            configurazione della rete.
            Io non credo proprio, cmq anche se fosse, hai appena dimostrato di non sapereleggere. Rileggi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Leggete questo! Un po' di saggezza, alfine!!!!
            - Scritto da: asdf


            - Scritto da: TeX....

            Bravo. Hai appena dimostrato di parlare

            tanto per dare aria ai denti. Se c'è una,

            solo una, cosa dove Linux è più semplice e

            veloce di Windows è proprio nella

            configurazione della rete.


            Io non credo proprio, cmq anche se fosse,
            hai appena dimostrato di non sapere
            leggere. Rileggi.Dunque rileggiamo...."E il tempo puo' essere denaro se uno con il pc vuole produrre VALORE (elaborare informazioni) e non configurare il tcpip dopo essersi letto 3 manuali per poi scoprire che ha fatto il 5%di quello che gli serve per collegare il suo SO alla rete."E ricommentiamo: "Se c'è una, solo una, cosa dove Linux è più semplice e veloce di Windows è proprio nella configurazione della rete."Qual è il problema ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Leggete questo! Un po' di saggezza, alfine!!!!
            - Scritto da: TeX


            - Scritto da: asdf
            "E il tempo puo' essere denaro se uno con il
            pc vuole produrre VALORE (elaborare
            informazioni) e non configurare il tcpip
            dopo essersi letto 3 manuali per poi
            scoprire che ha fatto il 5%
            di quello che gli serve per collegare il suo
            SO alla rete."

            E ricommentiamo: "Se c'è una, solo una, cosa
            dove Linux è più semplice e veloce di
            Windows è proprio nella configurazione della
            rete."

            Qual è il problema ?

            Come ti ho gia' scritto, anche ammettendo che siapiu' facile configurare il tcpip di linux (io ho provato e non la penso cosi') comunque siaquesta operazione rappresenta il 5% di quello che serve per collegare linux con un minimo di sicurezza alla rete, senza citare la pletora di servizi di cui dispone, mentre con windows non si perde altro tempo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Leggete questo! Un po' di saggezza, alfine!!!!
        Ecco un commento idiota in un threadsensato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Leggete questo! Un po' di saggezza, alfine!!!!!
        l'unica cosa da fare e' rifiutare il softwre che viene licenziato senza sorgente.da preferirsi la gpl o bsdper il resto evitarlo se no tra linux e win non camba nulla a parte il nome e la struttura ma a livello commerciale siamo li e con i formati propietaritanto vale stare a win !
    • Anonimo scrive:
      Re: Leggete questo! Un po' di saggezza, alfine!!!!!
      - Scritto da: MaryMary
      sante parole.
      Se continuiamo a fare i talebani, facciamo
      la fine di Bin Laden.
      Linux: un software "aperto" con gli utenti
      "chiusi mentalmente" :-)
      Scherzo, vengo da OS/2 e ora non posso
      vivere senza il pinguino... Però qui è pieno
      di sfigati presi male, tipo "blah".
      Gente come loro fa solo il gioco di Gates e
      famiglia.Ah OS/2 ha una GUI veramente raffinata (anche se un po spartana ma non troppo) e soprattutto pur essendo anni luce avanti (e il suo progetto risale al '96) a qualsiasi GUI di Linux attuale si installa e ci si lavora bene anche su un DX4 100Mhz e 16MBram (dopo qualche ottimizzazione ovviamente e senza troppe pretese)
    • Anonimo scrive:
      Re: Leggete questo! Un po' di saggezza, alfine!!!!!

      Però qui è pieno
      di sfigati presi male, tipo "blah".vediamo come sei arrivato/a a questa idea...non me la prendo ma sentiamo...
  • Anonimo scrive:
    Bulgarian Lambs
    Ma se gli psicologi pensassero alle anomalie della loro sessualità deviata y alle stupide statistiche di cui sono loro volta vittima e lasciassero i ragassuoli del bill gates e del torvalds in pace, che di problemi ne hanno sicuramente già molti, non sarebbe meglio ?La ricerca, visto il quoziente intellettivo di coloro che scrivono, darà comunque un buon risultato !!
  • Anonimo scrive:
    Re: Guinea Pigs
    - Scritto da: Vladimir
    Carissimi,
    non sentitevi come porcellini d'india o
    cavie da laboratorio. L'intento (ed è da più
    di 4 mesi che il mio gruppo di lavoro
    alimenta dibattiti online) della nostra
    azione è stabilire i "confini" della
    comunicazione digitale interattiva.
    In questo caso ci siamo limitati (scusate se
    semplifico) a gettare il sasso nello stagno
    e aspettare le reazioni. Abbiamo notato che
    una lettera con un tasso di aggressività
    basso e di credibilità medio-basso hascusa ma per te dare del perdente e del povero nerd senza una vita vera e completamente staccato dalla realta' e' usare un tasso basso di aggressivita'? (tu quando usi un tasso alto che fai, metti il tritolo nella casa del malcapitato?)
    sollevato risposte piccate e molto
    aggressive. Pochi si sono limitati a
    dibattere nel merito e molti hanno aggreditoma scusa prima dici che hai usato un tasso di credibilita' medio-basso e poi pretendi pure che ti si risponda nel merito a delle cose poco credibili? (poi c'e' differenza tra l'aggredire e il difendersi da un aggressione sai?)
    Abbiamo notato lo stesso comportamento di
    aggressività compulsiva e delirio
    d'onnipotenza tra gli utenti MacIntosh (perancora? Vedi l'aggressivita' e' tale se non e' provocata, nel caso in cui si venga aggrediti la reazione e' solo di difesa (questo se la reazione e' proporzionata all'aggressione, e in questo caso direi che le persone che hanno risposto sono state fin troppo educate).
    Se qualcuno si è risentito per
    l'esperimento, ricordo che un test
    psicologico con i soggetti della ricerca
    "avvertiti" è da buttare perché
    necessariamente falsato. questo non giustifica un comportamento scorretto quale quello tenuto da te.
    La nostra correttezza (credetemi: molti
    colleghi non lo fanno) è avvertire subito
    dopo. Purtroppo un vostro collega haok domani ti spezzo una gamba per verificare la resistenza delle tue rotule (e' una ricerca capiscimi), pero' non ti preoccupare dopo ti vengo a trovare e ti avverto che era solo un esperimento (ovviamente il paragone e' volutamente esagerato per mettere in evidenza l'idiozia di quel ragionamento)
    rivelato la nostra ricerca con un giorno
    d'anticipo, ma tutto è finito per il meglio.a ora sono piu' sollevato grazie
    Grazie ancora e scrivetemi se siete
    interessati in futuro ad una copia della
    ricerca. Per ragioni accademiche mantengo
    l'anonimato, ma posso contattare ciascuno
    per telefono, se ne fa richiesta.ragioni accademiche?? sarebbero?
    • Anonimo scrive:
      Re: Guinea Pigs
      Beh, non pretendo di intendermene molto, ma in generale chi compie una ricerca di psicologia sociale nei confronti di alcuni soggetti deve tenere l'anonimato per questioni di deontologia professionale e appunto per tutelare prima di tutto i soggetti. Es. uno psicologo al supermercato (dietro i finti specchi è pieno di gente che vi spia mentre fate la spesa: lo sapete?) si segna i vostri percorsi tra le merci e scopre che comprate biancheria intima da donna anche se siete uomini. Mantiene l'anonimato per evitare che qualcuno gli chieda dettagli sugli oggetti delle sue ricerche, che hanno diritto alla privacy.Comunque non vorrei che tutti se la prendessero tanto: ho letto decine di insulti agli psicologi (ragazzi, l'esperimento è finito! Smettetela! Eccheccazzo!!) e vorrei difendere la categoria. Non mi sembra si sia fatto male nessuno. Al massimo a qualcuno sono girate le balle, ma è un problema risolvibile.Ricordatevi che purtroppo la Psicologia va fatta così. Meglio questo che i focus group dove i soggetti mentono e vengono pagati con i campioncini di shampoo. E ricordate che la PSicologia ha risolto centinaia di problemi, anche in informatica (l'interazione uomo-macchina, per esempio, è materia più da psicologi che da informatici: i primi mappano cognitivamente le interfacce, per esempio, i secondi le programmano!)Insomma, siamo tra persone moderne. Utilizziamo sitemi informatici "aperti". Cerchiamo di esserlo anche noi. Cerchiamo di essere moderni, scientifici ed europei, magari con un po' più di flemma, che qui certe volte (ricerca a parte) sembra di essere in mezzo ad un forum di ultras (andate su tifonet e verificate le affinità).In fondo, solo due statisti hanno abolito la psicologia perché anti-sistema: Hitler e Stalin. Fate voi...
      • Anonimo scrive:
        Re: Guinea Pigs
        Es. uno psicologo al supermercato
        (dietro i finti specchi è pieno di gente che
        vi spia mentre fate la spesa: lo sapete?) si
        segna i vostri percorsi tra le merci vabbe c'e tanta gente che ruba uno stipendio...uno in piu uno in meno...
        Comunque non vorrei che tutti se la
        prendessero tanto: ho letto decine di
        insulti agli psicologi (ragazzi,
        l'esperimento è finito! Smettetela!
        Eccheccazzo!!) non e questione che e finito...NON DOVEVA COMINCIARE...
        e vorrei difendere la
        categoria.magari perche ne fai parte ???
        Non mi sembra si sia fatto male
        nessuno.io adesso ho delle turbe psichiche e non dormo piu bene la notte...se ti sembra poco...fra un po chissa mi taglio le vene...
        Al massimo a qualcuno sono girate
        le balle, ma è un problema risolvibile.e come ??? ordini alle palle di non girare piu ???
        Ricordatevi che purtroppo la Psicologia va
        fatta così. non lo so, migliorate sta materia e che cazzo...
        Meglio questo che i focus group
        dove i soggetti mentono e vengono pagati con
        i campioncini di shampoo.no, invece no...meglio mentire e avere i campioncini di shampooo...
        E ricordate che la
        PSicologia ha risolto centinaia di problemi,hahahahahhaahahahahahahahahahahahahahahahhahahahahahahahahahahahahahahahaavra risolto boh 1% dei problemi che la stessa psicologia ha causato...la gente stava cosi meglio senza...perche freud non e andato a lavorare sui campi ???
        anche in informatica (l'interazione
        uomo-macchina, per esempio, è materia più da
        psicologi che da informatici:infatti solo loro sono cosi scemi da studiare una cazzata simile...l'uomo e uomo, la macchina e macchina...le due cose NON devono essere mischiate...
        i primi
        mappano cognitivamente le interfacce, per
        esempio, i secondi le programmano!)mio DIO...
        Insomma, siamo tra persone moderne.meglio il medioevo allora...
        Utilizziamo sitemi informatici "aperti".aperti nel senso che chiunque ti entra dentro ???
        Cerchiamo di esserlo anche noi. Cerchiamo di
        essere moderni,come dicevo meglio il medioevo...
        scientificigia la psicologia si basa su delle teoreme MOLTO scientifiche...
        ed europei,che c'entra ???
        magari con un po' più di flemma,mica siamo inglesi, no ???
        che qui
        certe volte (ricerca a parte) sembra di
        essere in mezzo ad un forum di ultrase qual'e il problema...meglio sofgarsi cosi che in altri modi piu dannosi per la societa...
        (andate su tifonet e verificate le
        affinità).e allora ????
        In fondo, solo due statisti hanno abolito la
        psicologia perché anti-sistema: Hitler e
        Stalin. Fate voi...sai c'e un detto...non tutto il male viene per nuocere...condivido questo detto...
        • Anonimo scrive:
          Re: Guinea Pigs
          Beh, caro "blah"a parte il fatto che sei una bestia di un'ignoranza abissale (non usi praticamente gli accenti e l'unico apostrofo che hai messo l'hai usato per scrivere "qual'è", che notoriamente non richiede l'apostrofo), sembri pure essere fascista o, peggio ancora, nazista.Mi disgusti.La vita sa cosa fare di gente come te.Vergognati e china il capo di fronte alle vittime dell'Olocausto, verme schifoso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Guinea Pigs

            a parte il fatto che sei una bestia di
            un'ignoranza abissale aparte il fatto che parlo piu lingue e uso tastiera americana vado anche all'opera ognitanto e perche mi piace non perche sono costretto...
            (non usi praticamente
            gli accentime ne frego degli accenti...
            e l'unico apostrofo che hai
            messo l'hai usato per scrivere "qual'è", che
            notoriamente non richiede l'apostrofo),certo che te non hai un cazzo da fare...
            sembri pure essere fascista o, peggio
            ancora, nazista.io sono multicolore...ho idee di destra su alcuni argomenti, ho idee di sinistra su altri e ho idee di centro (piu spesso)...
            Mi disgusti.sai quanto me ne frega ???
            La vita sa cosa fare di gente come te.infatti e di gente come te che la vita non sa che farsenee.e...
            Vergognati e china il capo di fronte alle
            vittime dell'Olocausto, verme schifoso.io abito vicino a milano...se non sei lontano ci vediamo e mi ripeti verme schifoso di persona ???
          • Anonimo scrive:
            Re: Guinea Pigs
            Verme schifoso! Patetico nazista!011-6503422Fatti sotto, tanto so che non lo fai
          • Anonimo scrive:
            Re: Guinea Pigs

            Verme schifoso! Patetico nazista!

            011-6503422

            Fatti sotto, tanto so che non lo faitesta di cazzo, scegli il posto...;-0)ma domani sabato e domenica ho da fare...da lunedi in poi...facciamo duomo se ti va bene...
          • Anonimo scrive:
            Re: Guinea Pigs
            Scusa se mi intrometto: ma ti rendi conto di quello che hai scritto?Qualcuno ti ha buggerato. Io sono di Torino e conosco quel numero di telefono. E' il numero di una radio di autonomi piuttosto famosa qualche anno fa. E tu mi sa che ci sei cascato come una pera matura...Ma tu accetti tutte le provocazioni, anche quelle finte?Scusa l'intromissione - lo dico per il tuo bene - ma quanti anni hai? Mi sembri un po' immaturo per essere maggiorenne.Ho letto tutti i tuoi post e mi sembri un po' turbato. Vuoi darti una calmata, per favore?Scusa la tirata d'orecchie, ma mi sembra che tu abbia trasceso. Lascia stare i provocatori e ricordati che i più forti sono i più calmi. Please.Scisco
          • Anonimo scrive:
            Re: Guinea Pigs

            Scusa se mi intrometto: ma ti rendi conto di
            quello che hai scritto?immaginati se la seconda guerra mondiale fosse scoppiata negli anni 70...con usa negli vietnam e con le bombe atomiche..e un bene che hitler e nato qualche anno prima...era inteso in questo senso che non tutto il male viene per nuocere poteva andare peggio...
            Ma tu accetti tutte le provocazioni, anche
            quelle finte?chi se ne frega...tanto credi che avrebbe davvero le palle per presentarsi ???
            Scusa l'intromissione - lo dico per il tuo
            bene - ma quanti anni hai?tanti...
            Mi sembri un po'
            immaturo per essere maggiorenne.lo sono infatti per la mia eta...
            Ho letto tutti i tuoi post e mi sembri un
            po' turbato. sono calmissimo invece...ma tu credi davvero a tutte le cazzate che scrivo ???;-0)sei tu l'immaturo allora...
            Vuoi darti una calmata, per favore?mai calmo fui...
            Scusa la tirata d'orecchie, ma mi sembra che
            tu abbia trasceso. Lascia stare i
            provocatori e ricordati che i più forti sono
            i più calmi. Please.anche i monaci di shaolin mi dicevano questo..;-0)dai e bello trollare a cazzo...;-0)
          • Anonimo scrive:
            Re: Guinea Pigs
            Scusa, ma ti metti a fare il bullo di quartiere con qualcuno che ti ha preso in giro? E non ti passa nemmeno per la mente l'idea che ti stiano prendendo x il culo?Non ti rendi conto che fai la figura del fessacchiotto?Comunque, mi sono fatto l'idea che tu sia piuttosto giovane.Lascia stare: dormi su Punto Informatico? Avrai scritto decine di messaggi. Evidentemente non lavori. Però, per favore, la prossima volta fatti furbo.Credi davvero che qualcuno (oltre a te, ma sei un caso umano) voglia fare a botte per questioni di sistemi operativi? Suvvia...Ora, per favore, basta. C'è Frasier su Italia 1 e fa ridere. Fatti due risate e poi a nanna!scisco :-)(no flames, thanks)
          • Anonimo scrive:
            Re: Guinea Pigs

            Scusa, ma ti metti a fare il bullo di
            quartiere con qualcuno che ti ha preso in
            giro? E non ti passa nemmeno per la mente
            l'idea che ti stiano prendendo x il culo?e allora ??? se lui si diverte cosi, sto al gioco no ???
            Non ti rendi conto che fai la figura del
            fessacchiotto?sai quanto me ne frega di quello che gli altri pensano di me ???;-0)
            Comunque, mi sono fatto l'idea che tu sia
            piuttosto giovane.giovane dentro semmai ;-0)
            Lascia stare: dormi su Punto Informatico?
            Avrai scritto decine di messaggi.e allora ???
            Evidentemente non lavori.invece si...e guadagno anche piuttosto bene...telelavoro ti dice qualcosa ???;-0)
            Però, per favore,
            la prossima volta fatti furbo.sono stanco di fare il furbo...ho fatto il furbo fin da quando sono nato...avro diritto alla mia dose di cazzate o no ??;-0)
            Credi davvero che qualcuno (oltre a te, ma
            sei un caso umano) voglia fare a botte per
            questioni di sistemi operativi? Suvvia...ho fatto a botte per meno...di gente scema come me e pieno il mondo...e comunque non si parlava di computer se non sbaglio...inoltre mi piacciono le persone con le palle, non l'avrei preso a botte, ma offerto una birra..;-0)
            Ora, per favore, basta. C'è Frasier su
            Italia 1 e fa ridere. Fatti due risate e poi
            a nanna!mah, fa ridere...non diciamo cazzate adesso...;-0)

            scisco :-)cos'e un nuovo modello di router ???;-0)
            (no flames, thanks)dovevi metterlo all'inizio, scusa...;-0)
          • Anonimo scrive:
            Re: Guinea Pigs
            - Scritto da: scisco
            Scusa, ma ti metti a fare il bullo di
            quartiere con qualcuno che ti ha preso in
            giro? E non ti passa nemmeno per la mente
            l'idea che ti stiano prendendo x il culo?Scusami umilmente, sono giovane, non scopo e mi sfogo qui
            Non ti rendi conto che fai la figura del
            fessacchiotto?
            Comunque, mi sono fatto l'idea che tu sia
            piuttosto giovane.Sì, ho 17 anni e mi sento solo
            Lascia stare: dormi su Punto Informatico?
            Avrai scritto decine di messaggi.
            Evidentemente non lavori. Però, per favore,
            la prossima volta fatti furbo.
            Credi davvero che qualcuno (oltre a te, ma
            sei un caso umano) voglia fare a botte per
            questioni di sistemi operativi? Suvvia...E' che in questo mondo devi fare il duro, anche se hai le spalline da rachitico e gli occhialoni alla Bill Gates come me. Comunque non avrei mai accettato realmente la sfida. Ho paura, io.
            Ora, per favore, basta. C'è Frasier su
            Italia 1 e fa ridere. Fatti due risate e poi
            a nanna!
            Sì, ora vado a nanna, che sono stanco e domani vado a scuola.
            scisco :-)

            (no flames, thanks)
          • Anonimo scrive:
            Re: Guinea Pigs

            Sì, ora vado a nanna, che sono stanco e
            domani vado a scuola.bravo bevi il latte e al letto...senno bastonate sulla schiena...
      • Anonimo scrive:
        Re: Guinea Pigs
        - Scritto da: Onesiforo
        Beh, non pretendo di intendermene molto, ma
        in generale chi compie una ricerca di
        psicologia sociale nei confronti di alcuni
        soggetti deve tenere l'anonimato per
        questioni di deontologia professionale e
        appunto per tutelare prima di tutto i
        soggetti. Es. uno psicologo al supermercatoa io credevo fosse per tutelare il ricercatore dal soggetto (che ovviamente dopo aver saputo di essere stato usato alla stregua di una cavia sara' quantomeno risentito); in ogni caso essendo stato l'esperimento sotto gli occhi di tutti non c'e' nulla da tutelare, quindi lo pseudopsicologo in questione potrebbe anche avere il coraggio di uscire dall'anonimato.
        (dietro i finti specchi è pieno di gente che
        vi spia mentre fate la spesa: lo sapete?) sisi divertono con poco, non sara' mica che con la scusa dello studio soddisfano un vouyerismo personale?
        Comunque non vorrei che tutti se la
        prendessero tanto: ho letto decine di
        insulti agli psicologi (ragazzi,
        l'esperimento è finito! Smettetela!
        Eccheccazzo!!) e vorrei difendere lasmettetela? Io se vengo insultato e oltretutto gli insulti sono volti a studiare il mio comportamento mi incazzo sul serio, ma scherziamo?
        categoria. Non mi sembra si sia fatto male
        nessuno. Al massimo a qualcuno sono girate
        le balle, ma è un problema risolvibile.si risolvibile se lo pseudopsicologo si degnasse di porgere le proprie scuse e ammettere che una ricerca condotta in questo modo e' in primis irrispettosa per le persone coinvolte e in secundis non vale nulla(visto che se ti metti a trolleggiare e insultare pesantemente una categoria di persone, in ogni caso otterrai che le suddette ti rispondano a tono INDIPENDENTEMENTE dalla categoria presa in considerazione)
        Ricordatevi che purtroppo la Psicologia va
        fatta così. Meglio questo che i focus group
        dove i soggetti mentono e vengono pagati con
        i campioncini di shampoo. E ricordate che lae questo giustifica un tale comportamento?
        PSicologia ha risolto centinaia di problemi,
        anche in informatica (l'interazione
        uomo-macchina, per esempio, è materia più da
        psicologi che da informatici: i primi
        mappano cognitivamente le interfacce, per
        esempio, i secondi le programmano!)bwuahahahahaha ma per favore, questo forse nei programmini per ritardati (clicka che ti passa), nel sw serio uno psicologo servirebbe come un frigorifero al polo
        Insomma, siamo tra persone moderne.e' quello che pensavo anche io prima di questo pseudoesperimento
        Utilizziamo sitemi informatici "aperti".il tuo sara' aperto, nella la slack che gira sul mio gateway ancora non ci e' entrato nessuno.
        Cerchiamo di esserlo anche noi. Cerchiamo di
        essere moderni, scientifici ed europei,appunto 1) la psicologia non e' una scienza visto che tratta fenomeni non riproducibili a volonta' (fa' solo delle statistiche ma non puo' modellizzare deterministicamente il comportamento umano come si fa' con i fenomeni fisici)2)lo pseudopsicologo ha messo su un teatrino inutile visto che qualsiasi categoria di persone nel momento in cui e' insultata reagisce e si difende (sono sicuro al 100% che la stessa reazione la avrebbe avuta se si fosse messo ad insultare gli utenti windows)
        magari con un po' più di flemma, che qui
        certe volte (ricerca a parte) sembra di
        essere in mezzo ad un forum di ultras
        (andate su tifonet e verificate le
        affinità).(ricerca a parte) e' normale discutere u cose in cui si e' in disaccordo, basta farlo civilmente e non insultare pesantemente come il tuo amico psicoultras che ancora si nasconde nell'anonimato
        In fondo, solo due statisti hanno abolito la
        psicologia perché anti-sistema: Hitler e
        Stalin. Fate voi...e allora? io mica ho detto di abolire la psicologia, io dico di abolire certi metodi assolutamente discutibili che la suddetta usa .
  • Anonimo scrive:
    Re: Guinea Pigs

    non sentitevi come porcellini d'india o
    cavie da laboratorio. perche siamo qualcos'altro invece ???;-0)
    L'intento (ed è da più
    di 4 mesi che il mio gruppo di lavoro
    alimenta dibattiti online) della nostra
    azione è stabilire i "confini" della
    comunicazione digitale interattiva.dovreste vergognarvi...ma non avete delle fidanzate e qualcos'altro da fare ???
    Abbiamo notato che
    una lettera con un tasso di aggressività
    basso e di credibilità medio-basso ha
    sollevato risposte piccate e molto
    aggressive.dipende e tutto soggettivo...per qualcuno il tasso di aggressivita poteva essere non basso...
    E abbiamo riscontrato in
    queste comunità i tipici atteggiamenti
    psicologici delle minoranze in estinzione,
    dei gruppi politici revanchisti, dei gruppi
    di reduci sconfitti, ecc. insomma dei perdenti...(chje coincidenza, ascolto 3 doors down - loser)no, insomma siete delle mer***e, ma non prendetevela...non e grave...sei un uomo corraggioso, ma forse non avresti il corraggio di dirlo faccia a faccia...;-0)
    Non prendetevela,
    per favore. I risultati sono questi e non
    significano nulla di male. Anzi, le
    minoranze "morali" sono animate da una
    profonda solidarietà orizzontale e da
    un'incredibile tensione al successo. Spero
    che giovi.io ho capito quello che volevi dire, ma temo che gli altri non saranno cosi...gentili;-0)e poi anche i geni sono una minoranza in fondo no ???;-0)comunque stai sbagliando...e non solo il comportamento...ma il fatto di cercare di classificare le persone in determinati tipi predefiniti...e impossibile...non porta a nulla, se non a sbagliare...
    Se qualcuno si è risentito per
    l'esperimento, ricordo che un test
    psicologico con i soggetti della ricerca
    "avvertiti" è da buttare perché
    necessariamente falsato. il punto e che nessuno voleva partecipare...quindi e stata una cosa contro la nostra volonta...questo non solo io (ah quando penso a michelle coppo...), ma anche gli altri...quindi evita gli appuntamenti degli informatici...;-0)
    La nostra correttezza (credetemi: molti
    colleghi non lo fanno) è avvertire subito
    dopo. Purtroppo un vostro collega ha
    rivelato la nostra ricerca con un giorno
    d'anticipo, ma tutto è finito per il meglio.se 4 mesi tu li chiami subito dopo...;-0)
    Grazie ancora e scrivetemi se siete
    interessati in futuro ad una copia della
    ricerca. ma vedi la gente con la ricerca in una mano e il dizionario in un'altra ???;-0)senza ofessa ma io (e non solo) penso che la tua categoria dovrebbe andare ai lavori forzati...anzi se prima avevo ancora qualche dubbio, ora non ne ho piu...
    Per ragioni accademiche mantengo
    l'anonimato,hahhahahahahahahahaaah, si sara per quello...;-0)
    ma posso contattare ciascuno
    per telefono, se ne fa richiesta.se non ti tagliano prima il cavo del telefono...;-0)
    Vladimir

    vladimir_enterprise@hotmail.comvladimir...il tuo vero nome immagino...;-0)
  • Anonimo scrive:
    bello dire le ca......!!!
    Scusate la domanda ma e unoi scherzo?,come si fa a dire un eresia del genere?Inazitutto chi dice questo la mai utilizzato un vero sistema operativo(o parla per dicerie publiche)?Poi le statistiche non sono affidabili perche' la maggior parte sono pagate o sono di parte.Quanto vi si blocca il computer non vi lamentate tenevelo e basta. Avete voluto la Mic.. e tenetevi il comp.bloccato!!!Non capite un tubo!!!!!!!!!!!!!!!!!By marfilhttp://digilander.iol.it/linux
  • Anonimo scrive:
    Acqua fredda :)
    Se voglio vendere servizi commerciali metto su openbsd, se voglio pagare perchè credo alla formula "costo = qualità" metto bsdi :)))Se sono ricco e possiedo sparc o dec lo metto istess, al posto di solaris!irix ?hp-ux ?zi zivanno bene per altre cose, non per il networking!!!linux ?una spanna sopra l'accettabilewindows ?per i fanfaroni incravattati e un milione di imbranati come me che lo uso sempre, però ho il professional (che costa di più e quindi è meglio di quello normale)!
  • Anonimo scrive:
    Aderite alla PETIZIONE pro-OPEN-SOURCE
    Come è già stato detto, in Germania stanno per valutare la possibilità di passare a tecnologie Open Source nel settore pubblico limitato al Bundestag (il loro Parlamento).Per questo è da tempo iniziata una petizione, che può essere letta e firmata al sitohttp://www.bundestux.de/english.htmlChiedo a tutti i simpatizzanti dell'Open source di ADERIRE.dalla petizione non sembrano esclusi i cittadini di altri paesi comunitari come l'italia, anche se probabilmente non saranno presi in considerazione in un primo momento, quando si tratterà di valutare l'adesione nazionale tedesca. Ma in un secondo momento, quando si dovrà tenere in conto il gradimento e la diffusione internazionale delle soluzioni Open-Source, anche queste adesioni "estere" potrebbero _contare_.A noi, comunque, non costa NULLA, tranne la *conferma* via e-mail della nostra adesione.Un giorno i cittadini tedeschi interessati vorranno sicuramente fare lo stesso per noihttp://www.bundestux.de/english.html
    • Anonimo scrive:
      Re: Aderite alla PETIZIONE pro-OPEN-SOURCE
      - Scritto da: zap
      Come è già stato detto, in Germania stanno
      per valutare la possibilità di passare a
      tecnologie Open Source nel settore pubblico
      limitato al Bundestag (il loro Parlamento).

      Per questo è da tempo iniziata una
      petizione, che può essere letta e firmata al
      sito

      http://www.bundestux.de/english.html

      Chiedo a tutti i simpatizzanti dell'Open
      source di ADERIRE.Fatto !!!!.....
      A noi, comunque, non costa NULLA, tranne la
      *conferma* via e-mail della nostra adesione.E pensare che io ho dato un indirizzo su hotmail .....

      Un giorno i cittadini tedeschi interessati
      vorranno sicuramente fare lo stesso per noiSperiamo che ne avranno la possibilità (leggasi: speriamo che anche l'Italia valuti l'utilizzo di sw. open source nelle amm. statali).


      http://www.bundestux.de/english.html

      • Anonimo scrive:
        Re: Aderite alla PETIZIONE pro-OPEN-SOURCE
        - Scritto da: TeX


        - Scritto da: zap

        Come è già stato detto, in Germania stanno

        per valutare la possibilità di passare a

        tecnologie Open Source nel settore
        pubblico

        limitato al Bundestag (il loro
        Parlamento).



        Per questo è da tempo iniziata una

        petizione, che può essere letta e firmata
        al

        sito



        http://www.bundestux.de/english.html



        Chiedo a tutti i simpatizzanti dell'Open

        source di ADERIRE.

        Fatto !!!!bravo!



        Un giorno i cittadini tedeschi interessati

        vorranno sicuramente fare lo stesso per
        noi

        Speriamo che ne avranno la possibilità
        (leggasi: speriamo che anche l'Italia valuti
        l'utilizzo di sw. open source nelle amm.
        statali).Forse, con la prossima riforma in senso federalista, allora potremmo vedere molte amministrazioni pubbliche dover fare i conti con le proprie difficoltà economiche, e vedrebbero che stiamo vivendo una rivoluzione tecnologica monopolizzata e al di sopra delle nostre reali possilità economiche (assorbite da un UNICO ente privato STRANIERO mnopolista)Rinnovo il mio (nostro) appello: Aderite, per favorehttp://www.bundestux.de/english.htmlGrazie
    • Anonimo scrive:
      Re: Aderite alla PETIZIONE pro-OPEN-SOURCE
      - Scritto da: zap
      Come è già stato detto, in Germania stanno
      per valutare la possibilità di passare a
      tecnologie Open Source nel settore pubblico
      limitato al Bundestag (il loro Parlamento).

      Per questo è da tempo iniziata una
      petizione, che può essere letta e firmata al
      sito

      http://www.bundestux.de/english.html

      Chiedo a tutti i simpatizzanti dell'Open
      source di ADERIRE.

      dalla petizione non sembrano esclusi i
      cittadini di altri paesi comunitari come
      l'italia, anche se probabilmente non saranno
      presi in considerazione in un primo momento,
      quando si tratterà di valutare l'adesione
      nazionale tedesca.

      Ma in un secondo momento, quando si dovrà
      tenere in conto il gradimento e la
      diffusione internazionale delle soluzioni
      Open-Source, anche queste adesioni "estere"
      potrebbero _contare_
      .

      A noi, comunque, non costa NULLA, tranne la
      *conferma* via e-mail della nostra adesione.

      Un giorno i cittadini tedeschi interessati
      vorranno sicuramente fare lo stesso per noi


      http://www.bundestux.de/english.html
      Ripeto x la seconda volta.Fatto!AlienpsSi perdono ancora i messaggi su PI?
      • Anonimo scrive:
        Re: Aderite alla PETIZIONE pro-OPEN-SOURCE
        Aderite tutti alla pertizione :http://www.bundestux.de/english.html- Scritto da: Alien
        - Scritto da: zap

        Come è già stato detto, in Germania stanno

        per valutare la possibilità di passare a

        tecnologie Open Source nel settore pubblico

        limitato al Bundestag (il loro Parlamento).



        Per questo è da tempo iniziata una

        petizione, che può essere letta e firmata

        al sito



        http://www.bundestux.de/english.html



        Chiedo a tutti i simpatizzanti dell'Open

        source di ADERIRE.



        dalla petizione non sembrano esclusi i

        cittadini di altri paesi comunitari come

        l'italia, anche se probabilmente non saranno

        presi in considerazione in un primo momento,

        quando si tratterà di valutare l'adesione

        nazionale tedesca.



        Ma in un secondo momento, quando si dovrà

        tenere in conto il gradimento e la

        diffusione internazionale delle soluzioni

        Open-Source, anche queste adesioni "estere"

        potrebbero _contare_.



        A noi, comunque, non costa NULLA, tranne la

        *conferma* via e-mail della nostra adesione.



        Un giorno i cittadini tedeschi interessati

        vorranno sicuramente fare lo stesso pernoi





        http://www.bundestux.de/english.html


        Ripeto x la seconda volta.
        Fatto!
        Alien

        ps
        Si perdono ancora i messaggi su PI?No. Sono io che l'ho postato su un forum "sbagliato", e poi l'ho ripostato qui, perché qui è in tema.
        • Anonimo scrive:
          Re: Aderite alla PETIZIONE pro-OPEN-SOURCE
          Aderite tutti alla petizione : http://www.bundestux.de/english.html correggo il precedente messaggio

          - Scritto da: Alien

          - Scritto da: zap



          Come è già stato detto, in Germania
          stanno


          per valutare la possibilità di passare
          a


          tecnologie Open Source nel settore
          pubblico


          limitato al Bundestag (il loro
          Parlamento).





          Per questo è da tempo iniziata una


          petizione, che può essere letta e
          firmata


          al sito





          http://www.bundestux.de/english.html





          Chiedo a tutti i simpatizzanti
          dell'Open


          source di ADERIRE.





          dalla petizione non sembrano esclusi i


          cittadini di altri paesi comunitari
          come


          l'italia, anche se probabilmente non
          saranno


          presi in considerazione in un primo
          momento,


          quando si tratterà di valutare
          l'adesione


          nazionale tedesca.





          Ma in un secondo momento, quando si
          dovrà


          tenere in conto il gradimento e la


          diffusione internazionale delle
          soluzioni


          Open-Source, anche queste adesioni
          "estere"


          potrebbero _contare_.





          A noi, comunque, non costa NULLA,
          tranne la


          *conferma* via e-mail della nostra
          adesione.





          Un giorno i cittadini tedeschi
          interessati


          vorranno sicuramente fare lo stesso
          pernoi








          http://www.bundestux.de/english.html




          Ripeto x la seconda volta.

          Fatto!

          Alien



          ps

          Si perdono ancora i messaggi su PI? No. Sono io che l'ho postato su un forum"sbagliato", e poi l'ho ripostato su un altro forum in tema.
    • Anonimo scrive:
      Re: Aderite alla PETIZIONE pro-OPEN-SOURCE
      Fatto :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Aderite alla PETIZIONE pro-OPEN-SOURCE
        - Scritto da: z2
        Fatto :)grazie!ricordo il punto in questione:Come è già stato detto, in Germania stanno per valutare la possibilità di passare a tecnologie Open Source nel settore pubblico limitato al Bundestag (il loro Parlamento).Per questo è da tempo iniziata una petizione, che può essere letta e firmata al sitohttp://www.bundestux.de/english.htmlChiedo a tutti i simpatizzanti dell'Open source di ADERIRE.dalla petizione non sembrano esclusi i cittadini di altri paesi comunitari come l'italia, anche se probabilmente non saranno presi in considerazione in un primo momento, quando si tratterà di valutare l'adesione nazionale tedesca. Ma in un secondo momento, quando si dovrà tenere in conto il gradimento e la diffusione internazionale delle soluzioni Open-Source, anche queste adesioni "estere" potrebbero _contare_.A noi, comunque, non costa NULLA, tranne la *conferma* via e-mail della nostra adesione.Un giorno i cittadini tedeschi interessati vorranno sicuramente fare lo stesso per noihttp://www.bundestux.de/english.html
    • Anonimo scrive:
      Re: Aderite alla PETIZIONE pro-OPEN-SOURCE
      Visto che siamo in tema di petizioni vale la pena dare un occhiata qui' http://petition.eurolinux.org/
      • Anonimo scrive:
        Re: Aderite alla PETIZIONE pro-OPEN-SOURCE
        - Scritto da: z2
        Visto che siamo in tema di petizioni vale la
        pena dare un occhiata qui'
        http://petition.eurolinux.org/Fatto.Alien
        • Anonimo scrive:
          Re: Aderite alla PETIZIONE pro-OPEN-SOURCE
          - Scritto da: Alien


          - Scritto da: z2

          Visto che siamo in tema di petizioni vale
          la

          pena dare un occhiata qui'

          http://petition.eurolinux.org/

          Fatto.
          Alienio lo avevo già fatto (a tutt'e due le adesioni)
  • Anonimo scrive:
    WIN /LINU X??? Meglio MACX !!!
    Non sono di parte perche' non ho mai visto un server mac in vita mia quindi non attaccatemi per questo tuttavia, noto una cosa che nessuno hai mai detto:http://securityfocus.com/vulns/stats.shtmlavete visto le vulnerabilitita' di macX ???1 in 5 anni !!!!!!!!!!!!E noi parliamo di 24 in linux e 40 in sco unix contro 23 in win2k....
    • Anonimo scrive:
      Re: WIN /LINU X??? Meglio MACX !!!
      - Scritto da: selidori
      Non sono di parte perche' non ho mai visto
      un server mac in vita mia quindi non
      attaccatemi per questo tuttavia, noto una
      cosa che nessuno hai mai detto:

      http://securityfocus.com/vulns/stats.shtml

      avete visto le vulnerabilitita' di macX ???
      1 in 5 anni !!!!!!!!!!!!Già. E pensa che sono state zero nei 5 anni precedenti .....

      E noi parliamo di 24 in linux e 40 in sco
      unix contro 23 in win2k....
      • Anonimo scrive:
        Re: WIN /LINU X??? Meglio MACX !!!
        Mi risponde in privato un mio amico:Testuali parole:"Sfondi una porta aperta?PS. Mac OS/X è basato su BSD"
        • Anonimo scrive:
          Re: WIN /LINU X??? Meglio MACX !!!
          - Scritto da: selidori
          Mi risponde in privato un mio amico:

          Testuali parole:

          "
          Sfondi una porta aperta?
          PS. Mac OS/X è basato su BSD
          "E' anche uscito qualche mese fà.......Un po' fuori luogo prenderlo in considerazione per periodi di 5 anni ......
          • Anonimo scrive:
            Re: WIN /LINU X??? Meglio MACX !!!
            Mac OS X è uscito un anno fa...e comunque è un periodo troppo piccolo per dare risultati statistici rilevanti...ma è sempre un buon inizio
          • Anonimo scrive:
            Re: WIN /LINU X??? Meglio MACX !!!
            - Scritto da: Cryos
            Mac OS X è uscito un anno fa...e comunque è
            un periodo troppo piccolo per dare risultati
            statistici rilevanti...ma è sempre un buon
            inizioNon lo metto in dubbio, ma utilizzarlo per fare confronti relativi al numero di bug in 5 anni....
  • Anonimo scrive:
    Un'altra lettera agli utenti LINUX: leggete!!!
    Siete proprio tutti fessi, amici miei. Come avete fatto a non accorgervi che la lettera di Vladimir Enterprise è un hoax?Gli ho scritto (l'indirizzo funziona) chiedendogli qualche lume: la lettera mi sembrava scritta in un Italiano troppo forbito e figurato per essere opera di un informatico, sembrava più qualcosa uscito dalla penna di un giornalista. Vladimir mi ha risposto entro pochi minuti e mi ha rivelato l'hoax: lui non è altro che uno tesista di Psicologia di TOrino che ha "usato" i vostri forum come banco di prova. Pare abbiate dato un ottimo esempio di stupidità da "flame". Ha promesso di scrivere a Punto Informatico per scusarsi e promette di inviare la sua ricerca, quando sarà completata, a chi ne farà richiesta. Ci siamo fatti un paio di risate alle vostre spalle, non vogliatecene. Pensate che io gli avevo scritto per continuare in privato una discussione che mi vedeva in totale disaccordo con lui. E invece ho scoperto uno studente simpatico e colto (anche informaticamente), che è attratto dal mondo open source, ma è rimasto colpito dall'astio e dalla tanta imbecillità incontrata ogni volta che si parla di Linux. Lui ha parlato apertamente di complesso di inferiorità che sfocia in un delirio di onnipotenza e ha ipotizzato un'azione terapeutica (il suo ambito di studio è l'identità online) di cui francamente so dire poco. Comunque mi ha giurato di non avere niente contro Linux e di aver solo provocato per fini accademici, quel che conta è che tutto è bene quel che finisce bene. :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Un'altra lettera agli utenti LINUX: leggete!!!

      Pare abbiate dato un ottimo esempio di
      stupidità da "flame". e piu stupido chi risponde o chi da inizio alla cosa ???;-0)
      Lui ha parlato apertamente di complesso di
      inferiorità che sfocia in un delirio di
      onnipotenzae la gente come lui che rovina il mondo...;-0)
    • Anonimo scrive:
      Re: Un'altra lettera agli utenti LINUX: leggete!!!
      - Scritto da: Andrea Terlazzi
      Pare abbiate dato un ottimo esempio di
      stupidità da "flame". Ha promesso diil flame lo ha generato lui (quali che fossero i motivi) quindi ti chiedo: chi e' lo stupido?
      Lui ha parlato apertamente di complesso di
      inferiorità che sfocia in un delirio di
      onnipotenza e ha ipotizzato un'azionee certo uno scrive: "Linux è stato programmato da perdenti ed è utilizzato da perdenti" (quindi ti insulta) e se ti azzardi a rispondere hai il complesso di inferiorita'e addirittura questo sfocia in delirio di onnipotenza; quindi a chiunque risponda a degli attacchi va' fatta la suddetta diagnosi, complimenti!
      terapeutica (il suo ambito di studio è
      l'identità online) di cui francamente so
      dire poco. Comunque mi ha giurato di non
      avere niente contro Linux e di aver solo
      provocato per fini accademici, quel cheil signore in questione e'quantomeno poco professionale visto che sfrutta spazi dedicati ad altro per fare i suoi comodi (che in questo caso coincidono con l'insultare un sacco di persone, quale che fosse lo scopo).
    • Anonimo scrive:
      Re: Un'altra lettera agli utenti LINUX: leggete!!!
      Allora secondo lui siamo stati stupidi noi a rispondergli quando ci diceva che siamo perdenti. Se gli avessi dato del figlio di p?tt?na, lui non si sarebbe incazzato? Cercano di fare ricerche psicologiche e statistiche, ma se imparassero a usare il cervello prima di analizzare il cervello altrui sarebbe meglio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un'altra lettera agli utenti LINUX: leggete!!!
      non capivo come una persona che dichiara di avere una certa esperienza informatica (dal CP/M ad oggi), potesse essersi convinta che esiste veramente un sistema al di sopra degli altri sotto tutti gli aspetti e per di più che insulta in malo modo gli utenti di altri sistemi. Ora è tutto chiaro :))
    • Anonimo scrive:
      Re: Un'altra lettera agli utenti LINUX: leggete!!!
      - Scritto da: Andrea Terlazzi
      Siete proprio tutti fessi, amici miei. Come
      avete fatto a non accorgervi che la lettera
      di Vladimir Enterprise è un hoax?OK, e' un hoax. Che fessi, eh? Mica tu che hai capito subito la gabola...:)
      Gli ho scritto (l'indirizzo funziona)
      chiedendogli qualche lume: la lettera mi
      sembrava scritta in un Italiano troppo
      forbito e figurato per essere opera di un
      informatico, sembrava più qualcosa uscito
      dalla penna di un giornalista. Vladimir mi
      ha risposto entro pochi minuti e mi ha
      rivelato l'hoax: lui non è altro che uno
      tesista di Psicologia di TOrino che ha
      "usato" i vostri forum come banco di prova.Esempio di serieta' professionale. Ci sono un sacco di newsgroup dove poter fare esperimenti migliori.Inoltre come banco di prova mi sembra non sia granche' rivelante: non ha risposto ad alcun msg, ed invece di alimentare la flame, si e' limitato a guardare le reazioni. Mi sembra un una ricerca un filo lacunosa.
      Pare abbiate dato un ottimo esempio di
      stupidità da "flame". Ah, si? E lui che non ha alimentato la flame?E sarebbe un ricercatore?
      Ha promesso di
      scrivere a Punto Informatico per scusarsi e
      promette di inviare la sua ricerca, quando
      sarà completata, a chi ne farà richiesta. Quasi quasi glie la chiedo.
      Ci
      siamo fatti un paio di risate alle vostre
      spalle, non vogliatecene. Pensate che io gli
      avevo scritto per continuare in privato una
      discussione che mi vedeva in totale
      disaccordo con lui. Ma lo sapevi no, che era un hoax? :P
      E invece ho scoperto uno
      studente simpatico e colto (anche
      informaticamente), che è attratto dal mondo
      open source, ma è rimasto colpito dall'astio
      e dalla tanta imbecillità incontrata ogni
      volta che si parla di Linux. Bueno. Chissa se ci da' il profilo psicologico di zio Bill...
      Lui ha parlato apertamente di complesso di
      inferiorità che sfocia in un delirio di
      onnipotenza e ha ipotizzato un'azione
      terapeutica (il suo ambito di studio è
      l'identità online) di cui francamente so
      dire poco. Delirio di onnipotenza? Complesso di inferiorita'?Minchya, un altro psicologo che applica teorie valide solo con Hitler...
      Comunque mi ha giurato di non
      avere niente contro Linux e di aver solo
      provocato per fini accademici, quel che
      conta è che tutto è bene quel che finisce
      bene. :-)Gia'... fatto sta che secondo me ha condotto la ricerca in un modo abbastanza incompleto...
    • Anonimo scrive:
      Un'altra autorevole interpretazione accademica
      - Scritto da: Andrea Terlazzi
      Siete proprio tutti fessi, amici miei.benvenuto. Cominci proprio bene.
      Come
      avete fatto a non accorgervi che la lettera
      di Vladimir Enterprise è un hoax?Eh! che vuoi! sai, si confondeva con molte altre missive anti-LINUX idiote, offensive, disinformate e disinformanti, che si susseguono da molto tempo su questi forum. E questo signore, se la tua informazione è corretta, sembrerebbe *perfettamente* calato nel personaggio demente che voleva interpretare.
      Gli ho scritto (l'indirizzo funziona)e noi ci crediamo, naturalmente (però io non sono riuscito a contattarlo, chissà perché)
      chiedendogli qualche lume: la lettera mi
      sembrava scritta in un Italiano troppo
      forbito e figurato per essere opera di un
      informatico, anche a te sembrava uno che di computer non sembra capirci granché, vero?
      sembrava più qualcosa uscito
      dalla penna di un giornalista. e infatti una certa incompetenza generalizzata credevo proprio di averla notata.
      Vladimir mi
      ha risposto entro pochi minuti e mi ha
      rivelato l'hoax: lui non è altro che uno
      tesista di Psicologia di TOrino che ha
      "usato" i vostri forum come banco di prova.che bello: anche lui utilizza LINUX gratuitamente; in qualche forma anomala e fantasiosa, ma LO USA.
      Pare abbiate dato un ottimo esempio di
      stupidità da "flame". e tu stai facendo una tesi insieme a lui, vero?Te lo dico perché sembra che tu voglia prioprio ripercorrere i suoi passi inutilmente offensivi
      Ha promesso di
      scrivere a Punto Informatico per scusarsi e
      promette di inviare la sua ricerca, quando
      sarà completata, a chi ne farà richiesta.vorrei suggerirti che le promesse dei win-maniac valgono come quelle del grande capo ZioBill (nulla)
      Pensate che io gli
      avevo scritto per continuare in privato una
      discussione che mi vedeva in totale
      disaccordo con lui. non sembra, sai. *Sembra* che tu voglia semplicemente reggergli il moccolo.
      E invece ho scoperto uno
      studente simpatico e colto (anche
      informaticamente)allora sei perduto anche tu
      , che è attratto dal mondo
      open source, come un paracadutista in caduta libera senza il suo principale strumento di lavoro
      ma è rimasto colpito dall'astio
      e dalla tanta imbecillità incontrata ogni
      volta che si parla di Linux. o poverino! povero piccolino! Si è spaventato?E pensare che poteva evitare di scrivere tutte quelle cattiverie che fanno la bua! Coraggio ! La prossima volta che esce dal box sarà + prudente.
      Lui ha parlato apertamente di complesso di
      inferiorità che sfocia in un delirio di
      onnipotenza e ha ipotizzato un'azione
      terapeutica (il suo ambito di studio è
      l'identità online) di cui francamente so
      dire poco. Allora posso darti io qualche delucidazione.Ho passato questi scambi nel Forum a mio cugino, che conosce un professore di Roma in Psicologia. A stretto giro di posta mi ha mandato questa interpretazione del caso: Ecco qua. Se hai avuto modo di discutere con lui (io non ci sono ancora riuscito), potresti dargli l'ultimo consiglio. Lo aiuterà.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un'altra autorevole interpretazione accademica
        Mi sembra improbabile che tu non sia riuscito a contattarmi. Scrivimi a vladimir_enterprise@hotmail.com e ti darò tutti i dettagli sulla ricerca.ciao!Vladimir
        • Anonimo scrive:
          Re: Un'altra autorevole interpretazione accademica
          - Scritto da: Vladimir
          Mi sembra improbabile che tu non sia
          riuscito a contattarmi.invece è proprio così
          Scrivimi a
          vladimir_enterprise@hotmail.com e ti darò
          tutti i dettagli sulla ricerca.grazie. Ho già letto le fandonie da win-maniac che hai postato qui. Mi bastano *queste*.Nel frattempo ti suggerisco di seguire i consigli del professore di Roma riportati nel messaggio cui hai risposto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un'altra autorevole interpretazione accademica
            - Scritto da: zap


            - Scritto da: Vladimir

            Mi sembra improbabile che tu non sia

            riuscito a contattarmi.

            invece è proprio così


            Scrivimi a

            vladimir_enterprise@hotmail.com e ti darò

            tutti i dettagli sulla ricerca.

            grazie. Ho già letto le fandonie da
            win-maniac che hai postato qui. Mi bastano
            *queste*.

            Nel frattempo ti suggerisco di seguire i
            consigli del professore di Roma riportati
            nel messaggio cui hai risposto.nel caso ti fossero sfuggiti: Buon riposo
          • Anonimo scrive:
            Re: Un'altra autorevole interpretazione accademica
            :

            questione, e un successivo consulto presso
            un assistente sociale, affinché possa
            riacquistare la tranquillità che ha sentito
            scemare nel redarre la tesi.

            Non dico un laureato, ma uno con la terza media già non fa più l'errore di scrivere "redarre"!!!Si scrive "redigere". Tuttavia la lettera è simpatica (e spero sdrammatizzi), ma inesorabilmente falsa. :-)Volendo (scrivimi, perché è lunga) ti spiego perché (è una sequenza ben fatta di psico-babbling, una supercazzola con termini psicologici)Ah, aggiungo una cosa, la mia è una tesi di dottorato e alla mia età dovrei aver superato la "sindrome da tesi di laurea": ormai ho dato troppi esami!!! :-) Insomma, ho uno studio da anni e ogni giorno sono sotto esame quando interagisco coi miei pazienti o con i ragazzini del Sacro Cuore (malati terminali) presso cui faccio l'educatore volontario. Sono loro il mio banco di prova.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un'altra autorevole interpretazione accademica
            - Scritto da: Vladimir.....
            Ah, aggiungo una cosa, la mia è una tesi di
            dottorato e alla mia età dovrei aver
            superato la "sindrome da tesi di laurea":
            ormai ho dato troppi esami!!! :-)
            Insomma, ho uno studio da anni e ogni giorno
            sono sotto esame quando interagisco coi miei
            pazienti o con i ragazzini del Sacro Cuore
            (malati terminali) presso cui faccio
            l'educatore volontario. Sono loro il mio
            banco di prova.E come si chiama, in termini tecnici, la "sindrome da Superman" ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Un'altra autorevole interpretazione accademica
            - Scritto da: TeX


            - Scritto da: Vladimir
            .....

            Ah, aggiungo una cosa, la mia è una tesi
            di

            dottorato e alla mia età dovrei aver

            superato la "sindrome da tesi di laurea":

            ormai ho dato troppi esami!!! :-)

            Insomma, ho uno studio da anni e ogni
            giorno

            sono sotto esame quando interagisco coi
            miei

            pazienti o con i ragazzini del Sacro Cuore

            (malati terminali) presso cui faccio

            l'educatore volontario. Sono loro il mio

            banco di prova.

            E come si chiama, in termini tecnici, la
            "sindrome da Superman" ?non essere cattivo con Vlad. Lui sotto sotto vuole bene a tutti
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono *assolutamente* d'accordo con te
            - Scritto da: Vladimir
            :



            medio-lungo di auto-analisi al soggetto in

            questione, e un successivo consulto presso

            un assistente sociale, affinché possa

            riacquistare la tranquillità che ha
            sentito

            scemare nel redarre la tesi.



            Non dico un laureato, ma uno con la terza
            media già non fa più l'errore di scrivere
            "redarre"!!!
            Si scrive "redigere". hai ragione tu. Glielo dirò, a quel vecchiaccio bacucco di professorone, di tornare a scuola.
            Tuttavia la lettera è simpatica (e spero
            sdrammatizzi),mi fa un immenso piacere che tu l'abbia presa con questo spirito
            ma inesorabilmente falsa. :-)Ti posso assicurare che mio cugino ha una personale amicizia con questo professore, e che i tuoi dubbi (pure legittimi e sascrosanti come Babbo Natale) sono infondati, in quanto si tratta di persone fidate (io te lo giuro sui miei figli). Queste persone sono fidate almeno quanto è vera la tua ricerca. E tutti sanno quanto la tua ricerca sia vera e sicura.
            Volendo (scrivimi, perché è lunga) ti spiego
            perché (è una sequenza ben fatta di
            psico-babbling, una supercazzola con termini
            psicologici)al momento non sono in grado di seguirti sul tuo sentiero, perché di supercazzulate non ho esperienza come te. Non conosco le psico-bubbole di cui parli. Sei un vero asso in queste cose, sai?posso solo dirti che sono di certo d'accordo con le tua osservazioni. Ehi! dopo averle espresse ad alta voce ed allo specchio, potresti anche recarti presso un centro di accoglienza, che ne dici?Se vuoi anche un'assistenza di tipo spirituale, passa in chiesa. Magari è da molto che manchi dall'oratorio, e il parroco ti accoglierà a braccia aperte.Dài, non farti pregare. Lo sai che anche in posti come questi sarai ben accolto. Ti vorranno bene e non finiranno mai di ascoltarti.ps: se vuoi, se ne senti la neccessità, posso trovare la e-mail di questo professore di Roma. Non te la prendere per le cose cattive che ha detto su di te. Ciao, e riguardatiTi vogliamo tutti bene :-))
          • Anonimo scrive:
            Re: Un'altra autorevole interpretazione accademica
            Beh, la lettera è scritta bene, ma è palesemente falsa. :-) Non me lo immagino un professore universitario che fa errori di grammatica mostruosi!!!Comunque, ho risposto alla lettera che tu citi. Scrivimi se hai bisogno di delucidazioni
          • Anonimo scrive:
            Re: Un'altra autorevole interpretazione accademica

            Beh, la lettera è scritta bene, ma è
            palesemente falsa. :-) Non me lo immagino un
            professore universitario che fa errori di
            grammatica mostruosi!!!.....non voglio entrare in merito al vostro "dibattito", ma ti assicuro che ci sono molti laureati, professori ecc. che fanno errori di grammatica grossi come case. Io giudico le persone dalla loro professionalità e non da errori di grammatica. Secondo te i professori non fanno errori? (questo è ciò che si deduce dalla tua lettera) Praticamente mi stai dicendo che se uno non fa errori è un professore, se fa errori non lo è.....contento te....CiaoGianni
          • Anonimo scrive:
            Re: Un'altra autorevole interpretazione accademica
            - Scritto da: Vladimir
            Beh, la lettera è scritta bene, grazie, Vlad. Glielo dirò a quel mio cugino, Gli farà piacere
            ma è
            palesemente falsa. :-) posso assicurarti che non è falsa. E' vera quanto la tua (lo giuro sui miei 3 figli). ma tu non te la prendere per le cose cattive che ci sono scritte. Quel professorone magari non ti conosce
            Non me lo immagino un
            professore universitario che fa errori di
            grammatica mostruosi!!!Hai ragione! non esistono professori universitari scorretti: lo sanno tutti. Tutti sanno che questi professori sono infallibili. Quell'errore deve averlo fatto mio cugino nel trascrivere le cose dette da quel professorone cattivo cattivo
            Scrivimi se hai bisogno di delucidazioniti scrivo, ti scrivo.non preoccuparti. non ti lasciamo solo.Ciao.E ricordati: ti vogliamo tutti bene :-))
      • Anonimo scrive:
        Re: E chi ci crede? :-) che in caso di lettere "aggressive" verso il
        sistema operativo, sono più i messaggi di
        plauso che quelli di stizza. Scegliete voi
        se essere felici o tristi per questa
        notizia... :-=) (ho i baffi)ma se appena dici qualcosa contrario al verbo di bill ti sono tutti adosso...ma per favore...
      • Anonimo scrive:
        Re: E chi ci crede? :-)
        - Scritto da: Vladimir......
        Comunque, se può interessare qualcuno, i
        dati raccolti qui su PI presumo saranno
        scartati dal dato statistico generale eA Roma dicono "nun me ne po' frega' de meno !!!"...
        A chi mi chiedeva i risultati sulle
        communities di utenti Microsoft, posso dirvi
        che in caso di lettere "aggressive" verso il
        sistema operativo, sono più i messaggi di
        plauso che quelli di stizza. Scegliete voi
        se essere felici o tristi per questa
        notizia... :-=) (ho i baffi)Guarda, a me sinceramente che a te piaccia o meno Linux e che sistema operativo utilizzi non me ne importa nulla. Così come non me ne importa nulla dei risultati sulle "communities di utenti Microsoft" (a proposito mi sembra che proprio nessuno ti abbia chiesto questi risultati..), volevo solo dirti che la tua lettera iniziale non insultava un sistema operativo, ma i suoi utenti, i quali, giustamente, si sono risentiti. Adesso puoi anche continuare con le tue battute dall'alto del tuo titolo di "psicologo" ma così facendo dimostri, oltre alla già palese mancanza di competenza informatica (cosa poi non così grave), anche una ben scarsa professionalità nel tuo lavoro. Il resto sono solo chiacchiere.
        • Anonimo scrive:
          Re: E chi ci crede? :-)
          - Scritto da: TeX


          - Scritto da: Vladimir
          ......

          Comunque, se può interessare qualcuno, i

          dati raccolti qui su PI presumo saranno

          scartati dal dato statistico generale e

          A Roma dicono "nun me ne po' frega' de meno
          !!!"...


          A chi mi chiedeva i risultati sulle

          communities di utenti Microsoft, posso
          dirvi

          che in caso di lettere "aggressive" verso
          il

          sistema operativo, sono più i messaggi di

          plauso che quelli di stizza. Scegliete voi

          se essere felici o tristi per questa

          notizia... :-=) (ho i baffi)

          Guarda, a me sinceramente che a te piaccia o
          meno Linux e che sistema operativo utilizzi
          non me ne importa nulla. non dire così: digli che la sua ricerca è importante, che è bella, che è gioconda
      • Anonimo scrive:
        Re: E chi ci crede? :-)

        in caso di lettere "aggressive" verso
        il sistema operativocosa?? Ma almeno leggi quello che scrivi? Tu non hai aggredito un sistema operativo ma gli utenti del suddetto, usando l'OS solo come mezzo per perpetrare una pesante aggressione; non rigiriamo le carte in tavola per cortesia; inoltre fossi in te la pianterei con il fare saccente visto che non hai neanche il coraggio di uscire dall'anonimato.
        • Anonimo scrive:
          Re: E chi ci crede? :-)
          - Scritto da: z2

          in caso di lettere "aggressive" verso

          il sistema operativo
          cosa?? Ma almeno leggi quello che scrivi? Tu
          non hai aggredito un sistema operativo ma
          gli utenti del suddetto, usando l'OS solo
          come mezzo per perpetrare una pesante
          aggressione; non rigiriamo le carte in
          tavola per cortesia; inoltre fossi in te la
          pianterei con il fare saccente visto che non
          hai neanche il coraggio di uscire
          dall'anonimato.ma no!Non dire così!!!!Lo sappiamo tutti chi è LUI. Lui è Vladimiro!Vladimiro!!Ciao, Vlad. Non te la prendere con questi cattivoni. Sono tutti brutti utenti di quella cosa brutta che è linux, quella cosa che ti spaventa e che ti tormenta.Ma adesso non ti preoccupare, va bene?lo sai che in realtà ti vogliamo tutti bene.Domani tutti torneremo a usare quella cosa con le finestrone che ti piace tanto, e che ti rassicura.Da domani potrai tornare a fare tutte le ricerche che vuoi. E vedrai che tui vorranno tutti bene Per oggi, almeno devi sapere che hai tutti intorno a te, su tutti i forum di punto-informaticone.Ciao, Vlad!Ti vogliamo tutti benebenebene ! :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: E chi ci crede? :-)
        - Scritto da: Vladimirciao Vlad (ti piace se ti chiamo Vlad?)
        Ho apprezzato molto la falsa lettera di tuo
        "cuggino" psicologo. :-)bravo! ora sì che sei simpatico!comunque mio cugino non è psicologo, ma ha un amico professore (è Lui, lo psicologo)
        Solo una cosa:tutto quelle che vuoi. Dicci tutto. Ti vogliamo bene :-)
        un luminare della Psicologia
        non scrive "redarre", ma il verbo giusto,
        cioé "redigere". Eh! che vuoi!! 'Sto professore è un saggio anzianotto (è come Gandalf del "Signore degli Anelli"), e parla con la lingua dei saggi.Ma ti assicuro che si legge tutti i numeri di "Riza psicosomatica" !Tu invece: l'hai mai letto il libro "Cuore"?Ti farebbe felice, sai?Ci sei andato a messa ieri?Hai fatto almeno UNA buona azione?Dài che ce la faiRicorda: ti vogliamo tutti un mondo di bene :-)):-):-):-)lo vedi quanto ti vogliamo bene?:-)Ciao. Ciao. Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: E chi ci crede? :-)
          - Scritto da: Vladimir.....
          Tempo fa ho inviato un messaggio apertamente
          provocatorio e poco credibile contro Linux,
          stilato da un mio collega che ne sa più di
          me di informatica (e che non ha niente
          contro Linux, si è limitato a provocare).
          Stiamo facendo una ricerca di psicologia
          sociale sull'identità in Rete e agiamo
          cercando di analizzare le dinamiche
          psicologiche che sovrintendono la
          comunicazione via Web. Abbiamo, per esempio,
          notato che una lettera provocatoria su un
          forum di utenti Linux o MacIntosh provoca
          indignazione, insulti personali, rabbia,
          reazioni confuse e aggressive e in generale
          stimola l'unità di gruppo tra utenti. Ci
          interessa capire perché lo stesso non accade
          nei forum dedicato a Windows (dove nei mesi
          precedenti abbiamo agito). In quel caso,
          infatti, una lettera indignata contro il
          sistema operativo di Micro$oft (visto che ho
          imparato qualcosa a frequentare questa
          community) di solito provoca reazioni più
          pacate, evoca offerte d'aiuto e una grande
          quantità di mail di incoraggiamento (cioè
          gente che dà ragione a chi urla, nonostante
          dica cose imprecise). Premessa sbagliata: PI non è un forum di utenti Linux. E' un forum di utilizzatori a vario titolo di computer. Dove troverai utenti Linux, Windows, BSD, Mac OS-X e quant'altro. E interventi tipo quello che hai fatto (o avete fatto, non sono abituato a trattare con "personalità multiple" :-) ) sono all'ordine del giorno. E ti posso assicurare che il risultato non sarebbe stato diverso se l'argomento fosse stato Windows invece che Linux. Anche perchè il post iniziale non si limitava a denigrare un sistema operativo, bensì gli utilizzatori di tale sistema operativo. Prova a tirare fuori il termine "utonti" e vedrai (giustamente) che levata di scudi da parte degli utenti Windows. In realtà poi anche vedere il mondo dell'informatica così diviso in "caste" è un approccio del tutto sbagliato. Infatti molto spesso chi lavora sui computer non si limita ad utilizzare un solo sistema operativo ma molti. La scelta Windows + Linux è poi un classico. Quindi gli schieramenti nelle battaglie di "religione" sono dettati più dalle preferenze che dall'uso esclusivo. Tanto per farti un esempio io utilizzo Windows 2000 + Unix HP a lavoro e Linux + Windows 2000 a casa. E ne ho provati anche altri. Il sistema che preferisco è comunque Linux.Poi probabilmente nei giusti contesti quello che dici può essere anche in parte vero. Ma a questo esiste anche una spiegazione logica ed ovvia: chi utilizza Linux quasi sicuramente lo fa perchè si trova bene. Altrimenti non lo utilizzerebbe. Invece molti utilizzatori di Windows non sono più di tanto soddisfatti, ma spesso Windows è l'unico sistema che conoscono. Automaticamente gli utilizzatori di Linux sono mediamente più "convinti". Poi sicuramente in parte vale anche la spiegazione che implicitamente dai tu: chi utilizza Linux si sente parte di un gruppo ristretto. Ma, ripeto, questo è vero solo in parte.
          • Anonimo scrive:
            Re: E chi ci crede? :-)
            - Scritto da: Vladimir
            Grazie del contributo. Se vuoi , possiamoFigurati ........
            In generale, tuttavia, credo che Punto
            Informatico (che, nel mio piccolo, apprezzo
            notevolmente), col suo modo piuttosto
            "gridato" di fare notizia, scaldi molto gli
            animi nei forum (è un parere personale, non
            scientifico), che sono davvero animati e
            talvolta "animosi". Dici che PI lo fa apposta ????NOOOOOOOOOOOO !!!!!! Nessuno lo crede !!! :-)))(E anche 'stasera mi sono guadagnato il forum "PI:pro-contro"..)
        • Anonimo scrive:
          Re: Il mio caro amico Vladimiro :-))))
          - Scritto da: Vladimir
          Caro Zap,carissimo Vladimiro!!come stai??:-))
          non volevo metterti in imbarazzo scorgendo
          la falsità della tua lettera ti ringrazio per le tue dolci parole. Sapessi quanto ti fanno bene! :-))))
          (dal tono
          piccato e un po' molesto dei messaggi che
          hai spedito, ho capito che ti sei risentito
          non poco). non preoccuparti. Ti fa quest'effetto sgradevole, ma è comunque una cosa buonaLo dice quel professorone cattivo ma tanto saggio.Hai preso le pilloline verdi stamattina?
          Anzi, apprezzavo la cosa in
          quanto "sdrammatizzante". e il dramma ti fa male Vlad. :-((
          Te lo riassumo: io non sono un
          informatico di professione e francamente non
          ho opinioni sul rapporto Windows-Linux. Sono
          uno psicologo ma certo! lo sanno tutti che sei uno psicologo! E sei il migliore di tutti!lo dice anche Gandalf!
          e non sono affatto in grado di
          partecipare su un dibattito informatico.rimani comunque con noi, Vlad!non te ne andare per questo motivo!Lo sai che sei sempre ben accetto.E che ti vogliamo tutti bene bene beneE se fai qualche sorriso in più avrai tutte le poltrone da psichiatra che vorrai.
          Tempo fa ho inviato un messaggio apertamente
          provocatorio e poco credibile contro Linux,
          stilato da un mio collega che ne sa più di
          me di informatica ma certo! Da un collega che sa MOLTO di informatica, certo!Lo abbiamo notato anche noi
          (e che non ha niente
          contro Linux, si è limitato a provocare).e noi ci crediamo tutti, Vlad.
          Stiamo facendo una ricerca di psicologia
          sociale sull'identità in Rete e agiamo
          cercando di analizzare le dinamiche
          psicologiche che sovrintendono la
          comunicazione via Web. Abbiamo, per esempio,
          notato che una lettera provocatoria su un
          forum di utenti Linux o MacIntosh provoca
          indignazione, insulti personali, rabbia,
          reazioni confuse e aggressive e in generale
          stimola l'unità di gruppo tra utenti. Ci
          interessa capire perché lo stesso non accade
          nei forum dedicato a Windows (dove nei mesi
          precedenti abbiamo agito). sei sempre più bravo Vlad!Riesci sempre a sembrare credibile! BravoCi caschiamo sempre tuttiMa da piccolo ti hanno fatto anche recitare. vero?o cantare, magari
          Sono a disposizione per
          qualsiasi chiarimento e quando la ricerca
          sarà pubblicata (e avremo raggiunto e
          completato il dottorato), saremo felicissimi
          di continuare un dibattito.e noi saremo qui a farti i complimenti.Tu intanto continua la terapia, mi raccomando.
          • Anonimo scrive:
            un ramoscello d'ulivo
            Zap, scusa la cattiveria :-)... se vuoi venire in cura da me, scrivimi :-)Cmq: vedo che con te non riesco a sviluppare un dibattito credibile e che continui a fare il fessacchiotto. Magari sei giovanissimo e ti diverti. Ben venga.Altri nel forum hanno iniziato un serio dibattito e devo dire che alcuni contributi ci sono serviti molto.Se vuoi partecipare, ben venga: anche insistere con una "scenetta" come hai fatto tu è indice di interesse, magari iper-critico, ma interesse.Il nostro indirizzo di posta è vladimir_enterprise@hotmail.com . Se hai necessità, critiche, contrinìbuti, scrivici.
          • Anonimo scrive:
            Re: un ramoscello d'ulivo e una colomba di pace :)
            - Scritto da: Vladimir
            Zap, scusa la cattiveria :-)nooo, davvero?ma noo, ma tu sei il buon vecchio Vlad!non sei cattivo!
            ... se vuoi venire in cura da me, scrivimi
            :-)ti ggiuro, ti ggiuro, che appena il vecchio professorone (quello che sembra Gandalf) non sarà più disponibile, allora mi fiondo da te :-))Lo sai che tutti ti vogliono bene e che apprezzano le tue sedute psichiatriche su lettino che ti piace tanto:-))Rilassati, ok?C'è tutto un mondo di bene intorno a te:-))))
            Se vuoi partecipare, ben venga: anche
            insistere con una "scenetta" come hai fatto
            tu è indice di interesse, magari
            iper-critico, ma interesse.certo che siamo tutti injteressati ai tuoi insegnamenti!Siamo tutti con te e con la categoria professionale che tu ben degnamente rappresenti.
            Se hai
            necessità, critiche, contrinìbuti, scrivici.ma nessuno ha niente in contrario con quello che hai da dire!Tutti sono d'accordo con te e appoggiano e credono nella tua magnifica e innovativa ricerca.Sei grande, Vlad!Sei il nostro idolo, Vlad!Ti vogliamo tutti bene :-))Ciao Vlad! A te una buona Pasqua!
    • Anonimo scrive:
      Re: Un'altra lettera agli utenti LINUX: leggete!!!
      C'e' un detto che dice che i ... viaggiano sempre in coppia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un'altra lettera agli utenti LINUX: leggete!!!
      penso, senza la pretesa di essere un esempio per nessuno, che sarebbe utile cominciare ad ignorare tutti quei post manifestatamente idioti.La bellezza di un forum sta nel fatto di poter confrontare idee diverse.....senza la pretesa di avere la verità in tasca.....DON'T FEED THE TROLL !!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Un'altra lettera agli utenti LINUX: leggete!!!
      Premetto che non ho nulla contro gli psicologi. Semplicemente per me farebbero un lavoro più socialmente utile andando a raccogliere l'immondizia per strada :)Detto ciò, è quantomeno poco professionale lanciare un insulto e poi vedere chi ti risponde. E' ovvio che se io vado in una piazza e grido "Voi che siete in questa piazza, per il solo fatto di avere scelto questa piazza, siete dei perdenti pezzi di...". Forse il nostro laureando in psicologia avrebbe fatto meglio ad andare a uno dei tanti convegni su Linux a esprimere le sue idee. ...Meglio ovviamente per i convegnisti, che si sarebbero esibiti in un salutare linciaggio. Sapete la novità ? Ne abbiamo abbastanza di quelli che dicono: "Se fai così è perchè da piccolo non ti hanno mazzolato abbastanza, per cui ora nutri un senso di inferiorità che si traduce nel delirio di onnipotenza da ricompilazione del kernel". Basta ! Oh!Ecco, ora torno a sparare fulmini agli umani.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un'altra lettera agli utenti LINUX: leggete!!!

        Premetto che non ho nulla contro gli
        psicologi. Semplicemente per me farebbero un
        lavoro più socialmente utile andando a
        raccogliere l'immondizia per strada :)anche li analizzerebbero la spazzatura dal punto di vista filosofico e della psiche umana...;-0)
    • Anonimo scrive:
      Re: Un'altra lettera agli utenti LINUX: leggete!!!
      - Scritto da: Andrea Terlazzi
      Siete proprio tutti fessi, amici miei. Come[...]
      Lui ha parlato apertamente di complesso di
      inferiorità che sfocia in un delirio di
      onnipotenza e ha ipotizzato un'azione
      terapeutica (il suo ambito di studio è
      l'identità online) di cui francamente so
      dire poco.Premesso che, come dice il detto, la madre degli imbecilli e` sempre incinta, quindi non vedo il perche` di tanto stupore nello scoprire che "quando si parla di Linux" ne saltano fuori cosi` tanti (sia da una parte che dall'altra).E` cosi` in tutte le questioni umane, e non mi pare molto sensato cercare di costruirci sopra dei castelli di carte.Oltretutto dare gratuitamente dei "perdenti" (o dei "fessi") per vedere se si inca**ano non mi sembra un esperimento molto significativo: la risposta e` "si", si inca**ano. Indipendentemente dall'argomento usato come "veicolo" per insultare. A prescindere.Se invece la questione alla base del dibattito e` "come mai il livello di tensione di questa comunita` e` tale per cui insultare usando come argomento la contrapposizione Linux-Windows genera reazioni piu` intense della norma" ... bhe, in questo caso potrebbe essere interessante.E` evidente che la questione infiamma gli animi ad un tale livello che non puo` essere spiegata semplicemente come uno dei soliti fenomeni aggregativi che spingono le persone a "parteggiare" piu` o meno caldamente per una parte o per l'altra.Dietro la facciata del bisticcio infantile sul quale sia il giocattolo piu` bello si muova una vera e propria guerra che vede contrapposti due visioni del mondo completamente opposte.Da una parta una puramente economica e consumistica, nella quale il valore intellettuale e la qualita` degli artefatti umani cede il passo a favore della vendibilita` e di quanto ci si possa lucrare sopra.Dall'altra una visione che predilige la qualita` e, perche` no, una certa valenza estetica ed intellettuale, che a volte rende le opere realizzate piu` difficilmente fruibili al popolo dei consumatori.Vorrei dare un suggerimento a Vladimir: se hai intenzione di analizzare la sindrome di onnipotenza, consiglierei di partire dall'esempio piu` visibile, un certo ex figlio dei fiori che a forza di raccontare in giro che l'informatica l'ha inventata lui, sta iniziando a crederci davvero :-))Kanna
    • Anonimo scrive:
      Re: Un'altra lettera agli utenti LINUX: leggete!!!
      Detto da uno che ha passato 5 0 6 anni di vita a studiare psicologia...Qui hanno aperto un ottima scuola di agraria,se si iscrivesse potrebbe fare qualcosa di utile per la comunità!
  • Anonimo scrive:
    Normalizzazione
    E` vero, con Linux e` fornito di serie molto piu` software (la maggior parte del quale nerdish e/o inutile, quindi i bug segnalati per esso sono irrilevanti). E` vero, non e` giusto conteggiare lo stesso bug per tutte le distribuzioni (fino a un certo punto, comunque; se io uso una distribuzione, mi interessa sapere quali sono bug che potro` incontrare per quella particolare distro. I bug dell'entita` astratta "Linux" interessano solo ai soggetti gia` citati sopra, ossia advocates e/o nerd e/o persone inutili).Pero` c'e` un altro particolare che va considerato: trecento milioni di sistemi Windows installati contro cinque milioni di sistemi Linux installati (entrambe sono stime per difetto, ma probabilmente abbastanza corrette in proporzione). E di certo chi trova i bug non mostra alcun tipo di benevolenza verso i sistemi Windows, che - ottimo lavoro dei professionisti come Bugtraq a parte - devono subire quotidianamente una robusta dose di intolleranza e odio dai soggetti gia` citati sopra (advocates e/o nerd e/o persone inutili e/o persone lifeless). Soggetti che provano un orgasmo quando scoprono l'ennesimo exploit - inapplicabile in condizioni reali - di Internet Exploder.Si tratta di un rapporto di uno a sessanta. Io mi soprenderei se il numero di bug di Windows fosse *solo* dieci volte maggiore del numero di bug di Linux, invece il numero e` addirittura paragonabile! Questo e` un fatto che mal si presta alle solite considerazioni "politiche" da quattro soldi; gli avvocati di Linux dovrebbero semplicemente prenderne atto e cercare di far meglio.Questa e` chiaramente solo la mia opinione da due soldi. In ultima analisi non e` che me ne freghi piu` di tanto, quindi se pensate di scrivere in risposta un grave elzeviro in cui scaricare tutta la vostra frustrazione vi consiglio di risparmiare tempo o dirottarla sui newsgroup di Linux.
    • Anonimo scrive:
      Re: Normalizzazione

      E` vero, con Linux e` fornito di serie molto
      piu` software (la maggior parte del quale
      nerdish e/o inutile,e uindows non fa neanche quello...guarda quanto software a cazzo e disponibile per uindows...
      quindi i bug segnalati
      per esso sono irrilevanti). si, ma vengono comunque conteggiatti...il vero rapporto bug e affidabilita linux/uindows e apache-iis...
      bug dell'entita` astratta "Linux"
      interessano solo ai soggetti gia` citati
      sopra, ossia advocates e/o nerd e/o persone
      inutili).persone da entrambe le parti, almeno su questo sarai d'accordo con me...
      Pero` c'e` un altro particolare che va
      considerato: trecento milioni di sistemi
      Windows installati contro cinque milioni di
      sistemi Linux installati (entrambe sono
      stime per difetto, ma probabilmente
      abbastanza corrette in proporzione).non credo...15 millioni / 300 millioni semmai...ed in crescita...
      Si tratta di un rapporto di uno a sessanta.se per te la matematica e un'oppinione...uno a 60 ???
      Io mi soprenderei se il numero di bug di
      Windows fosse *solo* dieci volte maggiore
      del numero di bug di Linux, invece il numero
      e` addirittura paragonabile! rendi open uindows, poi ne parliamo...
      Questo e` un
      fatto che mal si presta alle solite
      considerazioni "politiche" da quattro soldi;
      gli avvocati di Linux dovrebbero
      semplicemente prenderne atto e cercare di
      far meglio.m$ docet...molti vengono purtroopo dal mondo uindows, non dal unix, quindi sono abituati ad altri standard di "QUALITA"...
    • Anonimo scrive:
      Re: Normalizzazione? No! CODICE !
      - Scritto da: petardo bastardo
      Pero` c'e` un altro particolare che va
      considerato: trecento milioni di sistemi
      Windows installati contro cinque milioni di
      sistemi Linux installati (entrambe sono
      stime per difetto, ma probabilmente
      abbastanza corrette in proporzione). E di
      certo chi trova i bug non mostra alcun tipo
      di benevolenza verso i sistemi Windows, ma che cosa significa questa lamentela?1 -l'azienda microsoft è monopolista, e ha + del 90 del mercato desktop. 2- E' stata CONDANNATA per ABUSO DI POSIZIONE dominante3- ha ammesso di non aver mai considerato seriamente i problemi della sicurezza
      Soggetti che
      provano un orgasmo quando scoprono
      l'ennesimo exploit - inapplicabile in
      condizioni reali - di Internet Exploder.io non ho un orgasmometro. Tu invece devi proprio averne trovato uno.Perché questa intolleranza contro windows dovrebbe essere maggiore di quella che si sente contro i sistemi di tipo Linux?Cosa ti fa dire questo?
      Io mi soprenderei se il numero di bug di
      Windows fosse *solo* dieci volte maggiore
      del numero di bug di Linux, invece il numero
      e` addirittura paragonabile! infatti il codice di microsoft è coperto, quello di Linux no
      Questo e` un
      fatto che mal si presta alle solite
      considerazioni "politiche" da quattro soldi;
      gli avvocati di Linux dovrebbero
      semplicemente prenderne atto e cercare di
      far meglio.i win-maniac, invece, dovrebbero evitare di reinterpretare malamente i dati sulla sicurezza, e pretendere che le loro conclusioni sballate NON vengano discusse o criticate.Se volete fare un lavoro serio per i vostri amati sistemi, premete sulla microsoft perché dia anche a voi la possibilità di intervenire sul codice del sistema.
      Questa e` chiaramente solo la mia opinione
      da due soldi. In ultima analisi non e` che
      me ne freghi piu` di tanto, quindi se
      pensate di scrivere in risposta un grave
      elzeviro in cui scaricare tutta la vostra
      frustrazione vi consiglio di risparmiare
      tempo o dirottarla sui newsgroup di Linux.
      • Anonimo scrive:
        Re: Normalizzazione? No! CODICE !
        - Scritto da: zap



        sistemi Linux installati (entrambe sono

        stime per difetto, ma probabilmente

        abbastanza corrette in proporzione). E di

        certo chi trova i bug non mostra alcun
        tipo

        di benevolenza verso i sistemi Windows,

        ma che cosa significa questa lamentela?Nulla, non e' una lamentela IMHO. E, per favore, lascia ai giudici il lavoro dei giudici. Parliamo d'altro.

        Soggetti che

        provano un orgasmo quando scoprono

        l'ennesimo exploit - inapplicabile in

        condizioni reali - di Internet Exploder.

        io non ho un orgasmometro. Tu invece devi
        proprio averne trovato uno.Questo accade tutte le volte che di scopre qualcosa che ha un forte impatto di massa. Il bug sull'UPNP di windows XP e' andato in onda sui giornali tv... e' solo una questione di popolarita'. Un bug identico di Linux non avrebbe avuto lo stesso effetto sui media, questo perche' Linux e' meno diffuso.

        Perché questa intolleranza contro windows
        dovrebbe essere maggiore di quella che si
        sente contro i sistemi di tipo Linux?Secondo me non c'e' una intolleranza. Storicamente e' Linux che deve affermarsi come sistema desktop, ma non puo' giustificare tutto con "io sono meglio come server". Un trattore non serve per andare a fare la spesa, e viceversa.

        Cosa ti fa dire questo?


        Io mi soprenderei se il numero di bug di

        Windows fosse *solo* dieci volte maggiore

        del numero di bug di Linux, invece il
        numero

        e` addirittura paragonabile!

        infatti il codice di microsoft è coperto,
        quello di Linux noQuesto non c'entra nulla. I bugs si scoprono testando il programma in genere, sono quello che il codice non mostra direttamente. Tu potresti voler vedere il codice per altri motivi, curiosita' di sapere se dentro ci sono quei 1234 spyware che si paventa ci siano, o se il seguace di BinLaden ha lasciato una porta aperta verso una qualche sede di Al-Qaeda.

        i win-maniac, invece, dovrebbero evitare di
        reinterpretare malamente i dati sulla
        sicurezza, e pretendere che le loro
        conclusioni sballate NON vengano discusse o
        criticate.Spero per te che chi utilizza windows non si categorizzi come win-manica o utonto solamente.

        Se volete fare un lavoro serio per i vostri
        amati sistemi, premete sulla microsoft
        perché dia anche a voi la possibilità di
        intervenire sul codice del sistema. No, al massimo vederlo. Perche' intervenire? Tu intervieni in un modo, io in un altro. Poi?Ad ogni modo, MS rilascia la visibilita' del codice di windows ad aziende o enti interessati. Ovvio, non e' facile ottenerlo e ci sono grosse restrizioni di tipo contrattuale.Mentre, mi pare, il sorgente di windows CE e' ottenibile.Saluti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Normalizzazione? No! CODICE !
          - Scritto da: Sarge


          - Scritto da: zap






          sistemi Linux installati (entrambe sono


          stime per difetto, ma probabilmente


          abbastanza corrette in proporzione). E
          di


          certo chi trova i bug non mostra alcun

          tipo


          di benevolenza verso i sistemi
          Windows,



          ma che cosa significa questa lamentela?

          Nulla, non e' una lamentela IMHO.grazie della tua opinione, ma su questo punto preferirei sentire l'iniziatore del thread
          E, per
          favore, lascia ai giudici il lavoro dei
          giudici. Parliamo d'altro.e perché? Forse che le vicende giudiziarie di un'azienda che ha il monopolio sul mercato del software per PC non è rilevante? Guarda che qui si parla si parla proprio di software e di soluzioni informatiche!Non sono forse stati dimostrati PROPRIO in sede processuale i metodi scorretti con cui il monopolista microsoft si assicura l'inviolabilità del proprio "territorio di caccia"?Per quanto riguarda il lavoro dei giudici, essi lo HANNO FATTO. La condanna E' già avvenuta.Microsoft è COLPEVOLE. Attende una PENA CONGRUA, mentre ne sta patteggiando UNA PARTE. Perché lo dovrei tralasciare, quando si parla di software per PC, dal momento che microsoft ne è stata RICONOSCIUTA MONOPOLISTA?Perché devo farti proprio *questo* favore?


          Soggetti che


          provano un orgasmo quando scoprono


          l'ennesimo exploit - inapplicabile in


          condizioni reali - di Internet
          Exploder.



          io non ho un orgasmometro. Tu invece devi

          proprio averne trovato uno.

          Questo accade tutte le volte che di scopre
          qualcosa che ha un forte impatto di massa.
          Il bug sull'UPNP di windows XP e' andato in
          onda sui giornali tv... e' solo una
          questione di popolarita'.
          Un bug identico di
          Linux non avrebbe avuto lo stesso effetto
          sui media, questo perche' Linux e' meno
          diffuso.continuo a non vedere alcun dato quantitativo sulla "eccitabilità" degli scopritori di bug.finora chi ha incominciato il thread non ha risposto, vediamo se lo puoi far tu: l'orgasmometro ce l'hai o no?puoi effettivamente *separare* e misurare l'effetto-media della notorietà di microsoft dall'effetto-odio che dovrebbe suscitare?Puoi fare una misura altrettanto precisa dell'odio che provano i win-maniac e win-dipendenti nei confronti delle possibili alternative al loro monopolio proferito?

          Perché questa intolleranza contro windows

          dovrebbe essere maggiore di quella che si

          sente contro i sistemi di tipo Linux?

          Secondo me non c'e' una intolleranza.
          Storicamente e' Linux che deve affermarsi
          come sistema desktop, ma non puo'
          giustificare tutto con "io sono meglio come
          server". Un trattore non serve per andare a
          fare la spesa, e viceversa.se la situazione fosse qeualla lineare che dici tu, srebbe un'altra cosa. Ti ricordo che nel mercato desktop c'è un monopolio. E che l'azienda che lo detiene si è già macchiata di reati contro la libertà di mercato. in effetti il mercato è soffocato dal monopolista.I concorrenti di microsoft devono spostarsi contro vento, mentre microsoft ce l'ha a favore.

          Cosa ti fa dire questo?




          Io mi soprenderei se il numero di bug
          di


          Windows fosse *solo* dieci volte
          maggiore


          del numero di bug di Linux, invece il

          numero


          e` addirittura paragonabile!



          infatti il codice di microsoft è coperto,

          quello di Linux no

          Questo non c'entra nulla.
          I bugs si scoprono
          testando il programma in genere, sono quello
          che il codice non mostra direttamente. è una visione dogmatica, la tua.Ci si può specializzare nell'identificare bug in fase di esecuzione, ma ci si può specializzare anche nella caccia ai bug via codice.Questa possibilità è poco considerata da chi non ha una operatività legata all'OpenSource. In questo contesto infatti, il codice è a disposizione per poterlo scandagliare a fondo, e si può diventare anche molto esperti nella caccia alle falle leggendo il codice. Non limitare la possibilità di esperienza a chi ha un canale che tu (per origine della tua esperienza lavoraiva) non conosci o non hai potuto sfruttare.Invece, è esperienza comune individuare falle di sicurezza anche solo leggendo il codice: esistono certi errori tipici che sono facilmente identificabili perchè fanno riferimento a funzionalità incluse nel codice e che risultano invece bacate all'origine o comunque, essendo malgestite, potrebbero, se non corrette in tempo, essere sfruttate. Chi ha fatto l'occhio a questo tipo di problemi, li sa identificare.
          Tu
          potresti voler vedere il codice per altri
          motivi, curiosita' di sapere se dentro ci
          sono quei 1234 spyware che si paventa ci
          siano, o se il seguace di BinLaden ha
          lasciato una porta aperta verso una qualche
          sede di Al-Qaeda.anche questi sono motivi per avere il codice sotto gli occhi




          i win-maniac, invece, dovrebbero evitare
          di

          reinterpretare malamente i dati sulla

          sicurezza, e pretendere che le loro

          conclusioni sballate NON vengano discusse
          o

          criticate.

          Spero per te che chi utilizza windows non si
          categorizzi come win-manica o utonto
          solamente.è strano: la parola "maniac" dovrebbe indurti a pensare diversamente

          Se volete fare un lavoro serio per i
          vostri

          amati sistemi, premete sulla microsoft

          perché dia anche a voi la possibilità di

          intervenire sul codice del sistema.

          No, al massimo vederlo. Perche' intervenire?ma tu vuoi rimanere sempre alla finestra?(non è un gioco di parole)Non ti piace l'idea di poter essere protagonista di un'opera tua e collettiva al tempo stesso?
          Tu intervieni in un modo, io in un altro.
          Poi?Poi?ma poi c'è il codice che funziona *meglio*, che si afferma, che viene usato, che sopravvive VERAMENTE ai propri errori, che può essere adattato ai propri bisogni personali, aziendali, nazionali. Che strano che questo tipo di processo di sviluppo non riesca ad essere riconosciuto come tale da molte persone. E pensare che ormai è sotto gli occhi di tutti: pensa a un progetto come Apache, che continua a servire quasi 2 siti su 3 di Internet. Pensa a MySQL, a PHP. Pensa a LINUX, a Samba, a Xwindow.
          Ad ogni modo, MS rilascia la visibilita' del
          codice di windows ad aziende o enti
          interessati. Ovvio, non e' facile ottenerlo
          e ci sono grosse restrizioni di tipo
          contrattuale.
          Mentre, mi pare, il sorgente di windows CE
          e' ottenibile.non è la stessa cosa dell'open source.Concludendo mi sembra di notare che microsoft ha gli utenti che merita: gli utenti di windows non hanno desiderio di contribuire allo sviluppo del prodotto che usano (del resto in maggior parte è
          • Anonimo scrive:
            Re: Normalizzazione? No! CODICE !
            - Scritto da: zap
            grazie della tua opinione, ma su questo
            punto preferirei sentire l'iniziatore del
            thread


            E, per

            favore, lascia ai giudici il lavoro dei

            giudici. Parliamo d'altro.

            e perché? Forse che le vicende giudiziarie
            di un'azienda che ha il monopolio sul
            mercato del software per PC non è rilevante?
            Guarda che qui si parla si parla proprio di
            software e di soluzioni informatiche!Appunto, secondo me non c'entra molto. Il discorso andrebbe sterilizzato da queste cose. MS potrebbe produrre il migliore SO di tutti i tempi o il peggiore indipendentemente da questo.
            Non sono forse stati dimostrati PROPRIO in
            sede processuale i metodi scorretti con cui
            il monopolista microsoft si assicura
            l'inviolabilità del proprio "territorio di
            caccia"?La risposta e' che contro la MS ci sara' o c'e' una sentenza. Il resto e' estensione indebita.
            Perché lo dovrei tralasciare, quando si
            parla di software per PC, dal momento che
            microsoft ne è stata RICONOSCIUTA
            MONOPOLISTA?Perche' secondo me c'entra come parlare della cassaintegrazione Fiat su quattroruote. E poi il reato contestato non e' "abuso di posizione dominante?" (ti ricordo che il monopolio.. non e' un reato).

            Perché devo farti proprio *questo* favore?Non fai mica un favore a me. Mica sono Bill.
            finora chi ha incominciato il thread non ha
            risposto, vediamo se lo puoi far tu:

            l'orgasmometro ce l'hai o no?Io no, ma altri si'.Sicuramente si' per queste cose, immagino lo stesso che hanno i giornalisti quando fanno uno scoop.

            puoi effettivamente *separare* e misurare
            l'effetto-media della notorietà di microsoft
            dall'effetto-odio che dovrebbe suscitare?Non sono separabili solo da parte delle persone poco cresciute. Se mescoli tutto ti scavi la fossa da solo, prima o poi.

            Puoi fare una misura altrettanto precisa
            dell'odio che provano i win-maniac e
            win-dipendenti nei confronti delle possibili
            alternative al loro monopolio proferito? No, l'odio non puo' esistere. Semmai capita si installa Linux su una partizione, ma certamente non e' tollerabile un'approccio Linux dello stile "testimoni di Geova", con gente che ti dice che hai sbagliato tutto finora. E' offensivo, e per principio molti non credono a minoranze elitarie solo in quanto tali (e io fra questi).



            Secondo me non c'e' una intolleranza.

            Storicamente e' Linux che deve affermarsi

            come sistema desktop, ma non puo'

            giustificare tutto con "io sono meglio
            come

            server". Un trattore non serve per andare
            a

            fare la spesa, e viceversa.

            se la situazione fosse qeualla lineare che
            dici tu, srebbe un'altra cosa.
            Ti ricordo che nel mercato desktop c'è un
            monopolio. E che l'azienda che lo detiene si
            è già macchiata di reati contro la libertà
            di mercato. in effetti il mercato è
            soffocato dal monopolista.Un SO gratis, se competitivo, dovrebbe essere proprio la soluzione al monopolio (che non c'e', c'e' una posizione dominante).Supponiamo che io vendessi in un distributore la benzina gratis. Non e' reato (forse, non lo so...) ma facciamo finta che non lo sia. Secondo te... quanti migliaia di Km sarebbe lunga la fila?E questo nonostante una qualsiasi posizione dominante... la gente passa parola, vede la fila di macchine, ecc. ecc. Bene torniamo a Linux. E' lunga la fila? non lo so. Senza contare che esistono moltissimi distributori in giro (mandrake, redhat, ma anche l'edicola).Certamente sarebbe + lunga se fosse un prodotto migliore. Perche' PUO' essere migliore, e sarebbe sciocco farsi scudo di altre faccende. Hai presente la storia della pagliuzza e della trave....? ecco.
            I concorrenti di microsoft devono spostarsi
            contro vento, mentre microsoft ce l'ha a
            favore.No, i concorrenti devono proporre soluzioni alternative, non scimmiottare office con staroffice. E lasciar perdere la compatibilita', perche' e' una battaglia persa in partenza. (sempre IMHO).

            Questo non c'entra nulla.

            I bugs si scoprono

            testando il programma in genere, sono
            quello

            che il codice non mostra direttamente.

            è una visione dogmatica, la tua.

            Ci si può specializzare nell'identificare
            bug in fase di esecuzione, ma ci si può
            specializzare anche nella caccia ai bug via
            codice.Devi prima eseguirlo... gli errori di intento sono i piu' difficili, tutti quanti cmq si scovano (o si possono scovare) con l'esecuzione.
            Questa possibilità è poco considerata da chi
            non ha una operatività legata
            all'OpenSource. In questo contesto infatti,
            il codice è a disposizione per poterlo
            scandagliare a fondo, e si può diventare
            anche molto esperti nella caccia alle falle
            leggendo il codice. Puo' darsi, ma non risolvi gli errori piu' critici, cioe' quelli di intento appunto.

            Non limitare la possibilità di esperienza a
            chi ha un canale che tu (per origine della
            tua esperienza lavoraiva) non conosci o non
            hai potuto sfruttare.No no io programmo, e in parte posso capire quello che dici. Ma confermo che la maggior parte delle volte i bachi li ho scoperti eseguendo il codice. (e per fortuna ne faccio pochi..).
            potrebbero, se non corrette in tempo, essere
            sfruttate. Chi ha fatto l'occhio a questo
            tipo di problemi, li sa identificare.Si ma scusa, questo significa semplicemente che se ne occuperanno loro che lo progettano. Tra parentesi per tutto questo mese MS si dedichera' a revisioni del codice.


            Tu

            potresti voler vedere il codice per altri

            motivi, curiosita' di sapere se dentro ci

            sono quei 1234 spyware che si paventa ci

            siano, o se il seguace di BinLaden ha

            lasciato una porta aperta verso una
            qualche

            sede di Al-Qaeda.

            anche questi sono motivi per avere il codice
            sotto gli occhiQuesti di sicuro. Forse l'unico serio.

            categorizzi come win-manica o utonto

            solamente.

            è strano: la parola "maniac" dovrebbe
            indurti a pensare diversamentePotrebbero esserci anche linux-maniac. Forse sono piu' loro. In fin dei conti chi usa linux e' molto piu' convinto, adduce motivazioni morali/filosofiche.

            No, al massimo vederlo. Perche'
            intervenire?

            ma tu vuoi rimanere sempre alla finestra?
            (non è un gioco di parole)Semplicemente MS ha il diritto di dirti "guardare ma non toccare". Se e' roba sua...

            Non ti piace l'idea di poter essere
            protagonista di un'opera tua e collettiva al
            tempo stesso?C'e' il kernel di linux per questo, o altri progetti opensource. Windows 2000 per adesso non ha questo tipo di licenza. Se veramente qualcuno vuole partecipare a questo progetto, si butta li' o in direzioni simili.


            Tu intervieni in un modo, io in u
          • Anonimo scrive:
            Perché non parlare del Vesuvio ?
            - Scritto da: Sarge


            - Scritto da: zap

            grazie della tua opinione, ma su questo

            punto preferirei sentire l'iniziatore del

            thread




            E, per


            favore, lascia ai giudici il lavoro dei


            giudici. Parliamo d'altro.



            e perché? Forse che le vicende giudiziarie

            di un'azienda che ha il monopolio sul

            mercato del software per PC non è
            rilevante?

            Guarda che qui si parla si parla proprio
            di

            software e di soluzioni informatiche!

            Appunto, secondo me non c'entra molto. Il
            discorso andrebbe sterilizzato da queste
            cose. il discorso TUO. Se ti senti limitato a parlarne non farne mistero
            MS potrebbe produrre il migliore SO di
            tutti i tempi o il peggiore
            indipendentemente da questo.infatti. Ma rimarrebbe comunque sempre in testa alla classifica. Questo è ciò che ha dimostrato il processo. microsoft ha in mano l'intero mercato, e ci gioca come vuole.Evitare di parlare del "convitato di pietra" del mercato del software pe PC, è come non parlare del Vesuvio a Ercolano.

            Non sono forse stati dimostrati PROPRIO in

            sede processuale i metodi scorretti con
            cui

            il monopolista microsoft si assicura

            l'inviolabilità del proprio "territorio di

            caccia"?

            La risposta e' che contro la MS ci sara' o
            c'e' una sentenza. che dimostra quanto fonfate fossero le DENUNCE effettuate in precedenza
            Il resto e' estensione indebita.microsoft deve riabilitarsi nei confronti dei consumatori, e deve farlo perché è stata riconosciuta LESIVA del mercato.Nonostante i suoi reati, non ha ancora rimosso nessun dirigente responsabile di questa disfatta legale.microsoft è reticente e non pentita.Il "resto" di cui parli è sempre il suo DOMINIO sul mercato di cui ha già abusato.Microsoft è come quel bandito che ha sparato per strada: ha ucciso qualche passante, ha la pistola fumante, e HA ANCORA IL COLPO IN CANNA.

            Perché lo dovrei tralasciare, quando si

            parla di software per PC, dal momento che

            microsoft ne è stata RICONOSCIUTA

            MONOPOLISTA?

            Perche' secondo me c'entra come parlare
            della cassaintegrazione Fiat su
            quattroruote. grazie dell'opinione. Ma rimane quella di chi non vuole considerare la situazione globale. E, a proposito: alla Fiat i prezzi delle automobili li fanno anche tenendo conto della cassaintegrazione.Poiché uno strumento informatico è caratterizzato anche da un prezzo, parlare del mercato e della sua situazione di monopolio ha un valore.Secondo me, non ti vedrei affatto bene nè come direttore di Punto-Informatico, né come direttore di Quattroruote
            E poi il reato contestato non
            e' "abuso di posizione dominante?" (ti
            ricordo che il monopolio.. non e' un reato).grazie. Lo so. Ma non ho mai detto che il monopolio sia reato. Per contro un monopolio ha, notoriamente, u effetto frenante sul mercato (quando non lo consuma del tutto).Quando un monopolista non riesce più a frenare il mercato a suo piacimento, sfrutta la sua posizione dominante per sopprimere le innovazioni altrui.Quello che è successo a Netscape e Java (secondo quanto riportato nella sentenza) è un chiaro segnale di quanto microsoft stia ostacolando lo sviluppo del mercato software-PC. Microsoft lo sa, e ha ostacolato con ogni mezzo la sua definizione di monopolista

            Perché devo farti proprio *questo* favore?

            Non fai mica un favore a me. Mica sono Bill.non scantonare: avevi detto: Sicuramente si' per queste cose, sicuramente...
            immagino immagini...Sei sicuro o immagini?
            lo
            stesso che hanno i giornalisti quando fanno
            uno scoop.ma mi dici come si fa a misurare oggettivamente questa grandezza fisica?

            puoi effettivamente *separare* e misurare

            l'effetto-media della notorietà di
            microsoft

            dall'effetto-odio che dovrebbe suscitare?

            Non sono separabili solo da parte delle
            persone poco cresciute. Se mescoli tutto ti
            scavi la fossa da solo, prima o poi.non ho capito



            Puoi fare una misura altrettanto precisa

            dell'odio che provano i win-maniac e

            win-dipendenti nei confronti delle
            possibili

            alternative al loro monopolio proferito?

            No, l'odio non puo' esistere. Semmai capita
            si installa Linux su una partizione, ma
            certamente non e' tollerabile un'approccio
            Linux dello stile "testimoni di Geova", con
            gente che ti dice che hai sbagliato tutto
            finora. E' offensivo, e per principio molti
            non credono a minoranze elitarie solo in
            quanto tali (e io fra questi).insomma: tu sei dell'opinione che gli utenti linux odino + gli utenti windows di quanto questi ultimi detestino gli utenti-LINUX ?





            Secondo me non c'e' una intolleranza.


            Storicamente e' Linux che deve
            affermarsi


            come sistema desktop, ma non puo'


            giustificare tutto con "io sono meglio

            come


            server". Un trattore non serve per
            andare

            a


            fare la spesa, e viceversa.



            se la situazione fosse quella lineare che

            dici tu, sarebbe un'altra cosa.

            Ti ricordo che nel mercato desktop c'è un

            monopolio. E che l'azienda che lo detiene
            si

            è già macchiata di reati contro la libertà

            di mercato. in effetti il mercato è

            soffocato dal monopolista.

            Un SO gratis, se competitivo, dovrebbe
            essere proprio la soluzione al monopolio
            (che non c'e', c'e' una posizione
            dominante).sei in errore: è stata già emessa la sentenza che definisce microsoft MONOPOLIO. non c'è scampo. La sentenza è scritta e non è negoziabile.Neanche dai win-maniac che si arroccano su posizioni ormai abbandonate dalla stessa azienda monopolista.Sei in ritardo sul processo: se avessi avuto degli argomenti a discarico di microsoftr avresti potuto anche dar loro una mano.Ribadisco:Microsoft è monopolista nel mercato del software pe PC, e ha ABUSATO di questo monopolio per sopprimere le iniziative concorrenziali dei competitori. Per questo attende di ricevere una PENA (o correttivo)L'ho detto, lo confermo e lo documento.http://www.usdoj.gov/atr/cases/ms_index.htmAnzitutto c'è il testo del "Finding Of Facts", http://www.usdoj.gov/atr/cases/f3800/msjudgex.htmhttp://www.usdoj.gov/atr/cases/f3800/msjudge.pdfche verifica la condizione di monopolio di microsoft, e ne riscontra il reato di violazione della legge Sherman (Sh
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non parlare del Vesuvio ?
            - Scritto da: zap


            - Scritto da: Sarge





            - Scritto da: za


            MS potrebbe produrre il migliore SO di

            tutti i tempi o il peggiore

            indipendentemente da questo.

            infatti. Ma rimarrebbe comunque sempre in
            testa alla classifica. Questo è ciò che ha
            dimostrato il processo. microsoft ha in mano
            l'intero mercato, e ci gioca come vuole.Chiunque lo vorrebbe.

            La risposta e' che contro la MS ci sara' o

            c'e' una sentenza.

            che dimostra quanto fonfate fossero le
            DENUNCE effettuate in precedenzaSi' ma la sentenza e' una sentenza. Non la fai tu, la fa qualcun altro. Potrebbe anche essere diversa da quella che ti aspetti tu.


            Il resto e' estensione indebita.

            microsoft deve riabilitarsi nei confronti
            dei consumatori, e deve farlo perché è stata
            riconosciuta LESIVA del mercato.Abbassera' i prezzi. Il modo migliore per riabilitarsi e' quello.

            Nonostante i suoi reati, non ha ancora
            rimosso nessun dirigente responsabile di
            questa disfatta legale.No? il responsabile della sicurezza per esempio.E comunque saranno anche fatti loro...
            grazie dell'opinione.
            Ma rimane quella di chi non vuole
            considerare la situazione globale.
            E, a proposito: alla Fiat i prezzi delle
            automobili li fanno anche tenendo conto
            della cassaintegrazione.Alla Fiat puo' darsi. Ma e' una questione di contesto.
            Poiché uno strumento informatico è
            caratterizzato anche da un prezzo, parlare
            del mercato e della sua situazione di
            monopolio ha un valore.Continui con il termine "monopolio". Sei recidivo... :)
            Secondo me, non ti vedrei affatto bene nè
            come direttore di Punto-Informatico, né come
            direttore di QuattroruoteNon avrei le compentenze ne' per l'uno ne' per l'altro.

            E poi il reato contestato non

            e' "abuso di posizione dominante?" (ti

            ricordo che il monopolio.. non e' un
            reato).

            grazie. Lo so. Ma non ho mai detto che il
            monopolio sia reato.
            Per contro un monopolio ha, notoriamente, u
            effetto frenante sul mercato (quando non lo
            consuma del tutto).Comunque qui non c'e' monopolio. Il monopolio e': il 100% dei computer DEVONO avere windows. E' cosi'? No. quindi non c'e'. C'e' una predominanza. E neanche questo sarebbe reato (ovviamente), e' un reato lo sfruttamento di questa posizione.
            Quello che è successo a Netscape e Java
            (secondo quanto riportato nella sentenza) è
            un chiaro segnale di quanto microsoft stia
            ostacolando lo sviluppo del mercato
            software-PC.Non confondere le due cose: MS ha pagato un bel risarcimento a Java per aver usato e ampliato in modo indebito la JVM. (della quale e' proprietaria, o se preferisci monopolista, la SUN :) )Netscape invece e' affondato sui suoi bugs. Opera e' un prodotto assai buono, e compete con IE.
            non scantonare: avevi detto:

            lavoro dei giudici. Parliamo d'altro.



            ripeto: perché devo farti proprio *questo*
            favore?Hai piu' volte usate termini non appropriati. So che sei documentato sul FOF, ma continui ad usare il termine monopolio. E soprattutto, le cose sono secondo me piu' complesse di come le presenti tu.

            lo

            stesso che hanno i giornalisti quando
            fanno

            uno scoop.

            ma mi dici come si fa a misurare
            oggettivamente questa grandezza fisica?Non e' una grandezza fisica. Ti sei mai innamorato? Quanto? Ti piace la musica? Quanto?Sei contento quando la tua squadra vince? Quanto?

            Non sono separabili solo da parte delle

            persone poco cresciute. Se mescoli tutto
            ti

            scavi la fossa da solo, prima o poi.

            non ho capitoRiflettici un po' allora.

            insomma: tu sei dell'opinione che gli utenti
            linux odino + gli utenti windows di quanto
            questi ultimi detestino gli utenti-LINUX ?No il contrario. Sono spesso gli utenti linux che alzano la voce. Ma se lo fanno per difendere il prodotto che rappresentano (legittimo), non lo dovrebbero fare per denigrare il prodotto concorrente, anzi spesso vanno sul personale. Cosi' ho letto qui.Non importa che (o se) lo facciano gli altri... e' una scusa debole.

            Un SO gratis, se competitivo, dovrebbe

            essere proprio la soluzione al monopolio

            (che non c'e', c'e' una posizione

            dominante).

            sei in errore: è stata già emessa la
            sentenza che definisce microsoft MONOPOLIO.
            non c'è scampo.
            La sentenza è scritta e non è negoziabile.In senso economico. Soluzione in senso economico.Che ne dici del 10% desktop Apple?

            Neanche dai win-maniac che si arroccano su
            posizioni ormai abbandonate dalla stessa
            azienda monopolista.
            Sei in ritardo sul processo: se avessi avuto
            degli argomenti a discarico di microsoftr
            avresti potuto anche dar loro una mano.

            Ribadisco:

            Microsoft è monopolista nel mercato del
            software pe PC, e ha ABUSATO di questo
            monopolio per sopprimere le iniziative
            concorrenziali dei competitori. Per questo
            attende di ricevere una PENA (o correttivo)Ma ci sara' ci sara'. E poi cosa farai? Lascia stare il cuttone sul FOF. Lo hai gia' postato n^3 volte. Tu vuoi trarre giudizi MORALI da una sentenza.
            il mercato del software per pc non è
            descritto da questo tuo grossolano modello.

            dal processo risultano delle altissimne
            barriere d'entrata per i concorrenti della
            microsoft.Quali? Legali? Non mi sembra. Distributori? non mi sembra. Pubblicita'? Neanche, vedi quella IBM, la vedo piu' di quella di windowsXP.

            Se dovessi usare il modello che hai usato
            tu, dovresti mettere dei cancelli piuttosto
            insormontabili intorno al quel distributore,Questo perche' tu postuli che ci siano queste barriere. Io invece credo che Linux si scontri con i suoi difetti... ma secondo te non ne ha? Dimmene qualcuno. Io te ne diro' altrettanti di windows.



            I concorrenti di microsoft devono

            spostarsi


            contro vento, mentre microsoft ce l'ha
            a


            favore.



            No, i concorrenti devono proporre
            soluzioni

            alternative, non scimmiottare office con

            staroffice.

            presupponi l'originalità di office, ma
            sbagli.
            qualche esempio piuttosto significativo:
            excel è uno scimmiottamento di Lotus 123
            word è uno scimmiottamento di wordstarSe la metti cosi' tutto e' uno scimmiottamento di tutto. Come la mettiamo che io posso usare excel, con uno scriptino di 3 righe fargli caricare un file, calcolare certe cose, chiuderlo, il tutto da remoto? Immagino uno scimmiottamento di qualcos'altro, visto che la programmazione non e' invenzione MS. COM si' invece.

            Devi prima eseguirlo... gli errori di

            intento

            che
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non parlare del Vesuvio ?
            - Scritto da: Sarge


            - Scritto da: zap





            - Scritto da: Sarge








            - Scritto da: za







            MS potrebbe produrre il migliore SO di


            tutti i tempi o il peggiore


            indipendentemente da questo.



            infatti. Ma rimarrebbe comunque sempre in

            testa alla classifica. Questo è ciò che ha

            dimostrato il processo. microsoft ha in
            mano

            l'intero mercato, e ci gioca come vuole.

            Chiunque lo vorrebbe.per questo esistono i vincoli e le leggi anti-trust. Per questo esistono i comitati anti-trust.



            La risposta e' che contro la MS ci
            sara' o


            c'e' una sentenza.



            che dimostra quanto fondate fossero le

            DENUNCE effettuate in precedenza

            Si' ma la sentenza e' una sentenza. Non la
            fai tu, la fa qualcun altro. Potrebbe anche
            essere diversa da quella che ti aspetti tu.quel che dici non mi sposta dal considerare la sentenza come l'attuale VERITA' PROCESSUALMENTE APPURATA, cui chiunque può dissentire (magari sarebbe meglio informarsi BENE, prima), ma che in fase di giudizio va considerata come reale lettura della situazione


            Il resto e' estensione indebita.



            microsoft deve riabilitarsi nei confronti

            dei consumatori, e deve farlo perché è
            stata

            riconosciuta LESIVA del mercato.

            Abbassera' i prezzi. Il modo migliore per
            riabilitarsi e' quello.E così fare ulteriore concorrenza sleale agrli altri concorrenti?Piuttosto deve subire delle limitazioni al suo mercato. Deve finirla di fare accordi strozzacapponi cogli OEM, con gli ISP, con tutti gli altri attori del mercato.Deve essere esiliata dal mercato dell'IT pubblica, perché una nazione non deve lasciare che la situazione di morte del mercato per MONOPOLIO perduri.Deve PUNTUALMENTE rilasciare le API ogni volta che le utilizza per sviluppare in proprioDeve smetterla di fare il monopolista senza pagarne le conseguenzeDeve, infine fare quanto dicevo poi:

            No? il responsabile della sicurezza per
            esempio.quello è stato ASSUNTO, non ha sotituito NESSUNO.E poi non è certo nella SICUREZZA che microsoft ha dimostrato di busare di MONOPOLIO, ma nella gestione dei rapporti con gli altri produttori della filera PC, nel settore delle vendite, nel management generale
            E comunque saranno anche fatti loro...che per un mercato MONOPOLIZZATo sono anche affari nostri.Lo si vuol capire che se un MONOPOLIO no viene sottoposto sotto controllo rimarrà per sempre MONOPOLIO anche se i suoi prodotti crashano, sono insicuri, sono inaffidabili, sono stracostosi? Un MONOPOLIO gestisce solo per sè una parte del MERCATO rendendolo NON LIBERO.

            grazie dell'opinione.

            Ma rimane quella di chi non vuole

            considerare la situazione globale.

            E, a proposito: alla Fiat i prezzi delle

            automobili li fanno anche tenendo conto

            della cassaintegrazione.

            Alla Fiat puo' darsi. Ma e' una questione di
            contesto.

            Poiché uno strumento informatico è

            caratterizzato anche da un prezzo, parlare

            del mercato e della sua situazione di

            monopolio ha un valore.

            Continui con il termine "monopolio". Sei
            recidivo... :)Lo so che questa parola dà fastisio e fa spavento. Ma non si riuscirà a insabbiare la realtà processuale che rivela.Rassegnati. La riuserò ancora, perchè questa è la situazione in cui ci troviamo


            E poi il reato contestato non


            e' "abuso di posizione dominante?" (ti


            ricordo che il monopolio.. non e' un

            reato).



            grazie. Lo so. Ma non ho mai detto che il

            monopolio sia reato.

            Per contro un monopolio ha, notoriamente,
            u

            effetto frenante sul mercato (quando non
            lo

            consuma del tutto).

            Comunque qui non c'e' monopolio. Il
            monopolio e': il 100% dei computer DEVONO
            avere windows. E' cosi'? No. quindi non
            c'e'. C'e' una predominanza. E neanche
            questo sarebbe reato (ovviamente), e' un
            reato lo sfruttamento di questa posizione.questo è tutto quel che sai dire sul monopolio?Secondo te ci vuole il 100 % ?Credi che si possa liquidare con queste considerazioni banali?Con questa considerazione spicciola avresti liquidato tutto il dibattito di 3 gradi di giudizio?Ma hai mai sentito parlare di espressioni come "valutazione del mercato", o "barriera d'entrata in un mercato"?Adesso te lo dico io: in base alla valutazione del mercato del software per PC, e al tipo di barriere che vi impediscono la concorrenza, microsoft è stata riconosciuta come una azienda che (cito) "enjoy monopoly power". E' chiaro fin qui, no? microsoft E' un monopolio. poiché sono state presentate prove di "manovrabilità" delle barriere d'entrata, da parte di microsoft, si è stabilito che microsoft può impedire ai concorrenti di giocare ad armi pari con essa. infine sono state presentate prove (valutate conclusive) dell'avvenuto abuso della suia posizione dominante o monopolio di fatto)in definita, la tua semplicistica osservazione sulla percentuale, è una parte esigua nella valutazione del mercato.

            Quello che è successo a Netscape e Java

            (secondo quanto riportato nella sentenza)
            è

            un chiaro segnale di quanto microsoft stia

            ostacolando lo sviluppo del mercato

            software-PC.

            Non confondere le due cose: MS ha pagato un
            bel risarcimento a Java per aver usato e
            ampliato in modo indebito la JVM. (della
            quale e' proprietaria, o se preferisci
            monopolista, la SUN :) )
            Netscape invece e' affondato sui suoi bugs.non è importate per il processo, secondo il quale processo. microsoft ha giocato sporco. Per quanto riguarda la qualità del software, se proprio fosse stato così scadente, microsoft avrebbe potuto aspettare di vederlo esalare l'ultimo respiro. Invece ha GIOCATO SPORCO.
            Opera e' un prodotto assai buono, e compete
            con IE.irrilevante ai fini del processo e della realtà che rivela


            non scantonare: avevi detto:




            lavoro dei giudici. Parliamo d'altro.





            ripeto: perché devo farti proprio *questo*

            favore?

            Hai piu' volte usate termini non
            appropriati. allora correggimi, non sottrarti al confronto
            So che sei documentato sul FOF,
            ma continui ad usare il termine monopolio.Ma questo è quel che è ripetutamente scritto nellla sentenza e nel FOF: "Microsoft enjoys monopoly power"
            E
            soprattutto, le cose sono secondo me piu'
            complesse di come le presenti tu.però, per negare la presenza del monopolio, usi un argomento sempl
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non parlare del Vesuvio ?
            - Scritto da: zap

            E così fare ulteriore concorrenza sleale
            agrli altri concorrenti?

            Piuttosto deve subire delle limitazioni al
            suo mercato. Va bene, io pero' non penso cambiero' SO per ora.Non possono obbligarmi a prendere altro solo per questo.
            Deve finirla di fare accordi strozzacapponi
            cogli OEM, con gli ISP, con tutti gli altri
            attori del mercato.Giusto, pensa che in questo modo i computer costeranno (ti sembra strano) di piu', e windows di piu'. Perche' fare accordi? E' assolutamente antieconomico :)Hai un'automobile? Che ne dici di fare una petizione contro la Fiat o altre case produttrici che mettono inserito nella macchina un'autoradio di un certo tipo? E' sicuramente un'accordo commerciale... dovrebbero finirla :)
            Deve essere esiliata dal mercato dell'IT
            pubblica, perché una nazione non deve
            lasciare che la situazione di morte del
            mercato per MONOPOLIO perduri.Qui ti sei rivelato... la MS comunque e' un attore del mercato, tu ne vorresti la distruzione, non il ridimensionamento.
            Deve PUNTUALMENTE rilasciare le API ogni
            volta che le utilizza per sviluppare in
            proprioForse quello glielo chiederanno, almeno per IE.

            No? il responsabile della sicurezza per

            esempio.

            quello è stato ASSUNTO, non ha sotituito
            NESSUNO.A me risultava avesse sostituito quello precedente. In ogni caso, o sei azionista e decidi, oppure lasci decidere a loro. Funziona cosi'. O vuoi decidere anche del mio licenziamento?

            E poi non è certo nella SICUREZZA che
            microsoft ha dimostrato di busare di
            MONOPOLIO, ma nella gestione dei rapporti
            con gli altri produttori della filera PC,
            nel settore delle vendite, nel management
            generaleBene, che RedHat si accordi con Dell per una linea di PC con linux incorporato allora. o Mandrake, o chi per lei.Ci metterei una bella distro completa, assistenza per un anno, ovviamente StarOffice, connessione internet ecc. ecc.Che lo facciano ANCHE loro.


            E comunque saranno anche fatti loro...

            che per un mercato MONOPOLIZZATo sono anche
            affari nostri.No. Quelli sono proprio fatti loro, non hai voce in capitolo sul personale aziendale, non puoi decidere chi licenziare semplicemente perche' non lo paghi tu.



            Continui con il termine "monopolio". Sei

            recidivo... :)

            Lo so che questa parola dà fastisio e fa
            spavento. Ma non si riuscirà a insabbiare la
            realtà processuale che rivela.
            Rassegnati. La riuserò ancora, perchè questa
            è la situazione in cui ci troviamoNo nn mi da' fastidio piu' dell'espressione 2 = 3, che e' sbagliata.Continuerai ad usarla a sproposito, togliendo (anziche' aggiungere) dignita' alle tue argomentazioni. Ma contento tu...



            Comunque qui non c'e' monopolio. Il

            monopolio e': il 100% dei computer DEVONO

            avere windows. E' cosi'? No. quindi non

            c'e'. C'e' una predominanza. E neanche

            questo sarebbe reato (ovviamente), e' un

            reato lo sfruttamento di questa posizione.

            questo è tutto quel che sai dire sul
            monopolio?

            Secondo te ci vuole il 100 % ?Certo.

            Credi che si possa liquidare con queste
            considerazioni banali?Esattamente.

            Con questa considerazione spicciola avresti
            liquidato tutto il dibattito di 3 gradi di
            giudizio?Certo, infatti io non credo che MS sia un monopolio.Per esempio un monopolio e' quello dello stato sui tabacchi. Oppure quello sulla moneta. Scagliati contro questi.

            Ma hai mai sentito parlare di espressioni
            come "valutazione del mercato", o "barriera
            d'entrata in un mercato"?Certo. C'erano e ci sono dappertutto. Si tratta solo di stabilire se sono alte o no.

            Adesso te lo dico io: in base alla
            valutazione del mercato del software per PC,
            e al tipo di barriere che vi impediscono la
            concorrenza, microsoft è stata riconosciuta
            come una azienda che (cito) "enjoy monopoly
            power". E' chiaro fin qui, no? microsoft E'
            un monopolio. No. E' una cosa sensibilmente diversa. Non e' un monopolio. Il monopolio e' quello che ti ho scritto sopra. Anche perche'... me lo dici tu quando c'e' un monopolio? Se il 67% dei computer avessero windows? il 54%? il 78% ?

            in definita, la tua semplicistica
            osservazione sulla percentuale, è una parte
            esigua nella valutazione del mercato.Puo' darsi.

            Non confondere le due cose: MS ha pagato
            un

            bel risarcimento a Java per aver usato e

            ampliato in modo indebito la JVM. (della

            quale e' proprietaria, o se preferisci

            monopolista, la SUN :) )

            Netscape invece e' affondato sui suoi
            bugs.

            non è importate per il processo, secondo il
            quale processo. microsoft ha giocato sporco.Certo, ma fare di tutta un'erba un fascio... sono due cose profondamente diverse. Se vuoi ti anticipo io e tiro fuori una cosa chiamata DRDOS.
            Per quanto riguarda la qualità del software,
            se proprio fosse stato così scadente,
            microsoft avrebbe potuto aspettare di
            vederlo esalare l'ultimo respiro. Invece ha
            GIOCATO SPORCO.No NS e' scadente. Te lo dice uno che lo ha usato e DOPO e' passato a explorer fino dalla versione 4, quando ancora explorer era al 20%. Abbandonando un software che quando crasava (e crasava spesso) ti portava via tutto, lettore di posta incluso. QUESTO e' un fatto.E se OPERA sara' migliore (per me), passero' a Opera.


            Opera e' un prodotto assai buono, e
            compete

            con IE.

            irrilevante ai fini del processo e della
            realtà che rivelaLa realta'... questa accusa da parte di Netscape sa tanto di vendetta. Ha perso, non riavra' i suoi clienti cosi'. Perche' era _peggiore_.



            Hai piu' volte usate termini non

            appropriati.

            allora correggimi, non sottrarti al confrontoEh ci sto provando


            E

            soprattutto, le cose sono secondo me piu'

            complesse di come le presenti tu.

            però, per negare la presenza del monopolio,
            usi un argomento semplicistico come la %Si'. Anche perche' un 10% di utenti Apple proprio schifo non fa. La barriera di ingresso Linux sull'Apple poi e' ancora piu' elevata, almeno sui PC l'utente una partizione con Linux se la installa. Non so sui Mac se sia abitudine fare altrettanto.

            strano modo di affrontare le cose complicatePrima di tutti vedere se lo sono... e complesse e' diverso da complicate.



            Non e' una grandezza fisica. Ti sei mai

            innamorato? Quanto? Ti piace la musica?

            Quanto?

            Sei contento quando la tua squadra vince?

            Quanto?

            concentrazioni di ormoni, adrenalina.

            non hai neanche qualche risultato di test
            psicologici?

            no?

            che metodi soggettivi !Ma non dire sciocchezze. Lo stato d'a
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non parlare del Vesuvio ?
            Ma te a tutte 'ste cose ci credi o le dici tanto per dar aria ai denti (o ai tasti) ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non parlare del Vesuvio ?

            Hai un'automobile? Che ne dici di fare una
            petizione contro la Fiat o altre case
            produttrici che mettono inserito nella
            macchina un'autoradio di un certo tipo? E'
            sicuramente un'accordo commerciale...
            dovrebbero finirla :)semplicemente t'incazzi se l'autoradio te lo mettono per forza (anche se a te non piace) e LO DEVI PAGARE (E TANTO ANCHE)
            Bene, che RedHat si accordi con Dell per una
            linea di PC con linux incorporato allora. o
            Mandrake, o chi per lei.
            Ci metterei una bella distro completa,
            assistenza per un anno, ovviamente
            StarOffice, connessione internet ecc. ecc.
            Che lo facciano ANCHE loro.eggia e cosi facile...sai cosa vuol dire accordo ESCLUSIVO ???sia m$ che intel hanno una specie di accordo ESCLUSIVO...quindi non dire cazzate...
            Certo, infatti io non credo che MS sia un
            monopolio.
            Per esempio un monopolio e' quello dello
            stato sui tabacchi. Oppure quello sulla
            moneta. Scagliati contro questi.M$ non e STATO...
            No NS e' scadente. Te lo dice uno che lo ha
            usato e DOPO e' passato a explorer fino
            dalla versione 4, quando ancora explorer era
            al 20%. Abbandonando un software che quando
            crasava (e crasava spesso) ti portava via
            tutto, lettore di posta incluso. QUESTO e'
            un fatto.no invece sono SOLO STRONZATE...
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non parlare del Vesuvio ?
            - Scritto da: blah

            StarOffice, connessione internet ecc. ecc.

            Che lo facciano ANCHE loro.
            eggia e cosi facile...
            sai cosa vuol dire accordo ESCLUSIVO ???
            sia m$ che intel hanno una specie di accordo
            ESCLUSIVO...
            quindi non dire cazzate...Non le dire tu. Non c'e' nessun accordo esclusivo.Persino i rivenditori al dettaglio ti offrono il PC alternativo con Linux sopra.


            Certo, infatti io non credo che MS sia un

            monopolio.

            Per esempio un monopolio e' quello dello

            stato sui tabacchi. Oppure quello sulla

            moneta. Scagliati contro questi.
            M$ non e STATO...E allora? che cambia? Economicamente parlando, nulla.


            No NS e' scadente. Te lo dice uno che lo
            ha

            usato e DOPO e' passato a explorer fino

            dalla versione 4, quando ancora explorer
            era

            al 20%. Abbandonando un software che
            quando

            crasava (e crasava spesso) ti portava via

            tutto, lettore di posta incluso. QUESTO e'

            un fatto.
            no invece sono SOLO STRONZATE...Lieto del tuo punto di vista civile ed educato. Sempre cosi', mi raccomando... Adesso dimmi, che browser usi tu? E vorrei sapere se qualcuno NON ha sperimentato quello che mi e' successo. Sai, ho chiesto in giro prima di arrivare a questa conclusione, tu?Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non parlare del Vesuvio ?

            Non le dire tu. Non c'e' nessun accordo
            esclusivo.si invece
            Persino i rivenditori al dettaglio ti
            offrono il PC alternativo con Linux sopra.ma quando mai ???

            M$ non e STATO...
            E allora? che cambia? Economicamente
            parlando, nulla.si ma io giuro fedelta alla reppublica mica alla m$...
            Lieto del tuo punto di vista civile ed
            educato. Sempre cosi', mi raccomando... quando uno dice cazzate cazzate sono...
            Adesso dimmi, che browser usi tu? E vorrei
            sapere se qualcuno NON ha sperimentato
            quello che mi e' successo. Sai, ho chiesto
            in giro prima di arrivare a questa
            conclusione, tu?ns6 al momento (no crash)ns4 crashava circa una volta all'ora e di certo non si porta giu il sistema...e guarda caso crashava solo su siti fatti a cazzo di cane solo per m$ (con i suoi tag proprietari) e con size del documento oltre mezzo mega (il che mi sebra una stronzata)...anche ie4 crashava a go-go quindi non diciamo stronzate...
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non parlare del Vesuvio ?
            - Scritto da: blah


            Persino i rivenditori al dettaglio ti

            offrono il PC alternativo con Linux sopra.
            ma quando mai ???Vabbe' allora pace. Devo per forza fare pubblicita'? non mi sembra sensato.

            E allora? che cambia? Economicamente

            parlando, nulla.
            si ma io giuro fedelta alla reppublica mica
            alla m$...Ancora una volta non cambia nulla. Cosa hai giurato tu? :)


            Lieto del tuo punto di vista civile ed

            educato. Sempre cosi', mi raccomando...
            quando uno dice cazzate cazzate sono...eh gia' leggi sotto


            Adesso dimmi, che browser usi tu? E vorrei

            sapere se qualcuno NON ha sperimentato

            quello che mi e' successo. Sai, ho chiesto

            in giro prima di arrivare a questa

            conclusione, tu?
            ns6 al momento (no crash)Non e' un po' lentino? A caricarsi, e renderizzare le pagine. Opera e IE sono piu' veloci mi pare.
            ns4 crashava circa una volta all'ora e diAh... ma guarda... e perche' cavolo lo usavi?
            certo non si porta giu il sistema...e guarda
            caso crashava solo su siti fatti a cazzo di
            cane solo per m$ (con i suoi tagAh certo... senti io non ho parlato di SISTEMA ho detto che si porta via anche il suo lettore di posta nonche' tutte le pagine aperte. E poi, mi spiace, ma un software deve anche prevedere di leggere pagine malfatte e comportarsi di conseguenza, non crashare per questo.
            stronzata)...anche ie4 crashava a go-go
            quindi non diciamo stronzate...Crashava.. di meno. L'ho scelto per questo. Io lo usavo NS, te l'ho detto.Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non parlare del Vesuvio ?



            E allora? che cambia? Economicamente


            parlando, nulla.

            si ma io giuro fedelta alla reppublica
            mica

            alla m$...
            Ancora una volta non cambia nulla. Cosa hai
            giurato tu? :)e se un giorno mi sveglio e voglio farlo ???;-0)

            ns6 al momento (no crash)

            Non e' un po' lentino? A caricarsi, e
            renderizzare le pagine. Opera e IE sono piu'
            veloci mi pare.per niente...

            ns4 crashava circa una volta all'ora e di
            Ah... ma guarda... e perche' cavolo lo usavi?un crash all'ora non mi sembra tuta sta gravita...e lo usavo perche non c'era altra versione di netscape, mozzilla era alle prime armi e opera fa schifo...
            Ah certo... senti io non ho parlato di
            SISTEMA ho detto che si porta via anche il
            suo lettore di posta nonche' tutte le pagine
            aperte.se leggi la posta con netscape allora si...;-0)
            E poi, mi spiace, ma un software
            deve anche prevedere di leggere pagine
            malfatte e comportarsi di conseguenza, non
            crashare per questo.eggia quanco qualche espressione e malformed...ns4 sara uscito nel 98 (quando ancora il web non era pieno di cepu webmaster) e chi poteva prevedere tutta quella programmazzione fatta a cazzo ???ns6 non crasha piu...;-0)

            stronzata)...anche ie4 crashava a go-go

            quindi non diciamo stronzate...
            Crashava.. di meno. L'ho scelto per questo.
            Io lo usavo NS, te l'ho detto.e allora adesso tra ns6 e ie 5,6 non so a dov'e e arrivato sicuramente netscape 6 e migliore...anche se un paio di cose non piacciono anche a me ma con delle modifiche della configurazione le elimino...
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non parlare del Vesuvio ?
            - Scritto da: blah

            Non e' un po' lentino? A caricarsi, e

            renderizzare le pagine. Opera e IE sono
            piu'

            veloci mi pare.
            per niente...Cosi' sapevo. Almeno fino alla versione 6.



            ns4 crashava circa una volta all'ora e
            di

            Ah... ma guarda... e perche' cavolo lo
            usavi?
            un crash all'ora non mi sembra tuta sta
            gravita...Alla faccia.... magari mentre fai un download do 40 Mega.
            e lo usavo perche non c'era altra versione
            di netscape, mozzilla era alle prime armi e
            opera fa schifo...Faceva?


            Ah certo... senti io non ho parlato di

            SISTEMA ho detto che si porta via anche il

            suo lettore di posta nonche' tutte le
            pagine

            aperte.
            se leggi la posta con netscape allora si...
            ;-0)Ma bisogna tirartele fuori con le pinze 'ste cose? :)


            E poi, mi spiace, ma un software

            deve anche prevedere di leggere pagine

            malfatte e comportarsi di conseguenza, non

            crashare per questo.
            eggia quanco qualche espressione e
            malformed...Non importa. Dice che e' "malformed" al piu'.

            Io lo usavo NS, te l'ho detto.
            e allora adesso tra ns6 e ie 5,6 non so a
            dov'e e arrivato sicuramente netscape 6 e
            migliore...anche se un paio di cose nonSe non sai a che versione e' arrivato mi sa che lo conosci poco... Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non parlare del Vesuvio ?

            Alla faccia.... magari mentre fai un
            download do 40 Mega.si perche tu scarichi 40 mega senza un download manager...c'e anche uno di netscape cerca sul sito...

            se leggi la posta con netscape allora
            si...

            ;-0)
            Ma bisogna tirartele fuori con le pinze 'ste
            cose? :) se ti spieghi bene...a me quando netscape andava giu pegasus (email client) di certo restava in vita...
            Non importa. Dice che e' "malformed" al piu'.ti ripeto quando e uscito il 4 non si programmava ancora cosi male...poi e uscito tutto l'asp, e tutte le altre "migliorie"...
            Se non sai a che versione e' arrivato mi sa
            che lo conosci poco... lo visto al lavoro su altri computer (non miei) su cui non mi sono messo ad installare netscape...
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non parlare del Vesuvio ?
            - Scritto da: blah

            Alla faccia.... magari mentre fai un

            download do 40 Mega.
            si perche tu scarichi 40 mega senza un
            download manager...c'e anche uno di netscape
            cerca sul sito...Era un esempio... o comunque puo' capitarti che crashi mentre scrivi la posta. Ancora piu' odioso.

            Ma bisogna tirartele fuori con le pinze
            'ste

            cose? :)
            se ti spieghi bene...a me quando netscape
            andava giu pegasus (email client) di certo
            restava in vita...Vorrei vedere. Tutto quello che non era Netscape rimaneva vivo, altrimenti non era colpa di NS, ma dell'OS.


            Non importa. Dice che e' "malformed" al
            piu'.
            ti ripeto quando e uscito il 4 non si
            programmava ancora cosi male...poi e uscito
            tutto l'asp, e tutte le altre "migliorie"...Non puo' dipendere da quello. Semplicemente non capirebbe l'asp, e basta. Forse forse il fatto che non era cosi' aderente al w3c?


            Se non sai a che versione e' arrivato mi
            sa

            che lo conosci poco...
            lo visto al lavoro su altri computer (non
            miei) su cui non mi sono messo ad installare
            netscape...Eh. Impressioni? Crash a ripetizione? :)Saluti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non parlare del Vesuvio ?
            - Scritto da: Sarge


            - Scritto da: blah



            StarOffice, connessione internet ecc.
            ecc.


            Che lo facciano ANCHE loro.

            eggia e cosi facile...

            sai cosa vuol dire accordo ESCLUSIVO ???

            sia m$ che intel hanno una specie di
            accordo

            ESCLUSIVO...

            quindi non dire cazzate...

            Non le dire tu. Non c'e' nessun accordo
            esclusivo.Certo che c'è.
            Persino i rivenditori al dettaglio ti
            offrono il PC alternativo con Linux sopra.Ben pochi. Comunque vai da questi rivenditori al dettaglio e prova a chiedere un Dell o un portatile Acer con Linux e senti cosa ti rispondono.Al massimo ti offrono un assemblato con Linux.Ovvio che gli accordi non sono fra M$ e il negozietto sotto casa, ma fra M$ e i grandi produttori di PC.Non tirare poi fuori il solito discorso delle quote di mercato (chissà perchè la percentuale di diffusione di Linux è sempre troppo alta per poter definire Windows un monopolio, ma troppo bassa perchè i rivenditori si debbano preoccupare di preinstallarlo), perchè nessuno pretende la preinstallazione di Linux, ci si limita a chiedere di poter comprare un computer senza s.o. per poterci così installare quello che si vuole.........
            Adesso dimmi, che browser usi tu? E vorrei
            sapere se qualcuno NON ha sperimentato
            quello che mi e' successo. Sai, ho chiesto
            in giro prima di arrivare a questa
            conclusione, tu?Quando lavoro con Windows io uso Mozilla e ti posso assicurare che è molto ma molto più stabile di Explorer. Ti posso invece dare ragione su alcune vecchie versioni di Netscape.Quando lavoro con Linux utilizzo sia Mozilla che, soprattutto, Galeon, il quale sfrutta comunque il motore di rendering di Mozilla. E anche quì la stabilità è ottima.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non parlare del Vesuvio ?

            Al massimo ti offrono un assemblato con
            Linux.stiamo parlando di negozianti col controcazzo, mica della normaa monza per esempio c'e ne saranno uno o due;-0)
            preinstallazione di Linux, ci si limita a
            chiedere di poter comprare un computer senza
            s.o. per poterci così installare quello che
            si vuole.anche perche configurato da un negoziante...;-0)ve bene la buona volonta pero...P.S. ma non arriva piu sta pizza...mo m'incazz..
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non parlare del Vesuvio ?
            - Scritto da: TeX


            Non le dire tu. Non c'e' nessun accordo

            esclusivo.

            Certo che c'è.


            Persino i rivenditori al dettaglio ti

            offrono il PC alternativo con Linux sopra.

            Ben pochi. Comunque vai da questi
            rivenditori al dettaglio e prova a chiedere
            un Dell o un portatile Acer con Linux e
            senti cosa ti rispondono.
            Al massimo ti offrono un assemblato con
            Linux.Certo... non c'e' mica sempre in ogni PC il windows. Quello intendevo. Se Dell fa accordi con MS, allora e' parte in causa anche Dell di questo accordo esclusivo.
            Non tirare poi fuori il solito discorso
            delle quote di mercato (chissà perchè la
            percentuale di diffusione di Linux è sempre
            troppo alta per poter definire Windows un
            monopolio, ma troppo bassa perchè iNo no la percentuale di Linux e' davvero bassa per me (avevo sentito sotto il punto percentuale per i desktop, ma sono stime difficili a farsi). Ci sono altre piattaforme, Apple in primis, molto piu' diffuse di Linux.
            ........


            Adesso dimmi, che browser usi tu? E vorrei

            sapere se qualcuno NON ha sperimentato

            quello che mi e' successo. Sai, ho chiesto

            in giro prima di arrivare a questa

            conclusione, tu?

            Quando lavoro con Windows io uso Mozilla e
            ti posso assicurare che è molto ma molto più
            stabile di Explorer. Io ho explorer 6 (windows 2000 e XP) e non si crasha mai. Mi piacerebbe sapere cosa puo' essere molto piu' stabile di cosi' :) Magari possiamo metterla sotto un altro punto di vista, quello delle vulnerabilita'. Ma anche qui... se aggiorni il software c'e' poco da dire.
            Ti posso invece dare
            ragione su alcune vecchie versioni di
            Netscape.Vecchie fino alla 4.76 credo. Con bachi mai risolti. A parte imprecisioni nella visualizzazione (dimensioni dei caratteri per esempio).
            Quando lavoro con Linux utilizzo sia Mozilla
            che, soprattutto, Galeon, il quale sfrutta
            comunque il motore di rendering di Mozilla.
            E anche quì la stabilità è ottima.Vede Java? Cmq provero', anche per win Mozilla.Saluti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non parlare del Vesuvio ?

            No no la percentuale di Linux e' davvero
            bassa per me (avevo sentito sotto il punto
            percentuale per i desktop, ma sono stime
            difficili a farsi). Ci sono altre
            piattaforme, Apple in primis, molto piu'
            diffuse di Linux.non credo proprio...se linux non ha superato apple siamo almeno al loro livello...ma certo che non lo diranno al tg...chi intervistano per linux ??? vuoi mettere il responsabile grande maiesta (seguono almeno 50 titoli di studio onerficienze varie, ecc) di un dirigente m$ vestito bene e che sorride tutto il tempo come uno scemo ???
            Io ho explorer 6 (windows 2000 e XP) e non
            si crasha mai. Mi piacerebbe sapere cosa
            puo' essere molto piu' stabile di cosi' :)e cosi stabile perche se va giu chi manda le tue informazioni a m$ ??? e figurati se crasha non puoi accedere alla tua casella hotmail preferita...P.S. arrivata la pizza vado a mangiare...
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non parlare del Vesuvio ?
            - Scritto da: blah

            No no la percentuale di Linux e' davvero

            bassa per me (avevo sentito sotto il punto

            percentuale per i desktop, ma sono stime

            difficili a farsi). Ci sono altre

            piattaforme, Apple in primis, molto piu'

            diffuse di Linux.
            non credo proprio...
            se linux non ha superato apple siamo almeno
            al loro livello...10% ? non credo proprio io. Mi sembra difficile che la penetrazione sia a questi livelli. Anche con le stime piu' ottimistiche.Sto parlando del settore desktop, il computer di casa e d'ufficio.

            Io ho explorer 6 (windows 2000 e XP) e non

            si crasha mai. Mi piacerebbe sapere cosa

            puo' essere molto piu' stabile di cosi' :)
            e cosi stabile perche se va giu chi manda le
            tue informazioni a m$ ??? e figurati se
            crasha non puoi accedere alla tua casella
            hotmail preferita...Al messenger non rinuncio di certo. Vorra' dire che la MS dovrebbe produrre piu' spyware :)

            P.S. arrivata la pizza vado a mangiare...Bravo mangia. Buon appetito.Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non parlare del Vesuvio ?
            - Scritto da: Sarge


            - Scritto da: TeX




            Non le dire tu. Non c'e' nessun accordo


            esclusivo.



            Certo che c'è.

            .....

            Certo... non c'e' mica sempre in ogni PC il
            windows. Quello intendevo. Se Dell fa
            accordi con MS, allora e' parte in causa
            anche Dell di questo accordo esclusivo.Appunto. C'è un accordo esclusivo. E che dicevo io ?Il problema non è che Dell fa un accordo esclusivo con M$, ma che tutti fanno un accordo esclusivo con M$. E lo fanno perchè ci sono praticamente costretti, visto che altrimenti non potrebbero vendere un PC con Win preinstallato oppure dovrebbero venderlo con una licenza non OEM molto più cara......

            Quando lavoro con Linux utilizzo sia
            Mozilla

            che, soprattutto, Galeon, il quale sfrutta

            comunque il motore di rendering di
            Mozilla.

            E anche quì la stabilità è ottima.

            Vede Java? Cmq provero', anche per win
            Mozilla.Si. Provalo. Tra l'altro, per chi piace lavorare con molte pagine aperte contemporaneamente, i tab sono comodissimi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché non parlare del Vesuvio ?
            - Scritto da: Sarge


            - Scritto da: zap



            E così fare ulteriore concorrenza sleale

            agli altri concorrenti?



            Piuttosto deve subire delle limitazioni al

            suo mercato.

            Va bene, io pero' non penso cambiero' SO per
            ora.
            Non possono obbligarmi a prendere altro solo
            per questo.

            Deve finirla di fare accordi
            strozzacapponi

            cogli OEM, con gli ISP, con tutti gli
            altri

            attori del mercato.

            Giusto, pensa che in questo modo i computer
            costeranno (ti sembra strano) di piu', e
            windows di piu'. Perche' fare accordi? E'
            assolutamente antieconomico :)balle. La liberalizzazione di un mercato fa SEMPRE abbassare i costi.
            Hai un'automobile? Che ne dici di fare una
            petizione contro la Fiat o altre case
            produttrici che mettono inserito nella
            macchina un'autoradio di un certo tipo? E'
            sicuramente un'accordo commerciale...
            dovrebbero finirla :)hai scelto il tipo di mercato meno adatto a fare da esempio per quello dei pcil mercato delle auto è stralibero. Quello del software per PC NO

            Deve essere esiliata dal mercato dell'IT

            pubblica, perché una nazione non deve

            lasciare che la situazione di morte del

            mercato per MONOPOLIO perduri.

            Qui ti sei rivelato... sei ambiguo. Al massimo mi sono rivelato come un antimonopolista.la tua non sarebe una grande rivelazione.L'azione contro la monopolizzazione di un mercato passa anche attraverso una azione PUBBLICA
            la MS comunque e' un
            attore del mercato, tu ne vorresti la
            distruzione, non il ridimensionamento.affatto. BVorei ce fosse ridimensionata.E per farlo si deve porre un argine.Ho identificato quello dell'attività pubblica.E guarda che è una delle richieste di cui si sta discutendo in USA.

            Deve PUNTUALMENTE rilasciare le API ogni

            volta che le utilizza per sviluppare in

            proprio

            Forse quello glielo chiederanno, almeno per
            IE.anche questa è una richiesta in discussione attualmente


            No? il responsabile della sicurezza per


            esempio.



            quello è stato ASSUNTO, non ha sotituito

            NESSUNO.

            A me risultava avesse sostituito quello
            precedente. ti risulta male.non c'è mai stato un addetto alla sicurezza.La sicurezza non è mai stato di interesse della Microsoft
            In ogni caso, o sei azionista e
            decidi, oppure lasci decidere a loro.e da consumatore, coinvolto nelle azioni del monopolio, giudico!
            Funziona cosi'. O vuoi decidere anche del
            mio licenziamento?ah! Ti senti coinvolto in un'eventuale azione contro microsoft?Hai interesi particolari con la microsoft?Sei azionista?Dipendente?

            E poi non è certo nella SICUREZZA che

            microsoft ha dimostrato di busare di

            MONOPOLIO, ma nella gestione dei rapporti

            con gli altri produttori della filera PC,

            nel settore delle vendite, nel management

            generale

            Bene, che RedHat si accordi con Dell per una
            linea di PC con linux incorporato allora. o
            Mandrake, o chi per lei.
            Ci metterei una bella distro completa,
            assistenza per un anno, ovviamente
            StarOffice, connessione internet ecc. ecc.
            Che lo facciano ANCHE loro.finché microsfot ha gli strumenti e la opsizione del monopolio non serviràMicrosoft deve perderli, questa posizione e questi strumeti(che ha già usato illegittimamente)


            E comunque saranno anche fatti loro...



            che per un mercato MONOPOLIZZATo sono
            anche

            affari nostri.

            No. Quelli sono proprio fatti loro, non hai
            voce in capitolo sul personale aziendale,se quest'azienda ha violato la legge, invece SI'Esiste anche la possibilità del commissariamento in caso di conduzione criminale
            non puoi decidere chi licenziare
            semplicemente perche' non lo paghi tu.di fronte al reato, si agisce di conseguenza


            Continui con il termine "monopolio".
            Sei


            recidivo... :)



            Lo so che questa parola dà fastidio e fa

            spavento. Ma non si riuscirà a insabbiare
            la

            realtà processuale che rivela.

            Rassegnati. La riuserò ancora, perchè
            questa

            è la situazione in cui ci troviamo

            No non mi da' fastidio piu' dell'espressione
            2 = 3, che e' sbagliata.sei un negazionista. Ma sei macilmente smentibile:il monopolio c'è.Microsoft è stata condannata per abuso del monopolio di cui godeE le parole che ne definiscono il ruolo sono queste"Microsoft enjoys monopoly power"(Nel FOF)
            Continuerai ad usarla a sproposito,
            togliendo (anziche' aggiungere) dignita'
            alle tue argomentazioni. Ma contento tu...perdonami se non ti vedo come un giudice imparziale della mia dignità.invece credo che la dignità la perde chi difende la posizione compromessa di un'azienda che ha agito criminalmente.


            Comunque qui non c'e' monopolio. Il


            monopolio e': il 100% dei computer
            DEVONO


            avere windows. E' cosi'? No. quindi non


            c'e'. C'e' una predominanza. E neanche


            questo sarebbe reato (ovviamente), e'
            un


            reato lo sfruttamento di questa
            posizione.



            questo è tutto quel che sai dire sul

            monopolio?



            Secondo te ci vuole il 100 % ?
            Certo.non sei neanche un buon analizzatore del mercato

            Credi che si possa liquidare con queste

            considerazioni banali?

            Esattamente.microsoft sarebbe stata condannata all'espulsione dal pianeta,. con avvocati come te

            Con questa considerazione spicciola
            avresti

            liquidato tutto il dibattito di 3 gradi di

            giudizio?

            Certo, infatti io non credo che MS sia un
            monopolio.parli di credere. Ma la sentenza è stata emessa.microsoft, ora, deve rispondere della sua posizione ad ogni denuncia da parte di un soggetto del mercato che si senta penalizzato dal monopolio
            Per esempio un monopolio e' quello dello
            stato sui tabacchi. Oppure quello sulla
            moneta. Scagliati contro questi.non fumo, e ora c'è l'euro.Io invece mi servo di computer, e sonio interessato a servirmene in un mercato libero.Io mi scaglierò contero microsoft finché rimarrà un monopolio.

            Ma hai mai sentito parlare di espressioni

            come "valutazione del mercato", o
            "barriera

            d'entrata in un mercato"?

            Certo. allora la tua considerazione sulla % non vale nulla, e lo sai
            C'erano e ci sono dappertutto. Si
            tratta solo di stabilire se sono alte o no. e, per il mercato del software per PC, sono queste barriere sono state misurate."Microsoft enjoys monopoly power"

            Adesso te lo dico io: in base alla

            valutazione del mercato del software per
            PC,

            e al tipo di barriere che vi impediscono
            la

            concorr
        • Anonimo scrive:
          Re: Normalizzazione? No! CODICE !

          Secondo me non c'e' una intolleranza.
          Storicamente e' Linux che deve affermarsi
          come sistema desktop, ma non puo'
          giustificare tutto con "io sono meglio come
          server". Un trattore non serve per andare a
          fare la spesa, e viceversa.Sarebbe un bel paragone se non fosse completamente out.Windows e` un trattore, lo prendi in blocco, sia che lo usi da server, sia che lo usi da workstation. Quindi (e qui devo dare atto alla M$ di avere fatto un ottimo lavoro), e` un trattore con l'aria condizionata, le tendine di pizzo, lo stereo, l'aratro, ma con il vomere cromato, la pala ma che si muove a tempo di musica, il navigatore satellitare, si sa mai che ti perdi nel campo del vicino ...Linux e` molto di meno (e molto di piu`): e` semplicemente un motore. Piccolo, potente, efficiente, pulito. Poi il motore lo metti dove vuoi, se lo monti su un trattore, fa andare il trattore. Se lo monti su una berlina, fa andare la berlina. Se lo metti su una locomotiva, si tira dietro i suoi vagoni e non ci fa una piega.Windows e` uno, unico e indivisibile, con la pretesa di essere onnipotente e onnipresente. M$ ha portato avanti per anni due soli branch dei suoi prodotti, uno home, l'altro professional, immagino per pure ragioni commerciali, non per precise scelte tecniche, tanto che problemi non dico accettabili, ma "sopportabili" su un SO per workstation casalinghe diventano assolutamente incredibili se te li ritrovi su macchine server o ws professionali.Quando si parla di Linux, invece, ci si scorda spesso che e` solo una piccola (anche se preziosa) parte di quello di cui si sta parlando.Il resto sono le applicazioni Open Source (GNU e quant'altro), che puoi prendere ed usare per costruire intorno a Linux l'OS che ti serve.E questa modularita` funziona talmente bene che puoi anche fare senza Linux ... ti sta sul gozzo? Usa le stesse applicazioni su BSD, o su AIX, o su Solarais.Ah ... o windoze o nulla? Bhe, c'e` un sacco di roba Open Source che gira benissimo sotto windoze, e che va certamente meglio del corrispondente sw della casa madre.
          Ad ogni modo, MS rilascia la visibilita' del
          codice di windows ad aziende o enti
          interessati. Ovvio, non e' facile ottenerlo
          e ci sono grosse restrizioni di tipo
          contrattuale.Ah ah ah ... buona questa. Ma se neppure in M$ i diversi reparti sono in comunicazione fra di loro. Chi segue lo sviluppo di Excel sa di Word solo quello che e` necessario sapere, nulla piu`. Figuriamoci delle internal del kernel ...Un'azienda delle dimensioni di M$, con l'atteggiamento monopolistico aggressivo che si ritrova e con tutti i nemici che si e` fatta negli anni non puo` che essere organizzata in stile pseudo-militare, altrimenti andrebbe in malora dopo un mese.
          Mentre, mi pare, il sorgente di windows CE
          e' ottenibile.In compenso prova ad ottenere le specifiche di come funzionano i suoi protocolli di rete. Chi ha provato ad usare quelli ufficiali chissa` perche` ha sempre avuto prodotti che funzionavano fno a quando M$ non rilasciava un proprio prodotto simile, a quel punto quelli dei conccorrenti iniziavano ad "avere problemi" ... mha?
          • Anonimo scrive:
            Re: Normalizzazione? No! CODICE !
            - Scritto da: kanna




            Secondo me non c'e' una intolleranza.

            Storicamente e' Linux che deve affermarsi

            come sistema desktop, ma non puo'

            giustificare tutto con "io sono meglio
            come

            server". Un trattore non serve per andare
            a

            fare la spesa, e viceversa.

            Sarebbe un bel paragone se non fosse
            completamente out.Secondo me no :)

            Windows e` un trattore, lo prendi in blocco,
            sia che lo usi da server, sia che lo usi da
            workstation. Quindi (e qui devo dare atto
            alla M$ di avere fatto un ottimo lavoro), e`
            un trattore con l'aria condizionata, le
            tendine di pizzo, lo stereo, l'aratro, ma
            con il vomere cromato, la pala ma che si
            muove a tempo di musica, il navigatore
            satellitare, si sa mai che ti perdi nel
            campo del vicino ...Magari windows e' una berlina, ma fa lo stesso...Anzi, hai la berlina e il trattore.

            Linux e` molto di meno (e molto di piu`): e`
            semplicemente un motore. Piccolo, potente,
            efficiente, pulito. Poi il motore lo metti
            dove vuoi, se lo monti su un trattore, fa
            andare il trattore. Se lo monti su una
            berlina, fa andare la berlina.E' li' l'errore. Preni un motore, mettilo su un trattore, poi su una berlina. Vogliamo vedere come funzioneranno? Forse uno dei due bene, l'altro no.Ah, per me trattore = server, berlina = PC Home

            Windows e` uno, unico e indivisibile, con la
            pretesa di essere onnipotente e
            onnipresente. M$ ha portato avanti per anni
            due soli branch dei suoi prodotti, uno home,
            l'altro professional, immagino per pure
            ragioni commerciali, non per precise scelte
            tecniche, tanto che problemi non dico
            accettabili, ma "sopportabili" su un SO per
            workstation casalinghe diventano
            assolutamente incredibili se te li ritrovi
            su macchine server o ws professionali.Questo valeva fino a qualche tempo fa. Ora il kernel e' uno solo (NT), mentre il prodotto e' differenziato da HOME a server. La differenza e' che la berlina o la locomotiva sono costruite su misura, e non "adattate" al motore. Le distribuzioni linux sono il motore + la locomotiva vuota. (O meglio i pezzi, devi ancora montartela tu). C'e' una bella differenza. La parola integrazione e' sconosciuta.
            del

            codice di windows ad aziende o enti

            interessati. Ovvio, non e' facile
            ottenerlo

            e ci sono grosse restrizioni di tipo

            contrattuale.

            Ah ah ah ... buona questa. Ma se neppure in
            M$ i diversi reparti sono in comunicazione
            fra di loro. Chi segue lo sviluppo di Excel
            sa di Word solo quello che e` necessario
            sapere, nulla piu`. Figuriamoci delle
            internal del kernel ...E tu che ne sai? Lavori in MS? Peraltro quello che ti ho detto e' vero. E poi non si parlava del kernel?Saluti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Normalizzazione? No! CODICE !
            - Scritto da: Sarge......
            La differenza e' che la berlina o la
            locomotiva sono costruite su misura, e non
            "adattate" al motore. Le distribuzioni linux
            sono il motore + la locomotiva vuota. (O
            meglio i pezzi, devi ancora montartela tu).Vedo che conosci molto bene Linux ......
          • Anonimo scrive:
            Re: Normalizzazione? No! CODICE !
            - Scritto da: TeX


            - Scritto da: Sarge
            ......

            La differenza e' che la berlina o la

            locomotiva sono costruite su misura, e non

            "adattate" al motore. Le distribuzioni
            linux

            sono il motore + la locomotiva vuota. (O

            meglio i pezzi, devi ancora montartela
            tu).

            Vedo che conosci molto bene Linux ......Non linux, le distribuzioni. C'e' un abisso tra una distribuzione linux e una windows. E' una questione di organicita' del software.Ah per locomotiva vuota intendevo la locomotiva senza motore.Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: Normalizzazione? No! CODICE !
            - Scritto da: Sarge


            - Scritto da: TeX





            - Scritto da: Sarge

            ......


            La differenza e' che la berlina o la


            locomotiva sono costruite su misura, e
            non


            "adattate" al motore. Le distribuzioni

            linux


            sono il motore + la locomotiva vuota.
            (O


            meglio i pezzi, devi ancora montartela

            tu).



            Vedo che conosci molto bene Linux ......

            Non linux, le distribuzioni. C'e' un abisso
            tra una distribuzione linux e una windows.
            E' una questione di organicita' del
            software.
            Ah per locomotiva vuota intendevo la
            locomotiva senza motore.Ripeto: vedo che conosci bene Linux.Hai mai provato ad installarlo ? Pardon a montarlo ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Normalizzazione? No! CODICE !

            Ripeto: vedo che conosci bene Linux.
            Hai mai provato ad installarlo ? Pardon a
            montarlo ?il suo problema e che la chiave francese e modificata e ha il logo m$ sopra...direi che non se ne fa tanto...;-0)tralasciando il fatto che lui e nato per montare i motori sui trattori (ma allora che ci fa in un forum informatico ???)ihihihihi;-0)
          • Anonimo scrive:
            Re: Normalizzazione? No! CODICE !
            - Scritto da: TeX



            Ah per locomotiva vuota intendevo la

            locomotiva senza motore.

            Ripeto: vedo che conosci bene Linux.
            Hai mai provato ad installarlo ? Pardon a
            montarlo ?Si', e la piu' userfriendly (dicono) di tutte. Ovvio, visto che non lo conoscevo bene ho cercato di vedere come potesse essere la piu' accessibile. Madrake 8.0. Non c'e' paragone. Ma non solo con windows.Saluti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Normalizzazione? No! CODICE !
            - Scritto da: Sarge....

            Si', e la piu' userfriendly (dicono) di
            tutte. Ovvio, visto che non lo conoscevo
            bene ho cercato di vedere come potesse
            essere la piu' accessibile. Madrake 8.0. Non
            c'e' paragone. Ma non solo con windows.Al di là dei gusti e delle preferenze, dimmi cosa c'era da "montare" allora.Mi potrai venire a dire che la prima volta che vuoi installare un altro sw prelevi un .tar.gz, lo scompatti, provi a complilarlo e succede di tutto. Ma non venirmi a dire che installare una distribuzione vuol dire "montarla" a mano ...Al massimo "monti" il CD quando vuoi installare qualche pacchetto in più ....
          • Anonimo scrive:
            Re: Normalizzazione? No! CODICE !
            - Scritto da: TeX


            Al di là dei gusti e delle preferenze, dimmi
            cosa c'era da "montare" allora.

            Mi potrai venire a dire che la prima volta
            che vuoi installare un altro sw prelevi un
            .tar.gz, lo scompatti, provi a complilarlo e
            succede di tutto. Ma non venirmi a dire che
            installare una distribuzione vuol dire
            "montarla" a mano ...
            Al massimo "monti" il CD quando vuoi
            installare qualche pacchetto in più ....No ok, non era quello. Mi sono spiegato male. Anche il "montare" ricadeva nella metafora. Pero' l'intervento richiesto da parte dell'utente e piu' massiccio. Siamo lontanti dal concetto di user-friendly che comunque, volenti o nolenti, MS ha.Un utente normale gia' si impantana sul grafico delle partizioni secondo me, durante l'installazione. Per non parlare del discorso del CD installato a percentuali...(sempre se non ricordo male, l'installazione l'ho fatta un po' di tempo fa quando e' uscita).Vedo che io, te, e Blah siamo molto impegnati quest mattina :)Saluti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Normalizzazione? No! CODICE !

            Vedo che io, te, e Blah siamo molto
            impegnati quest mattina :)sto aspettando la pizza formato gigante...ma non arriva...che vuoi farci...
          • Anonimo scrive:
            Re: Normalizzazione? No! CODICE !
            - Scritto da: Sarge


            - Scritto da: TeX.....

            Al massimo "monti" il CD quando vuoi

            installare qualche pacchetto in più ....

            No ok, non era quello. Mi sono spiegato
            male. Anche il "montare" ricadeva nella
            metafora. Ho capito. Era una battuta.....
            Pero' l'intervento richiesto da parte
            dell'utente e piu' massiccio. Siamo lontanti
            dal concetto di user-friendly che comunque,
            volenti o nolenti, MS ha.Linux è più difficoltoso per l'installazione dei programmi da compilare. Quelli compilati sono facili da installare ma capisco che un utente inserperto si scontri un po' con il concetto delle dipendenze.Sicuramente Linux è più difficoltoso da amministrare.Ma non mi venire a dire che una Mandrake sia difficoltosa da installare o peggio che bisogna montarsi i pezzi a mano...
            Un utente normale gia' si impantana sul
            grafico delle partizioni secondo me, durante
            l'installazione. Per non parlare del
            discorso del CD installato a percentuali...Non capisco cosa intendi per disco installato a percentuali. Sul discorso delle partizioni è l'unica cosa sulla quale l'utente medio Windows si trovi in difficoltà. Non perchè sia difficile ma perchè di solito in Windows non ci sono più partizioni e quindi il partizionamento è un concetto nuovo. Oltretutto se vuoi anche mantenere una partizione Windows con i tuoi dati sopra allora il partizionamento è anche un po' rischioso nel caso tu commetta qualche errore. Ma questo è vero anche se il partizionamento lo effettui con Windows.
            Vedo che io, te, e Blah siamo molto
            impegnati quest mattina :)Beh, almeno il sabato mattina...
          • Anonimo scrive:
            Re: Normalizzazione? No! CODICE !

            Madrake 8.0. Non
            c'e' paragone. Ma non solo con windows.vero e meglio;-0)
      • Anonimo scrive:
        Re: Normalizzazione?
        - Scritto da: petardo bastardo

        1 -l'azienda microsoft è monopolista, e
        ha +

        del 90 del mercato desktop.

        2- E' stata CONDANNATA per ABUSO DI

        POSIZIONE dominante

        Vero.


        3- ha ammesso di non aver mai considerato

        seriamente i problemi della sicurezza

        Vero (l'ha detto anche Ballmer proprio
        l'altro giorno). Questo non contrasta col
        mio discorso: io stesso mi sono detto molto
        sorpreso di queste statistiche di
        SecurityFocus. Il punto e` che tali
        statistiche possono sicuramente avere
        diversi vizi procedurali di fondo, ma
        troverei abbastanza miope rigettarle in
        toto.
        SecurityFocus stila classifiche del genere
        gia` da parecchio tempo, e negli ultimi anni
        Windows NT4 e` sempre stato davanti a tutti
        in quanto a numero di bug. E ricordo che
        allora tutti i vari avvocatucoli di Linux
        portavano queste statistiche come supporto
        alle loro tesi. Due pesi e due misure?no. Si tratta di una zona d'ombra, cioè di non decidibilità perché sono cambiate le condizioni ed è cambiata la natura dei soggetti da confrontare. Infatti PRIMA le distribuzioni non erano così ricche di pacchetti come ORA. Di una distribuzione, peraltro, io non vado necessariamente a installare TUTTI i pacchetti, soprattutto se il mio scopo è quello di ottenere una installazione sicura.Tutto ciò è dovuto proprio all'installazione a pacchetti delle distribuzioni LINUX. Invece mi risulta che nelle installazioni microsoftiane non esista questa atomicità.Se quindi una volta poteva essere un buon metodo di confronto (perché di pacchetti linuxiani ne venivano installati quasi tutti, e quindi una installazione di LINUX poteva essere paragonata a una di windos), ora non lo è più.Non si tratta, quindi, di "doppiopesismo", per quanto mi rendo conto che possa sembrare tale, ma della presa d'atto che le cose sono cambiate: quando cambiano le grandezze, si deve ottenere uno strumento *adeguato* a misurarle. Se PRIMA quello strumento dava un'idea ragionevole, ORA non lo è più.

        Perché questa intolleranza contro windows

        dovrebbe essere maggiore di quella che si

        sente contro i sistemi di tipo Linux?



        Cosa ti fa dire questo?

        Al momento non ci sono particolari ragioni
        per mostrare intolleranza verso Linux.
        Linux e` open, non e` proprieta` di nessuna
        multinazionale senza volto. E` l'opera di
        migliaia di persone volenterose che hanno
        reso disponibile a tutti il loro lavoro.
        Disprezzare Linux sarebbe come disprezzare
        l'altruismo.bel discorso, ma posso contrapporre molti argomenti a questi:- Linux è la bandiera dell'Open Source, e chi non ricava guadagni dall'Open Source (o addirittura ne perde), vede LINUX come una minaccia da abbattere o denigrare- Linux non è di proprietà di nessuno, e proprio per questo viene malvisto da coloro che, nel mondo del business, non hanno strumenti per controllarlo a proprio favore-Linux è l'opera di migliaia di persone volenterose che hanno reso disponibile a tutti il loro lavoro, e chi invece lavora da anni per fornire soluzioni simili a pagamento, vedono queste attività come ingerenze nella propria possibilità di arricchimento-Disprezzare Linux sarebbe come disprezzarel'altruismo, ma molti se ne fregano dell'altruismo, e vedono solo un sistema poco chiaro che sottrae loro spazio di "manovra"come vedi queste tue buone-motivazioni nascondono un'anima "nera", un contraltare


        Io mi soprenderei se il numero di bug
        di


        Windows fosse *solo* dieci volte
        maggiore


        del numero di bug di Linux, invece il


        numero


        e` addirittura paragonabile!



        infatti il codice di microsoft è coperto,

        quello di Linux no

        E chi se ne frega?
        Il codice open e` uno *strumento* per
        raggiungere determinati obiettivi
        (stabilita`, sicurezza, ecc..); non e` esso
        stesso l'obiettivo. non per molti istituti professionali e università. Non ridurre LINUX all'immagine che te ne fai tu. Dimentichi che LINUX è nato sulla scorta dell'esperinza di un docente universitario che voleva dare uno strumento di apprendimento ai suoi studenti
        Preferisco mille volte
        un software chiuso che funziona bene a un
        codice open pieno di bachi.e io preferisco che il codice sia aperto, perché così ho sia la possibilitrà di imparare, che quella di far sì che il codice coi bachi possa arrivare a non averne.
    • Anonimo scrive:
      Re: Normalizzazione
      - Scritto da: petardo bastardo
      Questa e` chiaramente solo la mia opinione
      da due soldi. In ultima analisi non e` che
      me ne freghi piu` di tanto, quindi se
      pensate di scrivere in risposta un grave
      elzeviro in cui scaricare tutta la vostra
      frustrazione vi consiglio di risparmiare
      tempo o dirottarla sui newsgroup di Linux.Ah! Ci inviti ad andarcene da qui ?Non vuoi discutere le tue "opinioni da due soldi"?A Roma si dice: "tiri er sasso e ppoi nisconni la mano"!
      • Anonimo scrive:
        Re: Normalizzazione


        Questa e` chiaramente solo la mia opinione

        da due soldi. In ultima analisi non e` che

        me ne freghi piu` di tanto, quindi se

        pensate di scrivere in risposta un grave

        elzeviro in cui scaricare tutta la vostra

        frustrazione vi consiglio di risparmiare

        tempo o dirottarla sui newsgroup di Linux.

        Ah! Ci inviti ad andarcene da qui ?Affatto! Invito ad andarsene (dal globo terracqueo, possibilmente) quelli che preferiscono la contrapposizione puramente "ideologica" al dialogo obiettivo e pragmatico (sempre bene accetto). Invito ad autoeradicarsi quelli che magari hanno letto il mio messaggio e si sono irritati o forse incazzati, perche` si sono sentiti attaccati personalmente. E` gente come quella che impedisce a Linux di decollare come sistema desktop per diventare una vera alternativa a Windows, e come tale appetibile (o quantomeno da tenere in considerazione). Gente che chiama "utonto" chi usa Windows, che infesta newsgroup e mailing list con la sua boriosa aria di superiorita`. Che si sente realizzato perche` puo` ricompilare il proprio kernel, a prescindere poi da che cosa ci fara` con tale kernel.Forse si dovra` aspettare che vendano i PC soltanto assieme alle lavatrici, prima che questa gente inizi ad accorgersi che negli ultimi trent'anni l'informatica e` un po' cambiata.
        • Anonimo scrive:
          Re: Normalizzazione
          - Scritto da: petardo bastardo


          Questa e` chiaramente solo la mia
          opinione


          da due soldi. In ultima analisi non e`
          che


          me ne freghi piu` di tanto, quindi se


          pensate di scrivere in risposta un
          grave


          elzeviro in cui scaricare tutta la
          vostra


          frustrazione vi consiglio di
          risparmiare


          tempo o dirottarla sui newsgroup di
          Linux.



          Ah! Ci inviti ad andarcene da qui ?

          Affatto! Invito ad andarsene (dal globo
          terracqueo, possibilmente) quelli che
          preferiscono la contrapposizione puramente
          "ideologica" al dialogo obiettivo e
          pragmatico (sempre bene accetto). Invito ad
          autoeradicarsi quelli che magari hanno letto
          il mio messaggio e si sono irritati o forse
          incazzati, perche` si sono sentiti attaccati
          personalmente. E` gente come quella che
          impedisce a Linux di decollare come sistema
          desktop per diventare una vera alternativa a
          Windows, e come tale appetibile (o
          quantomeno da tenere in considerazione).
          Gente che chiama "utonto" chi usa Windows,
          che infesta newsgroup e mailing list con la
          sua boriosa aria di superiorita`. Che si
          sente realizzato perche` puo` ricompilare il
          proprio kernel, a prescindere poi da che
          cosa ci fara` con tale kernel.a me sembra che il tuo sia un lamento per la situazione poco piacevole in cui si trova il mercato del software. Un monopolio è sempre in piedi, e gli utenti non hanno modo di veder riconosciuti i propri diritti.In questa situazione è normale sentirsi accerchiati e vedere idiozia ovunque.
  • Anonimo scrive:
    HTH
    ho visto seplicemente i siti bucati hagli high tech heatquasi tutti windowsil punto basta quardare le statistiche web serer bucati e web installatipoi pacchetto con pacchettoIE-mozzillaOE-mailreaderIIS-apacheFTP-IISkernel-kernelpoi considerare il fatto della gravita del bucoinsomma non si puo dire che nimbdanon le abbia fatte grosse, vulnerabilita usatequante erano sconosciute/conosciute e quante dopo la patch non sono state tappatepoi come mai nessuno utilizza sistemi mistiper il controllo di un server
  • Anonimo scrive:
    ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
    Buonasera,innanzi tutto mi complimento con i numerosissimilinux-troller che ignorando completamente che sista parlando dell'argomento sicurezza continuanoa scrivere "ma linux e' gratis" (aggiungerei GNE GNE ai vs. post).Domanda A:secondo voi illustri, posto che nessun programmapuo' garantire di essere bug-free, e' piu' facileper un maleintenzionato, trovare glitches di un software di cui ha il sorgente bellamente nelle mani o no?Domanda B:secondo voi genietti, se io sono una societa'che fa business e decido di VENDERE servizi o simili basati su software FREE cosa succede se poi detto software e' bacato, non funziona o chissa' che altro?Non so se avete presente ma IL SUPPORTO si paga, cosi' come la garanzia che un prodotto FUNZIONI (e non mi importa se poi eventualmente non funziona, io come societa' sono comunque garantito, poiche' posso rivalermi sulla societa' che ha garantito e venduto il prodotto e non con un gruppetto di hobbisti).Ciao e sveglia!
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
      - Scritto da: asdf
      Buonasera,
      innanzi tutto mi complimento con i
      numerosissimi
      linux-troller che ignorando completamente
      che si
      sta parlando dell'argomento sicurezza
      continuano
      a scrivere "ma linux e' gratis" (aggiungerei
      GNE GNE ai vs. post).

      Domanda A:

      secondo voi illustri, posto che nessun
      programma
      puo' garantire di essere bug-free, e' piu'
      facile
      per un maleintenzionato, trovare glitches di
      un software di cui ha il sorgente bellamente
      nelle mani o no?
      Banale, è più facile trovarlo in un sw open (free è più limitato, non vuol dire open); tuttavia in una community open i suoi membri sono attivissimi a patcare un eventuale bug subito, ed a collaborare in un'intensa rete.
      Domanda B:

      secondo voi genietti, se io sono una societa'
      che fa business e decido di VENDERE servizi
      o simili basati su software FREE cosa
      succede se poi detto software e' bacato, non
      funziona o chissa' che altro?

      Non so se avete presente ma IL SUPPORTO si
      paga, cosi' come la garanzia che un prodotto
      FUNZIONI (e non mi importa se poi
      eventualmente non funziona, io come societa'
      sono comunque garantito, poiche' posso
      rivalermi sulla societa' che ha garantito e
      venduto il prodotto e non con un gruppetto
      di hobbisti).Cosa avviene oggi per il sw closed: leggi le lic. "lavamani" M$, che tra l'altro in Italia ed altri paesi se venisse interpretata alla lettera anche in informatica la legge, M$ non potrebbe avvalersi di quelle lic. perchè fa pagare il prodotto.Cmq come il sw closed, a maggior ragione è no per quello open; ovviamente non è così per chi presta assistenza.

      Ciao e sveglia!



      • Anonimo scrive:
        Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
        - Scritto da: BSD_like
        Banale, è più facile trovarlo in un sw open
        (free è più limitato, non vuol dire open);
        tuttavia in una community open i suoi membri
        sono attivissimi a patcare un eventuale bug
        subito, ed a collaborare in un'intensa rete.La domanda era "e' piu' facile o no per unmaleintenzionato trovare vulnerabilita' con ilcodice in mano?".Hai risposto nella prima riga. Il resto che haiscritto non e' inerente la domanda ed e' tuttoda dimostrare che degli hobbisti abbiano piu'tempo e competenze che dei professionisti da dedicare alla questione.Della tua risposta alla domanda B scusa tantoma non si capisce nulla, ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!

          La domanda era "e' piu' facile o no per un
          maleintenzionato trovare vulnerabilita' con
          il
          codice in mano?".certo che e piu facile...
          e' tutto
          da dimostrare che degli hobbisti abbiano piu'
          tempo e competenze che dei professionisti da
          dedicare alla questione.ci sono hobbisti mille volte piu in gamba di tanti "professionisti" con tanto di laurea e puzza sotto il naso...
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            - Scritto da: blah

            La domanda era "e' piu' facile o no per un

            maleintenzionato trovare vulnerabilita'
            con

            il

            codice in mano?".
            certo che e piu facile...
            Bene se e' piu' facile gia' significa dire chelinux e' sostanzialmente piu' insicuro di win.

            e' tutto

            da dimostrare che degli hobbisti abbiano
            piu'

            tempo e competenze che dei professionisti
            da

            dedicare alla questione.
            ci sono hobbisti mille volte piu in gamba di
            tanti "professionisti" con tanto di laurea e
            puzza sotto il naso...
            Puo' anche essere ma credo sia alquanto difficileaffermare come il tuo socio linux-invasatoche una rete di hobbisti sia piu' efficentedi una ricca corporation leader assoluta del mercato.
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            infatti è la corporation direttamente che ti scansiona il tuo HD per recuperare le informazioni che le servono...ma forse è meglio che sia un malintenzionato a farlo...
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            - Scritto da: no_corp
            infatti è la corporation direttamente che ti
            scansiona il tuo HD per recuperare le
            informazioni che le servono...Hai le prove? Perché se no sei il solito fanfarone di turno.
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            non ho ne tempo ne voglia mi mettermi a cercarle le prove...ma già la semplice attitudine della corp a voler far si che tutti i propri utenti mettano in stock le informazioni che li concernono sui loro server è sintomatica.....NET non va forse in questa direzione?io fanfaroneggio ma tu sei un servo della gleba fatto e finito...
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!

            Bene se e' piu' facile gia' significa dire
            che
            linux e' sostanzialmente piu' insicuro di
            win.e perche ??? perche una volta scoperto il bug ti puoi fare il patch da solo ???;-0)

            ci sono hobbisti mille volte piu in gamba
            di

            tanti "professionisti" con tanto di
            laurea e

            puzza sotto il naso...


            Puo' anche esserenon puo anche essere E COSI...
            che una rete di hobbisti sia piu' efficente
            di una ricca corporation leader assoluta del
            mercato.DIPENDE quello che intendi con efficiente...a quanto pare abbiamo due visioni di vita diverse...
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            - Scritto da: blah

            Bene se e' piu' facile gia' significa dire

            che

            linux e' sostanzialmente piu' insicuro di

            win.
            e perche ??? perche una volta scoperto il
            bug ti puoi fare il patch da solo ???
            ;-0)Intanto ti prego "LA PATCH"..E poi sicurezza non significa AVERE LE PATCH(ES)ma difficolta' a penetrare in un sistema. E come si e' gia' detto, dere il sorgente nelle mani a un hacker equivale a dire "vieni vieni bello c'e' da divertirsi"...



            ci sono hobbisti mille volte piu in
            gamba

            di


            tanti "professionisti" con tanto di

            laurea e


            puzza sotto il naso...




            Puo' anche essere
            non puo anche essere E COSI...Tralasciando i verbi, visto che ci tieni dimostramelo con i fatti oppure vai a trolleggiare altrove.


            che una rete di hobbisti sia piu'
            efficente

            di una ricca corporation leader assoluta
            del

            mercato.
            DIPENDE quello che intendi con
            efficiente...a quanto pare abbiamo due
            visioni di vita diverse...
            Si, tu hai una visione da hobbista che pensache siano GRATIS le ore che devi perdere per configurare e installare linux e simili,io da professionista che con quel tempo PRODUCE, non si fa le pippe a compilare un kernel per fare piacere a terzi.
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!

            ma difficolta' a penetrare in un sistema. E
            come si e' gia' detto, dere il sorgente
            nelle mani a un hacker equivale a dire
            "vieni vieni bello c'e' da divertirsi"...si infatti c'e un admin con le palle...vediamo chi c'e l'ha piu grande...ma quante stronzate dici ??? ma come diceva qualcuno l'importante e crederci...

            non puo anche essere E COSI...

            Tralasciando i verbi, visto che ci tieni
            dimostramelo con i fatti oppure vai a
            trolleggiare altrove.dimostrami il contrario...visto che ci tieni tanto...
            Si, tu hai una visione da hobbista che pensa
            che siano GRATIS le ore che devi perdere per
            configurare e installare linux e simili,non gratis ma ad un prezzo GIUSTO...mica uno deve lavorare a 1000 euro all'ora...
            io da professionista che con quel tempo
            PRODUCE,sentiamo che AZZZOOO produci ???
            non si fa le pippe a compilare un
            kernel per fare piacere a terzi.vedo che per te certi concetti non esistono...come il piacere di fare qualcosa...
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            - Scritto da: asdf
            Intanto ti prego "LA PATCH"..
            E poi sicurezza non significa AVERE LE
            PATCH(ES)
            ma difficolta' a penetrare in un sistema. E
            come si e' gia' detto, dere il sorgente
            nelle mani a un hacker equivale a dire
            "vieni vieni bello c'e' da divertirsi"...
            Intanto Debian Linux e` ancora piu` sicuro di Win2Kdalle statistiche (SecurityFocus). E notare che nelle statistiche non hanno contato il software piu` bacato mai scritto nella storia: IIS!Hanno considerato il solo kernel di Win2K, mentreper Linux hanno tenuto conto di Linux con tuttii pacchetti annessi (bel confronto!!).Il fatto di poter patchare il software e` unacosa indiscutibilmente positiva, e se lo neghisignifica proprio che vuoi solo trolleggiare enon meriti risposta.
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            - Scritto da: BigBoy
            Il fatto di poter patchare il software e` una
            cosa indiscutibilmente positiva, e se lo
            neghi
            significa proprio che vuoi solo trolleggiare
            e
            non meriti risposta.Io ho detto che e' tutto da dimostrare che Linux sia patchato con piu' tempestivita' e megliodi Windows e che cmq mi sembra sia concettualmentepiu' sicuro il fatto di NON divulgare il sorgentedi un software per PREVENIRE.Abbi la compiacenza di leggere almeno.
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!

            Io ho detto che e' tutto da dimostrare che
            Linux sia patchato con piu' tempestivita' ema e da dimostrare che cosa ???? ma se lo sanno tutti (tu forse no) che le patch m$ escono dopo mesi mentre quelle per linux entro 24 ore ???
            meglio
            di Windows questa poi...
            e che cmq mi sembra sia
            concettualmente
            piu' sicuro il fatto di NON divulgare il
            sorgente
            di un software per PREVENIRE.certo il solito vecchio concetto...nascondiamo le informazioni cosi nessuno le trova...non si e gia dimostrato AMPIAMENTE inutile ???e poi la rubrica virgolette di oggi e splendida:"La maggior parte degli americani ora lavorano, e questo è bene, perché quando lavorano sno troppo stanchi per sparare con le pistole nel postosbagliato o compiere delitti".Scott McNealy, boss di Sun Microsystems
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            - Scritto da: asdf
            Intanto ti prego "LA PATCH"..
            E poi sicurezza non significa AVERE LE
            PATCH(ES)
            ma difficolta' a penetrare in un sistema. E
            come si e' gia' detto, dere il sorgente
            nelle mani a un hacker equivale a dire
            "vieni vieni bello c'e' da divertirsi"...Bene. Intanto noi abbiamo tenuto su un server linux che faceva da gateway internet, da mailer, gestiva 8 domini con relativi siti web per 5 anni senza che qualche cattivo riuscisse a farci un tubo, e di tentativi ne hanno fatti parecchi. In compenso i server w2k sono durati 6 mesi, poi per colpa di qualche caxxone che si ostinava ad usare outlook ci siamo ritrovati il code.blue nella rete interna, e in meno di 1/2 ora ci siamo ritrovati con tutta la rete piantata. E sto parlando di una rete con circa 1000 macchine, per fortuna quasi tutte linux.

            DIPENDE quello che intendi con

            efficiente...a quanto pare abbiamo due

            visioni di vita diverse...



            Si, tu hai una visione da hobbista che pensa
            che siano GRATIS le ore che devi perdere per
            configurare e installare linux e simili,
            io da professionista che con quel tempo
            PRODUCE, non si fa le pippe a compilare un
            kernel per fare piacere a terzi.Ma tu sei fuori come un balcone. Le ore che ci metto ad installare e configurare un server linux me le faccio pagare, con la differenza che all'azienda l'installazione costa la meta` di quello che costerebbe se usasse roba M$, e io ci guadagno il doppio. Certo che se tu preferisci regalare i tuoi soldi a bill gates, nessuno te lo impedisce.Ma e` mai possibile che siate cosi` ottusi? Possibile che non vi rendiate conto che per ogni licenza pagata TROPPO cara (oltretutto per sw scadente) un professionista IT in italia perde un'occasione di guadagno, per di piu` onesto?
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            - Scritto da: asdf
            Bene se e' piu' facile gia' significa dire
            che
            linux e' sostanzialmente piu' insicuro di
            win.no quella e' solo una delle tante variabili da considerare per giudicare la sicurezza di un sistema (se non vedi il quadro generale ma analizzi solo un aspetto allora puoi riuscire a stravolgere qualsiasi cosa)
            Puo' anche essere ma credo sia alquanto
            difficile
            affermare come il tuo socio linux-invasato
            che una rete di hobbisti sia piu' efficente
            di una ricca corporation leader assoluta del
            mercato.e invece e' proprio cosi', lo dimostra il fatto che quando esce un buco per roba MS possono passare anche dei mesi prima di vedere la patch mentre per quanto riguarda i sw opensource in pochi giorni esce il fix, questo e' un fatto poi se vuoi filosofeggiare fai pure.
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            - Scritto da: z2
            e invece e' proprio cosi', lo dimostra il
            fatto che quando esce un buco per roba MS
            possono passare anche dei mesi prima di
            vedere la patch mentre per quanto riguarda i
            sw opensource in pochi giorni esce il fix,
            questo e' un fatto poi se vuoi
            filosofeggiare fai pure.Vogliamo considerare le quote di mercato, il numero di macchine su cui si va ad installare una patch ms contro la nicchia degli hobbisti linux?E le responsabilita' di ms rilasciando una patch rispetto a quelle dei professori della berkley univ, citata nell'altro post?
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            - Scritto da: asdf


            - Scritto da: z2

            e invece e' proprio cosi', lo dimostra il

            fatto che quando esce un buco per roba MS

            possono passare anche dei mesi prima di

            vedere la patch mentre per quanto
            riguarda i

            sw opensource in pochi giorni esce il fix,

            questo e' un fatto poi se vuoi

            filosofeggiare fai pure.

            Vogliamo considerare le quote di mercato, il
            numero di macchine su cui si va ad
            installare una patch ms contro la nicchia
            degli hobbisti linux?
            E le responsabilita' di ms rilasciando una
            patch rispetto a quelle dei professori della
            berkley univ, citata nell'altro post?1)perche' hobbisti?2)da quello che ho capito tu giustifichi i tempi assurdi che impiega MS nel rilasciare una patch col fatto che debba essere sicura che funzioni, allora come mi spieghi che OGNI singola patch per bug di sw linux che ho applicato non ha mai dato problemi (nonostante fossero state rilasciate in tempi brevissimi) mentre e' successo piu' di una volta (ultimo caso mi pare il security pack MS di cui ha dato notizia PI pochi giorni fa', che spesso dava problemi) che delle patch MS fossero a loro volta buggate?
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            - Scritto da: z2
            1)perche' hobbisti?Quale business vedi nel mondo desktop a parte windows?
            2)da quello che ho capito tu giustifichi i
            tempi assurdi che impiega MS nel rilasciare
            una patch col fatto che debba essere sicura
            che funzioni, allora come mi spieghi che
            OGNI singola patch per bug di sw linux che
            ho applicato non ha mai dato problemi
            (nonostante fossero state rilasciate in
            tempi brevissimi) mentre e' successo piu' di
            una volta (ultimo caso mi pare il security
            pack MS di cui ha dato notizia PI pochi
            giorni fa', che spesso dava problemi) che
            delle patch MS fossero a loro volta buggate?Questa e' un'affermazione priva di fondamento.Ogni patch che TU hai applicato, bella ampiezza di visione davvero.E cmq ripeto, un conto e' patchare la piattaforma indiscussa leader del mercato con seri coinvolgimenti anche sotto l'aspetto business, un conto una piattaforma di nicchia che di per se' non da alcuna garanzia nemmeno di funzionamento.
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            - Scritto da: asdf
            - Scritto da: z2

            1)perche' hobbisti?

            Quale business vedi nel mondo desktop a
            parte windows?esiste solo il mondo desktop per te?

            2)da quello che ho capito tu giustifichi i

            tempi assurdi che impiega MS nel
            rilasciare

            una patch col fatto che debba essere
            sicura

            che funzioni, allora come mi spieghi che

            OGNI singola patch per bug di sw linux che

            ho applicato non ha mai dato problemi

            (nonostante fossero state rilasciate in

            tempi brevissimi) mentre e' successo piu'
            di

            una volta (ultimo caso mi pare il security

            pack MS di cui ha dato notizia PI pochi

            giorni fa', che spesso dava problemi) che

            delle patch MS fossero a loro volta
            buggate?

            Questa e' un'affermazione priva di
            fondamento.
            Ogni patch che TU hai applicato, bella
            ampiezza di visione davvero.ok allora portami un esempio di patch per sw linux che fosse buggata;
            E cmq ripeto, un conto e' patchare la
            piattaforma indiscussa leader del mercato
            con seri coinvolgimenti anche sotto
            l'aspetto business, un conto una piattaforma
            di nicchia che di per se' non da alcuna
            garanzia nemmeno di funzionamento.che c'entra? La difficolta nel fare una patch e' forse diversa a seconda di quanto e' diffuso il sw da patchare??P.S. anche win non da' nessuna garanzia di funzionamento, infatti leggendo la licenza si puo' verificare che viene distribuito "as is".
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            - Scritto da: asdf

            una volta (ultimo caso mi pare il security

            pack MS di cui ha dato notizia PI pochi

            giorni fa', che spesso dava problemi) che

            delle patch MS fossero a loro volta
            buggate?

            Questa e' un'affermazione priva di
            fondamento.
            Ogni patch che TU hai applicato, bella
            ampiezza di visione davvero.
            E cmq ripeto, un conto e' patchare la
            piattaforma indiscussa leader del mercato
            con seri coinvolgimenti anche sotto
            l'aspetto business, un conto una piattaforma
            di nicchia che di per se' non da alcuna
            garanzia nemmeno di funzionamento.Strano, i giudici americani hanno definito quella che tu chiami "leadership" in un altro modo ... forse abuso di posizione predominante?E poi, visto che spari a zero sugli altri chiedendo di sostenere con fatti concreti le proprie argomentazioni, su cosa basi le tue riguardo le garanzie di funzionamento di windows e linux? Sul gazzettino di Marte?OS di nicchia: circa 1/3 dei server internet (web, mail, applicativi) fanno girare linux. Se ci metti anche altri OS opensource come FreeBSD o OpenBSD arriviamo a circa 2/3. Se ci metti altri unix proprietari come Solaris, AIX, HP-UX la percentuale si alza ancora.Garanzie di funzionamento: i server unix vanno, punto. E vanno per anni, punto. E vanno per anni senza bisogno di un reboot. E linux non fa eccezione. La mia workstation in ufficio (incredibile! ebbene si, si puo` usare linux come workstation!) e` rimasta accesa ininterrottamente per 3 anni, poi si e` scassao il disco e mio malgrado ho dovuto fare un reboot.I nostri server linux fanno il reboot solo quando installiamo un nuovo kernel, cioe` circa ogni 2 o 3 anni. Per il resto neanche quando facciamo l'upgrade del 90% del sw applicativo hanno bisogno di un reboot. E` abbastanza com garanzia di funzionamento?I server w2k fanno un reboot programmato ogni venerdi`, e spesso durante la settimana li facciamo ripartire a mano perche` si incasinano, di norma per problemi di memoria. E` una garanzia di funzionamento?
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!

            Vogliamo considerare le quote di mercato, il
            numero di macchine su cui si va ad
            installare una patch ms contro la nicchia
            degli hobbisti linux?che cazzz vuol dire ???il sistema operativo e uno solo...che c'entra il numero di macchine su cui e installato ???
            E le responsabilita' di ms rilasciando una
            patch rispetto a quelle dei professori della
            berkley univ, citata nell'altro post?e infatti, i professori di berkley sono piu responsabili...
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            - Scritto da: asdf


            - Scritto da: blah


            La domanda era "e' piu' facile o no
            per un


            maleintenzionato trovare vulnerabilita'

            con


            il


            codice in mano?".

            certo che e piu facile...



            Bene se e' piu' facile gia' significa dire
            che
            linux e' sostanzialmente piu' insicuro di
            win.
            Pero' e' piu' facile per un "benintenzionato" verificare che il sw che deve usare abbia delle vulnerabilita'.


            e' tutto


            da dimostrare che degli hobbisti
            abbiano

            piu'


            tempo e competenze che dei
            professionisti

            da


            dedicare alla questione.

            ci sono hobbisti mille volte piu in gamba
            di

            tanti "professionisti" con tanto di
            laurea e

            puzza sotto il naso...



            Puo' anche essere ma credo sia alquanto
            difficile
            affermare come il tuo socio linux-invasato
            che una rete di hobbisti sia piu' efficente
            di una ricca corporation leader assoluta del
            mercato.
            A parte questa risposta che hai dato (che non risponde a niente) se hai dei problemi con un baco che non interessa al grande pubblico ma a te ne genera parecchi (chesso' un driver) come ti comporti con la "ricca corporation leader del mercato"? Con il sw open basta che paghi qualcuno che capisce come mettere le mani nel codice, con il tuo closed ti limiti a controllare tutte le mattine il sito M$....
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            - Scritto da: Dixie
            Pero' e' piu' facile per un
            "benintenzionato" verificare che il sw che
            deve usare abbia delle vulnerabilita'.Sono d'accordo. Questo presuppone pero'un grande investimento in termini di tempo e/oconoscenza specifica.
            se hai dei problemi
            con un baco che non interessa al grande
            pubblico ma a te ne genera parecchi (chesso'
            un driver) come ti comporti con la "ricca
            corporation leader del mercato"? Con il sw
            open basta che paghi qualcuno che capisce
            come mettere le mani nel codice, con il tuo
            closed ti limiti a controllare tutte le
            mattine il sito M$....Vorrei sapere quale home-user e' disposto a pagare qualcuno per un servizio del genere.Se ho un problema IRRISOLVIBILE con un driver della mia stampante vado in un grande magazzinoe me ne compro una nuova con 70-80k.Quale sviluppatore muoverebbe il sedere per meno di quella cifra?
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            - Scritto da: asdf
            - Scritto da: blah


            La domanda era "e' piu' facile o no
            per un


            maleintenzionato trovare vulnerabilita'

            con


            il


            codice in mano?".

            certo che e piu facile...



            Bene se e' piu' facile gia' significa dire
            che
            linux e' sostanzialmente piu' insicuro di
            win.Complimenti per la tua padronanza della logica. Tutte le iguana respirano. Tu respiri. Ergo, sei un'iguana. E` questione di logica ...


            e' tutto


            da dimostrare che degli hobbisti
            abbiano

            piu'


            tempo e competenze che dei
            professionisti

            da


            dedicare alla questione.

            ci sono hobbisti mille volte piu in gamba
            di

            tanti "professionisti" con tanto di
            laurea e

            puzza sotto il naso...



            Puo' anche essere ma credo sia alquanto
            difficile
            affermare come il tuo socio linux-invasato
            che una rete di hobbisti sia piu' efficente
            di una ricca corporation leader assoluta del
            mercato.Ah, ecco. Chissa` perche` alla fine saltano fuori le idee che stanno alla base di certi ragionamenti: se uno e` ricco vuol dire che e` bravo. Complimenti, un altro passo avanti nel fantastico mondo della logica.Ti e` mai venuto in mente che se una azienda e ricca, anzi ... TROPPO ricca, probabilmente e` perche` e` stata brava, si, ma ciulare gli altri?O forse ti e` venuto in mente, e la ammiri proprio per questo. In questo caso non credo ci sia da aggiungere altro.
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!

            Ah, ecco. Chissa` perche` alla fine saltano
            fuori le idee che stanno alla base di certi
            ragionamenti: se uno e` ricco vuol dire che
            e` bravo. Complimenti, un altro passo avanti
            nel fantastico mondo della logica.

            Ti e` mai venuto in mente che se una azienda
            e ricca, anzi ... TROPPO ricca,
            probabilmente e` perche` e` stata brava, si,
            ma ciulare gli altri?

            O forse ti e` venuto in mente, e la ammiri
            proprio per questo. In questo caso non credo
            ci sia da aggiungere altro.lui non risponde alle "provocazioni" di gente "inferiore" a lui...o era gente con un patrimonio (intellettuale naturalmente) "inferiore" al suo ???mah...
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            una sola domanda: hai mai usato GNU/Linux o parli solo perche' sei un hobbista da forum e non hai nulla di meglio da fare?
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            - Scritto da: z2
            una sola domanda: hai mai usato GNU/Linux o
            parli solo perche' sei un hobbista da forum
            e non hai nulla di meglio da fare?E' del tutto ininfluente. Cmq si, e moltoprobabilmente da prima di te.
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            - Scritto da: asdf
            E' del tutto ininfluente. Cmq si, e molto
            probabilmente da prima di te. non e' del tutto ininfluente visto che da quello che scrivi dimostri di non sapere nulla di GNU/Linux
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            - Scritto da: z2
            - Scritto da: asdf

            E' del tutto ininfluente. Cmq si, e molto

            probabilmente da prima di te.
            non e' del tutto ininfluente visto che da
            quello che scrivi dimostri di non sapere
            nulla di GNU/LinuxSe tu avessi avuto uno straccio di argomentonon palesemente confutabile lo avresti portatoa discredito della mia tesi e non cercheresti nella tua pateticita' di discreditare me, comunqueda ora ti ignorero' come l'altro tuo emulo il ragazzetto-troll BLAH.Ciao, parla con lui, vi conforterete.
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            io non rispondo a tono ad argomenti palesemente frutto di chi parla senza cognizione di causa.
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!

            da ora ti ignorero' come l'altro tuo emulo
            il ragazzetto-troll BLAH.inutile discuttere con uno come te...goditi il tuo Pig-opoly finche dura...
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            - Scritto da: blah
            ci sono hobbisti mille volte piu in gamba di
            tanti "professionisti" con tanto di laurea e
            puzza sotto il naso...Una domanda: ti metteresti nelle mani di un chirurgo che non è laureato ma che "è un ottimo hobbista" per farti fare un'operazione ad un organo vitale?Perché, sai, per molti business la GARANZIA di supporto (quello sancito da un contratto, e non basato sulla speranza che l'hobbista di turno non sia uscito a prendersi una birra quella sera) sono vitali.
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            Scusa: "è vitale" non "sono vitali".- Scritto da: Darth Vader


            - Scritto da: blah


            ci sono hobbisti mille volte piu in gamba
            di

            tanti "professionisti" con tanto di
            laurea e

            puzza sotto il naso...

            Una domanda: ti metteresti nelle mani di un
            chirurgo che non è laureato ma che "è un
            ottimo hobbista" per farti fare
            un'operazione ad un organo vitale?

            Perché, sai, per molti business la GARANZIA
            di supporto (quello sancito da un contratto,
            e non basato sulla speranza che l'hobbista
            di turno non sia uscito a prendersi una
            birra quella sera) sono vitali.
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!


            Una domanda: ti metteresti nelle mani di
            un

            chirurgo che non è laureato ma che "è un

            ottimo hobbista" per farti fare

            un'operazione ad un organo vitale?certo se lo conosco e so quello che vale...senti la laurea+10 master non vuol dire un cazzo....inutile che rompete tanto le balle (parla un quasi-laureato)...

            Perché, sai, per molti business la
            GARANZIA

            di supporto (quello sancito da un
            contratto,e pagato CARISSIMOOOOO....

            e non basato sulla speranza che l'hobbista

            di turno non sia uscito a prendersi una

            birra quella sera) sono vitali. puoi fare un contratto con un libero professionista no ??? sicuramente ti costa di meno...
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            - Scritto da: Darth Vader


            - Scritto da: blah


            ci sono hobbisti mille volte piu in gamba
            di

            tanti "professionisti" con tanto di
            laurea e

            puzza sotto il naso...

            Una domanda: ti metteresti nelle mani di un
            chirurgo che non è laureato ma che "è un
            ottimo hobbista" per farti fare
            un'operazione ad un organo vitale?

            Perché, sai, per molti business la GARANZIA
            di supporto (quello sancito da un contratto,
            e non basato sulla speranza che l'hobbista
            di turno non sia uscito a prendersi una
            birra quella sera) sono vitali. Ottimo esempio, ma lascia perdere, luinon pagherebbe nemmeno l'assicurazione dellamacchina, e' uno furbo, uno "OPEN SOURCE"se poi ammazza qualcuno perche' gli sbatte il pupazzetto del pinguino in faccia mentre curvabe' sara' sicuramente qualche dipendente fesso di qualche multinazionale chi se ne fotte..l'importante e' che papa' gli dia la paghettasettimanale, quella non bisogna fare nulla e arriva comunque.
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!

            Ottimo esempio,ma ti sembra ???confrontare la vita umana con un computer...complimenti...
            ma lascia perdere, lui
            non pagherebbe nemmeno l'assicurazione della
            macchina, e' uno furbo, uno "OPEN SOURCE"
            se poi ammazza qualcuno perche' gli sbatte
            il pupazzetto del pinguino in faccia mentre
            curvaprima di tutto imparo a guidare e sto attento a quello che faccio, non guido a cazzo di cane e faccio incidenti solo perche tanto paga l'assicurazione...
            be' sara' sicuramente qualche dipendente
            fesso di qualche multinazionale chi se ne
            fotte..ha parlato il grande capo della multinazionale...
            l'importante e' che papa' gli dia la paghetta
            settimanale, quella non bisogna fare nulla e
            arriva comunque.ecco rivelati per quello che sei...
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            - Scritto da: asdf
            - Scritto da: Darth Vader

            - Scritto da: blah


            ci sono hobbisti mille volte piu in[...]
            Ottimo esempio, ma lascia perdere, lui
            non pagherebbe nemmeno l'assicurazione della
            macchina, e' uno furbo, uno "OPEN SOURCE"Dal tono elegante di questa tua risposta deduco che tu sia un attimino invidioso: pensavi di essere furbo solo tu, ed invece ora di pare che lo sia piu' lui? Senti, ma ... siamo all'asilo o cosa? Qui stiamo cercando di parlare di cose serie ...
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            - Scritto da: Darth Vader

            ci sono hobbisti mille volte piu in gamba
            di

            tanti "professionisti" con tanto di
            laurea e

            puzza sotto il naso...

            Una domanda: ti metteresti nelle mani di un
            chirurgo che non è laureato ma che "è un
            ottimo hobbista" per farti fare
            un'operazione ad un organo vitale?

            Perché, sai, per molti business la GARANZIA
            di supporto (quello sancito da un contratto,
            e non basato sulla speranza che l'hobbista
            di turno non sia uscito a prendersi una
            birra quella sera) sono vitali. La risposta e` SI. Se conosco personalmente il chirurgo "hobbista" in questione e posso valutarne le capacita` in modo obiettivo, non perche` ha una patacca rilasciata da non so chi e che di per se mi garantisce solo che qualcuno gli ha dato la patacca.O mi vuoi forse far credere che quella patacca e` in grado di garantirmi che il tuo chirurgo "certificato" la sera prima non e` andato a bersi una birra?Per quello che ne sai tu, nonostante la sua patacca, potrebbe essere un cocainomane, o uno che ti cava il fegato per venderlo al mercato nero.Le patacche valgono solo se vengono rilasciate da qualcuno di cui ci si possa fidare, no?Chi e` che rilascia le certificazioni sul software e/o sull'hardware? Le case madri? AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH ... buona questa. Come chiedere un certificato antimafia a Toto` Riina.Scusami, ma mi rendo conto che il prestigio accreditato a certe persone dalla comunita` Open Source non uno strumento di "certificazione" perfetto, ma credimi che mi fido piu` di questo che dei vari patacchini che puoi avere attaccato al muro.
        • Anonimo scrive:
          Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
          La cosa piu` facile per l'open source non e` tantotrovare la falla ma rimediarla. Spesso non si trovail buco guardando il codice ma facendo girare ilprogramma a mandandogli in pasto di tutto. Cio` cheinvece e` piu` evidente e` che con il codice sottomano si capisce dove e` la falla e come rimediarla, spesso nell'arco di pochi minuti...
        • Anonimo scrive:
          Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
          Possono rispondere i dati in merito: mediamente gli "hobbisti" Linux, BSD, etc. rispondono prima delle aziende con le patch al problema.Esempio: M$ ha trovato una falla a nov. su IE, ad oltre metà dic. la patch ancora non era stata rilasciata, e oggi non sò.Ma vorrei ricordarti che quelli che tu chiami hobbisti, sono ricercatori/studenti univ., anche: la maggior parte delle tecnologie degli o.s. attuali deriva dalle ricerche di studenti/professori ed altri ricercatori dell'univ. di Berkley sui *BSD già ai tempi del VAX e del BSD 1.0.Hai il raid?, il Logical Volume manager?, lo stack TCP/IP e potrei continuare; questi sono presenti sia su win (che li ha rapinati insieme al codice allo sile BSD, non essendo uno UNIX non avrebbe il diritto morale di accedervi), sia su ogni altro UNIX SysV. Solaris discende dallo stile BSD, oggi è conforme al SysV; AIX discende dal SysIII e dal BSD4.2: il 70% delle tecnologie sugli UNIX attuali open e closed discende dai BSD dell'univ. di Berkeley, poi ognuno nel tempo l'ha implementato come ha ritenuto (anche se oggi si tenta di arrivare ad uno stile comune POSIX).che dire del Telnet, delle SLL, delle RPC (introdotte da Sun su Solaris per NFS e migliorate ed ampliate dall'univ. di Berkeley).Mica male per degli hobbisti, che se ritirassero tutte le tecnologie ai sistemi closed esistenti (come win) si ritroverebbero tutti col culo per aria!Non usare telnet, e il resto, saresti più coerente.Per la domanda B, intrendevo che come per M$, l'assunzione di responsabilità non c'è, vale lo stesso per il sw open (anzi non pagando è più corretto). Solo che in Italia ed altri paesi, M$ non potrebbe desumersi dall'assunzione di responsabilità, è che il campo informatico non gode ancora di una legislazione ad hoc, e M$ né approfitta pienamente.Ovviamente per sw gratuito non c'è assunzione cmq di responsabilità, ma c'è invece per l'assistenza.
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!

      Non so se avete presente ma IL SUPPORTO si
      paga, cosi' come la garanzia che un prodotto
      FUNZIONI (e non mi importa se poi
      eventualmente non funziona, io come societa'
      sono comunque garantito, poiche' posso
      rivalermi sulla societa' che ha garantito e
      venduto il prodotto e non con un gruppetto
      di hobbisti).voglio proprio vedete te che fai causa a m$...ma va...
      • Anonimo scrive:
        Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
        - Scritto da: blah

        Non so se avete presente ma IL SUPPORTO si

        paga, cosi' come la garanzia che un
        prodotto

        FUNZIONI (e non mi importa se poi

        eventualmente non funziona, io come
        societa'

        sono comunque garantito, poiche' posso

        rivalermi sulla societa' che ha garantito
        e

        venduto il prodotto e non con un gruppetto

        di hobbisti).
        voglio proprio vedete te che fai causa a
        m$...Ad m$ magari no, ma al suo distributore italiano si può fare. Come è stato fatto con IBM, Oracle, Autodesk, Ashton-Tate e perfino con SAP. Chi garantisce il supporto, a maggior ragione di software "personalizzato", ne risponde civilmente fino all'ultima lira. In ambito aziendale, ovviamente: gli utenti home, si sa, contano meno del due di picche quando briscola è cuori... :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!

          In ambito aziendale,
          ovviamente: gli utenti home, si sa, contano
          meno del due di picche quando briscola è
          cuori... :-)se sei una multinazionale si...senno ti attacchi lo stesso...;-0)
      • Anonimo scrive:
        Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
        - Scritto da: blah
        voglio proprio vedete te che fai causa a
        m$...
        ma va...Infatti si parlava di societa' e non di privaticaro il mio trollettino.
        • Anonimo scrive:
          Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!

          Infatti si parlava di societa' e non di
          privati
          caro il mio trollettino.voglio proprio vedere te socita X.cazzuto.spa a fare causa...ma se non sei una compagnia con piu di 100.000 dipendenti non ti gagano neanche...====altro postRe: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!di blah (non registrato) del 06/02/02 (22:26)
          In ambito aziendale,
          ovviamente: gli utenti home, si sa, contano
          meno del due di picche quando briscola è
          cuori... :-)se sei una multinazionale si...senno ti attacchi lo stesso...;-0)
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            - Scritto da: blah

            Infatti si parlava di societa' e non di

            privati

            caro il mio trollettino.
            voglio proprio vedere te socita
            X.cazzuto.spa a fare causa...
            ma se non sei una compagnia con piu di
            100.000 dipendenti non ti gagano neanche...Non credi che dipenda dal valore del danno che hai subito la tua voglia di fare causa?E non credi che danni ingenti siano piu' probabili su compagnie di grosse dimensioni?E secondo te non e' piu' rischioso A PRIORI appoggiarsi a degli hobbisti che non ti danno ALCUNA di queste garanzie?E non ci arrivate a capire che per dare questo genere di garanzie ANCHE LINUX SAREBBE A PAGAMENTO?
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!

            Non credi che dipenda dal valore del danno
            che hai subito la tua voglia di fare causa?no, credo che dovresti fare causa indipendentemente dal valore del danno...hai subito un danno che sia di 1000 lire o di 1 milliardo non e che cambia tanto...
            E non credi che danni ingenti siano piu'
            probabili su compagnie di grosse dimensioni?eggia molti piu imbellici maggiore probabilita di fare danni---
            E secondo te non e' piu' rischioso A PRIORI
            appoggiarsi a degli hobbisti che non ti
            danno ALCUNA di queste garanzie?1) paghi MOLTOOOOO queste pseudo garanzie...2) non mi sembra (leggendo varie licenze) che ci siano tutte ste garanzie...
            E non ci arrivate a capire che per dare
            questo genere di garanzie ANCHE LINUX
            SAREBBE A PAGAMENTO?io me ne frego delle garanzie...questo lo capisci ???se fossse per me non pagherei neanche l'assicurazione sulla macchina (e credimi la gente guiderebbe MOLTOOOO meglio se non ci fosse)
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            Non e' necessario risponderti oltre milimito a quotare per intero i tuoi delirida troll con molto tempo libero.ciao e buona paghetta settimanale per il clerasil.- Scritto da: blah

            Non credi che dipenda dal valore del danno

            che hai subito la tua voglia di fare
            causa?
            no, credo che dovresti fare causa
            indipendentemente dal valore del danno...hai
            subito un danno che sia di 1000 lire o di 1
            milliardo non e che cambia tanto...


            E non credi che danni ingenti siano piu'

            probabili su compagnie di grosse
            dimensioni?
            eggia molti piu imbellici maggiore
            probabilita di fare danni---


            E secondo te non e' piu' rischioso A
            PRIORI

            appoggiarsi a degli hobbisti che non ti

            danno ALCUNA di queste garanzie?
            1) paghi MOLTOOOOO queste pseudo garanzie...
            2) non mi sembra (leggendo varie licenze)
            che ci siano tutte ste garanzie...


            E non ci arrivate a capire che per dare

            questo genere di garanzie ANCHE LINUX

            SAREBBE A PAGAMENTO?
            io me ne frego delle garanzie...
            questo lo capisci ???
            se fossse per me non pagherei neanche
            l'assicurazione sulla macchina (e credimi la
            gente guiderebbe MOLTOOOO meglio se non ci
            fosse)
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
            se non hai argomenti per rispondere...rispondi a due cose:1) che garanzie hai e quanto le paghi...2) a che servono le garanzie se non a scaricare la colpa, cosi nessuno e responsabile...- Scritto da: asdf
            Non e' necessario risponderti oltre mi
            limito a quotare per intero i tuoi deliri
            da troll con molto tempo libero.
            ciao e buona paghetta settimanale per il
            clerasil.e si chiama topexan in italia, clerasil e negli paesi anglo-sassoni...


            E secondo te non e' piu' rischioso A

            PRIORI


            appoggiarsi a degli hobbisti che non ti


            danno ALCUNA di queste garanzie?

            1) paghi MOLTOOOOO queste pseudo
            garanzie...

            2) non mi sembra (leggendo varie licenze)

            che ci siano tutte ste garanzie...


            E non ci arrivate a capire che per dare


            questo genere di garanzie ANCHE LINUX


            SAREBBE A PAGAMENTO?

            io me ne frego delle garanzie...

            questo lo capisci ???

            se fossse per me non pagherei neanche

            l'assicurazione sulla macchina (e credimi
            la

            gente guiderebbe MOLTOOOO meglio se non ci

            fosse)
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
      Mi dispiace che siete cosi' sicuri di queste emerite stronzate, ma il software commerciale viene concesso in licenza "as is" "senza nessuna garanzia"e questo purtroppo e' inaccettabile!per molte software house, soprattutto quelle filo M$ che tu ti perda 10 anni di contabilita' e storia dell'azienda o la tua collezione di foto porno, non fa differenza... sono cavoli tua e basta!
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
      - Scritto da: asdf
      Buonasera,
      innanzi tutto mi complimento con i
      numerosissimi
      linux-troller che ignorando completamente
      che si
      sta parlando dell'argomento sicurezza
      continuano
      a scrivere "ma linux e' gratis" (aggiungerei
      GNE GNE ai vs. post).Aggiungici quello che vuoi, ma quello rimane.
      Domanda A:

      secondo voi illustri, posto che nessun
      programma
      puo' garantire di essere bug-free, e' piu'
      facile
      per un maleintenzionato, trovare glitches di
      un software di cui ha il sorgente bellamente
      nelle mani o no?Sì, infatti è più facile PER TUTTI trovare i bachi di Linux (eventuali). Quindi è più facile che vengano patchati.
      Domanda B:

      secondo voi genietti, se io sono una societa'
      che fa business e decido di VENDERE servizi
      o simili basati su software FREE cosa
      succede se poi detto software e' bacato, non
      funziona o chissa' che altro?Non conosci come stanno le cose, evidentemente. Tutte le più grosse aziende-Linux, come RedHat, Mandrake, Caldera, SuSe, etc... vendono il supporto tecnico alle aziende. E se il software è bacato ne risponde l'azienda che te l'ha venduto (se l'hai comprato, ovviamente, se l'hai preso gratis sono problemi tuoi, ma un'azienda non lo prende gratis di certo !) Cmq la differenza è che per Linux tu compri un pacchetto aziendale con il software che puoi installare su quante macchine vuoi (non su una per licenza come M$) e poi l'assistenza a seconda di quanto paghi. Quindi cmq si risparmia, e si ha un servizio qualificato. Inoltre essendo il sistema opensource (che visto che non sai nulla non significa solo "free") se un'azienda ha esigenze particolari può modificare la distro a suo piacimento e crearsi delle versioni proprietarie (ovviamente a proprio rischio e pericolo). Questo significa sicurezza e adattabilità. Windows invece si adatta come un blocco di cemento. Windows va bene per gli utenti consumer, che non hanno problemi di sicurezza particolari o esigenze "avanzate". Io infatti uso sia Win che Linux.
      Non so se avete presente ma IL SUPPORTO si
      paga, cosi' come la garanzia che un prodotto
      FUNZIONI (e non mi importa se poi
      eventualmente non funziona, io come societa'
      sono comunque garantito, poiche' posso
      rivalermi sulla societa' che ha garantito e
      venduto il prodotto e non con un gruppetto
      di hobbisti).Vedi che non sai proprio nulla ! Ma informati. RedHat e tutte le aziende Linux, tutte le aziende che sviluppano le interfacce (come i gruppi di KDE e GNOME), e tutti gli sviluppatori che stanno alla base non sono un gruppetto di hobbysti !!! Sono programmatori esperti e serissimi, che lavorano per aziende molto più serie di M$. Quindi se non sei informato sui fatti evita di parlare e fare brutte figure. Come dice il saggio ? Meglio tacere e sembrare stupidi, che parlare e togliere ogni dubbio.
      Ciao e sveglia!Svegliati tu. Le più grandi aziende, come IBM, lo stanno facendo, tu non molto. Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
      - Scritto da: maks........

      cazzo raga'...
      quello che dici tu e' falso!!!
      in Italia vale il diritto italiano, ergo,
      non puoi lavartene le mani con una clausola
      in licenza.Beh... Prova a leggere l'EULA di un sw e vedi cosa dice....Se non ti sta bene prova allora a rivolgerti ad un avvocato per fare causa a M$....Comunque ricordati che tu non compri il sw, ma il diritto ad utilizzarlo. Questo fa sì che ci siano varie differenze rispetto ad un prodotto materiale.
    • Anonimo scrive:
      Re: x ASDF
      Buonasera,Domanda A:(da adsf)secondo voi illustri, posto che nessun programmapuo' garantire di essere bug-free, e' piu' facileper un maleintenzionato, trovare glitches di un software di cui ha il sorgente bellamente nelle mani o no?Risposta a:Sono d accordo con te ..nessun soft e bug free ma..Secondo te caro adsf un maleintenzionato come dici te ha solo il sorgente di windows tra le mani???(maah..)Domanda B:secondo voi genietti, se io sono una societa'che fa business e decido di VENDERE servizi o simili basati su software FREE cosa succede se poi detto software e' bacato, non funziona o chissa' che altro?Non so se avete presente ma IL SUPPORTO si paga, cosi' come la garanzia che un prodotto FUNZIONI (e non mi importa se poi eventualmente non funziona, io come societa' sono comunque garantito, poiche' posso rivalermi sulla societa' che ha garantito e venduto il prodotto e non con un gruppetto di hobbisti).Ciao e sveglia!Risposta B:ehehe questa e bella ...IL SUPPORTO si paga...allora spiegami perche il 90% usa Linux....dai fai la prova..dati un occhiata in giro..e svegliati te caro...il mondo cambia,,
      • Anonimo scrive:
        Re: x ASDF
        - Scritto da: arkan
        Risposta a:Sono d accordo con te ..nessun
        soft e bug free ma..Secondo te caro adsf un
        maleintenzionato come dici te ha solo il
        sorgente di windows tra le mani???(maah..)
        ??? il sorgente di windows???
        Risposta B:
        ehehe questa e bella ...IL SUPPORTO si
        paga...allora spiegami perche il 90% usa
        Linux....dai fai la prova..dati un occhiata
        in giro..
        e svegliati te caro...il mondo cambia,,il 90% di cosa?il supporto e' gratis?Vaneggi!
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
      Ragazzi, questo ADSF ve l'ha messa gioiosamente in quel posto. Con poche parole, ma ben calcolate.Il suo ragionamento non fa una grinza.E' vero. Linux è una cosa da hobbisti come il decoupage, gli stencil e l'aeromodellismo. Qualcuno lo utilizza per i server, ma un'azienda che ha bisogno di lavorare e magari non si occupa di Internet in nessun modo, non può permettersi un giochino da adolescenti. Magari anche un giochino che può rendere felici (io sono uno di quelli felici). Ma, credetemi, il mio Caldera rimarrà sempre una cosa che potrò utilizzare io, ma difficilmente installerà il mio vicino di casa che vuole usare il computer come usa il suo forno a microonde, senza farne una ragione di vita. Se la comunità di Linux. che è composta perlopiù da informatici puri che hanno completamente perso il contatto con la realtà (e io sono uno di quelli! :-)), capisse questo, si renderebbe conto che l'utente comune ci fa ben poco con Linux. E'troppo da appassionati, dai, non mentiamoci. Capiamolo e sbattiamoci per renderlo più democratico. Non neghiamo questa cosa, sennò facciamo una brutta fine. GIà l'ho preconizzata quando è uscita la (falsa) notizia dell'acquisto di Red Hat da parte di Microsoft.,Scusate l'urlo.SE LA SMETTIAMO DI FARE GLI ISTERICI E CAPIAMO CHE LINUX NON E' ATTUALMENTE UN SISTEMA OPERATIVO PER TUTTI E CHE E' FRANCAMENTE PIU' OSTICO, MENO DIFFUSO, CON MENO APPLICAZIONI DI QUALITA', MENO "CONSUMER" (ECCO LA PAROLA) DI WINDOWS, FORSE RIUSCIREMO A CAMBIARLO E FARLO CRESCERE NEL VERSO GIUSTO.SE CONTINUIAMO A PENSARE "LINUX E' IL MASSIMO E IL POPOLO E' BUE, IL POPOLO CE LA METTERA' IN C*L* E CONTINUERA' A USARE I PRODOTTI DI ZIO BILL"LO DICO DA UTENTE INTERESSATO E NON DA DENIGRATORE.SIAMO TUTTI COSì GELOSI E TROPPO POCO APERTI DA CAPIRE CHE M$ SI PUO' BATTERE SOLO RENDENDO LINUX UNA COSA USER FRIENDLY COME UN'ASPIRAPOLVERE?IL GIORNO CHE IN QUESTI FORUM LEGGEREMO LE RISPOSTE DELLA CASALINGA DI VOGHERA E NON DI QUALCHE SMANETTONE INFORMATICO CON LA SCHIENA RICURVA, FORSE AVREMO VINTO. PER ORA SIAMO IN CRESCITA DAL LATO SERVER. NEL MONDO CONSUMER (L'UNICO CHE CONTA ECONOMICAMENTE) NON ESISTIAMO IN PRATICA...Scusate le maiuscole, ma adoro arringare la folla! :-O=
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
      - Scritto da: asdf
      Qua gli unici che non sanno leggere sembrate
      proprio voi, visto che RIBADISCO, SI STA
      PARLANDO DI SOCIETA' CHE USANO IL SOFTWARE
      PER VENDERE SERVIZI E NON DI UTENTI. Ma e'
      evidente
      che anche di questo ne sapete proprio poco..Senti, trollino, parla per te. Per gli altri non posso parlare, per quanto mi riguarda credo di avere una certa esperienza in merito.In ogni caso cerco di giudicare le persone dall'intelligenza dei loro discorsi, non da quanto guadagnano ....Comunque, trolletto mio, hai la piu` pallida idea di cosa stai parlando? Se ti do in mano un sistema composto da un centinaio di server e da circa 800 postazioni di lavoro, 80 subnetwork differenti, erogazione di servizi per alcune decine di migliaia di aziende, me lo curi per bene? Dall'installazione di ogni singola macchina a gestire le problematiche di security .... oh, ma tu sei uno di quelli che per la security fai il contratto Full Security Wide con Telecom .... sai, sono una grossa e sopratutto RICCA azienda ...Allora, prima di sparare cavolate, pensaci due volte, fai un reboot alla tua workstation, e poi impara qualcosa di informatica, se vuoi avere qualcosa di serio da dire, e non solo trollate.
      • Anonimo scrive:
        Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
        - Scritto da: kanna


        - Scritto da: asdf

        Senti, trollino, parla per te. Per gli altri
        non posso parlare, per quanto mi riguarda
        credo di avere una certa esperienza in
        merito.
        Ottimo, finito le argomentazioni passi agli insulti come quasi tutti i tuoi colleghi.Tu credi di avere una certa esperienza, peccatosia del tutto irrilevante, con quanto da medimostrato.
        In ogni caso cerco di giudicare le persone
        dall'intelligenza dei loro discorsi, non da
        quanto guadagnano ....
        Vedi, io parlavo di sistemi operativi, tu l'hai presa sul personale perche'... (e' evidente ma non lo dico).
        Comunque, trolletto mio, hai la piu` pallida
        idea di cosa stai parlando? Se ti do in mano
        un sistema composto da un centinaio di
        server e da circa 800 postazioni di lavoro,
        80 subnetwork differenti, erogazione di
        servizi per alcune decine di migliaia di
        aziende, me lo curi per bene?
        Dall'installazione di ogni singola macchina
        a gestire le problematiche di security ....
        oh, ma tu sei uno di quelli che per la
        security fai il contratto Full Security Wide
        con Telecom .... sai, sono una grossa e
        sopratutto RICCA azienda ...Scusa sai, ma nei tuoi deliri di onnipotenza ti sei impersonificato con l'azienda per cui lavori.Se effettivamente sei il proprietario di una "grossa e ricca azienda" e passi il tempo a configurare i server..
    • Anonimo scrive:
      Re: ATTENZIONE: scoperta l'acqua calda!
      neanche tu mi interessi, probabilmente sei il solito markettaro che non capisce nulla di informatica ma ha arroganza da vendere.
  • Anonimo scrive:
    Per tutti quelli che amano i luoghi comuni...
    Tipo "L'utente Linux è uno sfigato che sta tutto il giorno al pc invece di cercarsi la tipa", vi informo che ho provato a fare ./configure girlfriend make install, ma non funziona. Proverò a chiedere a Linus se riesce a embeddare la procedura "search girlfriend" nel kernel, magari già nel 2.5 o nel 2.6.....
  • Anonimo scrive:
    Non dimentichiamoci di una cosa.
    Non dimentichiamoci che windows è closed source e linux è open source.Va da se che in un so open source è piu' facile trovare bug che non su uno closed source.Paradossalmente si potrebbe dire che linux è piu' sicuro perchè sono state trovate piu' vulnerabilità, ma mi rendo conto che per molti potrebbe non essere un discorso troppo accettabile.Quindi concludo pensando che se anche windows fosse open source allora si che ci sarebbe da ridere.Inoltre vi è anche da dire che linux attira di piu' l'attenzione di cracker quindi è piu' facile che venga preso come target per scoprire falle.
  • Anonimo scrive:
    il bastione GERMANIA sta per cadere
    riprendo la notizia da programmazione.ithttp://www.programmazione.it/index.php?entity=enews&idNews=2744&idArea=1
    Ecco un paese UE che difende la propria imprenditorialità (suse è tedesca, come è noto), nel settore dell'ICT.Ecco un paese UE che cerca di sottrarsi al mercato monopolistico straniero.Ecco il paese che vorrei diventasse l'Italia e che, nel mio piccolo, proverò a far diventare.
    • Anonimo scrive:
      Re: il bastione GERMANIA sta per cadere

      L'amareggiato Sibold ha aspramente criticato
      la causa Linux: "Come può uno Stato
      supportare software free e a codice
      aperto?". ma come si PERMETTE di fare certe affermazioni ???;-0)ma che gente...
      • Anonimo scrive:
        Re: il bastione GERMANIA sta per cadere
        - Scritto da: blah

        L'amareggiato Sibold ha aspramente
        criticato

        la causa Linux: "Come può uno Stato

        supportare software free e a codice

        aperto?".
        ma come si PERMETTE di fare certe
        affermazioni ???questo è il loro "principio" (contorto).Più lo dicono con convinzione e ripetutamente, strempitando, e più sembrerà REALE.Il vecchio trucco del "lavaggio del cervello" pubblicitario.
        ;-0)
        ma che gente...che monopolio!
        • Anonimo scrive:
          Re: il bastione GERMANIA sta per cadere



          L'amareggiato Sibold ha aspramente

          criticato


          la causa Linux: "Come può uno Stato


          supportare software free e a codice


          aperto?".

          ma come si PERMETTE di fare certe

          affermazioni ???

          questo è il loro "principio" (contorto).
          Più lo dicono con convinzione e
          ripetutamente, strempitando, e più sembrerà
          REALE.
          Il vecchio trucco del "lavaggio del
          cervello" pubblicitario. intendevo dire: ma si credono superiori ad uno STATO ???;-0)
          • Anonimo scrive:
            Re: il bastione GERMANIA sta per cadere
            - Scritto da: blah



            L'amareggiato Sibold ha aspramente


            criticato



            la causa Linux: "Come può uno Stato



            supportare software free e a codice



            aperto?".


            ma come si PERMETTE di fare certe


            affermazioni ???



            questo è il loro "principio" (contorto).

            Più lo dicono con convinzione e

            ripetutamente, strempitando, e più
            sembrerà

            REALE.

            Il vecchio trucco del "lavaggio del

            cervello" pubblicitario.
            intendevo dire: ma si credono superiori ad
            uno STATO ???di questo non mi meraviglio.Pensa a come sono riusciti a far passare la balla della Patente Europea.
          • Anonimo scrive:
            Re: il bastione GERMANIA sta per cadere


            intendevo dire: ma si credono superiori ad

            uno STATO ???

            di questo non mi meraviglio.io mi preocupo invece...immagina giurare fedelta al logo di uindows (per me che sono linuxaro) invece di fedelta alla reppubblica :-0)rabbrividiamoooo...;-0)
    • Anonimo scrive:
      il bastione GERMANIA sta per cadere
      - Scritto da: zap...riprendo la notizia da programmazione.it...Ecco il paese che vorrei diventasse l'Italia e che, nel mio piccolo, proverò a far diventare... Ach so! Ich auch: das ist sehr gut!
    • Anonimo scrive:
      Re: il bastione GERMANIA sta per cadere

      Il Presidente della Microsoft Germania ha
      espressamente chiesto di trattare il tema
      con coerenza, escludendo ogni tipo di
      descriminazione. AH! adesso escludono la discriminazione! quando ormai non hanno piu' il coltello dalla parte del manico, altrimenti altro che discriminazione! vi ricordate i documenti "linux miths", le lettere inviate da ms ai vari vendors in modo che questi inviassero a ms i dati degli utenti che non volevano windows sulla loro macchina? e quando win 3.1 conteneva codice che impediva di usare win su drdos? e msn che impediva ai browser non ie di accedervi?e poi...coerenza...che strana parola in bocca a un dirigente ms... prima parlavano di opensource come la bestia nera, poi portano .net su freebsd e dicono "no, non tutto l'opensource è da evitare, è la gpl.", e poi "adesso ci impegneremo per la sicurezza". e il kernel win nt che attinge a piene mani dal codice freebsd, che essendo opensource è visto da loro come oscuro, antidemocratico, pericoloso, antiamericano?Non aggiungo altro, altrimenti mi censurano sicuramente...
      • Anonimo scrive:
        Re: il bastione GERMANIA sta per cadere
        - Scritto da: vertigo
        sicurezza". e il kernel win nt che attinge a
        piene mani dal codice freebsd, che essendoDall'implementare uno stack TCP/IP (che peraltro è stato pagato), a dire quello che scrivi tu ce ne corre di acqua sotto i ponti... meno canne la prossima volta, è un buon consiglio!Zeross
        • Anonimo scrive:
          Re: il bastione GERMANIA sta per cadere
          M$ attinge parzialmente dal codice BSD, non è una novità; e per il codice non c'è da pagare nulla, a meno che la persona/l'azienda non voglia fare offerte per finanziare la ricerca BSD.Non è la sola ad attingere al codice dell'univ. di Berkley, ad esempio il Solaris che oggi è conforme al SysV nasce dal BSD, fù la prima implementazione commerciale.La cosa misteriosa è come riesca m$ ad ottenere dal codice BSD quella "roba" che lei spaccia (lontana mille miglia dai prodotti BSD), lo sà solo lei: bisognerebbe premiarla (in negativo) per quest'impresa unica nel suo genere.A proposito c'è Telnet su win, nooooo ........ nasce dallo UNIX BSD: il 70% circa delle tecnologie attuali sul sw informatico nasce dalle ricerche dell'univ. di Berkeley, cioè dallo UNIX *BSD.C'è il raid su win e Bill dice di non attingere all'open source? Bè avvertitelo che la tecnologia raid nasce a Berkeley su BSD negli anni 80; e il raid fà parte piena del kernel quando attivato.e si potrebbe continuare.Tralasciamo la pessima implementazione a livello kernel del TCP/IP dai BSD; ma il resto? Che ci sta a fare se M$ non gradisce l'open source?Mi sà che per lei conta solo la differenza di lic., e se un o.s. è user-friendly poichè gli minaccia il suo monopolio.Un pò di coerenza ...... da parte di M$ .....
        • Anonimo scrive:
          Re: il bastione GERMANIA sta per cadere

          Dall'implementare uno stack TCP/IP (che
          peraltro è stato pagato), a dire quello che
          scrivi tu ce ne corre di acqua sotto i
          ponti... meno canne la prossima volta, è un
          buon consiglio!se non lo sai anche parte del kernel è derivato da bsd. La prossima volta meno superbia, è un ottimo consiglio...
          • Anonimo scrive:
            Re: il bastione GERMANIA sta per cadere
            E non solo il kernel riprende parziali codici BSD.Ma la cosa più misteriosa è come riesca M$ a sfornare quelle "meraviglie" dei sistemi win* dal codice BSD.Proporrei di premiarla, questa è un'impresa veramente difficile, e bisogna proprio sudare per riuscire nell'impresa.Lo fece per prima Sun con Solaris, riprendendo molto di più di M$, ma Solaris è un'altra cosa.Anche AIX dell'IBM deriva parte del codice dal BSD, il LVM di AIX è conforme allo stile BSD4.2, ed anche AIX è un o.s. di un'altro livello.Si può continuare, l'unica pecora nera nell'elenco è M$; per cui è giusto premiarla, nessun'altra società c'è nriuscita ad ottenere una cosa come win* dal codice parziale o totale dei BSD.
  • Anonimo scrive:
    Scuse per WinTalebani

    Certo che accostando la figura degli
    utenti windows ai talebani hai fatto
    la miglior mossa di marketing dell'anno! Chiedo scusa a chi si sente offeso, ma non volevo accostare Talebani e utenti Windows, visto che anch'io sono utente Windows.Volevo colpire coloro che ottusamente perpertano la vergognosa diatriba contro Linux dicendo FALSITA'!Io stesso, appassionato di Linux, posso dirne molti difetti, ma aborrisco la sporca tecnica dialettica di parlare senza sapere, solo per il gusto di screditare una comunità di appassionati che non fa male a nessuno.Non mi risulta che nessuno abbia mai OBBLIGATO nessuno a istallare Linux!
  • Anonimo scrive:
    SP3
    Qualcuno mi spiega allora perche' le patch del service pack 3 di win2k sono 800(guardatelo da voi ftp://hotfix.microsoft.com/ )????e poi voglio dire una cosa un conto e' una distribuzione un conto e' linux considerando il solo kernel i risultati cambiano e di molto, ma si sa gli OS non sono fatti di solo kernel, quindi potrebbe essere sbagliata questa interpretazione, cmq sia resta il fatto che se ci mettiamo pure a contare i virus e quant'altro ci viene da ridere.Va beh e' tutto Enjoy the Penguin
  • Anonimo scrive:
    una lettera a tutti gli utenti windows.......
    pensatela come volete,il fatto è che linux viene usato sempre da + persone e quando la società civile,lo stato e tutte gli enti pubblici capiranno (e piano piano lo stanno capendo)che usare linux significa risparmiare beh allora sarete voi ad appartenere alla minoranza di persone che si accontentano di muovere il mouse :)w la libertà w la diversitàp.s.: mi piacerebbe sapere quanti di quelli che usano windows lo hanno anche pagato!!!! (e non so se lo comprerebbero) :PpPpPpPpP
    • Anonimo scrive:
      Re: una lettera a tutti gli utenti windows.......
      Tiepolo,tu lavoreresti per un'azienda che "regala" i propri prodotti e/o servizi?Ti piacerebbe quindi ricevere zero stipendio?Se sì, lascia perdere tutto il resto e scrivi applicazioni per Linux: farai contenti tutti gli utenti LInux del mondo e morirai di fame.Buona giornata a te.
      • Anonimo scrive:
        Re: una lettera a tutti gli utenti windows.......
        - Scritto da: Realista
        tu lavoreresti per un'azienda che "regala" i
        propri prodotti e/o servizi?
        Ti piacerebbe quindi ricevere zero stipendio?
        Se sì, lascia perdere tutto il resto e
        scrivi applicazioni per Linux: farai
        contenti tutti gli utenti LInux del mondo e
        morirai di fame.vuoi che ti faccia un elenco di aziende che con LINUX e l'Open source ci CAMPANO?I tuoi insegnamenti di economia sono poco aggiornati
    • Anonimo scrive:
      Re: una lettera a tutti gli utenti windows.......
      - Scritto da: tiepolo
      p.s.: mi piacerebbe sapere quanti di quelli
      che usano windows lo hanno anche pagato!!!!
      (e non so se lo comprerebbero) :PpPpPpPpPOramai windows te lo vendono insieme al computer. Poniamo una domanda piu' "corretta": mi piacerebbe sapere quanti di quelli che utilizzano programmi per windows hanno pagato (leggasi acquistato regolare licenza d'uso) TUTTI!!!! i programmi che utilizzano. Oh, solo Office costa circa 500EURO. Ehi, come mai non si sente volare una mosca ??? Utenti Windows ??? Dove siete?
      • Anonimo scrive:
        Re: una lettera a tutti gli utenti windows.......
        Andate a farvi fottere morti di fame. Pigliatevi linux free e tutte le kazzzate rulez free ke ci sono con linux (incluso quella skifezza di OfficeStart che mi sembra il gemello andikappato uscito male di Office.)Se non avete manco i soldi per vivere non prendetevela con ki può fare di più a un prezzo più karo con windows e office.
        • Anonimo scrive:
          Re: una lettera a tutti gli utenti windows.......
          - Scritto da: Alex.

          Andate a farvi fottere morti di fame.
          Pigliatevi linux free e tutte le kazzzate
          rulez free ke ci sono con linux (incluso
          quella skifezza di OfficeStart che mi sembra
          il gemello andikappato uscito male di
          Office.)
          Se non avete manco i soldi per vivere non
          prendetevela con ki può fare di più a un
          prezzo più karo con windows e office.E' ARRIVATO IL CAZZUTO DI TURNO A REDMOND.
        • Anonimo scrive:
          Re: una lettera a tutti gli utenti windows.......
          - Scritto da: Alex.
          vediamo se in questo messaggio c'è qualcosa da salvare..[...]
          prezzo più karo con windows e office.(ecco qua, questo è il massimo che si può trarre da questo crogiolo di pessime espressioni di maleducazione che non fa onore a un win-maniac)Allora, sì: il prezzo di windows e di office è il più caro, sono d'accordo con te
        • Anonimo scrive:
          Re: una lettera a tutti gli utenti windows.......
          - Scritto da: Alex.

          Andate a farvi fottere morti di fame.
          Pigliatevi linux free e tutte le kazzzate
          rulez free ke ci sono con linux (incluso
          quella skifezza di OfficeStart che mi sembra
          il gemello andikappato uscito male di
          Office.)
          Se non avete manco i soldi per vivere non
          prendetevela con ki può fare di piùDi più? Perché il WinZip non vede ancora (dopo anni e anni!!!) il formato bzip2?Questo dal punto di vista utenti.Dal punto di vista del programmatore/sistemista:Quando devi sostituire una stringa in tutti i file .html che hai in giro per il computer, in Windows come fai? Se ne hai 200, li apri uno a uno?Il tuo Office quando si pianta ti fa perdere tutto quello che hai fatto dall'ultimo salvataggio in poi, StarOffice ti salva fino all'ultimo tasto che hai pigiato. Pensa: quello è handicappato e funzia meglio dell'Office. Fai tu.
          prezzo più karo con windows e office."La mattina si alzano il furbo e il fesso: quando si incontrano, l'affare è fatto" (proverbio meridionale).Sai, non credo di essere pezzente, ma cerco comunque di mantenere la dignità di chi si guadagna i propri soldi. L'educazione, come la grandezza di una mente, non sono cose che dipendono dal denaro.Ma poi non capisco tutto questo arrovellarsi... quasi quello di un organismo che sta lottando per l'ultimo alito di vita. I Pinguini sono molto più sereni. Chissà perché... ;)
  • Anonimo scrive:
    Netscape engineers are weenies
    Ovvero: gli ingegnieri della Netscape sono dei cacasotto...Cosa centra? Centra, centra...Questo messaggio è la 'chiave' di criptazione per sfruttare una backdoor (volutamente inserita da MS o da un suo programmatore) in una DLL di FrontPage98 (DVWSSR.DLL), che permette di leggere gli .asp (e gli altri file) di TUTTI i siti web ospitati su un sistema senza esserne l'owner....E parliamo di sicurezza? :-DD
    • Anonimo scrive:
      Re: Netscape engineers are weenies

      E parliamo di sicurezza? :-DDcon sicurezza loro intendono il FALSO senso di sicurezza...;-0)
    • Anonimo scrive:
      Re: Netscape engineers are weenies
      Tu hai mai provato ad usare quest'exploit? Prova prova.. e prima di scrivere le cose, documentati, in quanto quel codice (netscape engineers are wheenies), scritto in reverse nella dll in questione non interferisce col funzionamento e non è causa di nessuna falla della stessa... ciao ciao!- Scritto da: HotEngine
      Ovvero: gli ingegnieri della Netscape sono
      dei cacasotto...

      Cosa centra? Centra, centra...

      Questo messaggio è la 'chiave' di
      criptazione per sfruttare una backdoor
      (volutamente inserita da MS o da un suo
      programmatore) in una DLL di FrontPage98
      (DVWSSR.DLL), che permette di leggere gli
      .asp (e gli altri file) di TUTTI i siti web
      ospitati su un sistema senza esserne
      l'owner....

      E parliamo di sicurezza? :-DD
      • Anonimo scrive:
        Re: Netscape engineers are weenies
        - Scritto da: science
        Tu hai mai provato ad usare quest'exploit?
        Prova prova.. e prima di scrivere le cose,
        documentati, in quanto quel codice (netscape
        engineers are wheenies), scritto in reverse
        nella dll in questione non interferisce col
        funzionamento e non è causa di nessuna falla
        della stessa... ciao ciao!forse sei tu a non acer capito o letto, quella di cui si parla non e' una falla e' una backdoor inserita di proposito da MS nella dll (lo dimostra la chiave di criptazione hardcoded nella dll) se poi ne vuoi sapere di piu' c'e' un interessante articolo che tratta tutta la vicenda qui': http://www.s0ftpj.org/it/site.html
      • Anonimo scrive:
        Re: Netscape engineers are weenies
        - Scritto da: science
        Tu hai mai provato ad usare quest'exploit?Non mi diverto a bucare siti...
        Prova prova.. e prima di scrivere le cose,
        documentati, in quanto quel codice (netscape
        engineers are wheenies), scritto in reverse
        nella dll in questione non interferisce col
        funzionamento e non è causa di nessuna falla
        della stessa... ciao ciao!E chi ha scritto questo? Ho scritto che 'interferisce'? Anzi... La microsoft stessa dice che per evitare problemi si può eliminare tale DLL.. ELIMINARE? Sai cosa significa? Che non serve ad un c..o, se non a fare da backdoor, ovvero è fine a sè stessa... Informati amico.
  • Anonimo scrive:
    Il miglior computer / os
    L' OS migliore ??BiosComputer stabile ??computer spentoIl computer per gli UTONTI ?calcolatrice in regalo con il detersivo
  • Anonimo scrive:
    A me pare che si sia perso il concetto "linux"
    Qua si sta facendo il paragone tra 2 cose totalmente differenti!E' un po' come confrontare pane e pere che differenze ci sono?Il fatto e' che linux non e' esattamente "un sistema operativo" e' + un kernel ben progettato, correllato poi da tutta una serie di programmi sviluppati da terze parti.Ragazzi qui non si sta facendo il confronto linux-windows ...si fa il confronto distribuzione-windows.Le distribuzioni sono delle "scelte di pacchetti".Un sistema operativo come linux e' POTENZIALMENTE + stabile e + sicuro di un sistema windows. Perche' ricordiamoci che linxu non e' semplice da configurare e se non si sa quello che si sta facendo e' ben difficile aumentare la sicurezza di un sistema ...anzi è ben + probabile abassarla.Windows da canto suo e' un sistema particolarmente semplice da gestire (ad un livello medio ricordo che diventa ben complesso se lo si vuole gestire ad alti livelli ...per fortuna ci sono i tool appositi :P).Ma windows non e' solo semplice e' anche ben testato ... quanti virus ci sono per windows? quanti tipi di attacchi puo' subire? ...da un lato questa sembra una grande falla ...ma dall'altra e' un esaustivo beta-testing!Io avrei fatto un paragone + intelligente ovvero un rapporto tra quanto semplice e' configurare la sicurezza di un sistema e qual'e' la sua sicurezza effettiva.Signori miei Windows vince su tutti i fronti(scritto da un utente RedHat da 6 anni)
    • Anonimo scrive:
      Re: A me pare che si sia perso il concetto
      - Scritto da: PadovaBoy
      Un sistema operativo come linux e'
      POTENZIALMENTE + stabile e + sicuro di un
      sistema windows. Perche' ricordiamoci che
      linxu non e' semplice da configurare e se
      non si sa quello che si sta facendo e' ben
      difficile aumentare la sicurezza di un
      sistema ...anzi è ben + probabile abassarla.
      Windows da canto suo e' un sistema
      particolarmente semplice da gestire (ad un
      livello medio ricordo che diventa ben
      complesso se lo si vuole gestire ad alti
      livelli ...per fortuna ci sono i tool
      appositi :P).La sicurezza di un SO non si basa sul numero di tool esistenti atti alla sua configurazione. Se un SO e' bug-gato e' bug-gato con o senza tool appositi.
      Ma windows non e' solo semplice e' anche ben
      testato ... quanti virus ci sono per
      windows? quanti tipi di attacchi puo'
      subire? ...da un lato questa sembra una
      grande falla ...ma dall'altra e' un
      esaustivo beta-testing!Oh, Dio mio... Ma ti rendi conto di quello che hai appena detto ??? Secondo te tutti i virus e tutti i possibili attacchi di un SO servono come beta-testing ??? MA stiamo scherzando ? Questa e' una grande CA...Un grande CAZZA...Una granda strepitosa gigantesca CA$$ATA
      Io avrei fatto un paragone + intelligente
      ovvero un rapporto tra quanto semplice e'
      configurare la sicurezza di un sistema e
      qual'e' la sua sicurezza effettiva.
      Signori miei Windows vince su tutti i fronti
      (scritto da un utente RedHat da 6 anni)Scusa, ma non ci credo. Questa' e' una cavolata bella e buona. E se utilizzassi SERIAMENTE Linux da 6 anni non diresti queste ca**ate. Scusa, ma sono emerite c$zz$te.. ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: A me pare che si sia perso il concetto
      Sul rapporto sicurezza/facilità, ci avevo pensato anch'io: è indubbio che più un'o.s. è facile, più è insicuro e per insicuro non s'intende solo bug, ma veri e propri "mezzi" (trucchi, virus, worm, etc.) che sfruttano l'user-friendly dell'o.s.; se a ciò aggiungi che fare sw più facile comporta più codice hai il quadro completo.Però va considerato che non tutti i bug nascono esclusivamente perchè un'o.s. è più facile, non ti sorge il sospetto che M$ forte del suo monopolio abbia propinato sw ai suoi clienti non accuratamente testato?iis a me pare un'esempio, come lo sta dimostrando IE.Oltrettutto M$ proprio in ragione dell'user-friendly dei suoi o.s. è stata messa sott'accusa non solo dalla community di Linux, ma anche da esperti indipendenti, che giudicano eccessiva la facilità dei prodotti M$, cioè considerano il pacchetto win troppo impostato sulla semplicità a scapito del resto (non si può avere tutto nella vita)!Se win rappresenti il miglior rapporto facilità/sicurezza, non c'è dato oggettivo a dimostrarlo, ma solo opinioni; quel che è certo è che è un'o.s. closed e se fosse open avrebbe sicuramente un miglior rapporto facilità/sicurezza (non lo sostengo io, ma M$ che riconosce al metodo open source di essere tendenzialmente migliore del metodo closed source, seppur l'accusa di essere illiberale, anticapitalista, antiamericano, etc.).Infine ti faccio notare che l'user-friendly su Linux né puoi fare a meno, gli esperti installato il sistema possono procedere in modo "difficile", ma su win non è sempre possibile, essendo stato pensato in primis per l'ut./sistemista inesperto.
      • Anonimo scrive:
        Re: A me pare che si sia perso il concetto
        Hai sollevato un altro problema sulla questione della facilità.Intanto mi spiego: un sistema + facile da gestire e' un sistema che e' + facilmente configurabile ...quindi e' + probabile che, con una minor quantità di conoscenze tecniche, io riesca a configurare, meglio, un sistema windows perche' sia stabile e sicuro, che non un sistema linux, che per raggiungere lo stesso livello dovrei avere ben + approfondite conoscenze tecniche.Te sollevi un altro problema ovvero che un sistema + semplice e' tendenzialmente + "grossolano" a livello di codice perche' introduce tutta una serie di automatismi e di "preconfigurazioni".Il concetto da cui parti ovvero "+ codice + bug" e' corretto fino ad un certo punto.Ci sono tantissimi programmi che sono automatizzati e semplificati al massimo e di bug ne sono quasi esenti! (mi viene in mente il tool che sto usando sotto win2k: editplus perfetto sotto ogni punto di vista)L'altro concetto ovvero "e' fin troppo semplice che perfino esegurie operazioni pericolose e' facile" ...beh qua si scende nel paranoico ... Altra questione Microsoft che non debugga abbasta ...hai citato IIS ...sono un web developer e uso IIS per le mie applicazioni beh si ...e' uno scandalo per tanti versi. Su questo non ti posso dar torto ...ma ti faccio notare che escono di continuo HotFix che risolvono problemi.Adesso non conosco perfettamente l'argomento per cui potrei dire una c***a ...pero' immagino che prodotti commerciali come IIS offrino delle garanzie ...cosa che i prodotti freeware non possono di certo fare (al max c'e' l'assistenza tecnica ...grazie costa l'ira di dio).
        • Anonimo scrive:
          Re: A me pare che si sia perso il concetto

          Su questo non ti posso dar torto ...ma ti
          faccio notare che escono di continuo HotFix
          che risolvono problemi.dopo quanto tempo dalla scoperta del baco?
          Adesso non conosco perfettamente l'argomento
          per cui potrei dire una c***a ...pero'
          immagino che prodotti commerciali come IIS
          offrino delle garanzie ...cosa che i
          prodotti freeware non possono di certo fare
          (al max c'e' l'assistenza tecnica ...grazie
          costa l'ira di dio).Errore: leggiti la licenza MS (e altri venditori). E' esclusa qualunque responsabilita' del venditore.
        • Anonimo scrive:
          Re: A me pare che si sia perso il concetto
          Che iis sia storicamente più bug-ato non è una novità, secondo me non c'è molto da fare: il progetto iis è nato male sotto questo punto di vista ed occorrerà rifondarlo. Situazione che si aggraverà per iis, in quanto apache 2.x prossimo all'uscita, oltre ad essere più performante di iis anche su win, porterà una serie di tecnologie che costringeranno iis ad inseguire piuttosto che a fixare i bug. E per un sw bug-ato come iis la cosa non è rosea.Sulla facilità c'è poco da ridire, io sinceramente non sò se win rappresenta il miglior rapporto sicurezza/facilità d'uso; una cosa è certa: quella facilità è troppa!
  • Anonimo scrive:
    Tra parentesi...
    Meno male che comunque ci sono i bug! Altrimenti, se i S.O. sarebbero totalmente sicuri e affidabili, io sarei senza lavoro... E come me molti altri! :-))) Gh! A parte questo concordo al 100% con Ratt, che afferma che un sistema e' sicuro non grazie al software che usa, ma al sistemista che si preoccupa di correggere i difetti dei programmi a tempo debito...
    • Anonimo scrive:
      Re: Tra parentesi..."LINUX è TROPPO STABILE"
      - Scritto da: BioMassa
      Meno male che comunque ci sono i bug!
      Altrimenti, se i S.O. sarebbero totalmente
      sicuri e affidabili, io sarei senza
      lavoro... E come me molti altri! :-))) Gh! A
      parte questo concordo al 100% con Ratt, che
      afferma che un sistema e' sicuro non grazie
      al software che usa, ma al sistemista che si
      preoccupa di correggere i difetti dei
      programmi a tempo debito...A queste dotte osservazioni aggiungo quella di una mia esperienza personale. Ad un corso di informatica-base, un docente che faceva anche l'installatore di sistemi informatici, ci rivelò per quale motivo LUI non installava LINUX (all'epoca spopolava la distribuzione REDHat) ai suoi clienti: "Linux è TROPPO stabile", diceva. Ai clienti preferiva installare winNT perché così facendo era sicuro di aver garantito un congruo numero di ore di manutenzione e di interventi "curativi", aggiornativi, e quant'altro.Da allora mi convinsi che non sempre gli operatori dell'ITconsigliano il cliente per il suo bene.E mi convinsi ancora di più che, come per le leggi di Murphy, non sempre il sistema più diffuso è quello migliore e affidabile.
      • Anonimo scrive:
        Re: Tra parentesi...
        - Scritto da: zap


        - Scritto da: BioMassa

        Meno male che comunque ci sono i bug!

        Altrimenti, se i S.O. sarebbero totalmente

        sicuri e affidabili, io sarei senza

        lavoro... E come me molti altri! :-)))
        Gh! A

        parte questo concordo al 100% con Ratt,
        che

        afferma che un sistema e' sicuro non
        grazie

        al software che usa, ma al sistemista che
        si

        preoccupa di correggere i difetti dei

        programmi a tempo debito...

        A queste dotte osservazioni aggiungo quella
        di una mia esperienza personale.
        Ad un corso di informatica-base, un docente
        che faceva anche l'installatore di sistemi
        informatici, ci rivelò per quale motivo LUI
        non installava LINUX (all'epoca spopolava la
        distribuzione REDHat) ai suoi clienti:
        "Linux è TROPPO stabile", diceva. Ai clienti
        preferiva installare winNT perché così
        facendo era sicuro di aver garantito un
        congruo numero di ore di manutenzione e di
        interventi "curativi", aggiornativi, e
        quant'altro.
        Da allora mi convinsi che non sempre gli
        operatori dell'ITconsigliano il cliente per
        il suo bene.
        E mi convinsi ancora di più che, come per le
        leggi di Murphy, non sempre il sistema più
        diffuso è quello migliore e affidabile. mio cuggino, mio cuggino!Questa poi è la perla del giorno!L'unico motivo è che forse temeva che i suoi clienti lo avrebbero chiamato ogni 2 secondi chiedendo aiuto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Tra parentesi..."LINUX è TROPPO STABILE"
          - Scritto da: mio cuggino


          - Scritto da: zap





          - Scritto da: BioMassa


          Meno male che comunque ci sono i bug!


          Altrimenti, se i S.O. sarebbero
          totalmente


          sicuri e affidabili, io sarei senza


          lavoro... E come me molti altri! :-)))

          Gh! A


          parte questo concordo al 100% con Ratt,

          che


          afferma che un sistema e' sicuro non

          grazie


          al software che usa, ma al sistemista
          che

          si


          preoccupa di correggere i difetti dei


          programmi a tempo debito...



          A queste dotte osservazioni aggiungo
          quella

          di una mia esperienza personale.

          Ad un corso di informatica-base, un
          docente

          che faceva anche l'installatore di sistemi

          informatici, ci rivelò per quale motivo
          LUI

          non installava LINUX (all'epoca spopolava
          la

          distribuzione REDHat) ai suoi clienti:

          "Linux è TROPPO stabile", diceva. Ai
          clienti

          preferiva installare winNT perché così

          facendo era sicuro di aver garantito un

          congruo numero di ore di manutenzione e di

          interventi "curativi", aggiornativi, e

          quant'altro.

          Da allora mi convinsi che non sempre gli

          operatori dell'ITconsigliano il cliente
          per

          il suo bene.

          E mi convinsi ancora di più che, come per
          le

          leggi di Murphy, non sempre il sistema più

          diffuso è quello migliore e affidabile.

          Questa poi è la perla del giorno!e tale sembrò a me, e la confermo, nonostante la tua incredulità.Per me fu un punto di svolta.Se un operatore esperto, mi dissi, fa di queste scelte a lui convenienti, evidentemente io, dall'altra parte (da utente), posso fare scelte più accorte.
        • Anonimo scrive:
          Re: Tra parentesi...


          leggi di Murphy, non sempre il sistema più

          diffuso è quello migliore e affidabile.

          mio cuggino, mio cuggino!

          Questa poi è la perla del giorno!
          L'unico motivo è che forse temeva che i suoi
          clienti lo avrebbero chiamato ogni 2 secondi
          chiedendo aiuto.e vero invece...;-0)che tu ci creda o no...
          • Anonimo scrive:
            Re: Tra parentesi...
            - Scritto da: blah


            leggi di Murphy, non sempre il sistema
            più


            diffuso è quello migliore e affidabile.



            mio cuggino, mio cuggino!



            Questa poi è la perla del giorno!

            L'unico motivo è che forse temeva che i
            suoi

            clienti lo avrebbero chiamato ogni 2
            secondi

            chiedendo aiuto.
            e vero invece...
            ;-0)
            che tu ci creda o no...Mio cuggino mio cuggino...;-0)
  • Anonimo scrive:
    Stasera per scolarmi la pasta...
    ... userò al posto dello scolapasta MandrakeSoft Linux Mandrake, meglio se in versione superiore alla 7.0Certo che trovare windows al 5 posto (a parimerito con altri 2 OS) della Top Vulnerable Packages 2001 è proprio una sorpresa!A leggere molti post in questi mese sembrava che non ci fosse confronto in termini di sicurezza, invece...
    • Anonimo scrive:
      Re: Stasera per scolarmi la pasta...
      - Scritto da: Mandrache

      ... userò al posto dello scolapasta
      MandrakeSoft Linux Mandrake, meglio se in
      versione superiore alla 7.0

      Certo che trovare windows al 5 posto (a
      parimerito con altri 2 OS) della Top
      Vulnerable Packages 2001 è proprio una
      sorpresa!

      A leggere molti post in questi mese sembrava
      che non ci fosse confronto in termini di
      sicurezza, invece...COme qualcuno ha fatto notare, Windows '98 è più sicuro di Windows 2000, quindi ti consiglio un "aggionamento" al tuo sistema.
      • Anonimo scrive:
        Re: Stasera per scolarmi la pasta...
        - Scritto da: TeX


        - Scritto da: Mandrache



        ... userò al posto dello scolapasta

        MandrakeSoft Linux Mandrake, meglio se in

        versione superiore alla 7.0



        Certo che trovare windows al 5 posto (a

        parimerito con altri 2 OS) della Top

        Vulnerable Packages 2001 è proprio una

        sorpresa!



        A leggere molti post in questi mese
        sembrava

        che non ci fosse confronto in termini di

        sicurezza, invece...

        COme qualcuno ha fatto notare, Windows '98 è
        più sicuro di Windows 2000, quindi ti
        consiglio un "aggionamento" al tuo sistema.D'altronde mi sembra ovvio che in OS appena uscito si trovino + vulneabilità che su uno vecchio di anni.Dalla 'classifica' di vede chiaramente che quanto te hai detto è corretto.Solo che vale anche x Mandrake, Redhat, Sun Solaris ecc. ecc.Quindi ti rigiro la domanda:E te hai già aggiornato il tuo OS?
  • Anonimo scrive:
    Come la mettiamo.....
    ...con tutti i bug che ha avuto Ms? Poco tempo fa Win Xp ha avuto una grave falla di sicurezza. Outlook e Outlook Express con i loro buchi.Ms vuol dire sicurezza? Ma vogliamo scherzare?P.S. Preferisco Linux.Nikalte.
  • Anonimo scrive:
    Re: Masturbazioni mentali e non
    Ciao,mi trovo più o meno nella stessa tua posizione.Intanto non mi piace criticare per il solo gusto di farlo.Lavoro dal 1980 nell'informatica. Son partito con Atari 520 Apple Style. Poi via via sono passato ad Amiga e dopo varie vicissitudini ed esperienze, al mondo dei PC. Oggi su varie piattaforme da Intel a Sun, Risc e Alpha.Ognuna ha i propri pregi e difetti sia con WIN checon Linux. Però mi diverto a capire cosa ci può essere che non và.Secondo me, il difetto evidente di M$ è l'eccessiva pesantezza ed invasività del S.O, di contro anche se lentamente da Win 2.03 che vidi per la prima volta a Win2k ci sono stati ovvi miglioramenti.Per quanto riguarda la parte Linux, a meno che non sia un genio, devi avere molto tempo a disposizione per entrare nella filosofia e provare, provare, provare.E' comunque una bella sfida. Per molteplici affinità mi affascina Linux e sta entrando sempre di più nella mia attività professionale e no.Microsoft le tenterà tutte per opporsi alla sua diffusione, ma dovrà tenere conto che stà crescendo la "Cultura Informatica" e quindi le gabole o la bugie hanno le gambe corte.Infine una esortazione circa le possibilità di semplificare le installazioni e le operazioni su Linux: L' interfaccia grafica aiuta la diffusione!!! W Gnome etc etc anche se rallenta (+ o -) un pelo le performanceBeh io ci ho provato a farmi qualche pippa mentale...questo sopra è il risultato!seekers of tomorrow
    • Anonimo scrive:
      Re: Masturbazioni mentali e non
      - Scritto da: seekers64
      Ciao,
      mi trovo più o meno nella stessa tua
      posizione.
      Intanto non mi piace criticare per il solo
      gusto di farlo.
      Lavoro dal 1980 nell'informatica. Son
      partito con Atari 520 Apple Style. Poi via
      via sono passato ad Amiga e dopo varie
      vicissitudini ed esperienze, al mondo dei
      PC. Oggi su varie piattaforme da Intel a
      Sun, Risc e Alpha.Abile e Arruolato.Alien.
      Ognuna ha i propri pregi e difetti sia con
      WIN che
      con Linux. Però mi diverto a capire cosa ci
      può essere che non và.

      Secondo me, il difetto evidente di M$ è
      l'eccessiva pesantezza ed invasività del
      S.O, di contro anche se lentamente da Win
      2.03 che vidi per la prima volta a Win2k ci
      sono stati ovvi miglioramenti.
      Per quanto riguarda la parte Linux, a meno
      che non sia un genio, devi avere molto tempo
      a disposizione per entrare nella filosofia e
      provare, provare, provare.
      E' comunque una bella sfida. Per molteplici
      affinità mi affascina Linux e sta entrando
      sempre di più nella mia attività
      professionale e no.
      Microsoft le tenterà tutte per opporsi alla
      sua diffusione, ma dovrà tenere conto che
      stà crescendo la "Cultura Informatica" e
      quindi le gabole o la bugie hanno le gambe
      corte.
      Infine una esortazione circa le possibilità
      di semplificare le installazioni e le
      operazioni su Linux: L' interfaccia grafica
      aiuta la diffusione!!! W Gnome etc etc anche
      se rallenta (+ o -) un pelo le performance
      Beh io ci ho provato a farmi qualche pippa
      mentale...questo sopra è il risultato!
      seekers of tomorrow
  • Anonimo scrive:
    La differenza
    Io parlo in base alle mie esperienze, non saranno le più complete ed interessanti ma qualcuno che ne sa più di me sicuramente mi illuminerà.Volete sapere perchè Win ha più bug di qualsiai altro sistema? Io ho messo in piedi un web server su win2k, mettiamo pure caso che sono il più sfigato dei sistemisti, dal giorno dopo averlo messo on-line mi accorgo dai log di decine e decine di tentativi di accessi vari da parte di mio "caro amico" che di mestiere "vende" e supporta linux. Io non saprei neanche da che parte iniziare per attaccare i suoi server, sia che abbia 50 falle o 20000.Le conclusioni le lascio a voi, io mi sono fatto una mia idea.
  • Anonimo scrive:
    Ma Michel Morelli ha letto le statistiche o no ?
    Mi chiedo se Michel Morelli del portale su Linux abbia dato un'occhiata a queste statistiche dato che afferma:"Non è possibile - commenta Morelli - conteggiare l'errore di un software moltiplicandolo per il numero di distribuzioni Linux esistenti."Nelle statistiche si vede benissimo che non hanno fatto la somma di tutti i bug di tutte le distribuzioni, ma che hanno contato i bug per OGNI singola distribuzione e hanno messo i diversi punteggi separati nella statistica.Per Morelli:Leggi prima di parlare
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma Michel Morelli ha letto le statistiche o no ?
      Ecco, bravo, il consiglio che hai dato a Morelli dattelo anche a te stesso: leggi prima di parlare.Se ti fossi degnato di leggere l'articolo di PI, invece di precipitarti sui forum a sparare "suggerimenti", avresti appreso che l'attuale pagina delle stat pubblicata su SecurityFocus non è uguale a quella che compariva qualche giorno fa e che accostava il numero totale di vulnerabilità di Linux (di tutte le distribuzioni Linux) con quelle di Windows.Per Logico:Leggi prima di parlare- Scritto da: Logico
      Mi chiedo se Michel Morelli del portale su
      Linux abbia dato un'occhiata a queste
      statistiche dato che afferma:

      "Non è possibile - commenta Morelli -
      conteggiare l'errore di un software
      moltiplicandolo per il numero di
      distribuzioni Linux esistenti."

      Nelle statistiche si vede benissimo che non
      hanno fatto la somma di tutti i bug di tutte
      le distribuzioni, ma che hanno contato i bug
      per OGNI singola distribuzione e hanno messo
      i diversi punteggi separati nella
      statistica.

      Per Morelli:
      Leggi prima di parlare
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma Michel Morelli ha letto le statistiche o no
      Le ho lette, non ti preoccupare. E visto che come me la pensano anche chi "ha dato" contro ai dati presentati forse vorra' dire che io le ho interpretatate correttamente prima che le correzioni venissero effettuate da chi ha emesso i dati. ciao
  • Anonimo scrive:
    Ma impariamo a interpretare i dati
    A tirare le conclusioni bovinamente, senzaaltra considerazione, si dovrebbe sostenere cheWin98 è più sicuro di Windows2000... Vedi ilnumero di bug riportati nella tabellina....
  • Anonimo scrive:
    Abbiamo spostato tutti i nostri dati...
    ...su quel server IBM, laggiu'.Occupa meno spazio, ci sta piu' roba, e ci gira anche linux.Mai vista prima d'ora una pubblicita' che si schierasse con linux. Per la cronaca la IBM e' una grossa ditta che sviluppa soluzioni server per le aziende. Qst come nota per i simpaticoni che vengono dal CP/M e 20 righe sotto vengono da sys Unix.
  • Anonimo scrive:
    ma allora, linux sux o no?
    NON CAPISCO PIU' UN CAZUXqual'è la distribuzione FREE di linux più sicura?
    • Anonimo scrive:
      Re: ma allora, linux sux o no?

      qual'è la distribuzione FREE di linux più
      sicura?http://www.trustix.com/products/tsl/trustix...
    • Anonimo scrive:
      Re: ma allora, linux sux o no?
      La più sicura è quella a cui dedichi più tempo per renderla sicura.Rendere un sistema assolutamente sicuro è molto complesso, ma si possono compiere diverse azioni che lo rendano sicuro almeno per quei tipi di attacchi basati sulle principali vulnerabilità.Il vero problema è che la maggior parte delle società, una volta installato il s.o., abbandonano i server a se stessi. Quante hanno un security manager o un sistemista che ogni giorno dedichi un po' di tempo a leggere news, mailing list, ecc che lo aiutino ad aggiornare il server non appena un nuovo bug viene segnalato?
  • Anonimo scrive:
    le aziende ... le PICCOLE aziende
    le aziende?ma QUALI aziende?le aziende grandi hanno ben altri software!sistemi operativi tosti, dialetti unix, as400 o altra roba IBM ... terminali per chi immette dati, o emulazioni in locale per le elaborazioni eventuali ... ma la massa di dati, la sicurezza ecc. viene gestita da un server DAVVERO potente e affidabile.as400 non ha mai crashato nelle aziende dove ho lavorato. MAI.al massimo finiva lo spazio ... ma aggiungevi un hard disk (l'utente vede solo "lo spazio fisico", non tante periferiche) e si ricominciavaAltre grosse corporation usavano dialetti unix, anche linux. Ma roba con più di 20 utenti ... naaa.e gestione di grandi masse di dati?naaaaa
    • Anonimo scrive:
      Re: le aziende ... le PICCOLE aziende

      le aziende?
      ma QUALI aziende? Posso assicurare che molte aziende stanno virando verso Linux, anche per cose pesanti come i DB.Mentre analogo processo non lo vedo verso Win.Diciamo che i tre/quattro nomi che si sentono sono Solaris, HP-UX, Linux ed AIX.AS400 e' morto, ormai
      Altre grosse corporation usavano dialetti
      unix, anche linux.
      Ma roba con più di 20 utenti ... naaa.
      e gestione di grandi masse di dati?
      naaaaaMi sa che ultimamente non sei piu' passato in un CED grosso, vero? Perisher!
  • Anonimo scrive:
    Finalmente...
    Finalmebnte una notizia che comincia a far dubitare della supremazia in campo sicurezza di Linux & company su MS......Anche se, secondo me, il numero di falle scopertie non è l'unità giusta per misurare la sicurezza di un sistema!Bisogna rendersi conto che la sicurezza di un sistema dipende al 99% dalla bravura del amministratore, in quanto per ogni falla di sicurezza è stata fatta sicuramente una patch. Se uno si preoccupa di installare tempestivamente tutte queste patch avrà un sistema molto sicuro, al contrario, chi se ne sbatte i coglioni, avrà un sistema di merda dove qualunque rimbambito che copia un pezzettino di codice da Security Focus riesce a procurargli dei danni........Credo che nessuno abbia niente da dire contro MS per quanto riguarda le patch che escono sempre a brevissima distanza dalla scoperta della falla.Inoltre sfido chiunque a costruire un software privo di bugs!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente...
      iis dal 96 ad oggi ha accumulato oltre 60 bug, apache 6 (esempio di come siano sullo stesso piano).poi, fai un conto: dividi il N° di bug scoperti in un anno per la quantità di sw installabile nel tot. sempio win 700 Mb, Red Hat Linux 20 Gb, fatti il conto (vai su security focus, ovv.) e poi dici se i numeri sono uguali!
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente...
        Ma non mi dirai che Linux (solo l'os e non tutti i sw che ti forniscono assieme) sono 20 GB?!!E comunque è vero che i bugs di IIS sono molti di più... Però c'è anche da dire che la maggior parte degli attacchi che riescono non sfruttano quei bugs (per i quali esistono le patch) ma errori di configurazione. Un esempio classico è quando si lasciano nella directory del web server i samples....Io rimango dell'idea che se un server viene installato e configurato come mamma MS comanda non c'è tanto da preoccuparsi....... :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Finalmente...
          - Scritto da: Ratt
          Ma non mi dirai che Linux (solo l'os e non
          tutti i sw che ti forniscono assieme) sono
          20 GB?!!Ovvio, non il solo kernel: il sistema operativo,i tool fondamentali e tutti i pacchettiaggiuntivi forniti con i CD di installazione.La questione è che QUEI DATI sono stati calcolatiNON sul solo sistema operativo di base, ma suTUTTA LA DISTRIBUZIONE. Quindi, il paragoneproposto da BSD_like torna eccome
          E comunque è vero che i bugs di IIS sono
          molti di più... Però c'è anche da dire che
          la maggior parte degli attacchi che riescono
          non sfruttano quei bugs (per i quali
          esistono le patch) ma errori di
          configurazione.
          Non è affatto vero. Dove l'hai letta sta cosa?
          Io rimango dell'idea che se un server viene
          installato e configurato come mamma MS
          comanda non c'è tanto da preoccuparsi.......
          :)Infatti Microsoft per i suoi server DNS siaffida a ditte che usano sistemi operativiopen source... Strano eh? ;-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Finalmente...
          - Scritto da: Ratt
          Ma non mi dirai che Linux (solo l'os e non
          tutti i sw che ti forniscono assieme) sono
          20 GB?!!No, il kernel e le utility di base stanno in qualche decina di mega (dipende dalla distribuzione). Il resto e' sw a contorno. Il punto e' proprio questo, che non ha senso contare il n. di bug in una distribuzione linux (che comprende magari giga e giga di sw a corredo) e una "distribuzione" win, che comprende solo il S.O. e poche utility di base.
          Io rimango dell'idea che se un server viene
          installato e configurato come mamma MS
          comanda non c'è tanto da preoccuparsi.......
          :)mamma MS, come dici tu, e' quella che lascia attive per default alcune opzioni pericolose, sui server e sui client, perche' la filosofia imperante e' "l'interfaccia user friendly e' bella." Peccato che se l'utente e', come nella maggior parte dei casi capita, un incompetente (senza offesa) essere "user friendly" significa di fatto calare le braghe. Vorresti tu, ad esempio, che la tua automobile si mettesse in moto appena ti sei seduto sul sedile? Io no, sinceramente. Avrei troppa paura di trovare il mio bimbo schiantato contro un muro un giorno o l'altro.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente...

            No, il kernel e le utility di base stanno in
            qualche decina di mega (dipende dalla
            distribuzione). Il resto e' sw a contorno.
            Il punto e' proprio questo, che non ha senso
            contare il n. di bug in una distribuzione
            linux (che comprende magari giga e giga di
            sw a corredo) e una "distribuzione" win, che
            comprende solo il S.O. e poche utility di
            base.Secondo te un bug di un editor di testo viene contato come una falla di sicurezza?! Secondo me no...
            mamma MS, come dici tu, e' quella che lascia
            attive per default alcune opzioni
            pericolose, sui server e sui client, perche'
            la filosofia imperante e' "l'interfaccia
            user friendly e' bella." Peccato che se
            l'utente e', come nella maggior parte dei
            casi capita, un incompetente (senza offesa)
            essere "user friendly" significa di fatto
            calare le braghe.Beh... Io non do esattamente la stessa interpretazione al termine "user friendly"........User friendly vuol dire "stessa cosa in meno tempo e più intuitivamente"!!!Tu cosa pretenderesti che Microsoft vendesse windows già configurato???????E gli amministratori cosa ci sono a fare??????Secondo te è troppo difficile entrare in una dialog e modificare le impostazioni???????Forse per te windows non è ancora abbastanza user friendly...Un conto è il pc dell'utonto e un conto è il server di una ditta.....Per gli utonti ci sono le impostazioni di default che permettono di fare tutto (logicamente poter fare tutto significa quasi sempre essere vulnerabili)... Poi se un utente vuole maggiore sicurezza può sempre fare lo sforzo di leggersi l'help e configurare passo passo il proprio sistema...
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente...
            I bug di security focus a cui si riferisce l'articolo, riguardano tutti i bug nel totale, non quelli concernenti una certa area.Poi, un bug in un'editor di testo può riguardare anche la sicurezza: bug in applicativi più strani possono eccome compromettere la security di un'o.s., magari aprendo misteriose backdoors.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente...


            User friendly vuol dire "stessa cosa in meno
            tempo e più intuitivamente"!!!No, user friendly vuol dire letteralmente "in modo amichevole per l'utente"; ora su cosa voglia dire "amichevole" ci sarebbe da discutere, ma mi pare che di solito cosi' si indichi un sistema cha eviti all'utente di fare alcune operazioni a lui "scomode" o di interagire in modo per lui "scomodo". Il che si traduce spesso preconfezionando impostazioni di default che si suppone piacciano alla *maggioranza* degli utenti oppure rimuovendo caratteristiche il cui uso risulterebbe troppo macchinoso per l'utente medio. Se questo poi apre buchi di sicurezza grossi come montagne, pazienza.

            Tu cosa pretenderesti che Microsoft vendesse
            windows già configurato???????1) io non ho detto questo, anzi2) MS fa esattamente questo fin dove puo' (ad es vende win con IE preinstallato e con home page al sito MS)3) non riesce a preconfigurare tutto perche' "purtroppo" la gente e' ancora libera di scegliere qualcosa.
            E gli amministratori cosa ci sono a
            fare??????1) Gli amministratori sono figure dell'informatica aziendale, non del mercato home. 2) Un amministratore DEVE mettere la qualita' davanti alla comodita'. Ad un amministratore serio non gliene frega un tubo di avere un sistema user friendly ma non configurabile e/o poco flessibile.
            Secondo te è troppo difficile entrare in una
            dialog e modificare le impostazioni???????No, e' semplicissimo ma a volte troppo vincolante. Un dialog presuppone quasi sempre una interazione con un utente umano, un tool al linea di comando puo' cooperare con altri comandi (script, pipe ecc.) Un dialog spesso non offre la stessa flessibilita' di un tool a linea di comando o di uno script. A riprova di cio' e' il fatto che MS stessa mette a disposizione il resource kit per NT /2000 con tool a linea di comando per operazioni che si potrebbero fare teoricamente anche con i dialog. Teoricamente.
            Forse per te windows non è ancora abbastanza
            user friendly...In effetti per me non lo e'. Questione di gusti, ovviamente. E, sempre opinione personale, non e' amichevole nemmeno nei confronti dell'utente medio. Nemmeno linux, ovviamente, ne' alcun altro SO di mia conoscenza.
            Un conto è il pc dell'utonto e un conto è il
            server di una ditta.....

            Per gli utonti ci sono le impostazioni di
            default che permettono di fare tutto
            (logicamente poter fare tutto significa
            quasi sempre essere vulnerabili)... Poi se
            un utente vuole maggiore sicurezza può
            sempre fare lo sforzo di leggersi l'help e
            configurare passo passo il proprio
            sistema...1) Leggere e configurare e' una delle cose che gli estremisti di win si vantano di non dover mai fare. Esempio classico: "ma figurati se devo leggere 30 pagine di HOWTO per far funzionare xy". 2) Ogni client home insicuro e' un costo per le aziende, ad esempio quando il pc domestico funge da veicolo per virus. Inoltre (ma qui no posso generalizzare) un pc domestico di un amico/parente si trasforma per me in potenziale lavoro extra - non retribuito! :) - Perche', a proposito di user friendliness, il sistema tanto facile e tanto usabile mette in crisi spesso e volentieri padri, zie, amiche, compagni di passeggiate che vogliono scrivere la lista della spesa con il picci' e poi annegano nella formattazione di un documento. Gente a cui, nella stragrande maggioranza dei casi, basterebbe notepad o equivalente e invece si trova word 2000 PROFESSCIONAL!! (OT, grande Balasso!). 3) Reputare una persona troppo stupida per capire e' un atteggiamento presuntuoso. Io contesto e rifiuto la politica "tu sei un utonto, ti preparo la pappa pronta, non ti preoccupare". Preferisco spiegare a quella persona perche' le installo/configuro un sw con funzionalita' ridotte; poi, se ha esigenze diverse, si cambia sw o configurazione, ma sempre mettendo in evidenza gli aspetti salienti/delicati/pericolosi. E sempre spiegando il perche' delle cose. Cosi' il mio "utonto" diventa sempre meno "utonto" e i miei zebedei meno gonfi (si spera..) ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente...


            Un conto è il pc dell'utonto e un conto è il
            server di una ditta.....
            Dimenticavo...in ditta i PC degli "utonti" *sono* macchine aziendali. Se un utente ha possibilita' di pasticciare con le configurazioni della macchina questo si traduce in un costo diretto per l'azienda. Se l'utente *crede* di saper maneggiare il sistema meglio di quanto sappia fare *realmente* (e' facile, basta fare click nell'apposito dialog, oppure: dai dai installiamo lo screensaver tanto carino) questo si traduce in un costo diretto per l'azienda. Se un sistema non e' abbastanza flessibile da potersi adattare alla volonta' dell'amministratore, questo si traduce in un costo diretto per l'azienda. Se il sistema dell'utente e' scarsamente affidabile e/o manutenibile, questo si traduce in un costo diretto per l'azienda. Se ... andiamo avanti? ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente...

            Secondo te un bug di un editor di testo
            viene contato come una falla di sicurezza?!
            Secondo me no...Secondo te un baco nel server FTP, nel serverIRC e nel server WEB viene contato o no?Secondo me nei bachi di Windows NON sono staticontati tutti i bachi dei server (giustamente,perchè spesso software di terze parti).Ma guarda un po', i bachi di ftpd, httpd e viadiscorrendo vengono contati... Esattamentecome diceva BSDLike: si confrontano 20 Gb coni pochi mega di Windows... Evviva l'equità!
        • Anonimo scrive:
          Re: Finalmente...
          Ti hanno risposto egregiamente; i 20 Gb mi riferisco ad una Red Hat 7.1 o 7.2 e distro simili; considera che questa ha la versione maggiore con 11 Cd + 1 DVD; una parte dei CD riguarda i sorgenti delle applicazioni GPL e BSD lic.Installata nel tot. arriva a circa 20 Gb, come win installato nel tot. arriva a circa 700 Mb, almeno il 2000, per XP professional non sò ma i bug riportati per ora riguardano i win fino al 2000 - ME.Per i bug di iis nulla di misterioso, sono quelli spuntati e calcolati dal 96 ad oggi, chiaro che a parte quelli scoperti ieri (figurativo) sono fixati gli altri, ma visto l'andamento non si può dire iis più sicuro di Apache, ma il contrario.I dati di iis VS apache: security focus.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente...
            Per completezza, ti riporto una parte di un post presentato tempo addietro da munheiro riguardo ai bug Apache vs iis:Le vulnerabilità (da cose serie a debolezze teoriche) che sono state registrate per Apache dal 96 a oggi:2001-08-12: Apache Mod ReWrite Rules Bypassing Image Linking 2001-08-09: Apache Server Address Disclosure 2001-07-10: Apache Possible Directory Index Disclosure 2001-04-12: Apache Web Server HTTP Request Denial of Service 2001-03-13: Apache Artificially Long Slash Path Directory Listing 2000-12-06: Apache Web Server with Php 3 File Disclosure 2000-09-29: Apache Rewrite Module Arbitrary File Disclosure 2000-05-31: Apache HTTP Server (win32) Root Directory Access 1999-09-25: NCSA/Apache httpd ScriptAlias Source Retrieval 1998-09-03: Multiple Vendor MIME Header DoS 1998-01-06: Apache Web Server DoS 1997-01-12: Apache mod_cookies Buffer Overflow 1996-12-10: Multiple Vendor nph-test-cgi 1996-04-01: Multiple Vendor test-cgi Directory Listing 1996-03-20: phf Remote Command Execution e quelle di Microsoft IIS2001-08-16: Microsoft IIS 4.0 URL Redirection DoS 2001-08-15: Microsoft IIS SSI Buffer Overrun Privelege Elevation 2001-08-15: Microsoft IIS 5.0 In-Process Table Privelege Elevation 2001-08-15: Microsoft IIS WebDAV Invalid Request Denial of Service 2001-08-15: Microsoft IIS MIME Header Denial of Service 2001-08-08: MS IIS Internal IP Address/Internal Network Name Disclosure 2001-07-04: Microsoft IIS Device File Local DoS 2001-07-04: Microsoft IIS Device File Remote DoS 2001-06-21: Microsoft IIS Unicode .asp Source Code Disclosure 2001-05-17: IIS WebDav Lock Method Memory Leak DoS 2001-05-15: MS IIS/PWS Escaped Characters Decoding Command Execution 2001-05-14: Microsoft IIS Various Domain User Account Access 2001-05-06: Microsoft IIS WebDAV 'Propfind' Server Restart 2001-05-01: Microsoft IIS 5.0 .printer ISAPI Extension Buffer Overflow 2001-03-16: Microsoft IIS WebDAV 'Search' Denial of Service 2001-03-08: Microsoft IIS WebDAV Denial of Service 2001-03-01: Microsoft IIS Multiple Invalid URL Request DoS 2001-01-29: Microsoft IIS File Fragment Disclosure 2000-12-22: Microsoft IIS Front Page Server Extension DoS 2000-11-06: Microsoft IIS 4.0 ISAPI Buffer Overflow 2000-11-06: Microsoft IIS Executable File Parsing 2000-10-23: Microsoft IIS 4.0/5.0 Session ID Cookie Disclosure 2000-10-17: Microsoft IIS and PWS Extended Unicode Directory Traversal 2000-10-04: Microsoft IIS 5.0 Indexed Directory Disclosure 2000-09-05: Microsoft NT 4.0 and IIS 4.0 Invalid URL Request DoS 2000-08-21: Microsoft FrontPage/IIS Cross Site Scripting shtml.dll 2000-08-21: Microsoft IIS Cross Site Scripting .shtml 2000-08-14: Microsoft IIS 5.0 "Translate: f" Source Disclosure 2000-08-10: Microsoft IIS 4.0/5.0 File Permission Canonicalization 2000-07-17: Microsoft IIS 4.0/5.0 Source Fragment Disclosure 2000-07-14: Microsoft IIS 3.0 .htr Missing Variable Denial of Service 2000-07-13: Microsoft IIS Internal IP Address Disclosure 2000-05-14: Microsoft IIS FTP Denial of Service 2000-05-11: Microsoft IIS 4.0/5.0 Malformed File Extension DoS 2000-05-11: Microsoft IIS 4.0/5.0 Malformed Filename Request 2000-05-10: Microsoft IIS 4.0/5.0 Malformed .htr Request 2000-05-06: Microsoft Frontpage Server Extensions Path Disclosure 2000-04-12: Microsoft IIS 4.0/5.0 Escaped Characters 2000-03-30: Microsoft IIS UNC Mapped Virtual Host 2000-03-20: Microsoft IIS 4.0 Chunked Transfer Encoding Buffer Overflow 2000-03-08: Microsoft IIS UNC Path Disclosure 2000-02-15: Microsoft IIS 4.0 Pickup Directory DoS 2000-02-09: NT IIS ASP VBScript Runtime Error Viewable Source 2000-02-02: NT IIS idq.dll Directory Traversal 1999-12-21: Microsoft IIS Virtual Directory Naming 1999-12-21: Microsoft IIS Escape Character Parsing 1999-12-02: IIS / Site Server Multithread SSL 1999-09-23: Microsoft IIS 4.0 Domain Resolution 1999-09-23: Microsoft IIS FTP NO ACCESS Read/Delete File 1999-08-16: Microsoft IIS And PWS 8.3 Directory Name 1999-08-11: NT IIS Malformed HTTP Request Header DoS 1999-07-19: NT IIS MDAC RDS 1999-07-07: NT IIS SSL DoS 1999-06-24: NT IIS Double Byte Code Page 1999-06-15: NT IIS4 Buffer Overflow 1999-05-07: NT IIS Showcode ASP 1999-03-08: NT IIS ISAPI GetExtensionVersion() 1999-02-28: Microsoft IIS '../..' Denial of Service 1999-01-27: NT IIS4 Shared ASP Cache 1999-01-26: NT IIS4 DoS - ExAir Sample Site 1999-01-26: NT IIS IISAPI Extension Enumerate Root Web Server Directory 1999-01-24: NT IIS FTP DoS / Buffer Overflow 1999-01-22: NT IIS4 Log Avoidance 1999-01-14: NT IIS4 Remote Web-Based Administration 1999-01-14: IIS 4.0 fpcount.exe Buffer Overflow 1998-12-25: Microsoft IIS 3.0/4.0 Upgrade BDIR.HTR 1998-07-01: NT IIS ASP Alternate Data Streams 1998-06-26: Multiple Vendor PKCS#1 1998-02-09: Microsoft IIS 4.0 IISADMPWD Proxied Password Attack1997-09-25: Microsoft IIS 3.0 newdsn.exe File Creation 1997-06-21: Microsoft IIS Long URL Denial of Service 1997-03-19: Microsoft IIS 3.0 "%2e" ASP Source Disclosure 1997-02-20: Microsoft IIS Appended Dot Script Source Disclosure 1996-03-01: Multiple Vendor .BAT/.CMD Remote Command Execution Notare che trovare i buchi di Apache è enormemente più facileessendo disponibile il codice sorgente. Notare inoltre che iserver IIS su internet sono la metà di quelli Apache.Fonte dei dati: securityfocus.com
        • Anonimo scrive:
          Re: Finalmente...
          - Scritto da: Ratt
          Ma non mi dirai che Linux (solo l'os e non
          tutti i sw che ti forniscono assieme) sono
          20 GB?!!

          E comunque è vero che i bugs di IIS sono
          molti di più... Però c'è anche da dire che
          la maggior parte degli attacchi che riescono
          non sfruttano quei bugs (per i quali
          esistono le patch) ma errori di
          configurazione. Un esempio classico è quando
          si lasciano nella directory del web server i
          samples....

          Io rimango dell'idea che se un server viene
          installato e configurato come mamma MS
          comanda non c'è tanto da preoccuparsi.......
          :)Ehm ecco scusami, ma il web server e' mio ed io comando sulla configurazione.....se ci lascio i samples e' possibile che un cristiano mi possa bucare il server....e che ci stanno a fare allora? perche' non li tolgono loro.... bha'........
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente...

      Credo che nessuno abbia niente da dire
      contro MS per quanto riguarda le patch che
      escono sempre a brevissima distanza dalla
      scoperta della falla.Io invece credo di si, xchè la patch della patch della patch nel giro di due giorni solo MS è riuscita a farla.Sulla tempestivita poi...Ho un "Server" che serve solo a testare le patchvisto che un paio di volte mi hanno fregato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente...
        Boh... In che senso "ti hanno fregato"???Vuoi dire che a me allora è sempre andata di culo?? (non credo...)
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente...
      - Scritto da: Ratt
      Inoltre sfido chiunque a costruire un
      software privo di bugs!!!Credo che questo non ne abbia:http://www.gnu.org/software/hello/hello.html;o)
  • Anonimo scrive:
    Statistiche Netcraft e Alldas
    Il sondaggio di Netcraft (http://www.netcraft.com/survey) ci fa sapere che su 36.689.008 host analizzati il 56,87% utilizza Apache come webserver, e aggiungo io, presumibilmente una buona parte girano sotto linux. Microsoft si attesta al 30,25%L'archivio dei defacement di Alldas (http://defaced.alldas.de) invece ci fa sapere che da aprile del 2000 sono stati bucati 17.742 volte server con s.o. Microsoft, il 60,01%, e 5.999 server con Linux, il 20,291%.Ogni commento mi sembra superfluo.E con i virus come la mettiamo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Statistiche Netcraft e Alldas
      - Scritto da: lb
      Il sondaggio di Netcraft
      (http://www.netcraft.com/survey) ci fa
      sapere che su 36.689.008 host analizzati il
      56,87% utilizza Apache come webserver, e
      aggiungo io, presumibilmente una buona parte
      girano sotto linux. sì, viene valutata del 30 % circa
      L'archivio dei defacement di Alldas
      (http://defaced.alldas.de) invece ci fa
      sapere che da aprile del 2000 sono stati
      bucati 17.742 volte server con s.o.
      Microsoft, il 60,01%, e 5.999 server con
      Linux, il 20,291%. bel colpo
      Ogni commento mi sembra superfluo.ma verranno numerosi
      E con i virus come la mettiamo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Statistiche Netcraft e Alldas

      L'archivio dei defacement di Alldas
      (http://defaced.alldas.de) invece ci fa
      sapere che da aprile del 2000 sono stati
      bucati 17.742 volte server con s.o.
      Microsoft, il 60,01%, e 5.999 server con
      Linux, il 20,291%.La mia idea è che ciò dipenda unicamente dal fatto che gli attacchi verso i sistemi Microsoft sono nettamente di più degli attacchi verso sistemi Linux... Forse la mia idea sarà sbagliata, ma non credo...... ;-)
      • Anonimo scrive:
        Re:
        - Scritto da: Ratt

        L'archivio dei defacement di Alldas

        (http://defaced.alldas.de) invece ci fa

        sapere che da aprile del 2000 sono stati

        bucati 17.742 volte server con s.o.

        Microsoft, il 60,01%, e 5.999 server con

        Linux, il 20,291%.

        La mia idea è che ciò dipenda unicamente dal
        fatto che gli attacchi verso i sistemi
        Microsoft sono nettamente di più degli
        attacchi verso sistemi Linux... Nettamente?Dov'è una qualche MISURA di questa tua "netta" discrepanza?ti chiedo: quali dati hai a sostegno di questo che a me sembra un PREGIUDIZIO?ancora ti chiedo: che RAGIONE daresti di questa differenza? perché gli attacchi contro i server microsoft (30% di Internet) dovrebbero essere *nettamente* maggiori degli attacchi ai server LINUX (30% di internet) ?
        Forse la mia
        idea sarà sbagliata, ma non credo...... ;-)Di sicuro la si dovrebbe documentarePer ora rimane
        • Anonimo scrive:
          Re:

          ancora ti chiedo: che RAGIONE daresti di
          questa differenza?
          perché gli attacchi contro i server
          microsoft (30% di Internet) dovrebbero
          essere *nettamente* maggiori degli attacchi
          ai server LINUX (30% di internet) ?aparte il fatto che come iis si contano anche i personal web server (da w98 in poi per default) e sono molti che non staccano l'adsl per giorni senza avere idea di cosa hanno sul computer...
  • Anonimo scrive:
    Re: Il giovane Linux
    Peccato che Linux sia basato su un SO (Unix) nato moooolto prima di Windows. Linux in se è giovane, ma il know-how che porta con se no. Mi spiace ma hai toppato stavolta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il giovane Linux
      - Scritto da: Hakkar
      Peccato che Linux sia basato su un SO (Unix)
      nato moooolto prima di Windows. Linux in se
      è giovane, ma il know-how che porta con se
      no. Mi spiace ma hai toppato stavolta.Non è la prima, ne sarà l'ultima volta. Però non potete negare che la sono di più gli esperti in Windows che quelli in Linux. Ora Linux deve puntare al mercato esterno, alla piccola e media industria. Deve servire per la gestione di presse, magazzini automatizzati, macchine per fare le calze e così via di seguito. So bene che molti server di provider usano Linux: la IBM pubblicizza apertamente i suoi nuovi server come perfettamente compatibili con Linux. Dieci anni o trent'anni sono importanti, ma se non si espande .....
  • Anonimo scrive:
    CHE NOIA QUESTI PRETORIANI.........
    Pfuiiiiiiiiiiiiii...............WIN è qui, WIN è la, WIN è sù, WIN è giù....., LINUX fa schifo, LINUX non va,......LINUX non esiste.Pfuiiiiiiiiiiiiii...............Non perdono occasione per spargere merda e falsità contro LINUX comparando dati assolutamente disgregati e presentati in maniera chiaramete tendenziosa per la gioia delle immense schiere di UTONTI in modo da dare ossigeno ai loro tromboni per trovare giustificazioni sull' uso e sulla scelta del loro SO.Questa della "MAGGIOR SICUREZZA" di WIN rispetto a LINUX passarà presto come la BUFALA del giorno, anzi, è già passata x tale.Ma tanto basta, come dicevo, a dar fiato alle ormai asfittiche corde vocali ed ai martoriati polpastrelli di PRETORIANI e UTONI sparsi sul Pianeta Terra.Il succo dei tutto rimane, mi pare, che tanto accanimento fasullo e di falsità contro LINUX derivi dal fatto che LINUX rappresenta ormai una minaccio reale al monopolio del DRAGASACCOCCE DI REDMOND, che, nonostante i suio sforzi x sfornare un SO decente di tale nome anche x le immense schiere dei suoi UTONTI, alla fin fine gli vende sempre il nulla DRAGANDO loro le saccocce.Sempre più spesso, addirittura Nazioni intere prendono coscienza dei SO/SW OPEN SOURCE in contrapposizione all'unico monopolista che si propone loro x contare anche i peli del buco del ...., Microsoft ormai sa che dovrà sempre più spesso fare i conti con un vero SO OPEN SOURCE che la può sostituire in tutto e per tutto.Quindi Microsoft presnda coscienza che ora ha un VERO concorrente, e si rimbocchi le maniche a migliorare veramente i suoi prodotti se vuole sopravvivere in futuro; sia come SICUREZZA, sia come ECONONMICITA', sia come forma di VENDITA.La vera forza di LINUX e la derivante paura che ha Microsoft di LINUX, è semplice da trovare e sotto gli occhi di tutti; LINUX è un ottimo SO in rapida via di sviluppoe diffusione, LINUX è OPEN SOURCE.Ed è proprio la filosofia OPEN SOURCE che fa vedere rosso a Microsoft in quanto la rende assolutamente impotente contro LINUX se non in una guerra di sana concporrenza come Microsoft non è mai stata abituata a combattere.Microsoft ha sempre comparato o assorbito i suoi concorrenti, con LINUX NON lo potrà fare.E riviste come FOCUS, per piacere,......., riflettano prima di pubblicare stronzate che si prestano a interpretazioni assolutamente fasulle.bye from Alien.
    • Anonimo scrive:
      Re: CHE NOIA QUESTI PRETORIANI.........
      M$ ha chiesto al legislatore USA di rendere illegale la GPL (cioè di rendere illegale Linux); non gli è riuscita, ma è questo il tipo di concorrenza che intendono fare a Linux.Di quale N° di Focus parli? Io non lo compro per cui non sò a che ti riferisci.
      • Anonimo scrive:
        Re: CHE NOIA QUESTI PRETORIANI.........
        - Scritto da: BSD_like
        M$ ha chiesto al legislatore USA di rendere
        illegale la GPL (cioè di rendere illegale
        Linux); non gli è riuscita, ma è questo il
        tipo di concorrenza che intendono fare a
        Linux.
        Di quale N° di Focus parli.......quello che che dovrebbe parlare di "SECURITY" noooo????????????????? Io non lo comproe che lo compra? Microsoft!
        per cui non sò a che ti riferisci.....ora lo sat.ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: CHE NOIA QUESTI PRETORIANI.........
      - Scritto da: Alien
      Pfuiiiiiiiiiiiiii...............
      WIN è qui, WIN è la, WIN è sù, WIN è
      giù....., LINUX fa schifo, LINUX non
      va,......LINUX non esiste.
      Pfuiiiiiiiiiiiiii...............Ma da che pulpito...
      Non perdono occasione per spargere merda e
      falsità contro LINUX comparando dati
      assolutamente disgregati e presentati in
      maniera chiaramete tendenziosa per la gioia
      delle immense schiere di UTONTI in modo da
      dare ossigeno ai loro tromboni per trovare
      giustificazioni sull' uso e sulla scelta del
      loro SO.Vedi sopra...
      Questa della "MAGGIOR SICUREZZA" di WIN
      rispetto a LINUX passarà presto come la
      BUFALA del giorno, anzi, è già passata x
      tale.Può essere...
      Ma tanto basta, come dicevo, a dar fiato
      alle ormai asfittiche corde vocali ed ai
      martoriati polpastrelli di PRETORIANI e
      UTONI sparsi sul Pianeta Terra.E dei Lin-Talebani?:)
      Il succo dei tutto rimane, mi pare, che
      tanto accanimento fasullo e di falsità
      contro LINUX derivi dal fatto che LINUX
      rappresenta ormai una minaccio reale al
      monopolio del DRAGASACCOCCE DI REDMOND, che,
      nonostante i suio sforzi x sfornare un SO
      decente di tale nome anche x le immense
      schiere dei suoi UTONTI, alla fin fine gli
      vende sempre il nulla DRAGANDO loro le
      saccocce.La parola "accanimento contro un SO", detta da un utente Linux (o da un utente Mac)...fa abbastanza ridere
      Sempre più spesso, addirittura Nazioni
      intere prendono coscienza dei SO/SW OPEN
      SOURCE in contrapposizione all'unico
      monopolista che si propone loro x contare
      anche i peli del buco del ...., Microsoft
      ormai sa che dovrà sempre più spesso fare i
      conti con un vero SO OPEN SOURCE che la può
      sostituire in tutto e per tutto.Vero
      Quindi Microsoft presnda coscienza che ora
      ha un VERO concorrente, e si rimbocchi le
      maniche a migliorare veramente i suoi
      prodotti se vuole sopravvivere in futuro;
      sia come SICUREZZA, sia come ECONONMICITA',
      sia come forma di VENDITA.Credo non si possa negare che dei progressi si siano fatti in tali direzioni...
      La vera forza di LINUX e la derivante paura
      che ha Microsoft di LINUX, è semplice da
      trovare e sotto gli occhi di tutti; LINUX è
      un ottimo SO in rapida via di sviluppoe
      diffusione, LINUX è OPEN SOURCE.Innegabile affermazione...
      Ed è proprio la filosofia OPEN SOURCE che fa
      vedere rosso a Microsoft in quanto la rende
      assolutamente impotente contro LINUX se non
      in una guerra di sana concporrenza come
      Microsoft non è mai stata abituata a
      combattere.
      Microsoft ha sempre comparato o assorbito i
      suoi concorrenti, con LINUX NON lo potrà
      fare.Ma cos'è tutto 'sto "accanimento" contro M$? :)Tra l'altro la notizia non l'hanno neanche pubblicata loro...
      E riviste come FOCUS, per piacere,.......,Di chiara proprietà M$, eh? :)
      riflettano prima di pubblicare stronzate che
      si prestano a interpretazioni assolutamente
      fasulle.Ma quale interpretazione? l'articolo di PI mi sembra assolutamente obiettivo...non fa altro che riportare dati...e le statistiche pure...Mah
      • Anonimo scrive:
        Re: CHE NOIA QUESTI PRETORIANI.........
        - Scritto da: spino
        - Scritto da: Alien

        Pfuiiiiiiiiiiiiii...............

        WIN è qui, WIN è la, WIN è sù, WIN è

        giù....., LINUX fa schifo, LINUX non

        va,......LINUX non esiste.

        Pfuiiiiiiiiiiiiii...............

        Ma da che pulpito...Io sono sempre stato obiettivo.


        Non perdono occasione per spargere merda e

        falsità contro LINUX comparando dati

        assolutamente disgregati e presentati in

        maniera chiaramete tendenziosa per la
        gioia

        delle immense schiere di UTONTI in modo da

        dare ossigeno ai loro tromboni per trovare

        giustificazioni sull' uso e sulla scelta
        del

        loro SO.

        Vedi sopra...Appunto.


        Questa della "MAGGIOR SICUREZZA" di WIN

        rispetto a LINUX passarà presto come la

        BUFALA del giorno, anzi, è già passata x

        tale.

        Può essere...Lo è già.


        Ma tanto basta, come dicevo, a dar fiato

        alle ormai asfittiche corde vocali ed ai

        martoriati polpastrelli di PRETORIANI e

        UTONI sparsi sul Pianeta Terra.

        E dei Lin-Talebani?
        :)Ci sono solo WIN-PRETORIANI.

        Il succo dei tutto rimane, mi pare, che

        tanto accanimento fasullo e di falsità

        contro LINUX derivi dal fatto che LINUX

        rappresenta ormai una minaccio reale al

        monopolio del DRAGASACCOCCE DI REDMOND,
        che,

        nonostante i suio sforzi x sfornare un SO

        decente di tale nome anche x le immense

        schiere dei suoi UTONTI, alla fin fine gli

        vende sempre il nulla DRAGANDO loro le

        saccocce.

        La parola "accanimento contro un SO", detta
        da un utente Linux (o da un utente Mac)...fa
        abbastanza ridereSono anche utente WIN-DRAGA, per questo lo conosco.

        Sempre più spesso, addirittura Nazioni

        intere prendono coscienza dei SO/SW OPEN

        SOURCE in contrapposizione all'unico

        monopolista che si propone loro x contare

        anche i peli del buco del ...., Microsoft

        ormai sa che dovrà sempre più spesso fare
        i

        conti con un vero SO OPEN SOURCE che la
        può

        sostituire in tutto e per tutto.

        Vero.......

        Quindi Microsoft presnda coscienza che ora

        ha un VERO concorrente, e si rimbocchi le

        maniche a migliorare veramente i suoi

        prodotti se vuole sopravvivere in futuro;

        sia come SICUREZZA, sia come
        ECONONMICITA',

        sia come forma di VENDITA.

        Credo non si possa negare che dei progressi
        si siano fatti in tali direzioni...Solo piccoli passi e in direzione che possono interessare solo il DRAGA e poco gli UTENTI.

        La vera forza di LINUX e la derivante
        paura

        che ha Microsoft di LINUX, è semplice da

        trovare e sotto gli occhi di tutti; LINUX
        è

        un ottimo SO in rapida via di sviluppoe

        diffusione, LINUX è OPEN SOURCE.

        Innegabile affermazione.....................

        Ed è proprio la filosofia OPEN SOURCE che
        fa

        vedere rosso a Microsoft in quanto la
        rende

        assolutamente impotente contro LINUX se
        non

        in una guerra di sana concporrenza come

        Microsoft non è mai stata abituata a

        combattere.

        Microsoft ha sempre comparato o assorbito
        i

        suoi concorrenti, con LINUX NON lo potrà

        fare.

        Ma cos'è tutto 'sto "accanimento" contro M$?
        :)
        Tra l'altro la notizia non l'hanno neanche
        pubblicata loro...Accanimento contro Microsoft?Che dici?!Chi è che ha fagocitato i SO/SW?

        E riviste come FOCUS, per piacere,.......,

        Di chiara proprietà M$, eh? :)Forse UTONTI simpatizzanti?

        riflettano prima di pubblicare stronzate
        che

        si prestano a interpretazioni
        assolutamente

        fasulle.

        Ma quale interpretazione? l'articolo di PI
        mi sembra assolutamente obiettivo...non fa
        altro che riportare dati...e le statistiche
        pure...
        MahE che c'entra PI?Ha solo riportato una notizia.
        • Anonimo scrive:
          Re: CHE NOIA QUESTI PRETORIANI.........


          Ma da che pulpito...

          Io sono sempre stato obiettivo.AHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!Te OBIETTIVO?AHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!AHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!AHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!AHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!


          E riviste come FOCUS, per
          piacere,.......,



          Di chiara proprietà M$, eh? :)

          Forse UTONTI simpatizzanti?Apparte la confusione fra focus e security-focus, la seconda di queste è una fra le massime autorità su web in fatto di analisi di OS.E poi parli di obiettività?Ripeto:AHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!AHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!AHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!AHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!AHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: CHE NOIA QUESTI PRETORIANI.........
          - Scritto da: Alien


          - Scritto da: spino

          - Scritto da: Alien


          Pfuiiiiiiiiiiiiii...............


          WIN è qui, WIN è la, WIN è sù, WIN è


          giù....., LINUX fa schifo, LINUX non


          va,......LINUX non esiste.


          Pfuiiiiiiiiiiiiii...............



          Ma da che pulpito...

          Io sono sempre stato obiettivo.Se ne fai una questione personale, allora non parlare in generale...


          Non perdono occasione per spargere
          merda e


          falsità contro LINUX comparando dati


          assolutamente disgregati e presentati
          in


          maniera chiaramete tendenziosa per la

          gioia


          delle immense schiere di UTONTI in
          modo da


          dare ossigeno ai loro tromboni per
          trovare


          giustificazioni sull' uso e sulla
          scelta

          del


          loro SO.



          Vedi sopra...

          Appunto.Appunto cosa?Stai difendendo l'indifendibile...


          Questa della "MAGGIOR SICUREZZA" di WIN


          rispetto a LINUX passarà presto come la


          BUFALA del giorno, anzi, è già passata
          x


          tale.



          Può essere...

          Lo è già.No...i dati sono ancora lì...


          Ma tanto basta, come dicevo, a dar
          fiato


          alle ormai asfittiche corde vocali ed
          ai


          martoriati polpastrelli di PRETORIANI e


          UTONI sparsi sul Pianeta Terra.



          E dei Lin-Talebani?

          :)

          Ci sono solo WIN-PRETORIANI.E Lin-Talebani...e MaCartisti...allora?

          La parola "accanimento contro un SO",
          detta

          da un utente Linux (o da un utente
          Mac)...fa

          abbastanza ridere

          Sono anche utente WIN-DRAGA, per questo lo
          conosco.Fa ridere lo stesso...

          Vero


          ............Cosa?

          Credo non si possa negare che dei
          progressi

          si siano fatti in tali direzioni...

          Solo piccoli passi e in direzione che
          possono interessare solo il DRAGA e poco gli
          UTENTI.Direi il contrario...

          Innegabile affermazione...

          ....................................cosa?

          Ma cos'è tutto 'sto "accanimento" contro
          M$?

          :)

          Tra l'altro la notizia non l'hanno neanche

          pubblicata loro...

          Accanimento contro Microsoft?Sì
          Che dici?!Quello che hai letto...
          Chi è che ha fagocitato i SO/SW?Potremmo fare lo stesso discorso per Apple con il suo SO preinstallato...


          E riviste come FOCUS, per
          piacere,.......,



          Di chiara proprietà M$, eh? :)

          Forse UTONTI simpatizzanti?Dov'è la fonte di questa tua affermazione?

          Ma quale interpretazione? l'articolo di PI

          mi sembra assolutamente obiettivo...non fa

          altro che riportare dati...e le
          statistiche

          pure...

          Mah

          E che c'entra PI?
          Ha solo riportato una notizia.Appunto...
      • Anonimo scrive:
        Re: CHE NOIA QUESTI PRETORIANI.........

        ........

        riflettano prima di pubblicare stronzate
        che

        si prestano a interpretazioni
        assolutamente

        fasulle.

        Ma quale interpretazione? l'articolo di PI
        mi sembra assolutamente obiettivo...non fa
        altro che riportare dati...e le statistiche
        pure...
        MahL'articolo di PI sì, ma quello che hanno riportato i media internet in generale e non, è tendenzioso e far passare sullo stesso piano 30 bug (esempio) su 20 Gb di sw installabile nel tot., contro i 10 bug (esempio) su 700 Mb di sw installabile nel tot. ed affermare che il secondo è più sicuro del primo, bè è falso!!
        • Anonimo scrive:
          Re: CHE NOIA QUESTI PRETORIANI.........
          Spero che SecurityFocus NON abbia considerato tutto quello che si puo' installare dai cd di linux (o quello che si puo' aggiungere a windows)e comunque da 3 cd mandrake ottieni del software (ossia linux = kernel + tool del so + applicativi) che vengono ritenuti VALIDI e privi di bug da chi fa la distribuzione (Red Hat, Mandrake...) quindi se tu installi tutto da 3 cd Mandrake ottieni 4 gb (ma quali 20!!!) di cose UGUALI ossia 20 editor di testo (tutti fanno le stesse cose), 3900 browser (tutti uguali e tutti lenti) mentre installando TUTTO quello che c'e' nel cd di Windows ottieni 2 editor di testo (notepad, wordpad) 1 browser (ie).Se poi a te non piacciono, ne puoi aggiungere di altri.Se su 4 gb dell'installazione Mandrake ci sono 80 bug mentre nei 700 mega dell'installazione di Windows ce ne sono 20 beh che devo dirti?Colpa di chi distribuisce Mandrake!ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: CHE NOIA QUESTI PRETORIANI.........
            - Scritto da: K-Line
            Spero che SecurityFocus NON abbia
            considerato tutto quello che si puo'
            installare dai cd di linux (o quello che si
            puo' aggiungere a windows)
            e comunque da 3 cd mandrake ottieni del
            software (ossia linux = kernel + tool del so
            + applicativi) che vengono ritenuti VALIDI e
            privi di bug da chi fa la distribuzione (Red
            Hat, Mandrake...) quindi se tu installi
            tutto da 3 cd Mandrake ottieni 4 gb (ma
            quali 20!!!)Balle, mai detto che LINUX non ha bachi o buchi di sicurezza.Basta collegarsi al sito UPGRADE di Mandrake per farsi fare una scansione sull' installato sul proprio HD e vedere se ci sono da aggiornare file o programmi con bachi o tappi per la sicurezza.Non vado a indagare sui GB che hai detto, comunque la mia MANDRAKE 8.1 con installati un sacco di programmi Workstation, Multimediali, qualche gioco, e Sever, Internet, Configurazione, al MAX mi sta occupando 1,6 GB. di cose UGUALI ossia 20 editor
            di testo (tutti fanno le stesse cose),Tanta scelta significa che uno si sceglie quello che piùgli aggrada. 3900
            browser (tutti uguali e tutti lenti)Riballe, ci sono Broweser diversi veloci o meno veloci, comunque mai lenti come IE. mentre
            installando TUTTO quello che c'e' nel cd di
            Windows ottieni 2 editor di testo (notepad,
            wordpad) 1 browser (ie).
            Se poi a te non piacciono, ne puoi
            aggiungere di altri.Un'altra bufala.
            Se su 4 gb dell'installazione Mandrake ci
            sono 80 bug mentre nei 700 mega
            dell'installazione di Windows ce ne sono 20
            beh che devo dirti?
            Colpa di chi distribuisce Mandrake!

            ciaoSarebbe meglio guardassi che distribuisce DRAGA.
        • Anonimo scrive:
          Re: CHE NOIA QUESTI PRETORIANI.........
          - Scritto da: BSD_like
          L'articolo di PI sì, ma quello che hanno
          riportato i media internet in generale e
          non, è tendenzioso e far passare sullo
          stesso piano 30 bug (esempio) su 20 Gb di sw
          installabile nel tot., contro i 10 bug
          (esempio) su 700 Mb di sw installabile nel
          tot. ed affermare che il secondo è più
          sicuro del primo, bè è falso!!Infatti non affermano nulla...riportano solo dei dati...
          • Anonimo scrive:
            Re: CHE NOIA QUESTI PRETORIANI.........
            - Scritto da: spino
            - Scritto da: BSD_like

            L'articolo di PI sì, ma quello che hanno

            riportato i media internet in generale e

            non, è tendenzioso e far passare sullo

            stesso piano 30 bug (esempio) su 20 Gb di
            sw

            installabile nel tot., contro i 10 bug

            (esempio) su 700 Mb di sw installabile nel

            tot. ed affermare che il secondo è più

            sicuro del primo, bè è falso!!

            Infatti non affermano nulla...riportano solo
            dei dati...Tendenziosi e disgregati nella presentazione e nella intenzione.
          • Anonimo scrive:
            Re: CHE NOIA QUESTI PRETORIANI.........
            - Scritto da: lapsus

            Infatti non affermano nulla...riportano
            solo

            dei dati...

            Tendenziosi e disgregati nella presentazione
            e nella intenzione.Hai dimenticato di aggiungere "IMHO"...
  • Anonimo scrive:
    Notizia di oggi
    http://www.punto-informatico.it/p.asp?i=38951Questo è riconducibile a Linux o a Win2000 ???
    • Anonimo scrive:
      Re: Notizia di oggi
      - Scritto da: Flavio
      http://www.punto-informatico.it/p.asp?i=38951

      Questo è riconducibile a Linux o a Win2000e allora quella dopo?http://www.punto-informatico.it/p.asp?i=38952ROTFL
  • Anonimo scrive:
    Masturbazioni mentali?
    La domanda "Quale sistema e' piu' sicuro" al di fuori di un preciso contesto applicativo non ha alcun senso.E' ben diverso usare un SO per gestire un sito web piuttosto che per fare desktop publishing!Perche' scannarsi sempre tra windowsisti e linuxiani?Personalmente, sul lavoro uso con estrema soddisfazione Windows2000 come sistema client, ed allo stesso tempo sono estremamente contento che esista Linux (Mandrake 8.1 nella fattispecie) che mi permette a casa mia di liberarmi dalla schiavitu' di Microsoft per sperimentare in piena tranquillita' tutto cio' che tecnicamente mi interessa al riparo dagli avvocati di Mr. Gates.SalutiGiorgio
    • Anonimo scrive:
      Re: Masturbazioni mentali?
      - Scritto da: Giorgio
      Personalmente, sul lavoro uso con estrema
      soddisfazione Windows2000 come sistema
      client, ed allo stesso tempo sono
      estremamente contento che esista LinuxVedo che ci sono anche persone col cervello.Bravo!
    • Anonimo scrive:
      Re: Masturbazioni mentali?
      Ciao,mi trovo più o meno nella stessa tua posizione.Intanto non mi piace criticare per il solo gusto di farlo.Lavoro dal 1980 nell'informatica. Son partito con Atari 520 Apple Style. Poi via via sono passato ad Amiga e dopo varie vicissitudini ed esperienze, al mondo dei PC. Oggi su varie piattaforme da Intel a Sun, Risc e Alpha.Ognuna ha i propri pregi e difetti sia con WIN checon Linux. Però mi diverto a capire cosa ci può essere che non và.Secondo me, il difetto evidente di M$ è l'eccessiva pesantezza ed invasività del S.O, di contro anche se lentamente da Win 2.03 che vidi per la prima volta a Win2k ci sono stati ovvi miglioramenti.Per quanto riguarda la parte Linux, a meno che non sia un genio, devi avere molto tempo a disposizione per entrare nella filosofia e provare, provare, provare.E' comunque una bella sfida. Per molteplici affinità mi affascina Linux e sta entrando sempre di più nella mia attività professionale e no.Microsoft le tenterà tutte per opporsi alla sua diffusione, ma dovrà tenere conto che stà crescendo la "Cultura Informatica" e quindi le gabole o la bugie hanno le gambe corte.Infine una esortazione circa le possibilità di semplificare le installazioni e le operazioni su Linux: L' interfaccia grafica aiuta la diffusione!!! W Gnome etc etc anche se rallenta (+ o -) un pelo le performanceBeh io ci ho provato a farmi qualche pippa mentale...questo sopra è il risultato!seekers of tomorrow
  • Anonimo scrive:
    Ancora WinTalebani
    Niente di nuovo direi.Ancora rantoli dagli WinTalebani che buttano fango su tutto ciò che gli fa paura, bruciando la bandiera del nemico e ballando come forsennati.Continuano a dire le solite inesattezze, tipo "Windows è facile da istallare, il resto no".Ogni tanto scappano eresie come questa, "Windows è più sicuro di tutti".Giusto giusto i babbani(nell'accezione di Harry Potter) che fanno finta di essere professionisti del settore, ci possono credere.E ancora, mi trovo circondato da "professionisti" che cercano l'icona da cliccare e, non trovandola, dicono: "non si può fare".
    • Anonimo scrive:
      Re: Ancora WinTalebani
      Certo che accostando la figura degli utenti windows ai talebani hai fatto la miglior mossa di marketing dell'anno! Quanta gente potrai facilmente convincere che le tue idee siano esatte, certo perchè i talebani stanno sui maroni a tutti e di conseguenza anche gli utenti Win, bravo bravo complimenti!Prima di premere il tastino "INVIA" volevo aggiungere: bravo bravo complimenti, proprio bravo, bravo complimenti!!
  • Anonimo scrive:
    e gli altri?
    Scusate un secondo, ma qui si parla solo di sistemi Microsoft e Linux. Ma gli altri? MacOS-X, FreeBSD, Solaris, AIX, SCO... Insomma, tutti questi ce li siamo scordati? Eppure mi sembra che condividano una grandissima quantita' di pacchetti con il S.O. del pinguino e addirittura alcuni con quellio di Gates, bugs compresi!Ed e' qui il problema! I bugs! Che ce ne sono una caterva, Windows, Linux o S.O. che sia! E volenti o nolenti dobbiamo averci a che fare! Allora, o torniamo a dieci anni fa con i putiferi tipo meglio Commodore 64 o Spectrum, oppure meglio lavorarci sopra senza farne troppo una questione di etica come al solito? Tanto alla fine, ogni S.O. ha i suoi vantaggi e svantaggi, chi piu' chi meno.Ossequi
    • Anonimo scrive:
      Re: e gli altri?
      Concordo.Comunque meglio il Commodore 64 ;-)- Scritto da: biomassa
      Scusate un secondo, ma qui si parla solo di
      sistemi Microsoft e Linux. Ma gli altri?
      MacOS-X, FreeBSD, Solaris, AIX, SCO...
      Insomma, tutti questi ce li siamo scordati?
      Eppure mi sembra che condividano una
      grandissima quantita' di pacchetti con il
      S.O. del pinguino e addirittura alcuni con
      quellio di Gates, bugs compresi!
      Ed e' qui il problema! I bugs! Che ce ne
      sono una caterva, Windows, Linux o S.O. che
      sia! E volenti o nolenti dobbiamo averci a
      che fare! Allora, o torniamo a dieci anni fa
      con i putiferi tipo meglio Commodore 64 o
      Spectrum, oppure meglio lavorarci sopra
      senza farne troppo una questione di etica
      come al solito? Tanto alla fine, ogni S.O.
      ha i suoi vantaggi e svantaggi, chi piu' chi
      meno.
      Ossequi
    • Anonimo scrive:
      Re: e gli altri?
      Grande Biopanza!E' un piacere trovare una mente "obiettiva", di tanto in tanto... :)Ci si becca su aisichiu...- Scritto da: biomassa
      Scusate un secondo, ma qui si parla solo di
      sistemi Microsoft e Linux. Ma gli altri?
      MacOS-X, FreeBSD, Solaris, AIX, SCO...
      Insomma, tutti questi ce li siamo scordati?
      Eppure mi sembra che condividano una
      grandissima quantita' di pacchetti con il
      S.O. del pinguino e addirittura alcuni con
      quellio di Gates, bugs compresi!
      Ed e' qui il problema! I bugs! Che ce ne
      sono una caterva, Windows, Linux o S.O. che
      sia! E volenti o nolenti dobbiamo averci a
      che fare! Allora, o torniamo a dieci anni fa
      con i putiferi tipo meglio Commodore 64 o
      Spectrum, oppure meglio lavorarci sopra
      senza farne troppo una questione di etica
      come al solito? Tanto alla fine, ogni S.O.
      ha i suoi vantaggi e svantaggi, chi piu' chi
      meno.
      Ossequi
  • Anonimo scrive:
    Win o Linux ?
    Ciao.. sono uno smanettone...ma di quelli veri.. della serie che a 10 anni con il c64 mi studiavo il libro del basic e giocavo con i poke...di quelli che facevano (a 15anni) i giochini con le eprom per cambiare la scritta *** c=64 128K e da li avanti avanti.. amiga, pc...bhe mi sono sparato tutti i sistemi operativi microsoft, mi sono sempre immatito con i programmi della adobe e di autodesk (3dmax)e senza troppe difficolta' ho assimilato tutti i concetti base dell'hardware e del software..di come funzionano gli hard disk .. e di come si installano i sistemi operativi.bhe .. quando mi sono comprato il caldera allo smau pensavo veramente di poter cambiare distema operativo e di mollare mamma M$ ....Ma ragazzi.. MA DOVE !!!!Complicatissimo da installare..una notte persa tra telefonate e manuali e documentazioni varie...mi ci e' voluto un floppy per lanciare fdisk..spazzare via le partizioni...e rifare tutto come mamma IBM & M$ hanno progettato che un pc debba funzionare.E ripensandoci adesso, a distanza di anni non mi passa nenache per l'anticamera del cervello di buttare neanche una partizione del mio disco per Linux.. perche' ?3DSTUDIO gira su Linux ?Photoshop gira su linux ?Premiere ?.. e la mia Pinnacle DV500Plus ?e i driver per Quadro ci saranno ?.. ma mi daranno problemi ?...e se volessi farmi una partiata al nuovo gioco ?{ c'e' poco da dire.. e poco da fare.. perche' devo usare una partizione per usare uno solo dei sopracitati programmi ... se poi con win girano tutti... }Ps. e' solo una considerazione per i lamer.per i newbie ... e per chi ha un po' di buon senso....non che soldi nel portafoglio ;)Il resto e' politica.. c'e' chi sta a destra chi sta a sinistra.. sono scelte di vita.
    • Anonimo scrive:
      Re: Win o Linux ?
      - Scritto da: uno qualsiasi
      Ciao.. sono uno smanettone...
      ma di quelli veri.. Sicuro, di quellli veri...
      3DSTUDIO gira su Linux ?
      Photoshop gira su linux ?
      Premiere ?.. e la mia Pinnacle DV500Plus ?
      e i driver per Quadro ci saranno ?.. ma mi
      daranno problemi ?...Sicuramente originali, vero??
      e se volessi farmi una partiata al nuovo
      gioco ?
      Lo sport più adatto per te è proprio quello, giocare..
      { c'e' poco da dire.. e poco da fare..
      perche' devo usare una partizione per
      usare
      uno solo dei sopracitati programmi ...
      se poi con win girano tutti... }Eeeehh??!???!??


      Ps.
      e' solo una considerazione per i lamer.
      per i newbie ... e per chi ha un po' di buon
      senso....non che soldi nel portafoglio ;)
      Appunto, soldi, quelli che dovremmo sempre tirare fuori per comprare tutti i prodotti nuovi che M$ fa uscire ogni 2 mesi e che non funzionano.
      Il resto e' politica.. c'e' chi sta a destra
      chi sta a sinistra.. sono scelte di vita.
      Mi sembra di capire che cosa hai scelto tu.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Win o Linux ?
      - Scritto da: uno qualsiasi
      Ciao.. sono uno smanettone...
      ma di quelli veri..
      della serie che a 10 anni con il c64 mi
      studiavo il libro del basic e giocavo con i
      poke...
      della serie "dai poke ai pokemon"...Io sono un informatico (e di quelli veri) non uno smanettone. Lo sono stato anche io, per carità. Ma l'informatica è un'altra cosa.


      bhe .. quando mi sono comprato il caldera
      allo smau pensavo veramente di poter
      cambiare distema operativo e di mollare
      mamma M$ ....

      Ma ragazzi.. MA DOVE !!!!
      Complicatissimo da installare..
      una notte persa tra telefonate e manuali e
      documentazioni varie...

      mi ci e' voluto un floppy per lanciare
      fdisk..
      spazzare via le partizioni...
      e rifare tutto come mamma IBM & M$ hanno
      progettato che un pc debba funzionare.

      E ripensandoci adesso, a distanza di anni
      non mi passa nenache per l'anticamera del
      cervello di buttare neanche una partizione
      del mio disco per Linux.. perche' ?

      3DSTUDIO gira su Linux ?
      Photoshop gira su linux ?
      Premiere ?.. e la mia Pinnacle DV500Plus ?
      e i driver per Quadro ci saranno ?.. ma mi
      daranno problemi ?...
      e se volessi farmi una partiata al nuovo
      gioco ?

      { c'e' poco da dire.. e poco da fare..
      perche' devo usare una partizione per
      usare
      uno solo dei sopracitati programmi ...
      se poi con win girano tutti... }


      Ps.
      e' solo una considerazione per i lamer.
      per i newbie ... e per chi ha un po' di buon
      senso....non che soldi nel portafoglio ;)Da che pulpito viene la predica...Dimenticavo che sei uno smanettone (di quelli veri) non certo un lamer.Craccare o piratare i programmi (hai un'idea di quanto costi una suite di software originale come quella che hai citato?) sarà molto fico da raccontare agli amici, ma occuparsi degli algoritmi che li fanno funzionare, scusami, è tutta un'altra cosa.Proprio quella che fa la differenza tra la forma mentis dell'utente Linux e Windows (fatti salvi gli ovvi casi particolari).
      • Anonimo scrive:
        Re: Win o Linux ?
        Per tutti..Ninete.. avete clamorosamente toppato in blocco.perchè1) Sono tutti software originale in quanto ci lavoro2) La quadro monta un chipset Nvidia (www.nvidia.com Quadro Pro2) 3) Ci lavoro tempo per giocare 0 :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Win o Linux ?

      Ciao.. sono uno smanettone...
      ma di quelli veri.. Ciao! Una piccola precisazione, smanettone non vuol dire saper fare tutto seguendo procedure passo-passo ma capire il perchè di certe cose e come funzionano.Io non mi considero uno smanettone ma solo un appassionato di informatica
      bhe mi sono sparato tutti i sistemi operativi
      microsoft, mi sono sempre immatito con i
      programmi della adobe e di autodesk (3dmax)
      e senza troppe difficolta' ho assimilato tutti i
      concetti base dell'hardware e del software..
      di come funzionano gli hard disk .. e di come si
      installano i sistemi operativi.complimenti anche io, inoltre sto prendendo la certificazione cisco!
      bhe .. quando mi sono comprato il caldera allo
      smau pensavo veramente di poter cambiare distema
      operativo e di mollare mamma M$ ....Ottima idea
      Ma ragazzi.. MA DOVE !!!!
      Complicatissimo da installare..
      una notte persa tra telefonate e manuali e
      documentazioni varie...Ammetto che la prima volta non è semplicissimo, la mia prima installazione linux risale a una red-hat 5.2, l'ho installata 3 volte prima di avere un sistema funzionante ma sempre perchè avevo sbagliato qualcosa io.
      mi ci e' voluto un floppy per lanciare fdisk..
      spazzare via le partizioni...
      e rifare tutto come mamma IBM & M$ hanno
      progettato che un pc debba funzionare.ma con che stabilità???
      E ripensandoci adesso, a distanza di anni non mi
      passa nenache per l'anticamera del cervello di
      buttare neanche una partizione del mio disco per
      Linux.. perche' ?male
      3DSTUDIO gira su Linux ?
      Photoshop gira su linux ?
      Premiere ?.. e la mia Pinnacle DV500Plus ?
      e i driver per Quadro ci saranno ?.. ma mi
      daranno problemi ?...
      e se volessi farmi una partiata al nuovo gioco ?
      { c'e' poco da dire.. e poco da fare..
      perche' devo usare una partizione per usare
      uno solo dei sopracitati programmi ...
      se poi con win girano tutti... }come ti hanno gia risposto esistono degli emulatori e valide alternative appositamente studiate per linux!
      Il resto e' politica.. c'e' chi sta a destra chi
      sta a sinistra.. sono scelte di vita.io non sto ne a destra ne a sinistra, ammetto pregi e difetti di tutti i sistemi operativi ma sicuramente linux permette di fare molto di più, soprattutto nel mio campo (reti) ed è sicuramente più stabile! (hai mai provato con M$ a far girare un ruter su 486 con 6 schede di rete?? o masterizzare e contemporaneamente lavorare in rete??)anche se ammetto che ci vuole molto di più per impararlo.Io non lo conosco ma per quel poco se so fare sono pienamente soddisfatto! Ti consiglio di installare una distribuzione delle più conosciute come red-hat o mandrake, semplici, con possibilità di trovare aiuti ovunque e imparare a usarlo con calma, non te ne pentirai!
    • Anonimo scrive:
      Re: Win o Linux ? (il falso smanettone)
      - Scritto da: uno qualsiasi
      Ciao.. sono uno smanettone...
      ma di quelli veri.. e noi non possiamo che crederci, ovviamente
      Ma ragazzi.. MA DOVE !!!!
      Complicatissimo da installare..
      una notte persa tra telefonate e manuali e
      documentazioni varie...

      mi ci e' voluto un floppy per lanciare
      fdisk..ecco. Questo mi basta a definirti "uno che si definisce smanettone ma non lo è"Avanti un altrooooooo !!
    • Anonimo scrive:
      Re: Win o Linux ?
      Guarda, da come sei messo tu con l'informatica, ti consiglio di prendere un bel banchetto da ambulante e poi ... 3 LIMONI 1000 LIRE !!!!Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Win o Linux ?
        - Scritto da: Il Vero Fred
        Guarda, da come sei messo tu con
        l'informatica, ti consiglio di prendere un
        bel banchetto da ambulante e poi ... 3
        LIMONI 1000 LIRE !!!!

        Ciao...errore! 3 LIMONI 52c.!!!! :-)))Per il resto io ho cominciato con Red Hat 6.1. Oggi uso RH 7.1 e sono pienamente soddisfatto di Linux. Il mio e' un vecchio PC MMX, che con M$ Winzozz sarebbe gia' caduto vittima della obsolescenza pilotata. Ho anche i CD del RH 7.2, ma non li ho ancora installati perche' il mio HD e' agli sgoccioli (sono un utente finale domestico e non lavoro in rete, per ora. Ma chissa', un giorno...)
    • Anonimo scrive:
      Re: Win o Linux ?
      - Scritto da: uno qualsiasi
      Ciao.. sono uno smanettone...
      ma di quelli veri.. Allora.. di solito smanettone -
      hacker, quindi:"""There is a community, a shared culture, of expert programmers and networking wizards that traces its history back through decades to the first time-sharing minicomputers and the earliest ARPAnet experiments. The members of this culture originated the term `hacker'. Hackers built the Internet. Hackers made the Unix operating system what it is today. Hackers run Usenet. Hackers make the World Wide Web work. If you are part of this culture, if you have contributed to it and other people in it know who you are and call you a hacker, you're a hacker."""http://www.tuxedo.org/~esr/faqs/hacker-howto.htmlnon devi dire tu "sono uno smanettone", te lo dicono gli altri quando te lo meriti. per il resto del tuo messaggio: ROTFL! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Win o Linux ?

      Ciao.. sono uno smanettone...
      ma di quelli veri.. un smannettone vero e uno che riuscirebbe a fare qualsiasi cosa ad occhi chiusi...e se non va ad occhi chiusi...li apre...
      della serie che a 10 anni con il c64 mi
      studiavo il libro del basic e giocavo con i
      poke...ho gia capito...;-0)forza basic
      e senza troppe difficolta' ho assimilato
      tutti i concetti base dell'hardware e del
      software..
      di come funzionano gli hard disk .. e di
      come si installano i sistemi operativi.

      bhe .. quando mi sono comprato il caldera
      allo smau pensavo veramente di poter
      cambiare distema operativo e di mollare
      mamma M$ ....

      Ma ragazzi.. MA DOVE !!!!
      Complicatissimo da installare..
      una notte persa tra telefonate e manuali e
      documentazioni varie...

      mi ci e' voluto un floppy per lanciare
      fdisk..
      spazzare via le partizioni...
      e rifare tutto come mamma IBM & M$ hanno
      progettato che un pc debba funzionare.aparte il fatto che lo puoi installare anche su una FAT (se sai cos'e) e senza partizione di swap modificando un paio di file, un esperto di hardware come te non ha almeno un doppio pentium con 5 o 6 hd ??? installarlo su qualche altro disco no eh ???
      E ripensandoci adesso, a distanza di anni
      non mi passa nenache per l'anticamera del
      cervello di buttare neanche una partizione
      del mio disco per Linux.. perche' ?perche sei un esperto no ???
      3DSTUDIO gira su Linux ?
      Photoshop gira su linux ?
      Premiere ?.. e la mia Pinnacle DV500Plus ?
      e i driver per Quadro ci saranno ?.. ma mi
      daranno problemi ?...hanno fatto versioni per linux ???
      e se volessi farmi una partiata al nuovo
      gioco ?lasciamo stare va...
      { c'e' poco da dire.. e poco da fare..quando la gente e negata per l'informatica si c'e poco da fare...
    • Anonimo scrive:
      Re: Win o Linux ?
      - Scritto da: uno qualsiasi
      bhe mi sono sparato tutti i sistemi
      operativi microsoft, mi sono sempre immatito
      con i programmi della adobe e di autodesk
      (3dmax)E questo fa di te un esperto di informatica?
      e senza troppe difficolta' ho assimilato
      tutti i concetti base dell'hardware e del
      software..
      di come funzionano gli hard disk .. e di
      come si installano i sistemi operativi.Mi sa di no. MI sa che hai imparato solo in "concetti base" M$. Che è già qualcosa per carità, ma non significa sapersi muovere con relativa indipendenza dall'OS che stai usando.
      bhe .. quando mi sono comprato il caldera
      allo smau pensavo veramente di poter
      cambiare distema operativo e di mollare
      mamma M$ ....Miiii. La distribuzione + sfigata del mondo, complimenti!
      Ma ragazzi.. MA DOVE !!!!
      Complicatissimo da installare..
      una notte persa tra telefonate e manuali e
      documentazioni varie... Facciamo una gara? Io installo una RH (o una distribuzione qualsiasi che non sia Debian) e tu Win2k. Chi ci mette di - vince.
      e rifare tutto come mamma IBM & M$ hanno
      progettato che un pc debba funzionare.Da quando M$ decide come dev'essere fatto il tuo PC?
      3DSTUDIO gira su Linux ?
      Photoshop gira su linux ?
      Premiere ?.. e la mia Pinnacle DV500Plus ?No. Ci sono delle alternative certo, ma non altrettanto valide (se con PS devi lavorarci seriamente, altrimenti usa gimp).
      e se volessi farmi una partiata al nuovo
      gioco ?Oggi è uscito il MAME .58...
      { c'e' poco da dire.. e poco da fare..
      perche' devo usare una partizione per
      usare
      uno solo dei sopracitati programmi ...
      se poi con win girano tutti... }Perché quelli che girano, girano meglio e perché hai risparmiato qualche migliaio di ?.
      • Anonimo scrive:
        Re: Win o Linux ?
        - Scritto da: Ender
        Facciamo una gara? Io installo una RH (o una
        distribuzione qualsiasi che non sia Debian)
        e tu Win2k. Chi ci mette di - vince.Perché non Debian?"""During the entire installation process, you will be presented with the main menu, entitled ``Debian GNU/Linux Installation Main Menu''. The choices at the top of the menu will change to indicate your progress in installing the system. Phil Hughes wrote in the Linux Journal (http://www.linuxjournal.com/) that you could teach a _chicken_ to install Debian! He meant that the installation process was mostly just _pecking_ at the _Enter_ key. The first choice on the installation menu is the next action that you should perform according to what the system detects you have already done. It should say ``Next'', and at this point the next step in installing the system will be taken."""http://www.debian.org/releases/stable/i386/install.en.txt... senza contare che se installi solo la 'base' lo batti in due secondi! :o)
        • Anonimo scrive:
          Re: Win o Linux ?
          Al dilà delle opinioni contano i fatti.Nel mio studio ho ancora un Sun 3/160 (anno 1987) che lavora con SunOS 3 ed i cui file girano sulle altre piattaforme Unix che nel tempo ho accumulato: Sun Sparc 2+, con due hd originali da 0.5 Gb (fanno tenerezza)ed un Maxtor scsi da 3Gb che girano sotto SunOS 4 e sotto Solaris 2.5 e 2.6.Inoltre una UltraSparc 5 che gira sotto Solaris 7. In tutti questi anni non ho mai subito un crash e notare che la Sparc 2 la uso come mio server di posta. Ho anche due piattaforme Win (95 e 98) ed i problemi di crash non li conto più da un pezzo: per migliorare la siruazione o dovuto rimuovere chirurgicamente IE e tutte le sue metastasi. Quanto alla scalabilità dei files stendiamo un velo pietoso.Tra studio e casa ho quattro piattaforme Linux ed in quattro anni non mai avuto problemi.L' altra cosa che per me è rilevante e che mi rende sgradevole la paccottiglia MS è il fatto di NON essere il padrone del mio sistema operativo, ma solo di averne una licenza d' uso. Questo comporta che NON ho titolo di risarcimento in caso di danni o malfunzionamenti, perchè mi è concesso du usare un SO sotto la mia responsabilità, quindi se qualcosa non va è colpa mia.
        • Anonimo scrive:
          Re: Win o Linux ?
          - Scritto da: A.C.

          Perché non Debian?Perché mi sta sulle .... (a prescindere)
          ... senza contare che se installi solo la
          'base' lo batti in due secondi! :o)Sì ma poi riesco a fare solo ls ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Win o Linux ?
            - Scritto da: Ender
            - Scritto da: A.C.



            Perché non Debian?

            Perché mi sta sulle .... (a prescindere)motivo? pensi non abbia il menu grafico a prova di idiota?invece ce l'ha, non è "grafico" come quello delle altre distribuzioni inferiori ma ce l'ha pure la debian e a mio avviso è decisamente migliore

            ... senza contare che se installi solo la

            'base' lo batti in due secondi! :o)

            Sì ma poi riesco a fare solo ls ...se poi uno si tiene la potato a vita hai voglia.Basterebbe scaricarsi un sources.list decente, updatare e installare quello che si vuole... (se volete confrontare il vostro sources list col mio potete scaricarlo da ftp://ftp.asus.dyndns.org/pub/debian)
  • Anonimo scrive:
    Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!
    Era ora che qualcuno la contasse giusta. Il popolo di Linux è composto da noiosissime persone che non hanno una vita e passano il tempo a rodersi il fegato contro la Microsoft. Avevo alcuni colleghi che anni addietro facevano gli stessi discorsi magnificando le performance e le funzionalità dei loro splendidi Amiga 4000 contro noi popolo bue di Intel. Chissà dove sono andati a finire, ora.Rassegnatevi: Linux è strutturalmente insicuro, proprio perché è composito, perché richiede centinaia di "particelle" da installare, perché è (non mi viene in mente un termine migliore) "babelico" per definizione. Sarà a costo zero, sarà il trionfo dell'individualismo (e non dell'individuo, mi spiace per Torvalds) sull'impresa, ma continua ad essere solo ed esclusivamente una sistema operativo per informatici puri, difficilissimo da installare, da mantenere e da upgradare. E, lasciatemi fare una previsione, presto farà la fine di Netscape, massacrato da Microsoft a causa dell'incapacità dei suoi adepti ad aprire la propria comunità di "tecnici sopraffini" e ad invadere il mercato. Spiegatemi perché mai un utente dovrebbe installare Linux. Per farci cosa? Non gira nulla che non possa interessare un webmaster. Ma ciò che manda avanti l'Informatica sono gli utenti comuni: persone che usano Word e Internet Explorer e se va bene ogni tanto giocano ai videogiochi e masterizzano qualche CD. Per queste cose è strepitoso un qualsiasi Windows, dal 95 in poi. Non aggreditemi con banalità tipo "Windows fa schifo, è pieno di bug, produce schermi blu, ecc.). Mettetevi nei panni dell'utente qualsiasi e immaginatevelo che solo tenta di installare Red Hat (o scegliete voi la vostra "famiglia" preferita)...Quello che chiedo alla comunità di Linux è mettersi il cuore in pace. Linux è stato programmato da perdenti ed è utilizzato da perdenti. Ciò non è un male, fidatevi di me che lavoro nell'informatica da quando c'erano i drive da 8 pollici e i computer MOS in CP/M: ho utilizzato con gioia e per anni sistemi destinati alla sconfitta, e sono stati ottimi compagni di strada fino a quando hanno retto.Lo dico per voi, patiti di Linux che fate del vostro sistema operativo una ragione di vita, invadendo i forum con i vostri "l'avevo detto io" ogni volta che beccano una falla di Windows: get a life. Uscite un po' la sera, fatevi una fidanzata e cercate di avere qualche svago. Nella vita c'è di più che il vostro sistema operativo, cercate di capirlo. Devo scrivervelo in esadecimale? Lasciate che il mercato faccia le sue scelte e rendetevi conto che Linux, che millanta uno spirito democratizzante, è estremamente elitario, proprio perché riservato e utilizzabile solo da chi ha un know-how informatico enorme. Volete "andare verso il popolo"? [(c) Mao Tse Tung] Bene, allora cominciate a rendere Linux più user friendly, più comprensibile e più umano. E smettete di pensare che il piccolo mondo di informatici sfigati che vi circonda sia il mondo intero. Là fuori è pieno di gente che ha difficoltà a fare il doppio click. La loro salvezza è Windows, che in pochi minuti si impara. Linux per ora è un lusso per pochi webmaster chiusi in una torre d'avorio. Torre pronta a crollare alla prossima incornata di Microsoft. Verremo a cercarvi sotto le macerie, perché comunque siamo tra colleghi.cordialità,VladimirOnde evitare insulti eccessivi da qualche linuxomane esacerbato, preciso una cosa: vengo dal mondo Unix e i server della mia azienda (installati personalmente da me) vivono grazie a Linux ormai da tempo. Passeremo, tuttavia, al più presto a IIS, perché più sicuro, più affidabile e più comprensibile per i nostri operatori junior. La qualità si paga, ma vi assicuro che le ore perse a "ritoccare" Red Hat sarebbero bastate a farmi acquistare decine e decine di software Microsoft, quindi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!
      Che dire...hai detto le cose che io ho sempre pensato ma che per pigrizia non ho mai scritto. Hai dato la miglior descrizione possibile della maggior parte degli utenti Linux attivi su questo forum. Questo forum è il loro mondo. Al di fuori di esso, per loro esiste il "nulla".Non sono d'accordo solo su una delle cose che hai scritto: Linux interessa solo chi svolge l'attività di webmaster.Io sono un webmaster ma Linux non mi interessa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life
        - Scritto da: Alberto......

        Non sono d'accordo solo su una delle cose
        che hai scritto: Linux interessa solo chi
        svolge l'attività di webmaster.

        Io sono un webmaster ma Linux non mi
        interessa.Hai perfettamente ragione. Vuoi un altro esempio ?Io non sono un webmaster ma Linux mi interessa assai ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!
        Scusa, ma la c.... che iis è più sicuro, di apache ovviamente; non è menzionato ma ....; devi riconoscere che è una "trollata" cmq.iis ha accumulato dal 96 ad oggi oltre 60 bug, apache 6: mi pare che non ci sia discussione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life
      - Scritto da: Vladimir Enterprise
      Era ora che qualcuno la contasse giusta. Il
      popolo di Linux è composto da noiosissime
      persone che non hanno una vita e passano il......Un'interminabile sequela di cazzate e poi dai del noioso agli altri ???? Booooo....
      • Anonimo scrive:
        Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life
        - Scritto da: stepane
        Perchè parlate d'informatica professinale ed
        inserite la parola webmaster nella stessa
        frase?Chi io ? Mica ho detto questo. Anzi hai ragione.A parlare di webmaster è stato l'apprendista psicologo....
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!
      - Scritto da: Vladimir Enterprise
      Lasciate che il mercato faccia le sue scelte
      e rendetevi conto che Linux, che millanta
      uno spirito democratizzante, è estremamente
      elitario, proprio perché riservato e
      utilizzabile solo da chi ha un know-how
      informatico enorme. Volete "andare verso il
      popolo"? [(c) Mao Tse Tung] Bene, allora
      cominciate a rendere Linux più user
      friendly, più comprensibile e più umano. E
      smettete di pensare che il piccolo mondo di
      informatici sfigati che vi circonda sia il
      mondo intero. Là fuori è pieno di gente che
      ha difficoltà a fare il doppio click. La
      loro salvezza è Windows, che in pochi minuti
      si impara.E tu hai perso tre quarti d'ora per scrivere questa montagna di sciocchezze? Vuoi anche farci credere che lavori in questo settore, ma a chi la vuoi dare a bere? Si vede chiaramente che non sai di cosa stai parlando, altrimenti sapresti che in gioco c'e' ben molto di piu' che una semplice disputa accademica su quale sia il sistema operativo migliore. Qui parliamo della liberta' di sperimentazione, della lecita interpretazione del diritto d'autore, di una possibilità per istituzioni e ministeri di risparmiare milioni (di euro) delle mie e delle TUE tasse. Il tuo ragionamento sulla gente che non sa fare doppio click e' superficiale e qualunquista. Fammi un favore, get a brain.Alberto Scala
      • Anonimo scrive:
        Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!
        A me sembra che questo utente sia Panerai data la mole di opinioni abbastanza strane che ha scritto...
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!
      ma..ma...ma che cacchio dici????????ma tu lo leggi quello che scrivi? Non ho parole ti commenti da solo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!
      secondo me, ti servono un po' di neuroni !!
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life
      - Scritto da: Vladimir Enterprise
      Era ora che qualcuno la contasse giusta. Il
      popolo di Linux è composto da noiosissime
      persone che non hanno una vita e passano il
      tempo a rodersi il fegato contro la
      Microsoft.opinioni, io non ho niente contro microsoft e uso linux. microsoft riveste e rivestirà sempre un ruolo di primo piano nell'informatica, questo è innegabile, ma da qui a dire che sia il massimo ce ne vuole...
      Avevo alcuni colleghi che anni
      addietro facevano gli stessi discorsi
      magnificando le performance e le
      funzionalità dei loro splendidi Amiga 4000
      contro noi popolo bue di Intel. Chissà dove
      sono andati a finire, ora.Staranno facendo apt-get install qualcosa
      Rassegnatevi: Linux è strutturalmente
      insicuro, proprio perché è composito, perché
      richiede centinaia di "particelle" da
      installare, perché è (non mi viene in mente
      un termine migliore) "babelico" per
      definizione. Ah perchè windows non è composto da 'particelle' come le chiami tu? Non hai notato come windows pian piano stia tentando di emulare i demoni linux e la sua struttura? Forse xkè concettualmente migliore? Vogliamo poi parlare del kernel? Windows ha un kernel modulare? Macchè, bisogna caricare tutto, tanto l'utente spenderà 500 euro per comprarsi ram e processore nuovo.Leggiti un buon libro di sistemi operativi va.
      Sarà a costo zero, sarà il
      trionfo dell'individualismo (e non
      dell'individuo, mi spiace per Torvalds)A torvalds non importa nulla dell'individuo o dell'individualismo, quello pensa a far soldi e fa bene.
      sull'impresa, ma continua ad essere solo ed
      esclusivamente una sistema operativo per
      informatici puri, difficilissimo da
      installare, da mantenere e da upgradare.Vaneggiamento puro, tipico di chi parla senza essere informato dei fatti.Difficilissimo da installare: se fare una partizione è difficilissimo, allora linux è per quei pochi guru che sanno fare una partizione.Difficilissimo da mantenere: apt-getDifficilissimo da upgradare: apt-getPer chi non conoscesse debian, basta impartire un comando e quella si aggiorna da sola, poi sarebbe comodo windows.....Voi utenti windows come fate ad installare qualcosa? Noi (alcuni di noi) impartiamo un comando (4 parole) o schiacciamo + sul programma che ci interessa e quello si installa (scarica tutto automaticamente e configura il tutto chiedendo all'utente i parametri essenziali)
      E, lasciatemi fare una previsione, presto
      farà la fine di Netscape, massacrato da
      Microsoft a causa dell'incapacità dei suoi
      adepti ad aprire la propria comunità di
      "tecnici sopraffini" e ad invadere il
      mercato.Chi sbaglia, paga, nulla da dire. E' la legge del piu' forte ed è giusto sia così.
      Spiegatemi perché mai un utente dovrebbe
      installare Linux. Per farci cosa? Non gira
      nulla che non possa interessare un
      webmaster. Se i webmaster e i tecnici che gironzolano attorno ai server web sono tutti come te, ora capisco xkè girando in rete vedo solo siti con scrittoOwN3D by Z3R0K00L & MeGaCr3W d3L k4zz0o siti assurdi pieni di flash e java con contenuti zero.
      Ma ciò che manda avanti
      l'Informatica sono gli utenti comuni:purtroppo
      persone che usano Word e Internet Explorer e
      se va bene ogni tanto giocano ai videogiochi
      e masterizzano qualche CD. Per queste cose è
      strepitoso un qualsiasi Windows, dal 95 in
      poi. Non aggreditemi con banalità tipo
      "Windows fa schifo, è pieno di bug, produce
      schermi blu, ecc.). Mettetevi nei panni
      dell'utente qualsiasi e immaginatevelo che
      solo tenta di installare Red Hat (o
      scegliete voi la vostra "famiglia"
      preferita)...Hai ragione, questi utenti meno 'impegnati' è addirittura meglio che usino windows, almeno per ora. Se pero' l'utente inizia a diventare 1po' +esperto, si rompe delle schermate blu, non sopporta + i casini con le dll, (seguono altre 1000^n ragioni), allora potrebbe installare linux (procedura complicatissima ricordiamolo)
      Quello che chiedo alla comunità di Linux è
      mettersi il cuore in pace. Linux è stato
      programmato da perdenti ed è utilizzato da
      perdenti. Eggià, se ci facessero vedere i sorgenti di windows forse persino un incompetente come te capirebbe la differenza. Ci vogliono 98 programmatori windows per fare un alan cox (tralasciamo il fatto che sia un anarchico ecc, ora stiamo discutendo delle abilità dell'individuo).
      Ciò non è un male, fidatevi di me
      che lavoro nell'informatica da quando
      c'erano i drive da 8 pollici e i computer
      MOS in CP/M: ho utilizzato con gioia e per
      anni sistemi destinati alla sconfitta, e
      sono stati ottimi compagni di strada fino a
      quando hanno retto.E' da anni che dico che in italia ci sono molti incompetenti.
      Lo dico per voi, patiti di Linux che fate
      del vostro sistema operativo una ragione di
      vita, invadendo i forum con i vostri
      "l'avevo detto io" ogni volta che beccano
      una falla di Windows: get a life. Uscite un
      po' la sera, fatevi una fidanzata e cercate
      di avere qualche svago. Nella vita c'è di
      più che il vostro sistema operativo, cercate
      di capirlo. Devo scrivervelo in esadecimale?Soliti luoghi comuni che non portano da nessuna parte. Se guardi bene poi sono i windozzari che invadono i forum quando sentono odore di una falla di linux.
      Lasciate che il mercato faccia le sue scelte
      e rendetevi conto che Linux, che millanta
      uno spirito democratizzante, è estremamente
      elitario, proprio perché riservato e
      utilizzabile solo da chi ha un know-how
      informatico enorme. Volete "andare verso il
      popolo"? [(c) Mao Tse Tung] Bene, allora
      cominciate a rendere Linux più user
      friendly, più comprensibile e più umano. Se dipendesse da me, l'user mediamente analfabeta informaticamente parlando potrebbe anche andare a quel paese subito. Il popolo se ne stia buono col suo windows se vuole. (pf basta con sta storia linux = comunismo che mi viene il voltastomaco)
      E smettete di pensare che il piccolo mondo di
      informatici sfigati che vi circonda sia il
      mondo intero. Là fuori è pieno di gente che
      ha difficoltà a fare il doppio click. Ancora: che usino windows, cosa vuoi che me ne importi.Potrebbero anche leggersi un bel libro invece che usare un computer.
      La loro salvezza è Windows, che in pochi minuti
      si impara. Come dice balasso a zelig...col cagnolino
      Linux per ora è un lusso per
      pochi webmaster chiusi in una torre
      d'avorio. Torre pronta a crollare alla
      prossima incornata di Microsoft. Pochi webmaster....quelli che hanno un sito con contenuti
      0 && != da Own3d by blablabla
      Verremo a cercarvi sotto le macerie, perché
      comunque siamo tra colleghi.
      Mi fido + di un cane poliziotto
      cordialità,
      VladimirLuxuria?

      Onde evitare insulti ec
    • Anonimo scrive:
      Vladmir ha colto il punto: e voi negate l'evidenza
      Mi spiace contraddire tutte le risposte astiose (come prevedeva il commento di Vladimir) che ho letto, ma ritengo che la lettera agli utenti di Linux abbia colto nel segno. E la verità fa male, a volte.Ha ragione a dire che molti (troppi) utenti Linux riempiono i forum di flames isterici appena si parla del loro sistema operativo, e qui ne avete una dimostrazione.E poi ho letto decine di commenti che non sono altro che piccole precisazioni tecniche tese a screditare (cosa che non riescono a fare, però) il discorso generale. Lungi da me fare un parallelo tra diverse situazioni, però è la stessa tecnica di bassa retorica che usano i neonazisti per negare l'esistenza dei campi di sterminio: prendono i libri di testimonianze della shoah e criticano le inezie (tipo i secondi nomi dei generali, la composizione clinica dello zyclon B, ecc.) per togliere fondamento al discorso generale, senza entrare nel merito "reale" delle questioni. Tutti a dibattere sul CP/M e a dire al prossimo quanto vale come informatico, ma pensate davvero alla casalinga di Voghera. Ammesso che desideri avere Linux, ve la vedete intenta a compilare? Siamo seri e soprattutto ONESTI. Visto che siete tutti informatici provetti, datevi da fare e rendete Linux più utilizzabile e più "basso" come livello d'accesso, invece di perdere tempo qui a maltrattare una persona che ha osato dire la sua.Mi sembra un atteggiamento fascistoide, scusate!Ragazzi, così non va: in quel commento ci sono sacrosante verità su Linux.E non mi è sembrato un commento astioso, anzi. Semplicemente (da persona forse un po' più avanti con gli anni rispetto a molti che scrivono qui) non "milita" per un sistema operativo, si limita ad utilizzarlo e alloca i suoi neuroni per qualcosa di più importante. In questo senso concordo: fate altro la sera. Oppure fondate il partito di Linux. Io mi limiterò a votarlo, ma non di certo a militarci.E' inutile, qui non ho visto altro che infantile isteria maschile di fronte al proprio giocattolino che qualcuno ha osato pacatamente criticare, non mettendone in dubbio la validità, ma spiegando perché Linux è strutturalmente inadatto al mercato consumer. Tutto qui. Spero che Punto Informatico metta fine a questi linciaggi verbali. Linux potrà anche essere la cosa più bella del mondo (dubito). Sicuramente sarà meglio di qualsiasi Windows. Ma voi siete dei rompiballe inguaribili e soprattutto dei monomaniaci. Non vorrei beccarmi il bollino rosso, ma mi sembra un atteggiamento da sfigati col complesso (informatico) di inferiorità.Adesso ognuno torni al suo kernel preferito e faccia un bel respiro profondo: poi silenzio e calma, please.Mi avete fatto venire mal di testa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Vladmir ha colto il punto: e voi negate l'evid
        - Scritto da: Alan
        Ha ragione a dire che molti (troppi) utenti
        Linux riempiono i forum di flames isterici
        appena si parla del loro sistema operativo,
        e qui ne avete una dimostrazione.semplicemente odio chi scrive stupidate e pensa di convincere gli altri con le scemenze che scrive.
        E poi ho letto decine di commenti che non
        sono altro che piccole precisazioni tecnichepiccole precisazioni techiche....ho perso 10 minuti a rispondere a quel tipo e tu le chiami piccole precisazioni tecniche...grazie
        tese a screditare (cosa che non riescono a
        fare, però) il discorso generale. Lungi da
        me fare un parallelo tra diverse situazioni,
        però è la stessa tecnica di bassa retorica
        che usano i neonazisti per negare
        l'esistenza dei campi di sterminio: prendono
        i libri di testimonianze della shoah e
        criticano le inezie (tipo i secondi nomi dei
        generali, la composizione clinica dello
        zyclon B, ecc.) per togliere fondamento al
        discorso generale, senza entrare nel merito
        "reale" delle questioni. Dovresti vedere come negano i comunisti.... il fatto è che nessuno conosce veramente quello che hanno fatto i comunisti ma questo non interessa a nessuno. Va di moda odiare solo i nazisti, l'altra faccia della medaglia non conta.
        Tutti a dibattere
        sul CP/M e a dire al prossimo quanto vale
        come informatico, ma pensate davvero alla
        casalinga di Voghera. Ammesso che desideri
        avere Linux, ve la vedete intenta a
        compilare? Siamo seri e soprattutto ONESTI.Ancora una volta qualcuno parla a sproposito.Chi vuole compilare qualcosa? Non è per niente necessario. Esistono i pacchetti binari per qualcosa.(sìsì binari come i vostri exe solo che non sono pieni di virus)..tgz .rpm .deb, mai sentiti? Ecco, sono loro
        Visto che siete tutti informatici provetti,
        datevi da fare e rendete Linux più
        utilizzabile e più "basso" come livello
        d'accesso, invece di perdere tempo qui a
        maltrattare una persona che ha osato dire la
        sua.Maltrattare? Eddai che vittimismo. Quando ho tempo vi scrivo un bel discorso pro windows senza sparare boiate su qualcosa che non conosco (cioè quello che fate voi.....avete usato linux per quanto?10minuti?2 giorni?1mese?)
        Mi sembra un atteggiamento fascistoide,
        scusate!Dal tuo vittimismo si deduceva che eri comunista, siete tutti uguali, vi fanno con lo stampino?
        Ragazzi, così non va: in quel commento ci
        sono sacrosante verità su Linux.Me le puoi scrivere perchè il mio browser di linux deve avere qualche bug perchè non le ho viste.
        E non mi è sembrato un commento astioso,
        anzi. Semplicemente (da persona forse un po'
        più avanti con gli anni rispetto a molti che
        scrivono qui) non "milita" per un sistema
        operativo, si limita ad utilizzarlo e alloca
        i suoi neuroni per qualcosa di più
        importante. buon per te
        In questo senso concordo: fate
        altro la sera. Oppure fondate il partito di
        Linux. Io mi limiterò a votarlo, ma non di
        certo a militarci.
        E' inutile, qui non ho visto altro che
        infantile isteria maschile di fronte al
        proprio giocattolino che qualcuno ha osato
        pacatamente criticare, non mettendone in
        dubbio la validità, ma spiegando perché
        Linux è strutturalmente inadatto al mercato
        consumer. Ognuno puo' pacatamente dire quel che gli pare ma se dice sciocchezze inesatte io lo correggo.
        Tutto qui. Spero che Punto Informatico metta
        fine a questi linciaggi verbali. Linux potrà
        anche essere la cosa più bella del mondo
        (dubito). Sicuramente sarà meglio di
        qualsiasi Windows. Ma voi siete dei
        rompiballe inguaribili e soprattutto dei
        monomaniaci.anche monoteisti spesso.E a giudicare da quanto ci consigliate di far altro la sera deduco che andate in bianco da parecchio.Scusa la domanda: tu usi windows, la sera fai altro eppure sei qui a scrivere. Sei un prete?Sembrate maniaci sessuali
        Non vorrei beccarmi il bollino rosso, parli di rifondaz...ah no
        ma mi sembra un atteggiamento da sfigati col
        complesso (informatico) di inferiorità.E il vostro è 1atteggiamento da latin lover incapace e frustrato.
        Adesso ognuno torni al suo kernel preferito
        e faccia un bel respiro profondo: poi
        silenzio e calma, please.
        Mi avete fatto venire mal di testa.Tu torna al kernel32.exe e a big.clarence.com
      • Anonimo scrive:
        Re: Vladmir ha colto il punto: e voi negate l'evidenza
        - Scritto da: Alan
        Mi spiace contraddire tutte le risposte
        astiose (come prevedeva il commento di
        Vladimir) che ho letto, ma ritengo che la
        lettera agli utenti di Linux abbia colto nel
        segno. E la verità fa male, a volte.
        Ha ragione a dire che molti (troppi) utenti
        Linux riempiono i forum di flames isterici
        appena si parla del loro sistema operativo,
        e qui ne avete una dimostrazione.Come forse saprai avendo letto magari altri miei post io non sono uno di quelli, ma mi da fastidio CHIUNQUE dica cose false. Quindi sia chi dice che GIMP è come Photoshop (ma questo è un peccato veniale), sia chi dice una tale quantità di "trollate" come Vladimir. La comunità di Linux è formata da gente che spesso lavora per niente, (spesso invece lavora per soldi), ma che cmq alle sue basi lavora per migliorare il sistema operativo in se e per se, non tanto per riuscire a conquistare una quota di mercato, visto che per la GPL ogni modifica sostanziale è resa pubblica.
        E poi ho letto decine di commenti che non
        sono altro che piccole precisazioni tecniche
        tese a screditare (cosa che non riescono a
        fare, però) il discorso generale. Lungi da
        me fare un parallelo tra diverse situazioni,
        però è la stessa tecnica di bassa retorica
        che usano i neonazisti per negare
        l'esistenza dei campi di sterminio: prendono
        i libri di testimonianze della shoah e
        criticano le inezie (tipo i secondi nomi dei
        generali, la composizione clinica dello
        zyclon B, ecc.) per togliere fondamento al
        discorso generale, senza entrare nel merito
        "reale" delle questioni. Per favore lascia stare la shoah che di danni ne hanno già fatti abbastanza nazisti e stalinisti.
        Tutti a dibattere
        sul CP/M e a dire al prossimo quanto vale
        come informatico, ma pensate davvero alla
        casalinga di Voghera. Ammesso che desideri
        avere Linux, ve la vedete intenta a
        compilare? Siamo seri e soprattutto ONESTI.
        Visto che siete tutti informatici provetti,
        datevi da fare e rendete Linux più
        utilizzabile e più "basso" come livello
        d'accesso, invece di perdere tempo qui a
        maltrattare una persona che ha osato dire la
        sua.Io ho spesso detto che infatti Windows è più semplice per la casalinga di Voghera. Ammesso che per una casalinga di Voghera qualunque sistema operativo è difficile. La difficoltà principale di Linux non è tanto il partire da zero, ma il passare da un sistema Windows con le sue regole, il suo file sistem particolare, etc.., a uno unix-like, che come filosofia è completamente diverso. Certo in alcune cose è più complesso di Win, ma se uno parte da zero, imparare a usare DOS/Windows o Linux è la stessa cosa. Certo, se uno vuole solo imparare a aprire Word, scrivere una letterina, stampare e chiudere Word come fa mia madre, si può fare su qualunque sistema preconfigurato (e qui sto ritrattando moltissime mie affermazioni passate, ma a volte riflettendo si cambia anche opinione). Installare Windows ormai è difficile come installare Linux (a parte alcune distro, vabbè, ma quelle lasciamole ai più esperti). Quindi la casalinga di Voghera non lo farà mai. Cmq condivido la tua critica a certi atteggiamenti di alcuni esponenti, sottolineo ALCUNI esponenti Linuxari.
        Ragazzi, così non va: in quel commento ci
        sono sacrosante verità su Linux.Quali ? Che i programmatori Linux sono sfigati ? Minchia speriamo da grande di diventare sfigato come Torvalds, anche io vorrei stare con una figa come sua moglie :)))Oppure che IIS è meglio di Apache ? Ma dai !
        E non mi è sembrato un commento astioso,
        anzi. Ma se ha insultato tutti ???
        Semplicemente (da persona forse un po'
        più avanti con gli anni rispetto a molti che
        scrivono qui) non "milita" per un sistema
        operativo, si limita ad utilizzarlo e alloca
        i suoi neuroni per qualcosa di più
        importante. In questo senso concordo: fate
        altro la sera. Oppure fondate il partito di
        Linux. Io mi limiterò a votarlo, ma non di
        certo a militarci.Ma che cosa dici ? Non milita per un SO ? Non si milita per un SO, si sceglie un SO. Lui ha scelto Windows. Molti nel campo server (anzi quasi tutti) hanno scelto Linux. La prima volta che gli andrà in bomba tutto....
        E' inutile, qui non ho visto altro che
        infantile isteria maschile di fronte al
        proprio giocattolino che qualcuno ha osato
        pacatamente criticare, non mettendone in
        dubbio la validità, ma spiegando perché
        Linux è strutturalmente inadatto al mercato
        consumer.
        Tutto qui. Spero che Punto Informatico metta
        fine a questi linciaggi verbali. Linux potrà
        anche essere la cosa più bella del mondo
        (dubito). Sicuramente sarà meglio di
        qualsiasi Windows. Ma voi siete dei
        rompiballe inguaribili e soprattutto dei
        monomaniaci. Io come hai capito non lo sono, anzi amo Windows per molte cose, ma mi piace la filosofia di Linux. Perchè far pagare più di 400 EUR un sistema ? RedHat, Mandrake, Suse, etc... vivono benissimo, eppure non mi sembrano così esose, no ? Distribuiscono gratis o a poco prezzo le loro distro, e poi fanno pagare l'assistenza per chi ne ha bisogno assoluto, come le aziende che non si possono permettere di smanettare ore o chiedere sui forum. Questa è la strada giusta, aprire i sorgenti per fare applicazioni migliori ! E' Gates che sta cercando di proteggere il suo giocattolino, ma non capisce che se non ci fosse stata la diffusione "illegale" di Windows, lui sarebbe ancora a cercare lavoro !
        Non vorrei beccarmi il bollino rosso, ma mi
        sembra un atteggiamento da sfigati col
        complesso (informatico) di inferiorità.
        Adesso ognuno torni al suo kernel preferito
        e faccia un bel respiro profondo: poi
        silenzio e calma, please.
        Mi avete fatto venire mal di testa.Hai fatto tutto da solo. Non credo che i programmatori Linux (e io non lo sono, quindi lo dico solo per ammirazione) abbiano un complesso di inferiorità. Semmai il contrario, sono da ammirare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Vladmir ha colto il punto: e voi negate l'evidenza
        - Scritto da: Alan
        Lungi da
        me fare un parallelo tra diverse situazioni,
        però è la stessa tecnica di bassa retorica
        che usano i neonazisti per negare
        l'esistenza dei campi di sterminioInvece tirare in ballo ls Shoah e' un'opera di alta retorica, vero?
        Mi sembra un atteggiamento fascistoide,
        scusate!Il discorso e' piu' semplice. Perche' nessuno si mette a criticare la Ferrari, in effetti costruisce automobili che consumano un'esagerazione...Il fatto e' che in questo caso la Ferrari te la regalano, quindi tocca solo a te imparare ad usarla! Pero' se ti regalano una Ferrari, e tu sbatti contro un muro perche' non sai guidare e non hai nemmeno la patente, la colpa non e' di certo di quelli di Maranello.
        E' inutile, qui non ho visto altro che
        infantile isteria maschile di fronte al
        proprio giocattolino che qualcuno ha osato
        pacatamente criticare, non mettendone in
        dubbio la validità, ma spiegando perché
        Linux è strutturalmente inadatto al mercato
        consumer. Mah, non mi pare. Con lo stesso sforzo si puo' usare Mandrake o sforzandosi un po' di piu' una distro piu' seria. Il fatto e' che in Italia si masterizzano i CD, quindi anche Win per l'utente medio e' gratis.Ma se i fabbricanti si mettessero la mano sul cuore e offrissero le loro macchine con Linux preinstallato, si vedrebbero cose interessanti.Secondo me con la prossima release di Star Office inizieremo a divertirci, visto che e' completamente compatibile con MS Office.
        Mi avete fatto venire mal di testa.In parte sono d'accordo, pero' chi non vuole leggere non legge, e chi non vuole scrivere non scrive, semplice, no?Mi viene in mente un'altra cosa. Perche' con i computer c'e' tanta voglia di "Facile & per tutti"? Per le automobili non e' cosi'. Tutti riconoscono il fatto che per usare un'automobile siano richieste conoscenze e abilita' abbastanza avanzate. Capisco che ci siano anche problemi di sicurezza fisica, ma perche' nessuno ha la modestia e l'interesse di imparare, e vuole il prontofuoridallascatola?Mio padre e' decisamente nella terza eta'. Tuttavia, ha intrapreso la strada del trading online per i suoi risparmi. Non aveva usato praticamente un computer fino ad allora, se si esclude UN singolo programma DOS che usava per lavoro. Ora con un vecchio P166 e una Mandrake naviga su Internet, scrive email, scrive la corrispondenza cartacea e tiene i conti della sua attivita'.Insomma, basta mettersi con un po' di buona volonta', e di sana curiosita'! Perisher!
      • Anonimo scrive:
        Re: Vladmir ha colto il punto: e voi negate l'evid
        Mah, francamente non capisco di cosa parli.Commenti astiosi non li ho visti, tranne un paiodi risposte un po' indispettite.Cosa normale del resto: la liberta' di opinionee' una grandissima cosa, ma quando si affermano cose del tutto campate in aria spacciandole perassiomi, offendendo senza ragione gli utenti diun determinato sistema operativo (perche' mai poi)un po' di disappunto puo' esserci.Ripeto: parlate pure, ma informatevi prima.Si puo' dire, per esempio, che la proposta Xdi Berlusconi sia giusta o sbagliata (lecito)ma non si puo' dire che Berlusconi e' una donna(semplice falsita'). Nessun riferimento politico,solo un esempio.Linux non vi piace? Criticate i suoi difetti?Pienamente lecito. Dire pero' - oggi - che e'difficilissimo da installare, che puo' essereutilizzato solo da informatici e che non ha nullache possa interessare un utente comune sonosolo menzogne e pregiudizi basati su quello cheera Linux diversi anni fa'.Un pochino di argomentazioni, su'...Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Vladmir ha colto il punto: e voi negate l'evidenza

        Non vorrei beccarmi il bollino rosso, ma mi
        sembra un atteggiamento da sfigati col
        complesso (informatico) di inferiorità.
        Adesso ognuno torni al suo kernel preferito
        e faccia un bel respiro profondo: poi
        silenzio e calma, please.
        Mi avete fatto venire mal di testa.non potevi dire questo fin dall'inizio dimostrando che persona sei, risparmiandoci le altre "righe" (non usiamo altre parole per X rosso) ???
      • Anonimo scrive:
        Re: Vladmir ha colto il punto: e voi negate l'evidenza
        - Scritto da: Alan
        Mi spiace contraddire tutte le risposte
        astiose (come prevedeva il commento di
        Vladimir) che ho letto, ma ritengo che la
        lettera agli utenti di Linux abbia colto nel
        segno. E la verità fa male, a volte.ecco un altro sostenitore di IIS, il buco con webserver intornole faremo sapereavanti un altroooooo!
      • Anonimo scrive:
        Re: Vladmir ha colto il punto: e voi negate l'evidenza
        Non sei aggiornato su Linux, come molti non lo sono su Windows, così tornano i luoghi comuni (come la schermata blu del win o quello della massaia che deve forzatamente compilare su linux).L'informatica corre, molto più delle parole, microsoft ha fatto molti sforzi per migliorare la stabilità di win e la comunità linux per migliorare l'utilizzabilità del proprio sistema.Sono punti fondamentali raggiunti da entrambe le parti.Purtroppo si ricordano sempre i difetti degli altri e non ci si interessa tanto se ci sono nuovi pregi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life
      . Uscite un
      po' la sera, fatevi una fidanzata e cercate
      di avere qualche svago. Nella vita c'è di
      più che il vostro sistema operativo, cercate
      di capirlo.non siamo mica tutti dei nerds?c'è anche chi ha una fidanzata (che tra parentesi si è installata(da sola) linux dopo averlo provato, e che smanettona con i computer non lo è proprio!!!!!!)si mi ero accorto che nella vita ci fosse qcsa in più di linux, ma grazie per avermelo ricordato, ogni tanto serve qcno che ci ricordi le cose importanti della vita. Devo scrivervelo in esadecimale?

      Lasciate che il mercato faccia le sue scelte
      e rendetevi conto che Linux, che millanta
      uno spirito democratizzante, è estremamente
      elitario, proprio perché riservato e
      utilizzabile solo da chi ha un know-how
      informatico enorme. Volete "andare verso il
      popolo"? [(c) Mao Tse Tung] Bene, allora
      cominciate a rendere Linux più user
      friendly, più comprensibile e più umano. E
      smettete di pensare che il piccolo mondo di
      informatici sfigati che vi circonda sia il
      mondo intero. Là fuori è pieno di gente che
      ha difficoltà a fare il doppio click. La
      loro salvezza è Windows, che in pochi minuti
      si impara. Linux per ora è un lusso per
      pochi webmaster chiusi in una torre
      d'avorio. Torre pronta a crollare alla
      prossima incornata di Microsoft. Verremo a
      cercarvi sotto le macerie, perché comunque
      siamo tra colleghi.

      cordialità,
      Vladimir

      Onde evitare insulti eccessivi da qualche
      linuxomane esacerbato, preciso una cosa:
      vengo dal mondo Unix e i server della mia
      azienda (installati personalmente da me)
      vivono grazie a Linux ormai da tempo.
      Passeremo, tuttavia, al più presto a IIS,
      perché più sicuro, più affidabile e più
      comprensibile per i nostri operatori junior.
      La qualità si paga, ma vi assicuro che le
      ore perse a "ritoccare" Red Hat sarebbero
      bastate a farmi acquistare decine e decine
      di software Microsoft, quindi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!


      E smettete di pensare che il piccolo mondo
      di informatici sfigati che vi circonda

      sia il mondo intero. Là fuori è pieno di
      gente che ha difficoltà a fare il doppio
      click.
      Vero, avrebbero difficoltà con Linux come ce
      l'hanno con Windows...Ma è una
      generazione in via di estinzione.Questa tua affermazione mi pare alquanto azzardata.Già che ci sei proponi una legge che vieta agli ultraquarantenni di avere un computer per tenersi la contabilità di casa o le ricette di cucina, poi vieta l'uso del computer anche a chi ha studiato tutt'altro, così sarai sicuro che la "generazione" di cui parli non sarà più un problema.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life


        [cut]...Ma è una

        generazione in via di estinzione.

        Questa tua affermazione mi pare alquanto
        azzardata.
        Già che ci sei proponi una legge che vieta
        agli ultraquarantenni di avere un computer
        per tenersi la contabilità di casa o le
        ricette di cucina, poi vieta l'uso del
        computer anche a chi ha studiato tutt'altro,
        così sarai sicuro che la "generazione" di
        cui parli non sarà più un problema. Ehm... credo che tu abbia travisato il significato del massaggio precedente.E' piu' probabile che volesse dire "Anche le persone non necessariamente informatiche stanno sempre piu' prendendo confidenza con il PC (e in generale con l'IT)... di conseguenza gli analfabeti informatici stanno via via sparendo... e' questione di tempo."
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!
      - Scritto da: Vladimir Enterprise
      cercarvi sotto le macerie, perché comunque
      siamo tra colleghi.Non sei un collega, sei solo un babbano, (nell'accezione di Harry Potter).Hai scritto solo inesattezze.E la fidanzata fattela te, io ho tre figli.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!
      O giù, con santa pazienza evidenziamo le inesattezze:- Scritto da: Vladimir Enterprise
      Era ora che qualcuno la contasse giusta. Il
      popolo di Linux è composto da noiosissime
      persone che non hanno una vita e passano il
      tempo a rodersi il fegato contro la
      Microsoft. Il popolo di Linux è composto da persone brillanti e ogni tanto ci spariamo certe cene...
      Rassegnatevi: Linux è strutturalmente
      insicuro, proprio perché è composito, perchéFalso. Linux è strutturalmente sicuro perché ogni componente è pensata per la sicurezza.
      richiede centinaia di "particelle" daAhahahahaha, particelle, ahahahahah
      definizione. Sarà a costo zero, sarà ilNon è a costo zero e non è per il prezzo che lo utilizziamo.
      trionfo dell'individualismo (e nonRipassati il libro di filosofia.
      esclusivamente una sistema operativo per
      informatici puri, difficilissimo da
      installare, da mantenere e da upgradare. Conosco un odontoiatra e uno laureato in scienze naturali che lo istallano e lo usano senza problemi, e non in dual boot.
      E, lasciatemi fare una previsione, presto
      farà la fine di Netscape, massacrato da
      Microsoft a causa dell'incapacità dei suoi
      adepti ad aprire la propria comunità di
      "tecnici sopraffini" e ad invadere il
      mercato. Visto che parlavi di popolo di Linux, a noi di invadere il mercato non ce ne frega niente.Voi babbani (nell'accezione di Harry Potter) continuate a pagare Bill Gates, che ce ne importa a noi?
      Spiegatemi perché mai un utente dovrebbe
      installare Linux. Per farci cosa? Non gira
      nulla che non possa interessare un
      webmaster. E' il sistema operativo più usato per lo web. Ma dove vivi?
      persone che usano Word e Internet Explorer e
      se va bene ogni tanto giocano ai videogiochi
      e masterizzano qualche CD. Per queste cose è
      strepitoso un qualsiasi Windows, dal 95 in
      poi. E usalo allora! Chi ti dice niente?E' venuto un linuxaro a obbligarti a istallare linux????
      Non aggreditemi con banalità tipo
      "Windows fa schifo, è pieno di bug, produce
      schermi blu, ecc.). Mettetevi nei panniNon sono banalità. Io perdo un sacco di ore/uomo a lavoro a causa di questo problemi di Windows.
      dell'utente qualsiasi e immaginatevelo che
      solo tenta di installare Red Hat (o
      scegliete voi la vostra "famiglia"
      preferita)...Lo fanno in tanti. Solo perché a te non riesce (e alla mamma di un mio amico si) non ti devi arrabbbiare.
      Quello che chiedo alla comunità di Linux è
      mettersi il cuore in pace. Linux è statoMa fatti gli affari tuoi, babbano (nell'accezione di Harry Potter).
      programmato da perdenti ed è utilizzato da
      perdenti. Ciò non è un male, fidatevi di me
      che lavoro nell'informatica da quando
      c'erano i drive da 8 pollici e i computerAhahahhaha, e ancora non c'hai capito niente, ahahahahaha.
      MOS in CP/M: ho utilizzato con gioia e per
      anni sistemi destinati alla sconfitta, e
      sono stati ottimi compagni di strada fino a
      quando hanno retto.Giusto, questa è l'unica cosa giusta che hai detto.
      Lo dico per voi, patiti di Linux che fate
      del vostro sistema operativo una ragione di
      vita, invadendo i forum con i vostriNo, cosa dici? Ci sarà qualche fanatico di Linux, ma conosco anche moltissimi patiti di Windows che passano la vita a giocare, istallare, disistallare e riformattare.
      "l'avevo detto io" ogni volta che beccano
      una falla di Windows: Succede spesso purtroppo.
      di capirlo. Devo scrivervelo in esadecimale?Si grazie.
      La
      loro salvezza è Windows, che in pochi minuti
      si impara. No! Ieri due persone mi hanno telefonato a lavoro: "come si fa a fare questa cosa?"
      cercarvi sotto le macerie, perché comunque
      siamo tra colleghi.Purtroppo ci sono tanti colleghi come te.

      cordialità,Dopo tutte queste provocazioni, apposite per infiammare gli animi, hai il coraggio di dichiararti cordiale?
      Passeremo, tuttavia, al più presto a IIS,
      perché più sicuro, più affidabile e piùProprio non ci hai capito nulla. Potevi dire, che ci sono strumenti di sviluppo che ti interessano, tipo InterDev, potevi dire che devi usare oggetti COM, ma sparare che è più affidabile....C'avete un albanese che sta lì e ve lo riavvia alla bisogna?
      ore perse a "ritoccare" Red Hat sarebberoRitoccare RedHat? Basta.
      bastate a farmi acquistare decine e decine
      di software Microsoft, quindi...Decine di prodotti microsoft= 5000 euro, minimo.5000 euro= 500 ore lavorative.500 ore lavorative = 62,5 giorni.Sei stato due mesi a ritoccare RedHat?Allora, bravo, usa Windows, così quando le cose non funzionano potrai dire: il computer si è un po' incasinato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life
        - Scritto da: nonmiva

        Rassegnatevi: Linux è strutturalmente

        insicuro, proprio perché è composito,
        perché
        Falso. Linux è strutturalmente sicuro perché
        ogni componente è pensata per la sicurezza.purtroppo non e' cosi': esistono innumerevoli programmi per linux nei quali la sicurezza non e' minimamente considerata.d'altra parte e' vero che Linux puo' essere estremamente sicuro perche' si puo' scegliere di installare solo componenti pensate per la sicurezza (e ne esistono abbastanza per la maggior parte degli scopi), mentre windows e' meno sicuro anche perche' per molte cose si e' vincolati ad un solo programma (non sempre pensato in modo sicuro)
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life
      - Scritto da: munehiro(NON LO RISCRIVO PERCHE' SI TRATTA DI UNA TALE QUANTITA' DI IDIOZIE CHE HO PAURA CHE PI MI CANCELLI IL MESSAGGIO :) )Ragazzi ! Di solito mi schiero con quelli che dicono che cmq Windows non è così male, anche se Linux è dec meglio. Ma sentendo questo malato pieno di luoghi comuni impallidisco ! Il solito "i programmatori di Linux sono dei pippaioli che non escono la sera e stanno tutto il giorno al pc". A parte che non è vero, ma se facessero così anche quelli di Windows penso che Win non avrebbe tutti quei bachi. Mi ricordo ancora che non molti mesi fa avevano scoperto una falla di Win2k nella condivisione delle stampanti che consentiva a un qualunque hacker anche non espertissimo di entrare nel sistema ! E questo sarebbe un sistema sicuro ? Auguri allora! Ma che gli hanno fatto il lavaggio del cervello ? Lui nella sua azienda usa Linux ma vuole passare a IIS ??? Ma non lo sa che le più grosse aziende (vedi IBM) stanno convertendo i loro server a Linux ??? Vabbè ragazzi cosa ci volete fare, gente strana nel mondo c'è sempre...
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life
      OPS ! Scusami munehiro ovviamente non ce l'avevo con te ma con Vladimir ! Ho sbagliato a fare reply :)))
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!
      - Scritto da: Vladimir Enterprise
      Passeremo, tuttavia, al più presto a IIS,
      perché più sicuro, più affidabile e più
      comprensibile per i nostri operatori junior.È proprio quello di cui hai bisogno. Passare un bel pò di orette straordinarie, rinunciando ai tuoi hobby, alla tua ragazza ad uscire un pò la sera, per restare su un sistema MS con un tecnico MS che strapaghi, per arrivare a sentirti dire che non funziona e che ci stanno lavorando.. forse funzionerà con il prossimo SP.Allora vedrai che con Microsoft resterai povero e noioso tanto quanto con Linux/Unix.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!
      Scusa, ma su iis l'hai sparata grossa: dal 96 ad oggi iis è stato fonte di oltre 60 bug, apache (si suppone ti riferissi a quello) di 6; non mi pare ci siano confronti.Che Linux sia più difficile di win non è una novità (pensa ai *BSD, allora); io non cambierei nulla, ma purtroppo sta andando verso un maggiore user-friendly: con i dovuti limiti è pur sempre uno UNIX!Poi, cmq non ti accorgi dell'altro lato della moneta della facilità, pensa ai virus et similia che sfruttano solo le peculiarità user-friendly di un'o.s., e bada non mi riferisco ai bug.Che Linux sia più insicuro di win è falso, completamente; basta che raffronti il numero di bug per unità di sw installato (fai il rapporto) e scoprirai chi sta meglio.Su questo punto ci si potrebbe dibattere: una distro Linux di base, come ad es. la Red Hat sui 2 cd base, ha una mole notevole di sw anche solo sui 2 cd in questione; il solo CD di win molto di meno. Ora un'ut. inesperto può scegliere magari d'installarsi tutto il sw, beccandosi così tutti i bug; e seppur rimane con un'o.s. che ha un numero di bug per unità di sw installato minore rispetto a quella di win, ha pur sempre un numero tot. di bug superiore a win (generalmente l'ut. inesperto non s'installa iis, comprandolo; e simili). Questa è un'opposizione corretta, ma non riguarda l'ut. esperto.Poi le distro attuali consentono di far scegliere all'ut. inesperto configurazioni che non siano totali, come ad esempio un'installazione workstation. Chiaro che anche così si ha più sw di win; ma se consideri cmq che su win l'ut. poi installerà cmq altre applicazioni che portano il sistema win ad incrementare i bug, ti accorgerai che alla fine un sistema win completo ha più bug di un'installazione Linux per workstation come quella suggerita dalle house Linux.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life
      - Scritto da: Vladimir Enterprise
      Era ora che qualcuno la contasse giusta. Il
      popolo di Linux è composto da
      noiosissime
      persone che non hanno una vita e passano ....BLABLABLABLABLABLABLA scusa, ma cosa ci guadagni a scrivere questa inondazione di idiozie???Purtroppo per te la mia azienda e' vissuta dal 1992 al 1997 con Amiga per fare postproduzione video (alla faccia tua e di tutti quelli che pensano che i gloriosi Amighisti sono finiti chissa' dove) e dal 1998 ad oggi, sempre la mia azienda, sta vivendo un periodo d'oro grazie a Macintosh e a Linux. Alla FACCIAZZA tua che invece di andare fuori a trovarti la ragazza (a proposito, a voi vi saltano addosso le ragazze solo perche' avete Microsoft-Finestre?) hai buttato via ore ed ore della tua vita a scrivere immondizia.Adios, vado al lavoro! Con Linux ovviamente! :PPP bwahahahahahahahahahahahaha!
      • Anonimo scrive:
        Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life
        e da qualche giorno Apple ha come system di default all'avvio OS X...cuore unix dato che le sue origini sono NEXT e free_bsd....quindi direi che la tendenza è la divulgazione dello unix ma con un GUI che lo renda di facile approccio anche al novizio....ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!

      Ciò non è un male, fidatevi di me
      che lavoro nell'informatica da quando
      c'erano i drive da 8 pollici e i computer
      MOS in CP/Muaoh ! Sarai sicuramente un bel pezzo d'antiquariato come la mia ex Panda 750, ma ha fatto una brutta fine a causa della sua età ...e poi non capisco tutto questo acido che sprizza dal TUO FEGATO non è che è colpa di IIS o delle schermate BLU ?Troppa coda di paglia si vede lontano 2 Km ...lascia il lavoro un attimo, distraiti e rilassati tanto nessuno ti vuole mangiare e forse alla fine non dovrai andare dallo psichiatra ;-)saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!
      - Scritto da: Vladimir Enterprise
      Era ora che qualcuno la contasse giusta. Il
      popolo di Linux è composto da noiosissime
      persone che non hanno una vita e passano il
      tempo a rodersi il fegato contro la
      Microsoft.Nessuno fa la lotta contro Microsoft, almeno non io, trovo xo' che avere un concorrente reale e non lasciare tutto il mercato hime e SOHO in mano a Bill Gates sia una bella cosa. Ognuno deve essere libero di scegliere il SO che preferisce
      Rassegnatevi: Linux è strutturalmente
      insicuro, proprio perché è composito, perché
      richiede centinaia di "particelle" da
      installare, perché è (non mi viene in mente
      un termine migliore) "babelico" per
      definizione. Sarà a costo zero, sarà il
      trionfo dell'individualismo (e non
      dell'individuo, mi spiace per Torvalds)
      sull'impresa, ma continua ad essere solo ed
      esclusivamente una sistema operativo per
      informatici puri, difficilissimo da
      installare, da mantenere e da upgradare. Che sia cosi' insicuro, vorrei che me lo dimostrassi! Non esiste niente di infallibile, Linux a i suoi bachi come Windows, xo' quando scarichi il servicepack dalla microsoft hai idea di cosa cambiera' nel tuo OS? Non penso proprio!!! La comunita' OpenSource invece e' aperta a tutti i problemi, chiunque puo' controllare come funziona qcs. Bisogna saperlo fare naturalmente.Anche x installarlo bisogna essere capaci, xo' non venitemi a dire che installare Mandrake e' piu' difficile si Windows XP!!!!
      E, lasciatemi fare una previsione, presto
      farà la fine di Netscape, massacrato da
      Microsoft a causa dell'incapacità dei suoi
      adepti ad aprire la propria comunità di
      "tecnici sopraffini" e ad invadere il
      mercato. E' proprio qui che sbagli
      Spiegatemi perché mai un utente dovrebbe
      installare Linux. Per farci cosa? Non gira
      nulla che non possa interessare un
      webmaster. Penso che se vuoi sviluppare sw serio e capire come funzioni veramente un OS devi usare Unix (quello che vuoi), ma non windows e affini... si programma in C non in Visula Basic.
      Ma ciò che manda avanti
      l'Informatica sono gli utenti comuni:
      persone che usano Word e Internet Explorer e
      se va bene ogni tanto giocano ai videogiochi
      e masterizzano qualche CD. Per queste cose è
      strepitoso un qualsiasi Windows, dal 95 in
      poi. Non aggreditemi con banalità tipo
      "Windows fa schifo, è pieno di bug, produce
      schermi blu, ecc.). Mettetevi nei panni
      dell'utente qualsiasi e immaginatevelo che
      solo tenta di installare Red Hat (o
      scegliete voi la vostra "famiglia"
      preferita)...Be' per fare questo cazzo comprati una console con cui ti diverti anche di piu' che con un pc, io non capisco xche' la gente deve spendere 1500 euro x usare word !!!!!
      Quello che chiedo alla comunità di Linux è
      mettersi il cuore in pace. Linux è stato
      programmato da perdenti ed è utilizzato da
      perdenti. Invece windows lo usi tu!!! Che culo, magari e' con gente come te che va aventi il mondo!! Navighi in internet? Si, ti sei mai chiesto se dietro tutto c'e' Unix o Bill Gates?
      Ciò non è un male, fidatevi di me
      che lavoro nell'informatica da quando
      c'erano i drive da 8 pollici e i computer
      MOS in CP/M: ho utilizzato con gioia e per
      anni sistemi destinati alla sconfitta, e
      sono stati ottimi compagni di strada fino a
      quando hanno retto.
      Lo dico per voi, patiti di Linux che fate
      del vostro sistema operativo una ragione di
      vita, invadendo i forum con i vostri
      "l'avevo detto io" ogni volta che beccano
      una falla di Windows: get a life. Uscite un
      po' la sera, fatevi una fidanzata e cercate
      di avere qualche svago. Nella vita c'è di
      più che il vostro sistema operativo, cercate
      di capirlo. Devo scrivervelo in esadecimale?Sei capace?
      Lasciate che il mercato faccia le sue scelte
      e rendetevi conto che Linux, che millanta
      uno spirito democratizzante, è estremamente
      elitario, proprio perché riservato e
      utilizzabile solo da chi ha un know-how
      informatico enorme. Volete "andare verso il
      popolo"? [(c) Mao Tse Tung] Bene, allora
      cominciate a rendere Linux più user
      friendly, più comprensibile e più umano. E
      smettete di pensare che il piccolo mondo di
      informatici sfigati che vi circonda sia il
      mondo intero. Là fuori è pieno di gente che
      ha difficoltà a fare il doppio click. La
      loro salvezza è Windows, che in pochi minuti
      si impara. Linux per ora è un lusso per
      pochi webmaster chiusi in una torre
      d'avorio. Torre pronta a crollare alla
      prossima incornata di Microsoft. Verremo a
      cercarvi sotto le macerie, perché comunque
      siamo tra colleghi.Linux (Unix) non e'nato x essere semplice, e' un OS complesso e non si puo' usare in modo semplice.. le interfacce grafiche per configurare tutto sono la rovina del mondo. Se tutti si lamentano della difficolta' di utilizzo xche' non usano MacOS che e' a prove di demente? Forse xche' avere una copia pirata di win e' molto piu' semplice?Un ultima cosa : se tutti amate cosi' windows, dovete anche stare al gioco della M$ e comprare il sw originale, e' facile dire su win gira tutto, e poi avete 20.000 eur di sw pirata!!!!
      cordialità,
      Vladimir

      Onde evitare insulti eccessivi da qualche
      linuxomane esacerbato, preciso una cosa:
      vengo dal mondo Unix e i server della mia
      azienda (installati personalmente da me)
      vivono grazie a Linux ormai da tempo.
      Passeremo, tuttavia, al più presto a IIS,
      perché più sicuro, più affidabile e più
      comprensibile per i nostri operatori junior.
      La qualità si paga, ma vi assicuro che le
      ore perse a "ritoccare" Red Hat sarebbero
      bastate a farmi acquistare decine e decine
      di software Microsoft, quindi...
      • Anonimo scrive:
        Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!

        Ma ciò che manda avanti
        l'Informatica sono gli utenti comuni:
        persone che usano Word e Internet Explorer e Mai sentita un'idiozia piu' grande !!! Costoro sono solo coloro che hanno riempito le tasche di zio Bill.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!

      Era ora che qualcuno la contasse giusta.abbiamo qui il GRANDE contattore...
      Il
      popolo di Linux è composto da noiosissime
      personehahahhahahahhahhahahahahahhahahahahahahahahhahahahahahhahahahhhahahahhahahahaama se migliori persone che ho incontrato sulla rete (escluse le donne naturalmente) sono linuxari...
      che non hanno una vita sbagli DI GROSSO...di MOLTOOOOOO grosso...
      e passano il
      tempo a rodersi il fegato contro la
      Microsoft.me sto magnnando il fegato...con le cippolle e due spicchi d'olio...
      ma continua ad essere solo ed
      esclusivamente una sistema operativo per
      informatici puri,allora tutti gli altri che non sono infrmatici puri sono dei lamer...
      difficilissimo da
      installare,ma va...e piu difficile uindows...
      da mantenerefalso
      e da upgradare. ancora piu falso...
      Quello che chiedo alla comunità di Linux è
      mettersi il cuore in pace. Linux è stato
      programmato da perdenti ed è utilizzato da
      perdenti. ruttoooooooooooooooooooooooooooed extra rutttoooooobono il fegato...
      Torre pronta a crollare alla
      prossima incornata di Microsoft. hihiihihihihihihiihihihihsei davvero divertente...
      Verremo a
      cercarvi sotto le macerie, perché comunque
      siamo tra colleghi.no grazie con il solito "attendere prego" facciamo prima da soli...
      Passeremo, tuttavia, al più presto a IIS,
      perché più sicuro, più affidabilediciamo la verita come sta...leggiamo la riga sotto...












      e più
      comprensibile per i nostri operatori junior.ecco operatori junior...
      La qualità si paga, ma vi assicuro che le
      ore perse a "ritoccare" Red Hat sarebbero
      bastate a farmi acquistare decine e decine
      di software Microsoft, quindi...fai come ti pare....chi se ne frega...
      • Anonimo scrive:
        Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!
        Che bello, siamo ritornati alle vecchie diatribe!Vi ricordate Commodore VS Spectrum oppure Amiga VS Atari STUsate Windows se Vi piace WindowsUsate Linux se Vi piace LinuxNon vedo problemiPace a tutti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!
          - Scritto da: Mark H.
          Che bello, siamo ritornati alle vecchie
          diatribe!

          Vi ricordate Commodore VS Spectrum oppure
          Amiga VS Atari ST

          Usate Windows se Vi piace Windows
          Usate Linux se Vi piace Linux

          Non vedo problemi

          Pace a tutti.Pace un par de bale!
        • Anonimo scrive:
          Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!
          - Scritto da: Mark H.
          Usate Windows se Vi piace Windows
          Usate Linux se Vi piace Linux

          Non vedo problemiIl problema non sta nella sfida tra Win vs Linux.Il vero scontro e' tra sistemi aperti vs sistemi chiusi.Personalmente non me ne frega piu' di tanto di sapere se win e' piu' bacato di linux o viceversa. Sono due strumenti diversi, scelgo quello che mi va meglio di volta in volta.Pero' a parita' di fattori scelgo sempre soluzioni aperte piuttosto che proprietarie.Le questioni strettamente tecniche sono di un ordine di grandezza (almeno) meno importanti rispetto alla questione "filosofica".ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!
          Hahahahaha.. mi trovo sicuramente d'accordo con te.... da che mondo è mondo, ogni volta ci sono sempre scontri generazionali.. anche nell'informatica, tu hai sintetizzato "alcuni" dei più singolari ma divertenti scontri che sono avvenuti nella storia dei Personal Computers.. Apparte gli scherzi, io credo che dove c'è gusto non c'è perdenza, dunque chi vuol usare Windows usi windows, chi vuole usare Linux usi Linux. L'interessante, visto che siamo in democrazia, è non sputare a zero sulle scelte degli altri. Ricordiamoci che possiamo non condividere le scelte altrui, ma se ci consideriamo dei "civili", dobbiamo pur sempre rispettarle!- Scritto da: Mark H.
          Che bello, siamo ritornati alle vecchie
          diatribe!

          Vi ricordate Commodore VS Spectrum oppure
          Amiga VS Atari ST

          Usate Windows se Vi piace Windows
          Usate Linux se Vi piace Linux

          Non vedo problemi

          Pace a tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!

      Passeremo, tuttavia, al più presto a IIS,
      perché più sicuro, più affidabile e più
      comprensibile per i nostri operatori junior.Giusto, abbassiamo ancora lo standard. Io invece mi sono fatto gli xyz quadri ad imparare Linux e alcuni UNIX (Sun Solaris ed UP-UX)Il risultato e' che a 22 anni sono un senior, e guadagno molto piu' (piu' o meno il doppio) di un qualsiasi sysadmin Win.Quindi continuate cosi'... Intanto chi lavora sulle macchine, invece di giocarci, ci guadagna e basta. Anche in conoscenza nell'ambito Windows.Nessuno "nasce imparato", e forse qualificare il personale paga. Perisher!
      • Anonimo scrive:
        Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!
        - Scritto da: Perisher

        Passeremo, tuttavia, al più presto a IIS,

        perché più sicuro, più affidabile e più

        comprensibile per i nostri operatori
        junior.

        Giusto, abbassiamo ancora lo standard. Io
        invece mi sono fatto gli xyz quadri ad
        imparare Linux e alcuni UNIX (Sun Solaris ed
        UP-UX)
        Il risultato e' che a 22 anni sono un
        senior, e guadagno molto piu' (piu' o meno
        il doppio) di un qualsiasi sysadmin Win.
        Quindi continuate cosi'... Intanto chi
        lavora sulle macchine, invece di giocarci,
        ci guadagna e basta. Anche in conoscenza
        nell'ambito Windows.
        Nessuno "nasce imparato", e forse
        qualificare il personale paga.

        Perisher!La cultura e l' impegno personale pagano sempre.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!
      IO NON USO LINUX ... sono un sistemista su piattaforme Windows da parecchi anni .... e sai cosa....... WIndows fa CAGARE
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life
      - Scritto da: Vladimir Enterprise
      Era ora che qualcuno la contasse giusta. Il
      popolo di Linux è composto da noiosissime
      persone che non hanno una vita e passano il
      tempo a rodersi il fegato contro la
      Microsoft. Avevo alcuni colleghi che anni
      addietro facevano gli stessi discorsi
      magnificando le performance e le
      funzionalità dei loro splendidi Amiga 4000
      contro noi popolo bue di Intel. Chissà dove
      sono andati a finire, ora.
      Rassegnatevi: Linux è strutturalmente
      insicuro, proprio perché è composito, perché
      richiede centinaia di "particelle" da
      installare, perché è (non mi viene in mente
      un termine migliore) "babelico" per
      definizione. Sarà a costo zero, sarà il
      trionfo dell'individualismo (e non
      dell'individuo, mi spiace per Torvalds)
      sull'impresa, ma continua ad essere solo ed
      esclusivamente una sistema operativo per
      informatici puri, difficilissimo da
      installare, da mantenere e da upgradare.
      E, lasciatemi fare una previsione, presto
      farà la fine di Netscape, massacrato da
      Microsoft a causa dell'incapacità dei suoi
      adepti ad aprire la propria comunità di
      "tecnici sopraffini" e ad invadere il
      mercato.
      Spiegatemi perché mai un utente dovrebbe
      installare Linux. Per farci cosa? Non gira
      nulla che non possa interessare un
      webmaster. Ma ciò che manda avanti
      l'Informatica sono gli utenti comuni:
      persone che usano Word e Internet Explorer e
      se va bene ogni tanto giocano ai videogiochi
      e masterizzano qualche CD. Per queste cose è
      strepitoso un qualsiasi Windows, dal 95 in
      poi. Non aggreditemi con banalità tipo
      "Windows fa schifo, è pieno di bug, produce
      schermi blu, ecc.). Mettetevi nei panni
      dell'utente qualsiasi e immaginatevelo che
      solo tenta di installare Red Hat (o
      scegliete voi la vostra "famiglia"
      preferita)...
      Quello che chiedo alla comunità di Linux è
      mettersi il cuore in pace. Linux è stato
      programmato da perdenti ed è utilizzato da
      perdenti. Ciò non è un male, fidatevi di me
      che lavoro nell'informatica da quando
      c'erano i drive da 8 pollici e i computer
      MOS in CP/M: ho utilizzato con gioia e per
      anni sistemi destinati alla sconfitta, e
      sono stati ottimi compagni di strada fino a
      quando hanno retto.
      Lo dico per voi, patiti di Linux che fate
      del vostro sistema operativo una ragione di
      vita, invadendo i forum con i vostri
      "l'avevo detto io" ogni volta che beccano
      una falla di Windows: get a life. Uscite un
      po' la sera, fatevi una fidanzata e cercate
      di avere qualche svago. Nella vita c'è di
      più che il vostro sistema operativo, cercate
      di capirlo. Devo scrivervelo in esadecimale?

      Lasciate che il mercato faccia le sue scelte
      e rendetevi conto che Linux, che millanta
      uno spirito democratizzante, è estremamente
      elitario, proprio perché riservato e
      utilizzabile solo da chi ha un know-how
      informatico enorme. Volete "andare verso il
      popolo"? [(c) Mao Tse Tung] Bene, allora
      cominciate a rendere Linux più user
      friendly, più comprensibile e più umano. E
      smettete di pensare che il piccolo mondo di
      informatici sfigati che vi circonda sia il
      mondo intero. Là fuori è pieno di gente che
      ha difficoltà a fare il doppio click. La
      loro salvezza è Windows, che in pochi minuti
      si impara. Linux per ora è un lusso per
      pochi webmaster chiusi in una torre
      d'avorio. Torre pronta a crollare alla
      prossima incornata di Microsoft. Verremo a
      cercarvi sotto le macerie, perché comunque
      siamo tra colleghi.

      cordialità,
      Vladimir

      Onde evitare insulti eccessivi da qualche
      linuxomane esacerbato, preciso una cosa:
      vengo dal mondo Unix e i server della mia
      azienda (installati personalmente da me)
      vivono grazie a Linux ormai da tempo.
      Passeremo, tuttavia, al più presto a IIS,
      perché più sicuro, più affidabile e più
      comprensibile per i nostri operatori junior.
      La qualità si paga, ma vi assicuro che le
      ore perse a "ritoccare" Red Hat sarebbero
      bastate a farmi acquistare decine e decine
      di software Microsoft, quindi...Forse tu preferisci il tool grafico che ti configura una qualsiasi cosa senza sapere quello che fa, io preferisco editare a manella 100 file (oppure fare script di shell, conosci?) ma sapere perfettamente quello che faccio, cosi' posso prendermi la responsabilita' se qualcosa non funziona e non nascondermi dietro "Bho' che ne so che fa....sara' un bug"... la mia vita privata va ottimamente e in piu' ho altri milioni di hobby... non mi sento uno sfigato come dici tu e soprattutto non vado a dire agli altri di essere sfigati....non guardare la pagliuzza nell'occhio dell'altro guardati la trave nel tuo...Con affettoKILLALL
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!
      Ciao a tutti quelli che per voglia o per errore leggeranno il mio commento a Vladimir Enterprise, voglio dire prima di tutto che io lavoro su Windows ma per passione ho sempre provato le alternative oltre a linux (che vorrei pero' conoscere meglio) anche i vari MacOS, il BeOS, Qnx, AmigaOS (a cui sono rimasto fedele fino a pochissimi anni fa') ecc.ecc.
      Rassegnatevi: Linux è strutturalmente insicuro,
      proprio perché è composito, perché richiede
      centinaia di "particelle" da installare, perché
      è (non mi viene in mente un termine migliore)
      "babelico" per definizione.Vorrei far notare che le centinaia di "particelle" come le chiami tu, posso decidere se installarle o no, mentre su windows o ti prendi tutto il pacco oppure nulla, spiegami infatti cosa mi servono i giochi su di un server o perche' per fare un firewall devo appesantire tutto il sistema con un'inutile interfaccia grafica..... l'esempio del firewall non e' a caso, in quanto il mio collega (guarda caso con linux) ha riutilizzato in questo modo un vecchio 486dx2 66mhz e un Pentium 100..... e per ultimo se la "particella" ssh non mi piace installo la "particella" OpenSSH o qualche altra alternativa...
      ma continua ad essere solo ed esclusivamente
      una sistema operativo per informatici puri,
      difficilissimo da installare, da mantenere
      e da upgradare.
      Mettetevi nei panni dell'utente qualsiasi e
      immaginatevelo che solo tenta di installare
      Red Hat (o scegliete voi la vostra "famiglia"
      preferita)...Mi metto si nei panni.... ma di quello a cui poche domeniche fa' hanno rotto le scatole tutto il pomeriggio al telefono chiedendo aiuto perche' "un non informatico puro" aveva giocherellato con fdisk e il suo bel windows non esisteva piu'...Il fatto che con windows sia piu' "facile" partire e' perche' comprando un pc (sia da grosse case come HP/Compaq o il piccolo assemblatore sotto casa) ti ritrovi subito bene o male il sistema operativo gia' installato.... Se ad esempio tutto il tuo mondo girasse attorno al fatto di scrivere con word dimmi che differenza ci sarebbe se lo stesso programma girasse su Pentium 13 a 8gh con Win 2005 SP 18 o una calcolatrice???? Nulla perche' stai lavorando con word.... quel miracolo di programma che manda in crisi tutte le segretarie quando inizia a tirare fuori errori assurdi... e non parlo di quando sono loro a inguaiarsi (e chiamare l'help desk perche' loro "non sono informatiche pure") cercano di aprire da word un file di excelDa come parli di Red Hat sembra quasi che tu abbia usato una distribuzione non di anni, ma di secoli fa'... ormai tutte (red hat, mandrake, suse ecc.ecc) hanno un'installazione guidata praticamente uguale a quella del tuo amato windows... e se sei un po' "sveglio" la conoscenza di alcuni concetti puo' portarti a molto altro, personalmente in ufficio ho installato una macchina di test con SO Solaris, io stesso ammetto che forse non sara' stata configurata ad 'optimum' ma d'altronde era la prima volta che vedevo e installavo tale prodotto... eppure sono riuscito a farlo funzionare al primo colpo grazie ad alcune conoscenze (quasi tutte di base e non da "informatico puro").A favore del tuo commento posso dire che hai ragione ad affermare che Linux e' un po' ostico ma per lo piu' il problema e' per chi e' cresciuto solo a pane e Bill Gates.Pero' dopo la divagazione sulla facilita' o no di installare una macchina, torniamo al discorso da cui tutto e' partito... la sicurezza.... beh dimmi dov'e' tutta questa protezione se ascoltando un mp3 con windows media player rischi intrusioni sul tuo pc??? ... ah tu usi winamp ok.... allora non c'e' problema... tanto ti entrano mentre scarichi la posta con outlook
      Per queste cose è strepitoso un qualsiasi
      Windows, dal 95 in poi. Non aggreditemi con
      banalità tipo "Windows fa schifo, è pieno di
      bug, produce schermi blu, ecc.). Tratto da una storia vera... Una mia amica stava stampando la sua bella tesi di laurea, lo spooler si e' inchidato, ha mandato il sistema in errore, ha riavviato e lo scandisk e' entrato in azione (o devastazione) e gli ha eliminato tutta la cartella documenti.... per fortuna e' stata previdente e ogni tanto faceva dei backup su floppy e quindi il danno e' stato minimo.... ma quante sono le "tesi" segate in questo modo in tutto il mondo.... un'altro mio amico invece (ciao Dexter) gli e' dispiaciuto aggiornare il kernel di linux e perdere un uptime di quasi 2 anni del suo server....
      fidatevi di me che lavoro nell'informatica da
      quando c'erano i drive da 8 pollici e i
      computer MOS in CP/Mscusa , qui passero' da cafone ma lavorare nell'informatica e conoscere l'informatica sono due cose distinte
      La loro salvezza è Windows, che in pochi minuti
      si imparaallora perche' ci sono i corsi di certificazione microsoft????Ciao Davide
      • Anonimo scrive:
        Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life!
        - Scritto da: Benny(

        La loro salvezza è Windows, che in pochi
        minuti
        si impara

        allora perche' ci sono i corsi di
        certificazione microsoft????Ah-ha ... questa e` la migliore del thread. E riassume tutta la filosofia informatica di M$: hanno fatto il lavaggio del cervello ad un tale livello che c'e` gente che *veramente* e` convinta che l'informatica sia una cosa *semplice*.E dall'altra parte, in piena contraddizione con la sua stessa propaganda, si fa i soldi con i corsi di certificazione sui suoi stessi prodotti :-)Un paio di cose: ogni tanto in queste diatribe salta fuori questo mitico "utente" che si installa windows da solo e senza fatica. Mi piacerebbe che qualcuno prima o poi me lo presentasse, io sono un informatico da ormai oltre 20 anni e non ho mai visto un "utente" installarsi da solo la propria macchina.Al massimo interviene l'amico o il collega "che ne sa", non sempre con risultati eclatanti.Un'altro aspetto inquietante e` che la filosofia "tutto facile, basta un click" ha prodotto schiere di falsi informatici. Sono esterefatto da frasi del tipo "per i nostri operatori junior e` piu' semplice". Non darei mai in mano un sistema ad un operatore che rimane basito di fronte ad una riga comando, alla faccia della professionalita`.Che cavolo, anche io sono capace di cambiare una ruota alla mia auto, ma non vado per questo in giro a dire che sono un meccanico :-)Kanna
    • Anonimo scrive:
      Re: Una risposta a 'sto win-maniac: sei FUORI!
      - Scritto da: Vladimir Enterprise
      Era ora che qualcuno la contasse giusta. guarda vladimiro, che presso il sito www.wininformant.com, da dove è partita questa mal interpretazione di dati statistici, hanno già ritrattato.Tu quando lo fai?
      Il popolo di Linux è composto da[...insulti gratuiti...]
      Sarà a costo zero, sarà il
      trionfo dell'individualismo (e non
      dell'individuo, mi spiace per Torvalds)
      sull'impresa, ma continua ad essere solo ed
      esclusivamente una sistema operativo per
      informatici puri, io sono enntusiasta dio LINUX, e tutto faccio trranne che l'informatico di professione
      difficilissimo da installare, sei semplicemnte inesperto
      da mantenere e da upgradare. apt-get
      E, lasciatemi fare una previsione, [..profezie vane di chi non legge neanche nel presente. Infattui poi dice..]
      Spiegatemi perché mai un utente dovrebbe
      installare Linux. Per farci cosa? ho StaroOffice con cui faccio a meno di usare programmi omologhi a quelli microsoft
      Non gira
      nulla che non possa interessare un
      webmaster. sei un mentitore, un disinformato, oppure sei pagato direttamente a RedmondTi ho dimostrato che esiste qualcosa (StarOffice, ad esempio) che serve a chi non è webmaster
      Ma ciò che manda avanti
      l'Informatica sono gli utenti comuni:per esempio gente che può usare starOffice
      persone che usano Word StarWord
      e Internet ExplorerNetscape, Mozilla, Galeon, Konqueror
      e
      se va bene ogni tanto giocano ai videogiochiho "Civilization Call to power" for Linux, comprato all'Ipercoop a 70 mila lire (a me piacciono questo tipo di giochi)
      e masterizzano qualche CD. ti ci sommergo coi programmi di masterizzazione per LINUX
      Per queste cose è
      strepitoso un qualsiasi Windows,per la masterizzazione non te lo consiglio. In fase di masterizzazione non puoi toccare NULLA, pena la perdita del CD. Questo non avviene con LINUX
      dal 95 in
      poi. Non aggreditemi con banalità tipo
      "Windows fa schifo, è pieno di bug, produce
      schermi blu, ecc.).infatti ti ci sei scavato la fossa da te
      Mettetevi nei panni
      dell'utente qualsiasi che vede il proprio lavoro andare a putt*ne dopo un crash
      e immaginatevelo che
      solo tenta di installare Red Hat (o
      scegliete voi la vostra "famiglia"
      preferita)...ho visto molte persone ricredersi. Le ho semplicemente "pinguinizzate". Alcuni sono diventati più esperti di me
      Quello che chiedo alla comunità di Linux è
      mettersi il cuore in pace. chiedi a una tempesta di fermarsi?Illuso.
      Linux è stato programmato da [...inutili offese...]
      fidatevi di me
      che lavoro nell'informatica da quando
      c'erano i drive da 8 pollici e i computer
      MOS in CP/M: ho utilizzato con gioia e per
      anni sistemi destinati alla sconfitta, e
      sono stati ottimi compagni di strada fino a
      quando hanno retto.non ci fidiamo di te
      Lo dico per voi, patiti di Linux che fate
      del vostro sistema operativo una ragione di
      vita, o di lavoro
      invadendo i forum con i vostrila libertà di parola è ancora garantita: il monopolio sovietico di ZioBill non è ancora arrivato a tacitare le persone dissidenti
      "l'avevo detto io" ogni volta che beccano
      una falla di WindowsAh! IL SISTEMA PIù SICURO DEL MONDO?
      Uscite un
      po' la sera, fatevi una fidanzata e cercate
      di avere qualche svago.
      Nella vita c'è di
      più che il vostro sistema operativo, cercate
      di capirlo. idiozie paternaliste
      Devo scrivervelo in esadecimale?solo la cifra che guadagni per messaggi come questi
      Lasciate che il mercato faccia le sue scelteEcco che si dimostra la tua ignoranza o la tua parzialità: non esiste il mercato del software per PC. Esiste il MONOPOLIO di cui gode solo microsoft. Il processo ne ha dato una immagine ben chiara."Welcome to real-life"
      e rendetevi conto che Linux, che millanta
      uno spirito democratizzante, è estremamente
      elitario, proprio perché riservato e
      utilizzabile solo da chi ha un know-how
      informatico enorme. grazie del complimento, ma non lo merito.
      Volete "andare verso il
      popolo"? [(c) Mao Tse Tung] questa è una frase simile a quella di quel tale che vopleva "garantire un PC per ogni studente" [(c) Microsoft Corporation]
      Bene, allora
      cominciate a rendere Linux più user
      friendly, più comprensibile e più umano. lo è già, signor mentitore, ma lo diventerà ancora di più: rassegnatevi VOI, win-maniac
      La
      loro salvezza è Windows, che in pochi minuti
      si impara. lo stesso vale per Linux
      Linux per ora è un lusso per
      pochi webmaster chiusi in una torre
      d'avorio. io non sono un web master.
      Torre pronta a crollare alla
      prossima incornata di Microsoft. il monopolista? Dovrà fare attenzione ai passi che compie, dopo essere stato riconosciuto ufficialmente come MONOPOLISTA. Le Cause FIOCCHERANNO
      Verremo a
      cercarvi sotto le macerie, perché comunque
      siamo tra colleghi.la porta è in fondo a destra, win-maniac paternalista
      Onde evitare insulti eccessivi da qualche
      linuxomane esacerbato, preciso una cosa:
      vengo dal mondo Unix non ti crediamo
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life
      Mah, questo parere mi sembra francamente arretrato:sembra fotografare lo stato di Linux (ovviamente in chiave pesantemente negativa) di due anni fa').Si parla di cosa si puo' fare con un OS?Giusta domanda! Ma allora io rispondo che conLinux (io che *non* sono un esperto*) possoscrivere lettere, fare fogli elettronici, usarela posta elettronica e internet, sentire la musica,masterizzare Cd ... e' questo il targetdegli utenti casalinghi? OK, ma allora ancheLinux fa queste cose ... tranquillamente.Si parla di "apertura"? Giustissimo!Ma questa c'e' gia' stata ed e' in corso.Si confronti una RedHat 5.5 e poi una 7.2 e si vedra' una differenza strabiliante sotto ilprofilo della facilita' d'uso.Distribuzioni come Mandrake o SuSE sono ancora piu' "amichevoli". Chi le ha provate lo sa.Non c'e' alcun bisogno di smanettamenti strani,se non per periferiche particolari (tipo scannero schede acquisizione video non supportate).In molti casi ci si puo' ritrovare dopol'installazione ad avere webcam, scheda TV,scanner e stampante gia' configurati e funzionanti, senza neanche aver sfiorato unfile di configurazione. Certo questo non per tutti i modelli e le marche.Mi spiace ma l'intervento a cui rispondo(ammesso che sia in buona fede) mostra solouna profonda ignoranza dello stato attuale delsistema operativo Linux e il desiderio di ficcare la testa nella rassicurante sabbia dei pregiudizi e delle confortanti pseudocertezze.Ovviamente si puo' preferire Windows, per carita',ma non con queste argomentazioni.Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Una lettera ai poveri utenti Linux: get a life
      Con tutto il rispetto secondo me te hai bisogno di cambiare spacciatore. L'ultimo ti ha passato roba non troppo buona
  • Anonimo scrive:
    English humour...
    Windows è più sicuro di Linux ? Sure, è matematicamente sicuro che prima di sera si pianterà almeno una volta.
  • Anonimo scrive:
    just a comment
    by ryanr (ryan@securityfocus.com) on Monday February 04, @12:14PM (#2950886)(User #30917 Info | http://securityfocus.com) Sigh...I can't read the original article, It's been Slashdotted to death. But I think I can make a pretty good guess as to what happened.First off, we host Bugtraq, not NTBugtraq, which is Russ Cooper's list. (Any chance we can get that fixed in the story intro? Anyone know if the same mistake is in the original article?)Secondly, I'm constantly amazed at how people mis-read our stats page. The Linux aggregate stats are the total of all unique bugs across all the various distributions we track. It's supposed to answer the question "How many Linux-related bugs were there that year." It's based on things like which distro ships a particular package, and when that package is found to have a hole, it also gets attached to the distro. This is so you can look up your distro, and see what bugs you might need to patch.Take a look at the top of the page, our script hasn't been running since August, when we switched from Roxen to Apache. So, we're missing the whole last quarter of 2001 stats.Regardless of anything else, using these number to declare that one thing is more secure than another is a mistake. Based on our numbers, why didn't they declare that everyone should run MacOS for security? Or that if you want to be more secure, run Debian instead of Win2K?--------------no more to say
  • Anonimo scrive:
    E' bello conteggiare i bug di 700 Mb circa contro
    i 20 Gb di una Red Hat, mi sembra democratico e corretto, come richiede giust'appunto M$.Poi, magari non includiamo iis che ha superato i 60 bug a fronte dei 6 di apache che c'è su ogni distro Linux (ma anche *BSD, AIX, Solaris, etc.), non mettiamoci quelli di explorer che sembra avviarsi ad un futuro radioso in cui supererà iis.Ma non consideriamo i 4 editor e relativi bug (ovviamente) che ha una distro Linux/UNIX mediamente a fronte del solo wordpad di win*; ah, già c'è pure notepad....I tool per il multimedia, non si contano su una distro Linux, ma consideriamo che è lo stesso confrontarlo con il solo win Media player.Etc, etc., etc.Faremo un enorme favore a zio Bill; magari poi nascondiamo la calcolatrice, è meglio: sennò a qualcuno potrebbe prendere il vezzo di calcolare il rapporto N° bug per unità di sw installato nel tot., con sommo dispiacere per zio Bill.In fondo è meglio che negli organi di informazione ci siano inesperti: l'ignoranza di molti, fà la fortuna di pochi.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' bello conteggiare i bug di 700 Mb circa contro
      "l'ignoranza di molti, fà la fortuna di pochi.""Fa" si scrive senza accento...
      • Anonimo scrive:
        Re: E' bello conteggiare i bug di 700 Mb circa con
        OK, scusa, ma scrivo veloce è tardi e non rileggo ciò che scrivo, prima lo facevo, ora....
    • Anonimo scrive:
      Re: E' bello conteggiare i bug di 700 Mb circa contro
      Guarda che se fai il rapporto tra bug/tot installazioni sei tu che piangeresti, forse volevi dire la moltiplicazione...
      • Anonimo scrive:
        Re: E' bello conteggiare i bug di 700 Mb circa contro
        Mi dispiace non averti risposto prima, cmq ti riporto una parte di un mio precedente post, in cui io quei conti con una calcolatrice (ero costretto ad usare win, in quel momento, quindi la calcolatrice è di win) l'ho fatti; la fonte security focus, pagina data da un fans win........Allora un conto invece l'ho fatto io, basandomi su quei dati; ma un conto di bug per unità di sw (in Mb). Eh, già, perchè è cosi che si fà il conto; non è appropriato, nè giusto; perchè i bug di un'o.s. e delle sue utility sono ben più importanti di bug del sw generico; ma tralasciamo.Consideriamo le annate peggiori per gli UNIX (alcuni) e quelle peggiori e migliori per NT/2000 win 3.x non è più sviluppato per cui inutile.Allora:AIX: an. pgg. 98 38 bug, 6 Gb sw
        6.3 bug/swSolaris: c.s. 99 34 bug, 6 Gb sw
        5.6 bug/swRed Hat: c.s. 00 95 bug, 20 Gb sw
        4.75NetBSD: c.s. 00 20 bug, 8 Gb sw
        2.5 bug/swwinNT/2000 c.s. 00 97 bug, 0.7 Gb sw
        138.57 bug/sw winNT an. migl. 98 8 bug, 0.4 GB sw
        20.0 bug/swPer il 98 annata migliore per win*, considero NT, perchè esisteva lui in quel periodo; a tutto vantaggio, poi di win poichè NT ha meno sw del 2000.Da notare che una distro win Nt o 2000, non comprende il famoso (per i bug) iis; mentre una distro UNIX si; anche se questo ha un peso leggero sulla stessa distro. Infatti dal 96 ad oggi Apache ha solo 6 bug in tot.; iis oltre 60; superiori a quello dell'o.s. stesso.L'iniquità con cui si guardano i dati nel complesso mi sembra debellata da semplici conti.Da notare infine; che per Red Hat, Solaris ed NetBSD, esiste il porting anche per altre piattaforme non IA; e per queste non è detto che i bug siano diversi; per cui vanno tolti i bug delle altre piattaforme; generalmente pochi; perchè innovate molto meno frequentemente delle piattaforme Intel comp.E' pesante invece per NetBSD, che sostiene più di 30 piattaforme, il cui valore di bug/sw scenderebbe probabilmente intorno ad 1.Infine, per i *BSD, vengono compresi anche relase dichiarate non affidabili, non current-stable (come FreeBSD, di cui l'ultima stable è la 4.4. uscita 3 mesi fà), e correttamente andrebbero considerate quelle relase.Non ho considerato tutti gli UNIX, ma mi sembra che i valori dati siano sufficienti.Per cui da ora in poi, cortesemente parlate di bug per unità di sw, quando vi riferite ai bug delle distribuzioni dei vari o.s.Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' bello conteggiare i bug di 700 Mb circa contro
      Hai ragionissima.. Per es. Mandrake Linux sul mio pc ha 3000 applicazioni/comandi/etc. Se si contano i bug di queste applicazioni si fa presto a superare 30. Anzi io direi che 30/3000=1/100 e` un buon risultato sul totale del sw incluso nella distribuzione. Quando istalli Windows invece non ci sono cosi' tante applicazioni, anzi.. e` un deserto in confronto!!Ciao! S. - Scritto da: BSD_like
      i 20 Gb di una Red Hat, mi sembra
      democratico e corretto, come richiede
      giust'appunto M$.
      Poi, magari non includiamo iis che ha
      superato i 60 bug a fronte dei 6 di apache
      che c'è su ogni distro Linux (ma anche *BSD,
      AIX, Solaris, etc.), non mettiamoci quelli
      di explorer che sembra avviarsi ad un futuro
      radioso in cui supererà iis.
      Ma non consideriamo i 4 editor e relativi
      bug (ovviamente) che ha una distro
      Linux/UNIX mediamente a fronte del solo
      wordpad di win*; ah, già c'è pure
      notepad....
      I tool per il multimedia, non si contano su
      una distro Linux, ma consideriamo che è lo
      stesso confrontarlo con il solo win Media
      player.
      Etc, etc., etc.
      Faremo un enorme favore a zio Bill; magari
      poi nascondiamo la calcolatrice, è meglio:
      sennò a qualcuno potrebbe prendere il vezzo
      di calcolare il rapporto N° bug per unità di
      sw installato nel tot., con sommo dispiacere
      per zio Bill.
      In fondo è meglio che negli organi di
      informazione ci siano inesperti: l'ignoranza
      di molti, fà la fortuna di pochi.
  • Anonimo scrive:
    Leggendo i commenti su slashdot
    la cosa è molto molto diversa. Una statistica male interpretata e ad hoc per flammare.
  • Anonimo scrive:
    Se fossi delle iene....
    ...leggendo il titolo canterei allegramente:"questa è proprio una ca...una vera ca...zza...una grande....gigantesca......strepitosa cazza....ta!!!"mettetemi la x, ma è la prima cosa a cui ho pensatoNotte
    • Anonimo scrive:
      Re: Se fossi delle iene....
      Ne so qualcosa io con i nostri webserver linux,dove sono state create ad hoc shell in SSH da hacker installando programmi IRC in remoto configurati per creare attacchi DDOS.Non dico che microsoft IIS sia più affidabile, ma sicuramente più sicuro, ma purtroppo per le spese non ce lo possiamo permettere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se fossi delle iene....

        Ne so qualcosa io con i nostri webserver
        linux,
        dove sono state create ad hoc shell in SSH
        da hacker installando programmi IRC in
        remoto configurati per creare attacchi DDOS.Secondo me dipende molto da chi configura i sistemi, siano essi win o linux...
        Non dico che microsoft IIS sia più
        affidabile, ma sicuramente più sicuro, ma
        purtroppo per le spese non ce lo possiamo
        permettere.IIS più sicuro? Non direi proprio.Byezz
      • Anonimo scrive:
        Re: Se fossi delle iene....
        - Scritto da: Massimo


        Ne so qualcosa io con i nostri webserver
        linux,
        dove sono state create ad hoc shell in SSH
        da hacker installando programmi IRC in
        remoto configurati per creare attacchi DDOS.

        Non dico che microsoft IIS sia più
        affidabile, ma sicuramente più sicuro, ma
        purtroppo per le spese non ce lo possiamo
        permettere.A mio modestissimo parere questo tipo di analisi non hanno senso; dire che un sistema ha avuto 25 possibili bugs e un altro ne ha avuti 50 non significa che uno e' piu' sicuro dell'altro, e' solo un conto matematico. Per 'bucare' un sistema infatti ne basta uno di bug, che poi ce ne siano altri 90 o 10 e' ininfluente, e come tutti sappiamo laddove viene offerto un servizio viene aperta una porta. A mio modo di vedere il problema non e' Windows/Unix ma AmministratoriDiSistema/EspertiImprovvisati; professionisti che sanno quello che fanno sono la migliore soluzione per tutti. Esistono patch per windows e patch per Linux, quindi occhio ai servizi che si installano, occhio alle security mailing lists e fare avide scorte di backups mi sembrano le cose migliori da fare.
        • Anonimo scrive:
          Re: Se fossi delle iene....
          P.S. Imparare l'italiano anche mi sembra una buona cosa....perdonatemi l'ignobile grammatica ma e' tardi ed ho sonno.Buona Notte
        • Anonimo scrive:
          Re: Se fossi delle iene....
          - Scritto da: Paolo Dell'Unto
          A mio modestissimo parere questo tipo di
          analisi non hanno senso; dire che un sistema
          ha avuto 25 possibili bugs e un altro ne ha
          avuti 50 non significa che uno e' piu'
          sicuro dell'altro, e' solo un conto
          matematico.Infatti...
          Per 'bucare' un sistema infatti
          ne basta uno di bug, che poi ce ne siano
          altri 90 o 10 e' ininfluente, e come tutti
          sappiamo laddove viene offerto un servizio
          viene aperta una porta.Giusto...
          A mio modo di vedere
          il problema non e' Windows/Unix ma
          AmministratoriDiSistema/EspertiImprovvisati;
          professionisti che sanno quello che fanno
          sono la migliore soluzione per tutti.
          Esistono patch per windows e patch per
          Linux, quindi occhio ai servizi che si
          installano, occhio alle security mailing
          lists e fare avide scorte di backups mi
          sembrano le cose migliori da fare. IMHO, mi pare la più lucida ed obiettiva analisi della notizia, finora...senza "spirito di parte"...Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Se fossi delle iene....
          - Scritto da: Paolo Dell'Unto
          A mio modo di vedere
          il problema non e' Windows/Unix ma
          AmministratoriDiSistema/EspertiImprovvisati;
          professionisti che sanno quello che fanno
          sono la migliore soluzione per tutti.
          Esistono patch per windows e patch per
          Linux, quindi occhio ai servizi che si
          installano, occhio alle security mailing
          lists e fare avide scorte di backups mi
          sembrano le cose migliori da fare. Il fatto è che l'amministratore esperto di Unix può "confezionare" un sistema quasi intaccabile se configura tutot per benino, mentre un amministratore esperto di Win, anche configurando tutto per bene non sarà mai al sicuro dai bug che vengono scoperti ogni 2 per 3.
          • Anonimo scrive:
            Re: Se fossi delle iene....
            - Scritto da:
            Il fatto è che l'amministratore esperto di
            Unix può "confezionare" un sistema quasi
            intaccabile se configura tutot per benino,
            mentre un amministratore esperto di Win,
            anche configurando tutto per bene non sarà
            mai al sicuro dai bug che vengono scoperti
            ogni 2 per 3.Se è "quasi" inattaccabile, allora dov'è la differenza? :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Se fossi delle iene....
            La differenza è che girano parecchi lamerozzi in rete che usano i soliti programmini con gli exploitini preconfezionati dentro e li avviano. Un sistema "quasi inattaccabile" vuol dire sistema che può bucare solo un hacker esperto, capace di s