Il DivX conquista gli inventori dell'MP3

Fraunhofer, l'istituto in cui è nato l'MP3, collaborerà nei prossimi anni allo sviluppo della tecnologia DivX, di cui ha ottenuto licenza. Balzo in avanti per il formato, la cui notorietà aumenta rapidamente
Fraunhofer, l'istituto in cui è nato l'MP3, collaborerà nei prossimi anni allo sviluppo della tecnologia DivX, di cui ha ottenuto licenza. Balzo in avanti per il formato, la cui notorietà aumenta rapidamente


San Diego (USA) – Dopo aver fatto il suo ingresso a Hollywood e Broadway , il noto codec di compressione video DivX ha ora conquistato il cuore del Fraunhofer Institute, celebre e importante istituto di ricerca europeo a cui si deve la creazione del noto formato audio MP3.

La divisione Computer Graphics del Fraunhofer ha infatti siglato un accordo pluriennale con DivXNetworks per la concessione in licenza e lo sviluppo del codec DivX.

Questo accordo rappresenta per il noto codec un’importante conquista ed un ulteriore passo avanti verso il mercato dello streaming video, un lucroso settore dove già combattono colossi del calibro di Microsoft, RealNetworks ed Apple.

Le due aziende lavoreranno insieme sulla ricerca e lo sviluppo della tecnologia DivX, un formato di cui il Fraunhofer intende avvalersi all’interno di progetti di ricerca focalizzati nello sviluppo di ambienti virtuali 3D per il lavoro di gruppo e l’insegnamento interattivo. L’istituto utilizzerà l’encoder DivX per aggiungere ai propri ambienti collaborativi 3D il supporto allo streaming on-line in tempo reale.

“Abbiamo scelto il DivX – ha spiegato Frank Morbitzer, capo ricerca presso il Fraunhofer Institute for Computer Graphics – a causa della sua eccellente qualità visiva, della sua facile implementazione e della sua ottima compressione, tutte qualità particolarmente adatte alla comunicazione dal vivo”.

Il codec DivX, inizialmente nato come semplice hack dei codec MPEG-4 di Microsoft, è stato totalmente riscritto a partire dalla versione 4, di cui esiste anche la controparte open source chiamata OpenDivX e sviluppata in seno a Project Mayo .

I due codec, commerciale e open source, hanno una diversa base di codice e, secondo quanto dichiarato da DivXNetworks, sono “tecnicamente del tutto differenti”: il codec commerciale, il DivX 4, è infatti ottimizzato per offrire delle prestazioni ed una qualità visiva superiori, inoltre può contare su di un maggior numero di funzionalità rispetto alla versione open, fra cui il supporto allo streaming on-line. Nonostante questo, i due codec generano un formato dei file pienamente compatibile fra loro.

Fino ad oggi il codec DivX è stato scaricato oltre 30 milioni di volte ed è stato classificato da Download.com come una delle quattro applicazioni più popolari in assoluto e la più popolare nella categoria multimedia.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

05 02 2002
Link copiato negli appunti