Il magico mondo delle suonerie

di Lorenzo Campani - E' tutto un trillare al ritmo dei pezzi più in voga del momento. Dietro c'è un mercato colossale e un parco utenti che aumenta di ora in ora. E loro lo sanno

Roma – No. Se potete, non fatevi domande banali. Spesso le risposte non lo sono affatto. Quindi, per fare un esempio, non chiedetevi mai e poi mai perché il vostro vicino di sedile – quarantenne di belle speranze e di non definito lavoro dirigenziale – ritenga molto cool il fatto che ogni volta che ufficio-moglie-amicone compongano il suo numero di cellulare, tutto il mondo debba ballare al ritmo di Shakira.

La risposta, oltre a dover forse scomodare Sigmund Freud in persona, vi costerebbe un viaggio più o meno approfondito nello strano mondo delle suonerie per cellulari. Se pensate anche solo lontanamente che sia roba da bambocci, ricredetevi.

Vi basti una cifra: 600 milioni di dollari.
È la stima del mercato americano delle suonerie per il 2006. Nel 2005 erano 500 milioni, 245 nel 2004, nel 2003 appena 68. Quello che si dice un bel tasso di crescita.

L’associazione dei discografici americani (RIAA) ha istituito quest’anno premi equivalenti ai classici dischi di platino ed oro anche per la categoria suonerie. Oro per la canzone che supera i 500.000 download, platino per quelle sopra il milione, multi-platinum quando si passano i 2 milioni. In quest’ultima fascia sono finite solo quattro canzoni, ma sono 40 in quella platinum e ben 84 in quella gold.

Del resto se uno come Rupert Murdoch a settembre ha sborsato 188 milioni di dollari per comprarsi Jamba, multinazionale del settore, un po’ di carne intorno all’osso ci deve essere. Anche in Italia.
Siamo o non siamo un paese in cui il rapporto telefonini-esseri viventi è uno dei più alti dell’universo conosciuto? Potevamo fallire nel mercato delle suonerie? In effetti no.

In penisola il 2005 si è chiuso con 280 milioni di incasso, appena 10 milioni sotto le vendite dei cd. Alla fine del 2006 il sorpasso pare assicurato. Rapportate poi il fatto che gli americani sono 300 milioni, mentre noi neanche 60, e avrete le giuste proporzioni del mercato italiano dello squillo personalizzato.
Le pubblicità del settore del resto sbucano dappertutto, anche nelle fasce orarie più costose della tv commerciale nazionale. E anche noi abbiamo i nostri riconoscimenti. La Siae assegnerà a fine novembre a “Come Stai” di Vasco Rossi il premio per la suoneria più scaricata degli ultimi 12 mesi. Chissà se sono orgogliosi a Zocca.

Monofoniche, polifoniche, truetone, realtone, risponderie, nomerie, regionerie. Chi più ne ha, più ne mette.
Termini tecnici, maledetti neologismi, ma sullo sfondo la verità di un mercato florido, su cui parecchi si sono fiondati e in cui gli attori coinvolti sono molti e tutti a caccia della fetta più grossa. Fetta che a volte scatena guerre inaspettate, di quelle che non diresti.

Negli Stati Uniti a metà ottobre lo U.S. Copyright Register ha deciso che per le suonerie non servono nuovi tipi di licenze, bastano quelle attuali. Sia che siano monofoniche, polifoniche o veri e propri estratti audio originali. In soldoni vuol dire che, d’ora in poi, gli autori dei brani da cui viene creata una suoneria per
cellulare porteranno a casa 9 centesimi su un prezzo medio al pubblico di 4 dollari.

A volerlo fortemente sono state proprie le major del disco della RIAA, con il sentito disappunto – se volete chiamarlo così – delle associazioni degli autori che nel loro piatto ora si ritroveranno solo le briciole di quei famosi 600 milioni di dollari.

Se oltreoceano a farsi dispetti sono autori e case discografiche, qui da noi le scaramucce per mettersi in vetta alla catena alimentare del mercato delle suonerie hanno altri protagonisti. E come spesso accade in Italia se tratti di musica e soldi, prima o poi finisci a parlare di quell’acronimo di quattro lettere che va sotto il nome di Società Italiana degli Autori ed Editori.
È infatti la Siae il perno di tutto il mercato.
È la Siae che rilascia le licenze multimediali. È la Siae che intasca i soldi dai venditori. È la Siae che li distribuisce agli autori.

Se mai vi passasse per la testa di mettervi in affari sappiate che vi servono subito 3.000 euro da dare in cauzione per la vostra licenza. Poi ogni 3 mesi tirare fuori 500 euro per il preascolto delle suonerie e il 12% sull’incasso di ogni download. E per incasso si intendono sia voci dirette (come la vendita pura e semplice) che indirette (eventuali pubblicità).
Proprio sull’ultima cifra del 12% nasce lo scontro tra la Siae e gli autori da una parte, e i distributori dall’altra. Percentuale troppo onerosa secondo chi vende le suonerie, molto più alta (il 370%) degli altri paesi europei. E questo solo per monofoniche e polifoniche. Se, come sempre più spesso accade, si utilizzano veri e propri spezzoni di brani di successo, bisogna passare anche dalla cassa delle case discografiche, per i cosiddetti “diritti connessi”.

Sarà anche per questo che molti produttori hanno spostato l’offerta su suonerie che ti chiamano per nome, su squilli che rilanciano pseudotormentoni nazional-popolari o su improbabili accenti regionali: tutta roba extra diritto d’autore che taglia fuori dal gioco autori e discografici.

Ma alla fine della giostra, per quanto sia complicata la struttura del “settore suonerie”, come sempre si deve far di conto con l’attore principale di ogni mercato: il consumatore, ovvero il tuo vicino di sedile.
Lui, il quarantenne di Shakira, ha tre o quattro modi diversi di far finire la suoneria che più gli garba sul proprio cellulare. Ma sia che la prenda dal portale mobile del proprio operatore, sia che la scarichi dal web, sia che telefoni ad numero breve “48 e qualcosa”, si ritroverà a pagare una cifra che mediamente varia tra i 2,4 e i 5 euro.

Una piccola follia consumistica e quasi inspiegabile, visto che canzoni intere si possono scaricare legalmente da sistemi come iTunes al costo di 99 centesimi e trasportarle poi comodamente sulle sempre più capienti memorie dei cellulari di ultima generazione. Ma così va il mondo o forse potremmo dire che così andava. Eh sì, perchè in effetti il consumatore può essere anche folle, ma non totalmente. E soprattutto non per sempre. Dategli un buon motivo per rinsavire (almeno un po’) e scommetteteci, lo farà. Sopratutto se quel motivo sono i soldi.

È quasi inevitabile che in mercati drogati dal marketing, regolati da una dose massiccia di norme e con filiere economiche lunghe uno sproposito, arrivi prima o poi qualcuno che spariglia il gioco e fa saltare il banco.
Forse, per trovare questo qualcuno, oggi è necessario andare in fondo alla baia di San Francisco, là dove l’acqua finisce e comincia un posto che si chiama Sunnyvale.

Lì in California, in mezzo ai quartier generali di grandi multinazionali dell’hi-tech, c’è anche la piccola Phonezoo Communications che a metà ottobre ha fatto partire l’immancabile beta di un servizio in cui si riconoscono tutte le tracce di quello che chiamano il Web 2.0: contenuti creati dagli utenti, condivisione, gratuità. Qui però quello che viene creato, condiviso, votato, catalogato e distribuito non sono video o immagini, ma suonerie.

Ognuno può creare online la propria, con suoni suoi o caricando dal proprio hard disk la canzone preferita. Si può lavorare di taglia e cuci sul brano e scegliere se catalogarlo come protetto da copyright oppure di pubblico dominio. In quest’ultimo caso tutti potranno scaricarselo (o inviarlo gratis al proprio numero di cellulare) mentre nel primo, solo chi ha fatto l’upload del brano potrà personalizzare i propri squilli.

La scelta tra “protetto dal diritto d’autore” e libera circolazione è lasciata alla coscienza dell’utente e passa attraverso un solo click. Com’è facile immaginare, in casi come questi, la coscienza è poco propensa a mettersi nei panni di discografici e autori. Del resto basta dare un’occhiata veloce alla liste delle suonerie già caricate e condivise liberamente su Phonezoo: sigle di serie famose, colonne sonore di film, spezzoni di canzoni di successo. Tutta roba marcata con molta spensieratezza con il bollino verde del pubblico dominio.

È anche per questo che, nonostante le rassicurazioni di Phonezoo, è abbastanza facile intuire chi sarà il prossimo bersaglio degli avvocati della RIAA e del resto della compagnia.

Ma anche se Phonezoo dovesse essere riportato a più miti consigli, o fallire, o essere comprato proprio dai suoi prossimi nemici, è probabile che la strada sia tracciata. In fondo è un copione già visto. Da Napster in giù. Alla fine, il mondo un po’ folle delle suonerie per cellulari troverà il proprio equilibrio e forse qualche fetta di torta in meno.

Ma non rallegratevi troppo. Il vostro vicino lì accanto vi farà sempre ballare al ritmo di Shakira.
Soltanto che l’avrà pagata un po’ meno.

Lorenzo Campani
Lorenzoc

I commenti di L.C. sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ottimo consiglio dal moige
    (Dal sito Genitori.it)"Terminata la fase di infatuazione per la novità, bisogna dettarne le regole del gioco per un sano uso familiare. L'approccio più corretto è un ribaltamento del paradigma corrente. Non dare più l'accesso a tutto Internet, tranne quello che non va bene (da filtrare, se ci si riesce), ma selezionare risorse affidabili e utili, tarate sul destinatario, bambino o adolescente. È il sistema della "biblioteca di casa" o walled garden, dove si trovano solo i libri che ho comprato o che mi hanno regalato, dei quali conosco il contenuto e quanto sono appropriati per i miei figli. Non metto in casa la Biblioteca Nazionale e poi chiudo sotto chiave tutto ciò che non è opportuno per i bambini."Se tutti i genitori facessero questo non avremmo bisogno di censori della Rete per salvaguardare i minori. Non so se il moige è pro o contro la censura o la semicensura, ma dare la responsabilità ai genitori di quello che fanno i figli su internet è un consiglio più che buono.Le idee del moige sono troppo "di parte" da imporre alla società, alcune possono andare bene come in questo caso se applicate dai singoli in casa propria. Finché il moige dà consigli ai genitori mi sta bene, l'importante è che non usi le istituzioni pubbliche per fare propaganda e per proporre idee politiche di parte
  • Anonimo scrive:
    Serietà == NULL;
    Non solo sono teste di caxxo retrograde ma non sanno manco prendere le decisioni tecniche:Powered by Microsoft?Si vede: http://www.genitori.it/documento.asp?sotto='
  • Anonimo scrive:
    Leggere per credere ....
    http://www.genitori.it/documento.asp?sessionC=&sotto=57&articolo=Penso che neanche i testimoni di geova arrivino a tali deliri.
    • Anonimo scrive:
      Re: Leggere per credere ....
      nooooooooooooooooooo leggete questeeeeeeeehttp://www.genitori.it/documento.asp?sotto=57&articolo=1571http://www.genitori.it/documento.asp?sotto=57&articolo=233http://www.genitori.it/documento.asp?sotto=57&articolo=235http://www.genitori.it/documento.asp?sotto=15&articolo=144http://www.genitori.it/documento.asp?sotto=15&articolo=137http://www.genitori.it/documento.asp?sotto=15&articolo=148mioddioooooo!presto! esporttemi il lobo del cervello che ha registrato queste coseeeeeeeeeee[img]http://nuclearweaponarchive.org/Usa/Tests/Ukgrable1.jpg[/img]
      • Anonimo scrive:
        Re: Leggere per credere ....
        e questo .....http://www.genitori.it/documento.asp?sotto=15&articolo=885
        • Anonimo scrive:
          Re: Leggere per credere ....
          - Scritto da:
          e questo .....


          http://www.genitori.it/documento.asp?sotto=15&artiL'ha scritto Luca Panerai :) ?http://clarence.supereva.com/contents/tecnologia/penne/panerai/
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Leggere per credere ....
            - Scritto da:
            L'ha scritto Luca Panerai :) ?
            http://clarence.supereva.com/contents/tecnologia/pMa ROTFL!Questo rende dilettanti tutti i troll anti-linux di PI sommati assieme ed elevati al quadrato...(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Imparate BAMBA che significa trollare! (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Leggere per credere ....

            L'ha scritto Luca Panerai :) ?
            http://clarence.supereva.com/contents/tecnologia/p :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :oma è cerebroleso?o scrive sotto effetto di francobolloni (tovaglioli, direi) di LSD? open world ... ma te guarda....
    • Anonimo scrive:
      Re: Leggere per credere ....
      - Scritto da:
      http://www.genitori.it/documento.asp?sessionC=&sot

      Penso che neanche i testimoni di geova arrivino a
      tali
      deliri.e qui pure i tdg ti ameranno...
      • Anonimo scrive:
        Re: Leggere per credere ....
        - Scritto da:
        http://www.genitori.it/documento.asp?sessionC=&sot



        Penso che neanche i testimoni di geova arrivino
        a

        tali

        deliri.

        e qui pure i tdg ti ameranno...I tdg non usano Internet.
        • Anonimo scrive:
          Re: Leggere per credere ....
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          http://www.genitori.it/documento.asp?sessionC=&sot





          Penso che neanche i testimoni di geova
          arrivino

          a


          tali


          deliri.



          e qui pure i tdg ti ameranno...

          I tdg non usano Internet.che strano, io sono tdg (sono un anziano) e non soltanto posto su internet,ma sono anche un webmaster...come la mettiamo???
          • Anonimo scrive:
            Re: Leggere per credere ....
            - Scritto da:

            I tdg non usano Internet.

            che strano, io sono tdg (sono un anziano)I tdg giovani, volevo dire. Quelli anziani invece usano tutti Internet. E' una regola.
  • Anonimo scrive:
    Proprio loro???! ma per favore...
    Un paio di anni fa mi sono collegato al loro sito, per esprimere (civilmente) il mio parere sull'ennesima crociata bacchettona...Da allora ho ricevuto la loro meravigliosa Newsletter, che, almeno fino alla fine del 2005 (con Legge Privacy in vigore da tempo) ignorava bellamente - a mio parere - ogni minimale criterio di rispetto e buon gusto. Ad esempio:- Era inviata ad "undisclosed-recipient" (si suppone che chi riceve questa newsletter non debba essere necessariamente "esperto" e che abbia bisogno di vedere "in chiaro" con quale indirizzo è "iscritto", per potersi eventualmente cancellare)- Non conteneva il benchè minimo accenno a come cancellarsi (solo verso la fine del 2005 compare un link ad una generica pagina "unsubscribe"; ma se non si conosce l'indirizzo di ricezione è difficile potersi cancellare, no?!)- Non conteneva il benchè minimo riferimento alla Normativa Privacy Forse sono io che mi sbaglio, pensando che tutti dovremmo comportarci allo stesso modo (ovvero: con rispetto). Forse, invece, tali considerazioni valgono solo per noi poveri peccatori e non per loro, che sono in odor di santità e ben al di sopra di queste umane tristezze...Da tempo mi sono cancellato dalla loro lista: quindi non ho idea di come operino attualmente. Però, per la miseria, permettere che i nostri figli ricevano lezioni sull'uso di Internet da gente che ha "spammato" in questo modo... ragazzi, mi sembra davvero inaccettabile!!!PS (solo per il MOIGE) - Ho conservato copia delle vs. newsletter, quindi statevene buoni e zitti, ché vi conviene: posso dimostrare quel che ho scritto... Cocis
  • Anonimo scrive:
    Si parla del diavolo ...
    ... e esce la beta II di Flash9 per Linux:http://blogs.adobe.com/penguin.swf/2006/11/beta_ii_the_audio_fix.html
  • nemo neminem scrive:
    Per un dialogo senza pregiudizi
    Trovo curioso il tono piccato di molti interventi. Internet per fortuna non è (ancora) un talk show televisivo dove è obbligo dare addosso all'interlocutore. E' un luogo di scambio tra pari, senza necessità di scalare l'auditel. Per ora. Nel mio primo intervento facevo implicito riferimento a quanto detto da Confalonieri dall'Annunziata: che Mediaset è pronta a "scendere in Internet" perchè loro hanno "i contenuti" (raccapricciante), e lì si fanno i soldi con la pubblicità. Voglio solo dire che è importante far crescere la cultura del web, altrimenti ce lo trasformano in un ennesimo canale televisivo (magari tanti bei canali). Che sia il Moige o chiunque altro a porre il problema di usare il Web non da consumatori ma da produttori di contenuti (i contenuti ce li abbiamo tutti noi, non ce l'ha Mediaset o qualche altro broadcasting).Semplicemente, senza furori ideologici (e per il bene comune, non capisco sinceramente chi mi ha scritto "il problema è tuo è vedi allora di risolvertelo"). Internet è quello che è nei suoi aspetti più belli perchè ciascuno ha considerato comune il problema della comunicazione (altrimenti avremmo solo formati proprietari invece che protocolli aperti).
  • Anonimo scrive:
    Alcune considerazione su Wacco
    Basta rompere i c....
    • Anonimo scrive:
      Re: Alcune considerazione su Wacco
      - Scritto da:
      Basta rompere i c.... Questo è quello che io chiamo OT :D !
      • Anonimo scrive:
        Re: Alcune considerazione su Wacco
        Quello che tu scrivi, io le considero waccate 68ine, di individui che ancora non hanno capito dove hanno sbagliato e/o son contenti di farlo.
        • The_GEZ scrive:
          Re: Alcune considerazione su Wacco
          Ciao Anonimo !
          Quello che tu scrivi, io le considero waccate
          68ine, di individui che ancora non hanno capito
          dove hanno sbagliato e/o son contenti di
          farlo.Ma voialtri della anonima troll, vi pagano per sparare certe vaccate ... o peggio le pensate veramente.
    • Wakko Warner scrive:
      [OT] Re: Alcune considerazione su Wacco
      Sei OT, questa non è la notizia "Educazione ad Internet, la Wakka (f)a scuola", bensì "Educazione ad Internet, il MOIGE (f)a scuola".Ci arrivi?
  • Anonimo scrive:
    si proponga un decreto legge
    per chiamarlo moidge, movimento italiano di genitorimoige è troppo pretenziosomi fa sentire depauperato come genitoreImmaginate un partito che si chiama partito dei politici. E gli altri cosa sono?moige è un movimento tra i tanti possibili, quindi non può chiamarsi moige
  • Anonimo scrive:
    Il Moige (f)a schifo
    La prossima volta nelle Marche chi chiameranno per parlare dei diritti delle donne, i talebani?Chi e' il responsabile di aver dato accesso alle scuole pubbliche a questi estremisti?FUORI IL MOIGE DALLE SCUOLE!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Moige (f)a schifo
      - Scritto da:
      La prossima volta nelle Marche chi chiameranno
      per parlare dei diritti delle donne, i
      talebani?
      Chi e' il responsabile di aver dato accesso alle
      scuole pubbliche a questi
      estremisti?
      FUORI IL MOIGE DALLE SCUOLE!!sei marchigiano?Se sei marchigiano, invece di strepitare SOLO nel forum, fatti sentire in prefettura.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il Moige (f)a schifo
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        La prossima volta nelle Marche chi chiameranno

        per parlare dei diritti delle donne, i

        talebani?

        Chi e' il responsabile di aver dato accesso alle

        scuole pubbliche a questi

        estremisti?

        FUORI IL MOIGE DALLE SCUOLE!!

        sei marchigiano?


        Se sei marchigiano, invece di strepitare SOLO nel
        forum, fatti sentire in
        prefettura.e all'ispettorato
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Il Moige (f)a schifo
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          La prossima volta nelle Marche chi chiameranno


          per parlare dei diritti delle donne, i


          talebani?


          Chi e' il responsabile di aver dato accesso
          alle


          scuole pubbliche a questi


          estremisti?


          FUORI IL MOIGE DALLE SCUOLE!!



          sei marchigiano?





          Se sei marchigiano, invece di strepitare SOLO
          nel

          forum, fatti sentire in

          prefettura.

          e all'ispettoratoMaccheddici! Alla Procura di Catania! :@ @^
  • Anonimo scrive:
    Disgustoso ....
    Leggete cosa c'e' scritto nel sito del Moige poi capirete perche' un assocazione del genere non dovrebbe mai entrare nelle scuole.Promuovono idee razziste & sessuofobe.[Ed inoltre parlano male di internet e bene della televisione] Leggere per credere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Disgustoso ....
      - Scritto da:
      [Ed inoltre parlano male di internet e bene della
      televisione]Ah-ah-ah-ah !!
      Leggere per credere.Pensavo fosse una battuta :|
      • Anonimo scrive:
        Re: Disgustoso ....
        - Scritto da:

        - Scritto da:


        [Ed inoltre parlano male di internet e bene
        della

        televisione]

        Ah-ah-ah-ah !!


        Leggere per credere.

        Pensavo fosse una battuta :|e invece... :(:'(:'(:'(io sono in lista per un'operazione chirurgicahttp://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1774097&id=1772370&r=PIper dimenticare questi...questi....non mi viene in mente niente di così dispregiativo... :(
  • Wakko Warner scrive:
    Alcune considerazioni sul MOIGE
    Questa associazione da tempo oramai sta insultando gli omosessuali con le sue campagne ottocentesche che definiscono l'omosessualità una devianza impedendo alla TV pubblica di trasmettere film o anime in "fascia protetta" che trattano l'argomento (anche in modo molto soft) per tenere nascosta la realtà ai ragazzi perché sennò "chissà cosa pensano".Questa la ritengo una grave forma di razzismo e mi chiedo come mai in Italia una cosa simile sia permessa. Mi chiedo come si sentirebbe un ebreo nel vedere un'associazione che si batte per impedire la trasmissione di film e cartoni animati che includano ebrei o vita ebraica perché sennò "chissà i bambini cosa pensano"... immagino che ci sarebbe mezza rivoluzione e si definirebbe questi fatti di stampo chiaramente razzista. Eppure quando questo si fa contro gli omosessuali è normale e accettabile.Non siamo forse stati nei campi di concentramento assieme agli ebrei noi? Eppure non solo si continua a discriminare questa categoria, ma farlo è del tutto legale.Sottoporre ragazzini al lavaggio del cervello e a violenza psicologica perché minorenni e quindi proprietà privata dei propri genitori perché si sono scoperti gay è del tutto legale.Impedire a bambini e ragazzi di sapere che gli omosessuali sono UGUALI alle altre persone perché sennò "chissà cosa pensano" è del tutto legale e anzi... incoraggiato appunto da queste associazioni... qui in Italia... mentre in Spagna ai bambini l'uguaglianza e la tolleranza sono insegnate nelle scuole.E non parlo di voler imporre limiti alla libertà di espressione, ognuno deve avere il diritto di dire la sua opinione in merito nella massima libertà, ciò che deve essere proibito è discriminare... per esempio licenziare qualcuno perché omosessuale... o sottoporre un 12enne omosessuale a violenza psicologica per "guarirlo" o impedirgli di incontrare e condividere le proprie esperienze con un compagno/compagna a cui vuole bene... o appunto impedire che in TV siano rappresentate scene del tutto normali quali ad esempio un bigliettino di san valentino scambiato fra una coppia di ragazze/i o rappresentare un bacio fra persone dello stesso sesso.Noi eravamo nei campi di sterminio come gli ebrei, avevamo anche noi come gli ebrei i nostri segni identificativi come animali stampati sul nostro corpo e dovevamo indossare tute da detenuti con simboli che ci identificavano chiaramente come omosessuali esattamente come gli ebrei, eppure, nonostante ci siano giorni dedicati agli ebrei e alla violenza da loro subita (come la "Notte dei Cristalli") per impedire che questo avvenga di nuovo... nessuno sembra ricordarsi che a subire quelle violenze, a subire quei degradanti esperimenti c'eravamo anche noi. Violenze dettate dall'ignoranza, dalla fobia, e di cui ci si rende responsabili un po' ogni volta che si impedisce ad un bambino di conoscere la realtà degli omosessuali... censurando un anime, un film, o spostandolo fuori dalla così detta "fascia protetta".Ora questi signori possono insegnare le loro fobie anche nelle scuole, ai figli di tutti, non solo ai loro... è un progresso questo?Sarebbe importante per un ragazzino che si scopre omosessuale poter vedere che i sentimenti che prova sono del tutto normali e accettabili... che non si tratta di un malato e che quello che sente è _giusto_ e che non c'è proprio nulla di male a voler bene a una persona dello stesso sesso. Poter vedere che non è da solo anche in TV.Sarebbe importante anche perché in questo modo si verrebbero a creare generazioni più tolleranti verso gli omosessuali magari con la fine spontanea e non forzata di battutine offensive che, così spesso, anche oggi mi tocca sentire.Io non lo so com'è vivere come persona normale in una società normale, non lo so perché la società ha fatto di tutto per farmi sentire diverso. Vorrei però che questo cambiasse, non per me che oramai i miei anticorpi me li sono fatti, ma per impedire che questo capiti anche ai ragazzini di oggi e di domani. Per impedire che provino la vergogna e la paura che io ho provato. Vergogna di amare qualcuno... c'è forse una violenza più grande che far provare a qualcuno vergogna per il proprio amore? Per i propri sentimenti? Voler bene a qualcuno è qualcosa di cui dover sentire vergogna? C'è forse una violenza più grande di tenere due persone che si vogliono bene separate e farle pure sentire in colpa?Ma fintanto che un'associazione come il Moige avrà il diritto di imporre ai figli di tutti le proprie fobie e la propria velata intolleranza ho paura che questo non potrà mai verificarsi.È un triste giorno per i ragazzi delle scuole marchigiane.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alcune considerazioni sul MOIGE

      È un triste giorno per i ragazzi delle scuole
      marchigiane.Si rafforza inoltre l'idea che il moige sia una cosa che merita attenzione.mentre ne ha e ne ha avuta anche troppa, in proporzione all'esiguo numero di membri che ne fanno parte e che non rappresentano affatto i genitori italiani.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
        - Scritto da:

        È un triste giorno per i ragazzi delle scuole

        marchigiane.

        Si rafforza inoltre l'idea che il moige sia una
        cosa che merita
        attenzione.
        mentre ne ha e ne ha avuta anche troppa, in
        proporzione all'esiguo numero di membri che ne
        fanno parte e che non rappresentano affatto i
        genitori
        italiani.
        Invito i genitori marchigiani a rifiutarsi di sottoporre i loro figli a questo corso... NON per il corso in sé che potrebbe anche essere cosa buona (anche se credo che servirà unicamente a demonizzare Internet e ampliare il clima di sospetto e fobia verso il "vicino di casa"), ma semplicemente perché dietro a questo corso c'è questa organizzazione il cui vero intento non è proteggere i bambini ma imporre la loro morale su di essi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
          Stamattina ho avuto un'idea, wakko potresti fondare un'associazione per la libertà di amare chiamandola "like Jesus" Giovanni, lapostolo che Gesù amava è secondo molti esegeti lo stesso giovinetto che seguiva da lontano gli avvenimenti della cattura di Cristo nell'orto degli ulivi."Un giovanetto però lo seguiva, con il corpo nudo avvolto in un panno di lino, e lo presero. Ma lui lasciata la tela di lino fuggì via nudo" (Marco 14,1.51.52)Oggi Gesù sarebbe stato condannato anche per altri gravi reati. Accompagnarsi di notte con un giovanetto nudo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:
            Stamattina ho avuto un'idea, wakko potresti
            fondare un'associazione per la libertà di amare
            chiamandola "like Jesus"

            Giovanni, lapostolo che Gesù amava è secondo
            molti esegeti lo stesso giovinetto che seguiva da
            lontano gli avvenimenti della cattura di Cristo
            nell'orto degli
            ulivi.
            "Un giovanetto però lo seguiva, con il corpo nudo
            avvolto in un panno di lino , e lo presero. Ma lui
            lasciata la tela di lino fuggì via nudo" (Marco
            14,1.51.52)
            Oggi Gesù sarebbe stato condannato anche per
            altri gravi reati. Accompagnarsi di notte con un
            giovanetto
            nudo...io mio corpo è nudo, ma avvolto da: mutande in lycramajetta de lanacalzinijeanscamiciascarpeperò sotto sono nudocome giovanni sotto il panno :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Stamattina ho avuto un'idea, wakko potresti

            fondare un'associazione per la libertà di amare

            chiamandola "like Jesus"



            Giovanni, lapostolo che Gesù amava è secondo

            molti esegeti lo stesso giovinetto che seguiva
            da

            lontano gli avvenimenti della cattura di Cristo

            nell'orto degli

            ulivi.

            "Un giovanetto però lo seguiva, con il corpo
            nudo

            avvolto in un panno di lino , e lo
            presero. Ma
            lui

            lasciata la tela di lino fuggì via nudo" (Marco

            14,1.51.52)

            Oggi Gesù sarebbe stato condannato anche per

            altri gravi reati. Accompagnarsi di notte con un

            giovanetto

            nudo...


            io mio corpo è nudo, ma avvolto da:

            mutande in lycra
            majetta de lana
            calzini
            jeans
            camicia
            scarpe

            però sotto sono nudo

            come giovanni sotto il panno :)Se nel Vangelo è scritto "nudo", evidentemente era nudo, cioè quel panno non lo copriva a sufficienza. Altrimenti avrebbero detto "nudo" di chiunque altro, non ti pare?
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:

            però sotto sono nudo



            come giovanni sotto il panno :)

            Se nel Vangelo è scritto "nudo", evidentemente
            era nudo, cioè quel panno non lo copriva a
            sufficienza. Altrimenti avrebbero detto "nudo" di
            chiunque altro, non ti
            pare?no, altrimenti non lo avrei scritto :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Stamattina ho avuto un'idea, wakko potresti

            fondare un'associazione per la libertà di amare

            chiamandola "like Jesus"



            Giovanni, lapostolo che Gesù amava è secondo

            molti esegeti lo stesso giovinetto che seguiva
            da

            lontano gli avvenimenti della cattura di Cristo

            nell'orto degli

            ulivi.

            "Un giovanetto però lo seguiva, con il corpo
            nudo

            avvolto in un panno di lino , e lo
            presero. Ma
            lui

            lasciata la tela di lino fuggì via nudo" (Marco

            14,1.51.52)

            Oggi Gesù sarebbe stato condannato anche per

            altri gravi reati. Accompagnarsi di notte con un

            giovanetto

            nudo...


            io mio corpo è nudo, ma avvolto da:

            mutande in lycra
            majetta de lana
            calzini
            jeans
            camicia
            scarpe

            però sotto sono nudo

            come giovanni sotto il panno :)il testo specifica due volte che il ragazzo era nudo, nessuno si veste con un panno o con un lenzuolo ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:

            però sotto sono nudo



            come giovanni sotto il panno :)

            il testo specifica due volte che il ragazzo era
            nudo, nessuno si veste con un panno o con un
            lenzuolo
            ;)[img]http://www.novaroma.org/vici/images/thumb/300px-Cincinnatus-toga.jpg[/img];-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            però sotto sono nudo





            come giovanni sotto il panno :)



            il testo specifica due volte che il ragazzo era

            nudo, nessuno si veste con un panno o con un

            lenzuolo

            ;)

            [img]http://www.novaroma.org/vici/images/thumb/300

            ;-)Forse non hai capito che se nel Vangelo è scritto nudo, evidentemente non era vestito come gli altri. Ok? Era in parte svestito. Vuoi proprio arrampicarti sugli specchi?
          • Wakko Warner scrive:
            [OT] Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            Hmmm sei un tantino OT o è una mia impressione? (newbie) - Scritto da:
            Stamattina ho avuto un'idea, wakko potresti
            fondare un'associazione per la libertà di amare
            chiamandola "like Jesus"ROTFL, figurati... il partito olandese è stato definito "partito dei pedofili" da CDP italiani solo perché ha _osato_ proporre l'abbassamento dell'AOC a 12 anni... che faccio notare è solo di due anni inferiore ai 14 italiani e ci sono mi pare almeno 3 paesi interi con i medesimo limite d'età che pur tuttavia non vengono chiamati "paesi pedofili".
            Giovanni, lapostolo che Gesù amava è secondo
            molti esegeti lo stesso giovinetto che seguiva da
            lontano gli avvenimenti della cattura di Cristo
            nell'orto degli
            ulivi.
            "Un giovanetto però lo seguiva, con il corpo nudo
            avvolto in un panno di lino, e lo presero. Ma lui
            lasciata la tela di lino fuggì via nudo" (Marco
            14,1.51.52)Ma LOL, bella la scusa... ^_^
            Oggi Gesù sarebbe stato condannato anche per
            altri gravi reati. Accompagnarsi di notte con un
            giovanetto
            nudo...Immagino che se i CDP odierni avessero avuto tutto il potere che hanno oggi anche solo 50 anni fa in molti sarebbero stati condannati per pedofilia... a cominciare dai nostri nonni.C'è un bel film che si chiama "Du er ikke alene" (in inglese "you are not alone") [http://www.imdb.com/title/tt0080662/] che rappresenta appunto la storia di due ragazzini omosessuali, con tanto di scene di nudo... fosse stato girato in Italia immagino che sarebbe venuto con colpo secco a Di Noto e compagnia e si sarebbero messi a strillare come ragazzine allo scandalo.Senza contare che in passato diversi film hanno rappresentato, senza violenza o costrizione alcuna, scene di nudo di ragazzi... film italiani di registi italiani, alcuni dei quali ricordo di essermeli visti alla RAI da ragazzo (e guarda caso non mi sono scandalizzato e non ho mai violentato nessuno nella mia vita).Per esempio Sciuscià, Oscar del 1946... evidentemente 50 anni fa erano meno affetti da fobie e convinzioni sciocche basate sulla paura e sull'odio del "diverso" (inteso anche e soprattutto come quello che non ha le tue stesse fobie) come invece capita oggi... e basta vedere i film di Banfi e compagnia degli anni 80 per rendersi conto come quella società fosse di gran lunga meno ipocrita di quella odierna che invece è una società fobica e malata che vede mostri dappertutto anche e soprattutto là dove di mostri non ce né manco mezzo.Comunque, non mi interessa fondare nulla, non ora per lo meno, ho altri progetti per il mio futuro che finire nella lista nera di qualche fobico.
    • Anonimo scrive:
      Re: jesus to a child
      Il singolo venduto più velocemente nellastoria della musica e una delle più belle canzoni mai scritte, è stata concepita dalla mente pervertita di un omosessuale, George Michael. I figli dei genitori del moige sapranno apprezzarla per quello che è, un canto D'AMORE? Il moige immagino che vorrebbe proibirla, altrimenti i bambini chissà cosa pensano, che un omosessuale possa esprimere AMORE... ?- Scritto da: Wakko Warner
      Questa associazione da tempo oramai sta
      insultando gli omosessuali con le sue campagne
      ottocentesche che definiscono l'omosessualità una
      devianza impedendo alla TV pubblica di
      trasmettere film o anime in "fascia protetta" che
      trattano l'argomento (anche in modo molto soft)
      per tenere nascosta la realtà ai ragazzi perché
      sennò "chissà cosa
      pensano".

      Questa la ritengo una grave forma di razzismo e
      mi chiedo come mai in Italia una cosa simile sia
      permessa. Mi chiedo come si sentirebbe un ebreo
      nel vedere un'associazione che si batte per
      impedire la trasmissione di film e cartoni
      animati che includano ebrei o vita ebraica perché
      sennò "chissà i bambini cosa pensano"... immagino
      che ci sarebbe mezza rivoluzione e si definirebbe
      questi fatti di stampo chiaramente razzista.
      Eppure quando questo si fa contro gli omosessuali
      è normale e
      accettabile.

      Non siamo forse stati nei campi di concentramento
      assieme agli ebrei noi? Eppure non solo si
      continua a discriminare questa categoria, ma
      farlo è del tutto
      legale.

      Sottoporre ragazzini al lavaggio del cervello e a
      violenza psicologica perché minorenni e quindi
      proprietà privata dei propri genitori perché si
      sono scoperti gay è del tutto
      legale.
      Impedire a bambini e ragazzi di sapere che gli
      omosessuali sono UGUALI alle altre persone perché
      sennò "chissà cosa pensano" è del tutto legale e
      anzi... incoraggiato appunto da queste
      associazioni... qui in Italia... mentre in Spagna
      ai bambini l'uguaglianza e la tolleranza sono
      insegnate nelle
      scuole.

      E non parlo di voler imporre limiti alla libertà
      di espressione, ognuno deve avere il diritto di
      dire la sua opinione in merito nella massima
      libertà, ciò che deve essere proibito è
      discriminare... per esempio licenziare qualcuno
      perché omosessuale... o sottoporre un 12enne
      omosessuale a violenza psicologica per "guarirlo"
      o impedirgli di incontrare e condividere le
      proprie esperienze con un compagno/compagna a cui
      vuole bene... o appunto impedire che in TV siano
      rappresentate scene del tutto normali quali ad
      esempio un bigliettino di san valentino scambiato
      fra una coppia di ragazze/i o rappresentare un
      bacio fra persone dello stesso
      sesso.

      Noi eravamo nei campi di sterminio come gli
      ebrei, avevamo anche noi come gli ebrei i nostri
      segni identificativi come animali stampati sul
      nostro corpo e dovevamo indossare tute da
      detenuti con simboli che ci identificavano
      chiaramente come omosessuali esattamente come gli
      ebrei, eppure, nonostante ci siano giorni
      dedicati agli ebrei e alla violenza da loro
      subita (come la "Notte dei Cristalli") per
      impedire che questo avvenga di nuovo... nessuno
      sembra ricordarsi che a subire quelle violenze, a
      subire quei degradanti esperimenti c'eravamo
      anche noi. Violenze dettate dall'ignoranza, dalla
      fobia, e di cui ci si rende responsabili un po'
      ogni volta che si impedisce ad un bambino di
      conoscere la realtà degli omosessuali...
      censurando un anime, un film, o spostandolo fuori
      dalla così detta "fascia
      protetta".

      Ora questi signori possono insegnare le loro
      fobie anche nelle scuole, ai figli di tutti, non
      solo ai loro... è un progresso
      questo?

      Sarebbe importante per un ragazzino che si scopre
      omosessuale poter vedere che i sentimenti che
      prova sono del tutto normali e accettabili... che
      non si tratta di un malato e che quello che sente
      è _giusto_ e che non c'è proprio nulla di male a
      voler bene a una persona dello stesso sesso.

      Poter vedere che non è da solo anche in TV.
      Sarebbe importante anche perché in questo modo si
      verrebbero a creare generazioni più tolleranti
      verso gli omosessuali magari con la fine
      spontanea e non forzata di battutine offensive
      che, così spesso, anche oggi mi tocca
      sentire.

      Io non lo so com'è vivere come persona normale in
      una società normale, non lo so perché la società
      ha fatto di tutto per farmi sentire diverso.
      Vorrei però che questo cambiasse, non per me che
      oramai i miei anticorpi me li sono fatti, ma per
      impedire che questo capiti anche ai ragazzini di
      oggi e di domani. Per impedire che provino la
      vergogna e la paura che io ho provato. Vergogna
      di amare qualcuno... c'è forse una violenza più
      grande che far provare a qualcuno vergogna per il
      proprio amore? Per i propri sentimenti? Voler
      bene a qualcuno è qualcosa di cui dover sentire
      vergogna? C'è forse una violenza più grande di
      tenere due persone che si vogliono bene separate
      e farle pure sentire in
      colpa?

      Ma fintanto che un'associazione come il Moige
      avrà il diritto di imporre ai figli di tutti le
      proprie fobie e la propria velata intolleranza ho
      paura che questo non potrà mai
      verificarsi.

      È un triste giorno per i ragazzi delle scuole
      marchigiane.
      • Anonimo scrive:
        Re: jesus to a child
        - Scritto da:
        Il singolo venduto più velocemente nella
        storia della musica e una delle più belle canzoni
        mai scritte, è stata concepita dalla mente
        pervertita di un omosessuale, George Michael. I
        figli dei genitori del moige sapranno apprezzarla
        per quello che è, un canto D'AMORE? Il moige
        immagino che vorrebbe proibirla, altrimenti i
        bambini chissà cosa pensano, che un omosessuale
        possa esprimere AMORE...


        ?per favore, ti prego, quota come si deve.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
      Cito:"Non possiamo vietare ai bambini di usare la Rete ma dobbiamo insegnar loro come evitare o affrontare i pericoli".cosa c'è di sbagliato in questo ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
        - Scritto da:
        Cito:
        "Non possiamo vietare ai bambini di usare la Rete
        ma dobbiamo insegnar loro come evitare o
        affrontare i
        pericoli".

        cosa c'è di sbagliato in questo ?Io lo so ! Io lo so ! Io lo so ! Che se potessero, vieterebbero ai bambini l'uso della Rete !E poi la lettura di certi libri o la visione di certi film. Poi la discussione di certi argomenti. E poi ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
        - Scritto da:
        Cito:
        "Non possiamo vietare ai bambini di usare la Rete
        ma dobbiamo insegnar loro come evitare o
        affrontare i
        pericoli".

        cosa c'è di sbagliato in questo ?Nulla. Tutto sta a definire quali sono i pericoli. Pericolosi sono certamente i siti pedofili. Ma non sono pericolosi altri siti in cui si parla di sesso. Per il MOIGE probabilmente il sito dell'UAAR è pericolosissimo.Il MOIGE è un gruppo d'ispirazione cattolica. Forse farebbe bene a mettere in guardia i bambini dai tanti preti pedofili che ci sono. Mandare il proprio bambino al catechismo certamente costituisce un rischio notevole.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
        - Scritto da:
        Cito:
        "Non possiamo vietare ai bambini di usare la Rete
        ma dobbiamo insegnar loro come evitare o
        affrontare i
        pericoli".

        cosa c'è di sbagliato in questo ?Di sbagliato in questo non c'è assolutamente nulla... di sbagliato c'è che ad un'organizzazione come il Moige che finge di rappresentare tutti i genitori italiani sia permesso di dettare legge nella programmazione TV e nelle scuole.Capisci cosa c'è di sbagliato e cosa contesto?
        • nemo neminem scrive:
          Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
          Il Moige sa di non rappresentare tutti i genitori. Ne rappresenta alcuni, forse non rappresenta bene neppure me. Ma non per questo mi sembra giusto toglierli il diritto di parola.Il problema c'è.Nemo
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da: nemo neminem
            Il Moige sa di non rappresentare tutti i
            genitori. Ne rappresenta alcuni, forse non
            rappresenta bene neppure me. Ma non per questo mi
            sembra giusto toglierli il diritto di
            parola.
            Il problema c'è.
            NemoDove avrei detto di togliergli il diritto di parola esattamente? Puoi indicarmi la frase?Io ho detto che un partito del genere NON può e NON deve *dettare legge* nei palinsesti della TV come fa oggi e ora pure nelle scuole.E questo indipendentemente dalla bontà o meno della proposta fatta.Il Moige NON rappresenta i genitori italiani, ne rappresenta una frazione, probabilmente minima, non deve in nessun modo essere considerato un partito con possibilità di imporre la propria morale sui figli degli altri.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            In pratica per un tuo atteggiamento pregiudiziale nei confronti del moige vieteresti questa a mio parere ottima iniziativa, i cui principi sono condivisi pure da te. Bene
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:
            In pratica per un tuo atteggiamento pregiudiziale
            nei confronti del moige vieteresti questa a mio
            parere ottima iniziativa, i cui principi sono
            condivisi pure da te.
            BeneNo. Te l'ho già detto, smettila di cambiare il significato delle mie parole a tuo piacimento.Io ho criticato la presenza del Moige nelle scuole, non l'iniziativa.Posso criticare la presenza del Moige nelle scuole o devo chiedere il permesso a te papino?
          • PinguinoMannaro scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:
            In pratica per un tuo atteggiamento pregiudiziale
            nei confronti del moige vieteresti questa a mio
            parere ottima iniziativa, i cui principi sono
            condivisi pure da te.
            BeneAllora tutte le associazioni dal MOIGE ai PostComunisti dovrebbero poter entrare nelle scuole e fare lezioni di dottrina?E' questo il tuo ragionameto?Ma se una cosa del genere dovresse verificarsi.DEVE essere opzionale e fatta non in orario di lezioni.Chi vuole andarsene deve poterlo fare quando vuole.I genitori devono essere avvisati e informati sulle idee propagandate dall'associazione in questione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:
            In pratica per un tuo atteggiamento pregiudiziale
            nei confronti del moige vieteresti questa a mio
            parere ottima iniziativa , i cui principi sono
            condivisi pure da te.(Incredibile, nella stessa frase!)Ma tu le ottime iniziative le affideresti alle persone sbagliate?Affideresti i tuoi figli ad estremisti?FORSE questa e' un ottima iniziativa. Il moige no, non e' ottimo, anzi e' ben lontano, Vuole promuovere le proprie posizioni?Bene. LIBERISSIMI.Fuori dalla scuola pubblica.
          • Giambo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da: nemo neminem
            Il Moige sa di non rappresentare tutti i
            genitori. Ne rappresenta alcuni, forse non
            rappresenta bene neppure me. Ma non per questo mi
            sembra giusto toglierli il diritto di
            parola.Questo non e' diritto di parola, questo e' "intrufolarsi" nella scuola e esporre le proprie idee.Cosa sara' la prossima mossa, permettere ai partiti di andare a parlare con gli alunni ? O forse qualche multinazionale dell'intrattenimento ?
            Il problema c'è.Allora risolvilo te, sono i tuoi figli e non pretendere che qualcuno lo faccia al tuo posto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da: nemo neminem
            Il Moige sa di non rappresentare tutti i
            genitori. Ne rappresenta alcuni, forse non
            rappresenta bene neppure me. Ma non per questo mi
            sembra giusto toglierli il diritto di parola.
            Il problema c'e`.
            NemoQuindi sei d'accordo a far partecipare a scuola anche gli esponenti dell'arci gay per parlare di sessualita'?Non rappresentano tutte le persone, ne rappresenta alcune, forse non rappresentano bene neppure i gay. Ma non per questo mi sembra giusto toglierli il diritto di parola.A turno nelle scuole pubbliche facciamo parlare tutti, io ad esempio sento il bisogo di mettere in guardia i figli altrui dal moige. Forse non condividi, ma non per questo mi sembra giusto togliermi il diritto di parola.A quando l'invito per me dai presidi marchigiani? E per i gay?
      • Anonimo scrive:
        Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
        - Scritto da:
        Cito:
        "Non possiamo vietare ai bambini di usare la Rete
        ma dobbiamo insegnar loro come evitare o
        affrontare i
        pericoli".

        cosa c'è di sbagliato in questo ?Quoto. E' quello che inoltre ha sempre predicato pure Wakko. Ma detto dal MOIGE per lui è comunque sbagliato.
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Cito:

          "Non possiamo vietare ai bambini di usare la
          Rete

          ma dobbiamo insegnar loro come evitare o

          affrontare i

          pericoli".



          cosa c'è di sbagliato in questo ?

          Quoto. E' quello che inoltre ha sempre predicato
          pure Wakko. Ma detto dal MOIGE per lui è comunque
          sbagliato.È inutile che cambi il significato delle mie parole, se non sai leggere fai un corso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Cito:


            "Non possiamo vietare ai bambini di usare la

            Rete


            ma dobbiamo insegnar loro come evitare o


            affrontare i


            pericoli".





            cosa c'è di sbagliato in questo ?



            Quoto. E' quello che inoltre ha sempre predicato

            pure Wakko. Ma detto dal MOIGE per lui è
            comunque

            sbagliato.

            È inutile che cambi il significato delle mie
            parole, se non sai leggere fai un
            corso.No, è invece proprio quello che intendi, caro. Un attacco al moige per attaccare l'iniziativa.Parliamo dell'iniziativa. Va bene? Non va bene?
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:
            No, è invece proprio quello che intendi, caro. Se permetti quello che intendo io lo decido io.
            Un
            attacco al moige per attaccare
            l'iniziativa.Affatto, l'iniziativa mi può andare anche bene.
            Parliamo dell'iniziativa. Va bene? Non va bene?Vedi sopra. La ritengo una cosa inutile ed irrilevante, ritengo sarebbe più utile se fossero i professori ad insegnare ai bambini i pericoli di Internet e non società esterne. Questo però l'ho già detto.Comunque non nego la sua possibile utilità.Il mio post è unicamente una critica alla presenza del Moige nelle scuole.
      • Anonimo scrive:
        Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
        - Scritto da:
        Cito:
        "Non possiamo vietare ai bambini di usare la Rete
        ma dobbiamo insegnar loro come evitare o
        affrontare i
        pericoli".

        cosa c'è di sbagliato in questo ?Queste sono cose che dicono tutti (ma propio tutti) il fatto e' definire cosa e' pericoloso e come prevenirlo.Il MOIGE vuole solo divieti e censura su quasi tutto.
      • scribble scrive:
        Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
        - Scritto da:
        Cito:
        "Non possiamo vietare ai bambini di usare la Rete
        ma dobbiamo insegnar loro come evitare o
        affrontare i
        pericoli".

        cosa c'è di sbagliato in questo ?C'è di sbagliato CHI decide quali sono i pericoli. Certe cose DEVONO essere doveri, ma soprattutto diritti dei genitori. Tu forse a tuo figlio non vorresti far vedere due uomini o due donne che si baciano, io PRETENDO che mio figlio lo veda. E che viva la cosa con serenità. E che se un giorno ha voglia di dare un bacio ad un suo amico, che a sua volta ha voglia di dare un bacio a lui, possa farlo col cuore che gli batte, ma non di paura. O per il rimorso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
      Giorni fa il Papa, riferendosi agli omosessuali, ha detto che la loro è una forma d'amore debole e deviata. Sue testuali parole. Nella trasmissione Porta a Porta, Bruno Vespa ha fatto vedere questo spezzone del discorso di Ratzinger e ha chiesto al ministro per la famiglia Rosy Bindi se fosse d'accordo (visto che la Bindi è cattolica). Rosy Bindi ha risposto di sì, ma sosteneva che il Papa fosse stato male interpretato. Invece a me le parole del Papa sono sembrate chiarissime.Ora, se tali affermazioni palesemente false vengono dal Papa e sono per giunta condivise dai nostri politici, è evidente che la cultura del nostro Paese è questa. Insomma i gay sono ufficialmente dei deviati.Dico ufficialmente, perché per fortuna gran parte dell'opinione pubblica non la pensa allo stesso modo.L'OMS ha da tantissimi anni tolto l'omosessualità dal novero delle malattie mentali, ma come sappiamo la Verità rivelata della Chiesa prescinde da qualunque verità scientifica. Tu parlavi di bullismo nelle scuole ai danni dei gay. So bene che è una cosa che capita molto spesso. Tuttavia i nostri politici si scandalizzano per il bullismo nei confronti dei ragazzi down, ma non di quello nei confronti dei gay. Il ministro della Pubblica Istruzione Fioroni (cattolico) si è costituito parte civile in un eventuale processo contro i ragazzi che hanno picchiato e insultato quel ragazzo down. Dei gay a quanto pare nessuno se ne frega niente. E questo dipende dal fatto che siamo in modo diretto sotto lo schiaffo del Vaticano. I politici sentono di non dover mai contraddire il Papa, nemmeno quando ciò che dice è in disaccordo coi più elementari principi cristiani e col buon senso.Contro questo stato di cose purtroppo è possibile fare ben poco. Siamo in Italia.(la trasmissione di Porta a Porta dovrebbe essere disponibile su RAI Click, per chi volesse rivederla)
      • Anonimo scrive:
        Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
        Non giriamo in tondo: i rapporti omosessuali SONO rapporti DEVIATI da quella che è la normalità da quando esiste il modo: uomo e donna.Che poi li accettiamo è un altro discorso, ma non venitemi a dire di equipararli alla normalità perchè non lo sono. Punto.
        • The Animal scrive:
          Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
          - Scritto da:
          Non giriamo in tondo: i rapporti omosessuali SONO
          rapporti DEVIATI da quella che è la normalità da
          quando esiste il modo: uomo e
          donna.
          Che poi li accettiamo è un altro discorso, ma non
          venitemi a dire di equipararli alla normalità
          perchè non lo sono.
          Punto.Parli da solo ed hai troppi pregiudizi dando per scontato un funzionamento della normalità che esiste solo nella tua mente.Ci sono anche animali omosessuali, leoni e giraffe in primis.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da: The Animal

            - Scritto da:

            Non giriamo in tondo: i rapporti omosessuali
            SONO

            rapporti DEVIATI da quella che è la normalità da

            quando esiste il modo: uomo e

            donna.

            Che poi li accettiamo è un altro discorso, ma
            non

            venitemi a dire di equipararli alla normalità

            perchè non lo sono.

            Punto.

            Parli da solo ed hai troppi pregiudizi dando per
            scontato un funzionamento della normalità che
            esiste solo nella tua
            mente.
            Ci sono anche animali omosessuali, leoni e
            giraffe in
            primis.E i procarioti?! Stiamo dimenticando i procarioti!! Il mondo è andato avanti per centinaia di milioni di anni con la riproduzione asessuata! La riproduzione maschio+femmina è una devianza immorale & diabolica rispetto alla volontà divina, devianza introdotta dalle perverse cellule eucariotiche! (rotfl)
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
          - Scritto da:
          Non giriamo in tondo: i rapporti omosessuali SONO
          rapporti DEVIATI da quella che è la normalità da
          quando esiste il modo: uomo e
          donna.Davvero... :o e questo quando l'hai deciso esattamente? (newbie) Persino la natura ti da torto mostrando che ci sono animali con chiari comportamenti omosessuali.Lo decidi tu ciò che è deviato? (newbie)
          Che poi li accettiamo è un altro discorso,Uhhh graaaaaazie... che gentile... addirittura lo accetti... che brava persona che sei... veramente...
          ma non
          venitemi a dire di equipararli alla normalità
          perchè non lo sono.
          Punto.Ah davvero? :o E quand'è che hai deciso che non è normale? (newbie)
        • Anonimo scrive:
          Re: "devianza" omosessuale?
          - Scritto da:
          Non giriamo in tondo: i rapporti omosessuali SONO
          rapporti DEVIATI da quella che è la normalità da
          quando esiste il modo: uomo e
          donna.
          Che poi li accettiamo è un altro discorso, ma non
          venitemi a dire di equipararli alla normalità
          perchè non lo sono.
          Punto.Per deviare dev'esserci una via... Lo dice la parola stessa. Immagino che sia una via che porta da qualche parte, deviando dalla quale non si può arrivare...Ora vorrei sapere da te di quale via parli e dove porta.Se parli della natura, sbagli, perché anche gli animali hanno rapporti omosessuali. Informati.Se parli di religione, entriamo nel campo della fede personale.Se parli di società, la società cambiano e ciò che è normale oggi non è normale domani.Altre idee?
        • Anonimo scrive:
          Re: "devianza" omosessuale?
          - Scritto da:
          Non giriamo in tondo: i rapporti omosessuali SONO
          rapporti DEVIATI da quella che è la normalità da
          quando esiste il modo: uomo e
          donna.
          Che poi li accettiamo è un altro discorso, ma non
          venitemi a dire di equipararli alla normalità
          perchè non lo sono.
          Punto.Per deviare dev'esserci una via... Lo dice la parola stessa. Immagino che sia una via che porta da qualche parte, deviando dalla quale non si può arrivare...Ora vorrei sapere da te di quale via parli e dove porta.Se parli della natura, sbagli, perché anche gli animali hanno rapporti omosessuali. Informati.Se parli di religione, entriamo nel campo della fede personale.Se parli di società, la società cambiano e ciò che è normale oggi non è normale domani.Altre idee?
        • scribble scrive:
          Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
          - Scritto da:
          Non giriamo in tondo: i rapporti omosessuali SONO
          rapporti DEVIATI da quella che è la normalità da
          quando esiste il modo: uomo e
          donna.
          Che poi li accettiamo è un altro discorso, ma non
          venitemi a dire di equipararli alla normalità
          perchè non lo sono.
          Punto.Ma mi spiegate cosa cazzo è questa vostra NORMALITA'? Cos'è una questione di percentuali? La maggioranza degli uomini ha rapporti solo con donne, quindi chi ha rapporti con altri uomini è un deviato.La maggioranza degli uomini hai peli sul culo, quindi chi non li ha è un deviato.La maggioranza degli uomini non è capace di dipingere la Gioconda, quindi Leonardo era un deviato.La maggioranza degli uomini non è capace di scrivere "La chimera" quindi Dino Campana era un deviato (e infatti l'avete rinchiuso).La maggioranza degli uomini ha gli occhi scuri, quindi chi ha gli occhi chiari è un deviato.La maggioranza degli uomini non sa risolvere a mente un'equazione di quarto grado, quindi chi lo sa fare è un deviato (Good Will Hunting?).La maggioranza degli uomini non sa percorrere 100 metri in meno di 10 secondi, quindi chi lo sa fare è un deviato.Funziona così?
        • Anonimo scrive:
          Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
          Ma qui al forum siete tutti omosessuali che li difendete così a spada tratta??? Se qualcuno ha deciso che gli piace prenderlo al c..o, lo facesse, piacere suo. Però non venite a suonare la grancassa che se anche gli animali lo fanno, allora è accettabile anche per l'uomo, che si metta in dubbio che la norma è uomo-donna e balle varie. Ma scherziamo?!?!? Non perdiamo di vista la realtà solo per giustificare a tutti i costi i DIVERSI! Ognuno al posto suo, per cortesia.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:
            Ma qui al forum siete tutti omosessuali che li
            difendete così a spada tratta??? Se qualcuno ha
            deciso che gli piace prenderlo al c..o, lo
            facesse, piacere suo. Però non venite a suonare
            la grancassa che se anche gli animali lo fanno,
            allora è accettabile anche per l'uomo, che si
            metta in dubbio che la norma è uomo-donna e balle
            varie. Ma scherziamo?!?!? Non perdiamo di vista
            la realtà solo per giustificare a tutti i costi i
            DIVERSI! Ognuno al posto suo, per
            cortesia.Com'è Forza Nuova vista dal di dentro? (newbie)
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:
            Non perdiamo di vista
            la realtà solo per giustificare a tutti i costi i
            DIVERSI!Giustificare ? Che bisogno c'e' di giustificare ?Tu devi giustificare il fatto di essere diverso da me ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            -
            Giustificare ? Che bisogno c'e' di giustificare ?
            Tu devi giustificare il fatto di essere diverso
            da me
            ?Sei TU che sei diverso da LUI: è questo il corretto punto di vista...
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:
            -
            Giustificare ? Che bisogno c'e' di
            giustificare ?

            Tu devi giustificare il fatto di essere

            diverso da me ?
            Sei TU che sei diverso da LUI: è questo il
            corretto punto di
            vista...TU e LUI siete diversi : Giustificatevi !!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:
            Ma qui al forum siete tutti omosessuali che li
            difendete così a spada tratta??? E tu sei in naziskin che li attacchi a spada tratta ?
            Se qualcuno ha deciso che gli piace prenderlo
            al c..o, lo facesse, piacere suo. Però non
            venite a suonare la grancassa che se anche
            gli animali lo fanno,Perche' hai paura della verita' ???
            allora è accettabile anche per l'uomo, che
            si metta in dubbio che la norma è uomo-donna
            e balle varie.
            Ma scherziamo?!?!? Non perdiamo di vista
            la realtà solo per giustificare a tutti i
            costi i DIVERSI! Ognuno al posto suo, per
            cortesia.Veramente quello che perde di vista la realta' naturale sei tu: e lo fai giustificandoti attraverso teorie che sono degne di un prete, proprio bell'esempio di realta'...
          • scribble scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:
            Ma qui al forum siete tutti omosessuali che li
            difendete così a spada tratta??? Se qualcuno ha
            deciso che gli piace prenderlo al c..o, lo
            facesse, piacere suo. Però non venite a suonare
            la grancassa che se anche gli animali lo fanno,
            allora è accettabile anche per l'uomo, che si
            metta in dubbio che la norma è uomo-donna e balle
            varie. Ma scherziamo?!?!? Non perdiamo di vista
            la realtà solo per giustificare a tutti i costi i
            DIVERSI! Ognuno al posto suo, per
            cortesia.Cara, vecchia omofobia... Spero per te non si tratti di un altro caso di omosessualità repressa, deve essere una vita d'inferno.Vedi, io sono etero, ma molti miei amici sono gay. Tutte (ma proprio tutte!) le donne che ho amato nella mia vita sono bisessuali.Per noi (siamo in tanti, tantissimi e... occhio che nel resto del mondo siamo la stragrande maggioranza!) la norma non esiste. Non abbiamo niente da accettare perché per noi siamo tutti diversi. E non ho bisogno di "accettare" uno che non beve il vino rosso, me ne resta più per me che lo bevo!certo come compagno di sbronze non sarà granché, ma almeno avrò qualcuno che mi guida la macchina...sveglia-sveglia
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            In realtà mi fa piacere che ci sia stato l'intervento di un evidente omofoba perché da un chiaro esempio circa cosa debba passare un 14enne che scopre di non essere come i suoi compagni.Ora, se questo comportamento da fastidio ad un adulto figurarsi per un ragazzino che già deve affrontare un'età del cavolo con tutti i suoi problemi relativi e poi deve arrivare a casa e sentire un'ipocrita vestito di bianco in TV che dice che è un deviato e avere magari sti signori che già lo discriminano in TV e adesso pure anche a scuola.
        • Anonimo scrive:
          Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
          - Scritto da:
          Non giriamo in tondo: i rapporti omosessuali SONO
          rapporti DEVIATI da quella che è la normalità da
          quando esiste il modo: uomo e
          donna.
          Che poi li accettiamo è un altro discorso, ma non
          venitemi a dire di equipararli alla normalità
          perchè non lo sono.
          Punto.Che io sappia, sono normalissimi. O meglio, naturalissimi.In natura l'omosessualita' e' diffusa in tutto il regno animale. Ma forse l'uomo non ne fa parte... forse l'uomo e' stato creato cosi' com'e' e non "deriva dalle scimmie"...Diro' di piu', recenti studi hanno rilevato come l'omosessualita' maschile sia imputabile ad un gene ereditato da parte materna, quindi sarebbe un tratto genetico (ed, essendo trasmesso dalla prole femminile, e' impossibile che scompaia, con buona pace dell'interpretazione antievolutiva o del vicolo cieco genetico). Tutto da verificare, cmq...(nota: notizia riportata da tgr leonardo su rai3, ma il loro sito e' una ciofeca, per cui dovrei perderci troppo tempo per ritrovarla)k1
      • Anonimo scrive:
        Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
        E fatela finita...siete solo un mucchio di checche e probabilmente anche comuniste.
        • Anonimo scrive:
          Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
          - Scritto da:
          E fatela finita...siete solo un mucchio di
          checche e probabilmente anche
          comuniste.Eccone un altro che ha finito gli argomenti (rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
          - Scritto da:
          E fatela finita...siete solo un mucchio di
          checche e probabilmente anche
          comuniste.E questo dovrebbe essere un'insulto ?Vediamo se sono capace pure io ... Sei solo un etero e probabilmente pure democentrista !
    • Anonimo scrive:
      Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
      Bla bla bla blaTutte cose che attaccano il MOIGE per attaccare l'iniziativa. Classica retorica da quattro soldi: se non puoi attaccare l'idea, attacca la persona.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
        - Scritto da:
        Bla bla bla blaÈ tornato bla bla bla. :( 8)
        • Anonimo scrive:
          Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da:

          Bla bla bla bla

          È tornato bla bla bla. :( 8)
          Tanto la tua retorica è sempre la stessa, ed anche il quoting, che taglia fuori la parte significativa del discorso a cui tu non hai risposto.
          • Wakko Warner scrive:
            [OT] Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:
            Tanto la tua retorica è sempre la stessa, ed
            anche il quoting, che taglia fuori la parte
            significativa del discorso a cui tu non hai
            risposto.Ciao bla bla bla, che ne dici di andare a pijarteloinderdovelosaibenissimo e andare a trollare altrove?
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da:

            Tanto la tua retorica è sempre la stessa, ed

            anche il quoting, che taglia fuori la parte

            significativa del discorso a cui tu non hai

            risposto.

            Ciao bla bla bla, che ne dici di andare a
            pijarteloinderdovelosaibenissimo e andare a
            trollare
            altrove?Caro wakko, l'unico che trolla sei tu. Io sono entrato nel merito di quello che hai scritto, tu invece fai solo attacchi alla persona (esattamente come il tuo discorso sul moige).
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da:
            Caro wakko, l'unico che trolla sei tu. Io sono
            entrato nel merito di quello che hai scritto, tu
            invece fai solo attacchi alla persona
            (esattamente come il tuo discorso sul
            moige).Tu hai difficoltà a leggere e a capire. Torna a scuola, anzi, va dal MOIGE :)
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da:
            Tu hai difficoltà a leggere e a capire. Torna a
            scuola, anzi, va dal MOIGE
            :)CVD. Solo argomentazioni (in questo caso nemmeno quelle) contro la persona.Buon divertimento, io stacco con i troll.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da:
            Buon divertimento, io stacco con i troll.Personalità multiple :| ? Fatti curare caro ragazzo !
          • Wakko Warner scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da:
            Buon divertimento, io stacco con i troll.L'avevi già detto, troll, e sei ancora qui.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Tu hai difficoltà a leggere e a capire. Torna a

            scuola, anzi, va dal MOIGE

            :)

            CVD. Solo argomentazioni (in questo caso nemmeno
            quelle) contro la
            persona.

            Buon divertimento, io stacco con i troll.Stacca con te stesso, visto che non capisci un cazzo.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Tu hai difficoltà a leggere e a capire. Torna a

            scuola, anzi, va dal MOIGE

            :)

            CVD. Solo argomentazioni (in questo caso nemmeno
            quelle) contro la
            persona.

            Buon divertimento, io stacco con i troll.era ora.hai proprio cotto il razzo!
          • Wakko Warner scrive:
            [OT] Re: [OT] Re: Alcune considerazioni
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:




            Tu hai difficoltà a leggere e a capire. Torna
            a


            scuola, anzi, va dal MOIGE


            :)



            CVD. Solo argomentazioni (in questo caso nemmeno

            quelle) contro la

            persona.



            Buon divertimento, io stacco con i troll.

            era ora.
            hai proprio cotto il razzo!Si noti che continua a rimanere e a trollare nonostante abbia detto almeno 3 o 4 volte che se ne andava... e poi da dell'incoerente al sottoscritto... lui non è capace di essere coerente nemmeno all'interno di un suo stesso post.Edit: Egregio moderatore, quale parte del tag OT non ti è chiara? Devo mettere OT², OT³ e via avanti a seconda del livello del thread?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 novembre 2006 11.29-----------------------------------------------------------
          • Wakko Warner scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:


            Tanto la tua retorica è sempre la stessa, ed


            anche il quoting, che taglia fuori la parte


            significativa del discorso a cui tu non hai


            risposto.



            Ciao bla bla bla, che ne dici di andare a

            pijarteloinderdovelosaibenissimo e andare a

            trollare

            altrove?

            Caro wakko, l'unico che trolla sei tu. Io sono
            entrato nel merito di quello che hai scritto, tu
            invece fai solo attacchi alla persona
            (esattamente come il tuo discorso sul
            moige).Il Moige non è una persona, è un'organizzazione.Posso criticarla quanto mi pare e lo faccio.Tu sei venuto qui accusandomi di Dio solo sa cosa, hai cambiato il significato delle mie parole a tuo piacimento al fine di provare chissà quale teoria nella tua testa.Ho criticato il Moige, dell'iniziativa semplicemente non mi interessa.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:



            - Scritto da: Wakko Warner


            - Scritto da:



            Tanto la tua retorica è sempre la stessa, ed



            anche il quoting, che taglia fuori la parte



            significativa del discorso a cui tu non hai



            risposto.





            Ciao bla bla bla, che ne dici di andare a


            pijarteloinderdovelosaibenissimo e andare a


            trollare


            altrove?



            Caro wakko, l'unico che trolla sei tu. Io sono

            entrato nel merito di quello che hai scritto, tu

            invece fai solo attacchi alla persona

            (esattamente come il tuo discorso sul

            moige).

            Il Moige non è una persona, è un'organizzazione.
            Posso criticarla quanto mi pare e lo faccio.
            Tu sei venuto qui accusandomi di Dio solo sa
            cosa, hai cambiato il significato delle mie
            parole a tuo piacimento al fine di provare chissà
            quale teoria nella tua
            testa.

            Ho criticato il Moige, dell'iniziativa
            semplicemente non mi
            interessa.L'art.21 permette a tutti di criticare qualunque idea espressa da altra gente, singoli individui o associazioni. Quindi non vedo il problema.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da:

            Ho criticato il Moige, dell'iniziativa

            semplicemente non mi

            interessa.

            L'art.21 permette a tutti di criticare qualunque
            idea espressa da altra gente, singoli individui o
            associazioni. Quindi non vedo il
            problema.Nemmeno io infatti... evidentemente per lui l'articolo 21 è un problema.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:


            Ho criticato il Moige, dell'iniziativa


            semplicemente non mi


            interessa.



            L'art.21 permette a tutti di criticare qualunque

            idea espressa da altra gente, singoli individui
            o

            associazioni. Quindi non vedo il

            problema.

            Nemmeno io infatti... evidentemente per lui
            l'articolo 21 è un
            problema.Sì, certo, come no.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:



            - Scritto da: Wakko Warner


            - Scritto da:



            Tanto la tua retorica è sempre la stessa, ed



            anche il quoting, che taglia fuori la parte



            significativa del discorso a cui tu non hai



            risposto.





            Ciao bla bla bla, che ne dici di andare a


            pijarteloinderdovelosaibenissimo e andare a


            trollare


            altrove?



            Caro wakko, l'unico che trolla sei tu. Io sono

            entrato nel merito di quello che hai scritto, tu

            invece fai solo attacchi alla persona

            (esattamente come il tuo discorso sul

            moige).

            Il Moige non è una persona, è un'organizzazione.Caro wakko, nella fallacia di argomentare ad hominem è ininfluente se il moige sia un animale, una persona, un ente o qualsiasi altra cosa. Conta come argomenti, non cos'è il moige.Ed è inutile che tiri di mezzo l'art. 21 o altre cazzate in quanto io ti ho solo fatto notare che hai usato uno dei classici metodi retorici (fallace, per di più) solo per ottenere una ragione non supportata da nessuna argomentazione concreta.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da: [CUT]Caro anonimo,non me ne frega assolutamente nulla della tua opinione in merito a me stesso, se facessi il piacere a tutti di registrarti potremmo constatare il tuo alto grado di istruzione e coerenza dalla history dei tuoi post, oppure potremmo semplicemente ignorarti in quanto essere irrilevante.Sfortunatamente non sei un utente registrato ed è dunque impossibile capire chi sei, cosa vuoi, quale sia il tuo pensiero e la tua opinione su qualunque argomento. Ti avvali di questa tua "superiorità", la stessa di colui che dice "io ti conosco, ma tu non conosci me" per lanciare critiche contro un utente che invece è registrato e di cui è possibile tener traccia del proprio pensiero.Sarebbe molto facile per me postare da anonimo come te, nessuno potrebbe attaccarmi se non su singoli e ben precisi post, nessuno potrebbe sapere che sono l'autore dei miei thread/post e nessuno potrebbe rivoltare ciò che magari ho detto 10 giorni fa contro ciò che dico ora.Ti avvali di questa superiorità vigliaccamente dicendomi che seguo una logica "fallacie" quando io non posso ribattere semplicemente perché non è possibile fare la medesima analisi sui tuoi post.Ma non ti preoccupare, le persone che postano qui hanno capito benissimo il genere di persona che sei... nonostante non si possa tracciare il tuo pensiero passato (come invece è possibile fare con il mio) è possibile capire che tipo di utente sei anche solo dalle poche parole cariche di pregiudizio e odio che traspirano dai tuoi post.Ora fai un favore a tutti e segui il consiglio che ti sei dato, o per lo meno registrati così che sia possibile ignorarti.Ti ricordo inoltre che se i miei post non ti vanno bene puoi fare altrettanto, puoi ignorarmi completamente... cosa che purtroppo per me non è possibile fare proprio grazie alla superiorità su cui fai leva per criticarmi ed essere immune da critiche nei tuoi confronti.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            Caro wakko, io ho lanciato una critica al tuo modo di argomentare e non a te, ma continui a far finta di non capire nascondendoti dietro al fatto che ti voglio impedire di esprimerti o che ti sto accusando di chissà cosa. Quando risponderai a tono invece di divagare cercando di fare la vittima ne potremo riparlare.
          • Wakko Warner scrive:
            [OT] Re: [OT] Re: Alcune considerazioni
            [CUT]Come ti ho detto, puoi andartene, la tua opinione non mi interessa.Edit: Ma che razzo... c'era il tag OT di già...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 novembre 2006 11.27-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da: Wakko Warner
            [CUT]

            Come ti ho detto, puoi andartene, la tua opinione
            non mi
            interessa.La scelta di andarmene oppure no spetta a me o alla redazione, non a te. Vista l'inisistenza del tuo invito ho il sospetto che sulle questioni relative alla libertà di espressione predichi bene ma razzoli male.
          • Anonimo scrive:
            R E: R E: R E:

            Caro wakko, nella fallacia di argomentare ad
            hominem è ininfluente se il moige sia un animale,
            una persona, un ente o qualsiasi altra cosa.
            Conta come argomenti, non cos'è il
            moige.

            Ed è inutile che tiri di mezzo l'art. 21 o altre
            cazzate in quanto io ti ho solo fatto notare che
            hai usato uno dei classici metodi retorici
            (fallace, per di più) solo per ottenere una
            ragione non supportata da nessuna argomentazione
            concreta.Non sai di cosa parli. L'attacco ad hominem è scorretto quando è fatto in assenza di argomentazioni. Tu per spostare l'attenzione dal problema pretendi delle argomentazioni contro l'iniziativa, ma l'iniziativa in sé non è criticabile. E' criticabile solamente in quanto iniziativa del moige, in quanto - e qui viene l'argomentazione di Wakko Warner - il moige discrimina gli omosessuali. Quindi non si critica il moige dell'iniziativa, ma le istituzioni. Il moige è criticato in quanto discrimina gli omosessuali. L'iniziativa è criticabile perché le istituzioni che patrocinano l'iniziativa del moige, come minimo, per par condicio, dovevano invitare l'arcigay e i radicali, ben sapendo che il moige difende interessi di parte. L'ignoranza delle istituzioni è una colpa Con questo spero di aver risposto alle tue trollate.
      • Anonimo scrive:
        Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
        - Scritto da:
        se non puoi attaccare l'idea, attacca la
        persona.Questo "vale" per persone singole.Ma in questo caso la "persona" è l'idea !
        • Anonimo scrive:
          Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          se non puoi attaccare l'idea, attacca la

          persona.

          Questo "vale" per persone singole.
          Ma in questo caso la "persona" è l'idea !No, è un'inisieme di enti e associazioni. O critichi l'iniziativa, o eviti di fare critiche. Criticare il moige è solo inutile retorica.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:




            se non puoi attaccare l'idea, attacca la


            persona.



            Questo "vale" per persone singole.

            Ma in questo caso la "persona" è l'idea !

            No, è un'inisieme di enti e associazioni. O
            critichi l'iniziativa, o eviti di fare critiche.
            Criticare il moige è solo inutile
            retorica.Invece io critico il Moige quanto mi pare e piace, come ho GIÀ detto l'iniziativa mi pare del tutto irrilevante, quello che vedo di pericoloso qui è la presenza del Moige nelle scuole... presenza che, seppur ti dia fastidio, critico.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:






            se non puoi attaccare l'idea, attacca la



            persona.





            Questo "vale" per persone singole.


            Ma in questo caso la "persona" è
            l'idea
            !



            No, è un'inisieme di enti e associazioni. O

            critichi l'iniziativa, o eviti di fare critiche.

            Criticare il moige è solo inutile

            retorica.

            Invece io critico il Moige quanto mi pare e
            piace, Puoi criticarlo quanto ti pare ma rimane inutile, visto che non lo critichi sull'iniziativa ma in quanto moige.
            come ho GIÀ detto l'iniziativa mi pare del
            tutto irrilevante,Ah beh. E con questo direi che chiudo il discorso qui, visto che il contenuto della notizia per te è irrilevante.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:
            Ah beh. E con questo direi che chiudo il discorso
            qui, visto che il contenuto della notizia per te
            è
            irrilevante.Fortuna che tu hai letto il titolo di questo thread prima di gettarti a pesce :
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:
            Fortuna che tu hai letto il titolo di questo
            thread prima di gettarti a pesce
            :Già.. fra l'altro... mi pare di essere stato molto esplicito nel titolo circa lo scopo del thread.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Ah beh. E con questo direi che chiudo il
            discorso

            qui, visto che il contenuto della notizia per te

            è

            irrilevante.

            Fortuna che tu hai letto il titolo di questo
            thread prima di gettarti a pesce
            :No, ho letto tutto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:

            Fortuna che tu hai letto il titolo di questo

            thread prima di gettarti a pesce

            :

            No, ho letto tutto.Anche il titolo ? Quello che dice "Alcune considerazioni sul MOIGE" ?Ora ti vergogni un pochino di quello che hai fatto ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            Fortuna che tu hai letto il titolo di questo


            thread prima di gettarti a pesce


            :



            No, ho letto tutto.

            Anche il titolo ? Quello che dice "Alcune
            considerazioni sul MOIGE"
            ?
            Ora ti vergogni un pochino di quello che hai
            fatto
            ?No. Le considerazioni sul Moige sono ininfluenti per giudicare l'inizativa (il thread è comunque inserito nel forum sulla notizia dell'iniziativa), ed ho fatto notare tale cosa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:

            Anche il titolo ? Quello che dice "Alcune

            considerazioni sul MOIGE"

            ?

            Ora ti vergogni un pochino di quello che hai

            fatto

            ?

            No. Le considerazioni sul Moige sono ininfluenti
            per giudicare l'inizativa (il thread è comunque
            inserito nel forum sulla notizia
            dell'iniziativa), ed ho fatto notare tale
            cosa.See, buona notte ... Vado a parlare con un muro, credo sia meno duro di comprendonio :)
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:
            Puoi criticarlo quanto ti pare ma rimane inutile,
            visto che non lo critichi sull'iniziativa ma in
            quanto
            moige.Io sto criticando il Moige e il suo comportamento, posso farlo e lo faccio, vai a piangere altrove.
            Ah beh. E con questo direi che chiudo il discorso
            qui, visto che il contenuto della notizia per te
            è
            irrilevante.Ecco, vai a piangere altrove.Si vede lontano un miglio che il tuo intervento è giustificato dal tuo puro odio personale nei miei confronti... e credo lo abbiano notato anche gli altri.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da:

            Puoi criticarlo quanto ti pare ma rimane
            inutile,

            visto che non lo critichi sull'iniziativa ma in

            quanto

            moige.

            Io sto criticando il Moige e il suo
            comportamento, posso farlo e lo faccio, vai a
            piangere
            altrove.
            Piangere? Sei fuori? Ho fatto notare che sono irrilevanti le tue argomentazioni al fine del giudizio sull'inizativa.Ma chi caxxo ti vuole impedire di parlare senza filo logico? Fallo pure.

            Ah beh. E con questo direi che chiudo il
            discorso

            qui, visto che il contenuto della notizia per te

            è

            irrilevante.

            Ecco, vai a piangere altrove.L'unico che piagnucola affermando che gli altri ti vogliono togliere chissà quali sacri diritti sei tu, e nel mio caso lo hai fatto più volte, caro wakko.
          • Wakko Warner scrive:
            [OT] Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            [CUT]Puoi anche andartene, nessuno ti obbliga a leggere post che ti fanno tanto schifo. Mi piacerebbe poter evitare i tuoi post ma tu non me ne dai possibilità... come invece faccio io.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 novembre 2006 11.28-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da: Wakko Warner
            [CUT]

            Puoi anche andartene, nessuno ti obbliga a
            leggere post che ti fanno tanto schifo. Ripeto: ho letto ed ho argomentato. Posso andarmene ma rimane una mia scelta, non tua.
            Mi
            piacerebbe poter evitare i tuoi post ma tu non me
            ne dai possibilità... come invece faccio
            io.Scrivere senza nickname è una delle possibilità concesse da PI. Se non ti piace protesta con la redazione di PI, non con me.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da: Wakko Warner
            [CUT]

            Puoi anche andartene, nessuno ti obbliga a
            leggere post che ti fanno tanto schifo. Mi
            piacerebbe poter evitare i tuoi post ma tu non me
            ne dai possibilità... come invece faccio
            io.Cos'è? Vuoi far sembrare che tu non sei andato OT mentre io sì?
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M

            Cos'è? Vuoi far sembrare che tu non sei andato OT
            mentre io
            sì?Immagina che una scuola istituisca un'iniziativa per educare i giovani alla tolleranza, e si serva come collaboratori della Federazione dei Giovani Nazisti.Un utente, nei vari thread, ovviamente metterà in guardia tutti, del tutto legittimamente, al di là della singola iniziativa, riguardo le imprese di tale pericolosa associazione.Poi arrivi tu a criticare puntigliosamente il metodo argomentativo e il presunto off topic distinguendo il thread dell'iniziativa di per sé da quello sull'associazione che collabora. E ti attacchi anonimamente come una blatta all'unico povero utente che ha osato dire male dei nazisti.Pensa che bella figura che ci fai.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da:


            Cos'è? Vuoi far sembrare che tu non sei andato
            OT

            mentre io

            sì?

            Immagina che una scuola istituisca un'iniziativa
            per educare i giovani alla tolleranza, e si serva
            come collaboratori della Federazione dei Giovani
            Nazisti.
            Un utente, nei vari thread, ovviamente metterà in
            guardia tutti, del tutto legittimamente, al di là
            della singola iniziativa, riguardo le imprese di
            tale pericolosa
            associazione.
            Poi arrivi tu a criticare puntigliosamente il
            metodo argomentativo e il presunto off topic
            distinguendo il thread dell'iniziativa di per sé
            da quello sull'associazione che collabora. E ti
            attacchi anonimamente come una blatta all'unico
            povero utente che ha osato dire male dei
            nazisti.
            Pensa che bella figura che ci fai.Come vedi l'iniziativa proposta dal moige non viene realizzata solo da loro ma da un'insieme di enti, ed è patrocinata anche dalle istituzioni. Inutile attaccarsi a nazismi vari e fare inutili paragoni tra moige e nazisti, paragoni oserei perlomeno dire diffamatori.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da:
            Come vedi l'iniziativa proposta dal moige non
            viene realizzata solo da loro ma da un'insieme di
            enti, ed è patrocinata anche dalle istituzioni.Quindi tu non avresti nulla da ridere se Scientology decidesse un'azione simile in collaborazione con la Bayern e la Beretta ?Una campagna educativa sull'uso dei psicofarmaci, per esempio ...
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Come vedi l'iniziativa proposta dal moige non

            viene realizzata solo da loro ma da un'insieme
            di

            enti, ed è patrocinata anche dalle istituzioni.

            Quindi tu non avresti nulla da ridere se
            Scientology decidesse un'azione simile in
            collaborazione con la Bayern e la Beretta
            ?
            Una campagna educativa sull'uso dei psicofarmaci,
            per esempio
            ...Come prima cosa valuterei cosa vanno a dire e a fare, prima di dire un si secco oppure un no secco.Seconda cosa: qui ci sono di mezzo la polizia postale e tre ministeri. Tu ovviamente per distorcere le mie idee hai messo di mezzo una setta, un'azienda che i psicofarmaci li produce e una terza azienda che produce armi. Quando farai paragoni più onesti, con la presenza di ministeri e forze dell'ordine, ti risponderò più approfonditamente.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da:
            Seconda cosa: qui ci sono di mezzo la polizia
            postale e tre ministeri.Ma non dimentichiamoci pero' di Microsoft, Poste Italiane, Telecom Italia e il Moige, eh !
            Tu ovviamente per
            distorcere le mie idee hai messo di mezzo una
            setta,Scientology e' una chiesa, non e' una setta.
            un'azienda che i psicofarmaci li produce e
            una terza azienda che produce armi.E con questo ? Telecom Italia e Microsoft si ma Bayern e Beretta no ?
            Quando farai
            paragoni più onesti,Non vedo cosa non ci sia di non onesto nel mio paragone ... me lo spieghi per favore ?
            con la presenza di ministeri
            e forze dell'ordine, ti risponderò più
            approfonditamente.Ovviamente anche nel mio caso ci sarebbero ministeri e forze dell'ordine.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Seconda cosa: qui ci sono di mezzo la polizia

            postale e tre ministeri.

            Ma non dimentichiamoci pero' di Microsoft, Poste
            Italiane, Telecom Italia e il Moige, eh
            !
            Metticele pure, per me non è un problema.

            Tu ovviamente per

            distorcere le mie idee hai messo di mezzo una

            setta,

            Scientology e' una chiesa, non e' una setta.
            Ok, lasciamo fuori questa discussione. Se per te è una chiesa, mi sta bene che lo sia, non è il punto della questione.

            un'azienda che i psicofarmaci li produce e

            una terza azienda che produce armi.

            E con questo ? Telecom Italia e Microsoft si ma
            Bayern e Beretta no
            ?
            Infatti non ho detto di no. Ho detto che prima di dare un no secco o un sì secco dovrei vedere cosa vogliono fare e come lo vogliono fare. Volevo rimarcare il fatto che non ci hai messo dentro NESSUNA istitutizione. In questo caso ci sono TRE ministeri, tu non mi hai nemmeno messo il comune di un paesino da 100 abitanti.

            Quando farai

            paragoni più onesti,

            Non vedo cosa non ci sia di non onesto nel mio
            paragone ... me lo spieghi per favore
            ?
            La mancanza completa di istituzioni.

            con la presenza di ministeri

            e forze dell'ordine, ti risponderò più

            approfonditamente.

            Ovviamente anche nel mio caso ci sarebbero
            ministeri e forze
            dell'ordine.Ok, allora ti direi: per principio, se c'è la prsenza attiva di qualche istituzione pubblica all'interno dell'inizativa e se questa è stata vagliata e patrocinata da ministeri, non avrei nulla in cotrario per principio, fermo restando la possibilità di cambiare idea in base a COSA viene proposto e COME viene realizzato.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da:

            Ma non dimentichiamoci pero' di Microsoft, Poste

            Italiane, Telecom Italia e il Moige, eh

            !



            Metticele pure, per me non è un problema.Non metto nulla, ci sono. L'hai letta la notizia ?


            Tu ovviamente per


            distorcere le mie idee hai messo di mezzo una


            setta,



            Scientology e' una chiesa, non e' una setta.

            Ok, lasciamo fuori questa discussione. Se per te
            è una chiesa, mi sta bene che lo sia, non è il
            punto della
            questione.Dovevi pensarci prima di dire che era una setta :)


            un'azienda che i psicofarmaci li produce e


            una terza azienda che produce armi.



            E con questo ? Telecom Italia e Microsoft si ma

            Bayern e Beretta no

            ?

            Infatti non ho detto di no. Ho detto che prima di
            dare un no secco o un sì secco dovrei vedere cosa
            vogliono fare e come lo vogliono fare.Mah, chissa' cosa vorranno raccontare ... Devo veramente credere che tu sia cosi' ingenuo ?
            Volevo
            rimarcare il fatto che non ci hai messo dentro
            NESSUNA istitutizione.Era sottinteso, non aggrapparti a particolari.Quindi Bayern, Nike, Beretta e Scientology al posto di Microsoft, Poste Italiane, Telecom Italia e il Moige ti vanno bene ?Ovviamente le combinazioni possono essere molte di piu', che ne so ... Philipp Morris, Shell, McDonald e Rifondazione Comunista :D ?Chiunque puo' andare nelle scuole e parlare davanti agli allievi ?
            Ok, allora ti direi: per principio, se c'è la
            prsenza attiva di qualche istituzione pubblica
            all'interno dell'inizativa e se questa è stata
            vagliata e patrocinata da ministeri, non avrei
            nulla in cotrario per principio, fermo restando
            la possibilità di cambiare idea in base a COSA
            viene proposto e COME viene
            realizzato.Non sarebbe piu' facile lasciare il compito a chi e' predisposto ?E poi chi decide se una delle n^m combinazioni di multinazionali, chiese, lobby o partiti politici e' degna di fare propaganda davanti agli allievi ?
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da:



            Infatti non ho detto di no. Ho detto che prima
            di

            dare un no secco o un sì secco dovrei vedere
            cosa

            vogliono fare e come lo vogliono fare.

            Mah, chissa' cosa vorranno raccontare ... Devo
            veramente credere che tu sia cosi' ingenuo
            ?
            Io valuto quello che raccontano, non quello che credo racconteranno...

            Non sarebbe piu' facile lasciare il compito a chi
            e' predisposto
            ?Infatti. E mi sembra che in questo caso l'iniziativa abbia ottenuto il consenso di chi è competente nel giudicarla. Credo siamo d'accordo, quindi.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M

            Come vedi l'iniziativa proposta dal moige non
            viene realizzata solo da loro ma da un'insieme di
            enti, ed è patrocinata anche dalle istituzioni.
            Inutile attaccarsi a nazismi vari e fare inutili
            paragoni tra moige e nazisti, paragoni oserei
            perlomeno dire
            diffamatori.Molto bene. Le procure vanno dietro ai preti, le istituzioni vanno dietro al Moige...Ora preparo un'iniziativa per mandare dei rappresentanti dei Radicali a insegnare cos'è la libertà nelle scuole. Tu continua a preparare i roghi!
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da:


            Come vedi l'iniziativa proposta dal moige non

            viene realizzata solo da loro ma da un'insieme
            di

            enti, ed è patrocinata anche dalle istituzioni.

            Inutile attaccarsi a nazismi vari e fare inutili

            paragoni tra moige e nazisti, paragoni oserei

            perlomeno dire

            diffamatori.

            Molto bene. Le procure vanno dietro ai preti, le
            istituzioni vanno dietro al
            Moige...Questo nella tua personalissima e ristretta visione delle cose. Come sempre è più facile demonizzare l'avversario piuttosto che discutere sul merito.
            Ora preparo un'iniziativa per mandare dei
            rappresentanti dei Radicali a insegnare cos'è la
            libertà nelle scuole. Sei libero di farlo.
            Tu continua a preparare i
            roghi!Frase senza nessun senso che applica la strategia della demonizzazione al tuo interlocutore.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner

            [CUT]



            Puoi anche andartene, nessuno ti obbliga a

            leggere post che ti fanno tanto schifo. Mi

            piacerebbe poter evitare i tuoi post ma tu non
            me

            ne dai possibilità... come invece faccio

            io.

            Cos'è? Vuoi far sembrare che tu non sei andato OT
            mentre io
            sì?Io non sono affatto OT, io sono partito dalla notizia di un'iniziativa per me del tutto irrilevante per criticare chi l'ha proposta mettendo in guardia i genitori circa i rischi che questa associazione prenda piede nelle scuole. Non mi pare proprio di essere OT.Se ritieni che sia OT scrivi alla redazione e chiedi che il mio intervento sia marcato come tale.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:



            - Scritto da: Wakko Warner


            [CUT]





            Puoi anche andartene, nessuno ti obbliga a


            leggere post che ti fanno tanto schifo. Mi


            piacerebbe poter evitare i tuoi post ma tu non

            me


            ne dai possibilità... come invece faccio


            io.



            Cos'è? Vuoi far sembrare che tu non sei andato
            OT

            mentre io

            sì?

            Io non sono affatto OT, io sono partito dalla
            notizia di un'iniziativa per me del tutto
            irrilevante per criticare chi l'ha proposta
            mettendo in guardia i genitori circa i rischi che
            questa associazione prenda piede nelle scuole.
            Non mi pare proprio di essere
            OT.

            Se ritieni che sia OT scrivi alla redazione e
            chiedi che il mio intervento sia marcato come
            tale.Guarda che il messaggio a cui mi riferivo era già stato segnalato OT dalla redazione e l'hai editato apposta senza aggiungerci nulla per farlo uscire dallo stato OT. Evita di fare lo gnorri
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:
            O
            critichi l'iniziativa, o eviti di fare critiche.
            Criticare il moige è solo inutile
            retorica.L'iniziativa è giusta, ma è sbagliato darla in mano al moige
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:




            se non puoi attaccare l'idea, attacca la


            persona.



            Questo "vale" per persone singole.

            Ma in questo caso la "persona" è l'idea !

            No, è un'inisieme di enti e associazioni. O
            critichi l'iniziativa, o eviti di fare critiche.
            Criticare il moige è solo inutile
            retorica.Ti arrampichi sempre sugli specchi, eh? Attento a non cadere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:






            se non puoi attaccare l'idea, attacca la



            persona.





            Questo "vale" per persone singole.


            Ma in questo caso la "persona" è
            l'idea
            !



            No, è un'inisieme di enti e associazioni. O

            critichi l'iniziativa, o eviti di fare critiche.

            Criticare il moige è solo inutile

            retorica.

            Ti arrampichi sempre sugli specchi, eh? Attento a
            non
            cadere.Certo certo. Ora sono io che mi arrampico sugli specchi quando faccio notare che le argomentazioni di wakko sono ad hominem.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:








            se non puoi attaccare l'idea, attacca la




            persona.







            Questo "vale" per persone singole.



            Ma in questo caso la "persona" è

            l'idea

            !





            No, è un'inisieme di enti e associazioni. O


            critichi l'iniziativa, o eviti di fare
            critiche.


            Criticare il moige è solo inutile


            retorica.



            Ti arrampichi sempre sugli specchi, eh? Attento
            a

            non

            cadere.

            Certo certo. Ora sono io che mi arrampico sugli
            specchi quando faccio notare che le
            argomentazioni di wakko sono ad
            hominem.Wakko sta criticando una linea di pensiero espressa dal MOIGE ed ha il pieno diritto di farlo in base all'art.21 della nostra Costituzione.Tu invece mi sembri solo un troll poco informato.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:
            Wakko sta criticando una linea di pensiero
            espressa dal MOIGE ed ha il pieno diritto di
            farlo in base all'art.21 della nostra
            Costituzione.

            Tu invece mi sembri solo un troll poco informato.Oppure una persona carica d'odio, forse ce l'ha con me perché sono bi o forse perché le idee che esprimo non gli piacciono, sta di fatto che il suo attacco ingiustificato è più che evidente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:









            - Scritto da:










            se non puoi attaccare l'idea, attacca la





            persona.









            Questo "vale" per persone singole.




            Ma in questo caso la "persona" è


            l'idea


            !







            No, è un'inisieme di enti e associazioni. O



            critichi l'iniziativa, o eviti di fare

            critiche.



            Criticare il moige è solo inutile



            retorica.





            Ti arrampichi sempre sugli specchi, eh?
            Attento

            a


            non


            cadere.



            Certo certo. Ora sono io che mi arrampico sugli

            specchi quando faccio notare che le

            argomentazioni di wakko sono ad

            hominem.

            Wakko sta criticando una linea di pensiero
            espressa dal MOIGE ed ha il pieno diritto di
            farlo in base all'art.21 della nostra
            Costituzione.

            Tu invece mi sembri solo un troll poco informato.E quindi? Cosa c'entra l'art. 21 che hai tirato fuori solo tu?
          • Wakko Warner scrive:
            [OT] Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:
            Certo certo. Ora sono io che mi arrampico sugli
            specchi Si, come vedi lo hanno capito tutti, ora puoi anche fare quello che hai detto e andare a rompere i maroni altrove.Sei OT in questo thread, leggi il titolo e finiscila.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 novembre 2006 11.24-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:

            Certo certo. Ora sono io che mi arrampico sugli

            specchi

            Si, come vedi lo hanno capito tutti, ora puoi
            anche fare quello che hai detto e andare a
            rompere i maroni
            altrove.
            Sei OT in questo thread, leggi il titolo e
            finiscila.Wakko, è ormai evidente che quel tizio è un troll e sta ciurlando nel manico con la questione degli attacchi ad hominem. Lascialo perdere che tanto è inutile discutere con certi individui.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:

            Certo certo. Ora sono io che mi arrampico sugli

            specchi

            Si, come vedi lo hanno capito tutti, ora puoi
            anche fare quello che hai detto e andare a
            rompere i maroni
            altrove.
            Sei OT in questo thread, leggi il titolo e
            finiscila.Assolutamente no. Comunque vedo che l'art. 21 vale per te ma non per gli altri. Evidentemente quando parli fai proiezione.
      • The_GEZ scrive:
        Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
        Ciao Anonimo !Attendendo una tuo messaggio in cui se vorrai cercherai di far capire cosa intendi per "persona" ed "iniziativa"
        Tutte cose che attaccano il MOIGE per attaccare
        l'iniziativa. Classica retorica da quattro soldi:
        se non puoi attaccare l'idea, attacca la
        persona.Comunque io critico l' iniziativa.Non mi piace che una organizzazione PRIVATA vada nelle scuole a spacciare per sani principi con i quali educare i miei figli quelli che poi non è altro che il SUO personale punto di vista.
        • Anonimo scrive:
          Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
          - Scritto da: The_GEZ
          Ciao Anonimo !

          Attendendo una tuo messaggio in cui se vorrai
          cercherai di far capire cosa intendi per
          "persona" ed
          "iniziativa"
          L'iniziativa è l'oggetto della notizia. Per "persona" intendo in questo caso l'accusa rivolta non all'iniziativa ma a chi l'ha partorita.

          Tutte cose che attaccano il MOIGE per attaccare

          l'iniziativa. Classica retorica da quattro
          soldi:

          se non puoi attaccare l'idea, attacca la

          persona.

          Comunque io critico l' iniziativa.
          Non mi piace che una organizzazione PRIVATA vada
          nelle scuole a spacciare per sani principi con i
          quali educare i miei figli quelli che poi non è
          altro che il SUO personale punto di
          vista.Io invece la giudico positiva. Innanzitutto perché non giudico negativamente la collaborazione delle scuole (che per di più possono essere PRIVATE già in partenza) con il mondo esterno, siano esse associazioni che industrie, anzi, significa una maggiore integrazione con il resto della società. Nel caso sia la scuola a richiedere l'apertura, dal mio punto di vista non c'è nessun problema se non quello di un possibile "conflitto di interessi", che va vagliato. Comunque, essendo queste decisioni prese normalmente in sede di consiglio di istituto, il rischio è alquanto ridotto. Se è l'associazione/ditta a far richiesta, anche in questo caso ci sono gli appositi organi di istituto, e a più alto livello il provveditorato, che vagliano l'opportunità dell'iniziativa. In questo caso mi sembra che gli enti conivolti (compresa, tra l'altro, la POLIZIA POSTALE) siano numerosi come diversi sono i patrocini, tra cui TRE MINISTERI. Ma capisco che non condividere il fatto che ci possano essere aziende o associazioni in queste iniziative possa essere un punto insanabile nella visione delle cose tra me e te, di cui prendo tranquillamente atto.Sull'iniziativa: trovo gli obiettivi dell'iniziativa LODEVOLI, e la soluzione proposta una delle migliori che ho attualmente sentito, poiché dotata di buon senso. Ovviamente aspetto i dettagli sul corso per avere una visione di insieme migliore (magari possono essere realizzati in modo pessimo e intirisi di inutili moralismi), ma è, oltre che stupido, anche inutile e controproducente crticare l'iniziativa solo perchè uno dei NUMEROSI attori di essa è il moige, presenza su cui ovviamente PI ha posto l'accento.
          • Wakko Warner scrive:
            [OT] Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:
            Io invece la giudico positivaSei OT, in questo thread non si sta parlando dell'iniziativa.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: Alcune considerazioni sul M
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da:

            Io invece la giudico positiva

            Sei OT, in questo thread non si sta parlando
            dell'iniziativa.Lascia fare alla redazione il suo mestiere.
          • Wakko Warner scrive:
            [OT] Re: [OT] Re: Alcune considerazioni
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:


            Io invece la giudico positiva



            Sei OT, in questo thread non si sta parlando

            dell'iniziativa.

            Lascia fare alla redazione il suo mestiere.Il thread l'ho aperto io, so io cosa è o non è OT all'interno del mio thread.Dunque ti ripeto, sei OT, leggi il titolo del thread, rileggi il mio post iniziale e scoprirai di essere OT.Per quello che riguarda la redazione trattasi di moderazione "a campione", dunque non è affatto detto che ti flagghino come OT, ciò non significa che tu sia IT.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 novembre 2006 14.15-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: [OT] Re: Alcune considerazi
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:



            - Scritto da: Wakko Warner


            - Scritto da:



            Io invece la giudico positiva





            Sei OT, in questo thread non si sta parlando


            dell'iniziativa.



            Lascia fare alla redazione il suo mestiere.

            Il thread l'ho aperto io, so io cosa è o non è OT
            all'interno del mio
            thread.Ok, segnala alla redazione che ti deve chiedere il permesso prima di marcare gli OT nei tuoi thread.
          • Wakko Warner scrive:
            [OT] Re: [OT] Re: [OT] Re: Alcune
            - Scritto da:
            Ok, segnala alla redazione che ti deve chiedere
            il permesso prima di marcare gli OT nei tuoi
            thread.Non mi serve, sei OT, questo è evidente a tutti tranne che a te. Il problema è tuo.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Re: [OT] Re: [OT] Re: Alcune
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:

            Ok, segnala alla redazione che ti deve chiedere

            il permesso prima di marcare gli OT nei tuoi

            thread.

            Non mi serve, sei OT, questo è evidente a tutti
            tranne che a te. Il problema è
            tuo.Lamentati con la redazione, ma smettila di fare lo sceriffo del forum.
          • Wakko Warner scrive:
            [OT] Re: [OT] Re: [OT] Re: [OT] Re:
            - Scritto da:
            Lamentati con la redazioneGià fatto.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 novembre 2006 14.37-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
        - Scritto da:
        Bla bla bla bla

        Tutte cose che attaccano il MOIGE per attaccare
        l'iniziativa. Classica retorica da quattro soldi:
        se non puoi attaccare l'idea, attacca la
        persona.No, dai, l'iniziativa potrebbe avere una sua valenza.Il problema e' proprio il moige, sono veramente pessimi sulle loro posizioni "noi abbiamo ragione, gli altri vanno censurati".Sono dei talebani della peggior specie.k1
    • Anonimo scrive:
      Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
      Ma piantala con questa demagogia da 4 soldi (il solito qualunquismo copia-incolla): ci si lamenta che la sociata' fa schifo, ma di fatto nessuno vuole risanarla (il risanamento riparte dalla riscoperta dei valori morali, buttati nel cesso dai 68ini, responsabili di aver dato l'impulso all'attuale degrado della societa').Pensa a lavorare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
        - Scritto da:
        (il risanamento riparte dalla
        riscoperta dei valori morali, buttati nel cesso
        dai 68ini, responsabili di aver dato l'impulso
        all'attuale degrado della
        societa').l'impulso è stato dato molto tempo prima, quando la chiesa ha voluto per forza impicciarsi negli affari di statoe continua oggi, con il Moige che vuole andare a fare lezione nelle scuole pubblicheIl 68, per fortuna, ha dato uno scossone alla società liberandola da una patina d'ipocrisia e falsità cresciuta in centinaia di anni
        • Anonimo scrive:
          Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          (il risanamento riparte dalla

          riscoperta dei valori morali, buttati nel cesso

          dai 68ini, responsabili di aver dato l'impulso

          all'attuale degrado della

          societa').

          l'impulso è stato dato molto tempo prima, quando
          la chiesa ha voluto per forza impicciarsi negli
          affari di
          statoCaro, la chiesa cattolica si impiccia degli affari di stato praticamente da quando è nata.
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:
            Caro, la chiesa cattolica si impiccia degli
            affari di stato praticamente da quando è
            nata.maledizione a Costantino e Teodosio !
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            La CHiesa esisteva ancora prima che nascesse L'Italia: e' lo stato che si intromette nelle faccende di ordine morale, violando la liberta' dell'individuo.
          • Wakko Warner scrive:
            [OT] Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:
            La CHiesa esisteva ancora prima che nascesse
            L'Italia: e' lo stato che si intromette nelle
            faccende di ordine morale, violando la liberta'
            dell'individuo.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:
            La CHiesa esisteva ancora prima che nascesse
            L'Italia: e' lo stato che si intromette nelle
            faccende di ordine morale, violando la liberta'
            dell'individuo.hei, questa si che è una trollata come si deve ;) !
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            Trollata contro troj.ate (le vostre)
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:
            Trollata contro troj.ate (le vostre)ottima argomentazione, mi hai convinto ! Dove devo firmare (rotfl) ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
            - Scritto da:
            La CHiesa esisteva ancora prima che nascesse
            L'Italia: e' lo stato che si intromette nelle
            faccende di ordine morale, violando la liberta'
            dell'individuo.la prostituzione e il cannibalismo ancora prima della chiesa. ora chi è che si intromette :D ?
      • Anonimo scrive:
        Re: MOIGE: DNA dei sessantottini
        - Scritto da:
        Ma piantala con questa demagogia da 4 soldi (il
        solito qualunquismo copia-incolla): ci si lamenta
        che la sociata' fa schifo, ma di fatto nessuno
        vuole risanarla (il risanamento riparte dalla
        riscoperta dei valori morali, buttati nel cesso
        dai 68ini, responsabili di aver dato l'impulso
        all'attuale degrado della
        societa').
        Pensa a lavorare.Hai ragione ma i sessantottini sono i figli perduti della società moralista e ipocrita che ora vorrebbe ritornare indietro. Se gli ideali sconnessi del '68 sono ancora qui, se non si torna indietro è perché la società degli ipocriti di prima non è un'alternativa, è una società che alla lunga partorisce solo ribelli. Evidentemente ribelli che non si sono ribellati abbastanza per costruire qualcosa di nuovo e di migliore. Dovrebbero ribellarsi contro sé stessi, contro il dna corrotto che li ha generati (ben rapprresentato dal "moige"). Allora verrebbe fuori qualcosa di nuovo e di positivo.
        • Anonimo scrive:
          Re: MOIGE: DNA dei sessantottini

          Hai ragione ma i sessantottini sono i figli
          perduti della società moralista e ipocrita che
          ora vorrebbe ritornare indietro. Se gli ideali
          sconnessi del '68 sono ancora qui, se non si
          torna indietro è perché la società degli ipocriti
          di prima non è un'alternativa, è una società che
          alla lunga partorisce solo ribelli. Evidentemente
          ribelli che non si sono ribellati abbastanza per
          costruire qualcosa di nuovo e di migliore.
          Dovrebbero ribellarsi contro sé stessi, contro il
          dna corrotto che li ha generati (ben
          rapprresentato dal "moige"). Allora verrebbe
          fuori qualcosa di nuovo e di
          positivo.lot of shit.ma il moderatore è in ferie?bisognerà passa re agli insulti, allora...
    • scribble scrive:
      Re: Alcune considerazioni sul MOIGE
      - Scritto da: Wakko Warner
      Io non lo so com'è vivere come persona normale in
      una società normale, non lo so perché la società
      ha fatto di tutto per farmi sentire diverso.Solo una cosa: una società "normale" non esiste. Una persona "normale" non esiste. Siamo tutti diversi. E molto diversi.Il concetto di "normalità", in sè, include una supposizione di superiorità: io sono normale, tu sei diverso, quindi non sei normale. Anche il solo concetto di "accettazione del diverso" presuppone una superiorità: ti accetto "anche se" sei diverso.Purtroppo il tuo dolore è stato vivere in una società dove quell'essere diverso era una cosa negativa. Sbagliata. E invece dovrebbe essere un gran vanto, per una società, avere tante più differenze possibile. E farle vivere, in pace, insieme.Esistono tanti posti al mondo dove quello che hai dovuto subire tu non è nemmeno concepibile. Purtroppo l'Italia non è, e temo proprio non sarà mai, uno di quei posti. Mio figlio, se mai ne avrò uno come spero, non crescerà e non studierà mai in quel piccolo paese di arroganti e presuntuosi. E spero che sarà sempre un diverso in tutto, orgoglioso di esserlo, come sei tu.Non è solo una questione di sessualità, in Italia si può essere emarginati per tantissime cose: si fa fatica anche solo a non essere tifosi di calcio.Non conosco il Moige, ma conosco il Paese e da quello che mi dici temo sarà un'altra scure sulla libertà. Cosa vuoi che ti dica? Se hai ancora la forza di combattere, fallo. E se hai bisogno di una mano in qualche modo te la darò. Ma se sei stanco, sappi che al di fuori dei confini è tutta un'altra storia.
  • Anonimo scrive:
    Ma veramente...
    il 35% degli insegnanti marchigiani ha seguito corsi specifici sui rischi di Internet? Poveri soldi buttati...
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Ma veramente...
      - Scritto da:
      il 35% degli insegnanti marchigiani ha seguito
      corsi specifici sui rischi di Internet? Poveri
      soldi
      buttati...Un po' come quei corsi che ti insegnano a cliccare sulle iconcine di Microsoft Word... come si chiama? Ah si... ECDL 8)
  • Anonimo scrive:
    Via il Moige dalle nostre scuole
    Nela scuola pubblica, pagata ai soldi nostri, che ci fa il moige?Questa associazione privata ha i propri scopi, non ci rappresenta, non ha incarico di docenza, che i presidi la tengano lontana dai figli altrui e utilizzino il tempo delle lezioni per storia e matematica che alla morale dei nostri figli ci pensiamo noi.
    • voss63 scrive:
      Re: Via il Moige dalle nostre scuole
      Invece di affidarsi a simili squallide associazioni, la scuola potrebbe chiedere alla polizia postale di tenere corsi o seminari.In radio si mostrano competenti e soprattutto riescono ad esprimersi con semplicità e chiarezza.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Via il Moige dalle nostre scuole
        - Scritto da: voss63
        Invece di affidarsi a simili squallide
        associazioni, la scuola potrebbe chiedere alla
        polizia postale di tenere corsi o
        seminari.
        In radio si mostrano competenti e soprattutto
        riescono ad esprimersi con semplicità e
        chiarezza.Non vedo per quale ragione la polizia postale dovrebbe prendersi cura di questo visto che, imo, genererebbero solo panico.Ci sono gli insegnanti per questo, facciano il loro lavoro e la polizia postale faccia il suo... magari evitando di finire in TV ogni due per tre ad autosantificarsi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Via il Moige dalle nostre scuole
          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da: voss63

          Invece di affidarsi a simili squallide

          associazioni, la scuola potrebbe chiedere alla

          polizia postale di tenere corsi o

          seminari.

          In radio si mostrano competenti e soprattutto

          riescono ad esprimersi con semplicità e

          chiarezza.

          Non vedo per quale ragione la polizia postale
          dovrebbe prendersi cura di questo visto che, imo,
          genererebbero solo
          panico.
          Ci sono gli insegnanti per questo, facciano il
          loro lavoro e la polizia postale faccia il suo...
          magari evitando di finire in TV ogni due per tre
          ad
          autosantificarsi.vabbé non ti va bene un cazzo però eh?di qualcosa c'è bisogno, è evidente.casomai se hanno solo 3 addetti fichi e gli altir non sono preparati, potrebbero mettere a disposizione dei podcast o dei file video marchiati poste italiane o polpost ... quel che é insomma.mi sembri pieno di acredine: questa idea che ho visto non era niente male.ok, non ti piace il moige.ma non ti piace nemmeno il resto... non ti piace un cazzo!ops...forse quello si ^_______^ora non dirmi che questa battuta non si può fare! ad una mia amica l'avrei potuta fare... quel che si rischia è che la tua sensibilità diventi il limite della libertà d'espressione altrui. Questo non ti tange?
          • Anonimo scrive:
            Re: Via il Moige dalle nostre scuole
            - Scritto da:
            ok, non ti piace il moige.
            ma non ti piace nemmeno il resto... non ti piace
            un
            cazzo!

            ops...

            forse quello si ^_______^

            ora non dirmi che questa battuta non si può fare!
            ad una mia amica l'avrei potuta fare...


            quel che si rischia è che la tua sensibilità
            diventi il limite della libertà d'espressione
            altrui.


            Questo non ti tange?Te la canti e te la balli da solo a quanto pare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Via il Moige dalle nostre scuole
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            ok, non ti piace il moige.

            ma non ti piace nemmeno il resto... non ti piace

            un

            cazzo!



            ops...



            forse quello si ^_______^



            ora non dirmi che questa battuta non si può
            fare!

            ad una mia amica l'avrei potuta fare...





            quel che si rischia è che la tua sensibilità

            diventi il limite della libertà d'espressione

            altrui.





            Questo non ti tange?

            Te la canti e te la balli da solo a quanto pare.te pare male, caro: quello era wakko, l'altro sono io.fine :)
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Via il Moige dalle nostre scuole
            - Scritto da:
            vabbé non ti va bene un cazzo però eh?Quindi?
            di qualcosa c'è bisogno, è evidente.Si, per esempio i professori potrebbero occuparsi di educare gli alunni _anche_ su questa questione. Come vedi non è vero che non mi va mai bene un razzo.
            non ti piace
            un
            cazzo!

            ops...

            forse quello si ^_______^

            ora non dirmi che questa battuta non si può fare!
            ad una mia amica l'avrei potuta fare...


            quel che si rischia è che la tua sensibilità
            diventi il limite della libertà d'espressione
            altrui.Interessante che tu mi critichi su un commento che ti sei fatto da solo immaginando che io sarei intervenuto per dire che la tua battutina in qualche modo offendeva la mia sensibilità...Hai fatto tutto da solo e poi mi hai pure accusato di voler limitare la tua libertà.Te ne rendi conto vero?
    • Anonimo scrive:
      Re: Via il Moige dalle nostre scuole
      Si vedono i risultati... Avanti col moige!
    • Anonimo scrive:
      Re: Via il Moige dalle nostre scuole
      alla morale dei nostri figli ci
      pensiamo
      noi.magariperò di certo non mi piace che ci pensi il moige.
    • bandg4p scrive:
      Re: Via il Moige dalle nostre scuole
      - Scritto da:
      Nela scuola pubblica, pagata ai soldi nostri, che
      ci fa il
      moige?$$$$$$
      Questa associazione privata ha i propri scopi,
      non ci rappresenta, non ha incarico di docenza,
      che i presidi la tengano lontana dai figli altrui
      e utilizzino il tempo delle lezioni per storia e
      matematica che alla morale dei nostri figli ci
      pensiamo
      noi.Sottoscrivo.
  • Anonimo scrive:
    MOIGE contro Mazinga
    [Casualmente avevo scritto questo post proprio ieri ma lo ripropongo volentieri, tanto per far capire...]Sono passati più di vent'anni, ma questi sono ancora qua!Sono più forti anche di Mazinga!!!!J.J.(cylon)http://www.encirobot.com/5emero/art18.asp
    • Anonimo scrive:
      Re: MOIGE contro Mazinga
      su encirobot ce un imprecisione mazinga nn è mai passato su mediaset.e le opera nagaiane sono poi scomparse per problemi legate ai diritti...
      • Anonimo scrive:
        Re: MOIGE contro Mazinga
        - Scritto da:
        su encirobot ce un imprecisione mazinga nn è mai
        passato su
        mediaset.
        e le opera nagaiane sono poi scomparse per
        problemi legate ai
        diritti...mediaset prima era una rete di tv private.io italia1 la vedevo su "televenezia" e "telechiara" mi pare.e poi c'era "tv7-telepadova" ... orion... un sacco di tv strambe... dove ho visto quasi tutti i cartoni giapponesiConan ragazzo del futuro, Ken il guerriero, Yattaman , anche Pollon, tutti i vecchi goldrake, Mazinga-Z, il grande mazinger lo mandavano su Capodistria(TV-Koper) ... ecc ecc eccpoi ad un certo punto la faccenda si è stabilizzata sui 3 canali che erano qualcosa (non mi ricordo) e poi il tutto è diventato mediaset.
    • Anonimo scrive:
      Re: MOIGE contro Mazinga
      old. Conosciamo ed odiamo tutti il Moige per quello, innanzitutto.
  • Anonimo scrive:
    Nel mentre in TV, sesso per bambini
    Mentre si demonizza Internet, stasera a Italia 1 nel mezzo di un film dedicato ai bambini (Peter Pan) è partita la pubblicità di un vibratore Durex.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nel mentre in TV, sesso per bambini
      - Scritto da:
      Mentre si demonizza Internet, stasera a Italia 1
      nel mezzo di un film dedicato ai bambini (Peter
      Pan) è partita la pubblicità di un vibratore
      Durex.Che ti scandalizzi, sono futuri consumatori...
      • Anonimo scrive:
        Re: Nel mentre in TV, sesso per bambini
        - Scritto da:
        Che ti scandalizzi, sono futuri consumatori...Secondo me è una prospettiva troppo a lungo termine.Sarebbe interessante sentire Durex e Mediaset per comprendere meglio le loro strategie commerciali e il loro target di utenza...
        • Alucard scrive:
          Re: Nel mentre in TV, sesso per bambini
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          Che ti scandalizzi, sono futuri consumatori...

          Secondo me è una prospettiva troppo a lungo
          termine.
          Sarebbe interessante sentire Durex e Mediaset per
          comprendere meglio le loro strategie commerciali
          e il loro target di
          utenza...Le mamme dei bambini no? (rotfl)
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Nel mentre in TV, sesso per bambini
            - Scritto da: Alucard

            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Che ti scandalizzi, sono futuri consumatori...



            Secondo me è una prospettiva troppo a lungo

            termine.

            Sarebbe interessante sentire Durex e Mediaset
            per

            comprendere meglio le loro strategie commerciali

            e il loro target di

            utenza...
            Le mamme dei bambini no? (rotfl)Non discriminiamo i papà 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: Nel mentre in TV, sesso per bambini
            - Scritto da: Wakko Warner

            Le mamme dei bambini no? (rotfl)

            Non discriminiamo i papà 8) Sì, ma anche fosse, trasmetterlo nel mezzo di un film per famiglie suona un po' come "dai, facciamolo tutti insieme!"
      • Anonimo scrive:
        Re: Nel mentre in TV, sesso per bambini
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Mentre si demonizza Internet, stasera a Italia 1

        nel mezzo di un film dedicato ai bambini (Peter

        Pan) è partita la pubblicità di un vibratore

        Durex.


        Che ti scandalizzi, sono futuri consumatori...ma non facevano condom?
  • Anonimo scrive:
    copyright Microsoft.....
    Te pareva................(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Si intrufolano dappertutto questi qui.Tra un pò li troveremo anche dal salumaio.
    • Anonimo scrive:
      Re: copyright Microsoft.....
      Prima lezione...*i bambini stupiti* :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o... oggi impareremo il CTRL+ALT+CANC (geek)
      • Anonimo scrive:
        Re: copyright Microsoft.....
        - Scritto da:
        Prima lezione...

        *i bambini stupiti*
        :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o


        ... oggi impareremo il CTRL+ALT+CANC (geek)- masignormaestroooooooooooooooo il miopapàcraccaaaaaaaaaaa ... impariamo a cracchiare anche noiii?- ehm, pierino, esci un attimo e chiedi alla bidella se blinda antani come e fosse merendina?- esco- bene ragazzi, iniziamo la lezione: allora questo qui è il DRM: perchè la proprietà di tutto non è vostra, ma degli altri e il resto è rubare, ok? ripetete con me : DIIIII ERRRRRREE EEEEMMMMEEEEEEEEEELOL :)
Chiudi i commenti