Il megabusiness delle suonerie

Un miliardo di dollari. A tanto arriva nel mondo il volume d'affari intorno alle suonerie per il cellulare. Alle case discografiche un'importante fetta dei guadagni


Roma – La forsennata pubblicità delle suonerie per i cellulari soprattutto via internet, la disponibilità di telefonini sempre più evoluti sul fronte della resa audio e la forte curiosità dell’utenza ha trainato nel 2002 il mercato delle suonerie portandolo a quota un miliardo di dollari.

Ad sciorinare queste cifre vertiginose è la britannica “Informa Media Group”, secondo cui le case discografiche, che dividono i proventi con i distributori di suonerie e gli autori delle musiche, hanno raccolto nel 2002 71 milioni di dollari di royalty per le vendite effettuate.

Per l’industria musicale, assalita tanto dal calo delle vendite di musica quanto dalle dinamiche al ribasso innestate da internet, quello delle suonerie rappresenta, dunque, uno dei pochi fronti in cui i suoi prodotti riescono a far segnare una forte crescita. Nel 2002, infatti, Informa ritiene che il business sia aumentato del 58 per cento rispetto all’anno precedente. E non è finita qui, visto che per l’anno in corso gli studiosi prevedono una ulteriore crescita.

Secondo Informa, va notato anche come i prezzi delle suonerie possano variare grandemente a seconda del paese nel quale i clip per cellulare vengono venduti. In un esempio, Informa ha spiegato che un download in Russia può costare 30 centesimi di dollaro contro gli 1,83 centesimi di dollari in Australia.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Reuter informa
    Riporto una agenzia Reuter:Title: Microsoft dovrà includere Java in Windows entro 120 giorniBALTIMORA, 16 gennaio (Reuters) - Un giudice federale ha imposto ieri al gigante del software Microsoft di incominciare a distribuire nel suo sistema operativo Windows il linguaggio di programmazione Java, di Sun Microsystems , entro 120 giorni. Il giudice, Frederick Motz, ha convocato ieri le due società rivali presso la corte federale di Baltimora, dopo l'accusa di Sun nei confronti di Microsoft perché quest'ultima non rispettava la decisione presa dallo stesso giudice lo scorso 23 dicembre di dover includere Java all'interno di Windows. Sun si è lamentata davanti al giudice del fatto che Microsoft ha intenzione di prendersi un anno di tempo prima di includere il suo linguaggio di programmazione nelle prossime copie di Windows. Sun ha accusato Microsoft di monopolio e di voler cercare di sabotare il suo programma Java per dominare l'intero mercato mondiale del software. " Notevoli le ultime tre righe... ma secondo voi Sun è meglio di MS? considerando inoltre che SUN vende anche l'hardware...dalla padella alla brace....
    • Anonimo scrive:
      Re: Reuter informa

      Notevoli le ultime tre righe... ma secondo
      voi Sun è meglio di MS? considerando inoltre
      che SUN vende anche l'hardware...
      dalla padella alla brace....da un monopoilio ad una pluralita non e' dalla padella nella brace :-)un po di sana concorrenza e' sacrosanta in ogni campo,anche nella produzione di software,questo indipendentemente da quale azienda lo faccia ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Reuter informa

        da un monopoilio ad una pluralita non e'
        dalla padella nella brace :-)
        un po di sana concorrenza e' sacrosanta in
        ogni campo,anche nella produzione di
        software,questo indipendentemente da quale
        azienda lo faccia ...Sana concorrenza ...dove?Stiamo parlando di un prodotto superiore osteggiato legalmente da una società che ha più avvocati che programmatori....
        • spino scrive:
          Re: Reuter informa
          - Scritto da: Anonimo
          Sana concorrenza ...dove?
          Stiamo parlando di un prodotto superiore
          osteggiato legalmente da una società che ha
          più avvocati che programmatori....ahahahahahaha!E' vero!!! :)
  • Anonimo scrive:
    Si dai, litighiamo anche qua!!
    Vedo che le politiche di inserimento nel mercato dei propri prodotti (vedi anche notizia su Lindows) non sono tanto differenti da quelle adottate da MS anni fa.Certo ora che è monopolista è la cattivona di turno, vedremo quando magari lo saranno Lindows o StarOffice...
    • Anonimo scrive:
      Re:Si dai, litighiamo anche qua!POLEMICA
      Ma quando mai StarOffice sara' monopolista!???! I tempi stanno cambiando...
      • Anonimo scrive:
        Re:Si dai, litighiamo anche qua!POLEMICA
        - Scritto da: Anonimo
        Ma quando mai StarOffice sara'
        monopolista!???! I tempi stanno cambiando...la storia insegna che i monopoli ottenuti con l'inganno e la prevaricazione (ref: gates e le licenze processore - Il Rapporto Microsoft/Mondadori) sono destinati a decadere E' quello che piano piano sta succedendo, naturalmente una volta che il processo andra' a regime, m$ comincera' a perdere soldi a livello esponenziale e a non poter permettersi tutto quel personale e quelle struttureIl declino della microsoft e' cominciato
        • Anonimo scrive:
          Re:Si dai, litighiamo anche qua!POLEMICA

          Il declino della microsoft e' cominciatoSicuramente è cominciato quello di Mandrake....http://www.mandrakesoft.com/company/press/briefs?n=/mandrakesoft/news/2405&lg=en
          • Anonimo scrive:
            Re:Si dai, litighiamo anche qua!POLEMICA
            - Scritto da: Anonimo


            Il declino della microsoft e' cominciato

            Sicuramente è cominciato quello di
            Mandrake....
            http://www.mandrakesoft.com/company/press/briSe per questo anche quello della Fiat... ma cosa c'entra adesso?
    • Anonimo scrive:
      Re: Si dai, litighiamo anche qua!!
      - Scritto da: Anonimo
      Vedo che le politiche di inserimento nel
      mercato dei propri prodotti (vedi anche
      notizia su Lindows) non sono tanto
      differenti da quelle adottate da MS anni fa.

      Certo ora che è monopolista è la cattivona
      di turno, vedremo quando magari lo saranno
      Lindows o StarOffice...Non lo saranno mai perche' non sono basati susistemi proprietari quindi chiunque puo' proporreZindows o BarOffice basati sui medesimi prodotti.Inoltre a che serve StarOffice? E' esattamente OpenOfficecon il dizionario dei sinomi e contrari (lo spellingcheckeresiste anche in versione free) e qualche font true type...
  • Anonimo scrive:
    A StarOffice piacciono gli alunni...
    pedofili!
  • Anonimo scrive:
    Avanti Staroffice!!! :)))
    La pluralità è un bene, è inutile dirlo, e i prodotti ms non sono i migliori per nulla... si fa preso a dirlo se si è i soli nel mercato!!!Se non ci riescono i giudici, cerchaimo di riuscirci noi utenti a smembrare il monopolio ms... altrimenti un giorno ce ne pentiremo...Max Murdock
    • Anonimo scrive:
      Re: Avanti Staroffice!!! :)))
      - Scritto da: Anonimo
      La pluralità è un bene, è inutile dirlo, e i
      prodotti ms non sono i migliori per nulla...
      si fa preso a dirlo se si è i soli nel
      mercato!!!E' sola perchè è rimasta sola ... ti saluto 123 e Quattro Pro... ti saluto Approach e Paradox .....
      • nickgiascelto scrive:
        Re: Avanti Staroffice!!! :)))
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo
        E' sola perchè è rimasta sola ... ti saluto
        123 e Quattro Pro... ti saluto Approach e
        Paradox .....
        Beh, 123 non è niente male .... Approach invece non l'ho mai capito veramente..
Chiudi i commenti