Il mezzo terabyte di Samsung è mobile

Il produttore coreano ha presentato un hard disk da 2,5 pollici con capacità di 500 GB, disco che conserva un form factor compatibile con i notebook sul mercato

San Jose, USA – Nel corso della settimana Samsung ha lanciato quello che definisce il primo hard disk da 2,5 pollici con capacità di 500 GB.

Lo Spinpoint M6 ha una velocità di rotazione di 5400 RPM, 8 MB di cache e un’interfaccia SATA da 3 Gbps. Esso conserva lo spessore tipico, pari a 9,5 mm, dei tradizionali hard disk mobili, rendendolo compatibile con la quasi totalità dei notebook SATA oggi sul mercato.

Lo Spinpoint M6 è formato da tre piatti magnetici da 167 GB l’uno , e adotta la tecnologia perpendicular recording di seconda generazione. Il suo prezzo all’ingrosso è di 299 dollari , quasi lo stesso prezzo di un disco a stato solido (SSD) da 32 “miseri” gigabyte.

La grande disparità di prezzo che ancora contraddistingue i dischi magnetici da quelli flash è la prima ragione per cui Samsung, principale produttore al mondo di memorie non volatili, ha recentemente affermato di voler continuare ad investire in entrambi i settori , incluso quello degli HDD ibridi. Proprio di recente l’azienda ha svelato l’intenzione di rilasciare, entro la fine dell’anno, SSD da 128 e 256 GB : alcune indiscrezioni sostengono però che quest’ultimo modello potrebbe slittare al 2009.

Nelle scorse settimane Samsung ha invece consegnato ai produttori di notebook un SSD da 64 GB , già incluso nei laptop ThinkPad X300 di Lenovo, il cui costo è di 600 dollari. L’azienda ha detto che tenterà di raddoppiare la capacità dei propri dischi flash ogni 12 mesi.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Be&O scrive:
    Configurazioni PC per Giocare !
    fonte 3DItalia:Ares CG6150: il PC da 10.000 dollari di ASUSIn occasione del CeBIT 2008, ASUS presenta un PC dedicato ai gamers, l'Ares CG6150, che costa circa... 10.000 dollari sul mercato americano. Questo PC adotta quanto di meglio c'è sul mercato dell'hardware, come 8 GB di RAM, raffreddamento a liquido, un processore Core 2 Extreme Quad, tre schede grafiche GeFOrce 8800 Ultra in 3-Way SLI, 4 TB di hard disk, un case di alta qualità e due alimentatori da 1000W. Per questo prezzo, ASUS fornisce anche la tastiera, il mouse ed un lettore di schede di memoria 10 in 1.fonte HWUpgrade:Alienware ha appena lanciato un nuovo computer desktop che aspira ad essere il sistema dedicato al gaming più potente attualmente in circolazione. Il modello Area-51 ALX CFX non è solo dotato di hardware di primissima scelta, ma anche di un design curato fin nel più piccolo dettaglio.Il nuovo sistema di Alienware è equipaggiato con una CPU Quad Core QX9650 di Intel di ultima generazione, prodotta con tecnologia produttiva a 45 nanometri e basata sul core Penryn. Il processore è stato overcloccato da 3GHz a 4GHz di frequenza operativa e viene raffreddato da un sistema a liquido. Il processore è affiancato da ben 4GB di memoria RAM DDR3 operante alla frequenza di 1333MHz e dal chipset X38 Express sempre di Intel. L'alimentazione del sistema è deputata ad un potente alimentatore da 1000W.Per la sezione video, Alienware prevede 3 differenti combinazioni possibili: 2 schede video ATI Radeon HD 3870 in configurazione Crossfire, 1 singola scheda ATI Radeon HD3870 X2, oppure una coppia di schede ATI Radeon HD3870 X2 in configurazione CrossfireX. Anche per quanto riguarda lo storage, le soluzioni messe a disposizione risultano particolarmente ricche: è possibile montare fino a 4 hard disk, con capienze complessive variabili da 320GB ad 2 TB; vi è inoltre la possibilità di equipaggiare due unità SSD da 64GB ciascuna per incrementare le prestazioni del sistema.Veniamo ora alle note dolenti: per ottenere il massimo delle prestazioni è necessario un esborso di 7.299 dollari, ma se si vuole avere davvero tutto, compreso il sistema di abbattimento acustico, il sistema di illuminazione del case, il monitor, il sistema di diffusori audio, tastiera e mouse, il costo finale è di 10.331 dollari. Ulteriori dettagli su questo mostro di potenza sono disponibili sul sito di Alienware.
  • ginolatilla scrive:
    semplice se su Pc non vende non sviluppi
    come da oggettoperche spendere soldi e risorse per sviluppare su pc se poi vende meno che sulle console?sviluppi solo per quelle e finita li..
  • Serosch scrive:
    Lo sono o lo fanno?
    Punto primo :Le console hanno un bacino d'utenza che mescola gente che ne capisce a utonti-super-dopati (un buon 20/80 %). Diciamo, per fare un paragone, che le console d'oggi sono come la TV generalista. C'e' cosi' tanta gente che la guarda che qualunque porcheria passi vende da tanto a tantissimo.Inoltre quel 80% di utonti-super-dopati e' facilmente plagabile. Basta una "grafica paura" e subito iniziano ad avere la bava alla bocca ed orgasmi multipli. Se poi non c'e' nulla dietro poco importa, basta la grafica! E' un po' come chiedere se piacciono le Belle donne o le donne belle. Rispondendo saprete in che categoria siete.Punto secondo:Moltissimi giochi sono delle fetecchie paurose e noi utenti pc non siamo fessi. Oramai tutti hanno (io no, ma son dettagli) la banda larga e quindi e' prassi provare prima un gioco scaricato e poi eventualmente comprarlo.Sono un criminale? Sono un ladro bastardo? Rovino le SH ? No ovviamente, perche' sono convinto d'aver piu' giochi originali io nella mia bacheca che molti "paladini" dell'onesta' che scrivono in questo forum. Quando provo un gioco e mi piace lo cerco e me lo compro e lo archivio anche se l'ho finito da mesi. Perche' un buon lavoro merita una giusta ricompensa. Se il gioco non mi piace lo cancello e tutto finisce li. E non mi sento in debito con nessuno perche' nelle ore spese giocando non mi sono affatto divertito. E' come se andando in un ristorante mangiaste piatti che non hanno sapore e non vi saziano ... sareste contenti di pagare il conto ?Punto terzo : Alla THQ invece di tentare di imitare i castori pensino a far bei giochi e curare anche il post-vendita.Dawn of War (+espansioni) se non fosse per un mod amatoriale non avrebbe piu' senso giocarci. La Blizzard per un gioco come starcraft con 3 razze sole ha rilasciato non so quante patch e ancora ne rilascia a distanza di anni !! la THQ? Forse siamo alla 4 patch con un gioco che di razze ne ha ben 7 (!!!).
  • Nemesi scrive:
    Windows Gaming Edition
    Se le protezioni anticopia incluse in un ipotetico OS per VG fossero anche solo simili a quelle dell’x360 la vita del crackatore non sarebbe affatto facile, immaginate un po’ l’eseguibile che porta una firma MD5 o SHA1, idem, per il kernel, controllo incrociato con il seriale del disco (quello univoco per ogni supporto non il seriale del programma) e magari uso delle specifiche HDCP, magari estese per includere anche il lettore ottico….altro che scaricare un crack, ci sarebbe da modificare tutto a partire dal cavo dello schermo al lettore CD. ma si avrebbe la standardizzazione software (non hw ) totale anche su PC con una cosa molto più difficle da moddare o cracckare di una cosnole....Come mai non lo fanno? In fondo ci sono tutte le tecnologie per farlo… o forse non VOGLIONO eliminare la pirateria?
    • Tharon scrive:
      Re: Windows Gaming Edition
      O forse perchè la standardizzazione software è un danno molto pià ingente di quanto lo sia la pirateria.
      • nemesi scrive:
        Re: Windows Gaming Edition
        - Scritto da: Tharon
        O forse perchè la standardizzazione software è un
        danno molto pià ingente di quanto lo sia la
        pirateria.sei sicuro che lo sia ai fini del videogaming? è proprio il contrario...sei sicuro che lo sia in generale?la standardizzazione delle librerie sarebbe un male per te?se lo pensi o non sei un programmatore o non vivi in questo mondo.se vuoi contare su delle librerie sai che le trovi e sono solo quelle, se vuoi mettercene di tue puoi.cosa ti turba di questo?
        • Tharon scrive:
          Re: Windows Gaming Edition
          Ho smesso di fare il programmatore nel periodo in cui ho visto a cosa ci stanno portando l'uso smodato di middleware e librerie condivise e standardizzate.Ho programmato in ASM e le librerie me le facevo io, le aggiornavo e le ottimizzavo.Ora ottimizzazione è un vocabolo privo di significato. Tanto escono pc sempre più potenti, chi se ne frega ? E allora teniamoci librerie scritte a cavolo e piene di schifezze.Se tanto poi ci sono problemi basta tirare fuori la patchina, e poi un'altra patchina e poi ancora una patchina, e poi basta patch eh... fine supporto, mica si può continuare a spendere soldi sempre sullo stesso prodotto.Ecco cosa mi turba.Ah... un piccolo inciso.Dove è il vantaggio di avere delle misure antipirateria per PC simili a quelle di Xbox360 ?La pirateria per Xbox360 esiste eccome, esattamente come per tutte le altre console. Non mi sembra affatto che Microsoft abbia mai avuto particolari risultati dalla blindatura dei suoi sistemi......-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 marzo 2008 12.20-----------------------------------------------------------
          • nemesi scrive:
            Re: Windows Gaming Edition
            Modificato dall' autore il 06 marzo 2008 12.20
            --------------------------------------------------
          • Tharon scrive:
            Re: Windows Gaming Edition
            Non mi offendo mica.Il modo in cui girano le cose non mi piace, quindi vado oltre. E' una mia scelta da vecchio informatico cresciuto con l'idea che l'informatica sia sinonimo di risoluzione di problemi con la massima efficienza possibile.Per quanto riguarda Xbox360 il mio discorso era sull'efficenza (anzi inefficenza) delle misure anticopia rapportate all'uso delle stesse nei PC.Il fatto che una console moddata venga bannata dal Live! e quindi perda i vantaggi di quel servizio è ininfluente. E' così anche per altri giochi normalissimi per PC che comprendono un servizio online a cui si accede tramite autenticazione.Quello che conta è che comunque chi vuole utilizzare software pirata su Xbox360 può farlo, alla faccia della protezioni di cui prlavi.Inutile quindi blindare i PC con la scusa della pirateria se poi proprio per la lotta alla pirateria queste misure sono inefficenti.
          • Nemesi scrive:
            Re: Windows Gaming Edition
            - Scritto da: Tharon
            Non mi offendo mica.

            Il modo in cui girano le cose non mi piace,
            quindi vado oltre. E' una mia scelta da vecchio
            informatico cresciuto con l'idea che
            l'informatica sia sinonimo di risoluzione di
            problemi con la massima efficienza
            possibile.al momento credo che quello che sia cambiato è propio il modo di pensarenn biogna per forza scelgiere il sistema più efficiente ma il + efficace, quindi se sviluppare un gestioanle in VB è più efficace perchè il cliente lo vuole entro 1 mese lo fai così in barba all'efficenza (senza nulla togliere al VB che può essere usato in modo molto efficace)che questo sia un bene od un male non lo so giudicare, per ora posso guardarmi indietro e scoprire che l'informatica ha fatto molto negli utlimi anni per la società civile seguendo il paradigma dell'efficenza. credo ch eil paradgima dell'efficacia sia quello più redditizio ed al momento i grandi player dell'informatica sono intenzionati ad aumentare gli utili piuttosto che ritagliarsi un posto nell'industria e nella società civile.
            Per quanto riguarda Xbox360 il mio discorso era
            sull'efficenza (anzi inefficenza) delle misure
            anticopia rapportate all'uso delle stesse nei
            PC.e far rinunciare al live ti sembra una misura non efficace?a me si. indipendentemente adl fatto che poi io gioco ad UT2004/UT3 su server privato gestito da me con il mio giro di amici
            Il fatto che una console moddata venga bannata
            dal Live! e quindi perda i vantaggi di quel
            servizio è ininfluente. mica tanto, conosco gente che prima del Live della x360 il multi non sapeva neanche cosa fosse, costoro sono quelli che tengono due console, una originale ed una moddata comprata usata da ebay....
            E' così anche per altri
            giochi normalissimi per PC che comprendono un
            servizio online a cui si accede tramite
            autenticazione.

            Quello che conta è che comunque chi vuole
            utilizzare software pirata su Xbox360 può farlo,
            alla faccia della protezioni di cui
            prlavi.ma perdendo molto, davvero molto, se tu per usare un gioco pirata su un pc come quello che ho descritto sopra dovessi:- modificare il cavo HDMI (saldature)- modificare i jumper della tua scheda madre (magari aggiungendo dei pin)- modificare la tua sk audio (jumper o saldature)- modificare la tua sk video (jumper o saldature)- modifcare questo ipotetico lettore ottico HDCP compliant- modificare radicalmente il sw di questo ipotetico Windows for gaming, con ovvi rischi di incompatibilità ed errori / isntabilità- gestire eventuali upgrade del firmware di tutte le periferiche sopra elencate per usarci i giochi più redentidemorderesti e la maggior parte della gente non potrebbe usare la pirateria dei VGeppure nonostante la base tecnologica per farlo ci sia non lo fanno, ecco il mio discorso verte su questo, se volessero potrebbero risolvere il problema della pirateria su pc così, anche se non estirpandola ti troveresti di fronte ad un PC che andrebbe moddato in tutte le sue parti come una console per avviare un gioco, ma sarebbe comunque una macchina utilizzabile "normalmente" per tutti gli altri scopi dei PC
            Inutile quindi blindare i PC con la scusa della
            pirateria se poi proprio per la lotta alla
            pirateria queste misure sono
            inefficenti.inutile o non voluto?in fondo sarebbe un mercato + ricco delle console perchè la gente dovrebbe anceh comprarsi l'hw invece con le console per monetizzare devono venderti i giochi a 70eur (nuovi)
          • Tharon scrive:
            Re: Windows Gaming Edition
            - Scritto da: Nemesi
            al momento credo che quello che sia cambiato è
            propio il modo di
            pensare

            nn biogna per forza scelgiere il sistema più
            efficiente ma il + efficace, quindi se sviluppare
            un gestioanle in VB è più efficace perchè il
            cliente lo vuole entro 1 mese lo fai così in
            barba all'efficenzaVB non è efficace, è solo il più usato. Una azienda seria non usa soluzioni efficaci, ma efficenti. Ovvero un grado sopra l'efficace.Non te ne fai assolutamente nulla di un qualcos di efficace che poi non funziona più perchè cambiano le DLL di distribuzione e il programma si rifiuta di funzionare in maniera corretta.Aggiungo (anche se non sarai d'accordo) VB era una piattforma di sviluppo mediocre. Pesante, instabile e necessitava di librerie esterne installata.Lo stesso programma realizzato in Delphi occupa mediamente meno spazio, richiede meno ram, è più stabile e NON necessita di librerie esterne.
            (senza nulla togliere al VB che può essere usato
            in modo molto
            efficace)Togli, togli.

            Per quanto riguarda Xbox360 il mio discorso era

            sull'efficenza (anzi inefficenza) delle misure

            anticopia rapportate all'uso delle stesse nei

            PC.

            e far rinunciare al live ti sembra una misura non
            efficace?Non efficace. Ininfluente. I giochi vengono comunque piratati, segno che le misure antipirateria sono insufficienti. Di conseguenza perchè blindare allo stesso modo i pc con tutti i problemi che derivano da una tale blindatura ?Ti ricordo che era questo il tema della discussione.
          • nemesi scrive:
            Re: Windows Gaming Edition
            - Scritto da: Tharon
            - Scritto da: Nemesi

            al momento credo che quello che sia cambiato è

            propio il modo di

            pensare



            nn biogna per forza scelgiere il sistema più

            efficiente ma il + efficace, quindi se
            sviluppare

            un gestioanle in VB è più efficace perchè il

            cliente lo vuole entro 1 mese lo fai così in

            barba all'efficenza

            VB non è efficace, è solo il più usato. Una
            azienda seria non usa soluzioni efficaci, ma
            efficenti. Ovvero un grado sopra
            l'efficace.

            Non te ne fai assolutamente nulla di un qualcos
            di efficace che poi non funziona più perchè
            cambiano le DLL di distribuzione e il programma
            si rifiuta di funzionare in maniera
            corretta.

            Aggiungo (anche se non sarai d'accordo) VB era
            una piattforma di sviluppo mediocre. Pesante,
            instabile e necessitava di librerie esterne
            installata.

            Lo stesso programma realizzato in Delphi occupa
            mediamente meno spazio, richiede meno ram, è più
            stabile e NON necessita di librerie
            esterne.


            (senza nulla togliere al VB che può essere usato

            in modo molto

            efficace)

            Togli, togli.siamo KM OT ed è melgio no nfare questa discussione qui ed ora.


            Per quanto riguarda Xbox360 il mio discorso
            era


            sull'efficenza (anzi inefficenza) delle misure


            anticopia rapportate all'uso delle stesse nei


            PC.



            e far rinunciare al live ti sembra una misura
            non

            efficace?

            Non efficace. Ininfluente. I giochi vengono
            comunque piratati, segno che le misure
            antipirateria sono insufficienti. Di conseguenza
            perchè blindare allo stesso modo i pc con tutti i
            problemi che derivano da una tale blindatura
            ?ininfluente il fatto che se vuoi non pagare i VG NON PUOI usarli in multiplayer?ti sembra ininfluente questo?ti erndo noto che su ebay ci sono x360 moddate a 300 eur con due controller wireless qualche accessorio ed X VG piratati, secondo te perchè il valore che il mercato da alle x360 moddate è così basso?
            Ti ricordo che era questo il tema della
            discussione.e lo è ancora, la blindatura totale non è asoslutamente efficace ma ti ripeto che se tu dovessi fare tutti gli sbattimenti che ho elencato sopra per giocare ad un VG piratato non lo faresti, o peromeno non lo farebbe l'80% dei VGamerla blindatura a mo' di x360 è semplciemtne efficace, basta gaurdare i numeri di chi è sul live e considerare che tutti costoro usano conosle senza modchip e giochi originali
          • Tharon scrive:
            Re: Windows Gaming Edition
            Te lo butto proprio terra terra.Tu hai affermato che non ci sarebbe pirateria se i sistemi avessaro la blindatura di Xbox360Io ti ho fatto notare che la pirateria per Xbox360 c'è eccome.Tu hai risposto che però si segano via il servizio Live!E la mia frase finale è "che c'entra Live! su PC ?"Che senso ha implementare un sistema del genere che blinda i PC, che consente comunque la pirateria e l'unico problema è che non puoi accedere ai servizi online del produttore. Cosa che tra l'altro succede già ora per la maggior parte dei giochi online e senza bisogno di astrusi dispositivi di sicurezza.
          • Be&O scrive:
            Re: Windows Gaming Edition
            Se su PC arivasse la Blindatura il PC Morirebbealtro che rinascita, visto che l'accesso allelibrerie protette si paga a son di licenze.E tutto l'Open Source o il Freeware e Sharewaresparirebbe, visto che "Gino Rossi" non potrebbepiù portare avanti il suo programmino perchèdovrebbe pagare 20.000$ all'Anno per far girarei propri programmini sull'architettira TCPA.Mica le regalano le firme degli eseguibili, suVista 64 che necessita di firme, metà dell'Shareware e quasi tutto il Freeware è sparito.
          • Be&O scrive:
            Re: Windows Gaming Edition
            E poi è giusto, che facciano questo cavolo di:Vista Gamer Edition con TCPA + Chiave Hardwarea 1200$ visto che chi vuole un PC per giocare ègiusto che paghi il DOVUTO !________________Vista GE con Registrazione del DNA Online e ImpronteDirectX 12.0 "Gaming Edition" con SLI & CrossXVersione Baase con alimentatore da 2.8KWh4 Processori a 64Bit 6Core con Hyper Thread2 Schede Video Shader 5 per 30Fps (1980x1200)4 Schede Video Shader 5 per 60Fps (1980x1200)6 schede Video Shader 5 per 60Fps (2160x1350)Obbligo di Live Mensile su canale con Crittazione Militare a 2048Bitsui 9,9$.
          • Be&O scrive:
            Re: Windows Gaming Edition
            Dimenticavo 6Giga di ram il base e 24il top ed il dettaglio visivo deve restareUGUALE in tutte e tre le configurazioni,solo la risoluzione e gli FPS devono farela differenza.Tutti i titoli venduti in Pen Drive eSatacon integrato di protezione.Prezzo base 4.900$Prezzo Top 12.000$Bello, questo è il vero futuro per il Gaming !
    • ob123 scrive:
      Re: Windows Gaming Edition
      - Scritto da: Nemesi
      Come mai non lo fanno?in breve: perché sarebbe un dannohttp://it.wikipedia.org/wiki/Trusted_Computing#Critiche
      • Nemesi scrive:
        Re: Windows Gaming Edition
        io credo che se un pc del genere costasse 1200-1300 eur e fosse in grado di far girare crysis avrebbe un mercato, e neppure piccolo.cmq il mio dicsorso è più provocatorio che da veggente, se volessero potrebbero risovere cn la tecnologia che hanno a disposizione. per la x360 è già così (niente live se hai la console moddata)
        • ob123 scrive:
          Re: Windows Gaming Edition
          - Scritto da: Nemesi
          io credo che se un pc del genere costasse
          1200-1300 eur e fosse in grado di far girare
          crysis avrebbe un mercato, e neppure
          piccolo.lo pensi solo perché per te il pc è una console col monitor
          • nemesi scrive:
            Re: Windows Gaming Edition
            - Scritto da: ob123
            - Scritto da: Nemesi

            io credo che se un pc del genere costasse

            1200-1300 eur e fosse in grado di far girare

            crysis avrebbe un mercato, e neppure

            piccolo.

            lo pensi solo perché per te il pc è una console
            col
            monitorno te l'assicuro che anche io mi sono molto divertito con i pc da VG e sono stato un pcista convinto fino all'ultimo giro di console vs. directx 10.la sitauzione era diversa anni fà ma ora è cambiata IMHO
  • Simon the Sorcerer scrive:
    Il problema del Gaming
    La pirateria è diffusa, come già detto principalmente per 2 motivi:1. Il costo esagerato dei prodotti, in questo caso games, nella loro prima versione originale; oltre al costo dell'hardware necessario al gaming stesso.2. I sistemi di protezione volti non a proteggere i prodotti, ma a danneggiare l'utente; basti pensare ai sistemi, leggasi rootkit, che impediscono di masterizzare, anche se si tratta di backup dei propri dati; senza contare che questi sistemi danneggiano gli utenti dei games originali in quanto le protezioni dei games pirati sono generalmente bypassate.Ora la via da seguire mi sembra logica: abbassare i prezzi, rimuovere le protezioni, o meglio le protezioni rootkit-ose, e alzare la qualità dei giochi stessi.Qualità che è andata scemando negli anni, in cui la grafica è diventata il fulcro del gioco, relegando la trama ad una funzione di "special guest" quand'essa è presente; ricodiamoci capolavori come "Baldur's Gate" che ora vengono guardati con disprezzo a causa della loro risoluzione, (640x480) nonostante la storia sia una delle più belle dell'universo RPG.In conclusione, il mercato del gaming si sta rivoltando contro i suoi utenti propinandogli prodotti di scarsa qualità, salvo rare eccezioni, e potenzialmente lesivi per il sistema degli utenti stessi a prezzi notevolmente gonfiati; di conseguenza gli utenti hanno iniziato a rivoltarsi contro il mercato, andando ad alimentare il mercato nero del P2P-lesivo, in quanto il P2P in se non è nato per lo scambio di informazioni protette da licenza, e di conseguenza i produttori vengono danneggiati dalle loro stesse manovre, seppur indirettamente.
    • Ebolo scrive:
      Re: Il problema del Gaming
      Concordo su tutto, e quoto questa parte per dirti

      Qualità che è andata scemando negli anni, in cui
      la grafica è diventata il fulcro del gioco,
      relegando la trama ad una funzione di "special
      guest" quand'essa è presente; ricodiamoci
      capolavori come "Baldur's Gate" che ora vengono
      guardati con disprezzo a causa della loro
      risoluzione, (640x480) nonostante la storia sia
      una delle più belle dell'universo
      RPG.
      che se cerchi in giro per la rete tovi qualcosa tipo BGTrilogy che ti consente di giocare a BG BGII e BGTB con il motore di BGII e utilizzando risoluzione altissime, tipo 1920x1200 ma non ci metto la mano sul fuoco cmq giocabile con profitto anche in un monitor 24" 1920x1200.Fortemente consigliato a chi piaccino i giochi di sostanza si ma con una forma accettabile.Ebolo.
      • Simon the Sorcerer scrive:
        Re: Il problema del Gaming

        Concordo su tutto, e quoto questa parte per dirti




        Qualità che è andata scemando negli anni, in cui

        la grafica è diventata il fulcro del gioco,

        relegando la trama ad una funzione di "special

        guest" quand'essa è presente; ricodiamoci

        capolavori come "Baldur's Gate" che ora vengono

        guardati con disprezzo a causa della loro

        risoluzione, (640x480) nonostante la storia sia

        una delle più belle dell'universo

        RPG.



        che se cerchi in giro per la rete tovi qualcosa
        tipo BGTrilogy che ti consente di giocare a BG
        BGII e BGTB con il motore di BGII e utilizzando
        risoluzione altissime, tipo 1920x1200 ma non ci
        metto la mano sul fuoco cmq giocabile con
        profitto anche in un monitor 24"
        1920x1200.Purtroppo non è così. Ho acquistato online la versione quad-pack: BG, BG - ToSC, BG2, BG2 - ToB; e non vi sono modifiche a livello visivo. Tuttavia è lo stesso un gioco fenomenale e giocabile nonostante la risoluzione.
    • ilbergus scrive:
      Re: Il problema del Gaming
      sono d'accordo con simon ed aggiungerei che i PC per il gaming, causa requisiti hardware sempre più elevati, costano uno sproposito...quindi magari uno spende già un patrimonio per il PC e si stizzisce nel dover spendere 40euri per 30 ore di gioco!Ho sempre pensato che per sarebbe più corretto pagare poco per il single player e poi acquistare una licenza via web per il multiplayer online!
  • revenge scrive:
    BUGIE SOLO BUGIE
    Quello che ha dichiarato quell'individuo è un cumulo di BUGIE.I giochi PC vendono meno delle consolle perché sempre meno persone hanno l'hardware necessario per far girare decentemente un gioco, e sempre più videogiocatori passano alle consolle.Bioshock ha venduto molto di meno sul PC A CAUSA DEI PROGRAMMATORI, che hanno creato un gioco solo per le schede PIXEL SHADER 3, cioè schede recenti che soo una parte dei videogiocatori possiede.Titan quest ha venduto di meno all'inizio perché è comunque un gioco di nicchia dedicato agli appassionati del genere, e ciononostante ha venduto moltissimo quando è stato allegato ad una nota rivista.Warhammer 40.000 è un gioco ancora più di nicchia, certamente non può vendere come altri giochi.Call of duty 4 è un gioco dedicato al multiplayer, quindi vende in base ai patiti del genere presenti tra gli acquirenti, tenendo conto che con le copie pirata del gioco non è possibile giocare in multiplayer o la cosa è molto più complessa.I giochi per pc vendono poco ESSENZIALMENTE per il loro prezzo troppo alto, per la loro qualità altalenante, per la presenza di bug, per il rivolgersi a nicchie di mercato, E PER I REQUISITI HARDWARE SEMPRE Più ALTI che richiedono costosi PC!
  • Dr. House scrive:
    proprio titan quest
    In questi giorni è uscito allegato ad una rivista, bene, l'ho comprato senza riserve pur avendolo gia giocato su altri canali, ritorniamo al punto di partenza, se i giochi costassero poco e non avessero protezioni ignobili venderebbero molto di piu
  • Zio Bill scrive:
    I giochi nuovi costano troppo
    Il vero problema è il costo dei giochi nuovi.Io, personalmente, acquisto giochi un po' datati nei centri commerciali a 19,90 (e anche meno).Certo, è un gioco di un paio di anni fa però costa meno della metà ed è compatibile con il mio PC non proprio "all'ultimo grido".In genere è il costo dei programmi a sviluppare la pirateria, ci sono software house che hanno creato la loro forza di mercato vendendo programmi ad un prezzo contenuto (vedi Magix) per cui, con un paio di decine di euro, hai un software originale con tanto di manuale ed assistenza.Io ho comprato 2 prodotti della Magix e mi trovo bene.E questo è solo un esempio di come si possano tenere bassi i prezzi e vendere molte più copie.
    • Marco Tabassi scrive:
      Re: I giochi nuovi costano troppo
      Concordo. Ma qui ci rendiamo conto che la gente non arriva a fine mese? Che non ci sono i soldi per pagare il mutuo, la macchina o addirittura il cibo?Ma con quali accidenti di soldi sperano che la gente spenda 30-40-50 euro per un videogame?
      • Samuele C scrive:
        Re: I giochi nuovi costano troppo
        eccomi, ho comprato ET QuakeWars 49euro sono almeno 3 mesi che ci gioco(come ho tempo) e mi diverto.49 euro, in 3 mesi fanno una spesa media di circa 50centesimi al giorno.Io, onesto, ritengo di essere stato piu che ripagato, i ladri troveranno sempre una scusa buona per rubare o trovarsi dei validi sostenitori (sopratutto in Italia). Se proprio uno non vuole cacciare un centesimo ci sono anche i giochi gratuti!
    • eric scrive:
      Re: I giochi nuovi costano troppo
      concordo in pieno.anch'io preferisco usare hardware un po' datato (che costa molto meno) e prendo giochi vecchi a 10 euro.il divertimento non si misura in milioni di triangoli.prendete un gioco come mafia, bellissimo, e già da un po' lo potete trovare nei cestoni del mediaworld.inoltre, prendendo giochi vecchi potete andare a colpo sicuro sapendo già quali sono i titoli migliori mentre con la roba nuova è sempre un salto nel buio- Scritto da: Zio Bill
      Il vero problema è il costo dei giochi nuovi.
      Io, personalmente, acquisto giochi un po' datati
      nei centri commerciali a 19,90 (e anche
      meno).
      Certo, è un gioco di un paio di anni fa però
      costa meno della metà ed è compatibile con il mio
      PC non proprio "all'ultimo
      grido".
      In genere è il costo dei programmi a sviluppare
      la pirateria, ci sono software house che hanno
      creato la loro forza di mercato vendendo
      programmi ad un prezzo contenuto (vedi Magix) per
      cui, con un paio di decine di euro, hai un
      software originale con tanto di manuale ed
      assistenza.
      Io ho comprato 2 prodotti della Magix e mi trovo
      bene.
      E questo è solo un esempio di come si possano
      tenere bassi i prezzi e vendere molte più
      copie.
  • unaDuraLezione scrive:
    Se Bioshock non ha venduto è colpa loro
    contenuto non disponibile
    • Izio scrive:
      Re: Se Bioshock non ha venduto è colpa loro
      - Scritto da: unaDuraLezione
      Bioshock è un gioco che impedisce in ogni modo la
      legittima fruizione al legittimo
      proprietario.(...)Quotone totale!
    • Nemesi scrive:
      Re: Se Bioshock non ha venduto è colpa loro
      lo sapete vero che ci sono mouse e tastiera anche per le cosole?lo sapete vero che mousee tastiera wireless per pc funzioannao anche sulla xbox1/2 e sulla play 3?oper il resto sono abbastanza d'accordo ma i giochi che sono arrivati a questo punto sono pochi.
      • Izio scrive:
        Re: Se Bioshock non ha venduto è colpa loro
        - Scritto da: Nemesi
        lo sapete vero che ci sono mouse e tastiera anche
        per le
        cosole?

        lo sapete vero che mousee tastiera wireless per
        pc funzioannao anche sulla xbox1/2 e sulla play
        3?
        Ovviamente. Ma i giochi le gestiranno come si deve? E poi, le mie console sono attaccate alla TV. Non ho una scrivania sul divano; dove lo metto, il mouse? E poi, il mio PC midrange ha una potenza che sia X360 che Play3 si scordano, e lo si vede nei giochi che uso. E poi, i giochi console costano almeno un terzo in più e ci mettono di più a calare di prezzo.Certo, le console ce le ho e le uso, ma solo per giochi che "sento" come più adatti alle console. In effetti è dai tempi di Gears Of War che la 360 è sottoutilizzata, mentre Assassin's Creed sulla Play3 non riesce a prendermi del tutto.
        • nemesi scrive:
          Re: Se Bioshock non ha venduto è colpa loro
          - Scritto da: Izio
          - Scritto da: Nemesi

          lo sapete vero che ci sono mouse e tastiera
          anche

          per le

          cosole?



          lo sapete vero che mousee tastiera wireless per

          pc funzioannao anche sulla xbox1/2 e sulla play

          3?



          Ovviamente. Ma i giochi le gestiranno come si
          deve? si, testato e ritestato
          E poi, le mie console sono attaccate alla
          TV. Non ho una scrivania sul divano; dove lo
          metto, il mouse? io ho un tavolino davanti al divano
          E poi, il mio PC midrange ha una
          potenza che sia X360 che Play3 si scordano, forse int ermini di GFLOP e sulal carta, ma nelal realtà la potenza del tuo pc viene sfruttata moooooolto meno.
          e lo
          si vede nei giochi che uso. E poi, i giochi
          console costano almeno un terzo in più e ci
          mettono di più a calare di
          prezzo.vero, ma poi li spedni in schede video
          • Izio scrive:
            Re: Se Bioshock non ha venduto è colpa loro
            - Scritto da: nemesi

            E poi, il mio PC midrange ha una

            potenza che sia X360 che Play3 si scordano,

            forse int ermini di GFLOP e sulal carta, ma nelal
            realtà la potenza del tuo pc viene sfruttata
            moooooolto
            meno.
            Possedendo sia un PC che entrambe quelle console, parlo con cognizione di causa. La differenza si vede, eccome! Certo, non è una regola che vale in TUTTI i casi, ma in MEDIA su PC ho texture molto più nitide, specie rispetto alla PS3 e frame rate di tutto rispetto pur senza disabilitare il vsynbc come fanno troppi titoli console.
          • Nemesi scrive:
            Re: Se Bioshock non ha venduto è colpa loro

            Possedendo sia un PC che entrambe quelle console,
            parlo con cognizione di causa. La differenza si
            vede, eccome! Certo, non è una regola che vale in
            TUTTI i casi, ma in MEDIA su PC ho texture molto
            più nitide, specie rispetto alla PS3 e frame rate
            di tutto rispetto pur senza disabilitare il
            vsynbc come fanno troppi titoli
            console.Izio guarda che i PC qui li usiamo tutti e molti sono gamer incalliti, nei PC c'è molta più RAM e VRAM quidi le texture sono ENORMEMENTE + pesanti, è vero, ma tutto il resto (efficenza dell'hw/sw) è assolutamente uguale se non inferiore alle console.inoltre se configuri bene le cose con un PC hai più controllo riguardo alle conf dello schermo milgiorando enormemente la qualità grafica mentre con la ps2/xbox1 no (ancehperchè sonopensate per essere usate su una TV) questa cosa però viene resa inutile dalla standardizzazione imposta dal carrozzone della "HIgh Def" che perlomeno standardizza tutte queste impostazioni rendeno accessibile la milgior configuraizone possibile anceh tramite una console in cui metti dentro il cd e parte il gioco.guarda cosa hanno fatto con god of war II sulla PS2 e raccontami se si può fare su un pc con 256Mb di RAM e processore da circa 1Gz e sk video al livello di una dx7-8(credo siano le specifiche della ps2), poi paragonalo ai primi giochi usciti per ps2 (es GTA) e fai i dovuti rapporti con Assassin's creed.GTA:GOWII=Assassin's creed:Xè il sogno di ogni sviluppatore sapere che il proprio programma girerà solo su un certo hw, ed i risultati si vedono.Il gaming su PC è un inutile perdita di tempo sia per gli svilupaptori sia per i gamer, tutto IMHO
          • Tharon scrive:
            Re: Se Bioshock non ha venduto è colpa loro
            - Scritto da: Nemesi
            guarda cosa hanno fatto con god of war II sulla
            PS2Una orripilante e oscena conversione da NTSC a PAL ? :p
            e raccontami se si può fare su un pc con
            256Mb di RAM e processore da circa 1Gz e sk video
            al livello di una
            dx7-8
            (credo siano le specifiche della ps2)No,non sono assolutamente quelle le specifiche della PS2.Non puoi ragionare in questi termini.... velocità di Cpu e directX. Forse puoi fare un paragone tra PC e Xbox ma non con la PS2, che monta processori dedicati difficilmente equiparabili a quelli utilizzati nei PC.http://en.wikipedia.org/wiki/PlayStation_2#CapabilitiesE cmq per la cronaca sì, God of War 2 potrebbe benissimo essere realizzato in un PC con le specifiche tecniche che hai sopra descritto se ancora esistessero programmatori con i controattributi.
          • nemesi scrive:
            Re: Se Bioshock non ha venduto è colpa loro
            - Scritto da: Tharon
            - Scritto da: Nemesi


            guarda cosa hanno fatto con god of war II sulla

            PS2

            Una orripilante e oscena conversione da NTSC a
            PAL ?
            :psi ma qui parliamo delal grafica ergo....

            e raccontami se si può fare su un pc con

            256Mb di RAM e processore da circa 1Gz e sk
            video

            al livello di una

            dx7-8

            (credo siano le specifiche della ps2)

            No,non sono assolutamente quelle le specifiche
            della
            PS2.+ O - siamo li, certo il procio non è un x86 ma in termini di "potenza" (che vuol dire tutto e niente) siamo lì.
            Non puoi ragionare in questi termini.... velocità
            di Cpu e directX. Forse puoi fare un paragone tra
            PC e Xbox ma non con la PS2, che monta processori
            dedicati difficilmente equiparabili a quelli
            utilizzati nei
            PC.

            http://en.wikipedia.org/wiki/PlayStation_2#Capabilvero, verissimo ma qualche paragone dobbiamo pur farlo no?allora cosa usiamo come riferimento?qualche modo di confrontare le due cose lo potremmo trovare.magari quello energetico?magari dal punto di vista puramente sw?magari confrontando le date di uscita dell'hw?magari potremmo trovare due giochi, uno per PC e l'altro per PS2 con grafica simile o ssimilabile e confrontare le esigenze hw di quello da PC
            E cmq per la cronaca sì, God of War 2 potrebbe
            benissimo essere realizzato in un PC con le
            specifiche tecniche che hai sopra descritto se
            ancora esistessero programmatori con i
            controattributi.NO NO e NO, su questo non sono assolutamente d'accordo, per ottenere risultati paragonabili a GOWII su PC devi usare hw di ANNI più recente di quello della PS2 e non otteresti nenche tale fluidità a meno di non aumentare ancora le capacità dell'hw.secondo me siamo alla qualità grafica di Quake 4 che necessita di hw molto più recente per girare fluido
          • Tharon scrive:
            Re: Se Bioshock non ha venduto è colpa loro
            - Scritto da: nemesi
            vero, verissimo ma qualche paragone dobbiamo pur
            farlo
            no?
            allora cosa usiamo come riferimento?
            qualche modo di confrontare le due cose lo
            potremmo
            trovare.Non necessariamente. Non è semplice mettere a paragone cipolle con patate, ti pare ? :DSono cose troppo diverse per paragonarle. Vanno prese unitariamente per quello che sono.

            E cmq per la cronaca sì, God of War 2 potrebbe

            benissimo essere realizzato in un PC con le

            specifiche tecniche che hai sopra descritto se

            ancora esistessero programmatori con i

            controattributi.

            NO NO e NO, su questo non sono assolutamente
            d'accordo, per ottenere risultati paragonabili a
            GOWII su PC devi usare hw di ANNI più recente di
            quello della PS2 e non otteresti nenche tale
            fluidità a meno di non aumentare ancora le
            capacità
            dell'hw.Sì sì sì e sì. Ovviamente è impossibile dimostrarlo (a meno di non riprogrammare il gioco su PC) ma sono assolutamente certo che la cosa sia più che fattibile.Ricordati che stiamo parlando di sistemi hardware che ospitano software assolutamente non ottimizzato a causa dei costi di una tale operazione. Operazione resa tra l'altro inutile dal continuo aggiornamento dell'hardware.God Of War 2 (così come Metal Gear Solid 3, Final Fantasy 12 e gli ultimi titoli disponibili per la console Sony) fanno largo uso di trucchi e piccoli hack software per sfruttare al meglio l'hardware della console. Se fossero stati programmati in maniera "normale" non sarebbero mai riusciti a sfornare una simile grafica.Tu stesso hai fatto notare la differenza tra le prime e le ultime produzioni per PS2. Queste differenze sono state rese possibili dall'esperienza maturata sulla macchina dai programmatori e dalla conseguente capacità di ottimizzazione del codice.Cosa che non viene praticamente mai fatta nei giochi per PC. In pratica, la maggior parte dei giochi PC sfrutta l'hardware esattamente come un titolo di lineup per una console.Alla luce di questo, considerando che un processore a 1 Ghz è di tutto rispetto così come una scheda video DX7/8 sei davvero così sicuro che GOW2 non sia realizzabile con le dovute ottimizzazioni ?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 marzo 2008 17.40-----------------------------------------------------------
          • nemesi scrive:
            Re: Se Bioshock non ha venduto è colpa loro
            Modificato dall' autore il 06 marzo 2008 17.40
            --------------------------------------------------ti rispondo in ritardo.preferisci pagare soldi per hw molto potente che non verrò mai sfruttato o spendere i tuoi soldi in hw meno potente che però verrà sfruttato finmo all'ultima goccia?
          • Tharon scrive:
            Re: Se Bioshock non ha venduto è colpa loro
            - Scritto da: nemesi
            preferisci pagare soldi per hw molto potente che
            non verrò mai sfruttato o spendere i tuoi soldi
            in hw meno potente che però verrà sfruttato finmo
            all'ultima
            goccia?Che diavolo c'entra questo con il fatto che GOW2 possa essere realizzato con un PC con quelle caratteristiche.Ti giro la domanda, tu preferiresti spedere i tuoi soldi prettamente per una Ferrari ed usarla unicamente in città dove il limite è 50 km/m oppure una vettura ottimizzata per quella tipologia di uso come la Micra ?Io prendo la Micra. La Ferrari bella quello che vuoi ma costa un capitale, consuma un botto e non te ne fai assolutamente nulla. Buona solo per sboronare e se hai soldi da buttare.
          • Izio scrive:
            Re: Se Bioshock non ha venduto è colpa loro
            - Scritto da: Nemesi

            è il sogno di ogni sviluppatore sapere che il
            proprio programma girerà solo su un certo hw, ed
            i risultati si
            vedono.
            Su questo ti dò ragione, infatti le console hanno un pedigree hardware relativamente basso, rispetto a ciò che ci si riesce a produrre.
            Il gaming su PC è un inutile perdita di tempo
            sia per gli sviluppatori sia per i gamer, tutto
            IMHOEcco, su questo io la penso diversamente. Saltando ogni considerazione intermedia, mi accorgo semplicemente che il 90% del mio divertimento ha ancora luogo sul PC. Il perché è questione di tanti fattori, sicuramente molti dei quali sono legati a preferenze personali, però immagino di non essere l'unico a pensarla così. SPERO che sia così, quanto meno, perché mi spiacerebbe davvero veder sparire il PC come piattaforma di gioco, con tutto quello che ne conseguirebbe (tra cui, immagino, un grosso calo delle vendite di hardware e conseguente riduzione dei bilanci di Intel, nVidia e chi altri).
          • nemesi scrive:
            Re: Se Bioshock non ha venduto è colpa loro


            Il gaming su PC è un inutile perdita di tempo

            sia per gli sviluppatori sia per i gamer, tutto

            IMHO

            Ecco, su questo io la penso diversamente.
            Saltando ogni considerazione intermedia, mi
            accorgo semplicemente che il 90% del mio
            divertimento ha ancora luogo sul PC. Il perché è
            questione di tanti fattori, sicuramente molti dei
            quali sono legati a preferenze personali, però
            immagino di non essere l'unico a pensarla così.
            SPERO che sia così, quanto meno, perché mi
            spiacerebbe davvero veder sparire il PC come
            piattaforma di gioco, con tutto quello che ne
            conseguirebbe (tra cui, immagino, un grosso calo
            delle vendite di hardware e conseguente riduzione
            dei bilanci di Intel, nVidia e chi
            altri).beh vedi chi ti scrive è un Ex PCista convinto, complici le responsabilitò che avanzano, i soldi che calano ed il tempo disponibile che è sepre meno al momento la cosa che mi fà divertire di + sono il Wii e la x360il PC per me è uno srumento di lavoro, come ho scritto sopra ho la fortuna di avere una macchina da sviluppo sw con due PCI Express per cui riesco a giocare a crysis, però mi sà tanto di canto del cigno dei VG su PC, quello a me sembra un capolavoro ma un VG che esce pensato per HW che ancora non esiste è l'apoteosi dell'assurdo che ha raggiunto il gaming su PC
    • revenge scrive:
      Re: Se Bioshock non ha venduto è colpa loro
      bioshock ha venduto poco sopratutto a causa del fatto che era solo per schede pixel shader 3, tagliando così fuori una fetta di mercato notevole.
      • DarkSchneider scrive:
        Re: Se Bioshock non ha venduto è colpa loro
        - Scritto da: revenge
        bioshock ha venduto poco sopratutto a causa del
        fatto che era solo per schede pixel shader 3,
        tagliando così fuori una fetta di mercato
        notevole.Beh magari non me ne intendo visto che con il mio miserrimo PC ho smesso da un pezzo di giocare.Potresti dirmi una scheda shader model 2.0 che sia in grado di far girare decentemente un gioco odierno? (forse la x850GTO)In ogni caso i requisiti di Bioshock non sono così assurdi stando alla demo ho pututo giocarci in 1024x768 con praticamente tutti gli effetti attivati (almeno quelli supportati dalla mia scheda) con un Athlon XP 2600+ 1Gb di ram DDR400 (nemmeno in dual channel) e una GeForce 6600GT AGP da 128MB.Non certo un pc all'ultimo grido e nemmeno la scheda video che uscirà domani solo per esssere sorpassata tra 2 giorni.Non credo che un videogiocatore abbia pc inferiori a questi requisiti altrimenti è semplicemente ridicolo chiedersi perchè i VG su pc non vendono.Stessa cosa per Unreal Tournament 3 (stesso engine). Il vero problema di Bioshock è la folle protezione che ne limita il numero di installazioni a sole 5 con attivazione online!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 marzo 2008 13.57-----------------------------------------------------------
        • revenge scrive:
          Re: Se Bioshock non ha venduto è colpa loro
          Veramente le schede pixel shader sono comunque potenti ed in grado di far girare giochi come Bioshock. Io tramite pratiche non autorizzate e patch altrettanto non autorizzate sono riuscito a far girare perfettamente Bioshock su una Radeon 9800 pro! Questo perché Bioshock è molto leggero ma è stato programmato appositamente per tagliare fuori le schede pixel shader 2. E poi si lamentano che ha venduto poco.
          • DarkSchneider scrive:
            Re: Se Bioshock non ha venduto è colpa loro
            Forse stai parlando di tweaking o patch varie. Io ho provato ad utilizzare un SW (di cui non ricordo il nome) per ingannare il gioco e fargli credere di avere una scheda supportata (ai tempi della GeForce4 Mx440) ma le prestazioni erano talmente schifose che ho lasciato perdere.In ogni caso il Pixel Shader 3.0 è supportato pure dalla geForce 6100 Scheda video integrata su schede madri dal costo irrisorio su chipset NForce (credo il 430). Sehai una 9800Pro significa che come me hai solo AGP e credimi che per giocare abbiamo ben altri problemi che la Scheda video (CPU in prims a occhio e croce hai un pentium4 o al max un pentium D)
  • Homo Ludicus scrive:
    Il futuro è qui...
    ... davanti agli occhi di tutti:Giochi distribuiti gratuitamente, download controllati (magari tramite attivazione anonima e gratuita online del gioco) e ricavi dalla pubblicità e dalle estensioni.Esempio: Fifa2008 ha venduto 1000 copie (in media 30.000 di ricavi). Cone le percentuali indicate dall'articolo, significa che ci sono 10.000 giocatori in totale.Dando il gioco gratis, si saprebbe esattamente quanti sono, e quanto farsi pagare da Nike e CocaCola per la sponsorizzazione.In più si potrebbero vendere on line i crediti per fare calciomercato con la propria squadra (credo che molti giocatori-tifosi sarebbero disposti a spendere 3 euro per giocare con un tridente Kakà-Totti-Ronaldinho....)o per acquistare stadi, maglie, palloni, fisionomie...A conti fatti i ricavi sarebbero quantomeno simili, ma con una minore diffusione dell'illegalità...
    • pippo75 scrive:
      Re: Il futuro è qui...

      Esempio: Fifa2008 ha venduto 1000 copie (in media
      30.000€ di ricavi). Cone le percentuali indicate
      dall'articolo, significa che ci sono 10.000
      giocatori in totale.Visto che Fifa mi interessa, ma quante cavolo di versioni escono?E si aspettano che ogni anno uno si debba comprare il loro CD?Dal mio punto di vista, mi tengo quello con cui mi trovo bene.Ho parlato di Fifa, in un altro messaggio, ricordo che al tempo avevo avuto in prova la versione Fifa99, avrei potuto copiarla.Anche in quel caso Installata, Cancellata.Se mi fosse piaciuta l'avrei comprata, invece....
      Dando il gioco gratis, si saprebbe esattamente
      quanti sono, e quanto farsi pagare da Nike e
      CocaCola per la sponsorizzazione.Gratis no, secondo me un lavoro dovrebbe essere pagato, ma anche sperare che uno compri tutti i giochi quando:- non sempre sono giocabili- alcune volte richiedono HW nuovo.- costano cari.Purtroppo c'e' anche la mentalità.- L'HW non posso copiarlo, quindi lo compro.- Il SW posso copiarlo e quindi ne approfitto.
  • paoloholzl scrive:
    Non pirateria ma buon senso
    Perché la maggioranza delle persone di buon senso usa le console e su PC al massimo fa girare giochini flash?Allora facciamo un semplice conto, quante volte avete acquistato un programma per PC che per qualche motivo ha trovato il vostro sistema insufficiente (versione DirectX se non scheda video o altro) ?Quante volte un programma vi ha 'intrombato' il sistema ?Quante volte un programma non ha funzionato ?Quante volte un programma ve ne ha intrombato un altro (DLL ecc.).Quanto vi costa un PC per far girare programmi di gaiming 'spinto' ?Che esperienza vi è stata richiesta in fase di installazione ?Su una console invece ...Ecco perché le persone di buon senso per giocare usano le console.Poi mi si dirà che la gente non legge i manuali, che le specifiche sono sulla confezione ed altro, ma ricordate che il modo è composto enormemente più da utonti che da utenti.La gente finalmente ha capito che i giochi vanno fatti sulle console (tranne eccezioni).
    • quotone scrive:
      Re: Non pirateria ma buon senso
      Non posso che quotare tutto. Giocare su PC è prima una sofferenza e , se il gioco è buono, solo dopo un piacere. 5 anni fa sono passato a giocare dal PC alle console... mai scelta fu più felice. Ho smesso di aggiornare il PC a livello HW e solo ora comincia a dare segni di fatica anche con le ultime ubuntu. Non si può correre dietro all'hardware per GIOCARE...
    • Be&O scrive:
      Re: Non pirateria ma buon senso
      ...Crisys....60FPS solo su Core 2 Quadroe 3 GeForce 8800 Sly e soli1.2KWh per giocarci.....4000 di PC.............ANDATE A CAGARE !
      • asd scrive:
        Re: Non pirateria ma buon senso
        IO col mio core 2 duo liscio, 4 giga di ram e geforce 8800gt gioco a crysis ottimamente a dettaglio alto. E' una scheggia!
        • Daniele scrive:
          Re: Non pirateria ma buon senso
          hai detto niente........ :-)
          • Izio scrive:
            Re: Non pirateria ma buon senso
            - Scritto da: Daniele
            hai detto niente........ :-)Bè, insomma... ormai un hardware così è venduto ad un costo bassissimo, poco più di quello di una Play 3. Non mi sembra una cosa fuori dal mondo, se conti quante altre cose puoi fare col PC e il 35% in meno che paghi su ogni gioco. In pratica ti ripaghi il PC con dieci giochi!
          • Be&O scrive:
            Re: Non pirateria ma buon senso
            Trovami un ......Core 2 duo liscio (125$)4 giga di ram (70$)Geforce 8800gt (199$)Chase + alimentatore (80$)(PS deve tutto girare a 22FPS stabile a 1440x720....... a 399 o a 280 (Non c'è solo PS3)
        • Nemesi scrive:
          Re: Non pirateria ma buon senso
          - Scritto da: asd
          IO col mio core 2 duo liscio, 4 giga di ram e
          geforce 8800gt gioco a crysis ottimamente a
          dettaglio alto. E' una
          scheggia!dimmi anche la risoluzione, anche perchè IMHO non puoi giocare a più di 30 FPS (di media, quindi ogni tanto hai anche rallentamenti)se Skulltrail con 3 sk video e 4GB di FBDIMM lo fà girare a 60FPS di PICCO non puoi fare + di 30FPS di mediaio con 8800gtx SLI + 2x AMD Opteron 285 + 16GB di RAM DDR1 400Mhz (è una macchina da sviluppo sw su cui però ci sono due pci-express che supportano lo SLI ergo la uso sia per sviluppo sia per gioco) e dischi RAID 10 vado dai 22 FPS ai 38 FPS a seconda dei luoghi, dettaglio medio alto, risoluzione 1280x1024.
          • Be&O scrive:
            Re: Non pirateria ma buon senso
            .....ma no ti sbagli, sul tuo sistema da 280 non puòandare così male......LOL !!!ODIO I PC FAN CHE NON SONO REALISTI !!ORMAI IL PC PER IL GAMING E' UN ELITE!MA CHE ALLA FINE E' INFERIORE 1 a 10 !ALTRO CHE PIRATERIA !!SUL 360 C'E' LA STESSA PIRATERIA DELPC VISTO CHE BASTA APRIRE LA CONSOLEE FLASHARE IL DRIVE !!!...... 2000 per giocare !!!! BLA !
        • Be&O scrive:
          Re: Non pirateria ma buon senso
          - Ma non a 60FPS, vatti a vedere i test sui Frameratea 1980x1200 dicasi FULL HD per PC !! (16/10)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non pirateria ma buon senso
      - Scritto da: paoloholzl
      Perché la maggioranza delle persone di buon senso
      usa le console e su PC al massimo fa girare
      giochini
      flash?

      Allora facciamo un semplice conto, quante volte
      avete acquistato un programma per PC che per
      qualche motivo ha trovato il vostro sistema
      insufficiente (versione DirectX se non scheda
      video o altro)
      ?Zero.
      Quante volte un programma vi ha 'intrombato' il
      sistema
      ?Zero.
      Quante volte un programma non ha funzionato ?Un paio. Problema risolto scaricando la patch del gioco per upgradarlo alla versione successiva.
      Quante volte un programma ve ne ha intrombato un
      altro (DLL
      ecc.).Domanda difficile. Non credo di ricordare un fatto del genere, quindi dico zero.
      Quanto vi costa un PC per far girare programmi di
      gaiming 'spinto'
      ?Sono 4 anni che non cambio il PC. D'altra parte non faccio uso di gaming "spinto".
      Che esperienza vi è stata richiesta in fase di
      installazione
      ?Saper leggere e scrivere.
      Su una console invece ...Le console non mi ispirano.Io quando voglio giocare voglio cliccare sull'icona e veder partire il gioco.Mica posso mettermi a rovistare nelle scatole, cercare il disco, inserirlo etc...
      Ecco perché le persone di buon senso per giocare
      usano le console.Boh... Secondo me le consoles sono cose per ragazzini.Chi ci capisce usa il PC e le console le schifa.
      Poi mi si dirà che la gente non legge i manuali,
      che le specifiche sono sulla confezione ed altro,
      ma ricordate che il modo è composto enormemente
      più da utonti che da
      utenti.E su questo non ci piove.
      La gente finalmente ha capito che i giochi vanno
      fatti sulle console (tranne
      eccezioni).Quale gente? Gli utonti?
      • Be&O scrive:
        Re: Non pirateria ma buon senso
        Non cambi pc da 4 Anni quindi dovresti avereun P4 - 3.6Ghz e quindi non puoi giocare atitoli Odierni, quindi non fai parte delpaniere, se fosse per il tuo PC le softwarehouse morirebbero di fame.SIATE REALISTIIl PC come l'Amiga ormai sono passati per ilgaming, le possibilità ci sono, ma non sonopiù alla portata, visto che ormai a parte Valvenessuno considera più la Media degli utenti masolo gli HARD GAMER (Quadri Core + 2 Schede al TOP)
  • byrbo scrive:
    Mercato difficile e scelte sbagliate
    Non tutti i produttori software sono in crisi per quanto riguarda il mercato giochi PC.Eppure la pirateria dovrebbe affliggere in egual misura tutti i produttori software PC.Ad esempio, io credo FX Interactive goda di buona salute (http://www.fxinteractive.com/it/sobrefx.htm)Che scelta vincente ha fatto FX Interactive? Qual'è il loro modello di business? Cosa ne pensa FX Interactive della pirateria? Come fanno ad uscire sul mercato con giochi da 20 euro?Perchè PI non fà queste domande a FX Interactive e pubblica l'intervista?
    • Pinco Pallino scrive:
      Re: Mercato difficile e scelte sbagliate
      - Scritto da: byrbo
      Non tutti i produttori software sono in crisi per
      quanto riguarda il mercato giochi
      PC.
      Eppure la pirateria dovrebbe affliggere in egual
      misura tutti i produttori software
      PC.
      Ad esempio, io credo FX Interactive goda di buona
      salute
      (http://www.fxinteractive.com/it/sobrefx.htm)

      Che scelta vincente ha fatto FX Interactive?
      Qual'è il loro modello di business? Cosa ne pensa
      FX Interactive della pirateria? Come fanno ad
      uscire sul mercato con giochi da 20
      euro?

      Perchè PI non fà queste domande a FX Interactive
      e pubblica
      l'intervista?Per fare una cosa del genere dovrebbe avere dei giornalisti che lavorano per lei... non ti sembra di pretendere troppo???
      • byrbo scrive:
        Re: Mercato difficile e scelte sbagliate
        - Scritto da: Pinco Pallino
        Per fare una cosa del genere dovrebbe avere dei
        giornalisti che lavorano per lei... non ti sembra
        di pretendere
        troppo???Il mio e' solo un suggerimento. Chiaro non posso pretendere che PI mi prenda sul serio .... come dice lei sarebbe pretendere troppo.La mia opinione e' che sarebbe utile capire quali sono i fattori che influiscono al successo in questo settore.Purtroppo continuare a prendersela con quello che difficilmente riusciremo a cambiare non lo vedo molto costruttivo (La Pirateria).Naturalmente questa e' solamente una mia personalissima opinione ... non ho la pretesa di essere "nel giusto".
  • mmmmhhh scrive:
    Punto di vista di chi i giochi li paga
    Esperienza recente: il pargoletto ha voluto tra natale e febbraio gli stranoti PES08 e FIFA08, costo a Natale sui 44 (88.000 lire !!!!) per entrambi, compromesso : uno gliel'ho preso a Natale, l'altro dopo la pagella (intanto era sceso in un mese a 19 !!!).Entrambi i giochi hanno mostrato più di un problemuccio: PES crasha inspiegabilmente in modo assolutamente random, FIFA da delle specifiche hardware su scatola che non sono quelle reali e che scopri quando ti compare davanti un meraviglioso schermo nero (per dir la verità un problemuccio analogo ce l'ha anche pes ma sopperisci con l'emulazione software).E se volessi farli girare sotto linux, magari accontentandosi sulla risuluzione ? Per i demo nessun problema, per le versioni "sbloccate" nessun problema,con le versioni originali invece è praticamente impossibile per via delle protezioni software.In poche parole la copia farlocca ti da un plus che chi ha pagato non ha ?!!! E qui mi cascano le braccia.:'(:'(:'(:'(:'(
    • Terminator scrive:
      Re: Punto di vista di chi i giochi li paga
      Davvero ti é successo cosí?!:-DDa morir dal ridere!!!
      • webwizard scrive:
        Re: Punto di vista di chi i giochi li paga
        - Scritto da: Terminator
        Davvero ti é successo cosí?!

        :-D

        Da morir dal ridere!!!Vuoi ridere di più ? Dune 2000, della Westwood, aveva un sistema anticopia talmente rompicoglioni che hanno dovuto pubblicare l'EXE del gioco sprotetto per risolvere il problema.In pratica, si sono craccati da soli. Pazzesco.
        • di passaggio scrive:
          Re: Punto di vista di chi i giochi li paga
          ma avuto nessun problema cn dune 2000...
          • masxio scrive:
            Re: Punto di vista di chi i giochi li paga
            Nemmeno io ho mai avuto problemi con dune 2000
          • Zoolander scrive:
            Re: Punto di vista di chi i giochi li paga
            - Scritto da: di passaggio
            ma avuto nessun problema cn dune 2000...Il problema era con alcune marche di lettori cd (quindi non tutti ne erano colpiti); per risolvere il problema velocemente hanno pubblicato l'exe senza protezioni.Una cosa simile era successa anche con StarCraft, che aveva problemi con alcuni lettori cd, ma lì la soluzione fu sostituire il driver di Windows che gestiva il lettore cd con uno fatto apposta.
    • Mirko S. scrive:
      Re: Punto di vista di chi i giochi li paga
      Morrowind + Bloodmoon comprati originali: Morrowind ha alcune missioni bloccate, Bloodmoon non può essere portato a termine per dei dialoghi bloccati, Tribunal con loro non gira; le versioni scaricate illegalmente non creano problemi.Diablo 2 comprato originale: il CD n. 1 si spacca al centro alla terza installazione (il sottoscritto è maniacale nella cura riservata ai supporti ottici).Forgotten Realms Demon Stone comprato originale: non c'è verso di farlo partire mentre la copia illegale parte.Enclave: non c'è verso di terminare il livello dell'attacco alla fortezza degli umani in quanto il gioco crasha sempre in un punto diverso; non è stata rilasciata nemmeno una patch di aggiornamento (originale costava 56 ).Max Paine 2: finito in un giorno. Rigiocabilità dei giochi comunemente prodotti? Mi fermo qui perchè l'elenco delle schifezze è molto lungo... I giochi io li compro o usati oppure in edicola: dopo uno o due anni i capolavori li trovi a meno di 8 e se si togliesse la rivista (a mio parere inutile) costerebbero anche meno. In quegli scarsi 8 c'è il guadagno dell'editore della rivista e dell'editore del gioco. FX Interactive pubblicò a 20 un gioco premiato ed apprezzato come Sacred. Ultimo: quanto costa una consolle e quanto rimane attuale rispetto al PC?P.S.: il mio PC opera senza programmi in esecuzione automatica: lascio solo l'AV, il firewall e se devo giocare chiudo MSN.
      • Ebolo scrive:
        Re: Punto di vista di chi i giochi li paga
        Concordo in pieno, il primo problema è la qualità dei giochi e il secondo la longevità,indipendentemente dalla difficoltà:Prendiamo un titolo blasonato come Oblivion, quando è uscito costava una cifra decisamente alta. Me lo sono fatto prestare e ci ho giocato si e no 10 ore poi mi è venuta voglia di impiccarmi. Se lo avessi comprato sarei stato molto frustrato.Prendiamo un titolo storico come BGII, è vecchio ma ha caratteristiche notevoli: -era programmato bene e non faccio fatica a farlo girare su XP- almeno una volta all'anno lo installo e ci passo diverse ore, non so le ore di gioco ma sono un fottio- avrà la grafica degli anni 90 ma cavolo ha una storia e soprattutto uno sviluppo della trama fra i pg che sono davvero impeccabili e ogni volta giocarlo ti riserva qualche sorpresa- Indovina Indovina... me lo sono comprato originale!Inoltre quello che, per me, è il difetto maggiore dei giochi è che si sacrifica un'interfaccia complicata o un sistema di livelli davvero fatto bene alla semplicità... altrimenti i giocatori da consolle non riescono a giocarci maledetti loro!Se siete 30enni videogiocatori da una vita prendetevi UFO:afterlight, riproverete un po' del sapore antico dei videogiochi in salsa 3dSpintoMaNonTroppo dato che gira con una 7900 256mb a 1920x1200.Ebolo.
    • pippo75 scrive:
      Re: Punto di vista di chi i giochi li paga
      - Scritto da: mmmmhhh
      Esperienza recente: il pargoletto ha voluto tra
      natale e febbraio gli stranoti PES08 e FIFA08,
      costo a Natale sui 44€ (88.000 lire !!!!) per
      entrambi, compromesso : uno gliel'ho preso a
      Natale, l'altro dopo la pagella (intanto era
      sceso in un mese a 19€
      !!!).io ho una vecchia versione di Fifa ( originale ), tuttosommato sono contento del gioco, mi piace.Visto che era in offerta ho comprato una versione nuova ( non ricordo quale ).Installato, Provato, Cancellato, Cd regalato.Poi ho scoperto che la stessa versione di fifa veniva criticata anche da altri ( nei forum dedicati ).Sarà che sono imbranato, ma a giocare con quella era difficile, ma per giocare devo scervellarmi, io voglio qualcosa che mi rilassi.Mi tengo la mia vecchia versione che è molto più giocabile.Se volessi uno degli ultimi giochi usciti, che HW serve?Il 3D serve a tutti, e chi vuole giochi 2D, scarni in grafica ma ottimi in giocabilità?Chi si ricorda PacLand, uscisse per PC/windows lo comprerei.SuperTux? Dal mio punto di vista bellissimo.Giochi alla Doom? Ebbasta, sono piu' di 10 anni che si spara a tutto quello che si muove.
  • Il Detrattore scrive:
    ATT : Giancipoli
    Articoletto molto discutibile che incita subdolamente alla pirateria, il che e' una costante di questo giornaletto online ma vabbe'...Fare un videogame moderno costa milioni di euro.E giocare NON e' un "diritto", come non e' un diritto copiare, piratare, vendere e/o distribuire copie crackate.Gia' fin dai tempi del C64 non si contano piu' le software house che sono finite in bancarotta a causa della pirateria dilagante a tutti i livelli.Se fare un gioco non paga le bollette ai programmatori finira' che dovrete giocare con qualche giochino shareware o freeware o fatto da qualche hobbista con dei game-maker gratuiti.Ogni software ha il DIRITTO di usare ogni tipo di protezione, anche la piu' intrusiva.Poi sta ai clienti decidere se acquistare o snobbare il prodotto.Per colpa della pirateria l'industria del software e' l'immondezzaio che e' oggigiorno, ringraziate i ladri (altro non sono) che non si fanno problemi a spendere 300 euri per le scarpette di Prada ma stanno 20 ore davanti al monitor per cercare i crack di un giochino da 40 euro.Ma a che serve parlare di business model sostenibili a chi pensa che i videogame crescano da soli sugli alberi e che i programmatori lavorino gratis ?Non c'e' da sorprendersi che in Italia le software house le si contino sulle dita di una mano.Quanto all'autore dell'articoletto e' un lamer presumo di 15 anni e lo si evince gia' dalla firma col nick in caratteri "l33t", roba che manco negli anni '80...Un consiglio, cambia foto, sega il nick.
    • kattle87 scrive:
      Re: ATT : Giancipoli
      sì proprio milioni di euro....Senti gioca a dei titoli tipo Darwinia, Defcon, ecc... ecc... sono giochi MERAVIGLIOSI che non sono costati affatto milioni...E tanti, troppi giochi in cui si spende "milioni" va tutto alla grafica e nulla alla sostanza...Quando lo vorrete capire che la bontà di un prodotto non dipende dai soldi che ci si buttano dentro?!?!?!?
    • webwizard scrive:
      Re: ATT : Giancipoli
      - Scritto da: Il Detrattore
      Articoletto molto discutibile che incita
      subdolamente alla pirateria, il che e' una
      costante di questo giornaletto online ma
      vabbe'...

      Gia' fin dai tempi del C64 non si contano piu' le
      software house che sono finite in bancarotta a
      causa della pirateria dilagante a tutti i
      livelli.Ma che cavolo dici ?!? Non si contano ? Ma quando mai !

      Ogni software ha il DIRITTO di usare ogni tipo di
      protezione, anche la piu'
      intrusiva.Intrusiva un accidente. IO ho il DIRITTO di:1) Fare le copie che ritengo necessarie per il mio uso personale, in alternativa se mi si scassa il DVD me lo sostituisci GRATUITAMENTE.2) ESIGERE che qualsiasi tipo di raccolta informazioni avvenga solo dietro il mio consenso. Se vuoi sapere i cazzi miei mi devi chiedere il permesso.Queste sono condizioni da paese civile. Ma forse tu non vorresti far parte di un paese civile..
      Ma a che serve parlare di business model
      sostenibili a chi pensa che i videogame crescano
      da soli sugli alberi e che i programmatori
      lavorino gratis ?Basterebbe vendere i giochi alla metà di quello a cui vengono venduti oggi e non ci sarebbero questi problemi.
      Quanto all'autore dell'articoletto e' un lamer
      presumo di 15 anni e lo si evince gia' dalla
      firma col nick in caratteri "l33t", roba che
      manco negli anni
      '80...Eh, già tu invece sei un capolavoro...
      • di passaggio scrive:
        Re: ATT : Giancipoli
        ma infatti molti sw house ti fan riavere i cd originali in cambio di quelli rotti.Anche se non si spendono milioni su alcuni videogiochi nn vuol dire che si spenda qlke migliaio di euro.Tu dici che dimezzando il prezzo la cosa cambierebbe? Ho seri dubbi...
    • Simon the Sorcerer scrive:
      Re: ATT : Giancipoli

      Fare un videogame moderno costa milioni di euro.
      E giocare NON e' un "diritto", come non e' un
      diritto copiare, piratare, vendere e/o
      distribuire copie
      crackate.Vorrei farti notare che copiare e piratare sono due azioni distinte; la prima è un diritto, come affermato dalla legge italiana, e riguarda il fatto di poter produrre copie di backup dei supporti; la seconda non è un diritto, ed è illegale, e riguarda l'utilizzo di un software di cui non si ha la licenza d'uso.
      Ogni software ha il DIRITTO di usare ogni tipo di
      protezione, anche la piu'
      intrusiva.Falso. In quanto l'utente non è informato a priori dei sistemi di protezione del gioco; se fosse informato prima dell'acquisto allora l'acquisto stesso sarebbe un atto di tacito assenso; ma senza tali informazioni è un abuso perpetrato ai danni dell'utente.
      Poi sta ai clienti decidere se acquistare o
      snobbare il
      prodotto.Credo di aver già chiarito questo punto. Se fossero informati potrebbero decidere oculatamente, ma non essendo informati essi non possono decidere se non sulla base di inutili supposizioni.
      Ma a che serve parlare di business model
      sostenibili a chi pensa che i videogame crescano
      da soli sugli alberi e che i programmatori
      lavorino gratis
      ?Mai detto questo.
      Non c'e' da sorprendersi che in Italia le
      software house le si contino sulle dita di una
      mano.Vero. Nonostante ciò artematica mi ha stupito con una scelta intelligente e inaspettata: il gioco Diabolik - Original Sin è privo di protezioni, per quel che ho potuto notare; questo perché forse si sta iniziando a percepire che l'utente non vuole che il gioco, renda il pc inutilizzabile nella sua interezza o in alcune sue parti. (Tra l'altro vi consiglio questo gioco, per il suo approccio alternativo al genere adventure, vale tutti i suoi 19.90 euro).
    • MESCAL. scrive:
      Re: ATT : Giancipoli

      ...ringraziate i ladri (altro non sono) che non si
      fanno problemi a spendere 300 euri per le
      scarpette di Prada ma stanno 20 ore davanti al
      monitor per cercare i crack di un giochino da 40
      euro.Solo 40 euro ?!? Nuovi a volte costano pure 60...Io inoltre mi rifiuto di spendere 40/60 euro per un giochetto solo grafica che magari dura meno di 10 ore di gioco (ogni riferimento a COD4 e' puramente voluto...)Io i soldi li do a prodotti che valgono e che soprattutto durano nel tempo. I 40 euro li ho dati recentemente solo a COmpany of Heroes perche' li vale tutti...
      Ma a che serve parlare di business model
      sostenibili a chi pensa che i videogame crescano
      da soli sugli alberi e che i programmatori
      lavorino gratis
      ?Nemmeno a me i soldi crescono da soli sugl'alberi del mio giardino, guadagno 1500 euro e mi devo pagare tutto (compreso un affitto) e se permetti prima di dare 40/60 euro per un gioco mi informo bene e li do' solo ai prodotti che valgono veramente.PS: ormai l'industria di videogiochi e' diventata come l'industria del cinema; solo grafica ed effetti speciali ma qualita' del prodotto inesistente. Molto migliori i prodotti degli anni 90 quando la grafica era scarsa ma il tasso tecnico/qualitativo decisamente migliore...
    • Mirko S. scrive:
      Re: ATT : Giancipoli
      Se fosse eliminata la pirateria le software houses fallirebbero cmq perchè gli attuali fuitori di giochi pezzotti tornerebbero a giocare a nascondino. Io i soldi per giocare una settimana ad un videogioco di 50 no li ho. Se devo spendere 50 lo faccio per un gioco che poi mi resta nel tempo (Diablo, Morrowind, Unreal Tournament), altrimenti mi compro le scarpe Prada a 200 che però mi durano per anni, a questo tu non hai pensato Detrattore. Se smetteranno di circolare i giochi pezzotti tornerò a giocare a briscola.
      • Samuele C scrive:
        Re: ATT : Giancipoli
        quindi i giochi "pezzotti" termine napoletano giusto?tu li compri o li rubi? non è per fare polemica ma non ho capito che intendevi dire
        • Samuele C scrive:
          Re: ATT : Giancipoli
          ok, letto un tuo post piu sotto, intendevi dire che li compri usati o dopo un po di tempo ma hai pure cnstatato che alcune volte avendolo pagato hai dovuto rimpiagere la spesa per diverse tipologie di problemi di qualità.Vabbene, vorrà dire che quelle case di giochi resteranno nella lista nera, anzi se tutti pagassero i giochi solo quelle case verrebbero escluse o costrette a migliorare se vogliono restare a galla sul mercato mentre adesso come adesso la pirateria distrugge il mercato in modo orizzontale e fa piu male li dove ci sono le piccole o nuove softwarehouse.
    • Enrico Giancipoli scrive:
      Re: ATT : Giancipoli
      Ma che bel troll :D
    • piesio scrive:
      Re: ATT : Giancipoli
      va bene, continuiamo a questo gioco del muro contro muro, vedremo chi la spunterà!
    • Tharon scrive:
      Re: ATT : Giancipoli
      Ehm.... mi fai qualche esempio di casa di software fallita a causa della pirateria nel periodo del commodore 64 ?Non dovrebbe essere difficile per te visto che "non si contano più".Vai pure.... non avere paura di nominare software house poco conosciute, sono bene preparato riguardo al mercato videoludico di quegli anni.
  • Bigorrah scrive:
    Imbambolare le coscienze...
    Mi chiedo perchè _nessuno_ abbia ancora affermato la semplice verita, che dovrebbe essere sotto gli occhi di tutti, essendo palese:1) I videogames (mi riferisco al PC: non ho mai usato console) hanno prezzi spropositati, a fronte di una longevità effimera. Senza contare la presa in giro per i gamers incalliti che li hanno comprati subito dopo l'immissione sul mercato, per poi ritrovarseli a basso prezzo sugli scaffali pochi mesi dopo (quando i servers saranno ormai vuoti).2) I videogiochi hanno requisiti di sistema astrusi: un astuto, collaudato, e sbugiardato stratagemma per indurre l'utenza a cambiare o aggiornare hardware con frequenza incrementale (ho usato un computer dal 1998 al 2001, e nonostante tutto riuscivo a giocarci senza problemi, cosa impossibile ai giorni nostri). Anche il software commerciale non è da meno.3) Le protezioni inutili, costose e draconiane che vengono applicate ai titoli in commercio, rovinano l'esperienza all'utente onesto, che dopo aver svuotato il portafoglio, si trova il computer infestato dai rootkit (vedi Starforce: http://punto-informatico.it/p.aspx?i=1440905) inducendo quindi alla pirateria anche chi sarebbe stato disposto a premiare gli sviluppatori.4) Giocare è un passatempo, ad esclusione di beta-tester, giornalisti di settore e professionisti. L'esperienza dovrebbe essere divertente, facile ed accessibile. Non è prevista la prescrizione medica, qualora questi requisiti non sussistessero, perciò qualcuno dovrebbe farsi un esame di coscienza e chiedersi dove sta sbagliando.5) Esistono valide alternative, che nulla hanno da invidiare, per grafica, giocabilità e divertimento, ai titoli più blasonati, e sono gratute (sì, anche per Windows: purtroppo per voi trolls, non sono un "linaro") come ad esempio Sauerbraten (http://sauerbraten.org/) che include un facile e performante editor visuale interno, per realizzare i propri livelli di gioco. Ecco ciò che è possibile realizzare, nell'arco di pochi giorni:http://www.quadropolis.us/node/1094http://www.quadropolis.us/node/956http://www.quadropolis.us/node/392http://www.quadropolis.us/node/361
    • Enrico Giancipoli scrive:
      Re: Imbambolare le coscienze...
      1) I videogiochi su PC costano meno dei videogiochi su console;2) Con i dettagli bassi puoi giocare a praticamente tutti i videogiochi su mercato con una qualsiasi scheda video di fascia medio-bassa;3) Su questo d'accordissimo;4) Nulla da aggiungere; 5) Sono d'accordo sul fatto che la giocabilità sia indipendente dal numero di pixel, ma ammetto che c'è una bella differenza videoludica fra un Call Of Duty e i lodevoli progetti no-profit in circolazione.
      • kattle87 scrive:
        Re: Imbambolare le coscienze...
        - Scritto da: Enrico Giancipoli
        1) I videogiochi su PC costano meno dei
        videogiochi su
        console;La differenza però è poca
        5) Sono d'accordo sul fatto che la giocabilità
        sia indipendente dal numero di pixel, ma ammetto
        che c'è una bella differenza videoludica fra un
        Call Of Duty e i lodevoli progetti no-profit in
        circolazione.CoD4 è un bel gioco?
      • Izio scrive:
        Re: Imbambolare le coscienze...
        - Scritto da: Enrico Giancipoli
        2) Con i dettagli bassi puoi giocare a
        praticamente tutti i videogiochi su mercato con
        una qualsiasi scheda video di fascia
        medio-bassa;Pienamente d'accordo, è un pezzo che non c'è più bisogno dell'hardware ultimo grido per giocare anche con titoli recenti.Anzi, la console la compri e te la tieni così com'è; a un PC cambi la scheda video dopo un paio d'anni spendendo relativamente poco, ed è come avere una console nuova!
        • Tharon scrive:
          Re: Imbambolare le coscienze...
          Sì ? Monta una scheda video attuale su un pc di 2 anni fa se ci riesci :DOltretutto, una scheda video di fascia media costa tra i 200 e i 300 euro. Quasi quanto una console.E magari poi devi cambiare anche la RAM che fa collo di bottiglia e non basta :DTi faccio il mio esempioIo ho cambiato il mio PC l'anno scorso. Non avevo grosse disponibilità di denaro e stavo abbandonando un AMD 1400 con 256 mega di ram e scheda video ATI 7200 e quindi non potevo recuperare niente.Non giocando prettamente su pc ho deciso per un sistema al risparmio ma non troppo.Ho acquistato una scheda madre Asus M2N-E, processore AMD 3500+ AM2, 1 giga di memoria corsair (ora espansi a 2) e una scheda video Asus En7300GS, entry level per il periodo.Ora... con un PC entry level di un anno fa (ma neppure troppo entry) Half Life 2 col cavolo che gira ai massimi dettagli... ed è un gioco del 2004, ben 3 anni di differenza.Anzi, lo devo usare in 800x600 senza AA e Vsyinc disattivato per tenerlo fluido.I giochi di questo periodo ovviamente girano talmente male che non sono neppure da prendere in considerazione.Non so che sistemi abbiate voi, ma sinceramente trovo il discorso di cambiare "solo" scheda grafica e spendendo relativamente poco (almeno meno di una console) non corretto.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 marzo 2008 12.09-----------------------------------------------------------
          • Dr. House scrive:
            Re: Imbambolare le coscienze...
            Io ho cambiato il pc dopo circa 4 anni, e sull'attuale core2duo con 2gb di ram e una misera 7600GT ci gioco tranquillamente a crysis o cod4 e ho speso poco di piu di una ps3 quando è uscita per farmelo e tra qualche anno posso tranquillamente permettermi di comprarmi una 8800 senza farmi spiumare o aggiungere un'altro paio di gb di ram, oltre naturalmente a poter usare il pc come strumento di lavoro (principalmente ci faccio girare delle VM sotto linux)
          • Tharon scrive:
            Re: Imbambolare le coscienze...
            - Scritto da: Dr. House
            Io ho cambiato il pc dopo circa 4 anni, e
            sull'attuale core2duo con 2gb di ram e una misera
            7600GT ci gioco tranquillamente a crysis o cod4 e
            ho speso poco di piu di una ps3 quando è uscita
            per farmeloE ci credo... una PS3 appena uscita costava uno sproposito!!!! :D
          • Izio scrive:
            Re: Imbambolare le coscienze...
            - Scritto da: Tharon
            Sì ? Monta una scheda video attuale su un pc di 2
            anni fa se ci riesci
            :D
            Why? Una volta che hai lo slot PCI-E, ci monti sopra praticamente tutto. Il salto l'ho fatto dal sistema con AGP poco più di un anno fa, ma anche quel PC di schede grafiche se ne era smazzate diverse, concludendo con una GeForce 7800 GS.Il fatto è che la console ce l'hai e te la tieni così. Certo: i giochi che escono dopo tre anni sono un po' meglio di quelli disponibili all'uscita, ma non possono seguire l'evoluzione di quelli del PC.Poi oh, anche questo sono scelte, nessun problema. A me piace avere l'opportunità di aggiornare periodicamente il mio PC, e il basso costo dei giochi compensa la differenza di prezzo rispetto alle console.
          • Tharon scrive:
            Re: Imbambolare le coscienze...
            Beh sì, alla fine è vero che è una questione di scelte personali.Comunque rimango della mia idea che la tecnologia cambi così velocemente che non basta sostituire un componente all'anno per tenere il passo.
      • devnull scrive:
        Re: Imbambolare le coscienze...
        - Scritto da: Enrico Giancipoli
        2) Con i dettagli bassi puoi giocare a
        praticamente tutti i videogiochi su mercato con
        una qualsiasi scheda video di fascia
        medio-bassa;Non sono un giocatore incallito, per cui probabilmente dico una fesseria. Ma l'impressione è che, con i dettagli bassi, gli FPS siano praticamente tutti uguali, visto che ormai si punta solo sulla grafica da urlo per rendere appetibile il nuovo prodotto.Per cui a quel punto perché uno dovrebbe comprarsi Crysis e giocarci a grafica bassa, quando il gameplay è lo stesso dei giochi che già ha, magari anche free/open?
    • Fanfulla da Lodi scrive:
      Re: Imbambolare le coscienze...
      - Scritto da: Bigorrah
      Mi chiedo perchè _nessuno_ abbia ancora affermato
      la semplice verita, che dovrebbe essere sotto gli
      occhi di tutti, essendo
      palese:Forse perchè è solo la tua, di verita? :-)
      1) I videogames (mi riferisco al PC: non ho mai
      usato console) hanno prezzi spropositati, a
      fronte di una longevità effimera. Senza contare
      la presa in giro per i gamers incalliti che li
      hanno comprati subito dopo l'immissione sul
      mercato, per poi ritrovarseli a basso prezzo
      sugli scaffali pochi mesi dopo (quando i servers
      saranno ormai
      vuoti)Vero. Anche se per i giochi validi i server sono tutt'altro che vuoti. Di sicuro, 60 euri per un Bioshock hanno impedito che lo comprassi (no pirata for me, mi rendo conto che suoni anacronistico, ma preferisco pagare ciò di cui usufruisco).
      2) I videogiochi hanno requisiti di sistema
      astrusi: un astuto, collaudato, e sbugiardato
      stratagemma per indurre l'utenza a cambiare o
      aggiornare hardware con frequenza incrementale
      (ho usato un computer dal 1998 al 2001, e
      nonostante tutto riuscivo a giocarci senza
      problemi, cosa impossibile ai giorni nostri).
      Anche il software commerciale non è da
      meno.Non concedo. L'evoluzione delle macchine non è *a causa* dei videogiochi, ma essi sono beneficiari della prima. E' un ragionamento molto pericoloso il tuo: perchè sviluppare il concetto della lavatrice, se puoi ancora andare al fiume a lavare?
      3) Le protezioni inutili, costose e draconiane
      che vengono applicate ai titoli in commercio,
      rovinano l'esperienza all'utente onesto, che dopo
      aver svuotato il portafoglio, si trova il
      computer infestato dai rootkit (vedi Starforce:
      http://punto-informatico.it/p.aspx?i=1440905)
      inducendo quindi alla pirateria anche chi sarebbe
      stato disposto a premiare gli
      sviluppatori.Verissimo, quanto li ho odiati a quelli di trackmania. Non gli ho comprato più niente.
      4) Giocare è un passatempo, ad esclusione di
      beta-tester, giornalisti di settore e
      professionisti. L'esperienza dovrebbe essere
      divertente, facile ed accessibile. Non è prevista
      la prescrizione medica, qualora questi requisiti
      non sussistessero, perciò qualcuno dovrebbe farsi
      un esame di coscienza e chiedersi dove sta
      sbagliando.Non concedo. L'esperienza casual fattela tu, io voglio qualcosa che mi assorba, di impegnativo, su cui sputare sangue.
      5) Esistono valide alternative, che nulla hanno
      da invidiare, per grafica, giocabilità e
      divertimento, ai titoli più blasonati, e sono
      gratute (sì, anche per Windows: purtroppo per voi
      trolls, non sono un "linaro") come ad esempio
      Sauerbraten (http://sauerbraten.org/) che include
      un facile e performante editor visuale interno,
      per realizzare i propri livelli di gioco. [cut]manzomma eh... Cmq il tentativo più serio che ho letto finoraCiaofdl
      • Wolf01 scrive:
        Re: Imbambolare le coscienze...
        - Scritto da: Fanfulla da Lodi
        Vero. Anche se per i giochi validi i server sono
        tutt'altro che vuoti. Di sicuro, 60 euri per un
        Bioshock hanno impedito che lo comprassi (no
        pirata for me, mi rendo conto che suoni
        anacronistico, ma preferisco pagare ciò di cui
        usufruisco).Vedesi starcraft, ci giocano da 10 anni ormai, ininterrottamente, certo, sono diminuiti di molto i giocatori, ma ce ne sono sempre tanti
        Non concedo. L'evoluzione delle macchine non è *a
        causa* dei videogiochi, ma essi sono beneficiari
        della prima. E' un ragionamento molto pericoloso
        il tuo: perchè sviluppare il concetto della
        lavatrice, se puoi ancora andare al fiume a
        lavare?Se gli sviluppatori sono in possesso di macchine strapotenti questo non vuol dire che devi spingere i giochi oltre il limite conosciuto, fortunatamente esistono i settaggi per la bassa risoluzione
        Verissimo, quanto li ho odiati a quelli di
        trackmania. Non gli ho comprato più
        niente.Idem, ho 4 giochi con starforce, il primo l'ho installato e il lettore dvd non funzionava più, il masterizzatore non masterizzava più e il pc si riavviava ogni volta che mettevo su il cd di quel gioco (mi pare che fosse colin mcrae rally2), da quel momentonon ho più installato i giochi con starforce, e purtroppo me ne sono trovati altri 3 non sapendo che avevano la starforce, fortunatamente pagati poco
        Non concedo. L'esperienza casual fattela tu, io
        voglio qualcosa che mi assorba, di impegnativo,
        su cui sputare
        sangue.Quando lo trovi chiamami, io ho trovato solo monkey island 1 e 2 e transport tycoonE se vuoi sputare sangue prova halo 3 in leggendario, ci metto in media 2 giorni a capitolo
      • Skywalker scrive:
        Re: Imbambolare le coscienze...
        - Scritto da: Fanfulla da Lodi
        - Scritto da: Bigorrah

        4) Giocare è un passatempo, ad esclusione di

        beta-tester, giornalisti di settore e

        professionisti. L'esperienza dovrebbe essere

        divertente, facile ed accessibile. Non è
        prevista

        la prescrizione medica, qualora questi requisiti

        non sussistessero, perciò qualcuno dovrebbe
        farsi

        un esame di coscienza e chiedersi dove sta

        sbagliando.

        Non concedo. L'esperienza casual fattela tu, io
        voglio qualcosa che mi assorba, di impegnativo,
        su cui sputare
        sangue.De gustibus non disputandum est. Ma per chi usa i videogiochi come passatempo (la maggior parte) e non come un secondo lavoro (una nicchia di appassionati) il problema sussiste.Per te che ci passi giornate intere, 60 euro a gioco sono un prezzo ragionevole, per me che ci gioco 2 ore al mese può essere irragionevole. Soprattutto se nelle prime due ore scopro che non è per niente divertente come descritto nelle recensioni o richiede circa 14 ore di apprendimento per poi poterlo usare (quindi 7 mesi, per me).Ergo non compro più. Sono tornato a giochi di carte come Lupus in Tabula o Si, Oscuro Signore.Mi spiace che questo faccia diminiuire i loro introiti, ma NON è (solo) questione di "copia non autorizzata"...
  • Ebolo scrive:
    Quando le protezioni non c'erano
    E' interessante notare come alcuni produttori di videogiochi abbiano deciso di abbandonare le protezioni per i propri videogiochi.Stardock, distributore con sistema tipo Steam di videogiochi di genere spaziale (ad esempio Galactic CIV II), ha rilasciato diversi videogiochi che non hanno alcun tipo di protezione, e non necessitano di autenticazione online come accade su Steam. L'unica cosa che viene richiesta è il seriale se si vogliono scaricare gli aggiornamenti del videogioco. Il gioco versione 1.0 è totalmente fruibile e non ha difetti basilari, le versioni patchate hanno però alcuni aggiustamenti al bilanciamento (almeno per quanto riguarda Galactic Civ II).La cosa interessante di questa casa produttrice è che sta facendo vendite superiori alla media per la nicchia di mercato che copre i tipi di gioco che propone.Sembra che la loro idea di fare giochi qualitativamente sopra la media a prezzi normali e senza spendere tutti i soldi che immagino possa costare un sofisticato sistema di protezione, craccato in media in 2-3 giorni dall'uscita del gioco, stia dando risultati inaspettati.Detto questo e tornando al titolo del mio post, ricordo che BGII(Baldur's Gate II), escludendo la sua espansione, non aveva sistema di protezione ed è stato uno dei migliori titoli della storia e ha anche molto venduto.Quando mi hanno regalato BioShock, io sono un fan ultrasfegatato di SS2 (SystemShock 2) ovvero il gioco da cui ha tratto ispirazione Bioshock, sono rimasto delusissimo dal fatto di poterlo installare solo 5 volte e dal fatto che il gioco fosse, fra 0 e 10, un 6+ per l'impegno nella mia scala di gradimento.Ora ho 30 anni e posso permettermi di investire qualche soldo nei giochi. Forse se le case produttrici di giochi facessero prodotti di alto profilo, ed evitassero di costringermi a craccare anche i giochi che ho in originale, potrebbero puntare ad un mercato, quello dei trentenni, che hanno avuto un'adolescenza piena di giochi fantastici e che vorrebbero ancora provare quelle emozioni.Pirateria, pirateria pirateria.... ma fate giochi decenti e smettete di spendere soldi in protezioni inutili che servono solo a spaccare il caxxo a quelli che i giochi li comprano originali, vedrete che smetterete di fallire!
    • Enrico Giancipoli scrive:
      Re: Quando le protezioni non c'erano
      Okay, su questo sono d'accordo. Le protezioni non aumentano affatto il numero di chi compra un gioco originale. Al massimo aumenta il numero di quelli che non lo comprano proprio.
  • game over scrive:
    il gaming si è autodistrutto
    Da 10 anni a questa parte non ci sono stati significative innovazioni (a parte wii, ed è lì che bisogna puntare nell'interazione), ci si è stufati dei soliti cloni e del fatto che per stare al passo con l'ultima meraviglia bisogna spendere un ira di dio in upgrade costosissimi.Il futuro del gaming è nelle console e in nuove periferiche HID (Human Interface Devices)
  • kattle87 scrive:
    Usare il PC come console...
    Si potrebbe fare, ma ovviamente non ci sono nè la volontà nè i mezzi (DirectX sotto linux) per farlo davvero: una volta ho scaricato Sabayon Linux... Integrato dentro c'era la demo di Quake 4... Bene, metti dentro il DVD, compare la schermata di boot, oltre a sistema operativo c'è anche "Avvia demo"... Selezioni, si carica ciò che è strettamente indispensabile (tra cui i driver video) e parte per direttissima il gioco, senza processi in background inutili, senza nulla che non sia indispensabile...Ovviamente se si vuole il gioco lo si fa partire anche a SO caricato "normalmente"...Si può fare? SìSi risparmiano risorse? SìGiocare diventa più facile? Sì (metti il DVD all'avvio del PC e sei a posto)Qualcuno ha interessi commerciali? Sì, allora non si può fare...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 marzo 2008 01.20-----------------------------------------------------------
    • Gunny35 scrive:
      Re: Usare il PC come console...
      Le console esistono già, tanto vale usare quelle. Il gioco su PC ha un pubblico con esigenze diverse.
    • Nemesi scrive:
      Re: Usare il PC come console...
      Modificato dall' autore il 06 marzo 2008 01.20
      --------------------------------------------------la questione del vantaggio delle console non + a livello sw ma la assoluta e totale standardizzaione a livelo hw.La differenza tra le librerie grafiche della tua console o del tuo PC non è il punto focale.Il punto focale è che lo sviluppatore per console prende un hw (processore + quantità di Ram + scheda video + HID) ed è certo che tutti quelli che giocheranno useranno quell’hw lì e non altro.
  • picchiatello scrive:
    Videogame e pirateria ? Non solo
    Si la pirateria esiste , ma dobbiamo anche porci il problema del costo dei giochi, troppo spesso le prime edizioni costose sono seguite in pochi mesi da edizioni budget a basso costo per cui il giocatore incallito o aspetta o non ha alcuna intenzione di "spandere" i pochi soldi. C'e' da dire che poche software house hanno creduto nell'online gaming e nei servizi collegati ad essi e per questo hanno fatto dei giochi stand-alone ( brutti) che presto copiati non hanno reso per gli investimenti fatti, se si fossero accontentati da subito di vendere a basso prezzo i games e fatto dei veri e buoni server per partite multiplayer forse avrebbero contenuto i danni.Poi ci sono troppi titoli e troppi cloni...
    • Ricky scrive:
      Re: Videogame e pirateria ? Non solo
      Partiamo dal presupposto che la regola e':se ti piace lo paghi altrimenti TI ASTIENI, non che ti acchiappi la piratata.Detto questo,le versioni DEMO sono online apposta per premetterti di saggiare il programma, clone o meno di altri gia' visti, se ti aggrada lo ACCATTI altrimenti lo lasci li e passi oltre.I sistemi per decidere se e cosa comprare ci sono ma la gente ha la mentalita' del "se non pago e' meglio".Non sanno guardare OLTRE!E' vero che le softwarhouse piu' grosse producono parecchi titoli e quindi possono parare i colpi ma quelle emergenti come possono reggere?I giochi spesso finiscono online PRIMA di finire sugli scaffali!Non va' bene...non e' innanzitutto GIUSTO che sia cosi'.Le console rendono la copia piu' difficoltosa ma personalmente non conosco UNA SOLA PERSONA che ne abbia una ORIGINALE...sono tutte moddate!E allora?Forse chi produce per console ci mette piu' impegno?Forse hanno programmatori migliori e piu' fantasiosi?Non ha importanza...la verita' e' che chi cmpera DEVE poter saggiare la bonta' del prodotto PRIMA di acquistarlo e questo e' oramai garantito dai vari DEMO.Quindi il secondo passo e' il costo commisurato del gioco, non puoi massacrare i pochi che comperano perche' gli altri fanno i furbi.Per far si che il punto appena citato passi pero' la pirateria dovrebbe essere molta di meno,NOI dovremmo farne meno uso...se sei povero in canna e hai u pc maffo e nemmeno i soldi per accenderlo ti posso capire...ma se sei nella norma un giochino ogni tanto lo puoi anche comperare...Quindi, in sunto, come al slito sono le mentalita' a dover cambiare.Quella di chi vende, prezzi migliori e giochi piu' curati (spesso ne ho visti di realmente cachei...) e quella di chi compera,pagare per fruire del lavoro di decine e decine di persone che NON lavorerano piu' se insisti a sfruttare il loro lavoro invece di riconoscerlo.Semplice...ed inapplicabile...come spesso accade quando ti affidi alle infinite DOTI del genere umano...
      • Skywalker scrive:
        Re: Videogame e pirateria ? Non solo
        Se fosse come gli oggetti fisici, ti darei ragione.Ma io ho comprato Guitar Hero III per Wii, con recensioni che lo esaltavano e voti medi di 8.6/10, l'ho aperto, ci ho giocato due ore e poi mi sono reso conto che stufava velocemente, che per giocare in due ci volevano due chitarre (salvo pippe mentali sul Wiimote). Ho reimballato tutto nella sua confezione, l'ho riportato in negozio con anche lo scontrino, e mi hanno detto che me lo avrebbero anche ripreso, ma mi davano il 30% di quanto scritto sullo scontrino. Da notare che nello stesso negozio ho preso anche un masterizzatore DVD, l'ho portato a casa, l'ho usato due ore, mi sono reso conto che era troppo lento per quello di cui avevo bisogno, l'ho reimballato, l'ho riportato indietro con tanto di scontrino, e mi hanno dato un buono per altri acquisti pari all'INTERO IMPORTO del masterizzatore.E' proprio con quel buono che ho preso GuitarHeroIII....60 Euro per WiiPlay, seppur tantini, a distanza di un anno e mezzo di uso continuo, possono forse anche giustificarsi, ma i 70 Euro di Guitar Hero III sono stati soldi buttati. E 70 Euro non sono proprio bazzecole (oddio se ne guadagni 3000 netti al mese... e anche in questo caso sono un po' piu' di quattro ore di lavoro!)Una bella garanzia soddisfatti o rimborsati e ti do ragione...
    • Be&O scrive:
      Re: Videogame e pirateria ? Non solo
      Anche l'Online è una fetecchia, gli RPG piùfamosi richiedono un bolo di 19 al mese fissipena perdi tutto.... un affitto a vita e tuttocon la scusa dei server.Perchè non mettono il P2P sull'engine dei videogiochi, in modo che non esistano server ?Per ora il Modello Cinese resta il miglioreGratis e chi vuole spendere spenda.
  • Cerbero scrive:
    Quando smetteranno di fare games...
    ...qualcuno si lamenterà pure! E non pensate che sia uno scenario tanto irreale, se tutti ragionassero come molti che scaricano e basta, non ci sarebbe più un gioco (a parte sokoban e pacman). E a casa mia questo si chiama scrocco. O pensate sia come la musica? le puttana** sulla cultura, che deve essere gratis etc.etc. qua non valgono! Ci sono migliaia di persone che lavorano (se prendono lo stipendio) altrimenti vanno a fare altro!E' un pò come chi scavalla la coda in autostrada circolando nella corsia d'emergenza..se lo facessero in tanti avrebbero la coda pure lì!
    • kattle87 scrive:
      Re: Quando smetteranno di fare games...
      ottimo e hai ragione... ma il problema è: quanti comprerebbero un gioco che non riescono ad avere gratis???Secondo me il mercato ormai è straripante di videogiochi e ormai in tanti iniziano a tirare le cuoia anche per la concorrenza spietata... insomma non puoi passare la vita davanti a dei videogame no? Poi ci si mette anche la pirateria ovviamente... ma davvero sono pochi i titoli che io comprerei oggi... anzi, nessuno! Ho avuto solo delusioni, soprattutto da UT3... decisamente non soddisfacente.Ora aspetto Starcraft 2...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 marzo 2008 01.08-----------------------------------------------------------
      • Be&O scrive:
        Re: Quando smetteranno di fare games...

        Ho avuto solo delusioni, soprattutto da UT3...
        decisamente non soddisfacente.Azz... non dirmi questo, è uno di quei pochigiochi in cui CREDEVO !Anche se per giocarci devo cambiare PC !
    • Vespa scrive:
      Re: Quando smetteranno di fare games...
      In realta non smetteranno mai... hanno oltre al 95% di margine sul prodotto e se si lamentano è perche non possono comperarsi la SECONDA ferrari.E non spariamo cazzate sull'abbassamento dei prezzi perche è IRREALE. Il prezzo viene deciso in base al marketing ed alla percezione del prodotto, non in base ai volumi di vendita.Idem per l'aumenteo dei salari degli sviluppatori software. Gli unici che incassano di piu se la pirateria diminuisce sono i titolari della software house.Nonostante tutta la pirateria i loro margini sono ancora mostruosamente alti e ciò che muove queste persone a lamentarsi o scatenare battaglie politiche e legali è la semplice cupidigia.
      • Izio scrive:
        Re: Quando smetteranno di fare games...
        - Scritto da: Vespa
        In realta non smetteranno mai...
        hanno oltre al 95% di margine sul prodotto e se
        si lamentano è perche non possono comperarsi la
        SECONDA
        ferrari.
        Non è affatto vero. Per un gioco come WoW che incassa miliardi, ce ne sono decine che vanno in negativo. Quel 95% di margine sul prodotto vale solo se consideri il costo del supporto fisico, non certo i costi di sviluppo!E' per questo che tanti sviluppatori - e anche tanti produttori - chiudono baracca e burattini in seguito a un flop o due.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Quando smetteranno di fare games...
          io penso che gli acquisti su PC di giochi sia calato per via dei continui aumenti di requisiti, oltre a delle protezioni che manomettono il sistema operativo.
          • pippo75 scrive:
            Re: Quando smetteranno di fare games...
            - Scritto da: Sgabbio
            io penso che gli acquisti su PC di giochi sia
            calato per via dei continui aumenti di requisiti,
            oltre a delle protezioni che manomettono il
            sistema
            operativo.sicuramente questo c'entra, ma secondo me dovremmo dire anche la verita': molti vogliono tutti i giochi e non pagarli.
          • Be&O scrive:
            Re: Quando smetteranno di fare games...
            Non è vero nemmeno questo, se uno ha pazienza in edicola arriva tutto ! :-)
        • Be&O scrive:
          Re: Quando smetteranno di fare games...
          La 3D Realms con Duke Nukem 3D son 10 anni che vivonosugli allori e sulla promessa di Duke nukem 4 Ever !!Potessi io lavorare un anno e starmene 10 a grattarmii cocomeri !!!
  • franco scrive:
    O hardware o software....
    Bè se ho un pc che 4 mesi fa era il top ora per giocare a crysis devo praticamente fare upgrade dell'hardware...ma da qualche fottuta parte i soldi dovrò cacciarli fuori??e se li tiro fuori per hardware più performante dove andrò a risparmiare???Il problema non è farlo una volta all'anno...ma una volta ogni 3/4 mesi,sempre che io voglia stare dietro a tutti i nuovi videogames.Fortunatamente il mio core2duo 1.80 ghz da un giga di ram e con ubuntu installato mi basta ed avanza,per i giochi WII
    • Enrico Giancipoli scrive:
      Re: O hardware o software....
      Mi pare un discorso fuorviante e privo di senso: non puoi giustificare la pirateria con il fatto che per giocare ai massimi livelli devi aggiornare l'hardware il tuo computer con frequenza. Avanti il prossimo.
      • franco scrive:
        Re: O hardware o software....
        - Scritto da: Enrico Giancipoli
        Mi pare un discorso fuorviante e privo di senso:
        non puoi giustificare la pirateria con il fatto
        che per giocare ai massimi livelli devi
        aggiornare l'hardware il tuo computer con
        frequenza. Avanti il
        prossimo.No infatti,ma nemmeno posso dire che non sia parte del problema ;)
      • blob scrive:
        Re: O hardware o software....
        - Scritto da: Enrico Giancipoli
        Mi pare un discorso fuorviante e privo di senso:
        non puoi giustificare la pirateria con il fatto
        che per giocare ai massimi livelli devi
        aggiornare l'hardware il tuo computer con
        frequenza. Avanti il
        prossimo.ecco il prossimo:io compro anche giochi originali di tanto in tanto e capisco che lo sviluppo di un videogioco sia molto costoso quando ben fatto.Certo che con sistemi DRM come quello di STEAM e come lo STARFORCE la voglia di comprarli originali passa e i problemi non mancano.Altri giochi invece sono presentati bene sul retro copertina del gioco e poi sono spazzatura... ingannare le aspettative dell'utente rende alla lunga?Il costo dei videogames in italia è raddoppiato rispetto a quando c'era la lira; beh direi che è anche ovvio dato che un po' tutto è raddoppiato, ma dato che i giochi sono americani per lo +...perchp fare un rapporto 1dollaro=1euro quando il dollaro vale la metà dell'euro?Inoltre.. perchè devo foraggiare la SIAE che perosnalmente non mi piace quando compro videogiochi?Inoltre, perchè la SIAE non da parte dell'equo compenso che noi tutti paghiamo (anche chi non scarica) anche alle aziende produttrici di videogames? forse perchè nessuno sa di preciso come viene gestito il ricavato dell'equo compenso?Perchè devo poi acquistare un DVD o un CD che sono supporti ormai obsoleti quando potrebbero vendermi una licenza online con aggiornamenti compresi (forse l'unica cosa buona di steam)?e poi:perchè se acquisto un dvd col gioco non compro l'opera ma la ottengo in licenza, ma se mi si rompe il dvd devo prendere una copia nuova di una licenza che ho già pagato (tranne che con steam et similia)?perchè posso giocarci solo su Ms windows?perchè devo avere per forza le directx 10 (molti prossimi giochi saranno solo per l'unico SO che ha le DX10, windows vista)?insomma.. riassumendo:- problemi con DRMinvasione della privacyDRM in sè per sè- COFINANZIAMENTO SIAEno grazie! e poi pago già l'equo compenso che appunto è EQUO e quindi va bene così..o no?- SUPPORTO OBSOLETO no aggiornamenti,rischio rottura supporto- MAGGIOR PARTE DEI GIOCHI SOLO SU UNA PIATTAFORMAgrazie ma mi sono rotto di fare il boot 10 volte al giorno- PAGO LA LICENZA o IL SUPPORTO?se uno volesse può ottenere i files dati in licenza senza il supporto? rispostA: solo con steam et similia al momentoMi spiace cari sviluppatori di giochi, ma la distribuzione che fate al momento è obsoleta. o la cambiate o dite addio ad una parte consistente dei pc gamers che per evitare sbattimenti se li scaricheranno..semplicemente perchè così è pià facile..se va bene.. se non va amen..Risparmiate sulla distribuzione fisica nei negozi, risparmiate sui sistemi DRM.Inquinerete meno e potrete abbassare un po' il prezzo e molti giocatori, sempre che il gioco sia valido, potrebbero comprarselo + volentieri il videogioco.Inoltre ricordatevi che generalmente un giocatore di Pc è anche un utente internet che sa informarsi per bene sul gioco prima di comprarlo.. quindi occhi a non prenderlo in giro.
        • blob scrive:
          Re: O hardware o software....



          ecco il prossimo:
          io compro anche giochi originali di tanto in
          tanto e capisco che lo sviluppo di un videogioco
          sia molto costoso quando ben
          fatto.[cut]ah ...PS:non ho alcuna intenzione di finanziare nè microsoft nè sony (semplicemente perchè mi schifano eticamente) con l'acquisto di console ..di nuova generazione ogni 2 anni..non sono + le generazioni di una volta.
          • Sgabbio scrive:
            Re: O hardware o software....
            non mi sembra che Xbox e ps2 sono durate 2 anni, anzi...
        • di passaggio scrive:
          Re: O hardware o software....
          ma che stai a dì??DVD e CD obsoleti?"perchè se acquisto un dvd col gioco non compro l'opera ma la ottengo in licenza"... CI MANCHEREBBEE!!!!! non compri il cd, compri la licenza a usarlo, qndi a parte ke la legge ti consente di farti le copie DI SICUREZZA PER TE, in ogni caso la sw house è tenuta a ridarteli se si rompono.xkè solo su MS?? xkè nn puoi giocare i giochi di PS2 su PC? ma ke discorso è??? io sw house faccio un gioco x un sistema operativo... per 2... per quello che posso e voglio fare. Io offro questo. punto. tu nn sei obbligato a comprare
      • Pinco Pallino scrive:
        Re: O hardware o software....
        - Scritto da: Enrico Giancipoli
        Mi pare un discorso fuorviante e privo di senso:
        non puoi giustificare la pirateria con il fatto
        che per giocare ai massimi livelli devi
        aggiornare l'hardware il tuo computer con
        frequenza. Avanti il
        prossimo.Non giustifica la pirateria ma il non acquisto.Torna all'asilo. Vogliamo giornalisti veri!
    • Andrea scrive:
      Re: O hardware o software....
      allora magari anziche' spendere 300 euro per la "8800 ultra proh omfg it's the roXXor edition" magari ne spendi 130 per una 8600GT ultra. Non potrai giocare a CoD4 in 1600x1200 AA8x Aniso16x, ma ti assicuro che e' godibile, sai? Con i restanti 170 euro ti prendi 3 giochi e ci fai anche un weekend con gli amici.Quelli che spendono in hardware e poi hanno tutto tarocco (dal s/o ai giochi) sono solo una massa di ipocriti, imho.
      • piesio scrive:
        Re: O hardware o software....
        "Con i restanti 170 euro ti prendi 3 giochi e ci fai anche un weekend con gli amici." Accetti prenotazioni?
        • Andrea scrive:
          Re: O hardware o software....
          Assassins Creed 39.99 euroCoD 4 46.59 eurothe witcher 27.99 eurototale 114.57 , spedizione inclusa, tasse incluse, su un noto sito ecommerce.Ti rimangono 55 euro, 2 pizze, 1 mohito, 1 cuba libre, 2 birre e il gasolio.Troll.
    • Ebolo scrive:
      Re: O hardware o software....
      Ho un portatile Dell Inspiron 9400 (1920x1200) e sarò di poche pretese ma con la mia 7900 256mb di ram riesco a giocare ad un fottio di videogiochi senza lamentarmi troppo.Mi lamento molto di più del fatto che per giocare nuovamente a bioshock dovrò prima formattare il PC :|Ebolo.
  • Puff scrive:
    Come dargli torto.
    E ha ragione, purtroppo al Pc manca quello che ha la console in campo hardware , e non parliamo di potenza in se, ma di stabilità, costi contenuti possibilità del programmatore di ottimizzare veramente il gioco...Ora il punto è conviene andare a programmare su console?Da un punto di vista economico si, il problema è che se vuoi portare certi generi e l'utenza PC non vuole spostarsi danneggiando ulteriolmente certe tipologie di giochi la devi obbligare non programmando su PC.Gli unici che non hanno problemi sono gli mmo, che perforza di cose li devi prendere originali.Io stesso non ho voglia di stare dietro al PC, se facessero che so titan quest e tanti altri giochi per console io li prenderei al volo (per dire...), perchè non valgono più i discorsi "e ma certi generi devono rimanere su PC" o "il mouse è meglio" eh no perchè non siamo più ai tempi del NES che la console era sinonimo di arcade, no adesso la console è una macchina da gioco a tutti gli effetti e tutti i giochi possono trovare la loro fetta di mercato, soltanto che Ms e Sy devono mettersi in testa che non possono imporre certe cose come online a pagamento (o perlomeno non quando hosta l'utente) integrare account live/key gioco/key console cosi da stroncare ogni forma di pirateria, aprire le console ha produttori hardware di periferiche , mouse, volanti, joystick.Certo il mercato PC e la può fare se ATI e Nvida + Intel la smettono si fornare roba ogni 3 sec, almeno 2 anni di hardware fisso ci vogiono, perchè è cosi che deve essere.Le software non possono ne stare dietro a chi spende un mucchio di soldi in hardare ne a chi lo produce, purtroppo ci stanno dietro, non rendendosi conto che sono loro a decidere su cosa deve girare un programma e difatto nessuno comprerebbe le nuove VGA o CPU pemrettendo a noi di risparmiare e investire in software.ps:scusate per eventuali errori di grammatica.
    • MircoM scrive:
      Re: Come dargli torto.
      concordo. per giocare una console dà certamente meno problemi. inoltre attaccare un mouse o una keyboard ad una console non è che sia complicato, anzi.
      • pippo lacoca scrive:
        Re: Come dargli torto.
        Il problema e' che per console ci sono pochissimi giochi "pensati" per mouse e tastiera. Per il tipo di giochi che piace a me (manageriali, di ruolo, simulazioni, strategici e cose simili) ho sempre trovato i game controller delle console molto limitanti.Noto invece con somo dispiacere che i giochi, essendo sviluppati sia per console che per pc, tendono ad avere controlli "console-compatibili", e quindi scarni e scomodi.Oltretutto, se le case produttrici di console volessero entrare nel mercato + promettente al momento, quello cei MMORPG, mouse e tastiera diventerebbero indispensabili (un MMORPG senza comunicazione tra gli utenti e' inutile), quindi sarebbe saggio cominciare ad includere mouse e tastiera di default, e magari cominciare a progammare i giochi in modo da sfruttarli.
        • MircoM scrive:
          Re: Come dargli torto.
          già. concordo.mi piacerebbe che le console venissero vendute di default con keyboard e mouse (cazzarola, una tastiera e un mouse usb te li tirano dietro, non credo sia una questione di prezzi).in questo modo si potrebbero avere anche giochi per console progettati sapendo che l'utente ha una keyboard a disposizione.poi le console sarebbero più versatili. ormai possono essere collegate in rete, mettiamoci anche un browser e ti diventa non solo una macchina per giocare, ma anche per web browsing / email.
      • Skywalker scrive:
        Re: Come dargli torto.
        Ergo si vende 10 su CONSOLE e 1 su PC perché una console è 10 volte più stabile e più facile da usare di un PC.ERGOla frase iniziale dell'articolo "su PC si pirata 10 volte di più che sulle console" è una CAGATA PAZZESCA.Non ne posso più di gente che "piega" i dati alla propria interpretazione per poi contraddirsi da solo, internamente nel ragionamento.
    • shezan74 scrive:
      Re: Come dargli torto.
      - Scritto da: Puff
      Da un punto di vista economico si, il problema è
      che se vuoi portare certi generi e l'utenza PC
      non vuole spostarsi danneggiando ulteriolmente
      certe tipologie di giochi la devi obbligare non
      programmando su
      PC.Giochi come MS Flight simulator non sono portabili su consolle. Richiedono praticamente l'80% della tastiera.Giochi come CoD sinceramente NON SO come si possa giocarli su consolle, per via della (a mio avviso) forte imprecisione del controller rispetto al mouse.
      • revenge scrive:
        Re: Come dargli torto.
        giochi come Cod si possono giocare benissimo su consolle ed anzi sono tra i più giocati in assoluto sulle consolle. COD ha avuto un enorme successo nel multiplayer per consolle.
  • Tharon scrive:
    Colossale ammasso di stupidaggini.
    Mai sentito un simile cumulo di idiozie.Anzi, l'ho già sentito. E sempre dalla stessa genia di persone. Le console sono dirette al gaming ed è abbastanza normale che i giochi su console vendano di più di quelli per PC. Bioshock in particolare è un gioco parecchio pesante e l'utente casual medio non possiede il PC ninja necessario per farlo girare ai massimi dettagli.Oltre tutto questo, ricordiamoci che Bioshock ORIGINALE ha causato parecchi problemi a chi l'ha acquistato a causa della sua (inutile) protezione anti-copia. Chiediamoci un pò quanto questa brutta pubblicità abbia pesato sulle vendite della versione PC.Discorso diverso per Titan Quest, una copia abbastanza spudorata di Diablo 2 ma totalmente priva della freschezza e dei punti di forza del titolo di cui tra ispirazione.Un titolo non eccezionale e che giustamente non ha venduto quanto l'originale della Blizzard.La pirateria è sempre esistita ed è impossibile da sconfiggere sino a quando esisterà nelle menti delle persone il concetto di libero scambio della cultura.Questo non ha impedito a varie persone di arricchirsi con la musica, il software, i giochi e tutta la cultura in genrale.Per cui quando sento tirare fuori lo spauracchio della pirateria mi viene sempre da chiedermi se sotto sotto (ma neppure tanto sotto) non sia solo una scusa per evitare l'autocritica e cercare un capro espiatorio per negare la responsabilità dei propri errori.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 marzo 2008 00.18-----------------------------------------------------------
    • Puff scrive:
      Re: Colossale ammasso di stupidaggini.


      Discorso diverso per Titan Quest, una copia
      abbastanza spudorata di Diablo 2 ma totalmente
      priva della freschezza e dei punti di forza del
      titolo di cui tra
      ispirazione.
      Un titolo non eccezionale e che giustamente non
      ha venduto quanto l'originale della
      Blizzard.Sinceramente dalla demo io l'ho trovato molto bello.E neanche tanto pesante.Per bioshock è probabile essendo un porting console, ho provato la demo su 360 e non vedo perchè la gente non dovrebbe prenderlo li.E' ovvio che se uno ha invstito nel PC non prene una console, ma secondo me le console sono il miglior investimento rapporto Qualità/prezzo.Purtroppo a volte escono dei giochi o conversioni fatte con i piedi, vedasi dark messaih per 360 che è totalmente al di sotto delle potenzialità della console Ms.Poi una cosa che odio è che su consoel non posso togliere il bloom o altri effetti fastidiosi (alcuni programmatori a volte mettono tale possibilità e ne sono grato).
      • Fanfulla da Lodi scrive:
        Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
        - Scritto da: Tharon
        Inutile prendersela con chi il gioco
        se lo procura pirata. Tanto quello non l'avrebbe
        pagato in ogni caso, così come non paga neppure
        altri giochi che invece hanno più
        successo.No no no no no no e ancora no, porca miseria!!Non è vero, e comunque sia non è dimostrabile!Era tutto giusto il tuo ragionamento, e mi cadi così.La verità è un'altra: c'è una fetta di persone che se non possono averlo gratis, lo pagano. Ne basterebbe una sola per contraddire il tuo ragionamento.E guardiamoci bene la coscienza, al dì là di ogni posizione etica sul fatto di piratare: se ce l'ho gratis DI SICURO non lo compro (o ci sarà, al più, una fetta di persone che lo comprerà "per riconoscenza", magari a prezzo budget o allegato alle riviste), se lo devo pagare qualcuno non lo compra e qualcun'altro lo farà.Rasoio di Occam, si chiama, e non sbaglia.fdl
        • webwizard scrive:
          Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
          - Scritto da: Fanfulla da Lodi
          - Scritto da: Tharon

          Inutile prendersela con chi il gioco

          se lo procura pirata. Tanto quello non l'avrebbe

          pagato in ogni caso, così come non paga neppure

          altri giochi che invece hanno più

          successo.

          No no no no no no e ancora no, porca miseria!!
          Non è vero, e comunque sia non è dimostrabile!
          Era tutto giusto il tuo ragionamento, e mi cadi
          così.

          La verità è un'altra: c'è una fetta di persone
          che se non possono averlo gratis, lo pagano. Ne
          basterebbe una sola per contraddire il tuo
          ragionamento.

          E guardiamoci bene la coscienza, al dì là di ogni
          posizione etica sul fatto di piratare: se ce l'ho
          gratis DI SICURO non lo compro (o ci sarà, al
          più, una fetta di persone che lo comprerà "per
          riconoscenza", magari a prezzo budget o allegato
          alle riviste), se lo devo pagare qualcuno non lo
          compra e qualcun'altro lo
          farà.
          Rasoio di Occam, si chiama, e non sbaglia.
          Non scomodare Occam che non c'entra una cippa. La realtà è quella esposta da Tharon: non è possibile cosiderare valido l'assunto che ogni gioco scaricato è un gioco non acquistato. Vale per i games come per le canzoni. Se non lo scarico posso noleggiarlo, farmelo prestare o comunque non giocarci. E' molto meno probabile che vada comunque a comprarmelo, quando risulta la soluzione più onerosa. Ecco, qui c'entra Occam.
        • Dr. House scrive:
          Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
          - Scritto da: Fanfulla da Lodi
          - Scritto da: Tharon

          Inutile prendersela con chi il gioco

          se lo procura pirata. Tanto quello non l'avrebbe

          pagato in ogni caso, così come non paga neppure

          altri giochi che invece hanno più

          successo.

          No no no no no no e ancora no, porca miseria!!
          Non è vero, e comunque sia non è dimostrabile!
          Era tutto giusto il tuo ragionamento, e mi cadi
          così.

          La verità è un'altra: c'è una fetta di persone
          che se non possono averlo gratis, lo pagano. Ne
          basterebbe una sola per contraddire il tuo
          ragionamento.La verità è che c'è una fetta di persone che se non posso averlo gratis non ci pensano nemmeno a pagarloE c'è un'altra fetta di persone che sarebbe ben felice di pagare il gioco se solo costasse la metà.A molta gente interessa solo il gioco, non la strafigo-mega-collector edition con le mutande master chief incluse :-D
          • scorpioprise scrive:
            Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
            poco tempo fa (fine anno 2007) è uscita una raccolta di 10 giochi a prezzi interessanti: ne ho aprofittato, alcuni giochi non l'ho ancora installati, alcuni mi sono piaciuti, altri meno. Però ho acquistato in una botta sola 10 giochi. Se facciamo conto che col prezzo di 2 appena usciti ne ho preso cinque volte tanto... e che il massimo che spenderei per un gioco sono 20...si facciano un attimo i conti...
        • Tharon scrive:
          Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
          - Scritto da: Fanfulla da Lodi
          - Scritto da: Tharon

          Inutile prendersela con chi il gioco

          se lo procura pirata. Tanto quello non l'avrebbe

          pagato in ogni caso, così come non paga neppure

          altri giochi che invece hanno più

          successo.

          No no no no no no e ancora no, porca miseria!!
          Non è vero, e comunque sia non è dimostrabile!
          Era tutto giusto il tuo ragionamento, e mi cadi
          così.

          La verità è un'altra: c'è una fetta di persone
          che se non possono averlo gratis, lo pagano. Ne
          basterebbe una sola per contraddire il tuo
          ragionamento.Guarda, ne sono completamente consapevole. Infatti penso che non esista il modello di "pirata". Ci sono varie figure in cui bisogna discernere.C'è chi che non pagherebbe mai e poi mai un gioco.C'è chi pagherebbe solo se costretto.C'è chi pagherebbe se costassero meno.C'è chi paga solo per i giochi interessanti.Etc.Il problema che le case produttrici devono porsi è ... come limitare questi fenomeni ?Ovvero. Come fare in modo che il proprio prodotto presenti caratteristiche tali da venire acquistato anche da persone che normalmente non lo acquistano ?Invocare la pirateria come il grande male (nonostante il fatturato attorno ai videogiochi, dei film e della musica aumenti di anno in anno) è solo uno spauracchio, uno specchietto per nascondere i propri errori di marketing.
        • MESCAL. scrive:
          Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
          -
          E guardiamoci bene la coscienza, al dì là di ogni
          posizione etica sul fatto di piratare: se ce l'ho
          gratis DI SICURO non lo compro (o ci sarà, al
          più, una fetta di persone che lo comprerà "per
          riconoscenza", magari a prezzo budget o allegato
          alle riviste), se lo devo pagare qualcuno non lo
          compra e qualcun'altro lo
          farà.
          Rasoio di Occam, si chiama, e non sbaglia.
          Devo essere sincero, l'ho fatto diverse volte: Far Cry, COmpany of Heroes, Silent Hunter III. Comprati per riconoscenza a prezzo ridotto dopo circa 6 mesi (non edizioni budget pero', non mi piacciono).
    • Enrico Giancipoli scrive:
      Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
      Perdonami se non rispondo a tutto ciò che hai scritto, però penso che il dato riportato da Fitch sia tutto sommato realistico: è innegabile che su PC la pirateria sia più diffusa che sulle console, sul PC è molto più semplice e veloce accedere e far funzionare un videogame crackato.
      • Tharon scrive:
        Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
        Mica vero Enrico.Anzi, per certi versi è proprio il contrario. Per PC ogni tanto viene aggiornato il parco protezioni e inoltre bisogna sbattersi per trovare crack e keygen (con il rischio costante di ritrovarsi tra le mani un trojan o un keylogger) mentre nelle console le protezioni sono fisse. Per quanto resistenti siano basta romperle una volta per averle rotte per sempre.Per tutta la vecchia generazione la pirateria per console è a dir poco endemica.Ps2, Psx e Xbox non hanno neppure bisogno di modifiche, si possono usare degli exploit per fare funzionare senza problemi videogiochi pirata.Addirittura per il DS basta una scheda da 40 euro ed è possibile utilizzare qualsiasi gioco pirata scaricato da internet senza modificare la console.Ignoro come sia la questione per le console della nuova generazione, forse in questo momento resisteranno ancora agli attacchi (benchè mi sembra di avere già visto modchip per Wii) ma dubito reggeranno a lungo.
        • Cerbero scrive:
          Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
          certo, uno va su colombo, su torrentspy, su mininova, scrive il nomignolo, sceglie in base alle fonti, clicka, attende! E gioca aggratis...dove sta il difficile?? Quindi tu dici che chi ha la consolle è statisticamente più probabile che abbia più giochi pirata lui, di uno che ha il pc?Mi spiace ma non so dove vivi tu, nella fabbrica di modchip? Fatti un esame di coscienza prima di sparare ca****e
          • webwizard scrive:
            Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
            - Scritto da: Cerbero
            certo, uno va su colombo, su torrentspy, su
            mininova, scrive il nomignolo, sceglie in base
            alle fonti, clicka, attende! E gioca
            aggratis...dove sta il difficile?? Quindi tu dici
            che chi ha la consolle è statisticamente più
            probabile che abbia più giochi pirata lui, di uno
            che ha il
            pc?
            Mi spiace ma non so dove vivi tu, nella fabbrica
            di modchip? Fatti un esame di coscienza prima di
            sparare
            ca****eCerca di svegliarti tu, che mi sembra di computer o console capisci poco. Ti ricordo che far moddare una console o comprarla già modificata è robetta da pochi euro e che la maggioranza delle PS2 e XBOX sono già bell'e pronte.Se hai ancora dubbi, vatti a fare un giretto sulle reti P2P e confronta quante ISO per PC ci sono rispetto a quelle per PS2. Poi ne riparliamo.
        • Enrico Giancipoli scrive:
          Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
          Devo ammettere la mia impreparazione sull'argomento, purtroppo per le console next-gen (Wii, PS3 e X360) non sono particolarmente informato in ambito di modifiche.. vedrò di colmare la lacuna :-) ricordo però che su PS2 ed Xbox era necessario acquistare componenti esterni affinché fosse possibile farci girare videogiochi pirata e non sempre la compatibilità era garantita - oltre al fatto che con le modifiche hardware perdevi la garanzia sul prodotto, quindi addio console in caso di guasti -; su PC invece click&go, scarichi, installi e giochi.
          • Dr. House scrive:
            Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
            Beh per le console di vecchia generazione ci sono un paio di esempi lampantiDreamcast: accetta tranquillamente i giochi copiati senza alcun bisogno di modificaPS2: Esiste un comodo dvd da inserire prima di far partire il gioco copiato, in questo modo si elimina qualunque necessità di aprire la console, e per gamecube esisteva una cosa analoga che però faceva uso anche di una memory card
          • lroby scrive:
            Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
            - Scritto da: Nemesi
            al momento sono state "bucate" le protezioni
            anticopia di tutte le console (comprese quelle
            portatil come DS e PSP) eccetto ps3. Guarda che per aggirare le protezioni sulla PS3,è sufficiente installavi sopra Linux (YDL per esattezza)non l'ho fatto personalmente ma ho un collega di lavoro che lo fà (gli ho scaricato io YDL 5.2 per quel compito)LROBY
          • nemesi scrive:
            Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
            - Scritto da: lroby
            - Scritto da: Nemesi

            al momento sono state "bucate" le protezioni

            anticopia di tutte le console (comprese quelle

            portatil come DS e PSP) eccetto ps3.
            Guarda che per aggirare le protezioni sulla PS3,è
            sufficiente installavi sopra Linux (YDL per
            esattezza)
            non l'ho fatto personalmente ma ho un collega di
            lavoro che lo fà (gli ho scaricato io YDL 5.2 per
            quel
            compito)
            LROBYNon hai capito.NON c'è modo di far girare Assassin's creed (o qualunque altro gico PS3) masterizzato sulla play3.non so cosa intendi per aggirare le protezioni visto che linux sulla play3 non ha accesso all'accelerazione grafica 3d della Gefo 7 che c'è dentro nè a due delle delle unità di calcolo (ora non mi ricordo il nome esatto) del Cell.forse quella HDCP ma non credo neppure, non esiste sw per linux per viaulizzare i BR, ti tocca reencodarli a partire da un lettore in grado di aprirli e per ora non c'è l'equvalente di ogle per i BR diskquindi cosa intendi per aggirare le protezioni?
          • lroby scrive:
            Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
            - Scritto da: nemesi
            quindi cosa intendi per aggirare le protezioni?Premetto che non la possiedo e che tutto quello che sò sull argomento l'ho già esposto prima ,ovvero che il mio collega che possiede la PS3 mi ha chiesto se gli scaricavo un ISO di YDL , alla mia domanda che te ne fai di Linux sulla PS3, mi ha risposto , mi serve per scaricare i giochi iso da internet e copiarli sul hdd interno.(vado un pò a memoria perchè sono già passati 2 mesi e non so più nulla di quello che ci sta facendo lui)LROBYpsmi spiace di non averti dato maggiori info :(
          • Nemesi scrive:
            Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
            secondo me intendeva le demo o qualcosa del genere,ti confermo al di là di ogni dubbio che la PS3 è ancora "vergine".
          • giorgio scrive:
            Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
            veramente dal pc non e' click and go da un bel po' di tempo. Ua console moddata o cmq una protezione che si sa come aggirare si impara facilmente, mentre sul pc e' in continua evoluzione e ci sono persone che non sono cosi' brave a seguire le istruzioni, a doversi scaricare ogni volta software aggiornati o nuovi e districarsi tra le varie cartelle e registri di sistema. E' molto piu' facile inserire un gioco e basta in una console moddata.
        • Ebolo scrive:
          Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
          Io ho un amico che si è pagato l'università modificando playstation(1) e vendendo, ai videogiocatori non esperti al punto di masterizzarseli da se, giochi masterizzati. Viaggiava con la lista in tasca e ti portava il gioco il giorno dopo a 15.000£. (ovviamente lo faceva anche per la musica)La differenza sta nel fatto che una protezione hw è rognosa da bypassare rispetto ad una software: non tutti sono in grado di modificarsi la pstation, molti di più sono in grado di applicare un crack. Spesso chi non è in grado di modificare la piattaforma hw lo fa fare a pagamento.Altro modello interessante è quello applicato di 4-5 conoscenti che hanno una xbox a casa: si comprano un gioco per uno e poi li fanno girare. Io preferisco giocare su pc, vedermi il gioco in anteprima e poi decidere se investire capitali di tutto rispetto per comprarmelo originale, anche se non gioco più di 5-6 titoli annui sia per mancanza di tempo che per elevate esigenze personali... non mi piace giocare per giocare... voglio giocare per divertirmi.. e non tutti i giochi riescono a divertirmi.Ebolo.
    • Solko scrive:
      Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
      Decisamente soltanto rosikoPer come hanno seguito Warhammer (con pochissime patch) e per i giochi prodotti, mi chiedo seriamente che cosa si aspettassero dal loro mercato.Il P2P è un assaggio.Se il gioco non piace, senza P2P non cambierebbe.Lo si proverebbe o affitterebbe, lasciando gli scaffali pieni di polvere se ad ogni modo non meritasse
    • Fanfulla da Lodi scrive:
      Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
      - Scritto da: Tharon
      La pirateria è sempre esistita ed è impossibile
      da sconfiggere sino a quando esisterà nelle menti
      delle persone il concetto di libero scambio della
      cultura.Facciamo l'ipotesi che questo concetto sia sradicato dalle menti delle persone, e tralasciamo che la storia stessa ti sconfessi, ma io sono qui che ti domando: cosa proponi a partire dalla situazione che auspichi?
      Questo non ha impedito a varie persone di
      arricchirsi con la musica, il software, i giochi
      e tutta la cultura in genrale.Embè?
      • webwizard scrive:
        Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
        - Scritto da: Fanfulla da Lodi
        - Scritto da: Tharon


        La pirateria è sempre esistita ed è impossibile

        da sconfiggere sino a quando esisterà nelle
        menti

        delle persone il concetto di libero scambio
        della

        cultura.

        Facciamo l'ipotesi che questo concetto sia
        sradicato dalle menti delle persone, e
        tralasciamo che la storia stessa ti sconfessi, ma
        io sono qui che ti domando: cosa proponi a
        partire dalla situazione che
        auspichi?



        Questo non ha impedito a varie persone di

        arricchirsi con la musica, il software, i giochi

        e tutta la cultura in genrale.

        Embè?Embé non piangere miseria quando non è il caso. Difficile ?
      • Tharon scrive:
        Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
        - Scritto da: Fanfulla da Lodi
        - Scritto da: Tharon


        La pirateria è sempre esistita ed è impossibile

        da sconfiggere sino a quando esisterà nelle
        menti

        delle persone il concetto di libero scambio
        della

        cultura.

        Facciamo l'ipotesi che questo concetto sia
        sradicato dalle menti delle persone, e
        tralasciamo che la storia stessa ti sconfessi, ma
        io sono qui che ti domando: cosa proponi a
        partire dalla situazione che
        auspichi?Non auspico niente. Innanzitutto è il caso di discernere tra pirateria reale (ovvero contraffazione) e il normale scambio dell'utente.La contraffazione è un reale furto e deve (e può) essere contrastato in tutti i modi possibili.Lo scambio di giochi dell'utente, sia in forma di prestito che in forma di copia o download non è fermabile. Non può esserlo. La cultura E' scambio. Se cancelli il concetto di scambio cancelli anche il concetto di cultura. Pensiamo un attimo. Quando guardiamo un film, leggiamo un bel fumetto, un bel libro o giochiamo ad un buon videogioco ci viene l'istinto naturale di raccontarlo agli amici. Magari rivedere il film assieme, prestargli il fumetto o il libro, etc.E' questo il sentimento alla base dello scambio. Fermare lo scambio vuol dire tarpare le ali alla cultura.La soluzione va trovata in altri modelli di businnes. Diablo 2 ad esempio, ha venduto tantissimo. Perchè ? Perchè il gioco originale è necessario per usufruire del gioco online, modalità che da sola rappresenta più del 50% dell'appeal del gioco.Il gioco originale DEVE essere conveniente rispetto a quello pirata. Se qualcuno ti vende un prodotto mediocre, ad un prezzo eccessivo, con protezioni che ti impediscono di fruirne a dovere e senza servizi aggiunti come può pretendere di venderlo ? Il fatto l'utente che non lo compra (perchè non lo reputa conveniente) vada comunque a procurarselo pirata è ininfluente. Quello che importa è che non l'abbia acquistato perchè NON trovava l'offerta interessante.

        Questo non ha impedito a varie persone di

        arricchirsi con la musica, il software, i giochi

        e tutta la cultura in genrale.

        Embè?Embè vuol dire che chi produce prodotti di qualità vende comunque, anche se soggetto (come tutti) alla pirateria.
    • Vespa scrive:
      Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
      Ti quoto in pieno. e comunque per pc esistono le demo, la gente prova il gioco e poi non lo compera se fa schifo o non offre niente di nuovo e/o non gira bene sul proprio pc.Per pc non ho mai comperato un gioco che non mi convincesse mentre ho comperato 2 giochi del cavolo per Wii. E dopo aver buttato via 80 euro per due giochi inutili ho installato il chip. E vaffanculo.
    • Izio scrive:
      Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
      - Scritto da: Tharon
      Mai sentito un simile cumulo di idiozie.

      Anzi, l'ho già sentito. E sempre dalla stessa
      genia di persone.
      (...)Pienamente d'accordo. Io Titan Quest l'ho comprato quando è sceso di prezzo, e me lo sono giocato ripetutamente (come in Diablo 2, non riesci a potenziare al massimo un personaggio al primo giro).Ottima resa per quello che l'ho pagato, grafica notevole, ma gioco molto ripetitivo. Sono contento di non averlo comprato a prezzo pieno, e le recensioni che leggo prima di fare acquisti puntavano decise in questa direzione. Che magari sia QUESTO il motivo per cui non ha venduto tanto?Il discorso Bioshock è diverso. Lo attendevo con impazienza visto che sono un acceso fan di System Shock II (l'unico gioco che abbia giocato SEI volte dall'inizio alla fine), l'avevo già preordinato da Play.com, ma ho annullato l'ordine quando ho scoperto la str*****a dell'attivazione online e dell'arroganza del produttore nel rispondere alle critiche degli utenti. Un mio amico mi dice di comprarlo per console, ma perché devo giocarlo con prestazioni inferiori e senza mouse e tastiera? Sto ancora aspettando che venga mantenuta la promessa di Ken Levine, di rimuovere quella maledetta attivazione, per comprare la versione PC. Se no, vivo anche senza Bioshock.Identica storia per Steam, che odio come concetto di base - anche perché l'esclusione delle spese di pubblicazione NON SI E' AFFATTO tradotta in un abbassamento del costo dei giochi, contrariamente alle promesse di Valve. Io ritengo che sia un mio diritto prestare un gioco come presto un libro, finché non lo copio. O rivenderlo usato anche se non lo faccio mai, o comprarlo usato - e questo sì, se appena posso lo faccio. Sempre più gente manifesta entusiasmo per il DRM sui giochi, e io di conseguenza ne manifesto sempre meno.Invece un amico mi ha prestato The Witcher, mi è piaciuto molto nonostante i difetti tecnici, e alla fine l'ho comprato pure io. Non dico che tutti poi facciano così, la pirateria ovviamente esiste; ma se continuano a trattare a pesci in faccia i clienti paganti, finiranno per farli "inquietare".
      • Tharon scrive:
        Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
        Sì sono a conoscenza di quanto è accaduto, il problema però riguarda le versioni retail acquistate nelle zone asiatiche, non quelle in digital delivery.Ora non ricordo benissimo, mi pare ci siano delle restrizioni in quanto in certi paesi le versioni retail costano meno e non possono quindi essere esportate. Da lì il blocco extra-territoriale.comunque su Steam devi per forza pagare in dollari, non c'è altra possibilità :DCmq concordo con quanto hai detto. Trovo che la licenza di Steam sia troppo limitante e dia pochi diritti all'utente finale. Per non parlare dell'assurdità del sistema VAC per cui puoi essere bannato senza nessuna spiegazione ufficiale o avvertimento. Oltretutto è un sistema solo relativamente utile visto che i server di TF2 sono zeppi di dannatissimi cheater.Non credo che Steam sia LA soluzione. Però nonostante tutto mi ci sono trovato bene e penso possa rappresentare una valida alternativa per molti. (e considera che io ero solito collezionare i giochi retail e che il DD lo vedevo come fumo negli occhi).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 marzo 2008 11.25-----------------------------------------------------------
    • revenge scrive:
      Re: Colossale ammasso di stupidaggini.
      Guarda ti consiglio di leggere il post:BUGIE SOLO BUGIErevenge oggi, 10.59alla fine mai come in questo caso si tratta di cazzate dichiarate da chi non ammette i propri sbagli
  • Ponzio Pilato scrive:
    Voi pirati che usate Windows!
    Sarebbe opportuno sottolineare che, quando si parla di pirateria, ci si riferisce solo ed unicamente al mondo Windows; del resto, questo è il vero scopo dell'esistenza di un simile schifo di sistema operativo!Il 99% del software usato da chi, anche qui sul forum di PuntoInformatico, parteggia per Windows, è rigorosamente pirata!
    • Andrea scrive:
      Re: Voi pirati che usate Windows!
      Ma quanto bel qualunquismo, quanta bella aria in bocca, che bello sproloquio! Ti senti meglio adesso?O vuoi aggiungere qualche dettaglio sulle mezze stagioni che non ci sono più, o magari sulla politica "che è tutta un magna magna"? Ah, si stava meglio quando si stava peggio! eh?
      • Manuel88 scrive:
        Re: Voi pirati che usate Windows!
        - Scritto da: Andrea
        Ma quanto bel qualunquismo, quanta bella aria in
        bocca, che bello sproloquio! Ti senti meglio
        adesso?
        O vuoi aggiungere qualche dettaglio sulle mezze
        stagioni che non ci sono più, o magari sulla
        politica "che è tutta un magna magna"? Ah, si
        stava meglio quando si stava peggio!
        eh?asd quoto
    • Puff scrive:
      Re: Voi pirati che usate Windows!

      Il 99% del software usato da chi, anche qui sul
      forum di PuntoInformatico, parteggia per Windows,
      è rigorosamente
      pirata!La colpa è di Ms che non rilascia un OS liscio per il puro gaming a 50 e senza limiti di installazione.Ma solo con attivazione online e possibilità di cambiare PC senza troppi problemi.
      • MircoM scrive:
        Re: Voi pirati che usate Windows!
        ecco, "se qualcuno copia illegalmente un gioco è tutta colpa della microsoft" è una di quelle affermazioni che potrebbero risultare difficili da argomentare.io potrei dire che è tutta colpa dei produttori di masterizzatori.o dei produttori di supporti vergini.affermazioni molto simili, altrettanto sbagliate.
    • Enrico Giancipoli scrive:
      Re: Voi pirati che usate Windows!
      Bè a dire il vero basta una ricerca su Piratebay per constatare l'esistenza di qualche ISO pirata anche di videogame Linux: Unreal Tournament e Quake, ad esempio. Insomma diciamola tutta: c'è molto meno pirateria ma ci sono anche molti meno giochi.
      • riddler scrive:
        Re: Voi pirati che usate Windows!
        Devo dire che chi condivide quelle iso e' sufficientemente imbecille perche' (almeno per i giochi citati) e' il cd per windows che serve a installare il gioco, anche sotto linux... (non non sto parlando di wine/cedega)
    • Darshan scrive:
      Re: Voi pirati che usate Windows!
      "il mondo windows"?beh...sarà anche vero che la maggior parte dei giochi esce solo per windows ma:1.Molti utenti linux mantengono windows installato per fare partire le applicazioni che non trovano su linux (in massima parte i giochi ma non solo).2.La maggior parte degli altri tenta di far partire i giochi su linux con cedega e in genere ci riesce.Quindi la questione e abbastanza trasversale per i giochi.
      • Lux scrive:
        Re: Voi pirati che usate Windows!
        infatti è così, io uso solo linux ma ho un pc con windows che utilizzo esclusivamente per giocare (utilizzavo ormai... e comunque quei pochi giochi ai quali ho giocato assiduamente li ho originali ;)) e i giochi non originali vanno pure su cedega/wine.i punti della questione sono altri secondo me, giochi non sempre di buona qualità, requisiti hw sempre più esosi e poca longevità, una volta i giochi per pc erano meglio di quelli per la play, ora è il contrario e la gente preferisce la semplicità di utilizzo della console: compri il gioco, lo metti dentro, giochi.sul pc prima di tutto devi controllare di avere l'hw giusto, poi installa, inserisci il codice da 12 mila caratteri, scarica patch di qua e di là e poi forse giochi.una considerazione personale: secondo me i giochi single player non hanno nessun futuro, per quello che mi riguarda è impensabile spendere dai 40 ai 60 euro per un gioco che una volta finito posso pure buttarlo via o continuare a fare le stesse identiche partite contro l'IA.
        • HaFattoLaBa ttuta scrive:
          Re: Voi pirati che usate Windows!
          I giochi in single player non hanno futuro???Ah ah ah ah ah..Devi avere non più di 20 anni per fare un affermazione simile.. I giochi sono "nati" single player.Certo,giocare in compagnia è sicuramente esponenzialmente più bello,ma il fascino della MACCHINA e in generale alcune tipologie di gaming (che sicuramente tu non apprezzi) si possono giocare esclusivamente in single player..ed è per quello che sono così belle. Ognuno riesce ad immergersi nel gioco ed è la bravura delle persone che stanno dietro a rendere il gioco un successo. Ciao! (se non hai capito di che tipo di gioco si parla..allo potresti non essere stato un vero videogiocatore..ritorna sui tuoi passi :D)
          • Lux scrive:
            Re: Voi pirati che usate Windows!
            sì, i giochi sono nati in single player, e la musica si ascoltava solo col giradischi, e le macchine si facevano partire a manovella e, tra le altre cose, prima che ci fossero le macchine, i viaggi si facevano a cavallo, pensa te come sono cambiate le cose :) ma sicuramente il mercato dei videogiochi non cambierà, è impossibile che cambi se lo dice un vero videogiocatore come te ;)comunque ho più di 20 anni e non sono mai stato e mai lo sarò un vero videgiocatore, sono stato un appassionato di JRPG quando giocavo con la playstation, poi mi sono dato al pc e internet e ho giocato per anni a NWN online ed ora faccio qualche partita occasionale (se ho tempo) in multiplayer (che è un po' diverso da "giocare in compagnia" ...) ad UT o Warhammer 40k DOW.detto questo penso che avrai già capito che non ho intuito a che tipologia di giochi ti riferisci e mi è oscuro cosa tu intenda per "fascino della MACCHINA", nessuna delle due cose mi interessa comunque, indi per cui non tornerò sui miei passi ;)mi ripeto: per quello che vedo il mercato è sempre più puntato sull'online e sull'interazione fra persone tramite internet (tant'è che anche le console permettono di collegarsi), i giochi che permettono UNICAMENTE il single player non hanno futuro.
          • nemesi scrive:
            Re: Voi pirati che usate Windows!
            - Scritto da: Lux
            sì, i giochi sono nati in single player, e la
            musica si ascoltava solo col giradischi, e le
            macchine si facevano partire a manovella e, tra
            le altre cose, prima che ci fossero le macchine,
            i viaggi si facevano a cavallo, pensa te come
            sono cambiate le cose :) ma sicuramente il
            mercato dei videogiochi non cambierà, è
            impossibile che cambi se lo dice un vero
            videogiocatore come te
            ;)

            comunque ho più di 20 anni e non sono mai stato e
            mai lo sarò un vero videgiocatore, sono stato un
            appassionato di JRPG quando giocavo con la
            playstation, poi mi sono dato al pc e internet e
            ho giocato per anni a NWN online ed ora faccio
            qualche partita occasionale (se ho tempo) in
            multiplayer (che è un po' diverso da "giocare in
            compagnia" ...) ad UT o Warhammer 40k
            DOW.
            detto questo penso che avrai già capito che non
            ho intuito a che tipologia di giochi ti riferisci
            e mi è oscuro cosa tu intenda per "fascino della
            MACCHINA", nessuna delle due cose mi interessa
            comunque, indi per cui non tornerò sui miei passi
            ;)

            mi ripeto: per quello che vedo il mercato è
            sempre più puntato sull'online e sull'interazione
            fra persone tramite internet (tant'è che anche le
            console permettono di collegarsi), i giochi che
            permettono UNICAMENTE il single player non hanno
            futuro.Infatti Matio e Zelda e Guitar hero e trauma center sono giochi che non hanno venduto niente.diciamo che uno spratutto che abbia solo il single player è una baggianata al momento ma ci sono tipologie di giochi che lo manterranno sempre.ricorda che ci sono anceh le adventure, i plattform, e tutto il resto
          • Izio scrive:
            Re: Voi pirati che usate Windows!
            - Scritto da: nemesi
            diciamo che uno spratutto che abbia solo il
            single player è una baggianata al momento ma ci
            sono tipologie di giochi che lo manterranno
            sempre.
            Mah, io personalmente preferisco il single player sempre e comunque, soprattutto negli shoot'em up. Anche in questo caso, dubito di essere l'unico: a ognuno i suoi gusti!
          • Andrea scrive:
            Re: Voi pirati che usate Windows!
            Io non capisco l'esigenza di fare affermazioni apocalittiche che non hanno, ovviamente, proprio in quanto apocalittiche, alcun possibile riscontro reale.Io giochi multiplayer non possono avere lo spessore dei videogiochi in singolo, e non si vede su che base potrebbero sostituirli. La sezione multiplayer dei giochi single player, anche nelle incarnazioni più sofisticate, scimmiotta semplicemente delle meccaniche di "gioco da cortile" (nascondino, palla avvelenata, rubabandiera) o dei "giochi da scacchiera" (scacchi, dama, backgammon). Completamente persi sono concetti come trama, sceneggiatura, intelligenze e tutto quello che crea l'intelaiatura dell'esperienza emotiva del videogiocare.Per cui io evitarei di fare proclami sulla fine di questo o di quello...
          • ilbergus scrive:
            Re: Voi pirati che usate Windows!
            - Scritto da: Andrea
            Io giochi multiplayer non possono avere lo
            spessore dei videogiochi in singolo, e non si
            vede su che base potrebbero sostituirli. La
            sezione multiplayer dei giochi single player,
            anche nelle incarnazioni più sofisticate,
            scimmiotta semplicemente delle meccaniche di
            "gioco da cortile" (nascondino, palla avvelenata,
            rubabandiera) o dei "giochi da scacchiera"
            (scacchi, dama, backgammon). Completamente persi
            sono concetti come trama, sceneggiatura,
            intelligenze e tutto quello che crea
            l'intelaiatura dell'esperienza emotiva del
            videogiocare.come non quotarti..aggiungo che una soluzione sarebbe far pagare poco i singleplayer e poi far acquistare una licenza per il multi on line..equo e corretto mi pare! io 50 euri li spendo per i libri non per 30 ore di gioco...15-20 euri anche si! per il posto di inizio mai letta una cacchiata cosi colossale...possiedo un G5 e un pc con dualboot win/linux.....e se voglio "piratare" lo faccio su tutti e tre gli OS (non esiste solo il gaming!)
    • MircoM scrive:
      Re: Voi pirati che usate Windows!
      forse sarebbe più opportuno evitare di trasformare una discussione sulla pirateria nel solito flammone linux vs windows
Chiudi i commenti