Il miliardo di Google

Raggiunti i 1000 milioni di visitatori unici al mese. È il primo sito in assoluto a raggiungere questo traguardo. E al secondo posto c'è una sopresa: non c'è Facebook

Roma – A maggio 2011 Google ha superato la soglia del miliardo di visitatori unici al mese per la prima volta in assoluto . Lo fa con il suo intero circuito, che comprende dunque non solo il motore di ricerca, ma anche YouTube, Gmail e gli altri servizi.

Secondo la statistica redatta da comScore dietro il miliardo di Google non vi è Facebook, cresciuto del 30 per cento ma ancora relativamente lontano con 714 milioni di visitatori unici mensile che gli permettono di superare quanto meno Yahoo!, ma il circuito dei siti di Microsoft che cresce di 15 punti percentuali e raccoglie 900 milioni di visitatori unici nello stesso mese di maggio.

Per Mountain View il 14,3 per cento degli utenti viene dall’India, mentre è inferiore all’un per cento la quota di utenti di Corea del Sud e Cina.

Per quanto riguarda poi solo il settore dei motori di ricerca, Google detiene ancora poco più del 64 per cento del market share e nel mese di maggio ha aiutato in oltre 12,2 miliardi di ricerche.

Facebook, peraltro, brilla sul terreno del tempo di permanenza, arrivato ad una media di 6,3 ore al mese, 250 miliardi di minuti totali, contro i 200 miliardi di Google e i 204 di Microsoft.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Sgabbio scrive:
    Re: Si ma...
    Esattamente. Se fossero seri imprenditori, avrebbero cercato di studiare questo fenomento sociale, per evolvere il loro modo di porsi al mercato.
  • Pinco Pallino scrive:
    Target sbagliati....
    Mah, perche' c'e' sempre questo minestrone tra furbetteria, pseudoanarchia e mira sbagliata ?Come giustamente fatto notare da qualcuno c'e' un solo diritto in gioco su un'opera d'ingegno: "Everyone has the right to the protection of the moral and material interests resulting from any scientific, literary or artistic production of which he is the author."Se uno fa una canzone:- E' suo diritto concederne l'uso nella forma e con le clausole che vuole- E' suo diritto distribuirla sul mezzo che vuole- E' suo diritto usare o non usare una tecnologiaL'unico diritto naturale, inviolabile, sacrosanto degli altri e'... non cagarselo manco di striscio, non comprare il suo disco e NON ascoltarlo; non siamo costretti!Sbandierare un presunto diritto a copiare, a distribuire, a giudicare se chi vende dischi usa le tecnologie e i canali giusti o meno e se fa bene o male per giustificare lo scopiazzamento e' furbetteria piuttosto poco credibile.Le Major sbatteranno sicuramente la faccia contro l'inadeguatezza del loro modello di business ai tempi, e in realta' sta gia' accadendo: nessuno si e' accorto che il numero di dischi autoprodotti e distrbuiti online in beffa alle case discografiche e' in aumento ? Ma non e' con "l'atto di forza" del copiare illegalmente che si passa dalla parte della ragione.L'unica cosa che davvero mi fa imbisciare dell'attuale sistema si chiama SIAE, quella si che e' una malattia venerea....A.
    • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
      Re: Target sbagliati....

      c'e' un solo diritto in gioco su un'opera d'ingegnoSe tu dovessi realmente pagare per tutto il sapere che hai gratuitamente acquisito sulle spalle di coloro che sono venuti prima di te, ora saresti sommerso dai debiti.[yt]6c274q4KxdU[/yt] ABOLIRE IL COPYRIGHT P-)
      • Pinco Pallino scrive:
        Re: Target sbagliati....
        Scusa,le scritte in maiuscolo mi bloccano la scheda grafica, idem il grassetto, se vuoi parlare con me solo ascii minuscolo, senno' non riesco a leggere :)Buona serata,A.
        • Franky scrive:
          Re: Target sbagliati....
          - Scritto da: Pinco Pallino
          Scusa,

          le scritte in maiuscolo mi bloccano la scheda
          grafica, idem il grassetto, se vuoi parlare con
          me solo ascii minuscolo, senno' non riesco a
          leggere
          :)

          Buona serata,

          A.traduzione " Mi hai sgamato con le tue argomentazioni e non so piu' come replicare quindi trovo una scusa banale...come il fatto che mi da' fastidio vedere gente che scrive in grassetto... e ti saluto non potendo argomentare ulteriormente"
          • Burp scrive:
            Re: Target sbagliati....
            Ottima traduzione! :D
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Target sbagliati....
            No Franky,visto che tu no stai offendendo, trollando urlando e usando flogan e frasi fatte (almeno per ora, spero continui cosi') a te rispondo volentieri.In veirita' tante cose me la ha insegnate la mia famiglia (gratis, ma credo lo abbiano fatto volentieri), tante la scuola (perche' i miei genitori pagavano le tasse), tante l'universita' (ho finito da qualche anno di pagare i debiti fatti all'epoca, e ad oggi spendo una parte significativa del mio stipendio in tasse universitarie e libri per prendere un'altra laurea).Ho appena ordinato un libro su Amazon: 289 euro. E' un testo scientifico. Prezzo folle ? Puo' darsi, ma nessuno mi obbliga, e se l'autore decide che vuole X e' suo pieno diritto, lo ha scritto lui, non mi deve niente.L'idea che "il sapere e' di tutti" si traduca in "se tu hai una capacita' o una conoscenza sei obbligato a darla via gratis o a un prezzo 'sindacale'" oltre che essere un insulto alla liberta' individuale mi sembra un facile populismo; mi verrebbe da rispondere con una provocazione: se pensi che le capacita' e i pregi del singolo appartengano alla collettivita'... hai per caso una moglie carina ?Io credo che la liberta' sia per gli autori fare quel che si vuole delle proprie opere e per gli altri poter scegliere: cosi' come io anni fa sceglievo di pagare un biglietto per andare a vedere un buon comico e oggi non sono disposto a spendere trenta secondi per ascoltare le sparate di Beppe Grillo, nemmeno gratis.Se pero' tu vuoi spiegarmi a parole tue un pensiero diverso sono ben disposto a discutere (e' difficile discutere con degli slogan e con una comunicazione "unidirezionale" come un video registrato).A.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Target sbagliati....
            - Scritto da: Pinco Pallino
            L'idea che "il sapere e' di tutti" si traduca in
            "se tu hai una capacita' o una conoscenza sei
            obbligato a darla via gratis o a un prezzo
            'sindacale'"No, si traduce in LIBERO ACXXXXX ALLE COPIE DELLE OPERE.Se tu hai scritto un libro metti il manoscritto all'asta su ebay.Hai scritto un film? Metti in vendita il negativo 35mm.Perché il pittore fa così e, se è bravo, guadagna anche bene. Non vende certo riproduzioni meccaniche del quadro. Vende il quadro.Hai scritto un libro? Bravissimo. Ora o mi vendi un pezzo UNICO che poi potrò dire di avere solo io in tutto il mondo, oppure non hai diritto alcuno per vendermi una cosa uguale a tante altre, a meno che non mi dimostri (e devi essere in grado di farlo) che QUELLA SINGOLA COPIA è frutto di una TUA fatica. Se invece non è la singola copia ad essere frutto della tua fatica, allora per quella copia non devi avere una lira. Se ci sono costi materiali me li sobbarco da solo: la fatica di premere CTRL+C e CTRL+V te la risparmio, la faccio da solo, anzi dovresti essere tu a pagarmi perché ti sto risparmiando la fatica. Chissà che quell'opera non mi piaccia, potrei venire a sentire un tuo concerto, o vederti a teatro, o comprare la tua maglietta, o parlare di te ai miei amici che potranno fare altrettanto. Le nostre voci potrebbero arrivare a qualcuno che ti dia soldi per il manoscritto, per farti comporre una canzone o una poesia da dedicare alla sua fidanzata, o per farti recitare nel suo teatro.Se invece vuoi soldi per le copie, sei un volgare truffatore, e devi fare la fine dei truffatori: a marcire in galera.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Target sbagliati....
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            Se invece vuoi soldi per le copie, sei un volgare
            truffatore, e devi fare la fine dei truffatori: a
            marcire in
            galera.Premesso che io non sarei in grado di disegnare/comporre alcunche'... di questa frase non capisco la logica.Nel dire che uno ha il diritto di vendere solo l'oggetto fisico (manoscritto originale) e non il contenuto creativo sostanzialmente sostieni che il contenuto creativo e' privo di valore.E' un concetto interessante... sostanziamente un libro vale tanto quanto la carta su cui e' stampato, un picasso tanto quanto i colori con cui e' disegnato, la vita di tuo figlio tanto quanto il 98% di acquam l1.9% di minerali e poco altro con cui e' "composto".Interessante ma smentito, da evoluzione e cultura, da senso comune e societa'... dell'informazione (di cui gli antagonisti del copyright pensano di essere i profeti).A.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Target sbagliati....
            - Scritto da: Pinco Pallino
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

            Se invece vuoi soldi per le copie, sei un
            volgare

            truffatore, e devi fare la fine dei truffatori:
            a

            marcire in

            galera.

            Premesso che io non sarei in grado di
            disegnare/comporre alcunche'... di questa frase
            non capisco la
            logica.

            Nel dire che uno ha il diritto di vendere solo
            l'oggetto fisico (manoscritto originale) e non il
            contenuto creativoE' quello che ha creato: il manoscritto. La COPIA non è stata creata da lui.
            sostanzialmente sostieni che
            il contenuto creativo e' privo di
            valore.Chi l'ha detto? Il manoscritto ha ben più valore della carta e dell'inchiostro che lo compongono.Le copie stampate invece non sono costate nulla all'autore.E le copie digitali idem.Le copie stampate hanno un costo per creare la copia che se uno vuole la copia fisica deve pagare.Le copie digitali non hanno nessun costo per creare la copia, quindi il loro valore è pari a zero.
            E' un concetto interessante... sostanziamente un
            libro vale tanto quanto la carta su cui e'
            stampato,Il libro stampato sì. Il manoscritto no.
            un picasso tanto quanto i colori con
            cui e' disegnato,Ovviamente no, a meno che non parli di una FOTOCOPIA del quadro. La FOTOCOPIA (che sia su tela o su carta) non ha più valore dei materiali che lo compongono. Il DIPINTO è costato tempo e fatica all'autore ed è quello ad avere valore, non la sua copia.
            la vita di tuo figlio tanto
            quanto il 98% di acquam l1.9% di minerali e poco
            altro con cui e' "composto".I figli non sono proprietà privata. Qualora non lo sapessi la schiavitù è stata abolita.Ma comunque: i figli hanno valore perché hanno comportato tempo e fatica. I CLONI dei figli non avrebbero alcun valore perché non hanno comportato tempo e fatica.
            Interessante ma smentito, da evoluzione e
            cultura,L'evoluzione è quella che ha permesso la copia a costo zero. E l'evoluzione ha permesso la cultura.
            da senso comuneIl senso comune di quasi 7 miliardi di persone di cui il 99 e passa percento copia
            e societa'...Quale società, quella corrotta da poteri lobbystici che non devono contare nulla in una DEMOCRAZIA?
            dell'informazione (di cui gli antagonisti del
            copyright pensano di essere i profeti).Non siamo profeti, utilizziamo a nostro vantaggio ciò che VOI, fautori del copyright, ci avete messo a disposizione. Erano belli i tempi dell'analogico quando ad ogni passaggio se ne andava la qualità. Avete voluto il digitale, avreste dovuto sapere che copiare dei numeri senza fare errori è molto più semplice che copiare una forma d'onda senza fare errori: del resto l'avete voluto voi.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Target sbagliati....
            UHmmm... quote in line, spaghettamento e destrutturazione delle frasi dell'interlocutore, spostamento del focus sulla solita politica, polarizzazione della discussione..."Uh oh, mi e' semblato di vedele un tlollo" :DCiao,A.
        • FDG scrive:
          Re: Target sbagliati....
          - Scritto da: Pinco Pallino
          Scusa,

          le scritte in maiuscolo...Danno fastidio, ma sarai in grado di leggere e guardare un video. O ti nascondi dietro le MAIUSCOLE?
        • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
          Re: Target sbagliati....

          le scritte in maiuscolo mi bloccano la scheda
          grafica, idem il grassetto, se vuoi parlare con
          me solo ascii minuscolo:-o
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Target sbagliati....
          - Scrtt d: Pnc Plln- io a: io aio
          Scs,
          ua,


          l scrtt n mscl m blccn l schd
          e ie i aiuoo i oao a ea
          grfc, dm l grsstt, s v prlr cn
          aia, ie i aeo, e uoi aae o
          m sl sc mnscl, snn' nn rsc
          e oo aii iuoo, eo' o ieo a
          lggr
          eee
          :)
          :)


          Bn srt,
          uoa eaa,


          .
          A. h qlch prblm cn l vcl dl t mssgg, cm vd sn stt sprt dll cnsnnt d r s sntn mlt sl, ptrst rpetr mgl l'ltm frs?Io o uae oea o e oai e uo eaio, oe ei oo ae eaae ae ooai e oa i eoo oo oe, oei ieee eio 'uia ae?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 giugno 2011 17.42-----------------------------------------------------------
      • ruppolo scrive:
        Re: Target sbagliati....
        - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT

        c'e' un solo diritto in gioco su un'opera
        d'ingegno

        Se tu dovessi realmente pagare per tutto
        il sapere che hai gratuitamente acquisito
        sulle spalle di coloro che sono venuti prima di
        te, ora saresti sommerso dai
        debiti.Ed è giusto che sia così. I debiti si pagano.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Target sbagliati....
          Così, almeno, lavoreresti come uno schiavo per pagare gente che è morta, e non avresti soldi da spendere per gli iCosi.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Target sbagliati....
            Ops...io lavoro come uno schiavo per pagare gente che e' viva, pago i libri, pago i biglietti dei concerti (fra due settimane sono a sentire Keith Jarret in poltronissima, mi sono svenato), pagavo il noleggio dei film prima che blockbuster scomparisse... adesso mi tochherebbe prendere il "coso" che vorrebbe essere jun teleisore ma non ha mai avuto un'antenna e attaccarci il decoder per una pay tv, non sono sicuro di volerlo fare.E' grave ?A.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Target sbagliati....
            Non farlo, allora. E scaricati gli mp3.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Target sbagliati....
            Beh potrei anche fare una rapina in banca.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Target sbagliati....
            No, quello è furto.
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Target sbagliati....
            Dunque,l'argomentazione che spendere questi soldi non e' comodo e potrei non farlo e' sbagliata, ce ne sono altre ? (slogan a parte).A.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Target sbagliati....
            - Scritto da: Pinco Pallino
            Dunque,

            l'argomentazione che spendere questi soldi non e'
            comodo e potrei non farlo e' sbagliata"Lei prima fa una domanda, lascia parlare quelli della sinistra, poi cambia la domanda: è una tecnica che funziona, ma non funziona con me, che se permette, di televisione ne so più di lei""Gli uomini sono mortali. Le capre sono mortali. Quindi gli uomini sono capre."Vediamo se capisci perché ti ho risposto così...
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Target sbagliati....
            Come sopra,hai ragione tu, vincerai la tua "guerra" (1) di sicuro, ciao.A.(1) http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3197323&m=3198864#p3198864-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 giugno 2011 10.19-----------------------------------------------------------
        • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
          Re: Target sbagliati....
          Guarda che tu, come chiunque altro, hai pagato un cifra irrisoria rispetto a tutta l'informazione che usi direttamente o indirettamente e che è stata prodotta da chi è venuto prima di noi.Su, comincia a pagare, prima di parlare... ABOLIRE IL COPYRIGHT P-)
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Target sbagliati....
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT


          c'e' un solo diritto in gioco su un'opera

          d'ingegno



          Se tu dovessi realmente pagare per tutto

          il sapere che hai gratuitamente acquisito

          sulle spalle di coloro che sono venuti prima di

          te, ora saresti sommerso dai

          debiti.

          Ed è giusto che sia così. I debiti si pagano.Comincia a pagare i tuoi: hai 35.000 euro di debiti per equo compenso sui CD-R e circa 40.000 euro di debiti per equo compenso sui DVD-R, più altri 500 euro tra hard disk, chiavette, schede di memoria e quant'altro. Totale hai 75.500 euro di debiti nei miei confronti.
      • shevathas scrive:
        Re: Target sbagliati....
        - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT

        c'e' un solo diritto in gioco su un'opera
        d'ingegno

        Se tu dovessi realmente pagare per tutto
        il sapere che hai gratuitamente acquisito
        sulle spalle di coloro che sono venuti prima di
        te, ora saresti sommerso dai
        debiti.
        fra tutto e niente non ci sono gradi intermedi ?
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Target sbagliati....
          - Scritto da: shevathas
          - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT


          c'e' un solo diritto in gioco su un'opera

          d'ingegno



          Se tu dovessi realmente pagare per tutto

          il sapere che hai gratuitamente acquisito

          sulle spalle di coloro che sono venuti prima di

          te, ora saresti sommerso dai

          debiti.


          fra tutto e niente non ci sono gradi intermedi ?In GUERRA non ci sono gradi intermedi.
    • ruppolo scrive:
      Re: Target sbagliati....
      - Scritto da: Pinco Pallino
      Sbandierare un presunto diritto a copiare, a
      distribuire, a giudicare se chi vende dischi usa
      le tecnologie e i canali giusti o meno e se fa
      bene o male per giustificare lo scopiazzamento e'
      furbetteria piuttosto poco
      credibile.Tu la chiami "furbetteria", io la chiamo mancanza di rispetto dei diritti altrui.
      Le Major sbatteranno sicuramente la faccia contro
      l'inadeguatezza del loro modello di business ai
      tempi, e in realta' sta gia' accadendo: nessuno
      si e' accorto che il numero di dischi
      autoprodotti e distrbuiti online in beffa alle
      case discografiche e' in aumento ? Ma non e' con
      "l'atto di forza" del copiare illegalmente che si
      passa dalla parte della
      ragione.Concordo. Anzi, si passa al torto marcio.
      L'unica cosa che davvero mi fa imbisciare
      dell'attuale sistema si chiama SIAE, quella si
      che e' una malattia
      venerea....Senza dubbio, un tumore che andrebbe estirpato. Ma i tumori si combattono anche facendoli morire di fame.
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Target sbagliati....
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Pinco Pallino

        Sbandierare un presunto diritto a copiare, a

        distribuire, a giudicare se chi vende dischi usa

        le tecnologie e i canali giusti o meno e se fa

        bene o male per giustificare lo scopiazzamento
        e'

        furbetteria piuttosto poco

        credibile.

        Tu la chiami "furbetteria", io la chiamo mancanza
        di rispetto dei diritti
        altrui.Non sono diritti, e quindi non vanno rispettati.
    • Guybrush scrive:
      Re: Target sbagliati....
      - Scritto da: Pinco Pallino
      Mah, perche' c'e' sempre questo minestrone tra[...]
      Se uno fa una canzone:
      - E' suo diritto concederne l'uso nella forma e
      con le clausole che
      vuole
      - E' suo diritto distribuirla sul mezzo che vuole
      - E' suo diritto usare o non usare una tecnologiaUNA VOLTA SOLA.perdio.UNA SOLA VOLTA.Visto che a lorsignori piace tanto 'sto fatto del "ruberesti un'auto" o "una borsa" accomunando al bene immateriale (l'ingegno) una qualità fisica, allora in una repubblica fondata sul LAVORO chiedere di essere pagati per la copia di un lavoro?E' giusto chiedere denaro per un lavoro già pagato più e più volte?
      L'unico diritto naturale, inviolabile, sacrosanto
      degli altri e'... non cagarselo manco di
      striscio, non comprare il suo disco e NON
      ascoltarlo; non siamo
      costretti!Ma anche si.Quando esce un nuovo album quanti brani vengono trasmessi in radio? Uno, massimo due. Su tutte le radio presenti sul territorio nazionale e buonaparte delle web radio più note.A parte "smettere di ascoltare la radio" e "smettere di vedere la TV" se lo stesso stramaledetto brano te lo sparano sui banner nel web e come risultato delle query sui motori di ricerca, ti piaccia o meno quel brano lo devi ascoltare per forza.
      Sbandierare un presunto diritto a copiare, a
      distribuire, a giudicare se chi vende dischi usa
      le tecnologie e i canali giusti o meno e se fa
      bene o male per giustificare lo scopiazzamento e'
      furbetteria piuttosto poco
      credibile.Nel momento in cui ascolto un brano musicale lo copio e da che ho imparato a scrivere in notazione musicale, becco tutto: testo, accordi, partitura.Devo farmi arrestare perché se un brano mi piace lo so riprodurre piu' o meno bene (e con l'esercizio arrivo a renderlo perfetto).Cavolo, sono un criminale perché suono musica altrui!Mavaff...
      Le Major sbatteranno sicuramente la faccia contro
      l'inadeguatezza del loro modello di business ai
      tempi, e in realta' sta gia' accadendo: nessuno
      si e' accorto che il numero di dischi
      autoprodotti e distrbuiti online in beffa alle
      case discografiche e' in aumento ? Ma non e' con
      "l'atto di forza" del copiare illegalmente che si
      passa dalla parte della
      ragione.Copiare NON è reato, lo facciamo tutti da milioni di anni, almeno da quando abbiamo "inventato" il fuoco.Tentare di impedire la copia di una informazione è come cercare di tenere asciutti gli scogli, chi si affanna a dire "non copiarla" deve essere uno scrittore che non scrive, un cantante muto o un regista cieco.Se vedo un film so che prima o poi lo racconterò e troverò il modo di condividere quell'informazione con altri. Idem per i libri, la musica e qualsiasi altra cosa si possa copiare.
      L'unica cosa che davvero mi fa imbisciare
      dell'attuale sistema si chiama SIAE, quella si
      che e' una malattia
      venerea....Con il web un artista può farsi remunerare da solo, la LdA non obbliga nessuno a registrarsi con la SIAE o con qualsiasi altra "gilda".Una volta che hai "venduto" la tua opera, l'hai consegnata al pubblico, pubblico che, ti piaccia o meno, farà ciò che vuole con la tua opera.Leggi o non leggi.Qualche idiota lamenta la "scarsa percezione del reato" e vorrei ben vedere: copiamo tutti, da quando veniamo al mondo. L'istinto a replicare lo abbiamo tutti nel DNA.GT
      • panda rossa scrive:
        Re: Target sbagliati....
        - Scritto da: Guybrush
        Qualche idiota lamenta la "scarsa percezione del
        reato" Non e' un problema.Ci pensiamo noi a spiegare alla gente che il copyright e' un abuso bello e buono, e la scarsa percezione dell'abuso fa in fretta a passare.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Target sbagliati....

      Se uno fa una canzone:
      - E' suo diritto concederne l'uso nella forma e
      con le clausole che
      vuole
      - E' suo diritto distribuirla sul mezzo che vuole
      - E' suo diritto usare o non usare una tecnologiaVerissimo. Ma non può impedire agli altri di fare lo stesso.

      L'unico diritto naturale, inviolabile, sacrosanto
      degli altri e'... non cagarselo manco di
      striscio, non comprare il suo disco e NON
      ascoltarlo; non siamo
      costretti!Non siamo neanche costretti a NON ascoltarlo. Possiamo scaricare e ascoltare comunque. Non ti va bene? La prossima volta non pubblichi più la canzone.
  • Auguri scrive:
    I2P, iMule, Freenet...
    ...ora che si diffondono connessioni a banda sempre più larga (anche in upload), questi software diventano molto più pratici, sempre più veloci, e con provvedimenti simili saranno anche più diffusi. Crittografia pesante e comunicazioni intermediate da più nodi tra mittente e destinatario, senza che nessuno sappia da chi scarica o a chi sta uploadando.Che dite, proibiranno lo scambio di "indistinguibili sequenze di dati casuali"? Introdurranno il reato di eccessiva intelligenza? Già immagino qualche videotechino con la terza media che non vede l'ora.
    • il solito bene informato scrive:
      Re: I2P, iMule, Freenet...
      - Scritto da: Auguri
      ...ora che si diffondono connessioni a banda
      sempre più larga (anche in upload), questi
      software diventano molto più pratici, sempre più
      veloci, e con provvedimenti simili saranno anche
      più diffusi. Crittografia pesante e comunicazioni
      intermediate da più nodi tra mittente e
      destinatario, senza che nessuno sappia da chi
      scarica o a chi sta
      uploadando.

      Che dite, proibiranno lo scambio di
      "indistinguibili sequenze di dati casuali"?
      Introdurranno il reato di eccessiva intelligenza?
      Già immagino qualche videotechino con la terza
      media che non vede
      l'ora.... o faranno della crittografia un reato :-)
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: I2P, iMule, Freenet...
      - Scritto da: Auguri
      ...ora che si diffondono connessioni a banda
      sempre più larga (anche in upload), questi
      software diventano molto più pratici, sempre più
      veloci, e con provvedimenti simili saranno anche
      più diffusi. Crittografia pesante e comunicazioni
      intermediate da più nodi tra mittente e
      destinatario, senza che nessuno sappia da chi
      scarica o a chi sta
      uploadando.

      Che dite, proibiranno lo scambio di
      "indistinguibili sequenze di dati casuali"?
      Introdurranno il reato di eccessiva intelligenza?
      Già immagino qualche videotechino con la terza
      media che non vede
      l'ora.Occhio che i pezzenti venditori di ghiaccio che non sanno che esistono i frigoriferi hanno deciso di citare il tuo post per sfotterti sul loro patetico forum:http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=28092
      • Franky scrive:
        Re: I2P, iMule, Freenet...
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

        Che dite, proibiranno lo scambio di

        "indistinguibili sequenze di dati casuali"?

        Introdurranno il reato di eccessiva
        intelligenza?

        Già immagino qualche videotechino con la terza

        media che non vede

        l'ora.

        Occhio che i pezzenti venditori di ghiaccio che
        non sanno che esistono i frigoriferi hanno deciso
        di citare il tuo post per sfotterti sul loro
        patetico
        forum:
        http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=(rotfl)(rotfl) Mi stanno facendo morire dal ridere...non hanno nemmeno capito di che stava parlando....!!! Vi giuro che mi fanno ridere....Beh se chiudono le videoteche...e non vogliono cambiare lavoro aprendo siti di streaming gratuiti potrebbero fare i comici...secondo me molti su quel sito ci sono naturalmente portati...
        • Pepito il breve scrive:
          Re: I2P, iMule, Freenet...
          intanto loro fanno i soldi noleggiando e vendendo la sbobba hollywoodiana, voi invece vi sbattete per nulla.
          • Burp scrive:
            Re: I2P, iMule, Freenet...
            - Scritto da: Pepito il breve
            intanto loro fanno i soldi noleggiando e vendendo
            la sbobba hollywoodiana, voi invece vi sbattete
            per
            nulla.In effetti la sbobba hollywoodiana che vendono vale nulla e gli scariconi giustamente la pagano per quel che vale, zero. Si "sbattono" per scaricare quelle nullità con un paio di click. Hai proprio ragione :D
          • Pepito il breve scrive:
            Re: I2P, iMule, Freenet...
            hahaha spiegami come mai i piu' scaricati sono sempre XXXXX commerciale tipo spiderman, transformers, e XXXXXte varie ...potrei capire il p2p per roba un po' piu' culturale ma di fatto fate solo un favore a hollywood, tutta pubblicita' gratuita e passaparola gratuito, tanto nessuno di voi sarebbe andato al cinema o avrebbe comprato il dvd.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: I2P, iMule, Freenet...
            - Scritto da: Pepito il breve
            hahaha spiegami come mai i piu' scaricati sono
            sempre XXXXX commerciale tipo spiderman,
            transformers, e XXXXXte varie
            ...Te lo spiego io: perchè sono i più pubblicizzati.Le majors vedono calare le vendite, e per farle aumentare aumentano la pubblicità ai loro film e alla loro musica. Solo che, in questo modo, incoraggiano solo la gente a scaricare di più. Infatti il mercato dipende da domanda e offerta: la pirateria agisce sull'offerta (che diventa infinita); la pubblicità agisce sulla domanda (spingendo la gente a desiderare quel prodotto), e quindi non può in alcun modo contrastare gli effetti della pirateria. L'offerta è infinita, e quindi sarà sempre superiore alla domanda, anche se la domanda cresce (un valore infinito è sempre superiore a un valore finito).E se l'offerta supera la domanda, non vendi.Le majors hanno tentato di far crescere la domanda... ed ecco perchè la roba commerciale è la più scaricata. Ma finirà presto: la pubblicità di film è destinata a scendere (come è scesa la pubblicità di musica: se hai notato, vengono fatti meno spot, e prodotti meno video promozionali di brani musicali). Lo stesso accadrà alla pubblicità dei film... e, gradualmente, alla richiesta di film.

            potrei capire il p2p per roba un po' piu'
            culturale ma di fatto fate solo un favore a
            hollywood, tutta pubblicita' gratuita e
            passaparola gratuito,E allora? La pubblicità non serve. Cosa ci guadagni, reclamizzando un prodotto che si può avere gratis?Faccio pubblicità gratuita a un film... così ci sarà più gente che lo scarica. Non che lo compra. E il produttore non ci guadagna comunque nulla, dalla pubblicità.
            tanto nessuno di voi
            sarebbe andato al cinema o avrebbe comprato il
            dvd.Vero. Perchè spendere, per qualcosa che si può scaricare gratis?
          • shevathas scrive:
            Re: I2P, iMule, Freenet...
            - Scritto da: uno qualsiasi
            - Scritto da: Pepito il breve

            hahaha spiegami come mai i piu' scaricati sono

            sempre XXXXX commerciale tipo spiderman,

            transformers, e XXXXXte varie

            ...

            Te lo spiego io: perchè sono i più pubblicizzati.

            Le majors vedono calare le vendite, e per farle
            aumentare aumentano la pubblicità ai loro film e
            alla loro musica. Solo che, in questo modo,
            incoraggiano solo la gente a scaricare di più.
            Infatti il mercato dipende da domanda e offerta:
            la pirateria agisce sull'offerta (che diventa
            infinita); la pubblicità agisce sulla domanda
            (spingendo la gente a desiderare quel prodotto),
            e quindi non può in alcun modo contrastare gli
            effetti della pirateria. può contrastarla tranquillamente spostando la domanda. E' facile piratare l'ultimo CD di marco carta, un poco meno il cappellino ufficiale, la maglietta, i gadget. Il mercato si sposterà naturalmente dal prodotto audiovisivo al gadget. Il che significa che si investirà principalmente sul quello che fa vendere gingilli. E' in arrivo una valanga di cantanti da "ragazzine".
            L'offerta è infinita, e
            quindi sarà sempre superiore alla domanda, anche
            se la domanda cresce (un valore infinito è sempre
            superiore a un valore
            finito).
            si tratta in ogni caso di infiniti teorici.

            accadrà alla pubblicità dei film... e,
            gradualmente, alla richiesta di
            film.
            che gireranno solo per le sale, visto che l'home video non rende il mercato verrà pian piano abbandonato.

            E allora? La pubblicità non serve. Cosa ci
            guadagni, reclamizzando un prodotto che si può
            avere
            gratis?
            non ti viene in mente che il prodotto sia un "cavallo di XXXXX" per vendere altra roba ?
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: I2P, iMule, Freenet...

            può contrastarla tranquillamente spostando la
            domanda. E' facile piratare l'ultimo CD di marco
            carta, un poco meno il cappellino ufficiale, la
            maglietta, i gadget. Il mercato si sposterà
            naturalmente dal prodotto audiovisivo al gadget.
            Il che significa che si investirà principalmente
            sul quello che fa vendere gingilli.Sarebbe la soluzione che accontenta tutti. I produttori guadagnano, e noi ci vediamo i film e ascoltiamo musica gratis.Personalmente, mi andrebbe benissimo; otterrei quello che voglio.
            E' in arrivo
            una valanga di cantanti da
            "ragazzine".


            L'offerta è infinita, e

            quindi sarà sempre superiore alla domanda, anche

            se la domanda cresce (un valore infinito è
            sempre

            superiore a un valore

            finito).


            si tratta in ogni caso di infiniti teorici.Certo... ma all'atto pratico, sono comunque superiori al numero di potenziali clienti.



            accadrà alla pubblicità dei film... e,

            gradualmente, alla richiesta di

            film.


            che gireranno solo per le sale, visto che l'home
            video non rende il mercato verrà pian piano
            abbandonato.Quindi, spariranno le videoteche. E forse anche sky cinema (la pay tv rimarrà solo per lo sport... o forse nemmeno quello).Perfetto, così non verranno più a cercare di imporre protezioni strane.Per quanto mi riguarda, è da anni che non ci vado più. I film che vedo a casa, li vedo in tv o scaricati.Visto che il mercato home video sparirà, sarà sostituito dal modello "film e musica gratis". Oppure, se vuoi il grande schermo vai al cinema.



            E allora? La pubblicità non serve. Cosa ci

            guadagni, reclamizzando un prodotto che si può

            avere

            gratis?


            non ti viene in mente che il prodotto sia un
            "cavallo di XXXXX" per vendere altra roba
            ?Dipende da cosa ti interessa... comunque, sarebbe la soluzione auspicabile: così il prodotto in sè diverrà definitivamente gratuito, e il mercato dei beni digitali sparirà.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: I2P, iMule, Freenet...
            - Scritto da: uno qualsiasi
            - Scritto da: Pepito il breve

            hahaha spiegami come mai i piu' scaricati sono

            sempre XXXXX commerciale tipo spiderman,

            transformers, e XXXXXte varie

            ...

            Te lo spiego io: perchè sono i più pubblicizzati.Esatto. La pirateria, eliminando le majors, eliminerà pure la pubblicità. In questo modo tutti i film comprese le produzioni indipendenti e amatoriali hanno le stesse possibilità di essere visti. E quegli attori e registi di guadagnare andando in un TEATRO.La differenza sai qual è? Che per fare cinema può bastare una bella faccia e i soldi per pagare tanta pellicola da buttar via (quest'ultimo neanche perché ormai molti girano in digitale), per fare teatro devi STUDIARE.Quanti attori sono capaci di fare almeno l'80% delle scene con "buona la prima"? Ecco: QUELLI meriteranno i nostri soldi, in un TEATRO. Gli ALTRI possono andare a fare qualcos'altro, LAVORANDO invece di fare qualcosa che sono incapaci di fare.
          • shevathas scrive:
            Re: I2P, iMule, Freenet...

            Esatto. La pirateria, eliminando le majors,
            eliminerà pure la pubblicità. In questo modo
            tutti i film comprese le produzioni indipendenti
            e amatoriali hanno le stesse possibilità di
            essere visti. pia illusione. Siccome il tempo delle persone non è infinito e, nel campo amatoriale, per un opera decente esistono tonnellate di spazzatura la gente seguirà le recensioni ed i consigli. Al giro degli editori si sostituirà quello dei recensori.
            E quegli attori e registi di
            guadagnare andando in un
            TEATRO.(...)
            per fare teatro devi
            STUDIARE.sono media diversi simili ma non uguali.
            ALTRI possono andare a fare qualcos'altro,
            LAVORANDO invece di fare qualcosa che sono
            incapaci di
            fare.trollare su PI (newbie) :D
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: I2P, iMule, Freenet...
            - Scritto da: shevathas

            Esatto. La pirateria, eliminando le majors,

            eliminerà pure la pubblicità. In questo modo

            tutti i film comprese le produzioni indipendenti

            e amatoriali hanno le stesse possibilità di

            essere visti.

            pia illusione. Siccome il tempo delle persone non
            è infinitoNeanche il numero di persone è infinito, se è per questo, sulla terra nel 2009 c'erano 6.775.235.700 persone.
            e, nel campo amatoriale, per un opera
            decente esistono tonnellate di spazzaturaLo stesso vale per le opere commerciali, con la differenza che per quelle a deciderne il sucXXXXX non è la qualità dell'opera ma la pubblicità che "qualcuno diverso dall'utente" fa fare.
            sono media diversi simili ma non uguali. Attori e registi possono fare teatro e guadagnare onestamente in quel modo. Ovviamente devono essere attori e registi capaci.

            ALTRI possono andare a fare qualcos'altro,

            LAVORANDO invece di fare qualcosa che sono

            incapaci di

            fare.

            trollare su PI (newbie) :DCopiare gli interventi sul forum di PI (senza il consenso del loro autore: loro questo lo chiamavano furto...) su un altro forum di videotecari per insultare indisturbati lamentandosi dell'anonimità degli utenti di PI quando loro qui non ci mettono nemmeno un nickname. E Spacevideo STRANAMENTE qui evita di rispondere a tutte le osservazioni che gli faccio.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 giugno 2011 17.06-----------------------------------------------------------
          • Pepito il breve scrive:
            Re: I2P, iMule, Freenet...
            bravo e una volta che hai distrutto il modello a pagamento chi credi che rimanga a scrivere software ? te lo dico, io rimangono i quattro XXXXXXX che si illudono di monetizzare con gli iAds e i google Ads .. una volta che vedono che per 100.000 downloads hanno guadagnato 5$ in un mese ci penseranno 2 volte prima di spendere mesi in development per il prossimo titolo "freemium".leggiti qualunque forum di mobile development e vedi un po' tu la situazione, che e' gia' pessima per le apps a pagamento tra l'altro .. distruggete pure tutto e non restera' piu' niente se non roba vecchia, qualche hack, qualche remix fatto da studenti con tempo libero, poi vi lamenterete che la qualita' e' pessima, che e' pieno di bugs e spyware e bla bla bla, voi avete creato questo e ve lo tenete, su Android siamo gia' alla frutta ad esempio.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: I2P, iMule, Freenet...
            - Scritto da: Pepito il breve
            bravo e una volta che hai distrutto il modello a
            pagamento chi credi che rimanga a scrivere
            software ? Tutti quelli che scrivono software libero, ad esempio.
            te lo dico, io rimangono i quattro
            XXXXXXX che si illudono di monetizzare con gli
            iAds e i google AdsSull'ipad, forse, rimarranno solo loro. Sul pc no. Così il modello ipad sparirà.
            .. una volta che vedono che
            per 100.000 downloads hanno guadagnato 5$ in un
            mese ci penseranno 2 volte prima di spendere mesi
            in development per il prossimo titolo
            "freemium".Il numero di download è irrilevante. Un programma ben fatto non deve essere scaricato da milioni di persone, deve essere scaricato dalle persone a cui interessa quella specifica funzione.E il "prossimo titolo" è irrilevante. Molto spesso, sulla scia del sucXXXXX di un lavoro, l'autore ne realizza altri simili, e decisamente peggiori. Se non lo farà più, non sarà una perdita.

            leggiti qualunque forum di mobile development e
            vedi un po' tu la situazione, che e' gia' pessima
            per le apps a pagamento tra l'altro ..Ne sono felice. Hai qualche link specifico?
            distruggete pure tutto e non restera' piu' niente
            se non roba vecchia, qualche hack, qualche remix
            fatto da studenti con tempo libero, poi vi
            lamenterete che la qualita' e' pessima,Non lo è già?
            che e'
            pieno di bugs e spywaregli spyware sono nei programmi proprietari, non in quelli liberi.
            e bla bla bla, voi avete
            creato questo e ve lo tenete, su Android siamo
            gia' alla frutta ad
            esempio.Android è in crescita.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: I2P, iMule, Freenet...
            Fanno i soldi? ma se stanno fallendo uno dopo l'altro.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: I2P, iMule, Freenet...
            - Scritto da: Pepito il breve
            intanto loro fanno i soldiFanno i soldi -
            la smettessero di rompereNon fanno i soldi -
            la smettessero di rompere lo stesso, il loro "lavoro" (che poi lavoro non lo è per niente, guadagnare prendendo soldi restando seduti in una poltrona dietro un bancone sfruttando chi i film li ha girati e recitati non è certo un lavoro) è FINITO nel momento stesso in cui hanno deciso il passaggio al DVD.Digitale = copia identica bit per bit senza perdita di qualità. Esattamente com'è sucXXXXX per il CD audio.
        • age scrive:
          Re: I2P, iMule, Freenet...
          - Scritto da: Franky
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato



          Che dite, proibiranno lo scambio di


          "indistinguibili sequenze di dati casuali"?


          Introdurranno il reato di eccessiva

          intelligenza?


          Già immagino qualche videotechino con la terza


          media che non vede


          l'ora.



          Occhio che i pezzenti venditori di ghiaccio che

          non sanno che esistono i frigoriferi hanno
          deciso

          di citare il tuo post per sfotterti sul loro

          patetico

          forum:


          http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=

          (rotfl)(rotfl) Mi stanno facendo morire dal
          ridere...non hanno nemmeno capito di che stava
          parlando....!!! Vi giuro che mi fanno
          ridere....
          Beh se chiudono le videoteche...e non vogliono
          cambiare lavoro aprendo siti di streaming
          gratuiti potrebbero fare i comici...secondo me
          molti su quel sito ci sono naturalmente
          portati...e naturalmente quel tipo non ha il coraggio di postare qui.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: I2P, iMule, Freenet...
            - Scritto da: age
            - Scritto da: Franky

            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato





            Che dite, proibiranno lo scambio di



            "indistinguibili sequenze di dati casuali"?



            Introdurranno il reato di eccessiva


            intelligenza?



            Già immagino qualche videotechino con la
            terza



            media che non vede



            l'ora.





            Occhio che i pezzenti venditori di ghiaccio
            che


            non sanno che esistono i frigoriferi hanno

            deciso


            di citare il tuo post per sfotterti sul loro


            patetico


            forum:





            http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=



            (rotfl)(rotfl) Mi stanno facendo morire dal

            ridere...non hanno nemmeno capito di che stava

            parlando....!!! Vi giuro che mi fanno

            ridere....

            Beh se chiudono le videoteche...e non vogliono

            cambiare lavoro aprendo siti di streaming

            gratuiti potrebbero fare i comici...secondo me

            molti su quel sito ci sono naturalmente

            portati...
            e naturalmente quel tipo non ha il coraggio di
            postare
            qui.Naturalmente: ha paura di fare la figura che farebbe, preferisce stare rintanato come i ratti nelle fogne.
    • ruppolo scrive:
      Re: I2P, iMule, Freenet...
      - Scritto da: Auguri
      ...ora che si diffondono connessioni a banda
      sempre più larga (anche in upload), questi
      software diventano molto più pratici, sempre più
      veloci, e con provvedimenti simili saranno anche
      più diffusi. Crittografia pesante e comunicazioni
      intermediate da più nodi tra mittente e
      destinatario, senza che nessuno sappia da chi
      scarica o a chi sta
      uploadando.Traffico che qualsiasi router Cisco blocca in meno di mezzo secondo. Anzi, più che bloccarlo, lo limita di banda quando la banda finisce.Funziona così ovunque, altrimenti i pirati avrebbero affossato Internet già da anni.
      • Guybrush scrive:
        Re: I2P, iMule, Freenet...
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Auguri

        ...ora che si diffondono connessioni a banda

        sempre più larga (anche in upload), questi

        software diventano molto più pratici, sempre più

        veloci, e con provvedimenti simili saranno anche

        più diffusi. Crittografia pesante e
        comunicazioni

        intermediate da più nodi tra mittente e

        destinatario, senza che nessuno sappia da chi

        scarica o a chi sta

        uploadando.

        Traffico che qualsiasi router Cisco blocca in
        meno di mezzo secondo. Anzi, più che bloccarlo,
        lo limita di banda quando la banda
        finisce.
        Funziona così ovunque, altrimenti i pirati
        avrebbero affossato Internet già da
        anni.Nei tuoi sogni, forse.Se fosse come dici gli attacchi DDoS non sarebbero possibili e lo spam sarebbe solo fantascienza.I limitatori di banda agiscono sulle connessioni fisiche, per cui da casa tua al provider può funzionare, fintanto che sulla tua connessione ci sei solo tu.Se cominci a craccare le reti WiFi dei vicini e spari un upload a 15mbps attraverso 10 connessioni diverse più la tua, il limitatore comincia ad avere qualche problemino.Sei mai andato a verificare lo stato della connessione del tuo router, quanti client ci sono? E il log? E' attivo o hai lasciato il valore di default (off)?GT
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: I2P, iMule, Freenet...
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Auguri

        ...ora che si diffondono connessioni a banda

        sempre più larga (anche in upload), questi

        software diventano molto più pratici, sempre più

        veloci, e con provvedimenti simili saranno anche

        più diffusi. Crittografia pesante e
        comunicazioni

        intermediate da più nodi tra mittente e

        destinatario, senza che nessuno sappia da chi

        scarica o a chi sta

        uploadando.

        Traffico che qualsiasi router Cisco blocca in
        meno di mezzo secondo. Anzi, più che bloccarlo,
        lo limita di banda quando la banda
        finisce.Poi arrivarono quelli che fanno trading e banking e fecero presenti che le loro connessioni con le banche sono indistinguibili dal p2p cifrato, e visto che rallentare una connessione con una banca significa far perdere miliardi di euro, hanno minacciato di far pagare questi miliardi ai provider...Ma pensi davvero che il p2p non si possa mascherare? secondo te come fa Skype a funzionare anche in situazioni dove tutte le porte sono bloccate? Guarda che Skype funziona via p2p, peraltro funziona anche per il trasferimento di file discretamente bene...
      • il solito bene informato scrive:
        Re: I2P, iMule, Freenet...
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Auguri

        ...ora che si diffondono connessioni a banda

        sempre più larga (anche in upload), questi

        software diventano molto più pratici, sempre più

        veloci, e con provvedimenti simili saranno anche

        più diffusi. Crittografia pesante e
        comunicazioni

        intermediate da più nodi tra mittente e

        destinatario, senza che nessuno sappia da chi

        scarica o a chi sta

        uploadando.

        Traffico che qualsiasi router Cisco blocca in
        meno di mezzo secondo. Anzi, più che bloccarlo,
        lo limita di banda quando la banda
        finisce.
        Funziona così ovunque, altrimenti i pirati
        avrebbero affossato Internet già da
        anni.per non parlare dei server Cisco[img]http://backupjavcasta.files.wordpress.com/2009/09/cisco_simpsons.jpg[/img]
  • Guybrush scrive:
    Tempo e risorse sprecate.
    Un simile schieramento di forze costa tempo, denaro e risorse.Alcune decine di persone, i loro cervelli, le loro conoscenze, dovranno prevedere cosa escogiteranno alcuni milioni di altre persone, forse meno preparate, ma sicuramente più arrabbiate.Vista così mi pare un'impresa destinata a fallire.Per quel che mi riguarda: a luglio esce Harry Potter 7bis, finito quello ho finito di andare al cinema. I fine-settimana ormai li passo in montagna e il tempo libero lo dedico allo studio della chitarra.Tutto questo dare addosso ai fruitori delle opere mi ha semplicemente fatto passare la voglia di "fruire" a qualsiasi titolo.E se mi capita un libro, che sia di CARTA.SalutiGT
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Tempo e risorse sprecate.
      - Scritto da: Guybrush
      Per quel che mi riguarda: a luglio esce Harry
      Potter 7bis, finito quello ho finito di andare al
      cinema.Io che li ho visti tutti al cinema NON andrò al cinema a vederlo. Comprerò il DVD originale solo perché ho gli altri 7.I cinema con me hanno chiuso nel momento in cui anche qui hanno cominciato a chiamarmi ladro DOPO che gli ho dato I MIEI SOLDI (direttamente o indirettamente con la tessera di 3).Ora al cinema non ci vado manco gratis. Potrei farlo, ma non lo faccio, perché anche se non pagassi direttamente, i soldi al cinema ci andrebbero lo stesso e finanzierei un sistema che ha deciso di combattermi. Visto che siamo in guerra, è come decidere di dare all'esercito nemico i soldi per comprare le armi.E il DVD di Harry Potter 8 sarà la prossima e l'ultima volta che qualcosa prodotto da una major e/o con il bollino siae entrerà in casa mia. Prima di chiamarmi ladro, mi restituissero tutti i soldi che si sono presi con l'equo compenso. Cos'è, quelli gli andavano bene? Non erano soldi MIEI presi SENZA IL MIO CONSENSO?Come si chiama prendere soldi ad un'altra persona senza il consenso di quest'ultima? Io lo chiamo furto. La LEGGE lo chiama furto.Come si chiama chi lo fa? Io lo chiamo ladro. La LEGGE lo chiama ladro.Come si chiama la copia di opere prodotte dalle major? Io la chiamo copia strumentale a vincere la guerra. La LEGGE la chiama copia e dice che chi la chiama furto è un DIFFAMATORE.Come si chiama chi regala quello che ha comprato al resto dell'umanità? Io lo chiamo benefattore. La LEGGE la chiama copia e dice che chi lo chiama ladro è un DIFFAMATORE.A voi le conclusioni.PS Ai venditori di ghiaccio che mi stanno leggendo, vi lamentate dell'anonimità ma voi siete ancora più conigli senza palle, visto che commentate su un altro forum questo post. Dovreste solo vergognarvi. E soprattutto CHIUDERE, visto che NESSUNO VI VUOLE PIU'. Nessuno vuole dare da mangiare ai PARASSITI. Se c'è un'infestazione di parassiti io prendo un insetticida. Ed è quello che ho fatto con voi. E farete la fine di quei parassiti. Patetici buffoni, cosa sperate di andare a fare il 6? Vi rideranno in faccia. E anche vi dessero ascolto, cosa pensate, che non prenderemo contromisure? Siete più divertenti di Don Chisciotte. Fate, fate pure. Usate pure le vostre ultime risorse finanziarie per recarvi a Roma: spendere così gli ultimi soldi che avete non farà altro che anticipare la vostra fine. Già che siete lì, andate alla bocca della verità, metteteci la mano dentro e dite ad alta voce "io non sono un ladro"... poi vediamo che succede...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 giugno 2011 01.33-----------------------------------------------------------
      • age scrive:
        Re: Tempo e risorse sprecate.
        Modificato dall' autore il 24 giugno 2011 01.33
        --------------------------------------------------come non quotarti
      • Guybrush scrive:
        Re: Tempo e risorse sprecate.
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
        - Scritto da: Guybrush[...]
        PS Ai venditori di ghiaccio che mi stanno
        leggendo, vi lamentate dell'anonimità ma voi
        siete ancora più conigli senza palle, visto che
        commentate su un altro forum questo post.[...]
        succede...Poveri giacciaioli, cerca di capirli: hanno tutti la loro "ASSO[categoria]" dotata di potere di lobbyng.Niente da ridire, fanno quello che fanno tutti gli altri, il mio astio va verso chi sa di essere un "fabbricante di ghiaccio" come lo chiami tu e non solo si ostina a fare il fabbricante di ghiaccio, ma pretende che possedere un freezer per produrre ghiaccio sia REATO.E credo che la tua posizione sia la medesima o molto simile.Il videotechino di Casal Palocco (RM) ha capito la lezione ed ha aperto una pizzeria dove puoi abbinare pizza & film.Con consegna a domicilio e prenotazione telefonica (non ho controllato se ha anche il servizio via web).La pizza non è pessima, l'idea è ottima. Non ci vado uguale perché mi sono rotto i cabbasisi di farmi dare del ladro ogni volta che apro un DVD originale. Però il signore in questione è un onesto venditore di ghiaccio che ha capito di dover cambiare, se vuole continuare a lavorare.Sono sicuro che altri seguiranno il suo esempio.GT
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Tempo e risorse sprecate.
          - Scritto da: Guybrush
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato

          - Scritto da: Guybrush
          [...]

          PS Ai venditori di ghiaccio che mi stanno

          leggendo, vi lamentate dell'anonimità ma voi

          siete ancora più conigli senza palle, visto che

          commentate su un altro forum questo post.
          [...]

          succede...

          Poveri giacciaioli, cerca di capirli: hanno tutti
          la loro "ASSO[categoria]" dotata di potere di
          lobbyng.ASSOqualcosa sta per ASSOciazione a delinquere :)Io sono contento se vanno a Roma: vuol dire che spendono soldi per andarci, quindi si avvicinerà il loro fallimento. Andate, andate a Roma. Molti parlano di aereo e di migliaia di euro.
          Niente da ridire, fanno quello che fanno tutti
          gli altri, il mio astio va verso chi sa di essere
          un "fabbricante di ghiaccio" come lo chiami tu e
          non solo si ostina a fare il fabbricante di
          ghiaccio, ma pretende che possedere un freezer
          per produrre ghiaccio sia REATO.E vorrebbe anche che non possa regalare il ghiaccio prodotto in più (che magari mi ingombra pure il freezer) a chi mi pare.
          E credo che la tua posizione sia la medesima o
          molto simile.Se intendi simile alla tua, sì, anche se credo che tu la pensi in modo più simile a panda rossa che a me.Se intendi simile alla loro, ovviamente no.Per me non va finanziata mai l'industria e se proprio si è costretti a comprare bisogna farlo al minor prezzo possibile: questo significa nell'ordine:1) scaricare/guardare il file su internet gratis2) guardare il file su internet dopo essersi abbonati a megavideo3) la bancarella di dvd originali (a 3 euro o meno)4) il senegalese se ha quello che cerchiamo (a 3 euro o meno)5) il cestone del centro commerciale (a 6 o meno)6) l'edicola (a 9 euro o meno)in alternativa aspettare che qualcun altro metta l'opera su internet e scaricare di conseguenza.
          Il videotechino di Casal Palocco (RM) ha capito
          la lezione ed ha aperto una pizzeria dove puoi
          abbinare pizza & film.
          Con consegna a domicilio e prenotazione
          telefonica (non ho controllato se ha anche il
          servizio via web).
          La pizza non è pessima, l'idea è ottima. Non ci
          vado uguale perché mi sono rotto i cabbasisi di
          farmi dare del ladro ogni volta che apro un DVD
          originale. Però il signore in questione è un
          onesto venditore di ghiaccio che ha capito di
          dover cambiare, se vuole continuare a
          lavorare.Un paio di centinaia di chilometri più a sud, un sistema simile non attecchirebbe mai. Con altre cose forse, di sicuro non con la pizza. E' nel DNA distinguere la Pizza da quelle piadine croccanti col pomodoro sopra che spacciano per pizza a Casalpalocco e nel resto d'Italia, e soprattutto da quelle americanate con sopra ogni schifezza, magari pure surgelate. E soprattutto, una margherita grande oscilla tra i 3 e i 4 euro.A quel punto, al noleggio meglio sky on demand e simili, almeno non devi andare a restituire. Restituire costa tempo, fatica e soldi. Posso accettare di sopportare il tempo, il costo e la fatica di restituire se non pago, come succede per le biblioteche pubbliche. Di certo non lo posso accettare se oltre a sbattermi per restituire devo pure pagare il noleggio...
    • ruppolo scrive:
      Re: Tempo e risorse sprecate.
      - Scritto da: Guybrush
      Tutto questo dare addosso ai fruitori delle opere
      mi ha semplicemente fatto passare la voglia di
      "fruire" a qualsiasi
      titolo.Allora inizia a "produrre".
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Tempo e risorse sprecate.
        Produciamo... ma non quello che interessa a te.
      • Guybrush scrive:
        Re: Tempo e risorse sprecate.
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Guybrush

        Tutto questo dare addosso ai fruitori delle
        opere

        mi ha semplicemente fatto passare la voglia di

        "fruire" a qualsiasi

        titolo.

        Allora inizia a "produrre".A produrre produco, ma niente che possa piacerti.O almeno SPERO sia così.GT
  • Pepito il breve scrive:
    BWAHAHAHAHAHAHA !
    ma aspettiamo di vedere che fine fara' youtube, tutto parte da li' !
    • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
      Re: BWAHAHAHAHAHAHA !

      ma aspettiamo di vedere che fine fara' youtube,
      tutto parte da li'!Oh, beata ingenuità!Ma che fine vuoi che faccia?YouTube non lo fermeranno mai.O ti rassegni o rosichi. Scegli tu. ABOLIRE IL COPYRIGHT P-)
    • Franky scrive:
      Re: BWAHAHAHAHAHAHA !
      - Scritto da: Pepito il breve
      ma aspettiamo di vedere che fine fara' youtube,
      tutto parte da li'
      !Youtube e' oramai uno strumento riconosciuto....ed inattaccabile quanto tor...nessuno e' interessaro a toccarlo...al max gli estorceranno un bel paio di quattrini come hanno gia' fatto...in passato
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: BWAHAHAHAHAHAHA !
      - Scritto da: Pepito il breve
      ma aspettiamo di vedere che fine fara' youtube,
      tutto parte da li'
      !ROTFL (rotfl)
  • Findi scrive:
    sono dei grandi!
    iniziano a muoversi ora che il 90% degli utenti si sono spostati dal p2p verso nuovi lidi....sono dei grandi...sempre indietro...:-)
    • Franky scrive:
      Re: sono dei grandi!
      - Scritto da: Findi
      iniziano a muoversi ora che il 90% degli utenti
      si sono spostati dal p2p verso nuovi
      lidi....

      sono dei grandi...

      sempre indietro...

      :-)lasciaci perdere che hanno fatto fuori "Loombo" in questi giorni... il "cugino democratico di Megavideo" ed ora e' offline...e funzionava in maniera incredibile...(senza il limite dei 72 minuti o altri limiti...)per cui se dovete aprire un sito ricordatevi di boicottare i server tedeschi dato che in Germania hanno imposto in passato al sistema di anonimato Jap di mantenere il log degli utenti... e dato che hanno messo addirittura offline cinque server (simili a Megavideo) solo per difendere la licenzina del cavolo....
      • FDG scrive:
        Re: sono dei grandi!
        - Scritto da: Franky
        per cui se dovete aprire un sito...IPV6 eliminerà la necessità di far uso di NAT per penuria di indirizzi. Quindi tutti i client saranno potenzialmente raggiungibili. Che facciamo, obblighiamo miliardi di utenti a tenere i log dei loro server personali?
  • FDG scrive:
    200 siti?
    E li scelgono loro? Così si vendono i posti nella lista dei "top sites" ai fornitori di contenuti?
  • Single star scrive:
    Il copyright è un diritto inviolabile
    Article 271. Everyone has the right freely to participate in the cultural life of the community, to enjoy the arts and to share in scientific advancement and its benefits. 2. Everyone has the right to the protection of the moral and material interests resulting from any scientific, literary or artistic production of which he is the author.
    • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
      Re: Il copyright è un diritto inviolabile
      NO Il copyright NON è un diritto inviolabile, e difatti NON viene menzionato nella Universal Declaration of Human Rights. ABOLIRE IL COPYRIGHT P-)
    • Franky scrive:
      Re: Il copyright è un diritto inviolabile
      - Scritto da: Single star
      Article 27

      1. Everyone has the right freely to participate
      in the cultural life of the community, to enjoy
      the arts and to share in scientific advancement
      and its benefits.appunto e quindi? Il copyright impedisce tutto cio'...Non si puo' nemmeno mettere in condivisione un articolo scientifico e gioire dei progressi...bravo...volevi difenderlo...ma hai dato uno spunto in piu' per attaccarlo....noi sosteniamo da sempre la necessita' della condivisione della conoscenza ed in particolare di quella scientifica....

      2. Everyone has the right to the protection of
      the moral and material interests resulting from
      any scientific, literary or artistic production
      of which he is the
      author.protezione "morale" e "commerciale"...il che vuol dire che una persona non puo' attribuirsi meriti non suoi...e commerciale...il che vuol dire che nessun si puo' arricchire con una tua opera senza darti il giusto compenso...***Scusa ma dove lo vedi il copyright (diritto esclusivo di copia)*** come inteso oggigiorno riconosciuto come diritto inviolabile?Veramente l'articolo 27-1 sembrerebbe dare ragione a noi...e non a te...Da notare che la condivisione online preserva sempre il riconoscimento dell'autore dell'opera e non prevede nessuna speculazione materiale/commerciale dell'utente...l'utente non rivende l'opera acquisita gratuitamente....quindi "ROTFL(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)" per quanto riguardal'idiziozia dell'inviolabilita' del copyright in ambito non commerciale...
      • Franky scrive:
        Re: Il copyright è un diritto inviolabile
        - Scritto da: Franky
        - Scritto da: Single star

        Article 27



        1. Everyone has the right freely to participate

        in the cultural life of the community, to enjoy

        the arts and to share in scientific advancement

        and its benefits.

        Ah dimenticavo...il 27-1 "Ogni individuo ha il diritto di partecipare liberamentealla vita culturale della comunità, di **** goderedelle arti*** ed a ***partecipare al progresso scientificoed ai suoi benefici****"lo potremmo ribattezzare "diritto alla liberta' di conoscenza"...e quindi per estensione "diritto al p2p"... Ti piace? Grazie dell'idea...
  • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
    Internet è un diritto inviolabile
    Il diritto inviolabile di accedere ad Internet non può essere barattato per gli infami interessi economici di pochi squallidi oligarchi. Universal Declaration of Human Rights Article 19 Everyone has the right to freedom of opinion and expression; this right includes freedom to hold opinions without interference and to seek, receive and impart information and ideas through any media and regardless of frontiers.http://www.un.org/en/documents/udhr ABOLIRE IL COPYRIGHT P-)
    • Single star scrive:
      Re: Internet è un diritto inviolabile
      Se è per questo la stessa dichiarazione afferma anche...Article 272. Everyone has the right to the protection of the moral and material interests resulting from any scientific, literary or artistic production of which he is the author.
      • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
        Re: Internet è un diritto inviolabile
        E allora?Il diritto inviolabile di accedere ad Internet non può essere certo limitato per questo. ABOLIRE IL COPYRIGHT P-)
        • BLah scrive:
          Re: Internet è un diritto inviolabile
          Quelli come te rovinano tutto: chiedono la libertà e poi utilizzano immagini violente, prepotenti, con i "pirati"... ispira proprio fiducia.
          • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
            Re: Internet è un diritto inviolabile

            Quelli come te rovinano tutto: chiedono la
            libertà e poi utilizzano immagini violente,
            prepotenti, con i "pirati"... ispira proprio
            fiducia.Intendi immagini violente e prepotenti come P-) ?Oddio, che violenza, che prepotenza... :-D ABOLIRE IL COPYRIGHT
          • krane scrive:
            Re: Internet è un diritto inviolabile
            - Scritto da: BLah
            Quelli come te rovinano tutto: chiedono la
            libertà e poi utilizzano immagini violente,
            prepotenti, con i "pirati"... ispira proprio
            fiducia.E si, anche io ho visto l'ultimo film Disny sui pirati dei caraibi, e' pieno di violenza !
          • kaiserxol scrive:
            Re: Internet è un diritto inviolabile
            Lascialo fare...di sicuro non sa cosa vuol dire ARTE e mangiare grazie all'ARTE. Non esistesse il copyright come mangerebbero gli artisti? Di monetine per strada?? Me lo sarei visto Pavarotti a cantare in centro con un cappello a terra.Meno male che non comandate voi!!
          • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
            Re: Internet è un diritto inviolabile

            Non esistesse il copyright... sarebbe un enorme passo avanti per l'Umanità ! ABOLIRE IL COPYRIGHT P-)
          • ruppolo scrive:
            Re: Internet è un diritto inviolabile
            - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT

            Non esistesse il copyright

            ... sarebbe un enorme passo avanti per l'Umanità !

            ABOLIRE IL COPYRIGHT

            P-)A-bollire i pirati. A fuoco lento.
          • Franky scrive:
            Re: Internet è un diritto inviolabile
            - Scritto da: kaiserxol
            Lascialo fare...di sicuro non sa cosa vuol dire
            ARTE e mangiare grazie all'ARTE. Non esistesse il
            copyright come mangerebbero gli artisti? Di
            monetine per strada?? Me lo sarei visto Pavarotti
            a cantare in centro con un cappello a
            terra.

            Meno male che non comandate voi!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)ed infatti come sappiamo Canonical, Red Hat, Novell e lo stesso Punto-informatico che usa la creative commons stanno in giro con il capellino a chiedere l'elemosina...ma leggete qualche giornale che non sia un quotidiano generalista...(che ne so una rivista di economia..., una rivista di informatica...niente eh...zero assoluto per voi esiste solo Microsoft.... e rete4)
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Internet è un diritto inviolabile
            - Scritto da: kaiserxol
            Lascialo fare...di sicuro non sa cosa vuol dire
            ARTE e mangiare grazie all'ARTE.Io mangio grazie all'ARTE.Proprio ieri ho guadagnato 600 euro.
            Non esistesse il
            copyright come mangerebbero gli artisti?La musica che faccio mi fa mangiare senza bisogno di SIAE e senza bisogno di mangiare SULLE SPALLE DELLA GENTE.
            Di monetine per strada??Monetine come queste?[img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/2/2a/500_Euro_Banknoten.jpg[/img]
            Me lo sarei visto Pavarotti
            a cantare in centro con un cappello a
            terra.Pavarotti andava a cantare nei teatri e la gente pagava il biglietto per sentirlo cantare. O pensi davvero che il grosso della fortuna di Pavarotti dipenda dai dischi? Coi dischi di Pavarotti l'unico ad essersi arricchita è stata la Decca. Anzi è, purtroppo.
          • Franky scrive:
            Re: Internet è un diritto inviolabile
            - Scritto da: BLah
            Quelli come te rovinano tutto: chiedono la
            libertà e poi utilizzano immagini violente,
            prepotenti, con i "pirati"... ispira proprio
            fiducia.quante storie...fai per caso parte di quelli che votano i conservatori perche' hanno nel loro nome la parola "liberta'"...ma poi reprimono le manifestazioni pacifiche di piazza con delle democraticissime manganellate? O forse sostieni magari che il laicismo dello stato e' sbagliato...perche' i sostenitori della "teocrazia" si autodefiniscono "moderati" nonostante in passato la loro ideologia abbia portato al rogo delle streghe alla santa inquisizione alla lapidazione delle adultere...(che e' tuttora in vigore nelle teocrazie mediorentali) ...O forse magari fai parte di quelli che non voterebbero mai i "radicali" perche' il nome ti richiama qualcosa di estremista....ignorando la loro politica liberista e liberale....o di quelli che non votano il movimento 5stelle perche' si chiama "movimento" e magari il nome ti ricorda qualcosa di fascista....
          • shevathas scrive:
            Re: Internet è un diritto inviolabile
            che noia.Benissimo parliamo di progetti politici ? alternative al CR ? abolizione in blocco ? come fare per i posti di lavoro legati all'editoria che si perderanno; non parlo del cantante con 18 ville ma più realisticamente della commessa del negozio di dischi.Gli slogan sono una cosa, le proposte concrete un altra. Certo spesso sono più lunghe e noiose, non hanno l'immediatezza dello slogan ma hanno un pregio: è qualcosa sul quale si può discutere e verificare se si possa attuare.
          • panda rossa scrive:
            Re: Internet è un diritto inviolabile
            - Scritto da: shevathas
            non parlo del cantante con 18
            ville ma più realisticamente della commessa del
            negozio di dischi.La commessa del negozio di dischi continuera' a fare la commessa negli stessi locali di dove prima c'era un negozio di dischi e adesso una jeanseria.Non vedo il problema.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Internet è un diritto inviolabile
            - Scritto da: shevathas
            che noia.
            Benissimo parliamo di progetti politici ?
            alternative al CR ? abolizione in blocco ?Ovviamente, è l'unica soluzione che comporta l'abolizione dell'attuale sistema.
            come
            fare per i posti di lavoro legati all'editoria
            che si perderanno;Come fare per i posti di lavoro dei maniscalchi, dei venditori di lanterne, dei venditori di candele, come fare per i venditori di ghiaccio, per chi gestiva i maneggi, per chi costruiva armature, per chi costruiva locomotive a vapore... quanti posti di lavoro ha tolto la Rivoluzione Industriale...Tutta questa gente sai che ha fatto? O ha seguito l'evoluzione tecnologica (chi faceva locomotive a vapore ha imparato a fare quelle diesel e poi quelle elettriche, chi gestiva i maneggi fa il concessionario o il meccanico, chi faceva il maniscalco fa il gommista, chi vendeva ghiaccio fa o vende frigoriferi, chi vendeva candele e lanterne ora fa l'elettricista e vende lampadine), o si è altamente specializzato (gli ippodromi hanno ancora bisogno dei cavalli), o ha cambiato completamente mestiere.Oppure non si è arreso ed è fallito.Investimenti sbagliati, mancanza di fiuto per il vento che cambia, ignoranza o stupidità, sono tutti eventi che determinano la linea evolutiva. Chi non si evolve finisce come i dinosauri. Grossi e potenti, poi è bastato un meteorite e sono spariti tutti. I mammiferi invece sono rimasti e si sono evoluti. L'homo internettis sta soppiantando l'homo inhabilis delle videoteche, del vecchio sistema consumistico, delle major, di chi, peraltro è stato il primo a dare atto alla rivoluzione tecnologica del digitale, quella rivoluzione che, a conti fatti quando la tecnologia è diventata alla portata di tutti, lo sta annientando. Chi è causa del suo mal pianga sé stesso. Un giorno ci saranno mummie di videotecari nei musei e la gente penserà quanto erano stupidi e brutti come oggi lo si pensa dei Neanderthal, che si sono estinti perché non hanno saputo seguire la fine della glaciazione e perché avevano contro l'homo sapiens che si era perfettamente adattato al nuovo clima.Neanderthal, dinosauri e paladini del copyright, tutti la stessa fine. E' l'evoluzione, non si può fermare, a dispetto di quanti si illudano di poterlo fare: è come vivere alla fine dell'era dei Neanderthal e pretendere di fermare l'aumento di temperatura. Non si può.
            non parlo del cantante con 18
            ville ma più realisticamente della commessa del
            negozio di dischi.Il negozio di dischi diventa un kebabbaro e la commessa invece di dischi vende i kebab. Poi quando non saranno più di moda venderà il sushi. Tra qualche decina o centinaio di anni venderà altro.Le commesse imparano in fretta a vendere e gestire altri tipi di merce, non sono mica stupide come i proprietari.
            Gli slogan sono una cosa, le proposte concrete un
            altra.La proposta concreta è abolire il copyright. L'umanità ha solo da guadagnarci: tutte le opere saranno accessibili a tutti e allo stesso tempo si elimineranno tutte le major in un colpo solo. Quale migliore futuro per l'arte di un'arte libera e non vincolata a leggi anacronistiche e non più al passo con i tempi?
            Certo spesso sono più lunghe e noiose, non
            hanno l'immediatezza dello slogan ma hanno un
            pregio: è qualcosa sul quale si può discutere e
            verificare se si possa attuare.La presenza del copyright permette la presenza delle major e la presenza delle major impedisce che gli artisti guadagnino per le loro capacità, perché impone un mercato pubblicitario. In mancanza di pubblicità tutti avrebbero le stesse opportunità. E nell'arco di un solo cambio generazionale, la sola musica che emergerebbe sarebbe quella che il pubblico realmente apprezzerebbe.
          • shevathas scrive:
            Re: Internet è un diritto inviolabile

            Neanderthal, dinosauri e paladini del copyright,
            tutti la stessa fine. E' l'evoluzione, non si può
            fermare, a dispetto di quanti si illudano di
            poterlo fare: è come vivere alla fine dell'era
            dei Neanderthal e pretendere di fermare l'aumento
            di temperatura. Non si
            può.
            benissimo, vai tu a chiacchierare con i neo luddisti.
            La proposta concreta è abolire il copyright.
            L'umanità ha solo da guadagnarci: tutte le opere
            saranno accessibili a tutti e allo stesso tempo
            si elimineranno tutte le major in un colpo solo.
            Quale migliore futuro per l'arte di un'arte
            libera e non vincolata a leggi anacronistiche e
            non più al passo con i
            tempi?
            l'arte è libera, non mi sembra che sia vietato dipingere, scolpire, cantare, scrivere.

            La presenza del copyright permette la presenza
            delle major e la presenza delle major impedisce
            che gli artisti guadagnino per le loro capacità,
            perché impone un mercato pubblicitario. la pubblicità può fare molto ma non riesce a trasformarti una capra in un cantante di sucXXXXX con una lunga carriera. Male che vada ti sforna la meteora della settimana.
            In
            mancanza di pubblicità tutti avrebbero le stesse
            opportunità.peccato che la gente non abbia tempo infinito per valutare tutta l'offerta e che quindi tenda a rivolgersi a chi recensisce per evitare di perdere tempo con troppe opere scarse, secondariamente in un mare di opere una buona pubblicità è essenziale per far emergere la tua opera.
            E nell'arco di un solo cambio
            generazionale, la sola musica che emergerebbe
            sarebbe quella che il pubblico realmente
            apprezzerebbe.Mi sembra che la musica attuale sia quella che il pubblico apprezza, se non piacesse perché verrebbe scaricata e si cercherebbe di piratare ?Se un cantante non ti piace non credo che interessi ricevere in regalo il suo ultimo CD.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Internet è un diritto inviolabile
            - Scritto da: shevathas
            benissimo, vai tu a chiacchierare con i neo
            luddisti.La guerra non l'abbiamo cominciata noi. E' finito il tempo delle chiacchiere, le chiacchiere stanno a zero. Noi facciamo i fatti.
            l'arte è libera, non mi sembra che sia vietato
            dipingere, scolpire, cantare, scrivere.A parte che non è vero perché dipende da cosa vuoi fare (un caso su tutti la canzone "Il pettirosso" di Gino Paoli), ma era chiaro che intendessi libera PER I FRUITORI .
            la pubblicità può fare molto ma non riesce a
            trasformarti una capra in un cantante di sucXXXXX
            con una lunga carriera.Marco Carta e Gigi D'Alessio sarebbero cantanti in grado di cantare?
            Male che vada ti sforna la meteora della
            settimana.Anche. E ti pare giusto che uno con la terza media che partecipa a un reality debba guadagnare più soldi di uno che abbia studiato tutta una vita?

            In

            mancanza di pubblicità tutti avrebbero le stesse

            opportunità.

            peccato che la gente non abbia tempo infinito per
            valutare tutta l'offertaL'unica pubblicità ammessa sarà il passaparola.E il passaparola non è controllabile.
            e che quindi tenda a
            rivolgersi a chi recensisce per evitare di
            perdere tempo con troppe opere scarse,
            secondariamente in un mare di opere una buona
            pubblicità è essenziale per far emergere la tua
            opera.L'unica pubblicità ammissibile è quella non fatta da chi abbia interessi economici nel pubblicizzare questo o quello. O quella fatta dall'artista sulla sua homepage/pagina facebook/myspace/twitter personale.Major, media generalisti, in tutto questo non c'entrano. E tv e radio musicali o accettano un palinsesto equilibrato (puoi anche limitarti a un genere, ma di quel genere devi trasmettere tutti quelli che te lo chiedono) o chiudono.
            Mi sembra che la musica attuale sia quella che il
            pubblico apprezza,Il pubblico la apprezza perché è pubblicizzata. Artisti non pubblicizzati sono spesso migliori se non anche molto migliori. E quando il pubblico ha modo di ascoltarli, lo ammette (se il pubblico non è formato da mignottenni).
            se non piacesse perché
            verrebbe scaricata e si cercherebbe di piratare ?
            Se un cantante non ti piace non credo che
            interessi ricevere in regalo il suo ultimo
            CD.Ovviamente. Dell'amico intimo del boss della camorra Salvatore Giuliano (che gli ha scritto anche una canzone) ossia Gigi D'Alessio, tutta la discografia messa assieme non vale neanche i soldi di un CD-R PrinGo. Al confronto dei suoi cd, la spazzatura che c'è per le strade a Napoli è un campo di fiori bellissimi e profumati.
          • shevathas scrive:
            Re: Internet è un diritto inviolabile


            la pubblicità può fare molto ma non riesce a

            trasformarti una capra in un cantante di
            sucXXXXX

            con una lunga carriera.

            Marco Carta e Gigi D'Alessio sarebbero cantanti
            in grado di
            cantare?
            marco carta oramai può venire classificato come "meteora", come prevedibile. Gigi d'alessio vende ? significa che esiste qualcuno a cui piace.

            Male che vada ti sforna la meteora della

            settimana.

            Anche. E ti pare giusto che uno con la terza
            media che partecipa a un reality debba guadagnare
            più soldi di uno che abbia studiato tutta una
            vita?
            la gente paga quello che vuole acquistare non quello che tu vuoi vendere. Se vuol ridere dello sfigato con la terza media che spara cavolate ad ogni piè sospinto compra quello. Mica va a seguire lo studiato che fa discorsi pallosi ogni tre per due. D'altronde se vai al circo cosa ti aspetti di vedere, i pagliacci o una lectio magistralis di filosofia ?

            L'unica pubblicità ammessa sarà il passaparola.
            E il passaparola non è controllabile.
            e come vieteresti la pubblicità ? puoi proibire a PI di parlare di multitroll, programma di shevathas per gestire il trolling ? manderesti una raccomandata perché debbano per forza parlare di trolluc ? e di trollinux ? e di altri 50 software simili... ?illuso.
            L'unica pubblicità ammissibile è quella non fatta
            da chi abbia interessi economici nel
            pubblicizzare questo o quello. O quella fatta
            dall'artista sulla sua homepage/pagina
            facebook/myspace/twitter
            personale.tornando all'esempio di prima Mariuccia Alfonsi è coautrice, mi ha scritto un messaggio di errore, del mio software. Quindi può tranquillamente parlare nel suo sito del suo software. ;)
            Major, media generalisti, in tutto questo non
            c'entrano. E tv e radio musicali o accettano un
            palinsesto equilibrato (puoi anche limitarti a un
            genere, ma di quel genere devi trasmettere tutti
            quelli che te lo chiedono) o
            chiudono.
            certo basta che paghino gli artisti per farsi trasmettere. Se io possiedo una radio trasmetto quello che i miei ascoltatori gradiscono visto che i soldi li tiro fuori dalla pubblicità. E il palinsesto lo penso per soddisfare i miei ascoltatori non gli artisti. E se gli ascoltatori gradiscono molto gigi d'alessio e poco luco, trasmetto molto gigi d'alessio e poco luco.
            Il pubblico la apprezza perché è pubblicizzata.
            Artisti non pubblicizzati sono spesso migliori se
            non anche molto migliori. E quando il pubblico ha
            modo di ascoltarli, lo ammette (se il pubblico
            non è formato da
            mignottenni).
            mi sembrano gli stessi ragionamenti dei (pseudo)registi italiani, i loro film sono migliori, anche se al botteghino languono, perché vengono apprezzati dal pubblico migliore e ovviamente il pubblico migliore è quello che apprezza i loro film. Un delirio di autoreferenzialità.

            Ovviamente. stranamente però quei CD vengono scaricati, si parla del cantante, si va ai concerti... ci sono i modi per valutare l'impatto di un cantante. Se a nessuno interessasse gigetto, questo sarebbe finito, come molti altri, nel dimenticatoio anzitempo.
        • ruppolo scrive:
          Re: Internet è un diritto inviolabile
          - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT
          E allora?

          Il diritto inviolabile di accedere ad
          Internet non può essere certo limitato per
          questo.

          ABOLIRE IL COPYRIGHT

          P-)Dove sta scritta la parola "Internet" nell'articolo 19?Perché c'è scritto "any" media?Ti ricordo che ogni "media" ha le sue regole e che vanno rispettate anche tutte le altri leggi.
          • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
            Re: Internet è un diritto inviolabile


            Il diritto inviolabile di accedere ad

            Internet non può essere certo limitato per

            questo.
            Perché c'è scritto "any" media?Bravo, vedi che anche tu ci sei arrivato. ABOLIRE IL COPYRIGHT P-)
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Internet è un diritto inviolabile
        E può farlo: basta non pubblicarlo. Se lo pubblica, rinuncia a tale diritto.
Chiudi i commenti