Il Pinguino nidifica nell'iPod

Esistono ormai porting di Linux per quasi qualsiasi dispositivo dotato di un processore... poteva forse mancare quello per il celebre player MP3 di Apple, l'iPod?
Esistono ormai porting di Linux per quasi qualsiasi dispositivo dotato di un processore... poteva forse mancare quello per il celebre player MP3 di Apple, l'iPod?


Roma – Gli hacker della comunità open source ci hanno ormai abituato ad ogni genere d’acrobazia in fatto di programmazione, tuttavia desta ancora un certo stupore sapere che una versione ai minimi termini di Linux se ne può girare tranquilla dentro il gingillo suona-MP3 di Apple, l’ormai celebre iPod .

L’impresa va attribuita a Bernard Leach, il giovane sviluppatore che si è occupato del porting su iPod di uClinux , una versione embedded di Linux in grado di girare in assenza di una Memory Management Unit.

L’attuale versione di Linux per iPod può offrire funzionalità di base per la gestione del frame buffer, del dispositivo audio, dell’interfaccia di input ed un supporto preliminare all’hard disk e al file system FAT. Il sistema operativo è dunque già in grado di controllare le funzionalità di base del player, ma il progetto è ancora ad uno stadio primitivo.

Leach si è detto al lavoro per integrare nel proprio sistema operativo il supporto alla rotellina di iPod, alla porta FireWire, al telecomando, alla gestione dei consumi e ad altre funzioni che potrebbero rendere Linux una valida alternativa al firmware di Apple.

Il cammino è però ancora lunghetto e su stessa ammissione di Leach l’attuale procedura d’installazione della sua mini distribuzione Linux non è affatto semplice. Il giovane sviluppatore non nasconde come il suo progetto sia destinato a scontrarsi con difficoltà anche molto grandi, legate soprattutto al fatto che “sfortunatamente l’iPod è considerata (da Apple, NdR) una piattaforma chiusa e, pertanto, la documentazione tecnica è virtualmente inesistente”.

All’interno delle FAQ pubblicate sul sito del progetto , che proprio di recente ha preso casa su Sourceforge.org, Leach sostiene che il suo obiettivo non è quello di trasformare iPod in un PDA ma dare l’opportunità agli utenti di questo player di sfruttarne a fondo le potenzialità e farvi girare piccole applicazioni in grado di estenderne le funzioni di base: fra queste c’è ad esempio Tremor, un lettore software di file Ogg Vorbis che, al momento, soffre però ancora di qualche problemuccio legato alle prestazioni.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

05 02 2003
Link copiato negli appunti