India, l'ascesa del business mobile

Il paese rappresenta un mercato emergente, anzi ormai emerso, estremamente vivace e in continua espansione

Roma – Se qualcuno avesse ancora dei dubbi sul fatto che, anche per la telefonia mobile, l’India sia un mercato emergente, a fugare ogni perplessità dovrebbe bastare sapere che nel paese vengono attivati quattro cellulari al secondo . Un ritmo di crescita impressionante, che fa capire quanto le TLC mobili si stiano sviluppando anche fuori dalla Cina.

Muniamman - Sirensongs I dati di mercato per il solo mese di settembre parlano chiaro: 9,9 milioni di SIM attivate, che significa una media di 3,9 attivazioni al secondo. In un mercato in progressiva espansione che conta, fino ad oggi, oltre 310 milioni di utenti e con un tasso di penetrazione (anch’esso destinato a salire con rapidità) che attualmente è del 27,5%.

Questo significa, osserva crunchgear che quasi 3/4 della popolazione non si è ancora recata nel Tata Store locale per accaparrarsi uno degli ultimi modelli di cellulare. Sul fronte della connettività, tra gli utenti odierni, il 75,2% viaggia su tecnologia GSM e il resto in CDMA.

tra gli operatori la leadership di Bharti sembra in procinto di vacillare: tra gli inseguitori più agguerriti c’è Vodafone che mensilmente, in agosto e in settembre, è riuscita a conquistare quasi due milioni di clienti.

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti