Intel entra nel mercato dei system-on-chip

L'azienda di Santa Clara lancia le prime soluzioni destinate a diversi segmenti del mercato embedded. Tra i quali quello della sicurezza, dello storage e della comunicazione
L'azienda di Santa Clara lancia le prime soluzioni destinate a diversi segmenti del mercato embedded. Tra i quali quello della sicurezza, dello storage e della comunicazione

Milano – Intel è appena entrata con tutto il proprio peso nel mercato dei system-on-chip (SoC), soluzioni che inglobano vari componenti elettronici – generalmente CPU, sottosistema video, controller di memoria e di I/O – all’interno di un singolo circuito integrato. Lo ha fatto lanciando otto SoC della famiglia EP80579, dedicati a dispositivi per la sicurezza, lo storage, la comunicazione e la robotica industriale.

Intel afferma che tali SoC sono compatibili, a livello di istruzioni, con i suoi processori x86 per PC, e si rivolgono a diverse aree del mercato dell’elettronica di consumo, in modo particolare i MID (Mobile Internet Device), le appliance domestiche e aziendali e i computer di bordo.

Intel ha già pianificato oltre 15 progetti SoC, tra cui un chip per l’elettronica di consumo (CE), nome in codice Canmore , e la seconda generazione di Sodaville , prevista per il prossimo anno. Inoltre, la seconda generazione della linea di prodotti embedded di Intel dovrebbe arrivare nel 2009, con nuova generazione della piattaforma Intel per i MID, nome in codice Moorestown , e con Lincroft , il cui rilascio è pianificato nel 2009/2010. Molti di questi nuovi prodotti saranno basati sul core del processore Atom.

“Siamo ora in grado di offrire prodotti ampiamente integrati che spaziano dalla robotica industriale e i sistemi di in-car infotainment a set-top box, MID e altri dispositivi. Progettando sistemi più complessi in chip più piccoli, Intel aumenterà le prestazioni, le funzionalità e la compatibilità software dell’Architettura Intel, controllando allo stesso tempo consumo energetico, costi e requisiti di dimensioni per rispettare in modo più efficace le rispettive esigenze di mercato”, ha affermato Gadi Singer, vice president del Mobility Group e General Manager del SoC Enabling Group di Intel.

Quattro degli otto nuovi processori integrati EP80579 SoC includono la tecnologia Intel QuickAssist, che semplifica l’uso e l’installazione di funzioni di sicurezza. Tutti i sistemi SoC sono basati sul processore Intel Pentium M, dispongono di un controller hub di memoria integrato e un’ampia varietà di controller integrati per le comunicazioni e di I/O embedded.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 07 2008
Link copiato negli appunti