Intel martella i prezzi di P4 e Celeron

Nella guerra dei prezzi con AMD Intel rilancia con tagli che arrivano a toccare il 52% nella linea dei Pentium 4 e il 44% della linea di Celeron


Santa Clara (USA) – Ad una settimana dal rilascio del Pentium 4 a 2,8 GHz , occasione in cui sono stati ritoccati i prezzi di alcuni dei Pentium 4 a più alta frequenza di clock, Intel ha ieri comunicato nuove riduzioni che vanno ad interessare i restanti modelli di P4, i Celeron e la quasi totalità degli altri chip in listino.

Nella famiglia dei P4 desktop la più grossa riduzione di prezzo riguarda il modello da 2,4 GHz, passato da 400$ a 193$ (- 52%). Intel ha abbassato anche il prezzo dei modelli a 2,2 GHz e 2,26 GHz, entrambi passati da 241$ a 193$ (- 20%), del 2 GHz, passato da 193$ a 163$ (- 16%) e dell’1,8 GHz, passato da 163$ a 143$.

Per quanto riguarda il P4-M, la versione mobile del P4, Intel ha dato la sforbiciata più decisa al modello a 2 GHz, passato da 637$ a 348% (- 45%), e conservando sforbiciate generose anche per l’1,9 GHz, passato da 401$ a 241$ (- 40%), l’1,8 GHz, passato da 348$ a 198$ (- 43%), e l’1,7 GHz, passato da 241$ a 171$ (- 29%).

Pesanti martellate anche alla linea di chip entry level Celeron. Il modello a 1,5 GHz è sceso del 44%, da 179$ a 96$, mentre i due più recenti modelli a 1,8 GHz e 1,7 GHz sono scesi rispettivamente del 19% (83$) e del 17% (69$). Altri modelli di Celeron hanno subito ribassi compresi fra il 14% e il 36%.

Sul fronte dei processori per il mercato dei server e delle workstation il big di Santa Clara ha operato tagli fino al 19% per gli Xeon e fino al 33% per i Pentium III-S.

Tutti i prezzi si intendono per ordini di 1.000 unità e spesso rispecchiano solo approssimativamente le oscillazioni dei prezzi su strada.

Le nuove riduzioni di prezzo, oltre che conseguenza dell’arrivo di nuovi chip più veloci, sono la risposta di Intel ai tagli effettuati da AMD alla sua linea di CPU in occasione del rilascio , durante la seconda metà di agosto, dei nuovi modelli di Athlon XP 2600+ e 2400+.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    PROBLEMA
    Devo alimentare un carico monofase di circa 3kW di pot. elettrici monofasi e posso solo usare una sorgente di alimentazione trifase.Come posso fare ?Grazie a chi mi risponderà o anche solo ci farà una pensata.Matteo.
    • Anonimo scrive:
      Re: PROBLEMA
      - Scritto da: Anonimo
      Devo alimentare un carico monofase di circa
      3kW di pot. elettrici monofasi e posso solo
      usare una sorgente di alimentazione trifase.

      Come posso fare ?

      Grazie a chi mi risponderà o anche
      solo ci farà una pensata.
      Matteo.Se hai anche il neutro e se puoi accettare lo sbilanciamento basta che prendi una fase e il neutro.
  • Anonimo scrive:
    [OT] Il futuro è nell'etere !
    Ma per il momento è fuorilegge !Secondo me stanno studiando il miglior metodo per spremerci di più...come sempre:(
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Il futuro è nell'etere !
      l'ultima volta che mi sono fatto d'etere è stato uno sballo colossale :D
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Il futuro è nell'etere !
        Non date retta ad un pirla. Fatevi di lavoro di impegno e di cose che vi rendono soddisfatti, con qualsiasi droga vi procurate un futuro di merda.Le battute sono battute, peccato che alcuni prendano sul serio anche una cazzata di questo genere e stiano già cercando la bottiglietta d'etere.Combattete la droga e chi spaccia qualsisi sostanza.
  • Anonimo scrive:
    Stabilità???
    Ho avuto la fortuna di testare la tecnologia Powerline. Ebbene, la sola critica che si può muovere al sistema proposto da ASCOM è che il tutto risulta essere troppo economico e potenzialmente concorrenziale alle major delle tlc alle prese con la fibra ottica. Pensate al fatto che tutti, attraverso la rete elettrica, hanno accesso a qualcosa di sovrapponibile ad una ADSL economica semplicemente installando un modem con scheda ethernet e configurando correttamente il PC. Non servono attivazioni, doppini, fibre, nulla... ho utilizzato per due anni questa connessione a velocità indicate da Explorer di 100 - 125 KB/sec senza mai avere un problema.Credo proprio che il solo problema sia il fatto che una connessione a 50 euro l'anno come i tedeschi pensavano di proporre decreterebbe la fine di tutti gli abbonamenti "free" su linea telefonica. Con conseguente tracollo degli introiti per le compagnie tipo Wind, Tiscali, Telecom ecc. che incassano i soldi della TUT sulle connessioni.
    • Anonimo scrive:
      [OT]Re: Stabilità???
      manuali e/o documentazione ?ciao grazie
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT]Re: Stabilità???
        Per ora non c'è molto.http://www.enel.it/it/enel_it/tl_plc.aspL'installazione che ho testato io comprendeva modem plc collegato via Powerline ad una dorsale a 2Mbit.
    • Anonimo scrive:
      Re: Stabilità???
      forse si riferivano alla "stabilita' del mercato tlc" - se prende piede una tecnologia cosi' credo proprio che dovranno chiudere bottega un po' tutti - e' un po' come l'auto a idrogeno: esiste da un tot ma nessuno dei "big" la vuole...
      • Anonimo scrive:
        Re: Stabilità???

        come l'auto a idrogeno: esiste da un tot ma
        nessuno dei "big" la vuole...Conosco solo 2 modi per produrre Idrogeno:- elettrolisi dell'acqua (richiede molta Energia elettrica)- estrazione da idrocarburi (Metano o derivati del Petrolio)E non credere che quelli dell'OPEC non dormano sonni tranquilli, solo il 10% di un litro di petrolio diventa benzina, un'altro 10% diventa gasolio o affini, il resto non finisce certo in discarica.E poi ci sono gli aerei, le moto, le navi etc.Le Idee sono buone, quando sono praticabili.Ciao, Oscar.
    • Anonimo scrive:
      Re: Stabilità???
      Con 50 euro l'anno non ci paghi manco la corrente del primo router. Se davvero hanno parlato di quel prezzo significa che sapevano dall'inizio che sarebbe stata una cazzata.- Scritto da: Roberto
      Ho avuto la fortuna di testare la tecnologia
      Powerline. Ebbene, la sola critica che si
      può muovere al sistema proposto da ASCOM è
      che il tutto risulta essere troppo economico
      e potenzialmente concorrenziale alle major
      delle tlc alle prese con la fibra ottica.
      Pensate al fatto che tutti, attraverso la
      rete elettrica, hanno accesso a qualcosa di
      sovrapponibile ad una ADSL economica
      semplicemente installando un modem con
      scheda ethernet e configurando correttamente
      il PC. Non servono attivazioni, doppini,
      fibre, nulla... ho utilizzato per due anni
      questa connessione a velocità indicate da
      Explorer di 100 - 125 KB/sec senza mai avere
      un problema.
      Credo proprio che il solo problema sia il
      fatto che una connessione a 50 euro l'anno
      come i tedeschi pensavano di proporre
      decreterebbe la fine di tutti gli
      abbonamenti "free" su linea telefonica. Con
      conseguente tracollo degli introiti per le
      compagnie tipo Wind, Tiscali, Telecom ecc.
      che incassano i soldi della TUT sulle
      connessioni.
  • Anonimo scrive:
    Ma... e i trasformatori?
    Scusate la mia ignoranza.Come passa la banda attraverso i trasformatori, le cabine elettriche sparse ovunque? La distribuzione non avviene mica a 220V dalla centrale.?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma... e i trasformatori?

      Scusate la mia ignoranza.
      Come passa la banda attraverso i
      trasformatori, le cabine elettriche sparse
      ovunque? La distribuzione non avviene mica a
      220V dalla centrale.per quanto ne so, le cabine devono essere modificate, per poter supportare questa tecnologia.
  • Anonimo scrive:
    Nuovi contatori
    Non so se la cosa ha attinenza con questa notizia, magari sono OT, ma a casa mia l'ENEL a sostituito il vecchio contatore con quelli nuovi.E' una scatola bianca 20hx15lx5p circa con un piccolo display a cristalli liquidi, su cui vengono visualizzate le informazioni selezionate tramite un piccolo pulsante, e 2 led lampeggianti piu' o meno rapidamente a secondo del consumo elettrico.Dicono che fra un anno comincieranno a leggerlo da remoto.La settimana precedente ho parlato con una persona che lavora su 3 turni nella ditta che li fabbrica, perche' l'ENEL ne vuole tanti per poterli istallare in breve tempo.
  • Anonimo scrive:
    qualcuno mi spiega?
    1) perchè le linee elettriche sono dappertutto e quelle telefoniche no?si tratta di stendere solo dei cavi (con un costo al Km abbastanza irrisorio, per una grossa azienda), poi ci sono le centraline elettriche e telefoniche.ho sentito le compagnie post telecom lamentarsi più che altro per i costi di stesura capillare dei cavi...ma se la copertura elettrica è quasi a tappeto perchè ci sono zone non coperte dalle line telefoniche e ancora di più dalle linee telefoniche moderne? Cos'è, le società elettriche a posare cavi e a fare manutenzione sono dei fenomeni?2) perchè dato che ormai il mito della tecnologia eterna è finito e sappiamo che tra qualche anno anche l'adsl sarà vecchia continuiamo a stendere in città e lungo le strade cavi interrati?Negli stati uniti usano dei tunnel che consentono rapidi interventi di riparazione, sostituzione e manutenzione, qui spacchiamo le strade per qualunque lavoro, che diventa più costoso e crea grossi disagi aggiuntivi?non è che qualcuno, come me, sente una grossa presa per il culo?
    • Anonimo scrive:
      Re: qualcuno mi spiega?
      pienamente d'accordo, il fatto è che più costano i lavori e più ci possono "mangiare" sopra...
    • Anonimo scrive:
      Re: qualcuno mi spiega?
      anche in Italia sono stati proposti moltevolte i tunnel multifunzionali da posaresottoterra, ma nessuno se li è mai filati...io ho partecipato a dei convegni ad Ingegneriaa Roma dove si parlava proprio di questo,ma come si sa in Italia non si adottanole soluzioni più intelligenti, ma quellepiù "convenienti".Cmq con la rete che stà facendo Fastwebnelle maggiori città, stiamo bene un belpò di anni!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: qualcuno mi spiega?

        ma come si sa in Italia non si adottano
        le soluzioni più intelligenti, ma quelle
        più "convenienti".hai fatto bene a mettere le virgolette... convenienti saranno per chi ci mangia su, per chi fa la manutenzione. se guardiamo al costo per il pubblico delle due soluzioni quella adottata in Italia è meno conveniente sia a lungo che a breve termine:a breve: tunnel di servizio: lavori di scavo e consolidamento, posa del tunnel, posa dei cavi, rifacimento del manto stradalecavi interrati: lavori di scavo, posa dei cavi del telefono, rifacimento del manto stradale; POI ripeti tutte queste operazioni per i cavi elettrici, POI ripeti di nuovo tutte queste operazioni per le tubature dell'acqua...a lungo termine ogni intervento dovrà essere accompagnato dagli stessi lavori sul tratto interessato.Quindi: più disagi, più costi (fin da subito), tempi di intervento più lunghi.cerrrrto che conviene!
        • Anonimo scrive:
          Re: qualcuno mi spiega?
          Mah....Guarda, riasfaltare dopo ogni buco proprio non direi...Da me 3 ditte hanno spaccato per passare fibra e ogniuna ha rappezzato l'asfalto "alla buona".Poi, dopo le proteste, e' iniziato lo scaricabarile (e' stato lui, no e' stato lui)Alla fine con il normale ciclo di "riasfaltatura" (normale per dire, dopo un po' di morti hanno un po' anticipato) lo Stato (QUINDI NOI CON LE TASSE) ci ha messo una pezza...Quindi?Quindi abbiamo pagato una parte delle loro infrastrutture...Cornuti e mazziati...
          • Anonimo scrive:
            Re: qualcuno mi spiega?
            - Scritto da: Gian
            Mah....
            Guarda, riasfaltare dopo ogni buco proprio
            non direi...
            Da me 3 ditte hanno spaccato per passare
            fibra e ogniuna ha rappezzato l'asfalto
            "alla buona".
            Poi, dopo le proteste, e' iniziato lo
            scaricabarile (e' stato lui, no e' stato
            lui)
            Alla fine con il normale ciclo di
            "riasfaltatura" (normale per dire, dopo un
            po' di morti hanno un po' anticipato) lo
            Stato (QUINDI NOI CON LE TASSE) ci ha messo
            una pezza...
            Quindi?
            Quindi abbiamo pagato una parte delle loro
            infrastrutture...
            Cornuti e mazziati...mah...non capite che se no il pil non cresce? Se riasfalto una strada non ho certamente prodotto "nuova richezza", ma intanto il pil va su lo stesso...siamo in italia, o no?
      • Anonimo scrive:
        Re: qualcuno mi spiega?

        Cmq con la rete che stà facendo Fastweb
        nelle maggiori città, stiamo bene un bel
        pò di anni!!!in quanto vogliono ammortizzare i costi quelli di fastweb? 5-10 anni? 10 anni fa Internet era ben diversa da oggi! tra 5-10 anni non ci metterei la mano sul fuoco che l'a/hdsl soddisferà gli utenti.Probabilmente ci toccherà tenercelo o sognarcelo ancora (politiche commerciali delle case della telefonia!), ma questo non significa che darà la banda che vorranno i clienti!Non abbiamo imparato niente dalla lezione che ci hanno dato le linee telefoniche analogiche? In pochissimo tempo sono diventate obsolete per i nuovi contenuti multimediali, quando comincerà a diffondersi il gaming online e la tv ad alta definizione, o saranno noleggiabili/downloadabili via internet film dvd, o magari in futuro i video ad alta definizione non compressi (qualche centinaio di Gb, come i nuovi dvd) credi che ragioneremo ancora in x00Kb/sec? o 1o2 Mb sec?
        • Anonimo scrive:
          Re: qualcuno mi spiega?
          - Scritto da: miele

          Cmq con la rete che stà facendo Fastweb

          nelle maggiori città, stiamo bene un bel

          pò di anni!!!

          in quanto vogliono ammortizzare i costi
          quelli di fastweb? 5-10 anni? 10 anni fa
          Internet era ben diversa da oggi! tra 5-10
          anni non ci metterei la mano sul fuoco che
          l'a/hdsl soddisferà gli utenti.guarda che Fastweb non è A/Hdsl, ma fibra ottica, da 10 MB/sec, che secondo me (e sono disposto a discutere su ogni punto quello che penso) saranno sempre più che sufficienti per un uso domestico o medio/aziendale) si va oltre per università e grossi lab di ricerca, ma lì si parla di internet2, quindi il discorso cambia parecchio.
          In pochissimo tempo sono
          diventate obsolete per i nuovi contenuti
          multimediali, quando comincerà a diffondersi
          il gaming online e la tv ad alta
          definizione, o saranno
          noleggiabili/downloadabili via internet film
          dvd, o magari in futuro i video ad alta
          definizione non compressi (qualche centinaio
          di Gb, come i nuovi dvd) credi che
          ragioneremo ancora in x00Kb/sec? o 1o2 Mb
          sec?Video non compresso ad alta definizione via internet? ma siamo pazzi???? ma perché mai? non ha alcun senso usare il video non compresso, vuoi un calcolo? eccoti servitoHi-Definition ovvero 1152 linee ovvero 5.07 Mbyte per ogni frame, X 50 frame (che sarà lo standard PAL in Hi-Def) = 250 M/byte per ogni secondo.ovvero in streaming sono 2 Gbit al secondo, senza contare eventuali bit di controllo.aspetta, vuoi sapere quando occuperebbe un film?1.350 G/byte...pensa a mettere su un server che faccia streaming, si ste robe, ti servirebbero circa una decina di terabit di connessione, e qualche esabyte di hard disk....roba economica insomma, considerato che con l'mpeg4 puoi ottenere la stessa cosa, con normalissimi hard disk IDE da 100G/byte, e connessioni normalissime come una T3...beh, fai tu i conti...io mi tengo fastweb, e penso che anche tra 20 anni, non avrò in mano una carretta. anzi spero vivamente che tra vent'anni, molti possano avere accesso a connessioni di questa velocità. con cui poter scaricare un immagine di un cd in 15 minuti.
          • Anonimo scrive:
            Re: qualcuno mi spiega?
            ...
            1.350 G/byte......
            roba economica insomma,
            considerato che con l'mpeg4 puoi ottenere la
            stessa cosa, con normalissimi hard disk IDE
            da 100G/byte, e connessioni normalissime
            come una T3...non abbiamo bisogno del telefono, come in america, noi inglesi abbiamo un buon sistema postale (celebre frase detta a fine 800 dall'allora ministro delle poste britannico)640KB di memoria basteranno per tutti! (zio Bill)il videotel basa e avanza per comunicare, internet non si svilupperà mai (Francia, 1980)I file midi sono la musica del futuro! (Yamka, Sony, anni 80)Non hai calcolato i bisogni indotti agli utenti domestici... il vinile non va bene, il cd è il supporto del futuro, no, lo stereo è da sfigati, meglio il dolby. no, il doldy5, no, il dolby7, i video cd sono meglio delle cassette, no sono meglio i dvd, no, la definizione non è abbastanza buona, la compressione lossy li rovina.Oggi c'è già chi afferma che gli mp3 essendo lossy rovinano il suono e che è meglio la musica non compressa (si, forse per i cani o i delfini!)... quando le multinazionali vorranno lanciare i supporti da un paio di tb diranno lo stesso per i video e l'mpg4 (o suo nipote) farà una brutta fine
            io mi tengo fastweb, e penso che anche tra
            20 anni, non avrò in mano una carretta. anzi
            spero vivamente che tra vent'anni, molti
            possano avere accesso a connessioni di
            questa velocità. con cui poter scaricare un
            immagine di un cd in 15 minuti.ti aggiungi alle frasi celebri. probabilmente tra 20 anni saranno già sorpassati i blue laser dvd da 90 Gb che stanno uscendo ora.e per par condicio ti aggiungo la mia frase celebre: no, windows (3x ndr) non si diffonderà mai, troppo lento e pesante, affatica la vista, tutti quei disegnini sono dispersivi per me, figuriamoci per un utonto... e poi apple è molto più avanti come grafica... mi tengo la mia dosshell, leggera, chiara, funzionale!:P
          • Anonimo scrive:
            Re: qualcuno mi spiega?
            - Scritto da: miele
            ...

            1.350 G/byte...
            ...

            roba economica insomma,

            considerato che con l'mpeg4 puoi ottenere
            la

            stessa cosa, con normalissimi hard disk
            IDE

            da 100G/byte, e connessioni normalissime

            come una T3...
            non abbiamo bisogno del telefono, come in
            america, noi inglesi abbiamo un buon sistema
            postale (celebre frase detta a fine 800
            dall'allora ministro delle poste britannico)
            640KB di memoria basteranno per tutti! (zio
            Bill)
            il videotel basa e avanza per comunicare,
            internet non si svilupperà mai (Francia,
            1980)
            I file midi sono la musica del futuro!
            (Yamka, Sony, anni 80)
            Non hai calcolato i bisogni indotti agli
            utenti domestici... il vinile non va bene,
            il cd è il supporto del futuro, no, lo
            stereo è da sfigati, meglio il dolby. no, il
            doldy5, no, il dolby7, i video cd sono
            meglio delle cassette, no sono meglio i dvd,
            no, la definizione non è abbastanza buona,
            la compressione lossy li rovina.
            Oggi c'è già chi afferma che gli mp3 essendo
            lossy rovinano il suono e che è meglio la
            musica non compressa (si, forse per i cani o
            i delfini!)... quando le multinazionali
            vorranno lanciare i supporti da un paio di
            tb diranno lo stesso per i video e l'mpg4 (o
            suo nipote) farà una brutta fineOk, sono anch'io un cultore delle frasi celebri, e ne adoro parecchie di quelle che tu hai citato, ma qui c'è da fare una piccola distinzione.Io quello che sostengo è che non esiste alcun utilizzo dell'internet non soddisfacibile da una 10 megabit, in quanto è vero che aumenta la richiesta di qualità, ma contemporaneamente aumenta tantissimo anche la qualità di compressione, grazie ai processori sempre più potenti.Personalmente penso sia più economico lavorare sui compressori, piuttosto che ampliare a dismisura le bande fino ad arrivare a chissà quale improbabile banda, in un mondo (quello di oggi) dove il 90% deegli abitanti dell'occidente ha soltanto una connessione PSTN, mentre il resto del mondo non ha manco quella.Non fantasticare troppo, io credo che la tecnologia in costante miglioramente (stile raddoppio ogni 2 anni, sia arrivata al capolinea, adesso si apre l'era delle applicazioni, perché se è vero che abbiamo migliorato le tecnologia, non stiamo sfruttando affatto i suoi miglioramenti (vedi P4 2,8 Ghz, usati per la videoscrittura).
          • Anonimo scrive:
            Re: qualcuno mi spiega?

            Non fantasticare troppo, io credo che la
            tecnologia in costante miglioramente (stile
            raddoppio ogni 2 anni, sia arrivata al
            capolinea, adesso si apre l'era delle
            applicazioni, perché se è vero che abbiamo
            migliorato le tecnologia, non stiamo
            sfruttando affatto i suoi miglioramenti
            (vedi P4 2,8 Ghz, usati per la
            videoscrittura).La tecnologia che conosciamo oggi è probabilmente arrivata vicina al capolinea, ma sono i nuovi scenari che non possiamo prevedere.Prendi l'es dei db dell'altro post, senza tirare in ballo compressione nè niente sono in grado di lavorare tramite l'invio di semplici schermate di comandi e risposte su db di tb su una linea 56k, ma sei fai le stesse cose con db che devono essere trasferiti per essere elaborati sul client una connessone Ethernet 10 non ti basta più... i cablatori degli uffici hanno tutti ringraziato M$ 10 anni fa quando con i suoi db ha dato l'impulso per l'Ethernet 100.Se sarà conveniente per i venditori di tecnologia questi ti renderanno necessaria qualunque tecnologia vogliano venderti.Pensa ai P4 2800 che saranno anche sprecati per la videoscrittura ma che sarebbero ad es lenti se qualcuno si metterà a fare applicativi seri ad es in Java, spacciandotelo poi per una grande innovazione (stanno cominciando coi giochi).Però l'innovazione è comunque positiva, perchè anche oggi potrei lavorare con notepad su un 286 ma se invece volessi fare un render ci metterei dei mesi... basta che non sia fine a se stessa, ad es che l'accelerazione degli intel portasse poi ricadute positive sulla ricerca delle scienze dei materiali e così via.
          • Anonimo scrive:
            Re: qualcuno mi spiega?

            I file midi sono la musica del futuro!
            (Yamka, Sony, anni 80)Bhe x 20 anni lo sono stati e per molti musicisti sono fondamentali ancora adesso.
            Ao Alex
        • Anonimo scrive:
          Re: qualcuno mi spiega?

          definizione non compressi (qualche centinaio
          di Gb, come i nuovi dvd) credi cheperche' mai dovrebbero essere NON compressi?bisogna delirare per dimostrare che 10 Mb non bastano?
          • Anonimo scrive:
            Re: qualcuno mi spiega?

            perche' mai dovrebbero essere NON compressi?vedi altro post
            bisogna delirare per dimostrare che 10 Mb
            non bastano?sempre meglio di 56k... 10 Mb basteranno fino a quando le multinazionali non ti convinceranno che non bastano più, e (v.altro post) non ci vuole molto se non ci svegliamoper me che faccio uso professionale di titanici db vanno bene anche i 56k, perchè i db che uso sono stati costruiti con il cervello, per altri professionisti che usano db che sono come i miei non basterebbero nemmeno 10 mb sec perchè sono db con tecnologia ridicola e vanno bene solo a partire da una ethernet a 100mb.figurati per gli utonti domestici che si bevono qualunque cosa quanto sarà facile per le multinazionali fagli credere mpg=schifo (con l'audio stanno già cominciando)
          • Anonimo scrive:
            Re: qualcuno mi spiega?

            figurati per gli utonti domestici che si
            bevono qualunque cosa quanto sarà facile per
            le multinazionali fagli credere mpg=schifo
            (con l'audio stanno già cominciando)comunque sull'mp3 = schifo sono parz d'accordo, pur non supportando la politica della tecnologia che invecchia in fretta, esistono già oggi algoritmi decisamente migliori, e obiettivamente l'mp3 a 128k, usato per rimpiazzare i ciddì è un pò scarso (se ascoltato su impianti da qualche migliaio di euro intendo)capirai che non ha senso comprare un amplificatore Nad da 2000 euro per ascoltarci un mp3 a 128K,comunque il 192 è paragonabile al ciddì, mentre i nuovi compressori come il vorbis credo abbiano un gran potenziale su questo fronte.
          • Anonimo scrive:
            Re: qualcuno mi spiega?
            - Scritto da: mel4tonin

            figurati per gli utonti domestici che si

            bevono qualunque cosa quanto sarà facile
            per

            le multinazionali fagli credere mpg=schifo

            (con l'audio stanno già cominciando)

            comunque sull'mp3 = schifo sono parz
            capirai che non ha senso comprare un
            comunque il 192 è paragonabile al ciddì,
            mentre i nuovi compressori come il vorbisNAD? 192? CIDDI? mp3 o mpg? state sfoggiando cultura? 10 Mb non bastano?rimango sulla tesi del delirio.cambiate forum o notizia.
          • Anonimo scrive:
            Re: qualcuno mi spiega?

            NAD? 192? CIDDI? mp3 o mpg? state sfoggiando
            cultura? 10 Mb non bastano?
            rimango sulla tesi del delirio.
            cambiate forum o notizia.dunque 10 Mb sono ad essere buoni 1,2 MByte utili al secondo, un cd lo scaricheresti in 500 secondi, alias 8 minuti e un po (sempre approssimando per difetto). Lo sai quanto ci mette il marketing a fare sentire tuo nipote uno sfigato perchè non lo scarica in 3 secondi come il suo compagno di classe antipatico?
          • Anonimo scrive:
            Re: qualcuno mi spiega?

            Lo sai quanto ci mette il marketing a fare
            sentire tuo nipote uno sfigato perchè non lo
            scarica in 3 secondi come il suo compagno di
            classe antipatico?Che un buon marketing ci metta poco, non e' affatto strano, perche' questo e' un dei principali compiti del marketing."Creare nuovi mercati per nuovo prodotti, anche e sopratutto a discapito di prodotti gia' presenti sul mercato stesso."Ma qui sorge il problema, esistono prodotti alternativi migliori, e disponibili per una vasta fascia d'Utenti, il cosidetto "target"?E questo genere di problemi non li risolve il marketing (ne gli compete di farlo).Ciao, Oscar.
          • Anonimo scrive:
            Re: qualcuno mi spiega? + 0 -

            dunque 10 Mb sono ad essere buoni 1,2 MByte
            utili al secondo, un cd lo scaricheresti in
            500 secondi, alias 8 minuti e un po (sempre
            approssimando per difetto).
            Lo sai quanto ci mette il marketing a fare
            sentire tuo nipote uno sfigato perchè non lo
            scarica in 3 secondi come il suo compagno di
            classe antipatico?ma più o meno.o meglio mi spiego, lo credevo anch'io che ho avuto questa escalation di bitrate14.4 (lontano 1992)28.833.656k54k ISDN640K Adsl10Mb Fibrami sono sempre detto, per quanto sia veloce, io continuerò a trovarlo lento,poi scopri che arrivi ad un punto, in cui la velocità di download è superiore alla tua velocità di scegliere cosa vuoi, e che hai sempre il real time (ovvero scarico un brano o un video e mentre lo scarico lo ascolto perché la velocità di download è superiore al suo bitrate) e quello è il punto oltre il quale non hai più bisogna di altra velocità. La fibra ottica me l'ha data, e il mio HD chiede pietà, a causa dei 5 Gb di download medi giornalieri
          • Anonimo scrive:
            Re: qualcuno mi spiega? + 0 -

            La fibra ottica me l'ha data, e il mio HD
            chiede pietà, a causa dei 5 Gb di download
            medi giornalieri da p.i.Seagate annuncia: 50 terabyte in un polliceNews - Il celebre produttore di hard disk ha dimostrato una tecnologia con cui conta, entro 5-10 anni, di produrre hard disk centinaia di volte più capienti di quelli odierni, capaci di archiviare un'intera biblioteca nazionaletroveranno il modo di farti desiderare di riempire qualche pollice di hd! e a 5Gb al gg farai fatica!
          • Anonimo scrive:
            Re: qualcuno mi spiega?
            - Scritto da: mel4tonin

            comunque sull'mp3 = schifo sono parz
            d'accordo, pur non supportando la politica
            della tecnologia che invecchia in fretta,
            esistono già oggi algoritmi decisamente
            migliori, e obiettivamente l'mp3 a 128k,
            usato per rimpiazzare i ciddì è un pò scarso
            (se ascoltato su impianti da qualche
            migliaio di euro intendo)
            Bhe chi ha quelle cifre puo' comprarsi i CD direttamente IMO. L'mp3 e' perfetto per i dispositivi portatili e per lo streaming allo stato attuale delle connessioni internet e (IMO sempre) probabilmente anche per i prossimi 5-6 anni.Ao Alex
    • Anonimo scrive:
      Re: qualcuno mi spiega?
      - Scritto da: miele
      1) perchè le linee elettriche sono
      dappertutto e quelle telefoniche no?Spesso non le vogliono i clienti le linee telefoniche.Ti faccio un esempio: chi ha una casa al mare, in campagna o in montagna, spesso non si fa installare la linea telefonica per non dover pagare un canone alto e assurdo anche quando non c'è.Col cellulare se devo fare qualche chiamata non c'è problema e spesso si spende di meno che a fare una interrurbana.La linea elettrica invece c'è ovunque ci sono degli insediamenti. Questo è uno dei motivi per cui sarebbe interessante poter disporre di Internet su linea elettrica invece che telefonica.
    • Anonimo scrive:
      Re: qualcuno mi spiega?
      1) Non sono un ingegnere fortunatamente ;-), ma mi sembra chiaro che stendere un cavo a media tensione lungo una valle che collega poi TUTTE le case, sia diverso dall'aggiornare connessioni telefoniche a DSL e rimpiazzare centraline digitali (magari per uno o due utenti che hanno il pallino internettiano).Le prospettive per una elettrointernet ci sarebbero tutte ma suppongo che gli interessi in gioco siano talmente grandi, che si affaccera' una soluzione di compromesso (non interferenza da parte delle societa' di distribuzione elettrica): un'altra tecnologia che verra' garbatamente affossata perche' scompiglierebbe lo status quo.cordialmente
    • Anonimo scrive:
      Re: qualcuno mi spiega?
      Le citta' statunitensi hanno poco piu' di 200 anni e sono state costruite con criteri moderni. Le nostre ne hanno oltre 1500 e ogni volta che scavi escono ossa,rovine,ecc. E comunque la rete elettrica non c'e' dappertutto.PS: i cavi che vengono posati ora sono solo fibre ottiche. Se tu hai la palla di vetro per capire quale sara' la tecnologia che andra' tra 20 anni fatti sentire che ti copriranno d'oro.- Scritto da: miele
      1) perchè le linee elettriche sono
      dappertutto e quelle telefoniche no?
      si tratta di stendere solo dei cavi (con un
      costo al Km abbastanza irrisorio, per una
      grossa azienda), poi ci sono le centraline
      elettriche e telefoniche.
      ho sentito le compagnie post telecom
      lamentarsi più che altro per i costi di
      stesura capillare dei cavi...
      ma se la copertura elettrica è quasi a
      tappeto perchè ci sono zone non coperte
      dalle line telefoniche e ancora di più dalle
      linee telefoniche moderne? Cos'è, le società
      elettriche a posare cavi e a fare
      manutenzione sono dei fenomeni?

      2) perchè dato che ormai il mito della
      tecnologia eterna è finito e sappiamo che
      tra qualche anno anche l'adsl sarà vecchia
      continuiamo a stendere in città e lungo le
      strade cavi interrati?
      Negli stati uniti usano dei tunnel che
      consentono rapidi interventi di riparazione,
      sostituzione e manutenzione, qui spacchiamo
      le strade per qualunque lavoro, che diventa
      più costoso e crea grossi disagi aggiuntivi?

      non è che qualcuno, come me, sente una
      grossa presa per il culo?
  • Anonimo scrive:
    piuttosto che no QoS meglio così
    speriamo invece che in Italia non facciano passare un servizio che non sia di qualità.Se i tedeschi non ci sono stati significa che hanno fatto tutti i test per dire "NON FUNZIONA".Come mai gli americani non usano questa tecnologia?
  • Anonimo scrive:
    mmmm...
    ...e pensare che in questi forum c'era qualcuno che diceva "i cavi elettrici non sono stati fatti per trasportare dati" e qualcuno gli ha pure dato del cogli0ne!:)
    • Anonimo scrive:
      Re: mmmm...
      In effetti molti avevano suscitato dubbi a causa dell'alto rumore, ma non pensavo che la cosa a conti fatti risultasse irrealizzabile come questa notizia lascia sospettare.
      • Anonimo scrive:
        Re: mmmm...
        - Scritto da: Alex
        In effetti molti avevano suscitato dubbi a
        causa dell'alto rumore, ma non pensavo che
        la cosa a conti fatti risultasse
        irrealizzabile come questa notizia lascia
        sospettare.comunque prima di abbandonare l'idea aspettiamo, perché altri 60 paesi stanno sperimentando, e personalmente aspetterei prima di dire che perché la germania (con tutto il rispetto di cui gode da parte ia) possa dare l'ultima parola su un progetto, nessuno ci assicura che l RWE non abbia avuto altri interessi per non farlo.
  • Anonimo scrive:
    Speriamo non sfumi questa possibilità in Italia.
    Speriamo che non sfumi anche questa possibilità in Italia, altrimenti per avere un'accesso a banda larga dovremmo appoggiarci unicamente a Telecom Italia ed alla sua ADSL. Le linee in ULL sono davvero poche, come gli utenti che possono godere di collegamenti in fibra ottica.E non dimentichiamoci di tutti coloro, (che sono decine di milioni di cittadini) che attualmente non sono coperte dal alcun servizio a banda larga e che hanno perso le speranze, che avevano intravisto nel modello FRIACO per ottenere un'accesso economico a banda stretta.Condoglianze!
    • Anonimo scrive:
      Re: Speriamo non sfumi questa possibilità in Italia.
      Sei sicuro che non ci possa essere alternativa alla connessione ad Internet economica di ENEL?Fatti un giro qua e vedrai che il futuro in Italia già esiste, e non è sui cavi...http://www.wireless-italia.com/modules.php?name=News&file=article&sid=4
      • Anonimo scrive:
        Re: Speriamo non sfumi questa possibilità in Itali
        - Scritto da: Alberto
        Sei sicuro che non ci possa essere
        alternativa alla connessione ad Internet
        economica di ENEL?

        Fatti un giro qua e vedrai che il futuro in
        Italia già esiste, e non è sui cavi...

        http://www.wireless-italia.com/modules.php?nace ne sono anche altre che non abbiano un tumore incluso nel prezzo?Wi-Fi Kills
        • Anonimo scrive:
          Re: Speriamo non sfumi questa possibilità in Itali
          e questa chi te l'ha detta?
          • Anonimo scrive:
            Re: Speriamo non sfumi questa possibilità in Itali
            Sicuramente glie l'ha detta suo cuggino!Senza le wireless lan pensa di essere pulito, e poi magari ha il pc col processore da 2Giga, il cellulare in tasca, il monitor da 18 pollici made in Korea, il tv col retroproiettore, il forno a microonde in cucina, il ripetirore Telecom sul tetto del vicino e quello dell'emittente radio a 2km...Ma questo è un forum o la festa del bigotto!?!
          • Anonimo scrive:
            Re: Speriamo non sfumi questa possibilità in Itali
            - Scritto da: Alex
            Sicuramente glie l'ha detta suo cuggino!
            Senza le wireless lan pensa di essere
            pulito, e poi magari ha il pc col processore
            da 2Giga, il cellulare in tasca, il monitor
            da 18 pollici made in Korea, il tv col
            retroproiettore, il forno a microonde in
            cucina, il ripetirore Telecom sul tetto del
            vicino e quello dell'emittente radio a
            2km...

            Ma questo è un forum o la festa del
            bigotto!?!perché i prodotti Hi-tech non vengono testati prima di essere messi in commercio?una sperimentazione di 10 anni, e poi ne riparliamo. Altro che fare i controlli solo dopo 1000 casi di tumori.Purtroppo già viviamo bombardati da radiazioni, personalmente evito il maggior numero di quelle che posso evitare, e l'wi-fi non me lo prendo.se no, se siamo della idea "tanto ci fa male lo stesso" perché non prendiamo il microonde, rompiamo il vetro, e ci mettiamo dentro la mano???? tanto c'ho il ripetitore telecom a 500 metri di distanza, male x male....wi-fi kills
        • Anonimo scrive:
          Re: Speriamo non sfumi questa possibilità in Itali
          - Scritto da: mel4tonin


          - Scritto da: Alberto

          Sei sicuro che non ci possa essere

          alternativa alla connessione ad Internet

          economica di ENEL?



          Fatti un giro qua e vedrai che il futuro
          in

          Italia già esiste, e non è sui cavi...




          http://www.wireless-italia.com/modules.php?na

          ce ne sono anche altre che non abbiano un
          tumore incluso nel prezzo?

          Wi-Fi Killssì : http://www.wireless-italia.com/modules.php?nae non stare a sentire tutto quello che passano alla telemerdavisione ....
    • Anonimo scrive:
      Re: Speriamo non sfumi questa possibilità in Italia.
      Qui c'è puzza di marcio....
Chiudi i commenti