Intel pronta per Bitcoin: un chip rivoluzionerà il mining

Intel pronta per Bitcoin: un chip rivoluzionerà il mining

Intel sembra pronta al lancio di un nuovo chip realizzato esclusivamente per rivoluzionare il mining Bitcoin: riduzione dei costi per tutti.
Intel sembra pronta al lancio di un nuovo chip realizzato esclusivamente per rivoluzionare il mining Bitcoin: riduzione dei costi per tutti.

Consumi ridotti e processo alla portata di tutti: è questo l’obiettivo che ha in mente Intel pensando al lancio del suo futuro chip realizzato solo ed esclusivamente per il mining di Bitcoin. In pratica, il più importante e grande produttore al mondo di processori sembra aver deciso di entrare a gamba tesa nel mondo delle criptovalute. Una scelta che sta facendo molto discutere chi è a favore e chi è contro. Questa mossa di Intel dovrebbe spingerci a investire su Bitcoin sfruttando la tecnologia avanzata di eToro, piattaforma di social trading adatta sia a chi è alle prime armi che ai più esperti.

Intel potrebbe debuttare nel mining con un prodotto incredibile

Questa incredibile notizia è stata rivelata in primis dall’agenda dell’evento virtuale International Solid-State Circuits Conference (ISSCC) che si terrà il prossimo febbraio 2022. Intel, il 23 febbraio, parteciperà attraverso una conferenza intitolata “Bonanza Mine: An Ultra-Low-Low-Voltage Energy-Efficient Bitcoin Mining ASIC“. Si presume che proprio in questa occasione presenterà il suo chip rivoluzionario per il mining di Bitcoin.

L’aspetto più importante di questa novità riguarda proprio la destinazione del chip. Infatti, uno dei problemi più grossi del mining di Bitcoin sono gli alti costi di gestione. Primo fra tutti quello dell’energia elettrica, dato il suo elevato consumo durante tutto il processo.

Intel, con questo nuovo chip contenuto nelle sue macchine ASIC, si proporrà con un prodotto indirizzato proprio a superare questo problema. La sua alta efficienza e il basso voltaggio permetterà il mining di Bitcoin con dei costi decisamente più contenuti rispetto alle tradizionali macchine, oggi definite supercomputer.

Non è un segreto che le macchine per minare oggi siano estremamente costose non solo all’acquisto, ma anche durante il loro funzionamento. Perciò risulta anche difficile e molto più lungo il processo di ammortamento dei costi e degli investimenti.

Infine, ciò che lascia a bocca aperta riguarda proprio la scelta di Intel, azienda abbastanza conservatrice, di entrare nel mondo di Bitcoin. Nondimeno, evidenzia quanto interesse stia generando il settore delle criptovalute. Perciò può essere questa l’occasione per acquistare Bitcoin con eToro e iniziare a investire attraverso la piattaforma leader nel settore del social trading crypto.

*Il 67% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 19 gen 2022
Link copiato negli appunti