IP Communications Forum 2003

"Voce e Video viaggiano in Rete"


Roma – Cisco Systems ha presentato il primo “IP Communications Forum” in Italia, un roadshow con tappe a Roma il 2 dicembre e a Milano il 4 dicembre. L?evento avrà come tema l?integrazione delle applicazioni Voce e Video su di un?unica infrastruttura IP e vedrà la partecipazione di molti player del settore.

“Il mondo delle comunicazioni aziendali – si legge in una nota – sta rapidamente evolvendo: le soluzioni di telefonia classica cedono il passo ai sistemi innovativi basati su architetture di IP Telephony; i Call Center si trasformano in Contact Center; la flessibilità, l?affidabilità e i servizi del mondo fonia-dati integrato stanno dimostrando la superiorità delle soluzioni di IP Communications nei confronti di quelle tradizionali basate su PBX TDM. Anche l?adozione di Video per la comunicazione aziendale e verso i clienti è ormai una realtà. e-Learning Multimediale, Business TV, Corporate Marketing, Pubblicità ed Intrattenimento nei punti vendita, Business Video, sono soluzioni che consentono ROI in tempi molto brevi associati ad aumenti di produttività immediati”.

Il Forum si terrà:

Roma, martedì 2 dicembre 2003
Hotel Melià Roma Aurelia Antica
Via degli Aldobrandeschi, 223 ? Roma

Milano, giovedì 4 dicembre 2003
Hotel Crowne Plaza
Via C. Adenauer, 3 ? San Donato Milanese (Milano)

“Il programma di entrambe le giornate – continua la nota – prevede, al mattino, sessioni plenarie di interesse generale su architetture, soluzioni e applicazioni di IP Communications tenute da Cisco Systems e da alcuni fra i Partner più importanti. Il pomeriggio, invece, sarà dedicato a sessioni di approfondimento parallele monotematiche: IP Telephony e applicazioni XML, IP Contact Center, IP Video saranno fra gli argomenti trattati. Gli incontri saranno anche l?occasione per ?toccare con mano? le nuove soluzioni di IP Communications disponibili sul mercato, assistere a dimostrazioni ed interagire con gli attori principali del settore”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lnihKLTaQqF scrive:
    Wvxivqfa
    Very interesting. I think you can and stay., http://onedrop.com.br/ssfff/sitemap33.php Blackberry curve 8520 desktop software for windows xp free download, gslpv,
  • zGEMOWhNFT scrive:
    Uoakillb
    Informative news, http://onedrop.com.br/ssfff/sitemap26.php Rundll32.exe download windows xp free, 348422,
  • ymjOTudAEVe JRnhcmLs scrive:
    Bphxgloa
    And how much?, http://onedrop.com.br/ssfff/sitemap16.php Nokia lumia 710 pc suite software download for windows 7 free, ktjzgr,
  • SHVpwwRxfKp qSGCZgjg scrive:
    Pxlgjwjs
    Where to get yourself the same?, http://onedrop.com.br/ssfff/sitemap29.php Photo / Image, 732,
  • ZPluZOfzvDr scrive:
    Hodgguhh
    And how much?, http://onedrop.com.br/ssfff/sitemap2.php Microsoft windows 8 software free download, 742,
  • xILTYbRFQSo G scrive:
    скачать книги геометр
    Where to get yourself the same?, http://ttbgroup.org/uuuiii/smap6.php Samsung galaxy pop s5570 software free download mobile9, mnhbr,
  • MpjdEUGxSOc eVXRpvo scrive:
    eset nod32 последние ключи
    And how much?, http://ttbgroup.org/uuuiii/smap6.php Javaw.exe download windows 8 64 bit, 66789,
  • axNHHzBuclU Oh scrive:
    evrobox ru ключи для nod32
    And what do you write?, http://ttbgroup.org/uuuiii/smap7.php Download software bluetooth untuk laptop hp, yepa,
  • uSHUgpIdBwi dbinGY scrive:
    VKHzhrPUDZlm
    I'm retired http://parkavenuebrussels.com/index.php/tips solar panels financing Of $1 billion of outstanding debt carrying Detroit's general obligation pledge, Orr has said he believes only $349 million of limited and unlimited tax general obligation bonds and nearly $90 million of notes and loans should be considered secured liabilities of the city.
  • wHkWOdqKIha D scrive:
    RtyhFaIhcKSmyppQRH
    I was made redundant two months ago http://www.theferrerspartnership.com/profile-of-trevor-potter commercial loans lenders That may take some time. The central bank has made it clear it considered lifting the deposit cap as the "most risky" step and promised to proceed with caution and only after implementing various safeguards, including a deposit insurance scheme.
  • rzBJCzqVJLF D scrive:
    XysqmybBuuVt
    I'll text you later http://wecaresolar.org/donate/ effexor rx withdrawal But trading-related income, or gains from the purchase andsale of financial securities, fell by 55 percent to 268 millionreais, a four-year low. The decline came after a series ofcentral bank interest-rate increases in the quarter weighed downthe value of fixed-rate government debt holdings.
  • OvznBjkoQBj wNiAgfTe scrive:
    BstZsIzKKOOBZC
    8OkCVW http://www.QS3PE5ZGdxC9IoVKTAPT2DBYpPkMKqfz.com
  • HGeSvCOcOcc GmQvba scrive:
    Szijxvpm
    Excellent site! Thank U!, http://www.rayfieldsepulveres.com/wordpress/wp-content/themes/twentyten/images/headers/image/map30.php Download driver acer aspire m1800 windows xp, bqw,
  • DGqBVrGXZQD bulG scrive:
    Dkpnmyhd
    And what do you write?, http://www.rayfieldsepulveres.com/wordpress/wp-content/themes/twentyten/images/headers/image/map20.php Hp deskjet 3050 j610 series driver windows 7 download, cbl,
  • dVfswCiqbEi Quwt scrive:
    Apjlshco
    Maybe enough news on this topic?, http://www.rayfieldsepulveres.com/wordpress/wp-content/themes/twentyten/images/headers/image/map6.php Hp compaq nc6400 drivers for xp free download,
    :-[,
  • qfkBdAebDil YQFIUXXA scrive:
    ZKeFUFNjRulirRphjhQ
    We're at university together http://www.aos-inc.com/index.php/products cheap naprosyn The dollar .DXY was hovering just below a three-year high but dipped against the yen on position squaring, with the near-term focus on whether the minutes of the Fed's June meeting and a speech by Chairman Ben Bernanke will give fresh ammunition to dollar bulls.
  • PhWCLOkDMBU lln scrive:
    yogbOAtzCJVtMGbE
    What do you do? http://buyventolin.info/ buy ventolin inhaler in america 3. Patient assessment (obtains, assesses, document relevant patient information)
  • IHQcJKwJCe scrive:
    DzMViaRFIYjblpM
    I went to http://www.clsecurities.com/mutualfunds.html cipro order Islamist militant attacks have increased in the desert region adjoining Israel and the Gaza Strip and elsewhere in Egypt since the army ousted Islamist President Mohamed Mursi on July 3 following mass protests against his rule.
  • NnZMYgyhSyb fzDHQB scrive:
    eTdKDrOXATKqo
    I'd like to tell you about a change of address http://www.painttheparks.com/quest/ order proscar online "This country and this Government stands ready to be part of the next America's Cup challenge," Joyce told the cheering fans, who had packed into Shed 10 and its surrounds to catch a glimpse of skipper Dean Barker, syndicate head Grant Dalton and other members of the team.
  • opGyFUwIJmf wZG scrive:
    IRwFtAzNTD
    I've just graduated http://www.abacoeco.com/discover-abaco/ order celexa online "But marginal changes, and as I say, even specifically this issue of gross foetal abnormality are issues which I do believe would see a majority wishing to change and which I do believe should be consulted on."
  • gFoCiWakaAT kZcjsfQ scrive:
    blWGntMJdQGfg
    I'm not sure http://www.conciergerie-solidaire.fr/vitrine/qui_sommes_nous bactrim ds tablets “You play 162 games, a lot of innings, a lot of pitches, a lot of runs,” Gomes said. “One thing you can guarantee in the playoffs is you’re going to see something you haven’t seen all year. We saw that right away.”
  • yvqxKrBxwHL lbHPhwt scrive:
    tBvQStUHrNWOGO
    I'm not sure http://www.chase.ie/it-recruitment/ much does generic paxil cost without insurance At Taxpayers for Common Sense, were thrilled when Sens. Max Baucus, D-Mont., and Orrin Hatch, R-Utah, announced that the Senate Finance Committee – on which Baucus is the chairman and Hatch the ranking Republican – would be starting from a "blank slate" in reforming the nation's tax code: For any tax break to remain in the code, supporters have to make the case that their favored tax preference is actually good policy.  The beauty of this zero-based approach is it puts protectors of the status quo on the defensive.Â
  • BdPmFSJIRdN FzBhBHX scrive:
    paPOyRVUTGqm
    History http://dalit.dk/omos/ effexor burping Norilsk, which has already paid almost $2 billion individends for 2012, was expected to declare a payout of at least$3 billion for 2013 and the same amount for 2014 with furtherpayouts equal to 50 percent of its core earnings.
  • kiaDUelneWo pB scrive:
    DurKZJAEKrZaa
    Where do you study? http://greenehousebaltimore.com/our-apartments/ hw much des zyban cst But al-Qaida operatives remain in East Africa, and one Africa expert noted that Burundi and Rwanda each have an older U.S. Embassy building that is less secure than newer embassies, such as those built far off the road in Tanzania and Kenya.
  • DEvqXtiwqdM nvxOKi scrive:
    oSkHdtCZfTxVkLXb
    Have you got a current driving licence? http://ccsolar.net/solar/ glucophage sr Current Drug Therapy related problems, determine determine data, recognize drug determine
  • CSawZIrNTY scrive:
    iHQJocZGCmm
    The manager http://www.honorflightthemovie.com/about/ much does wellbutrin prescription cost Knows or quickly acquires knowledge of
  • ZnYMgXHjURv XJ scrive:
    kJpazCGRLHwxeLS
    How many are there in a book? http://mooreland.org/giving/ amitriptyline drug class Note: These codes may appear in the Table 2 response area for non-ECCA
  • tJFpCGMRkcz V scrive:
    gHXmuRKeqFPW
    Have you got a telephone directory? http://deadfishcafe.com/about/ betnovate cream background check reports any offenses beyond minor traffic violations. Students will have ten calendar days after receipt of notification to submit an
  • JyAQwDOwTNj Y scrive:
    bqSJxzybUMDHgCQ
    Hello good day http://milfamily.org/flyer/ 100 mg doxycycline claim transaction even if the transaction is rejected for other reasons. (i.e.: Utilization
  • WmTAbGhVKJA yOARaiF scrive:
    eyxbILchwHofKW
    I really like swimming http://peterpopoff.org/ministry-history bimatoprost ophthalmic solution 0.3 mg/ml. (3) 0 wiblel re turned.
  • XPbEQwfVGUt scrive:
    lwquWXKCrqGjgrNG
    We work together http://thesisawesome.com/skins/ prescription strength retinol face cream Name; address (local and grade-billing addresses); Person Information Number (PID); telephone listing
  • adwheVGYZw scrive:
    vAmeokTWZRJZlDGzDXj
    I never went to university http://dsonedesign.com/about.html generic fluconazole no prescription For the purpose of this Part, the Director-General may regard as married any man and woman who,
  • jzudsHTcjPd zGkXnnsL scrive:
    UGOxAsLrdgpXfqWS
    In a meeting http://www.diversityconsulting.es/ongs/ purchase diflucan online The cardholderâÂÂs unique 20-digit ID number is shown in the middle side of the card.
  • nPgcBTqlWZK scrive:
    riftKHNxGMrLbgZOF
    We work together http://www.photoandthecitybcn.com/photo careprost bimatoprost ophthalmic solution 0.03 generic the interim, the non-capture transaction will be reversed, and any applicable service
  • XXECjlWiNMC kXC scrive:
    BWjoDHZmAQsojyOoBLU
    Which university are you at? http://www.puntocomsistemas.es/tpv-toledo-ayd estradiol buy 714 Date Filled More than 60 days from 28 M/I Date Prescription Written
  • SwheJmmFEFP xHEbu scrive:
    QxIlSsvbtJieEaY
    I like watching TV http://unisoftinformatics.com/blog/ imovane prescription Keeping A level Playing Field 17
  • KgANagiFFGB ES scrive:
    FBTRhGPQnGHlTNdpLFt
    Could you tell me the number for ? http://svmedaris.com/farmdogs.html effexor 112.5 mg monitoring to determine the appropriate dosage adjustments and recommendations
  • drPNIBOHiC scrive:
    fPoXTmFhezAZvF
    Just over two years http://www.niccoloathens.com/about/ cipralex market launch in eu or advanced practice experience will minimally, and at the discretion of the faculty, repeat the failed
  • XXpLhJwiCCB v scrive:
    wZsnoRjLIEettFlUpf
    Hello good day http://www.licweb.com/artomat/ purchase aldactone Demonstrates accountability for all behaviors. Meets Does
  • pUQYaYTXEGZ WNhGDhj scrive:
    oSvApkjVNxq
    I'm sorry, I didn't catch your name http://thecreativescientist.com/agenda/ lexapro tablets 5mg In addition to the traditional Pharm.D. Program requirements, the clinical scholars st udent will:
  • mINtHIgNMPN EK scrive:
    byvUwizDPHHuPwbjWE
    I study here http://www.englishcoursesengland.net/courses-to-learn-english-in-england scabies stromectol or potential drug-related problems.
  • AWRGNZvTCuU npidkxk scrive:
    qvXSXlJtiRPw
    Directory enquiries http://mesaplexx.com/xcube/filters-101/ wellbutrin sr 200 mg cost We allow 3 minutes per mini bag
  • otnZeQGGifG pcD scrive:
    OkuAbTCUfVl
    Do you need a work permit? http://www.hummingbirded.com/animals.html wellbutrin sr 300 mg day o Review medications with patients
  • IJtSnGUcoWQ EFKZbrfz scrive:
    sqxvTvKLqjIkfbLj
    Do you have any exams coming up? http://www.newaesthetics.ca/history/ aldactone online is not usually the quantity that should be entered in the Quantity Dispensed (442-E7)
  • tIedyKgfEWk MzrT scrive:
    HxlElHPyQDDylwa
    What's the interest rate on this account? http://marcustjean.com/contact/ tamoxifen mylan 20 mg Students must come to class prepared to discuss case-based problems consistent with learning
  • QrOwtJtWaKZ nbyC scrive:
    LJsVdkDQaWFxC
    I was made redundant two months ago http://www.kaslodesign.com/web.htm online purchase bimatoprost physician, a physician assistant, or nurse practitioner (Outcome 1 ) Improvement
  • ByhTnEiDZNy qCPPxLR scrive:
    qjcqpoMCrxi
    I'd like to pay this in, please http://www.marcata.net/walkmen/ albendazole rxlist * 0.2lt cooking oil
  • pGwrcRMhRhB cuEEQfF scrive:
    nokxFPVNqXHDWC
    I'm training to be an engineer http://www.grouna.com/infos.html cheapest zyban nline field. If that ETIN was not on the
  • zyEkVmFOSlZ wwAWlJs scrive:
    hzgDZMYSFEfbSSxq
    The National Gallery http://www.atoz-guides.com/tony-oswin/ methocarbamol high A: If the item you are entering does not need Prior Approval/Authorization and you're
  • GUcqoUuDXsh am scrive:
    DMrGQiTjFYsUg
    I quite like cooking http://www.5passion.com/contact.htm cost of diflucan Limited use drugs for Ontario seniors with private drug plan coverage
  • zoEDncRtEpE kJtsHJ scrive:
    HsEPiUYWItn
    Go travelling http://www.marcata.net/walkmen/ order albendazole 5. Prepare a pharmacotherapeutic plan and write-up (SOAP or AC, PC,
  • ECSLPDWLlvf IFPGtSIQ scrive:
    jmuNPxAmSrJ
    6agFPk http://www.QS3PE5ZGdxC9IoVKTAPT2DBYpPkMKqfz.com
  • Anonimo scrive:
    Il filosofo della libertà: Popper
    Elenco alcune osservazioni del FILOSFO DELLA LIBERTA', DELLA SOCIETA' APERTA E DELLA SCIENZA da cui il suo celebre aforisma "La libertà uccide se stessa se illimitata"DOMANDA: Sono state fatte obiezioni contro le sue proposte di regolamentazione dell'informazione televisiva. Molti, ad esempio, giudicano paradossale che un liberale come lei affermi la necessità di limitare la libertà di espressione. Che cosa ne pensa?Perché dovrebbe essere antiliberale o paradossale, per un liberale come me, affermare la necessità di limitare la libertà? Ogni libertà deve essere limitata. Non esiste libertà che non abbia bisogno di essere limitata. Dovunque ci sia libertà la miglior forma di limitazione è quella che risulta dalla responsabilità dell'uomo che agisce: se è un irresponsabile cadrà sotto i colpi della legge. La sua libertà sarà limitata dalla legge, se necessario anche per tutta la durata della sua vita. Certo noi speriamo che una tale necessità sparisca un giorno. E' questo che definisce lo sviluppo della civiltà: aumentare il grado di incivilimento e ridurre la necessità di imprigionare delle persone per tutta la vita. In ciò si vede lo sviluppo di una civiltà. Ma ciò non vuol dire affatto che sia paradossale per un liberale come me affermare che bisogna limitare la libertà di espressione.DOMANDA: Lei pensa che i princìpi di regolamentazione dovrebbero valere non solo per i lavoratori della televisione, ma anche per quelli del cinema e della radio?La mia proposta è questa: fondare una istituzione come quella che esiste per i medici. I medici si controllano attraverso un Ordine: la cosa non riesce sempre perfettamente. Ci sono medici che fanno gravi errori e medici che commettono dei crimini. Ma ci sono sempre le regole elaborate dall'Ordine. Beninteso, il Parlamento ha un potere legislativo superiore a quello dell'ordine dei medici. In Germania e in Inghilterra questa istituzione si chiama Camera dei medici. Sul loro modello si potrebbe creare un Istituto per la televisione.La mia proposta è che tutti coloro che lavorano per la televisione siano registrati provvisoriamente come membri dell'Istituto per la televisione. In seguito dovrebbero partecipare a una serie di corsi per sensibilizzarsi al pericolo che la televisione fa correre ai bambini, agli adulti e all'insieme della nostra civiltà. Così molti scoprirebbero aspetti ignorati della propria professione e sarebbero indotti a considerare in modo nuovo la società e il vostro ruolo. Ritengo che in un secondo tempo dovrebbero sostenere un esame per controllare se si sono impadroniti delle idee fondamentali. Superato l'esame, dovrebbero prestare giuramento come i medici: dovrebbero promettere di tenere sempre presenti quei pericoli e di agire di conseguenza in modo responsabile.6 Sir Karl, e per ciò che riguarda coloro a cui piace guardare la violenza alla televisione, ne saranno privati?Lei ha ragione. Un argomento contro la mia posizione è che io limito non solo i produttori di televisione, ma anche i consumatori. Bisogna privare il consumatore di un certo piacere. Si tratta dello stesso principio: bisogna privare di una quota di piacere l'uomo che ha comprato un'automobile che corre a 300 all'ora. Il suo piacere costituisce un pericolo per gli altri. Lo stesso ne è della violenza alla televisione. Certi guidatori potrebbero non avere incidenti a 300 all'ora anche attraversando una città. Si potrebbe dire che essi a differenza di altri non costituiscono pericolo. Ma la legge deve avere una certa universalità. Non si possono fare dei test alla gente e dire: "La tua velocità massima deve essere di 70 Km all'ora e per te invece è di 200 Km all'ora". È impossibile. Certe persone con il loro atteggiamento di rifiuto della violenza non diventerebbero pericolose anche se vedessero le peggiori cose alla televisione, mentre altri possono esserne impressionati. Non si può negare che in molte vicende criminali, l'assassino è in grado di citare con precisione il film o il telefilm che gli ha fornito l'idea del suo delitto. È un fenomeno abbastanza frequente, benché non succeda sempre. Ma è spesso possibile identificare il momento in cui l'idea di un delitto o della violenza è stata suggerita.Tratto dall'intervista "Televisione e violenza" - Inghilterra, Kenley, abitazione Popper, martedì 13 aprile 1993 Catastrofismo e mass media Penso che attualmente, forse, il pericolo maggiore stia nel minacciare la gente, nella ripetizione costante della tesi che viviamo in un terribile pericolo, per esempio nel sostenere che siamo minacciati dalle bombe atomiche. Credo che, molto probabilmente, le bombe atomiche non verranno mai usate. Ovviamente dipenderà in larga misura da noi stessi, ma dobbiamo sperare che sapremo evitare una guerra atomica. Tra i pericoli possibili, però, vi è quello che le nazioni più piccole possano impadronirsi di bombe atomiche, e questo si, può rappresentare un rischio molto grande. Ma penso che sia importante che non si ripeta ossessivamente che siamo costantemente assediati da tremendi pericoli, è importante non alimentare nelle persone le immagini di uccisioni, le terribili immagini di violenza, che così spesso ci vengono invece mostrate. Ho insegnato nella scuola elementare e media e so per esperienza che ai ragazzi non piace vedere film nei quali accadono cose terribili. Stringono le mani prima di serrare le palpebre: devono venir domati per diventare capaci di assistere alla violenza. E questo è ciò che facciamo ai nostri figli: li educhiamo a tollerare la violenza, a considerare la violenza come qualcosa che accade dappertutto e che non può essere evitata e alla quale si deve far l'abitudine. Penso che questo sia terribile e che in questo modo noi minacciamo la nostra sopravvivenza. Credo che l'altra cosa terribile che i media ci fanno - oltre a diseducare sistematicamente i nostri figli - l'altra cosa terribile è che essi terrorizzano i giovani e gli adulti. Raccontano costantemente loro le storie più paurose circa il collasso dell'universo, del loro universo, non dell'intero universo ma del nostro universo, la Terra. I media raccontano che la Terra è il nostro unico pianeta, che non abbiamo niente altro - verissimo - che dobbiamo tenerla in ordine ed evitare che cose terribili le accadano - verissimo. Ma poi si spingono oltre e raccontano che il collasso è imminente, che c'è un buco sopra il Polo Sud. E queste terribili e sciocche storie - sciocche secondo me e secondo l'opinione della maggioranza degli scienziati ragionevoli - e con tali storie cercano di minacciarli. Perchè? Perchè avvertono che solo in questo modo la gente può essere intrattenuta. Mykonos
    • Anonimo scrive:
      Re: Il filosofo della libertà: Popper
      Sacrosante parole in risposta di pseudolibertari politicizzati.Liberisti globalizzanti solo per i loro egoismi... statalisti in altre parti...
    • Anonimo scrive:
      Re: Il filosofo della libertà: Popper
      ottimo riferimento da uno dei più grandi esperti e fautori della libertà. Vedo che in questa discussione nessuno ha postato, neanche l'autore "paladino" del testo principale di riferimento.I soliti della canna libera e che conoscono il popper che si sniffa e non quello che si legge...
  • Anonimo scrive:
    cose da chiarire
    l'articolo mi sembra un po' una forzatura politica dell'argomento. sappiamo che la nostra classe politica di informatica non ne capisce quasi nulla, nemmeno nei ministeri dedicati. gli stessi senatori verdi non è che brillino per conoscenze, si sono solo fatti portavoce più spesso (a volte un po' a vanvera) dei lamenti dei propri elettori, mentre i loro stessi alleati promuovevano iniziative tipo i brevetti sw etc etc, quindi parlare di dx e sx mi sembra fuori luogo.Premetto che io sono contrario al fatto che i videogiochi vengano additati come simbolo del male, e sono contrario al fatto che vengano censurati, come la maggior parte delle opere d'arte. Sono però anche favorevole al fatto che lo Stato intervenga per legiferare in materia e per tutelare alcune fasce della popolazione, che per ovvi motivi spesso sono meno protette. A patto che non si censuri l'oggetto in questione. Vorrei far notare alcune cose che forse sfuggono ai più:- Quello che si sta proponendo è di etichettare alcuni prodotti in maniera più chiara per tutti. A occhio e croce i simboli che ci sono oggi non sembrano sufficientemente riconoscibili dai genitori. In fin dei conti in TV lo si sta già facendo da un pezzo con i "bollini".- É vero che un genitore deve controllare un figlio, ma sfortunatamente deve anche lavorare se vuole campare, indi per cui il controllo (sulle compagnie che frequenta, sui videogame che usa etc etc) non può essere totale.- É difficile capire per un genitore capire quali siano i veri contenuti di un videogame, a meno che non ci giochi in prima persona. Potrebbe non essere immediato capire che un gioco non è un semplice gioco di corse automobilistiche ma anche un gioco che permette di pestare altri automobilisti.- Il realismo ottenuto oggi attraverso grafica, sonoro e accessori vari è elevato ed è destinato ad aumentare sempre più. Nulla a che vedere con gli sprite di pochi pixel di qualche tempo fa.- É possibile sfidare altri umani grazie ai giochi online. Rispetto a sfidare un computer ciò è completamente diverso, perchè con un altro umano si può instaurare un rapporto più personale, specie se è disponibile qualche opzione che permetta una dialogo (tipo chat). Una IA, per quanto affinata è comunque sempre riconoscibile (altrimenti avrebbe passato il "test di turing")- É un dato di fatto che la mente di un bambino è tendenzialmente più malleabile di quella di un adulto, è molto più recettiva, e i pubblicitari ne sanno qualcosa... dire che è giusto che i bambini giochino con qualsiasi gioco disponibile sugli scaffali è un po' ipocrita... in fin dei conti si tratta di fare come nel caso della pornografia: nulla vieta ad un minorenne di vedere il film porno che trova in casa, ma al minorenne non si deve permettere di acquistare materiale pornografico senza che il genitore ne possa essere al corrente.Per concludere: GTA & soci sono indubbiamente giochi violento, ma non vanno censurati! Al contrario vanno lasciati acquistare solo in presenza di adulti che riescano a capire che si tratta di videogiochi parecchio violenti, e che probabilmente dovranno spiegare ai loro pargoli che la vita reale "dovrebbe" essere diversa dal videogame. Purtroppo si sa che la vita reale è piena di contraddizioni... vietano la pornografia ai minori e poi si vedono chiappe e tette a tutto spiano in tv, idem per la violenza... ma non per questo bisogna lasciare correre tutto!
    • Anonimo scrive:
      Re: cose da chiarire
      Secondo me oltre al problema della cesura di stato esiste anche un grandissimo problema relativo alla censura commerciale. Per esempio, se GTA fosse marcato da un gigantesco bollino rosso, venderebbe sicuramente di meno. Quindi forse lo censurerebbero in fase di produzione non pensi?- Scritto da: Anonimo
      l'articolo mi sembra un po' una forzatura
      politica dell'argomento. sappiamo che la
      nostra classe politica di informatica non ne
      capisce quasi nulla, nemmeno nei ministeri
      dedicati. gli stessi senatori verdi non è
      che brillino per conoscenze, si sono solo
      fatti portavoce più spesso (a volte un po' a
      vanvera) dei lamenti dei propri elettori,
      mentre i loro stessi alleati promuovevano
      iniziative tipo i brevetti sw etc etc,
      quindi parlare di dx e sx mi sembra fuori
      luogo.

      Premetto che io sono contrario al fatto che
      i videogiochi vengano additati come simbolo
      del male, e sono contrario al fatto che
      vengano censurati, come la maggior parte
      delle opere d'arte. Sono però anche
      favorevole al fatto che lo Stato intervenga
      per legiferare in materia e per tutelare
      alcune fasce della popolazione, che per ovvi
      motivi spesso sono meno protette. A patto
      che non si censuri l'oggetto in questione.
      Vorrei far notare alcune cose che forse
      sfuggono ai più:

      - Quello che si sta proponendo è di
      etichettare alcuni prodotti in maniera più
      chiara per tutti. A occhio e croce i simboli
      che ci sono oggi non sembrano
      sufficientemente riconoscibili dai genitori.
      In fin dei conti in TV lo si sta già facendo
      da un pezzo con i "bollini".
      - É vero che un genitore deve controllare un
      figlio, ma sfortunatamente deve anche
      lavorare se vuole campare, indi per cui il
      controllo (sulle compagnie che frequenta,
      sui videogame che usa etc etc) non può
      essere totale.
      - É difficile capire per un genitore capire
      quali siano i veri contenuti di un
      videogame, a meno che non ci giochi in prima
      persona. Potrebbe non essere immediato
      capire che un gioco non è un semplice gioco
      di corse automobilistiche ma anche un gioco
      che permette di pestare altri automobilisti.
      - Il realismo ottenuto oggi attraverso
      grafica, sonoro e accessori vari è elevato
      ed è destinato ad aumentare sempre più.
      Nulla a che vedere con gli sprite di pochi
      pixel di qualche tempo fa.
      - É possibile sfidare altri umani grazie ai
      giochi online. Rispetto a sfidare un
      computer ciò è completamente diverso, perchè
      con un altro umano si può instaurare un
      rapporto più personale, specie se è
      disponibile qualche opzione che permetta una
      dialogo (tipo chat). Una IA, per quanto
      affinata è comunque sempre riconoscibile
      (altrimenti avrebbe passato il "test di
      turing")
      - É un dato di fatto che la mente di un
      bambino è tendenzialmente più malleabile di
      quella di un adulto, è molto più recettiva,
      e i pubblicitari ne sanno qualcosa... dire
      che è giusto che i bambini giochino con
      qualsiasi gioco disponibile sugli scaffali è
      un po' ipocrita... in fin dei conti si
      tratta di fare come nel caso della
      pornografia: nulla vieta ad un minorenne di
      vedere il film porno che trova in casa, ma
      al minorenne non si deve permettere di
      acquistare materiale pornografico senza che
      il genitore ne possa essere al corrente.

      Per concludere: GTA & soci sono
      indubbiamente giochi violento, ma non vanno
      censurati! Al contrario vanno lasciati
      acquistare solo in presenza di adulti che
      riescano a capire che si tratta di
      videogiochi parecchio violenti, e che
      probabilmente dovranno spiegare ai loro
      pargoli che la vita reale "dovrebbe" essere
      diversa dal videogame. Purtroppo si sa che
      la vita reale è piena di contraddizioni...
      vietano la pornografia ai minori e poi si
      vedono chiappe e tette a tutto spiano in tv,
      idem per la violenza... ma non per questo
      bisogna lasciare correre tutto!
  • yusaku scrive:
    Mi hai ricordato...
    ...una scena del film di South Park, quando i genitori dei bambini vogliono attaccare il Canada, perchè produce solo film spazzatura che traviano le menti dei poveri piccoli indifesi. Quindi c'è la madre di uno di loro che sale sul palco e grida che bisogna proteggere i bambini e quindi dichiarare guerra al Canada. Il bambino va dalla madre, la chiama e lei gli dice "Non ho tempo adesso, sono troppo occupata a proteggerti" o qualcosa del genere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi hai ricordato...
      preciso..e vuoi sapere una cosa + bella, (lo scoperta qualche giorno fa vedendo bowling columbine) southpark è stato fatto da due ragazzi di quella cittadina (columbine) dove qualche anno fa altri due ragazzi, armati di fucili hanno fatto una strage di studenti.. una cittadina dove anche le nonne vanno a letto con la magnum sotto il cuscino.. E i due autori di S.P. venivano emarginati perchè un pò in controtendenza, hanno preso tutta questa accozzaglia di estremismi e idiosincrasie e le hanno trasformate in un cartone che a noi fa sghignazzare o al più ci rende perplessi, ma che in realtà vorebbe sdrammatizzare con ironia ed esagerandoli questi comportamenti "veri" di quelle comunità americane tanto avanti rispetto a noi..... ;) W SouthPark
  • Anonimo scrive:
    non sai cosa sia la censura
    ...lo credo per un motivo molto semplice. Qui non si parla di censurare i videogiochi, ma semplicemente di scrivere CHIARAMENTE se un videogioco sia o meno adatto ai minori. Io non so se tu abbia o meno figli, ma poniti una domanda: tu faresti giocare tuo figlio di 5 o 10 anni a gta o a getaway? Se preferisci la domanda te la pongo così: faresti vedere a tuo figlio Pulp Fiction o N.B.K.? Secondo te avrebbe la maturità sufficiente a capire il messaggio tra le righe, dove dietro alla violenza c'è l'ironia e una spietata critica verso la società della violenza? o, al contrario ne percepirebbe solo il contenitore, esterno, superficiale, fatto di sangue e violenza gratuita?Ogni forma espressiva ha un pubblico adatto ad esserne destinatario.
    • Anonimo scrive:
      Re: non sai cosa sia la censura
      Io sono d'accordo con le indicazioni che diano dei riferimenti abbastanza sicuri sul prodotto (non penso solo ai videogiochi e ai film, ma anche agl'ogm per esempio). Poi si può anche mettere su certe opere una censura ai minori. Per tutto il resto l'unica censura che accetto è quella della mia testa e sensibilità, non certo quello di un'altro..Se poi esco di casa e inizio a sparare a tutti dopo aver giocato a gta o sono un cerebroleso o ho problemi ben più gravi di un videogame.
    • Anonimo scrive:
      Re: non sai cosa sia la censura
      - Scritto da: Anonimo
      ...lo credo per un motivo molto semplice.
      Qui non si parla di censurare i videogiochi,
      ma semplicemente di scrivere CHIARAMENTE se
      un videogioco sia o meno adatto ai minori.
      Io non so se tu abbia o meno figli, ma
      poniti una domanda: tu faresti giocare tuo
      figlio di 5 o 10 anni a gta o a getaway? Certo, perche' no? Meglio sicuramente una partita a GTA che un'ora di mariadefilippis al TV.
      Se
      preferisci la domanda te la pongo così:
      faresti vedere a tuo figlio Pulp Fiction o
      N.B.K.? Sicuro che glieli faro' vedere, anche perche'l'umorismo non si impara certo a 20 annie lo dimostrano tutte le persone (e sono tante)alle quali pulp fiction non fa ridere, ma fa riderestriscia la notizia.
      Secondo te avrebbe la maturità
      sufficiente a capire il messaggio tra le
      righe, dove dietro alla violenza c'è
      l'ironia e una spietata critica verso la
      società della violenza? o, al contrario ne
      percepirebbe solo il contenitore, esterno,
      superficiale, fatto di sangue e violenza
      gratuita?
      Ogni forma espressiva ha un pubblico adatto
      ad esserne destinatario.E ovviamente chi decide cosa dobbiamo vedere e a che eta' vederlo sara' la MAGGIORANZA vero?Magari la maggioranza di destra che e' cosi'tollerante con le opinioni altrui....Beata democrazia e chi ci crede ancora....byeFrancesco
      • Anonimo scrive:
        Re: non sai cosa sia la censura
        ...

        Beata democrazia e chi ci crede ancora....


        bye
        Francesco
        Finalmente la polemichina sulla destra e sulla sinistra. Mi mancava!Non serve essere uno psicologo per capire che la violenza ai bambini deve essere somministrata con parsimonia nei tempi e nei momenti giusti. Questa è l'unica preoccupazione di fondo. Se tuo figlio a sette anni gioca virtualmente con omicidi e prostitute sono affari tuoi, basta spiegargli tutto per bene.Ho detto tutto e, per favore, per bene.Il mio, per ora e a scanso di equivoci, gioca a Rayman 2 e mi sembra più che sufficiente (insieme alla scuola e alla normale educazione alla critica e al mondo che si può dare cercando di commentare al meglio i telegiornali) per garantirgli una formazione intellettuale adeguata. Censurare è sbagliato, consigliare secondo criteri di "maggioranza" è più che lecito.Se vuoi a tutti i costi far provare a tuo figlio le sigarette puoi benissimo andare a comperarle per lui. Io non ci vado e non voglio che se le possa comperare da solo.Geo


        • Anonimo scrive:
          Re: non sai cosa sia la censura
          ahahahaha facile e' evitare tutto il discorsoe rispondere a quello che fa piu comodo eh ?invece non e' una polemichina, e' sempre la stessa storia.chi e' di destra ha come dire, la simpatica passione di voler risolvere i propri problemipersonali imponendo anche agli altri quello chelui crede.e su questo non ci sono dubbi.quindi val la pena sicuramente di parlarnee ti ripeto, la differenza tra me e te (e ne vado fiero)e' che io non vengo a dirti come educare tuo figlioTU INVECE VUOI METTERE IL NASO NELLA VITA ALTRUIuna scritta su una scatola non da noia a nessuno....ecomunque c'e' gia, quindi puoi tornartene zitto zittoda dove sei uscito.- Scritto da: Anonimo

          ...



          Beata democrazia e chi ci crede ancora....





          bye

          Francesco


          Finalmente la polemichina sulla destra e
          sulla sinistra.
          Mi mancava!

          Non serve essere uno psicologo per capire
          che la violenza ai bambini deve essere
          somministrata con parsimonia nei tempi e nei
          momenti giusti. Questa è l'unica
          preoccupazione di fondo.

          Se tuo figlio a sette anni gioca
          virtualmente con omicidi e prostitute sono
          affari tuoi, basta spiegargli tutto per
          bene.
          Ho detto tutto e, per favore, per bene.
          Il mio, per ora e a scanso di equivoci,
          gioca a Rayman 2 e mi sembra più che
          sufficiente (insieme alla scuola e alla
          normale educazione alla critica e al mondo
          che si può dare cercando di commentare al
          meglio i telegiornali) per garantirgli una
          formazione intellettuale adeguata.

          Censurare è sbagliato, consigliare secondo
          criteri di "maggioranza" è più che lecito.CONSIGLIARE.Non IMPEDIRE DI PRODURRE O VENDERE UN GIOCOquindi mi consigli e io poi faccio come mi pare.
          Se vuoi a tutti i costi far provare a tuo
          figlio le sigarette puoi benissimo andare a
          comperarle per lui. Io non ci vado e non
          voglio che se le possa comperare da solo.se non vuoi che si compri le sigarette non dargli i soldiper comprarle....ciacia polloFrancesco
          • Anonimo scrive:
            Re: non sai cosa sia la censura
            e ti ripeto, la differenza tra me e te (e ne vado fiero) e' che io non vengo a dirti come educare tuo figlio TU INVECE VUOI METTERE IL NASO NELLA VITA ALTRUI una scritta su una scatola non da noia a nessuno....e comunque c'e' gia, quindi puoi tornartene zitto zitto da dove sei uscito. OK,Io non so chi tu sia ma, mi dispiace, non sono di destra e nemmeno di sinistra e non mi piace essere etichettato.Discutere è un conto, virare sulla politica sempre e per tutto è un altro conto. Il mio commento era solo relato al fatto che con etichetta o senza, di destra o di sinistra, un videogioco violento è un videogioco violento e ai bambini FA MALE. Anche se ai tuoi figli permetti di giocarci.Quindi, magari mi sbaglio, secondo me non hai capito niente e quelli che aspettano solo il pretesto per scatenare flame dovrebbero essere più attinenti agli argomenti o andare a popolare il forum degli OT e dei TrollSalut
          • Anonimo scrive:
            Re: non sai cosa sia la censura

            Discutere è un conto, virare sulla politica
            sempre e per tutto è un altro conto. Il mio
            commento era solo relato al fatto che con
            etichetta o senza, di destra o di sinistra,
            un videogioco violento è un videogioco
            violento e ai bambini FA MALE. Anche se ai
            tuoi figli permetti di giocarci.No allora proprio non hai capito.... Che faccia male e' UNA TUA OPINIONE....TUA....capito ? TUAAAAAAAAAAAA !!!E tu la vuoi far legge per tutti...Nel tuo orto fai come vuoi, e i bambini degli altrilasciali proteggere agli altri.Non ti si chiede altro....e' cosi' tanto per te ?A quanto pare si.ciaoFrancesco
          • Anonimo scrive:
            Re: non sai cosa sia la censura
            No allora proprio non hai capito....
            Che faccia male e' UNA TUA OPINIONE....
            TUA....capito ? TUAAAAAAAAAAAA !!!
            E tu la vuoi far legge per tutti...

            Nel tuo orto fai come vuoi, e i bambini
            degli altri
            lasciali proteggere agli altri.

            Non ti si chiede altro....e' cosi' tanto per
            te ?
            A quanto pare si.

            ciao
            FrancescoOK ci rinuncio. Hai ragione Fai pure vedere atti sessuali o omicidi in diretta a tuo figlio di 4 anni, rivendica la libertà di farlo e fregatene delle conquiste della scienza che hanno imparato tanto sulla psiche umana. C'è differenza tra una idea mia e quello che c'è scritto sui libri di neuropsichiatria infantile...ma hai ragione il figlio è tuo. Ne riparliamo tra vent'anniSaluti
          • Locke scrive:
            Re: non sai cosa sia la censura
            - Scritto da: Anonimo
            No allora proprio non hai capito....
            Che faccia male e' UNA TUA OPINIONE....
            TUA....capito ? TUAAAAAAAAAAAA !!!
            E tu la vuoi far legge per tutti...

            Nel tuo orto fai come vuoi, e i bambini
            degli altri
            lasciali proteggere agli altri.

            Non ti si chiede altro....e' cosi' tanto per
            te ?
            A quanto pare si.... povero figlio... :|
          • Anonimo scrive:
            Re: non sai cosa sia la censura
            - Scritto da: Locke
            - Scritto da: Anonimo

            No allora proprio non hai capito....

            Che faccia male e' UNA TUA OPINIONE....

            TUA....capito ? TUAAAAAAAAAAAA !!!

            E tu la vuoi far legge per tutti...



            Nel tuo orto fai come vuoi, e i bambini

            degli altri

            lasciali proteggere agli altri.



            Non ti si chiede altro....e' cosi' tanto
            per

            te ?

            A quanto pare si.

            ... povero figlio... :|Ma povero il tuo scusa eh.... dagli i pokemon le bamboline, la vita ovattata, la cicogna, chiudigligli occhi se ci sono prostitute per strada......E soprattutto tieniti i commenti su come voglionovivere quelli DIVERSI da te.ecche2balle sti perbenisti aho'Francesco
          • Anonimo scrive:
            Re: non sai cosa sia la censura
            in effetti mi sembra di rammentare una frase detta da mio padre a 18 anni e un giorno..."fai quello che vuoi adesso, fai tutti gli sbagli possibili, perche' finche' ti dico cosa fare e cosa non fare non imparerai mai...devi provare sulla tua pelle"...bhe credo di esser cresciuto parecchio bene senza dovermi sentire palle e palle di genitori altrui...
    • Anonimo scrive:
      Re: non sai cosa sia la censura
      Ma qualcuno tra giornalisti e commentatori vari ha mai provato a prendere in mano la confezione di un videogame?Perchè quelle (magari poche) che ho controllato io hanno DA ANNI una indicazione chiara del target d'età del gioco.Solo che attualmente il regime prevede - se non erro - l'autoassegnazione del bollino. La proposta politica, invece, vuole istituire una bella serie di "centri di controllo" in cui mettere a prender soldi... simpatici amici degli amici? Mazzettari che verranno pagati dalle società di giochi per evitare rating troppo severi? Onesti e scrupolosi psicologi dell'infanzia, che a titolo gratuito ed esaminando estesamente il contenuto del gioco (quindi esperti giocatori o assistiti da gamers volontari) ci aiuteranno con una guida per il genitore che - stampata sul retro del box - ci aiuterà a capire se il contenuto è appropriato al grado di maturità di nostro figlio?Come sempre si sparla di fascia protetta in TV (ma voi controllate le pubblicità che ci sparano in primissima serata?), di giochi vietati... ma di avere una società in cui la famiglia torna a poter vigilare ed educare direttamente i propri figli non si deve parlare. Non abbiamo tempo. Dobbiamo produrre, produrre fino a 65 anni, fare acquisti nei centri commerciali aperti di notte (che di giorno tempo non ne abbiamo piu') far girare l'Italia, chiedere alla scuola di insegnare tutto ai nostri figli e di tenerceli con il tempo pieno fino all'ora di cena, perche' non abbiamo tempo per tornare a casa a riprenderceli... Bene. Grazie. Buona giornata a tutti. P.S. Ho due figli piccoli, che accedono al PC con il mio controllo e per giocare con moderazione ai giochi che reputo adatti al loro sviluppo mentale. Non sono sicuramente perfetto, ma sono i MIEI figli, e voglio esercitare il mio diritto/dovere di accudirli e crescerli.
      • Anonimo scrive:
        Re: non sai cosa sia la censura
        No infatti, penso che non l'abbiano mai presa in manoquesti simpatici alfieri della protezione del fancioullo(ovviamente e' un errore voluto) , visto che ancora parlano...Ma la realta' e' che non vogliono passare da censori perche'loro stessi se ne vergognano....ma se decidessero loronon vedremmo piu' titoli come GTA o films come PULPFICTION ....Anche per tutto il resto la penso al 100% come te.ciaoFrancesco- Scritto da: Anonimo
        Ma qualcuno tra giornalisti e commentatori
        vari ha mai provato a prendere in mano la
        confezione di un videogame?
        • Anonimo scrive:
          Re: non sai cosa sia la censura
          una domanda....sul serio vogliono censurare/vietare giochi di questo tipo...ma davvero?!!!!chi non e' mai passato con il rosso solo per il gusto di farlo?chi non ha mai calpestato le aiuole solo perche' ha letto il cartello di non farlo?e chi non ha mai fumato una bella canna solo perche' e' vietato?....lo scenario di guerra secondo me e' il seguente:mettiamo che per sfacciata fortuna queste produzioni violente diventino illegali...bhe...mi faccio il biglietto per inghilterra o olanda e faccio la scorta e me ne torno in italia, magari poi lo duplico e lo regalo.....magari lo metto in file share....magari lo regalo pure alle feste....cosa ho ottenuto...prima di tutto la soddisfazione del mio ego, e' vietato e quindi lo faccio...SOLO PERCHE' E' VIETATO....perche' va a cozzare con l'opinione di qualcuno in modo non violento...non esercito nessuna forza fisica, ma una forza morale si, ti dimostro che puoi mettermi tutti i paletti che vuoi...ma non mi fermi, poi come ogni azione provoca una reazione..bhe....diventerebbe un netto impulso alla pirateria, copie illegali, incassi delle softwarehouse che diminuiscono, e via discorrendo....vedi quello che e' accaduto al costo dei cd...ma si...andra' sicuramente cosi...aspettiamo...aspettiamo
  • falco scrive:
    Segnaliamo che...
    Su Highscorehttp://www.highscore.itc'è un canale dedicato all'argomento Violenza nei videogiochi :http://punto-informatico.it/highscore/archi.asp?t=2&i=Violenza&p=1Per noi la discussione è sempre aperta.Manrico
  • Anonimo scrive:
    Complimenti (ma attenzione)
    Condivido assolutamente quanto dici di certi politici che cavalcano l'onda finche' vedono che qualcuno guarda il loro Surf ma attenzione: chi crea giochi offre degli input, degli stimoli, ed e' un vero peccato che le "emozioni forti" le vadano a cercare solo in simulazioni truculente. LOVE
    • Anonimo scrive:
      Re: Complimenti (ma attenzione)
      E dove devono trovarle se queste (farsi una canna tanto per fare un esempio) vengono ogni giorno additate come sbagliate e messe al bando con la legge? :)Diccelo tu.byeFrancesco- Scritto da: Anonimo
      Condivido assolutamente quanto dici di certi
      politici che cavalcano l'onda finche' vedono
      che qualcuno guarda il loro Surf ma
      attenzione: chi crea giochi offre degli
      input, degli stimoli, ed e' un vero peccato
      che le "emozioni forti" le vadano a cercare
      solo in simulazioni truculente.


      LOVE
      • Anonimo scrive:
        Re: Complimenti (ma attenzione)
        - Scritto da: Anonimo
        E dove devono trovarle se queste (farsi una
        canna tanto per fare un esempio) vengono
        ogni giorno additate come sbagliate e messe
        al bando con la legge? :)
        Diccelo tu.Mah........ ci stanno riducendo a delle larve, o almeno vorrebbero.- mangiare no perché ti viene il colesterolo- l'alcol no perché fa male- il fumo no perché fa male- i film no perché sono violenti- i videogiochi idem- il sesso no perché è rischioso- guidare no perché intasi le strade- tra un pò non potrai più nemmeno avere un cane- ecceteraè OVVIO che l'eccesso fa male, in tutte le cose, ma quei p*rla dei "politicanti" (perché NON sono degni dell'appellativo "politico") veramente hanno passato il segno.E quello che più mi fa inc*zzare è che una parte delle mie tasse vada per il loro stipendio.
        • Anonimo scrive:
          Re: Complimenti (ma attenzione)

          Mah........ ci stanno riducendo a delle
          larve, o almeno vorrebbero.Bhe diciamo che ci provano ma con risultati scarsi
          - mangiare no perché ti viene il colesteroloembe'? io mangio come mi pare e alle ore che mi pare, anche se i miei vicini rompono le palle che alle 4 di notte mi faccio i fritti
          - l'alcol no perché fa malefatti una scorta di birra e scolatela a casa
          - il fumo no perché fa maleho comprato un porta sigarette, dove ci travaso tutto il pacchetto appena acquistato
          - i film no perché sono violentiprogdvb...e relativi plugin..crakki tutti i canali e ti guardi tutti i peggiori pornazzi
          - i videogiochi idemme li faccio spedire direttamente dalla softwarehouse
          - il sesso no perché è rischiosocon la mia ex scopavamo anche sulle piazzole delle autostrade
          - guidare no perché intasi le stradeho la marmitta non catalitica su macchina catalitica..tie'..inquino...e sti cassi
          - tra un pò non potrai più nemmeno avere un
          canequando lo avevo, anzi li avevo li facevo cagare dove capitava
          - ecceteraeccetera...no dai continua...smontiamolo questo sistema del cazzo

          è OVVIO che l'eccesso fa male, in tutte le
          cose, ma quei p*rla dei "politicanti"
          (perché NON sono degni dell'appellativo
          "politico") veramente hanno passato il
          segno.ehm...onestametne non vado a votare da 6 anni, manco al referendum
          E quello che più mi fa inc*zzare è che una
          parte delle mie tasse vada per il loro
          stipendio.ed anche in questo sbagli....io faccio di tutto per avere il reddito piu' basso possibile solo per il fatto che non mi va di contribuire a dare la pensione a nonnini rinkoglioniti che rompono se il nipotino gioca a gta...chiaro.....un organismo di qualsiasi genere si dice perfettamente controllato quando per ogni singolo elemento ne esiste un altro che lo controlla.....siao circa 60 milioni in italia, tgliamo furoi 20 milioni di nonnini che non contano una semplice ma in compenso rompono e basta....40 milioni di individui che da un giorno all'altro decidono di piegare una nazione intera...ci riescono
  • Anonimo scrive:
    oratoria pomposa: non oltre la 15a riga.
    Mamma mia!!! Non riesco ad andare oltre 15-20 righe ... cheppalle!!! Sei più pomposo dei politici che critichi! Ma un po' di scrittura semplice niente? Tutti a continuare con questa anti-lingua assolutamente fuori dal parlato comune!!!! Che pallazze!Parla un po' come magni (e non solo per mandarmi a quel paese) ... Parli di videogiochi e sembra l'orazione per il processo JFK
    • Anonimo scrive:
      Re: oratoria pomposa: non oltre la 15a r
      scusare. noi prossimamente usare con te sintassi più facile.tu contento?ora tu tornare a fare costruzioni, non preoccupare di cose che tu poco capire.
    • MaurizioB scrive:
      Re: oratoria pomposa: non oltre la 15a riga.
      - Scritto da: Anonimo
      scrittura semplice niente? Tutti a
      continuare con questa anti-lingua
      assolutamente fuori dal parlato comune!!!!Si chiama italiano e per fortuna contiene qualche modalita' espressiva al di fuori del [troppo malamente diffuso] parlato comune che usa uno schifo percento della nostra lingua (e del nostro cervello).Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: oratoria pomposa: non oltre la 15a r
      E ti pareva... ormai se non parli come i comici di Zelig o scrivi come nei messaggini SMS ("k" invece di "ch", "x" al posto di "per" e roba simile), puoi anche dire la cosa più intelligente del mondo, ma non ti sta a sentire nessuno!Funzioni cerebrali al minimo, anche quando si tratta di esprimersi. SEMPRE! Tanto c'è chi vigila su di noi, chi parla per noi, chi sceglie quello che è meglio per noi...Spero (sxo) di aver usato una scrittura abbastanza semplice. Non vorrei che a qualcuno servisse il vocabolario della lingua italiana per tradurre queste quattro (4) righe. Oddio, forse manca qualche punto esclamativo supplementare, perché uno solo non rende a sufficienza l'idea di "parlato comune"... TOH!!! ti ci metto pure la faccina!!!!! ;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: oratoria pomposa: non oltre la 15a r
        - Scritto da: Anonimo
        E ti pareva... ormai se non parli come i
        comici di Zelig o scrivi come nei messaggini
        SMS ("k" invece di "ch", "x" al posto di
        "per" e roba simile), puoi anche dire la
        cosa più intelligente del mondo, ma non ti
        sta a sentire nessuno!Palese forma di Analfabetismo di ritorno. Ma di norma, tali "gerghi" sono stati introdotti dai trolls di turno che dovevano, ad allora, farsi fighi in qualche modo, anche se ciò portava al totale sputtanamento della lingua italiana e della propria sintassi esponitiva.
        Funzioni cerebrali al minimo, anche quando
        si tratta di esprimersi. SEMPRE! Con persone abituate a scrivere SMS e a parlare come marziani è normale che queste, una volta poste di fronte ad un qualcosa di loro estraneo (la lingua italiana, percui, pensate solo a quale livello si sono regrediti), non riescano più a comunicare.
        Tanto c'è
        chi vigila su di noi, chi parla per noi, chi
        sceglie quello che è meglio per noi...

        Spero (sxo) di aver usato una scrittura
        abbastanza semplice. Non vorrei che a
        qualcuno servisse il vocabolario della
        lingua italiana per tradurre queste quattro
        (4) righe. Oddio, forse manca qualche punto
        esclamativo supplementare, perché uno solo
        non rende a sufficienza l'idea di "parlato
        comune"... TOH!!! ti ci metto pure la
        faccina!!!!! ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: oratoria pomposa: non oltre la 15a riga.
      Eheh sei proprio ottimo! Sono le persone come te che mi fanno ridere e mi tirano su il morale.Secondo me hai ragione, cosa c'è di meglio di un semplice soggetto, un verbo e un complemento oggetto!..ah, sai cosa sono...?
  • Anonimo scrive:
    TUTTI i videogiochi!
    A me piacerebbe abolire tutti i videogiochi.E se dico tutti, dico proprio tutti.Quando sono da solo in ufficio apro il mio bel FreeCell di Win e ci sto sopra delle ore e alla fine sono più incazzato di prima perchè ho buttato via un sacco di tempo che avrei potuto dedicare a cose migliori.I videogiochi provocano dipendenza. TUTTI!E quindi eliminiamoli!A proposito, non c'è nessuno che ha un programmino che riconosce un gioco e quando cerco di aprirlo non me lo consente (quasi fosse un virus)?
    • Anonimo scrive:
      Re: TUTTI i videogiochi!
      bhè se non ti sai controllare, scusami, ma sono solo fatti tuoi :)se uno non resiste davanti ai bomboloni alla crema, li mangia tutti ogni volta che li vede e diventa super-ciccio, mica li si deve abolire per legge... orevoire
    • Anonimo scrive:
      Re: TUTTI i videogiochi!

      A proposito, non c'è nessuno che ha un
      programmino che riconosce un gioco e quando
      cerco di aprirlo non me lo consente (quasi
      fosse un virus)?Si chiama Brain 0.9. E' compreso nella distribuzione che ti viene installata quando nasci. Tra l'altro nelle ultime migliaia di anni il codice e' rimasto sostanzialmente lo stesso.Veramente dai... stai facendo sarcasmo spero... Perche' altrimenti una persona che non sa volontariamente resistere ad uno stimolo cosi' leggero come il divertirsi con un videogioco, vuol dire che ha dei seri problemi psicologici... o magari e' il risultato di una tossicodipendenza da televisione?...guarda che non siamo tutti belli, stupidi e felici come le famiglie del mulino bianco...Alecto
      • s. scrive:
        Re: TUTTI i videogiochi!
        - Scritto da: Anonimo
        Veramente dai... stai facendo sarcasmo
        spero... Ovviamente stavo sarcasmando.La questione qual è?Che ogni persona reagisce in una maniera esclusivamente soggettiva ad un qualsivoglia problema.Un detto dei nostri nonni (dalle nostre parti) recita:"tancc cò, tante grape" che ad un dipresso significa che ogni testa ragiona a modo suo.
      • Anonimo scrive:
        Re: TUTTI i videogiochi!
        - Scritto da: Anonimo


        A proposito, non c'è nessuno che ha un

        programmino che riconosce un gioco e
        quando

        cerco di aprirlo non me lo consente (quasi

        fosse un virus)?

        Si chiama Brain 0.9. E' compreso nella
        distribuzione che ti viene installata quando
        nasci. Tra l'altro nelle ultime migliaia di
        anni il codice e' rimasto sostanzialmente lo
        stesso.Sì, ne ho sentito parlare, solo che, a quanto pare, la versione Brain 0.8 funzionava meglio della 0.9, che presenta parecchi Bugs, specie durante il processing di particolari stringhe.Il problema analizzato è il seguente:Presso il modulo #miopensiero.hè presente un bug nel rigo 723 (segue):#DEFINE VogliaDiApparireInclude #OrgoglioSmisuratoEDistruttivo.hPer correggere il seguente errore, i produttori byGods hannopubblicato la seguente modifica, presso un loro recente bollettino:In Module #miopensiero.h there is a bug that could crash the entire system. To correct this please follow the instructions:1) Find row 723 or check for #IFDEF VogliaDiApparire2) Replace #DEFINE VogliaDiApparire, and Include #OrgoglioSmisuratoEDistruttivo.h, with#UNDEFINE VogliaDiApparire3) Save, close the file and Recompile the Main Kernel

        Veramente dai... stai facendo sarcasmo
        spero... Perche' altrimenti una persona che
        non sa volontariamente resistere ad uno
        stimolo cosi' leggero come il divertirsi con
        un videogioco, vuol dire che ha dei seri
        problemi psicologici... o magari e' il
        risultato di una tossicodipendenza da
        televisione?Questo è più probabile

        ...guarda che non siamo tutti belli, stupidi
        e felici come le famiglie del mulino
        bianco...

        AlectoIl tizio che ha postato, però, a furia di guardare la TV, pensa che siano tutti ridotti così...Mah, io ritengo che, più che i VideoGiochi, sia meglio chiuder e le emittenti televisive, in quanto, se vi sono certe "caccie alle streghe" è per colpa loro.
    • Anonimo scrive:
      Re: TUTTI i videogiochi!
      Ma che sei matto!!!Er FREECELL...ma a quello c'e' dipendenza!porca pupazza adesso ti tocca andare in cura dallo strizzacervelli....
      bel FreeCell di Win e ci sto sopra delle ore
      e alla fine sono più incazzato di prima
      perchè ho buttato via un sacco di tempo che
      avrei potuto dedicare a cose migliori.si che c'e'....un cacciavite ed una pinza...devi solo riuscire a scoperchiare l'hd del pc mentre e' in funzione !
      A proposito, non c'è nessuno che ha un
      programmino che riconosce un gioco e quando
      cerco di aprirlo non me lo consente (quasi
      fosse un virus)?
  • Crazy scrive:
    Tutti i Giochi andrebbero vietati
    Stando a certe persone, andrebbero vietati i Giochi che imitano situazioni imitabili nella realta`...Allora, vietiamo GTA e Carmageddon perche uno potrebbe mettersi ad investire la gente ed a rubare nuove Auto quando la sua si rovina... a sto punto vietiamo anche i giochi di Gare in Auto perche` mi invogliano a correre per strada, vietiamo gli sparatutto perche` potrei prendere un piede di porco (stile HalfLife) ed ammazzare tutti per la strada... e cosi` viaMa dai, basta che la gente non si frigga il cervello epenso che uno sappia distinguere la realta` dalla finzione
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutti i Giochi andrebbero vietati

      Ma dai, basta che la gente non si frigga il
      cervello be, allora di esemplari così in questo forum non ce ne sono molti! ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutti i Giochi andrebbero vietati
      il punto e' diverso...GTA, CARMA1 e 2, e mettici anche TEKKEN, e tutto il resto sono solo il pretesto, anzi la scusa per legalizzare un capriccio personale...se quell'imbecille di an che ha sollevato il polverone riuscira' a far vietare questi giochi, cosa estremamente improbabile, sai quanti ne saranno grati i nonnini di 80 che cosi potranno stare a rompere le palle ai nipotini...quidi saranno grati a questo carciofo di an e lo voteranno...ecco il succo del discorso....per andare fuori tema...che senso ha dare il diritto al voto agli italiani all'estero....nessuno...mica stanno qui! che senso ha dare diritto al voto a pesone di 98 anni....renderle capaci di esercitare scelte sociali quando dal punto di vista sociale ormai contano davvero poco?saro' cinico? o pratico? in una societa' di pachidermi
  • Anonimo scrive:
    Bravo
    Due pagine di lettera e non mi sono mai sentito in contraddizione. I videogiochi violenti fanno male a chi ha già dei problemi. A quel punto tocca al genitore accorgersene e correre ai ripari. Ma anche a voi non sembra più facile vietare tutto rispetto a un divieto condizionale (da parte del genitore), che tenga conto delle reazioni e degli eventuali problemi del ragazzo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Bravo
      Ma siamo sicuri al 100% che una psiche duttile e dedita all'impersonificazione/imitazione come quella dei bambini e dei giovani in generale non sia prona a danni permanenti se bombardata con situazioni violente e/o sessualmente frustranti?Da qualche parte sti dani se li devono pure creare se il 90% a 14 anni è uno zombie delle marche e dell'hi-tech (tra parentesi senza manifestare il minio interesse su come questa tecnologia funzioni): se appena accendi la TV ci sono programmi che svuotano il cervello e se appena accendiun videogame o ti trovi davanti all'ennesimo gioco di calcio (che creerà il classico idiota minidotato celebralmente con mentalità tipicamente maschilista) o fps non è che anche il genitore più attento possa fare qualcosa
      • shevathas scrive:
        Re: Bravo
        Sono perfettamente d'accordo con lo spirito della lettera. Bene o male i videogiochi rilettono il mondo reale come questo è, non come vorremmo che fosse...
      • Anonimo scrive:
        Re: Bravo
        - Scritto da: Anonimo
        Ma siamo sicuri al 100% che una psiche
        duttile e dedita
        all'impersonificazione/imitazione come
        quella dei bambini e dei giovani in generale
        non sia prona a danni permanenti se
        bombardata con situazioni violente e/o
        sessualmente frustranti?Si.
        Da qualche parte sti dani se li devono pure
        creare se il 90% a 14 anni è uno zombie
        delle marche e dell'hi-tech (tra parentesi
        senza manifestare il minio interesse su come
        questa tecnologia funzioni): I *dani* vengono da quello che ci propinano le TVtipo mediaset (ma non solo loro , ora anche la rai),le pubblicita' e le multinazionali, a cui serve proprio un modello comune di persona , e quindidi desiderio, per produrre piu' soldi in maniera facileusando solo l'ufficio marketing piuttosto che produrrequalcosa di utile.Quindi trasmissioni tutte uguali, culi al vento e inutili veline (a laura' barbun!), moda fotocopia che rende i giovani tutti ridicolmente vestiti allostesso modo, tutti che si cibano di schifosissimocibo precotto (succedeee solo da mac donalddd...solooo da macdonalddd .... lo dice la stessa pubblicita' :) ) Il regno degli zombi sta a occidente e nella sua cultura ...non certo in un computer o nei videogiochiche permettono almeno l'interattivita e la scelta, e cheper anni (finche non sono diventati popolari) sonostati proprio espressione di underground culturalenon controllabile da politica, media, e MERCATO.Del resto , e sono cose di questi giorni, secondo ilpensare comune e' invece giusto non permetterela scelta di una cosa importante come la propriareligione....inponendone una di statoE questo al di la di una polemica individuale del signore mussulmano, che e' persino sbagliata perche'si appoggia proprio agli stessi concetti di INTOLLERANZA che contesta. Io sono anni che penso che simboli religiosi e riferimenti a religioni di stato dovrebbero essereestirpati da un paese che vuol definirsi moderno.Si dovrebbe insegnare teologia nell'ora di religione (per far capire e accettare le differenze) invece si inculcano nella testa dei nostri figli concetti di ortodossia creando nella peggior ipotesi mostri come quelli che poi fondano i vari movimenti della vita, che altro non sono che i vecchi e violenti CROCIATI, senza la spada e che in paesi come gli U$A credonodi aver diritto di morte su chi pratica ad esempio l'aborto.Francamente preferirei mille volte un figlio che va a mignotte ma e' TOLLERANTE alle DIVERSITA' piuttosto che uno che vuol impedire la liberta' ed e' INTOLLERANTEcome la maggioranza dei pecoroni che calpesta senza dirittoogni giorno la terra.BAHFrancesco
      • Anonimo scrive:
        Re: Bravo
        Ma come il genitore più attento non può fare qualcosa? Stimolare, guidare e dialogare non sono cose da poco, credo che qualcuno sottovaluti troppo le potenzialità delle giovani menti. Certo hanno bisogno di un controllo maggiore e molto buonsenso nel farlo, ma è forse li dove si possono trovare le maggiori possibilità espressive, creative e innovative. Se no mettete vostro figlio in un cubo di plastica e quando è maggiorenne tiratelo fuori e schiaffatelo di fronte alla realtà totalmente impreparato.
  • Anonimo scrive:
    Basta vedere G8 per Tv
    ...........li nessuno dice che le violenze sono da condannare.....forse perche li sono REALI e non sono la realta virtuale di un videogameNon e' meglio che (i genitori) seguano i loro figli nelle"sparatorie virtuali" e che facciano notare cosa accadese si spara a qualcuno in un videogame (il tipo resuscita senza neanche un graffio e piu in@@@to di prima)ma nella realta i fatti stanno in modo diversoCMQ i politici devono incominciare a seguire 1 cosaUSARE il cervello e pensareincominciando a mettersi nei panni di .....(chi subisce)
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta vedere G8 per Tv
      Mi sembra la stessa faccia delle stessa vecchia e ipocrita medaglia, come quando chiusero i laboratori universitari di ingegneria genetica qualche anno fa, sempre in periodo di elezioni (guarda caso)... Sono sempre piu deluso dalla nostra classe dirigente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta vedere G8 per Tv
      CMQ i politici devono incominciare a seguire 1 cosa USARE il cervello e pensare incominciando a mettersi nei panni di .....(chi subisce) perchè lo hanno??? credevo che lo usassero solo per i propri interessi
Chiudi i commenti